Sei sulla pagina 1di 168

LA PIANIFICAZIONE D’IMPRESA:

DAL BUDGET AL BUSINESS PLAN


!
!
20!Aprile!2018!
10.00-13.00!
!
Prof.ssa!Silvia!TESTARMATA!
Università!degli!Studi!Niccolò!Cusano!–!TelemaGca!Roma!
silvia.testarmata@unicusano.it
Agenda!
Programma!
1.  Il processo di programmazione e controllo
2.  Il budget
!  Il Master Budget
!  Esempio di preparazione del budget di un’impresa industriale
"  Budget delle vendite e prospetto delle entrate di cassa previste
"  Budget della produzione
"  Budget dei materiali diretti e prospetto delle uscite di cassa
previste
"  Budget della manodopera diretta
"  Budget dei costi di generali di produzione
"  Budget delle spese di vendita e amministrative
"  Budget di cassa
"  Budget di conto economico
"  Budget di stato patrimoniale
3.  Il business plan
!  Definizione, funzioni e tipologie di Business Plan
!  Processo di formazione del Business Plan
!  Contenuto del Business Plan
!  Ruolo della strategia nella pianificazione aziendale
!  Struttura del Business Plan
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 2!
#
Agenda!

IL PROCESSO DI

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO!
!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 3!
#
Il!processo!di!programmazione!e!controllo!
A!!cosa!serve!il!controllo!di!gesGone?!

Se riusciamo a sapere dove siamo e qualcosa a riguardo a come ci


siamo arrivati, possiamo intravedere dove ci stiamo dirigendo e, se il
cammino da percorrere fosse difficoltoso, saremmo in tempo a
cambiare direzione.
A. Lincoln

L’informazione giusta al momento giusto, vale i nove decimi


di qualunque battaglia.
Napoleone

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 4!
#
Il!processo!di!programmazione!e!controllo!
Cosa!vuol!dire!controllare!un’azienda?!

Controllare!un!azienda!vuol!dire!
guidarla!verso!il!raggiungimento!dei!
propri!obiePvi.!
!

tz tz
t t
creazione di valore ∑o = ∑i
t =to t =to
+v

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 5!
#
Il!processo!di!programmazione!e!controllo!
!

Programmazione

Misurazione dei risultati Pianificazione

Azione

È! il! processo! mediante! il! quale! un’azienda,! sulla! base! delle! previsioni!
sull’evoluzione! dell’ambiente! esterno! (mercato,! normaGve,! sviluppo!
tecnologico,!ecc.),!programma!gli!obiePvi!da!raggiungere,!pianifica!le!
aPvità! da! intraprendere,! esegue! le! azioni! pianificate,! e! misura! i!
risultaG!raggiunG.!
!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 6!
#
Il!processo!di!programmazione!e!controllo!
Gli!strumenG!del!controllo!di!gesGone!

Contabilità Contabilità Budget Analisi degli


generale analitica scostamenti
Articolazione
Raccolta dati Articolazione spaziale e Confronto tra dati
consuntivi e prime spaziale e temporale dei preventivi e dati
elaborazioni temporale dei dati dati preventivi consuntivi
consuntivi

Congetture
e stime

Sintesi periodiche di
capitale e reddito

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 7!
#
Il!processo!di!programmazione!e!controllo!
Dagli!scambi!tra!impresa!e!terzi!al!bilancio!di!esercizio!
!
Scambi tra l’impresa
e i terzi

Valori (oggettivi)

Contabilità generale
Valutazioni
(valori soggettivi)
Bilancio di esercizio
•  Stato Patrimoniale
•  Conto Economico
•  Nota Integrativa
•  (Prospetto delle variazioni del
patrimonio netto) Novità IAS/
IFRS
•  (Rendiconto Finanziario)

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 8!
#
Il!processo!di!programmazione!e!controllo!
Contabilità!Generale!e!Contabilità!Direzionale!

La contabilità generale La contabilità direzionale


offre informazioni offre informazioni ai
agli azionisti, manager, i quali dirigono
ai creditori e a terzi e controllano
esterni le operazioni all’interno
all’organizzazione. di un’organizzazione.

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 9!
#
Agenda!

IL BUDGET!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 10!
#
La!formulazione!del!budget!

Informazioni Informazioni
su caratteri- su caratteri-
stiche e pro- stiche poten-
spettive evo- zialità e vin-
lutive delle coli delle va-
variabili am- riabili interne
bientali

Definizione
strategie

Pianificazione
strategica Revisione di
operativa strategie e
piani
Confronto Scostamenti Interventi
correttivi
sulle
Attività esecuzioni
operativa

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 11!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!processo!di!pianificazione/programmazione!

Definizioni delle strategie e


delle strutture aziendali,
descrizione del contesto
ambientale

FATTI AZIENDALI
FUTURI Scambi tra
impresa e terzi

Programmi
economico-
finanziari (budget)

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 12!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!ciclo!della!gesGone!!

statistiche previsioni di mercato Marketing

Capitale di
produzione VENDITE
esistente
Nuovi Impianti

Produzione
SCORTE
Ammortamento
Manutenzione
Rinnovo
SCORTE materie prime

approvvigionamento
Piano
Manodopera personale economico

Piano
Produzione Finanziario

Situazione
Altri costi Spese Generali Patrimoniale

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 13!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!ciclo!di!budgeGng!
Budget degli investimenti

Budget acquisti

Budget servizi
Budget vendite

Budget proventi diversi Budget personale

Budget oneri diversi

Aliena- Investi
zioni
RICAVI Budget Economico COSTI
menti

Crediti di Apporti dei soci Pagamento a soci Debiti di


regolamento Accensione prestiti Rimborsi prestiti regolamento

Flussi di entrate monetarie Budget dei flussi di cassa Flussi di uscite monetarie

Budget dell’Esercizio
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 14!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!conce^o!di!budget!
Il! Budget! è! un! programma! d’azione! ovvero! uno! strumento! per!
operare,! con! il! quale! si! stabilisce! che! cosa! fare! e! come! farlo,!
esprimendo!una!linea!di!azione!da!seguire.!
!

!Le!cara^erisGche!del!budget!sono:!
# !la!globalità;!
# !l’arGcolazione!per!centri!di!responsabilità;!
# !l’arGcolazione!per!periodi!di!tempo!infrannuali;!
# !la!traduzione!in!termini!economico-finanziari!(in!unità!monetarie).!
!

Il!budget!mira!a! !guidare,!coordinare,!monitorare!l’azione!
dei!manager.!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 15!
#
La!formulazione!del!budget!
La!responsabilizzazione!dell’azione!

Responsabilizzazione

Assegnazione Accordo per Riconoscimento


responsabilità risultati e risorse dei risultati

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 16!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!
Il! budget! è! la! “traduzione”! in! termini! economico-finanziari! del!
programma!di!gesGone!annuale!a^raverso!due!fasi:!
#  ! definizione! delle! operazioni! di! gesGone! previste! (prodoP!
venduG,! materiali! acquistate,! risorse! acquisite,! Gpologia! di!
invesGmenG,!ecc.)!
# ! quanGficazione!monetaria,!in!termini!di!ricavi!e!cosG,!incassi!
e!pagamenG,!invesGmenG!e!disinvesGmenG.!
Dal! punto! di! vista! formale,! il! budget! è! un! vero! e! proprio! bilancio!
prevenGvo!cosGtuito!da:!
" !conto!economico!prevenGvo;!
" !stato!patrimoniale!prevenGvo;!
" !previsione!dei!flussi!finanziari.!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 17!
#
La!formulazione!del!budget!
!
Il!Master!Budget!
Pianificazione strategica

Pianificazione operativa
Budget
vendite

Budget Budget delle vendite


produzione e delle spese
amministrative
Budget dei materiali Budget del
diretti personale Budget costi generali
diretto di produzione

Budget di
cassa

BUDGET di BILANCIO (SP E CE)


La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 18!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!delle!vendite!
Il# budget# delle# vendite# è# un# prospeCo# che# riporta# le#
vendite# previste# per# i# periodi# seguenE,# espresse# in#
quanEtà#e#valori.#

ESEMPIO!DI!PREPARAZIONE!DEL!BUDGET:!IL!CASO!
FORTUNE!
Fortune! Spa! sta! preparando! il! budget! per! il! trimestre! che! si!
chiuderà! il! 30! giugno.! Le! vendite/prestazioni! di! servizio! previste!
per!i!prossimi!cinque!mesi!sono:!
Aprile! ! !20.000!unità! Unità =
Maggio! ! !50.000!unità! es. prodotti;
Giugno! ! !30.000!unità! utenze; ecc.
Luglio! ! !25.000!unità!
Agosto! ! !15.000!unità.!
!

Il!prezzo!di!vendita!è!di!€!10!l’unità.!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 19!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!delle!vendite!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE

VENDITE
PREVISTE
(unità) 20.000 50.000 30.000 100.000
PREZZO DI
VENDITA
UNITARIO

VENDITE
TOTALI

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 20!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!delle!vendite!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE

VENDITE
PREVISTE
(unità) 20.000 50.000 30.000 100.000
PREZZO DI
VENDITA
UNITARIO € 10 € 10 € 10 € 10
VENDITE
TOTALI € 200.000 € 500.000 € 300.000 € 1.000.000

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 21!
#
La!formulazione!del!budget!
Entrate!di!cassa!previste!
Tu^e!le!vendite!sono!a!credito.!
!
Il!modello!di!incasso!di!Fortune!Spa!è:!
" 70%!incassato!nel!mese!della!vendita,!
" 25%!incassato!nel!mese!successivo!alla!vendita,!
" 5%!inesigibile.!

Il! saldo! dei! crediG! al! 31! marzo,! pari! a! €! 30.000,! sarà! incassato!
interamente.

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 22!
#
La!formulazione!del!budget!
Entrate!di!cassa!previste!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


CREDITI al 31-3 30.000 30.000

TOTALE ENTRATE
DI CASSA

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 23!
#
La!formulazione!del!budget!
Entrate!di!cassa!previste!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


CREDITI al 31-3 30.000 30.000
VENDITE DI APRILE

70% X € 200.000 140.000 140.000


25% X € 200.000 50.000 50.000

Dal budget di vendita di aprile

TOTALE ENTRATE
DI CASSA € 170.000 € 50.000

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 24!
#
La!formulazione!del!budget!
Entrate!di!cassa!previste!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


CREDITI al 31-3 30.000 30.000
VENDITE DI APRILE

70% X € 200.000 140.000 140.000


25% X € 200.000 50.000 50.000
VENDITE DI MAGGIO

70% X € 500.000 350.000 350.000


25% X € 500.000 125.000 125.000

Dal budget di vendita di maggio

TOTALE ENTRATE
DI CASSA € 170.000 € 400.000 € 125.000

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 25!
#
La!formulazione!del!budget!
Entrate!di!cassa!previste!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


CREDITI al 31-3 30.000 30.000
VENDITE DI APRILE

70% X € 200.000 140.000 140.000


25% X € 200.000 50.000 50.000
VENDITE DI MAGGIO

70% X € 500.000 350.000 350.000


25% X € 500.000 125.000 125.000
VENDITE DI GIUGNO

70% X € 300.000 210.000 210.000


TOTALE ENTRATE
DI CASSA € 170.000 € 400.000 € 335.000 € 905.000

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 26!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!della!produzione!

