Sei sulla pagina 1di 10

I Quaderni dellIrla

di Agide Vandini Filo di Romagna (Italy)

Approfondimenti e monografie

dal blog:

Scaricabili da Internet sul sito: www.scribd.com

AGIDE VANDINI, classe 194 , ! nato e "i"e a #ilo, ultima a$$endice della %omagna, $aese a ca"allo &ra le $ro"ince di %a"enna e #errara. 'a trascorso la sua "ita $ro&essionale come dirigente amministrati"o alle di$enden(e di una grande im$resa a"endone note"oli grati&ica(ioni e soddis&a(ioni. 'a sem$re colti"ato, nel $oco tem$o libero, molti interessi al di &uori della $ro&essione, interessi c)e )a $otuto meglio a$$ro&ondire do$o il *++1, ,uando si ! ritirato dal la"oro. 'a dedicato di"erse o$ere alla storia del territorio e del mondo $o$olare, o$ere bene accolte dai cultori di storia e &olclore regionale. In un lungo arco tem$orale )a dato alle stam$e alcuni interessanti saggi storici: L'antico comune della Riviera di Filo -19.1/, I briganti della palude -1990/, Filo, la nostra terra -*++4/, Sotto lombra di un bel fior -*++ /. 'a $ubblicato una $iccola raccolta di $oesie dialettali: Bli armunj -*++1/ e alcune $iace"oli o$ere di narrati"a: Gente semplice, uand c!e int la porta u j era la ram"tta -1994/, Il cestello dei ranocc!i -1999/ ed in&ine La valle c!e non c" pi# -*++0/, rassegne di aneddoti e $ersonaggi ti$ici della cam$agna romagnola d1altri tem$i, o"e grande cura ! riser"ata al &olclore, al dialetto ed alle $i2 antic)e tradi(ioni della sua terra. Nell1ambito delle tante $assioni ed interessi, colti"a la $assione $er lo s$ort, $er il sasso&ono e la musica, collabora con $eriodici, ri"iste e siti internet, com$ie ricerc)e in arc)i"i e bibliotec)e intorno a temi strettamente legati al territorio.

Perch un blog del filese Agide Vandini, settembre *++3

E1 $assato di"erso tem$o dalle mie $rime rig)e stam$ate in ti$ogra&ia e de"o dire in "erit4 c)e, col $assare degli anni e con lo scendere di molta ne"e bianca sui ca$elli, )o "isto accendersi sem$re $i2 l1interesse "erso temi un tem$o riser"ati ad un ristretto numero di ricercatori: dalla storia $restigiosa della nostra terra al suo a&&ascinante &olclore, dai $ersonaggi caratteristici della nostra cam$agna alle $erle del dialetto romagnolo, da tutto ,uanto, insomma, costituisce memoria e $re(iosa testimonian(a delle nostre lontane radici. 5utto ,uesto tenendo come $unto di ri&erimento territoriale il "illaggio e i suoi dintorni, un $iccolo e microsco$ico $aese come #ilo, s$esso malamente segnalato nelle carte geogra&ic)e, un &a((oletto di terra c)e un tem$o sta"a &ra il grande &iume e le "alli di 6omacc)io ed oggi in"ece di"enuto un insieme di $iccole e s$arse borgate nell1am$ia cam$agna boni&icata7 centri abitati di c)iara identit4 romagnola attra"ersati da est ad o"est da un con&ine amministrati"o sen(a barriere naturali c)e com$lica la "ita a tutti7 borgate da tem$o immemorabile a ca"allo di due comuni -Argenta ed Al&onsine/, due $ro"ince -#errara e %a"enna/ e &orse un giorno, c)i $u8 mai sa$erlo, &ra due regioni -l1Emilia e la %omagna/7 luog)i di a$erta cam$agna abitati da gente laboriosa e di sentimenti sem$lici e ,uasi $rimordiali do"e alberga tuttora ,uel &orte senso di a$$artenen(a e di s$iccato orgoglio c)e alcuni c)iamano, con ,ualc)e sarcasmo, o$$ure con $ro&ondo ris$etto: 9la &ilesit4:, ossia la caratteristica, $iuttosto rara in certe ridotte dimensioni, di riconoscersi in una comunit4 dalla $recisa ed incon&ondibile identit4 culturale. E1 una "oglia sem$re maggiore di conoscere, di conoscersi, di a$$ro&ondire i temi della cultura $o$olare c)e "a ben oltre il $iccolo mondo di #ilo e c)e tal"olta $are allargarsi ad am$io res$iro regionale. ;o si riscontra nella di&&usione dei miei libri, nella &or(a di attra(ione delle mostre &otogra&ic)e a tema, nelle discussioni e nei dibattiti in cui l<es$erien(a e la realt4 =&ilese= &inisce $er ra$$resentarne altre consimili, o$$ure aiuta a deci&rarne o a com$renderne storia e tradi(ioni7 ! un interesse c)e, tutto sommato, incoraggia una $iccola ini(iati"a come ,uesta, con la ,uale si "uol destinare di tanto in tanto ,ualc)e s$unto, ,ualc)e riga allo sterminato $o$olo di Internet. Sar4 estremamente &acile, attra"erso ,uesto strumento, allargare ed a$$ro&ondire i tanti argomenti, locali o regionali, c)e ci stanno a cuore, e allo stesso tem$o s$a(iare $er i cam$i $i2 dis$arati, dallo s$ort, alla musica, al costume, a&&rontando sen(a remore gli as$etti curiosi e stu((icanti della "ita di oggi e di ieri. Sar4 un modo di stare ancora una "olta $iace"olmente insieme e, allo stesso tem$o, di mantenere ben "i"e e lucide le nostre memorie.

