Sei sulla pagina 1di 15

ATTI

della conferenza stampa


a fiera ESOTERICA di Ferrara
25.10.1996

MAURIZIO ARMANETTI
propone una Sfida-Confronto
al CICAP (Italia) e al CISCOP (U.S.A.)
Interventi di:
Maurizio Armanetti

geobiologo e rabdomante, membro della Commissione Scientifica


dellassociazione Geobiologia e Ambiente GEA
Fabio Marchesi
Ingegnere, collaboratore dellAssociazione Internazionale di Medicina
Ortomolecolare
Piergianni Prospero
dottore in architettura, membro del Consiglio Direttivo di Geobiologia e
Ambiente GEA

I relatori intervenuti a Ferrara, in occasione della sfida lanciata da Maurizio Armanetti contro
il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale), oltre allo
stesso Armanetti che membro della Commissione Scientifica dellassociazione nazionale
per la ricerca geobiologica Geobiologia e Ambiente GEA, sono stati il dott. Piergianni
Prospero esponente del Consiglio Direttivo dellassociazione Geobiologia e Ambiente GEA,
e lingegner Fabio Marchesi collaboratore dellAssociazione Internazionale per la Medicina
Ortomolecolare A.I.M.O.
Lassociazione Geobiologia e Ambiente GEA, presenta in questi Atti le loro relazioni
come contributo al dibattito sulla Geobiologia e sulla Rabdomanzia.
Lassociazione Geobiologia e Ambiente GEA propone di introdurre anche nella Geobiologia
una visione scientifica e una metodologia di ricerca verificabile e ripetibile, un Regolamento
di deontologia professionale e un Registro degli operatori professionali al quale si possa
accedere superando una prova che dia sufficienti garanzie di capacit agli utenti.
Con queste proposte Geobiologia e Ambiente interviene nella contesa con gli scettici
aprendo un dibattito con chi tra questi in grado di accettare un serio confronto pur partendo
da posizioni critiche.
Con chi invece si dimostra scettico in malafede, perch legato a potenti interessi
economici, lassociazione non si propone di discutere, ma di metterlo sullavviso che se verr
utilizzata qualsiasi forma di denigrazione attraverso i mass-media, la difesa della Geobiologia
e dei Geobiologi iscritti allassociazione sar portata fino in fondo anche a livello legale.
1. Introduzione di Maurizio Armanetti, Geobiologo e Rabdomante professionista:
Questa conferenza ha lo scopo di chiarire e dirimere definitivamente sia dal punto di vista
scientifico, sia dal punto di vista legale, uno scontro che dura da parecchi anni tra due culture
che non avrebbero alcun motivo per scontrarsi se non ci fossero forti motivi economici che
impediscono di unire le forze a beneficio dellumanit per fornire nel cosiddetto terzo
millennio un maggior benessere a tutti.
Ci sono alcuni gruppi e alcune persone, come Piero Angela (giornalista scientifico) e il
CICAP, James Randy (illusionista prestigiatore) e il suo CISCOP (analoga associazione
americana), che si oppongono con tutti i mezzi a unire queste culture.
I motivi si possono intravedere in questioni economiche: infatti certa industria chimicofarmaceutica, e tutto quello che corrisponde alla scienza ufficiale in medicina, in edilizia, in
telematica, muove oggi dei capitali enormi. Esisteranno sicuramente anche delle motivazioni
ideologiche, ma sono secondarie e tutte queste motivazioni non possono comunque
giustificare il danno che si crea a tutto il genere umano quando ogni possibilit di ricerca
viene bloccata e quando si opera un terrorismo ideologico contro chiunque osi studiare questi
fenomeni che viene subito tacciato di ciarlataneria.
Questo terrorismo deve finire perch illegale e non sicuramente un modo di operare
scientifico.
Il tema della sfida Geobiologia, Rabdomanzia e Radiestesia, ieri materie magiche oggi
materie studiate dalla scienza, e il motivo della sfida anche quello di difendere quei
docenti universitari, quegli studiosi seri che vogliono studiare queste materie, perch sono
minacciati culturalmente da questi personaggi oggi assenti che, grazie allappoggio di alcuni
premi Nobel, continuano a minacciare chiunque si occupi di queste materie soprattutto con la
ricerca universitaria.
La sfida andr anche in Internet e rilascer alcune interviste per un giornale giapponese e per
una rivista americana, quindi non credo che riusciranno a sfuggire alle loro responsabilit per

tutto quello che hanno detto fino ad oggi.


2. Relazione del dott. Piergianni Prospero socio fondatore e membro del Consiglio
Direttivo di Geobiologia e Ambiente GEA:
A queste grandi menti del CICAP e del CISCOP, degni rappresentanti dello pi stolido
scetticismo interessato, vorrei inviare questo messaggio che stampato sul depliant di
presentazione della nostra associazione nazionale per la ricerca geobiologica, e che stato
scritto da Leonardo da Vinci che gi a suo tempo aveva avuto a che fare con personaggi
simili:
chi nega la ragion delle cose pubblica la sua ignoranza
Noi, come associazione di Geobiologi, ci riferiamo principalmente a due settori professionali
che sono i medici e gli architetti, e questo proprio per le caratteristiche e per lo scopo della
rilevazione geobiologica, per cui a quelli di loro che si riferiscono al pensiero del CICAP
vorrei inviare questi altri messaggi:
rallegratevi dei vostri poteri interiori perch sono la fonte della vostra salute e della
perfezione lo ha scritto Ippocrate e mi dispiace per i medici scettici.
Lo spirito senza il lavoro e il lavoro senza lo spirito non hanno mai reso nessun operatore
perfetto questo lo ha scritto Vitruvio che il padre degli architetti moderni e mi dispiace
per gli architetti scettici.
A me dispiace, per non so cosa farci se tra questi professionisti c gente che non prende
atto della realt storica e della realt di oggi: i grandi fondatori delle loro discipline, da loro
stessi ancora oggi messi sullaltare, li additano come emeriti ignoranti.
La scienza ufficiale cambiata molte volte: prima cambiata irreversibilmente da
aristotelica a galileiana e poi newtoniana, poi nuovamente diventando meccanicista
nellottocento e poi radicalmente con le teorie relativistiche dellinizio del nostro secolo e
ancora ora sta cambiando in conseguenza degli esperimenti con le particelle subatomiche.
Quello che la fa cambiare il paradosso a cui va incontro quando scopre qualcosa che non sa
spiegare.
Il paradosso ci salva perch se non ci fosse il paradosso scientifico la scienza sarebbe
diventata la peggiore religione mai comparsa sulla terra, la pi fondamentalista e quella che
avrebbe causato pi danni.
Proprio il paradosso permette alla scienza di non diventare una religione e cos anche di
avanzare nella conoscenza, se no si sa che un dogma pu rimanere fermo immutabile anche
per 2-3-5000 anni, per cui ritengo che le persone che compongono il CICAP non siano
scienziati ma una specie di fanatici religiosi che intendono alcune asserzioni della scienza
meccanicista come un dogma, modo di pensare a cui noi siamo completamente estranei, e
rifiutano anche la ricerca scientifica post-relativistica.
Sulla ricerca scientifica ci sono alcune cose che vanno dette: ad esempio deve essere detto
che molti scienziati non sono liberi da interessi economici e politici, e questo lo si visto
bene in un Paese come il nostro che ha avuto un De Lorenzo e un Poggiolini, e nessuno di
questi scienziati ha osato dire una parola dalle sue autorevoli posizioni contro questi
personaggi.
Di tante energie che vengono messe contro i rabdomanti ci piacerebbe che almeno una parte
andasse contro quelli che si autodefiniscono uomini di scienza e invece sono solo dei
corrotti.
Allora si potrebbe accettare per serio e in buona fede un discorso del CICAP sui rabdomanti:
se le forze che ha a disposizione venissero usate almeno un po anche per combattere chi

