Sei sulla pagina 1di 1

SENSORE (vim): elemento di un sistema di misura che direttamente soggetto allazione di un fenomeno, di corpi o di (tecnologia basata sullasportazione di materiale.

tazione di materiale. Pu avvenire per via chimica, dissolvendo il materiale da asportare mediante SENSORI TOLLERANTI AL GUASTO: fault tolerant - in grado di rivelare, stimare e compensare possibili malfunzionamenti al metrologiche), DI RIFERIMENTO (entro il quale deve essere compresa la grandezza di influenza durante la taratura), LIMITE
sostanze che trasmettono la grandezza da misurare; dispositivo sensibile alla grandezza da misurare che rappresenta il primo una soluzione liquida, o a secco, impiegando ioni reattivi o lo sputtering o corrodenti in fase vaporosa). loro interno, in modo da non interrompere il funzionamento del sistema dove sono inseriti, quando si raggiunto l errore di (entro il quale deve essere compresa la grandezza di influenza durante lutilizzazione del sensore perch esso non subisca
elemento di una catena di misura. misura massimo ammissibile, si procede alla commutazione automatica su un componente sano interno al sensore che ne guasti), DI MAGAZZINO (condizioni ambientali del magazzino da rispettare per evitare un precoce invecchiamento del
CLASSIFICAZIONE DEI SENSORI: per PRINCIPIO FISICO DI BASE (ottico, piezoelettrico, fotoelettrico, fotovoltaico, effetto
permette il ripristino del funzionamento secondo le sue specifiche. Vedi RIDONDANZA: tecnica molto costosa. sensore).
CATENA DI MISURA: serie di elementi di un sistema di misura costituenti un singolo percorso del segnale dal sensore ad un seebeck, effetto doppler, etc), per GRANDEZZA DA MISURARE (lunghezza, temperatura, pressione, vibrazione, etc migliore
elemento di uscita. dal punto di vista utente), per SETTORE DI APPLICAZIONE (agricoltura, siderurgia, chimica, manifatturiero, etc - ripetitivit: SENSORI A CONTROLLO DI GUASTO: fail controller - tecnica meno costosa per ridurre al minimo lMTTR: sottoporre il sensore PARAMETRI DEI TRASDUTTORI: SPECIE DEL MISURANDO (natura della grandezza da misurare e campo di misura), PORTATA O
sensori adoperati in diverse aree), per DISPOSITIVO INTERESSATO ALLA MISURAZIONE (macchine utensili, motori, variatori, a frequenti autoregolazioni che ne correggano gli errori, quando non possibile si ferma automaticamente il ciclo, indicando FONDO SCALA (FSO - insieme di valori che il misurando pu assumere senza che il sensore esca dalle specifiche fornite dal
RIVELATORE (vim): dispositivo o sostanza in grado di indicare la presenza di un fenomeno, di corpi o di sostanze, quando si cuscinetti, pompe, compressori, valvole, saldatrici, forni, etc), per TIPO DI ALIMENTAZIONE: PASSIVI (a modulazione dove si verificato il guasto. costruttore, ovvero funzioni correttamente), VALORE DI SOVRACCARICO (valore limite che pu assumere il misurando senza
eccede un valore di soglia della grandezza dinteresse ( SENSORE). richiedono potenza dall'esterno per fornire un segnale di tensione o di corrente, agiscono come impedenze elettriche), ATTIVI che il funzionamento del sensore resti permanentemente alterato rispetto alle specifiche), PARAMETRI DI USCITA, CAMPO DI
(ad auto-generazione - forniscono un segnale elettrico in uscita derivato semplicemente dalla grandezza fisica in ingresso), AVARIA: stato delloggetto caratterizzato dallinabilit di adempiere alla funzione richiesta -> stato. NORMALE FUNZIONAMENTO, POTENZA EROGABILE che il sensore pu fornire in uscita, IMPEDENZA DI USCITA, VALORE DELLA
TRASDUTTORE DI MISURA (vim): dispositivo impiegato nelle misurazioni che fornisce una grandezza in uscita avente una
specificata relazione con la grandezza dingresso; dispositivo che riceve energia da un sistema e la ritrasmette, in genere in MODIFICATORI (convertitori - stessa forma di energia all'ingresso e all'uscita con caratteristiche modificate). AFFIDABILITA(uni): attitudine di un oggetto ad adempiere alla funzione richiesta nelle condizioni fissate e per un periodo di CORRENTE O TENSIONE FORNITA DA UNA SORGENTE DI ALIMENTAZIONE, COSTANTE DEL SENSORE (per trasduttori: rapporto
forma differente, ad un altro sistema. Dal verbo latino traducere=convertire. Un trasduttore ingloba al suo interno diversi tempo stabilito. Insieme dei concetti, teorie matematiche, modelli, analisi di comportamenti fisici aventi lo scopo di tra il segnale di ingresso e il segnale di uscita in risposta all'ingresso).
