Sei sulla pagina 1di 14

Guerra fredda

(termine coniato dal giornalista statunitense Walter Lippmann)


venerdì 29 settembre 2017
11:12

Conseguenze Seconda guerra mondiale

Sono profondissime sugli assetti internazionali:


Germania praticamente smembrata

Due soli Stati possono puntare alla egemonia mondiale


Le due SUPERPOTENZE -> nuova concetto diverso da quello di grande potenza europea. Era uno Stato che,
grazie alle sue potenzialità politico-economiche, poteva GERARCHIZZARE GLI ALTRI STATI ATTORNO ALLE
PROPRIE METE. Non tutti gli Stati erano sovrani allo stesso modo ormai.

Usa e URSS entrambe dotate di enormi risorse primarie e di un massiccio sistema industriale.
Entrambe basavano su ideologie diverse lo sviluppo e il benessere della società:

Scontro ideologico:
 Usa: democrazia liberale, pluralismo politico e concorrenza economica e libertà liberale. SUCCESSO
INDIVIDUALISTICO.
 URSS: comunismo, collettivismo, fondato sul partito unico e sulla pianificazione centralizzata. ANTI-
INDJVIDUALISMO.

Sono quindi VISIONI DEL MONDO CONTRAPPOSTE.

Cosa è stata la II Guerra Mondiale

Trauma morale:
 crimini dei regimi
 Bombardamenti di città
 Bomba atomica

DESIDERIO DI CAMBIAMENTO, proprio a causa di questa inumana lezione.


Desiderio di RIFONDARE SU BASI PIU STABILI IL SISTEMA DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI.

Serietà dei tentativi e innegabile sebbene ci siano state lo stesso tensioni.

1. ONU
2. Opera di CODIFICAZIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE, compreso un CODICE PENALE (attuato per
la prima volta a Norimberga del 1945-1946 e poi a Tokyo contro i dirigenti giapponesi)
3. USA PUNTO DI RIFERIMENTO ECONOMICO, IDEALE E CULTURALE.
Imitazione del modello di vita, della musica del cinema, dell'abbigliamento etc.
Gli USA APPARIVANO COME L'UNICO PAEASE CAPACE DI DARE SPERANZE ALLE POLPOLAZIONI
EUROPEE.
L'ONU

San Francisco aprile-giugno 1945 per sostituire SdN.


Ispirato ai principi della Carta atlantica.

Necessità di un direttorio, che tenesse presente anche l'universalità dell'organizzazione e l'uguaglianza di


tutte le nazioni. Da qui L'ASSEMBLEA GENERALE DEGLI STATI MEMBRI che si riunisce annualmente e ha il
potere di adottare a maggioranza semplice delle RISOLUZIONI NON VINCOLANTI CON IL VALORE DI
RACCOMANDAZIONE.

Il direttorio vero e proprio è invece rappresentato dal CONSIGLIO DI SICUREZZA che ha il potere di prendere
decisioni vincolanti per gli Stati interessati e di adottare misure che arrivano anche all'intervento armato.
Si compone di 15 MEMBRI
Le 5 maggiori potenze vincitrici (USA, URSS, GB, CINA) in modo PERMANENTE, GODONO DEL DIRITTO DI
VETO CHE PUO PARALIZZARE L'AZIONE del consiglio intero, voluto da Stalin diffidente perché poteva finire in
minoranza nell'organizzazione.

Le altre 10 A ROTAZIONE VENGONO ELETTE

Organi

 Consiglio economico e sociale da cui dipendono agenzie specializzate per la cooperazione nei vari
campi (UNESCO, FAO etc.)

 Corte internazionale di giustizia cui spetta di dirimere le controversie di quegli stati che gliele
rimettono volontariamente.

L'Onu è quindi:
Modello di governo mondiale mancato, solo centro di contatti e consultazioni, e centro in cui ogni stato
può far sentire la propria voce.
Influenzato dal capitalismo americano.

Con gli Accordi di Bretton Wood del luglio 1944 CREATO IL FONDO MONETARIO MONDIALE, ancorando le
valute al dollaro, l’unico a poter essere convertito in oro, diventando in questo modo la valuta di scambio
mondiale.

A Ginevra nell'ottobre 1947 Accordo generale sulle tariffe e sul commercio ABBASSAMENTO GENERALE
DEI DAZZJ DOGANALI.

