Sei sulla pagina 1di 26

w.kristallmensch.

net

SEMINARIO DI CRISTALLO 2007

ESSERE UN INSEGNANTE
Saint Germain
Sabine Wolf

Lezione 9
1° Parte Il flusso del denaro e la vocazione
Introduzione
1° Livello: L’Essere dell’abbondanza
2° Livello: Il flusso cosmico

Il denaro è un mezzo per la conversione pratica delle possibilità di scambio nel vostro
mondo materiale. Il denaro fondamentalmente è neutrale – senza valore. Il denaro è un
mezzo del flusso. Fa fluire cose, contrasti, poli, merce e prestazioni di servizio – l’uno
contro l’altro, insieme, separandoli e unendoli l’un l’altro, ma anche la gioia, l’amore e

! "!
il sostenimento possono fluire con il denaro. Il denaro in sé è neutrale, pura energia
senza polo e valore che però può portare le cose della vostra vita in danze vorticose.

Prefazione di Sabine
La maggior parte dei testi, indicazioni e suggerimenti per l’uso, mi sono pervenuti
nell’ottobre del 2004, in forma di canalizzazioni dagli spazi Spirituali. In quei giorni ero
ricettiva fino alle prime ore del mattino e molto spesso non vedevo più lo schermo a
causa delle lacrime di emozione e di risata. E poi verso le tre del mattino, dopo 17 ore di
lavoro alla scrivania, ero così sveglia che non avevo più bisogno di riposare. Un’onda di
forza e di gioia enorme mi attraversava. Solamente il corpo doleva nella parte del rene
sinistro e ciò mi costringeva a coricarmi. Il rene sinistro, tra l’altro, è il simbolo della
capacità di ricezione sulla Terra e con questo avevo sempre difficoltà. Ovviamente
venivano cancellate qui e adesso vecchie informazioni di costrizione.
Questa lezione ha poco a che fare con il denaro ma nonostante ciò è uno strumento con
il quale può entrare in un grande fluire – via o verso di voi. È un corso per l’evoluzione
della forza creativa cosmica sulla Terra, per stabilire la risonanza tra le nostre vibrazioni
vitali e quelle cosmiche.
Dagli Spazi Spirituali si consiglia: Di studiare seriamente e dettagliatamente questa
lezione, livello per livello. Durante la meditazione e nel sonno le forze spirituali che si
trovano in questi testi, vi portano in nuove vibrazioni vitali superiori. In questo periodo
defluiranno le vecchie energie del denaro, limitanti e negative, rodanti modelli di
orientamento della povertà, del pensare e sentire, e della vergogna. In questo modo la
vostra percezione emotiva e mentale che riguarda il DENARO si può ristabilire e
orientare di nuovo, senza che vi dobbiate affaticare e pensare a nuovi concetti.”
Vi auguro tanta gioia e realizzazione, durante la lettura e lo studio di questo grande
regalo, così come mi è stato dato durante la scrittura. Anch’io “studierò seriamente e
dettagliatamente senza pensare a NIENTE!” Con il cuore pieno d’amore!
Sabine Wolf
Egg-Einsiedeln, Svizzera, il 22 ottobre 2004
Rivisto per il SEMINARIO-CRISTALLO: Wennigsen, il 16 marzo 2007

Prefazione di Saint Germain


Sabine tre anni fa, ha sviluppato questo corso insieme all’Arcangelo Ariel e al Maestro
asceso Djwal Khul. Oggi ho la possibilità e la grande gioia di rivedere e di cambiare
questo materiale secondo mio gusto e saggezza, di inserire un po’ di vita attuale. A
proposito, il tema denaro lo amo tanto quanto il tema sessualità e in confronto a voi, mi
trovo in una posizione solitaria. Tanto più mi sta a cuore rendervelo gustoso, e innalzare
la vostra gioia verso queste cose, dall’affondamento delle vostre emozioni. Prima di
approfondire i sette livelli del flusso del denaro, disputiamo qui alcune basi. Vi
aiuteranno a raggiungere una comprensione del vostro vecchio movimento psichico-
spirituale, ad allentarlo o addirittura trasformarlo.

! #!
Il flusso del denaro
Che cos’è il denaro? È un mezzo per la trasposizione pratica delle possibilità di scambio
nel vostro mondo materiale. Il denaro di base è neutrale – è senza valore. Il denaro é un
mezzo del flusso. Fa fluire cose, contrasti, poli, merci e servizi – uno contro l’altro,
insieme, via e verso, ma anche la gioia, l’amore e il sostegno possono fluire con il
denaro. Il denaro è neutrale, pura energia senza poli e valore, però può portare le vostre
cose della vita in danze vorticose.

Gli umani, con il tempo, fecero del denaro un’energia psichica. Chi ha soldi ha valore,
chi non ne ha, è senza valore. Chi ha soldi si sente bene, chi non ne ha, sta male. Chi
riceve soldi è ripagato per qualcosa, chi li perde è castigato. Nei tempi passati non avere
soldi era nobile, oggi è straziante. Gli umani hanno messo il denaro al posto della gioia,
dell’auto-valore, del sangue, dell’amore e del servizio. Così il denaro ha assunto potere
sulla gente e i loro flussi vitali. La gioia, l’auto-valore, il sangue e l’amore divennero
superflui e insignificanti prima di diventare rigagnoli viscosi e ammassi informi.
Il flusso della gioia si fermò così come il flusso del sangue. Le vostre sindromi del
cancro e della sclerosi sono una conseguenza dell’assenza di gioia e della lotta per la
vita. Pensavate fossero necessarie, per essere meritevoli, accettati, amati e ricchi.
Tuttavia si tratta di uno spasmo, perché vi siete creati una chiusura, che v’IMPEDISCE
tuttora di essere ricchi, amabili, rispettati e valorosi - una chiusura che all’ultimo
momento prima del traforo si gira, e vi riporta alla povertà e alla fatica (ai voti). Anche
il flusso dell’auto-amore si prosciuga. I momenti di gioia divennero sempre più corti e
rari e si ritirarono nei vostri sogni, in malattie (maniaco-depressive) e in spazi comatosi,
quando un’inspiegabile risata interna fece splendere la vostra faccia, mentre i dottori
esterni temevano per la vostra salute. Si ritirarono in quel momento quando la morte
toccava le vostre anime, liberandovi dalla prigione dei vostri corpi. Ma finché avete
vissuto, eravate sani e svegli, nessuno di voi aveva qualcosa da regalare. Bene, in questi
tempi riconoscerete che non siete vissuti, ne eravate sani ne svegli! Il servizio al
prossimo divenne lavoro – naturalmente pagato in anticipo! L’autostima di TUTTI, dei
ricchi e dei poveri, svanì, quando vi siete resi conto che con il vostro denaro non
potevate comprare nessuna fortuna né amore, nessuna salute né realizzazione. Tutti
sono diventati poveri, secchi, fragili e rigidi.

Il flusso Spirituale
Che cos’è la spiritualità? Che cosa non è spiritualità? Spirit è Spirito. Spirito è vita ed
evoluzione, l’eterno cammino e il semplice essere, fare -tutto -e -niente, essere –così –
come –sono –ora, dare –e –ricevere. Anche il fatto di non avere denaro è tuttavia
spirituale. Idem avere soldi in abbondanza. Sia la richiesta permanente di abbondanza e
di crescita, sia la richiesta permanentemente di povertà, é poco spirituale (intelligente).

Ogni fiume alcune volte porta acqua in abbondanza, e altre volte solamente in piccole
quantità. Ogni tanto si asciuga, perché l’acqua ha intrapreso un’altra via. Si trova la
saggezza sia nel flusso sia nell’arresto, nell’oscuro come nella luce. Niente che esiste
ora e qui deve essere cambiato o lodato. Tutto ciò che è qui ora, ha un motivo, una
saggezza e un significato. Comunque – questo non è una contraddizione – non deve
rimanere così.

! $!
I vostri voti di povertà e di commercio, nell’era del toro, del vostro anno dell’anima,
erano spirituali, erano un’espressione spirituale della vostra vita umana, della vostra
appartenenza a un gruppo della società. Oggi avere pochi soldi per condurre una vita
decente, è lontano dal flusso Spirituale e vitale.
Il flusso del denaro e quello Spirituale sono connessi strettamente come Spirit e Sexus.
Sono UNO.
La spiritualità è ciò che è vero, quello che È ora e qui, indifferentemente se duole,
v’innervosisce o vi fa felice. Credere in Dio, secondo le regole dettate, con restrizioni e
sotto dogmi non è spirituale, anzi non è intelligente. Ciò è un’auto rinnegamento,
un’auto inganno.
È spirituale trovare la religione nella propria vita, nel proprio mestiere e nelle ore di
calma: vivere nella riconnessione con la propria fonte e portarla nel flusso vitale.
Non è proprio spirituale, uscire ogni mattina da casa per andare senza gioia a un lavoro
non amato ma pagato, per ritornare stanchi e frustrati la sera. I percorsi, le impronte dei
piedi e delle gomme delle macchine sono oscure, pesanti – un peso per la Terra.
Chi di voi ha la forza di passare una giornata nella vostra stessa responsabilità e gioia,
senza un lavoro fisso; di fare cose ora e qui – senza l’automatismo che vi guida? Tanti
non hanno questa forza, anche se non mancherebbero i soldi per vivere. No, non è colpa
del denaro che deve essere guadagnato oppure della sicurezza che dovete avere per il
vostro futuro. Sta nel vostro rifiuto incontrare voi stessi, nella paura di non sopportarvi
– per giorni, settimane, mesi e anni della vostra vita.
È molto spirituale farsi regalare i momenti della propria vita. Delle volte è faticoso ed
esigente, perché manca la sicurezza, non esistono più appuntamenti, né distrazioni, né
“essere importanti”. Solo in questo modo i vostri flussi vitali possono cercarsi nuovi
passaggi e vie, nuove correnti dopo l’arresto, dopo la siccità – e li troveranno.

