Sei sulla pagina 1di 29

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI FARMACIA

Corso Farmacoterapia e Fitoterapia


Dott. Daniele Lecca

FITOTERAPIA

AA 2008/09

Passiflora incarnata

Passiflora

Famiglia: Passifloracee

HABITAT
Pianta erbacea perenne, originaria degli stati sud-est degli USA, Argentina e Brasile. Cresce in climi temperati e si raccoglie alla fine dell'Estate. I fiori di colore viola hanno la forma di una corona. DROGA: Parti aeree essiccate (sommit fiorite e frutti giovani)

Estratto secco: titolato in flavonoidi (calcolati ed espressi come vitessina allo 0,6-0,8%)
Passiflora

COMPOSIZIONE CHIMICA
Flavonoidi 1,5-2,5% (vitessina,cresina, apigenina, sovitexina, orientina, isoorientina, rutina, quercetina) Alcaloidi indolici (armolo, amatolo, armano, armina) Steroli (fitosteroli) Glucidi Acidi organici (ac. Clorogenico) Olio essenziale in tracce

Passiflora

Flavonoidi (vitessina,cresina, apigenina, sovitexina,


orientina, isoorientina, rutina, quercetina)

Composti polifenolici che comprendono flavoni, isoflavoni e neoflavoni. Pigmentati di colore giallo, arancione, rosso e azzurro, idrosolubili. I flavonoidi sono presenti sia come componente glicosidica che come agliconi. Sono fondamentali per quelle che sono le propriet farmacologiche e terapeutiche delle droghe che li contengono e che esercitano attivit vasoprotettive, epatoprotettive, antibatteriche, antinfiammatorie, antiossidanti, antitrombotiche.
A C B
Struttura di un isoflavonoide Passiflora

QUERCETINA Appartiene al gruppo dei flavonoli ( un tetraossiflavonolo), e costituisce la componente aglicone di vari glicosidi, tra cui la rutina e la quercitrina. Si tratta di uno dei flavonoidi pi comuni in quanto isolabile da numerose specie vegetali tra cui: ippocastano, calendula, biancospino, camomilla, iperico e gingko biloba.

quercetina

Flavonolo glicosilato
Passiflora

QUERCETINA
considerato un inibitore naturale di vari enzimi intracellulari: - alcune tirosin-chinasi (TK); - alcune protein chinasi calcio-fosfolipide dipendente (PKCs); - la 5-lipossigenasi (che produce i leucotrieni, mediatori dell'infiammazione dell'asma); - la fosfolipasi A2, che degrada i lipidi di membrana generando acido arachidonico, che viene poi trasformato in prostaglandine, coinvolte nell'infiammazione; -ornitina decarbossilasi (ODC) che produce le poliammine, coinvolte nella proliferazione cellulare. La Quercetina inoltre un antiossidante naturale. Tra le sue funzioni pi importanti vi sono: - ripristinare il tocoferolo (Vitamina E), dopo che questo si trasformato in radicale libero (tocoferil-radicale), - disintossicare la cellula dal superossido - frenare la produzione di ossido nitrico durante le infiammazioni.
Passiflora

ATTIVIT FARMACOLOGICA della Passiflora L'azione principale della droga lattivit sedativa. stato osservato un effetto ansiolitico Blanda azione antinfiammatoria. Azioni sono dovute soprattutto ai flavonoidi. Azione antispastica. E stata osservata anche unazione analgesica. IMPIEGO TERAPEUTICO Turbe del sonno, ansia, stati di eccitazione nervosa, palpitazioni.

Passiflora

STUDI SPERIMENTALI Gli studi in vivo hanno dimostrato l'azione sedativa della droga, senza riduzione dellattivit motoria, con una diminuzione dell'aggressivit e dell'attivit esplorativa.

Passiflora

STUDI IN VIVO (1): Zanoli et al., 2000

Passiflora

STUDI IN VIVO (1) Nellanimale da esperimento la Passiflora ha un effetto ansiolitico. (OPEN FIELD TEST)

Confronto tra apigeina (Matricaria chamomilla) e crisina (composto attivo della Passiflora): effetti sullattivit motoria.