Nelle mani degli USA praticamente tutta l'economia occidentale (gli Stati comunisti non si unirono al fondo
monetario mondiale)
GUERRA FREDDA
USA puntavano più a un equilibrio mondiale più che alla punizione dei vinti.

URSS invece che aveva subito perdite enormi, voleva saldare il prezzo della vittoria: cioè non voleva
nazioni ostili ai confini in più premeva sulle riparazioni.

Roosevelt aveva cercato di tenere aperto il dialogo con l'URSS. Voleva creare un nuovo ordine europeo in cui
anche l'URSS avrebbe avuto un ruolo centrale soprattutto nell'Europa orientale.
Ma questo piano muore con Roosevelt.

Aprile 1945 Truman nuovo presidente IRRIGIDIMENTO RAPPORTI NEI CONFRONTI DEI SOVIETICI.

Luglio-Agosto 1945 CONFERENZA DI POTSDAM


Emersero già i nodi fondamentali del contrasto:

 il futuro della Germania sconfitta


 gli sviluppi in Europa orientale

Europa orientale

Già nel 1943, stava prendendo corpo il disegno staliniano di ASSOGGETTANENTO ALL'URSS.
Ma non c'era il consenso popolare.
Quindi dovette imporre il proprio potere attraverso i partiti comunisti locali con l'appoggio dell'Armata
Rossa.
- 9-1944 colpo di mano comunista in BULGARIA
- 2-1945 ROMANIA
- 1947 elezioni manipolate in POLONIA e UNGHERIA.
- 1947-1949 guerriglia comunista in Grecia
-
Questo suscitò grande SCONCERTO nell’opinione pubblica occidentale e soprattutto una SENSAZIONE DI
INSICUREZZA, fomentata dalla crescita dei PC.

Nel marzo 1946 Churchill che non era più capo del governo ma che rimaneva lo stesso influentissimo
pronunciò a Falton negli USA un discorso celebre in cui denunciava quello che stava avvenendo in Europa:

"Da Stettino, sul Baltico, a Trieste, sull'Adriatico, una cortina di ferro è calata sul continente".

Luglio-Ottobre 1946 CONFERENZA DI PARIGI (ULTIMO ATTO DI COOPERAZIONE TRA URSS E PAESI
OCCIDENTALI):
Accordo tra i vincitori con cui vennero fortificati i nuovi confini di URSS e Polonia

URSS otteneva:
 Le ex repubbliche baltiche (Lituania, Estonia, Lettonia)
 Parte dell'Est della Polonia e della Prussia

La Polonia si rifaceva invece sulla Germania, portando il confine sui fiumi Neisse e Oder.
IL NODO FONDAMENTALE DEL RIASSETTO EUROPEO RIMANE IRRISOLTO, IL FUTURO DELLA GERMANIA.

Crisi Turchia-Urss Per Controllo Dardanelli

Turchia appoggiata da USA vs URSS perché Truman era preoccupato che dai Dardanelli l'URSS si sarebbe
allargato alla stessa Turchia e alla Grecia.
Truman INIZIÒ UNA PROVA DI FORZA inviando una flotta nel mar Egeo, inducendo Stalin a rinunciare.

TURCHIA-URSS PRIMA APPLICAZIONE DELLA TEORIA DEL CONTAINMENT, CIOE DELL’APPLICAZIONE DI


FORZE MILITARI PER BLOCCARE L'ESPANSIONISMO SOVIETICO.

CONTAINMENT chiamata dottrina Truman 3-1947 -> gli USA avrebbero usato lo stesso metodo vs URSS per
sostenere i popoli sotto pressione.

CONTAINMENT VOLEVA DIRE APRIRE UN CONFRONTO GLOBALE CON L'URSS.

***
6-1947 gli americani lanciano il PIANO MARSHALL (in 4 anni 13 MILIARDI DI DOLLARI DI PRESTITI A FONDO
PERDUTO, MACCHINARI ETC PER L'EUROPA)

PIANO MARSHALL comportò

 un forte rilancio della economia europea


 Ma anche lo stabilimento di legami sempre più stretti fra paesi interessati dal piano e gli usa,
infatti per le potenze europee accettare voleva dire perdere una parte della loro autonomia la guerra
fredda ingessa le ex grandi potenze, l’unica chance è la proposta americana.
 Rafforzamento delle tendenze moderate
 Economia libero-scambista.
 Un’attenuazione dei conflitti sociali per il crescente benessere.

