Sei sulla pagina 1di 4

DIZIONARIO DELLA PORNOGRAFIA

Diretto da Philippe Di Folco


Prefazione di Jean-Claude Carrire
In prima traduzione italiana
Dal 27 novembre 2006 in libreria
Editore: CSE
Pagine 606
Euro 38

IL LIBRO
Perch un filosofo, un antropologo, lo sceneggiatore di Buuel
(e di Godard, Malle, Ferreri, Wajda, Forman, Oshima), uno
storico dellarte, una teorica del femminismo o un sociologo
decidono di fermarsi a pensare la pornografia? Che cos la pornografia? Si pu descrivere un oggetto cos difficile e sfuggente?
O forse, oggi, pi semplice dire che cosa non pornografico?
Per avere risposte senza tab a queste come a molte altre
domande, in libreria, dal 27 novembre, il Dizionario della
pornografia (Edizioni CSE), unopera brillante, colta, originale, che per la prima volta analizza tutti i possibili
significati delluniverso che circonda il sesso e la sua rappresentazione.
Jean-Luc Nancy, Julia Kristeva, Jean-Claude Carrire, Federico Ferrari, Ruwen Ogien (suo Pensare la pornografia, uscito nel 2005), Maurice Godelier, Catharine MacKinnon, David Le Breton e molti altri intellettuali e
scrittori europei e americani hanno realizzato, sotto la direzione di Philippe Di Folco, questo prezioso volume
che traccia una cartografia completa del porno. Rappresentazione dellamore venale nella Grecia antica, la pornografia anzitutto un oggetto di sapere, un fatto culturale i cui confini non hanno mai smesso di evolvere. Senza
volerla rendere bella o laida, buona o cattiva, questo primo Dizionario della pornografia ha lambizione di indagare, da punti di vista spesso opposti, una pratica culturale e di consumo che spesso resta privata, non ufficiale,
limitata alla sfera intima, ma che nello stesso tempo merce indispensabile per lindustria e per i media.
Oltre 100 autori, 450 voci, 600 pagine per compilare lalfabeto della pornografia: da Sade a Pasolini, dalla
Bibbia alla Ricerca del tempo perduto, dal barocco alla Body Art, da Psycho a Gola profonda, da Baudelaire a
Rocco Siffredi. Definizioni sintetiche, biografie, riferimenti letterari e cinematografici, ma anche luoghi di
riflessione e spazi dapprofondimento. Unopera che ha il pregio di evidenziare i continui slittamenti concettuali che si verificano nel nostro quotidiano: perch le borchie del fetish e le corde e i legacci del bondage sono
ormai di moda sulle riviste patinate? Perch, nellepoca dellinformazione globale, la parola pi ricercata sui
motori di ricerca sex? O, ancora, perch proviamo un piacere voyeuristico nello spiare le imitazioni televisive della vita reale? Un testo che ci riconsegna la capacit di farsi domande: di fronte a immagini che mostrano
corpi torturati, umiliati, sovraesposti, o al contrario truccati, sempre giovani e sorridenti, che cosa oggi davvero pornografico?

PER INFORMAZIONI
Roberto Marro - CSE
E-mail: marro@cse.it
Tel. 011.3853656

LEDITORE
CSE
Via Borgone, 57
10139 Torino
Tel. 011 385.36.56
Fax 011 385.32.44
http://www.cse.it

