Sei sulla pagina 1di 27

Come redigere il CV in inglese

Useful tips in how to write your CV in


English.

Versione 1.7.1
11 Ottobre 2015

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 1 of 27
Storico Revisioni

Autore Data Versione Descrizione


Thread su Goodbye Mamma
Gaia di Castro c.a. inizi 2011 n/a
per creare CV in inglese
Mario Coluzzi 19 Ottobre 2011 1.0 Draft Iniziale
Layout review and new
Mario Coluzzi 20 Ottobre 2011 1.1
content
Mario Coluzzi 20 Ottobre 2011 1.2 Typo corrections 
Correzioni (grazie Elena
Elena Romanzin 22 Novembre 2011 1.3
Romanzin)
Ristrutturazione e cambiato
Mario Coluzzi 24 Novembre 2011 1.4
titolo
Aggiunta sezione nella cover
Mario Coluzzi 28 Dicembre 2011 1.5
letter
Mario Coluzzi 09 Maggio 2012 1.6 Content review
Typo correction (grazie Elena
Mario Coluzzi 11 Settembre 2012 1.6.1
Romanzin)
Aggiunto paragrafi di come
Mario Coluzzi 10 Ottobre 2015 1.7.0 migliorare il cv uso siti web,
job scraper e linkedin
Corretti alcuni errori di
Mario Coluzzi 11 Ottobre 2015 1.7.1
battitura e sintassi

1. RINGRAZIAMENTI 5
2. USEFUL TIPS IN HOW TO WRITE A CV IN ENGLISH. 6
3. DISCLAIMER 7
3.1. NETIQUETTE 7
3.2. VISIBILITÀ 7
3.3. NOTA 7
4. IL CURRICULUM VITAE 8
4.1. IL CV TAILORED PER LA POSIZIONE È NECESSARIO? 8
4.2. CONTENUTI DEL CURRICULUM VITAE 8
4.3. PERCHÉ NON METTERE GLI HOBBIES? 8
4.4. SITUAZIONE FAMIGLIARE 8
4.5. DATI PRIVATI 8
4.6. PERCHÉ NON SI METTONO I DATI PRIVATI? 8
5. LA LETTERA DI PRESENTAZIONE 9
5.1. SALUTI 9
5.2. INDIRIZZARE LA PERSONA 9
5.3. CONGEDARSI 9

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 2 of 27
6. LAYOUT DEL CURRICULUM VITAE 11
6.1. IL CV IN FORMATO E UROPEO 11
6.2. CURRICULUM FREE STYLE 11
6.3. CURRICULUM VITAE TEMPLATES 11
6.4. LUNGHEZZA DEL CV 11
6.5. META-DATA 11
6.6. EDUCATION 11
6.7. CERTIFICATIONS AND TRAINING AND PUBBLICATIONS 12
6.8. ESPERIENZE LAVORATIVE 12
6.9. MA SONO AL MIO PRIMO LAVORO! 12
7. LE REFERENZE 13
7.1. PERCHÉ NON METTERE LE REFERENZE 13
7.2. MI HANNO CHIESTO IL PASSAPORTO 13
8. LA SGRAMMATICA INGLESE 14
8.1. IL GENITIVO SASSONE 14
8.2. SCRIVETE FRASI CORTE. 14
8.3. ALCUNI DRITTE DI GRAMMATICA 15
8.4. FALSE-FRIENDS 15
8.5. POWERFUL WORDS A VOI LE ACTION WORDS 15
9. COME USARE I JOB PORTALS PER RICERCA DEL LAVORO 17
9.1. WEB SCRAPING 17
9.2. IL PROFILO WEB 18
9.3. COME CREARE IL WEB PROFILE 18
9.4. CANDIDATURE VIA EMAIL ALERTS 19
10. LAVORARE CON I RERUITERS 20
10.1. SUGGERIMENTI 20
10.2. RICORDARDI DEL RECRUITER 20
10.3. DOVE E COME 20
10.4. LA REFERENCE E L' ANNUNCIO 20
10.5. FOLLOW UP 21
10.6. LE NOTE 21
10.7. SCAMMERS 21
11. LINKEDIN 22
11.1. LINKEDIN PROFILE 22
11.2. SICUREZZA DEL PROFILO 22
11.3. STATISTICHE DEL PROFILO 23
11.4. LA FOTO DEL PROFILO LINKEDIN 23
11.5. PROFESSIONAL HEADLINE 23
11.6. SUMMARY 24
11.7. EXPERIENCES 24
11.8. RECOMMENDATIONS 24
11.9. ENDORSEMENTS 25
11.10. LINKEDIN PROFESSIONAL GROUPS 26
11.11. CUSTOMISED LINKEDIN URL 26
11.12. PERSONALIZZARE LA VISIBILITÁ 27

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 3 of 27
Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015
Versione 1.7.1 Pagina 4 of 27
1. Ringraziamenti

Questa guida è nata da uno spin off di un thread del 2011 nella comunità di Goodbye
Mamma, dove Gaia di Castro iniziò un thread di come creare il CV in inglese.

Grazie a Elenza Romanzin per la sua costanza e diligenza per correggere le incessanti
revisioni

A Monica Falcitelli per le sue idee e suggerimenti e per il continuo sostegno

Al papà di Goodbye Mamma Giulio Sovran, perché senza GBM non avremmo una
comunità

Un abbraccio e ringraziamento particolare a Mara Armani ed Angelo Pallanca

Senza dimenticare gli input, la pazienza e gli aiuti che offrono nei vari gruppi di
Facebook, inizio con: Mirko Tonani, Daniele Tosi, Jacopo Strasorier, Maksimka
Maksimovich, Natascia Nathalie Bernardi, Piero Lattarulo, Maurizio Moccia,
Monica di Oxford, Nicoletta Bruno, Nnadozie Nelly Nwokocha, . . . sicuramente me
ne sono dimenticati tanti

Un saluto all'intera comunità di Goodbye Mamma e quella degli Italiani a Londra

E un ringraziamento speciale va alla mia famiglia che mi sopporta

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 5 of 27
2. Useful tips in how to write a CV in English.
Spesso nei vari Gruppi e Forums si leggono richieste di aiuto per redigere il CV in Inglese
e di come non conoscere la lingua porta a scrivere parecchie stupidaggini.