RISPOSTA DI STALIN

Settembre 1947 UFFICIO DI INFORMAZIONE DEI PARTITI COMUNISTI (COMINFORM). Una riedizione della
terza internazionale (sciolta nel '43 per l'alleanza antifascista)

~~**~~
Contrapposizione dei due blocchi completata da una parte PIANO MARSHALL dall'altra COMINFORM
~~**~~
Europa occidentale

Grecia, Italia, Francia comunisti soffocati dai governi.

Germania divisa in 4 zone:


Americana
Francese
Inglese
Sovietica
~~**~~
Berlino (nell'area sovietica) a sua volta divisa in 4 zone.

CRISI DEL 1948-1949 PER LA DIVISIONE DELLA GERMANIA

USA e GB rivitalizzarono le loro zone tedesche imponendo un'economia libero-scambista e immettendo


soldi col piano Marshall.
Nasce uno Stato tedesco occidentale di nuovo forte.

STALIN RISPOSE NEL 6-1948 CON IL BLOCCO DI BERLINO chiudendo la città ai rifornimenti.

Gli americani risposero alla crisi con IL PONTE AEREO per rifornire la città.

5-1949 SOVIETICI TOLSERO IL BLOCCO (per la volontà di ambo le parti di evitare una guerra)

Sempre in 5-1949 COMPLETATA L'UNIFICAZIONE DI TUTTE E 3 LE ZONE OCCIDENTALI e FU PROCLAMATA LA


REPUBBLICA FEDERALE TEDESCA. Capitale: Bonn.

Risposta sovietica creazione di una REPUBBLICA DEMOCRATICA TEDESCA. Capitale: Pankow (sobborgo si
Berlino)

~~**~~
DIVISIONE IN DUE BLOCCO ULTIMATA DAL PATTO ATLANTICO (Washington 4-1949)
Tra:

USA
Canada
Francia
GB
Belgio
Olanda
Danimarca
Lussemburgo
Norvegia
Portogallo
Italia

Comune professione di fede all'Occidente.


Era un'ALLEANZA DIFENSIVA che prevedeva la NATO (ORGANIZZAZIONE DEL TRATTATO DEL NORD
ATLANTICO) in cui ogni stato alleato inviava un proprio contingente per la difesa comune.
Nel 1951 aderirono Grecia e Turchia
Nel 1955 aderì la Repubblica federale tedesca

L'URSS NEL 1955 rispose anche lei con un'alleanza militare coi paesi satelliti: IL PATTO DI VARSAVIA.

Guerra fredda quindi imponeva strutturalmente un vincolo di subordinazione degli stati alle esigenze del
blocco di appartenenza (ideologica, economica e militare).

~~**~~
URSS

La vittoria della II GM non portò all'allentamento del dispotismo comunista, che anzi ideologicamente
divenne ancora più pesante per DIFFERENZIARSI dall'Occidente.

Ricostruzione economica avvenuta rapidamente. Priorità all'industria pesante, sacrificando il livello di vita
del popolo.
Sviluppo tecnologico specialmente dell’imponente settore bellico.
NEL 1949 L'URSS FECE ESPLODERE LA SUA PRIMA BOMBA ATOMICA, rompendo il monopolio USA del
nucleare.

Politica estera:
Trasformazione dei paesi dell’Europa orientale in altrettante democrazie popolari
RIDUZIONE STATI DELL'EU ORIENTALE IN SATELLITI.

Polonia rappresentava IL PRIMO PROBLEMA DI SICUREZZA -> vuole formazione di un governo amico, nel
1945 socialista Morawski al potere.
Nel 1947 SCACCIATI DAL GOVERNO I BORGHESI, GOVERNO SOLO COMUNISTA.

