Sei sulla pagina 1di 8

SIAE – CLASSICI DI OGGI

BANDO PER LA COMMISSIONE DI MUSICA COLTA CONTEMPORANEA

Premessa
Nell’ambito del progetto di sostegno alla musica colta contemporanea intitolato SIAE – CLASSICI DI OGGI,
attivo dal 2015, SIAE, mediante delibera approvata dal Consiglio di Gestione in data 19 aprile 2018, ha
approvato, per l’annualità 2018-19, lo stanziamento di un fondo di € 100.000,00 riservato a progetti di
commissioni a compositori iscritti a SIAE e distribuito mediante partecipazione al presente bando.

1. Progetti finanziabili
Il bando finanzia progetti di commissione a compositori iscritti a SIAE senza limiti di età. I progetti di
commissione dovranno prevedere come risultati minimi:
 l’elaborazione della partitura della nuova composizione da parte del compositore prescelto;
 la prima esecuzione in pubblico della nuova composizione a cura del soggetto committente che
partecipa al bando e, in quanto tale, denominato nel prosieguo del presente documento anche quale
soggetto proponente.

L’oggetto del progetto di commissione potrà riguardare composizioni di brani inediti e originali di qualsiasi
tipologia (brani solistici, da camera, orchestrali, teatrali, ecc.) purché rientranti nell’ambito della musica colta
contemporanea. Non sono previsti vincoli di durata – né minimi né massimi – delle composizioni oggetto della
commissione. Non sono ammessi progetti riguardanti composizioni già pubblicate, edite o rappresentate in
pubblico.
1
Ciascun soggetto proponente può presentare nell’ambito del presente bando al massimo n. 4 diversi progetti
di commissione riguardanti compositori diversi. I progetti potranno prevedere richieste di contributo per
commissioni delle seguenti entità:
 Commissioni da € 5.000,00, per progetti riguardanti la tipologia progettuale A) Composizioni per
orchestra o grandi ensemble (dai 7 strumenti in su), con presenza o meno di musica elettronica;
 Commissioni da € 3.000,00, per progetti riguardanti la tipologia progettuale B) Composizioni per
strumento solo o piccoli ensemble (fino a 6 strumenti), con presenza o meno di musica elettronica.

La tipologia progettuale prescelta e l’entità della commissione richiesta dovrà essere indicata dai soggetti
proponenti nel progetto presentato in sede di candidatura.
La Giuria assegnerà i contributi ai progetti vincitori sulla base di due diverse graduatorie: una per i progetti
riguardanti la tipologia progettuale A) Composizioni per orchestra o grandi ensemble; l’altra per i progetti
riguardanti la tipologia progettuale B) Composizioni per strumento solo o piccoli ensemble.

2. Requisiti di ammissibilità dei soggetti proponenti


Possono partecipare al presente bando tutti i soggetti pubblici e privati di cui al Libro I, Titolo II, Capo I, Capo II
e Capo III del Codice Civile, ivi inclusi quelli non riconosciuti, nonché le persone fisiche:
a) aventi sede legale in Italia (residenti in Italia se persone fisiche);
b) che sono in possesso di partita IVA (solo per le persone fisiche);
c) che svolgono attività di produzione discografica, organizzazione di rassegne/festival/stagioni
concertistiche (es., teatri, agenzie di produzione, associazioni, ecc.), produzione/creazione/esecuzione
musicale (es., ensemble, orchestre) nel campo della musica classica e/o della musica colta
contemporanea. Il possesso di questo requisito sarà verificato: nel caso di soggetti proponenti costituti
da organizzazioni, mediante quanto rilevabile dalla Visura camerale in corso di validità oppure dall’Atto
costitutivo e Statuto dell’organizzazione; nel caso di soggetti proponenti costituti da persone fisiche, dal
codice ATECO di attività emergente dal certificato di attribuzione della partita IVA della persona fisica.
d) che non abbiano già percepito un sostegno nell’ambito del progetto SIAE – CLASSICI DI OGGI;
e) che sono privi di qualsiasi causa di impedimento secondo quanto indicato all’art. 10 del presente bando.