I sette livelli
Sette leggi spirituali vi conducono attraverso questo corso. Le avete create voi stessi
come cornice dell’evoluzione spirituale nel corpo. Le leggi spirituali sono leggi della
vita: la legge dell’abbondanza, della gioia, dell’espansione illimitata, dell’amore –
totalmente contrarie alle vostre leggi sociali. Le leggi spirituali guardano alla crescita,
alla libertà e alla maturità.
Tra queste leggi e le vostre decisioni esistono delle relazioni che si esprimono nella
vostra realtà. Se siete in risonanza con loro, adempiono e cambiano la vostra vita. Se
non siete in risonanza con loro, rimarranno insoddisfatte e alla prossima possibilità si
faranno vive di nuovo. Questa è la causa del perché vi ritrovate sempre davanti agli
stessi problemi, se non li risolvete.
Un aspetto della dualità: ogni forza cosmica o agisce in vibrazione con voi – positiva,
espansiva, adempiente, oppure senza connessione alla vostra vibrazione – negativa,
ristringente, non adempiente. Nell’era dell’inverno spirituale non potevate decidere tra
connessione o no, ma ORA lo potete fare. Qui queste leggi le chiamiamo livelli. Il corso
consiste in sette livelli. In questa lezione vi daremo un’introduzione e tre livelli.

! %!
Tema
Il tema e gli aspetti della risonanza saranno presentati come lemmi. Il disegno di
copertina da informazioni sia per la vostra mente, sia per lo spirito, entrano nei vostri
livelli interni e facilitano l’accesso al tema. Potete usarlo come quadro di meditazione.
Poi segue l’elaborazione del tema. Sarà spiegato e portato in vibrazione sui tre livelli
della vostra vita, la mente, la natura dell’anima e lo spazio dello Spirito.

La risonanza
Tutte le leggi spirituali agiscono nello spazio, dove ti trovi tu. Agiscono nella tua vita
ma non si sa quando e come. Non devi per forza vivere la loro benedizione e
l’abbondanza, ciò può essere impedito dalla prima legge, quella del libero arbitrio.

“Ciò che è dato dallo Spirito in piena coscienza, deve essere accettato consciamente
dall’uomo (corpo).” Ciò che il cosmo offre consciamente nel campo della
consapevolezza aperta (vedi 5°livello), deve essere accettato dall’uomo consciamente
nella consapevolezza aperta – è possibile solo in questo modo, nella conscia volontà.
Significa: Con la libera scelta devi voler diventare così com’è il cosmo. Dio ti ha creato
come il suo equivalente, quindi devi solo voler essere così come, in effetti, già sei –
profondamente!!!
Detto semplicemente: devi trovarti nella stessa frequenza vibrazionale del cosmo. Devi
essere in risonanza con lui. Finché sei in dissonanza, il potenziale fluisce attorno a te,
attraverso te, senza materializzarsi, incorporarsi, pronunciarsi nella tua vita.
I potenziali sono possibilità. Possono diventare forze materiali solamente se le prendi
per mano, se lasci fluire consciamente e con tutta la tua volontà queste energie
spirituali, attraverso la resistenza del tuo corpo (vedi generatore di corrente).

Spiegazioni
Le spiegazioni principalmente sono per la tua mente, per il tuo conscio. La tua mente
vuole crescere con te, allargarsi e avere contatto con altre intelligenze. Queste lezioni
servono anche a lei. Le saranno forniti indizi sulla natura del cosmo e sulla sua stessa
provenienza. Sarà chiarita la domanda, come realizzare questi aspetti nella tua vita: cosa
può fare la tua mente e cosa devo lasciare ad altri livelli? Come può collaborare con gli
altri?

Riflessioni
Gli esercizi ti danno la possibilità di vedere rilassatamente e con sincerità interna i
sentimenti, i pensieri e le abitudini che avevi o hai con i rispettivi temi: paure di perdita
dell’amore o di fiducia, avidità, reputazione, sensi di colpa, indegnità o sentimenti
inadeguati di responsabilità, aggressione, vanità, bisogno di potere etc.

Scrivi su un foglio ogni domanda e rispondi per iscritto accuratamente. Usa una
scrittura leggibile, scrivi con amore e perdono verso te stesso. Non giudicarti! Non
avere fretta e completa tutto più tardi, aggiungendo quello che ti viene ancora in mente.

! &!
Un giorno saranno complete. E il momento della redenzione è giunto: preparati un
bell’angolino vicino al caminetto o nella natura per passare un’ora tranquilla. Fai un
fuoco (per terra o in una scodella di metallo) e consegna - amorevolmente!!! - i tuoi
fogli scritti. Mentre bruciano, decidi di rilasciare i tempi vecchi e di iniziare un nuovo
periodo nella tua vita, con tutte le forze e benedizioni del libero flusso.
Tante guide ed energie Spirituali saranno con te e ti aiuteranno con forza nel rilascio del
vecchio. Significa trarre il bilancio della tua vita, fare pulizia e redimere il tuo
comportamento con te stesso, con la tua abbondanza (o povertà) interna ed esterna. Puoi
rilasciare solamente ciò che hai guardato e accettato apertamente.

Meditazione
I testi di meditazione, potete leggerli e comprenderli con attenzione intellettuale, oppure
usarli come strumenti per la visione interiore, come chiave di apertura agli spazi
spirituali, come medicina spirituale per il vostro corpo. La vostra mente preferisce
capire, come e perché sono successe certe cose, perché e come ha funzionato tutto fino
ad ora. È pronto per rilasciare vecchie abitudini e modelli se riesce a capirli. La vostra
anima prepara l’apertura interna. Il suo lavoro interno consiste nel trattamento e nel
viaggio tra il vostro Spirito terreno e Divino per portare informazioni, conoscenze e
forze.

La meditazione è uno strumento della consapevolezza dell’anima e dello Spirito. Questi


hanno un’ampia portata e una connessione diretta ai mondi terreni e cosmici e per
questo la meditazione è lo strumento più potente per raggiungere tutti gli spazi e tempi –
anche se al risveglio non ti ricordi più niente. Quello che chiamiamo meditazione è il
totale rilascio di concentrazione, di controllo, di contegno e d’immaginazione. È
paragonabile con il sonno, alla perdita di coscienza, al sogno ad occhi aperti e all’auto
dimenticanza. È un gioco nelle sfere dei mondi interni, senza volontà mentale.
Questi strumenti “la meditazione” o “il sonno salutare” sviluppano la loro efficacia
solamente con la tua intenzione cosciente. Il tuo spirito terreno deve indicare la
direzione, premere il bottone del SÌ, aprire gli spazi vitali e le porte corporee (vedi
2°lezione “il corpo umano, una chiusa”). Se esprimete la vostra intenzione,
intensamente, consciamente, con tutta la vostra volontà e di tutto cuore, con grande
decisione interna, allora la vostra anima e il vostro spirito divino possono assumersi la
serie della creazione e portarla avanti. Mentre lo fanno, il vostro Spirito terreno si può
riposare e lasciare CHE accada. Così è senza lavoro e può dormire.
La meditazione quindi non è un vagare senza volontà negli spazi astrali della vita, anche
se ha una grande somiglianza con questo. Avviene con perfetta concentrazione e
indifferenza, con una volontà ben precisa e totalmente senza scopo. Questa situazione è
senza magnetismo e si trova esattamente tra i mondi del cosmo e della Terra, tra il tuo
corpo e lo Spirito, nel vuoto del tempo. (6° livello) Fa uscire la tua ragione dal corpo e
fa entrare lo Spirito. Annulla la tua vecchia guida ormonale e il processo di degrado del
tuo corpo, producendo ormoni, acidi ed enzimi del tutto diversi. Contemporaneamente a
questo scambio interno avviene un adattamento corporeo agli spazi spirituali della
consapevolezza, che possono aprirsi rapidamente ed esprimersi nella tua vita.

! '!
Le forze spirituali della meditazione, nell’ipofisi (ghiandola pineale), producono
melatonine, le quali attraversano il corpo, lo rilassano e lo addormentano. In questa fase
della tua vita avviene il metabolismo delle informazioni spirituali e l’incorporazione
dello Spirito. Si forma un equilibrio tra consapevolezza e corpo cristallino: ciò che avete
vissuto nello stato di veglia diventa materia corporea. Contemporaneamente avviene nel
sonno salutare l’apertura della consapevolezza cellulare, permettendovi di avere
comprensione e spiegazioni nel prossimo stato di veglia, che prima non erano possibili.
In questo ritmo meditativo del sonno-veglia, dondolate il vostro corpo e la vostra
consapevolezza, in alto nelle sfere della luce cristallina. Squilibri tra corpo e
consapevolezza vi provocano sia problemi corporei e spirituali sia malattie e anomalie.
Nel sonno il corpo è privo di resistenza ed è aperto, lo Spirito grande veglia e agisce.
Preparerà esattamente quei passi e incontri nella tua vita che ti serviranno per entrare
nel campo dell’abbondanza. Alcuni passi sembreranno errati o dolorosi – secondo la
ragione. State tranquilli, lo Spirito Divino non vi porterà mai in circostanze che vi
danneggiano.
L’uso delle meditazioni
Con un respiro profondo rilascia la giornata, la vita corporea e tutta la tensione. Apri il
tuo cuore e leggi il testo, piano o a voce alta. Non ragionare con la mente ma lascia le
parole all’anima e allo Spirito. Leggi tutto a loro, così lo spirito delle parole può fluire
dentro di te. Forse senti una grande ampiezza mentre il tuo campo corporeo si elettrizza
durante il tuo rilascio, forse senti un flusso forte nel tuo cuore mentre si apre e diventa
attivo. Forse ti accorgi degli esseri Spirituali, che sono connessi con te e ti stanno
accanto. In questo momento attraversi un portale reale, da un mondo all’altro.