In Ungheria (I membri del Partito dei contadini non comunista che aveva vinto le elezioni del '45,
cominciano ad essere arrestati per ordine del ministro degli interni comunista che controllava le forze
dell'ordine. I rapporti di potere cambiano e alle elezioni del '47 i comunisti vincono), Bulgaria,
Cecoslovacchia (paese più sviluppato e di solida tradizione democratica. Nel '46 leader comunista Gottwald
vince le elezioni grazie a una coalizione dei partiti di sinistra. La coalizione si ruppe al momento della scelta
di accettare gli aiuti statunitensi. I comunisti lanciarono una violenta campagna contro le forze avversarie,
minacciando di far scoppiare una guerra civile. Alle nuove elezioni i comunisti vincono e trasformano la
Cecoslovcchia in una democrazia popolare) in Albania e in Jugoslavia (Tito si impose grazie al prestigio della
resistenza) avviene lo stesso. (tra il 1945 e il 1948)

In tutta l'EU orientale -> nazionalizzazioni e collettivizzazioni di tutti i settori (agricolo, minerario,
industriale). L'agricoltura venne anche qui come in URSS ridotta drasticamente a favore dell'industria
pesante. MA GLI OBIETTIVI DA OTTENERE DOVEVANO ESSERE COMPLEMENTARI A QUELLI DELL'URSS.

UNIONE ECONOMICA, AREA DEL RUBLO -> COMECON (Varsavia, gennaio '49)
~~**~~
JUGOSLAVIA DI TITO

L'unico dei regimi comunisti dell’Europa orientale che riuscì a staccarsi dal modello sovietico è la
JUGOSLAVIA: rottura avvenuta nel 1948 in seguito alle resistenze contro i piani staliniani di divisione del
lavoro.
Jugoslavi ACCUSATI DI DEVIAZIONISMO E ESCLUSI DAL COMINFORM + PURGHE VS I SOSPETTATI DI
APPAGGIORARE TITO.

Jugoslavia -> QUINDI ISOLATA DAL MONDO COMUNISTA, SPERIMENTO' UNA NUOVA LINEA DI POLITICA
ESTERA -> EQUIDISTANZA TRA I DUE BLOCCHI E IN POLITICA INTERNA -> AUTOGESTIONE DELLE IMPRESE
(CIOE' UNA VIA DI MEZZO TRA STATALIZZAZIONE E PRIVATIZZAZIONE).

~~**~~
~~**~~

USA e L'EUROPA OCCIDENTALE NEGLI ANNI DELLA RICOSTRUZIONE

USA

Problema non di ricostruzione come gli altri paesi. Ma di RICONVERSIONE DA PRODUZIONE BELLICA A
PRODUZIONE A SCOPI DI PACE.

Questa riconversione guidata da TRUMAN che inizialmente voleva attuare la linea riformista intrapresa già
da Roosevelt, il suo programma era il FAIR DEAL -> che però fu BLOCCATO DAL CONGRESSO A
MAGGIORNAZA CONSERVATRICE E DAI DEMOCRATICI DEL SUD.

Sulla strada della riconversione si procedette in ogni caso abolendo i controlli sulle industrie, che insieme al
deficit del bilancio statale provocò un aumento del costo della vita, che scatenò scioperi e rivendicazioni
per l'aumento salariale.

Il nuovo programma venne scelto intanto -> il TAFT HARTLEY ACT, che da una parte limitava la libertà di
sciopero nelle industrie di interesse nazionale ma dall'altra salvaguardava le conquiste del New Deal
roosveltiano.

~~**~~
Nel '49 con l'esplosione della prima bomba atomica sovietica -> MACCARTISMO (dal nome del senatore
McCarthy) mobilitazione dell'opinione pubblica.
-> Internal security act (1950) EPURAZIONE IN TUTTI I SETTORI (amministrazione pubblica, cultura etc.) DEI
SOSPETTATI DI FILOCOMUNISMO.
McCarthy dovette uscire di scena nel 1955 per gli eccessi del suo programma che aveva attaccato addirittura
l'ambiente militare.
~~**~~
~~**~~

EUROPA OCCIDENTALE

Nell'immediato dopo guerra, a parte Spagna e Portogallo ancora sotto regime, in tutta Europa si erano
formati governi di coalizione comprendenti anche le sinistre.

GB

Elezioni luglio 1945 Churchill battuto dal laburista CLEMENT ATTLEE.


Creazione di uno Stato del Benessere -> WELFARE STATE:
 Nazionalizzazione Banca d'Inghilterra, industrie elettriche, carbonifere, siderurgiche, dei trasporti
 Introduzione salario minimo
 Introduzione del servizio sanitario nazionale (gratuità completa delle prestazioni mediche)
 Estese il sistema di sicurezza nazionale

XO' momento difficile economicamente -> costò grandi sforzi alla popolazione
1951 RITORNO AL GOVERNO DEI CONSERVATORI.

