Sei sulla pagina 1di 155

CRESCERE

Un corso per corrispondenza proposto da: www.viveremeglio.org

"LA SALUTE DEL CORPO"


21 LETTERE PER CONOSCERE IL CORPO E COME MANTENERLO SANO

Note per il lettore


Ringraziamo tutti gli autori, antichi e moderni che, con il loro lavoro hanno permesso questa raccolta e ci scusiamo qualora, per impossibilit, errore o distrazione, non abbiamo citato la fonte originale del materiale presentato. I brani nel cui titolo compare un numero, cos come quelli usati come citazione e seguiti da un numero tra parentesi, rappresentano un testo originale, tratto dal volume il cui titolo riportato nei Riferimenti bibliografici. Ricordiamo anche che la nostra mente razionale, essendo stata concepita per risolvere i problemi, letteralmente "perde degli impiegati" qualora si trova di fronte ad una parola malcompresa; impiegati che si "siedono intorno ad un tavolo" per cercarne la giusta definizione e non sono pi disponibili per il lavoro di apprendimento. Pertanto non superate mai una parola di cui non conoscete bene il significato. Se incontrate una parola di cui non conoscete il significato o non siete sicuri di ci che essa vuol dire, cercatene la spiegazione in un vocabolario o un'enciclopedia.

Realizzazione: Dr. Mario Rizzi Sito: www.viveremeglio.org Ultima revisione: 22/7/2003 Pro-manoscritto

La Salute del Corpo - 1 DOVE E' ANDATO A FINIRE L'UOMO? (1)


Una volta Nyoiti Sakurazawa disse, per met scherzando e per met sul serio: "Le persone sane e felici stanno diventando tanto rare che si dovrebbe tenere un buon esemplare di uomo in un museo, cos ci si potr ricordare a che cosa somigliasse". L'uomo sta diventando anormale a causa di tutti i prodotti chimici e ormonali cui sottoposto, e per l'aggravarsi di problemi sessuali e psichici; eppure tutte queste aberrazioni non sembrano disturbare troppo il pubblico. Sebbene i singoli individui a livello personale sembrano preoccuparsene, quanto meno entro certi limiti, i governi non appaiono troppo scossi dalla situazione presente. Il declino delle qualit del cibo soltanto un esempio. L'uso di ormoni e di antibiotici per l'allevamento del bestiame ormai una pratica comune. E ogni giorno vengono prodotti nuovi miscugli chimici con il solo scopo di far soldi. Gli allevatori di carne da macello sono sempre pronti a usare qualsiasi metodo che ingrassi le loro bestie, senza preoccuparsi delle terribili conseguenze sulla salute dell'uomo. Cosa succeder se l'uomo continua a inquinare il proprio cibo?

Si pensa di sapere e invece... (2)


Sorrette dalle specifiche informazioni che ad esse vengono date, le popolazioni ritengono quindi di saperla molto lunga sul loro organismo, e nell'acquisto sia dei cibi sia dei medicinali utili nella pratica spicciola, la donna di casa fermamente convinta di sapersi destreggiare molto meglio che in passato. Per questo, anche l'orientamento alimentare e terapeutico ha subito in quest'ultimo scorcio di secolo una profonda metamorfosi, e il desco di un'altissima percentuale di famiglie si sta abituando a una dovizia mai raggiunta prima d'ora. Tutto questo molto bello. E costituisce anche il vanto maggiore della societ moderna. Se i nostri calcoli fossero per stati esatti - a fianco di questa ascesa culturale e sociale - avremmo dovuto veder migliorare e consolidarsi altres, di pari passo, la salute e la resistenza fisica in noi stessi e nei nostri figli. E soprattutto saremmo orgogliosi di aver visto progredire in misura equivalente la coscienza civica di ogni individuo. In altre parole, se i nostri principi fossero giusti nella loro completezza, dovremmo vedere intorno a noi sani, allegri, sorridenti e felici almeno coloro che conoscono e praticano la saggia filosofia del "vivere parco", poich la salute sinonimo di serenit. E dovremmo vederci circondati da una giovent fiorente, solida, resistente, energica, volonterosa e psichicamente equilibrata, poich mai i genitori si preoccuparono come oggi dell'alimentazione e del prestigio culturale dei propri figli. Nostro malgrado, siamo invece costretti a riconoscere che questo benessere generale - rapidamente conquistato - e questo radicale rivolgimento sociale, hanno prodotto,

2 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

nei confronti dell'Essere umano e del suo organismo, un effetto decisamente negativo. Intorno a noi non udiamo parlare d'altro che di operazioni chirurgiche. L'indice barometrico dell'arteriosclerosi, del cancro e delle turbe cardio-circolatorie aumenta paurosamente di anno in anno, e non esiste pi una persona che abbia il tubo digerente in ordine: le tonsille, lo stomaco, l'intestino, l'appendice, il fegato e persino i reni e il cuore si presentano sovente deteriorati gi nell'infanzia. Nonostante la nostra ricca tavola, che dovrebbe fornirci ve ramente tutto ci che all'organismo occorre, siamo sempre ossessionati dalle "insufficienze". Ci manca sempre qualche cosa. Abbiamo continuamente bisogno per noi stessi e per i bambini di proteine e di vitamine supplementari, di rimedi che ci possano tranquillizzare o eccitare, oppure che siano in grado di sostituire le sostanze che i nostri organi non sono pi in grado di elaborare. Nonostante l'arsenale di farmaci che abbiamo a nostra disposizione, siamo sfociati, infine, in una condizione di mezza salute, turbata in permanenza da alterazioni funzionali e organiche che si susseguono a catena e si trascinano per anni e anni senza via d'uscita, fino a quando non ci ritroviamo nella sala operatoria, dove ci vengono asportati i complessi anatomici e gli organi che sono divenuti non solo inservibili, ma anche focolai di pericolosa infezione. Con molta leggerezza e sorridendo, noi diamo la colpa di tutto questo al cosiddetto "logorio della vita moderna" e non ci soffermiamo a ricercare seriamente le cause nemmeno quando si tratta dei fanciulli, ai quali facciamo ingurgitare, giorno dopo giorno, ogni specie di medicinali.

Poca importanza alla prevenzione e molta alla terapia (3)


L'odierno sistema sanitario medicale essenzialmente focalizzato sulle malattie e mirato ad eliminare gli effetti piuttosto che a ricercare le cause profonde del malessere. Infatti queste scuole Universitarie laureano "specialisti in patologie" ma non "specialisti in salute" e le professioni medico-sanitarie hanno dato un'importanza eccessiva alla terapia ignorando la prevenzione. Si sono preoccupati pi degli effetti ed hanno dimenticato le cause che li determinano. E questo fatto sintomatologico per descrivere bene i comportamenti di tale sistema medicale che per fortuna st passando un grave periodo di crisi che speriamo porti ad un totale ripensamento della tecnica di approccio alla salute ed alla malattia. Fatte queste considerazioni non c' da stupirsi quindi se il genere umano si trova oggi sanitariamente nei pasticci ed apparentemente senza vie di uscita, purtroppo abbiamo trascurato i principi vitali in materia di salute e di malattia, principi che si conoscevano fin dall'antichit, ma che per presunzione della "scienza medico sanitaria moderna" si sono dimenticati. E' quindi necessario non solo ristrutturare questo sistema che st crollando, ma cambiare anche il nostro concetto di salute e di malattia. In che modo?, riflettendo e modificando il nostro comportamento in materia di igiene, attenzione sui criteri di scelta dei cibi per l'ottenimento di una guida nell'alimentazione sana e sull'uso e l'abuso di certe pratiche medicinali farmacologiche. Bisogna ritonare alle tradizioni antiche che si fondavano sui principi igienico sanitari naturali: cibi puri, acqua pura, corpi puri abitazioni pure, ambiente puro ecc. Anche nella Bibbia per esempio e precisamente nel Pentateuco, 3 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

da migliaia di comportamenti.

anni

si

insegnano

delle

semplici

leggi

per

regolare

tali

4 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Il concetto di malattia (4)


... L'atteggiamento analitico della medicina moderna ha condotto a due grandi equivoci che hanno improntato la mentalit dei medici conducendoli su posizioni irriducibili: Il primo equivoco il ritenere che la malattia sia un fenomeno localizzato, che un organo o tessuto alterato anatomofisiologicamente rappresenti la causa e la sede della malattia e che, una volta estirpato o curato in modo mirato, la malattia scompaia. Dobbiamo questo equivoco alla pur meritevole opera di Morgagni "De causis et sedibus morborum per anatomen indagatis" il quale ritenne che i suoi reperti, cio lo stadio terminale e localizzato della malattia, rappresentassero il motivo e l'origine della malattia stessa. Atteggiamento pi che giustificato se si considera l'impostazione scientifica e filosofica dell'epoca. Il secondo equivoco ritenere i processi patologici locali limitati nel tempo, indipendenti e senza commissione con l'economia generale (o per lo pi con un rapporto molto generico) e senza rapporti tra di loro, come se fossero indipendenti. Questi due errori di valutazione hanno condotto e conducono tutt'ora alla ricerca spasmodica della diagnosi anatomica, cio della casella in cui ficcare la malattia senza concepire il malato come una unit fisico-emotiva di spazio e tempo e le malattie come tappe della traiettoria dinamica della vi ta clinica del paziente ... ... In tutta la storia della medicina si tentato di proporre delle leggi generali che spieghino l'instaurarsi delle malattie: da Ippocrate con i quattro temperamenti sino alle moderne teorie sulle alterazioni enzimatiche, tutte, anche se volenterose, hanno peccato di eccessivo materialismo, perch cercavano e cercano di chiarire il fenomeno della vita e della malattia studiando i suoi epifenomeni (sintomi accessori, n.d.r.). La mancanza di una visione integrale e cosmica ha quindi portato ad una gigantesca quantit di entit cliniche (malattie), ciascuna presa a s stante, quasi gli organi possano essere ammalati da soli senza interferire nell'equilibrio dell'intero organismo, incidenti fortuiti, sconnessi dall'economia generale. I nostri clinici si sono precipitati sugli effetti e li hanno sondati con tenacia ammirevole, sappiamo quasi tutto sul come, ma volutamente hanno ignorato e trascurato la ricerca delle cause senza ricercarne il perch ...

Microbi, malattie e terapie moderne (5)


Il germe nulla, l'ambiente all'interno dell'organismo tutto. I microbi non causano la malattia come le mosche non causano la sporcizia. A. I. Mosseri L'organismo umano vive normalmente in mezzo ad innumerevoli microbi, pi o meno patogeni, pi o meno virulenti, ed innumerevoli altri vivono sul nostro rivestimento cutaneo come pure all'interno del corpo, nelle vie respiratorie, in quelle digestive, in tutti i sistemi in comunicazione con l'esterno. 5 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

In un comune stato di buona salute, ospitiamo milioni di stafilococchi, streptococchi, colibacilli e molto spesso bacilli di difterite, polmonite, bacilli di tubercolosi, tutti perfettamente inoffensivi. Conseguentemente non ci si ammala per il solo fatto di essere in contatto con dei microbi. Tutti i giorni, soprattutto nei grandi agglomerati urbani, respiriamo ed inghiottiamo un'enorme quantit di microbi di ogni genere. Se tutti questi dovessero di colpo comportare una malattia, saremmo tutti morti da un pezzo, anche se ci non implica che ci si debba esporre di buon grado alle contaminazioni massicce. La questione del ruolo dei microbi nella genesi di numerosi stati patologici molto controversa. Tutti concordano nell'affermare che sono in gioco due elementi: i microbi da una parte e lo stato pi o meno ricettivo del soggetto dall'altra. I contrasti sorgono quando si tratta di determinare la rispettiva importanza di ciascuno di questi due elementi. Per gli uni, ed questa l'opinione classica, il microbo ha una parte preponderante: niente microbo, niente malattie. Ci si preoccupa, certo, di quello che viene definito lo stato generale ma, tutto sommato, in misura alquanto ridotta e il grosso, spesso l'unico sforzo terapeutico, la lotta contro il microbo. Di l, tutta una gamma di vaccini curativi o preventivi, di rimedi chimici o biologici, soprattutto sulfamidici ed antibiotici. Alcuni risultati spettacolari sembrano confortare questa tesi. Fra poco vedremo cosa ne possiamo pensare. Per altri, in particolare per la globalit delle scuole naturiste, il microbo rappresenta un elemento secondario, non la causa prima ma il testimone dello stato patologico. Occorre quindi modificare il nostro modo abituale di considerare la malattia e dire: "In questa affezione si trova questo microbo" e non " questo o quel microbo a provocare quell'affezione". Non si tratta quindi di aggredire il microbo ma di fornire pi resistenza a tutto l'organismo, al quale bisogna conservare le sue immunit normali - e ci costituisce la profilassi naturale - o fargliele recuperare se le ha perse. Questo costituisce la sola, autentica linea terapeutica. Ed in tale terapia non si deve e non occorre mai ricorrere a dei medicinali nel senso comune della parola. Per quanto ci riguarda, concordiamo pienamente con questo concetto, la cui fondatezza ci stata ampiamente dimostrata nel corso di numerose osservazioni cliniche ripartite in diversi anni. Tuttavia non mancheremo di fare delle riserve dettate unicamente dal buon senso.

Le cause delle malattie sono dentro di noi (6)


Nessuno al di fuori della professione medica sa tanto bene quanto gli stessi medici come sia necessario conoscere approfonditamente la malattia. Mai, nella cosiddetta storia della scienza medica, stato fatto tanto lavoro di ricerca quanto nella decade passata; ma ad ogni nuova scoperta segue molto da vicino la completa e rigida nemesi (dea della giustizia, n.d.r.) che scoraggia gli onesti e zelanti ricercatori ad arrivare all'osso - si giunge, quindi, all'inevitabile parola fallimento.

6 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Perch inevitabile? Perch tornando all'origine del raziocinio dell'uomo, sull'oggetto dei suoi problemi, dei suoi dolori e della sua malattia, egli fece il mostruoso errore di pensare che qualcosa al di fuori di s all'infuori della sua volont "gli aveva augurato il male". Essendo l'uomo un animale religioso, pens ben presto che forse aveva offeso qualcuno dei suoi dei. La storia di come nell'uomo si sia sviluppata l'idea della malattia come entit troppo lunga per pensare di potervi fare anche solo allusione in un libro di questo genere. Una qualsiasi delle vecchie mitologie pu essere riferita a coloro i quali sono tanto curiosi da voler sapere a tutti i costi ... ... La scienza medica fondata su una falsa premessa - vale a dire, che la malattia causata da una influenza estranea e che le medicine sono qualcosa che "curano" o attenuano un disordine. Il termine "medicinale" significa appartenere alla medicina o alla pratica medica. Qualsiasi cosa intesa nel senso che rimedia, porta avanti l'idea della cura, della guarigione, della correzione, della produzione del sollievo; tutte le terapie vengono fatte senza alcuna chiara comprensione della causa. Le parole medicinale, medico, malattia, e cura sono diventate concrete nella nostra comprensione e modellano i nostri pensieri e credenze. Queste credenze sono cos arbitrarie che nuove scuole o culti sono forzati alla comprensione convenzionale. Possono dichiarare che un nervo colpito la causa di qualsiasi patologia. Ma essi non si preoccupano di scoprire perch un nervo colpito crea una patologia e un altro non lo fa. Lo psicologo non si preoccupa di come l'ansia in un soggetto causa una malattia ed in un altro no; del perch la speranza in un soggetto guarisce ed in un altro no; di come la negazione non guarisce sempre; e del perch la fede non guarisce sempre, ecc.. Nessuno pi sciocco di quello che prende in giro se stesso. Perch nessuna delle nuove scuole del pensiero dovrebbero tornare al punto di partenza? - io dico, invece, perch no? Fino a che si penser alla malattia come ad una realt, un'individualit, un'entit, sar convinzione ferma che anche quelli che lavorano nella ricerca saranno controllati e diretti nel loro lavoro dalle comprensioni convenzionali. Ci dovuto al fatto che ogni meravigliosa scoperta prova subito una credenza sbagliata. Non c' alcuna speranza che la scienza medica diventi mai una scienza, dato che l'intera struttura costruita intorno all'idea che c' un'entit: "la malattia", che pu essere esorcizzata quando viene trovata la giusta medicina.

Le tossine e le malattie
Lo stato di salute di una persona dipende in gran parte da quante tossine sono accumulate nel suo organismo ed in special misura nella linfa, nel sangue e nel sistema nervoso. Riportiamo dal volumetto Tossiemia e disintossicazione (7): "Un'affaticamento, di carattere mentale o fisico, riduce l'energia nervosa al punto in cui l'organismo non riesce pi ad eliminare le tossine (rifiuti organici) che si sono accumulate nell'organismo. Ci crea un'accumulo di tali rifiuti nel sangue generando una condizione chiamata 'tossiemia'. Il corpo, non tollerando tale condizione, cercher di liberarsi dalle tossine con una 'crisi' o lavoro di pulizia; questo lavoro far apparire ci che viene chiamato disfunzione o malattia".

7 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Secondo questa teoria, ogni cosiddetta malattia una crisi in cui l'organismo cerca di liberarsi dalle troppe tossine che si sono accumulate nel sangue. Le malattie, perci, non sono altro che uno sforzo fatto dalla natura per sbarazzare ii corpo dalle tossine. Ogni trattamento che intralci questo lavoro di eliminazione fa fallire la natura nel suo intento di autoguarigione. Se queste crisi organiche durano solo pochi giorni vengono definite "malattie acute", se invece perdurano nel tempo vengono chiamate "malattie croniche". Se gli organi vulnerabili sono i polmoni, il lavoro di pulizia potr far comparire: tubercolosi, polmonite, bronchite, asma, ecc. Se invece una ghiandola endocrina, ad esempio la tiroide ne conseguir l'ipertiroidismo con i suoi sintomi complessi. La lista completa delle malattie pu essere esaminata e risolta nello stesso modo. Qualsiasi sintomo complesso venga esaminato, si pu provare che la causa scatenante la tossiemia. Le spiegazioni della medicina ufficiale possono soddisfare un giovane medico agli inizi della professione ma non di certo uno anziano di provata esperienza, soprattutto se equilibrato e se la sua logica non a rimorchio di una credenza o di una scuola. In definitiva possiamo considerare le "malattie" come il risultato di un avvelenamento organico dovuto sia a causa dell'alimentazione che dello stress. La ritenzione dei rifiuti nel sangue con un autoavvelenamento che viene definito "tossiemia". Quando l'organismo normale le tossine vengono normalmente eliminate e non creano problemi. Quando, invece, non vengono completamente eliminate in seguito all'accumulo di stress o altre ragioni, allora ne risulta la tossiemia, causa di ogni malattia. Secondo il dott. Tilden non esiste all'origine che una sola tossiemia che ingloba tutto ed l'avvelenamento del sangue causato dalla ritenzione di cellule morte in quantit superiore al normale. Gould da all'avvelenamento da cellule morte la priorit rispetto a quello da microbi. Certamente le affermazioni di Gould oltrepassano l'insegnamento medico ufficiale, ma corrispondono alla realt. Dopo questi accenni apparir assai chiara l'importanza che deve essere attribuita alle condizione della linfa (liquido organico in cui vivono le cellule, ne abbiamo 12 litri); del sangue (plasma vitale che porta il nutrimento alle cellule e le libera dai rifiuti accumulati con il loro lavoro); e del sistema nervoso che permette agli stimoli sensoriali di raggiungere il cervello ed agli stimoli nervosi di propagarsi nel corpo.

Esiste un mezzo per ritrovare la salute? (8)


Certo che esiste, ed anche alla portata di tutti. Esso consiste nel rispetto delle leggi naturali da tempo dimenticate, leggi immutabili, queste, al contrario dei dogmi scientifici umani, verit di oggi, errori di ieri e di domani. L'enunciato delle regole di vita naturale, la sola compatibile con la vera salute, si ritrova negli Antichi, anch'essi spesso e volentieri dimenticati, particolarmente in Pitagora e Ippocrate. Ci si potrebbe obiettare che questi venerandi antenati sono vissuti in epoche lontanissime e che la Scienza moderna consente di relegarli nel museo delle antichit assieme alle loro sorpassate concezioni. Tuttavia le leggi che governano il buon andamento dell'organismo umano non sono mutate, come non sono cambiate quelle che regolano la rotazione dei pianeti attorno al Sole.

8 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

I criteri dell'antica saggezza sono validi ai nostri giorni come lo erano gi migliaia di anni fa. La pratica dell'esercizio fisico, la vita all'aria aperta, il campeggio, i bagni d'acqua, di aria, di sole, fanno certamente parte del naturismo ma non ne costituiscono che un aspetto collaterale e di per se stesso insufficiente, come abbiamo modo di constatare ogni giorno. Il primo e pi urgente provvedimento da adottare la riforma delle nostre cattive abitudini alimentari. Vivere all'aria e al sole non serve molto quando si continua ad assorbire un nutrimento tossico. In campagna il numero di ammalati, anche in modo grave, pari a quello delle grandi citt. Una alimentazione corretta, conforme alla nostra fisiologia, di fatto la chiave dell'igiene e della medicina naturista, senza la quale ogni altro sforzo vano. Lo scopo di questo lavoro fornire tale chiave ai lettori: a loro servirsene. La medicina naturista assicura risultati senza pari. Ma, quando si tratta di rimettere in sesto un organismo minato da anni di intossicazione da alimenti e medicinali - il che si verifica purtroppo molto frequentemente - l'adattamento ad un nuovo tipo di vita non pu essere che progressivo e, bench i primi risultati siano spesso facilmente ottenibili, possibile raggiungere un equilibrio organico perfetto soltanto dopo un periodo di tempo abbastanza lungo.

Il vero prezzo della salute... (9)


Come molte persone hanno imparato, se uno vuole semplicemente una sensazione di benessere temporanea, possibile comprare, pregare, prendere a prestito o rubare, per ottenerla. Ma se vogliamo ve ramente la salute, c' solo un modo: dobbiamo guadagnarcela. Dobbiamo sapere cosa fare, e poi proseguire e farlo. Dobbiamo seguire le giuste vie del vivere ... ... Se tali concetti e pratiche fossero seguiti su base nazionale, non ci si metterebbe molto tempo a svuotare la maggior parte degli ambulatori medici. Ma la storia individuale un fatto strettamente personale, e consiste nell'imparare il pi possibile sull'igiene Naturale ed il modo di vivere che esso sostiene. Questo permetter di comprendere come noi, e solo noi, dobbiamo accettare la responsabilit delle nostre abitudini di vita e fare gli sforzi necessari per cambiarle con delle migliori ... per guadagnarci una vita piena di salute e benessere!".

Riferimenti bibliografici
1) Naboru Muramoto, Il Medico di se stesso, pag. 111 Feltrinelli Editore, Milano (1975) 2) Angela Cattro, Natura Nutrice Universale, pag. 12. Compagnia Editoriale Torino (1974). 3) A. Taum e G.P. Vanoli, Guida alla salute naturale, pag. 6. Guide Vanoli S.r.l., Milano (1991). 4) Dr. Ruggero Dujany, Omeopatia, principi e metodologia, pag. 7. Edizioni So-Wen s.a.s. (1988).

9 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

5) Pierre Oudinot, Tutto quello che dovete sapere sul cibo, pag. 155. SIAD Edizioni, Milano (1982). 6) Dott. J.H. Tilden, La Tossiemia, pag. 29. Casa Editrice Igiene Naturale S.r.l., Gildone (CB), (1986) 7) Dr. John H. Tilden, Tossiemia e disintossicazione. Michele Manca Editore, Genova. 8) Pierre Oudinot, Tutto quello che dovete sapere sul cibo, pag. 9. SIAD Edizioni, Milano (1982). 9) Dott. Herbert M. Shelton, Artrite, soluzione naturale, pag. 69 Casa Editrice Igiene Naturale S.r.l., Gildone (CB), (1986).

10 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 2 ALLA RICERCA DI UNA CURA VALIDA Guarire con la Medicina ufficiale
Non riteniamo sia il caso di spiegare come si pu guarire con la medicina ufficiale, poich a tutti noi stato dato, per nostra o altrui necessit, di contattare i medici, gli ospedali e le varie Istituzioni sanitarie che lo Stato mette a nostra disposizione. Vorremmo soltanto accennare come certi fattori, riconosciuti validi dalla medicina ufficiale (per esempio una dieta con poca carne), spesso non vengano applicati dai medici e neppure negli ospedali. Anche il fatto che una ricerca mirata alle cure naturali, porterebbe pi vantaggi ai pazienti che non alle case farmaceutiche esistenti, non pu certo aiutare la medicina ufficiale a rimuovere le vere cause delle malattie.

Guarire rigenerando il terreno biologico


Il nostro corpo pu essere paragonato ad un "terreno biologico" dove vivono i vari organi cos come le piante vivono in un terreno fatto di sassi e terriccio. Il nostro "terreno biologico" pu essere naturale oppure degradato per la presenza di troppe tossine. Un terreno degradato prepara le condizioni ideali per molteplici malattie, pi il terreno degradato e pi brutte sono le malattie. Pasteur stesso dopo aver speso una vita studiando la microbiologia, prima di morire disse ad un suo assistente: "Claude Bernard aveva ragione, il terreno tutto, il microbo nulla". Pertanto un individuo che ha un "buon terreno" non lascia spazio alla malattia; quindi il terreno che dobbiamo considerare e non gli eventuali aggressori (microbi, virus, ecc.).

Guarire con la Reflessologia del piede (1)


I vantaggi e i risultati che l'autore ha avuto modo di verificare con la pratica ormai ventennale nel campo della reflessologia del piede, lo autorizzano a considerarla uno strumento terapeutico di indubbia efficacia e destinato, man mano che i fondamenti teorici verranno approfonditi e convalidati, a essere pi ampiamente sfruttato nell'ambito della cura di numerose sindromi ... In reflessologia non si fanno miracoli: si usano solo tecniche corrette di ricerca e di manipolazione per sfruttare le capacit informative e curative del piede stesso. I reflessologi non sono, come qualcuno ha detto, "l'ultima spiaggia", ma possono dare un serio contributo al mantenimento e alla restituzione del benessere corporeo. Quello che vale per ogni terapia qui ancora pi vero: il malato che deve farsi carico della propria salute e che deve valutare ci che l'accertamento sul piede ha messo in luce per prendere le decisioni che pi sono adatte al suo caso. La salute un bene prezioso che non si dovrebbe mai compromettere con il rischio di perderla, perch riconquistarla comporta un impegno pi oneroso di quello che

11 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

richiederebbe un'attenzione costante e responsabile al proprio stile di vita e, in una prospettiva pi ampia, anche all'ambiente in cui si vive.

Guarire con la Macrobiotica (2)


La medicina ufficiale si preoccupa principalmente di curare i sintomi. Ogni anno compaiono nuove malattie; ogni anno si parla di un nuovo virus o microbo. Quando, nel corso della malattia, si cattura un microbo, quasi fosse un ladro, immediatamente lo si definisce "germe" e lo si ritiene responsabile della malattia stessa. Successivamente si cerca di eliminarlo con tecniche chirurgiche o farmacologiche. L'atteggiamento orientale completamente diverso. Nulla viene distrutto per timore, poich l'eliminazione dei sintomi non solo non aiuta, ma anzi indebolisce l'organismo. Colui che segue un retto modo di pensare non cerca di porre barriere fra s e il mondo dei batteri; egli sa che anche i virus e i batteri hanno una ragion d'essere e sono utili all'uomo. Non sono nostri nemici, fanno parte della nostra stessa vita, sono nel cibo che mangiamo e nell'acqua che beviamo, e non possono nuocere a una persona in buona salute. Un'antica credenza orientale riteneva che la malattia distruggesse solo coloro che lo meritano. D'altro canto l'atteggiamento "anti-microbo" della scienza moderna si sviluppato per l'incapacit dell'uomo moderno di mantenersi forte nel corpo e nella mente. La medicina ufficiale massimamente analitica. Coloro che la praticano tendono a scomporre il corpo umano nelle parti che lo costituiscono. Cercano di isolare la malattia in una singola parte e concentrano le loro cure in quella specifica parte del corpo. Se abbiamo male allo stomaco, la maggior parte dei medici moderni concludono che soltanto il nostro stomaco malato. A volte cercano di "curare" la parte malata asportandola, come nel caso dell'ulcera gastrica. Le ulcere gastriche sono provocate da un'esagerata ingestione di cibo e da cattiva digestione. Asportare degli organi una soluzione troppo semplicistica. Distruggere non significa curare. Non possiamo asportare una parte del nostro corpo senza danneggiare l'intero organismo. La medicina tradizionale orientale non concepisce il corpo come composto di parti separate, ma considera ogni organo una parte del tutto, e la malattia un deterioramento di tutto il sistema corporeo. I migliori medici riflettono costantemente sul ruolo dell'uomo in questo mondo e sulla funzione della malattia nella sua vita. Sanno che il nostro corpo non separato dalla terra che lo nutre. La terra, le piante che essa produce, gli animali e gli uomini sono tutti in rapporto tra loro ... Nessun dottore responsabile prescriver mai una medicina prima di esser sicuro che il suo paziente capisca l'importanza d'una dieta sana ed equilibrata. Non dobbiamo ingannare noi stessi pensando che la malattia sia dovuta ad un nemico esterno; ma noi siamo responsabili delle nostre malattie, perch esse derivano da errori fatti nella scelta del cibo. In base al cibo che scegliamo di mangiare e a ci che ne facciamo, se mastichiamo bene o no, se digeriamo bene o no, otteniamo la salute o la malattia. Le cellule devono esser nutrite con l'essenza di questo cibo. Se i nostri organi non riescono a

12 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

fornire l'essenza ricavata dal cibo introdotto, le cellule si indeboliscono e aprono le porte a ogni sorta di malattia ...

13 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Guarire con l'Urinoterapia


Un modo per praticare l'urinoterapia, consiste nel bere la parte centrale della propria urina, circa mezzo bicchiere, il mattino appena alzati. Un'altra modalit prevede l'assunzione di una minima quantit di urina trattata in modo da renderla "dinamizzata" (n.d.r.). Riportiamo il brano seguente, tolto dal libro Amaroli, precisando che, a nostro parere, il soggetto stato trattato troppo superficialmente. L'urino-terapia, infatti, proprio perch si tratta di una "terapia", va affrontata per un breve periodo e con particolari accorgimenti e non dovrebbe essere offerta come il rimedio universale di tutti i mali. "Ogni essere umano possiede il libero arbitrio, pu seguire le proprie idee, per quanto siano bizzarre. Su questo piano, l'uomo l'essere pi sorprendente che si trova in natura: egli ha fabbricato ogni sorta di medicamenti per combattere contro i suoi mali. Ma ci veramente necessario? L'essere umano un miracolo creato da Dio ed veramente difficile pensare che, per preservare la propria salute, debba dipendere costantemente da un aiuto esterno; quando tutto il resto ella Creazione (gli animali, gli uccelli e gli insetti) non dipende che dalla Natura per guarirsi! E' evidente che Dio ha creato ogni essere vivente con un organismo completo e indipendente, che ha i mezzi per mantenere la propria salute. Questo fatto , forse, difficile da capire, per l'uomo che si crede civilizzato dalla nostra epoca moderna, ma la verit. La luce di questa verit non pu essere negata pi di quanto lo possa la presenza del sole nel cielo. I vantaggi dell'urina, secondo il mio punto di vista, sono i seguenti: 1. L'urina un dono di Dio. 2. Questo liquido pu guarire tutte le malattie e ci sono delle prove scientifiche per dimostrarlo. 3. L'urina non costa niente, ma i benefici che procura sono d'immenso valore. 4. La terapia con l'urina molto pi efficace di tutti i trattamenti medici. 5. Secondo la medicina Ayurvedica, l'urina distrugge tutti i veleni che si sono accumulati nel corpo. Essa anche un tonico, che rinforza il vigore dell'organismo, cancella la fatica e i sintomi della vecchiaia (non proprio cos, nella medicina Ayurvedica si usa solo in casi particolari, come coadiuvante di altre cure, n.d.r.). 6. L'urina senza alcun pericolo, non pu mai fare del male (3)".