Il CV è il vostro biglietto d’ingresso, cercate di non farvi ridere dietro quando lo inviate
per essere selezionati per delle posizioni.

State attenti inoltre a come usate Google Translator perché si nota se lo avete adottato
per tradurre.

Buona Fortuna!

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 6 of 27
3. Disclaimer
• Questa è una guida offerta “as it is” e non vuole assolutamente sostituire il buon
senso e i consigli di personale professionale e qualificato per questo tipo di attività

• Questa guida inoltre è offerta a coloro che vogliono crearsi da soli il proprio CV in
cerca di basi di partenza. Per altri può essere motivo d’ispirazione o per coloro che
si voglio cimentare in questa attività che prenderà una parte della loro vita
lavorativa: redigere il CV per nuove posizioni.

• Nello scaricare e leggere questa guida il lettore si assume ogni responsabilità per
ogni azione e eventuali danni derivanti dall’uso della stessa.

• In nessun modo può rivalersi con le persone che hanno scritto o contribuito nella
redazione di questa guida.

• Questa versione 1.7.1 del 11 Ottobre 2015 e sostituisce completamente ed


integralmente ogni versione precedente che il lettore ha eventualmente scaricato
e/o stampato.

3.1. Netiquette
• Questa guida è offerta <a gratis> e sempre rimarrà tale anche se in molti l’hanno
copiata usandone le informazioni per creare la loro versione a scopo di lucro.

• Se copi, usi e trascrivi informazioni che trovi qui, è cortesia e gentilezza che tu
faccia il "ping back" nei confronti delle persone che hanno contribuito ed aiutato
alla sua creazione.

3.2. Visibilità
Se ha suggerimenti, oppure desideri ulteriori delucidazioni rivolgiti ad una delle Comunità
di Facebook:

Goodbye Mamma: http://www.facebook.com/groups/goodbyemamma/

Italiani a Londra: https://www.facebook.com/groups/londraisfull/

Italiani in UK: https://www.facebook.com/groups/89704967886/

3.3. NOTA
Questo documento è in continuo aggiornamento e si consiglia periodicamente di
controllare se esiste una nuova versione nel sito http://www.coiram.org/gm o attraverso
i threads nelle comunità Facebook sopra menzionate

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 7 of 27
4. Il Curriculum Vitae

4.1. Il CV tailored per la posizione è necessario?


In alcuni casi è importante rivedere il proprio CV prima di inviarlo per una posizione che
interessa. Come è necessario controllare che il CV abbia le caratteristiche della posizione
per cui lo si sta inviando e non deve essere un copia-incolla dell’annuncio stesso,
pena verrà cestinato.

Per verificarne l'applicabilità, se non avete esattamente le qualità richieste, enfatizzate


nel vostro CV le esperienze simili a quelle richieste nell’annuncio

4.2. Contenuti del Curriculum Vitae


Il CV è la vostra vita professionale, non privata. Gli hobby non vanno messi e non
servono sul CV. Se ve lo chiedono rispondete ma si consiglia una risposta <sempre>
generica è per sentivi parlare non per sapere quanto è eccitante buttarsi dal ponte con
l'elastico (ma forse se sanno che lo fate ve lo chiederanno).

4.3. Perché non mettere gli hobbies?


Per esempio siete chiamati per fare un colloquio per una posizione come Business
Analyst. Il team si occupa di Merge & Acquisitions. Secondo voi, quanto rischiosi siete per
l’Azienda se fate sport estremi nel weekend e magari restate a casa con un gamba rotta?
Tough isn’t it? Then keep it for yourself!

4.4. Situazione Famigliare


Siete sicuri che volete mettere i nomi e le foto dei vostri pargoletti sul vostro CV? Alcune
volte non si offre il lavoro a coloro che per l’appunto vengono visti come “pachidermi”
anche se sono dei geni. Non bruciatevi l’occasione mettendo cose inutili sul CV.

Anche se queste sono cose IRREALI per alcuni, purtroppo contano durante la selezione.
Comunque pensatelo da un altro punto di vista, se non lavori non dai da mangiare ai
“pargletti”.

4.5. Dati Privati


Il Curriculum non deve MAI:

- contenere la data di nascita;


- il luogo di nascita;
- la nazionalità

Per rimanere in linea con la Privacy, non andrebbe nemmeno:

- inclusa la fotografia;
- indirizzo;
- Codice Fiscale;
- estremi bancari (si purtroppo si ci sono degli stolti che lo fanno e lo hanno fatto).

4.6. Perché non si mettono i Dati Privati?


1) è illegale in parecchie Nazioni Europee;
2) è discriminatorio;
3) avete mai sentito parlare di identity theft?

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 8 of 27
5. La lettera di presentazione
La lettera di presentazione va messa sempre in testa al CV e in particolare quando è
inclusa in un solo documento col CV. Inoltre la lettera di presentazione deve stare da sola
in una singola pagina e non dimenticate di mettere i saluti in calce.

5.1. Saluti
I saluti sono importanti nella lettera di presentazione o in una email. Dicono molto sul
modo di presentarsi della persona.

5.2. Indirizzare la persona


Quando si scrive la lettera di presentazione, oppure l’email, è importante sapere come
indirizzare il destinatario della vostra missiva. Se non si conosce la persona MAI scrivere
“Hello” oppure “Hi” ma usare una delle seguenti forme di cortesia.

Esempio, se sono noti Nome e/o Cognome della persona:

Dear Mr Smith,
Further to our telephone conversation . . .

Esempio, quando si tratta di una donna:

Dear Mrs Smith,


Further to our telephone conversation . . .