Leggi per capitoli, i testi lunghi, chiudendo di tanto in tanto gli occhi e lasciando
vagabondare il tuo spirito. Alla fine del testo (se non ti addormenti prima) lascia
ascendere del tutto il tuo spirito nelle contrade di questa vibrazione: chiudi gli occhi e
dormi. La vera meditazione avverrà quando non fai più niente.
È consigliato fare la meditazione di sera, prima di addormentarti. In questo modo
l’anima e lo Spirito possono lavorare tutta la notte con il tuo corpo e l’ego: trasportano
veli e scorie, scambiano informazioni nelle cellule, chiariscono energie di voto e
annullano implantati. In questo periodo avvengono le operazioni spirituali, che
rimettono il tuo corpo in gran forma.
Puoi farle anche durante il giorno, basta che ti prendi tempo a sufficienza. Può darsi che
sparisci per 2 o 3 ore dalla superficie. Anche se non ti addormenti, ma rimani coricato,
rilassato, succede quello che deve succedere. Non crearti delle immagini e nessuna
costrizione su cosa durante la meditazione dovrebbe o potrebbe succedere.
Le meditazioni cagionano il rilascio di dolori, sintomi e sostanze dal tuo corpo. Senti
dopo i cambiamenti nel corpo. Concentrati sugli aspetti liberati e non su quello che
ancora duole. I dolori sono un segno che qualcosa di vecchio, stretto, se ne va dal tuo
corpo. Con il tuo respiro, con l’atteggiamento positivo e con l’apertura conscia del
corpo puoi aiutare questo processo di liberazione. Concedi al corpo il tempo necessario
per stabilizzare le nuove energie e vibrazioni.

! (!
La svolta dei tempi

Il denaro e il mondo Spirituale


Nelle ere passate dividere denaro e Spirito era un aspetto di potere e sottomissione. Non
solo erano divisi tra loro ma anche da voi stessi. Con il voto del commerciante avete
interrotto il libero flusso dell’abbondanza materiale-terrena nella vostra vita. Con il voto
della povertà avete interrotto il libero flusso dell’abbondanza Cosmica Spirituale. Con
questi due voti avete separato la vostra forza creativa da voi stessi, lasciando la vostra
intera vita alla benevolenza e alla volontà di altri. Per tante vite avete scelto di essere
vittime, avete giurato nuovamente la vostra sottomissione, avete fissato di nuovo la
vostra dipendenza, avete portato a livelli bassi il vostro essere. Per tante vite avete
“venduto” l’anima, legandola con catene religiose – sia da impotenti, sia da potenti. Per
questo motivo le vostre forze interne, che sopprimono il vostro flusso di denaro e di
abbondanza nello spazio terreno e spirituale, sono grandi, profonde, nascoste e potenti.
Non le potete riconoscere, ne afferrarle, ne tirarle fuori, perché sono infinitamente
sottili. Sono diventate una parte della vostra matrice cellulare, della vostra carne e della
vostra convinzione interna, di essere una “persona per bene e educata”. Non è possibile
smontare, con la vostra forza mentale (nello stato veglio), questi intrecci dei vostri voti
di povertà e di commercio. Come vedete: voi avete lasciato gran parte della vostra vita
terrena allo Spirito Divino, alla pietà e alla forza di redenzione. Un giorno dovrà
avvenire la redenzione ma nessuno sa niente di preciso. Su di essa non è possibile
pensare, pianificare e organizzarla.

“Il denaro rovina il carattere”. Non è vero, perché il carattere era già rovinato prima
che il primo denaro fosse stampato. Il carattere cosmico fu esposto alla luce e
all’oscurità della dualità già dalla nascita.
“È pericoloso avere tanti soldi”. Bene, è così: se hai tanti soldi e non li lasci fluire,
non li dai via, li usi per dominare, allora non ti trovi nel flusso cosmico. Allora non sei
acqua ma pietra, sei il muro della diga che deve resistere a una forte pressione. Il tuo
Spirito, TU STESSO, vorrebbe vederti nel flusso vitale, vorrebbe che tu beva l’acqua
della vita, che ti attivi, nuoti e raggiunga nuove sponde. Così ti manderà quegli esseri
che ti aiuteranno a rilasciare di nuovo tutto il denaro tenuto stretto. Sei tu stesso che
attiri gli aiutanti oscuri o chiari da tutti i livelli possibili.
“Il denaro deve essere investito. Il denaro deve lavorare e moltiplicarsi. Il denaro
deve essere investito per garantire il futuro!” Nella vecchia era tutti questi discorsi
erano giusti, anche se vi portarono negli abissi dell’impotenza e della pietrificazione.
Era lì, dove volevate andare. Il punto più basso contemporaneamente è quello di svolta.
La nuova era vi porta – da fuori – cambiamenti di frequenza e la rigenerazione dei
vostri corpi, provocando – se usate internamente ancora le regole del gioco della
vecchia era - sintomi e problemi nella vita quotidiana, blocchi e perdite del vostro flusso
di denaro. Tutte le basi della vostra vita spirituale sono cambiate, anzi messe
all’opposto. Per questo tutte le vostre vecchie opinioni di crescita e abbondanza vanno a
vuoto. I vostri vecchi contratti morali e accordi, concorrenze e concorsi non possono più
funzionare!
I cuori di tutti gli umani sono uniti spiritualmente e questo ha un grande effetto sui
vostri affari. Significa: tutto ciò che senti nel tuo cuore, lo sentono anche gli altri. Tutti i

! )!
pensieri di povertà che emani ancora oggi, troveranno sicuramente partner d’affari che
la pensano come te. Questi ti fregheranno sicuramente nello stesso modo come lo fai tu
con te stesso. Significa anche: tutta la spensieratezza che emani oggi, ti porterà
sicuramente partner che la pensano come te e che con te costruiranno un nuovo mondo
d’affari, di mestiere e di denaro, del libero dare e ricevere.
È una questione di risonanza. Non è la questione della credenza o della fiducia ma della
risonanza tecnica. Quello che emani, attiri. Non si tratta della questione di guida
spirituale o destino ma della propria scelta e decisione.
L’era delle vecchie strutture potenti è passata. I governatori e i preti avevano potere su
di voi. Vi hanno detto cosa e come dovevate fare. I loro mezzi di repressione erano
denaro e spirito. Non potevate né AVERE né ESSERE. Miei Cari, ciò è talmente
impregnato nelle vostre ossa, che ora ne siete succubi: siete i vostri stessi governatori e
preti, che decidono per voi e vi sopprimono – da voi stessi e dal resto dell’umanità.
Lo spirito non avrà più potere, perché non esiste solo un Dio ma milioni. Il denaro non
avrà più potere, perché ce n’è per tutti. Come entra nella vostra vita? Semplicemente se
lo permettete, lo create, se vi sentite degni!!!
Non ci sono spade di Damocle sopra di voi, ma cornucopie piene di soldi, oro e
abbondanza. Vi riempiono se lo volete e lo permettete. Tanti di voi lo vogliono ma non
lo permettono. Per questo motivo non ci occupiamo dell’organizzazione esterna ma
dell’apertura interna. Certamente non si tratta del denaro e dell’oro ma della riconquista
della vostra gioia e spensieratezza, della vostra forza creativa e della compassione.
Queste forze sono la prima ricchezza della vostra vita, dalla quale arriva
automaticamente la seconda.
Naturalmente si tratta di una benedizione per gli altri, se avete denaro in abbondanza,
per poterlo regalare, per viaggiare ed essere lì dove siete amati e ben accettati?
Sarete preziosi per gli altri se non sprecate più la vostra vita con un lavoro inutile.
Immaginatevi di non essere più sempre stanchi e di avere tanto tempo a disposizione per
gli altri, per fare con loro delle cose che vi rendono felici entrambi e aprono le ali della
leggerezza cosmica?
Sarete una benedizione per la Terra e l’umanità se avrete sempre abbastanza denaro, per
respirare spensieratamente, per avere il cuore libero e molto aperto. Infatti, solamente la
qualità del vostro respiro e del battito cardiaco sarebbe balsamo per il respiro e il battito
del cuore dell’umanità, infatti!
Oziosità? Bene, tanti di voi lavorano volentieri, però ancora non avete trovato il vostro
lavoro – primo, perché non esiste ancora, - secondo, perché non avete sciolto il nodo dei
vostri voti, - terzo, perché cercate solamente nella luce, anche se il vostro lavoro
cristallino sta nell’oscurità, - quarto, perché nel vostro profondo interiore vi piace
lasciare le cose come stanno. Per primo dovete rilasciare le vecchie scorie cellulari e di
credenze, e liberare la luce dentro di voi. Scoprirete da voi il vostro lavoro, lo
svilupperete e lo estenderete. Potete rilassarvi in santa pace, con gioia e senza pensieri
per la sopravivenza. Non potete raggiungerlo con la mente ma solamente con lo Spirito.
Potete fare tutto contemporaneamente – non più in successione.
Ora, non chiederti: “Come può funzionare?” Infatti, non è immaginabile e noi non vi
daremo nessuna risposta. Questa domanda in se, quest’atteggiamento interno chiude il

! *!
tuo campo, perché si basa su dubbi. Non porre questa domanda ma rallegrati a questa
notizia e respira profondamente. Questo apre il tuo campo, permettendo allo Spirito di
fare tutti i preparativi che regolano le tue cellule e la tua consapevolezza alla realtà della
quinta dimensione. Si tratta di magia, della tua magia, che un giorno ci spiegherai.
Vi trovate nella risonanza cosmica quando avete tanto denaro, non facendo scorte, ma
ricevendolo e rilasciandolo continuamente. Poi sarete veramente ricchi. Non è possibile
ricattarvi ne rapinarvi, perché la vostra abbondanza fluisce e non serve un aiuto per
rilasciarla. Esiste un solo motivo per non volere tanto denaro?

Mondi simultanei
Esistono due mondi affiancati nello stesso spazio, ma in realtà diverse. La Nuova Terra
vibra tra 14 e 500 Hertz, la vecchia Terra tra 1 e 14 Hertz. Apparenti contrasti si
spiegano dal fatto che entrambi i principi esistono: il vecchio e il nuovo.

