Sei sulla pagina 1di 3

DIECI PICCOLI INDIANI

Agatha Christie
-PERSONAGGI PRIMARI:
-Lawrence John Wargrave: giudice da poco in pensione, con un colpo di scena si scopre
colpevole degli omicidi avvenuti sull'isola, accusato di aver mandato a morte un innocente
durante un'udienza.
-Vera Elizabeth Claythorne: Giovane donna, insegnante di ginnastica viene invitata sull'isola
con la promessa di un lavoro, accusata di aver fatto annegare Cyril, un bambino che le era
stato affidato.
-Philip Lombard: Il suo ruolo non chiaro, viene invitato sull'isola perch bravo ad
affrontare certe faccende. La sua accusa di aver lasciato morire ventun uomini
appartenenti ad una trib africana.
-Emily Caroline Brent: Anziana signora dai modi eleganti e distinti e dal cuore duro come la
pietra, fino a rasentare l'orrore. Ha negato l'aiuto ad una sua dipendente, che si suicida.
-John Gordon Macarthur: Vecchio generale in pensione. Viene attirato sull'isola con la
promessa di rivedere dei vecchi commilitoni. La sua colpa di aver mandato a morire un
soldato durante una ricognizione, sapendo dell'immenso pericolo che correva.
-Edward George Armstrong: Giovane medico, dopo una serie di operazioni andate a buon
fine raggiunge un alto livello di fama. Durante un'operazione, ubriaco, commette uno
sbaglio nell'operare una vecchia paziente, che perde la vita. Lo sbaglio non viene mai
scoperto.
-Anthony Marston: Giovane e bello, uno spericolato automobilista, che investe due
ragazzini, John e Lucy Combes, uccidendoli. Non viene mai incriminato dell'omicidio.
-William Henry Blore: Ex ispettore di polizia, ora detective privato. Si presenta al resto
degli invitati come signor Davis, ma viene presto smascherato. Viene accusato della morte
di James Stephen Landor.
-Thomas e Ethel Rogers: Anziani coniugi, sono i due domestici della grande casa, accusati
della morte di Jennifer Brady, un'anziana signora per cui lavoravano e si prendevano cura.
-PERSONAGGI SECONDARI:
-Sir Thomas Legge, Ispettore Maine: Rispettivamente vicecapo e ispettore di Scotland Yard.
Indagano sugli omicidi avvenuti a Nigger Island, ma senza riuscire a capirne le dinamiche e
le ragioni.
TRAMA:

Il racconto ambientato verso la met del ventesimo secolo in un' isola di fronte al Devon,
in Inghilterra.
Dieci persone vengono invitate a Nigger Island, un'isola sulla quale si vociferato molto,
ma della quale non si conosce esattamente la storia, tutti accettano l'invito, chi per un
motivo chi per un altro.
Arrivati tutti a destinazione, gli invitati si aspettano un' accoglienza dal padrone di casa, che
per non si presenta.
Riuniti per la cena, una voce pre-registrata accusa ogni ospite di uno o pi omicidi, per i
quali non sono mai stati imputati. Ogni ospite si discolpa, giustificando le morti come
incidenti, tranne Emily Brent. Dopo aver analizzato i motivi per cui erano stati invitati
sull'isola, Marston, muore bevendo del whisky, che poi si scoprir che conteneva del veleno.
Gli invitati non capiscono il motivo per il quale Marston avrebbe dovuto suicidarsi con del
veleno, e arrivano alla conclusione che si tratti di omicidio.
Tutti tornano nelle loro stanze per dormire, ma durante la notte Ethel Rogers muore a causa
di un'eccessiva dote di sonnifero. Tutti si accorgono di due particolari inquietanti: le due
morti erano avvenute esattamente come era scritto in una filastrocca che era appesa nella
stanza di ogni ospite e le dieci statuine che si trovavano sul tavolo da pranzo erano scese a
otto. Decisi a trovare il colpevole delle due morti, gli ospiti setacciano la piccola isola, ma
senza risultati. Riuniti a pranzo gli ospiti notano l'assenza del generale Macarthur.
Armstrong va a cercarlo. Torna dagli altri dicendo di averlo trovato morto sulla spiaggia
con una ferita dietro la testa. Iniziano cos a crearsi delle tensioni all'interno del gruppo, in
quanto ognuno sospetta dell'altro.
Anche la signorina Brent, Rogers, Armstrong e il giudice Wargrave muoiono, in circostanze
sempre paragonabili a quelle della filastrocca.
Blore, Vera e Lombard si rifugiano in spiaggia, sentendosi al sicuro, ma appena Blore si
allontana viene ucciso. Rimasti soli, Vera uccide Lombard, sicura del fatto che lui fosse
l'assassino, ma presa dai sensi di colpa per l'omicidio per il quale la voce registrata la aveva
accusata, si suicida.
Il libro si chiude con un colpo di scena: la confessione scritta del vero colpevole, ossia il
giudice Wargrave. Egli spiega di essersi messo d'accordo con Armstrong per inscenare la
sua morte sull'isola, per far cadere i sospetti su di lui. Colpito da una malattia che lo avrebbe
ucciso poco tempo dopo, aveva organizzato gli omicidi in modo pi che dettagliato,
seguendo le indicazioni della filastrocca. Alla fine spiega di essersi suicidato sparandosi in
testa, nella maniera con cui aveva inscenato al sua morte con Armstrong.
AMBIENTI:
-Il treno utilizzato da alcuni degli ospiti per arrivare al porto da cui si sarebbero imbarcati
per l'isola.
-Nigger Island: piccola isola dove si svolge l'intera vicenda. Al suo interno stata costruita
una moderna villa, nella quale si troveranno gli alloggi per i dieci personaggi.
Viene chiamata Nigger Island perch la sua forma assomiglia incredibilmente a quella della
testa di un negro.
COMMENTO PERSONALE:

Ho trovato il romanzo assolutamente coinvolgente e di rapida lettura. Mi ha stupito la


facilit e la chiarezza con cui Agatha Christie ha descritto l'intera vicenda, inoltre mi
affascina lo stile che ha utilizzato: quello dell'enigma a camera chiusa, in cui il colpevole
deve essere per forza uno dei 10 personaggi, in quanto l'isola deserta. In pi il fatto che
muoiano tutti i personaggi aggiunge un tocco di genialit al romanzo, che sale al primo
posto nella lista dei gialli da me letti, sicuramente un libro che invoglia a continuare a
leggere nella speranza di trovarne un altro cos.