Guarire con i Rimedi Floreali (4)


Si intende, con Rimedi Floreali, una serie di 38 essenze, derivate da fiori ed arbusti selvaggi, elaborata dal Dr. Bach dopo molte prove e sperimentazioni su se stesso. Segue un brano del Dr. Bach: La principale ragione dei fallimenti della moderna scienza medica risiede nel fatto che si concentra sui sintomi invece che sulle cause. Per molti secoli la vera natura delle malattie stata offuscata dal materialismo e ad esse quindi, non dovendo

14 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

fronteggiare un attacco all'origine, stata concessa la possibilit di accrescere il loro potere nefasto. Si creata una situazione simile a quella in cui un nemico, garantito da una postazione fortificata sulle alture, persegue una tattica di guerriglia continua nella piana sottostante mentre gli avversari, ignorando la guarnigione fortificata, si limitano a ricostruire le case distrutte e a seppellire i morti, che sono poi la conseguenza delle azioni di guerriglia. Questa, generalmente parlando, la situazione in cui versa la moderna medicina che, niente di pi sa fare, se non cercare di riparare bersagli gi colpiti e seppellire quelli che sono irrimediabilmente caduti, senza darsi minimamente pensiero della roccaforte dove asserragliato il nemico. La malattia non potr mai essere curata o minata alle radici con i moderni metodi materialistici per la semplice ragione che l'origine della malattia non materiale. Ci che noi conosciamo della malattia un evento finale che si manifesta nel corpo come la risultante di una somma di forze che hanno agito a lungo in profondit. Anche se un trattamento di tipo materialistico apparentemente efficace, esso non produce che un giovamento temporaneo se non viene rimossa la vera causa del male. La strada intrapresa dalla moderna scienza medica non conduce alla scoperta della vera natura della malattia perch si ferma, materialisticamente, al corpo fisico. Ci ne ha enormemente accresciuto la pericolosit: in primo luogo, infatti, ha distratto l'attenzione della gente dalla vera origine del male e, di conseguenza, dalla possibilit di ricorrere ad un metodo efficace per combatterlo; in secondo luogo, localizzandolo nel corpo, ha tolto vigore alla speranza della vera guarigione e innescato un insidioso complesso di paure che non sarebbero mai dovute esistere. La malattia, essenzialmente il risultato di un conflitto fra l'Anima e la Mente e non potr mai essere estirpata se non con un lavoro di tipo spirituale e mentale. Questo lavoro, se fatto bene e consapevolmente come vedremo pi avanti, pu guarire e prevenire la malattia rimovendo i fattori di base, che ne costituiscono la causa primaria. Nessuno sforzo diretto unicamente al corpo pu fare di pi che riparare superficialmente il danno, ma questo non significa guarire, poich la causa del male ancora attiva e pu in ogni momento ricomparire sotto altre forme.

Guarire con i mezzi psichici (5)


Il nostro parere che in ogni forma di male sia presente una comune caratteristica che ne costituisce la causa prima: il cattivo funzionamento delle cellule di cui siamo costituiti. Ogni malattia del corpo pu essere, dunque, ridotta a malattia della cellula ... ... E' tuttavia opportuno precisare che la mente non l'unico luogo di manifestazione psichica, nel nostro corpo; al contrario, bisogna sottolineare che ogni organo che possediamo contiene in s un qualcosa paragonabile alla "mente organica". Ogni gruppo di cellule che lo costituisce , infatti, presieduto da una "mente di gruppo" ed ogni cellula singola, a sua volta, risulta possedere una sua specifica "mente cellulare". Questa teoria, che individua una particella elementare di mente in ogni singola, infima parte del nostro corpo, potr certamente apparire azzardata a coloro che non sono addentro all'argomento; tuttavia universalmente noto, non solo agli Yogi in-

15 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

diani, ma anche a quanti seguono i progressi della scienza occidentale, quanto questa idea trovi riscontro nei fatti ... ... Per esemplificare il grado di intelligenza che ogni mente cellulare possiede e che permette loro di svolgere i compiti richiesti, baster ricordare la capacit che esse presentano, di selezionare dal sangue il nutrimento necessario e di espellere tutto ci che diviene loro inutile. ... daremo ora un rapido sguardo alle forme di terapia psichica che ci permettono il controllo di quelle cellule che attraversano un periodo di anormalit. 1) Cura pranica. Consiste nell'invio di Prana, forza vitale, direttamente alle parti malate. Le cellule ne vengono stimolate ed il ritorno alla normalit si attua attraverso l'espulsione della materia alterata. In occidente il metodo suddetto viene indicato col nome di "cura magnetica" ed ottiene ottimi risultati, sebbene i terapeuti che ne fanno uso non siano sempre addentro alle questioni teoriche ed ai principi che lo regolano. 2) Cura mentale. Permette al curante di ottenere il controllo delle "menti cellulari", sia direttamente, sia con la mediazione della mente istintiva del paziente. In occidente conosciuta come "cura mentale diretta o a distanza: cura suggestiva, cura psichica ecc.". Rientrano in questo metodo, molte di quelle forme curative che si autodefiniscono religiose. 3) Cura spirituale. E' senz'altro la pi alta forma di terapia, ottenibile solo da quei terapeuti che hanno raggiunto un altissimo grado di svi luppo spirituale, capaci di infondere la loro luce nella mente degli ammalati, innalzandoli ad un grado pi elevato di esistenza. E' raro trovare questi taumaturghi di primissimo ordine. Molti, spesso, si credono tali, ma in realt non sono capaci di usare altro che ordinari metodi di cura e non posseggono la minima idea di cosa sia una vera cura spirituale ... ... Per il momento, fondamentale tener presente che ogni cura psichica si risolve in ultima analisi in cura mentale. Anche quella Pranica, rientra nel novero, dal momento che il Prana viene messo in moto dalla mente, anzi, ne costituisce il vero e proprio potere reale. La malattia definita fisica in quanto si manifesta nelle cellule del corpo, ma in realt, ad un attento esame, appare nella sua reale essenza di disturbo mentale. Bisogna perci raggiungere la parte mentale della stessa cellula per condurla alla guarigione. Le strade sono molte, ma il cammino unico.

Guarire con la preghiera (6)


Tante sono le modalit di preghiera quante le persone che pensano, parlano, si relazionano. Proprio questa relazione intima, alcune volte integrata da gesti, singola o comunitaria, ci permette di entrare nella dimensione dello Spirito, nella dimensione del Cuore, dove non esiste una "lingua", non occorre, ma c' una libera volont di "incontrarsi" e lasciare che la potenza di Dio "passi" dal Cielo alla Terra, nella nostra vita, per darci tutto quello di cui abbiamo veramente bisogno. Soffrire per la sofferenza, non serve a nessuno! Egli ci vuole liberi, sani, gioiosi. Egli Amore e non pu che andare secondo la sua natura; il suo essere non sarebbe pi Amore ma un'altra "cosa", forse contraddizione. Allora con chi comunichiamo, con l'Amore o con la contraddizione? A chi abbiamo chiesto la grazia, a chi abbiamo rivolto la supplica? Ad una nostra concezione di Dio (giudice, arbitro, conciliatore), oppure solo a Lui, lasciando a Lui il lavoro di Creatore ed a noi di creature? 16 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

L'obiettivo del presente manuale quindi quello di permetterti di accedere alla dimensione dello Spirito che ti condurr direttamente alla fonte inesauribile di potenza, Grazia, Amore, la sorgente che non si esaurisce mai. Una dimensione che cambier la tua vita, per mettere fine alle inutili sofferenze del corpo e della mente. Imparerai cos a trovare la serenit, la gioia, la pace, la guarigione. In questo tormentato mondo molti cercano la felicit nei pi svariati e bui meandri, solo perch non sanno come fare, dove cercare la vera felicit. Riceverai tutto quello che il tuo cuore desidera, per la tua crescita personale, sociale e spirituale; probabilmente vedrai cose che non hai visto mai, anche se le hai avute sempre davanti gli occhi. Scoprirai o riscoprirai un Dio, un Ges che ti Ama davvero, dando alla parola Amore tutta la dignit, potenza, significato che le spetta. Cambier la tua vita e quella delle persone accanto a te, che vorranno sapere cosa ti successo, perch i tuoi occhi hanno una "luce" particolare, com' che la tua "presenza" induce pace, sicurezza e cos via.

Guarire con l'esorcismo


Non pu mancare, nel nostro elenco, un cenno all'esorcismo. Per poterlo accettare, come mezzo di cura, bisogna credere all'esistenza di energie sottili che, spesso, con il Demonio, non hanno nulla a che vedere. Una cosa certa, se questo strumento stato utilizzato per millenni e lo si usa ancora, qualche efficacia la deve pur possedere. Le seguenti parole, del padre H. A. Maxwell Whyte, sembrano confermarlo. "Molti vengono nella nostra chiesa di Scarborough, alla periferia di Toronto, per ottenere la liberazione e la pienezza dello Spirito santo ed pressoch impossibile catalogare i vari casi e neanche ci abbiamo provato. Noi trattiamo quelli che vengono: artriti, disturbi cardiaci polmonari o di gola: gelosia. ira, odio, autocommiserazione; omicidi, tentati suicidi, fumatori, alcolizzati, maniaci sessuali e drogati. Persone afflitte da questi problemi vengono continuamente da noi, e Dio, in risposta alle nostre preghiere, dona una liberazione duratura alla maggior parte di loro ... Non possibile calcolare quante migliaia di persone, nelle nostre chiese, hanno bisogno, oggi, di questo ministero. E' inutile discutere sul fatto si siano "salvati" o no. Il fatto che, in qualsiasi condizione spirituale siano, hanno bisogno di aiuto e Dio sceso per liberare oggi, cos come fece ai tempi di Mos. Ha suscitato un ministero attraverso il quale i bisogni della gente possono venire soddisfatti" (7).

Un'opinione che andrebbe ascoltata (8)


Nessuno al di fuori della professione medica sa tanto bene quanto gli stessi medici come sia necessario conoscere approfonditamente la malattia. Mai, nella cosiddetta storia della scienza medica, stato fatto tanto lavoro di ricerca quanto nella decade passata; ma ad ogni nuova scoperta segue molto da vicino la completa e rigida nemesi (giustizia, n.d.r.) che scoraggia gli onesti e zelanti ricercatori ad arrivare all'osso, si giunge, quindi, all'inevitabile parola fallimento. Perch inevitabile? Perch tornando all'origine del raziocinio dell'uomo sull'oggetto dei suoi problemi, dei suoi dolori e della sua malattia egli fece il mostruoso errore di pensare che qualcosa, al di fuori di s e della sua volont, gli aveva augurato il male. 17 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Essendo l'uomo un animale religioso, pens ben presto che forse aveva offeso qualcuno dei suoi dei. La storia di come nell'uomo si sia sviluppata l'idea della malattia come entit troppo lunga per pensare di potervi fare anche solo allusione in un libro di questo genere. Una qualsiasi delle vecchie mitologie pu essere riferita a coloro i quali sono tanto curiosi da voler sapere a tutti i costi ... ... La scienza medica fondata su una falsa premessa, vale a dire, che la malattia causata da una influenza estranea e che le medicine sono qualcosa che "curano" o attenuano un disordine. Il termine "medicinale" significa appartenere alla medicina o alla pratica medica. Qualsiasi cosa intesa nel senso che rimedia, porta avanti l'idea della cura, della guarigione, della correzione, della produzione del sollievo; tutte le terapie vengono fatte senza alcuna chiara comprensione della causa. Le parole medicinale, medico, cura e malattia, sono diventate concrete nella nostra comprensione e modellano i nostri pensieri e credenze. Queste credenze sono cos arbitrarie che nuove scuole o culti sono forzati alla comprensione convenzionale. Possono dichiarare che un nervo colpito la causa di qualsiasi patologia. Ma essi non si preoccupano di scoprire perch un nervo colpito crea una patologia e un altro non lo fa. Lo psicologo, non si preoccupa di come l'ansia in un soggetto causi una malattia ed in un altro no; del perch la speranza in un soggetto guarisce ed in un altro no; di come la negazione non guarisce sempre; e del perch la fede non guarisce sempre, ecc.. Nessuno pi sciocco di quello che prende in giro se stesso. Perch nessuna delle nuove scuole del pensiero dovrebbero tornare al punto di partenza? - io dico, invece, perch no? Fino a che si penser alla malattia come ad una realt, un'individualit, un'entit, sar convinzione ferma che anche quelli che lavorano nella ricerca saranno controllati e diretti nel loro lavoro dalle comprensioni convenzionali. Ci dovuto al fatto che ogni meravigliosa scoperta prova subito una credenza sbagliata. Non c' alcuna speranza che la "scienza medica" diventi mai una Scienza, dato che l'intera struttura costruita intorno all'idea che c' un'entit: "la malattia", che pu essere esorcizzata quando viene trovata la giusta medicina.

Conclusione
In questa breve panoramica, abbiamo avuto modo di leggere alcuni stralci tolti da opere relative alla medicina naturale. Pensiamo che, anche se sono solo una brevissima panoramica, siano in grado di illustrare in modo assai chiaro, come la "salute" possa essere vista in molteplici modi diversi e, quello che pi conta, tutti validi dal loro punto di vista. Noi facciamo nostra l'esperienza di alcuni ricercatori nel campo della medicina naturale e pensiamo che, per mantenere una buona salute o per riconquistarla se l'abbiamo perduta, la prima cosa da fare sia quella di pulire l'organismo da tutte le sostanze estranee, accumulate negli anni, e di evitare di inquinarlo nuovamente con alimenti o cure non naturali. Solo un organismo pulito, infatti, potr reagire nel migliore dei modi a qualsiasi tipo di malattia ed utilizzare al meglio i rimedi, possibilmente naturali, che gli vengano offerti.

18 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Pertanto, alcune delle prossime lettere, saranno dedicate allo studio dei motivi che portano il corpo ad accumulare delle sostanze estranee ed al modo pratico per ripulirlo; pulizia generalmente necessaria anche a chi crede di non averne bisogno perch si libera l'intestino una volta al giorno.

19 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Riferimenti bibliografici
1) Elipio Zamboni, Reflessologia del piede, pag. 9, Edizioni Paoline, Roma. 2) Naboru Muramoto, Guarisci te stesso, pagg. 22-23 Feltrinelli Editore - Milano, 1975. 3) Dr. Christian Tal Schaller, Amaroli o l'Acqua di Vita, pagg. 75-76, Edizioni B.I.S. - Blu International Studio, 1995. 4) Dr. R. Bach, Guarisci te stesso, pag. 13, Casa Editrice Demetra S.r.l. - Bussolengo (VR), 1996. 5) Yogi Ramacharaka, Guarire con i mezzi psichici, pagg. 20-39, Edizioni del Quadrifoglio S.r.l., Roma, 1970. 6) P. Abozzi - M. Fiammetta, La forza della preghiera, pag. 16 L'Airone Editrice S.r.l., Roma, 1997. 7) H.A. Maxwell Whyte, Dominio sui demoni, pag. 6 Editrice Uomini Nuovi - Marchirolo (VA), 1981. 8) Dott. J.H. Tilden, La Tossiemia, pag. 29. Casa Editrice Igiene Naturale S.r.l., Gildone, Campobasso, 1996.

20 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 3 UN MEDICO DI TRE MILIONI DI ANNI (1)


Il tuo corpo un medico che ha tre milioni di anni. Nei tre milioni di anni di vita su questo pianeta ha elaborato una quantit di sistemi per proteggersi e guarire. Se ti fai un taglio, non occorre che ti metta a pensare come guarirlo; lo sa il tuo corpo come fare. Se ti dicessero di curarti il taglio con pane burro, marmellata ed un bicchiere di latte, non sapresti che pesci pigliare; il tuo corpo invece perfettamente capace di guarire il taglio "senza di te", utilizzando gli ingredienti di quei cibi. Allo stesso modo, il tuo corpo si cura le infezioni, si aggiusta le ossa rotte, si guarisce dalle malattie. Tu sei in possesso di tutto il sapere, di tutti gli strumenti, i materiali e l'energia necessari a mantenerti sano. Quello che devi fare affinch il tuo corpo ti guarisca smettere di intralciarlo. Non devi insegnare al tuo corpo a star sano o a guarirsi; si tratta di capire per prima cosa dove e come impedisci al tuo medico di tre milioni di anni di lavorare; si tratta quindi di imparare delle tecniche per fornirgli lo spazio, l'agibilit e l'energia necessari affinch si mantenga in salute..

Oggi difficile morire "naturalmente"


Quanto sopra corrisponde a verit, per, sinceramente, quante volte vi capitato di sentire che "un vecchio", "si spento come una candela?". Purtroppo, sempre di meno, perch la societ moderna crea una serie di condizioni per cui la morte non avviene pi nel modo naturale bens per effetto di incidenti o di malattia. Per poter comprendere e fronteggiare queste deleterie condizioni, iniziamo, con questa lettera, uno studio approfondito delle cause che, generalmente, fanno perdere la buona salute. Come vedremo in seguito, ogni nostro organo composto da centinaia di milioni di cellule, pertanto una ricerca mirante alla definizione della causa originaria delle malattie non dovrebbe considerare gli organi ma le cellule che li compongono. Noi riteniamo infatti che il primo elemento materiale del nostro corpo che cade preda della malattia, sia una cellula di un dato organo. Pertanto inizieremo il nostro viaggio cercando di comprendere come sono fatte le cellule, le loro caratteristiche ed il loro funzionamento. In seguito, vedremo le caratteristiche dell'ambiente in cui le cellule vivono e l'importanza del rapporto acido/basico. Con questi elementi saremo poi in grado di affrontare lo studio dei fattori deleteri che creano le condizioni affinch una o pi cellule si possano ammalare.

Un pochino al giorno la nostra vita se ne va (2)


E' risaputo che il corpo umano si deteriora dell'1% all'anno e muore entro i cento anni solo a causa delle malattie che lo distruggono.

21 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

L'arco massimo dell'attuale esistenza dell'uomo anche opera di medicamenti sperimentati e usati senza per riuscire a renderli riabilitanti. E, ancor oggi, a distanza di cinque secoli, si pu ripetere con il grande Leonardo: "Se vi uno che creda che l'arte medica possa compiere di pi di quanto natura permette, egli non soffre tanto di ignoranza quanto, piuttosto, di demenza". Se risiede nella natura l'origine della vita e la misura della sua durata, nella natura occorre attingere la motivazione della intera problematica esistenziale, imparando a captarne la sconfinata e puntuale gamma di messaggi: incominciando dall'ora ZERO quando un maschio e un femmina stabiliscono il contatto e compiono l'atto generativo. In quel momento, il maschio deposita milioni di spermatozoi, che assalgono l'ovulo femminile. Quando uno di essi lo conquista ha origine una nuova unit vivente chiamata CELLULA ...

ALLA SCOPERTA DELLA "CELLULA"


Istologia: branca dell'anatomia che studia la struttura microscopica dei tessuti. Citologia: la scienza che studia la struttura ed il funzionamento delle cellule Cellule: sono l'elemento fondamentale di cui sono composti tutti i tessuti di un organismo, sia esso umano, animale o vegetale. Nell'istologia animale il termine "cellula" viene impiegato per definire una singola unit di materiale vivente capace di autoriprodursi. Metabolismo: il lavoro che provvede alla generazione di nuove cellule ed il rinnovamento dei tessuti organici. Comprende un processo di assimilazione e costruzione (anabolismo) ed uno di distruzione ed espulsione (catabolismo). Questi processi diventano sempre pi lenti con il passare degli anni. * * * Il termine "cellula" fu introdotto nell'uso biologico da Robert Hooke (1605-1703), geniale inventore e scienziato. Egli, esaminando al microscopio del sughero, not che era molto poroso e che tale porosit era dovuta a numerosissimi compartimenti, separati gli uni dagli altri da sottili pareti. Hooke pens di chiamare "cellule" questi piccoli compartimenti derivando il nome dal latino cella , ovvero "piccola camera". Con gli studi successivi si arriv a scoprire che queste piccole "celle", non sempre erano vuote. Infatti, generalmente, compare nel loro interno una piccola entit vivente, chiamata "nucleo". Vi sono tanti tipi di cellule, alcune sono globose o tondeggianti, altre affusolate, altre poliedriche, ed altre ancora possono assumere le forma pi diverse. Per avere un'idea, seppur approssimata, di una cellula si pu pensare all'uovo di gallina che rappresenta un certo tipo di cellula gigante. Come l'uovo, ogni cellula risulta costituita di una parte centrale, pi o meno rotondeggiante, chiamato "nucleo" (il tuorlo dell'uovo), che ha una reazione acida ed il "citoplasma" (la chiara dell'uovo), che ha una reazione basica.

22 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Cos come l'uovo protetto dal guscio, ogni cellula protetta da una "membrana cellulare", struttura importantissima per la sua sopravvivenza.

23 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Il citoplasma
Mentre, come vedremo, il nucleo adibito alla riproduzione e all'accrescimento della cellula, il citoplasma l'organo specializzato per permettere alla cellula di contattare l'ambiente esterno; infatti in grado di irritarsi, contrarsi, assorbire, espellere e respirare. Le particelle presenti nel citoplasma sono di due tipi: le prime sono rappresentate da corpuscoli di varia forma e volume che fanno parte del sistema vivente della cellula, le seconde sono formate da sostanze inerti non viventi (inclusioni, accumuli, ecc.).

Il nucleo
Il nucleo, per la cellula, svolge principalmente la funzione riproduttiva, che avviene per suddivisione, ovvero da una singola cellula se ne generano due. Questo modo di riprodursi viene definito "mitosi". Quando la cellula non si sta riproducendo il nucleo appare chiaro e ben definito, In esso si possono osservare dei pori minutissimi (circa 500 decimilionesimi di mm) che mettono in comunicazione il citoplasma con la parte interna del nucleo detto "nucleoplasma". Nel nucleo hanno sede 46 "cromosomi" provenienti, in egual misura (50%), dal maschio e dalla femmina. Secondo la scienza ufficiale i cromosomi sono i "portatori di geni", cio delle propriet fisiche e spirituali di cui l'essere sar dotato, e purtroppo anche i semi per le malattie cosiddette "ereditarie"

I mitocondri
Tra le particelle presenti nel nucleo le pi importanti, in quanto sede di innumerevoli processi metabolici, sono i mitocondri. Questi organuli generalmente sono sferici o cilindrici ed il loro numero varia da cellula a cellula (in quelle del fegato, per esempio, sono circa 2000-2500). I mitocondri rappresentano dei piccoli e prodigioso centri di distribuzione. Hanno la dimensione dell'ordine di un milionesimo di millimetro ed ognuno di essi ha una sua precisa struttura ed una determinata funzione. Nel corso della loro vita queste organuli si rigonfiano e si contraggono; questi movimenti sono personalizzati e dimostrano come ognuno di essi svolga un lavoro particolare. I mitocondri lavorano in modo autonomo, assistono e nutrono gli altri organi nonch il nucleo ed il citoplasma. Sono dei lavoratori instancabili che si prendono a cuore il benessere dell'intero organismo.

L'apodian
Si chiama "apodian" la fascia che circonda il nucleo della cellula. L'apodian accoglie l'alimento prove niente dal sangue ed eventualmente dalla linfa, quindi l'analizza e lo ripartisce nei molteplici reparti che costituiscono la cellula cos come vengono distribuiti i materiali da costruzione in una cantiere edile.

24 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

In questo modo le sostanze provenienti dalla digestione e dalla respirazione vengono utilizzate dall'apodian stesso e servono ad alimentare il nucleo, rifornire i mitocondri ed, infine, creare una riserva per eventuali imprevisti. Per soddisfare i bisogni alimentari, rigenerare e restaurare le varie cellule vecchie, stanche o malate, l'apodian si serve dei mitocondri che sono degli ottimi ed intelligenti servitori.

L'ACQUA NEGLI ORGANISMI VIVENTI (3)


L'acqua gioca un ruolo molto importante nel peso di ogni organismo vivente, ne copre infatti dal 70 al 95% in dipendenza dell'organismo stesso. L'acqua rappresenta anche un elemento molto importante nelle attivit organiche, un esempio ci dato dalla sua capacit di formare delle soluzione aquose con un gran numero di sostanze. Quando le molecole di tali sostanze sono disperse tra quelle dell'acqua esse possono passare dentro e fuori dalle cellule creando e mantenendo gli organismi viventi.

L'osmosi
Soluzione: preparazione in cui le particelle di un solido vengono sciolte in un liquido. Se sciogliamo del sale nell'acqua otteniamo una "soluzione acquosa" perch le particelle del sale si sono disperse con quelle dell'acqua. In questo caso il sale rappresenta il "soluto" e l'acqua il "solvente". Una soluzione tanto pi forte quanto pi "soluto" stato sciolto nell'acqua. Osmosi: un fenomeno per cui le sostanze cristalloidi sciolte in acqua (non quelle colloidali), riescono a diffondersi attraversando una membrana semi-permeabile: per es., la pergamena. * * * Se in un recipiente contenente acqua distillata, immergiamo un tubetto di pergamena contenente dell'acqua con sciolto del sale di cucina, dopo qualche tempo potremo constatare che: 1. una parte di sale del tubetto uscita ed ha reso salata l'acqua distillata del recipiente, 2. una parte di acqua del recipiente penetrata nel tubetto ed ha reso meno salata l'acqua nel tubetto. Praticamente, dopo qualche tempo, sia il liquido nel recipiente che quello nel tubetto, hanno assunto una identica concentrazione salina. In questo caso la forza che determina l'osmosi sar tanto maggiore quanto pi sale stato sciolto nell'acqua del tubetto. L'osmosi ha una grandissima importanza in molti processi fisiologici del nostro organismo, riguardanti specialmente la diffusione del sangue e della linfa, la formazione dell'urina, l'assorbimento degli alimenti da parte degli intestini, ecc.

L'osmosi nelle cellule viventi


25 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La situazione nelle cellule viventi molto pi complessa di quella vista pi sopra. La caratteristica della membrana viventi cambia infatti con la temperatura, l'et e le condizioni generali della cellula. Le cellule hanno diverse membrane, vi la membrana esterna, quella che ricopre il nucleo, quella che protegge i mitocondri e cos via. Ognuna di queste membrane si comporta secondo le sue caratteristiche particolari. Resta il fatto che le membrane degli organismi viventi sono "selettive" nel senso che sono parzialmente in grado di controllare ci che entra ed esce dalle cellule. A seconda del tipo si definiscono semi-impermeabili o permeabili-differenziate, questo significa che certe molecole possono passare attraverso la membrana pi facilmente di altre. Nella maggioranza dei casi, l'acqua si muove attraverso la membrana esterna cos come si mossa nell'esempio fatto in precedenza. Per esempio, se poniamo dei globuli rossi del sangue in acqua normale essi si gonfieranno perch la loro membrana esterna permette all'acqua di entrare ma non le permette di uscire. Come risultato le cellule si gonfieranno fino a scoppiare. Se le stesse cellule fossero poste in acqua molto salata (o molto zuccherata), l'acqua all'interno dei globuli rossi se ne uscirebbe fuori ed essi avvizzirebbero restringendosi da tutte le parti.

LA PROBABILE CAUSA DELLE MALATTIE ORGANICHE (4)


Tossina: rifiuto organico dovuto alla digestione di determinati cibi, stress, malattia o altro. In ogni organismo vivente, osmosi, diffusione e filtrazione sono responsabile per il trasferimento di sostanze al fine di mantenerne inalterato l'equilibrio dinamico vitale. I fattori che influenzano il movi mento di sostanze attraverso la membrana delle cellule (osmosi) sono la grandezza delle molecole, solubilit, carica elettrica, viscosit del sangue e quantit di muco congestionato sulle pareti delle cellule. Se due soluzioni (sostanze nel tratto digestivo una, sangue o sistema linfatico, l'altra) hanno una concentrazione diversa e sono separate da una membrana semipermeabile (pareti della cella) passer l'acqua e le sostanze dissolte in essa. Il soluto (tossine e nutrimenti) passeranno dalla soluzione con concentrazione pi alta nella soluzione con concentrazione pi bassa, mentre il solvente (l'acqua) passera nella direzione opposta fino a che tra le due soluzioni si sar stabilito un equilibrio dinamico. Dopo un pasto, i nutrimenti e le tossine (rifiuti organici) derivanti dalla digestione, fluiscono dal tratto intestinale nel sangue e sistema linfatico. Mediante l'osmosi i nutrimenti e le tossine si apriranno anche un passaggio verso il citoplasma all'interno delle cellule organiche. Tutte le cellule hanno una caratteristica comune: il citoplasma ha una reazione alcalina (negativo) e il nucleo ne ha una acida (positivo), ci crea una differenza di potenziale elettrico tra il citoplasma ed il nucleo. Questa differenza di potenziale elettrico determina la vitalit delle cellule. Se il potenziale si riduce sotto un certo livello la cellula si ammala ed eventualmente pu anche morire. Quando il sangue porta con s molte sostanze acide, per esempio 26 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

le tossine, le stesse possono penetrare all'interno delle cellule e neutralizzare l'alcalinit del citoplasma. Se la concentrazione delle tossine nella circolazione del sangue pi alta di quella presente nelle cellule le sostanze tossiche continueranno a fluire nel citoplasma delle cellule ed, eventualmente, possono creare dei microscopici cristalli. Periodicamente, durante i periodi di vitalita elevata, il corpo tenta di correggere questa condizione attraverso un lavoro di purificazione. Questo lavoro tende a riportare l'organismo nella condizione di buona salute e crea delle crisi che vengono interpretate come "malattia". Le prime crisi di purificazioni creano delle "malattie" acute. Se l'organismo viene ostacolato in quest'opera di pulizia, le tossine aumenteranno e si verranno a creare le condizioni perch sopravvengano malattie di tipo cronico, ovvero in grado di durare negli anni.

Riferimenti bibliografici
1) M. Samuels M.D e H. Z. Bennet, Il libro del corpo sano, pag. 1, Fratelli Fabbri Editore, Milano, 1976 2) V. Tenleva e G. Compolonghi, La Fisiachesia, pag. 23 Casa Editrice Fonteiana, Roma 3) A. Nason - P. Goldstein, Biology, pag. 214, Addison-Wesley Publishing Company, London, 1969. 4) Viktoras Kulvinskas, Survival into the 21th century, pag. 218 Omangod Press, Connecticut, U.S.A., 1975.

Letture per approfondire


Valeria Mangani - Adolfo Panfili, La dieta pH, Edizioni Tecniche Nuove. Il corpo umano stato progettato alcalino e tale dovrebbe essere mantenuto mangiando alimenti adatti. Purtroppo, infatti, l'alimentazione moderna tende invece ad acidificare l'organismo e questo genera molte problematiche e malattie. Questo volume spiega quali cibi sono pi adatti per mantenersi sani ed "alcalini".