Esempio, se non si conosce il nome o il cognome della persona a cui si sta scrivendo:

Dear Sirs,
In reference to your advertisement for the position as . . .

5.3. Congedarsi
Anche come salutare alla fine della missiva è importate. Anche qua viene notato il livello
e lo stile di cortesia usato.

Come per l’inizio della lettere, o email, se non si conosce il destinatario, MAI salutare con
“Goodbye” oppure “Cheers” o altre forme colloquiali.

Esistono tre forme in uso, due cordiali ed una formale che viene usata nelle lettere
importanti.

Esempio 1:
I am looking forward to hearing from you.
Regards,

Mario

Esempio 2:

I am looking forward to hearing from you.

Best regards,
Mario

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 9 of 27
Esempio 3:

I am looking forward to hearing from you.


Sincerely,
Mario

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 10 of 27
6. Layout del Curriculum Vitae
Iniziate sempre con un piccolo paragrafo intitolato "Profile". In questo paragrafo dove
fate un sunto, tipo sugo per intenderci, della vostra vita PROFESSIONALE soltanto.
Distanziate eventuali sezioni con un capoverso per delinearne chiarezza ed non creare un
ammasso di parole.

6.1. Il CV in Formato Europeo


Il CV formato Europeo non è molto usato e principalmente sono le istituzioni scolastiche a
spingerlo, ma sovente non è richiesto nemmeno dalle Aziende. Ad ogni modo sono
pochissime le aziende in Europa che richiedono specificatamente questo formato, allora
in questo caso si invia questo formato.

Se lo volete adottarlo, il CV Europeo, nessuno ve lo vieta ma pensate a come presentarvi


piuttosto che seguire la “corrente” ed essere uguali agli altri 100 candidati che inviano il
CV magari per la stessa posizione.

6.2. Curriculum Free Style


Il Curriculum deve rappresentare la persona, il vostro Curriculum Studiorum e
Professionale. Il CV è il Biglietto da Visita, quello che vi permette l’ingresso in un mondo
lavorativo nuovo, deve dire chi siete e sopratutto deve rappresentare voi.

Ad esempio una persona che lavora come PR (Public Relations), che usa molto i biglietti
da visita, può risultare d’impatto attaccane uno in basso a destra del CV come se fosse
una brochure; del resto, se ci pensate, il CV “vi deve vendere”

6.3. Curriculum Vitae Templates


Visto che in tanti lo hanno chiesto, ho messo online diversi esempi di CV. Man mano che
saranno disponibili verranno inseriti altri templates. Una notifica verrà messa sulla pagina
Facebook di Goodbye Mamma.

Feel free to reuse any of them.

http://www.coiram.org/gm

6.4. Lunghezza del CV


Il CV può essere anche di 4 pagine ma dovete essere sintetici. Condensatelo in 4 righe
max di descrizione per esperienza lavorativa. Il motivo fondamentale è per non annoiare
il lettore con romanzi. Se vi invitano per un colloquio face-2-face oppure al telefono allora
potete approfondire le vostre esperienze, mai prima.

6.5. Meta-Data
È importante creare, un paragrafo meta-data, utile quando scannerizzano il vostro CV
alla ricerca di "key-words". Quindi qua vanno messe le vostre key-skills separate da
"punto e virgola". Esempio: Office; PowerPoint; Proof Reading; Business Planning;
. . . ecc ecc.

6.6. Education
Education è un altro paragrafo che non deve mancare. Non importa a nessuno se avete
preso 110 e Lode, sapete fare il lavoro? Quindi non soffermatevi sulla Lode . . . perché se
non avete un lavoro la “Lode” non vi fa mangiare.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 11 of 27
6.7. Certifications and Training and Pubblications
Per alcune Aziende è più importante del paragrafo dell'education. La laurea una volta che
uscite da scuola è già vecchia, passata, out-dated. I training sono quelli che vi tengono a
galla e che vengono considerati maggiormente. Gli aggiornamenti e il continuo studiare
con gli approfondimenti sono MOLTO più validi del 110 e Lode (mi ripeto e lo sottolineo).

6.8. Esperienze lavorative


Non è necessario mettete giorno-mese-anno nelle posizioni. È sufficiente mese-anno
oppure anno-anno, infatti se avete due o tre lavori in un anno è sufficiente mettere
anno-anno tipo "2010-2010". Se volete essere precisi, o se lo volete fare, usate una
notazione tipo "Jan 2010 - Oct 2010".

I lavori vanno messi in ordine cronologico inverso,praticamente si parte dall'ultimo e si


finisce col primo. Esempio:
Vendo Libri SpA Feb 2011 – Aug 2011
Salesman and Customer Care
{descrizione . . . bla bla bla bla}

Bibite Analcoliche Srl Nov 2010 – Jan 2010


Customer Representative

{descrizione . . . bla bla bla bla}

6.9. Ma sono al mio primo lavoro!


Naturalmente se siete al vostro primo lavoro cercate di dare risalto ad attività scolastiche
ed extra scolastiche tipo “stages” o “work experience”. Se avete fatto ricerca oppure
aiutato i Docenti è da inserirlo, però deve avere un fine valido.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 12 of 27
7. Le referenze
È consigliabile di non mettete MAI e poi MAI le referenze. Le referenze vanno messe solo
come dicitura alla fine del CV come "References supplied on demand" oppure "References
are available on request."

7.1. Perché non mettere le referenze


Le agenzie, in particolare queste ultime, chiamano i contatti che avete messo nel CV per
proporre i loro candidati. Alla fine il vostro referente vi chiamerà e si incavolerà con voi
oltre a non darvi più le referenze. Le referenze si danno una volta che avete il Contratto
in mano.

7.2. Mi hanno chiesto il Passaporto


Non panicare! Ne abbiamo parlato nel Capitolo 3.5 nei Dati Privati. Le referenze non sono
solamente i tuoi contatti o il professore di scuola. Per “referenza” si intende anche il
Passaporto, la Carta d'Identità o il Diploma e/o la Laurea.

