Sei sulla pagina 1di 2

CHI ACCETTA DI PAGARE:

Diventa debitore per sempre, sempre si sentirà in debito.


Sempre una parte di ciò che guadagna gli scivolerà via per andare al "creditore"
anche se non esiste più fisicamente e non si ricorda il patto.
Una parte, la più grossa, scivolerà via perchè niente viene riconosciuto a Dio, quindi
nessun progetto va a buon fine.
Energeticamente si crea un gancio che gli porta via energia (denaro in forma sottile,
eterea).

CHI ACCETTA DI RICEVERE LA DECIMA:

Si mette al posto di Dio.


Per sempre sarà costretto a prendere su di sè il destino dei suoi allievi, o delle
persone che lavorano per e con lui, senza un guadagno adeguato.
Si sentirà in dovere di dare ricevendo poco indietro, sperando in maggiori guadagni
futuri che non arrivano mai.
Nella speranza (inconscia) di ricevere ciò che gli spetta, continuerà a dare molto più
di quanto richiesto, creando delle dipendenze emotive/energetiche con gli altri in
questo gioco del "per sempre mi sarai debitore".

E' ora di ripulire questi patti che non sappiamo più di avere, così da tornare padroni
della nostra energia, della nostra relazione con il denaro, e soprattutto del nostro
rapporto con Dio, perchè la DECIMA può e deve SOLO andare a lui.

Per sciogliere questi patti puoi chiedere l'aiuto dell'Arcangelo Michele che recida i
cavi che ti vincolano alle persone coinvolte, in questa esistenza e nelle precedenti, e
poi afferma con convinzione dentro di te:

Io (nome e cognome) in qualità di uomo/donna adulto/a,

Chiedo che tutti i patti di DECIMA fatti in questa esistenza, e in tutte le mie
precedenti incarnazioni
dall'inizio del tempo fino ad ora,
in ogni realtà, tempo, spazio e dimensione tra i tempi,
da me, dalla mia famiglia o dai miei antenati,
vengano onoranti nel passato ma sciolti ora e per sempre,
per me e per tutte le persone coinvolte,
affinchè tutte le parti vengano liberate da questo vincolo di decima,
nel nostro massimo bene supremo,
nel più alto e migliore dei modi,
e che vengano sciolte e cancellate tutte le conseguenze del patto,
in questa vita, in tutte le precedenti vite, e in tutte le vite future, mie e della mia
famiglia
e che tutti i miei progetti e i miei guadagni
vengano liberati da questo debito con gli uomini
e tornino sotto la benedizione di Dio
con tutta la mia gratitudine.
Chiedo che questo venga fatto ora, per sempre e per l'eternità,
con l'aiuto dell'Arcangelo Michele.
Grazie
E' fatto
E' fatto
E' fatto
Sono libero.

Questa liberazione dal patto di decima si può fare una volta sola se senti che ti
arriva nel profondo, oppure ogni giorno, finchè non senti che qualcosa avviene in te.

Non sempre si è pronti a lasciare andare l'attaccamento alla povertà perchè per
l'ego è un'identificazione potente.

Però ricorda che non liberi solo te stesso, ma anche tutte le persone coinvolte, la
tua famiglia e i tuoi figli.
Forse, se ancora credi di non meritare la felicità, vale la pena rischiare di essere
felice sapendo che lo fai anche per le persone che ami...