Sei sulla pagina 1di 13

Manifesto

I.Lacrisidellaciviltmoderna
Laciviltmodernahapostocomepropriofondamentoilprincipiodellalibert,secondoil
qualel'uomonondeveessereunmerostrumentoaltrui,maunautonomocentrodivita.Conquesto
codiceallamanosivenutoimbastendoungrandiosoprocessostoricoatuttigliaspettidellavita
socialechenonlorispettassero:
1.Siaffermatol'ugualedirittoatuttelenazionidiorganizzarsiinstatiindipendenti.Ogni
popolo,individuatonellesuecaratteristicheetniche,geografiche,linguisticheestoriche,doveva
trovarenell'organismostatale,creatoperproprioconto,secondolasuaparticolareconcezionedella
vitapolitica,lostrumentopersoddisfarenelmodomiglioreaisuoibisogni,indipendentementeda
ogniinterventoestraneo.
L'ideologia dell'indipendenza nazionale stata un potente lievito di progresso; ha fatto
superareimeschinicampanilismiinunsensodipivastasolidarietcontrol'oppressionedegli
stranieri dominatori; ha eliminato molti degli inciampi che ostacolavano la circolazione degli
uominiedellemerci;hafattoestendere,dentroalterritoriodiciascunnuovoStato,allepopolazioni
piarretrate,leistituzioniegliordinamentidellepopolazionipicivili.Essaportavaperinsi
germi del nazionalismo imperialista, che la nostra generazione ha visto ingigantire, fino alla
formazionedegliStatitotalitariedalloscatenarsidelleguerremondiali.
Lanazionenonorapiconsideratacomelostoricoprodottodellaconvivenzadegliuomini
che,pervenuti,grazieadunlungoprocesso,adunamaggioreuniformitdicostumiediaspirazioni,
trovanonellorostatolaformapiefficaceperorganizzarelavitacollettivaentroilquadroditutta
la societ umana.invecedivenutaun'entit divina,unorganismo chedevepensaresolo alla
propriaesistenzaedalpropriosviluppo,senzainalcunmodocurarsideldannocheglialtripossono
risentirne.Lasovranitassolutadeglistatinazionalihaportatoallavolontdidominiosuglialtrie
considerasuospaziovitaleterritorisemprepivasticheglipermettanodimuoversiliberamente
ediassicurarsiimezzidiesistenzasenzadipenderedaalcuno.Questavolontdidominionon
potrebbeacquietarsichenell'egemoniadellostatopifortesututtiglialtriasserviti.
Inconseguenzalostato,datutelatoredellalibertdeicittadini,sitrasformatoinpadronedi
sudditi, tenutiaservirlocontuttelefacoltperrenderemassimal'efficenzabellica.Anchenei
periodidipace,consideraticomesosteperlapreparazionealleinevitabiliguerresuccessive,la
volontdeicetimilitaripredominaormai,inmoltipaesi,suquelladeiceticivili,rendendosempre
pidifficileilfunzionamentodiordinamentipoliticiliberi;lascuola,lascienza,laproduzione,
l'organismoamministrativosonoprincipalmentedirettiadaumentareilpotenzialebellico;lemadri
vengonoconsideratecomefattricidisoldati,edinconseguenzapremiateconglistessicritericoni
qualiallemostresipremianolebestieprolifiche;ibambinivengonoeducatifindallapiteneraet
almestieredellearmiedall'odioperglistranieri;lelibertindividualisiriduconoanulladal
momentochetuttisonomilitarizzatiecontinuamentechiamatiaprestarserviziomilitare;leguerre
aripetizionecostringonoadabbandonarelafamiglia,l'impiego,gliaveriedasacrificarelavita
stessaperobiettividicuinessunocapisceveramenteilvalore,edinpochegiornatedistruggonoi
risultatididecennidisforzicompiutiperaumentareilbenesserecollettivo.
Glistatitotalitarisonoquellichehannorealizzatonelmodopicoerentelaunificazionedi

tutteleforze,attuandoilmassimodiaccentramentoediautarchia,esisonopercidimostratigli
organismipiadattiall'odiernoambienteinternazionale.Bastacheunanazionefacciaunpassopi
avantiversounpiaccentuatototalitarismo,perchsiaseguitadallealtrenazioni,trascinatenello
stessosolcodallavolontdisopravvivere.
2) Siaffermatol'ugualedirittopericittadiniallaformazionedellavolont delloStato.
Questadovevacosrisultarelasintesidellemutevoliesigenzeeconomicheeideologichedituttele
categoriesocialiliberamenteespresse.Taleorganizzazionepoliticahapermessodicorreggere,o
almenodiattenuare,moltedellepistridentiingiustizieereditatedairegimipassati.Malalibertdi
stampaediassociazioneelaprogressivaestensionedelsuffragiorendevanosemprepidifficilela
difesa dei vecchiprivilegi mantenendoil sistemarappresentativo.I nullatenenti apocoa poco
imparavanoaservirsidiquestiistrumentiperdarel'assaltoaidirittiacquisitidalleclassiabbienti;le
imposte speciali sui redditi non guadagnati e sulle successioni, le aliquote progressive sulle
maggiorifortune,leesenzionideiredditiminimiedeibenidiprimanecessit,lagratuitdella
scuolapubblica,l'aumentodellespesediassistenzaediprevidenzasociale,leriformeagrarie,il
controllodellefabbriche,minacciavanoicetiprivilegiatinelleloropifortificatecittadelle.
Anche i ceti privilegiati che avevano consentito all'uguaglianza dei diritti politici non
potevano ammettere che le classi diseredate se ne valessero per cercare di realizzare
quell'uguaglianzadifattocheavrebbedatoatalidirittiuncontenutoconcretodieffettivalibert.
Quando,dopolafinedellaprimaguerramondiale,laminacciadivennetroppoforte,funaturaleche
tali ceti applaudissero calorosamente ed appoggiassero le instaurazioni delle dittature che
toglievanolearmilegalidimanoailoroavversari.
D'altra parte la formazione di giganteschi complessi industriali e bancari e di sindacati,
riunentisottoun'unicadirezioneinteriesercitidilavoratori,sindacatiecomplessichepremevano
sul governo per ottenere la politica pi rispondente ai loro particolari interessi minacciava di
dissolvere lo statostessointantebaronieeconomicheinacerbalottatraloro.Gliordinamenti
democraticoliberali,divenendolostrumentodicuiquestigruppisivalevanopermegliosfruttare
l'interacollettivit,perdevanosemprepiilloroprestigio,ecossidiffondevalaconvinzioneche
solamente lo statototalitario,abolendolalibertpopolare,potesseinqualchemodorisolverei
conflittidiinteressicheleistituzionipoliticheesistentinonriuscivanopiacontenere.
Di fatto poi i regimi totalitari hanno consolidato in complesso la posizione delle varie
categoriesocialineipuntivoltaavoltaraggiunti,edhannoprecluso,colcontrollopoliziescoditutta
la vita dei cittadini e con la violenta eliminazione dei dissenzienti, ogni possibilit legale di
correzione dello stato di cose vigente. Si cos assicurata l'esistenza del ceto assolutamente
parassitariodeiproprietariterrieriassenteisti,edeiredditierichecontribuisconoallaproduzione
socialesolocoltagliarelecedoledeilorotitoli,deicetimonopolisticiedellesocietacatenache
sfruttanoiconsumatoriefannovolatizzareidenarideipiccolirisparmiatori,deiplutocrati,che,
nascostidietroallequinte,tiranoifilidegliuominipolitici,perdirigeretuttalamacchinadellostato
aproprioesclusivovantaggio,sottol'apparenzadelperseguimentodeisuperioriinteressinazionali.
Sono conservate le colossali fortune dei pochi e la miseria delle grandi masse, escluse dalle
possibilitdigodereifruttidellamodernacultura.salvato,nellesuelineesostanziali,unregime
economicoincuilerisorsematerialieleforzedellavoro,chedovrebberoessererivolteasoddisfare
ibisognifondamentaliperlosviluppodelleenergievitaliumane,vengonoinveceindirizzatealla
soddisfazionedeidesideripifutilidicolorochesonoingradodipagareiprezzipialti;unregime