FRANCIA - QUARTA REPUBBLICA

Governo provvisorio (44-45) presieduto da DE GAULLE (che varò nazionalizzazioni e programmi di sicurezza
nazionale)
Poi ELEZIONI OTTOBRE 1945 governo di coalizione fra i tre partiti di massa (partito comunista-SFIO-
movimento repubblicano popolare)

Nel '46 piano Monnet -> elaborazione di un piano quadriennale di ispirazione liberista.

GIUGNO '46 ASSEMBLEA COSTITUENTE ELETTA -> NUOVA COSTITUZIONE DI STAMPO DEMOCRATICO-
PARLAMENTARE.

De Gaulle intanto fortemente critico della nuova costituzione fondò nell'APRILE 1947 un proprio partito: IL
RAGGRUPPAMENTO DEL POPOLO FRANCESE a favore di un esecutivo più forte e di una legge elettorale
maggioritaria.

Nel maggio dello stesso anni SI RUPPE LA COALIZIONE DEI TRE PARTITI, in seguito ai contrasti fra comunisti e
altre forze, per le tensioni della Guerra Fredda.
ESTROMISSIONE DEI COMUNISTI

Dal maggio'47 governi di coalizione tra socialisti e partiti di centro -> INSTABILITA'

I grandi sconfitti -> PURE LORO FURONO AIUTATI DAGLI AMERICANI PER SUPERARE OSTILITA' E FORMARE
UN NUOVO MONDO IN EQUILIBRIO

GERMANIA

Paese distrutto letteralmente.


Popolazione ridotta alla fame.
Economia al collasso.
Perdita della Prussia orientale della Slesia della Pomerana e dei Sudeti.
Immigrazioni da tali regioni della popolazione tedesca.

Dal 1949 recuperò la sovranità nazionale ma DIVISA IN DUE

RFT (governata dai cristiano democratici di ADENAUER)

RDT (sottoposta a un regime a partito unico SED, socialisti)

MA PROVA DI ECCEZIONALI CAPACITA' DI RECUPERO SOPRATTUTTO IN GERMANIA OVEST grazie agli aiuti
del Piano Marshall.

~~**~~
~~**~~

GIAPPONE

Altro grande sconfitto del II conflitto.

Occupazione americana, a capo del generale Mac Arthur -> imposizione di un governo liberale

Nel '46 NUOVA COSTITUZIONE redatta e imposta dagli americani.


MONARCHIA COSTITUZIONALE. DA AUTOCRAZIA IMPERIALE.

RIFORMA AGRARIA
RILANCIO PRODUTTIVO DELL'INDUSTRIA (SIDERURGICA, CANTIERISTICA, AUTOMOBILISTICA, MECCANICA,
ELETTRONICA)

MIRACOLO ECONOMICO -> PAESE CRESCE MAGGIORMENTE RISPETTO AI PAESI OCCIDENTALI.

Effetto durevole nel rimodellare il paese.

Economicamente il paese divenne un bastione del mondo capitalistico americano.


Per es. durante la guerra di corea il Giappone divenne la base logistica americana.

~~**~~
~~**~~
RIVOLUZIONE COMUNISTA IN CINA

Nel 1939 i nazionalisti di Chang Kai Shek e i comunisti di Mao Tse Tung si erano alleati per far fronte di
nuovo alla minaccia giapponese.
Durante la guerra però i nazionalisti smisero di occuparsi realmente della guerra contro gli stranieri per
PREPARARE LA RESA DEI CONTI INTERNA CON I COMUNISTI.

Ma il regime di Chang era screditato sia dalla guerra contro i giapponesi sia dal fatto che ormai
rappresentava solo i proprietari terrieri e gli industriali.

Dall'altra parte i comunisti si erano mostrati efficaci nella guerriglia contro i giapponesi e rafforzarono i
legami con le masse e anche con i ceti medi.

Alla fine della guerra gli americani, vista la precaria situazione cercarono di favorire un altro accordo tra
comunisti e Kuomintang.
Ma Chang Kai Shek sapendo di potersi avvalere in ogni caso dell'appoggio americano, rifiutò di patteggiare
nuovamente coi comunisti e cominciò NEL 1946 una CAMPAGNA MILITARE VS AVVERSARI POLITICI in un
primo momento di successo.
Però i comunisti seppero riorganizzarsi e con l'appoggio della massa contadina E NEL 1948 LA SITUAZIONE
SI CAPOVOLSE A FAVORE DEI COMUNISTI.

