Sei sulla pagina 1di 4

Letteratura italiana: Italo Svevo Lintellettuale tra commercio e Umanae Litterae

Aron Hector Schmitz nacque il 19 dicembre 1861 a Trie te! allora territorio dellIm"ero a bur#ico da una#iata $ami#lia bor#he e di ori#ine ebraica% Il "adre era $i#lio di un $unzionario im"eriale au triaco% &#li a "irava "er il $i#lio una carriera "ro$e ionale ti"icamente commerciale' "er cui nel 18() $u mandato in colle#io in *ermania! a Se#nitz! dove tudi+ materie utili "er quel ti"o di attivit, e i im"adron- "er$ettamente del tede co% *i, in que#li anni #iovanili!"er+! comincia a mani$e tar i in lui lintere e "er le umanae litterae che lo "in e alla lettura di crittori tede chi quali *oethe! Schiller! Heine! .ean /aul% 0el 18(8! a dicia ette anni! ritorn+ a Trie te! dove i i cri e allI tituto Su"eriore "er il 1ommercio 2/a quale 3evoltella4% /er+ la ua i "irazione era di divenire crittore e collabor+ al #iornale trie tino 2Lindi"endente4 mo trando le "ro"rie "o izioni irredenti tiche e vicine al ociali mo% 0el 1885! in e#uito ad un inve timento indu triale ba#liato! il "adre $all-: Svevo conobbe co - le "erienza della decla azione! cio6 il "a a##io da una condizione ociale a#iata ad una condizione di ri trettezza economica% 7u co tretto a cercar lavoro e i im"ie#+ "re o la $iliale trie tina della 8anca Union di 9ienna% Il lavoro im"ie#atizio era "er lui arido e o""rimente :;< "er cui cercava uneva ione nella letteratura% 0el 189= mor- la madre! a cui lo crittore era molto le#ato% Al uo ca"ezzale incontr+ una cu#ina! Livia 9eneziani! de tinata a diventare ua mo#lie% Il matrimonio e#n+ una volta $ondamentale nella vita di Svevo% In "rimo luo#o! ul "iano " icolo#ico! l4inetto4! ro o da in$inite in icurezze! trovava $inalmente un terreno olido u cui "o##iare e "oteva arrivare a coincidere con quella $i#ura virile che era a""ar a irra##iun#ibile! il "ater $amilia ! ereno e "acato dominatore del uo mondo dome tico% >a mutava anche radicalmente la condizione ociale dello crittore% I 9eneziani erano $acolto i indu triali!"ro"rietari di una $abbrica di vernici antiru##ine "er navi! che era ben in erita nel mercato internazionale% 1o - Svevo entr+ nella ditta dei uoceri' da una mode ta e #ri#ia condizione "iccolo bor#he e i trov+ in tal modo "roiettato nel mondo dellalta bor#he ia' ma o"rattutto da intellettuale i tra $orm+ in diri#ente dindu tria% I uoi orizzonti i allar#arono a dimen ioni internazionali! "erch? "er lavoro dovette com"iere numero i via##i in 7rancia e in In#hilterra% Abbandon+ con e#uentemente lattivit, letteraria con iderandola danno a! com"romettente "er la ua nuova vita attiva e "roduttiva% In realt, il bi o#no di crivere ria$$iora otto il "rete to del $ine "ratico di @cono cer i e ca"ir i me#lioA % Bue eventi $urono di notevole im"ortanza "er la $ormazione intellettuale di Svevo% Il "rimo $u lincontro con .ame .oCce% Tra il #iovane crittore irlande e e lormai maturo indu triale trie tino nacque una tretta amicizia! $ervida di cambi intellettuali e de tinata a durare nel tem"o% .oCce otto"o e a Svevo le ue "oe ie e i uoi racconti di 2Bubliner 4! Svevo $ece le##ere a .oCce i romanzi 2Una vita4 e 2Senilit,4 ! ottenendo #iudizi lu in#hieri e lincora##iamento a "ro e#uire lattivit, letteraria% Laltro evento $ondamentale $u lincontro con la " icoanali i: il co#nato aveva o tenuto una tera"ia a 9ienna con 7reud! e que to $u il tramite attraver o cui Svevo venne a cono cenza delle teorie " icoanalitiche% /oich? la $abbrica di vernici $u requi ita "er ordine delle autorit, au triache! Svevo i trov+ libero da o#ni incombenza "ratica e "ot? ri"rendere la ua attivit, intellettuale% Lin ucce o del uo terzo romanzo 2La co cienza di Deno4! che con iderava "ro$ondamente in#iu to! lo tocc+ "ro$ondamente e lo "in e a mandare il romanzo a /ari#i allamico .oCce che! ricono ciutone immediatamente lo traordinario valore! i ado"er+ "er im"orlo allattenzione de#li intellettuali $rance i% Solo in Italia rima e intorno a lui unatmo $era di di$$idenza% Lunica eccezione $u co tituita da un #iovane "oeta &u#enio >ontale! che #li dedic+ un am"io a##io ulla rivi ta 2L& ame4 nel 19E=% L11 ettembre del 19E8! "er+! ebbe un incidente dauto a >otta di Livenza! "re o Trevi o e due #iorni do"o mor-% Sulla ua la"ide viene co - ricordato: @ &ttore Schmitz F;G qui ri"o a a $ianco della ua amata Livia% Sorride alla vita che "a a e alla #loria che tardi coron+ le o"ere di Italo Svevo nel cui nome i cel+ il uo #enioA%