Sulla vecchia Terra sono divise la forza spirituale nel cervello e la forza dell’amore nel
cuore dell’uomo. Gli impulsi cosmici sono accolti attraverso il magnetismo del cervello
e dell’ipofisi, e trasmessi attraverso il sistema centrale nervoso al corpo e alla coscienza.
In questo modo arrivano al corpo senza avere contatto con il cuore, provocando
un’elevata attività ormonale che scatena ed equilibra nell’organismo sentimenti
d’irrequietezza, paura, aggressione, attivismo e depressione. Questa via degli impulsi
spirituali dentro il corpo è, nel vero senso della parola, spietato. Lo spirito e l’amore
percorrono vie differenti e dividono le esigenze quotidiane in diverse competenze. Ciò
provoca contraddizioni interne, divisione e perdita di forza. I campi aurici e i Chakra
vibrano in differenti frequenze non armonizzate, il flusso della forza vitale scorre con
grandi deviazioni e perdite attraverso i campi aurici. Esiste il karma, la via della causa e
dell’effetto. Esistono mondi grigi, dolore e l’Akasha. Qui ancora regna il principio
colpa-espiazione, qui funzionano ancora le tecniche e i contratti vecchi, basati sulla
paura e sulla dipendenza, ancora per poco tempo. Gli uomini della vecchia Terra spesso
sono fuori di sé, lontani dal proprio nucleo. Agiscono sul mondo esterno e reagiscono
sugli influssi esteriori. La propria forza creativa ancora non è stata scoperta e perciò
senza effetto.
Sulla Nuova Terra lo Spirito cosmico nel cervello e l’amore Cristico nel cuore sono
uniti. Tutti i campi vitali e i Chakra sono armonizzati e uniti. In conseguenza gli impulsi
cosmici prendono una via diversa, più diretta, più semplice di prima.
Fluiscono attraverso il canale di Metatron – l’asse dei campi uniti – al cuore, dove si
legano e si trasformano in una forza adatta al corpo. Il cuore è nominato anche il
computer cosmico, perché in quest’organo centrale esistono tutte le informazioni e
forme d’energia esistenti nel cosmo, sotto forma di microchip cellulare, organico-
cristallino.
Il flusso cosmico entrante attiva quelle informazioni e matrici di energia nel tuo cuore,
che ora sono importanti per te. Questa trasmissione a impulsi la puoi ricevere
nell’interiore come informazione parlata. Se chiedi che cosa succede in questo periodo
dentro di te, l’apprenderai nel silenzio.
Questo percorso degli impulsi cosmici dentro il corpo è nel vero senso della parola,
caloroso. Tutte le informazioni, prima che raggiungono il cervello e il corpo, sono

! "+!
circondate dalla forza dell’amore e dalla chiarezza cristallina del cuore. Ciò con il
tempo rende superflui, anzi impossibili, tutti i sentimenti negativi. Il sistema ormonale
entra in una quiete totale e infine nella trasformazione del suo vecchio ruolo di maestro.
Sulla vecchia Terra regna il principio di evoluzione, “dolore e paura”, sulla Nuova Terra
regna il principio, “gioia e creatività”. Qui non esistono né dipendenza né concorrenza,
perché ogni uomo crea dal suo centro della propria forza e saggezza. Ognuno ha da dare
qualcosa di Unico in cooperazione con gli esseri dei mondi corporei e incorporei.

1°livello: “L’Essere dell’abbondanza”

Tema:
Il campo quantico.
Il potenziale puro.

Realizzazione della risonanza attraverso:


L’auto-riferimento
Il silenzio.

Tema
Il campo quantico
Nella metafisica il cosmo è denominato “campo quantico”, il campo di tutte le
possibilità. Ogni potenziale utilizzato per vivere la REALTÁ, in qualsiasi tempo su
qualsiasi pianeta o in qualsiasi dimensione, si trova qui. Tutti “giochi e strumenti”,
necessari per la creazione, per fare delle esperienze oscure o chiare, si trovano già qui. Il
campo quantico (il cosmo) è l’essere dell’Abbondanza Infinita. La meccanica quantica è
la ricerca di questo campo e la teoria della connessione tra il campo fisico del limite
infinito e il campo cosmico dell’abbondanza infinita:

Tu sei pura consapevolezza, infinita, illimitata. Sei la pace, l’equilibrio, la semplicità e


la felicità. Sei sapienza e abbondanza – tutto ciò in infinita espansione.
Niente è diviso da te. I tuoi pensieri sono la viva consapevolezza che agisce. Hanno il
potere di aprire e di chiudere gli spazi energetici e spirituali.
Il tuo corpo umano non è diviso dal corpo dell’universo, perché non esistono limiti. Il
tuo corpo è un’essenza dell’universo e di tutti gli universi. L’universo è un’espansione
del tuo corpo e di tutti gli altri corpi. Sei Uno con l’universo, con tutti gli umani ed
esseri.
L’abbondanza nella tua vita la puoi creare soltanto se accetti,
- che l’universo, il tuo corpo, è illimitatamente ricco,
- che i corpi di tutti gli altri umani fanno anche parte del tuo universo,
- che quindi fanno anche parte del tuo corpo e della tua vita.

! ""!
Significa: che riesci a crearti l’abbondanza nella tua vita solamente se includi anche
quella degli altri. Se l’abbondanza fluisce nella tua vita, fluisce anche in quella di coloro
con i quali sei in contatto. Mai sottrai agli altri ciò che ricevi.
Il vecchio principio astringente è: ”Se perde uno, perdono tutti”. Il nuovo principio
esteso è: ”Se vince uno, vincono tutti”. Questi due principi si polarizzano
(s’intensificano) in questi tempi e richiedono una vostra scelta. Che non sarebbe: “Io o
gli altri” ma “perdere o vincere”.

Il potenziale puro
Il potenziale puro è TUTTO. Oscilla nel cosmo, nello spazio del NIENTE e aspetta di
essere usato. Il potenziale puro è energia cosmica di essenza e vibrazione superiore. Sa
tutto ma non ha sperimentato niente. Per questo discende le dimensioni “verso il basso”
nella materia. Sul percorso comprime la vibrazione da dimensione a dimensione, a tal
punto da divenire lui stesso materia. Così si addensa anche la sua consapevolezza.
Dimentica la sua origine, non sa più niente e sperimenta tutto.

Attraverso le sue esperienze si avvicina di nuovo al nucleo della sua identità cosmica.
Un giorno si dissolverà dalla materia, che è la resistenza del libero fluire, e ascenderà
negli spazi Spirituali. Ora sa tutto e ha sperimentato tutto. Si è trasformato in FORZA
cosmica.
Ogni potenziale, ogni energia cosmica si deve incorporare, fluire nel campo della
resistenza per diventare forza creativa. L’energia cosmica mira a diventare materia,
prima di ascendere come energia Spirituale. Con lo Spirito Divino succede la stessa
cosa, entra in un involucro umano, vive delle esperienze nella materia, per poi
ascendere con questa ricchezza.

Realizzazione della risonanza attraverso


L’auto-riferimento
La mente, l’ego, guarda fuori nel mondo. Con ciò chiude gli spazi energetici e spirituali.
Si allinea reagendo sul mondo terreno. Il vecchio mondo terreno è uno spazio stretto a
bassa vibrazione. È il campo della CONTROFORZA e dell’OPPOSIZIONE. Qui
regnano sottomissione e disordine, caos e squilibrio, senza ordine e forza, abbondanza e
ricchezza. Questi si devono ancora creare. L’uomo guarda nel mondo esteriore e cerca lì
la fonte dell’abbondanza, ma trova solamente problemi, compiti e doveri, contratti e
vincoli.

L’adempimento e l’abbondanza la trovi se guardi verso l’interiore – verso te stesso, nel


tuo cuore. Questo luogo è identico al campo quantico. Nel tuo cuore esistono le stesse
forze, esseri, tempi e spazi come nel cosmo. Il tuo cuore è un piccolo cosmo sulla Terra.
Thoth d’Atlantide disse: “Il cosmo si sviluppa attraverso il cuore umano”.
Il tuo Spirito allinea il suo sguardo verso l’interiore e unisce il suo corpo con il cosmo.
Qui e Ora tutto esiste in abbondanza infinita.

! "#!
Le tue fantasie e sogni non ti pongono limiti. Ti permettono una paga mensile di 20.000
euro con sette giorni lavorativi. La tua coscienza, la tua ragione ed esperienza, il tuo
codice morale e l’auto-stima non lo permettono. Limitano la paga a 3.000 euro con 30
giorni lavorativi, più 80 ore di straordinari al mese.
Che cos’è la fantasia? Che cosa sono i sogni? Che cosa sono la coscienza, la ragione,
l‘auto-stima e il codice morale?

Silenzio
Nel silenzio si apre uno spazio senza tempo, attraverso il quale raggiungi il tuo cuore.
Entra il più spesso possibile nel tuo silenzio e nel tuo cuore. Stai nel silenzio per un
momento e ritirati in te stesso. Espira, inspira ed espira profondamente per alcune volte.
Apri il tuo cuore. Se lo decidi, succede. Svuotati internamente, liberati e allargati.
Ripeti: “Io rilascio ciò che era, ciò che è, e ciò che sarà. IO SONO QUI E ORA Uno
con me STESSO”.

Puoi farlo seduto o coricato, più tardi quando sei pratico anche in piedi o quando
cammini. Il senso dell’esercizio consiste nel trasloco del tuo Spirito dalla testa al cuore,
per stabilirsi lì. Leggi la sera la meditazione dell’unione dei campi o un’altra
meditazione sul cuore e addormentati.

Autocoscienza e auto-autorizzazione
Con il tempo sentirai un notevole cambiamento nella tua percezione e forza. Farai delle
profonde esperienze del tuo essere, scoprirai delle parti di te che finora non conoscevi,
risveglierai delle forze della tua infanzia, ormai maturate. Nei sogni, nelle visioni e
nello stato di veglia, noterai espansioni nella tua vita, che ti aiuteranno ad accettarti
sempre più, come il naturale centro del cosmo.