NEL 1949 I COMUNISTI ENTRARONO A PECHINO E CHANG KAI SHEK INSIEME AI FUNZIONARI DEL GOVERNO
SCAPPO' CON LA FLOTTA AMERICANA IN TAIWAN.

IL 1° OTTOBRE 1949 VENNE PROCLAMATA LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE (Riconosciuta da URSS e GB


ma non da USA, all'ONU fino al 1971 sedettero per la Cina esponenti del governo del Kuomintang scappato
in Taiwan)
Rinascita della Cina come grande potenza (1/4 della popolazione mondiale era cinese) COMUNISTA MA
DISTINTA DAL BOLSCEVISMO.
Febbraio 1950 Trattato di amicizia e di mutua assistenza con URSS.

~~**~~
~~**~~

Primo confronto armato tra Occidente e Oriente GUERRA DI COREA

Corea divisa in due zone (dal 38° parallelo)

Corea del Nord -> regime comunista di Kim Il Sung


Corea del Sud -> governo nazionalista

1950 -> Dopo una serie di incidenti di frontiera (entrambi gli stati rivendicavano la sovranità su tutto il
territorio coreano)
Il nord invase il sud, confermando le mire espansionistiche comuniste.

Gli USA, che agivano per l'ONU che aveva condannato la Corea del Nord, RESPINSERO I NORD COREANI
SOPRA IL 38° PARALLELO.

Allora i Cinesi a questo punto intervennero inviando truppe volontarie in aiuto del Nord, che respinsero gli
Americani tornando sulle posizioni di partenza.

Guerra e trattati (aperti nel '51 da Truman) si protrassero FINO AL 1953

RITORNO AL CONFINE SUL 38° PARALLELO.

~~**~~
~~**~~

COESISTENZA PACIFICA LA SVOLTA 1953-1955

I due blocchi assunsero nuove forme.

Premesse per una coesistenza pacifica:

1. La guerra fredda perse i suoi maggiori protagonisti

Novembre 1952 -> fine presidenza Truman (nuovo presidente Eisenhower)


E
Marzo 1953 -> morte di Stalin (fino al 1955 governo collegiale poi si impose Nikita Kruscev)

2. Da entrambi i lati corsa agli armamenti

3. Scompare il divario tecnologico


Nel 1952 con l'esplosione della prima bomba sovietica all'idrogeno le due superpotenze erano ormai
entrambe potenze nucleari.

4. 1955 ascesa di Kruscev


5. 1955 Fine maccartismo in USA
6. 1955 Trattato di Vienna-> Ritiro truppe sovietiche dall'Austria a patto che l'Occidente avesse
garantito la neutralità del paese.
7. Maggio 1955 Conferenza di Ginevra sul problema tedesco NON SI METTE IN DISCUSSIONE LO
STATUS QUO EUROPEO
8. 1956 -> COOPERAZIONE URSS USA vs GB-FR e i loro piani imperialisti NELLA CRISI DI SUEZ
9. l'intervento militare sovietico in Ungheria non comportò nessuna reazione occidentale
ACCETTAZIONE AMERICANA DELLO STATUS QUO IN EUROPA ORIENTALE.

L'ascesa di Kruscev

Dopo la morte di Stalin si compone una DIREZIONE COLLEGIALE composta dagli ex collaboratori del capo.
Malenkov, Molotov, Beria, Mikoyan, Bulganin e Kruscev).
COLLEGIO DURO' POCHI ANNI -> KRUSCEV SI IMPONE COME LEADER DEL PAESE NEL 1957 CON LE CARICHE
DI PRIMO MINISTRO E SEGRETARIO DEL PARTITO.

Si fece promotore di alcune aperture in politica interna ed estera:

Politica estera:
 Trattato di Vienna
 Conferenza di Ginevra
 Riconciliazione con i comunisti jugoslavi
 Maggio 1955 scioglimento Cominform.