- Il Passaporto viene usato per verificare la tua identità o se puoi lavorare nella
Nazione dove ti trovi.

- Il Diploma e/o Laurea per verificare se effettivamente avete frequentato la scuola


che dite di aver frequentato.

Nell’era digitale quando si inviano dati attraverso email non è certo che solamente il
destinatario legga l’email, questa può essere intercettata da terzi. Non stiamo parlando di
paranoia o conspiracy theory ma semplici accorgimenti per evitare che i dati trasmessi
possano essere usati per secondi fini.

Come fare allora? Gli accorgimenti sono molto semplici:

- Se scannerizzate il documento inserite un banner in diagonale, con scritto sopra


“Inviato in data XYZ all’Agenzia/Azienda ABC”.

- Se fate una fotocopia dello stesso documento, scrivete a stampatello una dicitura
simile.

Probabilmente vi diranno che non è necessario e che i tuoi dati sono al sicuro. Ricordatevi
che Aziende ed Agenzie hanno servers in tutto il mondo, si scambiano dati e nomi in
continuazione, ed ogni Nazione ha protocolli e leggi diverse per la Privacy.

Non esiste migliore cura della prevenzione!

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 13 of 27
8. La SGrammatica Inglese
Non usate MAI contrazioni quando scrivete la lettera di presentazione ne tanto meno il
CV. Esempio "I've" va bene per un’email, in una lettera ufficiale si scrive "I have".
Questo vale anche per tutte le altre contrazioni.

Fate attenzione allo spelling. L’inglese ha molte forme, non sembra vero, ma state attenti
ad usarne uno tra i vari “British-English” oppure “American-English” oppure “Jamaican-
English” oppure “Australian-English” addirittura “Hong Kong-English” (ce ne sono altri
BTW). Oltre ad avere significati diametralmente opposti per alcune parole come in certi
modi di dire (non è in questa sede dibattere i vari phrasal verbs).

Si consiglia “British-English” che è la base degli altri. Come si fa a riconoscerlo? Qual’ è


corretta secondo voi, basandosi sul british-english standard, la parola che cerchiamo tra
queste due?
analysed
analyzed

8.1. Il Genitivo Sassone


Attenti al Genitivo Sassone. Tutti e indistintamente tutti coloro che hanno come
madrelingua una lingua neo-Latina fanno questo errore.

"Mario's home" può avere due significati, dipende dal contesto:

- Mario è a casa
- La casa di Mario

Attenti sopratutto all'annidamento del Genitivo Sassone, esempio:


"Mario's girfriend's cat"

è corretto

ma dire
"Mario's home's door"

non ha nessun significato.

8.2. Scrivete frasi corte.


Scrivete frasi corte sempre. L’inglese non è prolisso va al punto e non usa annidare frasi
dentro frasi come avviene in italiano. Nei discorsi la retorica annoia il pubblico.

Se dovesse avvenire siate concisi, esempio:


"During my exam essay, given to me during my English knowledge
assessment, I struggled to complete it"

è da preferire a:
"During my exam essay, given to me during my English knowledge
assessment, used to score points used for our evaluation, I struggled
to complete it"

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 14 of 27
8.3. Alcuni dritte di grammatica
Non usate il Present Continuos, il Past Continuous, il Present Perfect Continuous, il Past
Perfect Continuous, sono i tempi i cui verbi prendono <ing> nel redigere il vostro CV.
Come non vanno usati quando redigete documenti che non siano libri o corrispondenza.

Esempi da non usare nei CV:


I was going
You were studying
I have been doing

a meno che si tratta di sostantivi:


advertising
advancing
firing

Se non avete il Dizionario o il Thesaurus di Inglese usate quelli disponibili online, come
ad esempio:

http://www.thesaurus.com

8.4. False-Friends
Sono chiamati in questo modo vocaboli che si scrivono oppure hanno la stessa radice in
inglese.

Anche questo tipo di errore è comune tra chi parla una lingua neo-Latina perché la parola
può avere una derivazione dal Latino o dal Francese ma assume in inglese un significato
differente.

Infatti fate attenzione a parole che si possono confondere dandone il significato sbagliato,
tipo to pretend che in inglese significa far finta di
you prentend to listen = fai finta di sentire

ma per dire pretendere in inglese si dice to demand


I demand you finish your homework before dinner = pretendo che tu
finisca i compiti prima di cena

8.5. Powerful Words a voi le ACTION WORDS


In inglese si chiamano ACTION WORDS e sono da usare quando si scrive un CV oppure
un documento in inglese per enfatizzare dei concetti.

Le action words infatti esprimono concetti ben definiti e compiúti senza descriverli
ulteriormente.

accelerated accomplished achieved acquired activated


adapted adjusted administered advised allocated
analysed annotated anticipated applied appraised
arranged articulated assembled assessed assigned
authored balanced briefed budgeted built
catalogued categorized chaired clarified cleared
coded collaborated compared compiled completed
composed computed conducted consolidated constructed
contacted continued contracted convened conveyed
coordinated corresponded counseled created critiqued
decided defined delegated delivered demonstrated
derived designed detected determined developed

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 15 of 27
devised directed distributed drafted edited
educated effected elicited encouraged established
evaluated examined executed exhibited expanded
expedited experienced experimented explained explored
facilitated figured financed focused forecasted
formed formulated fostered founded functioned
generated governed grouped guided helped
identified illustrated immunized implemented improved
increased informed initiated instituted instructed
interpreted interviewed introduced invented investigated
judged led listened maintained managed
marketed mastered measured mediated modelled
modified moulded monitored motivated named
negotiated observed obtained operated ordered
organized originated outlined oversaw perceived
performed persuaded planned planted presented
presided printed produced protected provided
publicized questioned raised recommended recorded
recruited reduced rendered repaired reported
represented reproduced researched resolved responded
restored retained retrieved reviewed revised
rewrote routed scheduled searched selected
served shaped shared showed simplified
solicited solved specified spoke stimulated
structured studied supervised supported synthesized
targeted taught tested trained translated
tutored updated utilized verified wrote

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 16 of 27
9. Come usare i job portals per ricerca del lavoro
Quando si cerca lavoro si deve entrare in una routine, che i nostri amici anglosassoni
definiscono "right frame of mind" dove pazienza e diligenza devono essere costanti.