Capirai che, essere arrivati a se stessi, non significa ritirarsi dagli altri, anche se ogni
tanto è necessario farlo. Più arriverai a te stesso, più aperto, utile e prezioso sarai per il
prossimo. S’immergeranno nel tuo campo radioso, si libereranno dai propri veli grigi e
imboccheranno la strada dell’autocoscienza.
Completa i tuoi esercizi con il cambiamento delle tue abitudini:
- Allenati a pensare positivamente, alla gioia e alla spensieratezza, in ogni occasione
della vita;
- Sii attento con te stesso e osserva le tue azioni e reazioni;
- Sii nel presente se i tuoi pensieri vagano nel passato o nel futuro, riportali dolcemente
nel Qui e Ora.
- Formula una conscia intenzione, per cambiare i tuoi pensieri e sentimenti;
- Prendi nota in un diario. Scrivi le tue percezioni e i tuoi sentimenti, che sono più
importanti degli avvenimenti esterni.

Tutto ciò porta all’auto-autorizzazione, alla seconda nascita sulla Terra. Con la prima
nascita, la tua anima entrò nel corpo fetale e cresceva con lui. Questa nascita dell’anima
aveva il significato di sviluppare un corpo adatto allo Spirito.

! "$!
Dal 28° anno di vita questo corpo è pronto. Ora si manifesta la nascita dello Spirito. Il
tuo Spirito vuole entrare nel tuo corpo per portare il suo potenziale sulla Terra creando
una forza.
L’auto-autorizzazione unisce la consapevolezza del corpo, dell’anima e dello Spirito.
Con ciò il tuo campo radioso cambia completamente. L’aura elettromagnetica si
trasforma in un campo radioso elettrico. Si sciolgono la tua connessione con le forze
elettromagnetiche della Terra e l’intreccio con i pensieri e le emozioni dell’umanità.
Questa trasformazione interna automaticamente porta a grandi cambiamenti nel tuo
mondo esterno.

Spiegazioni
Il cosmo è un essere dell’abbondanza
Immagina il cosmo come un grande essere Spirituale, una personalità come te. In ogni
era, il cosmo mandò energie differenti verso la Terra. Per lui è facile ridurre i raggi,
provocando oscurità, caos e disordine sulla Terra. È anche facile aumentare i raggi
portando la luce sulla Terra e con essa tutte le possibilità della gioia, dell’abbondanza,
del libero fluire e della ricchezza.

Povertà e ricchezza, blocco e libero flusso, sono in prima linea una questione di volontà
e di merito: da ciò si producono le frequenze oscillanti e le radiazioni. In seconda linea,
è una questione dell’era entro il vostro ciclo di trasformazione. La volontà Spirituale
provoca vibrazioni cosmiche ed ere terrene. Tu sei Uno con il cosmo, con la volontà
Spirituale e con le ere terrene. Con ciò sei anche Uno con la povertà e la ricchezza.
Tutto questo è molto sconcertante per la vostra mente, ma per il vostro cuore, molto
rilassante. Lascia la precedenza al tuo cuore!
La tua mente non riesce a capire che caos e oscurità sono aspetti dell’abbondanza,
perché vive proprio l’incontrario dell’abbondanza. Il tuo cuore invece sa che diventi
ricco: forza interiore, idee, tenacia, insistenza e gioia crescono sul campo della povertà.
Quando il tempo è maturo, faranno fiori e frutti – diventeranno ricchezza terrena.
Il cosmo stesso è un essere dell’abbondanza infinita, incondizionata. Se non gli avessi
posto limiti e condizioni, ti verserebbe sfrenatamente addosso, la sua abbondanza,
soffocandoti. Sarebbero inutili il tuo percorso fatto, la tua intenzione e la tua creazione.
Secondo l’accordo, a ogni singolo essere il cosmo da ciò che vuole e gli serve, anche e
proprio nei tempi oscuri della sua evoluzione. Perché la vostra volontà conscia si
distingue dal subconscio e dalla consapevolezza superiore.

Volontà non è uguale volontà


Consapevolezza non é sempre consapevolezza. Il tuo stato di veglia non sa cosa vuole,
oppure vuole delle cose che sono illogiche, insensate, irrilevanti e non sagge. Il tuo
subconscio ti manda continuamente delle dichiarazioni di volontà: sentimenti vecchi,
energie fissate e bisogni terreni. La tua consapevolezza superiore conosce il progetto, le

! "%!
idee e la meta della tua vita corporea, portandoti la realtà analoga, adatto e combinata al
subconscio e allo stato di veglia.

Due nuove ere


Da un lato, questo periodo sulla terra è un’era cosmica entro il vostro anno d’anima
abituale (vedi lezione 4). Porta con sé “nuove” pretese e incrementi che non sono
neanche così nuovi, perché li conoscete già dallo stesso mese dell’ultimo anno
dell’anima – ricordi che giacciono nella vostra memoria cellulare, aprendosi ora.

Dall’altro lato il periodo sulla terra è l’inizio di un’era galattica. Qui non è mai esistito
prima. Su questo non avete informazioni o ricordi nella vostra memoria cellulare. Qui
pervengono strutture, modelli e correnti del tutto nuovi e profondamente non abitudinari
– né per voi, né per noi.
Nonostante ciò, questa vita galattica si genera tramite voi. Nasce attraverso i vostri cuori
cosmici, che nelle ere oscure dei voti terreni di povertà e di commercio non erano per
niente inoperosi. Per portare queste nuove energie dell’abbondanza e dell’estensione
infinita nella vostra vita, dovete prima capire e accettare la meccanica della vostra
vecchia era oscura. Con ciò arrivate ai vostri cuori cosmici, i quali vi mostreranno poi la
meccanica. In questo modo, sulla Terra, procederete in avanti, mentre nello Spirito
avevate già percorso la via. Siete già lì, dove volete arrivare.
Il rapporto verso l’oggetto nell’era dei pesci ti trascinò via da TE STESSO, dallo
Spirito e dall’anima. i tuoi occhi si puntarono sulla carne, la materia, il denaro e il
mondo.
Il rapporto verso il soggetto (verso se stessi) permette la sincronizzazione della tua
vita terrena con il cosmo. Chiudi gli occhi davanti al mondo per un certo periodo. Non
chiuderli con l’intenzione del rifiuto e dell’ignoranza ma con amore, perdono e cura per
TE STESSO. Quello che fai per te, lo fai per il mondo.
Guarda all’interno e preparati a trovare potere, forza, gioia e abbondanza. Fallo ogni
giorno, soprattutto la mattina dopo il risveglio e la sera prima di addormentarti. In
questo modo si possono aprire i tuoi occhi spirituali, TU STESSO diventerai la fonte
della gioia e dell’abbondanza per il mondo.
Immagina di essere un seme dorato nello scuro infinito spazio cosmico. Se ti guardi
intorno, non vedi altro che oscurità sulla Terra e nel cosmo. Ma nel tuo nucleo conosci
la luce e la ricchezza. I tuoi occhi esterni per questo sono ciechi, chiudili e guarda
nell’interiore. Qui scoprirai nel silenzio TE STESSO, il tuo Sé cosmico, sperimenterai
chi sei veramente e quale potere risiede in te.

Riflessioni
Con le seguenti domande osserva la tua vita e rispondi dettagliatamente.

1. Hai abbastanza denaro per vivere? Se rispondi no, perché?

2. Che cosa fai con il tuo denaro? Quali vie usa per venire da te? Che cosa fai per
favorirlo, cosa pensi di dover fare per averlo?

! "&!
3. Parli di denaro? Con chi e con chi no? Se rispondi no, perché?

4. Permetti ad altri di avere un quadro sulla tua situazione finanziaria? Se rispondi no,
perché?

5. Che cosa hai fatto fino ad ora per avere abbondanza (considerazione, amore, aiuto)?
Che cosa potresti fare ora o in futuro per averla?

6. Che cosa fai per bloccare o per respingere ciò che arriva da te (amore, elogio,
rispetto, regali, denaro)? Perché lo fai?

7. Sei di mano larga nello spendere il denaro? Perché e per cosa?

Meditazione

Unire i campi separati


I campi aurici e i chakra del vecchio mondo oscillano in diverse, non adattate frequenze.
Il flusso della forza vitale attraversa i campi aurici su grandi deviazioni e perdite. È
ovvio unire per prima cosa questi campi?

Meditazione per l’unione dei campi vitali


Nel tuo nucleo è facile unire e armonizzare i campi vitali che vibrano differentemente
(chakra, campi aurici e spirituali e spazi cosmici). È consigliato scegliere, decidere e
permettere allo stesso tempo la vibrazione più alta che sopporti:

Io inspiro ed espiro profondamente rilassato. Rilascio ciò che era, ciò che è, e ciò che
sarà. Io sono Uno con l’oceano della luce cristallina. Questo è il mio spazio vitale che
ora accetto, esploro e riempio con me stesso. L’amore infinito mi attraversa. L’infinita
Luce di Cristo attraversa tutte le cellule del mio corpo.

! "'!
Apro ampiamente il mio corpo e rilascio tutte le energie alla Terra.
Nella profonda inspirazione ricevo nel mio cuore la Luce Divina e con l’espirazione
espando questa sfera di luce splendente verde smeraldo un po’ oltre il mio cuore fisico.
Mentre lo decido, accade. Il mio cuore pulsa nella sfera della luce verde smeraldo –
respiro profondamente.
Nell’inspirazione ricevo questa luce nel mio cuore. Nell’espirazione la faccio brillare
nella sfera di luce che si espande. La faccio crescere con la mia amorevole volontà: fino
alla gola e in basso al plesso solare. Il mio torace ora respira in una sfera di luce rosa.
Con il prossimo respiro la sfera cresce ancora. Ora si estende fino alla fronte, giù per le
braccia fino all’ombelico. Il mio torace è al sicuro in una sfera di luce smeraldina.
Con ogni respiro si espande la sfera:
…. Su fino alla testa, e in basso fino al coccige. Ora splende di un mite azzurro…
…. Su fino al chakra Alfa, e in basso fino al chakra Omega, dove splende in un mistico
blu indaco. Tra questi due risiede il canale di Metatron, il dorato tubo respiratorio della
mia anima. Respiro dolcemente…
La sfera cresce con un altro respiro: tra l’ottavo chakra e le ginocchia, splende in un
mite magenta e si espande nei campi dei miei sentimenti ed emozioni…
…. espansa tra il nono chakra e i polpacci, raggiunge la vibrazione color magenta,
unendo il mio corpo mentale con tutti i suoi campi…
…. La sfera cresce su fino al decimo chakra e in basso fino ai piedi. Ora tutto il mio
corpo giace nella vibrazione opalescente madre perla, includendo dolcemente il mio
copro Spirituale…
Il mio prossimo respiro estende la sfera nel regno dell’anima Superiore. Raggiunge
l’undicesimo chakra dal colore giallo dorato, fondendo tutto con il mio cuore.
Un altro respiro indora la luce. Ha raggiunto il dodicesimo chakra e il mio Sé Cristico.
Lascio fluire liberamente tutti i flussi.
Nel tredicesimo chakra la luce argentata tocca la mia presenza IO-SONO e respira
l’Essere cosmico negli spazi del mio corpo.
Un altro respiro conscio estende la sfera dell’Una Luce nel quattordicesimo chakra. Qui
tutto si fonde nella pura Luce bianca con la FONTE. Qui, nei regni cristallini, Sono Uno
con il Tutto.