economicoincui,coldirittodisuccessione,lapotenzadeldenarosiperpetuanellostessoceto,
trasformandosi in un privilegio senza alcuna corrispondenza al valore sociale dei servizi
effettivamenteprestati,eilcampodellealternativeaiproletarirestacosridottocheperviveresono
spessocostrettialasciarsisfruttaredachioffralorounaqualsiasipossibilitd'impiego.
Pertenereimmobilizzateesottomesseleclassioperaie,isindacatisonostatitrasformati,da
liberiorganismidilotta,direttidaindividuichegodevanolafiduciadegliassociati,inorganidi
sorveglianzapoliziesca,sottoladirezionediimpiegatisceltidalgruppogovernanteeadessosolo
responsabili.Sequalchecorrezionevienefattaauntaleregimeeconomico,sempresolodettata
dalle esigenze del militarismo, che hanno confluito con le reazionarie aspirazioni dei ceti
privilegiatinelfarsorgereeconsolidareglistatitotalitari.
3)Controildogmatismoautoritariosiaffermatoilvalorepermanentedellospiritocritico.
Tuttoquellochevenivaasseritodovevadareragionedisoscomparire.Allametodicitdiquesto
spregiudicatoatteggiamentosonodovutelemaggioriconquistedellanostrasocietinognicampo.
Maquestalibertspiritualenonharesistitoallacrisichehafattosorgereglistatitotalitari.
Nuovidogmidaaccettareperfedeodaosservareipocritamente,sistannoaccampandointuttele
scienze.Quantunquenessunosappiachecosasiaunarazzaelepielementarinozionistorichene
facciano risultare l'assurdit, si esige dai fisiologi di credere di mostrare e convincere che si
appartieneadunarazzaeletta,solperchl'imperialismohabisognodiquestomitoperesaltarenelle
massel'odioel'orgoglio.Ipievidenticoncettidellascienzaeconomicadebbonoessereconsiderati
anatemi per presentare la politica autarchica, gli scambi bilanciati e gli altri ferrivecchi del
mercantilismo, come straordinarie scoperte dei nuovi tempi. A causa della interdipendenza
economicadituttelepartidelmondo,spaziovitaleperognipopolochevogliaconservareillivello
divitacorrispondenteallaciviltmodernatuttoilglobo;masicreatalapseudoscienzadella
geopolitica,chevuoldimostrarelaconsistenzadellateoriadeglispazivitali,perdarvesteteorica
allavolontdisopraffazionedell'imperialismo.
Lastoriavienefalsificataneisuoidatiessenzialinell'interessedellaclassegovernante.Le
bibliotecheelelibrerievengonopurgatedatutteleoperenonconsiderateortodosse.Letenebre
dell'oscurantismodinuovominaccianosoffocarelospiritoumano.
Lastessaeticasocialedellalibertedell'uguaglianzascalzata.Gliuomininonsonopi
consideraticittadiniliberi,chesivalgonodellostatopermeglioraggiungereilorofinicollettivi.
Sonoservitoridellostatochestabiliscequalidebbonoessereilorofini,ecomevolontdellostato
viene senz'altroassuntalavolontdicolorochedetengonoilpotere.Gliuomini nonsono pi
soggetti di diritto, ma, gerarchicamente disposti, son tenuti ad ubbidire senza discutere alle
gerarchiesuperioricheculminanoinuncapodebitamentedivinizzato.Ilregimedellecasterinasce
prepotentedallesuestesseceneri.
Questareazionariacivilttotalitaria,dopoavertrionfatoinunaseriedipaesi,hainfinetrovato
nellaGermanianazistalapotenzachesiritenutacapaceditrarneleultimeconseguenze.Dopouna
meticolosapreparazione,approfittandoconaudaciaesenzascrupolidellerivalit,degliegoismi,
dellestupiditaltrui,trascinandoalsuoseguitoaltristativassallieuropeiprimotraiqualil'Italia
alleandosi col Giappone che persegue fini identici in Asia, essa si lanciata nell'opera di
sopraffazione.
Lasuavittoriasignificherebbeildefinitivoconsolidamentodeltotalitarismonelmondo.Tutte
lesuecaratteristichesarebberoesasperatealmassimo,eleforzeprogressivesarebberocondannate