7i ionomia intellettuale di Svevo


Trie te 6 una citt, di con$ine!in cui conver#ono tre civilt,! quella italiana! quella tede ca e quella lava! quindi a""are come un vero e "ro"rio cro#iolo di "o"oli e di culture diver e% Lo crittore te o! adottando lo " eudonimo letterario di Italo Svevo! vuole e#nalare come in lui ven#ano a con$luire la cultura italiana :Italo< e quella tede ca :Svevo<% A di$$erenza del letterato italiano tradizionale! la crittura letteraria non $u la ua "ro$e ione! ma unattivit, che correva "arallela a quella quotidiana% Anche la ua $ormazione non $u quella ri#oro amente umani tica: i uoi tudi $urono commerciali! e la ua cultura letteraria e $ilo o$ica $u in buona mi ura quella di un autodidatta%

La cultura di Svevo
Alla ba e dello"era letteraria di Svevo vi 6 una robu ta cultura $ilo o$ica% Il $ilo o$o che ebbe un "e o determinante nella ua $ormazione $u Scho"enhauer che a$$ermava un "e imi mo radicale!a$$ermando le i tenza di un ente indi"endente dai de ideri delluomo! la 29olont,4 e indicando come unica via di alvezza dal dolore la contem"lazione e la rinuncia :non libero arbitrio<% /iH tardi Svevo conobbe anche 0ietz che :lo le e direttamente dai te ti ori#inali< da cui "ot? trarre lidea del o##etto non come alda e coerente unit, ma come "luralit, di tati in divenire% Laltro #rande "unto di ri$erimento "er il trie tino $u BarIin! il "adre della teoria evoluzioni tica! $ondata ulle nozioni di 2 elezione naturale4 e 2lotta "er la vita4% Svevo $u indotto a "re entare il com"ortamento dei uoi "er ona##i come "rodotti di le##i naturali immodi$icabili! non di"endenti dalla volont,' "er+ e#li e""e anche co#liere come quei com"ortamenti ave ero le loro radici nei ra""orti ociali avvicinando i in tal modo al "en iero di >arJ! il quale riteneva che tutti i $enomeni $o ero condizionati dalla cla e ociale di a""artenenza% : i con$litti e le ambi#uit, "ro$onde dei uoi "rota#oni ti non ono quelli delluomo in a oluto ma del bor#he e di un determinato "eriodo della toria ociale<% Lo crittore mira em"re a ma cherare #li autoin#anni dei uoi "er ona##i! a montare #li alibi che e i i co trui cono "er occultare ai "ro"ri occhi le vere motivazioni dei loro atti! "er tacitare i en i di col"a e "er entir i innocenti% Bel marJi mo! "er+! non condivi e le concrete "ro"o te "olitiche! la dittatura del "roletariato e la collettivizzazione% Bai diver i "en atori Svevo a ume #li elementi critici e #li trumenti analitici e cono citivi "iutto to che lideolo#ia com"le iva% Sul "iano letterario #li autori che ebbero "iH "e o nella $ormazione di Svevo $urono i #randi romanzieri reali ti $rance i dai quali attin e la maniera im"ieto a di ra""re entare la mi eria della co cienza "iccolo bor#he e% :I uoi 2antieroi4 ono im"enitenti o#natori che evadono dal #ri#iore della loro vita quotidiana e $iltrano la loro e "erienza attraver o tereoti"i ricavati dai libri! $ino a re tarne vittime<% Unim"ortanza $ondamentale ha anche la cono cenza dei romanzieri naturali ti! di Dola in "articolare! da cui attin#e la ca"acit, analitica di de crivere #li ambienti :anche e! come vedremo! quel che conta non 6 quello che accade alle terno ma ci+ che i veri$ica allinterno della " iche<% Bai romanzieri ru i ri"rende la $i#ura dellinetto: un uomo debole! e clu o dalla vita! che "ul a intorno a lui e a cui e#li non a "arteci"are "er mancanza di ener#ie vitali% /u+ olo ri$u#iar i nelle ue $anta ie! com"en atrici di una realt, $ru tante dalla quale i ente e traneo! va#he##iando in terminati o#ni% 9orrebbe "rovare $orti "a ioni! vorrebbe "ro#redire ocialmente ma i ente inaridito! terilito! im"otente% & un uomo inca"ace di in erir i nella realt, circo tante! im"acciato nei ra""orti con #li altri e tro""o debole "er "oter lottare con ucce o contro i "ro"ri nemici% /er quanto ri#uarda lo tile e#li ubi ce lin$luenza di BicKen e del uo atte##iamento ironico e umori tico%

