Sei sulla pagina 1di 12

Tecnica delle Costruzioni A

Breve storia delle costruzioni in acciaio


La storia del ferro e le sue leghe coincide con lo sviluppo della nostra civilt a partire dallet del
ferro ed legata allinnovazione nel settore dellestrazione e lavorazione dei metalli.
Produzione inizialmente legata ai bassi fuochi (minerale ridotto in pezzi e fuso in piccoli forni
alimentati con legna. Sotto la spinta del calore lossigeno contenuto nellossido si liberava
legandosi al carbonio e liberando ferro. Il ferro si presentava come massa spugnosa piena di scorie
che venivano eliminate con importante azione di fucinatura) limpiego del ferro era limitato
alla realizzazione di piccoli utensili, attrezzi agricoli e armi.
Il ferro entra nelle costruzioni solo quando, col progresso della siderurgia, pu essere prodotto in
notevoli quantit e qualit costante.
- Inizialmente viene introdotto come rinforzo di murature, di archi e volte (catene, bolzoni,
chiavi metalliche)
- Nel medio-evo e rinascimento viene lavorato dai mastri ferrai per ottenere ferri battuti
decorativi
- Si introducono poi per la realizzazione di ponti in America le strutture reticolari in ferro
(ferri tondi) e legno.
- Prime applicazioni dellacciaio si hanno in Inghilterra
1776 - 1779 - Ponte sul Severn a Coolbrokdale (Luce 32m). Opera di Wilkinson (progettista
ideatore), Prichards (che ne disegn la struttura) e Abram Darby (industriale produttore).
Primo ponte in elementi in ghisa1 fusa fissati con chiavarde.

lega ferro-carbonio a tenore di carbonio relativamente alto (2,11% < C < 6,67% che il limite di saturazione) ottenuta per riduzione o

comunque trattamento a caldo dei minerali di ferro.

Tecnica delle Costruzioni A

1780 - Prime forme di impiego in edilizia come elementi strutturali autonomi Colonne di ghisa a
sostituzione dei ritti in legno (diventa possibile realizzare campate di luce imponente).
1800 - Prime travi con sezione sagomata impiegate negli impalcati
Allinizio dellOttocento inizia un processo di rapido progresso nella siderurgia.
Lera dellacciaio tuttavia ha inizio nella seconda met dellottocento: limpiego di altiforni e luso
del carbon coke2 (carbone ottenuto mediante un processo di "distillazione distruttiva" del carbon
fossile3 - ad opera di Abram Darby), in sostituzione del carbone vegetale (ottenuto per
combustione dalla legna e con maggiore potere calorico), consente produzione importante di
materiale.
Parallelamente fiorisce lattivit teorica e si perfezionano gli strumenti di calcolo: nasce la scienza
delle costruzioni.
La richiesta di grandi quantitativi di ferro per la realizzazione di profili per le rotaie, per la
realizzazione di grandi coperture delle stazioni ferroviarie, per i ponti, e di strutture stagne a
guscio degli scafi, comport un notevole impulso e sviluppo dellindustria siderurgica che in
quegli anni introdusse importanti innovazioni:
1835 - Produzione industriale delle travi sostituzione degli impalcati lignei con strutture in
laterizio e acciaio.
1840 - Ferro Puddellato processo di affinamento della ghisa per leliminazione delle impurit e
la riduzione della % di carbonio.
1850 - efficienti metodi di affinamento della ghisa per la produzione di acciaio primi laminatoi
produzione di profili laminati
1856 - introduzione del convertitore Bessemer (sistema rapido ed economico che consentiva di
affinare la ghisa liquida, liberando il carbonio in eccesso, trasformandola in acciaio)

La fusione dei minerali di ferro con il carbone fossile, a causa delle sue impurit, rendeva il ferro fragile e quindi inutilizzabile. La

soluzione del problema fu opera dell'ingegnere Coke che, mediante un processo di "distillazione distruttiva", trov il modo di eliminare le
impurit del carbone fossile. Abraham Darby 1, nel 1709 nella valle del Severis, oper la prima fusione del ferro con il carbon Coke in
sostituzione del tradizionale carbone di legna.
3

Carbon fossile piccole pietre che bruciavano facilmente e di cui il sottosuolo inglese era ricchissimo.

