Sei sulla pagina 1di 24

ANTENNE E TELERILEVAMENTO

ANTENNA RFID 2.5 GHZ


MEMBRI DEL GRUPPO:
 MACARENA FLORES (205046)
 KEVIN QUITO (204847)
RFID
RFID o (identificazione a radiofrequenza) è un sistema remoto di archiviazione e recupero dei
dati che utilizza dispositivi chiamati tag, carte o transponder RFID. Lo scopo fondamentale della
tecnologia RFID è di trasmettere l'identità di un oggetto attraverso le onde radio. Le tecnologie
RFID sono raggruppate nel cosiddetto ID automatico (identificazione automatica).

Figure1. Esempio di Antenna RFID


FUNZIONAMENTO DI UN SISTEMA RFID

Il lettore emette onde radio di frequenze specifiche attraverso le antenne RFID. Le onde eccitano i
tag in modo che possano comunicare emettendo un ID univoco. Non hanno bisogno di batterie e
possono essere utilizzate per molti anni. Il lettore elabora i dati in modo da poterli integrare nella
nostra applicazione e dare loro un significato. Il raggio di lettura tipico è di 0-12 metri

Figura2. Funzionamento di un sistema RFID


PROCEDURA DI SIMULAZIONE
 Parametri del progetto
*Frequenza di risonanza è stata scelta 𝑓 = 2.5 𝐺𝐻𝑧,
*Calcolo della lunghezza d’onda a 2.5 𝐺𝐻𝑧

𝑐 3 ∗ 108
𝜆= = = 120 𝑚𝑚
𝑓 2.5 ∗ 109

*La mezza lunghezza d’onda del dipolo è pari a:

𝜆
= 60 𝑚𝑚
2

Ogni braccio del dipolo è lungo 30 𝑚𝑚, mentre, lo spessore dei bracci del dipolo è pari a
1.5 𝑚𝑚, ed infine, la distanza tra i due bracci è 1.2 𝑚𝑚
Stratificazione del dipolo

• Nel programma Ansoft Designer, la prima cosa da fare è creare un nuovo


progetto e aggiungere i Layer per: il dielettrico, Signal ed il Il metallizzato.
Nel caso dell'antenna RFID non posizioniamo il piano di massa cioè
metallizzato. Il materiale dielettrico da utilizzare es:
• Arlon DiClad 870(tm)
• Relativi Permittivity de 𝜺𝒓 = 𝟐. 𝟑𝟑
• Tangente di perdite dielettrica pari a 𝟎. 𝟎𝟎𝟏𝟑.
• Spessore de h= 0,762mm.
Disegno del dipolo

l=30mm l=25.5mm
Dipolo con Piattini
Questa tecnica consiste nell’andare ad inserire all’estremità del dipolo dei piattini, che hanno le
seguenti dimensioni: altezza pari a 6 𝑚𝑚 e larghezza pari a 2.5 𝑚𝑚

l=19.5mm
DIPOLO CON STUB
Gli stub hanno le seguenti dimensioni: prima strip verticale è larga 1 𝑚𝑚 ed è alta 6 𝑚𝑚, mentre
quella orizzontale è larga 3 𝑚𝑚 ed alta 1 𝑚𝑚.

l=25.1mm
Dipolo con Piattini e Stub
L’ultima tecnica consiste nell’unione delle due tecniche precedenti, e questo è il modello che abbiamo
proceduto a realizzare.

l=19mm
RISULTATI DELLA SIMULAZIONE
 Impedanza
 Patron di radiazione

 Progettazione 3D
Red de Alimentación - BALUN a λ/2
• Per alimentare l’antenna è stato progettato un balun utilizzando Ansoft Designer, con
sfasamento di 180°(λ/2) e un trasformatore a λ/4. Questo dispositivo a tre terminali
permette di sdoppiare un’unica linea di alimentazione, ottenendone due che siano in
contrafase tra di loro.
• Spesso abbiamo la necessità di alimentare un’antenna bilanciata mediante una línea
sbilanciata.
• Il principio è qello di dividere simmetricamente la linea in due ed introdurre lungo un
ramo uno sfasamento di 180°( 𝜆/2).