! "(!
2° Livello “Il flusso cosmico”

Tema:
Tre flussi nel cosmo e sulla terra
Danno e ricevono nel ciclo eterno.

Produzione della risonanza con:


Essere nel flusso: dare e ricevere,
gioia, amore, senza condizioni.

Tema

Tre flussi nel cosmo e sulla terra


Il flusso cosmico è intelligenza in continuo movimento, un flusso infinito di volontà e di
consapevolezza, che scorre potentemente attraverso i tempi, gli spazi e le dimensioni;
un flusso di energie e informazioni, dove nella continua espansione, giacciono
l’abbondanza e la ricchezza nell’infinito movimento.
Niente va perso, niente si ferma o blocca tutto, non esiste concorrenza. Tutto si
moltiplica: quello che scorre via, ritorna moltiplicato per mille. Quello che muore o
finisce in un ciclo, continua la sua vita nel prossimo.
Questi sono i cicli della Terra: acqua, vento, crescita delle piante, degli animali e del
suolo. Questi sono i flussi dei vostri corpi: sangue, linfa, respiro, nervi, ormoni e ossa,
così come i sistemi energetici vitali ed eterici.
Tutti i cicli e i flussi cosmici sono aperti e tutti quelli terreni sono chiusi. Tutti i cicli e i
flussi possono perdere la vita sulla Terra, ma non nello Spirito. Significa: l’apertura
spirituale protegge la vita terrena, mentre la chiusura terrena la fa morire.
I flussi cosmici sussistono nel DARE. Un flusso infinito si concede senza condizioni e
si perde nell’infinito – senza perdersi come lo intendete voi. I flussi cosmici continuano
a unirsi tra di loro, non importa quanto si sono allontanati.
I flussi terreni sussistono nel DARE e nel RICEVERE. Pensate all’inspiro e all’espiro,
alle vene e alle arterie, alla gamba destra e a quella sinistra, al giorno e alla notte, al
mangiare e all’espellere, alla nascita e alla morte. Anche loro non si perdono, scorrono
lontani, si rinnovano e ritornano.
Solamente il flusso dei vostri sentimenti e pensieri è libero di scorrere dove vuole. Il
flusso delle vostre intenzioni e della vostra volontà può scorrere fuori o no, ritornare o
no. Il flusso della vostra scelta e decisione si può rinnovare o no. Il flusso del SÌ e del
NO può scorrere, oppure prosciugarsi. Decidete voi stessi se i flussi scorrono o no.
Tutto ciò che non decidete consapevolmente e con la vostra volontà, si ferma. Per
questo vi è stato dato il libero arbitrio. Con la continua non-decisione regna il NO, i
flussi si prosciugano e voi morite – sulla Terra, perché non siete più in risonanza con i
flussi della Terra e del Cosmo.
DARE e RICEVERE sono forze del flusso cosmico sulla Terra. Vi arricchiscono e
sviluppano il vostro Essere.

! ")!
Il respiro cosmo-planetario
Tra il nucleo del pianeta e del cosmo scorrono due flussi: il flusso cosmico scorre dal
cosmo al cuore della Terra e il flusso planetario scorre dal cuore della Terra al cosmo. Il
flusso cosmico è LUCE. Trasporta nutrimento spirituale, saggezza, gioia e amore. Più si
avvicina alla terra, più si raddensa per non bruciare la Terra e l’umanità.

Il flusso planetario è SCURO. Trasporta strette esperienze terrene ed energie della


confusione, del dolore e della paura. Più si allontana dalla Terra, più diventa chiaro e
ampio.
Questi flussi possono scorrere solamente perché ci sono dei ripetitori e dei trasformatori
sulla Terra: la vostra colonna vertebrale con il sistema nervoso centrale e i vostri cuori
trasformatori.
Il pianeta si può sviluppare solamente perché ci vivono gli uomini. “Che bello”, potreste
dire “che c’è tanta gente sulla Terra, in questo modo lei riesce a svilupparsi
meravigliosamente”. Infatti, si è sviluppata molto, entrando profondamente negli spazi
del dolore e della pietrificazione, come i tanti umani che per lei sono diventati un
grande peso.
Bene, voi ravvivate il respiro cosmico-planetario. Voi avete la mano sull’interruttore per
lasciare scorrere o fermare questi flussi, per renderli chiari e fluenti oppure scuri e
viscosi. Possono fluire soltanto se siete aperti verso i due poli e direzioni, se il vostro
atteggiamento interno è allineato a entrambi i movimenti: dall’alto verso il basso e dal
basso verso l’alto.
Questi due movimenti corrispondono alla volontà Spirituale superiore. Il cenno del SÌ:
“Sia fatta la TUA (Divina) volontà” – vi connette con i regni alti e bassi. Il cenno del
NO: “Sia fatta la MIA (umana) volontà!” – vi connette con i mondi orizzontali della
Terra. Un flusso alternato produce flussi vitali potenti.
La vostra libera volontà vi può allontanare dal Divino, se indirizzate i vostri pensieri e
sentimenti, la vostra percezione e orientamento solamente sulla Terra e l’umanità. Lo
fate perché pensate di ricevere qui tutto ciò che vi serve. Qui dentro però si nascondono
due modi errati di ragionare, che potrebbero essere fatidici:
1. L’equilibrio tra cielo e Terra assicura e permette la vostra vita terrena. Se vi
allontanate dal cielo, lo fate automaticamente anche dalla Terra – e i flussi si
prosciugano.
2. In effetti, non vi serve niente, ma potete dare. Avete organizzato la vostra creazione
in modo che ricevete TUTTO ciò che vi serve dal flusso verticale cosmico-planetario e
sul livello orizzontale potete dare TUTTO ciò che serve al mondo. Questa è la profonda
saggezza e la realizzazione della croce vitale (vedi 6° lezione “cuore e croce”)

Il canale di Metatron
Affianco alla colonna vertebrale terrena e al sistema nervoso centrale dei vostri corpi, il
canale di Metatron è lo strumento dello Spirito e dell’anima per la viva connessione tra
SOPRA e SOTTO, vita e morte, luce e oscurità, Cristo e Lucifero. Rileggi il capitolo “il

! "*!
respiro dell’anima” nella 2° lezione, e riporta ciò che è detto lì al tema flusso del denaro
e ai problemi che hai con esso. Anche qui, la meditazione del Respiro Triplo farà
miracoli.

Il tuo flusso sanguineo


La tua circolazione sanguinea corrisponde alle vie del tuo Spirito sulla Terra, alle vie
del tuo corpo nel cosmo. Dal punto di vista materiale il tuo sangue è rosso, liquido o
denso, pieno di enzimi, vitamine e scorie. Dal punto di vista Spirituale è un flusso
dorato con veli azzurri e rosa. Significa, che nel tuo flusso sanguineo scorrono la forza
creativa (azzurra), l’amore incondizionato spirituale (rosa) e l’eterna saggezza cosmica
(oro). Il tuo sangue è il portatore di queste forze, energie, intelligenze ed esseri cosmici.
Loro sono i veri sostenitori del tuo corpo, i veri assicuratori della tua vita.

Più sei consapevole di ciò, più forte agiscono le forze cosmiche dentro di te, perché
possono esprimere la loro piena forza solamente insieme alla tua volontà e
consapevolezza. Naturalmente il tuo flusso sanguineo è identico al tuo flusso di gioia, al
tuo flusso di saggezza, al tuo flusso di creazione e con ciò – al tuo FLUSSO DEL
DENARO. Per chiarire i tuoi problemi finanziari è consigliato dedicarti ancora una
volta all’esercizio 5 (“i flussi corporei”) della 6° lezione.

Creazione della risonanza


Essere nel flusso
DARE e RICEVERE sono due forze del tutto simili: lasciano scorrere lo stesso flusso
attraverso la medesima chiusa nella stessa direzione.

Il flusso nasce dalla fonte nelle montagne come acqua ghiacciata argentata, gorgoglia
vivacemente attraverso i livelli superiori come torrente di montagna, salta da gradino a
gradino verso la pianura, si allarga, si ramifica, diventa un lago calmo ma scorre
continuamente – sempre in Una direzione: al mare terreno, all’oceano dello Spirito per
unirsi nuovamente.
In ogni momento del flusso e della calma, l’acqua può ascendere con l’evaporazione
oppure scomparire nella terra – tuttavia la sua direzione non cambia. Con la pioggia
discende di nuovo e ascende nella fonte. Le vie sono varie – comunque il ciclo
dell’acqua è perfetto.
Essere nel flusso significa: dare e ricevere senza condizioni, senza resistenza e con
gioia, libero da rivendicazione, da attese e da speranze, libero da mete e intenzioni, da
forme e ritmi.
Sii tu stesso un flusso di vita – sulla Terra e nel cosmo. Deciditi a dare e a ricevere. Sii
pronto a perdere e a vincere. Permettiti di ascendere e di lasciarti cadere. Impara a fluire
potentemente e ad ESSERE semplicemente in una quiete inspiegabile – Uno con tutti i
mari, laghi, fiumi e gocce dell’universo fluente.