Non saranno prese in considerazione, e saranno escluse dalla selezione, le proposte progettuali presentate da
soggetti proponenti che non rispettino i requisiti di ammissibilità sopra indicati.

3. Risorse finanziarie e importo del contributo


Le risorse finanziarie del presente bando ammontano complessivamente a € 100.000,00. Nello specifico, è
prevista l’attribuzione di:
 n. 14 commissioni afferenti alla tipologia progettuale A) Composizioni per orchestra o grandi
ensemble, per un importo di € 5.000,00 cadauna;
 n. 10 commissioni afferenti alla tipologia progettuale B) Composizioni per strumento solo o piccoli
ensemble, per un importo di € 3.000,00 cadauna.

Il soggetto proponente dovrà indicare in sede di candidatura la tipologia progettuale alla quale partecipa.

2
La Giuria assegnerà i contributi ai progetti vincitori sulla base di due diverse graduatorie: una per i progetti
riguardanti la tipologia progettuale A) Composizioni per orchestra o grandi ensemble; l’altra per i progetti
riguardanti la tipologia progettuale B) Composizioni per strumento solo o piccoli ensemble. Qualora i
contributi assegnati dalla Giuria non dovessero esaurire le risorse finanziarie destinate alla singola graduatoria,
la Giuria si riserva la facoltà di assegnare le eventuali risorse residue per finanziarie ulteriori progetti che abbiano
ricevuto un punteggio sufficiente nell’ambito dell’altra graduatoria.
I contributi assegnati dovranno essere destinati esclusivamente al compenso dei compositori e saranno
a questi erogati direttamente da parte di SIAE. Non è pertanto possibile rendicontare spese sostenute dal
soggetto proponente attinenti al progetto quali, a titolo esemplificativo, spese amministrative, spese connesse
alla prima esecuzione dell’opera, spese di produzione, compensi per lavoro artistico/amministrativo/tecnico, ecc.

4. Tempistiche per la realizzazione dei progetti


I progetti dovranno prevedere le seguenti tempistiche:
 consegna a SIAE della partitura della nuova composizione entro il 30 settembre 2019;
 esecuzione in pubblico della nuova composizione entro il 30 novembre 2020.

Tutte le attività previste dai progetti finanziati dovranno realizzarsi a partire dal 01-01-2019 e dovranno
concludersi entro e non oltre il 30-11-2020 ed in ogni caso secondo le tempistiche che saranno concordate con
SIAE.

5. Contenuti e modalità di presentazione delle proposte


Ogni soggetto che intenda partecipare al presente bando dovrà presentare a SIAE la seguente documentazione:
1) Domanda di partecipazione, redatta sulla base della modulistica allegata al presente bando.
2) Progetto di commissione, redatto sulla base della modulistica allegata al presente bando, contenente:
Curriculum del soggetto proponente; Curriculum del compositore proposto (o dei compositori proposti);
Numero di posizione SIAE del compositore proposto (o dei compositori proposti); Progetto/i di
commissione proposto/i (percorso creativo-produttivo e prima esecuzione); Entità della commissione
richiesta per ciascun progetto di commissione proposto (€ 3.000,00 o € 5.000,00).
3) Per tutti i soggetti ad eccezione delle persone fisiche: Visura camerale in corso di validità oppure Atto
costitutivo e Statuto dell’organizzazione.
4) Esclusivamente per le persone fisiche: certificato di attribuzione della partita IVA comprensivo di codice
ATECO.
5) Copia del documento d’identità in corso di validità del Rappresentante Legale del soggetto
proponente (o della persona fisica proponente).
6) Copia del documento d’identità in corso di validità del compositore proposto (o dei compositori
proposti).
7) Copia di lettera di impegno precontrattuale sottoscritta dal soggetto proponente e dal compositore
proposto (o dai compositori proposti) comprovante l’accettazione da parte di quest’ultimo (o di questi
ultimi) della commissione proposta dal soggetto proponente.

