Sei sulla pagina 1di 3

Storia e analisi della Musica Elettronica

(Biennio di Musicologia)
crediti ??
36 h, lezioni frontali collettive con ascolti ed esercitazioni
Programma desame
La musica che fa uso di tecnologie legate allelettricit ha creato nel corso di questo
ultimo secolo un repertorio che fonde insieme problematiche musicali (compositive e
interpretative) e riflessioni scientifiche-epistemologiche; indagare queste relazioni si
mostra essenziale per il compositore e linterprete dei musica elettro-acustica.
Introduzione: riepilogodelle principali tendenze e protagonisti della musica del 900
I primi esempi di musica con tecnologie elettriche/elettroniche:
Musique concrte, Musica elettronica pura, Tape music, Musica elettroacustica,
Musica acusmatica, Musica sperimentale.
Gli studi di musica elettronica analogica degli anni '50, le tecniche compositive, i
sistemi di notazione, le prassi esecutive.
Lo studio di Fonologia Musicale della Rai di Milano.
Caratteristiche generali della musica elettroacustica degli anni '60.
Analisi e ascolti di uno o pi estratti di un'opera degli anni '50 tratti fra i seguenti:

Pierre Schaeffer, Cinq tudes de bruits (1948)


John Cage, Imaginary Landscape n. 5 (1952)
Karlheinz Stockhausen, Studie I (1953)
Karlheinz Stockhausen, Studie II (1954)
Karlheinz Stockhausen, Gesang der Jnglinge (1955-56)
Gyrgy Ligeti, Glissandi (1957)
Henri Pousseur, Scambi (1957)
Franco Evangelisti, Incontri di fasce sonore (1957)
Luciano Berio, Thema (Omaggio a Joyce) (1958)
John Cage, Fontana Mix (1958)
Gyrgy Ligeti, Artikulation (1958)
Bruno Maderna, Continuo (1958)
Edgard Varse, Pome lectronique (1958)
Iannis Xenakis (1922) Concret PH (1958)
Analisi e ascolti di uno o pi estratti di un'opera degli anni '60 tratti fra i seguenti:
Iannis Xenakis, ST10/1, 080262 (1955-62), per ensemble
Gottfried Michael Koenig, Essay (1958)
Bruno Maderna, Musica su due dimensioni (1958)
Luciano Berio, Differences (1958-60)
Luciano Berio, Visage (1961)
Karlheinz Stockhausen, Kontakte (1959-60)
Karlheinz Stockhausen, Mikrophonie I (1964)
Luigi Nono, La Fabbrica Illuminata (1965)

Luigi Nono, Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz (1965)


Steve Reich, Come out (1966)
Karlheinz Stockhausen, Telemusik (1966)
Karlheinz Stockhausen, Hymnem (1966/67)
Gottfried Michael Koenig, Terminus II (1966/67)
Gottfried Michael Koenig, Funktion Blau (1969)
Karlheinz Stockhausen, Mantra (1970)
Prova dEsame
Il programma di esame prevede (oltre a verifiche sui testi in bibliografia) prevede la
discussione di un elaborato (di almeno 20000 caratteri) in cui partendo dalle
problematiche storiche, estetiche e analitiche descritte durante il corso si affronti lo
stile e lopera di un autore o lo stile e le opere (per sommi capi) di una corrente
compositiva del periodo in esame (dal 1950 ai nostri giorni) definendone in maniera
autonoma le caratteristiche (storiche, estetiche e tecnico-analitiche) che li legano a un
determinato contesto e al contempo ne fanno un oggetto dindagine particolare.
I non frequentanti dovranno preliminarmente prendere accordo con il docente.
Bibliografia
Michel Chion , Musica, media e tecnologia, Milano, Il Saggiatore,1996.
La musica moltiplicata, i sei effetti tecnici di base
Armando Gentilucci, Introduzione alla Musica Elettronica, Milano, Feltrinelli 1972.
Antecedenti storici: la porgressiva rivalsa del rumore.
Nicola Scaldaferri, Musica nel laboratorio elettroacustico, LIM, 1994
La radio e la ricerca della nuova musica
Musica concreta e musica elettronica
Parigi e la musique concrete
Elektronische Musik a Colonia
Lo Studio di Fonologia Musicale della RAI di Milano
dal 1952 al 1955
dal 1956 al 1958
dal 1959 in poi
Analisi di Notturno di Maderna
Autori vari, (a cura di Henri Pousseur), La Musica Elettronica, Milano, Feltrinelli
1976.
Fred K. Prieberg, Musica ex machina, Torino, Einaudi, 1963
Guido Salvetti, Storia della Musica. Il Novecento I, Torino, EDT 1991.
Gianfranco Vinay, Storia della Musica. Il Novecento II (parte prima), Torino, EDT
1991.
Andrea Lanza, Storia della Musica. Il Novecento II (parte seconda), Torino, EDT
1991.
Donald Jay Grout, Storia della musica in occidente, Milano, Feltrinelli, 1993, dal
cap. 20.
Bartok, Hindemith, Messiaen, Stravinskij, Schnberg e e la sua scuola, dopo
Webern

Ascolti: vengono forniti 12 cd con tutti gli ascolti necessari