perlungotempoadunasempliceopposizionenegativa.Latradizionalearroganzaeintransigenza
deicetimilitaritedeschipugidarciun'ideadiquelchesarebbeilcaratteredellorodominiodopo
unaguerravittoriosa.Itedeschi,vittoriosi,potrebberoanchepermettersiunalustradigenerosit
versoglialtripopolieuropei,rispettareformalmenteiloroterritorieleloroistituzionipolitiche,per
governare cos soddisfacendolostupido sentimento patriottico cheguarda ai colori dei pali di
confineedallanazionalitdegliuominipoliticichesipresentanoallaribalta,invecechealrapporto
delleforzeedalcontenutoeffettivodegliorganismidellostato.Comunquecamuffata,larealt
sarebbesemprelastessa:unarinnovatadivisionedell'umanitinSpartiatieinIloti.
Ancheunasoluzionedicompromessotralepartiorainlottasignificherebbeunulteriore
passoinnanzideltotalitarismo,poichtuttiipaesichefosserosfuggitiallastrettadellaGermania
sarebbero costretti ad accettare le sue stesse forme di organizzazione politica, per prepararsi
adeguatamenteallaripresadellaguerra.
MalaGermaniahitleriana,sehapotutoabbattereadunoadunoglistatiminori,conlasua
azionehacostrettoforzepipotentiascendereinlizza.Lacoraggiosacombattivit dellaGran
Bretagna,anchenelmomentopicriticoincuierarimastasolaatenertestaalnemico,hafattos
cheitedeschisianoandatiacozzarecontrolastrenuaresistenzadell'esercitosovietico,edhadato
tempoall'Americadiavviarelamobilitazionedellesuesterminateforzeproduttive.Equestalotta
contro l'imperialismo tedesco si strettamente connessa con quella che il popolo cinese va
conducendocontrol'imperialismogiapponese.
Immensemassediuominiericchezzesonogischieratecontrolepotenzetotalitarie.Leforze
di queste potenze hanno raggiunto il loro culmine e non possono oramai che consumarsi
progressivamente.Quelleavversehannoinvecegisuperatoilmomentodellamassimadepressione
esonoinascesa.LaguerradelleNazioniUniterisvegliaognigiornodipilavolontdiliberazione
ancheneipaesicheavevanosoggiaciutoallaviolenza,ederanocomesmarritiperilcolporicevuto,
Epersinorisvegliatalevolontneipopolidellepotenzedell'Asse,iqualisiaccorgonodiessere
trascinatiinunasituazionedisperatasolopersoddisfarelabramadidominiodeiloropadroni.
Il lento processo, grazie al quale enormi masse di uomini si lasciavano modellare
passivamentedalnuovoregime,visiadeguavanoecontribuivanocosaconsolidarlo,arrestatoe
siinveceiniziatoilprocessocontrario.Inquestaimmensaondata,chelentamentesisolleva,si
ritrovano tutte le forze progressiste: le parti pi illuminate delle classi lavoratrici che si erano
lasciatedistogliere,dalterroreedallelusinghe,nellaloroaspirazioneadunasuperioreformadi
vita;glielementipiconsapevolideicetiintellettuali,offesidalladegradazionecuisottoposta
l'intelligenza; imprenditori,chesentendosi capacidi nuoveiniziative,vorrebberoliberarsi dalle
bardatureburocratiche,edalleautarchienazionali,cheimpaccianoognimovimento;tutticoloro,
infine,che,perunsensoinnatodidignit,nonsannopiegarelaspinadorsalenellaumiliazionedella
servit.
Atuttequesteforzeoggiaffidatalasalvezzadellanostracivilt.
II.IcompitideldopoguerraL'uniteuropea
LasconfittadellaGermanianonporterebbeautomaticamentealriordinamentodell'Europa
secondoilnostroidealedicivilt.
Nelbreveintensoperiododicrisigenerale,incuiglistatinazionaligiacerannofracassatial

suolo,incuilemassepopolariattenderannoansioselaparolanuovaesarannomateriafusa,ardente,
suscettibilediesserecolatainformenuove,capacediaccoglierelaguidadiuominiseriamente
internazionalisti, i ceti che pi erano privilegiati nei vecchi sistemi nazionali cercheranno
subdolamente o con la violenza di smorzare l'ondata dei sentimenti e delle passioni
internazionaliste,esidarannoostinatamentearicostruireivecchiorganismistatali.Edprobabile
cheidirigentiinglesi,magarid'accordoconquelliamericani,tentinodispingerelecoseinquesto
senso,perriprenderelapoliticadell'equilibriodellepotenzenell'apparenteimmediatointeressedel
loroimpero.
Leforzeconservatrici,cioidirigentidelleistituzionifondamentalideglistatinazionali;i
quadri superiori delle forze armate, culminanti l, dove ancora esistono, nelle monarchie; quei
gruppidelcapitalismomonopolistachehannolegatolesortideiloroprofittiaquellideglistati;i
grandi proprietari fondiari e le alte gerarchie ecclesiastiche, che solo da una stabile societ
conservatrice possono vedere assicurate le loro entrate parassitarie; ed al loro seguito tutto
l'innumerevolestuolodicolorochedaessidipendonoochesonanchesoloabbagliatidallaloro
tradizionalepotenza;tuttequesteforzereazionarie,gifindaoggi,sentonochel'edificioscricchiola
ecercanodisalvarsi.Ilcrollolepriverebbedicolpodituttelegaranziechehannoavutofin'oraele
esporrebbeall'assaltodelleforzeprogressiste.
Maessihannouominiequadriabiliedadusatialcomando,chesibatterannoaccanitamente
per conservare la loro supremazia. Nel grave momento sapranno presentarsi ben camuffati. Si
proclamerannoamantidellapace,dellalibert,delbenesseregeneraledelleclassipipovere.Gi
nel passato abbiamo visto come si siano insinuati dentro i movimenti popolari, e li abbiano
paralizzati,deviati,convertitinelprecisocontrario.Senzadubbiosarannolaforzapipericolosa
concuisidovrfareiconti.
Ilpunto sulqualeessicercherannodifarlevasarlarestaurazionedellostatonazionale.
Potrannocosfarpresasulsentimentopopolarepidiffuso,pioffesodairecentimovimenti,pi
facilmente adoperabile ascopi reazionari:il sentimentopatriottico. Intalmodo possonoanche
speraredipifacilmenteconfondereleideedegliavversari,datocheperlemassepopolaril'unica
esperienza politica finora acquisita quella svolgentesi entro l'ambito nazionale, ed perci
abbastanzafacileconvogliare,siaessecheilorocapipimiopi,sulterrenodellaricostruzionedegli
statiabbattutidallabufera.
Se raggiungessero questo scopo avrebbero vinto. Fossero pure questi stati in apparenza
largamentedemocraticiosocialisti, ilritornodelpoterenellemanideireazionarisarebbesolo
questioneditempo.Risorgerebberolegelosienazionalieciascunostatoriporrebbedinuovola
soddisfazionedelleproprieesigenzesolonellaforzadellearmi.Lorocompitoprecipuotornerebbe
adessere,apiomenobrevescadenza,quellodiconvertireiloropopoliineserciti.Igenerali
tornerebbero a comandare, i monopolisti ad approfittare delle autarchie, i corpi burocratici a
gonfiarsi,ipretiatenerdocililemasse.Tutteleconquistedelprimomomentosiraggrinzerebbero
inunnulladifronteallanecessitdiprepararedinuovolaguerra.
Ilproblemacheinprimoluogovarisolto,efallendoilqualequalsiasialtroprogressonon
cheapparenza,ladefinitivaabolizionedelladivisionedell'Europainstatinazionalisovrani.
Ilcrollodellamaggiorpartedeglistatidelcontinentesottoilrullocompressoretedescohagi
accomunatolasortedeipopolieuropei,chetuttiinsiemesoggiacerannoaldominiohitleriano,o
tuttiinsiemeentreranno,conlacadutadiquestoinunacrisirivoluzionariaincuinonsitroveranno