Budget di vendita
Budget di
ed entrate
produzione
previste

La!produzione!deve!essere!adeguata!per!rispe^are!le!vendite/
volumi!di!servizio!previsG!e!fornire!un!magazzino!(capacità!di!
servizio!non!uGlizzata)!di!fine!periodo!sufficiente.!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 27!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!della!produzione!
!
Il! management! di! Fortune! Spa! vuole! che! il! magazzino! di! fine!
periodo! sia! pari! al! 20%! delle! vendite! previste! per! il! mese!
successivo,!espresse!in!unità.!
!
Al!31!marzo,!erano!disponibili!4.000!unità.!
!

Prepariamo il budget della


produzione

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 28!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!della!produzione!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


VENDITE
PREVISTE 20.000 50.000 30.000 100.000
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO 10.000
TOTALE
NECESSARIO 30.000
-  MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO 4.000
PRODUZIONE
RICHIESTA 26.000

Vendite previste 50.000


Percentuale obiettivo 20%
Magazzino obiettivo 10.000
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 29!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!della!produzione!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


VENDITE
PREVISTE 20.000 50.000 30.000 100.000
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO 10.000
TOTALE
NECESSARIO 30.000
-  MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO 4.000
PRODUZIONE
RICHIESTA 26.000 ?

Magazzino di fine periodo


al 31 marzo

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 30!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!della!produzione!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


VENDITE
PREVISTE 20.000 50.000 30.000 100.000
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO 10.000 6.000
TOTALE
NECESSARIO 30.000 56.000
-  MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO 4.000 10.000
PRODUZIONE
RICHIESTA 26.000 46.000

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 31!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!della!produzione!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


VENDITE
PREVISTE 20.000 50.000 30.000 100.000
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO 10.000 6.000 5.000 5.000
TOTALE
NECESSARIO 30.000 56.000 35.000 105.000
-  MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO 4.000 10.000 6.000 4.000
PRODUZIONE
RICHIESTA 26.000 46.000 29.000 101.000

Magazzino di fine periodo ipotizzato

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 32!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!materiali!direP!
A!Fortune!Spa!5!mt!di!materiale!per!unità!di!prodo^o.!
!
Il! management! vuole! che! i! materiali! disponibili! alla! fine! di! ogni!
mese!siano!pari!al!10%!della!produzione!del!mese!successivo.!
!
Al!31!marzo,!sono!disponibili!13.000!metri!di!materiali.!!
!
Il!costo!dei!materiali!è!di!€!0,40!il!metro.!
!

Prepariamo il budget dei


materiali diretti

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 33!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!materiali!direP!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
MATERIALI PER
UNITÀ
FABBISOGNO DI
PRODUZIONE
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO Dal budget di produzione
TOTALE
NECESSARIO
- MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO
MATERIALI DA
ACQUISTARE

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 34!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!materiali!direP!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
MATERIALI PER
UNITÀ 5 5 5 5
FABBISOGNO DI
PRODUZIONE 130.000 230.000 145.000 505.000
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO
TOTALE
NECESSARIO
- MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO
MATERIALI DA
ACQUISTARE

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 35!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!materiali!direP!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
MATERIALI PER
UNITÀ 5 5 5 5
FABBISOGNO DI
PRODUZIONE 130.000 230.000 145.000 505.000
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO 23.000
TOTALE
NECESSARIO 153.000
- MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO
10% della produzione del
MATERIALI DA
mese successivo
ACQUISTARE

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 36!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!materiali!direP!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
MATERIALI PER
UNITÀ 5 5 5 5
FABBISOGNO DI
PRODUZIONE 130.000 230.000 145.000 505.000
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO 23.000
TOTALE
NECESSARIO 153.000
- MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO 13.000
MATERIALI DA
ACQUISTARE 140.000
Magazzino al 31 marzo
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 37!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!materiali!direP!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
MATERIALI PER
UNITÀ 5 5 5 5
FABBISOGNO DI
PRODUZIONE 130.000 230.000 145.000 505.000
+ MAGAZZINO DI
FINE PERIODO
OBIETTIVO 23.000 14.500 11.500 11.500
TOTALE
NECESSARIO 153.000 244.500 156.500 516.500
- MAGAZZINO DI
INIZIO PERIODO 13.000 23.000 14.500 13.000
MATERIALI DA
ACQUISTARE 140.000 221.500 142.000 503.500

Magazzino di fine periodo ipotizzato


La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 38!
#
La!formulazione!del!budget!
Uscite!di!cassa!previste!
Fortune!Spa!paga!€!0,40!al!metro!per!i!materiali.!
!
Metà! degli! acquisG! di! un! mese! viene! pagata! nel! mese!
dell’acquisto,!l’altra!metà!viene!pagata!nel!mese!seguente.!

Il!saldo!dei!debiG!al!31!marzo!è!pari!a!€!12.000.

Calcoliamo le uscite
di cassa previste

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 39!
#
La!formulazione!del!budget!
Uscite!di!cassa!previste!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


DEBITI al 31-3 12.000 12.000
ACQUISTI DI APRILE

ACQUISTI DI MAGGIO

ACQUISTI DI GIUGNO

TOTALE USCITE
DI CASSA

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 40!
#
La!formulazione!del!budget!
Uscite!di!cassa!previste!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


DEBITI al 31-3 12.000 12.000
ACQUISTI DI APRILE

50% X € 56.000 28.000 28.000


50% X € 56.000 28.000 28.000
ACQUISTI DI MAGGIO

ACQUISTI DI GIUGNO 140.000 metri X € 0,40/m =


= € 56.000

TOTALE USCITE
DI CASSA 40.000 ?

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 41!
#
La!formulazione!del!budget!
Uscite!di!cassa!previste!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


DEBITI al 31-3 12.000 12.000
ACQUISTI DI APRILE

50% X € 56.000 28.000 28.000


50% X € 56.000 28.000 28.000
ACQUISTI DI MAGGIO

50% X € 88.600 44.300 44.300


50% X € 88.600 44.300 44.300
ACQUISTI DI GIUGNO

50% X € 56.800 28.400 28.400


TOTALE USCITE
DI CASSA € 40.000 € 72.300 € 72.700 € 185.000

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 42!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!personale!dire^o!
Ogni! unità! di! prodo^o/servizio! di! Fortune! Spa! richiede! 0,05! ore!
(3!minuG)!di!manodopera!dire^a.!
!

La! società! ha! una! poliGca! di! “non! licenziamento”,! perciò! ai!
dipendenG!vengono!pagate!40!ore!di!lavoro!ogni!sePmana.!
!

In! cambio! della! poliGca! di! “non! licenziamento”,! i! dipendenG!


(impiegaG!ed!operai)!hanno!acce^ato!una!tariffa!salariale!di!€!10!
l’ora,! indipendentemente! dalle! ore! lavorate! (straordinari! non!
retribuiG).!
!

Per! i! prossimi! tre! mesi,! alla! manodopera! dire^a! sarà! pagato! un!
minimo!di!1.500!ore!al!mese.!
!

Prepariamo il budget del


personale diretto

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 43!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!personale!dire^o!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
ORE DI
MANODOPERA
DIRETTA
ORE DI
MANODOPERA
DIRETTA
ORE DI
MANODOPERA Dal budget di produzione
GARANTITE
ORA DI
MANODOPERA
PAGATE
TARIFFA SALARIALE
COSTO TOTALE
PERSONALE
DIRETTO

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 44!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!personale!dire^o!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
ORE DI
MANODOPERA
DIRETTA 0,05 0,05 0,05 0,05
ORE DI
MANODOPERA
DIRETTA 1.300 2.300 1.450 5.05
ORE DI
MANODOPERA
GARANTITE
ORA DI
MANODOPERA
PAGATE
TARIFFA SALARIALE
COSTO TOTALE
PERSONALE
DIRETTO

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 45!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!personale!dire^o!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
ORE DI
MANODOPERA
DIRETTA 0,05 0,05 0,05 0,05
ORE DI
MANODOPERA
DIRETTA 1.300 2.300 1.450 5.05
ORE DI
MANODOPERA
GARANTITE 1.500 1.500 1.500
ORA DI
MANODOPERA
PAGATE 1.500 2.300 1.500 5.300
TARIFFA SALARIALE
COSTO TOTALE
PERSONALE Ore di manodopera in più
DIRETTO necessarie ed ora di manodopera
garantite
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 46!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!personale!dire^o!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
ORE DI
MANODOPERA
DIRETTA 0,05 0,05 0,05 0,05
ORE DI
MANODOPERA
DIRETTA 1.300 2.300 1.450 5.050
ORE DI
MANODOPERA
GARANTITE 1.500 1.500 1.500
ORA DI
MANODOPERA
PAGATE 1.500 2.300 1.500 5.300
TARIFFA SALARIALE € 10 € 10 € 10 € 10
COSTO TOTALE
PERSONALE
DIRETTO € 15.000 € 23.000 € 15.000 € 53.000

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 47!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!cosG!generali!di!produzione!

Fortune! Spa! usa! un! coefficiente! di! allocazione! di! €! 1! per! unità!
prodo^a! per! la! riparGzione! dei! cosG! generali! di! produzione!
variabili.!
!
I!cosG!generali!di!produzione!fissi!ammontano!a!€!50.000!al!mese!
e! includono! €! 20.000! di! cosG! non! monetari! (essenzialmente,!
ammortamento!dell’impianto).

Prepariamo il budget dei costi


generali di produzione

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 48!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!cosG!generali!di!produzione!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
COEFFICIENTE DI
ALLOCAZIONE
COSTI VARIABILI €1 €1 €1 €1
COSTI GENERALI
DI PRODUZIONE
VARIABILI € 26.000 € 45.000 € 29.000 € 101.000
COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE FISSI

TOTALE COSTI
GENERALI DI Dal budget di produzione
PRODUZIONE
- COSTI NON
MONETARI
USCITE DI CASSA PER
COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 49!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!cosG!generali!di!produzione!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
COEFFICIENTE DI
ALLOCAZIONE
COSTI VARIABILI €1 €1 €1 €1
COSTI GENERALI
DI PRODUZIONE
VARIABILI € 26.000 € 45.000 € 29.000 € 101.000
COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE FISSI 50.000 50.000 50.000 150.000
TOTALE COSTI
GENERALI DI
PRODUZIONE 76.000 95.000 79.000 250.000
- COSTI NON
MONETARI
USCITE DI CASSA PER
COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 50!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!dei!cosG!generali!di!produzione!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


PRODUZIONE 26.000 45.000 29.000 101.000
COEFFICIENTE DI
ALLOCAZIONE
COSTI VARIABILI €1 €1 €1 €1
COSTI GENERALI
DI PRODUZIONE
VARIABILI € 26.000 € 45.000 € 29.000 € 101.000
COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE FISSI 50.000 50.000 50.000 150.000
TOTALE COSTI
GENERALI DI
PRODUZIONE 76.000 95.000 79.000 250.000
- COSTI NON
MONETARI 20.000 20.000 20.000 60.000
USCITE DI CASSA PER
COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE € 56.000 € 75.000 € 59.000 € 190.000
L’ammortamento
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# è un costo calcolato! 51!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!magazzino!prodoP!finiG!

