Sei sulla pagina 1di 7

Il gioiello nell'Antichità: il significato e il senso di questo "oggetto" di

lusso

a cura di Alessandra Pignotti


Premessa Introduzione
Il fascino e la bellezza dei gioielli da sempre Lo studio del gioiello è un'ambito che copre
offre uno spunto per cercare una funzione o sia discipline umanistiche che tecnico
un significato interiore di questi oggetti che scientifiche. Questo deriva dal fatto che può
spesso sono un emblema di lusso e status essere affrontato su vari livelli e con diverse
symbol della società nella storia e attraverso prospettive.
le culture. Dal punto di vista tecnico, riguarda i gioielli
È un qualcosa a cui la civiltà Occidentale veri e propri con le loro produzioni artigianali
sembra non volere rinunciare: una cosa locali o oggetti che sono anche della sfera
preziosa. naturale(piume) usati per decorare ed
Questa visione e concezione al riguardo non impreziosire.
è sempre così; nelle civiltà etnologiche o Dal punto di vista etimologico, il termine
nelle culture Preistoriche, Protostoriche ed gioiello non è di origine classica, ma deriva
Arcaiche ci sono oggetti che non sono dal francese jeu, gioco. Il termine pone
proprio come li definisce la civiltà radici storico religiose sulla ritualità del
contemporanea capitalista preziosi, ma ci Gioco. I ludi e i giochi della Grecia classica
sono oggetti considerati tali, forse per sono momenti ricreativi della sfera cultuale
distinzione rispetto alle altre specie animali dedicati a divinità e che con le azioni e le
o per ribadirne una superiorità "culturale". attività iterano Miti e Riti . Il Cristianesimo
Questi materiali particolari sono unici e a trasforma il Gioco ad attività poco seria e
loro sono confidate numerose peculiarità, inutile, dei bambini e laica.
funzioni o significati; sono probabilmente È l'ambiguità del Gioco che si conserva nel
queste loro particolarità a seconda del Gioiello.
patrimonio antropologico di appartenenza Il Gioiello etimologicamente si lega al Gioco
che fanno gola a tutti quanti. secondo la traduzione dal francese antico.
È davvero interessante per me, illustrare la Questa doppia valenza investe anche il
diversità semantica del gioiello e il valore significato e il senso che assume il gioiello
che acquista di volta in volta. nelle diverse società.
Il light motiv della ricerca è la stima È il duplice senso:
differente o analoga di valori delle varie 1) oggetto importante quasi sacro
civiltà,soprattutto Antiche come quella 2) oggetto inutile simile al gioco che il
Classica. gioiello proietta nella sua essenza
etimologica.
Quando questo gingillo diviene importante
come sacro allora si parla di cosa preziosa e
quindi diviene automaticamente cara
economicamente e di lusso.
Nel corso del tempo il gioiello assume forme,
materiali e dimensioni disparate, caricandosi
di valori civilizzatori e di "orpello" culturale.
Nella civiltà classica si vincola al Mito e
grazie alle interpretazioni storico religiose è
possibile comprenderne il significato e la
funzione che oggi ha mano a mano ha
acquisito.
Il "rapporto" con il gioiello nel mondo
classico è documentato dalle fonti indirette
giuridiche e letterarie che lasciano evincere
una definizione etimologica del Gioiello molto
diversa dall'attuale; sono inseriti tra i i
gioielli:
1) spadini
2) insegne militari
3) anelli a sigillo
4) scudi
5) belletti per donne La civiltà Classica: L' Antica Grecia
6) strumenti sciamanici In Greco Antico gioiello si traduce in
7) ornamenti per il corpo femminili come κοσμαιον/ια= ordine delle cose belle
collane, anelli, bracciali, cinte, crune, /buone /ordinate ecc.
fermacapelli, fibule, decorazioni ornamentali Il concetto di Gioiello nella Grecia Antica
di abiti ecc. ha a che vedere con la cosmologia e
8) Fibule maschili cosmogonia, rientra quindi nell'ordine
9) armi ed armature. cosmico della civiltà.