irrigiditiedistintiinsolidestrutturestatali.
Glispiritisonogioramoltomegliodisposticheinpassatoadunariorganizzazionefederale
dell'Europa. Laduraesperienzahaapertogli occhiancheachinonvolevavedereedhafatto
maturaremoltecircostanzefavorevolialnostroideale.
Tuttigliuominiragionevoliriconosconoormaichenonsipumantenereunequilibriodistati
europeiindipendenticonlaconvivenzadellaGermaniamilitaristaaparitdicondizioniconglialtri
paesi,nsipuspezzettarelaGermaniaetenerleilpiedesulcollounavoltachesiavinta.
Allaprovaapparsoevidentechenessunpaesed'Europapurestarsenedapartementregli
altrisibattono,anullavalendoledichiarazionidineutraliteipattidinonaggressione.oramai
dimostratalainutilit,anziladannositdiorganismi,tipolaSocietdelleNazioni,chepretendano
digarantireildirittointernazionalesenzaunaforzamilitarecapacediimporrelesuedecisionie
rispettandolasovranitassolutadeglistatipartecipanti.Assurdorisultatoilprincipiodelnon
intervento,secondoilqualeognipopolodovrebbeesserelasciatoliberodidarsiilgovernodispotico
chemegliocrede,quasichelacostituzioneinternadiognisingolostatononcostituisseuninteresse
vitalepertuttiglialtripaesieuropei.
Insolubili sono diventati i molteplici problemi che avvelenano la vita internazionale del
continente:tracciatideiconfiniapopolazionemista,difesadelleminoranzeallogene,sboccoal
maredeipaesisituatinell'interno,questionebalcanica,questioneirlandese,ecc:,chetroverebbero
nella Federazione Europea la pi semplice soluzione, come l'hanno trovata in passato i
corrispondentiproblemideglistaterellientratiafarpartedellepivasteunitnazionali,quando
hannopersolaloroacredine,trasformandosiinproblemidirapportifralediverseprovincie.
D'altra parte la fine del senso di sicurezza nella inattaccabilit della Gran Bretagna, che
consigliavaagliinglesilasplendidisolation,ladissoluzionedell'esercitoedellastessarepubblica
francese, al primo serio urto delle forze tedesche risultato che da sperare abbia di molto
smorzatalapresunzionesciovinistadellasuperioritgallicaespecialmentelacoscienzadella
gravit del pericolo corso di generale asservimento, sono tutte circostanze che favoriranno la
costituzionediunregimefederalechepongafineall'attualeanarchia.Edilfattochel'Inghilterra
abbiaaccettatoilprincipiodell'indipendenzaindiana,elaFranciaabbiapotenzialmenteperduto,col
riconoscimentodellasconfitta,tuttoilsuoimpero,rendonopiagevoletrovareancheunabasedi
accordoperunasistemazioneeuropeadeiproblemicoloniali.
Atuttocivainfineaggiuntalascomparsadialcunedelleprincipalidinastieelafragilit
dellebasidiquellechesostengonoledinastiesuperstiti.Vatenutoconto,infatti,cheledinastie,
considerando i diversi paesi come tradizionale appannaggio proprio, rappresentavano, con i
poderosiinteressidicuieranol'appoggio,unserioostacoloallaorganizzazionerazionaledegliStati
Unitid'Europa,iqualinonpossonopoggiarechesullecostituzionirepubblicanedituttiipaesi
federati.
Equando,superandol'orizzontedelvecchiocontinente,siabbracciinunavisioned'insieme
tutti ipopoli checostituisconol'umanit,bisognapurriconoscerechelafederazioneeuropea
l'unicagaranziaconcepibilecheirapporticonipopoliasiaticiedamericanipossonosvolgersisu
unabasedipacificacooperazione,inattesadiunpilontanoavvenire,incuidiventipossibile
l'unitpoliticadell'interoglobo.
Lalineadidivisionetrapartitiprogressistiepartitireazionaricadeperciormai,nonlungola
lineaformaledellamaggioreominoredemocrazia,delmaggioreominoresocialismodaistituire,

