Sei sulla pagina 1di 2

Geologia

14/04/2010

Le rocce sono continuamente sottoposte a forze che possono


modificare in modo sensibile il loro assetto e la loro struttura originaria.
Tettonica o geologia strutturale : Settore della geologia che
studia e descrive i movimenti e le deformazioni degli ammassi rocciosi
della crosta terrestre.
Quando si applica una sollecitazione a un materiale solido, questo
pu reagire in due modi
Comp. Elastico : Un corpo che reagisce elasticamente si deforma, ma
quando cessa lo sforzo ritorna nella condizione di partenza. La
deformazione quindi reversibile; se per lo sforzo supera il limite di
elasticit, il corpo si rompe.
Comp. Plastico : Per un corpo che si comporta in modo plastico, se lo
sforzo applicato maggiore del limite di elasticit, la deformazione
permanente.
Comp. Viscoso : Solo in particolari condizioni di temperatura e di
pressione le rocce possono comportarsi come un liquido, cio scorrere
in una determinata direzione se sottoposte a qualsiasi sforzo, anche
minimo.
La deformazione delle rocce dipende da vari fattori
Tipo di roccia
Pressione litostatica : Le rocce che si trovano in prossimit della
superficie tendono a comportarsi in modo fragile. Man mano che
procediamo in profondit la pressione aumenta e le stesse rocce
assumono un comportamento duttile.
Temperatura : Aumenta con la profondit, e con essa aumenta la
duttilit della roccia. Le rocce che si trovano a notevole profondit
possono comportarsi come un fluido molto viscoso.
Presenza di acqua : Contribuisce ad aumentare la duttilit della
roccia.
Deformazioni rigide : Quando lo sforzo applicato supera il limite di
elasticit, una roccia fragile si spezza formando una superficie di
discontinuit (frattura); se lungo la frattura si rilevano movimenti e
scorrimenti relativi dei blocchi rocciosi, si parla di faglia. Il piano lungo il
quale si verifica lo scorrimento viene chiamato piano di faglia e i due
blocchi rocciosi labbri.
Si possono distinguere tre tipi di faglie
Dirette o normali : Si originano a causa di movimenti distensivi che
generano un piano di faglia inclinato. Letto > Tetto.
Inverse : Caratterizzate da uno spostamento verso lalto del blocco
roccioso a tetto lungo il piano di faglia inclinato. Sono generate da
movimenti compressivi.

Trascorrenti : I due blocchi rocciosi scorrono lateralmente luno


rispetto allaltro. Si potr misurare lentit del rigetto.
Quando si parla di una faglia come quella di San Andreas o di quella nordanatolica in realt si parla di un sistema di faglie in quanto si possono
rilevare numerose faglie minori che seguono la direzione di quella
principale. Un particolare sistema di faglie la struttura a horst e
graben. Si tratta di un sistema di faglie con direzione parallela e
immersione prossima alla verticale che possono interessare una vasta
zona della superficie terrestre.
Deformazioni plastiche : Le rocce con un marcato comportamento
duttile si deformano formando pieghe. Queste si manifestano l dove le
rocce presentano delle strutture stratificate. In una piega si possono
riconoscere diverse parti
Cerniera : la linea che unisce i punti di massima curvatura degli
strati coinvolti.
Fianco : quella parte in cui gli strati sono inclinati nella stessa
direzione e pu essere normale se presenta la successione originaria
degli strati, oppure inverso se la successione capovolta.
Piano assiale : un piano passante per la cerniera.
Nucleo : la parte pi interna di una piega. Se il nucleo composto
di rocce antiche, la piega assumer una forma convessa verso lalto
(anticrinale); se il nucleo composto di strati giovani, la piega si
presenter concava verso lalto (sincrinale).
Le pieghe si dividono in
Simmetriche : Con gli strati simmetricamente inclinati su entrambi i
fianchi.
Asimmetriche : Con gli strati asimmetricamente inclinati. E si
possono dividere in
- Diritte : Con inclinazione prossima alla verticale
- Inclinate : Se il piano assiale inclinato
- Rovesciate : Con il piano assiale inclinato e strati rovesciati su
almeno un fianco della piega. Se la deformazione cos intensa pu
accadere che un fianco della piega sia interessato dalla presenza di
una faglia (piega-faglia). Se il fenomeno continua avremo un
sovrascorrimento. Una serie di strati rocciosi delimitati da due
fagli inverse, o superfici di sovrascorrimento, viene chiamata
scaglia tettonica.
- Coricate : Quando oltre ad essere rovesciate, il piano assiale
orizzontale.