Ora,! Fortune! può! completare! il! budget! del! magazzino! prodoP!


finiG!di!fine!periodo.!
!
In! Fortune,! i! cosG! generali! di! produzione! vengono! applicaG! alle!
unità!di!prodo^o!in!base!alle!ore!di!manodopera!dire^a.!

Prepariamo il budget del


magazzino prodotti finiti
di fine periodo

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 52!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!magazzino!prodoP!finiG!
COSTI DI PRODUZIONE Quantità Costo TOTALE
UNITARI

MATERIALI DIRETTI 5,00 € 0,40 € 2,00

PERSONALE DIRETTO

COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE

MAGAZZINO PRODOTTI FINITI DI BUDGET

MAGAZZINO DI FINE
PERIODO IN UNITÀ Dal budget e dalle
COSTO DI PRODUZIONE informazioni sui materiali
UNITARIO diretti
MAGAZZINO PRODOTTI
FINITI DI FINE PERIODO

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 53!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!magazzino!prodoP!finiG!
COSTI DI PRODUZIONE Quantità Costo TOTALE
UNITARI

MATERIALI DIRETTI 5,00 € 0,40 € 2,00

PERSONALE DIRETTO 0,05 € 10 0,50


COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE

MAGAZZINO PRODOTTI FINITI DI BUDGET

MAGAZZINO DI FINE
PERIODO IN UNITÀ Dal budget del personale
5.000
COSTO DI PRODUZIONE
UNITARIO
MAGAZZINO PRODOTTI
FINITI DI FINE PERIODO

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 54!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!magazzino!prodoP!finiG!
COSTI DI PRODUZIONE Quantità Costo TOTALE
UNITARI

MATERIALI DIRETTI 5,00 € 0,40 € 2,00

PERSONALE DIRETTO 0,05 € 10 0,50


COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE 0,05 € 49,50 2,48
€ 4,98

MAGAZZINO PRODOTTI FINITI DI BUDGET

MAGAZZINO DI FINE
PERIODO IN UNITÀ Totale CGP per il trimestre /
COSTO DI PRODUZIONE
Totale ore di manodopera necessarie =
UNITARIO € 250.000 / 5.050 ore = € 4,99
€ 49,50 l’ora
MAGAZZINO PRODOTTI
FINITI DI FINE PERIODO ?

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 55!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!del!magazzino!prodoP!finiG!
COSTI DI PRODUZIONE Quantità Costo TOTALE
UNITARI

MATERIALI DIRETTI 5,00 € 0,40 € 2,00

PERSONALE DIRETTO 0,05 € 10 0,50


COSTI GENERALI DI
PRODUZIONE 0,05 € 49,50 2,48
€ 4,98

MAGAZZINO PRODOTTI FINITI DI BUDGET

MAGAZZINO DI FINE
PERIODO IN UNITÀ 5.000
COSTO DI PRODUZIONE
UNITARIO € 4,98
MAGAZZINO PRODOTTI
FINITI DI FINE PERIODO € 24.900
Dal budget di produzione
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 56!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!delle!spese!di!vendita!e!amministraGve!!

I!cosG!di!vendita!e!amministraGvi!variabili!di!Fortune!ammontano!
a!€!0,50!per!unità!venduta.!!
!
I!cosG!di!vendita!e!amministraGvi!fissi!ammontano!a!€!70.000!al!
mese.!
!
I! cosG! di! vendita! e! amministraGvi! fissi! includono! cosG! per!!!!!!!!!!!!!!
€!10.000!(essenzialmente!ammortamento)!che!non!sono!uscite!di!
cassa!del!mese!in!corso.

Prepariamo il budget delle


spese di vendita e
amministrative

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 57!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!delle!spese!di!vendita!e!amministraGve!!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


VENDITE PREVISTE 20.000
COEFFICIENTE DI
ALLOCAZIONE COSTI
DI VENDITA E AMMIN. € 0,50

COSTI VARIABILI
€ 10.000
COSTI DI VENDITA E
AMMINISTRATIVI FISSI 70.000

TOTALE COSTI
80.000
- COSTI NON
MONETARI 10.000
USCITE DI CASSA PER
COSTI DI VENDITA E
AMMINISTRATIVI € 70.000 ?

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 58!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!delle!spese!di!vendita!e!amministraGve!!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


VENDITE PREVISTE 20.000 50.000 30.000 100.000
COEFFICIENTE DI
ALLOCAZIONE COSTI
DI VENDITA E AMMIN. € 0,50 € 0,50 € 0,50 € 0,50

COSTI VARIABILI
€ 10.000 € 25.000 € 15.000 € 101.000
COSTI DI VENDITA E
AMMINISTRATIVI FISSI 70.000 70.000 70.000 210.000

TOTALE COSTI
80.000 95.000 85.000 260.000
- COSTI NON
MONETARI 10.000 10.000 10.000 30.000
USCITE DI CASSA PER
COSTI DI VENDITA E
AMMINISTRATIVI € 70.000 € 85.000 € 75.000 € 230.000

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 59!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!di!cassa!

Fortune!Spa:!
"  Ha!una!linea!di!credito!aperta!al!4%!per!€!75.000.!
"  ManGene!un!saldo!di!cassa!minimo!di!€!30.000.!
"  Si! indebita! il! primo! giorno! del! mese! e! rimborsa! i!
presGG!l’ulGmo!giorno!del!mese.!
"  Paga!un!dividendo!in!contanG!di!€!49.000!in!Aprile.!
"  Acquista! macchinari! per! €! 144.700! in! maggio! e! per!!!!!!!!!!!!!
€!48.300!in!giugno,!pagaG!in!contanG.!
"  Ha!un!saldo!di!cassa!al!1°aprile!di!€!40.000.

Prepariamo il budget
di cassa

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 60!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!di!cassa!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
SALDO DI CASSA INIZIO
PERIODO € 40.000
+ ENTRATE DI CASSA 170.000
TOT. CASSA DISPONIBILE 210.000
-  USCITE

Materiali 40.000
Personale diretto Prospetto delle entrate di
Costi generali di cassa previste
produzione

Vendite e amministrazione

Acquisto macchinari

Dividendi

USCITE TOTALI Prospetto delle uscite di


ECCESSO (/MANCANZA) cassa previste
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 61!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!di!cassa!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
SALDO DI CASSA INIZIO
PERIODO € 40.000
+ ENTRATE DI CASSA 170.000 Budget del personale
TOT. CASSA DISPONIBILE 210.000 diretto
-  USCITE

Materiali 40.000
Budget dei costi generali
Personale diretto 15.000 di produzione
Costi generali di
produzione 56.000
Vendite e amministrazione 70.000 Budget delle spese di
Acquisto macchinari - vendita ed amministrative
Dividendi 49.000
USCITE TOTALI 230.000
ECCESSO (/MANCANZA)
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE € (20.000)
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 62!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!di!cassa!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
SALDO DI CASSA INIZIO
PERIODO € 40.000
+ ENTRATE DI CASSA 170.000
TOT. CASSA DISPONIBILE 210.000
-  USCITE

Materiali 40.000
Personale diretto 15.000
Costi generali di
produzione 56.000 Poiché Fortune mantiene
un saldo di cassa di
Vendite e amministrazione 70.000 € 30.000, la società deve
Acquisto macchinari - indebitarsi sulla sua
Dividendi 49.000 linea di credito
USCITE TOTALI 230.000
ECCESSO (/MANCANZA)
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE € (20.000)
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 63!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!finanziamento!e!!il!rimborso!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


ECCESSO (/MANCANZA)
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE € (20.000)
FINANZIAMENTO

Indebitamento 50.000
Rimborsi -
Interessi -
FINANZIAMENTO TOTALE 50.000
SALDO DI CASSA DI FINE
PERIODO € 30.000

Il saldo di cassa di fine


periodo di aprile è il saldo
di inizio periodo di maggio

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 64!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!di!cassa!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
SALDO DI CASSA INIZIO
PERIODO € 40.000 € 30.000
+ ENTRATE DI CASSA 170.000 400.000
TOT. CASSA DISPONIBILE 210.000 430.000
-  USCITE

Materiali 40.000 72.300


Personale diretto 15.000 23.000
Costi generali di
produzione 56.000 75.000
Vendite e amministrazione 70.000 85.000
Acquisto macchinari - 144.700
Dividendi 49.000 -
USCITE TOTALI 230.000 400.000
ECCESSO (/MANCANZA)
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE € (20.000) € 30.000
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 65!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!finanziamento!e!!il!rimborso!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


ECCESSO (/MANCANZA)
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE € (20.000) € 30.000
FINANZIAMENTO

Indebitamento 50.000 -
Rimborsi - -
Interessi - -
FINANZIAMENTO TOTALE 50.000 -
SALDO DI CASSA DI FINE
PERIODO € 30.000 € 30.000

Poiché il saldo di cassa di fine periodo è


esattamente di € 30.000, Fortune non
rimborserà il prestito questo mese

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 66!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!di!cassa!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
SALDO DI CASSA INIZIO
PERIODO € 40.000 € 30.000 € 30.000 € 40.000
+ ENTRATE DI CASSA 170.000 400.000 335.000 905.000
TOT. CASSA DISPONIBILE 210.000 430.000 365.000 945.000
-  USCITE

Materiali 40.000 72.300 72.700 185.000


Personale diretto 15.000 23.000 15.000 53.000
Costi generali di
produzione 56.000 75.000 59.000 190.000
Vendite e amministrazione 70.000 85.000 75.000 230.000
Acquisto macchinari - 144.700 48.300 193.000
Dividendi 49.000 - - 49.000
USCITE TOTALI 230.000 400.000 270.000 900.000
ECCESSO (/MANCANZA)
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE € (20.000) € 30.000 € 95.000 € 45.000
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 67!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!budget!di!cassa!
Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE
SALDO DI CASSA INIZIO
PERIODO € 40.000 € 30.000 € 30.000 € 40.000
+ ENTRATE DI CASSA 170.000 400.000 335.000 905.000
TOT. CASSA DISPONIBILE 210.000 430.000 365.000 945.000
-  USCITE

Materiali 40.000 72.300 72.700 185.000


Personale diretto 15.000 Alla fine di giugno
23.000 15.000Fortune53.000
Costi generali di possiede una disponibilità di
produzione 56.000 75.000 59.000 190.000
cassa sufficiente per rimborsare
Vendite e amministrazione 70.000 il85.000
prestito di € 50.000 più230.000
75.000
Acquisto macchinari - 144.700interessi48.300
al 4% 193.000
Dividendi 49.000 - - 49.000
USCITE TOTALI 230.000 400.000 270.000 900.000
ECCESSO (/MANCANZA)
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE € (20.000) € 30.000 € 95.000 € 45.000
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 68!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!finanziamento!e!!il!rimborso!

