Sei sulla pagina 1di 11

Le domande retoriche in

cinese
23/02/2017 di Armando Turturici 1 commento

La domanda retorica – o lʼinterrogazione retorica – è una


figura linguistica che consiste nel porre una domanda che
non rappresenta una vera e propria richiesta di
informazioni, ma implica una sorta di risposta
predeterminata. Una figura linguistica che non manca in
qualsiasi linguaggio e la cui importanza è inequivocabile.

Infatti, come domanda ironicamente Umberto Eco: “cʼè


davvero bisogno di domande retoriche?”

Si vede che è proprio una domanda retorica, dal


momento che abbiamo un assoluto bisogno di queste,
per poter così rendere molto più colorito il nostro
linguaggio; in questo modo si può rafforzare il proprio
enunciato. Non ci si aspetta nessuna risposta quando
viene enunciata una domanda retorica. La punteggiatura
adoperata alla fine di una domanda retorica può essere
un punto interrogativo, ma anche un punto esclamativo!

Ovviamente, anche il cinese – lingua di grande ricchezza


– fa utilizzo regolare delle domande retoriche, che andrò
ad illustrare in questo articolo.

Domande retoriche di base


Quasi tutte le domande possono essere pronunciate in
modo retorico. Questo dipende dal contesto in cui la
domanda viene enunciata.

李李护⼠士: 天哪!都⼏几点了了?张医⽣生怎么还不不来?他在⼲干
吗?
Li hushi: Tianna! Dou ji dian le? Zhang yisheng zenme hai
bu lai? Ta zai ganma?
Lʼinfermiere Li: Oh Cielo! Ma che ore sono? Comʼè che il
dottor Zhang non è ancora arrivato? Che sta facendo?

In questo caso, “ma che ore sono?” è una domanda


retorica che indica che qualcuno è in ritardo.

图蒙多病⼈人: 谁知道!你在问我,我问谁?连你不不知道,
我怎么能知道?
Tu Mengduo bingren: shei zhidao! Ni zai wen wo, wo wen
shei? Lian ni bu zhidao, wo zenme neng zhidao?
Il paziente Tu Mengduo: e chi lo sa! Tu lo stai a chiedendo
a me, e io a chi lo chiedo? Se perfino tu non lo sai, come
dovrei saperlo io?

In questo caso, entrambi le domande sono retoriche.

Formulare affermazioni positive o negative


tramite le domande retoriche

Dal punto di vista retorico, una domanda negativa può


essere utilizzata per formulare unʼaffermazione positiva;
una domanda positiva, invece, può essere utilizzata per
formulare unʼaffermazione negativa. Creiamo dapprima
un contesto per far sì che questo genere di domande
funzioni:

Contesto 1: Un tale, sig. Mai, vuole acquistare una bella


macchina ma la signora Wang ribatte dicendo che non se
la possono permettere.

王⼥女女⼠士: 谁不不想买这辆⻋车呢?不不过,咱们有这个钱吗?
Wang nushi: shei bu xiang mai zhe liang che ne? Bu guo,
zanmen you zhe ge qian ma?
La signora Wang: chi non vorrebbe comprare questa
macchina? Ma, noi li abbiamo i soldi?

Contesto 2: Due amici stanno discutendo per dei soldi


trovati a terra. Uno dice che i soldi sono i suoi, lʼaltro usa
una domanda retorica per dire che il primo non può
provarlo.

第⼆二个朋友:你说这些钱是你的,上⾯面写着你的名字吗?
Di er ge pengyou: ni shuo zhe xie qian shi ni de,
shangmian xie zhe ni de mingzi ma?
Il secondo amico: tu dici che questi soldi sono tuoi, ma
sopra cʼè scritto il tuo nome?

Usare le domande “affermativa seguita da


negativa” in un modo retorico

Una domanda “affermativa seguita da negativa” (per


esempio, 你吃不不吃 – ni chi bu chi – “lo mangi o no?”) in
modo retorico indica che il parlante vuole che
lʼinterlocutore condivida le stesse sensazioni e/o opinioni.
In questo caso, non di rado si utilizzano 你说 (ni shuo)
“dimmi tu” e 你想⼀一想 (ni xiang yi xiang) “pensaci”.

⽑毛⽼老老师: 你今天为什什么看起来这么⽣生⽓气?
Mao laoshi: ni jintian wei shenme kan qi lai zheme
shengqi?
Il professor Mao: perché oggi sembri così arrabbiato?