CARATTERISTICHE METROLOGICHE DI UN SENSORE: STAZIONARIE (fanno riferimento alle condizioni di regime permanente:
sensori. condizioni operative del sensore nelle quali la relazione ottenuta durante la taratura resti valida anche quando il misurando descrivere, prevedere e dominare il comportamento degli oggetti nel tempo. Marchio/brand: pay now save later RAPPRESENTAZIONE tridimensionale DEI SENSORI Middelhoek-Noorlag 1981: sei forme di
Il valore della grandezza fornita dal sensore definito indicazione. I sensori possono espletare le seguenti funzioni: vari nel tempo. Descrivono il comportamento di un sensore in condizioni di funzionamento normale, quando il misurando AFFIDABILITA DI UN SENSORE: probabilit che esso esplichi la funzione richiesta in condizioni stabilite per un periodo di energia: energia elettromagnetica radiante, energia meccanica, energia termica, energia
INDICATIVA (attraverso un indice mobile su scala graduata o delle cifre su un display numerico o unimmagine su uno subisce variazioni molto lente: risoluzione, sensibilit, selettivit, ripetitivit, linearit, costante di taratura, etc.), DINAMICHE tempo specificato. Affidabilit = caratteristica temporale della qualit -> def. AFFIDABILITA E INAFFIDABILITA pag. 25. Esercizi: elettrica, energia magnetica, energia chimica, sia in ingresso (riportate lungo l'asse x di uno
schermo), REGISTRAZIONE (cronistoria dellevoluzione di un fenomeno), CONTROLLO (sensori sensibili in ingresso alla (relative alla risposta del sensore alle variazioni con il tempo del misurando quando non pi valida la relazione tra i segnali di Calcolo semplice in vita utile pag. 29 spazio cartesiano) sia in uscita (asse y) sia come fonte (asse z). Nel piano xy saranno contenuti
grandezza da controllare e forniscono in uscita un segnale elettrico che aziona un attuatore), DIAGNOSTICA (industriale: ingresso e di uscita ottenuta durante la taratura. La caratteristica dinamica definita mediante unopportuna funzione di tutti i 36 sensori attivi. 30 sono scambi energetici che si riferiscono a forme diverse di energia
individuare sul nascere potenziali guasti e programmare le azioni correttive; medica: definizione della malattia, trasferimento: costante di tempo, pulsazione naturale, coefficiente di smorzamento, etc), DI QUALITA E AFFIDABILITA FATTORI CHE CARATTERIZZANO LAFFIDABILITA E LA QUALITA DI UN SENSORE: COSTRUTTIVI (progettazione e realizzazione tra segnali di ingresso e uscita. I pi importanti sono 5: quelli che prevedono in uscita energia
(relative alla vita operativa di un sensore, alla sua capacit di soddisfare le esigenze del cliente e alle possibili cause del suo del sensore), OPERATIVI (funzionamento, variazioni delle caratteristiche dei componenti dovute a deterioramento dei elettrica. Per sensori passivi le possibili combinazioni tra le componenti in gioco dell'energia
determinazione dei fattori sia prognostici sia predittivi di risposta della cura).
malfunzionamento), AMBIENTALI (si riferiscono al comportamento di un sensore dopo o durante l'applicazione di una o pi materiali), AMBIENTALI (pi temibili - condizioni ambientali controllate). lungo i tre assi risultano 216. I pi diffusi prevedono un apporto di energia elettrica
SENSORI INTEGRATI: dispositivi in cui sono predisposti sullo stesso substrato, molto spesso di silicio, i sistemi sensori e grandezze di influenza: grandezze capaci di modificare in modo generalmente non desiderato la relazione tra lindicazione del dall'esterno.
lelettronica di condizionamento del segnale. CICLO/TEMPO DI VITA: tempo totale tra la nascita e la morte del sensore quando operi nelle condizioni definite.
sensore e il misurando. Anche la presenza del sensore altera le condizioni iniziali del sistema in cui esso inserito e non
consente la misura del valore che il misurando assumeva prima dell'inserzione. Quando non possibile trascurare tali effetti PRINCIPI FISICI DEI PRINCIPALI SENSORI: 1938 invenzione degli estensimetri elettrici a resistenza ad opera di due statunitensi:
SENSORI INTELLIGENTI (smart sensor): dispositivi in cui predisposto sullo stesso substrato, oltre ai sistemi sensori e VITA OPERATIVA o TEMPO DI FUNZIONAMENTO: minimo intervallo di tempo nel quale il sensore operer entro limiti di
indesiderati occorre introdurre delle correzioni. Il sensore sar tanto pi pregiato quanto pi riuscir a distinguere le variazioni Simmons e Ruge, nascita della sensoristica industriale. Quadro generale pag 33,34,35
lelettronica di condizionamento del segnale, anche un sistema di elaborazione mediante un microprocessore. Hanno errore definiti senza variazioni nelle sue caratteristiche di funzionamento.
