Sei sulla pagina 1di 5

Che giornata entusiasmante per Simona eAndrea! I loro genitori li hanno portati a fare una scampagnata!

Appena le due famiglie hanno finito di consumare insieme il delizioso picnic che hanno portato con s, Andrea chiede ai suoi se pu andare a giocare con Simona nei prati vicini. Certo che puoi, risponde suo padre, ma non allontanarti troppo! E state attenti a non andare troppo vicini al lago!, li avverte la madre di Simona. Ben presto, i due bambini cominciano a divertirsi tanto, correndo e saltando in mezzo all'erba, che si dimenticano degli avvertimenti dei genitori e si allontanano molto pi del dovuto! Simona, ho un'idea!, esclama Andrea. Giochiamo a nascondino! Oh, s, che bello !, risponde lei. Mi nascondo prima io! Va bene!, dice Andrea, chiudendo gli occhi e cominciando a contare ad alta voce il pi rapidamente possibile. Non sbirciare! grida Simona, mentre corre a nascondersi dietro dei cespugli vicini. Ben presto, Andrea chiede: Sei pronta? Con sorpresa di Simona, Andrea la trova dopo appena un paio di minuti. Poi tocca a lei fare la conta mentre Andrea corre a nascondersi! Quando, per, finisce di contare e si mette a cercarlo, non riesce a trovarlo da nessuna parte!

Guardandosi tutt'intorno, non sa pi da che parte venuta! Tutti gli alberi e i cespugli intorno al tronco sembrano uguali! Forse sono venuta di la'!, Pensa. Se cos, dovrei trovare il lago in pochi minuti. Vado a vedere! Dopo aver corso per diverso tempo nella foresta, per, ancora non riesce ad intravedere il lago! Mi conviene tornare al tronco!, pensa. Poi cercher di andare verso il lago da un'altra direzione! Dopo avere girato inutilmente per alcuni minuti, non riesce pi nemmeno a trovare la via per tornare indietro! Oh, no! Mi sono persa! , Simona si rende conto all'improvviso! La foresta intorno a lei non sembra pi cos bella, perch ora prova solo paura! Si ferma per un momento, pensando di aver sentito qualcosa muoversi in lontananza e si chiede: Chiss se ci sono animali pericolosi in questi boschi? Oh, devo proprio tornare da Andrea e da mamma e pap! Simona comincia a correre a tutta velocita' con la speranza di trovare il lago! Presto, per, capisce di essersi veramente perduta. Forse sta addirittura correndo nella direzione sbagliata, allontanandosi ancora di pi dal lago! Cerca di chiamare il suo amico a squarciagola: Andrea! Andrea! Nessuno risponde.

Gli angeli sono sempre con noi per guidarci e cercano di aiutarci a prendere le decisioni giuste. Naturalmente, quando facciamo una scelta sbagliata, come Simona che aveva disubbidito ai suoi genitori, si era allontanata troppo da loro e si era avvicinata troppo al lago, di solito ci mettiamo nei guai, come fece lei! Tuttavia, appena Simona chiese a Ges di perdonarla e di aiutarla, Egli la condusse in salvo, mandandole il suo Angelo Custode!