opera allinterno della scienza in maniera criminale, disonesta e corrotta, oltre che contro chi
agisce in maniera corretta e onesta nel cosiddetto paranormale. Per fortuna ci sono altri
scienziati che sono liberi da questi interessi e mettono al primo posto la ricerca.
Questi scienziati accettano i paradossi e sono proprio le loro ricerche che fanno progredire
lumanit perch studiano il paradosso e, scoprendone il superamento, di volta in volta ci
fanno fare un salto, che qualcuno definisce attualmente salto quantico.
Noi come associazione per la ricerca geobiologica siamo al fianco di questi scienziati liberi,
non siamo assolutamente contro la scienza, ma contro lo scientismo riduttivista che la
vorrebbe trasformare in una religione immutabile, e restiamo al fianco solo di quegli
scienziati che accettando i paradossi della scienza, studiandoli e risolvendoli fanno progredire
tutta lumanit.
Geobiologia e Ambiente GEA, stata fondata molto di recente proprio per rispondere a una
domanda che ci veniva posta come geobiologi dalla Bioarchitettura (che la parte biologica
ed ecologica dellarchitettura) e dalla Medicina Naturale e Naturopatica che rappresentano i
settori professionali i cui operatori utilizzano le perizie geobiologiche e pretendono
giustamente che anche nella Geobiologia ci siano delle metodologie verificabili e una certa
seriet negli operatori.
Come associazione tenteremo di dare una risposta a questa domanda diffusa e questa risposta
verter da una parte sulla metodologia con lavvicinarsi il pi possibile al metodo scientifico
(di cui non si nega la validit, ma che non pu costituire un dogma insuperabile perch non
tutto pu essere sempre ripetibile e misurabile) anche nelle rilevazioni geobiologiche, e
dallaltra sulla professionalit con una proposta di deontologia professionale (abbiamo
stabilito alcune regole di comportamento professionale proprio per impedire che la
Geobiologia venga confusa con altre discipline e proprio perch non vogliamo che il
comportamento scorretto di alcuni venga usato come pretesto di possibile attacco anche nei
nostri confronti).
In questo modo vogliamo fornire delle garanzie molto precise agli utenti finali sul tipo di
rilevazione che viene eseguita e sulla professionalit del geobiologo.
Il geobiologo in gran parte anche un rabdomante perch le geopatie pi significative
provengono dagli elementi geologici, e cio dalle falde confinate e dalle faglie, e in questo
aspetto della Geobiologia siamo tutti in qualche modi debitori alla ricerca di Maurizio
Armanetti, e ci consideriamo anche allievi di Maurizio Armanetti, anche se la nostra
professione pi specificamente la ricerca delle zone migliori dove poter situare il letto o la
situazione di riposo delle persone perch il sistema immunitario non abbia a risentire delle
energie geopatiche eventualmente presenti.
Lintervento dellassociazione nazionale per la ricerca geobiologica Geobiologia e Ambiente
nel settore della Geobiologia si baser quindi su due livelli:
a un primo livello come associazione culturale abbiamo bisogno del sostegno di tutte
le persone che credono nella geobiologia - anche se non operano direttamente in
geobiologia - e che possono diventare nostri soci, sostegno chi ci permetter di
divulgare la nostra visione della Geobiologia presso un pubblico pi vasto e ci
consentir di mettere in campo delle ricerche mirate;
a un secondo livello ci comportiamo come unassociazione di categoria professionale
fornendo regole deontologiche, pubblicazione e difesa anche legale agli operatori che
si assoceranno come geobiologi.
Questa una cosa importante perch se verr fatta unazione contro un socio della nostra
associazione a causa della sua corretta attivit in Geobiologia, faremo muro e sar lintera
associazione a difendere quella persona per cui non si tratter pi di un confronto tra una
persona singola e un gruppo, ma di uno scontro tra due gruppi organizzati.

Cercheremo inoltre di ottenere dei riconoscimenti: infatti alla Geobiologia servono i