Le proposte di candidatura, comprensive di tutta la documentazione obbligatoria sopra indicata, dovranno


essere inviate a SIAE tramite email ordinaria avente come oggetto la dicitura “Invio candidatura Bando
SIAE – Classici di oggi” all’indirizzo classicidioggi@siae.it entro e non oltre il 15 novembre 2018. La
documentazione richiesta dovrà essere inviata in allegato alla mail in formato PDF.

3
Qualora lo stesso soggetto proponente intendesse presentare nell’ambito del presente bando più progetti di
commissione (massimo n. 4) riferiti a compositori diversi, lo stesso potrà trasmettere la documentazione sopra
elencata mediante un'unica mail. Le informazioni riguardanti i diversi progetti di commissione potranno essere
inserite nelle apposite sezioni presenti nel modulo “Progetto di commissione” allegato al presente bando.

6. Procedura di valutazione e pubblicazione della graduatoria


La selezione dei progetti di commissione che verranno inviati sarà effettuata da un’apposita Giuria nominata dal
Consiglio di Gestione della SIAE, la cui composizione verrà resa pubblica dopo la scadenza del termine ultimo
previsto per l’invio delle candidature al presente bando.
La procedura di valutazione delle proposte progettuali si articolerà nelle seguenti fasi:
1. Verifica di ammissibilità: verifica amministrativa preliminare delle candidature presentate sotto il profilo
della conformità con quanto stabilito dal bando in merito ai requisiti di ammissibilità dei soggetti
proponenti, alle tipologie di progetti ammissibili, alla completezza e regolarità della documentazione. La
verifica sarà effettuata da un’apposita Giuria nominata dal Consiglio di Gestione della SIAE.
2. Valutazione di merito: valutazione dei contenuti delle proposte progettuali dei soggetti proponenti che
avranno superato con successo la verifica di ammissibilità. La valutazione sarà effettuata da un’apposita
Giuria nominata dal Consiglio di Gestione della SIAE.
3. Graduatorie definitive: ratifica, da parte del Consiglio di gestione della SIAE, delle graduatorie proposte
dalla Giuria. Al termine di questa fase saranno rese pubbliche le graduatorie definitive relative alle due
tipologie progettuali ammissibili, dalle quali saranno selezionati “a scorrimento” i soggetti beneficiari del
contributo nei limiti della disponibilità delle risorse finanziarie disponibili.

La pubblicazione delle graduatorie definitive è prevista entro il 31 dicembre 2018.


In seguito alla pubblicazione della graduatorie definitive, i soggetti beneficiari e i compositori destinatari del
contributo saranno chiamati a stipulare una Convenzione con SIAE.

7. Criteri di valutazione
La valutazione delle proposte progettuali sarà formulata sulla base dei seguenti criteri:
1. Qualità ed esperienza del soggetto proponente.
2. Qualità ed esperienza del compositore proposto.
3. Qualità del progetto di commissione e dell’ambito in cui si terrà la prima esecuzione.

A ciascun progetto potranno essere assegnati fino a un massimo di 30 punti secondo l’attribuzione illustrata
nella tabella seguente.

Criteri di valutazione e attribuzione dei punteggi


Elemento oggetto di valutazione Punteggio
Criterio nell’ambito della proposta Specifiche di valutazione massimo
progettuale assegnabile
Esperienza del soggetto nell'ambito
4
1. Qualità ed esperienza del dell’organizzazione/produzione musicale
Curriculum del soggetto proponente
soggetto proponente Esperienza del soggetto nell'ambito della
6
musica colta contemporanea
2. Qualità ed esperienza del Qualità ed esperienza del compositore in
Curriculum del compositore 4
compositore proposto ambito musicale
4
Qualità ed esperienza del compositore
6
nell’ambito della musica colta contemporanea
Qualità del percorso creativo e delle modalità
6
3. Qualità del progetto di di produzione
Progetto di commissione
commissione Qualità dell’ambito in cui si terrà la prima
4
esecuzione
Totale 0 - 30