Figure 3. Balun a 𝜆/2



La stratificazione del balun Calcolo di 𝝀𝒈 ottenuta attraverso le formule:
• Il dielettrico utilizzato è l’Arlon
Diclad 25FR (tm) 𝛌𝒈 =
𝛌𝟎
𝜺𝒓𝒆𝒇𝒇 ≈
𝜺𝒓 +𝟏
𝜺𝒓𝒆𝒇𝒇 𝟐
• Costante dielettrica 𝜀𝑟 = 3.58
3.58+1
• Spessore pari a 0.762 𝑚𝑚 𝜀𝑟𝑒𝑓𝑓 ≈ ≈ 𝟐. 𝟐𝟗
2

• Tangente di perdite dielettrica


pari a 0.0035.
120𝑚𝑚
λ𝑔 = ≈ 79.29𝑚𝑚
2.29
λ𝑔
ൗ ≈ 𝟑𝟗. 𝟔𝟒𝟓
2
𝝀𝒈 ottenuta attraverso del designer per il BALUN 𝝀𝒈 ottenuta attraverso del designer per il trasformatore

λ𝑔 ≈ 𝟕𝟏. 𝟕𝟎𝒎𝒎 λ𝑔 ≈ 𝟕𝟎. 𝟏𝟔𝒎𝒎


λ𝑔 λ𝑔
ൗ ≈ 𝟑𝟓. 𝟖𝟓𝒎𝒎 ൗ ≈ 𝟏𝟕. 𝟓𝟒𝒎𝒎
2 4
DISEGNO DELL BALUN E TRASFORMATORE
GRAFICO DEL COEFFICIENTE DI RIFLESSIONE

Abbiamo un valore di -46.81dB nell Port1 del balun e la frequenza di risonanza è la


stessa dell'antenna 2.5Ghz.
Grafico della fase

Abbiamo un esfasamento approssimato di 180° nella frequenza di 2.5GHz, tra le


porte di uscita Port (2.1) e Port (3.1) del balun.
41.01 − −140.30 = 181.31 ≈ 1800
REALIZZAZIONE ANTENNA RFID
• Si è utilizzata la fresa LPKF che è una fresa a controllo numerico, la quale
utilizza un file Autocad esportato da Designer per tracciare il percorso sul
foglio di Arlon Diclad 870
REALIZZAZIONE DEL BALUN
RISULTATO FINALE

 Per l’alimentazione dell’antenna RFId è stato utilizzato


un connettore SMA a 50 𝛺, che è attaccato al balun.
MISURA DE L'ANTENA
• Per testare l’antenna si è utilizzato l’analizzatore di rete vettoriale (VNA) Anritsu 37269C da
40 MHz a 40 GHz.
• Prima di poterlo utilizzare è opportuno fare una procedura di calibrazione dello strumento.
• Dopo aver effettuato la calibrazione, si passa a testare l’antenna.
Nella Figura seguente é mostrato l’andamento del coefficiente di riflessione dell’antenna RFId. Si
evince che la frequenza di risonanza ottenuta è pari a 3.22 𝐺𝐻𝑧, mentre il Return Loss è di −10 𝑑𝐵
e la fase de −53.580.
CONCLUSIONI
Nel valutare le tre tecniche sono stati ottenuti i vari parametri quali: coefficiente di
riflessione e lunghezza del dipolo adattati alla frequenza di risonanza scelta 2.5GHz.
• Nel caso del dipolo con piattini i risultati raggiunti sono: lunghezza del dipolo pari a
19.5mm, frequenza 2.5 𝐺𝐻𝑧 e return loss pari a −22.7 𝑑𝐵
• Nel caso del dipolo con stub i risultati raggiunti sono: lunghezza del dipolo pari a 25.1
mm, frequenza 2.5 𝐺𝐻𝑧 e return loss pari a circa −37.65 𝑑𝐵
• Nel caso del dipolo con stub e piattini i risultati raggiunti sono: lunghezza del dipolo pari a
19 𝑚𝑚, frequenza 2.5𝐺𝐻𝑧 e return loss pari a circa −30 𝑑𝐵
Dopo aver analizzato i risultati ricavati dall’utilizzo delle varie tecniche, si è deciso che la
migliore di queste tecniche è quella del dipolo con stub e piattini, poiché si è ottenuta una
lunghezza del dipolo minore rispetto alle altre 2.
Per quanto riguarda ai risultati ottenuti nella misura dell'antenna, sono stati ottenuti valori
leggermente diversi da quelli simulati (2,5 GHz e -30 dB): questa variazione è considerata
generata a causa della fase di realizzazione fisica dell'antenna nonché dell'ambiente di
misurazione (non perfettamente schermato e quindi soggetto a fenomeni di riflessione).