Sei sulla pagina 1di 2

forze, lavoro, energia – esercizio n.

23

Nel sistema mostrato in figura una forza orizzontale di modulo Fx agisce su un


oggetto di massa m1. La superficie orizzontale è priva di attrito.
a) Per quali valori di Fx l’oggetto di massa m2 accelera verso l’alto?
b) Per quali valori di Fx l’oggetto di massa m2 accelera verso il basso?
c) Per quali valori di Fx la tensione della fune è zero?
d) Disegnare poi il grafico dell’accelerazione dell’oggetto m1 in funzione di Fx,
R.: Fx > m2·g ; Fx < m2·g ; Fx < –m1·g ;
Fx
m1

m2

y T Fx
T m1

m2
m1·g
x

m2·g

Scegliamo l’asse delle y diretto verso l’alto e quello delle x diretto verso destra

a) Per quali valori di Fx l’oggetto di massa m2 accelera verso l’alto?


Supponiamo che la massa m2 si muova verso l’alto con accelerazione ay e che la massa
m1 si muova verso destra con accelerazione ax dove ax = ay perché il filo è inestensibile:
Scriviamo le equazioni corrispondenti al diagramma di corpo libero per le masse m1 ed m2:
T − m2 ⋅ g = m2 ⋅ a y
Fx − T = m1 ⋅ a x
Sommando membro a membro e ricavando il valore dell’accelerazione si ha:
T − m2 ⋅ g + Fx − T = m2 ⋅ a y + m1 ⋅ a x
Fx m2 ⋅ g
ax = ay = a = −
m1 + m2 m1 + m2
se vogliamo che sia ax = ay = a > 0 allora: Fx > m2 ⋅ g

a) Per quali valori di Fx l’oggetto di massa m2 accelera verso il basso?


Supponiamo che la massa m2 si muova verso il basso con accelerazione – ay e che la
massa m1 si muova verso sinistra con accelerazione – ax dove – ax = – ay perché il filo è
inestensibile:
Scriviamo le equazioni corrispondenti al diagramma di corpo libero per le masse m1 ed m2:

1
forze, lavoro, energia – esercizio n. 23

T − m2 ⋅ g = −m2 ⋅ a y
Fx − T = −m1 ⋅ a x
Sommando membro a membro e ricavando il valore dell’accelerazione si ha:
T − m2 ⋅ g + Fx − T = −m2 ⋅ a y − m1 ⋅ a x
Fx m2 ⋅ g
− a x = − a y = −a = −
m1 + m2 m1 + m2
se vogliamo che sia ax = ay = a < 0 (verso opposto al precedente caso) allora:
Fx − m2 ⋅ g < 0 → Fx < m2 ⋅ g

b) Per quali valori di Fx la tensione della fune è zero?


Supponiamo ancora che la massa m2 si muova verso l’alto con accelerazione ay e che la
massa m1 si muova verso destra con accelerazione ax dove ax = ay perché il filo è
inestensibile:
Scriviamo le equazioni corrispondenti al diagramma di corpo libero per le masse m1 ed m2:
T − m2 ⋅ g = m2 ⋅ a y
Fx − T = m1 ⋅ a x
se vogliamo che sia T = 0 allora:
0 – m2·g = m2·ay allora: ay = – g ed anche: ax = – g
Fx = m1·ax = – m1·g allora: Fx = – m1·g
I due corpi m1 ed m2 sono in caduta quando Fx ≤ – m1·g per cui T=0

c) Disegnare poi il grafico dell’accelerazione dell’oggetto m1 in funzione di Fx,


Riepiloghiamo i risultati precedenti:
Per:
Fx > m2 ⋅ g Fx m2 ⋅ g 1
a= − ang. asse x tg θa>0 =
a>0 m1 + m2 m1 + m2 m1 + m2
Per:
Fx < m2 ⋅ g Fx m2 ⋅ g 1
−a = − ang. asse x tg θa<0 = −
a<0 m1 + m2 m1 + m2 m1 + m2
Per:
a = −g 1
ang. asse x tg θa=-g = −
Fx < −m1 ⋅ g m1
Da cui il diagramma:
a

- m1·g m2·g
Fx

-g