del segnale in uscita attribuibili a fluttuazioni del misurando da quelle addebitabili al suo normale funzionamento influenzato EFFETTI FOTONICI: FOTOEMISSIONE O EFFETTO FOTOELETTRICO ESTERNO (emissione di elettroni da un materiale provocata
persmesso la realizzazione dei lab on a chip (LOC), veri e propri laboratori in NUMERO DI CICLI: numero di escursioni del misurando fra due limiti estremi a cui si sottopone il sensore senza che si
da perturbazioni dellambiente esterno). da radiazioni elettromagnetiche. Si consideri una superficie metallica caratterizzata da una funzione lavoro EL investita da un
miniatura, e del real-time. presentino variazioni nelle sue caratteristiche di funzionamento.
QUALITA di un sensore: adeguatezza alluso, sistema qualit costituito da processi definiti in modo coerente, fascio di luce monocromatica di frequenza f e lunghezza d'onda . La condizione per l'emissione di un elettrone : h f > EL ,
Tipica applicazione di un sensore al test (DUT, device under test) e al controllo MTTF (Mean Time To Failure) , MTBF (Mean Time Between Failures), MTTFF (Mean Time To First Failure), MTTR (Mean Time dove h la costante di Plank. Lenergia cinetica degli elettroni liberi uguale o inferiore alla differenza hf-EL. Efficienza
ingegnerizzazione del prodotto, il sensore soggetto e oggetto della qualit.
(DUC, device under control) di un dispositivo. Per esercizi su guadagno, ampiezza To Repair). Esercizi pag 26,27 quantica: numero di elettroni emessi per ogni fotone incidente, dipende dal tipo di metallo e dalla lunghezza donda della
di banda amplificatori, frequenze di taglio, potenza, rapporto segnale rumore(SNR) CERCHIO DELLA QUALITA(comprende tutte le fasi di un ciclo produttivo): RICERCA radiazione incidente. No ritardo tra irradiazione di un emettitore e emissione di fotoelettroni perch il fotone interagendo con
pag. 6-7. DI MERCATO (stabilire le attese e i bisogni dei clienti attribuendo dei pesi DISPONBILITA D: attitudine di un oggetto ad essere in grado di svolgere una funzione richiesta a un dato istante o durante un lelettrone gli cede tutta la sua energia. Leffetto della temperatura non trascurabile. Applicazione fotomoltiplicatori:
percentuali: programmazione del marketing), PROGETTAZIONE (tecnica del dato intervallo di tempo in condizioni determinate. Anche se un dispositivo presenta elevati gradi di affidabilit, ovvero basse rivelatore elettronico di luce in cui si crea una corrente elettrica incrementando leffetto fotoelettrico mediante una serie di
SISTEMA MULTISENSORIALE: sistema in cui le informazioni di pi sensori (sensor fusion) concorrono a definire la conoscenza probabilit che subisca guasti, non detto che soddisfi pienamente alle esigenze dell'utente se la sua disponibilit risulta
concurrent engineering: modello complesso: approccio interdisciplinare alla elettrodi secondari), EFFETTO FOTOCONDUTTIVO O FOTOELETTRICO INTERNO (passaggio di corrente elettrica in materiali
di un fenomeno, di una macchina, di un ambiente. bassa, ovvero notevole il tempo che rimane non utilizzabile quando si guasta. Esercizi pag 27
soluzione gruppi di lavoro con competenze in campi differenti sistema di investiti da radiazioni di varia lunghezza donda: la radiazione incidente provoca il passaggio degli elettroni da uno stato di
WEB SENSOR: reti di sensori distribuiti spazialmente in luoghi diversi che trasmettono i segnali ad un computer remoto per gestione dellinformazione: comunicazione EDP pacchetto di moduli software in legame a uno libero. Gli elettroni liberi non hanno energia sufficiente per uscire dal materiale, a differenza della
RIDONDANZA: metodo per migliorare la disponibilit di un sensore, consiste nell'aggiungere un dispositivo addizionale in
lelaborazione utilizzando protocolli di comunicazione e interfacce standard. grado di rendere visibile ai gruppi di specialisti un albero di componenti fotoemissione, ma contribuiscono alla conduzione facendo diminuire la resistivit del materiale, ovvero aumentare la
parallelo a uno gemello in modo che lo rimpiazzi in caso di guasto - il guasto del sensore non causa l'andata fuori servizio
validazione: assicurarsi che il prodotto soddisfi definite esigenze e requisiti conduttivit (= Ne per materiali semiconduttori, dove N numero totale di elettroni in banda di conduzione, e carica
ENCODER: misuratore di spostamento lineare o angolare costituito da un disco circolare sul quale stampigliato un opportuno dell'intero sistema, tecnica molto costosa: richiede la presenza del doppio dei componenti strettamente necessari per la
dellutilizzatore eseguita su un prototipo del prodotto finale), PIANIFICAZIONE elettrone e mobilit portatori di carica). Sensori passivi, effetto termico: N=N0exp(-Eg/2kT), dove No numero totale di
schema, che consente la codifica diretta. Per esercizi vedi pag 9-10. realizzazione.