STUDI IN VIVO (1) Nello stesso lavoro si studia linfluenza del flumazenil sulla riduzione dellattivit motoria indotta da apigeina e crisina

Il flumazenil (antagonista competitivo delle BDZ) non modifica di per s lattivit locomotoria spontanea del ratto, ma la sua somministrazione non influenza la riduzione dellattivit motoria indotta dai due flavonoidi. Quindi lazione inibitoria sullattivit motoria esplicata dai due flavonoidi non mediata dai recettori per le BDZ. Passiflora

STUDI IN VIVO (1) Effetto ansiolitico della crisina


TEST ANSIA: In questo esperimento si confrontano le propriet ansiolitiche della crisina con quelle del diazepam. Gli autori non mostrano i risultati corrispondenti alla apigenina.

La crisina ha lo stesso effetto ansiolitico del diazepam e le sue azioni ansiolitiche sono antagonizzate (almeno in parte) dal flumazenil.
Passiflora

STUDI IN VIVO (1) Nello stesso lavoro si verifica leffetto ipnotico della crisina e dellapigenina sui tempi di addormentamento indotto dal pentobarbital

Sia la crisina che lapigeina rendono ipnotica una dose SUBipnotica di pentobarbital
Passiflora

STUDI IN VIVO (1) Lo studio ha dimostrato le azioni ansiolitiche, sedative ed ipnotiche della crisina e dellapigenina, senza per spiegare il meccanismo dazione.

Passiflora

STUDI IN VIVO (2) Capasso et al. (1995) hanno osservato che l'estratto di Passiflora efficace nel prolungare la durata media del sonno indotto da barbiturici del 40% rispetto al gruppo di controllo.

Passiflora

STUDI IN VIVO (3) In uno studio di Galliano et al. (1994), l'estratto idroetanolico della droga ha mostrato un effetto sedativo maggiore di quello indotto dal diazepam, riducendo l'aggressivit e l'attivit esplorativa dellanimale.

Passiflora

STUDI IN VIVO (4) Dhawan et al. (2001) hanno confermato l'attivit sedativa, che si evidenziata in modo significativo col prolungamento del sonno indotto da esobarbitale senza riduzione dell'attivit motoria, in analogia con lo studio 1.

Passiflora

STUDI IN VIVO (5): Nassiri-Asl et al. (2007) Azioni anticonvulsivanti della Passiflora

Passiflora

STUDI IN VIVO (5): Nassiri-Asl et al. (2007) Azioni anticonvulsivanti della Passiflora

PTZ

Passiflora

STUDI IN VIVO (6) Borelli et al. (1996) osservano nell'animale da laboratorio un'attivit antinfiammatoria dose-dipendente sull'edema indotto da carragenina
NB. La carragenina iniettata nel derma del ratto determina irritazione ed infiammazione

Passiflora

STUDI CLINICI (1) In uno studio di Akhondzadeh (2001) in doppio cieco, su 65 pazienti dipendenti da oppiacei e in crisi di astinenza, stata paragonata la capacit dell'estratto della droga di ridurre i sintomi da astinenza rispetto alla clonidina e al placebo. Dopo 14 giorni di trattamento stata osservata una maggiore efficacia della clonidina e della passiflora rispetto al placebo nel ridurre la gravit del craving determinato dall'astinenza.
Si osserva come entrambi i trattamenti siano stati efficaci nel ridurre i sintomi dellastinenza, ma il gruppo trattato con passiflora abbia mostrato una maggiore riduzione della gravit dei sintomi centrali (ansia, agitazione, craving)
Passiflora

STUDI CLINICI (1)


Si osserva come entrambi i trattamenti siano stati efficaci nel ridurre i sintomi dellastinenza, ma il gruppo trattato con passiflora mostra una maggiore riduzione della gravit dei sintomi centrali (ansia, agitazione, craving)

Passiflora

INTERAZIONI Non stata segnalata alcuna interazione con i farmaci. CONTROINDICAZIONI E PRECAUZIONI DI IMPIEGO Non tossico e normalmente ben tollerato, ma pu dare agitazione, allucinazioni, a dosi elevate. La Passiflora controindicata nell'infanzia, in gravidanza e durante l'allattamento. CONSIGLI NELLA PRATICA CLINICA La droga particolarmente efficace in associazione con Biancospino o Valeriana (per lansia) e Melatonina per i disturbi del sonno.
Passiflora

FORME FARMACEUTICHE
REVE: capsule rigide Una capsula rigida contiene:- Valeriana estratto secco 80 mg- Passiflora estratto secco 80 mg Una o due capsule rigide nel corso della giornata o la sera prima di dormire; la dose pu essere elevata fino a 2-4 capsule rigide, se necessario. Indicazioni: Blando sedativo, anche per favorire il riposo notturno. PASSIFLORINE: sciroppo 100 g contengono: passiflora estratto molle Idroalcoolico titolato 2,6% di flavonoidi espressi come isovitexina 1 g; biancospino estratto secco idroalcoolico titolato 1,8% di vitexina 4`-ramnoside 350 mg; salice bianco estratto molle titolato 2% di salicina 5 g. Indicazioni: Sedativo del sistema nervoso; Contro l'insonnia di origine nervosa.