La mitologia Greca antica affida a oggetti
Nel catalogo dei gioielli ci sono anche: disparati le caratteristiche di Gioielli; ci
1) oggetti magici divini a punta e non sono fonti letterarie che alludono a valori
come scettri, folgori, archi, coppe e reti e funzioni varie per diverse categorie di
usati dagli Dei con poteri soprannaturali gioiello. I gioielli per antonomasia nella
2) armature mitiche come quella di cultura di questo periodo sono in materiali
Achille e quella di Enea metallici e in pietre dure, semidure e
3) personaggi come Pandora, bambola colorate note come preziose e
divina preziosa per la punizione di Prometeo semipreziose. I metalli e le pietre sono
e dei mortali o figli della matrona Cornelia materiali assai costosi e, per lo meno nel
4) oggetti simili al pomo delle Esperidi e periodo Arcaico, rari nelle civiltà antiche.
a quello di Paride Quella Greca, è la prima tra le culture
5) "i pignora imperii" Occidentali a mostrare una coscienza
6) "i crepundia" collettiva ed una rielaborazione
7) opere d'arte del Mito come la intellettuale degli aspetti della vita umana
Ragnatela di Aracne e i suoi tessuti e sociale, compresi strumenti, materiali e
8) "feticci" . "utensili" ed affini. Perciò, al gioiello la
civiltà Greca affida valori, concetti,
aspirazioni, ambizioni, funzioni e
destinazioni di varia natura, creando una
gamma di ambiti, dovuta al processo di
astrazione filosofica e scientifica che
contraddistingue la Grecia Classica( il
Logos). Il gioiello però, per la sua natura
molteplice e mutevole a seconda
dell'ambito funzionale di indirizzo.
I materiali preziosi subiscono l'andamento
delle borse economiche nazionali in campo
commerciale e economico; infatti, essi
aumentano il loro valore economico e
sociale con la crescita del prezzo di
vendita degli stessi e il diminuire delle
materie prime o la rarità e la difficoltà di
reperimento delle stesse. A
livelloarcheologici le materie prime più
commerciate e anche considerate più
ricercate sono:
1) l'ossidiana nel periodo neolitico
2) le pietre dure provenienti dal Vicino
Oriente, dal Medio Oriente e dall'Estremo
Oriente
3) i marmi e alcune pietre calcaree
dall'Egitto
4) le perle dell'Oceano Indiano,
proveniente dalla pesca sulle coste
dell'India del Sud
5) il turchese e i lapislazzuli
proveniente dall'Afganistan come si può
confermare dagli scavi effettuati sulla città
di Ai Khanum che hanno restituito
inestimabili oggetti di lapislazzulo e
materie prime grezze strutturalmente speculari. Sono isolati,
6) l'ambra che fino all'epoca dei temuti e quasi venerati. Al livello storico
metalli era emblema di ricchezza, religioso sono figure margine tra quelle
importata dall'area del Mar Nero ( nella magiche e quelle mitiche.
mitologia è il sito geografico del vello Le radici e i retaggi antropologici che ho
d'oro delle Argonautiche, il regno del appena descritto, sono rintracciabili nelle
padre della Maga Medea) opere mitologiche letterarie.
7) le sete originarie della Cina Le fonti letterarie più autorevoli nel campo
8) le spezie provenienti dall'oriente sono quelle epico- mitologiche, spiccano
9) i trucchi in polvere rari e costosi Omero ed Esiodo.
10) il rame dal periodo omonimo, Questa "ambiguità" culturale tra progresso
diffuso in Occidente e culto, tra tradizione e retaggio e tra
11) lo stagno dal periodo dei metalli realtà storica e atteggiamento etico
12) il ferro, molto diffuso in Occidente e culturale mostra nel Gioiello un processo
rarissimo in Oriente duplice di Tesaurizzazione
13) l'argento diffuso in Occidente e raro -Demonizzazione. La demonizzazione è un
in Occidente atteggiamento opposto a quello di
14) l'Oro con cave e zone di estrazione accumulo di Beni di lusso e di ricchezze
in Oriente molto richiesto per la sua con una svalutazione dei Beni materiali ed
inalterabilità al tempo e al processo di economici a favore di valori etici, culturali
ossidazione naturale. e politici simbolici e propagandistici.