(sistema di gestione per la qualit: strumento prodotto conforme a requisiti specificati, assicuri la soddisfazione del cliente), elettroni, Eg gap di energia tra bande, k costante di Boltzmann e T temperatura della giunzione. Calcolo della corrente di
ACQUISTI (preventivi), PRODUZIONE (automazione sistemi intelligenti flessibilit: possibilit di modificare), ISPEZIONE TASSO DI GUASTO: variazione del numero di guasti nel tempo normalizzato in base al numero di componenti sani vasca da fotoconduzione: Ne = V NF t (e + b) pag 37. Applicazioni: registrazione, microscopi, elettrografia e rivelatori di radiazioni
MISURATORE DI VELOCITA ANGOLARE: grandezza fisica -> impulsi -> contatore digitale (counter). Per esercizi vedi pag 10.
COLLAUDO E CERTIFICAZIONE (conferma metrologica: prove controlli e collaudi, conformit, verifiche ispettive), GESTIONE DEL bagno. Esercizi relazione tra tasso di guasto costante e MTTF MTBF pag 28, 29 infrarosse), FOTOIONIZZAZIONE (per azione di una radiazione elettromagnetica produrre in un gas la ionizzazione=
MEMS (Micro-Electro-Mechanical Systems): integrazione di elementi meccanici, di sensori, di attuatori e dellelettronica per il MAGAZZINO (politica del just in time: minimizzare le giacenze di magazzino in termini di materie prime e prodotto finito modificazione di una molecola in uno ione positivo o in un elettrone libero. Sensori passivi), EFFETTO FOTOVOLTAICO
condizionamento e lelaborazione del segnale su un unico substrato di silicio ottenuto attraverso le moderne tecnologie di immagazzinamento, movimentazione, imballaggio), VENDITA E DISTRIBUZIONE (venditori, consegna), INSTALLAZIONE FASI DI VITA DI UN SENSORE: INFANTILE (guasti a causa di materiali difettosi o di imperfezioni nel processo di lavorazione, (conversione dell'energia radiante in energia elettrica, le giunzioni p-n dei semiconduttori sottoposte a radiazioni danno luogo
microfabbricazione. Rappresentano unimportante fusione della tecnologia dei circuiti integrati (IC) con la pi avanzata (manuale di installazione amichevole nelluso), ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE (addestrare personale qualificato per sostituiti nella fase di rodaggio), VITA UTILE (tasso di guasto costante: relazione tra il tasso di guasto costante e laffidabilit alla comparsa di una fem se lenergia hf del fotone superiore a Eg della barriera di potenziale tra le due bande. Circuito IL
tecnologia micromeccanica. Systems on a chip, sensori auto alimentanti: energia meccanica in elettrica. Attualmente i sensori eventuale pronto intervento, VERIFICA (ex ante, in itinere, ex post: azioni correttive o preventive), ELIMINAZIONE E R(t), bassa probabilit che si verifichino guasti), SENILE (tasso di guasto crescente). Esercizi: calcolo dellaffidabilit in vita utile =keW/hf: la misura della radiazione incidente pu avvenire attraverso la misura della corrente IL pag 39. Applicazione: celle
basati sui MEMS sono principalmente quelli di pressione, di accelerazione (airbag), di velocit (gps), di forza e di flusso, RICICLAGGIO (umanizzazione della tecnologia, tutela sicurezza e salute lavoratori, ambiente). pag 29 solari, rivelatori di particelle. Sensori attivi), FOTODIODI E FOTOTRANSISTOR (elementi fotovoltaici nei quali laltezza della
biosensori (dispositivi usa e getta: igiene-riduzione costi).
AFFIDABILITA PER SISTEMI: SERIE (aumento del tasso di guasto e riduzione del tempo medio al primo guasto -> sistema barriera di potenziale della giunzione modulata dalla luce incidente: corrente piccola al buio crescente con la quantit di luce
GUASTO: cessazione dellattitudine di un oggetto ad adempiere alla funzione richiesta -> evento. CATASTROFICI (improvvisi e
TECNOLOGIE DI FABBRICAZIONE DEI MEMS: DEPOSIZIONE di film sottili di materiale su un substrato (reazione chimica o economico: no ridondanza ma peggiora laffidabilit) PARALLELO (ridondanza: miglioramento dellaffidabilit pi il numero incidente).