Politica interna:
 Fine grandi purghe
 Rilancio dell'agricoltura
 Maggiore attenzione delle condizioni di vita dei cittadini.
 DEMOLIZIONE DEL MITO DI STALIN CON LA DENUNCIA DEI CRIMINI DA LUI COMMESSI DAGLI
ANNI '30
In un rapporto in una RIUNIIONE A PORTE CHIUSE al XX congresso del PCUS (febbraio 1956) Kruscev
pronunciò una dura requisitoria contro il leader scomparso (accusandolo degli arresti, delle
deportazioni, delle torture, etc.)
IL 4 GIUGNO 1956 IL RAPPORTO KRUSCEV VENNE PUBBLICATO SUL NEW YORK TIMES ED EBBE UN
IMPATTO SCONVOLGENTE SULL'OPINIONE PUBBLICA OCCIDENTALE SOPRATTUTTO DI SINISTRA ->
PERCHE' RIABILITAVA GLI ESTROMESSI DAI PARTITI, ACCUSATI DI ACCUSE FALSE E CALUNNIOSE
CONTRO STALIN.

Ripercussioni:

I partiti di sinistra si riallinearono con imbarazzi alla nuova linea Kruscev.

In Polonia e Ungheria -> illusione che con il rapporto Kruscev l'egemonia sovietica sui paesi satelliti
potesse assumere forme più blande o essere cancellata del tutto.

In Polonia gli operai con l'appoggio della Chiesa Cattolica ancora molto forte nonostante le dure
repressioni -> spinsero al cambiamento con lo sciopero di Poznan (giugno 1956) che però fu
duramente represso dalle truppe sovietiche.
Le agitazioni continuarono durante tutta l'estate e in autunno -> si parla di OTTOBRE POLACCO -> CHE
PORTO' AL RICAMBIO DELLA LEADERSHIP -> ASCESA DI WLADYLAW GOMULKA -> che attuò una
politica di riconciliazione con la Chiesa e di cauta liberalizzazione.

In Ungheria ci fu un corso degli eventi analogo:


Estate 1956 rivolte lavoratori in tutte le fabbriche.
Al capo del governo comunista Imre Nagy che favorì le forze antisovietiche tanto che l'URSS perse il
controllo del paese che IL 1° NOVEMBRE USCI' DAL PATTO DI VARSAVIA.
I COMUNISTI INVOCARONO L'AIUTO SOVIETICO -> I REPARTI DELL'ARMATA ROSSA ENTRARONO A
BUDAPEST, NAGY FU FUCILATO, LEADER COMUNISTA KADAR, DIVENTA CAPO DEL NUOVO
GOVERNO.

~~**~~
~~**~~

EUROPA OCCIDENTALE

STATI EUROPEI DA GRANDI POTENZE A POTENZE DI SECONDO RANGO LEGATE AGLI USA.

GB

I conservatori al governo tra il 1951 al 1964 -> lasciano attivo il welfare state di Attlee
Riprivatizzarono alcuni settori.
Ma non riuscirono a bloccare il declino dell'economia britannica, in atto da più di mezzo secolo.

GERMANIA ovest

Guida cristiano democratica


Ottimi risultati ottenuti grazie a un modello di economia sociale di mercato che univa l'intervento sociale
alla logica liberistica.
Il PNL negli anni '50 crebbe del 6% annuo. Il marco divenne dalla più svalutata alla più forte moneta
europea.

Fattori del miracolo tedesco


 Manodopera dei profughi fuggiti dalla Germania orientale e dai territori perduti
 Moderazione dei sindacati
 Notevole stabilità politica (costituzione del 1949 prevedeva meccanismi atti a penalizzare i piccoli
partiti per evitare le troppo frequenti crisi parlamentari; la messa in fuori legge dei nazisti e dei
comunisti)

Al governo quindi era l'UNIONE CRISTIANO-DEMOCRATICA federata con L'UNIONE CRISTIANO-SOCIALE (cioè
il vecchio centro cattolico) IL PARTITO LIBERALE e IL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (che nel congresso di
Bad Godesberg del 1959 abbandonarono la dottrina marxista).
Fino al '63 il capo del governo fu KONRAD ADENAUER.

~~**~~

INTEGRAZIONE EUROPEA

Autorevoli uomini politici:

De Gasperi, Adenauer e Schuman (cattolici)

Leon Blum e Paul-Henri Spaak.

Favorevoli anche gli USA che volevano reinserire a ogni costo la Germania nel dispositivo economico e
politico-militare dell'Atlantico.
Favorevoli gli altri Stati europei sempre diffidenti nei confronti della ripresa economica e soprattutto del
riarmo della Germania.