I soggetti beneficiari del contributo saranno selezionati “a scorrimento” tra quelli che avranno registrato il maggior
punteggio nell’ambito della graduatoria di afferenza del proprio progetto (tipologia A o B), nei limiti della
disponibilità delle risorse finanziarie. Potranno essere inserite nelle graduatorie le sole proposte progettuali che
avranno ottenuto un punteggio minimo di 18 punti.
Qualora i contributi assegnati dalla Giuria non dovessero esaurire le risorse finanziarie destinate alla singola
graduatoria (ad es., graduatoria tipologia A), la Giuria si riserva la facoltà di assegnare le eventuali risorse
residue per finanziarie ulteriori progetti che abbiano ricevuto un punteggio sufficiente nell’ambito dell’altra
graduatoria (ad es., graduatoria tipologia B).

8. Modalità e tempistiche per l’erogazione del contributo


Il contributo assegnato sarà erogato direttamente e interamente al compositore da parte di SIAE. L’erogazione
del contributo avverrà in seguito alla consegna a SIAE, da parte del soggetto beneficiario ed entro i termini
previsti dal bando (30 settembre 2019), della seguente documentazione:
 copia della partitura della nuova composizione realizzata dal compositore proposto.

Inoltre, entro i termini previsti dal bando (30 novembre 2020), il soggetto beneficiario dovrà trasmettere a SIAE
la seguente documentazione:
 documentazione attestante l’avvenuto svolgimento della prima esecuzione della nuova composizione
nella data e luogo previsti dal progetto (ad es., borderò o documenti analoghi, documentazione foto/video,
contratti con artisti esecutori, contratti con promoter locali, materiale promozionale/pubblicitario connesso
all’esecuzione, rassegna stampa, ecc.).

Le partiture prodotte attraverso il contributo SIAE dovranno riportare la dicitura “opera commissionata con il
sostegno di SIAE – CLASSICI DI OGGI 2018-19”. Tale dicitura dovrà apparire anche nel programma di sala
della prima esecuzione oltre che in tutti gli ulteriori eventuali materiali informativi, pubblicitari e promozionali
legati al progetto, unitamente al logo SIAE e al nome e al cognome del compositore.

9. Richieste di chiarimento
Eventuali richieste di chiarimento potranno essere trasmesse entro l’8 novembre 2018 all’indirizzo mail
classicidioggi@siae.it oppure contattando i seguenti recapiti telefonici: 06 5990 3209, 06 5990 3320.

10. Assenza cause di impedimento


Pena l’esclusione dalla selezione, il soggetto proponente e/o i legali rappresentanti del soggetto proponente,
nonché gli altri amministratori o rappresentanti del soggetto proponente, anche quali rappresentanti legali di

5
soggetti terzi, nonché i soci di controllo (ove esistenti) del soggetto proponente, dovranno essere privi di
qualsiasi causa di impedimento ovvero:
 non trovarsi in una situazione di conflitto di interesse nei confronti della SIAE come indicate (a titolo
esemplificativo e non esaustivo) nella procedura "Gestione dei conflitti di interesse" della Società
(disponibile sul sito istituzionale all’indirizzo: https://www.siae.it/it/siae-trasparente/regolamenti-la-
prevenzione-e-la-repressione-della-corruzione-e-dellillegalita) fermo restando che non vi siano altre
ragioni, anche di opportunità, che costituiscano un impedimento per l'erogazione del contributo;
 non essere stati destinatari di una condanna, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che
determini l’incapacità a contrattare con la P.A. e di non avere procedimenti in corso ai sensi dell’art.
416/bis del codice penale
 non trovarsi in una delle condizioni di decadenza, sospensione o divieto previste dal D.Lgs. 6 settembre
2011 n. 159 (Codice Antimafia);
 non trovarsi in una delle seguenti situazioni: (i) Presenza di gravi infrazioni debitamente accertate alle
norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro; (ii) Stato di fallimento, di liquidazione coatta, di
concordato preventivo; (iii) Gravi illeciti professionali tali da rendere dubbia la sua integrità o affidabilità
(tra questi rientrano: le significative carenze nell'esecuzione di un rapporto contrattuale con SIAE; il
tentativo di influenzare indebitamente il processo decisionale della SIAE o di ottenere informazioni
riservate ai fini di proprio vantaggio; il fornire, anche per negligenza, informazioni false o fuorvianti
suscettibili di influenzare le decisioni della SIAE sull'esclusione, la selezione o l'aggiudicazione ovvero
l'omettere le informazioni dovute ai fini del corretto svolgimento della procedura di selezione); (iv) Essere
stati soggetti alla sanzione interdittiva di cui all'articolo 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 8
giugno 2001, n. 231 o ad altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica
amministrazione, compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 14 del decreto legislativo 9 aprile
2008, n. 81 (Testo unico sicurezza sul lavoro); (v) Essere iscritto nel casellario informatico tenuto
dall'Osservatorio dell'ANAC per aver presentato false dichiarazioni o falsa documentazione ai fini del
rilascio dell'attestazione di qualificazione, per il periodo durante il quale perdura l'iscrizione; (vi) Aver
violato il divieto di intestazione fiduciaria di cui all'articolo 17 della legge 19 marzo 1990, n. 55; (vii) Essere,
rispetto ad un altro partecipante del medesimo bando, in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359
del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione
comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale.