Tecnica delle Costruzioni A

Si realizzano i cosiddetti santuari della tecnica moderna le stazioni ferroviarie e le grandi


esposizioni universali che celebrano i fasti della rivoduzione industriale.

1851 - Crystal Palace Paxton (ghisa per colonne e tralicci, ferro tondo per i tiranti). Interamente
prefabbricato. Segna la nascita di un nuovo modo di concepire e progettare la struttura per fasi
operative: dallideazione alla realizzazione.
3

Tecnica delle Costruzioni A

1850 Britannia Bridge, Dundee, Wormit, UK (4 campate, quelle centrali con luce di 141m). Opera
di Robert Stephenson. Ferri laminati e profilati a costituire una grande trave tubolare. Prove su
modelli in scala reale e ridotta: si osserva il fenomeno dellinstabilit locale e dellimbozzamento.
In America si ha una fioritura di ponti tutti in ferro (prevalentemente ghisa), in sostituzione di
quelli a struttura mista legno-ferro. Progressi nella metallurgia sostituzione pesanti catene con
funi metalliche (1843 Roebling) ponti sospesi americani
1865 - Impiego forni Martin-Siemens per la produzione dellacciaio che consentiva limpiego di
rottami ferrosi nella produzione dellacciaio.
4

Tecnica delle Costruzioni A

Il XIX secolo segna la nascita della teoria dell'elasticit e la derivazione di molte delle principali
soluzioni elastiche associate ad importanti fenomeni fisici:
Nel 1850 il matematico e ingegnere francese De Saint-Venant svilupp il tema della flessione di
travi soggette a carichi trasversali.
Non si aveva conoscenza di fenomeni di instabilit. I progetti si basavano prevalentemente sulle
intuizioni di tecnici i quali avevano affinato le conoscenze con lesperienza di precedenti
realizzazioni.
Studi sullinstabilit avviati in seguito a numerosi crolli apparentemente inspiegabili.

1879 - Crollo del Tay Bridge in Scozia a causa del carico del vento, non considerato in sede di
progetto, e delle colate di ghisa inadeguate Impulso agli studi sullingegneria del vento.
5

Tecnica delle Costruzioni A

1889 - Firth of forth bridge. Edinburgh. Interamente in acciaio. Luci di 541 m.

Tecnica delle Costruzioni A

In Europa si realizzano opere pubbliche, negli Stati uniti si diffonde il nuovo tipo edilizio
delledificio alto multipiano il grattacielo (Scuola di Chicago).

Le strutture vengono inizialmente realizzate


con strutture a scheletro con pilastri
centrali in ghisa e murature perimetrali con
funzione di controventamento, oppure con
pilastri di muratura esterni.

1879 - LeBaron Jenney

Successivamente si passa a strutture


interamente in acciaio dette a gabbia (con
controventi in acciaio) e facciate vetrate. Si
ottiene un sostanziale alleggeriemento della
struttura.

1895 - Reliance Building, D.H. Burnham

Tecnica delle Costruzioni A

La Produzione industriale dei materiali ferrosi fu forse la pi importante vicenda che condusse
alla rivoluzione industriale del XIX secolo.

1889 Tour Eiffel. Concepita come la porta daccesso allesposizione universale di Parigi, segn il
trionfo delle costruzioni metalliche.
8

Tecnica delle Costruzioni A

1931 Empire State Building, New York. Opera degli architetti Lamb e Harmon. Completato in 14 mesi.

Tecnica delle Costruzioni A

1937 - Golden Gate. San Francisco (opera di Joseph Baermann Strauss)

10

Tecnica delle Costruzioni A

1940 - Tacoma Narrow Bridge. Crolla per flattering.


L'ingegnere italiano Giulio Krall attribu il crollo alle "vibrazioni autoeccitate" indotte dal distacco
periodico di vortici di von Krmn (fenomeno di instabilit aeroelastica detto anche flutter). Sotto
l'azione di un vento costante di circa 42 nodi, la scia dei vortici di von Krmn trasmetteva alla
struttura delle coppie torcenti pulsanti alla stessa frequenza torsionale del ponte, innescando cos
un fenomeno di risonanza con ampiezze via via crescenti e non compensate da un adeguato
smorzamento.

11

Tecnica delle Costruzioni A

1997 - Guggenheim museum, Bilbao. Opera di Frank OGehry

12