LA LETTURA: IL DIZIONARIO COME OPERA APERTA


Il Dizionario permette diversi livelli di lettura allinterno del ricco corpus di voci. Il lettore pu ogni volta
esplorare in modo personale i contenuti, creando percorsi tematici, viaggiando nella storia della cultura, del
cinema, della filosofia, delle nuove tecnologie e molto altro. Per fare tutto questo il dizionario offre diversi
strumenti: una serie di link tra le voci; una galleria per i personaggi e le parole della pornografia; indicazioni
bibliografiche; sitografie.
Alcuni percorsi di lettura attraverso le voci del Dizionario
IL CINEMA
Amatoriale, Buuel, Cinefilia, Cinema porno, Eustache, Godard, Hithcock, Traci Lords, Linda Lovelace,
Pasolini, Porno, Porno lesbico, Snuff, Rocco Siffredi
LA LETTERATURA
Apollinaire, Aragon, Aretino, Casanova, Calaferte, Cooper, Errotika biblion, Fantascienza, Fiabe, Genet,
Guyotat, Letteratura porno, Lolita, Louys, Mille e una notte, Poesia, Proust, Restif de La Bretonne, Sade
PORNOGRAFIA E PENSIERO
Abiezione, Atti linguistici, Bataille, Bello/brutto, Concezione del sesso, Deleuze, Desiderio, Dipendenza, Erotismo, Esclamazioni, Esibizione, Fourier, Freud, Godere, Gusto/disgusto, Immondo, Klossowski, Lacan,
Male, Messa in scena, Morale, Nudo, Ordine morale, Oscenit, Postpornografia, Pornologia, Potere, Reich,
Retorica del corpo, Senso, Simulazione, Vedere, Violenza, Umanesimo, Utopia
LE PRATICHE
Antropofagia, Backroom, Cunnilingus, Dominatore/dominatrice, Donna incinta, Fellatio, Feticismo, Fistfucking, Flagellazione, Gang bang, Godemich, Masochismo, Naturismo, Nudismo, Onanismo, Ondinismo,
Sadomasochismo, Scambismo, Scarpa, Scatologia, Sesso orale, Sodomia, Sottomissione, Strip-tease, Viragofilia, Voyeurismo, Uniformi
ANTROPOLOGIA, SOCIOLOGIA, DIRITTO
Bordello, Caratteri specifici della sessualit umana, Censura, Classi sociali, Democratizzazione, Divieti,
Educazione sessuale, Et, Giovent, Odore del sesso, Orientamento sessuale, Pederastia adolescenziale,
Pornocrazia, Razze e generi, Sessualit e societ
LE ARTI
Antichit, Arte, Barocco, Body Art, Cartone animato, Duchamp, Fotografia, Fumetto, Goya, Man Ray, Musica, Origine del mondo, Orlan, Picasso, Punk, Rinascimento, Rustin, Stampe, Surrealismo, Teatro, Warhol
PORNOGRAFIA E NUOVE TECNOLOGIE
Cybersesso, Internet, Macchina, Minitel, Radio trash, Rete, Telefono, Televisione/Reality television, Tecniche
ed economie del porno, Videogiochi, Webcam
IDENTIT DI GENERE
Dominio maschile, Donna oggetto, Femminilit, Femminismo, Lavoro, Maschilit, Multisessualit, Tirannia
del coito, Oltraggio alle donne e allugualianza, Omosessualit, Queer, Rivista per soli uomini, Transessualismo, Travestimento
ANATOMIE
Ano, Chirurgia dellintimo, Clitoride (al femminile), Clitoride (al maschile), Culo, Eiaculazione, Enteroclisma, Escrementi, Fluidi corporei, Peli, Seno, Testicoli
GEOGRAFIE DEL PORNO
Africa, Cina, Citt, Giappone, India, Pigalle, Scandinavia, Turismo sessuale

I GIUDIZI DELLA STAMPA INTERNAZIONALE


Luscita delledizione francese del Dizionario della pornografia (Presses Universitaires de France, novembre
2005) stato un vero e proprio caso editoriale, di cui hanno parlato i principali organi di stampa europei,
compresi quelli italiani. Qui di seguito se ne propone una breve rassegna.

Corriere della Sera, 13 novembre 2005


TUTTA LA PORNOGRAFIA IN 450 PAROLE. UN PERCORSO CURATO DA SOCIOLOGI, FILOSOFI E STORICI
Un centinaio di intellettuali, filosofi, sociologi, scrittori e professori universitari hanno speso il loro tempo
ad analizzare tutto ci che pu significare la parola pornografia e a (tentare di) definire tutto il mondo
che le gira intorno. Lhanno esaminata da tutti i punti di vista. [] Il risultato sono 450 definizioni contenute nel Dizionario della pornografia appena pubblicato in Francia. [] E cos alla H compare il nome
di Alfred Hitchcock, considerato uno specialista nellamore al cinema pur non avendo mai girato scene di
nudo esplicito. [] Alla voce P non manca il nostro Pier Paolo Pasolini, amante della pornografia che
ha eccitato il mondo intellettuale, secondo lo scrittore Vincent Borel. [] Ma il Dizionario [] anche
un viaggio nella storia della pornografia, vista nel Medioevo, nel Rinascimento, o attraverso la vita di
personaggi come il Marchese De Sade, Luigi XV, Louis Calaferte, Picasso, Warhol, ma anche
letta e scoperta in perversioni lecite o discusse, nascoste o manifeste, diffuse o elitarie come Sodomia,
Scambismo, Turismo sessuale, Fist-fucking, Flagellazione. Un percorso che si apre con
Abiezione e si chiude con Zoo umani.
CLAUDIA VOLTATTORNI

Il Sole 24 Ore, domenica 18 dicembre 2005


VA PORNO-PENSIERO
Esiste una distinzione tra pornografia ed erotismo? La pornografia necessariamente oscena? A che cosa si
pu applicare laggettivo pornografico? Si possono avere ricordi, sogni, desideri pornografici? [] Chi
produce pornografia, chi la consuma, chi la condanna? Coloro che la condannano la consumano anche?
[] Perch la rappresentazione visiva di pratiche correnti e non illegali (fellatio, sodomia, pluralit di
partner) viene cosniderata problematica? La pornografia davvero pericolosa per i giovani? Sono domande che si pone [] Ruwen Ogien, autore, insieme a Jean-Luc Nancy e altri, [] di alcune voci del
Dictionnaire de la pornographie uscito in Francia.
ARMANDO MASSARENTI