La reperibilità delle materie prime per gli Come nel settore meramente economico,
oggetti artigianali, opere d'arte, culti, commerciale e dell'impresa, la Grecia
ornamenti, essenze e pietanze esotiche è Antica è attirata e portata alla crescita e
secondo me il motivo principale per all'aumento delle ricchezze e del lusso,
definire alcune cose gioielli; la complessa contrapposto allo spirito filosofico
rete carovaniera o mercantile marittima razionalistico di ricerca della perfezione
ha determato la ricercatezza di alcuni attraverso l'amore della ricerca e della
Beni in favore di altri. conoscenza che tenta di superare le
Dal punto di vista Storico Religioso è contigenze storiche e della vita. È il
possibile notare una mentalità pensiero Umano intellettuale che porta la
contraddittoria e "capitalista" che porta società greca ad auto nobilitarsi nel piano
alla tesaurizzazione di oggetti di dell'Esistenza, a mio parere,ad annullare i
artigianato artistico e materie prime. Si desideri materiali della vita come il
nota prima una ricerca legata alla denaro, il potere, il lusso e la gloria. È
devozione rituale dei culti del politeismo questa tendenza "mistica" che carica di
templare greco; successivamente diviene valori nobili e aulici cose preziose note
un processo laico. Si formano tesori, come gioielli; si affidano ad esso valori alti
donazioni delle leghe greche alle città e nobilitanti. Ma si trovano anche una
stato al potere( la lega achea per la lega serie di "gioielli" che sono usati come nel
delio attica guidata da Atene). rito pagano e nelle altre religioni che lo
La nascita a livello antropologico di una applicano con scopo propiziatorio,
classe sociale che sia in grado di apotropaico, profilattico ed espiatorio. Su
manipolare materie prime che mutano di loro si investono funzioni e visioni
forma e aspetto attraverso processi culturali che "esorcizzano" e
chimici come l'alterazione con "demonizzano" i gioielli materiali, svilendo
l'esposizione alle fiamme di fornaci crea e svalutando l'aspetto economico e
uno status di questi artigiani che sono governativo delle materie prime
considerati come esseri dotati di capacità costitutive di questo tipo di oggetti
magiche per le conoscenze alchemiche preziosi.
che gli permettono di creare oggetti in La Grecia conquista per il possesso delle
metallo o in cuoio o gioielli con pietre materie prime come la maggior parte delle
dure ecc..come dei maghi. Le città più Civiltà Antiche e umane, ma sul piano
antiche archeologicamente mostrano la intellettuale "nega" l'evidenza economica e
creazione di centri urbanistici con mercantile delle sue ambizioni. Questo "
quartieri divisi in classi;gli artigiani che predicar bene e razzolar male" è un
lavorano con il fuoco, temibile per incendi atteggiamento tipico della maggior parte
ecc sono relegati alle estremità della città, delle popolazioni Occidentali che spiegano la
insieme con botteghe vicine, loro ambizione e la loro espansione difronte
alle altre società. La civiltà Classica: Roma
Il gioiello diviene per riflesso anche uno Se nel mondo Greco il gioiello è un
strumento per l'affermazione dei valori "gingillo" di materiale vario ed è catalogato
culturali e delle scelte sociali e non solo del culturalmente come un qualcosa che fa
mondo Greco. parte del Cosmo, dell'Ordine del Bene
È un veicolo di idee e culture che creano spesso, a volte del Male, a Roma esso è
un'immagine sociale di una civiltà che ha considerato in maniera differente.
come vero valore per antonomasia, nella La classificazione Latina
sua realtà storica classica, della Polis, la dell'Ornamentum/a è giuridicamente
città greca con le sue istituzioni, merci ecc. eseguita in primo luogo per sesso. Esistono
Ogni gioiello è un'espressione della città; ornamenta per Uomini e quelli per Donne.
sono emanazioni della cultura delle città Viene poi applicata una disntinzione
stato che si trasformano poi nelle città funzionale e materiale di questi oggetti.
ellenistiche, poli civili dell'espressione Mostra una disparità sessuale tipica della
sociale, politica e artistica dei propri società Romana; vengono sminuite le
regnanti. qualità e le virtù del gioiello femminile.