Aprile Maggio Giugno TRIMESTRE


ECCESSO (/MANCANZA)
DI CASSA DISPONIBILE
OLTRE LE USCITE € (20.000) € 30.000 € 95.000 € 45.000
FINANZIAMENTO

Indebitamento 50.000 - - 50.000


Rimborsi - - (50.000) (50.000)
Interessi - - (500) (500)
FINANZIAMENTO TOTALE 50.000 - (50.500) (500)
SALDO DI CASSA DI FINE
PERIODO € 30.000 € 30.000 € 44.500 € 44.500

€ 50.000 x 4% x 3/12 = € 500


Indebitamento il 1° aprile e rimborso il 30 giugno.

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 69!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!conto!economico!di!budget!

Conto economico
Budget di cassa
di budget

Dopo!aver!completato!il!budget!di!cassa,!possiamo!preparare!il!
conto!economico!di!budget!di!Fortune!Spa.!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 70!
#
La!formulazione!del!budget!
Il!conto!economico!di!budget!

Fortune Spa
Conto economico di budget
Per i tre misi chiusi al 30 giugno
Vendite (100.000 unità a € 10) € 1.000.000
Costo del venduto (100.000 unità a € 4,98) 498.000
Margine lordo 502.000
Costi di vendita e amministrativi 260.000
Utile operativo 242.000
Interessi passivi 500
Utile netto € 241.500

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 71!
#
La!formulazione!del!budget!
Lo!stato!patrimoniale!di!budget!

Conto economico Stato patrimoniale


di budget di budget

Fortune!Spa!presenta!i!seguenG!saldi!di!conto!prima!di!preparare!lo!
stato!patrimoniale!di!budget:!
# Terreni:!€!50.000!!
# Capitale!conferito:!€!200.000!!
# Riserve!di!uGle:!€!146.100!!
# Macchinari:!€!175.000.!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 72!
#
La!formulazione!del!budget!
Lo!stato!patrimoniale!di!budget!
Fortune Spa
Stato Patrimoniale di budget
Per I tre misi chiusi al 30 giugno 25% delle
Attivo circolante
vendite di
giugno pari a
Cassa 44.500
€ 300.000
Crediti 75.000
Magazzino materie prime 4.600 11.500 metri a
Magazzino prodotti finiti 24.900 € 0,40 al m
Totale attivo circolante 149.000 5.000 unità a
Immobili e macchinari € 4,98 l’una
Terreni 50.000
Macchinari 368.000
Totale immobili e macchinari 418.000 50% degli
Totale attivo € 567.000 acquisti di
giugno pari a €
56.800
Debiti 28.400
Capitale conferito 200.000
Riserve di utili 338.600
Totale passivo e patrimonio netto € 567.000
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 73!
#
La!formulazione!del!budget!
Lo!stato!patrimoniale!di!budget!
Fortune Spa
Stato Patrimoniale di budget
Per I tre misi chiusi al 30 giugno
Attivo circolante
Cassa 43.000
Crediti 75.000
Magazzino materie prime 4.600
Magazzino prodotti finiti 24.950
Totale attivo circolante 147.550
Saldo iniziale € 146.100
Immobili e macchinari + Utile netto € 241.500
Terreni -  Dividendi
50.000 € (49.000)
Macchinari = Saldo 367.000
Finale € 338.600
Totale immobili e macchinari 417.000
Totale attivo € 567.000

Debiti 28.400
Capitale conferito 200.000
Riserve di utili 338.600
Totale passivo e patrimonio netto € 567.000
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 74!
#
Agenda!

IL BUSINESS PLAN!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 75!
#
Il!Business!Plan!
Dall’idea!al!proge^o!

Proge^o!
“Idea”!

Pianificare!l’aPvità!di!impresa!prima!di!realizzarla!
significa! acquisire! sicurezza! in! ciò! che! si! andrà! a!
fare,!e!con!la!sicurezza!aumentano!le!possibilità!di!
riuscita!dell'iniziaGva.!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 76!
#
Il!Business!Plan!
Definizione!di!“Business!Plan”!

Il!“business!plan”!può!essere!definito!come!un!
programma!(o!piano!di!faPbilità)!a^raverso!il!quale!
si!illustra!un’iniziaGva!imprenditoriale!in!modo!da!
consenGre!di!apprezzarne!le!cara^erisGche,!lo!
sviluppo!e!le!conseguenze!

Finanziatore/invesGtore!
I!desGnatari!del!BP!
Imprenditore!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 77!
#
Il!Business!Plan!
A!quali!interrogaGvi!risponde!il!BP!

È!!uno!strumento!di!lavoro!prezioso!che!deve!rispondere!a!tanG!
interrogaGvi:!
!
Chi!si!è?!Cosa!si!vuole!fare?!Cosa!si!offre?!A!chi!si!mira?!come!farlo!
sapere?! Quali! approcci! usare?! Come! organizzarsi?! Su! chi!
appoggiarsi?! Quanto! costa?! Quando! i! ritorni?! Quali! i! ritorni?!
Perché! si! pensa! di! avere! successo?! Quali! precedenG! esistono?!
Cosa!si!vuole!diventare?!Cosa!mi!dà!forza!e!mi!convince?!!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 78!
#
Il!Business!Plan!
Funzioni!del!Business!Plan!
!
"  supportare! una! richiesta! di! finanziamento! (business! plan),! di!
Gpo!tradizionale!o!del!genere!“project!finance”!
"  coinvolgere! altri! imprenditori! in! un’iniziaGva,! allo! scopo! di!
reperire!adeguate!fonG!di!finanziamento!
"  operare! una! selezione! tra! ipotesi! di! invesGmento,! sia!
alternaGve!fra!loro!che!concorrenG!
"  avviare! una! nuova! aPvità! d’impresa,! in! relazione! alla! quale! si!
cercano!consensi!e/o!finanziamenG!
"  valutare!l’acquisto!di!un’azienda!
"  sostenere! l’ipotesi! di! risanamento! dell’impresa! in! crisi! (per!
evitarne!la!liquidazione!o!il!fallimento)!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 79!
#
Il!Business!Plan!
Estensione!del!Business!Plan!
!
#  Singola!operazione!
#  Complesso!di!operazioni!(ramo!d’azienda)!
#  Azienda!nella!sua!globalità!(master!budget)!

In!termini!finanziari!
Ogge^o!Gpico!del!piano!è!
l’INVESTIMENTO!
In!termini!economici!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 80!
#
Il!Business!Plan!
Tipologie!di!InvesGmenG!
! InvesGmenG! FonG!
Per! invesGmento! si! intende! genericamente!
un!impiego!di!risorse!finanziarie!dal!quale!ci!
si! a^ende,! in! tempi! e! modi! in! parte! P!
prevedibili,! un! ritorno! in! termini! di! reddito! A! !

e!di!flussi!di!cassa! CN !

!  InvesGmenG!di!riprisGno!o!sosGtuzione!
!  InvesGmenG!di!ammodernamento!
!  InvesGmenG!di!espansione!
!  InvesGmenG!di!diversificazione!
!  InvesGmenG!strategici!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 81!
#
Il!Business!Plan!
Metodi!di!valutazione!degli!invesGmenG!
!

•  Valore!A^uale!Ne^o!(Net!present!value)!
•  Tempo!di!recupero!(Payback!period)!
•  Tasso!Interno!di!Rendimento!(Internal!rate!of!return)!
•  Economic!Value!Added!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 82!
#
Il!Business!Plan!
Valore!a^uale!ne^o!(Net!Present!Value)!
!
Supponiamo!vi!sia!un!invesGmento!che!costa!98!€!che!mi!garanGsce!tra!un!anno!
104!€.!Gli!invesGmenG!con!cara^erisGche!di!rischio!simili!offrono!un!rendimento!
del!3%.!Qual!è!il!valore!a^uale!di!104!€!tra!un!anno?"

C1
1 + r1
Valore!a^uale!(VA)!=!104/1,03=!100,97!
L’invesGtore!ha!migliorato!la!sua!ricchezza!infaP:!!
•  Valore!a^uale!ne^o!(VAN)=!100,97!–!98=!2,97!€!
•  Rendimento!=!(104!–!98)/!98=!0,0612!
•  In! un! anno! il! rendimento! è! del! 6,12%! che! supera! ! il!
rendimento! del! 3%! o^enibile! con! operazioni! a! rischio!
equivalente!(costo!opportunità!del!capitale).!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 83!
#
Il!Business!Plan!
Il!reperimento!delle!risorse!finanziarie!
Uno!schema!logico!di!riferimento!
1.  Individuazione!dell’invesGmento!da!finanziare!(invesGmento!di!breve!
o!di!medio!lungo!periodo)!
2.  Verifica!della!capacità!di!indebitamento!(analisi!di!bilancio,!cash!flow!
prospePci)!
3.  Analisi!degli!strumenG!alternaGvi!di!finanziamento!

3.1!Capitale!di!debito!
InvesGmenG! FonG!
3.2!Capitale!di!proprietà!(di!
origine!esterna!e!interna)!
P!
Il!capitale!di!origine!interna!
fa!riferimento!all’uGle!e!alle! A!
riserve! CN !

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 84!
#
Il!Business!Plan!
Il!reperimento!delle!risorse!finanziarie!

#  Project!Finance!e!Patrimoni!separaG!
#  Venture!Capitale!e!Private!Equity!
#  Mutui,!PresGG!obbligazionari,!Aperture!di!credito!in!c/c!
#  SecuriGzaGon!dei!crediG!
#  Il!patrimonio!immobiliare!e!le!operazioni!di!finanziarizzazione!
(i!fondi!immobiliari!e!la!securiGzaGon!degli!immobili)!
#  Il!leasing!e!il!Sale!and!lease!back!
#  Sponsorizzazioni!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 85!
#
Il!Business!Plan!
Il!finanziamento!con!capitale!di!debito!

Il! finanziamento! dell’invesGmento! proposto! nel! BP! può!


essere! erogato! con! vincolo! di! capitale! di! debito! o! con!
vincolo!di!capitale!di!proprietà.!

Chi! finanzia! l’invesGmento! con! capitale! di! debito! pone!


a^enzione!al!ritorno!di!cassa!generato!dall’invesGmento.!

E!chi!finanzia!con!capitale!di!rischio?!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 86!
#
Il!Business!Plan!
Il!finanziamento!con!capitale!di!proprietà!
L’obiePvo!dell’invesGtore!isGtuzionale!