In merito ai profili di impedimento di cui sopra, il soggetto beneficiario del contributo rilascerà apposita
dichiarazione e la SIAE potrà verificare la veridicità di quanto dichiarato in qualunque momento e potrà
procedere a revocare il contributo (chiedendone la restituzione integrale) nel caso di dichiarazioni mendaci così
come nel caso, in qualunque momento e quindi anche nel corso dell'esecuzione del progetto, SIAE stessa
verifichi l’insussistenza di uno dei punti/requisiti che precedono, oltre a quelli indicati all’art. 2 del presente bando.

11. Obblighi dei soggetti beneficiari e dei compositori destinatari del contributo
I soggetti beneficiari di un contributo nell’ambito del presente bando si obbligano a:
 realizzare, entro il termine ritenuto tassativo del 30-11-2020, il progetto proposto secondo quanto stabilito
nella proposta progettuale e secondo quanto stabilito nell’ambito della Convenzione stipulata con SIAE,
impegnandosi in particolare a curare l’organizzazione e la realizzazione della prima esecuzione in
pubblico della nuova composizione commissionata;
 inserire nella partitura, nel programma di sala della prima esecuzione, nonché in tutti gli ulteriori eventuali
materiali informativi, pubblicitari e promozionali legati al progetto la dicitura - “Opera Commissionata con

6
il sostegno di SIAE – CLASSICI DI OGGI 2018-19”, unitamente al logo SIAE e al nome e al cognome del
compositore;
 presentare a SIAE, nei termini sopra indicati, tutta la documentazione idonea ai fini dell’erogazione del
contributo (ivi inclusa copia della partitura come indicato al superiore art. 8) secondo quanto stabilito dal
presente bando e, in ogni caso, secondo quanto stabilito nell’ambito della Convenzione stipulata con
SIAE;
 prendere visione e impegnarsi a rispettare i principi di comportamento e le indicazioni contenute dei
seguenti documenti di SIAE: 1. Codice Etico, 2. Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi
del D.Lgs. n. 231/2001, 3. Piano di prevenzione della corruzione e per la trasparenza, redatto secondo le
finalità indicate nella L. 190/2012 e nel D.Lgs. 33/2013.

Qualora il soggetto beneficiario non realizzi, nel termine perentorio del 30-11-2020, la prima esecuzione in
pubblico della nuova composizione, secondo i termini indicati dal bando e secondo quanto stabilito nell’ambito
della Convenzione stipulata con SIAE, non potrà più accedere a successive, eventuali riedizioni del progetto di
sostegno “SIAE – Classici di Oggi”.
In tale caso il soggetto beneficiario dovrà consegnare, entro il 15-12-2020, a SIAE la partitura commissionata in
relazione alla quale perderà ogni diritto e qualunque utilizzo verrà considerato non autorizzato ed illecito, con
tutte le conseguenze di legge. Con salvezza di tutti i danni subiti e/o subendi.