È la città il sommo valore della vita nella Le fonti indirette mostrano la forte
Grecia Antica. È anche un concetto che è poi concretezza sociale e culturale del popolo
trasferito fino al mondo attuale che si Romano che descrive scientificamente i
esprime attraverso le città del capitalismo materiali di alcuni gioielli; Plinio nella sua
contemporaneo. enciclopedia si occupa di mineralogia e
È un modello sacro e laico quello della città gioielli. Nel testo poi si lascia affascinare da
Greca che si esplica nella concezione interpretazioni favolistiche intorno alle
ingegneristica di Ippodamo di Mileto; viene pietre.
concepita una città rigorosamente Le materie prime sono a volte svilite al fine
razionalizzata. Si tratta di una pianta di rofforzare il concetto della Pietas erga
ortogonale con una divisione assiale precisa, deos ed erga parentes(familias) come nel
regolare e a maglia. racconto della matrona Cornelia
La polis è guidata in campo filosofico da tramandato da Valerio Massimo. Definendo
saggi e filosofi che guidano la città secondo gioiello i figli, persone come Pandora che è
la Ragione. L'arte è l'espressione della una donna-gioiello, creata per la vendetta
Ragione; è la concretizzazione dell'Ordine, divina di Zeus in Grecia o come la
del Bello e del Bene divino ed Umano. bambola di Elena o anche quella di
Il gioiello è la versione sublime di arte e Pigmalione che si sposa con Galatea, opera
simbolo della filosofia e della cultura di d'arte, scultura di Afrodite che diviene
questo popolo che si fa baluardo della donna per volere divino.
conoscenza e della civilizzazione. I Greci Anche a Roma l'immagine etica più
riconoscono nella struttura della città il importante del gioiello oltre ad essere idee
modello perfetto del vivere sociale e concetti sociali che sono espressione del
dell'Uomo, soprattutto se Greco, del Mos Maiorum è la città: la civitas o civis
progresso e della Ragione. È la città l'habitat Romana.
dell'essere umano che lo distingue dal resto Infatti le colonie latine e romane sono
del "creato". concepite secondo modelli regolari e
Il gioiello proietta su diversi piani le utopie ortogonali.
del genere umano che sono state indagate e Dal punto di vista storico Religioso è
messe in luce dagli antichi Greci. fondamentale per Roma il pomerio, la cinta
sacra della città religiosa riconosciuta dagli
Dei per i Romani. Archeologicamente si
notano aree di rispetto che fanno ricreare
la cinta immaginaria del pomerio.
Il modello di Romano Buono, cioè
giuridicamente e eticamente corretto è
l'uomo che per legge è Romano e segue i
dettami delle leggi e delle tradizioni di
Roma.
Nella tradizione della mitografia o nelle
fonti letterarie si evince l'utopia della Città
Romana; l'epopea Romana è il tramite che
sostituisce il mito a Roma. È attestato che
non ci sono miti cosmogonici, cosmologici, gerarchia statale e sociale nel mondo
teogonici ed eziologici. L'unico "mito" è Romano i gioielli sono solo ornamenti di
rappresentato della tradizione sul ciclo prestigio.
troiano e sull'ecismo di Roma dei gemelli, Roma in più punti ribadisce sul piano
considerato dai Romani come un evento culturale la preminenza dei valori civili ecc
storico degli antenati per antonomasia di sull'accumulo di ricchezze e ori , inutile e
Roma, anche se circondato da un'aurea adatto solo a corrompere la probità degli
favolistica, retaggio di riti arcaici e animi.
nebulosità dovuta alla mancanza di fonti Il messaggio etico si accentua, prima
affidabili, dirette ed indirette, così lontane quando Roma si espande con enormi
nel tempo. Il grande vate di Roma, Virgilio, ricchezze incamerate e poi con la struttura
è il poeta epico che riporta, secondo la imperiale, quando le province danno il
variante "mitologica" della storia delle lusso alla capitale. Fino alla dissoluzione
Origini urbane della civiltà Latina, dell'impero la politica Romana cultura cerca
approvata dal governo. Mostra,imitando di controllare tutto ciò che non può essere
Omero, un'innata abilita poetica, inoltre sistemato dalle altre discipline della propria
egli, riprendendo il topos letterario dello civiltà.