è!quello!di!realizzare,!nel!medio!termine,!un!importante!guadagno!
di!capitale!(capital!gain)!a^raverso!la!cessione!della!partecipazione!
acquisita.!
Per! guadagno! di! capitale! si! intende! l’incremento! di!
valore! della! partecipazione! maturato! dal! momento!
dell’assunzione! della! partecipazione! a! quello! della!
cessione!e!moneGzzazione!della!stessa.!
A^enzione:!
L’invesGtore! isGtuzionale! nel! capitale! di! rischio! è,! per! definizione,! un! socio!
temporaneo,!seppur!di!medio-lungo!termine,!che,!come!tale,!dovrà!prima!o!poi!cedere!
la!partecipazione!acquisita!per!realizzare!il!proprio!obiePvo.!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 87!
#
Il!Business!Plan!
Il!caso!GE!Equity!(gruppo!General!Electric)!

“GE! Equity! (gruppo! General! Electric)! investe! in! aziende!


industriali,! commerciali! e! di! servizi! di! medie! dimensioni! che!
presenGno! buone! prospePve! di! crescita! sulla! base! di! un!
Business! Plan! a! medio! termine,! acquisendo! generalmente!
una! partecipazione! di! minoranza.! Facendo! parte! di! uno! dei!
più!grandi!gruppi!industriali!al!mondo,!GE!Equity!non!si!limita!
ad!essere!un!socio!esclusivamente!finanziario,!ma!può!offrire!
sinergie! che! spaziano! dall’implementazione! di! strategie!
industriali! e! di! crescita! sui! mercaG! internazionali! a!
compartecipazione! nelle! aPvità! di! Ricerca! e! Sviluppo,!
all’individuazione! di! società! del! gruppo! GE! come! possibili!
clienG/fornitori! delle! società! partecipate,! sino! alla! fruizione!
delle!aPvità!di!formazione!professionale”.!!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 88!
#
Il!Business!Plan!
Il!finanziamento!con!capitale!di!proprietà!
Cosa!chiede!l’invesGtore!all’impresa?!
#  partecipa! alle! scelte! strategiche! dell’azienda,! limitando! il! suo! intervento!
alle!decisioni!che!possono!modificare!la!combinazione!prodo^o/mercato/
tecnologia!su!cui!si!basa!l’azienda!
#  lascia!al!socio!imprenditore!e/o!al!gruppo!dirigente!piena!autonomia!nella!
gesGone!operaGva!quoGdiana!dell’azienda;!
#  nel! rapporto! con! l’imprenditore,! vuole! la! disponibilità! ad! un! colloquio!
leale,!aperto!e!costruPvo,!ed!una!totale!trasparenza,!nell’interesse!dello!
sviluppo!aziendale.!

…!e!cosa!offre!in!cambio!
Oltre! al! capitale,! l’invesGtore! apporta! competenze! professionali! strategiche,!
finanziarie,! di! markeGng,! di! organizzazione,! manageriali! e! offre! una! rete! di!
contaP! uGli,! finanziari! e! non,! in! ambito! nazionale! e! internazionale.! Il! rapporto!
costruPvo! tra! imprenditore! ed! invesGtori! isGtuzionali! è! fondamentale! per!
esaltare!queste!competenze.!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 89!
#
Il!Business!Plan!
Azienda!monobusiness!e!pluribusiness!

Il#Business#Plan#dell’azienda#monobusiness#e#dell’azienda#pluribusiness##
!
Considerazioni!sul!rischio!d’azienda!

Il! finanziatore! dell’affare! dell’azienda! mulGbusiness! è!


avvantaggiato! quando! il! rischio! del! business! da! finanziare! è!
più! elevato! degli! altri! business.! C’è! un! unico! patrimonio!
responsabile!

LA!SEPARAZIONE!DEL!RISCHIO!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 90!
#
Il!Business!Plan!
Processo!di!formazione!del!Business!Plan!
Definizioni delle strategie e
delle strutture aziendali,
descrizione del contesto
ambientale

FATTI AZIENDALI
FUTURI Scambi tra
impresa e terzi

Programmi
economico-
finanziari (budget)

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 91!
#
Il!Business!Plan!
Contenuto!del!Business!Plan!

Parte! descriPva! delle! strategie,! delle! stru^ure! e! del!


contesto!ambientale!

Parte! quanGtaGva! (budget)! di! verifica! della! faPbilità!


finanziaria! dell’idea! imprenditoriale! e! dei! risultaG!
economici!a^esi!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 92!
#
Il!Business!Plan!
Le!due!aree"
!
Sezione!descriPva!
!
oltre! alla! presentazione! della! natura! e! finalità! del!
proge^o,! deve! comprendere! elemenG! quali! la!
visione! imprenditoriale! di! fondo,! l’analisi! del!
mercato! e! della! concorrenza,! la! descrizione! dei!
prodoP! e/o! servizi! offerG,! il! piano! strategico! ed!
operaGvo!dell’invesGmento.!
!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 93!
#
Il!Business!Plan!
Le!due!aree"
!
Sezione!economico-finanziaria!
!
conGene! le! proiezioni! di! calcolo,! ossia! le! sGme! di!
rendimento!economico!e!di!performance!finanziaria!
del!proge^o.!In!ulGmo,!il!ritorno!a^eso!del!capitale!
invesGto!sia!per!i!promotori!dell’iniziaGva!che!per!gli!
eventuali!finanziatori.!
!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 94!
#
Il!Business!Plan!
Cinque!errori!da!evitare!nel!business!plan!

!
I! business! plan! in! grado! di! colpire! favorevolmente! gli! invesGtori!
devono!assolutamente

1.  Non focalizzarsi su un target unico di riferimento.


2.  Coinvolgere l’imprenditore nella redazione del BP.
3.  Non sottovalutare l´importanza della qualità della squadra che
compone il management.
4.  Non iniziare con un sommario noioso e poco stimolante.
5.  Non essere superficiali nè tantomeno generici nella
presentazione dei concorrenti.
6.  Non essere troppo prolissi e nemmeno poco accurati nello
stilare il documento che, di norma, non deve superare le trenta
pagine complessive.

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 95!
#
Il!Business!Plan!
L’imprenditore!e!il!Business!Plan!
!

Il! BP! consente! di! valutare! il! grado! di! rischio! complessivo! di!
un’iniziaGva!imprenditoriale!

Per! tale! moGvo,! nel! BP! risulta! fondamentale! il!


contributo!dell’imprenditore!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 96!
#
Il!Business!Plan!
Direzione!unitaria!e!ruolo!della!strategia!
!

! ! ! !Genesi!del!rischio!
Scelte!economiche!in!condizioni!di!incertezza!

RISCHIO!
Di!non!remunerare!congruamente!i!fa^ori!produPvi!
mantenendoli!stabilmente!avvinG!alla!propria!economia!

Deriva!da!un!ineliminabile!contrasto!tra!

Cara^eri! Cara^eri!delle!stru^ure!organizzaGve!ed!
dell’ambiente! operaGve!dell’impresa!
(tendenziale! (tendenziale!rigidità!e!resistenza!al!
variabilità)! cambiamento)!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 97!
#
Il!Business!Plan!
Tipologie!di!stru^ure!

Stru^ura! operaGva:! si! riferisce! non! solo! all’asse^o!


patrimoniale!(enGtà!e!composizione!degli!invesGmenG),!ma!anche!
alle! modalità! a^raverso! le! quali! l’impresa! opera,! ossia! svolge! le!
aPvità! di! acquisizione! dei! fa^ori! produPvi,! di! finanziamento,! di!
o^enimento!e!di!collocamento!dei!prodoP.!

Stru^ura! organizzaGva:! si! riferisce! alle! modalità! di!


composizione! e! coordinamento! di! tu^e! le! forze! produPve! che!
operano! all’interno! dell’azienda.! Essa! cosGtuisce,! per! così! dire,! lo!
schema!in!cui!si!stabiliscono!le!modalità!di!svolgimento!dell’aPvità!
aziendale.!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 98!
#
Il!Business!Plan!
Imprenditore!come!assuntore!e!gestore!del!rischio!

L’imprenditore è colui che definisce le


caratteristiche fondamentali dell’impresa, la
tipologia dei rapporti che essa deve avere con
l’ambiente in cui vivere ed opera, gli obiettivi
globali che deve perseguire ed i soggetti cui
affidare la realizzazione dell’attività necessaria
a tal fine

Decisioni relative alla selezione dei rischi da assumere ed


alla modalità della loro gestione

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 99!
#
Il!Business!Plan!
Definizione!di!strategia!aziendale!

La strategia aziendale investe la dialettica del


rapporto impresa-ambiente

può essere definita come un insieme coordinato di


azioni

che tendono a realizzare la massima possibile


compatibilità prospettica

tra impresa e ambiente

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 100!
#
Il!Business!Plan!
Definizione!di!strategia!aziendale!
! L’efficacia!strategica! ! ! ! ! !!
! ! ! !e!l’efficienza!operaGva!
Fare!le!cose!giuste!…!
(capacità!di!individuare!e!raggiungere!
obiePvi!vincenG)! …!nel!modo!giusto!
(realizzare!gli!obiePvi,!ai!dovuG!livelli!
La!rivalità,!negli!anni!’20,!tra!il! qualitaGvi,!con!il!minor!possibile!impiego!
gruppo!General-Motors!(efficace)!e! delle!risorse!disponibili)!
il!gruppo!Ford!(efficiente!ma!
inefficace)!

La!mancanza!di!ada^amento!ai!cambiamenG!
ambientali!porta!all’inefficacia!aziendale!

L’importanza!del!ruolo!della!strategia!per!garanGre!la!
sopravvivenza!e!lo!sviluppo!aziendale!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 101!
#
Il!Business!Plan!
Quanto!è!difficile!pianificare!le!strategie!future!!
!

“Nel 1977 il mio esame finale all’MBA sul caso delle moto Honda chiedeva
se l’azienda dovesse entrate nel mercato globale delle autovetture.

Chi rispondeva di sì era automaticamente bocciato, infatti:

I mercati erano saturi

Esistevano concorrenti molto forti in Europa, Usa e Giappone

Honda non aveva alcuna esperienza nel settore automobilistico

Honda non aveva nessun sistema distributivo

Nel 1985 mia moglie guidava una automobile Honda” $

(Richard Rumlet)
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 102!
#
Il!Business!Plan!
La!piramide!delle!strategie!
!

Orientamento!
Che!cosa!!!fa! Strategico!di!Fondo! Perché!lo!fa!
l’azienda!

Come!lo!fa!

Strategie!
Corporate!
!
Azioni!a!due!vie!

Strategie!compeGGve!
(leadership!di!costo,!differenziazione,!focalizzazione)!
!
Azioni!a!due!vie!

Strategie!funzionali!
(AcquisG,!produzione,!vendite,!finanza,!risorse!umane,!ecc.)!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 103!
#
Il!Business!Plan!
Orientamento!strategico!di!fondo!

È!l’idenGtà!profonda!dell’impresa;!la!parte!nascosta!e!invisibile!
del!suo!disegno!strategico.!
Riguarda!il!“dove”,!il!“perché”!e!il!“come”!“fare!impresa”!
Dove?!
Ambito!di!aPvità!

Perché?! Come?!
Fini!e!obiePvi!di! Filosofia!organizzaGva!
fondo! e!gesGonale!