I compositori destinatari di un contributo nell’ambito del presente bando si obbligano a:


 consegnare, entro il 15-11-2019, al soggetto proponente la composizione a lui commissionata, secondo
quanto previsto nella proposta progettuale e secondo quanto stabilito nell’ambito della Convenzione
stipulata con SIAE, pena la revoca del contributo;
 prendere visione e impegnarsi a rispettare i principi di comportamento e le indicazioni contenute dei
seguenti documenti di SIAE: 1. Codice Etico, 2. Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi
del D.Lgs. n. 231/2001, 3. Piano di prevenzione della corruzione e per la trasparenza, redatto secondo le
finalità indicate nella L. 190/2012 e nel D.Lgs. 33/2013.

Il mancato assolvimento da parte del compositore degli obblighi sopra elencati comporta in ogni momento la
revoca del contributo e la risoluzione della Convezione stipulata con SIAE.

12. Condizioni generali, liberatoria di utilizzo e privacy


Il presente bando non costituisce un’offerta al pubblico, né comporta per SIAE alcun obbligo o vincolo nei
confronti dei partecipanti, né ancora assegna a questi ultimi alcun diritto a qualsivoglia prestazione o erogazione
da parte di SIAE stessa.
E’ facoltà di SIAE integrare le risorse finanziarie complessive del presente bando con ulteriori risorse che si
rendessero disponibili, ovvero di non impiegare tutto il budget disponibile nel caso in cui non fosse valutato
positivamente un numero di progetti sufficiente a esaurire le risorse a disposizione. Del pari, SIAE si riserva la
facoltà di interrompere o abbandonare in qualsiasi momento le procedure oggetto del presente bando secondo
la propria piena discrezionalità, senza alcun vincolo o limitazione e senza che alcuna pretesa di indennizzo o
rimborso possa derivarne da parte di alcuno dei partecipanti alla procedura. Ciascun partecipante alla procedura
sopporterà pertanto le proprie spese – ivi incluse quelle riguardanti la formazione e presentazione dell’offerta –
senza che SIAE possa essere responsabile in alcun modo delle dette spese.
Con la partecipazione al presente bando, i soggetti beneficiari autorizzano SIAE a pubblicare sul proprio sito
web una breve descrizione e/o i documenti presentati ai fini della partecipazione al bando e/o a promuovere
presso il pubblico i progetti presentati in altre forme e modi. I materiali presentati per la partecipazione al
7
presente bando potranno essere utilizzati da SIAE nell’ambito delle proprie attività di comunicazione attraverso
la pubblicazione di contenuti sul proprio sito web, sulle proprie piattaforme social e su altri canali di
comunicazione a mezzo Internet, radio, stampa e televisione.
Resta inteso che la liberatoria d’uso della proposta progettuale e/o dei documenti presentati ai fini della
partecipazione al presente bando viene concessa dai soggetti beneficiari a titolo gratuito, senza alcuna
limitazione di carattere territoriale o frequenza d’uso, per intero o in parte, singolarmente o unitamente ad altro
materiale, ivi compresi, senza limitazione alcuna, testi, fotografie o immagini, in qualunque formato, su internet
e su radio, stampa e televisione, per un periodo di tre (3) anni dalla proclamazione dei vincitori, al fine di
consentire a SIAE di promuovere presso il pubblico le singole iniziative e diffondere i risultati del bando stesso.
Tutti i dati forniti dal soggetto proponente nell’ambito della presente procedura, verranno trattati nel rispetto del
GDPR 679/2016”. Il soggetto beneficiario del contributo è tenuto a mantenere riservati i documenti, i dati e le
informazioni, su qualsiasi supporto contenuti e con qualsiasi modalità raccolti, acquisiti o trattati nella
realizzazione del progetto, salvi quelli costituenti informazioni pubbliche o di pubblico dominio, ovvero
pubblicamente conoscibili.