scudo(Omero e successori, riesce, con Il gioiello, con il fascino dell'esotico, spesso
fantasia e concretezza Romane ,a creare mina alla integrità morale e tradizionale di
un'immagine dello scudo di Enea unica e Roma che si apre all'Oriente, al lusso e alle
irripetibile: una città-gioiello con gli eventi ricchezze. Come per i Greci,(con Persia
che l'hanno creata e quelli che la molle e corrotta),si crea infatti, una
renderanno immortale( la battaglia di corrente di demonizzazione del gioiello e
Azio). È una città-mondo; un centro dell'Oriente. L' est del Mondo è esorcizzato
urbano che coincide con il mundus che si come la terra prima di animali fantastici e
sviluppa intorno al grande fiume Oceano. È mostri, poi di cose magiche e strane ed
una città che è la terra circondata dal infine di Oro, corrotto. Roma è l'Occidente
Mare, secondo la geografia Omerica, come nel settore religioso e culturale cerca
arcaica. Diviene il prototipo della Città;non di abbattere e normalizzare le anamolie.
è più Roma, ma la "Roma delle Idee". Roma abbatte anche sul piano intellettuale
Dal punto di vista archeologico, i gioielli di e delle idee quello che potrei definire la
Roma sono anche i tesori che si sono devianza. Ogni devianza culturale è reclusa
creati all'interno dell'economia templare; i e viene scartata; questo concetto permane
tesori del perduto Tempio di Cibele ad anche nell'idea latina di gioiello che è
Efeso, del Tempio di Iside a File e molti tutelato nelle leggi(Digestum di Giustiniano
altri mostrano il processo di , XXXII, 100- XXXIV, 2,25) .
tesaurizzazione delle donazioni, delle tasse
cultuali e degli ex voto. La civiltà classica in generale applica i
La gioielleria Romana tra abilità medio- propri schemi e le proprie credenze al
italica con influsso Etrusco o Greco e le gioiello; a volte lo nobilita, altre lo
importazioni del Vicino Oriente è una demonizza. Questo mostra il fascino e
produzione di altissima precisione e di l'amore per le ricchezze e il prezioso
lusso che mostra lo sviluppo artistico e la dell'Uomo. Le ambiguità, le contraddizioni
diffusione degli ornamenti o le aporie dimostrano che il pensiero
nell'abbigliamento delle Aristocrazie umano dal punto di vista psicologico e
Romane fino al V secolo d.C. Ci sono mutevole e cambia. La struttura patriarcale
tesori, oggetti preziosi nascosti da schiavi e maschilista della società classica mostra i
e da nobili prima di fuggire nella retaggi e il ricordo della femminilità
progressiva fuga dei Romani a seguito dei dominante con i culti femminini e la
saccheggi operati dai Barbari. catalogazione sessista delle pietre o il ruolo
L'interesse economico per i metalli e strano o "magico" della figura femminile
oggetti preziosi è negato a livello nel mondo epico o mitologico. Gli
intellettuale come nel mondo Greco. ornamenti femminili che hanno solo un fine
I gioielli maschili come armi, anelli a sigillo estetico sono anche simboli dell'antica
ecc sono emblemi di status e distinzione importanza e del dominio o del ruolo
sociale. fondamentale sul piano biologico, a livello
Alcuni anelli e fibule dividono socialmente culturale negato e soppresso.
l'aristocrazia senatoria da quella equestre. Il topos dello scudo, dell'oggetto magico in
All'infuori del senso antropologico di materiali preziosi e le armi come gioielli è
una ferma volontà di sottolineare Bibliografia:
l'importanza della lavorazione dei metalli
nella storia e l'attaccamento e il desiderio Si ringrazia la professoressa Piccaluga per i
di ricchezze anche in età Antiche. suggerimenti e per lo studio storico religioso
Il topos della città -gioiello è l'unico al riguardo che ha condiviso con la lettura di
tramandato in Occidente nel Cristianesimo alcuni classici in un corso monografico alla
senza demonizzazioni e mutilazioni "Sapienza" del 2005/2006 sul "Gioiello nella
culturali della matrice classica. mitologia Greca: la città come valore".
Amore -Odio del gioiello sono una costante
in altre civiltà e periodi storici per me
causata dalla seduzione che il gioiello del
momento culturale ha operato e attua sul
genere Umano, spesso in realtà connesso
alla ricerca di quello che realmente è
prezioso e conta per sè stesso.