图蒙多: 中⽂文考试⼜又不不及格,这是第三次了了,你说,我⽓气
不不⽓气?
Tu Mengduo: zhongwen kaoshi you bu jige, zhe shi di san
ci le, ni shuo, wo qi bu qi?
Tu Mengduo: non ho passato di nuovo lʼesame di cinese,
questa è la terza volta. Dimmi tu, non dovrei essere
arrabbiato?

我的⼀一个学⽣生才九岁就会说⼀一点中⽂文,你说,这个⼩小孩⼦子
聪明不不聪明?
Wo de yi ge xuesheng cai jiu sui jiu hui shuo yidian
zhongwen, ni shuo, zhe ge xiao haizi congming bu
congming?
Una mia studentessa ha soli 9 anni e sa già parlare un poʼ
di cinese; dimmi, questa ragazzina non è intelligente?

Non ci crederai ma questʼesempio è tratto da una storia


vera.

Lʼuso di 不不是…吗?(bu shi… ma?)

Questʼespressione si usa quando ciò che sta accadendo


non è in linea con quanto il parlante sa. Il parlante,
dunque, utilizza questʼespressione per riaffermare ciò
che sa. Di norma, è seguita o preceduta da una domanda
reale che implica lʼuso di 为什什么 (wei shenme) “perché”
e/o 怎么 (zenme) “come”.

Contesto: Mia sorella minore mi aveva detto che si


sarebbe alzata alle 5 del mattino per andare a prendere
lʼautobus delle 6g30 per Catania, ma alle 6 era ancora sul
letto che ronfava tranquillamente. Così io dico a mia
mamma:

妈,妹妹不不是说要五点起床吗?现在已经六点了了,她不不是
要坐六点半的公共汽⻋车吗?
Ma, meimei bu shi shuo yao wu dian qichuang ma?
Xianzai yijing liu dian le, ta bu shi yao zuo liu dian ban de
gonggongqiche ma?
Mamma, mia sorella non aveva detto che si doveva alzare
alle 5? Sono già le 6, non doveva prendere lʼautobus delle
6g30?

Nota: Quando il verbo principale è 是 (shi) “essere”,


questo si userà una sola volta:

为什什么你这样?你们俩不不是好朋友吗?
Wei shenme ni zhe yang? Nimen lia bus hi hao pengyou
ma?
Come mai sei così? Non eravate buoni amici voi due?

A volte possiamo trovare anche 都 (dou) “tutti” e 也 (ye)


“anche” allʼinterno di una di queste domande retoriche
che coinvolgono lʼuso di 是. In questo caso, 都 e 也
andranno posizionati come negli esempi seguenti:

你怎么没有邀请他?他不不也是你的朋友吗?
Ni zenme mei you yaoqing ta? Ta bu ye shi ni de pengyou
ma?
Come mai non lo hai invitato? Non è anche lui tuoi amico?

你怎么没有邀请他们?他们不不都是你的朋友吗?
Ni zenme mei you yaoqing tamen? Tamen bu dou shi ni
de pengyou ma?
Come mai non li hai invitati? Non sono (tutti) tuoi amici?

E se cʼè anche 就 (jiu) “proprio”? dove lo si mette?

你⼿手⾥里里的不不就是汽⻋车的钥匙吗 ?
Ni shou li de bu jiu shi qiche de yaoshi ma?
Quelle che hai in mano non sono proprio le chiavi della
macchina?

可不不是吗 (Ke bu shi ma)

可不不是吗 è unʼespressione che si usa per dichiararsi


dʼaccordo con quanto detto da una terza persona:

这⼏几天天⽓气真不不错啊!
Zhe ji tian tianqi zhen bucuo a!
In questi giorni il tempo non è per niente male!

可不不是吗!
Ke bu shi ma!
È proprio così!
Lʼuso di 何必 (hebi) e 何苦 (heku)

何必 può essere tradotto come “perché si dovrebbe


(fare)” o “non cʼè bisogno di”. Alla fine di una domanda
retorica con 何必 può trovarsi la particella modale 呢 (ne).

这个⼩小问题,何必花钱请⼈人来处理理?我⾃自⼰己来处理理吧!
Zhe ge xiao wenti, hebi hua qian qing ren lai chuli? Wo ziji
lai chuli ba!
Cʼè bisogno di spendere soldi per far venire qualcuno a
gestire questo problemuccio? Ci penso io!