completi, impediscono completamente l'espletamento della funzione del componente) MARGINALI (da degrado- parziali, non
fisica), APPLICAZIONE DI UNA MASCHERA con lo schema circuitale sulla base del film attraverso la FOTOLITOGRAFIA di componenti in parallelo). Formule pag 29,30
consentono un funzionamento pienamente rispondente alle specifiche - pi temibili: possono dar luogo a errori difficilmente EFFETTO DOPPLER: variazione di frequenza delle onde acustiche, ottiche, radio, dovuta al moto relativo tra sorgente e
(trasferimento di uno schema circuitale su un materiale fotosensibile in grado di modificare le sue propriet fisiche quando
sottoposto allesposizione selettiva ad una sorgente di radiazione luminosa) e di INCISIONE DELLA MASCHERA sul film valutabili) ricevitore delle onde. CAMPO ACUSTICO: effetto solo longitudinale, non si presenta quando la direzione del moto ortogonale
CARATTERISTICHE METROLOGICHE AMBIENTALI: CAMPO DI TARGA ( o di normale funzionamento campo entro il quale
deve essere compresa la grandezza di influenza durante l'utilizzazione di un sensore perch siano rispettate le caratteristiche alla congiungente sorgente-ricevitore. La variazione di frequenza tra la frequenza dellonda emessa dalla sorgente fs e quella

dellonda percepita dal ricevitore fr risulta: f fs*vr/vu. ONDE ELETTROMAGNETICHE: la variazione di frequenza ha la forma lettura due contatti galvanici per ogni testina conducono la corrente di polarizzazione costante e rivelano le variazioni di TEOREMA DEL CAMPIONAMENTO DI SHANNON: perch il segnale campionato contenga le stesse informazioni di quello inversamente proporzionale alla potenza 2n, l'unico modo per ridurre il rumore di quantizzazione quello di aumentare il
generale di pag 40. Caso longitudinale: fl=fs*vr/c con una variazione di frequenza di segno negativo nel caso di resistenza causate dalle tracce sul disco. In base al verso del campo magnetico che caratterizza la zona della traccia sulla quale originale non possibile scegliere in modo casuale la fc, ma deve essere rispettato il tdc. Un segnale analogico il cui spettro si numero di bit, ovvero migliorare la risoluzione. Il valor medio del rumore di quantizzazione nullo, mentre la sua deviazione
allontanamento della sorgente dal ricevitore. Caso trasversale: ft=-fs/2 * (vr/c)^2. Essendo il rapporto vr/c molto piccolo posizionato lelemento sensibile, questo varier la sua resistenza da un valore elevato (a cui corrisponde un segnale di estende dalla frequenza nulla a quella fM pu essere completamente rappresentato da una sequenza di campioni standard e la varianza risultano, da cui possibile esprimere il numero di bit del convertitore in funzione del rapporto segnale
leffetto Doppler trasversale, proporzionale al quadrato di tale rapporto, decisamente inferiore a quello longitudinale, tensione alto equivalente al livello 1) ad uno basso. Appunti dietro pag 46), EFFETTO HALL (In un materiale conduttore regolarmente spaziati ottenuti con una frequenza di campionamento fc fM. Il non rispetto del teorema del campionamento rumore del convertitore:
proporzionale al suddetto rapporto -> nei sensori in cui accuratezza non elevata si trascura leffetto trasversale. Applicazione sottoposto a un campo di induzione magnetica Bz normale al flusso di una corrente elettrica di intensit Ix si manifesta una comporta l'insorgere dell'ERRORE DI ALIASING. Frequenza di folding: fc/2, Nyquist Rate: 2fm, Nyquist frequency: fm. Si
Radar: misura la variazione della frequenza tra un segnale trasmesso e il segnale delleco, dovuto a un bersaglio mobile. ddp Vy in direzione perpendicolare alle direzioni sia di Bz sia di Ix. Le cariche elettriche, in movimento per la presenza della consideri il segnale analogico x(t) a banda limitata, modulato mediante un treno periodico di impulsi s(t) aventi durata
Leffetto longitudinale doppio fl=2fs*vr/c perch trasmettitore e ricevitore hanno stessa posizione e il segnale ottico va dal corrente Ix, si accumulano su una faccia del materiale per effetto del campo magnetico finch si determina un campo elettrico infinitesima rispetto al periodo di campionamento Tc: Nel caso in cui si fosse scelto come primo livello di soglia analogica FS/8 invece di FS/16 -> traslazione della scalinata e del
trasmettitore al bersaglio e poi riflesso verso il ricevitore, dove vr velocit relativa del bersaglio nella direzione del radar. La Ey che d luogo a una forza agente sugli elettroni tale da opporsi e compensare la forza dovuta al campo magnetico. Il campo
dente di sega di q/2 lungo le ascisse e un'ulteriore traslazione del dente di sega verso l'alto sempre di q/2-> il rumore di
variazione di frequenza positiva nel caso in cui il bersaglio si avvicini al radar. Applicazione radiotachimetro: misuratore di elettrico Ey legato alla tensione Vy dalla relazione Ey = Vy /d. Teoria degli elettroni liberi: sia vx la velocit media di
quantizzazione non avrebbe pi valor medio nullo ma pari a q/2. CAMPO DINAMICO DR: parametro che caratterizza ADC,