La 1o cienza di Deno
Il "rota#oni taLnarratore 6 una $i#ura di inetto% Abulico e inco tante! ne#li anni #iovanili conduce una vita ozio a e cio"erata! "a ando da una $acolt, univer itaria allaltra! enza mai #iun#ere ad una laurea e enza dedicar i ad alcuna attivit, eria% Il "adre! $acolto o commerciante! non ha la minima tima "er il $i#lio e nel te tamento lo con e#na in tutela al $idato ammini tratore Mlivi! ancendo co - la ua irrimediabile immaturit, e la ua irre "on abilit, in$antile% /ur amandolo inceramente! Deno! con il uo ozio e la ua inconcludenza ne#li tudi! non $a che "rocurar#li amarezze e delu ioni! rivelando co - incon ci im"ul i o tili ed a##re ivi% Il vizio del $umo! a cui Deno colle#a intollerabili en i di col"a! ha nel uo $ondo incon cio "ro"rio lo tilit, contro il "adre! il de iderio di ottrar#li le ue "rero#ative e $arle "ro"rie% Nuando 6 #i, ul letto di morte! il "adre la cia cadere un "odero o chia$$o ul vi o che lo a i te e Deno re ta co - col dubbio an#o cio o e il #e to ia il "rodotto dellinco cienza della#onia o caturita da una deliberata intenzione "unitiva! e cerca quindi di "eratamente di co truir i alibi e #iu ti$icazioni "er "aci$icare la "ro"ria co cienza! "er dimo trare a e te o di e ere "rivo di o#ni col"a nei con$ronti del "adre e della ua morte% /rivato della $i#ura "aterna! linetto va ubito in cerca di una $i#ura o titutiva! e la trova in *iovanni >al$enti! uomo da$$ari che incarna limma#ine ti"ica del bor#he e! abile e icuro nellattivit, "ratica! dominatore incontra tato del uo mondo% Deno decide di "o are una delle ue $i#lie! i direbbe olo "er 2adottarlo4 come "adre% Si innamora della "iH bella! Ada! ma il uo com"ortamento #o$$o e trava#ante embra $ar di tutto "er alienar i i entimenti della ra#azza% 3e "into da lei! rivol#e la domanda di matrimonio alla orella minore Alberta e! al ri$iuto di que ta! $a la ua "ro"o ta alla orella meno carina! Au#u ta% In realt, ella era la mo#lie che Deno aveva celto incon ciamente: i rivela in$atti la donna di cui e#li ha bi o#no! ollecita e amorevole come una madre! ca"ace di crear#li intorno un clima di dolcezza a$$ettuo a e di icurezza% Deno 6 malato! la ua malattia 6 la nevro i! che imula tutti i intomi della malattia or#anica% &#li "roietta nella malattia la "ro"ria inettitudine ed attribui ce la col"a dei "ro"ri malanni al $umo! la ua e i tenza 6 "ertanto co tellata da tentativi di liberar i dal vizio! nella convinzione che olo co "otr, avviar i ver o la 2 alute4 non olo $i ica ma anche morale e ociale! ma que ti tentativi $ini cono i tematicamente nel nulla% Alla mo#lie Deno a$$ianca la #iovane amante 1arla! una ra#azza "overa che e#li $in#e di "rote##ere in modo "aterno% Il ra""orto 6 re o di$$icile e in$initamente ambi#uo dai en i di col"a di Deno ver o la mo#lie! inch? 1arla non lo abbandona "er un uomo "iH #iovane% Deno! a "irando ad entrare nella normalit, bor#he e $onda una ociazione commerciale con il co#nato *uido S"eier! che ha "o ato Ada% Nue ti 6 lantite i di Deno! bello! di involto! icuro di ?! $ornito delle doti "iH ver atili% Anche ver o di lui Deno nutre $orti ime ambivalenze% Lamicizia e la$$etto $raterno ma cherano un odio "ro$ondo! che i tradi ce clamoro amente ai $unerali di *uido! morto uicida "er un di e to $inanziario% Deno ba#lia corteo $unebre% Mrmai anziano! 1o ini decide di intra"rendere la cura " icoanalitica% Lo co""io della #uerra $avor- alcune ue "eculazioni co - Deno i "roclama "er$ettamente #uarito% Il "rota#oni ta ottolinea quindi il con$ine incerto tra 2malattia4 e 2 alute4% /er #ran "arte la 1o cienza 6 co tituita da un memoriale o con$e ione autobio#ra$ica che il "rota#oni ta Deno 1o ini crive u invito del dottor S% e Svevo $in#e che code to mano critto ven#a "ubblicato dal dottor S% te o! "er vendicar i del "aziente! che i 6 ottratto alla cura $rodando al medico il $rutto dellanali i% Al te to del memoriale i a##iun#e in$ine una orte di diario di Deno! in cui que ti "ie#a il uo abbandono alla tera"ia e i dichiara icuro della "ro"ria #uari#ione% Il romanzo! dunque! 6 narrato dal "rota#oni ta te o! dietro la $inzione narrativa dellautobio#ra$ia e del diario! "ertanto ha un im"ianto auto die#etico% 0uovo e ori#inale! nellim"ianto narrativo! 6 il "articolare trattamento del tem"o! quello che Svevo chiama 2tem"o mi to4% Il racconto non "re enta #li eventi nella loro ucce ione cronolo#ica lineare ma in un tem"o tutto o##ettivo! che me cola "iani e di tanze! in cui il "a ato ria$$iora continuamente e i intreccia con in$initi $ili al "re ente% Ba qui la truttura "articolare del racconto! che non 6 lineare! "ro#re ivo ma i "ezza in tanti