riconoscimenti degli enti pubblici perch questi rendono inefficaci le detrazioni e gli attacchi
che possono operare contro la Geobiologia i rappresentanti di questi gruppi (CICAP e
CISCOP) che in fondo mi sembrano molto pi imparentati alla Santa Inquisizione che alla
scienza anche se sono i moderni rappresentanti di quello che lo stesso Marx definiva
materialismo piatto e volgare. Il riconoscimento che sta arrivando alla Geobiologia dagli
enti pubblici rassicura il pubblico dellesistenza di un altro potere che la pensa in maniera
opposta alla divulgazione scientista per cui mantiene vivo un senso di democrazia e di libera
scelta.
In fondo se mancano le strumentazioni adeguate a captare e misurare i campi energetici
oggetto dellindagine geobiologica perch manca la ricerca, e se manca la ricerca perch
non si investe in questo campo anche per lopera denigratoria del CICAP.
Quindi non attenderemo il riconoscimento della scienza ufficiale, che sar lultima a darlo,
salvo poi appropriarsi di tutte le scoperte e le affermazioni che prima osteggiava, per
cercheremo lo stesso di operare correttamente avvicinandoci al metodo scientifico il che vuol
dire che opereremo il pi possibile tenendo presente la nozione di scientificit e che
cercheremo di fare in modo che le rilevazioni geobiologiche che saranno svolte dai
geobiologi nostri associati siano verificabili e ripetibili.
Questo importante per il rapporto con lutenza, con gli architetti e i medici: da queste
persone che a noi interessa essere presi sul serio, ma per poterci prendere sul serio hanno
bisogno di avere da noi delle risposte serie ed efficaci.
Quindi cercheremo di dargliele affermando le nostre scelte, infatti io sono sempre stato
contrario a mettere tutta lenergia per combattere contro qualcuno, sono sempre stato
dellidea che bisogna invece mettere molta energia per affermare se stessi e le proprie idee,
noi intanto cercheremo quindi di affermarci e di affermare le nostre idee.
Sar compito della controparte rendersi conto che alcune realt non sono pi negabili solo
perch loro non ci credono:
infatti molto differente il credere o non credere personalmente in una cosa dal pretendere di
negarne scientificamente e in assoluto lesistenza.
A volte per fanatismo, per fede o per ideologia si pu arrivare a negare anche levidente ma
Leonardo parla chiaro: questo lo pu fare solo un ignorante.
Lassociazione nazionale per la ricerca geobiologica lunica associazione di Geobiologia
che si proposta di istituire una sua Commissione Scientifica con delle persone qualificate e
inoltre lunica a lanciare una sfida e cio: la ricerca e il metodo scientifico in Geobiologia,
che una sfida anche con noi stessi e in questo senso ci impegniamo ad agire e a promuovere
questo nostro modo di vedere la Geobiologia a favore di un suo riconoscimento ufficiale.
Il CICAP potrebbe causarci dei problemi come ha fatto a Padova con lattacco allIstituto
Nazionale di Bioarchitettura, di cui io anche faccio parte (e sono orgoglioso di essere stato
nominato socio onorario dellIstituto di Bioarchitettura), alla presentazione del Corso di
Bioarchitettura di primo livello, per la presenza della Geobiologia tra le materie di cultura
generale (4 ore su 100 il cui relatore sarei stato io), attacco condotto con argomentazioni cos
squallide e con falsificazioni talmente vistose tali da non meritare risposta, ma il CICAP
portando il tutto sulla stampa locale ha cercato di colpire personalmente alcuni responsabili
del corso e chi lo aveva patrocinato comportandosi come avversari disonesti che avendo
libero accesso ai mezzi di diffusione delle informazioni inventano di tutto sul conto delle loro
vittime per diffamarle.
Si tratta di comportamenti gravi, disonesti e arroganti, degni dei fautori dei lager o dei gulag,
ma alla fine a farli divenire meschini ci pensa la reazione del pubblico che sempre pi
spesso favorevole alla Geobiologia, come la reazione dei corsisti di Padova si rivelata poi

entusiastica per le comunicazioni sulla Geobiologia, e quindi la possibilit che questi attacchi
incidano veramente su quello che a noi interessa, sta diventando sempre minore.
E chiaro che un attacco contro una persona pu incidere sulla sua economia, sulla
considerazione professionale di cui gode, ecc. e quindi necessita di una risposta e ribadisco:
lassociazione si comporter appunto come unassociazione di categoria, quindi, valutata la
situazione, difender con tutti i mezzi a sua disposizione, il geobiologo che venisse
ingiustificatamente preso di mira.
Lassociazione Geobiologia e Ambiente si propone anche per la pubblicazione di un
Registro dei Geobiologi Italiani stabilendo come criteri di ammissione laver frequentato
un corso di Geobiologia e laver superato una semplice prova di rabdomanzia svolta in
cieco su una falda gi rintracciata con dei pozzi (per non incorrere nella costosa necessit di
perforare per verificare), e quindi alla presenza, sconosciuta allesaminando, di una
perforazione gi avvenuta.
Se i candidati riusciranno a trovare bene la falda acquifera confinata, la cui esistenza
oggettiva e accertata geologicamente, sono da ritenersi in grado di eseguire correttamente la
ricerca geobiologica.
Naturalmente dovranno anche aver frequentato un corso e mantenersi sempre aggiornati
perch un conto avere la capacit di rilevare le energie, e un conto avere la padronanza di
quella che la complessit della materia geobiologica.
Dichiareremo che gli iscritti nel Registro possono operare in Geobiologia sulla base di questo
riscontro preciso e oggettivo, che poi quello stesso che d Armanetti: visto che l lacqua
sotterranea stata trovata e ci sono i pozzi che lo dimostrano, se viene rintracciata anche a
livello bioflsico dal geobiologo che non ne a conoscenza, questo ci d una notevole
garanzia oggettiva e indiscutibile sulle sue capacit e la stessa garanzia lavr lutente finale.
Un po come per lesame di ammissione ad un ordine professionale che una volta superato
fornisce unabilitazione per tutti gli anni a venire, lesame di ammissione al Registro serve
per un minimo di screening iniziale, mentre un corso serio e una costante dedizione con un
lavoro energetico condotto innanzitutto su se stessi rimangono requisiti indispensabili per
perfezionare le capacit di rilevazione geobiologica.
Invitiamo gli esponenti del CICAP ad essere presenti come controllori critici alle prime
sessioni di prove di ammissione!
3. Relazione di Maurizio Armanetti:
La situazione che oggi voglio affrontare quella, da una parte di rispondere scientificamente
a queste associazioni come il CICAP e il CISCOP che vogliono denigrare in maniera
aprioristica una realt verificabile come la Rabdomanzia, e dallaltra parte di perfezionare
lambito legale di queste discipline in modo che il pubblico non sia facile preda di ciarlatani e
di persone impreparate che hanno buon gioco quando la materia non ufficializzata.
Le persone che negano la realt di un fenomeno senza volerlo verificare (e lo dimostrano
anche oggi con la loro assenza) favoriscono proprio i ciarlatani, e cos a loro volta possono
dire che ci sono i ciarlatani e continuano in modo arbitrario e in malafede questo gioco di
presa in giro del pubblico che viene informato in maniera scorretta della realt perch gli
vengono dette cose che non sono vere in riferimento alla Geobiologia e ai rabdomanti, per
questo viene fatto solo quando manca la controparte che potrebbe spiegare al pubblico la
verit.
Allo stesso modo non accettano il confronto, e il mio problema di oggi in effetti quello di
essermi preparato a un confronto che doveva dare la possibilit di una spiegazione tecnica di
quello che la Rabdomanzia oggi e non a una relazione generica, ma il confronto manca