27 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 4 LO STUDIO DELLA MALATTIA


Tessuto: insieme di cellule connesse quasi da una trama. Morfologia: scienza che studia e descrive le forme. Anatomia: scienza che studia la morfologia del corpo in tutti i suoi particolari. Funzione: attivit svolta da un organo o gruppo di organi. Fisiologia: scienza che studia le funzioni degli esseri vivi e sani, ossia le varie attivit dei vari organi e tessuti per conservare la vita e tramandarla. Patologia: scienza che studia la natura delle malattie, le sue cause, come si manifesta ed il suo decorso. Rappresenta, insieme con l'Anatomia e la Fisiologia, uno dei cardini su cui poggiano le discipline mediche. Esistono la Patologia generale che si interessa in particolar modo dei vertebrati e la Patologia vegetale. Eziologia: scienza che studia le cause che provocano la malattia.

Considerazioni iniziali
Quasi tutti gli uomini muoiono dei loro rimedi e non delle loro malattie. Molire Il sistema sanitario attuale, considera la malattia come un "nemico" da combattere a tutti i costi, e mira ad eliminare i sintomi che il paziente presenta piuttosto che ricercare le cause profonde del suo malessere. Le Universit di Medicina, infatti, creano laureati che sono specialisti nel catalogare le malattie e proporre una terapia, piuttosto che dare al paziente le informazioni necessarie affinch possa autogestire la sua salute con una debita prevenzione. Il fatto che generalmente il medico non corregge la dieta ai suoi pazienti uno degli aspetti deleteri di questa situazione. I medici, solitamente, si preoccupano pi degli effetti della malattia che non delle sue profonde cause che, magari, sono rimaste nascoste per anni. Questo approccio, attualmente, st passando un grave periodo di crisi; crisi facilmente riscontrabile nel proliferare di medicine alternative e terapeuti talvolta alquanto discutibili. Noi speriamo di tutto cuore che questa situazione porti ad un totale ripensamento sul modo di approcciare la salute e la malattia. Noi siamo convinti che le unica strade che possono far ritrovare una vita sana e serena siano la Medicina Preventiva (che ci pu aiutare a restare sani) e la Medicina Naturale (che si pratica autogestendosi). Una giusta prevenzione, tende infatti a promuovere un comportamento sano ed un'alimentazione naturale. La prevenzione delle malattie il modo pi semplice e sicuro per tenerle lontane e mantenerci in buona salute. E' quindi necessario che coloro che intendono responsabilizzarsi nei confronti della propria salute cambino radicalmente il loro concetto di salute e di malattia. In queste lettere cercheremo di fornirvi le conoscenze necessarie per comprendere i 28 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

meccanismi che generano le malattie e quali sono le azioni indispensabili per il mantenimento della salute. Ci che vi sar chiesto un poco di fiducia ed il desiderio profondo di continuare a vivere sani o di riconquistare la salute perduta. Cercheremo di rispondere in modo semplice, logico ed intelligente, offrendo delle informazioni la cui validit stata verificata nel corso degli anni. Lo studio delle malattia, da parte della Medicina ufficiale provvede, le informazioni necessarie per descrivere come una malattia alteri la forma e l'attivit di uno pi organi rispetto alle condizioni normali. Questo studio anche rivolto alla ricerca del come e perch tali alterazioni si determinano, quali siano le reazioni delle cellule e dei tessuti colpiti e quale pu essere il risultato finale della malattia. La Patologia, si suddivide nelle seguenti branche fondamentali che si interessano: 1. del concetto di malattia; 2. delle cause che provocano la malattia (Eziologia generale); 3. dei danni che possono subire le cellule (Patologia cellulare); 4. delle reazioni dell'organismo (infiammazione, paralisi, ecc.); 5. dei meccanismi di difesa (sistema immunitario); 6. delle alterazioni che possono subire i singoli apparati (Fisiopatologia). Con il passare degli anni, ciascuna di queste branche diventata cos complessa che si sono dovute creare varie sottobranche, alcune delle quali cos estese da essere diventate delle discipline a s stanti.

Che cosa la malattia?


La malattia una situazione che altera la forma, la funzione o entrambe di uno o pi organi; questa alterazione tale da ripercuotersi su tutto l'organismo. Nello stato morboso, invece, la condizione anormale non disturba la parte restante dell'organismo.

Dove si trovano le radici delle malattie?


Per ci che concerne le cause primarie delle malattie molto esplicito e vero il passo seguente tratto dall'Enciclopedia della Scienze De Agostini: "La malattia ha sede nella cellula, cio sempre in rapporto con una lesione della struttura o della funzione di una o pi cellule. Questo concetto, espresso dapprima da Morgagni e ribadito poi da Virchow, rappresenta il cardine della Patologia generale" (1). Su questo importante concetto fonderemo il nostro studio sulla malattia, come essa nasce e come si possa curare. Sar uno studio alquanto diverso dal quello della Medicina ufficiale, perch anzich dare un nome alla malattia vedremo di scoprire ci che risulta nocivo per le cellule e, una volta conosciutolo, stabiliremo le azioni per eliminarlo. Queste azioni saranno dirette ad eliminare gli agenti nocivi NON CON I MEDICINALI SINTETICI CREATI IN LABORATORIO ma con i cambiamenti pi opportuni nell'alimentazione, nel pensare e nell'agire. Talvolta questa una strada che

29 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

richiede dei sacrifici, a tal proposito bene ricordare che "la salute un bene cos prezioso che non lo possiamo comperare... ce lo dobbiamo guadagnare!".

LA VITA DELLE CELLULE


Tossine: nome generico che indica sia rifiuti organici prodotti con il lavoro cellulare sia i residui lasciati da alcuni alimenti dopo la loro digestione. * * * Fondamentalmente, la cellula, cos come tutti gli esseri viventi, vive in un certo ambiente, si alimenta, compie un determinato lavoro e crea dei prodotti di scarto che devono essere eliminati. Pertanto i nemici pi pericolosi delle cellule sono: 1. un ambiente non salutare, 2. un'alimentazione non adeguata, 3. un servizio non efficiente nell'eliminare i prodotti di scarto (tossine). Vedremo che, contrariamente a quanto si pensa normalmente, i virus ed i batteri non sono pericolosi se non in presenza di cellule deboli o intossicate. A tal proposito, A. Mosseri, un esperto in Medicina Naturale, disse giustamente che "il germe nulla, l'ambiente all'interno dell'organismo tutto. I microbi non causano la malattia come le mosche non causano la sporcizia".

Il sangue
L'alimentazione di ogni cellula dell'organismo dipende dal sangue, perci nulla pi importante di un sangue puro e pulito. Se il sangue trasporta sostanze tossiche anzich del cibo; del fumo e dell'aria inquinata anzich ossigeno; alcool e altri liquidi dannosi invece di acqua pura e fresca, le cellule anzich nutrite sono avvelenate, diventano deboli, malate, prive di difese e spesso sono destinate a morire. Il sangue, circolando per il corpo, alimenta le cellule e ne asporta i rifiuti creati dal loro instancabile lavoro. Pertanto il sangue in arrivo alle cellule pulito mentre quelle che se ne diparte da esse contiene delle tossine. Teoricamente, tutti rifiuti presenti nel sangue dovrebbero essere eliminate dagli organi escretori, tra cui i maggiori sono i reni ed i polmoni. Se le tossine presenti nel sangue, sono superiori a quelle che reni e polmoni riescono ad eliminare, interviene la pelle (altro organo escretorio) che cercher di eliminarle mediante il sudore. Pertanto il cattivo odore dei piedi o del sudore va considerato come un probabile sintomo denunciante un eccesso di tossine. Coloro che si alimentano prodotti naturali per l'uomo (come vedremo in seguito la carne, il pesce ed i formaggi non sono tra questi) non hanno bisogno di deodoranti. Qualora anche l'azione della pelle non risultasse sufficiente il sangue sar costretto a liberarsi delle tossine accumulandole in qualche organo (cellulite, gotta, piedi gonfi, ecc.), oppure creando dei punti di sfogo (foruncoli e altri problemi infiammatori in generale). 30 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La linfa
Tutti sanno che i vegetali si alimentano tramite la linfa che porta in tutta la loro struttura ci che stato estratto dalla terra. Pochi, invece, conoscono che anche all'interno del corpo umano vi sono ben dodici litri di linfa in continuo, seppur lento, movimento. La linfa, biancastra e lattiginosa, contiene acqua, sali minerali e proteine, in un certo senso potrebbe essere paragonata al mare dove vivono le creature marine; nella linfa, infatti, vivono, muoiono e si riproducono la maggior parte delle cellule del corpo umano. Mentre la funzione del sangue consiste nel nutrire le cellule ed asportare le tossine presenti nelle cellule, la linfa, si muove raccogliendo da tutto l'organismo i liquidi in eccesso, i prodotti di scarto, i batteri uccisi e le cellule morte. Nel suo lungo percorso attraversa alcune ghiandole, dette "linfonodi" dove i rifiuti organici vengono finemente triturati. La linfa, sempre pi pulita, prosegue il suo viaggio e, superati tutte i linfonodi si riversa nel sangue che, come abbiamo visto, verr purificato dai reni e dai polmoni. Se i reni funzionano bene le tossine passeranno nell'urina mentre le sostanze utili (ad esempio i sali minerali) verranno lasciati nel sangue. Va notato che il movimento della linfa dipende esclusivamente da vari muscoli e principalmente da quelli delle gambe; questi, contraendosi e dilatandosi, creano delle pressioni forzano la linfa a riversarsi nel sangue nelle vicinanze del cuore. A rimpiazzare la linfa che si riversata nel sangue provvede la stessa circolazione sanguigna, lasciando filtrare fuori dalle vene e dalle arterie, la quantit d'acqua sufficiente per riequilibrare la situazione. Una linfa che circola male (per il poco movimento), oppure troppo intossicata a causa di cibi non adatti o male abbinati tra loro, pu creare seri problemi, ad esempio vene varicose o gonfiori ai piedi ed alle gambe. Alcune persone sono "corpulente" non perch sono grasse ma per una ritenzione dei liquidi, con i quali il corpo cerca di diluire le tossine presenti nella linfa per evitare che l'ambiente dove vivono le cellule diventi troppo intossicato e pericoloso.

LE TOSSINE E LE MALATTIE (2)


Lo stato di salute di una persona dipende in gran parte da quante tossine sono accumulate nel suo organismo ed in special misura nella linfa, nel sangue e nel sistema nervoso. Un'affaticamento, di carattere mentale o fisico, riduce l'energia nervosa al punto in cui l'organismo non riesce pi ad eliminare le tossine (rifiuti organici) che si sono accumulate nell'organismo. Ci crea un'accumulo di tali rifiuti nel sangue generando una condizione chiamata "tossiemia". Il corpo, non tollerando tale condizione, cercher di liberarsi dalle tossine con una "crisi" o lavoro di pulizia; questo lavoro far apparire ci che viene chiamato disfunzione o malattia". Secondo questa teoria, ogni cosiddetta malattia una crisi in cui l'organismo cerca di liberarsi dalle troppe tossine che si sono accumulate. Le malattie, perci, non sono altro che uno sforzo fatto dalla natura per sbarazzare il corpo dai rifiuti organici accumulati.

31 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Ogni trattamento che intralci questo lavoro di eliminazione fa fallire la natura nel suo intento di autoguarigione. Se queste crisi organiche durano solo pochi giorni vengono definite "malattie acute", se invece perdurano nel tempo vengono chiamate "malattie croniche". Qualsiasi malattia venga esaminato, si pu provare che la sua causa scatenante la tossiemia. Le spiegazioni della medicina ufficiale possono soddisfare un giovane medico agli inizi della professione ma non di certo uno anziano di provata esperienza, soprattutto se equilibrato e se la sua logica non a rimorchio di una credenza o di una scuola. In definitiva possiamo considerare le "malattie" come il risultato di un avvelenamento organico dovuto sia a causa dell'alimentazione che dello stress. La ritenzione dei rifiuti nel sangue con un autoavvelenamento che viene definito "tossiemia". Quando l'organismo normale le tossine vengono normalmente eliminate e non creano problemi. Quando, invece, non vengono completamente eliminate in seguito all'accumulo di stress o altre ragioni, allora ne risulta la tossiemia, causa di ogni malattia. Secondo il Dr. Tilden, non esiste all'origine che una sola tossiemia che ingloba tutto ed l'avvelenamento del sangue causato dall'incapacit organica di eliminare tutte le cellule morte che la linfa vi ha riversato. Gould da all'avvelenamento da cellule morte la priorit rispetto a quello da microbi. Certamente le affermazioni di Gould oltrepassano l'insegnamento medico ufficiale, ma corrispondono alla realt. Dopo questi accenni apparir assai chiara l'importanza che deve essere attribuita alle condizione della linfa; del sangue (plasma vitale che porta il nutrimento alle cellule e le libera dai rifiuti accumulati con il loro lavoro); e del sistema nervoso che permette agli stimoli sensoriali di raggiungere il cervello ed agli stimoli nervosi di propagarsi nel corpo.

Le micro - intossicazioni (3)


In presenza della pressione economica ingenuo aspettarsi dall'insegnamento medico o dalla pratica medica un minimo di carattere scientifico. G. B. Shaw Nei trattati di patologia medica il capitolo sulle intossicazioni relativamente poco importante; si limita di solito agli aspetti seguenti: 1. sostanze chimiche ingerite incidentalmente (arsenico, barbiturici, ecc.), 2. sostanze la cui azione tossica dovuta alla ripetizione delle ingestioni (alcool, oppio, cocaina, ecc.), 3. sostante utilizzate nell'industria e la cui utilizzazione conduce a una forma di intossicazione professionale (saturnismo, silicosi, ecc.), 4. intossicazioni dovute all'ossido di carbonio o gas di guerra, 5. Intossicazioni di origine alimentari (funghi, pellagra, botulismo, ecc.). La Medicina chimica scolastica si limita cio all'esame di quelle intossicazioni la cui particolare sintomatologia risulta evidente e il cui sviluppo, generalmente rapido, pu facilmente riallacciarsi alla loro causa. 32 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La vita dell'uomo moderno si svolge in modo tale da subire quasi in permanenza delle intossicazioni (soprattutto alimentari) le quali non si traducono immediatamente in manifestazioni cliniche o malessere notevole. La discrezione delle loro manifestazioni e la lentezza di formazione delle malattie determinate da queste intossicazioni (o micro-intossicazioni) fanno dimenticare facilmente la loro vera origine. Sono intossicazioni che assumono importanza solo in seguito al loro ripetersi continuo nel tempo; sono esse che provocano l'apparizione delle malattie che si incontrano pi di frequente e che la Medicina naturale definisce con il termine generico di TOSSIEMIA. E' evidente che non riconoscendo le cause reali di queste malattie la Medicina ufficiale naviga nell'incertezza e i suoi metodi sono destinati all'insuccesso. L'influenza delle micro-intossicazioni nella formazione delle malattie pi diffuse stata dimostrata scientificamente da Kalmar. In particolare egli ha dimostrato: 1. la tossicit delle vitamine sintetiche, basandosi sullo studio della struttura delle molecole in biochimica, 2. la tossicit degli ormoni medicinali, mediante lo studio delle costanti cellulari, 3. la tossicit dello zucchero industriale, mediante lo studio dello stato di diluizione speciale nel quale si trovano le sostanze naturali negli umori, 4. la tossicit degli alimenti cotti, delle conserve, della carne e del pesce, 5. la tossicit del calcio medicinale, in quanto non risponde alle esigenze della fisiologia umana e non partecipa in nessun modo ai metabolismi calcici, 6. La tossicit di tutte le medicine tradizionali che sono talvolta utilizzate a dosi superiori del necessario. In altre parole, Kalmar ha dimostrato scientificamente tutte quelle verit alle quali la Medicina naturale era arrivata gi da tempo mediante la semplice logica e l'intuizione. L'uomo moderno, allontanandosi dalla natura, dalle sue leggi fisiologiche, dai suoi ritmi, ha creato l'intossicazione del proprio organismo e provocato la propria degenerazione fisica. Il processo tossico degenerativo e facile a capirsi: l'organismo si difende dall'intossicazione mediante alcuni organi appositamente creati: fegato, rene, polmoni, ghiandole della pelle. Sottoposti a un lavoro eccessivo e contro natura tali organi si stancano. Ne deriva una eliminazione incompleta delle sostanze tossiche. Queste invadono rapidamente l'organismo creando una perturbazione pi o meno profonda nell'equilibrio chimico degli umori. Le sostanze colloidali contenute nel protoplasma delle cellule precipitano (come l'albume dell'uovo cotto, n.d.r.); i liquidi organici cellulari si coagulano; le cellule si sovraccaricano, si sporcano, si incrostano di prodotti morti. Il ritmo degli scambi cellulari si rallenta provocando il rallentamento del ritmo vitale dei gruppi cellulari e degli organi; i liquidi organici perdono la loro fluidit; la vitalit generale non tarda a diminuire; l'organismo perde la facolt di resistere agli

33 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

attacchi ambientali atmosferici, si stanca presto, diventa un terreno ideale allo sviluppo dei microbi. L'individuo subisce l'invasione del grasso o il dissecamento dei tessuti, perde la sua forma naturalmente atletica e armoniosa, si incammina verso la malattia, la vecchiaia, la morte. Gli errori alimentari sono vecchi come la stessa civilt. Ippocrate diceva che "quando il corpo carico di umori pi si alimenta pi si danneggia". "Un corpo che si ingozza di alimenti, diceva Diogene, come un granaio dentro il quale si caccia ogni sorta di roba: le malattie pullulano nel primo come i sorci nel secondo". "Si mangia tre volte pi di quanto sia necessario all'organismo, scriveva Tolstoi; di l vengono le infinite malattie che accorciano la durata della vita umana".

Microbi e malattie
Gi nel secolo scorso lo scienziato Claude Bernard disse al proposito del pericolo rappresentato dai microbi: "Il fatto che degli elementi deleteri penetrino, o si fermino, dentro di noi, non sufficiente ad alterare le nostre funzioni organiche. E' invece necessario che un componente tossico si fissi in qualche cellula del nostro corpo. E' per questa ragione che un organo cessa di funzionare perfettamente ed accusa dei sintomi anomali". Anche Pasteur, giunto in tarda et, conferm questa teoria dicendo: "Bernard aveva ragione, il microbo non ha alcuna importanza. Il terreno di cultura il corpo ed i germi si moltiplicano assai rapidamente quando i tessuti sono congestionati o intossicati."

Bibliografia
1) Enciclopedia delle Scienze, Vol. I, pag. 147, Istituto Geografico De Agostini, Novara, 1986. 2) Tratto da Tossiemia e disintossicazione, del Dr. JOHN TILDEN, Michele Manca Editore, Via Pinetti, 91/4, 16144 Genova. 3) Giosu Bambini, Il Metodo Naturale, pag. 185, C.E.E.N,, Centre Europen Etudes Naturistes, Nizza, 1963.

34 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 5 ALIMENTAZIONE E SALUTE


Il modo per mangiare molto di mangiare poco; in questo modo potrete vivere cos a lungo che alla fine della vostra vita scoprirete di aver mangiato molto. Anonimo

Premessa
In questa esposizione abbiamo raccolto delle informazioni che pensiamo possano servire ai nostri lettori. Resta inteso che tali informazioni non intendono sostituirsi al medico, al quale ci si deve rivolgere per qualsiasi problema riguardante la salute. Quanto vi proponiamo risultato valido per noi e per molti altri, ma non possiamo assumerci alcuna responsabilit per problematiche risultanti dal suo utilizzo. * * * Con questa lettera vorremmo aiutare i lettori a meglio comprendere le necessit alimentari e la grande importanza che esse rivestono in relazione alla salute in generale. Il nostro corpo composto da alcune decine di miliardi di cellule pertanto la condizione di "buona salute" potr esistere soltanto quando le cellule stesse sono in buone condizione. Ogni cellula non altro che un minuscolo organismo che si alimenta, svolge un determinato compito e crea dei prodotti di rifiuto. Il sangue, con in suo continuo fluire, porta alle cellule il necessario nutrimento e prende con s i rifiuti che verranno poi eliminati attraverso gli organi escretori (polmoni, reni, ecc,). La situazione creata da un sangue non sufficientemente purificato genera senz'altro i presupposti per molti tipi di malattie. L'alimentazione, creando i presupposti per un sangue migliore, pu essere considerata come uno strumento atto a prevenire l'insorgere di molte malattie oppure ad aiutare la guarigione di quelle esistenti. Oggi vi sono molte informazioni riguardo i cibi e le bevande ma, purtroppo, a volte sono contraddittorie tra loro e generano pi confusione di quanta riescano ad eliminarne. Vediamo in breve i principi basilari sui quali si basano le diete pi conosciute: * Dieta Scientifica: presuppone che il corpo umano sia paragonabile ad una automobile. Ha perci bisogno di benzina (carboidrati o zuccheri), di lubrificanti (olio, burro, ecc.) e di pezzi di ricambio (protidi o proteine). Vi inoltre la necessit delle vitamine (elementi vitali) e dei sali minerali. Le indagini fatte hanno stabilito la necessit quotidiana di questi elementi e la "dieta scientifica" sceglie gli alimenti basandosi appunto su tali necessit. * Dieta Vegetariana: prende in considerazione le scoperte scientifiche ma nega che i prodotti ricavati dalla uccisione degli animali (carne, pesce, salumi, ecc.) possano essere utili all'uomo. Alcuni tipi di vegetarianesimo sono pi stretti di altri ed eliminano anche le uova ed i formaggi.

35 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

* Dieta Igienista: simile a quella vegetariana ma tende ad eliminare anche i formaggi, le uova, la cottura degli alimenti e quelli prodotti con farina o riso non integrali. E' una dieta molto stretta che predilige i semi (noci, nocciole, mandorle) alle altre fonti di proteine. * Dieta Macrobiotica: stata importata dal Giappone da alcuni decenni. Purtroppo ci che in origine era una filosofia di vita stata ridotta ad una serie di regole alimentari ed alla introduzione di alcuni alimenti prima sconosciuti: la salsa "tamari", il sale "gomasio", le alghe, ecc. La macrobiotica si basa sull'assunzione filosofica che tutto ci che esiste risulta formato da due energie; lo Yin (centripeto) e lo Yang (centrifugo). I cibi Yin tendono a gonfiare (acqua, ecc.) mentre quelli Yang tendono ad asciugare (sale, ecc.). Essi sono perci classificati in modo che la loro scelta produca un effetto equilibratore sull'organismo.

LE NECESSITA' ALIMENTARI
Perch tutto quello che voi mangiate nella tristezza, nella collera o senza desiderio, si trasforma in veleno nel vostro corpo. (Dal Vangelo Esseno della Pace) CARBOIDRATI O ZUCCHERI O GLUCIDI: sono le sostanze che, attraverso la digestione e l'assimilazione, diventano la maggior fonte di energia. PROTIDI O PROTEINE: sono le sostanze organiche che entrano nella composizione delle cellule. Nell'organismo umano servono per i processi di rinnovo e riparazione. GRASSI O LIPIDI: sono le sostanze che donano elasticit ai tessuti ed alle cellule, servono anche come riserva energetica. Per una sana alimentazione assai importante l'esame delle necessit alimentari al fine di poter fare una scelta adeguata dei cibi, evitando cos eccessi o carenze dannosi per il nostro organismo. Gli alimenti sono generalmente classificati in tre grandi categorie: 1) - CARBOIDRATI (zuccheri o glucidi) 2) - PROTIDI (proteine) 3) - GRASSI (lipidi) Facendo il paragone tra il corpo umano ed una automobile i carboidrati rappresentano il carburante, i grassi i lubrificanti e le proteine i pezzi di ricambio. Cos, come in un'automobile, nel corpo umano la necessit di carburante assai maggiore di quella per i grassi od i pezzi di ricambio e, mancando delle necessarie informazioni, una persona pu ritrovarsi ad ingerire pi grassi o pi proteine del necessario. Ci pu generare un super lavoro per gli organi della digestione e creare un eccesso di tossine che, avvelenando il sangue, formano il terreno adatto per innumerevoli malattie. Una persona adulta necessita, in media, una quantit di proteine pari a mezzo grammo per ogni chilogrammo del suo peso corporeo. In altre parole una persona pesante sessanta chilogrammi necessita di 30 grammi di proteine giornaliere.

36 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La quantit di grassi si aggira intorno ai 30 grammi giornalieri, l'ideale sarebbe di assumerne una parte dal regno vegetale (olii, ecc.) e l'altra da quello animale (burro, formaggi grassi, ecc.) Per la quantit di carboidrati non esiste una regola fissa in quanto, come avviene per il carburante nelle autovetture, dipende dalla lunghezza del viaggio, ovvero dal tipo di attivit svolta dalla persona stessa. Appare evidente che in presenza di un'intensa attivit sportiva necessario aumentare di molto la quantit dei carboidrati ingeriti mentre quella dei protidi e dei grassi lo deve essere in misura molto minore. La seguente tabella mostra il contenuto in grammi di proteine, grassi e carboidrati riferiti a 100 grammi degli alimenti pi comuni. ALIMENTO Arance Banane Burro Certosino Cioccolata Emmenthal Fagioli secchi Gorgonzola Latte intero Lattuga Maiale Mandorle Margarina Mele Miele Noci Olio Pane bianco Pane integrale Parmigiano Pasta Patate Pollo Prosciutto cotto Riso Salame Tonno Un uovo Uva Vitello Yogurt Zucchero PROTEINE GRASSI CARBOIDRATI 1 1 1 24 2 24 24 25 3 1 18 17 1 --20 -9 9 35 10 2 20 19 6 36 26 7 1 20 5 ---80 31 22 26 1 32 4 -21 54 80 --35 99 1 2 25 --5 20 -34 11 5 1 5 4 -12 22 --65 3 59 1 4 3 -19 -12 81 14 -56 49 4 75 20 -1 77 ---17 -5 99

Un'alimentazione con un eccesso di grassi conduce a seri problemi perch il sangue perde la sua naturale fluidit e non riesce a scorrere facilmente nei minuscoli vasi capillari. Un sangue denso tende anche a creare un sottile strato all'interno delle arterie. Questo strato restringe il diametro delle arterie ma ci che rende la cosa ancor pi grave il fatto che, nel tempo, questo strato si indurisce e l'arteria perde la sua capacit di espandersi.

37 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Arteriosclerosi, pressioni alte, infarti ed altri problemi circolatori potrebbero trovare la loro origini proprio in una alimentazione con grassi in eccesso. Un eccesso di proteine crea un lavoro molto complesso per gli organi della digestione e dell'assimilazione. Ci accade perch le proteine che non servono per creare dei pezzi di ricambio all'interno dell'organismo vengono trasformate in energia ed utilizzate come fossero dei carboidrati. Questo processo viene svolto dal fegato che deve fare un notevole lavoro supplementare con la conseguente generazione di molti rifiuti che poi dovranno essere eliminati. Un eccesso di carboidrati porta all'accumulo del "carburante" non utilizzato (glicogeno) all'interno del fegato e, se tale eccesso superiore alla sua capacit di immagazzinaggio, verr distribuito nell'organismo con la conseguente tendenza ad ingrassare.

Conclusione
Potrebbe essere un esercizio interessante fare un conteggio della quantit di carboidrati, grassi e proteine assunti in una giornata e cominciare a correggere la dieta qualora vi sia un eccesso di grassi o proteine. Ricordiamo allo sportivo che necessit molti pi carboidrati di una persona normale, la quantit di grassi e proteine deve per essere aumentata solo di poco perch un aumento sensibile potrebbe generare dei problemi.

Bibliografia
Patrick Holford, Vivere bene con il proprio corpo, Sperling & Kupfer Editori, MIlano, 1985 Pierre Oudinot, Tutto quello che dovere sapere sul cibo, SIAD Edizioni, Milano, 1982

38 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 6 LE VITAMINE


Dare una definizione di "vitamina" non facile, tanti e molteplici sono i loro interventi nei processi biofisiologici dell'organismo. E' comunque possibile affermare con certezza scientifica che esse sono indispensabili per la salute ed il benessere dell'organismo. Le vitamine sono presenti in piccolissima quantit negli alimenti di cui ci nutriamo, principalmente nei vegetali. Il nostro organismo in grado di utilizzare solo parzialmente quelle che non sono introdotte con gli alimenti (ad. esempio quelle prodotte in laboratorio). Una loro carenza pu condurre a serie disfunzioni o malattie. L'unit di misura delle vitamine, a parte la vitamina C, l'Unit Internazionale (U.I.) che corrisponde ad uno standard di peso stabilito che generalmente il milligrammo (mg) o addirittura il millesimo di milligrammo o microgrammo (mcg). I principali nemici delle vitamine sono: estratti di ghiandole e ormoni; purganti salini; olio di paraffina e di vaselina; i medicinali allopatici (quelli tradizionali); i preparati salicilici che, a lungo andare, distruggono il contenuto vitaminico del fegato, del cervello e distruggono completamente la vitamina C; i barbiturici, che agiscono negativamente sulle vitamine A e C delle capsule surrenali; gli antiartritici; il Bismuto, che impedisce il normale accumulo di vitamine; i sulfamidici, che distruggono la vitamina PP, gli arsenobenzoli (Salvarsan, ecc.) e gli antibiotici. L'azione del calore di una cottura prolungata, pu distruggere completamente la vitamina C, alterare le altre vitamine e far perdere al cibo gli enzimi necessari per una buona assimilazione. Lo zucchero raffinato ed prodotti che lo contengono, sono in grado di distruggere le vitamine del gruppo B con special riguardo a quelle che governano il sistema nervoso (B6). Se presente nervosismo o irritabilit bene ridurlo drasticamente e cos pure gli alimenti che lo contengono. Come alternativa usare poco miele o fruttosio. Le vitamine conosciute sono circa una ventina e appartengono a due categorie: - Solubili nell'acqua (idrosolubili): es. B, C, P. - Solubili nei grassi (liposolubili): es. A, D, E, F, K. Le vitamine liposolubili entrano nel nostro organismo attraverso gli alimenti grassi e vengono immagazzinate nel nostro corpo. Questo significa che non necessario che noi le introduciamo giornalmente. Per le vitamine idrosolubili la situazione critica perch la quantit non utilizzata viene eliminata dall'organismo e dobbiamo pertanto provvedere al loro rimpiazzo giornaliero. Vediamo in modo succinto le propriet delle vitamine pi importanti e dove trovarle. Rimandiamo alla Bibliografia i lettori che desiderano una documentazione pi completa.

39 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Vitamine solubili nell'acqua (idrosolubili)


VITAMINA B1 (tiamina) E' necessaria per il buon funzionamento del sistema nervoso, dell'apparato muscolare e del sistema digerente. Alimenti che la contengono: lievito di birra, cereali integrali, pane e pasta, carne di maiale. VITAMINA B2 (riboflavina) Aiuta il processo con cui l'energia contenuta negli alimenti viene trasformata in energia utilizzabile per l'organismo. Alimenti che la contengono: lievito di birra, legumi secchi, noci, arance, yogurt, germi di grano, latte, formaggi, fegato, vegetali biologici, tuorlo d'uovo, latte in polvere. VITAMINA B3 (acido pantotenico) Aiuta a ritardare l'et ed importante per la salute dei capelli. Alimenti che la contengono: lievito di birra, germi di grano, farina integrale, riso integrale, arachidi, mandorle dolci, latte in polvere, spinaci, fegato di bue, vegetali biologici, tuorlo d'uovo. VITAMINA B6 (piridossina) Necessita agli individui contratti, nervosi, insonni, ed a tutti coloro che hanno bisogno di rilassarsi. Serve per la utilizzazione degli aminoacidi contenuti nelle proteine. E' molto efficace nelle dermatiti ed utile nei casi di alterazione delle sensibilit delle estremit. Alimenti che la contengono: lievito di birra, germi di grano, pesce, pollame, spinaci, piselli, banane. VITAMINA B12 (cianocobabmina) Per la protezione del sistema nervoso. Aiuta l'organismo a combattere svariate malattie, tra cui: problemi al fegato, dermatiti, anemia, malattie dei nervi e del cervello, emicrania. E' un buon coadiuvante nell'alcolismo cronico. Alimenti che la contengono: lievito di birra, orzo, tuorlo d'uovo, pesci di acqua salata, pollame non d'allevamento, fegato, carne magra bovina. VITAMINA C (acido ascorbico) Combatte: raffreddori, infezioni, allergie, artrite. Tende ad allungare la durata della vita. Alimenti che la contengono: frutta e verdura fresca, agrumi, pomodori e vegetali a foglie verdi. Per aumentare le difese naturali dell'organismo contro le malattie infettive; per evitare un eccessivo sanguinamento delle gengive.