何苦 può essere tradotto come “perché preoccuparsi?” o


“non vale la pena di”.

他只是⼀一个⼩小孩⼦子,还不不懂事,何苦为了了他⽣生这么⼤大的
⽓气?
Ta zhishi yi ge xiao haizi, hai bu dong shi, heku wei le ta
sheng zheme da de qi?
È solo un ragazzino, ancora non capisce, vale la pena di
arrabbiarsi così tanto a causa sua?

Lʼuso di 哪⾥里里 (nali) “dove”

Lʼuso di 哪⾥里里 per porre delle domande retoriche è molto


interessante perché si avvicina molto ad un uso similare
della lingua italiana.

最近我忙得要死,哪⾥里里有时间看电视剧?我还要写论⽂文!
Zuijin wo mang de yaosi, nali you shijian kan dianshiju?
Wo hai yao xie lunwen!
Ultimamente sono impegnato da morire, dove avrei
tempo per guardare le serie tv? Devo anche scrivere la
tesi!

今天天⽓气这么好,哪⾥里里需要带上⾬雨伞?
Jintian tianqi zheme hao, nali xuyao daishang yusan?
Oggi il tempo è così buono, perché dovrei portarmi
lʼombrello? (letteralmente sarebbe “dove sta il bisogno di
portare lʼombrello?”)

Anche quando si vuole rispondere con modestia ad un


complimento possiamo rispondere con 哪⾥里里, per
esempio:

你的中⽂文说得和中国⼈人⼀一样流利利!
Ni de zhongwen shuo de he zhongguo ren yi yang liuli!
Parli cinese come un cinese!

哪⾥里里哪⾥里里!
Nali nali!
Non è vero! (letteralmente sarebbe “ma dove?” usato per
indicare modestia)

Lʼuso di 难道 (nandao)… [吗 (ma)]

难道 può essere tradotto come “è mai possibile che?”:

你真存在啊!
Ni zhen cunzai a!
Esisti veramente!
难道是假的吗?
Nandao shi jia de ma?
È mai possibile che non sia autentico?

这么明显的事情,难道你还不不懂吗?
Zheme mingxian de shiqing, nandao ni hai bu dong ma?
È mai possibile che tu ancora non capisca una cosa così
palese?

怎么 (zenme) “come” nelle domande


retoriche

Anche 怎么 può essere utilizzato nelle domande


retoriche:

我怎么会骗你?
Wo zenme hui pian ni?
Come potrei truffarti?

什什么 (shenme) “cosa” nelle domande


retoriche

Ci sono diversi contesti in cui usare 什什么 per le domande


retoriche:

Aggettivo + 什什么 (Indica un disaccordo)

你的⼯工作真好!
Ni de gongzuo zhen hao!
Il tuo lavoro è veramente buono!
好什什么?因为⼯工资太低,所以不不值得做。
Hao shenme? Yinwei gongzi tai di, suoyi bu zhide zuo.
Che cʼè di buono? Poiché lo stipendio è troppo basso,
non vale la pena di farlo.

你紧张什什么?赶不不上,就坐下班。
Ni jinzhang shenme? Gan bu shang, jiu zuo xia ban.
Che ti preoccupi? Se non riusciamo a salire, prenderemo
il prossimo!

Verbo + 什什么 (indica che non cʼè la necessità di fare


qualcosa)

⾛走路路⼗十分钟就到了了,坐什什么公共汽⻋车!
Zoulu shi fenzhong jiu dao le, zuo shenme
gonggongqiche!
A piedi ci vogliono dieci minuti, che prendiamo a fare
lʼautobus!

你哭什什么?会有⼀一天你会通过考试!
Ni ku shenme? Hui you yi tian ni hui tongguo kaoshi!
A che serve piangere? Un giorno riuscirai a passare
lʼesame!

Lʼuso di 关你什什么事 (guan ni shenme shi)


“con te che ha a che fare?”

Questʼespressione si spiega da sola:

我跟谁聊天,关你什什么事?
Wo gen shei liaotian, guan ni shenme shi?
Non sono affari tuoi con chi parlo io.

[Photo Credits (Creative Commons CC0): Pixabay.com]

on Twitter on Facebook on LinkedIn