! #+!
Spiegazioni
Il ricevere non-fluente
È piuttosto un afferrare, un prendere possesso. Ci sono umani che prendono ma non
RICEVONO. Credono di non avere “niente da regalare”. Per loro dare vuol dire
“perdita“ e prendere, “guadagno”. Vivono per le loro contabilità e soffrono molto per
ogni moneta che lascia il portafoglio.

Questa gente non crede nella vita. Non crede né all’amore, né alla saggezza, né a SE
STESSI. Sono poveri e internamente vuoti. Sono costretti a riempire questo vuoto
interno insopportabile, perché come tutti cercano l’adempimento. E per questo
“l’adempimento” si serve di altra gente e valori. Ciò non è adempimento ma
sottomissione. Sottomettono e impegnano altri, deglutiscono tutto ciò che riescono ad
avere, pretendono dagli altri, mettendoli sotto pressione per farli lavorare e faticare per
loro.
Tanti di loro investono tutta la loro forza creativa in sistemi di pressione e d’inganno sul
lavoro, ingaggiano avvocati per rendere “sicuri” (incapaci al flusso) i loro contratti e per
“lottare” (resistere al flusso vitale con la forza) per i loro diritti. Inventano nella società
e nella Spiritualità nuovi “giochi d’azzardo”, “titoli azionari” e “catene di
Sant’Antonio”, promettendo guadagni per tutti, provocando perdite. La loro spirale
vitale gira a sinistra in basso – effetto scarico.
Loro spendono denaro solamente in cambio d’interessi e rendite per controllare e legare
a se la forza vitale degli altri. Non importa se lo fanno consciamente o no: questa
energia ostruttiva influenza con sicurezza mortale loro stessi, non gli altri. È possibile
che esternamente siano ricchi e benestanti, sembra che possano comprarsi tutto. È
possibile che abbiano potere e reputazione ma internamente sono poveri, malati e vuoti,
perché non c’è nessuno che li ama per quello che sono. Sono profondamente convinti
che tutto ciò che abbiano da dare NON vale NIENTE.
Le richieste e le attese umane, grandi o piccole che siano, sono l’espressione di uno
spirito che si sente profondamente inutile e accantonato, perché si è allontanato dal
flusso vitale.
Questo modo del PRENDERE è un’eredità del voto della povertà (4°lezione, capitolo
“era del toro”), vuole solamente AVERE e non DARE NIENTE in cambio, solamente
perché è convinto di non possedere nulla. Chi solo vuole, non può dare.

Il Dare non fluente


È altrettanto complicato. Tanti umani pensano di riuscire solamente a dare. Credono di
voler dare, perché hanno “tanto da regalare”, perché a loro “non serve niente”.

Questa velatura spirituale ha le sue origini nell’indegnità, nella paura e nella divisione
interna. Lo fanno partendo da sentimenti ed esperienze nascoste: per dovere,
obbedienza, subordinazione che arriva fino alla sottomissione, per sentimenti di colpa e
di paura, per voglia di riconoscimento e del rendersi utili, per essere amati.

! #"!
Riempiono altri con regali grandi e piccoli, dando loro qualcosa a ogni incontro. Non
vengono mai a mani vuote e il loro tavolo è sempre ben fornito, i frigoriferi e i barattoli
dei biscotti strapieni. Corrono ad aiutare gli altri dando loro l’ultimo centesimo.
Un regalo li può irritare e rendere confusi. È possibile che reagiscano dicendo,
QUESTO proprio non era necessario: “Nemmeno tu navighi nell’oro.” Vedete, proprio
qui abbiamo trovato le cornucopie terrene! Il loro terreno è la povertà e l’impotenza
degli altri. Si servono di loro per vivere la dipendenza del dare e del regalare,
continuando a ignorare le loro esigenze.
L’orgoglio nascosto e la voglia di dominare assediano loro e gli altri: “Io do e tu ricevi.
Io ho e tu no. Io sono ricco e tu sei un povero pesce” e “Io voglio, che rimanga così. In
questo modo, non scopro la mia stessa povertà!” In fin dei conti dare è più nobile che
ricevere, ma – con tutto l’amore – questi sono atti aggressivi, assedianti e strozzanti,
portano il vuoto dell’anima sia a chi regala sia a chi riceve.
Gli uni danno, perché pensano che agli altri serva quello che danno. Gli altri ricevono,
perché non hanno il coraggio di ribadire, di ferire l’Altro o di essere ingrati. Infatti, tutti
sentono la prigione, la dipendenza emotiva che arriva alla schiavitù dell’anima – uno
sforzo di valorizzare SE STESSI. Questo è un’eredità del voto del commerciante, DÀ
solo perché VUOLE AVERE, pensando di non avere niente.
Specialmente nelle strutture famigliari o nell’amore, tanta gente da inconsciamente, per
provocare il legame, l’impegno e la gratitudine. I loro regali tessono veli e reti scure,
nelle quali tutti rimangono imprigionati. Questo modo del dare non è libero e avviene
dalla motivazione dell’avere, dalla speranza conscia o inconscia di una ricompensa. Il
dramma consiste nel fatto che nessuna ricompensa è adeguata, voluta, valorizzata,
perché loro stessi non si sentono adeguati, voluti, valorizzati. Chi solo vuole dare, non è
capace di ricevere.

Tanta gente è malata di denaro


L’accettare e il dare hanno le stesse origini, le stesse forme e gli stessi effetti. Non può
essere diversamente, perché i due poli sono generati dallo stesso Essere. Entrambi
generano sintomi corporei, malattie e morte: gli uni soffocano e gli altri muoiono di
fame.

Tanta gente è “malata di denaro”. Ogni giorno calcolano i prezzi, gli sconti e guardano,
dove costa meno. Con ciò, giorno per giorno, sovrappongono il libero fluire delle
correnti corporee, portando tanta calce e scorie nel flusso sanguineo, tanti ormoni nella
circolazione organica, tanto magnetismo nel sistema nervoso elettrico, tanto peso
nell’anima. I surrenali diventano iperattivi e rilasciano tanti ormoni di paura e di stress,
mentre la tiroide non produce nessuna melatonina.
Ripassate la lezione 7, fate riferimento a questo tema al capitolo “l’interazione dei
sentimenti, dei pensieri e degli organi”, soprattutto con le due immagini “trasformazione
di pensieri negativi e positivi”.
Tanti umani guardano ogni nuova idea dal punto di vista finanziario. In questo modo
cancellano ogni intuizione prima che possa raggiungere il cuore. Con ciò chiudono
occhi e orecchie interne (a favore degli oculisti e otorinolaringoiatri). Con ciò,

! ##!
rinnegano ogni nuovo nutrimento e la forza redenta curativa (a favore di tutti i medici) e
muoiono di fame al tavolo stracolmo del paradiso (a favore delle pompe funebri).
Tanti umani risparmiano e depositano il denaro al sicuro – lo ritirano dal traffico. Con
ciò ritirano dal traffico la loro stessa energia vitale, il loro sangue dalla circolazione
corporea, la loro gioia dall’anima, i loro minerali dalle ossa, la loro forza del presente
dalla vita.
La gente confronta i prezzi e le condizioni, calcola e progetta, stringe la cinghia per
tenere basse le uscite in proporzione alle entrate – subendo l’opposto. Si sente preda
della recessione e subisce proprio questa realtà. Nello stesso tempo non vogliono
ricevere. Rinnegano categoricamente regali e attenzione. “Grazie, va tutto bene, ho tutto
ciò che mi serve. Tu stai male, tieni i tuoi soldi per te, per tempi peggiori.” In questo
modo, si creano tempi negativi, per se e per altri.
Chi non vuole ricevere, non concede all’altro la gioia del dare, non rispetta la sovranità
creativa dell’altro. Chi riesce a ricevere, nello stesso tempo da: nell’accettazione si trova
il regalo del rispetto e della gioia di colui, che regala. Chi non riesce ad accettare e a
prendere doni di cuore, non è capace di dare con tutto il cuore, perché lo spirito è lo
stesso. O nel flusso cosmico del dare e ricevere siete liberi oppure siete imprigionati
nella costrizione terrena del dare e ricevere, del bisogno, del volere a tutti i costi, del
non rinunciare a NIENTE.

È più nobile dare che ricevere


Questa frase è semplicemente errata secondo la comprensione umana. Qui vale: “Se fa
piacere é nobile dare. È nobile ricevere, se fa piacere.“ La comprensione spirituale della
frase: “È più nobile dare che ricevere”. Lo abbiamo già chiarito nel 1° Livello: sul ramo
verticale della vostra croce vitale ricevete l’abbondanza cosmica, che si trasforma in
quella terrena nel vostro cuore e con le vostre braccia (ramo orizzontale della croce
vitale) la lasciate fluire all’umanità. Proprio così funziona questo seminario via internet.
In questo dare, ricevete di nuovo ricchezza dai mondi terreni e cosmici. Il dare e il
ricevere iniziano come flusso libero nella vostra croce vitale, un flusso a croce,
espandendosi sempre più fino alla creazione vorticosa di una nuova abbondanza sulla
Terra, un flusso a sfera.

Il dare fluente
Le forze trasportanti della vita sono la gioia, l’amore e l’assenza di condizioni. Il donare
nel libero flusso è: regalare incondizionatamente, gioire nella gioia degli altri, dare
spontaneamente a cuore aperto, non prevedendo cosa, come e quanto. Un dono libero
non si aspetta di essere contraccambiato, non pone condizioni di alcun genere al
ricevente.

Tutto ciò che viene ricevuto liberamente può essere regalato liberamente, se aumenta la
gioia. Il dare nel flusso libero non pretende diritti, nessuna causa, alcun allontanamento
né adempimento. Tutto rimane aperto. Il dare libero è nell’ADESSO, significa: il dono
si adempie nel momento del dare e del ricevere e termina con ciò. Il libero dono rilascia
del tutto e non si ricorda del regalo (la mano sinistra non sa quello che fa la destra). Non
richiede nessuna paga, nessuna riconoscenza o gratitudine.