Vitamine solubili nei grassi (liposolubili)


VITAMINA A (retinolo) Indispensabile per la salute degli occhi e della pelle. Provvede alla ricostruzione ed alla protezione delle mucose, delle ossa e dei denti. Rallenta l'invecchiamento. E' importante per la visione nelle ore notturne. Alimenti che la contengono: olio di fegato di merluzzo, carote, cavoli, barbabietole, burro, fegato, uova, verdure gialle o verdi.

40 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

VITAMINA D (calciferolo) Indispensabile per la salute delle ossa e dei denti. Una ottima sorgente di vitamina D la luce del sole presa direttamente sulla pelle. Aiuta nei casi di tensione nervosa, miopia ed altri problemi. Alimenti che la contengono: lievito di birra, olio di fegato di merluzzo, olio in genere, formaggi freschi, fegato di maiale e di vitello, tuorlo d'uovo. VITAMINA E (tocoferolo) Protegge il sangue e le altre sostanze del corpo dalle intossicazioni. E' molto valida per i disturbi di cuore e della circolazione. Aiuta a combattere i processi di invecchiamento. Alimenti che la contengono: ortica, vegetali a foglie verdi, cereali integrali, semi in genere, margarina e germi di grano, fegato, tuorlo d'uovo. VITAMINA F Promuove la creazione di nuove cellule. Dona salute ai nervi ed al cervello. Tende a sciogliere il colesterolo. Alimenti che la contengono: cereali integrali, noci, nocciole, mandorle, semi di zucca e di girasole, germi di grano e olii vegetali. VITAMINA K Coagula il sangue in caso di ferite. Aiuta le cellule ad immagazzinare energia. Alimenti che la contengono: yogurt, vegetali a foglia verde, patate, carote, pomodori e kelp (alga marina).

Importante!
Quando si usano le vitamine in capsule o gocce, importante che vengano assunte dopo - un pasto. In caso contrario gli acidi gastrici le potrebbero neutralizzare.

I SALI MINERALI
I minerali danno forza alla struttura scheletrica e preservano il vigore del cuore, del cervello e del sistema nervoso. Vi comunque una notevole differenza tra i minerali che provengono direttamente dalla terra (esempio quelli contenuti nell'acqua) e quelli presenti nei regni vegetale ed animale che hanno subito un'elaborazione che li ha, in un certo senso, "vitalizzati". I minerali, provenienti dalla terra, non hanno alcun dinamismo energetico e, dopo esser stati introdotti nell'organismo, ne possono uscire solo con il sudore o l'urina. Per questa ragione non si dovrebbe usare molto sale da tavola e quel poco dovrebbe essere di tipo marino. Ci per evitare eventuali accumuli che provocherebbero un progressivo irrigidimento del corpo. I minerali servono per importanti funzioni organiche come il mantenimento dell'equilibrio acido/basico dei fluidi corporei, la penetrazione del nutrimento all'interno delle cellule e la fuoriuscita delle tossine. Una dieta mista, che comprenda frutta, verdura, semi (noci, nocciole, mandorle, ecc.), cereali e qualche prodotto di provenienza animale, in grado di fornire tutti i minerali necessari per il benessere dell'organismo.

41 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Segue l'elenco dei minerali pi importanti con le loro caratteristiche peculiari e la fonte alimentare. Rimandiamo alla Bibliografia i lettori che desiderano una documentazione pi completa. CALCIO Equilibra il sistema nervoso ed interviene nell'attivit ritmica del cuore. Evita: carie dentarie, crampi alle gambe, unghie fragili, irritabilit e alcune forme di mal di testa. L'assimilazione di questo prezioso elemento controllato dalla ghiandole endocrine ed il corpo capace di ricavare tutto il Calcio che gli necessario da una dieta sana e naturale. Per garantirsi sull'apporto giornaliero del Calcio perci sufficiente utilizzare: cereali, frutta fresca, noci e semi crudi, frutta secca, germe di grano, avena, e verdure con foglie verdi. In caso di necessit si potr usufruire del decotto di equiseto fatto bollire lentamente almeno 12 minuti. Attenzione: l'aceto, ed i sottaceti, sono pericolosi nemici del calcio e vanno usati con molta cautela.

Alcune note di biochimica sul Calcio


Il Calcio necessario per la propagazione degli impulsi nervosi, la salute delle ossa e denti e la regolazione del battito cardiaco. In questi ultimi anni, si diffusa la credenza che sia necessario utilizzare latte e formaggio per essere sicuri di averne sempre a disposizione. Questa un'idea piuttosto falsa come vedremo in questa breve trattato. Infatti, i mammiferi, durante la loro infanzia, ricevono il calcio dal latte materno e, una volta cresciuti, i carnivori lo ricevono dalle loro prede e gli erbivori dal regno vegetale. Nessuno di loro lo prende dal latte! Secondo la teoria della trasmutazione di Kervran-Ohsawa, Sodio, Calcio, Potassio e Magnesio si possono trasmutare l'uno nell'altro. In particolare la trasmutazione Si Ca (del Silicio in Calcio) molto diffusa in natura anche nelle piante. Su queste basi, diventa comprensibile l'effetto remineralizzante e ricalcificante osseo, di alimenti ricchi di Silicio come il miglio e il frumento (65/68%) e ricchi di Magnesio come il grano saraceno. Non un caso, infatti, che da sempre in medicina popolare si usi l'equiseto (Equisetum arvensis - detto anche coda cavallina) sotto forma di decotto, carbone vegetale o altre preparazioni come ricalcificante nelle fratture ossee e cartilaginee, nell'osteoporosi, per le unghie soggette a facili fratture, nelle carie, ecc. Nella formazione di Calcio, il Magnesio non certo meno importante del Potassio e del Silicio. E' questa trasmutazione (Magnesio + Ossigeno = Calcio) che ci spiega ad esempio il meccanismo di formazione della corazza di aragoste e granchi e della costituzione del corallo. La mania di usare molti latticini, per non restare senza calcio, non pertanto fondata su verit. Diremo anzi che pericolosa, visto che recenti ricerche hanno dimostrato come l'osteoporosi ed il cancro al seno siano pi diffuse nei paesi dove vi un maggior consumo di latte e formaggio. Pertanto preferibile ottenere il Calcio necessario mangiando cibi che provengono dal regno vegetale; che ne danno conferma le mucche e molti altri mammiferi che mangiano solo erba ed hanno una struttura ossea molto sviluppata. Bibliografia sul Calcio:

42 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Comunicato Andromeda n. 4/1991, Andromeda, via S. Allende 1, 40139 Bologna. P. Antognetti, Latte e formaggio, rischi e allergie per aduli e bambini, Macro/Edizioni, Cesena (FO). A. Kushi, Dieta salute e bellezza, Edizioni Mediterranee, Roma. FERRO Riduce la possibilit di: debolezza, pallore, anemia, fragilit delle unghie, alcuni disturbi ai reni e i gas intestinali. Alimenti che lo contengono: cereali integrali, lenticchie, manzo magro, tuorlo d'uovo, uva passa, frutta secca, lievito di birra. Nota: l'assorbimento del ferro non pu avvenire nel modo opportuno (vedi le varie anemie) qualora nell'organismo vi carenza di calcio, di vitamina C oppure scarsa la produzione di acido cloridrico.

Alcune note di biochimica occulta sul ferro


"Il ferro in realt la base dell'esistenza separata. Senza il ferro, il sangue rosso, sorgente di calore, non sarebbe possibile e l'Ego non avrebbe potere sul corpo. Quando il sangue rosso si svilupp nell'ultima parte dell'Epoca Lemuriana il corpo divenne eretto, l'Ego pot abitarvi e controllarlo" (1). "Come prova dell'asserzione che l'Ego non pu agire nel corpo quando il sangue troppo freddo o troppo caldo, richiamiamo l'attenzione sul fatto ben noto che il caldo eccessivo rende l'individuo assonnato, e se questo oltrepassa un certo limite ne scaccia l'Ego, lasciando il corpo senza conoscenza. Anche il freddo eccessivo tende a rendere l'individuo sonnolento o inconscio. Soltanto quando il sangue alla temperatura normale o ad essa vicino, I'Ego pu usarlo come veicolo di consapevolezza (2). Appare chiaro come la mancanza di ferro possa creare tutta una serie di problematiche, imputabili al fatto che l'Ego ("burattinaio") non ha pi un buon controllo sul "burattino" (corpo fisico, mente ed emozioni). Tra queste problematiche citiamo gli svenimenti, l'essere "via con la testa", avere problemi nell'essere presente, ecc. Ricordiamo che in mancanza di calcio il ferro non riesce ad essere assorbito. FLUORO Seppur in minutissime parti presente in quasi tutti i tessuti umani ma si trova primariamente nelle ossa e nei denti. E' presente in molti alimenti perci una sua carenza piuttosto rara. Alimenti che lo contengono: t, polvere di ossa, cibi che provengono dal mare. FOSFORO Partecipa con il calcio alla formazione delle ossa e dei denti, concorre inoltre alla digestione ed assorbimento dei carboidrati, grassi e proteine. Alimenti che lo contengono: lievito di birra, formaggio, tuorlo d'uovo, frutta secca, legumi, fegato di vitello, sardine e sgombri sott'olio. Integratori alimentari: olio di fegato di merluzzo, polvere di ossa, olio di germi di grano e spirulina. POTASSIO

43 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Riduce la possibilit di: debolezza muscolare, stanchezza, costipazione, artrosi ed i crampi muscolari. Alimenti che lo contengono: cereali integrali, frutta, noci, verdura in genere e germi di grano. RAME Riduce la possibilit di: debolezza, artrite, infiammazioni della pelle, perdita dei capelli ed alcuni disturbi digestivi. Alimenti che lo contengono: cereali integrali, frutta secca e insalate verdi. SELENIO Allontana la vecchiaia. E' un antiossidante pertanto elimina le tossine nel sangue e protegge le cellule nel caso di infiammazioni, storte e contusioni. Alimenti che lo contengono: germe di grano, pesce, pollame, latte, cereali integrali, lievito di birra, broccoli, aglio, cipolla e pomodori. SODIO Controlla l'energia muscolare, riduce le crisi depressive, migliora la memoria, evita i disturbi nervosi e l'irritabilit. Alimenti che lo contengono: noci, fagioli di soia e verdure con foglie verdi (spinaci esclusi), sale marino integrale (ne basta pochissimo). ZINCO Riduce la possibilit di: cicli mestruali irregolari, difficolt nel rimarginarsi delle ferite, inappetenza e i dolori alle giunture. Alimenti che lo contengono: pane integrale, semi di zucca e di girasole, noci, germi di grano. ZOLFO Si combina (sotto forma di solfato) con altre sostanze, provvedendo un ruolo importante nella disintossicazione e difesa dell'organismo. Alimenti che lo contengono: cuore e fegato di bue, manzo e vitello, carne di tacchino, bue, manzo e vitello, legumi, carne di maiale, pesce fresco, parmigiano, cavolini di Bruxelles. Integrativi alimentari: olio di fegato di merluzzo, olio di germi di grano e la lecitina di soia.

Riferimenti bibliografici
Max Heindel, La Cosmogonia dei Rosacroce, pag. 193, Edizioni del Cigno, Peschiera del Garda (VR) Ibid., pag. 106.

Bibliografia
Valter Giraudo - Giuseppe Gregorio, Vitamine e Minerali, Edizioni Atlantide, Tel. 02-93.548.007.

44 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 7 I RADICALI LIBERI (1)


La teoria relativa alla Tossiemia (vedi lettera "La salute del Corpo n. 4)", non mai stata presa nella dovuta considerazione dalla medicina ufficiale. Comunque, nell'ultimo decennio vi sono state delle scoperte che la ripropongono in termini diversi, cambia solo il nome delle tossine che vengono definite "radicali liberi". I radicali liberi, secondo le moderne ricerche scientifiche, sono delle molecole ossidanti (ovvero dannose) che l'organismo produce nel corso di tutti i fenomeni biologici relativi alla sua esistenza. Spesso si tratta di molecole ossidanti provenienti dall'esterno come per esempio: il fumo delle sigarette, gli inquinamenti atmosferici, o quelle contenute negli alimenti non naturali. I radicali liberi, siano essi di origine interna od esterna, hanno la propriet di distruggere le sostanze vitali dell'organismo e di provocare danni che portano all'origine di numerose malattie, come, ad esempio: l'invecchiamento in generale, cataratte, malattie del fegato (epatiti), nefriti, insonnia, colpi di sole, perdita di capelli. Essi sono anche responsabili di tutte le malattie infiammatorie: artrosi, artrite, deterioramento del sistema circolatorio, problemi respiratori come asma o bronchite cronica, problemi di degenerazione del tessuto: rughe, perdita di elasticit della pelle ed anche degenerazioni pi gravi come certi carcinomi. Fortunatamente, l'organismo si protegge contro queste sostanze ossidanti per mezzo degli enzimi che produce. Per produrre questi enzimi ha per bisogno di minerali come lo zinco, il silicio, il magnesio, il rame e il selenio. L'organismo si protegge anche grazie a delle sostanze di origine esterna contenute negli elementi che chiamiamo vitamina C, vitamina E, beta-carotene e soprattutto per mezzo di numerose sostanze chiamate "flavonoidi" contenute nelle piante. Si comprender allora perch le piante medicinali, ricche di flavonoidi e di sostanze antiossidanti, abbiano un'azione benefica sulla nostra salute a livello di artrosi, vecchiaia, insonnia, malattie del fegato, ecc. Se alcune piante contengono tanti elementi contro i radicali liberi perch tutta la loro vita si svolge in pieno sole, questo ha fatto in modo che esse producessero ed accumulassero delle sostanze protettive, per resistere ai cocenti raggi solari: queste sostanze, anti-radicali liberi, sono quelle di cui noi approfittiamo. La conoscenza dei radicali liberi, ha permesso di comprendere il profondo valore della Fitoterapia e come essa possa avere tutti gli effetti benefici che gli vengono attribuiti ma che difficilmente si potevano spiegare.

Come combattere i radicali liberi? (1)


Vi sono tre piante che sono assai valide nel combattere i radicali liberi, sono la carota (descritta qui sotto), il germe di grano ed il ginkgo biloba (descritti pi innanzi). A queste piante si deve aggiungere il selenio, riconosciuto come uno dei mezzi pi potenti per difendersi dai radicali liberi; la sua azione viene ancor pi rafforzata se viene associato alla vitamina E.

45 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

LA CAROTA Tra tutte le piante comunemente usate, la carota quella pi ricca di vitamine e di minerali ed anche la pi utilizzata nella medicina tradizionale ormai da molto tempo. La carota una sorgente eccezionale di antiossidanti naturali, sostanze in grado di annullare l'effetto dei radicali liberi. E' molto ricca di betacarotene (cui deve il suo colore arancione), un pigmento trasformato in vitamina A dal fegato. Essa contiene inoltre le vitamine: B1, B2, C, ed alcuni oligoelementi.

GLI INTEGRATORI ALIMENTARI (2)


Si definisce "integratore", qualunque sostanza che aggiunga qualit e beneficio all'organismo, sostenendone l'attivit quotidiana. Generalmente gli integratori sono posti in commercio sotto forma di capsule o compresse. Occorre ricordare che il cibo, prima di arrivare sulla nostra tavola, subisce alcuni processi di raffinazione e depurazione che lo privano delle vitamine e dei minerali; in "compenso" arricchito con pesticidi, conservanti e additivi chimici. Pertanto gli alimenti, talvolta, non sono in grado di fornire al nostro organismo tutti gli elementi necessari per disporre di energia e conservare una buona salute. Anche le condizioni ambientali, non sempre ottimali, tendono a diminuire le gi scarse risorse a disposizione (basti pensare, per esempio, che ogni sigaretta fumata consuma 25 mg di vitamina C). Vi sono perci delle situazioni in cui pu essere utili assumere uno o pi integratori. Noi sconsigliamo gli integratori sintetici ed anche un'assunzione continuata nel tempo. Suggeriamo invece gli integratori naturali ed anche un'assunzione limitata al tempo in cui sono necessari. Per quanto riguarda i minerali potremmo senz'altro consigliare la confezione "oligoelementi", formata da minuscole fialette il cui contenuto viene assorbito tenendolo sotto la lingua oppure le pasticche degli "orotati", composte in modo che il contenuto non venga alterato dai processi digestivi. Per le vitamine, suggeriamo di controllare che il contenuto sia di origine vegetale, questa gi una buona garanzia. Ricordate che le vitamine vanno assunte DOPO un pasto, in caso contrario gli acidi gastrici le altererebbero privandole della loro efficacia. LECITINA DI SOIA La lecitina favorisce la digestione dei grassi ed abbassa il livello di colesterolo, prevenendo cos aterosclerosi, infarto e ictus cerebrale. Evita la formazione di calcoli biliari e contribuisce alla depurazione di fegato e reni. E' un buon integratore di vitamina E, vitamina F e Zolfo. Dosaggio: da 2 a 3 capsule due volte al d, ai pasti. LIEVITO DI BIRRA E' considerato come la pi ricca fonte per le vitamine del gruppo B, oltre che di altre vitamine e minerali (cromo, zinco), enzimi, aminoacidi. Resiste all'azione degli antibiotici, aiuta il fegato a svolgere la sua funzione e stimola la produzione di anticorpi. E' un buon integratore di: vitamina B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B 12, BS, vitamina H, colina, acido folico, niacina, PABA, inositolo, zinco, cromo. 46 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Dosaggio adulti: 3 compresse tre volte al d, prima dei pasti. Bambini: 1-2 compresse, tre volte al d prima dei pasti. Nota: Il lievito di birra che si pu acquistare dal panettiere o in qualche negozio di alimentari, senz'altro migliore come efficacia di quello in compresse. Per non ha un sapore gradevole e si deteriora facilmente. Pertanto vi sono pregi e difetti in entrambe le confezioni. OLIO DI GERME DI GRANO Pressato a freddo, contiene la vitamina E allo stato naturale. Questa vitamina pu ridurre il consumo di ossigeno nei muscoli di oltre il 40%; agisce a favore delle vie respiratorie; un antiossidante naturale ed perci in grado di combattere i processi di invecchiamento e deterioramento del corpo. E' un buon integratore di calcio, fosforo, zolfo, zinco, rame, magnesio, manganese, selenio, molibdeno, vitamina B1 (tiamina), vit. B3 (niacina) B6 (riboflavina), B12, B5, colina, PABA, vitamina E, F. L'olio di germe di grano una delle risorse naturali tra le pi ricche di vitamina E o tocoferolo. Recenti lavori hanno dimostrato che la vitamina E uno dei rimedi pi efficaci contro i radicali liberi. Dosaggio: adulti ed anziani 2 capsule 3 volte al d durante i pasti. Bambini 1 capsula 2 volte al d durante i pasti. POLLINE D'API Il polline in commercio viene composto raccogliendo il polline che le api lasciano all'entrata dell'alveare. La sua pregiata composizione ricca di aminoacidi, in aggiunta al contenuto di vitamine, oligoelementi e sali minerali, lo rende un ottimo ricostituente. Il polline utile contro la sterilit, la frigidit, l'impotenza, aiuta la buona funzionalit del fegato, stimola l'appetito, contribuisce alla fissazione del calcio nelle ossa e al rinnovo dei globuli rossi, dona vi gore e memoria. E' particolarmente indicato in geriatria e come coadiuvante nella cura dell'anoressia, avendo un un'azione antidepressiva e neurastenica. Dosaggio compresse: adulti: 2 compresse da masticare 2 volte al d (il mattino a digiuno e prima del pasto del mezzogiorno). Bambini 1 compressa da masticare 2 volte al d (il mattino a digiuno e prima del pasto del mezzogiorno). Dosaggio polline sfuso: questo alimento altamente proteico va consumato a digiuno, preferibilmente masticato bene in bocca e seguito da una bevanda calda. Si pu anche diluire nel latte caldo (addolcito di preferenza con miele), o aggiungere allo yogurt pochi minuti prima di consumarlo. La dose normale di circa 20 grammi per gli adulti (un cucchiaio da minestra) e 5 grammi per i bambini (un cucchiaino ricolmo da caff). Note: ne sconsigliamo l'uso nei periodi in cui i fiori emanano il loro polline. PROPOLI E' una sostanza costituita sostanzialmente da secrezioni resinose e da resine che le api raccolgono sugli alberi, mescolandole poi con saliva e cera. Le api, oltre che per restringere l'ingresso dell'alveare (cosa che fanno in particolare all'approssimarsi della cattiva stagione), si servono della propoli per otturare tutte le fessure

47 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

eventualmente presenti nell'arnia o nella loro dimora naturale e per verniciarne le pareti interne con uno strato sottile. La propoli, anche usata come sostanza "imbalsamante" per coprire la carcassa di invasori dell'alveare, che le api hanno ucciso, ma che non possono trasportare fuori. I corpi di questi piccoli animali, ricoperti abbondantemente di propoli, si seccano senza che avvengano fenomeni putrefattivi. Probabilmente, proprio da queste osservazioni che si reso evidente il potere antisettico della propoli ed ha preso origine il suo uso nella farmacopea della medicina popolare. Il propoli, svolge un'importante azione antibatterica, antiossidante, vasoprotettiva, immunostimolante ed valido nelle affezioni dello sfera otorinolaringoiatrica oltre che nel campo dermatologico. E' un integratore di vitamina B2 (riboflavina), B5 (acido pantotenico) e acido folico. Dosaggio compresse, adulti e bambini: 1 compressa da sciogliere in bocca pi volte nell'arco della giornata. Dosaggio gocce, adulti e bambini: 10 gocce 3 volte al giorno con zucchero o miele.

LE ERBE IN CAPSULE
Ogni pianta, con propriet terapeutiche, viene raccolta in un periodo dell'anno ben definito (tempo balsamico); viene essiccata e trasformata con diversi tipi di lavorazione. Una di queste consiste nel triturarla finemente e concentrarla in capsule che ne permettono un uso semplice e razionale. Ne potrete trovare un catalogo completo dal vostro farmacista di fiducia. AGLIO (2) Alium sativum Parti usate: bulbo L'aglio a buon diritto considerato "il Re" delle erbe aromatiche, a causa della sue virt medicamentose. Gi presso gli antichi egizi era considerato sacro, e gli schiavi che costruivano le piramidi riceve vano quotidianamente uno spicco di aglio. L'aglio un potente antisettico, aumenta la resistenza dell'organismo alle infezioni e grazie al solfuro di allile contenuto in esso stimola la produzione di glutatione perossidasi. Tale enzima uno dei baluardi, nei sistemi di difesa dell'organismo, contro l'effetto dannoso dei radicali liberi. Il sulfuro di allile esercita anche effetti benefici nella arteriosclerosi, nell'ipertensione, nel diabete e in tutte le patologie in cui vi un coinvolgimento di radicali liberi. Coadiuvante tradizionale per: ipertensione arteriosa; prevenzione dell'arteriosclerosi e dell'aterosclerosi. Agisce come coadiuvante nel diabete; previene i danni da fumo. Consigli d'uso: 2 compresse tre volte al d dopo i pasti. GINKGO BILOBA (2) Parti usate: foglie. Il ginkgo, originario della Cina e del Giappone, un albero leggendario, vecchio pi di 250 milioni di anni, che ha resistito ai peggiori inquinamenti del XX secolo ed in 48 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

particolare ai residui radioattivi della bomba atomica di Hiroshima. La foglia contiene dei principi attivi molto efficaci (flavonoidi, flavoni, leucoantociani), che gli conferiscono il potere antiossidante che porta a neutralizzare la tossicit dei radicali liberi. Numerose prove cliniche sono state effettuate dimostrando l'efficacia della foglia del ginkgo a tutti i livelli della circolazione sanguigna. Coadiuvante tradizionale per: arteriosclerosi, l'ateriosclerosi ed i disturbi della circolazione venosa, arteriosa e soprattutto per quella cerebrale (turbe della memoria, emicrania); le vasculpatie (emorroidi, geloni, varici, fragilit capillare); la pelle secca e devitalizzata; la prevenzione nella formazione di radicali liberi. PANAX GINSENG (2) Parti usate: radice L'azione anti-fatica della radice di ginseng ben conosciuta dalla medicina orientale stata oggetto di approfondite ricerche farmacologiche. Due ricercatori russi (Brekhman e Dardymov) hanno dimostrato, eseguendo una serie di test sperimentali molto precisi ed in maniera ineccepibile, che l'estratto di ginseng aumenta la resistenza agli sforzi. Il ginseng anche efficace per migliorare la memoria, la concentrazione mentale, le prestazioni atletiche e quelle lavorative. E' un prodotto assolutamente "sicuro" dal punto di vista tossicologico essendo privo di effetti collaterali. I responsabili dell'azione farmacologica del ginseng sono dei composti chimicamente molto complessi i "ginsenosidi". La qualit e l'efficacia dei prodotti in commercio dipende sopratutto dalla concentrazione e dal tipo di struttura chimica degli stessi ginsenosidi. Da questo punto di vista, il ginseng coreano considerato il migliore. Recentissimi studi, eseguiti in Cina, hanno dimostrato che i ginsenosidi sono "spazzini" chimici molto validi per neutralizzare la formazione dei radicali liberi. E' anche stato dimostrato che proteggono sia il cuore che il cervello dai danni provocati dalla temporanea ischemia (infarto). L'utilizzo di questo prodotto fornisce interessanti prospettive per moderne strategie terapeutiche e di ricerca. Coadiuvante tradizionale per: la resistenza allo stress; l'ansia; la depressione; per migliorare la memoria e ridurre la difficolt di concentrazione; per contrastare i danni dell'invecchiamento; per la diminuzione della libido e per l'impotenza sessuale; per le intense prestazioni atletiche, lavorative e sessuali. Consigli d'uso: 2 capsule al mattino e due prima di pranzo. Se ne sconsiglia l'uso dopo le 16 in quanto potrebbe apportare disturbi del sonno. Nota: vi suggeriamo di controllare la quantit di Ginseng presente in ogni capsula. Sembra incredibile ma vi sono confezioni con meno Ginseng che costano il doppio delle altre! TARASSACO (2) Taraxacum officinale Parti usate: radice. Il tarassaco o dente di leone, una pianta amara diffusissima in Europa ed ben conosciuta dai gastronomi per l'ottima insalata che si ottiene dalle sue foglie. Dal punta di vista farmacologico, le sue propriet sano da attribuirsi essenzialmente alla 49 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

tarassicina e l'inulina. L'impiego terapeutico del tarassaco sfrutta le sue propriet amaro-toniche, diuretiche ed ipocolesterolizzanti. L'azione colagoga (la capacit di aumentare la secrezione di bile), e l'effetto sulle membrane cellulari degli epatociti, rendono il prodotto particolarmente adatto per la terapia dei disturbi del fegato. La somministrazione del tarassaco tende a normalizzare anche l'alterazione delle transaminasi seriche. Coadiuvante tradizionale per: epatopatie, insufficienza epatica, insufficienza biliare, alcolismo; intossicazioni alimentari; cellulite; aumento del colesterolo e dei trigliceridi; stipsi abituale. Consigli d'uso: 2 capsule tre volte al d, un'ora dopo i pasti.

Note sulla pappa reale


Qualcuno, forse, si sar meravigliato per il fatto che tra gli integratori non abbiamo elencato la "tanto decantata" pappa reale. Spenderemo ora due parole per fornire gli elementi su cui i nostri lettori potranno decidere di utilizzarla oppure no. Vi sono tre prodotti alimentari che provengono dall'alveare, il miele, la propoli e la pappa reale; il polline invece, proviene dai fiori. Il miele, composto in prevalenza da elementi zuccherini predigeriti, un nutrimento per le api "che lavorano" e pu esserlo anche per noi. La propoli, usata come disinfettante, pu esserlo anche per l'uomo in quei casi in cui sia richiesta un'azione antisettica. La pappa reale costituisce il nutrimento dell'ape regina, che non fa null'altro che deporre uova per mettere al mondo nuove api. Vediamo, pertanto, che l'uso del miele, del polline e della propoli, sono logici e giustificati. Considerando, invece, che la pappa reale viene creata dalle api nutrici come nutrimento "esclusivo" dell'ape regina, non ci sembra logico ritenerlo idoneo per un utilizzo da parte degli esseri umani, che sono molto, molto, lontani dalla costituzione e dalle esigenze dell'ape regina. Pertanto, visto che la pappa reale viene proposta come un ricostituente in grado di dare un impulso all'attivit fisica ed intellettuale, se avete bisogno di un supplemento di energia, vi suggeriamo di cercarla nel lievito di birra, polline e ginseng.

Riferimenti bibliografici
(1) Farmacia e Fitoterapia Gemi Edizioni S.r.l., C.P. Monterotondo Stazione, 00016 Monterotondo (RM). 2) Piante Officinali - Integratori Naturali, Supplemento a RNC, pubblicato a cura della Body Sprint, 37013 Caprino Veronese (VR). Tel. 045-6200111.

50 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 8 LA DIETA DISSOCIATA Note esoteriche sulla digestione (1)
E' generalmente, ma vagamente, noto che il succo gastrico agisce sul cibo per promuovere l'assimilazione; ma soltanto poche fra le persone estranee alla professione medica sanno che ci sono molti e svariati succhi gastrici, ognuno dei quali appropriato al trattamento di un particolare genere di cibo. Le ricerche di Pavlov (2) per, hanno stabilito al di l di ogni dubbio, che vi una qualit di succo per la digestione della carne, un'altra per il latte, un'altra per l'acido della frutta, ecc. Questo fatto, in ogni modo, costituisce la ragione per cui non sempre tutti i cibi si amalgamano bene. Il latte, per esempio, richiede un succo gastrico che molto differente da tutti gli altri, eccettuato quello necessario per la digestione di cibi amidacei e non facilmente digeribile se ingerito con altri alimenti, all'infuori dei cereali. Questo solo fatto dimostra una sapienza meravigliosa: come l'Ego, lavorando a livello subconscio, sia capace di scegliere i differenti succhi, appropriati alle differenti specie di alimenti che passano nello stomaco, preparandone, per ognuno di essi, la potenza e quantit pi opportune. Ci che rende la questione ancora pi meravigliosa comunque il fatto che il succo gastrico viene versato nello stomaco prima che il cibo vi arrivi. Noi non dirigiamo coscientemente questo processo, infatti la maggior parte delle persone non sa nulla di quel laboratorio chimico che il nostro organismo. Quando il fatto della selezione dei succhi gastrici fu dimostrato per la prima volta, gli scienziati erano estremamente imbarazzati. Essi cercarono di comprendere come la giusta qualit di succo venisse selezionata e resa atta a entrare nello stomaco prima del cibo. Pensarono che il segnale provenisse dal sistema nervoso. Ma fu dimostrato senza alcun dubbio che il succo adatto veniva versato nello stomaco anche se il sistema nervoso era bloccato. Alla fine Starling e Bayliss (3), in una serie di esperimenti di brillante ingegnosit, provarono che parti infinitesimali di cibo sono convogliate dal sangue appena il cibo entra nella bocca e portate subito alle ghiandole digestive, causando cos la formazione del succo adatto. Questa ancora la parte fisica del fenomeno. Per capirne l'ammirevole connessione, bisogna rivolgersi alla scienza occulta. Essa sola spiega perch il segnale venga trasmesso dal sangue. Il sangue uno dei prodotti superiori del corpo vitale. L'Ego guida e controlla il suo strumento fisico per mezzo del sangue. Il sangue anche il mezzo usato per agire sul sistema nervoso. Durante una parte del tempo che dura la digestione, esso agisce parzialmente attraverso il sistema nervoso; ma (specialmente al principio del processo digestivo) agisce direttamente sullo stomaco. Quando durante esperimenti scientifici i nervi furono bloccati, la via diretta attraverso il sangue rest tuttavia aperta, e l'Ego otteneva le necessarie informazioni in tal modo.