“La!Responsabilità!sociale!delle!imprese!è!l’integrazione!su!base!volontaria,!da!parte!
delle! imprese,! delle! preoccupazioni! sociali! ed! ecologiche! nelle! loro! operazioni!
commerciali!e!nei!rapporG!con!le!parG!interessate”.!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 104!
#
Il!Business!Plan!
Individuare!l’OSF:!elenco!di!interrogaGvi!uGli!
Ambito!di!aPvità!
Qual!è!la!vocazione!imprenditoriale?!
Quali!sono!le!competenze!maturate!in!passato?!!
!
Fini!e!obiePvi!di!fondo!
C’è!una!preoccupazione!prioritaria!per!la!compeGGvità!oppure!una!ricerca!
miope!del!profi^o?!
Che!desGnazione!hanno!gli!uGli?!
Qual!è!la!consapevolezza!del!ruolo!economico!dell’impresa!e!del!rapporto!
tra!economicità!e!altre!finalità?!
C’è!l’ambizione!di!diventare!il!numero!1?!In!quali!ambiG?!
!
Filosofia!organizzaGva!e!gesGonale!
Cosa!è!considerato!più!importante!per!vincere!il!confronto!compeGGvo?!
Quali!sono!gli!a^eggiamenG!nei!confronG!dei!principali!a^ori!del!sistema!
compeGGvo!(clienG,!fornitori,!concorrenG)?!
Quale!filosofia!ispira!la!gesGone!dei!rapporG!con!il!personale?!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 105!
#
Il!Business!Plan!
Applicazione!esemplificaGva!dell’OSF!

L’Orientamento!Strategico!di!Fondo!
che!ha!portato!alla!conGnua!perdita!di!compeGGvità!
della!General!Motors!

1.!GM!è!nel!business!di!fare!profiP,!non!auto!
2.!Le!auto!sono!primariamente!uno!status!symbol!

3.!Il!mercato!dell’auto!americano!è!isolato!dal!resto!del!mondo!
4.!L’energia!sarà!sempre!più!abbondante!e!a!buon!mercato!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 106!
#
Il!Business!Plan!
La!mission!e!la!vision!della!Chevron!

MISSION!(scopo/finalità:!perché!l’azienda!esiste)!
Siamo!un’impresa!internazionale!che!fornisce!energia!e!prodoP!
chimici! vitali! alla! crescita! delle! econome! mondiali.! La! nostra!
mission! è! quella! di! creare! un! valore! superiore! per! i! nostri!
azionisG,!i!nostri!clienG,!i!nostri!impiegaG!

VISION!(lo!stato!futuro!desiderato!del!business)!
La!nostra!vision!è!quella!di!essere!meglio!del!migliore!che!significa:!
!!!-!gli!impiegaG!sono!orgogliosi!del!loro!successo!come!gruppo!
!!!-!i!clienG,!i!fornitori!e!il!governo!ci!preferiscono!
!!!-!i!concorrenG!ci!rispe^ano!
!!!-!le!comunità!ci!danno!il!benvenuto!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 107!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!a!livello!corporate!

Le strategie
a livello corporate
(livello aziendale)
Corporate!deriva!da!corporaGon,!termine!che!negli!StaG!UniG!definisce!le!grandi!
aziende!societarie,!ed!è!generalmente!uGlizzato!per!indicare!l’azienda!

Individuare!le!strategie!corporate:!elenco!di!interrogaGvi!uGli!
#  In!quale!business!o!in!quali!business!si!compete?!
#  Quale!orientamento!viene!dato!alle!strategie!di!portafoglio!(crescita,!stabilità!e!
contrazione)?!
#  Come!vengono!allocate!le!risorse?!
#  Quale!stru^ura!organizzaGva!viene!data!alle!controllate?!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 108!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!a!livello!corporate!
!
Strategie di crescita, stabilità e contrazione

Strategie!di! Strategie!di! Strategie!di!


Crescita! Stabilità! Contrazione!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 109!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!a!livello!corporate!
!
Le!aree!di!business!del!gruppo!(diversificato)!GabeP!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 110!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!compeGGve!

Le!strategie!
compeGGve!
Individuare!le!strategie!compeGGve:!elenco!di!interrogaGvi!uGli!

#  Come!viene!affrontata!la!concorrenza?!
#  Con!quali!criteri!vengono!distribuite!le!risorse!umane!e!finanziarie!tra!le!varie!
funzioni!aziendali?!
#  Con!quali!funzioni!viene!realizzata!la!strategia!compeGGva?!
#  Come!viene!creato!il!vantaggio!compeGGvo?!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 111!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!compeGGve!
!
Responsabili,!obiePvi!e!decisioni!

Responsabili! DirigenG!delle!Strategic!business!unit!

conseguimento!del!vantaggio!compeGGvo,!
ovvero,!l'azienda!offre!un!prodo^o!di!valore!
ObiePvo!
superiore!a!quello!della!concorrenza!

Decisioni:!
#  opportunità!e!minacce!del!se^ore/i!
piani!della!
#  punG!di!forza!e!debolezza!della!unità!di!business!
SBU!
#  decisioni!prese!a!livello!corporate!
coerenG!con!
#  risorse!allocate!all’unità!di!business!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 112!
#
Il!Business!Plan!
Analisi!SWOT!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 113!
#
Il!Business!Plan!
Analisi!SWOT!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 114!
#
Il!Business!Plan!
Modello!delle!5!Forze!compeGGve!di!M.!Porter!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 115!
#
Il!Business!Plan!
Modello!della!Catena!del!Valore!di!M.!Porter!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 116!
#
Il!Business!Plan!
Business!Model!Canvas!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 117!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!compeGGve!
!
Le!strategie!di!focalizzazione!sui!cosG!e!sulla!
differenziazione!

Si!basano!su!un’area!ristre^a!di!compeGzione!all’interno!del!se^ore!

Concentrazione!su!un!parGcolare!gruppo!di!
consumatori,!su!un!segmento!della!linea!di!
prodoP!o!su!un!mercato!geografico!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 118!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!compeGGve!
!
Focalizzazione
sui costi

Perseguendo!questa!strategia!un’impresa!si!propone!di!
diventare!il!produ^ore!che!nel!proprio!se^ore!riesce!a!
produrre!al!costo!più!basso!

Il!caso!Ryanair!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 119!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!compeGGve!

Focalizzazione
sulla differenziazione

L’impresa!idenGfica!un!parGcolare!segmento!di!mercato!
e!cerca!di!rispondere!ai!bisogni!di!tale!segmento!meglio!
di!chiunque!altro!

Es.!Ferrari,!Bulgari!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 120!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!funzionali!

Le!strategie!
funzionali!
Responsabili! DirigenG!unità!di!funzione!

ObiePvo! Singola!funzione!aziendale!

Decisioni:!
piani!di!sviluppo! # decisioni!a!livello!corporate!e!
delle!competenze! business!
funzionali! # risorse!allocate!dalla!unità!di!
coerenG!con! business!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 121!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!funzionali!
In! relazione! all’ogge^o! che! le! cara^erizza,! le! funzioni! aziendali!
possono!essere!raggruppate!nel!seguente!modo:!

ApprovvigionamenG!
Produzione!
Tipiche!
Funzioni! Commerciale!
operaGve! Ricerca!e!sviluppo!
Finanza!
IntegraGve! GesGone!del!personale!

Organizzazione!
Funzioni!di!indirizzo!e!
Pianificazione!e!controllo!
coordinamento! Sistemi!informaGvi!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 122!
#
Il!Business!Plan!
Funzione!Finanza!
ObiePvo! del! manager! finanziario:! accrescere! il! valore! del!
capitale!dell’impresa!

1! 2! 3!

Quali!invesGmenG! Come!procurarsi!il! Di!quanto!cash!flow!


dovrebbe!effe^uare! denaro!necessario?! ha!bisogno!nel!breve!
un’impresa?! DECISIONE!DI! periodo!per!pagare!i!
DECISIONI!DI! FINANZIAMENTO!! debiG?!
INVESTIMENTO!! (raccolta!di!denaro!–!
(impiego!di!denaro!! Financing!decision)!
–!Capital!investment!
decision)!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 123!
#
Il!Business!Plan!
Funzione!Organizzazione!
L’organizzazione! può! essere! definita! semplicemente! come! il!
complesso! delle! modalità! secondo! le! quali! viene! effe^uata! la!
divisione! del! lavoro! in! compiG! disGnG! e! quindi! viene! realizzato! il!
coordinamento!tra!tali!compiG!

Organigramma:!una!modalità!di!rappresentazione!della!stru^ura!
L’organigramma!rappresenta!!i!criteri!di!!
divisione!del!lavoro!e!le!linee!gerarchiche,!mostrando!in!modo!
semplice:!
1) !quali!posizioni!esistono!nell’organizzazione!
2) !le!modalità!di!raggruppamento!di!queste!posizioni!in!
unità!di!livello!superiore!
3) !come!l’autorità!formale!fluisce!fra!esse!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 124!
#
Il!Business!Plan!
Alcune!Gpologie!di!stru^ure!organizzaGve!

La!stru^ura!organizzaGva!di!
una!società!può!essere,!tra!
le!altre,!

#  Semplice!
#  Funzionale!
#  MulGdivisionale!
#  Gruppo!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 125!
#
Il!Business!Plan!
La!scelta!della!forma!giuridica!

«La!scelta!della!forma!giuridica!in!sostanza!non!è!che!il!risultato!di!
uno! dei! molG! calcoli! di! convenienza! economica! che! effe^ua! il!
sogge^o!economico!e!precisamente!di!quei!calcoli!che!a^engono!
alle! forme! di! finanziamento! più! convenienG! e! ai! modi! con! cui!
possono!essere!delimitaG!i!rischi!che!il!sogge^o!economico!deve!
assumere! a! causa! della! propria! impresa.! In! altri! termini,! nello!
scegliere! la! forma! giuridica! da! a^ribuire! alla! propria! impresa,! il!
sogge^o! economico! si! muove! essenzialmente! sul! piano! del!
finanziamento!e!non!su!quello!dell’organizzazione».!!

P.!Saraceno,!La!produzione!industriale!!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 126!
#
Il!Business!Plan!
Definizione!di!sogge^o!giuridico!

Il!sogge^o!giuridico!rappresenta!il!sogge^o!cui!fanno!
capo,!per!legge,!i!diriP!e!le!obbligazioni!derivanG!
dallo!svolgimento!dell’aPvità!aziendale!!

Nell’impresa!individuale!il!sogge^o!giuridico!è!
una!persona!fisica!(il!proprietario)!!

Impresa!individuale!
! !e!impresa!collePva!(società)!
Nell’impresa!collePva!il!sogge^o!
giuridico!è!una!persona!giuridica!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 127!
#
Il!Business!Plan!
Tipologie!di!società!di!gruppo!

Società! Società!in!nome!
di!persone! collePvo!(s.n.c.)!
Società!in!accomandita!
semplice!(s.a.s.)!
Non!hanno!personalità!giuridica!