Lirla, immagine simbolo del Mondo del Filese di Agide Vandini -dicembre *++3/ ;1ir$la de fug!, la s$a(iosa $iatta&orma c)e sta attorno al tradi(ionale &ocolare romagnolo, ! sembrata l1immagine $i2 a$$ro$riata $er caratteri((are la testata de1 il 9>ondo del #ilese:. ?uanto al termine dialettale in se stesso, sembra non esista un "ero e $ro$rio corris$ondente nella lingua italiana. Il >orri nel suo Vocabolario %omagnolo@ Italiano -1.41/ la tradusse a &atica de&inendola Aaiuola o s$a((o del &ocolareB. Ir$la -ar$la in altre $arti della %omagna/ $are $erci8 deri"are direttamente dal latino, ossia da ara%ae: altare, rogo, dedicato ai Lares, di"init4 domestic)e tutelari della casa e del &ocolare e ,uesta etimologia gi4 $u8 s$iegare come, nelle nostre case, essa abbia sem$re costituito, &in da tem$i immemorabili, un $unto di $articolare raccoglimento della &amiglia. E1 ,ui, del resto, da"anti all1 ir$la del camino, c)e, nelle $i2 &redde serate d1in"erno, ci si raduna"a in $assato do$o cena, c)i rannicc)iato sulla sedia, c)i seduto direttamente sulla nuda $ietra, e si sta"a stretti stretti, da"anti al &'c! c)e arde"a lentamente. Erano ,uasi sem$re momenti di $iccolo intrattenimento in cui &acilmente &lui"a il racconto orale, ,uasi sem$re $ro$osto dagli an(iani della &amiglia, ed era un $iacere, ,uello della narra(ione e dell1ascolto, c)e caratteri((a"a ,uella cultura sem$lice, &atta di &orme es$ressi"e tramandate &ino ad allora di genera(ione in genera(ione, sen(a a""ertibili mutamenti di costume. Il "iso degli astanti si accende"a, un $o1 $er il &orte calore, e un $o1 $er i &umi del 9"in brul!: c)e di tanto in tanto &ace"a la sua com$arsa sull1 ir$la, e "eni"a &atto assaggiare tal"olta anc)e ai bambini, sem$re desiderosi, in ogni e$oca, di emulare i grandi. I racconti si incentra"ano di solito su "ecc)ie storie a&&ioranti sull1onda dei ricordi, s$esso corredate da im$ro""isate aggiunte $ersonali, storie, ,uindi, c)e a$$ari"ano agli attenti ascoltatori &ra il reale e l1immaginario. Altre "olte in"ece gli aneddoti si ri&eri"ano $i2 sem$licemente a &atti di giornata, o$$ure a ,ualc)e e$isodio degno di essere messo a conoscen(a di tutta la &amiglia. I racconti dei nonni erano o""iamente i $i2 seguiti, "uoi $er una &orma di ris$etto, "uoi $er un intento educati"o e morale c)e non a$$ari"a mai coerciti"o, nell1incerte((a sem$re incombente &ra "erit4 ed inter$reta(ione7 sta di &atto c)e ,uesti racconti a&&ascina"ano gio"ani ed adulti e &ini"ano $er $romuo"ere l1amalgama e la comunione tra genera(ioni. Il &uoco sembra"a a "olte godere egli stesso dello s"ilu$$o della con"ersa(ione e $are"a attendere, consumandosi interiormente, la conclusione di ogni estem$oraneo racconto. Di tanto in tanto, nel $arteci$ato ascolto, il &ocolare manda"a "i"aci &iammelle o s$ra((i di scintille, al l#dal o fal"star, c)e $are"ano salire al cielo in allegria come gioc)i $irotecnici in miniatura. E1 dun,ue, ,uello dell1ir$la, un1immagine ed un simbolo c)e "uol essere di buon augurio, so$rattutto in un1e$oca in cui l1in"aden(a dei mass@media )a $ressoc)C annullato il collo,uio &amiliare, messo in dis$arte tradi(ione e cultura $o$olare e tolto il $iacere di stare assieme &ra genera(ioni, un1e$oca in cui, come sa$$iamo, si "i"e con di&&icolt4 il ra$$orto tra gio"ane ed an(iano, anello emoti"o ed a&&etti"o di grande "alen(a &ormati"a $er ogni $rogenie c)e s1a&&acci alla "ita. Dra, se$$ure soltanto "irtualmente, abbiamo l1 ir$la de fug! su In % ter % net(Io e gli amici c)e "orranno contribuire, cerc)eremo di tener "i"o il &uoco con buona legna da ardereE

