Sei sulla pagina 1di 19

A.

Fondazioni Superficiali

1. Tipologie
2. Scelta del piano di posa
3. Verifica del carico limite
4. Verifica dei cedimenti
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite

N
qes = + γ cls h fond + γ r int erro ( D − h ) − γ w zw
BL
Il complesso terreno-fondazione è verificato rispetto ad una rottura per
carico limite quando il rapporto tra carico limite qlim e carico di esercizio
qes è tale che (Art. C.4.2 del D.M. 11.03.88):

qlim
FS = ≥3
qes

Il rapporto FS rappresenta il coefficiente di sicurezza globale.


Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite

• Vecchia normativa Ö coefficiente di sicurezza globale:

Rk
Ek ≤
FS
in cui Ek (azioni o effetto delle azioni) ed Rk (resistenza del sistema) sono i valori
caratteristici ed F è il coefficiente (o fattore) di sicurezza (globale).

• Nuova normativa Ö coefficienti di sicurezza parziali:

Rk
Ed = γ A Ek ≤ = Rd
γM
in cui i valori caratteristici Ek ed Rk sono trasformati in valori di calcolo Ed ed Rd
attraverso i coefficienti parziali γ.
Meccanismi di collasso delle fondazioni superficiali
Sabbia densa (Dr = 100
%)

Rottura generale

Sabbia media (Dr = 47


%)

Rottura locale
Sabbia sciolta (Dr = 15
%)

Punzonamen
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite

Il carico limite di rottura (qlim= Rk/A) di una fondazione superficiale può


essere raggiunto secondo due principali meccanismi di collasso :

9 Rottura Generale

9 Rottura per Punzonamento


Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula trinomia di Terzaghi (1943)
Ipotesi :
• mezzo rigido plastico-perfetto ed omogeneo
• striscia indefinita di carico /fondazione nastriforme (deformazione piana)
• carico verticale e centrato
• presenza di attrito fondazione-terreno
• piano di posa della fondazione e piano campagna orizzontali

1
qlim = c ⋅ Nc + γ 1 ⋅ D ⋅ Nq + B ⋅ γ 2 ⋅ Nγ
2

c – coesione
ϕ – angolo di attrito
Nc Nγ Nq – coefficienti di carico limite
dipendenti da ϕ
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula trinomia di Terzaghi (1943)
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula trinomia di Terzaghi (1943)

Forma della fondazione


L’ipotesi di fondazione nastriforme è rimossa aggiungendo i coefficienti
correttivi sc e sγ che permettono di estendere il calcolo del carico limite al
caso di fondazioni quadrate o circolari.

1
qlim = c ⋅ Nc ⋅ sc + γ 1 ⋅ D ⋅ Nq + B ⋅ γ 2 ⋅ Nγ ⋅ sγ
2

Fondazione Nastriforme Circolare Quadrata

sc 1.0 1.3 1.3

sγ 1.0 0.6 0.8


Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula trinomia di Terzaghi (1943)

Carico eccentrico
L’ipotesi di carico centrato è aggirata tenendo conto di una fondazione
equivalente di dimensioni ridotte B’ x L’.

B ' = B − 2eB
L ' = L − 2eL
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula trinomia di Terzaghi (1943)

Analisi in Condizioni Drenate (Lungo Termine - L.T.)

⎧c → c ′

⎨ϕ → ϕ ′
⎪γ → γ ′ = γ − γ
⎩ w

Nc , Nγ , Nq funzioni di ϕ ′

1
1. 0≤d≤D qlim = c ′Nc + ⎡⎣γ 1d + γ 1′ ( D − d ) ⎤⎦ Nq + Bγ 2′ Nγ
2

1 ⎡ γ ⎤
2. D < d ≤ D+B qlim = c ′Nc + γ 1DNq + B ⎢γ 2′ + w ( d − D ) ⎥ Nγ
2 ⎣ B ⎦
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula trinomia di Terzaghi (1943)

Analisi in Condizioni non Drenate (Breve Termine - B.T.)