51 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

L'alimentazione dissociata dl Hay (4)


Con il termine di "alimentazioni dissociate" si intendono tutti quei metodi dietetici che appunto "dissociano", disgiungono l'usuale succedersi delle pietanze durante i singoli pasti, prendendo in considerazione la composizione chimica essenziale dei cibi (proteine, grassi, carboidrati ecc.), la loro tendenza a provocare acidosi od alcalosi, la loro natura bioelettrica, ecc. in rapporto ai processi chimici fisiologici della digestione ed alla reazione dei liquidi organici. Effettivamente, l'attuale scienza dell'alimentazione, nei suoi studi e nelle applicazioni, condizionata da uno stato di cose vecchie quasi quanto l'umanit, che non cerca minimamente di modificare: essa accetta cio la tradizionale alimentazione caratterizzata dalla mescolanza dei cibi in una sempre uguale preordinata successione di pietanze, senza chiedersi se effettivamente giovevole all'uomo, se effettivamente risponde alle sue esigenze naturali. Cerca solo di escludere o consigliare certi alimenti, per qualit e quantit, o in rapporto a processi patologici o per tentare di modificare degli stati organici come l'adiposit, la magrezza ecc. In tanto superficiale andamento avviene, tuttavia, che si incontrino di tanto in tanto degli sperimentatori (Carton, Shelton, Bircher-Benner, Capo, ecc.) volenterosi e geniali, medici o non, che si propongono di meglio adeguare la comune alimentazione alle esigenze fondamentali ed essenziali dell'organismo umano, e con i loro studi ed esperienze approdano ad interessanti conclusioni che portano ad un maggiore benessere dell'uomo sano ed a sostanziali miglioramenti dell'uomo ammalato. Fra gli innovatori della dietetica va annoverato il dr. Hay di New York, il quale gi nell'anteguerra aveva formulato una teoria sull'alimentazione che, prendendo in considerazione in modo semplice ed evidente le leggi chimiche della digestione, costituisce un notevole passo innanzi nel campo della conoscenza dei problemi dietetici, tanto che stata citata con parole di lode dal Prof. Volhard, autorit medica di fama mondiale, in un suo trattato di dietetica. Invero si ricordano numerosi casi clinici di nefrite, cardiopatie, reumatismo articolare, diabete, disfunzioni gastrointestinali, eczema ecc., guariti o notevolmente migliorati con tale tipo di dieta, che lo stesso Hay dichiara di aver personalmente seguito guarendo da una forma di nefropatia. Le associazioni degli alimenti elencate da Hay non vanno considerate, secondo il suo concetto, come diete, ma come u na "normale alimentazione" che serve sia a scopo terapeutico per i malati, sia come mezzo profilattico per i sani, cosicch tutti coloro il cui rendimento non massimo dovrebbero approfittare dei vantaggi di questo nuovo regime dietetico seguendolo vita natural durante. Le combinazioni alimentari proposte non sono, infatti, che l'espressione di un uso fisiologico razionale dei cibi che normalmente consumiamo, nel senso che "le proteine sono state separate dai carboidrati" (da cui la denominazione di alimentazione dissociata), in modo da permetterne una ottimale utilizzazione. Due scienziati austriaci, Kracmar e Hauswirth, studiando il meccanismo d'azione dell'alimentazione di Hay e la natura bioelettrica degli alimenti, sono arrivati a conclusioni molto interessanti, che riportiamo integralmente:

52 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

1) carboidrati e grassi, rispettivamente proteine e grassi, danno sempre dei potenziali bioelettrici positivi; 2) mescolando carboidrati e proteine si ottengono potenziali positivi assai pi elevati, poich i potenziali della stessa polarit dei due alimenti si sommano. "I due scienziati misurando la polarit e la carica bioelettrica di numerosi alimenti hanno dimostrato, che mescolando proteine e carboidrati si verifica una superpositivizzazione (come la definisce R. Keller), che favorisce la formazione di sostanze elettro-positive in eccesso, quindi dannose all'integrit degli organi. Questa condizione crea il terreno adatto perch si possa instaurare una malattia". In realt l'alimentazione dissociata di Hay considera anche gli alimenti carnei ed basata sul principio fondamentale, da lui propugnato che "lo stomaco non pu promuovere contemporaneamente una digestione alcalina (adatta cio per i carboidrati o zuccheri) ed acidificante (adatta per la digestione delle proteine), cos come una stanza non pu essere, nello stesso tempo, buia e luminosa.

Riassumendo...
Da quanto abbiamo esaminato pi sopra vi sono due modi in cui lo stomaco affronta gli alimenti: 1. digestione fatta mediante l'ausilio degli acidi gastrici; 2. digestione fatta senza acidi, utilizzando altre sostanze non acide (ptialina, pepsina, ecc.). La digestione delle proteine (carne, salumi, pesce, uova, ecc.) richiede sempre molti acidi gastrici mentre quella dei carboidrati (frutta non acida, verdura e amidi in genere) viene compiuta senza che si crei alcuna acidit. Pertanto dovremmo essere molto pi accurati nell'accostare i cibi assunti in un pasto. Accade infatti che gli enzimi che dovrebbero digerire gli amidi, o gli zuccheri in genere, vengano deteriorati dalla presenza degli acidi gastrici secreti per digerire le proteine. Il deteriorarsi degli enzimi non permette la normale digestione degli amidi ed spesso l'inizio di difficolt digestive e di fermentazioni, causa primaria di gonfiori e pesantezze di stomaco. Purtroppo, la mancanza di conoscenze al proposito ha portato la cucina popolare ad adottare alcuni accostamenti alimentari, diventati comuni, che presentano delle serie problematiche digestive, eccone alcuni: prosciutto e melone pesce e patate (lesse o fritte) caff (l'orzo va bene) con latte pastasciutta seguita da carne, pesce o formaggi frutta a fine pasto dessert dopo il pasto

Per evitare i problemi derivanti da un cattivo accostamento dei cibi bisognerebbe consultare la tabella seguente. Gli alimenti della colonna centrale (neutri) possono essere mescolati con quelli della prima e dell'ultima colonna. Quelli della prima colonna non dovrebbero essere mescolati con quelli dell'ultima.

53 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Gli alimenti elencati nella stessa colonna possono essere mescolati tra loro. DIGEST. BASICA pane, pasta, riso cereali integrali, cavolo verde scorzonera legumi secchi uva dolce, uva passa arachidi, castagne fichi, datteri, noci, nocciole biscotti, cioccolato marmellate, miele zucchero bianco DIGEST. NEUTRA burro, olio, olive formaggi grassi margarina, panna mandorle, noci insalata, funghi avocado, carote cavolo, cetrioli cipolle, fagiolini finocchi, melanzane piselli freschi pomodori crudi spinaci crudi sedano, zucchine DIGEST. ACIDA carne, pesce salumi, affettati latte, yogurt formaggi magri uova, soia albicocche, agrumi fragole, mele pesche, pere, prugne susine, uva acida tutte le bacche pomodori cotti

Come passare al monopiatto


Ridurre il numero delle portate, meglio ancora se il pasto sar composto di un'unico piatto (monopiatto). Si potrebbe, ad esempio, fare il pranzo con un primo abbondante e contorno di verdure; la cena con il secondo, sempre con contorno di verdure. La frutta ed i dolci andrebbero mangiati lontano dai pasti. La prima colazione dovrebbe essere il pasto pi leggero, vanno benissimo frutta fresca e yogurt a volont. Chi soffre di stitichezza, alla sera potrebbe mettere cinque o sei prugne secche in un bicchiere d'acqua. Al mattino dopo potr mangiare le prugne, che si saranno gonfiate, aggiungendo una mela, oppure dello yogurt o una tazza di infuso.

Note alimentari
Usare molta frutta e verdura, la maggior parte dovrebbe essere mangiata cruda. Usare raramente spinaci e pomodori cotti. Ridurre al minimo: caff, t e zucchero bianco che priva il corpo di sali minerali e vitamine portando agitazione e nervosismo. Cacao, cioccolata, cibi fritti, carne di maiale, salumi, affettati di carne suina e albume crudo delle uova, andrebbero eliminati perch molto dannosi. Condire le insalate con olio e limone: nei pasti con pane, pasta e riso non usare il limone. Ridurre l'aceto il pi possibili, quello di mele migliore. La masticazione dovrebbe essere molto curata perch un cibo ben masticato viene digerito molto pi facilmente. A coloro che non riescono a masticare il cibo fintanto che diventi un impasto liquido si suggerisce di deporre la posata tra un boccone e l'altro.

54 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Riferimenti bibliografici
1) Max Heindel, La Cosmogonia dei Rosacroce, pag. 171, Edizioni del Cigno, Peschiera del Garda (VR). 2) Ivan Petrovic Pavlov, fisiologo sovietico (1849-1936). Premio Nobel nel 1904 per i suoi studi sui processi ghiandolari della digestione. 3) Ernest Henry Starling (1866-1927) e Sir William Maddock Bayliss (1866-1924): due fisiologi inglesi. 4) Dr. F. Delor, L'Alimentazione dissociata di Hay, da un Giornalino dell'Associazione Vegetariani Italiana, 1973.

Bibliografia
Dr. Ludwing Walb und Frau Lise Walb, Alimentazione dissociata di Hay, Edizioni Europa!, Dr. Erwin Netzbandt Editore - Varese. Dr. Herbert M. Shelton, Le Combinazioni Alimentari , M. Manca Editore, via Pinetti 91/4 - 16144 Genova.

55 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 9 LO ZUCCHERO RAFFINATO E' DANNOSO PER LA SALUTE


Questo il titolo di un articolo del Dr. M.O. Bruchner, specialista delle malattie interne, primario dell'ospedale EbenEzer, LemgoLippe, (Germania), a conclusione delle sue ricerche scientifiche e delle sua attivit quale medico pratico. Questo articolo stato da me accuratamente studiato, e cos pure i fascicoli "Wendepunkt" dal novembre 1962 fino al luglio 1963 e altre opere ancora, al fine di poter riassumere con fondatezza quali siano gli effetti reali dello zucchero nella nutrizione. Ripetutamente vengono fatti presenti i danni derivanti dall'uso esagerato dello zucchero: "esso guasta i denti, distrugge il calcio...", ma sono solo questi i danni da esso prodotti? Approfondiamo dunque questi interrogativi, per ottenere un sicuro orientamento nella protezione della nostra salute. Lo scienziato dice: "L'uomo necessita di idrati di carbonio per la sua attivit, quali fattori di energia. Lo zucchero un idrato di carbonio"; di conseguenza ognuno pensa: lo zucchero uno degli alimenti pi favorevoli per produrre energia. Cosa vi da obiettare? Parecchie cose vi sono da obiettare. E' vero che il nostro corpo "fabbricato" dallo zucchero d'uva (glucosio) e come pu fabbricare il glucosio che gli occorre ricavandolo dalla frutta di ogni specie, e cos pure da tutti gli amidi? Mai per ci si domanda se gli zuccheri di frutta e ancora meno negli amidi tolti dalle loro associazioni, le vitamine e le sostanze minerali che a loro appartengono. Proprio in questo sta la differenza fra zucchero industriale e zucchero naturale, differenza che si deve tenere ben presente, poich gli effetti sono del tutto differenti. Gli zuccheri industriali, come pure lo zucchero d'uva fabbricato sinteticamente, sono isolati "chimicamente puri", che nel corpo agiscono ben diversamente. Per la loro decomposizione e disposizione necessitano delle stesse vitamine e sostanze minerali come tutti gli zuccheri di frutta e amidi naturali, ma questi ultimi contemporaneamente li forniscono, mentre gli altri ne privano il corpo, impoverendolo da un lato e disorientando le sue funzioni dall'altro. Purtroppo la scienza ha sempre trascurato, e trascura tuttora, di far presente questa enorme differenza e di portarla sotto gli occhi dei profani. Se ci occupiamo qui degli effetti e del valore dello zucchero quale alimento, sia ben chiaro che si tratta dello zucchero industriale quale isolato chimicamente puro, (zucchero bianco).

Come viene prodotto lo zucchero bianco?


Come viene esso prodotto? Raramente ho potuto trovare esposto in modo sufficientemente, chiaro questo procedimento, in modo da poterlo afferrare bene. Nel suo libro "La danza col Diavolo", G. Schwab cos lo descrive: "Lo zucchero, formato dalla pianta quale sostanza alimentare e costruttiva, un elemento fondamentale della vita. La sua presenza del 14% nella canna da zucchero, del 1720% nella barbabietola, insieme a clorofilla, microelementi e minerali. In questa concentrazione e composizione, lo zucchero, quale prodotto naturale vivente, un alimento di alto valore, insuperabile e insostituibile, poich esso contiene in forma organica tutte le sostanze costruttive necessarie alla vita. 56 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Nello zuccherificio, per, esso viene sottoposto ad un lungo e complicato procedimento industriale. Il succo zuccherino viene scaldato con latte di calce, e cos il calcio e la sostanza albuminosa precipitano. Tutte le vitamine vengono distrutte dalla reazione alcalina e dalla cottura. Nella ulteriore lavorazione, lo zucchero viene a contatto con calce viva, acido carbonico, biossido solforico, carbonato di sodio. la massa, poi, viene pi volte cotta, raffreddata, cristallizzata, centrifugata. La melassa viene ancora dezuccherata mediante idrossido di stronzio. Questa massa, priva di vita, arriva poi alla raffineria, dove viene purificata con acido, carbonico, calcare, imbianchito con acido solforico, filtrato attraverso carbone di ossa e colorato mediante blu indantrene (un derivato del catrame) o con il velenoso ultramarino. Il prodotto finale di questi processi di raffinazione una sostanza chimica, il saccarosio, con formula C12/H22/O11, che viene messo in vendita quale zucchero cristallino, in polvere, in quadretti, candito. Lo zucchero industriale ha perso ogni contatto con i vitalizzanti sali e fermenti dell'ossidazione, ed una sostanza artificiale, completamente morta, per la cui digestione l'organismo non adatto. Il prodotto finale ha la densit del 98/99,5% e, in quanto tale, agisce come un veleno.

I danni arrecati dallo zucchero bianco


Osserviamo ora tutti i danni che arreca l'isolato chimicamente puro: anzitutto esso distrugge tutte le diverse vitamine del gruppo B. VITAMINA B1: necessaria per la trasformazione dei carboidrati. Quanto pi zucchero viene introdotto, tanto maggiore e tanto maggiore il fabbisogno di Vitamina B1, poich esso la asporta, causando: 1) Lesioni ai tessuti nervosi; dato il loro alto fabbisogno di vitamina B1, essi perdono assai presto la loro capacit di funzionamento. 2) La vitamina B1 permette, in presenza di ioni di magnesio, la cos importante decomposizione dell'acido lattico e ampelopiroacido. Per mancanza di vitamina B1 aumenta il contenuto di questi acidi nel sangue e nei tessuti e ne sono soprattutto coinvolte le attivit cerebrale e cardiaca. 3) La vitamina B1, necessaria per la formazione e l'immagazzinamento nel fegato del glicogeno, carburante di riserva del corpo. La carenza causa un grave disturbo nella formazione di glicogeno, con conseguente rapida stanchezza. 4) La B1 regola il giusto scambio dell'insulina nel corpo. La sua carenza causa di diabete. 5) La carenza di B1, causa inoltre una modifica nell'economia fosforica e un'elaborazione insufficiente del glucosio, che si manifestano con malattie cardiache croniche. 6) La B1, regola lo scambio dell'albumina e dei nuclei cellulari. Essa abbatte gli stadi preliminari dell'acido urico. La sua carenza causa una grande formazione di acido urico. nel corpo, procurando un terreno favorevole alle malattie degenerative come gotta, artrite ecc. 7) La B1 necessaria per la produzione degli ormoni antagonisti della adrenalina, dell'acetilcolina. La mancanza causa anormalit nella pressione del sangue, nella sudorazione e insediamenti di esaurimenti. 57 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

8) La B1 necessaria per la sintesi degli acidi grassi essenziali, che hanno il potere di arrestare le arteriosclerosi. La carenza di B1 apre la porta a queste malattie. 9) la carenza di B1 causa disturbi nella formazione dell'acido cloridrico nello stomaco l'affievolimento e la degenerazione della muscolatura intestinale ed anche la degenerazione dei vasi sanguigni capillari, con conseguenti dilatazioni, serpeggiamenti ed emorragie. 10) La carenza di B1 disturba l'economia idrica del corpo con conseguenti edemi; abbassa il tasso di albumina nel sangue. 11) La B1 necessaria per la razionale regolazione dell'albumina. Quanto maggiore l'apporto di albumina, tanto pi alto il fabbisogno di B1. Il disturbo di questa armonia accorcia 11 vita. 12) La carenza di B1 fa sentire il bisogno di stimolanti come alcool, carne, caff, t, cioccolato, tabacco, poich determina l'indebolimento degli gli effetti stimolanti dell'adrenalina. Questi sono soltanto gli effetti pi gravi causati dalla carenza di vitamina B1. Ad essi vanni aggiunti i pi svariati quadri morbosi, fra cui: stanchezza, insonnia, debolezza nervosa, stati depressivi, mal di testa, disturbi nel ritmo del sonno, facile sudorazione, crampi e intorpidimento delle estremit, debolezza muscolare, inappetenza o bulimia (appetito insaziabile), stitichezza, atonia gastrica e intestinale, mancanza di succhi gastrici, bruciori di stomaco, dismenorree, metrorragie, aborti e parti prematuri, disturbi cardiaci e circolatori, anemia, disfunzioni ghiandolari ecc. In verit un elenco impellente di disturbi. Ma vanno ancora aggiunte altre manifestazioni carenziali dovute alla sottrazione delle altre vitamine del gruppo B. La mancanza di vitamina B2 disturba ancora, da un altro lato, il ricambio dei carboidrati. Essa e necessaria a quei sistemi di fermenti che partecipano ai processi di trasformazione dell'albumina dei grassi. La sua carenza lascia passare inutilizzate nell'urina gran parte delle necessarie sostanze albuminose. Essa necessaria per il regolare svolgimento dei processi cellulari che forniscono energia. La carenza causa disturbi nell'assimilazione degli zuccheri, con crampi e ostacola pure la formazione dei globuli rossi, poich i composti1 del ferro sono male utilizzati. Gli occhi non distinguono i colori e perdono la potenza visiva all'imbrunire; spesso ostacolato il normale sviluppo del feto, con conseguenti malformazioni, accorciamento delle ossa delle braccia e delle gambe, della mandibola, fusione delle dita e delle costole, fenditure del palato e persino aborti, parti prematuri e nati morti. Consideriamo inoltre ci che pu ancora causare lo zucchero quale distruttore del l'Acido Nicotinico, altro membro del gruppo delle vitamine B. Il suo nome non ha niente a che fare con la nicotina del tabacco. L'acido nicotinico pure chiamato vitamina antipellagrosa. Esso agisce quale parte componente di un sistema di fermenti che "catalizzano" (ossia promuovono, rendono possibili, accelerano) nel corpo le ossidazioni, vale a dire la combustione e la scomposizione dei prodotti intermedi del ricambio degli zuccheri. Inoltre esso di aiuto nell'utilizzazione dei grassi e delle proteine, nella trasformazione di sostanze minerali e degli ormoni, e partecipa in modo determinante nella respirazione cellulare, val a dire nello scambio di assunzione dell'ossigeno e di eliminazione dell'acido carbonico nelle cellule. 58 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La sua carenza causa di numerosi disturbi, cio: stanchezza nervosismo, insonnia, diminuzione della memoria, ipersensibilit, stati ansiosi e di eccitazione, pruriti, disturbi di stomaco, infiammazioni della lingua, delle gengive e della laringe. Come e dove deve riconoscere il medico la causa di questi mali? Ci interpella egli forse sul nostro consumo di zucchero e di pane bianco? A lui non rimane perci che prescrivere pastiglie, iniezioni oppure ferie e cambiamenti d'aria. Lo zucchero raffinato ci sottrae anche l'ACIDO PANTOTENICO che fa pure parte del gruppo delle vi tamine B. Quali compiti gli sono assegnati? La sua mancanza blocca addirittura l'effetto delle altre vitamine e ostacola la giusta rigenerazione del sangue e delle mucose. Esso deve inoltre formare, insieme con altre sostanze, l'"acido acetico attivo", necessario nel ricambio dei carboidrati, delle albumine e dei grassi. Un'intera catena di processi si arresta e funziona male se l'acido acetico non viene apportato in una forma attiva, carica di energia, capacit posseduta dall'acido pantotenico. Viene ostacolata pure la formazione di acido citrico, che ha funzioni altrettanto importanti per il ricambio. L'acido pantotenico agisce inoltre quale epatoprotettore e aiuta la funzione della tiroide. I bruciori ai piedi e alla pianta dei piedi, con dolori passeggeri, fulminei ai femori inferiori, combinati ad arrossamento o colore bluastro della pelle, come pure la formazione della forfora sono altri sintomi di carenza di questa vitamina. Chiudiamo ora l'elenco dei danni derivanti da carenza di vitamine "B'.' Si potrebbe fare anche un altro elenco dei danni causati da carenza di altre vitamine importanti, come la vitamina E, H, ecc. o dalla carenza di sostanze minerali: per poter essere utilizzato, lo zucchero sottrae anche queste sostanze. Per chi ha occhi per vedere, orecchie per sentire, nonch un cervello che funzioni, tutto questo dovrebbe essere sufficiente per portarlo a riesaminare le sue abitudini e a correggerle. In Svizzera siamo ancora liberi: ad ognuno permesso di mettere sotto controllo il suo consumo di zucchero, ad ognuno permesso di impiegare il principale controregolatore della carenza di vitamine B che sono:

I cereali integrali
I cereali sono i nostri migliori e meno costosi fornitori delle vitamine del gruppo B, nonch delle corrispondenti sostanze minerali. Se si priva la farina dei cereali interi di tutte queste vitamine del gruppo 8 nella misura necessaria per ottenere la farina bianca, e ci dei seguenti minimi: 84% 70% 85% 54% della vitamina B1, della vitamina B2, dell'acido nicotinico, dell'acido pantotenico.

nonch di altre vitamine e sostanze minerali, si rimane stupiti che i danni non siano anche pi palesi. A me non interessa di presentare lo zucchero come il solo colpevole, ma la combinazione di farina bianca e zucchero ha un effetto devastatore: questo lo pu comprendere chiunque. La regolare utilizzazione dei carboidrati legata ad un sufficiente apporto di vitamine del gruppo B. Quindi ripeto: Quanto maggiore il consumo di amidi e zuccheri, altrettanto deve essere l'apporto di vitamine (naturalmente non vitamine sintetiche!). In questi tempi aumentato enormemente il consumo di carni e di grassi, e ancor pi di pasta, pane bianco, riso brillato e pasticceria: diventato generale, in citt 59 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

come in campagna, e vi si deve aggiungere questo rapitore e distruttore delle vitamine B e delle sostanze minerali: lo zucchero industriale. Queste abitudini alimentari, quindi, non possono far altro che causare malattie e disturbi di ogni genere. Nel 1870 le persone si limitavano ad un consumo di zucchero di 7 Kg. all'anno per persona. Nel 1900 il consumo era gi salito a 20 Kg. Prima dell'ultima guerra era di 44 Kg. ed oggi, 1963, siamo arrivati a una media di oltre 50 Kg.! 7 Kg. contro 50, vale a dire 7 volte tanto, ossia il 700%. Anche se gli Svedesi i Danesi e gli Americani ci superano ancora con i loro 80 Kg. E' forse un onore marciare alla testa di tutte le "stupidaggini", come ad esempio per il consumo di alcoolici? Con gli Italiani abbiamo gi raggiunto il 2 posto fra i popoli europei. So bene che il mangiare e il bere rappresentano per l'uomo la bussola della vita, ma a me interessa soltanto rendere accessibili queste cognizioni a tutti quanti le cercano a beneficio della loro salute, e dire: "Lo zucchero industriale danneggia molto di pi dei soli denti, e divora molto di pi del solo calcio". Scienziati consapevoli della loro responsabilit hanno da molto tempo espresso il loro punto di vi sta: "Il deterioramento precoce dei denti non un processo isolato, bens il sintomo di una malattia generale molto pi grave, un segnale d'allarme che il ricambio compromesso e la salute in genere minacciata". Perch il mondo scientifico e medico non danno l'allarme e non organizzano una campagna di divulgazione? Certamente pu contribuire molto l'ignoranza, l'indifferenza, la rassegnazione, ma la dichiarazione del Dr. Steiniger appare rivelatrice: "Lo scopritore di un microbo patogeno d'infezione pu essere sicuro di incontrare riconoscimenti ed onori, ma lo scopritore di una causa di malattie da civilizzazione pu contare, per prima cosa, sulla querela per danni agli affari dei produttori". Ci comportiamo noi diversamente? Siamo noi migliori? Non consideriamo forse chiunque ci ammonisca come un "guastafeste"? Siamo noi sufficientemente grati ai pionieri della scienza, assai spesso bollati per la loro ricerca della verit, mediante una coraggiosa imitazione? Dottoressa M. Muller (tratto da "Kultur und politik" N 3 Autunno 1964)

C'E' UN VELENO NELLA VOSTRA ALIMENTAZIONE... Che pu condurvi a gravi malattie: lo zucchero bianco!
Lo zucchero bianco, che ogni giorno introduciamo nel nostro corpo direttamente cos com' o attraverso dolci, caramelle, bevande commerciali, conserve , liquori ecc., il prodotto finale di una lunga trasformazione industriale che uccide e sottrae tutte le sostanze vitali e le vitamine presenti nella barbabietola o nella canna da zucchero che sono il punto di partenza per la produzione dello zucchero. Le sostanze zuccherine sono alimenti importantissimi della nostra dieta poich rappresentano la fonte primaria per la produzione di energia che serve a far funzionare correttamente tutto il nostro organismo, incominciando dal cervello fino 60 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

a finire con i muscoli e per questo motivo devono essere completi di tutto ci che la Natura ha loro fornito per cedere al nostro corpo, durante il processo dell'assimilazione, la loro ricchezza. Ma perch lo zucchero bianco, cos come viene attualmente prodotto, una sostanza innaturale dalle caratteristiche tossiche? Il succo zuccherino proveniente dalla prima fase della lavorazione della barbabietola o della canna da zucchero, viene sottoposto a complesse trasformazioni industriali: prima viene sottoposto a depurazione con latte di calce che provoca la perdita e la distruzione di sostanze organiche, proteine, enzimi e sali di calcio; poi, per eliminare la calce che rimasta in eccesso, il succo zuccherino viene trattato con anidride carbonica. Il prodotto quindi subisce ancora un trattamento con il velenosissimo acido solforoso per eliminare il colore scuro, successivamente viene sottoposto a cottura, raffreddamento, cristallizzazione e centrifugazione. Sia arriva cos allo zucchero grezzo. Da qui si passa alla seconda fase di lavorazione: lo zucchero viene filtrato e decolorato con carbone animale e poi, per eliminare gli ultimi riflessi giallognoli, viene colorato con il colorante blu oltremare o con il blu idantrene (proveniente dal catrame e quindi cancerogeno). Il prodotto finale una bianca sostanza cristallina che non ha pi nulla a che fare con il ricco succo zuccherino di partenza e viene venduta al pubblico per zuccherare (avvelenare) gran parte di ci che mangiamo. Che cosa rimasto del primo succo scuro ricco di vitamine, sali minerali, enzimi, oligoelementi che avrebbero dato tutto il loro benefico apporto di vita, di energia e di salute? Nulla! Anzi, per poter essere assimilato e digerito, lo zucchero bianco ruba al nostro corpo vitamine e sali minerali (in particolare il Calcio e il Cromo) per ricostituire almeno in parte quell'armonia di elementi distrutta dalla raffinazione. Le conseguenze di tale processo digestivo sono la perdita di calcio, nei denti e nelle ossa, con l'indebolimento dello scheletro e della dentatura. Ci favorisce la comparsa di malattie ossee (artrite, artrosi, osteoporosi, ecc.) e delle carie dentarie che affliggono gran parte della civilt occidentale. Cosa provoca il tossico zucchero bianco a livello intestinale? Esso provoca processi fermentativi con produzione di gas e tensione addominale e l'alterazione della flora batterica con tutte le conseguenze che ci comporta (coliti, stipsi, diarree, formazione e assorbimento di sostanze tossiche, ecc.). A tal proposito avrete certamente notato il fastidioso senso di gonfiore e pesantezza che si avverte dopo aver mangiato dolci elaborati, ricchi di zucchero. Pensate che tale prodotto cos trasformato possa far bene alla salute? Prima di prenderlo non sarebbe bene pensarci due volte? E' stato ampiamente verificato che le popolazioni non raggiunte dalla cosiddetta "civilt bianca" non sono soggette a carie o altre malattie dei denti. Con l'arrivo dei bianchi e dei loro prodotti alimentari raffinati (zucchero, dolciumi, alcool, pane), gli aborigeni dell'Australia, i Maori della Nuova Zelanda, gli Indios del Per e dell'Amazzonia, i Pellerossa del Nordamerica ecc. hanno anch'essi cominciato ad essere soggetti alle stesse malattie dei bianchi e a riempire gli ambulatori dentistici e medici dei loro "civilizzatori"; l'incidenza della carie, che prima era una malattia a loro del tutto sconosciuta, arrivata a colpire fino al 100% degli individui di queste popolazioni. Certo abbiamo dato un bell'esempio di civilt contribuendo ad

61 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

indebolire e fiaccare nel corpo e nello spirito intere etnie distruggendone le tradizioni e le radici! Il pericoloso zucchero bianco ha una grossa influenza sia sul sistema nervoso sia sul metabolismo, creando prima stimolazione poi depressione con conseguenti stati di irritabilit, falsa euforia, bisogno di prendere altro zucchero, ecc.. In realt si crea una vera forma di dipendenza, come avviene con la droga, a tutti gli effetti! Ci causato dal rapido e violento assorbimento dello zucchero nel sangue che fa salire la cosiddetta glicemia. Di fronte a tale subitanea salita, il pancreas risponde immettendo insulina nel sangue e ci provoca una brusca discesa del tasso glicemico detta "crisi ipoglicemica" caratterizzata da uno stato di malessere, sudorazione, irritabilit, aggressivit, debolezza, bisogno di mangiare per sentirsi di nuovo su. La conseguenza di questa caduta degli zuccheri l'immissione in circolo, da parte dell'organismo, di altri ormoni atti a far risalire la glicemia, tra cui l'adrenalina che l'ormone dell'aggressivit, della difesa, della tensione. Si pu ben comprendere come questi continui "stress" ormonali con i loro risvolti psicofisici determinano un esaurimento delle energie con l'indebolimento di tutto l'organismo. Ci stato ampiamente verificato da studi condotti negli Stati Uniti dove la violenza e l'aggressivit nei bambini, messe in relazione anche al tipo di dieta e ai cibi e zuccheri raffinati, hanno creato allarme e preoccupazione per tutte le conseguenze sociali che esse determinano. A lungo andare uno dei sistemi pi colpiti proprio il sistema immunitario poich l'esaurimento delle forze e delle energie si traduce in una minore capacit di risposta alle aggressioni esterne e nella tendenza ad ammalarsi. Quando mangiamo 50 gr. di zucchero bianco, la capacit fagocitaria dei globuli bianchi si riduce del 76% e questa diminuzione del sistema di difesa dura circa 7 ore. Le gravi malattie che oggi affliggono l'umanit (cancro, AIDS, sclerosi, malattie autoimmuni, ecc.) nascono proprio da un indebolimento immunitario del quale lo zucchero bianco e l'alimentazione raffinata sono tra i maggiori responsabili. I danni dello "squisito veleno" bianco sono tanti altri ancora e a tutti i livelli: per esempio circolatorio (con l'aumento di colesterolo e danni alle arterie), epatico, intestinale, ponderale (con l'aumento di peso e l'obesit), cutaneo. Quasi tutte queste malattie potrebbero essere prevenute sostituendo lo zucchero bianco con quello vergine integrale di canna o con miele, sempre vergine integrale. Ogni genitore ha la responsabilit di aiutare i propri figli a crescere in salute e armonia prevenendo le cause delle malattie, una delle quali proprio l'uso dello zucchero bianco. Vi siete chiesti perch continua ad essere commercializzato? E voi, che cosa potete fare per cambiare questo stato di cose? Un semplice gesto (quello della sostituzione dello zucchero bianco) migliorer la qualit della vita, protegger la vostra salute e quella dei vostri figli! Per informazioni telefonare, ore ufficio al N 02/6694743 della sezione S.U.M. di Milano, via Mercadante, 17. Oppure allo 031/304376.