I Quaderni dellIrla
di Agide Vandini Filo di Romagna (Italy)

Numero:

01

DATA:

08 gennaio 2009

Titolo:

Lantico Hospitale di S.Giovanni in Filo


)tt$:FFwww.scribd.comFdocF909 19GF;Antico@'os$itale@#ilo

Approfondimenti e monografie

dal blog:

Scaricabili da Internet sul sito: www.scribd.com

I Quaderni dellIrla
di Agide Vandini Filo di Romagna (Italy)

Numero:

02

DATA:

1 !e""raio 2011

Titolo:

Le otto c#iese della storia di Filo


)tt$:FFwww.scribd.comFdocF4.0.*0.4F;e@.@c)iese@della@storia@di@#ilo

Approfondimenti e monografie

dal blog:

Scaricabili da Internet sul sito: www.scribd.com

I Quaderni dellIrla
di Agide Vandini Filo di Romagna (Italy)
Numero:

DATA:

11 $aggio 2011

Titolo:

I trascorsi !ilesi di %irid&ni


4G4*4FI@trascorsi@&ilesi@di@Hiridoni@"ers@scribd

)tt$:FFwww.scribd.comFdocF

-include: @ )aesaggio con figure di ;oris %ambelli


)tt$:FFwww.scribd.comFdocF 4+G19FIaesaggio@con@&igure@Hiridon@di@;oris@%ambelli

@ *irid'ni di Gio"anna %ig)ini %icci /

)tt$:FFwww.scribd.comFdocF G 11.0FHiridoni@Di@Gio"anna@%ig)ini@%icci

Approfondimenti e monografie

dal blog:

Scaricabili da Internet sul sito: www.scribd.com

I Quaderni dellIrla
di Agide Vandini Filo di Romagna (Italy)

Numero:

0'

DATA:

2( agosto 2011

Titolo:

)er le vie di Filo


)tt$:FFwww.scribd.comFdocF0G 4110FIer@;e@Vie@Di@#ilo@Guida

Approfondimenti e monografie

dal blog:

Scaricabili da Internet sul sito: www.scribd.com

Supplemento al +uaderno dell,Ir$la- n. / %

Le piantine con le otto chiese della storia di Filo 0n aiuto a c!i !a ualc!e dubbio di Agide Vandini -l19IrJla: *0.+G.*+11/ Su suggerimento di un attento lettore e nell1intento di dare maggiore ausilio alla lettura della monogra&ia $ubblicata $oc)e settimane &a e $resente in )tt$:FFwww.scribd.comFdocF4.0.*0.4F;e@.@c)iese@della@ storia@di@#ilo , indico gra&icamente la colloca(ione gra&ica delle otto c)iese della storia di #ilo. ;a $rima $iantina si ri&erisce alla (ona di Korgo >olino, un tem$o #il"ecc)io. ;1edi&icio di culto n.1, o""ero la c)iesa di S. >aria in #ilo do"e"a tro"arsi $ressa$$oco di &ronte alla &ornace di >olino di #ilo, mentre, l1edi&icio di culto indicata al n.4 nella monogra&ia, o""ero la $rima c)iesa di Sant<Agata, do"e"a essere, ris$etto alla c)iesa di S.>aria, leggermente s$ostata ad est, "erso la R"mpia/. ;a seconda $iantina, in"ece, ! relati"a al Korgo >aggiore. Vi sono indicati, $artendo da sinistra, @ ;<'os$itale di S.Gio"anni con annesso Dratorio, ad est della Via Dosso Kindella, ri"olto "erso la "ia . settembre 1944, &ra la S%ciap"ta e 6ase Sel"atic)e, il localit4 Korgo Gallina -Edi&icio n.*/. @ Il >onastero delle Suore con c)iesina incor$orata, si tro"a"a ai Dossi, ossia a un centinaio di metri oltre il de$osito 6>%, sulla sinistra di Via Kindella -Edi&icio n.G/. @ ;a seconda e cin,uecentesca c)iesa di Sant1Agata -edi&icio n. / si colloca"a in"ece al centro del Korgo, esattamente o"e oggi si tro"a ancora la ter(a -edi&icio n.0/

In&ine, nella ter(a e ,uarta $iantina "ediamo $rima la c)iesa di %ossetta -Edi&icio n. 3/, a sinistra della Via %ossetta all1incirca a met4 del $ercorso c)e la conduce all1argine del %eno, $oi la c)iesa di Sant1Anna di 6)ia"ica di ;egno, tuttora in $iedi, di &ronte alla &oce del Santerno.