malungolasostanzialenuovissimalineacheseparacolorocheconcepiscono,comecampocentrale
dellalottaquelloantico,ciolaconquistaeleformedelpoterepoliticonazionale,echefaranno,sia
pureinvolontariamenteilgiocodelleforzereazionarie,lasciandochelalavaincandescentedelle
passionipopolaritorniasolidificarsinelvecchiostampoecherisorganolevecchieassurdit,e
quelli che vedranno come compito centrale la creazione di un solido stato internazionale, che
indirizzerannoversoquestoscopoleforzepopolarie,ancheconquistatoilpoterenazionale,lo
adoprerannoinprimissimalineacomestrumentoperrealizzarel'unitinternazionale.
Conlapropagandaeconl'azione,cercandodistabilireintuttiimodiaccordielegamitrai
movimenti similicheneivaripaesisivannocertamenteformando,occorrefind'oragettarele
fondamenta di un movimento che sappia mobilitare tutte le forze per far sorgere il nuovo
organismo,chesarlacreazionepigrandiosaepiinnovatricesortadasecoliinEuropa;per
costituire un largostatofederale,il qualedispongadiunaforzaarmataeuropeaalpostodegli
esercitinazionali,spezzidecisamenteleautarchieeconomiche,spinadorsaledeiregimitotalitari,
abbiagliorganieimezzisufficientiperfareeseguireneisingolistatifederalilesuedeliberazioni,
diretteamantenerunordinecomune,purlasciandoaglistatistessil'autonomiacheconsentauna
plasticaarticolazioneelosviluppodellavitapoliticasecondolepeculiaricaratteristichedeivari
popoli.
Secisarneiprincipalipaesieuropeiunnumerosufficientediuominichecomprenderanno
ci,lavittoriasarinbrevenelleloromani,perchlasituazioneeglianimisarannofavorevolialla
lorooperaedifronteavrannopartitietendenzegituttisqualificatidalladisastrosaesperienza
dell'ultimo ventennio. Poich sar l'ora di opere nuove, sar anche l'ora di uomini nuovi, del
movimentoperl'Europaliberaeunita!
III.IcompitideldopoguerraLariformadellasociet
Un'Europaliberaeunitapremessanecessariaperilpotenziamentodellaciviltmoderna,di
cuil'ratotalitariarappresentaunarresto.Lafinediquestaerafarriprendereimmediatamentein
pienoilprocessostoricocontroledisuguaglianzeeiprivilegisociali.Tuttelevecchieistituzioni
conservatrici,cheneimpedivanol'attuazione,sarannocrollantiocrollate,equestalorocrisidovr
essere sfruttata con coraggio e decisione. La rivoluzione europea, per rispondere alle nostre
esigenze,dovresseresocialista,ciodovrproporsilaemancipazionedelleclassilavoratriciela
creazioneperessedicondizionipiumanedivita.
Labussoladiorientamento,periprovvedimentidaprendereintaledirezione,nonpupi
essere per il principio puramente dottrinario secondo il quale la propriet privata dei mezzi
materialidiproduzionedeveessereinlineadiprincipioabolita,etolleratasoloinlineaprovvisoria,
quandononsenepossapropriofareameno.Lastatizzazionegeneraledell'economiastatala
primaformautopisticaincuileclassioperaiesisonorappresentatelaloroliberazionedalgiogo
capitalista,ma,unavoltarealizzataapieno,nonportaalloscoposognato,bensallacostituzionedi
un regime in cui tutta la popolazione asservita alla ristretta classe dei burocrati gestori
dell'economia,comeavvenutoinRussia.
Ilprincipioveramentefondamentaledelsocialismo,edicuiquellodellacollettivizzazione
generale non statocheun'affrettata ederroneadeduzione, quellosecondoil qualele forze
economichenondebbonodominaregliuomini,macomeavvieneperforzenaturaliessereda

lorosottomesse,guidate,controllatenelmodopirazionale,affinchlegrandimassenonnesiano
vittime.Legigantescheforzediprogresso,chescaturisconodall'interesseindividuale,nonvanno
spentenellamortagoradellapraticaroutinire,pertrovarsipoidifronteall'insolubileproblema
dirisuscitarelospiritod'iniziativaconladifferenziazionedeisalari,econglialtriprovvedimenti
delgeneredellostachenovismodell'U.R.S.S.,colsolorisultatodiunosgobbamentopidiligente.
Quelleforzevannoinveceesaltateedesteseoffrendolorounamaggiorepossibilitdisviluppoedi
impiego, e contemporaneamente vanno perfezionati e consolidati gli argini che le convogliano
verso gli obiettivi di maggiore utilit per tutta la collettivit. La propriet privata deve essere
abolita,limitata,corretta,estesa,casopercaso,nondogmaticamenteinlineadiprincipio.
Questadirettivasiinseriscenaturalmentenelprocessodiformazionediunavitaeconomica
europealiberatadagliincubidelmilitarismoedelburocratismonazionali.Inessapossonotrovare
laloroliberazionetantoilavoratorideipaesicapitalisticioppressidaldominiodeicetipadronali,
quantoilavoratorideipaesicomunistioppressidallatirannideburocratica.Lasoluzionerazionale
deveprendereilpostodiquellairrazionaleanchenellacoscienzadeilavoratori.Volendoindicarein
modopiparticolareggiatoilcontenutodiquestadirettiva,edavvertendochelaconvenienzaela
modalitdiognipuntoprogrammaticodovrannoesseresempregiudicateinrapportoalpresupposto
oramaiindispensabiledell'uniteuropea,mettiamoinrilievoiseguentipunti:
a)nonsipossonopilasciareaiprivatileimpreseche,svolgendoun'attivitnecessariamente
monopolistica,sonoincondizionidisfruttarelamassadeiconsumatori(adesempioleindustrie
elettriche);leimpresechesivoglionomantenereinvitaperragionidiinteressecollettivo,mache
perreggersihannobisognodidaziprotettivi,sussidi,ordinazionidifavore,ecc.(l'esempiopi
notevolediquestotipodiindustriesonoinItaliaoraleindustriesiderurgiche);leimpresecheperla
grandezzadeicapitaliinvestitiedilnumerodeglioperaioccupati,operl'importanzadelsettoreche
dominano,possonoricattaregliorganidellostatoimponendolapoliticaperloropivantaggiosa
(es.industrieminerarie,grandiistitutibancari,industriedegliarmamenti).questoilcampoincui
sidovrprocederesenz'altroanazionalizzazionisuscalavastissima,senzaalcunriguardoperi
dirittiacquisiti;
b)lecaratteristichechehannoavutoinpassatoildirittodiproprieteildirittodisuccessione
hannopermessodiaccumularenellemanidipochiprivilegiatiricchezzecheconverrdistribuire,
duranteunacrisirivoluzionaria,insensoegualitariopereliminareicetiparassitarieperdareai
lavoratori gl'istrumenti di produzione di cui abbisognano, onde migliorarne le condizioni
economiche e far loro raggiungere una maggiore indipendenza di vita. Pensiamo cio ad una
riforma agraria che, passando la terra a chi la coltiva, aumenti enormemente il numero dei
proprietari, e adunariforma industrialecheestenda lapropriet dei lavoratori,neisettori non
statizzati,conlegestionicooperative,l'azionariatooperaio,ecc.;
c)igiovanivannoassistiticonleprovvidenzenecessarieperridurrealminimoledistanzefra
le posizioni di partenza nella lotta per la vita. In particolare la scuola pubblica dovr dare la
possibiliteffettivadiproseguireglistudifinoaigradisuperioriaipiidonei,invececheaipi
ricchi;edovrpreparare,inognibrancadistudiperl'avviamentoaidiversimestieriealladiverse
attivitliberaliescientifiche,unnumerodiindividuicorrispondentealladomandadelmercato,in
modochelerimunerazionimedierisultinopressappocoeguali,pertuttelecategorieprofessionali,
qualunquepossanoessereledivergenzetralerimunerazioninell'internodellecategorie,aseconda
dellediversecapacitindividuali;