sempre perch la controparte scettica, quando lo scontro serio, quando si parla di livelli
giuridici, quando al di l della dialettica di chi pi bravo a parlare ci sono i fatti che contano
e quindi c una dimostrazione oggettiva, non lo accetta mai e svanisce nel nulla.
Se un primitivo vede un aereo passare ogni tanto, non capir cos questo oggetto che passa,
ma non lo negher, lo guarder, lo osserver, cercher di capire il massimo di quello che pu
di questo fenomeno e innanzitutto accetter che quel fenomeno esiste, sarebbe stupido negare
levidenza di quel fenomeno anche senza i mezzi per capirlo.
Ho proposto al CICAP di verificare innanzi tutto se c il fenomeno e poi di andare avanti
nella sperimentazione.
Una volta verificato che questo fenomeno esiste si pu ufficialmente iniziare a studiano, ma proprio per questo - loro non vogliono la certificazione dellesistenza del fenomeno, perch
subito dopo inizierebbe una serie di studi che in qualche modo dimostrerebbero che il loro
aver bloccato per oltre 20 anni la ricerca in queste materie stato negativo per il processo
evolutivo di tutto il genere umano.
Sicuramente molti componenti del cosiddetto braccio del CICAP sono nella reale
convinzione che il paranormale non esista, ma non cos le menti, Piero Angela (noto
divulgatore scientifico) e James Randy (illusionista americano), che sono persone molto
astute e a questo proposito vi posso raccontare unesperienza personale:
quando li ho incontrati a Padova, in occasione di un convegno prima del mio lavoro di ricerca
rabdomantica per il Gruppo ITALGAS, ho loro proposto di condurre una ricerca in
condizioni amichevoli nei miei confronti mentre io svolgevo il lavoro ufficiale per questo
ente.
Lo stesso presidente del CICAP ha acconsentito manifestando interesse, ma poco tempo dopo
il segretario del CICAP, dopo aver parlato con Piero Angela, mi ha dato una risposta negativa
nei termini che loro non sarebbero venuti ad osservare il lavoro per vedere se il fenomeno
esiste e questo per timore che stampa e televisione riportassero i risultati.
Quindi Piero Angela sicuramente crede che il fenomeno della Rabdomanzia esista perch se
pensasse che non esiste, sicuramente avrebbe colto loccasione per poter dire una volta di pi
che un fenomeno fasullo, soprattutto in questo caso in cui io non potevo avere nessuna
certezza che i risultati dovessero essere positivi, per il fatto che le ricerche precedenti non
avevano dato frutti per ben 85 anni e per la presenza di unalta dose di pericolo di incidenti
tecnici nella perforazione della roccia a causa dei quali c il grosso rischio che anche se la
ricerca esatta, lacqua non esca, quindi Angela non ha voluto accettare nemmeno una
situazione in cui io ero palesemente quello che rischiava di pi, e questo per paura di dover
perdere pubblicamente la faccia, quindi la sua malafede totale perch pubblicamente era
stata indetta questa sperimentazione con loro, che loro stessi possono ricordare e riportare e
che il presidente stesso e il segretario del CICAP sono stati personalmente disponibili a
seguire, salvo essere poi stati fermati dalle menti.
In questo momento anche in Italia la Rabdomanzia e la Geobiologia si stanno uniformando ad
un discorso scientifico e giuridico. Io stesso sono una persona giuridica perch sono iscritto
da anni alla Camera di Commercio, svolgo questa attivit legalmente come libero
professionista e sono in grado di ottenere incarichi anche da amministrazioni pubbliche come
risulta dalla mia documentazione.
Si parla anche di ambiti legali: ho inviato al CICAP una lettera ancora nel 91 invitandoli
ufficialmente a confrontarsi con me sul lavoro di ricerca idrica per il Gruppo ITALGAS , e
quindi su un lavoro ufficiale, da svolgere a Rapallo in una zona dove per 85 anni era stata
cercata una grande risorsa idrica che si raccontava a livello popolare sfociasse in mare al
largo di Portofino e che in tutti questi anni non era mai stata intercettata, nonostante fossero
stati svolti a pi riprese lavori di ricerca di tipo geologico tradizionale, con le perforazioni
conseguenti.

I dirigenti del Gruppo ITALGAS avevano deciso di affidarmi ufficialmente questo lavoro,
che io ho accettato solo alla condizione che venisse certificato e ufficializzato il risultato.
La certificazione che mi stata rilasciata, attesta che i risultati della perforazione
dellacquifero rispecchiano esattamente quanto avevo previsto, e avevo previsto una portata
di 20 litri al secondo nella roccia che un quantitativo enorme se si pensa che gi una portata
di soli 3 litri al secondo, costituisce un quantitativo molto grande nella roccia, quindi questo
acquifero porta un quantitativo idrico enorme e inoltre pu sopportare il prelievo di 10 pozzi
per un totale eccezionale di 200 litri al secondo utilizzabili.
Questo pu far capire limportanza e la grandezza del quantitativo da me scoperto con la
ricerca rabdomantica dove per ben 85 anni le ricerche tradizionali non avevano dato frutti.
Ora negare pubblicamente questo fatto e queste mie capacit costituirebbe unazione da me
perseguibile legalmente.
Io sono un esperto, un tecnico, e quindi posso esprimere il meglio di questa disciplina
rispondendo proprio tecnicamente sul come sia possibile oggi attraverso la Rabdomanzia
dimostrare che esiste una capacit della mente che va oltre quello che la scienza ufficiale
vuole ammettere.
Vorrei soffermarmi sul concetto che io sono un tecnico, e che sono in grado di fare la mia
indagine rabdomantica in qualsiasi posto e in qualsiasi momento per cui posso stabilire dove
lacquifero e che portata ha tenendo il fenomeno sotto il totale controllo della mia volont,
non quindi uno di quei fenomeni paranormali che, sfuggendo al controllo delloperatore,
danno adito a dire che se non viene ripetuto nei laboratori del CICAP in qualsiasi ora del
giorno o della notte il fenomeno non reale.
Posso dimostrare in qualsiasi momento che questo fenomeno sotto il controllo totale della
mia volont e inoltre possiedo le necessarie conoscenze di geologia e di cantiere per cui
posso supportare quello che dico e quello che faccio, cos riesce difficile alla controparte
scettica coinvolgermi in un esperimento, magari ideato da un mago, dove in qualche modo
poi si possa giocare sulla validit o meno dellesperimento, perch invece dove il laboratorio
la natura stessa nessuno pu fare niente, n io n loro, per spingere al verificarsi di un fatto
piuttosto che di un altro, una condizione di doppio cieco naturale che nessuno pu
manipolare in precedenza.
A questo punto la nostra controparte regolarmente non si presenta, mentre se accettassi un
esperimento ideato da un mago dove questo gioca con tubi e tubetti allora sarebbero ben
contenti di partecipare al confronto.
Si capisce quindi come vi sia completa malafede nel CICAP poich dove non c
manovrabilit da nessuna delle due parti allora rifiutano qualsiasi confronto, dove invece c
manovrabilit da parte di uno dei due soggetti sono i primi a proporlo.
Potrei facilmente dimostrare che i poteri paranormali esistono, anche nellambito della ricerca
energetica sul corpo umano, mi occupo anche di yoga e di altre discipline esoteriche, per
con la Rabdomanzia ho dimostrato indiscutibilmente che esistono le basi di tutto il discorso
sul paranormale, e una volta dimostrato questo ora si faranno le mura e alla fine il tetto.
Potrei anche dare delle dimostrazioni pi facili da affrontare per loro, in un laboratorio, ma
partirei dal tetto e al tetto invece ci si arriva solo dopo aver posto le basi, per cui prima ho
dimostrato che la Rabdomanzia esiste e poi di conseguenza dimostrer anche che esistono
altri fenomeni pi complessi e ancora pi interessanti che possono aiutare maggiormente la
terapia e la cura delle persone, e non solo, possono aiutare anche il processo evolutivo
personale e la felicit della famiglia, argomenti che sono legati a quello che studiato in
oriente da millenni col Feng-Shui e con tutte le discipline orientali che sono un patrimonio
non solo delloriente ma di tutta lumanit.