62 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Associazione S.U.M. Stati Uniti del Mondo, Servizi informativi medico scientifici, via L. Schilardi, 33 73024 Maglie (Le). Tel. 0836/2405. Medici responsabili: dott. Mariano Spiezia e dott.ssa Maria Teresa Maresca.

Come sostituire lo zucchero raffinato


Come sostituto dello zucchero bianco raffinato si pu usare del fruttosio, del miele, della melassa e del "vero" zucchero di canna. Dico vero perch qualcuno arrivato a tostare leggermente lo zucchero bianco al fine di dargli una doratura che lo fa sembrare zucchero di canna. Si deve anche considerare che i due cucchiani di zucchero nel caff non fanno male a nessuno; lo zucchero diventa pericoloso quando se ne assume molto, per esempio prendendo un dessert dopo mangiato e cos via. Pertanto si dovrebbe cercare innanzitutto di ridurne il consumo. Il consumo dello zucchero, come esposto pi sopra, in questi ultimi decenni andato aumentando in modo vertiginoso. Questo, purtroppo, ha causato l'abitudine al sapore dolce; un'abitudine altrettanto nociva di quella del fumo o dei superalcolici. Siccome l'organo che gestisce gli zuccheri il pancreas, in questi ultimi anni sono anche aumentati i problemi a quest'organo. L'aumento dei casi di ipoglicemia e diabete ne sono un esempio. Perci, in definitiva, la soluzione migliore la riduzione dei dolci, seguita dalla sostituzione dello zucchero con altri prodotti. Se non si opera in questo modo si corre il rischio di utilizzare troppo miele, o troppo fruttosio, o troppa melassa, che sono tutti dannosi per il pancreas, organo assai delicato.

63 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 10 IL MUCO E LE MALATTIE


Oggi vengono dati molti nomi alle varie disfunzioni presentate dal corpo umano. Si pensi che la medicina ufficiale cataloga pi di 4000 malattie mentre Ippocrate, il primo medico scientifico, ne catalog circa trecento. Secondo la medicina naturistica le malattie possono ricondursi a due grandi categorie: 1. quelle di origine nervosa (malattie psicosomatiche), 2. quelle dovute all'intossicazione dell'organismo. Secondo il prof. Arnold Ehret's, il corpo umano paragonabile ad un complicatissimo apparato idraulico, con una grande quantit di condutture e di liquidi in circolazione. Si calcolato che il nostro corpo composto di acqua per l'ottanta per cento; ci significa che una persona di 60 chilogrammi contiene ben 48 litri di acqua che forma i vari liquidi organici ed entra a far parte della costituzione dei tessuti e le ossa del suo corpo. Appare evidente che l'ostruzione di una delle condutture creer degli scompensi a tutta la struttura, cos come l'ostruzione di uno dei tanti tubicini nel motore di un'automobile pu pregiudicarne il buon funzionamento. L'infarto, l'embolia, la stitichezza, il raffreddore, l'arteriosclerosi, la gotta, le vene varicose, i foruncoli e la pressione alta o bassa, non sono che alcuni esempi di come una cattiva circolazione dei liquidi possa causare dei gravissimi disturbi. Le cause possono quasi sempre essere imputate all'ostruzione dei condotti, siano essi all'interno od all'esterno dei vari organi. I calcoli alla cistifellea sono un classico esempio di condotto ostruito, mentre quelli al fegato o reni, dimostrano come i materiali estranei possono accumularsi anche all'interno di un organo specifico. Per comprendere i motivi che possono portare all'ostruzione di qualche tubo o tubicino del nostro organismo bisogna analizzare gli alimenti e come questi vengano digeriti ed assimilati. Il processo della digestione consiste nel sottoporre il cibo a sostanze in grado di ridurlo in parti piccolissime. Il punto principale di questo processo lo stomaco dove vengono secreti degli acidi ed in particolare l'acido cloridrico. Lo stomaco serve principalmente per digerire i prodotti animali ed in particolare la carne, il pesce e gli insaccati. E' ovvio che lo stomaco, essendo fatto di carne, deve proteggersi dagli attacchi degli acidi e lo fa' coprendosi di una sostanza mucillaginosa (una specie di colla) chiamata "muco", che alla fine della digestione passa nell'intestino con il cibo digerito. La farina bianca ed i prodotti derivati (pane, pasta, pizza, dolciumi, ecc.), durante la digestione diventano una specie di colla; ricordo che in tempo di guerra mi facevano giocare con una colla fatta di farina bianca cotta in poca acqua. Questa poltiglia pu essere considerata come una sorgente di muco e costituisce uno dei tanti fattori di inquinamento del nostro organismo. Pi sotto riportiamo una tabella che illustra in quale proporzione i vari alimenti sono in grado di generare del muco all'interno dell'organismo. 64 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Il prof. Arnold Ehret's (e noi condividiamo la sua opinione), ritiene che molte delle malattie siano dovute al muco accumulato in qualche organo o in qualche conduttura, in modo da alterarne il naturale funzionamento. Ecco alcune malattie e come il prof. A. Ehret ne stabilisce la causa: Raffreddore: sforzo per eliminare i prodotti di rifiuto (muco) dalla testa, dalla gola e dai condotti bronchiali. Polmonite: il raffreddore sceso in profondit. E' presente uno sforzo per eliminare il muco dagli organi pi spugnosi: i polmoni. Reumatismi e gotta: vi sono acidi urici e muco accumulati, la circolazione dell'energia vitale pertanto carente. Foruncoli: evidente eliminazione di sostanze indesiderate. Sordit: accumulo di muco nei condotti uditivi.

L'accumulato dei rifiuti nel tratto intestinale


Ognuno di noi, anche se crede di essere in buona salute, ha accumulato fin dalla prima infanzia una certa quantit di materiali di rifiuto in special misura sulle pareti intestinali. Si pensi al proposito che esami di autopsia hanno riscontrato che il 50/60% dei colon esaminati (ultimo tratto intestinale) conteneva fino a 6/7 chilogrammi di rifiuti di cui alcune parti risalenti a diversi anni prima. Il fatto che una persona abbia lo svuotamento intestinale ogni giorno non significa che sia libera da un accumulo indesiderabile di detriti e prodotti di rifiuto sulle pareti dell'intestino. Questo dipende dal fatto che i villi intestinali sono cos fitti e sottili che possono trattenere le sostanze collose (muco) con cui entrano in contatto; sostanze che vi restano letteralmente attaccate. Risulta evidente che in questo caso le sostanze nutritive, prima di raggiungere il sangue, devono passare attraverso lo strato di rifiuti che agiscono come un "filtro" (purtroppo sporco), che tende a degradare anche un cibo di ottima qualit. Talvolta anche una fame continua, e mai soddisfatta, potrebbe essere ricondotta alla situazione descritta, perch molti valori nutritivi vengono persi a causa del "filtro" descritto. Il succo degli agrumi tende a sciogliere il muco. Questa la ragione per cui alcuni non sopportano le fragole con il limone. I disturbi da essi riscontrati altro non sono che l'effetto risultante dal muco sciolto che viene riassorbito nell'ultimo tratto dell'intestino immettendo nel sangue una notevole quantit di tossine.

La tabella di Berg
La tabella che segue stata preparata da un esperto di fisiologia chimica ed indica, con un valore numerico, la capacit di creare o sciogliere il muco. Pi il valore nella colonna CREA alto e pi l'alimento crea muco. Pi alto il valore nella colonna SCIOGLIE pi l'alimento in grado di scioglierlo.

65 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

................................ SCIOGLIE CARNE: Manzo ....................................... Vitello ....................................... Pollo.......................................... Porco......................................... Lingua ...................................... Prosciutto crudo........................ Lardo ........................................ PESCE: Molluschi .................................. Salmone fresco ......................... Pesce bianco ............................. UOVA: Tuorlo ....................................... Intero ........................................ Chiara....................................... LATTICINI: Emmenthal ............................... Margarina ................................. Burro ........................................ Latte magro........................4,89 Panna ................................2,66 Latte normale ....................1,69 CEREALI: Fiocchi d'avena ......................... Riso brillato .............................. Dolci di farina bianca................ Avena........................................ Pane bianco .............................. Orzo .......................................... Pane integrale........................... Pasta ......................................... Riso integrale............................ VEGETALI: Lenticchie ................................. Piselli secchi ............................. Fagioli secchi ............................ Spinaci crudi ...................28,01 Fagioli di soia...................26.58 Endivia.............................14,51 Lattuga ............................14,12 Pomodori crudi ................13,67 Cavolini di Bruxelles................. Cetriolo ............................13,50 Barbabietole ....................11,37 Rape bianche...................10,80 Patate dolci ......................10,31

CREA 38,61 22.95 24,32 12,47 10,60 6.95 4,33 19,52 8.32 2,75 51,83 11,61 8,27 17,49 7,31 4,33

20,71 17,96 12,31 11,31 10,99 10,58 8,54 5,11 3,18 17,80 9,70 3,41

13,15

66 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Fagiolini.............................8,71 Patate.................................5,90 Piselli freschi .....................5,15 Carciofi ..............................4,31 Verza..................................4,02 Cavolfiore ...........................3,04 Verza rossa ........................2,20 Cicoria ...............................2,33 Anguria..............................1,83 Funghi ...............................1,81 Cipolla rossa ......................1,09 Asparagi.............................1,01 Zucca .................................0,28 FRUTTA: Fichi.................................27,81 Uva passa .........................15,10 Tangerini .........................11,77 Limoni ...............................9,90 Arance ...............................9,61 Uva.....................................7,15 Mirtilli................................7,14 Prugne ...............................5,80 Datteri ...............................5,50 Pesche ...............................5,40 Lamponi.............................5,19 Albicocche..........................4,79 Banane ..............................4,38 Amarene ............................4,33 Melograno..........................4,15 Ananas...............................3,59 Pere ...................................3,26 Ciliege................................2,57 Fragole...............................1,76 Mele...................................1,38 NOCI: Spagnolette............................... Castagne................................... Noci........................................... Mandorle .................................. Noce di cocco .....................4,09 VARIE: Olive.................................30,56 Zucchero di canna ...........14,57 BEVANDE: Cioccolato ................................. Birra ......................................... The ..................................25,49 Radice di cicoria.................7,17 Caff ..................................5,60 8,10 0,28 16,39 9,62 9,22 2,19

67 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Vino ...................................0,59 Il comune raffreddore un classico esempio di un accumulo di muco nelle vie respiratorie. Il muco, infatti, crea il terreno ideale affinch i microbi possano trovare l'ambiente per moltiplicarsi. Ricordiamo che ogni specie vivente necessita di "terreno adatto" ed il muco quanto di meglio possiamo offrire per ospitare in noi i microorganismi apportatori di influenze, raffreddori, forme catarrali e cos via.

Suggerimenti per ridurre il muco


Iniziare la giornata con un bicchiere di acqua tiepida a cui sia stato aggiunto il succo di mezzo limone (si pu dolcificare con poco fruttosio o zucchero di canna). Questa bevanda, presa il mattino a digiuno, un ottimo sistema per liberarsi del muco. Evitare i cibi che creano il muco (farina bianca e derivati, riso formaggi, carne, pesce, salumi e insaccati). brillato, uova,

Utilizzare cibi che sciolgono il muco: agrumi, fichi freschi o secchi, uva passa, verdura e frutta cruda in genere. Usare frutta e verdura cruda possibilmente di stagione.

Bibliografia
Prof. Arnold Ehret's, Mucusless diet healing system, Ehret Literatue Publishing Co. Beaumont, California 92223 (1977).

68 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 11 LA CARNE E LE PROTEINE Precisazione


In questa lettera la parola "carne" comprende anche il pollame, il pesce, i molluschi, i crostacei, il maiale, gli insaccati, i salumi e tutti gli altri prodotti che sono derivati dal corpo di animali morti.

La carne davvero necessaria? (1)


Per l'immensa maggioranza degli Europei, e dei Francesi in particolare, la carne costituisce l'alimento fondamentale ed indispensabile. L'espressione popolare "guadagnarsi la bistecca" fa pittorescamente capire come la carne venga considerata l'elemento di base di ogni men, anche di quello pi modesto. Quando qualcuno si azzarda a dire che si pu benissimo vivere pur non mangiando carne, guardato come un fenomeno o un tarato mentale. D'altronde i benefici di un'alimentazione a base di carne sono talmente e da cos lungo tempo osannati in lungo ed in largo che si pu facilmente capire come essa abbia potuto accattivarsi le simpatie dell'opinione pubblica, tanto vero che il consumo della carne in costante aumento nei paesi cosiddetti civilizzati. Nei bei tempi antichi, si pensava che i figli degli uomini, come quelli degli altri mammiferi, dovessero essere nutriti al seno fino a 10-12 mesi. Ma ora la moderna scienza medica ha rivoluzionato tale concetto e, tacciando di incapacit Madre Natura, consiglia per neonati di pochi mesi omogeneizzati di carne, prosciutto, pesce, carne trita, ecc. Crescono in tal modo graziosi piccoli ercolini, ben pasciuti, tutta ciccia, bianchi e rossi che lanciano urla da far paura, forse un po' snervati da questo tipo di alimentazione imprevisto e grottesco. Ma cosa importa, per ovviare a questo inconveniente, ecco a portata di mano il bromuro, il gardnal o altri calmanti ancora pi moderni. E le mamme si stupiscono che i loro bambini soffrano di "mal di fegato" gi cos piccini. Sarebbe straordinario il contrario... "Eppure", esse sostengono con foga, "seguo scrupolosamente i consigli del famoso pediatra, il professor X...". Proprio l sta l'errore. Ma si tranquillizzi, signora, anche i figli o i nipotini del celebre pediatra soffrono di mal di fegato. In ogni caso, anche se pu sembrare prematuro somministrare la carne ai neonati, pare del tutto naturale e sensato propinarla ai bambini pi grandicelli, agli adolescenti, agli adulti e anche ai vecchi. Esaminiamo la questione e cerchiamo di stabilire se questa carne tanto propagandata merita veramente i favori dei quali gode presso la massa.

69 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

LE PROTEINE (2)
Le proteine sono i pezzi di ricambio... Facendo il paragone tra il corpo umano ed una automobile le proteine rappresentano i pezzi di ricambio. Senza le proteine, infatti, non vi potrebbe essere nessuno processo di crescita e riparazione. Le proteine sono necessarie ma, mancando delle necessarie informazioni, si possono ingerire in quantit eccessiva, cosa che pu creare un super lavoro del fegato in quanto le proteine in eccesso vengono trasformate in calorie. Questa trasformazione, specie per quanto concerne le proteine animali e quelle derivate dai semi (noci, mandorle), crea un'eccesso di acidit nel sangue che crea il terreno per molteplici malattie. Una persona adulta necessita, in media, una quantit di proteine pari a mezzo grammo per ogni chilogrammo del suo peso corporeo. In altre parole una persona pesante sessanta chilogrammi necessita di 30 grammi di proteine giornaliere. Gli sportivi non devono fare l'errore di assumere troppo proteine pensando che ci sia necessario a causa della loro attivit. Essi necessitano una maggior quantit di carboidrati (pasta, riso, frutta, verdura, ecc.) ovvero di carburante e non di proteine (pezzi di ricambio). I bambini, dovendo crescere, hanno maggior bisogno di proteine, un bambino di 25 Kg., per esempio, ne necessita di almeno 25 gr. al giorno.

Capire le proteine (3)


Le proteine sono la parte essenziale di tutte le cellule, siano esse animali o vegetali, perci il nostro corpo fatto essenzialmente di proteine. Il loro nome deriva dal Greco "proteios" che significa "di primaria importanza". Sono la parte essenziale di tutte le cellule, siano esse animali o vegetali, perci il nostro corpo fatto essenzialmente di proteine. Esse formano una struttura intorno alla quale si depositano il calcio e il fosforo per formare le ossa. I capelli e le unghie sono fatti di proteine. Il collagene, "la colla" fra le cellule che tiene insieme la struttura, una proteina. I tendini, i muscoli e gli organi sono fatti di proteine. Perfino gli ormoni, gli enzimi e il sangue ne contengono. La proteina una sostanza molto pi completa dei carboidrati e perci ogni unit proteica relativamente voluminosa e pesante. Una molecola di proteina pu pesare fino a diecimila volte di pi di una molecola di zucchero.

Gli aminoacidi: i "mattoni" della vita


Le molecole di proteine sono composte da un certo numero di unit pi piccole chiamate "aminoacidi" ("amino" significa "che contiene azoto"). Le proteine vecchie o deteriorate, alla fine della loro vita vengono scomposte in ammoniaca che, attraverso l'urina, ritorna nel suolo. Da qui, mediante l'azione di batteri, i rifiuti si trasformano in nitrati che vengono assorbiti dalle r adici delle piante. Le piante a loro volta creano altre proteine... e il ciclo ricomincia da capo. Durante la digestione le grosse molecole di proteine vengono appunto decomposte in aminoacidi. Con gli aminoacidi cos ricavati il nostro organismo in grado di

70 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

costruire le proteine che necessitano per i suoi processi di crescita e manutenzione (riparazione e rinnovo dei tessuti, rimpiazzo di proteine deteriorate, ecc.). Pertanto, e questo molto importante, noi non abbiamo bisogno di una quantit minima giornaliera di proteine ma di aminoacidi. Attualmente si conoscono 22 aminoacidi che, combinati in modo diverso, danno luogo ai molteplici tipi di proteine presenti nel nostro organismo. Di questi ve ne sono otto, chiamati "aminoacidi essenziali", che il corpo adulto non pu produrre e pertanto devono essere ricavati dall'alimentazione. "Per fare in modo che l'organismo riesca a creare le proteine che gli necessitano, tutti gli aminoacidi essenziali devono essere presenti nello stesso tempo ed nelle giuste proporzioni. Se ne manca uno, o pi di uno, non si crea la situazione adatta affinch le proteine necessarie vengano create" (4). Gli alimenti che contengono le proteine non sempre contengono tutti gli aminoacidi essenziali. Se sono tutti presenti il cibo prende il nome di "proteina completa", in caso contrario di parla di una "proteina incompleta". La carne, le uova ed i latticini rappresentano proteine complete mentre molti frutti e vegetali sono proteine incomplete. Questa la ragione principale per cui la carne viene considerata necessaria per il fabbisogno giornaliero di proteine. Comunque basta combinare bene i cibi ed allora gli aminoacidi che mancano in uno si possono trovare negli altri. La famosa "pasta e fagioli", che prima della guerra era considerata la carne dei poveri, rappresenta appunto una di queste fortunate combinazioni.

Valore di alcune combinazioni


Riso con tamari (salsa di soia fermentata): ottima Latticini con cereali integrali: ottima Cereali integrali con legumi: ottima Legumi con semi (noci, ecc.): ottima Funghi con verdure fresche: buona Latticini con patate: buona Latticini con legumi: discreta Latticini con semi (noci, ecc.): discreta Cereali integrali con semi (noci, ecc.): discreta Riso o miglio con verdure fresche: discreta Semi di sesamo con verdure fresche: discreta Noci del Brasile con verdure fresche: discreta

Le proteine della prima colazione (5)


Mangiando proteine al mattino il livello di zucchero nel corpo rimane equilibrato per molte ore. Il caff zuccherato e un toast provocano invece un improvviso aumento di zucchero nel sangue che, dopo solo due ore, sar seguito da una repentina riduzione: allora si corre a prendere un altro caff con lo zucchero. Ecco perch meglio mangiare a colazione la met delle proteine giornaliere necessarie, utilizzando, per esempio, yogurt o uova.

71 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

PROTEINE ANIMALI O PROTEINE VEGETALI?


Molte persone, purtroppo per loro, sono convinte che sia impossibile ottenere il fabbisogno necessario di proteine senza mangiare carne. Quest'idea teoricamente assurda e l'osservazione pratica lo dimostra in quanto molti vegetariani vivono benissimo senza mangiare alcun tipo di carne. Non solo ma, a conti fatti, almeno i tre quarti della popolazione mondiale mangia troppe proteine e soffre a causa di questo errore alimentare che, creando molte tossine, acidifica il sangue e crea il terreno favorevole per molte malattie (vedi lettera La Salute del Corpo n. 4).

La carne (6)
Se vero che la carne contiene grandi quantit di proteine complete, molti altri fattori non sono in suo favore. Anzitutto, quando la carne viene cotta vanno perdute molte importanti vitamine senza le quali essa pu produrre tossine pericolose. Se non ingeriamo una sufficiente quantit di vitamina B6, che si trova nella carne cruda, ma non in quella cotta, un aminoacido si trasforma in una sostanza tossica che viene messa in relazione con l'arteriosclerosi. Nelle popolazioni che mangiano molta carne, fatta eccezione per gli eschimesi che la mangiano cruda, si registra infatti un alto tasso di arteriosclerosi. La carne contiene anche quantit eccessive di colesterolo e di grassi saturi che possono essere dannosi al cuore e alle arterie. Alcune parti degli animali sono migliori di altre. Gli animali selvaggi mangiano sempre prima gli organi interni, pi nutrienti, lasciando per ultimo la parte pi dura (la bistecca che noi in Occidente apprezziamo tanto!). Va sottolineato che il tessuto di supporto di cui fatta una bistecca impiega due giorni per essere digerito completamente. Durante questo periodo la carne va in putrefazione, distruggendo altre sostanze nutritive e sovvertendo l'equilibrio dei batteri intestinali. Poich la carne che mangiamo non cos fresca come quella del pasto di un leone, esiste un rischio ancor maggiore di putrefazione. Inoltre i buoi, i maiali, i polli e i tacchini sono generalmente trattati con antibiotici e altri farmaci tossici che vengono immagazzinati nei tessuti e nel fegato.

Il pesce
In linea di massima il pesce contiene, rispetto alla carne, una quantit leggermente inferiore di proteine. A volte chi ha problemi di fegato o di stomaco fa fatica a digerire il pesce e pensa che il motivo sia dovuto al grasso contenuto in questo alimento. In realt l'unico pesce con carne grassa l'anguilla (fino al 28%), gli altri pesci hanno carne magra per possono essere difficili da digerire a causa delle "purine", sostanze provenienti dalla sdoppiamento di certe molecole azotate.

Il latte (7)
Per l'adulto, il latte non costituisce un alimento razionale e il regime a base di questo alimento, da molti consigliato, ben lontano dall'essere una panacea e deve essere riservato soltanto a certi casi sporadici. D'altronde, molte sono le persone che non sopportano il latte, oppure lo tollerano male, soprattutto se ingerito allo stato puro. Esso pu provocare indigestioni, diarrea o, al contrario, stitichezza. Sono

72 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

anche numerosi coloro che, nel corso della mattinata, soffrono di acidit, pesantezza, bruciori provocati dal latte della prima colazione. Il latte, tra le altre cose, pu causare un'eccessiva produzione di muco (vedi lettera La Salute del Corpo n. 10). Al latte preferibile lo yogurt (l'unica proteina a base alcalina). Si pu usare per la prima colazione con fette biscottate integrali, germe di grano e semi di sesamo macinati.

Le proteine vegetali (8)


I fagioli di soia sono la forma pi completa di proteine vegetali: un terzo di una tazza di fagioli secchi cucinati ci fornisce almeno dieci grammi di proteine complete. Combinandoli con i cereali, noci o semi il contenuto proteico viene ulteriormente aumentato. Questo solo un esempio delle varie combinazioni vegetali che forniscono proteine complete. E' tempo che abbandoniamo il pregiudizio che per sopravvivere necessaria la carne. Come ben sanno molti vegetariani, basta saper combinare i prodotti vegetali per ottenere le proteine necessarie. Se per siete un vegetariano stretto (e non mangiate n carne, n latte, n uova) rischiate una carenza di vitamina B12. Anche se questa vitamina si trova nell'alga marina, nel lievito, nel germe di grano nei fagioli di soia, nelle foglie delle boraginacee, le quantit sono molto piccole rispetto a quelle dei latticini, delle uova e della carne. Se siete stanchi, pallidi, avete formicolio alle mani e ai piedi dovreste prendere un ricostituente a base di vitamina B12.

Le uova
Le uova forniscono proteine complete, circa 6 gr. cadauno. Nel passato vi sono stati dei ricercatori che hanno detto che le uova possono far male perch contengono colesterolo. Essi non hanno per considerato che contengono anche lecitina, un emulsionante naturale capace di eliminare l'effetto del colesterolo. Bisogno per evitare di friggere le uova con olio perch in questo caso la lecitina sarebbe distrutta.

CONCLUSIONE
Come abbiamo potuto vedere, la carne in genere fornisce un buon apporto di proteine nobili. Pertanto una persona adulta pu fare due o tre pasti alla settimana con prodotti derivati da animali morti senza incorrere in accumulo di tossine. Come regola, bisogna tener presente che questi prodotti creano delle tossine che richiedono almeno 48 ore per essere eliminate. Pertanto assumerne in un intervallo inferiore alla 48 ore pu creare un accumulo di sostanze tossiche che sarebbe molto meglio evitare.

Riferimenti bibliografici
1) Pierre Oudinot, Tutto quello che volevate sapere sul cibo e non vi stato detto, pag. 19, Edizioni SIAD, Milano, 1982.

73 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

2) Patrick Holford, Vivere ben con il proprio corpo, pag. 72, Sperling & Kupfer Editori (Milano), 1985. 3) Elaborato da: Patrick Halford, Vivere ben con il proprio corpo, pag. 72, Sperling & Kupfer Editori (Milano), 1985. 4) A.M. Altschul, Proteins, their chemistry and politcis (New York: Basic Books, 1965), pag. 118. 5) Patrick Holford, Vivere ben con il proprio corpo, pag. 78, Sperling & Kupfer Editori (Milano), 1985. 6) Patrick Holford, Vivere ben con il proprio corpo, pag. 79, Sperling & Kupfer Editori (Milano), 1985. 7) Pierre Oudinot, Tutto quello che volevate sapere sul cibo e non vi stato detto, pag. 34, Edizioni SIAD, Milano, 1982. 8) Patrick Holford, Vivere ben con il proprio corpo, pag. 81, Sperling & Kupfer Editori (Milano), 1985.

74 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 12 ANATOMIA E FISIOLOGIA COMPARATE (1)


La tabella seguente di anatomia e fisiologia comparate tratta dal libro "How Nature Cures", del Dr. Emmet Densmore (1892), ampliata con alcune informazioni prese da "Fruit and Bread" di Gustav Schlikeysen (Germania). Il lettore intelligente non avr che da esaminare le apparenze anatomiche e fisiologiche, poste in dettaglio in questa tabella, per essere pienamente convinto che il corpo dell'uomo si colloca nella stessa categoria di quello dei primati (scimmie, ecc.), e pertanto appartiene alla categoria dei granivori-frugivori. I---------I-----------I------------I--------------I--------------I CARNIVORI ONNIVORI ERBIVORI ANTROPOIDI UOMINI placenta placenta placenta placenta placenta zoniformenon non caduca discoidale discoidale caduca incisivi incisivi incisivi ben incisivi ben poco assai sviluppati sviluppati sviluppatsviluppati molari molari con molari molari appuntitipiego smussati smussati saliva e saliva e saliva e saliva e saliva e urina urina acideurina acide urina alcalinaurina alcalina acida

75 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

stomaco fondo dellostomaco in stomaco con stomaco con semplice stomaco tre parti duodeno duodeno arrotondato intestinointestino intestino intestino intestino lungo trelungo 10 lungo 12-18 lungo 7-11 lungo 12 volte volte il volte il volte il volte il il tronco tronco tronco tronco tronco vive di vive di vive di erbevive di dovrebbe vivere carne carne e e piante frutta e semi di frutta e vegetali (noci, mandor-semi (noci, le, ecc.) mandorle, ecc.) I---------I-----------I------------I--------------I--------------I

76 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Alcune valutazioni (1)


La placenta: Se esaminiamo la prima linea della tabella, troviamo la configurazione della placenta (che il Prof. Huxley considera come la migliore base per la classificazione delle specie) e possiamo vedere come l'uomo rientri definitivamente nella categoria dei frugivori. Leggere a tale proposito "Man's Place in Nature", del Prof. Thomas Henry Huxley. La dentizione: Si riconosce universalmente che la forma dei denti ha una grande importanza nella determinazione della classificazione degli animali. Ora, un semplice colpo d'occhio ci convince qui che la scimmia antropoide si piazza tra l'uomo ed i carnivori e non viceversa. In altri termini, l'uomo, come diceva Graham, l'archetipo dei frugivori. L'individuo pigro che obbietter di non poter fare lo sforzo della ricerca, non ha che da informarsi sui denti dell'uomo attraverso una via pi corta. Aprite dunque la bocca del vostro gatto o cane e notare i canini lunghi, conici e taglienti, che possono introdursi in due solchi opposti che si trovano proprio per quello. Notate questa fila di incisivi tra i canini, e le due serie di denti collo scopo evidente di tagliare e di bilanciare. Confrontate poi questi denti colla struttura e la sistemazione del tutto diversa dei vostri propri denti. Cercate infine, di produrre un movimento di macinazione laterale colla mascella inferiore del vostro gatto e vedrete che il povero gatto vi dir a modo suo che ci non naturale. Allo stesso modo si pu esaminare un levriero o un bull-dog. Questi fatti sono universali e non accidentali. Non esiste carnivoro sulla terra senza canini lunghi, conici e taglienti, o che sia capace di macinazione laterale colla mascella. Non esistono nemmeno animali frugivori o erbivori con canini uguali. L'uomo appartiene dunque alla categoria dei frugivori. Posizione delle mandibole: Negli animali carnivori, leone, tigre, lupo, ecc... la mandibola inferiore si proietta in avanti rispetto la mascella superiore. Invece, nei vegetariani, come i montoni, le capre, le pecore ecc... il contrario. Nell'uomo e nelle scimmie, la mandibola inferiore dietro la mandibola superiore. E' vero che vediamo uomini e donne che hanno la mandibola inferiore in avanti rispetto a quella superiore, ma, in quei casi, riconosciamo immediatamente un'anomalia. "D'altronde - dice il medico argentino Eduardo Alfonso - se la carne fosse un alimento naturale per l'uomo la natura, proprio come ha fatto per gli animali carnivori, lo avrebbe munito ancestralmente di potenti zampe, armate di robusti artigli adatti per afferrare e tener ferma la preda, di lunghi e solidi canini uncinati adatti per dilaniare le sue carni, gli avrebbe dato vista e olfatto acutissimi, lo avrebbe costruito per la rapida corsa e lasciato che sguazzasse negli istinti pi torvi".