⎧c → cu ⎧Nc = 5.7
⎪ ⎪
⎨ϕ → ϕu = 0 ⎨Nγ = 0
⎪γ → γ ⎪
⎩ tot ⎩Nq = 1

qlim = 5.7 ⋅ cu + γ 1 ⋅ D
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula trinomia di Terzaghi (1943)

Nota 1
In condizioni di L.T. la qlim è una funzione lineare della larghezza B della
fondazione. In condizioni di B.T. questa dipendenza decade.
In generale, non esiste una σamm del terreno.
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula trinomia di Terzaghi (1943)
Nota 2
La dipendenza lineare che a L.T. lega la qlim alla dimensione B della
fondazione è verificata da Terzaghi solo per B ≤ 3 m (fondazioni raccolte
di piccole dimensioni).
Spesso per B > 3 m il meccanismo di rottura ipotizzato da Terzaghi
(rottura generale) non è più valido, è infatti probabile che quello
mobilitato sia quello di punzonamento.
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula generalizzata di Hansen (1970)

In tensioni efficaci (L.T.)

qlim = c '⋅ N c ⋅ sc ⋅ d c ⋅ ic ⋅ bc ⋅ g c
+γ 1′ ⋅ D ⋅ N q ⋅ sq ⋅ d q ⋅ iq ⋅ bq ⋅ g q
1
+ ⋅ γ 2′ ⋅ B ⋅ Nγ ⋅ sγ ⋅ dγ ⋅ iγ ⋅ bγ ⋅ gγ
2

1 + sen ϕ ′
Coefficienti di carico limite: Nq = exp (π tg ϕ ′ )
1 − sen ϕ ′
Nc = ( Nq − 1) ctg ϕ ′
Nγ = 1.5 ( Nq − 1) tg ϕ ′
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula generalizzata di Hansen (1970)

Coefficienti di forma: Nq B
sc = 1 +
Nc L
B BxL
sq = 1 + tg ϕ ′
L dimensioni della fondazione
B
sγ = 1 − 0.4
L

Coefficienti di profondità del piano di posa:

dc = 1 + 0.4 ⋅ k ⎧D D
⎪⎪ B per ≤1
B
dq = 1 + 2 tg ϕ ′ ⋅ (1 − sen ϕ ′ ) ⋅ k k =⎨
2

⎪arctg ⎛⎜ D ⎞⎟ per D > 1


dγ = 1 ⎪⎩ ⎝B⎠ B
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula generalizzata di Hansen (1970)

Coefficienti di inclinazione del carico:


1 − iq
ic = iq −
Nq − 1
5
⎡ H ⎤
i q = ⎢1 − 0.5 ⋅ ⎥
⎣ V + A ⋅ ca ⋅ ctg ϕ ' ⎦
5 ca − adesione fondazione / terreno ( 0 < ca < c′ )
⎡ H ⎤
iγ = ⎢1 − 0.7 ⋅ ⎥ ⎛ 2 ⎞
δ − attrito efficace fondazione / terreno ⎜ e.g .: ϕ ′ ⎟
⎣ V + A ⋅ c a ⋅ ctg ϕ ' ⎦ ⎝ 3 ⎠

In presenza di carico inclinato si deve eseguire la verifica allo scorrimento


orizzontale della fondazione: H ≤ ( ca ⋅ A + V ⋅ tg δ )

Nota: 0 < iq e iγ ≤ 1. Non usare i coefficienti ii assieme a quelli si.


Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula generalizzata di Hansen (1970)

Coefficienti di inclinazione del piano di posa:


bq = (1 − η tg ϕ ′ )
2

1 − bq
bc = bq −
Nc tg ϕ ′
bγ = bq

Coefficienti di inclinazione del piano campagna:


βo
gc = 1 −
147o
g q = gγ = (1 − 0.5 tg β )
5

Nota: A meno di specifica indicazione (°), gli angoli si intendono espressi in


radianti.
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale: Formula generalizzata di Hansen (1970)

In tensioni totali (B.T.)

qlim = cu ⋅ Nc0 ⋅ sc0 ⋅ d c0 ⋅ i c0 ⋅ bc0 ⋅ g c0 + γ 1 ⋅ D ⋅ Nq0

dove:
H ⎛ 2 ⎞
Nc0 = π + 2 = 5.14 i c0 = 0.5 + 0.5 1 − ⎜ a
c = α c con ≤ α ≤ 1 ⎟
A ⋅ ca
u
⎝ 3 ⎠

Nq0 = 1 bc0 = 1 −
π +2
B 2β
sc0 = 1 + 0.2 g c0 = 1 −
L π +2
dc0 = 1 + 0.4 ⋅ k
Fondazioni Superficiali: Verifica del carico limite
Rottura Generale:Tutte le formule
Nota 2
Anche in questo caso, la dipendenza lineare che a L.T. lega la qlim alla
dimensione B della fondazione è verificata solo per B ≤ 3 m (fondazioni
raccolte di piccole dimensioni).
Spesso per B > 3 m il meccanismo di rottura generale non è più valido, è
infatti probabile che quello mobilitato sia quello di punzonamento.