Così nel 1951

-> CECA per mettere in comune e coordinare la produzione e i prezzi di quelli che erano i settori chiave della
Germania.

-> progetto della CED (comunità europea di difesa) x un'organizzazione militare europea condivisa.
FALLISCE PER IL VOTO CONTRARIO DEL PARLAMENTO FRANCESE NEL 1954

-> i paesi europei ripiegarono quindi su qualcosa di più fattibile -> LA CREAZIONE DI UN'AREA DI
LIBEROSCAMBIO E IL COORDINAMENTO DELLE POLITICHE ECONOMICHE DELL'AREA EUROPEA.
Ponendo le basi economiche per una futura integrazione politica.

Nel MARZO 1957 FIRMA DEL TRATTATO DI ROMA 2, per la CREAZIONE DELLA CEE, Comunità economica
europea e del MEC (Mercato europeo comune).

La Cee era composta da:

 Una commissione che propone i piani di intervento e ne dispone l'attuazione


 Il consiglio dei ministri
 La corte di giustizia (per dirimere le controversie fra Stati)
 Il parlamento europeo -> con funzioni puramente consultive, dal 1979 direttamente eletto dai
cittadini.

COMPORTO' UNA COMUNE CRESCITA


E
LA FRENATA DEL PESO DI TRADIZIONI E EGOISMI NAZIONALI.

~~**~~

QUINTA REPUBBLICA FRANCESE (1958)

Dopo la guerra GRAVE CRISI ISTITUZIONALE

-> GOVERNI INSTABILI PER UN DECENNIO DAL 1947 (ROTTURA DELLA COALIZIONE DEI TRE PARTITI DI
MASSA) AL 1958.

-> CRISI DELL'IMPERO:


 SCONFITTA IN INDOCINA
 INDIPENDENZA CONCESSA A TUNISIA E MAROCCO (marzo 1956)
 PROBLEMA DELL'ALGERIA, la più antica colonia francese con un milione di coloni. In essa si sviluppò
un FORTE MOVIMENTO NAZIONALISTA INDIPENDENTISTA, che i francesi cercarono di reprimere
duramente.
Nel 1958 gli indipendentisti minacciarono un colpo di Stato.

Il presidente della Repubblica Coty, durante la crisi algerina, chiamò a formare il nuovo governo CHARLES
DE GAULLE (ritiratosi nel 1946).
IL 2 GIUGNO 1958 L'ASSEMBLEA NAZIONALE DECISE DI INVESTIRE IL NUOVO GOVERNO DI POTERI
STRAORDINARI PER AVVIARE UN PROCESSO DI REVISIONE COSTITUZIONALE. FINE DELLA QUARTA
REPUBBLICA (1946-1958)

QUINTA REPUBBLICA

La nuova costituzione lasciava intatte le strutture democratico-rappresentative. Rafforzò i poteri del capo
dello Stato che poteva nominare il capo del governo (che però per restare al potere doveva avere la
maggioranza parlamentare). Poteva sciogliere le camere.
Poteva indire referendum per questioni da lui considerate importanti.

COSTITUZIONE APPROVATA CON REFERENDUM NEL GIUGNO 1958.

NEL 1962 SI AGGIUNSE L'ELEZIONE DIRETTA DEL CAPO DELLO STATO DA PARTE DEI CITTADINI.

SEMPRE NEL 1962 SI RISOLSE LA QUESTIONE ALGERINA, CON GLI ACCORDI DI EVIAN, LA FRANCIA
ASSICURAVA LA PIENA INDIPENDENZA ALL'ALGERIA. ANCHE QUESTA APPROVATA A LARGA MAGGIORANZA
IN UN REFERENDUM NEL LUGLIO 1962.

Questo suscitò proteste, accuse di tradimento e addirittura attentati da parte dei più radicali XCHE' IN
FRANCIA ERA FORTE IL NAZIONALISMO.

De Gaulle cerca di svincolare la Francia dalla subordinazione con gli USA per proporla come guida di una
futura Europa indipendente dai due blocchi.
Tolse le truppe francesi dalla NATO, pur restando ad essa fedele.

SI OPPOSE AI PROGETTI DI INTEGRAZIONE POLITICA FRA I PAESI DELLA CEE.

MA IL NAZIONALISMO FRANCESE ERA PIU' VELLEITARIO CHE REALISTICO INFATTI NON SI POSAVA SU FORTI
BASI ECONOMICHE.