Passiflora

FORME FARMACEUTICHE
ANEVRASI Sciroppo - 100 ml contengono: Crataegus Oxyacantha (biancospino) estratto secco contenente l'1,8% di flavonoidi espressi come rutina anidra g 1,042; Passiflora incarnata estratto secco contenente il 3,5% di flavonoidi espressi come rutina anidra g 0,179; Valeriana Officinalis estratto secco contenente lo 0,45% di acido isovalerianico g 2,23. Capsule - Ogni capsula da 300 mg contiene: Crataegus Oxyacantha (biancospino) estratto secco contenente l1,8% di vitexina-2"-ramnoside, mg 50; Passiflora incarnata estratto secco contenente il 3,5% di flavonoidi espressi come isovitexina mg 59,43; Valeriana Officinalis estratto secco contenente lo 0,8% di acidi valerenici mg 100. Indicazioni Blando sedativo anche per favorire il riposo notturno

Passiflora

FORME FARMACEUTICHE
BIOCALM Gocce orali, soluzione. Principi attivi: 22,5% estratto idroalcolico di Valeriana officinalis, rizoma 22,5% estratto idroalcolico di Passiflora incarnata 5,0% estratto idroalcolico di Menta piperita foglie PARVISEDIL Sciroppo. Principi attivi: acido gamma-amino-beta-idrossibutirrico g 5,0; estratto fluido di valeriana g 5,0; estratto fluido di passiflora g 3,0; estratto fluido di camomilla g 5,5; estratto fluido di biancospino g 4,0 FITOSONNO Capsule. Principi attivi: escolzia estratto secco mg 100, passiflora estratto secco mg 50, valeriana estratto secco mg 50

Passiflora

INTEGRATORE ALIMENTARE (1)


Sedivitax Bio Opercoli Solo natura per dormire riposando Sedivitax Bio opercoli pu essere di valido aiuto per svolgere una fisiologica azione distensiva e rilassante e pu costituire un utile supporto per conciliare il riposo notturno. Sedivitax Bio opercoli si caratterizza per la presenza di estratti liofilizzati, ottenuti da piante provenienti dalle coltivazioni biologiche dell'azienda Aboca, quali il Passifl 2-LMF (estratto liofilizzato multifrazione di foglie di Passiflora) ad alto titolo di flavonoidi e concentrati totali di Valeriana, Melissa ed Escolzia ottenuti dall'unione dell'estratto liofilizzato e del fitocomplesso totale. Modo d'uso: 1 opercolo durante la giornata e 2 opercoli alla sera prima di coricarsi. Conservare in luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce Avvertenza: Per mancanza di dati scientifici specifici non assumere il prodotto durante la gravidanza

Passiflora

INTEGRATORE ALIMENTARE (1)


Sedivitax Bio Opercoli Ingredienti Passiflora (Passiflora incarnata) foglie estratto liofilizzato multifrazione* (Passifl2-LMF), Valeriana (Valerian officinalis) radice polverizzata*, opercolo di gelatina, Melissa (Melissa officinalis) foglie polverizzate*, Escolzia (Escholtzia californica) sommit polverizzata*, Valeriana (Valeriana officinalis) radice estratto liofilizzato*, Melissa (Melissa officinalis) foglie estratto liofilizzato*, Escolzia (Escholtzia californica) sommit estratto liofilizzato*, Maggiorana (Majorana hortensis) olio essenziale, Lavanda vera (Lavandula angustifolia) olio essenziale. *Ingredienti da Agricoltura Biologica Quantitativi per dose giornaliera - 3 opercoli Passifl 2-LMF estratto liofilizzato multifrazione 580,8 mg titolato in flavonoidi totali 8% 46,5 mg Valeriana radiceconcentrato totale 435,6 mg titolato in acidi valerenici 0,24 % 1 mg Melissa foglie concentrato totale 217,8 mg titolato in acido rosmarinico 6,5 % 14,2 mg Escolzia sommit concentrato totale 203,3 mg titolato in prototipina 0,045 % 0,1 mg

Passiflora