Autonomia!patrimoniale!imperfe^a!

Società!a!responsabilità!
Società!
di!capitali! limitata!(s.r.l.)!
Società!per!azioni!(s.p.a.)!
Hanno!personalità!giuridica! Società!in!accomandita!
per!azioni!(s.a.p.a.)!
Autonomia!patrimoniale!perfe^a!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 128!
#
Il!Business!Plan!
Strategie!e!stru^ure!aziendali!

ArGcolazione!delle!strategie!nelle!stru^ure!organizzaGve:!

#  nell’azienda!con!stru^ura!semplice!
#  nell’azienda!con!stru^ura!funzionale!
#  nell’azienda!con!stru^ura!mulGdivisionale!
#  nel!gruppo!aziendale!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 129!
#
Il!Business!Plan!
La!società!con!stru^ura!semplice!
!

VerGce!
(Imprenditore)!

! ! ! !

Operatore! Operatore! Operatore! Operatore!


! ! ! !

Confini!giuridici!

Stru^ura!Gpica!dell’azienda!individuale!e!delle!società!di!persone!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 130!
#
Il!Business!Plan!
La!crisi!della!stru^ura!semplice!
!
L’aumento!dimensionale!determina!la!crisi!
della!stru^ura!semplice!

Il!superamento!della!crisi!della!
stru^ura!semplice!!

1.  Delega#di#responsabilità!ad!unità!funzionali!
(specializzazione)!
2.  Inserimento!di!un!filtro#tra#verEce#strategico#e#organi#
esecuEvi#

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 131!
#
Il!Business!Plan!
Cara^erisGche!della!stru^ura!funzionale!

1.  Organi! direPvi! specializzaG! secondo! il! criterio! della!


tecnica!o!per!conoscenze!

2.  Uso!della!delega,!la!direzione!si!occupa!principalmente!
del!coordinamento!tra!funzioni!

3.  Importanza! fondamentale! dei! meccanismi! di!


integrazione!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 132!
5

#
Il!Business!Plan!
Stru^ura!funzionale!

Direzione!
Generale!

Direzione! Direzione! Direzione!vendite!


acquisG! produzione!

Ufficio! Stabilimento!
acquisG! Ufficio!
“C”! vendite!“E”!
“A”!

Ufficio! Stabilimento! Ufficio!


acquisG!“B”! “D”! vendite“F”!

Stru^ura!Gpica!delle!società!di!persone!di!grandi!dimensioni!e!delle!società!di!capitali!
I!confini!giuridici!possono!riguardare!anche!le!singole!funzioni!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 133!
#
Il!Business!Plan!
Esempio!di!stru^ura!funzionale!
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

AMMINISTRATORE DELEGATO

DIREZIONE GENERALE

DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE


MARKETING PRODUZIONE DEL CONTABILITA E
UFFICIO
PUBBLICITA
PERSONALE BUDGET

DIREZIONE
DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE
PROGRAMMAZIONE
VENDITE STABILIMENTO PROGETTAZIONE APPROVVIGIONAMENTO CONTABILITA FINANZIARIA
VENDITE

UFFICIO UFFICIO UFFICIO UFFICIO CENTRO


UFFICIO UFFICIO
SISTEMI E CONTROLLO GESTIONE FISCALE E ELABORAZIONE
ASSISTENZA ACQUISTI
METODI PRODUZIONE PRODUZIONE LEGALE DATI

UFFICIO
UFFICIO
CONTROLLO
IMPIANTI
QUALITA

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 134!
#
Il!Business!Plan!
La!crisi!delle!stru^ure!funzionali!

Aumento!delle!dimensioni! Espansione!diversificata!

• Crescita!dei!fabbisogni!di!coordinamento!e!informaGvi!
• Management!concentrato!sui!problemi!operaGvi!e!!
non!sulle!scelte!strategiche!
• Difficoltà!nella!a^ribuzione!di!responsabilità!!
e!di!parametri!obiePvo!
• Sovraccarico!del!verGce!

Quali!soluzioni!organizzaGve?!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 135!
#
Il!Business!Plan!

Società! Società!con!stru^ura!
con!stru^ura!funzionale! mulGdivisionale!(M-form)!

DG! DG!

Acq.! Prod.! Vend.!


Pr.1 ! Pr.2! Pr.3! Pr.4!

1! 2! 3! 4! 1! 2! 3! 4! 1! 2! 3! 4! A! P! V! A! P! V! A! P! V! A! P! V!

Nella! stru^ura! funzionale! ciascuna! direzione! di! funzione! è! responsabile!


dell’efficienza! di! svolgimento! dei! relaGvi! processi.! Nella! stru^ura! divisionale,!
ciascuna!direzione!di!divisione!è!responsabile!del!risultato!economico!parziale!
della!combinazione!economica!parziale!corrispondente!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 136!
#
Il!Business!Plan!
Esempio!di!stru^ura!mulGdivisionale!per!mercaG!
! CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

AMMINISTRATORE DELEGATO

DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE


MARKETING PERSONALE APPROVVIGIONAMENTO FINANZA

AREA AREA AREA AREA AREA


OVEST SUD-OVEST CENTRO SUD-EST EST

UFFICIO DEL
PERSONALE

ENGENEERING PRODUZIONE AMMINISTRAZIONE VENDITE

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 137!
#
Il!Business!Plan!
Esempio!di!stru^ura!mulGdivisionale!per!prodoP!
! CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

AMMINISTRATORE DELEGATO

COMITATO COMITATO
PER IL DIREZIONE GENERALE PER LA
PERSONALE FINANZA

DIVISIONE DIVISIONE DIVISIONE


PRODOTTI A PRODOTTI B PRODOTTI C

DIREZIONE
DIREZIONE DIREZIONE
DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE DIREZIONE PROGETTAZIONE DIREZIONE
RICERCA E PRODUZIONE
PROUZIONE IMPIANTI MARKETING PRODUZIONE MARKETING NUOVI MARKETING
SVILUPPO E IMPIANTI PRODOTTI

REPARTO
VENDITE
REPARTO REPARTO
REPARTO REPARTO REPARTO
STUDI E PIANI E
VENDITE VENDITE PROMOZIONE
PROGRAMMI BUDGET

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 138!
#
Il!Business!Plan!
Dall’idea!al!proge^o!
Progetto di Business Plan

“Idea”!
Diventare!leader!nel!
se^ore!di!aPvità! 1.  Presentazione!sinteGca!!
2.  Piano!di!markeGng!!
prescelto!
3.  Piano!di!vendita!!
!!!(es.!uGliGes)! 4.  Piano!di!produzione!!
5.  Piano!dei!cosG!generali!!
6.  Piano!delle!immobilizzazioni!!
7.  Fabbisogno!finanziario!!
8.  Flussi!di!cassa!!
9.  Conto!economico!
10.  Stato!patrimoniale!!
11.  Conclusioni!!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 139!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
!
1.  Presentazione!sinteGca!(parte!descriPva)!

1.1.!!sintesi!dell’idea!imprenditoriale!
1.2.!!presentazione!dell'impresa!!
1.3.!!presentazione!dell'imprenditore!o!del!team!
imprenditoriale!
1.4.!!il!prodo^o/servizio!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 140!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
!
1.!Presentazione!sinteGca!
1.1.!SINTESI!DELL’IDEA!IMPRENDITORIALE!

!  In!che!cosa!consiste!l’idea!imprenditoriale;!!
!  Perché!è!innovaGva;!!
!  Quali!risultaG!economici!e!compeGGvi!può!consenGre!
di!o^enere;!!
!  Cosa!si!chiede!al!desGnatario!del!business!plan!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 141!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!

1.!Presentazione!sinteGca!
1.2.!PRESENTAZIONE!DELL'IMPRESA!

!  Storia!
!  Ubicazione!
!  Forma!e!composizione!societaria!
!  Presenza!di!legami!con!altre!imprese!!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 142!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
1.!Presentazione!sinteGca!
1.3.!PRESENTAZIONE!DELL'IMPRENDITORE!
O!DEL!TEAM!IMPRENDITORIALE!
#  componenG!del!gruppo!(allegare!i!curricula)!
#  cara^erisGche!generali!
#  esperienze!passate!
" affini!al!business!!
" non!affini!al!business!!
#  moGvazioni!!
#  ruolo!svolto!all'interno!dell’iniziaGva!!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 143!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!

1.!Presentazione!sinteGca!
1.4.!IL!PRODOTTO/SERVIZIO!
# descrizione!del!bisogno!che!si!intende!soddisfare!
# descrizione!del!prodo^o/servizio!
# presenza!di!eventuali!breveP!o!licenze!
# tempi,! modalità! e! cosG! per! la! messa! a! punto! del!
prodo^o/servizio! nuovo! (nel! caso! di! avvio! o! di!
programmi!di!sviluppo)!
# fase! dello! sviluppo! in! cui! si! trova! (crescita,! maturità,!
declino)!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 144!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!

2.!Il!piano!di!markeGng!

2.1.!!il!mercato!di!sbocco!
2.2.!!la!concorrenza!
2.3.!!i!mercaG!di!approvvigionamento!!
2.4.!!la!commercializzazione!!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 145!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
2.!Il!piano!di!markeGng!
2.1.!IL!MERCATO!DI!SBOCCO!

%  descrizione!del!mercato!e!dei!suoi!segmenG!
%  dimensioni!e!prospePve!di!sviluppo!della!domanda!
%  risultaG!delle!ricerche!di!mercato,!se!si!sono!svolte!
%  potere!contra^uale!dei!clienG!
%  dimensioni!e!prospePve!di!sviluppo!del/i!segmento/i!
di!mercato!in!cui!si!opera!(tasso!di!crescita,!
determinanG!della!crescita,!stagionalità/!ciclicità)!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 146!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
2.!Il!piano!di!markeGng!
2.2.!LA!CONCORRENZA!
&  descrizione!della!stru^ura!dell'offerta!
&  situazione!e!grado!di!turbolenza!tecnologica!del!se^ore!
&  profilo!dei!principali!concorrenG!
&  grado!di!compeGGvità!del!se^ore!
&  perché!i!prodoP!della!concorrenza!non!soddisfano!pienamente!
le!esigenze!del!mercato!
&  come!si!pensa!di!superare!le!barriere!all'entrata!del!se^ore!
&  definizione!delle!barriere!all'uscita!
&  barriere!all'entrata!nei!confronG!dei!concorrenG!potenziali!
&  idenGficazione!dei!prodoP/servizi!sosGtuGvi!!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 147!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
!
2.!Il!piano!di!markeGng!
2.3.!I!MERCATI!DI!APPROVVIGIONAMENTO!!