Ricordate che usare i siti per la ricerca del lavoro non implica automaticamente la
chiamata quando si invia l'application, come una chiacchierata telefonica col recruiter non
sempre sfocia ad una interview.

In cosa consiste questa "right frame of mind" allora? Sono delle semplici regole basilari
atte a massimizzare successo e visibilità del vostro CV presso coloro che cercano
candidati.

Quello che trovi in questi paragrafi per molti potranno essere dei suggerimenti scontati,
altri le troveranno utili, ma sicuramente troverete degli spunti a cui non avete pensato.

9.1. Web Scraping


Cos'è il web scraping?

Il web scraping (detto anche web harvesting o web data extraction)


è una tecnica informatica di estrazione di dati da un sito web per mezzo
di programmi software

[fonte Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Web_scraping]

La Web Scraping è una pratica con cui i CV e Profiles vengono disseminati e raccolti in
diversi databases di recruiters.

In base a questa metodologia è inutile che vi registrate con ogni Job Board che trovate in
giro perché sostanzialmente potreste, e sicuramente avviene così, ripetere la vostra
registrazione in diversi portali inutilmente.

Altra inutile pratica è quella di evitare di creare diverse emails accounts per il semplice
motivo della "Web Scraping". In pratica avreste lo stesso profilo, o molto simili, sotto
diverse email e questo metodo puó essere identificato come un "fake profile". Non fate i
tamarri.

Quindi registratevi solo con le Job Boards pertinenti o che sono specifiche per il vostro
campo professionale ed usate lo stesso Web Profile per tutte (vedi paragrafo sotto).

Alcune General Job boards sono queste (una lista semi-completa la trovate nei documenti
del sito dove avete tirato giú questa guida):

http://www.Totaljobs.com
http://www.Cwjobs.co.uk
http://www.Technojobs.co.uk
http://www.Jobsite.co.uk
http://www.efinancialcareers.co.uk

Oppure registratevi con siti che adottano il Web Scraping market. Alcuni Job scrappers
web sites sono questi:

http://www.Indeed.co.uk
http://www.Careerjet.com

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 17 of 27
9.2. Il Profilo Web
Il Web Profile come viene chiamato dagli internauti, segue una stesura simile al CV ma a
differenza di questi deve essere piú breve. In sostanza 3-4 righe max devono descrivervi
e risultare sufficienti per un eventuale quick-job match. In pratica è una sorta di Mini-
Profile.

Come per il CV anche il Web Profile segue le stesse regole basilari, tra queste evitare di
scrivere stupidaggini, considerato che si deve essere concisi e chiari. E non usate Google
Translator come giá menzionato sopra.

Uno dei motivi di fare un Profilo Web è di agevolare le Job Scrapers Websites (vedi
sopra) quando i profili vengono condivisi tra i vari job search.

L'altro motivo è che varie Web Job Portals permettono la creazione di diversi web
profiles. L'utilità di molteplici profili serve ad una veloce evidenziazione delle vostre
capacità specifiche per il job match.

Quindi il mini web profile deve contenere specifiche informazioni ed utili a identificare
velocemente le vostre competenze per essere selezionati alla prima scrematura.

Siamo onesti, nessuno si mette a leggere ogni singolo CV per vedere se il candidato ha le
competenze necessarie, neanche se sul titolo del CV si riportano mansioni e competenze.
Inoltre, fondamentalmente, quanti recruiters capiscono quello che c'è scritto sopra e
capiscono di quali competenze si parla? Uno o due su migliaia di recruiters
probabilmente.

Sostanzialmente la creazione di "profiles specifici" permette al recruiter la ricerca di


profiles per skills senza spulciare le centinaia di CVs o Profiles che il web gli propone.

9.3. Come creare il Web Profile


Innanzitutto dovete essere onesti con voi stessi e non farvi prendere dalla frenesia di
trovare impiego immediatamente, o di panicare perché non trovate lavoro. Ci vuole
pazienza e ricordate che non siete gli unici a cercare impiego nella giungla del lavoro.

MODO SBAGLIATO: non create create centinaia di profili non serve a nulla

MODO CORRETTO: create due o tre web profili e teneteli sempre aggiornati

Quindi pensate, come menzionato, al vostro web profile come un mini-curriculum.


Identificate due o tre aree dove volete concentrare la ricerca di lavoro e con questi punti
create un mini profilo per ogni area da caricare nei Web Scraper Portals.

Considerato che i recruiter non si soffermano a leggere ogni singolo profile della prima
scrematura, eseguirà una nuova scrematura degli stessi, quindi considerate cross-
matching-skills da usare.

Cosa scrivere e cosa inserire nel web profile si condensano sostanzialmente in due punti:

1) Inserire Key Words nel mini-profile, non necessariamente il job title

2) Sommario delle vostre expertise tipo annuncio pubblicitario

Riepilogando il Mini Profile o Web Profile, è ideale quando si hanno diverse competenze
che restano difficile da catalogare ed evidenziare per ricerca lavoro specifico.

Potete decidere quando e quale/quali mini-profiles inattivare semplicemente attraverso


l'opzione suggerita dal portale che usate.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 18 of 27
Per ogni mini-profile potete associare o meno il vostro unico Curriculum Vitae, ma "the
rule of thumb" dice che è meglio che create CV specifici e non mandare la cariolata della
vostra vita in 5 pagine di CV o quello che avete fatto nel 2004, non interessa. Inviate il
CV con informazioni rilevanti per l'annuncio cui state facendo l'application.