C da parte del CICAP una pervicacia incredibile nellosteggiare chiunque si occupi di


queste materie, materie che sono in pieno sviluppo tanto che per esempio i dati ufficiali
dicono che lomeopatia oggi seguita da un pubblico di 5 milioni di utenti, persone che si
rivolgono alla medicina naturale e che chiaramente costituiscono 5 milioni di persone in
meno che si rivolgono alla farmaceutica ufficiale e questo non pu non preoccupare le case
farmaceutiche come potr preoccupare in futuro i fabbricanti di cemento lavvento della
Bioarchitettura che porter ad una riduzione del consumo del cemento e di altri materiali
inquinanti.
Quindi lo scontro sicuramente guidato dallinteresse economico e non dal puro antagonismo
ideologico.
Non voglio dire che le ditte farmaceutiche stiano finanziando qualcuno perch porti avanti
questo scontro, per ovvio che se unazienda vede calare le proprie vendite cercher in tutti
i modi di aumentarle, mi sembra una normale legge di mercato.
Ci sono dei momenti storici in cui la verit per affacciarsi deve superare questi ostacoli: il
Villari, che uno storico stimato, al Costanzo Show ha pubblicamente affermato che il
pensiero scientifico ancora dominante nella scienza ufficiale (e qui il riferimento va a Piero
Angela) crollato, ed caduto a favore delle scienze di frontiera portatrici di nuovi modelli
scientifici che sono pi idonei ad affrontare il futuro, mentre la scienza ufficiale si rivolge al
passato quindi oggi non pi utile, come la scuola quando fuori tempo e non sincronica
con levoluzione sociale, la scienza ufficiale di oggi non sincronica con levoluzione
delluomo e quindi si trova a dover fare i conti con una scienza di frontiera che sempre pi
in grado di dimostrare la realt dei fenomeni ai quali fa riferimento.
Il mio lavoro non in alternativa alla ricerca di tipo tradizionale o in scontro con i geologi,
ma contro quella cultura che vuole negare alluomo una capacit psichica ben superiore a
quella che viene normalmente ammessa adducendo che scientificamente non si pu provare
ecc. e che tutta ciarlataneria. Dove per c la verifica puntuale del fenomeno e qui in un
territorio che nessuno conosce nel laboratorio della natura e dove perforando si va a verificare
se la persona che ha fatto lindagine una persona seria e ha fatto unindagine attendibile e se
i risultati sono conseguenti, a questo punto la verifica non viene fatta e si vede cos la mala
fede di non voler in nessun modo verificare tali fenomeni.
Quindi la sfida di oggi non una sfida tra opinioni diverse della scienza, ma un confronto
tra un gruppo di scettici che non vuole assolutamente accettare la realt come oggi
facilmente e scientificamente verificabile che essa sia, e chi cerca invece di allargare la
cultura e le possibilit degli esseri umani.
Lassenza di un qualsiasi esponente del CICAP significativa, infatti anche la mia presenza
in vari programmi televisivi sempre stata caratterizzata dallassenza di questi personaggi
che sono capaci di criticare solo quando hanno la possibilit di farlo senza essere
contraddetti, ma che messi di fronte ad un serio confronto lo evitano sempre, tanto vero che
anche a RAI 2, nel programma Misteri, ho chiesto di essere messo pubblicamente a
confronto con loro e naturalmente loro sono stati assenti come oggi.
Ho chiesto anche che fossero presenti qui i due esponenti del CICAP che a Padova hanno
attaccato, con una eco anche sui giornali locali, un corso di Bioarchitettura solo perch era
presente come materia di cultura generale anche la Geobiologia, poich qui avrebbero potuto
avere delle risposte adeguate, ma come si pu vedere anche loro sono assenti.
Essendo anche un master di Geobiologia vorrei che fosse chiaro che la Geobiologia una
materia scientifica nata per indagare quegli aspetti della salute allinterno delle case nei
riguardi delle radiazioni nocive provenienti dal sottosuolo, quelle geologiche, allargando lo
studio a tutti quegli aspetti e quelle radiazioni nocive presenti nelle abitazioni quindi

inquinamenti elettromagnetici, da radon e tutto quello che pu interferire con la salute e