'  idenGficazione!delle!principali!fonG!di!
approvvigionamento!
'  descrizione!delle!principali!cara^erisGche!delle!fonG!di!
approvvigionamento!(costanza!dell'offerta,!affidabilità!
dei!fornitori,!ecc.)!
'  fonG!chiave!di!approvvigionamento!
'  potere!contra^uale!dei!fornitori!!
La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 148!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
!
2.!Il!piano!di!markeGng!
2.4.!LA!COMMERCIALIZZAZIONE!!
( la!filosofia!di!markeGng!ado^ata!
( le!scelte!di!prezzo!
( la!promozione!
( i!canali!distribuGvi!
( risorse!umane!
( eventuali!accordi!di!commercializzazione!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 149!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
!
Nella!costruzione!del!budget!economico,!si!parte!
sempre!dai!ricavi,!per!i!seguenG!moGvi:!
!

"  Evidenziano!i!riflessi!posiGvi!dell’iniziaGva!e!ne!
consentono!un!apprezzamento!consapevole!
"  Sono!il!motore!di!qualunque!aPvità!
"  Consentono!di!individuare!i!volumi!di!produzione!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 150!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
! 3.!!Il!piano!di!vendita!

1.  composizione!e!organizzazione!della!forza!vendite;!!
2.  canali!da!servire!e!modalità;!!
3.  obiePvi!di!vendita!nazionali,!per!area!e!per!zona;!!
4.  tra^amento!grandi!clienG;!!
5.  budget!sconG!extra;!!
6.  budget!promozionali;!!
7.  budget!incenGvi;!!
8.  campagne!di!vendita.!!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 151!
#
Il!Business!Plan!
La!stru^ura!del!Business!Plan!
!

4.!!Il!piano!di!produzione!

4.1!!le!tecnologie!
4.2!!gli!invesGmenG!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 152!
#
Il!Business!Plan!
La!sezione!economico-finanziaria!del!Business!Plan!
si!compone!di!più!parG:!

Piano!degli! Piano! Piano!economico!


invesGmenG! finanziario! analiGco!

Piano!dell’esercizio!
• Stato!patrimoniale!
• Conto!economico!
• Rendiconto!finanziario!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 153!
#
Piano!delle!vendite!
Piano delle vendite (quantità) per prodotto/servizio, area geografica e tipo di clientela (anni 1-3)
Vendite per
Anno 1 Anno 2 Anno 3
prodotto/servizio
Prodotto A n. n. n.
Prodotto B n. n. n.
Prodotto C n. n. n.
Totale n. n. n.
Vendite per area
Anno 1 Anno 2 Anno 3
geografica
Area 1 n. n. n.
Area 2 n. n. n.
Area 3 n. n. n.
Totale n. n. n.
Vendite per tipo
Anno 1 Anno 2 Anno 3
di clientela
Segmento α n. n. n.
Segmento β n. n. n.
Segmento γ n. n. n.
Totale n. n. n.

Piano delle vendite (ricavi) per prodotto/servizio, area geografica e tipo di clientela (anni 1-3)
Vendite per
Anno 1 Anno 2 Anno 3
prodotto/servizio
Prodotto A € € €
Prodotto B € € €
Prodotto C € € €
Totale € € €
Vendite per area
Anno 1 Anno 2 Anno 3
geografica
Area 1 € € €
Area 2 € € €
Area 3 € € €
Totale € € €
Vendite per tipo
Anno 1 Anno 2 Anno 3
di clientela
Segmento α € € €
Segmento β € € €
Segmento γ € € €
Totale € € €

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 154del
A fronte dell’evoluzione ipotizzata delle vendite, va inserito un prospetto di stima dei costi !
# periodo, distinguendo tra: costi di ricerca e sviluppo, costi di produzione e logistica, costi
commerciali e promozionali, costi amministrativi e spese generali.
SGma!dei!cosG!
Esempio:
Costi di produzione e logistica (anni 1-3)
Voci Anno 1 Anno 2 Anno 3
Acquisti materie
€ € €
prime
Acquisti di
€ € €
semilavorati
Lavorazioni conto
€ € €
terzi
Altri servizi (es.
€ € €
manutenzioni)
Royalties su
€ € €
brevetti
Utenze tecnico
industriali
……. € € €
Totale € € €

Costi commerciali e promozionali (anni 1-3)


Voci Anno 1 Anno 2 Anno 3
Provvigioni
€ € €
agenti
Rimborsi spese € € €
Costi di trasporto € € €
Sostituzioni e
€ € €
riparazioni
Sito internet € € €
Pubblicità su
€ € €
stampa
Mostre, fiere,
€ € €
convegni
……. € € €
Totale € € €

Costi amministrativi e spese generali (anni 1-3)


Voci Anno 1 Anno 2 Anno 3
Compenso agli
€ € €
amministratori
Spese di Ricerca
e formazione € € €
personale
Affitti uffici
€ € €
amministrativi
Utenze uffici € € €
Consulenze
€ € €
esterne
Imposte e tasse
€ € €
fisse
……. € € €
Totale € € €

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 155!
#
Il!piano!degli!invesGmenG!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 156!
#
Le!fonG!di!finanziamento!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 157!
#
Il!piano!di!cassa!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 158!
#
Il!Conto!Economico!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 159!
#
Lo!Stato!Patrimoniale!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 160!
#
Appendice!
!
Glossario!
! Def. 1. Qualsiasi output produttivo (anche di tipo intangibile) che, a
Prodotto
motivo delle utilità derivanti dai suoi attributi (fisici o immateriali)
tende a specificare ed a soddisfare le aspettative di definiti gruppi di
fruitori o di utilizzatori.
Def. 2 Serie di attributi materiali e immateriali (confezione, colore,
prezzo, prestigio del produttore, prestigio del rivenditore, servizi
offerti) che l’acquirente può gradire ed accettare in quanto capaci di
soddisfare i propri bisogni e desideri.
Gamma comprende l’insieme di tutti i prodotti offerti sul mercato da parte di
un’impresa. La gamma si qualifica in funzione della sua:
•  AMPIEZZA = numero delle linee che la compongono (Es.:
Ariston Bombole gas; Scaldabagni; Cucine a gas;
Elettrodomestici bianchi)
•  PROFONDITÀ = numero dei prodotti presenti all’interno di ogni
linea (Es.: Yomo Linea Yougurt (yougurt magro; Yougurt intero)
•  CONNESSIONE = omogeneità delle linee stesse

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 161!
#
Appendice!
!
Glossario!

Linea gruppo di prodotti che presentano talune similarità tecnico-produttive


e che sono accomunati sotto il profilo del marketing in quanto:
•  soddisfano una medesima classe di bisogni
•  sono complementari nell’uso
•  sono venduti ad una stessa categoria di acquirenti
•  sono venduti tramite gli stessi canali distributivi
•  appartengono ad una stessa categoria di prezzo

Filiera Comprende la catena degli operatori che partecipano


produttiva alla realizzazione di un determinato bene. E’ definita in
senso verticale. Es. per il tessile-abbigliamento le fasi
della filiera sono: 1) produzione fibre (naturali e
sintetiche); 2) filatura; 3) tessitura; 4) confezione

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 162!
#
Appendice!
!
Glossario!
!
Settore “Insiemi di imprese che con prodotti simili competono
direttamente negli stessi mercati”.
In economia aziendale, il settore è inteso come sistema di
aziende i cui comportamenti sono connessi da relazioni
dinamiche intense per via di combinazioni economiche simili e
per l’operare sugli stessi mercati, non solo nella posizione di
venditori tra loro in concorrenza (modello della concorrenza
allargata).

Mercato Complesso dinamico di negoziazioni che hanno per oggetto


una certa classe di beni, e che si manifestano con continuità,
con caratteri omogenei e con elevata interazione reciproca.
Le categorie di analisi dei mercati sono la “domanda” e
l’“offerta”.

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 163!
#
Appendice!
!
Glossario!

Area strategica È un insiemi di prodotti (beni o servizi) omogenei


di affari (ASA) rispetto a qualche carattere, che si gestisce
utilizzando le stesse competenze.

Unità strategica È un’unità o centro di pianificazione che raggruppa


di affari una serie ben precisa di beni e servizi venduti a un
(Strategic gruppo uniforme di clienti e che deve competere
Business Unit) con un gruppo di concorrenti ben definito.
La SBU può essere una divisione o una società.

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 164!
#
Appendice!
!
Glossario!
Sinergie Tra business unit (SBU) o tra divisioni di un’impresa o tra
imprese di un gruppo possono emergere sinergie.
Ciò avviene quando il return on investment (ROI) che si
ottiene dalla gestione unitaria – delle SBU, delle divisioni o
delle imprese del gruppo – è maggiore di quello che si
avrebbe attraverso una gestione separata. Il risultato è
maggiore della somma delle parti. Ansoff ha indicato quattro
tipi di sinergie:
#  sinergie di marketing, che emergono dalla gestione in comune (per più
prodotti e servizi) dei canali della distribuzione, della forza vendita, dei
magazzini, dei piani di promozione e di pubblicità;
#  sinergie operative, derivanti dalla maggiore utilizzazione di macchinari,
attrezzature, impianti, personale (che rappresenta spesso un costo
fisso), dalla ripartizione dei costi fissi su base più ampia, dalle economie
di scala negli acquisti;

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 165!
#
Appendice!
!
Glossario!
#  sinergie degli investimenti, date dall’uso congiunto di impianti, dalla
gestione dei magazzini e delle scorte, dal trasferimento di innovazioni
tra prodotti, dall’accesso a fonti di capitale;
#  sinergie di management, che emergono quando si devono
affrontare nuovi problemi simili a quelli già affrontati in passato, che
possono essere gestiti con le capacità esistenti e sulla base delle
esperienze accumulate. L’inserimento di una società governata da un
management poco efficiente in un gruppo con una struttura di
management meglio organizzata comporta un incremento del livello di
efficienza della società originariamente non inserita nel gruppo;
#  sinergie finanziarie, derivanti dalla possibilità di usufruire di una
tesoreria centralizzata, basata su rapporti di conto corrente tra le
singole società, che trovano la loro sintesi nella società holding o in
un’altra società, avente in molti casi sede in paesi a bassa fiscalità,
attraverso la gestione di cash pools di gruppo.

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 166!
#
RiferimenG!bibliografici!
!
#  Garrison,! R.! H.,! Noreen,! E.! W.! e! Brewer,! P.! C.,! 2017,!
Programmazione#e#controllo#L#Managerial#accounEng#per#
le#decisioni#aziendali,!(a!cura!di!M.!AgliaG!e!L.!Cinquini),!
McGraw-Hill,!Milano.!

#  Aloi,!F.,!Aloi!A.,!2012,!Il#budget#e#il#controllo#di#gesEone#
per#le#PMI,!Ipsoa,!Milano.!

#  Borello! A.,! 2012,! Il# Business# Plan:# dalla# valutazione#


dell’invesEmento#alla#misurazione#dell’aNvità#d’impresa,!
McGraw-Hill,!Milano.!

#  Ferrandina! A.,! 2017,! Il# Business# Plan:# casi# praEci,! Ipsoa,!


Milano.!

La#pianificazione#d’impresa#–#Prof.ssa#Silvia#TESTARMATA# 167!
#
!
!
!
!
!

Grazie!per!
l’a^enzione!
!
!

168!