L'uomo si classifica tra i frugivori (1)


Ovunque nella natura, ogni animale e equipaggiato nel modo migliore al fine di potersi procurarsi l'alimento a lui pi congeniale. Lo stesso dicasi dell'uomo che, come natura costituzionale, si colloca certamente tra primati superiori, che sono frugivori. Come, dunque, spiegare il fatto che l'uomo non si alimenti in conformit alla sua costituzione? Non possiamo che supporre che, gi nella notte dei tempi, egli, probabilmente per necessit, fu deviato dalle sue norme primitive verso pratiche in disarmonia totale colla sua natura anatomica, fisiologica e psicologica. 77 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Quando il biologo dice: "Concernendo la sua struttura corporea e l'organizzazione del suo cervello, L'uomo deve essere classificato tra le scimmie antropoidi", egli riconosce il fatto che l'uomo radicalmente diverso dai carnivori sotto parecchi e importanti punti di vista. Ai nostri tempi, in cui la biologia insegnata nelle universit, colui che oser pretendere una similitudine tra l'uomo e il cane certo irriflessivo. Non solo l'uomo appartiene alla medesima categoria degli altri primati superiori, ma il pi superiore dei primati: l'archetipo dei primati. Ci vero tanto per le sue vie digestive che per il resto della sua struttura. Le due proposizioni di Sylvester Graham: Insistiamo dunque sulle proposizioni fondamentali di Sylvester Graham. 1) Esiste un rapporto definito tra la costituzione fisica d'un animale e il suo alimento normale (food supply). 2) L'alimento al quale un organismo e normalmente e costituzionalmente adatto l'alimento che servir nel modo migliore i pi elevati interessi biologici, fisiologici, psicologici dell'animale o dell'uomo. La deduzione logica che deriva da questa seconda proposizione la seguente: Pi l'uomo si allontana dalle norme valide della natura nelle sue abitudini alimentari, e pi la sua salute e la sua felicit ne saranno colpite. La malattia, la deformazione e la degenerazione sono le ammende che l'uomo paga per essersi allontanato dalle norme della natura in tutto il suo genere di vita (non solo nelle sue pratiche alimentari). Il fatto che le malattie, le deformazioni e la degenerazione siano universali, una testimonianza eloquente di questo altro fatto notevole che l'uomo un essere "decaduto". La presenza stessa del medico o del "guaritore" denuncia il degrado della razza umana derivata dal suo allontanamento dalle direttive fornite da Madre Natura.

Come diventare vegetariani


Fatte queste considerazioni, potrebbe apparire assai saggio diventare immediatamente vegetariani. Niente di pi errato, non si pu infatti troncare un'abitudine radicata nel tempo senza causare serie difficolt al nostro organismo. Chi mangia carne due volte al giorno (per carne si intende pure il pesce, il pollame, gli insaccati ed i salumi), pu iniziare ad eliminarla dal pasto serale, e solo dopo alcune settimane potr ridurla a due tre volte la settimana. Chi, invece, la mangia una volta al giorno la pu assumere a giorni alterni per lo stesso periodo. Soltanto dopo diversi mesi si potr abolirla o ridurla a poche volte mensili. Va ricordato che il pollame la carne pi decente oggi in commercio, seguono pesce, carne rossa e salumi. Il tutto non comunque adatto per chi desidera portare in s dei cibi vivificanti, i prodotti derivati da animali morti non hanno certamente tale propriet. Bisogna anche evitare il grave errore commesso da tante persone che smettono di mangiare carne ed iniziano ad utilizzare il formaggio in grandi quantit. Attualmente la qualit del formaggio posto in commercio alquanto discutibile in

78 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

quanto le mucche sono alimentate in modo alquanto innaturale: il fenomeno della "mucca pazza" ne un esempio assai chiaro. Suggeriamo pertanto, come gi fatto nella lettera "La Salute del Corpo" n. 8, di utilizzare un primo piatto con verdure crude a mezzogiorno, ed un secondo alla sera, sempre con verdure. In questo modo, una sera si potr assumere un formaggio, meglio se di pecora o capra; due o tre uova la sera successiva; un po' di carne, pollo o pesce la terza sera. Alternando in questo modo non si correr il rischio di accumulare troppe tossine. Ricordiamo che la carne rossa decisamente sconsigliabile per i processi di crescita (estrogeni, antibiotici, immobilit, ecc.) a cui vengono sottoposti gli animali da macello. Forse a qualcuno questo tipo di alimentazione non baster; questo denuncia il fatto che il suo organismo stato abituato ad avere pi del necessario. Sar sufficiente che lo riabitui a "fare economia" e si ritrover pi sano, pi leggero e con un notevole risparmio economico a fine mese!

L'ACQUA
L'acqua il liquido pi importante su questo pianeta. Senza acqua nessuna vita pu esistere. Gi nell'antichit la vita si regol secondo la bont dell'acqua. L'acqua assai importante per le seguenti funzioni dell'organismo: Circolazione, Respirazione, Mantenimento della temperatura, Digestione, Eliminazione delle scorie dovute alla digestione ed al ricambio cellulare.

Il compito principale dell'acqua nel corpo quello di fungere da mezzo di trasporto e da solvente. Pensate che l'uomo durante la vita beve una quantit di acqua circa 600 volte superiore al peso del suo corpo. Possiamo vivere per settimane senza mangiare, ma solo pochi giorni senza bere.

Acqua e sali minerali


L'organismo umano necessita di molti sali minerali, ma non in grado di assumerli dall'acqua cos come fanno i vegetali. Le nostre cellule, infatti, possono assimilare solo i sali organici (detti anche "sali minerali"), gi assorbiti e trasformati dalle piante. L'acqua potabile, contenendo molti sali inorganici, porta ad un aumento di sali minerali nell'organismo che causano non solo un sovraccarico del lavoro dei reni ma, a lungo andare, possono anche produrre un consistente deposito calcareo aprendo la possibilit a malattie degenerative. Anche una non perfetta filtrazione dei reni pu produrre una sedimentazione del sangue che accumula a sua volta depositi in varie zone dell'organismo. Questi depositi di origine minerale aprono la porta a tutte le malattie calcaree; calcificazioni organiche; vecchiaia prematura; calcoli renali; disturbi articolari e

79 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

vertebrali; calcificazioni cerebrali; sordit; cataratte; arteriosclerosi; trombosi; carcinomi; ecc.

80 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

L'utilizzo dei filtri


E' un tentativo per migliorare il cattivo gusto e la durezza dell'acqua del rubinetto. Pu anche essere che il gusto venga migliorato, ma soltanto questo.

L'acqua minerale
La maggioranza delle acque minerali imbottigliate hanno un contenuto di sali minerali spesso intollerabile per l'organismo umano. Questo pericolo non sar mai sufficientemente chiarito, evitate perci di bere l'acqua del rubinetto e quella minerale gassata. Prima di acquistare dell'acqua minerale accertatevi che non superi i seguenti valori che sono sempre indicati sull'etichetta (magari in lettere piccolissime): - Ph inferiore a 6.5 - Residuo fisso inferiore a 50 mg/l. Tra le varie acqua con pochi sali minerali possiamo elencare: San Bernardo, Fiuggi, Plose e Lauretana.

Riferimenti bibliografici
1) Tratto da: Dr. Shelton's Hygienic Review.

Bibliografia
Patric Olford, Vivere bene con il proprio corpo, Sperling & Kupfer - Milano, 1985. R. P. Jean Rialland, Guarisci da te stesso, Edizioni MIchele Manca. Via Pinetti 91/4 - 16144 Genova, 1976.

81 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 13 IL CALCIO, UN PREZIOSO ELEMENTO


Il Calcio necessario per la propagazione degli impulsi nervosi, la salute delle ossa e denti e la regolazione del battito cardiaco. In questi ultimi anni, si diffusa la credenza che sia necessario utilizzare latte e formaggio per essere sicuri di averne sempre a disposizione. Questa un'idea piuttosto falsa come vedremo in questa breve trattato, infatti, durante l'infanzia i mammiferi ricevono il calcio dal latte materno e, una volta cresciuti, i carnivori lo ricevono dalle loro prede e gli erbivori dal regno vegetale se erbivori. Nessuno di loro lo prende dal latte!

Il latte: alimento antico o recente? (1)


Il latte animale la sostanza di base da cui derivano tutti i latticini. Non si sa con precisione da quanto tempo venga usato come cibo dagli uomini, ma una cosa abbastanza chiara: il latte di capra e di altri animali fu usato da popoli nomadi molto tempo prima di quello delle mucche domestiche. Gli europei introdussero il latte di mucca negli Stati Uniti intorno al 1625; poco dopo fu formata la prima mandria degli Stati Uniti per la produzione di latte. L'attrattiva che il latte esercit fu forte, soprattutto grazie alla strenue propaganda di un gruppo entusiasta di uomini d'affari, che furono i fondatori di una delle pi grosse e influenti industrie alimentari degli Stati Uniti, ed al supporto che diede loro il governo stesso nel promuovere il latte come un cibo importante per l'alimentazione dell'uomo. A partire dal 1830 la domanda costrinse i produttori a meccanizzare la produzione, e a partire da allora praticamente tutto quello che poteva essere fatto al latte fu fatto, irradiamento compreso. Con l'avvento della pastorizzazione, dell'omogeneizzazione e dei mezzi di trasporto refrigerati, la disponibilit di latte crebbe, e alla fine della Seconda guerra mondiale il latte era diventato il simbolo del modo di mangiare ben congegnato e dieteticamente superiore, tipico di quell'"american way of life" che negli anni successivi andr ad imporsi in tutto il mondo. Il latte, cibo definito "puro e perfetto" a causa del suo alto contenuto di calcio, di proteine e di profitto, sta venendo rapidamente smascherato come qualcosa che non affatto perfetto come siamo stati indotti a credere. Infatti molti nutrizionisti e molti degli stessi consumatori, hanno iniziato a ricredersi circa la sua importanza e persino sulla sua sicurezza come cibo da usarsi tutti i giorni. Ma, purtroppo, l'uso eccessivo che si fatto del latte e dei suoi derivati ha gi provocato l'indebolimento del sistema immunitario di molti uomini, della loro costituzione fisica e del loro carattere, e ci vorr molto tempo per cancellare le cicatrici che questi alimenti hanno lasciato su almeno tre generazioni.

82 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Come sono allevate le mucche da latte? (2)


Il Professor Michael Brawford, biochimico specialista in problemi nutrizionali, autore del libro "The Driving Force" osserva che nel corso del nostro secolo mentre l'uomo riuscito a progredire tecnologicamente, anche tragicamente regredito nel campo ecologico. Nel corso di cinquant'anni l'uomo si trovato intorno un ambiente che ha subito drastiche trasformazioni che hanno provocato, di conseguenza, traumi che l'hanno messo in crisi. L'incremento molto alto di grassi animali nell'alimentazione umana, che in America ha provocato l'incremento dell'obesit del 30% sulla popolazione, ha notevolmente penalizzato l'assunzione di altre sostanze, come ad esempio i cereali, che fungono da antiossidante che regola lo sviluppo del cervello. L'obesit e altre malattie legate ad un'alimentazione tanto sbilanciata, sono fra le cause principali della mortalit. L'errore alimentare non solo mette a rischio la vitalit dell'uomo, ma produce un decadimento mentale progressivo. Urge quindi al pi presto avviare serie campagne educative, ben pi radicali e incisive di quelle tutt'oggi esistenti. Vediamo ora come vengono alimentate le mucche da latte. La vita media all'aria aperta di 20 anni, in allevamento da batteria la vita media s'aggira intorno ai cinque o sei anni. Per produrre a ritmi intensivi latte e vitelli, solo il 25% degli animali riesce a raggiungere sette anni d'et. La dieta naturale delle mucche l'erba da pascolo, nell'allevamento industriale si utilizzano: erbaggi, spazzatura, rifiuti non solidi tritati, letame e feci animali, residui intestinali della macellazione di altri animali. In sostanza si stravolge l'alimentazione di un animale erbivoro, inserendo sostanze di origine carnea e organica che provocano conseguenze terribili. Oltre alle conseguenze comuni dell'allevamento in batteria, dovute alla mancanza di movimento e di ruminare, alle mastiti mammellari che rendono impossibile l'allattamento dei vitelli, s'arriva a provocare conseguenze di estrema gravi t, che sono state indicate sotto il termine di una forma di pazzia.

Il latte e i formaggi non hanno alto valore nutritivo (3)


Il latte e i formaggi che troviamo in commercio non sono di certo prodotti di alto valore nutritivo. Per mezzo della pastorizzazione il latte cosiddetto fresco vale ben poco, e il latte sterilizzato di lunga conservazione non ha nessun valore nutritivo. Per essere assimilato il latte deve prima cagliare, il latte pastorizzato caglia difficilmente e quello sterilizzato non caglia mai anzi marcisce, perch i batteri indispensabili per farlo cagliare e digerire convenientemente sono stati annientati dal forte calore della sterilizzazione. Una buona parte dei veleni (diserbanti, ecc) che si trovano nell'alimentazione delle mucche finisce nel latte, e quest'ultimo diventa maggiormente tossico all'inizio della primavera e quando le mucche sono malate (cosa assai frequente per gli animali che vivono quasi sempre dentro le stalle). Per legge della natura, il latte serve esclusivamente per nutrire i piccoli della propria specie fino allo svezzamento. Cos il latte di mucca un alimento completo, ma solo per il vitello fino allo svezzamento. La specie umana dovrebbe prendere il latte solo dalla propria madre, normalmente fino all'et di cinque anni circa.

83 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Gli adulti che desiderano bere il latte dovrebbero andare a popparlo dal seno della madre o dal seno di un'altra donna. Quanti adulti ci sono che se la sentono di bere il latte in questo modo? Se gli uomini adulti non se la sentono affatto di poppare il latte direttamente dal seno materno semplicemente perch tutti gli animali adulti non devono pi prendere il latte, e ancora meno farne del formaggio. Andando contro questa regola naturale non ci si guadagna niente in salute. La radio-vitalit del latte alla mungitura di 6500 A (Armostrong, n.d.r.), dopo sei ore 6000 A, dopo 48 ore dalla mungitura 2000 A. I formaggi fermentati non emettono quasi nessuna radiazione vitale, quelli non fermentati hanno 7500 A di radiazione, ma non essendo questi, cibi naturali, si possono consumare solo raramente.

Trasmutazione del Calcio con cibi vegetali (4)


Il nostro sangue deve contenere Sodio e Calcio in abbondanza perch, secondo la mia esperienza un sangue sano contiene pi Sodio e Calcio di uno malato. Non ritengo giusto tuttavia raccomandare il latte per avere pi Calcio. Sodio e Calcio sono elementi provenienti soprattutto da cibi animali, mentre Potassio e Magnesio sono elementi che derivano principalmente dai cibi vegetali. Secondo la teoria della trasmutazione di Kervran-Ohsawa, questi quattro elementi si possono trasmutare l'uno nell'altro. Il Calcio pu essere prodotto a partire dal Magnesio, presente nella clorofilla, per combinazione con l'ossigeno. Perci possibile avere abbastanza calcio mangiando unicamente verdure: infatti le mucche e molti altri mammiferi che mangiano solo erba hanno una struttura ossea molto sviluppata. Un vitellino appena nato pesa intorno ai cinquanta chili, mentre dopo un mese ne peser circa una novantina ed a questo punto sar in grado di andarsene in giro da solo. Questa rapida crescita richiede un rapido sviluppo della struttura del corpo ed in particolare delle ossa, in base alle richieste del peso e del movi mento dell'animale. Questa la ragione per cui il latte della vacca contiene una cos grande quantit di calcio: tre o quattro volte di pi del latte umano. Il latte materno contiene fosforo. Questo elemento molto importante per la crescita e lo sviluppo del cervello. Il piccolo dell'uomo sviluppa dapprima il cervello, mentre l'animale sviluppa prima la sua struttura ossea. Perci giusto che il latte destinato ad un piccolo essere umano sia diverso da quello per un grande animale. Nutrire con latte vaccino un neonato, senza prima riflettere sull'ordine naturale delle cose, troppo semplicistico. La scienza presta attenzione alle calorie, alle vitamine, alle proteine, agli zuccheri ecc., senza per conoscere esattamente in base a quale meccanismo il latte di mucca crei le mucche e il latte umano faccia diventare esseri umani i bambini. Quando la scienza raggiunger una pi completa comprensione della differenza tra mucche ed esseri umani sicuramente proclamer che il latte di mucca non deve essere dato agli uomini. Il latte vaccino adatto ai vitelli.

Il calcio del latte dannoso! (5)


Il calcio una pericolosa mania che nata tra i medici e tra la gente. Questa mania cresciuta a tal punto che le industrie latteo-casearie stanno prosperando. Osserviamo in che modo siamo presi in giro. 84 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

1. Nessuna specie al mondo si mai preoccupata del calcio n della mancanza di calcio. Durante l'infanzia, il calcio viene fornito dal latte materno; dopo lo svezzamento i carnivori ricavano calcio dagli animali predati e gli erbivori dal regno vegetale. Ma nessun animale lo riceve dai derivati del latte. 2. L'assimilazione di calcio nel corpo umano avviene solo quando in rapporto 2:1 con il fosforo. Nessun latte animale ha questo rapporto, perci nell'uomo non avviene nessuna assimilazione di calcio (Dr. Frank Oski, pediatra, New York). 3. Da dove prende il calcio il vitello, i cui bisogni di tale minerale sono molto pi alti di quello dell'uomo? 4. Come pu essere adatto all'uomo il calcio del latte di mucca che stato creato per il vitello? Vuol dire che qualsiasi cosa contenga calcio pu essere consumata dall'uomo anche se una pianta velenosa, carne o latte? 5. Se il calcio serve allo svi luppo delle ossa e alla crescita fisica, perch abbiamo bisogno di calcio anche quando la crescita completa? Il bisogno di calcio non si riduce dopo la maturit? Dove andr questo eccesso di calcio? Nessun dubbio, sar depositato nei vari organi, arterie, articolazioni o espulso, sovraccaricando cos gli organi escretori in modo da esaurirli o squilibrarli. Il calcio necessario per la propagazione degli impulsi nervosi, costituisce un elemento necessario per tenere insieme le cellule nei tessuti del corpo; contribuisce a mantenere regolare il battito cardiaco; fondamentale per la salute di ossa e denti. E' naturale chiedersi come si fa ad avere calcio a sufficienza se non si beve latte e non si mangiano latticini.

Come avere calcio senza latticini


Prima di tutto, serve solo una piccola quantit di calcio per far fronte a tutte queste funzioni vitali. L'assimilazione del calcio nel corpo controllata dalle ghiandole endocrine e il corpo pu ricavare tutto il calcio di cui ha bisogno da una dieta sana e naturale. La questione, in definitiva, non su qual il modo di aumentare la quantit di calcio assunta, ma piuttosto cosa che trattiene o porta via il calcio. Il calcio si trova in tutti i cibi che crescono sulla terra. Essi forniscono facilmente sufficienti quantit di calcio per far fronte alle richieste sia dei bambini in fase di crescita che degli adulti. Le piante assorbono il calcio dal terreno incorporano nella loro struttura. Gli animali mangiano piante e assorbono il calcio. cos che la mucca si procura calcio. E' stato stabilito chiaramente che i vegetali a foglia ven sono una fonte primaria di calcio utilizzabile nella nutrizione umana. In aggiunta, hanno calcio a sufficienza tutte le noci e i semi crudi, i cereali e la frutta fresca, la frutta secca e le verdure. Affermazioni del tipo "non possiamo soddisfare il nostro bisogno di calcio con una dieta senza latticini" sono palesi bugie, false, inqualificabili e menzogne estremiste. Ricorda che alcuni ricercatori hanno dimostrato che la deficienza calcio non presente tra persone che adottano una dieta naturale.

Latticini, allergie e sistema immunitario (6)


Allergie alimentari Le allergie alimentari sono causate principalmente da un ristagno nella funzione intestinale, causato soprattutto dal consumo prolungato di latticini. Altri cibi che 85 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

contribuiscono a tale ristagno dell'intestino sono i farinacei, in particolar modo quelli lievitati e cotti al forno, lo zucchero e i dolci, i cibi grassi e oleosi, la frutta tropicale e i succhi da questa ricavati, gli additivi chimici o le medicine, e il consumo abituale di insalate e altri cibi crudi. Allergie cutanee In genere, le allergie cutanee sono causate dall'aver consumato per lungo tempo quantit eccessive di latticini, di cibi grassi e oleosi, di zucchero, di dolci, di farina e altri derivati dei cereali raffinati, di spezie, di medicine e di additivi chimici: inoltre svolgono un importante ruolo anche cibi di origine animale, come uova, pollame, pesce azzurro o a carni rosse. Asma Cause: consumo eccessivo di latticini, di cibi contenenti grassi e olio, zucchero, dolci e frutta tropicale. Il consumo eccessivo di liquidi e bibite analcoliche, bevande fredde, latte e bevande a base di latte e succhi di frutta sono spesso una causa determinante dell'asma. Autoimmunit In parole povere, l'auto-immunit la capacit del corpo di distinguere il "s" da ci che "altro" da s. Quando il sistema immunitario si sbaglia nel fare tale distinzione, reagisce contro una serie di costituenti del corpo, e tutte le funzioni immunitarie sono compromesse. La malattia autoimmune (che pu comprendere la sclerosi multipla, l'epatite, l'artrite reumatoide, diversi disturbi renali, ecc.) sta diventando sempre pi frequente nei paesi ricchi. Ma se questa malattia non viene compresa nelle sue cause, continuer a diffondersi e a interessare la vita di milioni di persone. L'artrite, per esempio, nella quale a volte coinvolta una reazione auto-immunitaria, assai spesso causata da cibi come frutta, succhi di frutta (soprattutto di origine tropicale o semitropicale), spezie, eccitanti ed erbe e bevande aromatiche, bibite analcoliche, zucchero, cioccolato, aceto pomodori, melanzane e altre verdure di origine tropicale. Altre forme di artrite sono dovute al consumo di cibi con carne, pollame, uova, formaggi stagionati e altri cibi animali, e da grandi quantit di sale e altri minerali. In entrambe forme vi il consumo eccessivo e prolungato nel tempo latticini e zucchero raffinato. Il gelato e altri latticini trattati dall'industria alimentare sono la causa fondamentale di tutte le forme di malattia autoimmune. Raffreddore da fieno Il raffreddore da fieno il risultato di un consumo prolungato di latticini, di cibi contenenti grassi e olio, di farinacei e di cereali raffinati insieme a frutta e succhi di frutta, zucchero, dolci e frutta tropicale.

86 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Latticini, cibo animale ed estetica (7)


Seguono gli effetti di un'alimentazione a base di carne in genere (pesce, pollame, salumi, insaccati, ecc.) e latticini: - Capelli chiari, dritti e sottili. - Peli pi diffusi e spessi sul corpo e sul viso, anche nelle donne. - Odore del corpo sgradevole. - Capelli con doppie punte. - Calvizie al centro della testa. - Alopecia (diradamento generale dei capelli). - Foruncoli. - Cellulite (se localizzata nella parte alta del corpo, con un seno molto grande, si consumano pi latticini freschi, molli e zuccherati; se la cellulite riguarda maggiormente la parte bassa del corpo, si fa pi uso di formaggi salati e stagionati); grasso superfluo. - Pelle secca e squamosa; unghie pi dure e spesse. - Colorito estremamente pallido; chiazze bianche sulla pelle (anche vitiligine). - Rughe sul viso, soprattutto sulla fronte e fra le sopracciglia; "borse" scure o violacee sotto gli occhi.

CIBI CHE CONTENGONO CALCIO (8)


ALGHE Agar agar Dulse Hiziki Kelp Kombu Wakame BEVANDE Birra Caff Latte di soia T Vino bianco Vino rosso CEREALI E DERIVATI Ciambelle lievitate Cracker Crepes integrali Crepes normali Crepes di saraceno Farina d'avena 1 1 10 cm 10 cm 10 cm 1 tazza 13 1 50 27 59 20 33 cl 17cl 100 gr 23 cl 10 cl 10 cl 14 13 47 5 7 7 100 gr 100 gr 100 gr 2 cucchiai 100 gr 100 gr 400 567 1.400 1.093 800 1.300

87 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Fiocchi di frumento Focaccia integrale Frumento integrale Frumento soffiato Germe di grano Grano saraceno Granola Mais Miglio Pane di mais Pane integrale Pasta integrale Pizza margherita Riso brillato Riso integrale Riso soffiato Rosette integrali Semolino Torta di zucca FRUTTA SECCA Albicocca Fichi Mela Pera Pesca Uvetta LEGUMI Ceci Fagioli bianchi Fagioli borlotti cotti Fagioli lima cotti Fagioli neri secchi Fagioli rossi Lenticchie cotte Piselli secchi cotti Tofu (ricotta di soia) Fagioli di soia cotti SEMI

1 tazza 1 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 5 cm 1 fetta 110 gr 35 cm 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 1 tazza 1/6 5 10 10 anelli 5 5 1 tazza

56 42 49 3 50 33 71 7 45 54 40 20 14 11 64 37 51 76 16 269 9 59 37 46 1 tazza 95 257 54 131 70 50 22 100 131 104 11 83 43 300

1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 100 g 1 tazza

Arachidi 1 tazza Burro di arachidi 1 cucchiaio Castagne arrostite 100 g Castagne fresche 1 tazza

88 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Mandorle Nocciole Noci Semi di girasole Semi di sesamo Semi di zucca Tahin VERDURE Broccoli Broccoli al vapore Carciofo romano Carota Cavolfiore Cavolini di Bruxelles Cavolo Cavolo cinese Cavolo rapa Cetrioli Cipolle verdi Crauti Crescione Fagiolini Foglie di cavolo Foglie di rapa Foglie di rapa a vapore Germogli di alfa alfa Piselli Porro Prezzemolo Rape Sedano Zucca Zucchine

1 1 1 1 1 1 1

tazza tazza tazza tazza tazza tazza cucchiaio

332 282 99 174 165 71 64 42 136 61 30 28 36 32 74 90 14 53 85 151 41 357 105 267 10 36 73 122 51 44 57 36

1 tazza 1 tazza 1 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 70 g 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 100 9 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza 1 tazza

Conclusione
Non vorremmo che questa lettera spaventasse i nostri lettori, sono comunque informazioni che vanno tenute presenti quando si considera la salute una cosa preziosa. Noi suggeriamo di non utilizzare il latte di nessun tipo e, qualora piacciano i formaggi, tener presente che quelli di capra sono molto migliori. Per garantirsi sull'apporto giornaliero del Calcio sufficiente utilizzare: cereali, frutta fresca, noci e semi crudi, frutta secca e verdura. In caso di necessit si potr usufruire del decotto di equiseto fatto bollire lentamente almeno 12 minuti. 89 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Riferimenti bibliografici
1) Da: S. Gagn, Energelics of food, Spiral sciences. Citato in Latte e formaggio, rischi e alternative, pag. 15. 2) La voce dei senza voce, primavera 1996, pag. 33. 3) Come alimentarsi per acquistare salute, Edizioni Miche Manca, via Pinetti, 91/4 - 16144 Genova. 4) P. Antognetti, Latte e formaggio, rischi e allergie per adulti e bambini, Macro/Edizioni. 5) Ibid. 6) Michio Kushi, Allergies, Japan publications. Citato in Latte e formaggio, rischi e alternative, pag. 21. 7) Latte e formaggio, rischi e alternative, pag. 25, Associazione per la protezione della salute, via Isei, 29/31, 47023 Cesena (FO). 8) Ibid., pagg. 2-3.