danneggiare luomo.
Predecessori della Geobiologia sono tutti quegli studi che nel passato hanno tenuto in
considerazione lenergia del sito per la scelta di luogo idoneo per la vita delluomo.
Come il mondo contadino si sempre preoccupato di scegliere per le sue colture i luoghi pi
idonei, cos sempre stato molto importante scegliere un sito idoneo per la salute delluomo e
della sua famiglia.
Diciamo che la Geobiologia nasce con luomo per in senso moderno rinasce in Europa in
concomitanza con il pensiero scientifico, si tratta quindi di una materia che accetta i
protocolli scientifici.
Io stesso ho invitato lo scienziato austriaco Bergsmann tre anni fa in Italia ad un convegno
perch lo scienziato che pi ha prodotto prove concrete in Geobiologia, conducendo uno
studio ufficiale sovvenzionato dal governo austriaco nel quale ha dimostrato, con tutti i
protocolli scientifici, che 12 parametri biologici - su 24 presi in esame - variano in maniera
significativa in corrispondenza di luoghi con energie geopatiche. Questo studio ufficiale non
certamente conosciuto da chi si permette di tacciare di allarmisti o di terroristi i divulgatori
che si prendono cura di informare il pubblico dei rischi che si corrono in casa.
Infatti chi informa il pubblico e presenta le sue argomentazioni nei corsi di Bioarchitettura
stato definito dai due fisici del CICAP in cerca di fama come terrorista quando invece il
vero terrorismo quello che stanno facendo il CICAP e il CISCOP offendendo quanti si
occupano di queste discipline specialmente in ambito universitario ed proprio in ambito
universitario che si pu correre il rischio di essere in qualche modo danneggiati se si studiano
queste discipline.
Nel 91 prima di iniziare il lavoro di ricerca idrica che ho svolto per il Gruppo ITALGAS,
che un lavoro che stato pubblicato e certificato, di cui hanno parlato televisioni e giornali
sia italiani che stranieri, ho chiesto loro di essere presenti al mio lavoro almeno in veste
amichevole come scienziati che sono in grado di verificare dove fosse leventuale trucco e di
valutare scientificamente la realt del fenomeno.
Hanno rifiutato e poco dopo ho letto sullEspresso: il Cicap ha il controllo e la verifica dei
fenomeni paranormali: i giornali raccontano di un bambino che fa volare i piatti con il
pensiero o di un signore che ha catturato con un registratore le voci dei trapassati, il CICAP
investiga, ricerca i testimoni del fatto e soprattutto resta l imperterrito finch il fenomeno
non si verifica di nuovo ... finora i guastatori di Piero Angela hanno fronteggiato e
sbaragliato rabdomanti che pretendono di scoprire falde acquifere, presunti indovini,
pranoterapeuti e tutto il resto .
Vista la totale malafede di questi interventi sulla stampa ho dovuto prendere posizione e
sfidarli pubblicamente ad un confronto, non pi amichevole, ma con il tenore della sfida
ufficiale, cosa che a loro non piace, per sono loro stessi i primi a lanciare sfide di compensi
economici, sfide sempre aggressive, e alla fine la risposta non pu che essere corrispondente.
Per capire quanto incidano negativamente su alcune fasce di pubblico le prese di posizione
del CICAP nei confronti di queste materie che potrebbero essere utili gi oggi, e ancora di pi
un domani, cito una lettera inviata da un lettore della Stampa a Tutto Scienze del 24 marzo
1993 intitolata ma i geologi hanno beffato i rabdomanti che si riferisce a una trasmissione
di Quark che era stata riportata anche sui giornali, e nella quale il lettore si stupisce perch
sulla rivista cera stata una risposta tollerante nei confronti dei rabdomanti, cio dico io, nei
confronti di persone che svolgono unattivit dimostrabile ufficiale e legale, e il giornale si
giustificava poich quello spazio era stato pensato come unarena dei lettori, dove possano
scontrarsi opinioni diverse, ma affermando anche che nei casi pi controversi viene poi
sempre pubblicata una risposta definitiva; il lettore insiste dicendo che la risposta al quesito

su come i rabdomanti riescano a captare le correnti di acqua sotterranee poteva essere una
buona occasione per sfatare, ricorrendo ad argomentazioni scientifiche, le credenze che si
riferiscono al cosiddetto paranormale che tanta presa ha su persone di ogni ceto e livello
culturale e invece con grande stupore si legge una risposta in cui si favoleggia di misteriose
relazioni fra luomo e le forze sotterranee, che si pu comprendere che possa essere presente
sullenciclopedia UTET, ma non su una rivista scientifica (sic!), inoltre non si riesce a capire
come nessun lettore di Tutto Scienze sia riuscito a fornire una risposta veramente
scientifica che nulla abbia a che fare con le ridicole spiegazioni sul paranormale .
Come si vede con questi attacchi si ingenera una cultura che non solo nega levidenza dei
fenomeni ma si rende impermeabile anche a qualsiasi dimostrazione di questi fenomeni
creando una sorta di tifoseria con la conseguente mancanza di sportivit. Il tifoso
sempre una persona aggressiva e violenta che non riesce a comprendere il messaggio che un
certo evento culturale gli pu portare.
Se una persona avverte il pubblico dei rischi sulla salute, viene tacciato di terrorismo, ma in
questo modo mentre questi personaggi continuano a fare queste operazioni denigratorie
contro chi si occupa della salute e della prevenzione, molte persone continuano a subire i
danni da geopatologie che quanto meno andrebbero verificati, visto che ci sono 60 anni di
studi che correlano determinati disturbi al sito e alle radiazioni presenti nella casa, quindi
mentre noi parliamo ci sono persone che devono soffrire inutilmente di queste patologie
perch questa conoscenza non solo non viene divulgata, ma viene negata e ne viene impedita
ogni verifica scientifica perch poi non venga divulgata.
Ma il CICAP non se la caver cos facilmente perch ci saranno altre occasioni di confronto e
le dovranno accettare oppure prima o poi si sapr pubblicamente di questo loro continuo
rifiuto e la gente potr rendersi conto della loro mancanza di coraggio e di seriet.
4. Relazione dellingegnere Fabio Marchesi:
Proviamo a farci un quadro di quello che possono essere una visione solo razionalista e una
visione invece un po pi ampia di questi fenomeni: anche quello che noi consideriamo come
scienza ufficiale qualcosa di molto vago e ritengo che la scienza ufficiale possa
trasformarsi nella morte dellintelligenza, se vuole ancora che ogni fenomeno per essere
accettato come esistente debba poter essere misurabile e ripetibile escludendo cos dalla
possibilit di essere considerati da un punto di vista scientifico, tutta una serie di eventi reali
che possono non dipendere da sistemi di misura o da aspetti che consentano la ripetibilit.
Il fatto che Maurizio Armanetti abbia delle capacit e facolt sue innate che gli permettono di
trovare lacqua dove nessuno riuscito a trovarla con i mezzi della scienza ufficiale, non pu
significare che questo fatto non esiste, come il CICAP vorrebbe, solo perch un fatto in cui
non possiamo misurare qualcosa.
Che un rabdomante abbia una sensibilit e delle capacit che vanno al di l del concetto
comune di uomo, preclude automaticamente alla scienza ufficiale di poter accettare questo
fenomeno, semplicemente perch questo tipo di scienza vorrebbe poter misurare e verificare
qualsiasi cosa e renderla accessibile a tutti, e non essendoci delle regole fisse per cui una
qualsiasi persona prendendo una bacchetta, va in un campo e trova lacqua, rifiuta il
fenomeno come inesistente.
Sappiamo benissimo che ci sono dei medici che sono in grado di curare le persone solo con
un sorriso, con uno sguardo, con una parola detta, per sappiamo anche che larte medica non
pu pi dipendere solo da quelle che sono le attitudini individuali dei soggetti che la
praticano. Non per questo si nega la realt e limportanza delleffetto suggestivo indotto dal
medico, anzi viene considerato un fattore da eliminare per rendere oggettivi gli esperimenti

