Sei sulla pagina 1di 1

Redattore Sociale http://www.redattoresociale.

it/

Ab

Kamnyeva - scadenza 14/01/2009

Approfondimenti Notiziario
Libri:
FEED-BACK

TRAFFICO DI MIGRANTI E VIOLENZA 14.2930/12/20


TRATTA DI PERSONE

ALL'APERTO E AL CHIUSO
Capodanno, la denuncia di Fiori di strada:
Articoli: ''Prostitute prese a bersaglio''
Nostre schiave Insulti, violenze, lanci di bottiglie di spumante e secchi pieni di
Status:"merce" urina: per le prostitute la notte di San Silvestro è una delle più
Schiavitù e tratta di esseri
pericolose. L’associazione bolognese sarà operativa con due
umani pattuglie mobili
Schiavi nel terzo millennio BOLOGNA – Prostitute sotto tiro a Capodanno. “La notte del 31 dicembre
Sitiweb: aumentano gli ubriachi in strada, e le ragazze subiscono spesso insulti verbali
http://www.fioridistrada.it violenze fisiche”. È la denuncia di Antonio Dercenno, presidente di Fiori di
strada, l’associazione che dal 2006 assiste le donne vittime di sfruttamento
sessuale e tratta. “Quella di Capodanno è una notte particolare – spiega
Dercenno – perché ci sono in giro molte persone ubriache: e le prostitute
Torna indietro diventano un bersaglio”. Si va dagli insulti a vere e proprie violenze: “Oltre a
gridare ‘puttane’ alle ragazze – continua Dercenno – gli aggressori gettano
Stampa l'articolo contro di loro secchi di piscio o bottiglie di spumante dalle auto in corsa”.
Episodi che i volontari dell’associazione riscontrano durante tutto l’anno, ma ch
a San Silvestro aumentano. Dercenno cita due casi emblematici: “Ad esempio
lancio di oggetti metallici da un’auto in corsa, quando abbiamo dovuto portare
pronto soccorso una ragazza con un chiodo conficcato in una pupilla; in un altr
caso qualcuno aveva svuotato un estintore all’interno dell’abitacolo di una
macchina, intossicando sia la ragazza che il cliente”.

Per questo i volontari di Fiori di strada tentano di convincere le prostitute a no


uscire durante le notti di festa. “A Natale puntiamo sul fatto che non ci sono
clienti in giro – spiega Dercenno – e a Capodanno sul maggior pericolo a cui si
espongono, ma ovviamente non tutte le ragazze sono libere di scegliere”. Le d
unità mobili dell’associazione saranno quindi in strada anche nella notte del 31
“Abbiamo bisogno di due pattuglie – continua Dercenno – proprio perché ci
capita spesso di raccogliere ragazze ferite: un’unità serve appunto a portarle a
pronto soccorso”. Fiori di strada, che offre anche assistenza medica, psicologic
e legale, approfitta delle festività anche per presentare alcune iniziative di
finanziamento. È già pronto e disponibile on line (www.fioridistrada.it) il
calendario 2009 dell’associazione, mentre è fresco di stampa il libro “Qui tutto
va a puttane”, antologia di racconti sul mondo della prostituzione e della tratta
Ultima novità il dvd “Lavoravo a strada”, che raccoglie un documentario di
Alessandra Marolla, un’intervista a Dercenno e alcuni spot ideati da Nelson Bov
e prodotti da Fiori di strada per la televisione. Il dvd costa 15 euro, ma è
disponibile gratuitamente per scuole, enti e associazioni. (ps)

© Copyright Redattore Sociale

Torna indietro Stampa l'artico

Copyright Redattore Sociale l'Agenzia - Redazione - Elenco abbonati - Guida al sito - Sc

1 di 1 30/12/2008 23.20