! #$!
Il libero dare moltiplica il dono. Mai si tratta del regalo materiale ma dello Spirito che
agisce in esso. Un fiorellino, un sorriso, un orecchio che ascolta, un colloquio affettuoso
regalato di cuore, vale molto di più che ogni costosa “piccolezza rivestita di pietre
preziose”. Con il libero dono apri le porte in Terra e i portali del cielo, i tesori dello
spirito che aspettano di riversare il contenuto nella tua vita. Con il tuo atteggiamento
interno (come la volontà Spirituale-Divina) guidi i flussi di energie di luce nella vita
degli altri e nella tua.

Il ricevere fluente
Chi veramente sa ricevere, accetta i regali e si fa viziare. Non si aspetta niente, non
conta quante volte ha ricevuto per trovare finalmente un motivo per dare. La vera
accettazione è gioia e gratitudine - e dimenticarsi del regalo. La libera accettazione
rimane senza obblighi e colpe, senza la necessità di dover contraccambiare. Il ricevere
nel libero flusso porta la persona nel suo centro, nella presenza della consapevolezza e
nel centro dell’essere umano. Chi è capace di accettare liberamente, fa un regalo
all’altra persona semplicemente perché è libero nel ricevere. La gioia dell’accettazione è
un flusso di energia molto forte e con alta vibrazione, che riesce a sciogliere abitudini e
croste, portando nel flusso la vita consueta, insignificante, impoverita, nutrendola e
arricchendola.

Umani che sanno solo dare, espirano solamente, rilasciano scorie, saltano solo sulla
gamba destra. Falliranno e soffocheranno come quelli che vogliono solamente avere.
Questi inspirano solamente, si riempiono di forza vitale senza rilasciare il vecchio e
saltano solo sulla gamba sinistra – fallendo.
Se ti metti in risonanza con il cosmo, inspiri ed espiri con lui, ricevi l’abbondanza
cosmica. Sei Uno con il flusso cosmico se riesci a dare e ricevere liberamente, perché il
dare e ricevere sono della stessa natura. Nel libero dare e ricevere apri la porta
all’abbondanza – per te e tutti gli altri.
La tua vita è come una chiusa nel flusso cosmico. Se le due porte sono aperte, sei
protetto nel flusso dell’abbondanza. Esiste un mistero più profondo, un incremento di
questo principio creativo: se aiuti gli altri a ricevere ciò che vuoi tu, liberi il tuo flusso
vitale. Più lasci LIBERO (anche se si tratta solo della tua attenzione che potresti
regalare ora), più riceverai. A chi veramente da, sarà dato: chi apre veramente la sua
chiusa del dare, apre la porta del ricevere, perché questi due sono uniti tra loro. Ciò che
dai in Terra, lo ricevi moltiplicato per mille, negli spazi cosmici: sulla Terra.
Se ti servono soldi, aiuta altri ad averli. Ti serve amore, prima regalalo agli altri. Ti
serve un orecchio che ti ascolta, ascolta prima gli altri, lascia che si svuotino e
alleggeriscano. Ti serve un consiglio, regala ad altri la saggezza che occorre loro. In
questo modo apri la porta dell’abbondanza sulla Terra – per te e tutta l’umanità. In
questo modo crei L’ABBONDANZA nella tua vita e in quella degli altri.

! #%!
Riflessioni
1. Qualcuno ti vuole regalare qualcosa di grande valore (senza motivo). Come reagisci
internamente, quali sentimenti salgono? Come reagisci all’esterno, cosa fai e perché?
Osserva bene le tue reazioni e sentimenti.
2. Vorresti regalare a qualcuno qualcosa di grande valore (senza motivo). Riesci a farlo?
Come reagisci se l’altro non lo vuole accettare, lo respinge? Quali sentimenti salgono?
3. Ti servirebbe urgentemente qualcosa che gli altri ti potrebbero dare se chiederesti.
Che cosa fai e quali sentimenti salgono?
4. A qualcuno serve urgentemente un aiuto finanziario ma non si fida di chiedere. Che
cosa fai e quali sentimenti salgono?
5. Descrivi accuratamente il tuo atteggiamento del voler dare e del regalare in differenti
situazioni. Osservalo nella tua vita quotidiana – in tutte le situazioni possibili. Fai la
stessa cosa con l’atteggiamento del ricevere e accettare.
6. Prendi nota di tutte le idee, desideri e intenzioni riguardanti il tuo nuovo modo di
trattare il denaro, il valore, il flusso vitale, il dare e il ricevere.

Meditazioni
Meditazione per l’apertura dei tuoi spazi della vita
e per il libero flusso di tutte le correnti
Coricati la sera nel tuo letto ed espira e inspira più volte profondamente. Sii cosciente
del tuo chakra Alfa e Omega e del tuo canale di luce, il tuo flusso respiratorio spirituale.
Espira e inspira dolcemente, svuotati internamente e apri il tuo cuore. Se lo decidi,
accede.
Se il tuo cuore si apre, automaticamente si aprono anche tutti gli altri spazi della tua
vita: quelli corporei, quelli energetici - vitali, quelli emozionali e mentali, così come gli
spazi spirituali della tua vita, che si trovano in altre dimensioni, spazi ed ere. Tutto si
apre.
Immagina questo grande, interdimensionale processo di apertura della tua vita, meglio
riesci a visualizzarlo interiormente, più forte si manifesta. Immagina centinaia, migliaia
di porte e portoni nel tuo corpo, porte di luce e di oscuro che si aprono, rivelando tutti i
tuoi spazi vitali, sino ad ora nascosti.
Immagina e visualizza questi spazi differenti: spazi conosciuti e sconosciuti dei tuoi
organi e sentimenti, spazi consci e inconsci dei tuoi pensieri e delle vite precedenti,
spazi amati e odiati del tuo sub-conscio e del conscio superiore, spazi ignoti e conosciuti
delle tue vite parallele, che conosci dai tuoi sogni. Tutto è reale dentro di te: spazi,
sentieri, gallerie e canali, sale e aule magne, strade e prigioni, paesaggi, grotte e oceani.
Permetti che si aprano e un grande fluire abbia inizio. È una festa negli spazi cosmici e
terreni.
Visualizza, percepisci, immagina cosa succede dentro di te. (se non vedi o percepisci
niente, è lo stesso. Può darsi che la forza di controllo del tuo stato di veglia sia ancora

! #&!
forte e impedisce queste immagini nello stato di veglia. Tutto ciò non blocca il processo
interno).
Mentre hai letto questo testo – forse a voce alta e con impegno, proprio come leggeresti
la storia a un bambino – tutti i processi dell’apertura sono già installati. Profondamente
in te lo saprai e al più tardi, quando ti sarai addormentato, tutto avverrà con grande
forza.
Lascia fluire dolcemente nel tuo cuore la tua consapevolezza interiore ed espira e
inspira con leggerezza, ma profondamente e senza tensione. Osserva te stesso come una
chiusa vivente, in mezzo a un grande flusso dorato. Guarda bene e percepisci se il
portone della tua chiusa è aperto o chiuso. Quel portone dove affluisce l’acqua dorata, è
il tuo portone del ricevere. Il portone dalla parte opposta del flusso è quello del tuo dare.
Guarda dentro la tua chiusa, è bagnata o asciutta? È ampia o stretta? È profonda o
bassa? È piena o vuota? Guarda semplicemente, osserva da fuori, senza emozioni.
Decidi di aprire i portoni Qui e Ora, di lasciare fluire liberamente la corrente, attraverso
te. Permetti alla chiusa di ampliarsi, di espandersi, diventando un palazzo dei flussi.

Che tutte le tesoriere dei vostri palazzi si aprano e diventino la fonte dell’abbondanza di
Tutti!
Vi amiamo e vi onoriamo profondamente.
Io Sono St. Germain.Io Sono Sabine.

!"#$$%&'(#&)%*&+%,#,#&-./#&+#/&0%*1&
,-./01203!453607!03607!3!7/!-.601.!7-871799.:7-031-30!28!2/017;!2<<7-=>?!02-07!5@2-7!A.662-.!
565<15713!87!45360.!@203172/3!3!83//3!B.6013!=.C-797.-7D!E76A300203!7/!-.601.!871700.!8F250.13!
657!03607!3!87B5/C203/7!7-!0500.!7/!@.-8.!G!A31!7/!H3-3!87!05007D!I6203!45360.!@203172/3!A31!7/!
B.601.!A72=313!3!6B7/5AA.!A316.-2/3;!@2!56203/.!2-=>3;!A31!7!B.6017!<7-7!A1.<3667.-2/7;!3!
=.-07-5203!2!6B7/5AA21/7!63=.-8.!7!B.6017!<7-7D!J.-.!60207!<2007!A31!45360.D!J072@.!=.60153-8.!
/2!-.6012!A2C7-2!2-=>3!7-!2/013!/7-C53!3!A31!=7K!6072@.!=31=2-8.!A316.-3!87!@2813!/7-C52;!
=.-!63-67H7/70L!/7-C57607=2!A31!/3!0128597.-7D!J72@.!C1207!A31!.C-7!7-87=297.-3!3!
=.--3667.-3D!M.7!-.-!=>73872@.!6./87!A31!7/!-.601.!/2B.1.;!@2!B3!/.!13C2/72@.!87!=5.13D!N>7!
B5./3!821=7!5-2!C1207<7=297.-3!<7-2-972172;!A5K!<21/.!20012B316.!7!63C53-07!=.-07O!P31!<2B.13!
7@@300303!/2!A21./2!QRSMTU,SMVWD!X,YYV!ZETU,VD!
[./\6H2-\!J3363-!
N.113-07602O!]17602//@3-6=>!^!,_TMO!RV''!#()*!$('+!&+++!&%"$!++!
_,N:N.83O!ZVMSRV`"JVJ!
!
J3!A13<31703!56213!P2aP2/!A31!6.603-31=7!=/7==203!65!RSMTU,SMV!!-3/!670.!
bbbD\17602//@3-6=>D-30!3!/7!01.B203!05003!/3!7-87=297.-7c!
!

www.kristallmensch.net Sabine Wolf Hannover, il 21 marzo 2007

Traduzione: Iris E’Lina


Elaborazione e correzione: Bianca e Ornella, il 14 settembre 2009

! #'!