velocit. spostamento degli elettroni lungo la direzione x. Ogni elettrone sar soggetto nel piano xy alla forza di Lorentz: questa forza
rapporto tra i livelli massimo e minimo del segnale che possono essere misurati con una accuratezza specificata(vedi sopra). Il
tende ad annullarsi, in quanto l'effetto dei due campi opposto: FL = e (Ey - vxBz) = 0 , dove e la carica dell'elettrone. Ey = Il segnale campionato ha quindi come spettro quello del segnale analogico ripetuto periodicamente a frequenze multiple di convertitore analogico digitale pu non essere preceduto da un campionatore-> TEMPO DI APERTURA ta: tempo in cui si
EFFETTO PIEZOELETTRICO: ddp fra due facce di particolari cristalli quando su di esse sono applicate sollecitazioni meccaniche. vxBz = xExBz = x Jx Bz = x Ix/td Bz con t spessore -> Vy = Eyd = x Ix/t Bz = k Ix Bz con k=sensibilit= x/t. La tensione quelle di campionamento. Nel caso in cui la frequenza di folding sia inferiore alla frequenza fM si ha la sovrapposizione esegue la conversione. In questo tempo, se il segnale analogico in ingresso variabile, si avr una variazione in ampiezza pari a
Reversibilit: deformazioni meccaniche in particolari cristalli ferroelettrici sottoposti a campo elettrico. Una sollecitazione di Hall pu essere prelevata con opportuni elettrodi: estremamente bassa nei conduttori e negli isolanti, valori rilevanti nei parziale delle ripetizioni periodiche dello spettro del segnale, cio l'aliasing delle frequenze pi elevate (comprese tra la V(vedi sopra). Il tempo di apertura definisce la massima frequenza di un segnale sinusoidale convertibile senza l'uso di un
meccanica che provoca una deformazione modifica i momenti di dipolo con conseguente variazione di cariche in superficie -> semiconduttori. d piccolo: strisce molto sottili perch la tensione Hall inversamente proporzionale allo spessore. K e quindi "Nyquist rate" e la frequenza fM) con frequenze inferiori alla frequenza fc/2. Nel caso in cui queste nuove frequenze si campionatore. Un S/H Sample-Hold consente di estendere considerevolmente il tempo di conversione in quanto il
differenza di potenziale. In un piccolo disco di quarzo di spessore d la d.d.p. corrispondente alla carica proporzionale alla Vy influenzati da temperatura. Applicazione trasformatori corrente e tensione, encoder, tachimetri: un magnete permanente sovrappongano a frequenze gi esistenti nello spettro del segnale analogico si ha il fenomeno dell'interferenza armonica. campione mantenuto inalterato per un tempo prestabilito in dipendenza del tempo di
pressione applicata p=F/A secondo la relazione: V=kvdp, con kv=5 10-2 Vm/N sensibilit voltmetrica per il quarzo. La tensione solidale con lorgano in rotazione induce una tensione di Hall ogni volta che incontra il sensore posto in posizione fissa rispetto Difficolt pratiche: la finestra di osservazione determina una limitazione nel tempo del segnale analogico da analizzare: conversione.
in uscita al sensore proporzionale anche allo spessore della piastrina: per aumentare la sensibilit del sensore si al magnete rotante -> il numero di giri convertito in un treno dimpulsi di frequenza tanto maggiore quanto pi alta la segnale teoricamente con spettro infinito -> sovrapposizione delle repliche traslate dello spettro del segnale: lerrore di
sovrappongono tre piastrine uguali e si sommano le tre tensioni elettriche in uscita. Applicazioni: misure di forza, pressioni, velocit di rotazione -> con un contatore digitale dimpulsi si risale alla velocit), LEGGE DI INDUZIONE DI FARADAY (quando aliasing sempre presente -> filtraggio preventivo del segnale analogico. ERRORE DI TRONCAMENTO: perdita di informazioni
accelerometriche. 10/32 classi cristalline piezoelettriche presentano un unico asse di polarizzazione per la orientazione dei una bobina di n spire soggetta a un flusso magnetico variabile nel tempo concatenato con le sue spire si induce in essa una dovuta al numero di campioni necessariamente finito per le limitazioni sia della memoria sia del tempo di esecuzione della
momenti elettrici delle molecole: EFFETTO PIROELETTRICO: variazione della polarizzazione elettrica spontanea o indotta che f.e.m. : e = -n d/dt. Dalle variazioni di induttanza si pu risalire a spostamenti, deformazioni, forze, pressioni), EFFETTI misura: linterruzione brusca del segnale al termine della finestra di osservazione introduce false discontinuit al segnale
insorge in seguito a variazioni di temperatura. Si manifesta in: PRIMARIO: il cristallo tenuto a volume costante in modo che ELETTRODINAMICI (quando un conduttore di lunghezza l si muove con velocit v perpendicolarmente a un campo magnetico analogico che causano l'insorgere di frequenze spurie nello spettro. Da un punto di vista matematico l'operazione di