sui farmaci.
Quindi una esperienza metafisica che dipende dalle caratteristiche individuali del soggetto,
automaticamente viene rifiutata dalla scienza ufficiale, ma non vero che tutta la scienza
sia cos rigida: CICAP e CISCOP sono rappresentanti di una particolare e riduttiva visione
della scienza.
Nella mia ricerca personale nella Fisica Quantistica, che secondo me il settore della scienza
umana attualmente pi evoluto (e la dimostrazione ne il fatto che i fisici dei quanti sono
tutti anche dei filosofi e dei metafisici), ho visto che quando W. Heisenberg ha formulato il
principio di indeterminazione e ha formalizzato il fatto che non possibile osservare un
fenomeno senza interferire con esso, con queste affermazioni ha sconvolto tutti i fisici
dellepoca e lo stesso Einstein che diceva dio non gioca a dadi con luniverso, nelluniverso
tutto causale nulla casuale non accettava lidea che alcuni fenomeni potessero variare in
conseguenza della volont di chi li stava osservando2.
Questo principio stato poi verificato e adesso gli scienziati sanno che chi conduce
esperimenti sulle particelle subatomiche con la sua volont e il desiderio di dimostrazione di
un fenomeno influenza il verificarsi del fenomeno stesso.
Cos noi ci troviamo a vivere realt sperimentali oggettive dove se c un gruppo di ricerca di
10 persone che ha come obiettivo che conducendo un esperimento si verifichi un certo
risultato, realizza lesperimento e si verifica quel risultato.
Lo stesso identico esperimento condotto da altre 10 persone che vogliono dimostrare il
contrario: realizzano lesperimento e dimostrano il contrario.
Partendo da presupposti di questo tipo, come si pu classificare un fenomeno come
scientifico o non scientifico?
La scienza stessa piena di questioni non risolte, giustificate comunque alla fine con
asserzioni che non hanno nulla a che vedere con la scienza ufficiale.
Troviamo da una parte una visione scientifica ufficiale (se vogliamo definirla tale) che
nega lesistenza di qualsiasi fenomeno che non possa essere misurato e ripetuto, e dallaltra
parte una realt dove esistono persone che rendono possibili cose apparentemente impossibili,
e fenomeni che avvengono indipendentemente dalla capacit della scienza di oggi di
misurarli, per cui nel conflitto che si crea, facile per gli addetti ai lavori schierarsi
totalmente da una parte o dallaltra.
Quando prima ho detto che la scienza pu diventare la morte dellintelligenza lho detto
perch non ci vuole nessuna intelligenza ad accettare una cosa gi dimostrata da altri e
accettata da tutti.
Lintelligenza ci vuole quando una persona, nonostante le sue conoscenze scientifiche, deve
riuscire ad accettare un fenomeno anche se non gi stato spiegato, dimostrato e scritto da
tutte le parti.
Dopo aver dato lesame di Fisica 2 mi sentivo onnipotente, ero allora un ateo convinto
perch pensavo che dio fosse uninvenzione degli ignoranti fatta apposta per giustificare le
cose per cui, da ignoranti, non avevano una spiegazione, dopo quellesame potevo spiegare
addirittura come fa a funzionare il sole, come fa a stare l e quanto durer e mi stupivo che
Einstein credesse in dio, mi chiedevo perch Einstein deve credere in dio quando sa tutto, pu
spiegare qualsiasi fenomeno.
Il fatto di credere di conoscere tutta la scienza, pu portare una persona a diventare talmente
presuntuosa da non credere pi in nientaltro.
Sono arrivato poi ad accettare anche dei fenomeni che non vengono spiegati scientificamente
perch li ho visti accadere e intuitivamente li ho accettati, indipendentemente dal fatto che
fossero scientificamente dimostrati, e non con un atto di fede, ma solo perch ritengo che
quello che non scientificamente accettato e dimostrato oggi potr esserlo domani o
dopodomani, dipende dagli strumenti di misura, dipende dagli esperimenti che vengono fatti.

Evidentemente il problema del CICAP che loro non ci sono mai arrivati perch quando si
preferisce schierarsi dietro una falsa conoscenza, che si sa essere comunque limitata, viene
fatta la scelta pi facile che quella di dire sono uno scienziato, conosco queste cose, per cui
qualsiasi fenomeno non rientra in questa conoscenza non esiste e questo latteggiamento
rigido razionale ortodosso di chi aderisce ai paradigmi della scienza come a dei dogmi
religiosi, scienza tra virgolette perch questi che si spacciano per scienziati, se
approfondissero quelle che sono le ultime scoperte della Fisica Quantistica vedrebbero bene
che lo scienziato deve riuscire ad accettare anche fenomeni non spiegabili e spirituali, se
vogliamo, con molta umilt.
Il fatto che la scienza abbia avuto recentemente un ruolo importante per lumanit, perch ha
dovuto sostituire in qualche modo la religione qualche centinaio di anni fa, non sufficiente
per giustificare attualmente latteggiamento per cui tutto quello che non scientifico non
esiste.
Sono sicuramente daccordo che quello che non scientifico va controllato, perch cos come
c Maurizio Armanetti che ha dimostrato pi volte le sue capacit, ci sono anche dei
ciarlatani che approfittano dellignoranza della gente, per cui un serio metodo di controllo ci
vuole, ma il presupposto per controllare un fenomeno chiaramente il fatto di accettare
questo fenomeno indipendentemente da quella che la visione di certa scienza che si spaccia
ancora per scienza ufficiale quando in realt non lo pi, dal momento in cui ci sono delle
realt che possono essere considerate con senso critico e con rigore, ma che le rimangono
inspiegabili, come lincredibile azione paranormale di Armanetti, che trova lacqua dove
nessuno strumento stato in grado di trovarla.
La sua consulenza ha permesso di trovare lacqua sotterranea proprio dove quelli che si
riempiono la bocca di scienza, non sono riusciti a trovare niente per 85 anni.
Ci sono stati anche dei casi in cui trovare lacqua per scavare un pozzo era vitale per la
sopravvivenza dellazienda e Armanetti, trovandola con una sua perizia ha impedito la
chiusura dellazienda.
Invece di denigrarlo e di attaccano come fanno questi scienziati bisognerebbe fargli un
monumento!
Se si scopre che ci sono dei fenomeni osservabili, misurabili, ma assolutamente inspiegabili
scientificamente cade ogni pretesa di sapere tutto sulla realt, esempio ne il teorema di Bell,
per cui se si prendono due particelle che hanno avuto una forte interazione per un lungo
periodo di tempo e poi vengono separate e portate a 40 mila chilometri di distanza, se
inventiamo il senso di rotazione (lo spin) di una, laltra immediatamente reagisce invertendo
nello stesso modo il suo senso di rotazione, per cui evidente che le particelle sono legate da
qualche forza sconosciuta; il fenomeno osservabile e ripetibile in laboratorio, ma non c
nessuna legge della fisica che pu spiegare un comportamento di questo tipo che avviene in
tempo reale e senza raggi di luce che portano il messaggio, per cui si sovverte anche la legge
della relativit che parte dal presupposto che nessuna entit che abbia una massa pu superare
la velocit della luce, perch invece c una comunicazione istantanea, immediata.
Questo teorema, che i fisici conoscono, potrebbe essere utilizzato per cercare di spiegare per
esempio i fenomeni di comunicazione a distanza tra persone (telepatia), ma la fisica
ufficiale accetta il fenomeno delle particelle, mentre ritiene che la telepatia faccia parte
della magia e della ciarlataneria.
Sono convinto che la scienza ufficiale, se vorr rimanere tale, dovr fermarsi a riflettere su
quello che lo scopo delluomo che la conoscenza e non barricarsi pi dietro pretesti,
accuse e attacchi.
Quella di cui parlava Maurizio Armanetti prima rispetto allOmeopatia, una realt che non