Ricordatevi cosa si è detto al paragrafo 3 sopra su come creare il CV.

9.4. Candidature via Email Alerts


Una volta che vi siete iscritti per i "Job Allerts" riceverete email con lavori pertinenti
all'iscrizione con frequenza giornaliera o settimanale, dipende da cosa preferite o avete
scelto.

Questi annunci, email alerts, saranno molto piú inerenti alla vostra professione e/o
capacità per cui avete chiesto la notifica che fare la solita ricerca giornaliera, oltre a
ricordavi se avete inviato o meno l'application.

Se interessanti all'inserzione ricevuta basta cliccare il tasto "Apply", che sovente si trova
alla fine dell'annuncio, per inviare la candidatura automaticamente col CV che avete
preparato per quel tipo di web profile.

Considerato che la selezione per un lavoro attraverso un annuncio avviene in poche ore,
se siete interessati all'annuncio rispondete immediatamente.

NOTA: Per precisare e dirla tutta, la prima job agency che piazza il candidato si accaparra
la commissione. Quindi la concorrenza per la ricerca è spietata.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 19 of 27
10. Lavorare con i reruiters
Lavorare con i recruiters è una bella cosa se si instaura un bel rapporto, ma puó essere
anche un incubo se si trovano solo coloro interessati alla commissione. Comunque le
esperienze sono diverse e non sempre ci si trova d'accordo.

Ad ogni modo si possono creare delle basi con cui noi lavoriamo con i recruiters e cosa ci
noi ci aspettiamo da loro. Si perché il recruitment, ricordatevi e tenetelo a mente, non è
a senso unico.

Adottando uno o piú suggerimenti sotto risulterete piú professionali alla luce del
recruiter. Fare un application e pretendere che dopo una settimana quando chiamate si
ricordino di voi o che vi aggiornino o che vi dicano cos'è successo . . . beh detto papale-
papale non aspettatevi una risposta.

10.1. Suggerimenti
Annotatevi ogni nome di agenzia che avete contattato o con cui siete in contatto, le
impressioni ed altre informazioni utili. Di seguito alcuni cose da annotarsi.

1) nome e cognome del recruiter


2) la data e l'ora della telefonata o dell'email
3) la posizione e reference per cui state facendo l'application
4) le note del follow up
5) eventuali note pertinenti o non

A cosa servono questi punti? Sono utili? Certo, ecco perché.

10.2. Ricordardi del recruiter


a) quando chiedete il follow up per la posizione, la domanda la fate al recruiter non al
team con cui lavora perché è il recruiter a seguire voi non il suo team

b) spesso si chiama un centralino e non ricordare il nome del recruiter non aiuta,
come si fa brutta figura chiedere di "Tizio" invece che di "Caio"

c) in futuri annunci si puó giocare in vantaggio, perché il recruiter con cui avete
parlato in passato vi conosce e non avete bisogno di ripetere la vostra storia

10.3. Dove e Come


a) non tutti si possono ricordare di voi, quindi ricordargli quando è avvenuta la
chiacchierata gli ricordate al recruiter di voi (e magari si ricordano anche della
battutina che gli ha reso il lavoro piú piacevole)

b) spesso la posta viene cancellata o persa o semplicemente non si trova, quindi


specificare il giorno e la data aiuta a ritrovare la vostra application

10.4. La reference e l'annuncio


a) come al punto 2-a sopra non sempre si possono ricordare di voi, ricordare per
quale posizione avete inviato il CV gli rinfresca la memoria

b) magari l'azienda sta reclutando per diverse posizioni e il numero serve per
identificare per quale ruolo avete inviato il CV

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 20 of 27
10.5. Follow up
a) una volta inviata la vostra posizione fate passare un ora o due e chiamate il
reruiter per sapere se ha ricevuto l'application. Magari chiedete piú informazioni.

b) per le application fatte attraverso gli Email Alerts si riceve la conferma e dipende
dalla notifica c' è il numero di telefono oltre all'Agenzia e il nome del Recruiter.

c) non fate un solo follow up ma diversi, fino a che non saprete l'esito dell'application.
Per esempio annotatevi e dite al recruiter che se non vi chiama lo chiamerete voi
tra 2-3 giorni, e fatelo.

10.6. Le note
a) capire effettivamente cosa serve all'azienda che cerca non è facile, perché spesso
l'annuncio non è chiaro ne sufficiente

b) anche voi avete delle opinioni e magari annotarvi il sunto della conversazione aiuta
in ricerche future o come comportarvi con altri recruiters

c) anche il recruiter vi puó dare delle dritte, sulla stesura del vostro CV e chiarezza,
posizioni non definite in passati ruoli, come risolvere gli inevitabili gaps sul CV e
sopratutto come fare la prossima application. Non sottovalutate mai i consigli
gratuiti che spesso si ricevono da una conversazione col recruiter.

d) informazioni utili per follow up e future comunicazioni

10.7. Scammers
Diverse agenzie come diversi reruiters possono essere presentare posizioni fasulle. Lo
scopo è quello di raccogliere dati personali.

Gli scammers piú ovvi sono quelli che ti chiamano e chiedendo l'invio del CV per una
posizione con cui stanno "parlando" ad un cliente o che secondo loro vai bene per una
ruolo che hanno nel database . . . . forget them!

Ci sono anche agenzie che ricevono attraverso gli "job scrapers subscriptions" i profiles e
contattano i candidati con la prospettiva di una presunta posizione.

La cosa piú ovvia per scoprire un falso recruiter, o uno scammer, è di capire come sono
venuti in possesso dei vostri dati (telefono o email) e chiedere della posizione nei dettagli
come farsi inviare per email la job description restano modi validi per chiamare il loro
bluff.

Con la job description cercate se esiste in qualche altro database e verificatene


l'autenticità.