non si verifichi dilatazione termica, funzione di T^2, con T t. ass. SECONDARIO: non si esercitano azioni meccaniche e quindi si di induzione B si manifesta una f.e.m.: e = B l v. Reversibilit: quando il conduttore attraversato da corrente elettrica i e finestratura equivale a limitare ad un numero pari ad N i campioni e a moltiplicare ogni campione del segnale per una funzione
possono verificare deformazioni per dilatazione termica -> effetto piezoelettrico: ulteriore contributo alla variazione dei perpendicolarmente agisce un campo magnetico di induzione B si genera una forza F data da: F = B l i). peso wrett(t):
momenti di dipolo: funzione di T^4. Applicazione Bolometri: rivelatori termici di radiazioni. La radiazione diretta su un
piccolo disco di materiale le cui facce sono metallizzate e sulle quali si manifesta una tensione elettrica. Sensore=condensatore EFFETTI TERMICI: EFFETTO SEEBECK (manifestarsi di una fem in un circuito comprendente due metalli diversi quando le
sulle cui armature si addensano cariche indotte dal dielettrico polarizzato: quando la temperatura del sensore varia anche la giunzioni fra questi sono poste a differenti temperature. Applicazione termocoppie. Per differenze di temperatura non molto
polarizzazione e le cariche sul condensatore, producendo una debole corrente, che pu essere convertita in tensione elevate si pu ritenere la fem e funzione della differenza di temperatura fra le due giunzioni: e = kT (Tc-Tf), con kT sensibilit o nel caso di finestra rettangolare Wrett(w)=sincx. E impossibile determinare lo spettro del segnale originario a casua della
mediante un amplificatore operazionale con elevata resistenza di retroazione: mos-fet. Reversibilit: quando si ha una potere termoelettrico della termocoppia. Per aumentare la sensibilit diverse piccole termocoppie sono collegate in serie -> presenza della Wrett() -> causa una dispersione spettrale (o leakage) delle righe dello spettro originario, che pu dar luogo
variazione della polarizzazione a causa della applicazione di un campo elettrico il cristallo subisce una variazione di termopila. Applicazione portata di gas: 2 termopile sono equidistanziate su due lati di una sorgente di calore. Al passaggio di ad interferenza armonica o allerrore di aliasing anche se la frequenza di campionamento stata scelta nel rispetto del tdc.
temperatura. EFFETTO PIEZORESISTIVO: variazione della resistivit di un opportuno materiale quando soggetto a una gas la parte del chip che entra per prima in contatto con il gas, sede di una termopila, si raffredda, mentre la seconda Diverse tecniche per ridurre gli effetti della dispersione: attenuare le discontinuit che vengono introdotte nel segnale
deformazione dovuta a uno sforzo ad esso applicato. Applicazione: ponte di wheatstone (appunti pag 43) e sensori termopila si riscalda -> differenza di temperatura -> differenza di tensione proporzionale alla velocit del gas -> portata), originario, sostituendo la finestra rettangolare con una funzione peso che presenti derivate nulle agli estremi dell'intervallo di
estensimetrici (strain-gage). Molto maggiore nei materiali semiconduttori, dipendenza esponenziale da temperatura. EFFETTO PELTIER (consiste nel manifestarsi di una certa quantit di calore assorbita o ceduta da una termocoppia quando osservazione. Le funzioni finestra pi note Hanning e Hamming presentano rispetto alla finestra rettangolare uno spettro con
Applicazione: accelerometri, microfoni, sensori potenziometrici: una variazione di resistenza conseguente a uno spostamento questa attraversata da una corrente elettrica. Applicazione frigoriferi termoelettrici: una corrente elettrica di opportuna dei lobi laterali la cui ampiezza decade pi rapidamente, il che consente di limitare gli effetti sia della dispersione spettrale sia
si pu ottenere oltre che con elementi piezoresistivi, anche con materiali conduttori, facendo scorrere una spazzola su un filo polarit inviata in una termocoppia in modo che asporti calore), EFFETTO THOMSON (sviluppo di calore in presenza di un dell'interferenza armonica. Finestre Flat-top caratterizzate da un lobo principale praticamente piatto che permette di non
o su un reostato. Un trasduttore resistivo pu essere realizzato mediante un potenziometro connesso ad una parte in gradiente di temperatura in un materiale conduttore attraversato da corrente elettrica: insorgere di una fem che si avere alcuna attenuazione di ampiezza nelle righe spettrali interne al lobo. Per segnali sinusoidali il fenomeno della
movimento. In esso la tensione di uscita funzione dei valori di resistenza del partitore di tensione e quindi dello sovrappone a quella relativa alleffetto Seebeck ma che relativamente piccola), EFFETTO TERMORESISTIVO (materiali dispersione spettrale dovuta al troncamento evitato nel caso in cui si riesca a campionare un numero intero di periodi,
spostamento. Circuito pag 44, appunti pag 45. conduttori e semiconduttori presentano variazioni di resistenza elettrica con le escursioni termiche. Nella maggior parte dei ovvero sia verificata la relazione: Tw=NTc=mTs, dove m: numero di periodi campionati e Ts: periodo del segnale sinusoidale.