momenti di tinti% La rico truzione del "ro"rio "a ato o"erata da Deno i ra##ru""a intorno ad alcuni temi $ondamentali! a cia cuno dei quali 6 dedicato un ca"itolo% &venti contem"oranei "o ono e ere co - di tribuiti in "iH ca"itoli ucce ivi "oich? i ri$eri cono a nuclei tematici diver i% Bo"o la "re$azione del dottor S% ed un "reambolo in cui Deno racconta i "ro"ri tentativi di ri alire alla "ro"ria in$anzia! #li ar#omenti dei vari ca"itoli ono: il vizio del $umo e i vani $orzi "er liberar ene! la morte del "adre! la toria del "ro"rio matrimonio! il ra""orto con la mo#lie e la #iovane amante! la toria della ociazione commerciale con il co#nato *uido S"eier! alla $ine i colloca il ca"itolo 2/ icoLanali i4 in cui Deno $o#a il "ro"rio livore contro la " icoanali i e racconta la "ro"ria "re unta #uari#ione% Il narratore!linetto! nevrotico 6 chiaramente un narratore inattendibile% Lautobio#ra$ia 6 tutta un #i#ante co tentativo di auto #iu ti$icazione di Deno! che vuole dimo trar i innocente da o#ni col"a% Deno! "er+ non 6 olo o##etto di critica ma anche o##etto% 0on vi 6 lironia o##ettiva che "e a u Deno% La 2diver it,4! la ua 2malattia4 $unziona da trumento traniante nei con$ronti dei co iddetti 2 ani4 e 2normali4% La malattia che im"edi ce a Deno di coincidere interamente con la ua "arte di bor#he e! "orta alla luce lincon i tenza della "rete a 2 anit,4 de#li altri! che in quella "arte vivono "er$ettamente oddi $atti! incrollabili nelle loro certezze% In Deno vi 6 un di "erato bi o#no di 2 alute4 cio6 di normalit,!di inte#razione nel conte to bor#he e' vorrebbe e ere un buon "adre di $ami#lia ed abile uomo da$$ari% /er+ non rie ce mai a coincidere veramente con quella $orma com"iuta e de$initiva di uomo% >a lo #uardo di Deno di tru##e le #erarchie! $a divenire tutto incerto e ambi#uo! converte la 2 alute4 in 2malattia4% Linetto 6 un e ere in divenire! che "u+ ancora evolver i ver o altre $orme "ro"rio #razie alla ua mancanza a oluta di uno vilu""o marcato in qual ivo#lia en o! mentre i ani ono inca"aci di evolvere ulteriormente! arre tati nel loro vilu""o e cri tallizzati nella loro $orma de$inita% Linettitudine non 6 "iH con iderata un marchio din$eriorit, ma una condizione a"erta e di "onibile ad o#ni $orma di vilu""o% Linetto a #uardare con di tacco e ironia a ? e alle co e del mondo% *li interventi del narratore etero die#etico ervivano a tradurre il #iudizio critico dello crittore ui uoi eroi ne#ativi% /oich? Deno non 6 "iH un eroe del tutto ne#ativo! ma "o iede una $i ionomia "iH a"erta non avrebbe en o la "re enza di un narratore e terno al narrato! im"lacabile nel #iudicare o#ni #e to e o#ni "arola dei uoi "er ona##i% La 1o cienza e#na il crollo del mito de#li altri! tutti ono malati%

Interessi correlati