Fate le ricerche per agenzie farlocche, non abbiate paura a farlo.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 21 of 27
11. LinkedIn
Sicuramente avrai sentito parlare di LinkedIn. In sostanza è una piattaforma, ce ne sono
diverse ma LinkedIn è la piú conosciuta, dove professionisti di ogni genere si incontrano.

Tralasciamo che per alcuni aspetti assomiglia a Facebook per il sistema delle
pubblicazioni e anche qui si possono trovare trolls purtroppo. Comunque resta il luogo
dove si possono incontrare virtualmente altre persone che lavorano nel nostro stesso
campo.

Negli ultimi tempi i recruiters usano molto LinkedIn, come lo fanno le Aziende quando
hanno bisogno di contattare direttamente professionisti per lavori o progetti.

Ricordatevi che non è il vostro account di Facebook dove postate foto e aggiornamenti
delle vostre vacanze. Se non vi reputano professionali o competenti nel vostro campo vi
mettono da parte. Consiglio spassionato, evitate di trollare su LinkedIn.

I recruiters una volta che ricevono la vostra candidatura controllano proprio su LinkedIn
per vedere se avete un Professional Profile, una vostra foto, quello che fate ed avete
fatto, e se interessati vi chiedono la connessione.

Il sito web www.linkedin.com

11.1. LinkedIn Profile


Una buona pratica, ed anche la piú evidente, è quella di avere una buona visibilità e
chiarezza nel proprio profile, vedi paragrafo statistiche sotto.

Gli anglofoni lo chiamano "Enhancement Profile" che è una sorta di ottimizzazione del
nosto profilo professionale che pubblichiamo su Linkedin (e non solo aggiungo). Esistono
diverse tecniche che andremo ad esplorare nei punti sotto per permettono di migliorare il
ranking.

La gestione del Profile su LinkedIn deve essere fatto con la concezione della vendita in
mente. Piú risalto si da al prodotto, piú il prodotto risulterá appetibile al compratore.

Naturalmente il profilo su linkedin non deve essere falso ne contenere informazioni non
veritiere. Come non deve rappresentare una merce da vendere ma descrivere le vostre
professionalità, le vostre skills, le vostre expertise, quello che sapete o sareste capaci di
fare.

Attraverso i punti sotto, vedremo anche come migliorare e creare il LinkedIn Profile, se
non ne hai uno, oppure migliorare quello che hai.

11.2. Sicurezza del Profilo


Non ero sicuro di inserire questo paragrafo, ma parlando con degli amici mi viene sempre
chiesto quanto sicuro è il LinkedIn Profile.

Caro amico, non spaventarti ma qualsiasi cosa che pubblichi su internet è di pubblico
dominio e tutti la possono vedere. Lo è anche il profilo di LinkedIn dove è possibile
consultarlo senza accedervi direttamente o avere un account linkedin.

Google per esempio, perché come detto sopra, legge tutto quello che è pubblico e lo
rende visibile attraverso una semplice ricerca. Quindi visualizzare il profile pubblico di
una qualsiasi persona basta una semplice ricerca boleana su un qualsiasi motore di
ricerca.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 22 of 27
Ricordati che anche il tuo datore di lavoro attuale come i colleghi sono su LinkedIn e
possono facilmente controllare il tuo profile. Esistono gli alerts dove vengono evidenziati
messaggi di quello che avete pubblicato o gli aggiornamenti che avete fatto, quindi
prestare attenzione a quello che scrivete, pubblicate o aggiornate.

11.3. Statistiche del profilo


Linkedin per ogni profilo riporta quante persone lo hanno visualizzato e i nomi delle
persone che lo hanno fatto.

Le statistiche sul profile sono utili per sapere chi è entrato nel vostro profile.
Probabilmente chi l'ha visto è semplicemente un ex-collega, ma si può trattare di un
recruiter o addirittura di persona che è alla ricerca di un determinato profile.

In alcuni casi, dipende dalla persona che lo


ha fatto, è opportuno fare un ping back
ringraziandola per aver notato il profilo e
chiedere se c'era qualche cosa in particolare
che sta cercando.

Altra statistica informativa è il "ranking".


Consiste in una visualizzazione del proprio
profilo prendendo in considerazione per
esempio in quanti lo hanno visualizzato,
quante volte è apparso nella ricerca interna,
gli endorsements ricevuti e queli datati, le
pubblicazioni, gli interventi sui gruppi, i
commenti . . . in pratica una visione
generale del vostro account come popolarità
generale.

Vedremo nei punti sotto come migliorare il


LinkedIn Profile con semplici accorgimenti e
migliorare il ranking.

11.4. La foto del Profilo LinkedIn


La prima cosa è di avere una foto sul proprio profile. LinkedIn ha creato una guida su
quale tipo di foto pubblicare, ma personalmente finché la foto è decente non vedo il
motivo per inserire una fototessera. Non mi dilungo in questo dibattito ma lascio a voi
decidere.

Questi i links che hanno pubblicato se siete interessati a leggere i loro suggerimenti:

http://blog.linkedin.com/2014/04/22/professional-photos-on-linkedin-are-worth-
a-thousand-opportunities
e
http://jobsearch.about.com/od/tips/qt/linked-profile-photo.htm

11.5. Professional Headline


È consigliabile inserire le job titles per cui si vuole essere considerati per nuove
opportunità. Oppure semplicemente il campo o i campi dove attualmente lavorate se non
siete in cerca di nuove opportunità.

È anche importante inserire la dicitura "Available for New Opportunities" ma solo


quando avete dato le dimissioni, e non quando ancora lavorate.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 23 of 27
In sostanza pensate a creare la vostra headline sulle basi di quando navigate i vari profili
su linkedin, cosa notate e prestate immediatamente attenzione? Se la Headline e la loro
professional description è inerente a quello che fate. Vale anche per chi vede il vostro di
profile.

Se avete dubbi cosa scrivere, ricordatevi di prendere spunto da quelle esistenti, non fate
il copia & incolla però.