d)lapotenzialitquasisenzalimitidellaproduzioneinmassadeigeneridiprimanecessit
conlatecnicamoderna,permetteormaidiassicurareatutti,conuncostosocialerelativamente
piccolo,ilvitto,l'alloggioeilvestiariocolminimodiconfortonecessarioperconservareladignit
umana.Lasolidarietsocialeversocolorocheriesconosoccombentinellalottaeconomicadovr
percimanifestarsinonconleformecaritative,sempreavvilenti,eproduttricideglistessimalialle
cui conseguenze cercano di riparare, ma con una serie di provvidenze che garantiscano
incondizionatamenteatutti,possanoononpossanolavorare,untenoredivitadecente,senzaridurre
lo stimolo al lavoro e al risparmio. Cos nessuno sar pi costretto dalla miseria ad accettare
contrattidilavoroiugulatori;
e) la liberazione delle classi lavoratrici pu aver luogo solo realizzando le condizioni
accennate nei punti precedenti: non lasciandole ricadere nella politica economica dei sindacati
monopolistici,chetrasportanosemplicementenelcampooperaioimetodisopraffattoricaratteristici
specialmentedelgrandecapitale.Ilavoratoridebbonotornareadessereliberidiscegliereifiduciari
pertrattarecollettivamentelecondizioniacuiintendonoprestarelaloroopera,elostatodovrdare
imezzigiuridicipergarantirel'osservanzadeipatticonclusi;matutteletendenzemonopolistiche
potrannoessereefficacementecombattute,unavoltachesarannorealizzatequelletrasformazioni
sociali.
Questisonoicambiamentinecessaripercreare,intornoalnuovoordine,unlarghissimostrato
dicittadiniinteressatialsuomantenimentoeperdareallavitapoliticaunaconsolidataimprontadi
libert, impregnata di un forte senso di solidariet sociale. Su queste basi le libert politiche
potrannoveramenteavereuncontenutoconcretoenonsoloformalepertutti,inquantolamassadei
cittadiniavrunaindipendenzaedunaconoscenzasufficienteperesercitareunefficaceecontinuo
controllosullaclassegovernante.
Sugliistituticostituzionalisarebbesuperfluosoffermarci,poich,nonpotendosiprevederele
condizioniincuidovrannosorgereedoperare,nonfaremmocheripeterequellochetuttigisanno
sulla necessit di organi rappresentativi per la formazione delle leggi, dell'indipendenza della
magistraturacheprenderilpostodell'attualeperl'applicazioneimparzialedelleleggiemanate,
dellalibertdistampaediassociazione,perilluminarel'opinionepubblicaedareatuttiicittadini
lapossibilitdipartecipareeffettivamenteallavitadellostato.Suduesolequestioninecessario
precisaremeglioleidee,perlaloroparticolareimportanzainquestomomentonelnostropaese,
ciosuirapportidellostatoconlachiesaesulcaratteredellarappresentanzapolitica:
a)laChiesacattolicacontinuainflessibilmenteaconsiderarsiunicasocietperfetta,acuilo
stato dovrebbe sottomettersi, fornendole le armi temporali per imporre il rispetto della sua
ortodossia.Sipresentacomenaturalealleatadituttiiregimireazionari,dicuicercadiapprofittare
perottenereesenzionieprivilegi,perricostruireilsuopatrimonio,perstenderedinuovoisuoi
tentacolisullascuolaesull'ordinamentodellafamiglia.IlconcordatoconcuiinItaliailVaticanoha
conclusol'alleanzacolfascismoandrsenz'altroabolito,peraffermareilcaratterepuramentelaico
dellostato,eperfissareinmodoinequivocabilelasupremaziadellostatosullavitacivile.Tuttele
credenze religiose dovranno essere ugualmente rispettate, ma lo stato non dovr pi avere un
bilanciodeiculti,edovrriprenderelasuaoperaeducatriceperlosviluppodellospiritocritico;
b)labaraccadicartapestacheilfascismohacostruitoconl'ordinamentocorporativocadrin
frantumi,insiemeallealtrepartidellostatototalitario.C'chiritienechedaquestirottamisipotr
domani trarreilmaterialeperilnuovoordinecostituzionale.Noinonlocrediamo.Nello stato

totalitarioleCamerecorporativesonounabeffa,checoronailcontrollopoliziescodeilavoratori.Se
anche per le Camere corporative fossero la sincera espressione delle diverse categorie dei
produttori,gliorganidirappresentanzadellediversecategorieprofessionalinonpotrebberomai
essere qualificati per trattare questioni di politica generale, e nelle questioni pi propriamente
economichediverrebberoorganidisopraffazionedellecategoriesindacalmentepipotenti.
Aisindacatispetterannoampiefunzionidicollaborazionecongliorganistatali,incaricatidi
risolvereiproblemichepidirettamenteliriguardano,masenz'altrodaescluderecheadessivada
affidataalcunafunzionelegislativa,poichnerisulterebbeun'anarchiafeudalenellavitaeconomica,
concludentesiinunrinnovatodispotismopolitico.Moltichesisonolasciatiprendereingenuamente
dal mito del corporativismo potranno e dovranno essere attratti all'opera di rinnovamento, ma
occorrerchesirendanocontodiquantoassurdasialasoluzionedaloroconfusamentesognata.Il
corporativismo non pu avere vita concreta che nella forma assunta negli stati totalitari, per
irreggimentareilavoratorisottofunzionarichenecontrollanoognimossanell'interessedellaclasse
governante.
IV.Lasituazionerivoluzionaria:vecchieenuovecorrenti
Lacadutadeiregimitotalitarisignificherperinteripopolil'avventodella libert poich
sar scomparso ogni freno ed automaticamente regneranno amplissime libert di parola e di
associazione.
Sariltrionfodelletendenzedemocratiche.Essehannoinnumerevolisfumaturechevannoda
unliberalismomoltoconservatore,finoalsocialismoeall'anarchia.Credononella generazione
spontaneadegliavvenimentiedelleistituzioni,nellabontassolutadegliimpulsichevengonodal
basso. Non vogliono forzare la mano alla storia al popolo al proletariato o come altro
chiamano il loro dio. Auspicano la fine delle dittature immaginandola come la restituzione al
popolo degli imprescrittibili diritti di autodeterminazione. Il coronamento dei loro sogni
un'assembleacostituenteelettacolpiestesosuffragioecolpiscrupolosorispettodeglielettori,la
qualedecidachecostituzioneilpopolodebbadarsi.Seilpopoloimmaturosenedarunacattiva,
macorreggerlasipotrsolomedianteunacostanteoperadiconvinzione.
I democratici non rifuggono per principio dalla violenza, ma la vogliono adoperare solo
quandolamaggioranzasiaconvintadellasuaindispensabilit,ciopropriamentequandononpi
altrocheunpressochsuperfluopuntinodametteresuglii.Sonopercidirigentiadattisolonelle
epochediordinariaamministrazione,incuiunpopolonelsuocomplessoconvintodellabont
delleistituzionifondamentali,chedebbonosoloessereritoccateinaspettirelativamentesecondari.
Nelleepocherivoluzionarie,incuileistituzioninondebbonogiessereamministrate,macreate,la
prassidemocraticafallisceclamorosamente.Lapietosaimpotenzadeidemocraticinellerivoluzioni
russa,tedesca,spagnola,sonotredeipirecentiesempi.
Intalisituazioni,cadutoilvecchioapparatostatale,conlesueleggielasuaamministrazione,
pullulano immediatamente, con sembianza di vecchia legalit o sprezzandola, una quantit di
assemblee e rappresentanze popolari in cui convergono e si agitano tutte le forze sociali
progressiste.Ilpopolohasalcunibisognifondamentalidasoddisfare,manonsaconprecisione
cosavolereecosafare.Millecampanesuonanoallesueorecchie,conisuoimilioniditestenon
riescearaccapezzarsi,esidisgregainunaquantitditendenzeinlottatraloro.