Le Monde, 11 novembre 2005


PENSARE LA PORNOGRAFIA
Le Presses Universitaires de France pubblicano un voluminoso dizionario dedicato alluniverso del sesso.
Una prima assoluta in Francia
Solo dieci anni fa la pornografia sarebbe stata elevata a oggetto di studio? E Presses Universitaires de
France le avrebbe dedicato unopera enciclopedica? Sicuramente no. Il termine non aveva ancora acquisito
la dignit intellettuale e scientifica che oggi nessuno pi mette in dubbio. [] E tuttavia, nessuna (o
quasi) delle 450 voci di questo Dizionario, confezionato sotto legida di un comitato scientifico prestigioso
(Julia Kristeva, Jean-Luc Nancy, Hlne Cixous, Maurice Godelier) rimanda a oggetti e pratiche recenti,
nuove o inedite. [] N enciclopedia n semplice specchio che riflette e ingrandisce oggetti sparsi,
secondo Philippe Di Folco, [] questo dizionario ambisce a essere una cartografia della pornografia. E
infatti il lettore viaggia molto, dalla Cina allIndia, dal Giappone alla Scandinavia, per scoprire maniere,

riti, usanze esotiche. [] Il merito dellopera sta proprio nel permettere al lettore [] di non cadere in
un manicheismo rozzo, pro o contro la pornografia, oggetto inafferrabile come pochi.
PATRICK KCHICHIAN

LHumanit, 27 novembre 2005


LALFABETO DELLA PORNOGRAFIA
C molto da imparare leggendo questo Dizionario della pornografia
In un certo senso, un monumento derudizione per un soggetto che non ha nulla di accademico. Per
arrivare a questo risultato, stata messa in piedi unquipe di un centinaio di autori, che a un 20-28% di
docenti universitari affianca giornalisti, saggisti e scrittori. [] Tutto ci d vita a un percorso appassionante e in fin dei conti terribile. [] Del buon uso della pornografia, come scandalosa liberazione delle
prigioni dellimmaginario, fonte di creativit, testimoniano [] poeti (Apollinaire, Aragon), pittori
(Goya, Courbet, Picasso, Duchamp), cineasti (Buuel, Pasolini).
MICHEL VOVELLE

El Pais, 12 novembre 2005


CARTOGRAFIA TEORICA DELLA PORNOGRAFIA
Philippe Di Folco il direttore del nuovissimo Dictionnaire de la pornographie, 580 pagine di erudizione
teorico-erotica alla quale hanno partecipato linguisti e filosofi come Julia Kristeva, scrittori come
Maurice Godelier, pensatori come Jean-Luc Nancy fra gli altri. La pornografia caratterizza un punto di
vista e non una cosa, scriveva trentanni fa Steven Marcus. E spesso, nella lotta contro la censura, si
detto che la pornografia nello sguardo, non negli atti. Per questo, poich tutto nella mente di chi
guarda, il dizionario oggettivizza, classifica le parti del corpo, le situazioni, le parole o gli oggetti che trasformano la sessualit nuda e cruda in pornografia, listinto animalesco in desiderio intellettuale.
OCTAVI MART

Paris Match, 3-9 novembre 2005


SESSO SENZA COMPLESSO
Sapete distinguere chiaramente un film porno professionale o amatoriale? Conoscete lErrotika Biblion
del conte di Mirabeau, il pi bizzarro libro proibito del Diciottesimo secolo, che descrive usi e costumi
sessuali dallepoca biblica allantica Roma? Che il lettore sia un novizio o un amatore esperto, sulla pornografia resta da imparare molto pi di quanto si pensi [] Moltiplicando autori e punti di vista, talvolta contraddittori (ma anche questo che ne costituisce la ricchezza), questo dizionario oscilla, senza
prendere posizione, fra legittimazione delluniverso pornografico e denuncia delloltraggio alla persona.
Ma una cosa sicura: dopo queste 600 pagine, sarete veri eruditi del sesso.
MARIE RADOVIC
Lire, 5 novembre 2005
UN DIZIONARIO APERTO SUL SESSO OSCENO
Il libro originale perch tratta largomento da quattro punti di vista complementari: sviluppi dei concetti fondamentali (arte, carne, Internet), sintesi sulle perversioni (scarpe, fist-fucking), biografie
(Calaferte) o evocazioni di opere di riferimento (Lolita), e utili definizioni. [] Superando stereotipi e
pregiudizi, il Dizionario della pornografia mescola speculazioni erudite e aneddoti talvolta appetitosi. Lo
sapevate che limmaginario libertino forse nato in Vaticano, nel 1525? O che unattrice belga, Sabrina
Johnson, ha partecipato a un gang bang con 2000 partner? [] La variet delle impostazioni concettuali,
che rompe con la tradizione accademica, unidea audace []. Unopera nonostante tutto divertente.
BAPTISTE LIGER