11.6. Summary
Iniziate a scrivere una buona introduzione della vostra professione, in pratica come per i
suggerimenti nella sezione "Come fare il CV", gli stessi principi si applicano qui. Puó
essere di aiuto leggere quello che gli altri hanno messo in caso non si sa come procedere.

Nella sezione summary si deve fare una buona impressione a chi controlla il vostro
profilo. Quindi prestare attenzione alla chiarezza e sintetizzare i concetti in modo che
vengano letti senza intoppi.

Non deve essere necessariamente una lista di skills, cosa da evitare assolutamente, ma
la solita descrizione che qualcuno farebbe di noi e su quello che siamo capaci di fare.

11.7. Experiences
Di nuovo come detto per le regole per redarre il CV sulle esperienze lavorative, vanno
inserite in questa sezione senza scendere in troppi dettagli su cosa avete fatto. Avete
sempre il CV, non dimenticatelo.

Ricordatevi che anche LinkedIn ha il suo motore di ricerca e che vi possono cercare e
trovare attraverso le keyworks oppure se avete lavorato per alcune aziende. Quindi
consistenza col Curriculum Vitae ed il profile di LinkedIn.

Quindi la ricerca del vostro profile puó risultare in cima rispetto ad altri come il vostro
"ranking" puó risultare piú alto di altri se quello che avete fatto corrisponde alla ricerca
richiesta.

11.8. Recommendations
LinkedIn offre la possibilità di ricevere ed offrire raccomandazioni da persone con cui si è
in contatto. Le recommendations sono un argomento molto delicato e personale, con i
suoi pro e i suoi contro, ma esiste e in molti le usano.

Queste raccomandazioni, o semplicemente note di merito, rappresentano il modo in cui


un collega oppure un ex datore vi vuole ringraziare per i servizi offerti. Altre volte

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 24 of 27
scendono sul personale, perchè non si parla sempre e solo di lavoro ma di interazioni con
colleghi sul posto di lavoro.

Richiedere una "recommendation" significa che probabilmente a chi la chiedete ve ne


chiede una in cambio. Se la chiedete ad un amico non c' è bisogno di personalizzarla, ma
se la chiedete ad un recruiter oppure ad un ex-collega fate in modo di personalizzare la
richiesta e magari spiegare il motivo della richiesta.

Queste note di merito hanno un certo peso per i recruiters perché denotano la vostra
interazione con i peers.

Le recommendation si possono nascondere e/o cancellare dal proprio profile.

11.9. Endorsements
In pratica chiunque puó fare l' endorsement ad una persona sia per skills che per
capacitá.

Non coinvolge nulla di personale fare un endorsement, tranne la visibilità di averlo fatto,
di incrementare numero di persone che pensano che avete le capacità menzionate nella
lista delle "skills"

Per visibilità sulle endorsements è


consigliabile di inserire le skills che avete
e lasciate ai vostri contatti di fare
l'endorsement. LinkedIn propone
l'endorsement attraverso vari dialogue
boxes che appaiono sulla timeline, nella
widget di destra o quando visitate un
contatto.

Attraverso gli endorsement ricevuti potete capire come vi vedono i colleghi e magari
migliorare le capacitá che hanno uno score basso.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 25 of 27
11.10. LinkedIn Professional Groups
LinkedIn ha diversi gruppi di lavoro o "focus groups" per ogni genere. Se si vuole
interagire con persone che usano Ubuntu, basta cercare quello più adatto e chiederne
l'iscrizione.

Al momento della creazione di guesta guida, LinkedIn limita l'iscrizione a 50 gruppi,


quindi scegliete con cura a quale gruppo chiedere l'iscrizione (personalmente faccio parte
di 56 gruppi e non so come sia possibile).

Il motivo sostanziale del limite dei gruppi è una discussione tra gli sviluppatori e il
management di LinkedIn dove si è evidenziato l'impossibilità di seguirne piú' di 50 gruppi

I limiti che LinkedIn impone li trovate qui se interessa

https://help.linkedin.com/app/answers/detail/a_id/190/~/general-limits-for-linkedin-
groups

A cosa servono questi gruppi? I gruppi hanno diverse funzioni. Per esempio servono a
darvi visibilità oppure servono per discutere con professionisti o persone in giro nel
mondo (non necessariamente contatti) di problemi o problematiche a cui state cercando
risposta, proporre idee, commentare un post di una persona e magari offrire il vostro
aiuto.

In pratica l'attivitá di gruppo aiutano ed aumentano il livello di visibilitá

11.11. Customised LinkedIn URL


Non tutti lo sanno, ma quando create il vostro profilo LinkedIn non viene creato col
vostro nome o cognome, ma viene associato
con un numero random. Molto brutto da vedere
e da ricordare

Cambiate il link URL con uno piú facile da


ricordare, o "human friendly" come dicono gli
internauti.

Un link tipo:

https://www.linkedin.com/in/pincopallino

è molto meglio, per esempio, di uno generato in questo modo:

https://www.linkedin.com/in/er46yy/pinco/34343/uk/

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 26 of 27
11.12. Personalizzare la visibilitá

Come detto sopra Google legge tutto quello che pubblicate su internet, come del resto
legge tutto quello che pubblicate su Facebook, ma in entrambi portali è possibile limitare
l'informazione che rendete disponibile e visibili in rete.

Una volta che decidete cosa rendere pubblico e cosa resta privato, farlo è molto
semplice.

Nei settaggi del LinkedIn Profile esiste l'opzione


di limitare quello che rendete pubblico.

Lo screenshoot a destra mostra quanto facile sia


questa cosa attraverso le opzioni disponibili.

Resta anche utile ad esempio non pubblicare il


proprio profilo quando ancora non si è pronti. In
questo modo si può completare il profilo con
calma e renderlo pubblico quando pronti.

Redigere il CV in Inglese 11 Ottobre 2015


Versione 1.7.1 Pagina 27 of 27