si pu contestare: seguendo le informazioni cos come sono state date al pubblico riguardo
alla melatonina (una delle maggiori scoperte degli ultimi 20 anni nel settore della medicina e
nessuno laveva presa in considerazione, a parte i ricercatori che conoscevano le sue capacit
veramente importanti sul ringiovanimento delle cellule e sul sistema immunitario) si capisce
immediatamente che appena le case farmaceutiche si sono accorte che il fatturato dei
sonniferi stava calando, poich uno degli effetti della melatonina quello di far dormire
meglio, tutto dun tratto medici e professori pi o meno venduti alle stesse case
farmaceutiche hanno cominciato a dire che era una cosa pericolosissima, stato creato
addirittura il caso della melatonina che stato gonfiato dalla stampa partendo dal fatto che
cera unazienda che vendeva la melatonina come integratore alimentare e non come
farmaco, trasformando il ritirare dal mercato un prodotto che non era giusto vendere come
integratore alimentare, in una campagna contro il farmaco.
E inutile negarlo: la ricerca farmaceutica finanziata dalle multinazionali chimicofarmaceutiche, la ricerca scientifica medica anche finanziata dalle aziende farmaceutiche e
unazienda farmaceutica come qualsiasi altra azienda che quando vede calare gli introiti si
adopera per rialzarli, senza che interessi umanitari ecc. abbiano niente a che vedere con quelli
che sono i suoi interessi economici e commerciali, quindi se il fatturato scende perch si parla
troppo bene della melatonina la prima reazione quella di far parlare un po male della
melatonina qualche professore famoso, per cui si crea confusione e di conseguenza a
chiunque si chieda cosa ne pensa della melatonina, risponder che non sa cosa pensare perch
da una parte ha letto dei benefici incredibili che porta, ma dallaltra ha sentito che dicono di
stare attenti perch pericolosa.
Quando si dice la malafede: sono 20 anni che stanno sperimentando la melatonina e dicono
ancora che non c sufficiente sperimentazione, mentre ci sono tantissimi farmaci che hanno
effetti collaterali pazzeschi che prima di essere immessi nel mercato vengono sperimentati
molto meno, nemmeno un centesimo della sperimentazione che ha oggi la melatonina, per
quando questo serve per far guadagnare le case farmaceutiche, va bene cos.
Cerchiamo quindi di riesaminare il concetto di scienza perch se la scienza rientra in quello
che sono le regole di mercato non pi scienza.
Sono felice di sapere che una persona con delle capacit sue proprie e con seriet e
professionalit riesce a trovare lacqua sotto terra anche se non c nessun fisico in grado di
dimostrare o spiegare il perch, sono in grado di accettare questo fenomeno non solo perch
lo vedo, non solo perch lho visto fare, ma anche perch un piace lidea che luomo abbia
delle capacit che vanno al di l di quelle che sono le conoscenze scientifiche di oggi, e se poi
la fisica e la scienza un domani riusciranno a spiegarlo tanto meglio.
Perch la gente si stupisce che in una rivista scientifica si dia spazio alla questione dei
rabdomanti se non perch in precedenza il CICAP ha fatto una campagna denigratoria
considerandoli retaggi folcloristici del medioevo?
Ma vediamo su cosa si basano per fare queste affermazioni.
Si basano, per esempio, su uno studio americano in cui 27 rabdomanti sono stati messi alla
prova e non hanno scoperto niente.
Come in medicina possibile dimostrare tutto e il contrario di tutto (e abbiamo due premi
Nobel che hanno dimostrato come gli alti dosaggi di vitamina C siano efficaci nella cura di
raffreddori e altre malattie, e altri ricercatori -finanziati da case farmaceutiche che non
volevano che la vitamina C che costava poco prendesse il posto di altri farmaci - che hanno
condotto altre ricerche dimostrando che la vitamina C inutile contro raffreddori e influenze)
anche in questo caso non si pu concludere che la rabdomanzia non esiste, perch stato
pubblicato un lavoro dove i rabdomanti non hanno trovato niente in quanto potrebbero essere

successivamente pubblicati altri lavori altrettanto validi in cui si dimostra che i rabdomanti
hanno sempre scoperto lacqua; inoltre bisogna considerare e valutare le modalit con cui
questo esperimento era stato condotto e quanto vi pu aver giocato linfluenza degli
osservatori, influenza che nella medicina accettata regolarmente e ha prodotto gli
esperimenti in doppio cieco in cui n il medico n il paziente sanno qual lobiettivo della
ricerca per eliminare qualsiasi aspettativa o possibile suggestione, tanto vero che di tutte le
ricerche scientifiche presentate in medicina oggi, dovrebbero essere tenute in conto solo
quelle in cui la sperimentazione condotta in doppio cieco - che attualmente saranno il 2 o 3
per mille - e solo queste hanno un senso.
Che il CICAP, per affermare che la rabdomanzia non esiste, si basi su pochissimi
esperimenti, condotti inoltre con modalit molto lontane dai protocolli scientifici, potrebbe
solo far sorridere per lingenuit scientifica, se non ci fosse la palese malafede dato che, ad
esempio, lo studio su Armanetti gli avrebbe permesso di condurre delle verifiche scientifiche
oggettive, utili a tutti, e lo hanno sempre rifiutato.
1.

2.

Il concetto di una entit fisica distinta quale la particella una idealizzazione che non ha alcun
significato fondamentale. Essa pu essere definita solo in rapporto alle sue connessioni con il tutto e
queste connessioni sono di natura statistica: probabilit invece di certezze. Quando descriviamo le
propriet di unentit di questo tipo in termini di posizione, quantit di moto, ecc., troviamo che i
concetti in relazione tra loro nelle coppie. non possono essere definiti simultaneamente in modo
preciso. Pi indaghiamo una delle qualit pi laltra diventa indeterminata e la relazione tra le due
qualit espressa in termini matematici dal principio di indeterminazione. (Da F. Capra Il Tao
della Fisica)
Tutti i miei tentativi di adattare i fondamenti teorici della Fisica a queste acquisizioni fallirono
completamente. Era come se ci fosse mancata la terra sotto i piedi, e non si vedesse da nessuna parte
un punto fermo su cui poter costruire
A. Einstein - Autobiografia