materiali la resistivit ha una legge di variazione con la temperatura del tipo: T=Tr e^/T, per molti metalli in campi di
EFFETTI MAGNETICI: MAGNETOSTRIZIONE (variazioni di dimensioni e forma in materiale magnetico soggetto a QUANTIZZAZIONE di un segnale analogico campionato: processo di trasformazione di un segnale analogico in un insieme di
temperatura limitati si pu assumere lineare la variazione di con la temperatura:T= con =coefficiente di
magnetizzazione). Reversibile: MAGNETOELASTICO o VILLARY (variazioni nella caratteristica di magnetizzazione a causa di stati discreti: assegnazione a ciascun campione analogico di un numero finito di livelli o di canali di uguale ampiezza q detti
temperatura oppure Rt=Rta (1+T)/ (1+Ta) con Rta=resistenza del sensore alla temperatura Tambiente).
deformazioni meccaniche del materiale, sollecitazioni contenute entro il limite di elasticit del materiale possono produrre quanti. La quantizzazione e la codifica (processo di assegnazione di un codice numerico a ciascuno degli stati discreti di una
una variazione di permeabilit). Applicazione sensori di posizione: lelemento la cui posizione variabile solidale con un EFFETTI CAPACITIVI: condensatori = sensori passivi. Si consideri un condensatore ad armature piane e parallele di area A poste parola) sono eseguite da ADC. Se si indica con X l'ampiezza del campione analogico, la portata o valore di fondo scala XFS del
magnete permanente che produce un campo magnetico longitudinale cui sottoposto il materiale ferromagnetico, nel quale a distanza d con interposto un dielettrico di permettivit relativa r . La capacit di questo condensatore data da: C=r 0 convertitore e la risoluzione o valore minimo Xmin sono dati da:
si verifica leffetto magnetostrittivo. La barra di materiale ferromagnetico ferma attraversata da impulsi di corrente. Dalla A/d, con 0 permettivit del vuoto: la capacit varia per modifiche dei parametri dimensionali o della permettivit relativa del
elaborazione delle informazioni contenute in tali impulsi si risale alla posizione dellelemento mobile. EFFETTI dielettrico: A VARIAZIONE DI DISTANZA, DI AREA, DI PERMETTIVITA (var. di temperatura o umidit). In mems x misure di
GALVANOMAGNETICI su materiali posti in un campo magnetico e percorsi da corrente elettrica, gli elettroni che si muovono spostamenti e accelerazioni.
allinterno del materiale per la circolazione della corrente elettrica sono deviati per effetto del campo magnetico: EFFETTO
MAGNETORESISTIVO (variazione di conducibilit in un materiale conduttore o CAMPIONAMENTO di un segnale analogico variabile nel tempo: passaggio dal dominio del continuo a quello del discreto, fase Nel rappresentare in un diagramma cartesiano una grandezza quantizzata si pongono sull'asse delle ascisse i valori del segnale
semiconduttore quando percorso da corrente ed soggetto a un campo magnetico H, critica perch si ottengono dei risultati errati anche se apparentemente attendibili. Consiste nel prodotto fra il segnale analogico in ingresso e sull'asse delle ordinate il segnale digitale in codice. A fronte di 2^n possibili stati di uscita vi siano solo
conseguente variazione di resistenza proporzionale al quadrato dell'intensit del continuo e una serie di impulsi unitari e periodici di periodo Tc (intevallo di campionamento) -> risultato finale: sequenza di 2n-1 livelli di decisione analogica, per cui il valor massimo che pu assumere la funzione analogica risulta xmas (vedi sopra). La
campo magnetico per campi deboli, mentre varia linearmente con H per i valori pi campioni rappresentativi della forma d'onda di partenza. Si definisce fc frequenza o velocit di campionamento: reciproco di conversione analogico digitale comporta sempre una perdita d'informazione tra i livelli di soglia analogici ->errore di
intensi del campo. Applicazione ricevitori GPS: rivelatore del campo magnetico Tc, durata del campionamento o finestra di osservazione: tempo totale del campionamento. quantizzazione intrinseco alla natura del processo di conversione e non eliminabile. Il rumore di quantizzazione ha un
terrestre, testine di lettura e scrittura dischi rigidi: nel sensore magnetoresistivo di andamento tipico a dente di sega con ampiezza variabile tra 0 e q/2: poich l'ampiezza dell'errore di quantizzazione