Nel momento in cui occorre la massima decisione ed audacia, i democratici si sentono


smarritinonavendodietrounospontaneoconsensopopolare,masolountorbidotumultuaredi
passioni;pensanochelorodoveresiadiformarequelconsenso,esipresentanocomepredicatori
esortanti, laddove occorrono capi che guidino sapendo dove arrivare; perdono le occasioni
favorevoli al consolidamento del nuovo regime, cercando di far funzionare subito organi che
presuppongonounalungapreparazioneesonoadattiaiperiodidirelativatranquillit;dannoailoro
avversariarmidicuiquellisiservonopoiperrovesciarli;rappresentanoinsomma,nelleloromille
tendenze,nongilavolontdirinnovamento,maleconfusevolontregnantiintuttelementi,che,
paralizzandosiavicenda,preparanoilterrenopropizioallosviluppodellareazione.Lametodologia
politicademocraticasarunpesomortonellacrisirivoluzionaria.
Manmanocheidemocraticilogorasseronellelorologomachielaloroprimapopolaritdi
assertori della libert, mancando ogni seria rivoluzione politica e sociale, si andrebbero
immancabilmente ricostituendo le istituzioni politiche pretotalitarie, e la lotta tornerebbe a
svilupparsisecondoivecchischemidellacontrapposizionedelleclassi.
Ilprincipiosecondoilqualelalottadiclasseiltermineacuivanridottituttiiproblemi
politici, hacostituitoladirettivafondamentale,specialmentedeglioperaidellefabbriche,edha
giovato a dare consistenza alla loro politica, finch non erano in questione le istituzioni
fondamentalidellasociet.Masiconverteinunostrumentodiisolamentodelproletariato,quando
siimpongaditrasformarel'interaorganizzazionedellasociet.Glioperaieducaticlassisticamente
nonsannoalloravederecheleloroparticolaririvendicazionidiclasse,odicategoria,senzacurarsi
delcomeconnetterlecongliinteressideglialtriceti,oppureaspiranoallaunilateraledittaturadella
loroclasse,perrealizzarel'utopisticacollettivizzazionedituttiglistrumentimaterialidiproduzione,
indicatadaunapropagandasecolarecomeilrimediosovranoatuttiiloromali.Questapoliticanon
riesceafarpresasunessunaltrostratofuorchsuglioperai,iqualicosprivanolealtreforze
progressive del loro sostegno, e le lasciano cadere in balia della reazione, che abilmente le
organizzaperspezzarelereniallostessomovimentoproletario.
Delle varie tendenze proletarie, seguaci della politica classista e dell'ideale collettivista, i
comunistihannoriconosciutoladifficoltdiottenereunseguitodiforzesufficientipervincere,e
percisisonoadifferenzadeglialtripartitipopolaritrasformatiinunmovimentorigidamente
disciplinato,chesfruttaquelcheresiduadelmitorussoperorganizzareglioperai,manonprende
leggidaessi,eliutilizzanellepidisparatemanovre.
Questo atteggiamento rende i comunisti, nelle crisi rivoluzionarie, pi efficienti dei
democratici; ma tenendo essi distinte quanto pi possono le classi operaie dalle altre forze
rivoluzionariecolpredicarechelaloroverarivoluzioneancoradavenirecostituiscononei
momentodecisiviunelementosettariocheindebolisceiltutto.Inoltrelaloroassiduadipendenza
dallostatorusso,cheliharipetutamenteadoperatisenzascrupoliperilperseguimentodellasua
politicanazionale,impediscelorodiperseguireunapoliticaconunminimodicontinuit.Hanno
semprebisognodinascondersidietrounKaroly,unBlum,unNegrin,perandarepoifatalmentein
rovina dietro i fantocci democratici adoperati, poich il potere si consegue e si mantiene non
semplicementeconlafurberia,maconlacapacitdirispondereinmodoorganicoevitalealle
necessitdellasocietmoderna.Laloroscarsaconsistenzasipalesainvecesenzapossibilitdi
equivoci quando, venendo a mancare il camuffamento, fanno regolarmente mostra di un puro
verbalismoestremista.

Selalottarestassedomaniristrettaneltradizionalecamponazionale,sarebbemoltodifficile
sfuggireallevecchieaporie.Glistatinazionalihannoinfattigicosprofondamentepianificatole
proprierispettiveeconomiechelaquestionecentralediverrebbebenprestoquelladisaperequale
gruppodiinteressieconomici,cioqualeclasse,dovrebbedetenerelelevedicomandodelpiano.Il
fronte delle forze progressiste sarebbe facilmente frantumato nella rissa tra classi e categorie
economiche.Conlemaggioriprobabilitireazionarisarebberocolorochenetrarrebberoprofitto.
Ma anche i comunisti, nonostante le loro deficienze, potrebbero avere il loro quarto d'ora,
convogliare lemasse stanche,deluse,assumereil potereedadoperarloperrealizzare,come in
Russia,ildispotismoburocraticosututtalavitaeconomica,politicaespiritualedelpaese.
Unasituazionedoveicomunisticontasserocomeforzapoliticadominantesignificherebbe
nonunosviluppoinsensorivoluzionario,magiilfallimentodelrinnovamentoeuropeo.
Larghissime masse restano ancora influenzate o influenzabili dalle vecchie tendenze
democraticheecomuniste,perchnonscorgononessunaprospettivadimetodiediobiettivinuovi.
Talitendenzesonoperformazionipolitichedelpassato;datuttiglisviluppistoricirecentinulla
hannoappreso,nulladimenticato;incanalanoleforzeprogressistelungostradechenonpossono
serbarechedelusioniesconfitte;difrontealleesigenzepiprofondedeldomanicostituisconoun
ostacoloedebbonooradicalmentemodificarsiosparire.
Un vero movimentorivoluzionario dovr sorgeredacolorochehannosaputocriticare le
vecchie impostazioni politiche; dovr sapere collaborare con le forze democratiche, con quelle
comuniste, ed in genere con quanti cooperano alla disgregazione del totalitarismo, ma senza
lasciarsiirretiredallaloroprassipolitica.
Il partito rivoluzionario non pu essere dilettantescamente improvvisato nel momento
decisivo,madevesindaoracominciareaformarsialmenonelsuoatteggiamentopoliticocentrale,
neisuoiquadrigeneralienelleprimadirettived'azione.Essonondeverappresentareunacoalizione
eterogenea di tendenze, riunite solo transitoriamente e negativamente, cio per il loro passato
antifascista e nella semplice attesa del disgregamento del totalitarismo, pronte a disperdersi
ciascunaperlasuastradaunavoltaraggiuntaquellacaduta.Ilpartitorivoluzionariodevesapere
invecechesoloalloracomincerveramentelasuaoperaedeveperciesserecostituitodiuomini
chesitrovinod'accordosuiprincipaliproblemidelfuturo.Devepenetrareconlasuapropaganda
metodicaovunquecisianodeglioppressidell'attualeregime,e,prendendocomepuntodipartenza
quellovoltavoltasentitocomeilpidolorosodallesingolepersoneoclassi,mostrarecomeessosi
connetta con altri problemi e quale possa esserne la vera soluzione. Ma dalla schiera sempre
crescentedeisuoisimpatizzantideveattingereereclutarenell'organizzazionedelpartitosolocoloro
cheabbianofattodellarivoluzioneeuropealoscopoprincipaledellalorovita,chedisciplinatamente
realizzino giorno per giorno il lavoro necessario, provvedano oculatamente alla sicurezza,
continuitedefficaciadiesso,anchenellasituazionedipiduraillegalit,ecostituiscanocosla
solidaretechediaconsistenzaallapilabilesferadeisimpatizzanti.
Purnontrascurandonessunaoccasioneenessuncampoperseminarelasuaparola,essodeve
rivolgerelasuaoperositinprimissimoluogoaquegliambientichesonoipiimportanticome
centrididiffusionediideeecomecentridireclutamentodiuominicombattivi;anzituttoversoidue
gruppisocialipisensibilinellasituazioneodierna,edecisiviinquelladidomani,valeadirela
classeoperaiaeicetiintellettuali.Laprimaquellachemenosisottomessaallaferulatotalitaria,
chesarlapiprontaariorganizzarelepropriefile.Gliintellettuali,particolarmenteipigiovani,

sonoquellichesisentonospiritualmentesoffocareedisgustaredalregnantedispotismo.Manmano
altricetisarannoinevitabilmenteattrattinelmovimentogenerale.
Qualsiasimovimentochefalliscanelcompitodialleanzadiquesteforzecondannatoalla
sterilit, poich, se un movimento di soli intellettuali, sar privo di quella forza di massa
necessariapertravolgereleresistenzereazionarie,saranzidiffidenteediffidatorispettoallaclasse
operaia;edancheseanimatodasentimentidemocratici,sarprocliveascivolare,difrontealle
difficolt,sulterrenodellamobilitazionedituttelealtreclassicontroglioperai,cioversouna
restaurazionefascista.Sepoggersolosullaclasseoperaiasarprivodiquellachiarezzadipensiero
chenonpuvenirechedagliintellettuali,echenecessariaperbendistinguereinuovicompitiele
nuovevie:rimarrprigionierodelvecchioclassismo,vedrnemicidappertutto,esdrucciolersulla
dottrinariasoluzionecomunista.
Durante la crisi rivoluzionaria spetta a questo partito organizzare e dirigere le forze
progressiste,utilizzandotuttiquegliorganipopolarichesiformanospontaneamentecomecrogioli
ardentiincuivannoamischiarsileforzerivoluzionarie,nonperemettereplebisciti,mainattesadi
essereguidate.
Essoattingelavisioneelasicurezzadiquelchevafatto,nondaunapreventivaconsacrazione
da parte della ancora inesistente volont popolare, ma nella sua coscienza di rappresentare le
esigenzeprofondedellasocietmoderna.Dintalmodoleprimedirettivedelnuovoordine,la
primadisciplinasocialeallenuovemasse.Attraversoquestadittaturadelpartitorivoluzionariosi
formailnuovostatoedattornoadessolanuovademocrazia.
Nondatemerecheuntaleregimerivoluzionariodebbanecessariamentesbocciareinun
nuovodispotismo.Visboccasevenutomodellandountipodisocietservile.Maseilpartito
rivoluzionarioandrcreandoconpolsofermofindaiprimissimipassilecondizioniperunavita
libera,incuituttiicittadinipossanoveramentepartecipareallavitadellostato,lasuaevoluzione
sar, anche se attraverso eventuali secondarie crisi politiche, nel senso di una progressiva
comprensioneedaccettazionedapartedituttidelnuovoordine,epercinelsensodiunacrescente
possibilitdifunzionamentodiistituzionipolitichelibere.
Oggi il momento incui bisogna saper gettare via vecchi fardelli divenuti ingombranti,
tenersi pronti al nuovo che sopraggiunge, cos diverso da tutto quello che si era immaginato,
scartaregliinettitraivecchiesuscitarenuoveenergietraigiovani.Oggisicercanoesiincontrano,
cominciandoatesserelatramadelfuturo,colorochehannoscortoimotividell'attualecrisidella
civilteuropea,echeperciraccolgonol'ereditdituttiimovimentidielevazionedell'umanit,
naufragatiperincomprensionedelfinedaraggiungereodeimezzicomeraggiungerlo.
Laviadapercorrerenonfacilensicura,madeveesserepercorsaelosar.