90 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 14 LA COCA-COLA (1)


La Coca-Cola una bibita analcolica (la pi venduta nel mondo) e, come tale, regolamentata dalla legge n 719 del 19 Maggio 1986. In particolare all'art. 5 si legge: "Le bibite analcoliche vendute col nome di un frutto o col nome della relativa pianta, debbono essere preparate con sostanze provenienti dal frutto o dalla pianta di cui alla denominazione". La Coca-Cola, che nasce con l'accoppiamento del nome di due piante e precisamente la Coca Boliviana e la Cola Acuminata, dovrebbe contenere le essenze di tali piante. La Coca-Cola dovrebbe quindi contenere gli estratti di Cola, ricchissimi di caffeina, e gli estratti di Coca, il cui principio attivo una sostanza stupefacente, la cocaina, di cui la vendita libera vietata. La Coca-Cola dovrebbe quindi essere fuori legge sia nel caso che contenesse gli estratti, sia nel caso che non li contenesse. Senza ombra di dubbio questa bevanda dovrebbe essere rigorosamente vietata o per un motivo o per l'altro. Invece non difficile per questa potente organizzazione multinazionale apparire in regola con le leggi italiane del 1948, del 1958, del 1963 e del 1977. Nel 1948 la liberazione, il piano Marshall e la presenza USA in Italia, la fecero accettare dagli organi di controllo senza battere ciglio. In seguito si autorizz espressamente l'aggiunta di acido ortofosforico ad alcune bibite, fra cui la Coca-Cola. Un dubbio: la Coca-Cola in regola con le leggi o le leggi in regola con la Coca-Cola? Certo che la composizione di questa bevanda, quando fu presentata per la prima volta nel 1886, era molto differente da quella attuale. Analizzata nel 1902 risult contenere acqua, acido fosforico, glicerina, caffeina, succo di cedro, zucchero caramellato, cocaina. Molte di queste sostanze sono state sostituite, altre abolite, altre ancora aggiunte. Ecco l'esito di una ricerca che il dr. Mc Cay condusse nel 1962 sulla Coca-Cola presso l'Istituto Navale di Ricerche mediche nel Texas "I molari dei topi" si legge "si sono dissolti sino alla linea della gengiva nel caso in cui i topi erano stati ben alimentati, ma non avevano bevuto che una bevanda a base di Coca per sei mesi". E i denti umani posti in un recipiente contenente la stessa sostanza divennero molli disfacendosi in breve tempo. Fu scoperta cos che l'acidit di tale bevanda pari a quella dell'aceto... In un litro di Coca-Cola contenuto circa un etto di zucchero. Forse per rendere pi gradevole la bevanda? Secondo gli studi di E. Goldstein, pubblicati nell'universit di Austin nel Texas, lo zucchero usato in cos notevole quantit "per mascherare al gusto il forte grado di acidit". Per un abituale bevitore di Coca-Cola il rischio per la salute notevole. Non basta la presenza di un acido costruito in laboratorio (acido ortosforico). Questo bevitore deve anche fare i conti con la caffeina e il "caramello". Questo ultimo non corrisponde allo "zucchero caramellato" usato 80 anni or sono, ma soltanto un colorante, indicato con E 150, ricavato dalla bruciatura dello zucchero in presenza di sali ammoniacali per ottenere un potere colorante maggiore e per dare quel gusto "particolare", tipico della bevanda. 91 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Alcuni tecnici alimentaristi hanno affermato che tale colorante si sposa magnificamente con l'acido ortofosforico ed per tale motivo che la sua limitazione provocherebbe un calo di vendite non indifferente. Un fatto di mercato quindi, non di salute. Un mercato che consente di vendere ogni giorno 200 milioni di bottiglie di questa bibita, poco dissetante perch troppo dolce, basata su una formula chimica sempre pi criticabile; un esempio macroscopico di condizionamento psicologico volto a sempre maggiori profitti a vantaggio di questa piovra mondiale, emblema di un'America che esiste sempre meno... L'uso continuato ed eccedente di Coca-Cola pu causare carie ai denti, disturbi nervosi e cardiaci, insonnia, diarree, ulcere... Sergio De Gregorio

LA MASTICAZIONE A prima vista la masticazione appare una cosa tanto normale per cui non vale proprio la pena di dedicargli un capitolo. Le cose, in realt, sono ben diverse perch una errata, o affrettata, masticazione pu provocare dei danni, considerati gravi, ma di cui non si identifica la causa dovuta ad un cattivo utilizzo delle macine naturali con le quali siamo stati creati. E' soltanto masticando che possiamo apprezzare il gusto dei cibi naturali, essi diventano infatti pi gustosi con una masticazione prolungata, mentre i cibi artificiali (creati dall'industria moderna), con la masticazione perdono il sapore, anch'esso artificiale, introdotto dal produttore. Purtroppo l'agitazione che pervade la vita moderna, l'ansia di arrivare in orario, di sistemare gli impegni, di finire un lavoro o correre a divertirsi, si ripercuote assai malamente sulla masticazione che diventa affrettata e incompleta. A volte l'alimentazione viene presa come sostituto simbolico di qualche altra necessit. Un dolce sentimento non appagato porta cos ad una compensazione che consiste nel mangiare molti dolci; una vita vuota e non realizzata pu invece generare il desiderio di riempirsi in qualche modo. Pertanto il cibo pu diventare il mezzo pi comodo, e meno pericoloso, per compensare la mancanza di giuste relazioni interpersonali. Il cibo andrebbe assaporato, amato e riconosciuto, come uno degli elementi che ci permette di continuare a vivere. Le persone serene e tranquille apprezzano la masticazione, quelle nervose ed agitate, il cui motto "presto e subito", non solo non l'apprezzano ma la considerano una cosa faticosa. Negli Stati Uniti pare che le classi pi agiate, forse per risparmiare tempo e fatica, tendano a comprare la masticazione prefabbricata, ovvero utilizzino soltanto dei cibi morbidi come il pat, il caviale, ed altri per cui l'utilit dei denti si riduce ad un ornamento della cavit orale. Una delle cose che fanno della masticazione un atto assai importante il fatto che i cibi nella bocca incontrano una prima digestione ad opera della saliva; questo processo non acido e serve in particolar modo per i carboidrati (riso, pasta, pane, frutta e verdura) che vengono cos preparati alla digestione vera e propria che avviene nello stomaco. Appare evidente che una cattiva insalivazione non potr 92 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

preparare i cibi nel modo opportuno, pertanto quando arriveranno nello stomaco non potranno essere digeriti, e quindi assimilati, nel migliore dei modi. Generalmente un boccone dovrebbe subire almeno una quarantina di masticazioni, vi comunque un modo migliore per conoscere se il cibo pronto per poter essere mandato nello stomaco; questo modo consiste nel masticare, senza bere, fintanto che il boccone talmente liquido da lasciare la bocca da solo, senza che dobbiamo fare la fatica di doverlo inghiottire. Purtroppo avviene assai di rado che il cibo se ne vada da solo lungo la sua strada. La maggior parte delle persone lo forza ad andarsene bevendo un bel sorso di acqua, vino, od altra bevanda. Questa una abitudine assai dannosa perch non solo pregiudica la digestione ma tende anche a far ingrassare. Un elemento molto importante, seppur mai notato, la possibilit della mascella umana di muoversi orizzontalmente; possibilit che ai carnivori non stata concessa. Questo indica che la masticazione dovrebbe comportare di movimenti verticali e laterali, ovvero un movimento rotatorio che, tra l'altro, stancherebbe molto di meno e provocherebbe un benefico e rilassante massaggio per il sistema nervoso centrale. Gli stessi denti, proprio per il fatto che "la funzione sviluppa l'organo" avranno, con questi movimenti, un miglior utilizzo della loro funzionalit con i vantaggi che si possono facilmente immaginare. La facilit con cui alcune persone si ritrovano con i denti cariati pu dipendere da molteplici fattori ma una cattiva masticazione, e l'eccesso di zuccheri, si possono certo considerare fra i pi importanti. Nel "Vangelo Esseno della Pace" stanno scritte alcune parole che vale la pena di meditare perch propongono una realt assai diversa dalla nostra, eppur meritevole della massima attenzione. "E quando mangiate, abbiate sopra di voi l'Angelo dell'aria, e sotto di voi quello dell'Acqua. Respirate a lungo e profondamente durante i vostri pasti, cos che l'Angelo dell'aria possa benedire le vostre mense. E masticate bene il vostro cibo con i denti, cos che esso possa diventare acqua e che l'Angelo dell'acqua lo tramuti in sangue per il vostro corpo. E mangiate lentamente, come fosse una preghiera che innalzate al Signore. In verit vi dico, il potere di Dio entrer in voi se mangerete in questo modo alla sua mensa" (2). Notate come venga sottolineata l'importanza dell'ossigeno. Attualmente molte persone ne sono carenti a causa dell'inquinamento, della poca attivit ed anche per una alimentazione troppo abbondante che rende i loro corpi pigri e pesanti. Se i fumatori provassero a mangiare di meno, e fare qualche decina di ampie respirazioni dopo ogni pasto, avrebbero delle buone probabilit di ridurre in numero delle sigarette quotidiane. Il modo di alimentarsi, d'altro canto, indica alcuni aspetti della nostra personalit; gli Ind dicono che una dieta mista porta pensieri misti. Nella scelta dei cibi dovremmo perci considerare ci che vogliamo fare e desideriamo essere: non certo possibile essere leggeri ed in forma con una dieta untuosa e pesante.

Riferimenti bibliografici
1) Questo articolo (non per intero) si trova nel volume "Il libro della medicina naturale". Un dizionario con 180 voci, di S. De Gregorio, Edizioni MEB - Padova. Pagg. 310. 93 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

2) Il Vangelo Esseno della Pace, Edizioni Michele Manca - Via Pinetti 91/4 - 16144 - Genova

94 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 15 REGOLE ALIMENTARI


Troppo spesso la consuetudine porta la massaia, seppur dotata delle migliori intenzioni, ad utilizzare le regole culinarie che le sono state trasmesse dalla mamma, la nonna od altre fonti che ricalcano gli schemi pi o meno tradizionali. Anche l'acquisto di libri di cucina solitamente non riesce a sradicare delle abitudini che hanno avuto molti anni per stabilirsi e consolidarsi. Tutto ci non affatto positivo nei riguardi della salute perch, purtroppo, buona parte delle malattie nasce a tavola ed a tavola dovrebbero trovare un rimedio naturale. Basti pensare come prima della seconda guerra mondiale la carne fosse un cibo utilizzato ben raramente e come oggi sia talvolta presente anche in due pasti nella stessa giornata; esagerazione assai dannosa in quanto i prodotti carnei (pesce, pollame e salumi inclusi), non andrebbero consumati in un intervallo inferiore a 24 ore. Questo infatti il tempo necessario affinch le tossine createsi con la loro digestione vengano eliminate. Seguono pertanto alcune informazioni con le quali si potranno affrontare i pasti quotidiani con pi conoscenza e responsabilit. Ci rendiamo conto che cambiare le abitudini non una cosa facile per vorremmo ricordare che "la salute un bene cos prezioso che non lo si pu comperare... bisogna guadagnarselo!".

Suggerimenti per una sana alimentazione


- Eliminare o ridurre i cibi fritti. Non riutilizzare assolutamente dell'olio raffreddato dopo una frittura perch contiene delle sostanza altamente tossiche. - Eliminare, nel tempo, cioccolato, caff, caff e latte, zucchero bianco, pane bianco, carni cotte con salse e intingoli, alcoolici, cibi conservati. - Usare pochissimo aceto e sottaceti perch questi prodotti tendono a demineralizzare l'organismo con conseguenti danni ai denti ed al sistema osseo. L'aceto di mele meno dannoso di quello di vino. - Ridurre l'uso del sale e preferire quello marino. Il sale tende ad indurire i tessuti, modifica il sapore dei cibi e non benefico per il sistema circolatorio. - Utilizzare liberamente i cereali integrali. Provare anche quelli insoliti, il miglio, ad esempio, quando lessato permette di fare delle ottime crocchette. - Utilizzare verdura cruda o cotta e frutta fresca. - Inserire nella dieta quotidiana una modesta quantit di lievito di birra, due cucchiaini di lecitina di soia, un cucchiaino di miele e qualche mandorla (10-12). - Iniziare il pasto con le proteine di provenienza animale (carne, formaggio, pesce, uova, ecc.). - Non bere ai pasti, si eviter di diluire i succhi gastrici facilitando la digestione e l'assimilazione. - Masticare lentamente e completamente (deporre la posata tra un boccone e l'altro).

95 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

- Fare la colazione con frutta di stagione o fette biscottate con miele e un infuso di erbe (menta, ecc.). - Evitare gli accostamenti di cibi con digestione non compatibile, ad esempio proteine (carne, formaggi, ecc.) e carboidrati (pasta, riso, ecc.). Evitare anche di accostare latte e caff, patate con pesce e prosciutto e melone. - Usare solo un carboidrato (pasta, riso, ecc.) per il pranzo e una proteina (carne, pesce, uova, pollame, latticini) per la cena. Ci comporta meno lavoro per lo stomaco e una migliore assimilazione. - Un giorno alla settimana mangiare solo mele, quante ne volete. Questa un modo semplice ma efficace di disintossicare l'organismo in modo naturale. - Evitare il dessert dopo i pasti. I dolci andrebbero consumati soltanto nelle ricorrenze e lontano dai pasti. - Ridurre, nel tempo, carne, pesce, pollame e salumi in modo da usarli non pi di tre volte alla settimana.

Regole per la cottura degli alimenti


- Cuocere la quantit di cibo bastante per uno o due pasti al massimo, in questo modo si potr evitare un lungo tempo di conservazione. - Durante la cottura tenere il coperchio sulla pentola. - Evitare l'uso di recipienti (pentole, tegami, padelle, ecc.) di alluminio, l'acciaio sempre raccomandabile. - Cuocere frutta e vegetali il minimo possibile; comunque preferibile usarli crudi. L'acqua della cottura contiene molte sostanze utili all'organismo e si pu utilizzare per zuppe o minestre. Questo utilizzo deve comunque essere fatto entro poche ore perch il brodo di verdure si deteriora anche in frigorifero. - Quando si riscalda un cibo portarlo alla temperatura sufficiente, non di pi. Se si riscaldano gli alimenti ad una temperatura come quella della cottura se ne deteriorano le qualit alimentari. - Nella cottura usare una minima quantit di acqua. - Cuocere i vegetali, quando possibile, al vapore. - Non lasciare vegetali a bagno tutta la notte se l'acqua dell'ammollo non verr utilizzata. - Il miglior utilizzo delle patate consiste nel lavarle, avvolgerle in un sottile foglio di allumino (carta stagnola), infilzarle con un grosso chiodo e cuocerle al forno (il chiodo porta il calore all'interno).

Tempo necessario per la digestione


Il tempo necessario alla digestione dei vari alimenti un fattore alquanto sconosciuto. Questo fatto non giova alla salute perch talvolta si costringono alcuni cibi di rapida digestione, ad esempio la frutta, a rimanere nello stomaco fintanto che i "compagni di digestione" passano nell'intestino. Tale permanenza pu dar luogo a delle fermentazione ed altri problemi che potrebbero sfociare in digestioni difficili e pesantezze di stomaco. 96 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Segue una tabella con alcuni tempi necessari per la digestione.

Tempi medi per la digestione di alcuni alimenti


Maiale Verza cotta Riso Integrale Pane Integrale Pollo Spinaci Vitello Barbabietole Formaggio Uova Mele Carciofi cotti Cavolfiore Insalate Pesche, Pere Pomodori Latte Anguria Arance 4:30 4:30 3:30 3:30 3:30 3:30 3:15 3:00 3:00 3:00 2:45 2:30 2:30 2:30 2:30 2:15 2:15 2:00 1:30 Rape Manzo Ananas Pasta Sedano Patate dolci Banane Cipolle Piselli freschi Mandorle Asparagi cotti Carote crude Fagiolini Patate al forno Zucchine Pompelmo Panna Uva Zucchero bianco 4:30 4:00 3:30 3:30 3:30 3:15 3:00 3:00 3:00 2:45 2:30 2:30 2:30 2:30 2:30 1:30 2:15 2:00 1:30

Bibliografia
Dr. Herbert M. Shelton. Le Combinazioni Alimentari, Associazione Igienista Italiana - Via Pinetti 91/4, 16144 - Genova Dominique, Il Cucchiaio di Legno (come utilizzare i prodotti macrobiotici ed i vari cereali) Edizioni Probios - Via Ponte di Mezzo 54 - Firenze.

97 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 16 LA BIOFISICA(prima parte)


Gli uomini, da quella Verit che regge l'Universo con la quale essi comunicano nel modo pi continuo e ininterrotto, da quella appunto essi si sono separati; e quelle cose nelle quali s'imbattono ogni giorno, quelle sembrano ad essi straniere. Eraclito, "Frammenti". La biologia e la biochimica hanno costruito negli ultimi vent'anni un modello schematico della materia vivente che considera solo le interazioni chimiche tra macromolecole; lo studio e le sperimentazioni sono state fatte quasi sempre in vitro (non in vivo, cio nell'essere umano). La biochimica, con gli studi sul codice genetico (una serie di leggi di corrispondenza tra sequenze di unit molecolari, ovvero gli acidi nucleici), giunta a proporre agli occhi di tutti un modello dell'Uomo piuttosto limitata, ovvero relegata a processi ed informazioni catalogabili come elettriche o chimiche. Tale modello, comunque, sebbene fondamentale, non spiega n esaurisce assolutamente i vari dinamismi biologici e vitali nella loro interezza e complessit. Per poter comprendere la vasta complessit dell'essere umano, che parte da una coscienza che opera attraverso degli strumenti di cui il corpo umano il pi studiato in quanto tangibile ai sensi, necessario un approccio ben pi complesso; un approccio che tenga conto dell'effetto del pensiero, delle emozioni e del fatto che ogni cosa, essendo composta da atomi, non mai in quiete ed emette onde radianti in una molteplice gamma di frequenze. Questo quanto si propone di fare la Biofisica, studiare la natura dell'uomo partendo dal fatto che le molecole del DNA non sono soltanto puri elementi biochimici ma anche e soprattutto antenne capaci di emettere ed assorbire onde elettromagnetiche. Questo fatto, stato purtroppo trascurato dalla quasi totalit dei biologi e solo uno sparuto gruppo di ricercatori ne ha fatto l'oggetto di attenti studi e sperimentazioni. Uno di questi, Georges Lakhovsky, parlando degli effetti dei campi elettrici di onde a 750 Khz (chilohertz) sulla salute umana, ebbe a dire: Ogni essere vivente emette radiazioni, la grande maggioranza degli esseri viventi capace di ricevere e rilevare onde..." e ancora: "Cos come la vita creata dalle radiazioni (frequenze), la vita mantenuta dalla radiazione, la vita pu essere distrutta da uno squilibrio oscillatorio e vibratorio". La scienza ufficiale elettromagnetiche: riconosce solo due effetti prodotti dalle radiazioni

1. l'effetto termico, cio il riscaldamento della materia vivente quando sottoposta ad una irradiazione; effetto che avviene con un meccanismo analogo a quello del forno a microonde. 2. un effetto biologico ad opera dei raggi ultravioletti e raggi gamma che causa l'asportazione di elettroni dagli atomi componenti le molecole dei vari tessuti organici. 98 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Biofisica si ripromette di sondare i molteplici aspetti del suono, delle onde elettromagnetiche, delle radiazioni, del pensiero e delle emozioni al fine di conoscere l'Uomo ed aiutarlo a svolgere una ricerca scientifica che sia mirata pi al suo "benessere totale" con non all'interesse economico di pochi.

VIBRAZIONI ED ENERGIA Oscillazioni, vibrazioni e frequenza


Nella fisica, si intende con "oscillazione" un movimento lento (ad es. quello di un pendolo), e con "vibrazione" un movimento assai veloce (ad es., quello delle onde elettromagnetiche: radar, radio, TV, ecc.). Per misurare la velocit di una oscillazione (o vibrazione) si contano quanti cicli vibratori avvengono in un secondo. Questa misura viene chiamata "frequenza" ed misurata in Hz (Hertz) in onore di Enrico Hertz che spese molti anni sperimentando con i fenomeni oscillatori. Una frequenza di 100 Hz indica un'oscillazione che si ripete 100 volte al secondo. In acustica si studiano le oscillazioni che risultano udibili dall'uomo; ovvero quelle che vanno da 16 Hz a circa 20.000 Hz. Nelle radiotrasmissioni, si usano onde elettromagnetiche con frequenze molte alte, che possono arrivare a miliardi di vibrazioni al secondo; perci nella loro misura, si utilizzano i multipli di Hertz, ovvero: i Khz (chilohertz = 1000 Hz al secondo), i Mhz (megahertz = un milione di Hertz al secondo) ed i Ghz (Gigahertz = 1 miliardo di Hertz al secondo). In ottica si studiano delle vibrazioni ancora pi veloci che vengono percepite dal nostro occhio come colori. Le onde elettromagnetiche e quelle della luce viaggiano nella spazio all'incredibile velocit di circa 300.000 chilometri al secondo.

La lunghezza di un'onda elettromagnetica


Se potessimo attaccare un pennello ad un pendolo in movimento, in modo da tracciare le sue oscillazioni su un nastro di carta, e facessimo scorrere il nastro, potremmo vedere la forma delle onde generate (solitamente una sinusoide). La distanza che intercorre tra l'inizio di un'onda e la successiva, misurata in metri o frazioni di metro, viene definita "lunghezza d'onda" . Per conoscere la lunghezza di un'onda, misurata in metri, basta dividere 300.000.000 per la sua frequenza in cicli al secondo. Per misurare le lunghezze d'onda molto corte si utilizza il micron (un millesimo di millimetro) e per quelle cortissime l'Angstrom che equivale a un decimilionesimo di millimetro (10-10 metri). La radio e la televisione utilizzano delle onde elettromagnetiche che vanno da 30 Mhz (10 metri) a 3000 Mhz (1 cm). I radar e i ponti radio utilizzano delle onde elettromagnetiche con una frequenza ancor pi alta che vanno da 3.000 Mhz (1 cm) a 300.000 Mhz (1 mm).

99 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Ogni colore ha la sua propria lunghezza d'onda e la propria frequenza oscillatoria, riportiamo di seguito la freqenza e la lunghezza d'onda approssimata dei colori dell'arcobaleno. Cicli al secondo Lunghezza d'onda Rosso Arancio Giallo Verde Blu Indaco Violetto 384.615.380.000.000 476.190.476.190.500 500.000.000.000.000 517.241.379.310.300 588.235.294.117.600 652.000.000.000.000 789.473.684.210.500 7800 6300 6000 5800 5100 4800 3800 Angstroms Angstroms Angstroms Angstroms Angstroms Angstroms Angstroms

Vi sono anche dei colori invisibili, l'ultravioletto che vibra pi velocemente del violetto e l'infrarosso, che vibra pi lentamente del rosso; nella banda dell'infrarosso rientra il calore. Un fatto molto interessante ci viene rivelato dalle ricerche fatte dal Dr. Wilson, egli ha stabilito che ogni persona "sana" emette delle vibrazioni che vanno dall'arancio al rosso (attorno ai 6200/7000 Angstroms). Una ammalata, invece, emette delle onde ancora pi corte di 6200 Angstroms.

LA CREAZIONE E LE ANTICHE COSMOGONIE (1)


Le cosmogonie dell'Antico Egitto, della Grecia, dell'Ebraismo, dell'Induismo e del Cristianesimo, ci presentano Dio come il creatore di mondi mediante la potenza creatrice del suono. Nel Cristianesimo ci viene detto: "In principio era il Verbo ed il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio". Poi Dio parl e per mezzo della Sua Voce, quindi ovvero una vibrazione che per noi umani paragonabile al suono della voce, cre tutti i mondi e tutti i regni di natura e tutti gli esseri in sei ere o "giorni" della creazione, seguite ognuna da un periodo di stasi o "notte". Il settimo "giorno" si ripos. La dottrina del Logos o Divino Creatore, che crea mediante la Parola, trova un sostegno scientifico nella capacit del suono fisico di produrre forme. Un esempio di ci ci viene fornito dalle figure di Chladni. Il fisico tedesco Ernst Lorens Friedrich Chladni (1756-1827) produsse infatti delle figure geometriche "acustiche" formatesi con la sabbia cosparsa su una lastra, posta in vibrazione mediante un archetto di violino. Allorch une lastra di vetro, o di metallo, entra in vibrazione ed emette un suono, l'energia sonora agisce sulla sabbia e ne modifica l'assetto disegnando su di essa delle figure geometriche caratterizzate dalla simmetria e dalla armonia delle linee. Possiamo allora dire che ogni nota musicale plasma la materia con un disegno corrispondente. Viene fatto di pensare a possenti Accordi Creativi, risuonanti in tutti i livelli, con i quali e dai quali modellato l'Universo fisico. La "Parola" del Creatore, passa ai mondi inferiori dove echeggia e riecheggia cos da plasmare tutte le svariate forme di natura. Poich l'Artefice divino crea perennemente, la sinfonia creativa continua ad essere composta ed eseguita. Le Gerarchie Celesti e gli Uomini vivono in mezzo ad armonie 100 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

celestiali, armonie che possono essere udite solo dalle coscienze illuminate dalla luce dello Spirito, da pochi iniziati, armonie di cui ci parla Platone come dell'eterna "musica delle sfere".

IL MONDO DELL'INFINITAMENTE PICCOLO Gli atomi


Gli atomi che compongono il nostro mondo materiale sono formati da un nucleo centrale, composto da protoni (+) e neutroni (neutri), circondato da una "nuvola" di elettroni (-) in perpetuo movimento. Queste tre particelle sono dotate di massa. Vi anche una quarta particella, il fotone, che priva di massa e costituisce l'unit di radiazione elettromagnetica. Il protone, l'elettrone e il fotone sono tutti particelle stabili, il che significa che essi vivono per sempre, a meno che non vengano coinvolti in un processo d'urto, nel quale possono essere annichiliti. Se il numero dei protoni nel nucleo e degli elettroni orbitanti uguale l'atomo non ha una carica elettrica. Se l'atomo perde uno o pi elettroni diventa positivo e viene definito "ione positivo", se invece li acquista diventa negativo, in questo caso viene chiamato "ione negativo". Gli atomi hanno un diametro complessivo medio di meno di un centimilionesimo di pollice; il nucleo centrale diecimila volte pi piccolo. Vale a dire che fra il nucleo e la "nuvola" di elettroni vi un grande spazio vuoto, popolato solo di campi; si potrebbe paragonare il nucleo al Sole, e l'atomo intero al sistema solare.

L'universo non mai in quiete (2)


Tutti gli oggetti materiali nel nostro ambiente sono costituiti da atomi che si legano l'uno all'altro in vari modi per formare un'enorme variet di strutture molecolari che non sono rigide e immobili, ma oscillano secondo la loro temperatura e in armonia con le vibrazioni termiche del loro ambiente. Negli atomi in vibrazione, gli elettroni sono legati al nucleo atomico da forze elettriche che cercano di tenerli pi vicino possibile, ed essi reagiscono a questo confinamento roteando tutt'intorno ad altissima velocit. Nei nuclei, infine, i protoni e i neutroni sono compressi in un volume minuscolo dalle intense forze nucleari e di conseguenza si agitano con velocit inimmaginabili. I mistici orientali hanno una visione dinamica dell'universo simile a quella della fisica moderna, e di conseguenza non sorprende che anch'essi abbiano usato l'immagine della danza per comunicare la loro intuizione della natura. Un bell'esempio di quest'immagine di ritmo e danza fornito da Alexandra DavidNeel nel suo libro Tibetan Journey, in cui descrive l'incontro con un Lama il quale alludendo a se stesso come a un "maestro del suono" le descrive con le seguenti parole la sua concezione della materia: "Tutte le cose... sono aggregati di atomi che danzano e con i loro movimenti producono suoni. Quando il ritmo della danza cambia, cambia anche il suono prodotto... Ciascun atomo canta perennemente la sua canzone, e il suono, in ogni istante, crea forme dense e tenui" (3).

101 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

LE RADIAZIONI
In fisica, con il termine radiazione, si indicano i fenomeni di generazione, propagazione e assorbimento di energia da parte dei corpi, sia sotto forme di "radiazioni corpuscolari" che di "onde elettromagnetiche" . Le radiazioni si diffondono con la stessa velocit della luce: circa 300.000 chilometri al secondo.

Le radiazioni corpuscolari
Le radiazioni corpuscolari naturali sono dovute ai raggi cosmici ed alla radioattivit della materia. Quelle artificiali pi note vengono generate dai raggi catodici (utilizzati per illuminare lo schermo dei televisori) e per la produzione di raggi X. La radioattivit di un materiale dovuta al fatto che il nucleo dei suoi atomi si disintegra spontaneamente, in quanto alcuni neutroni si trasformano in un elettrone e un neutrino. Le radiazioni emesse da un simile fenomeno possono essere forti (raggi alfa), abbastanza forti (raggi beta) e fortissime (raggi gamma). I raggi alfa sono largamente usata nell'industria, in medicina e in biologia.

Gli effetti delle radiazioni ad alta energia


Le radiazioni elettromagnetiche e corpuscolari ad alta energia sono in grado di produrre effetti fisici, chimici e biologici (biochimici), di varia natura ed entit perch provocano la ionizzazione di un gran numero di atomi togliendo loro (o aggiungendo) degli elettroni. Le radiazioni con un'energia molto elevata possono persino provocare delle rotture nucleari. Da quanto esposto risulta che le radiazioni ad alta energia sono nocive, perch possono alterare la costituzione delle cellule e dei tessuti che costituiscono il nostro corpo.

LE RADIAZIONI DEL NOSTRO PIANETA La Rete di Hartmann (4)


E' un'insieme di linee elettromagnetiche, verticali ed orizzontali, che, disposte su tutta la superficie della terra, creano tanti rettangoli larghi 250 cm e alti 200 cm. I lati di questi rettangoli misurano circa 21 cm di spessore. Nel loro insieme questi rettangoli formano una griglia detta appunto "Rete di Hartmann". I punti in cui queste linee si incrociano prendono il nome di "nodi radianti" perch sono soggetti ad un'intensa attivit radiante. Le zone all'interno dei vari rettangoli sono definite "zone neutre". Va tenuto presente che le dimensioni di questa rete sono diverse a Luna piena rispetto che a Luna nuova.

La Rete di Curry (4)


Questa rete un particolare tipo di griglia, simile a quella di Hartmann ma scoperta dal Dr. Curry. Questa griglia, anch'essa radiante, presenta delle maglie molto pi grandi di quella di Hartmann, si parla di 4,50 m circa di lato con dei muri di 50 cm. e dei nodi di 50x50 cm.

102 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Il campo di "Risonanza di Schumann" (4)


W.O. Schumann, un ricercatore di Monaco di Baviera, nel 1952 present una sua ricerca in cui dichiarava che, tra la ionosfera e la terra, si crea un campo elettromagnetico pulsante di 10 Hz; fenomeno a cui diede il nome di "risonanza di Schumann". In seguito un altro tedesco, il prof. Siegnot Lang, ha dimostrato che la risonanza di Schumann funziona, in un certo senso, come un orologio biologico che contribuisce ad organizzare tutte le attivit della vita. Lang dichiar che, alla loro creazione, tutti gli esseri viventi furono "sintonizzati" su frequenze fra 7.8 e 10 Hz, ovvero una lunghezza d'onda di circa 8 metri. Pertanto risulta naturale per il corpo umano essere esposto a tali frequenze. Purtroppo la rivoluzione industriale causata dall'elettricit e dall'elettronica ha creato moltissime aree localizzate dove, a causa degli apparati creati dall'uomo, sono presenti delle frequenze artificiali che fuoriescono abbondantemente dal campo di 7.8-10 Hz. La stessa luce domestica, ad. es. genera una frequenza di 50 Hz che immediatamente va ad influenzare il sistema energetico dell'organismo umano, con danni variabili da individuo ad individuo. L'inquinamento elettronico, estremamente diffuso nelle famiglie americane (USA), crea di certo delle condizioni incredibili di stress al sistema nervoso centrale.

LE GEOPATIE (5)
La "geopatia" da geos (terra) e patos (soffrire), una patologia causate dalle onde radianti emesse dal nostro pianeta. Si distinguono in due tipi fondamentali di geopatia: 1) Le geopatie in cui vi carenza di energia (dette geopatie YIN). L'individuo colpito da queste patologie denota una diminuzione di energia vitale e di attivit ed un aumento di freddo e passivit. Si presenta con un aspetto stanco ed emaciato. Il suo viso mostrer la sofferenza con occhiaie scavate e non riuscir a dormire a causa del continuo esaurimento psicofisico. Prover stanchezza mortale al risveglio e si riprender leggermente nel pomeriggio. Una delle cause principali della geopatia YIN un corso d'acqua o genericamente acqua che scorre sotto il letto o sotto il luogo dove si soggiorna maggiormente. 2) Le geopatie in cui vi un eccesso di energia (dette geopatie Yang). L'individuo colpito da queste patologie denota un aumento di calore e di attivit. Si presenta con un aspetto florido ma sofferente, pertanto mostrer una persona "falsamente" sana a cui bastano poche ore di sonno per sembrare sveglia, ma in effetti non sar sufficientemente riposata. Queste persone tendono verso possibili stati "iper", ovvero iperglicemia, ipertensione, ecc. La cause di una geopatia di questo tipo potrebbero essere una "faglia", ovvero un accostamento di due terreni diversi nella loro natura, oppure a qualche cavit chiusa localizzata sotto il luogo in cui si dorme o si soggiorna maggiormente. A volte noi stessi creiamo queste dannose cavit quando formiamo uno spazio vuoto (p. es. una controsoffittatura) in cui l'aria si pu ionizzare.

103 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Generalmente le geopatie di tipo Yang sono dovute a masse ferro-magnetiche (caldaie, frigoriferi, automobili, ecc.), poste nel locale sotto il letto o al luogo dove si passa la maggior parte della giornata. Queste masse tendono ad amplificare la rete di Hartmann e quindi a convogliare verso l'alto gli ioni generati, creando cos dei pericolosi punti radianti artificiali.

La reazione di alcuni animali ai campi terrestri


E' interessante notare che il cane "sente" la presenza delle onde energetiche negative e si sposta in un'altro luogo (generalmente con energia positiva) per dormire o riposare. Il gatto, invece, cerca i posti dove sono presenti le energie che disturberebbero sia l'uomo che il cane.

ONDE RADIANTI, SALUTE E MALATTIA (4)


Dopo questa esposizione capirete perch non mi stancher mai di sottolineare la pericolosit di tutte le interferenze frequenziali, da quelle dei radar militari a quelle dei forni a microonde, fino a quelle degli orologi al quarzo (vera peste del nostro secolo...). Delle cause di varie e disparate patologie. che si sono classificate da tempo come "sconosciute". o si sono date ad esse interpretazioni empiriche o pseudoscientifiche, posso a ragione affermare di ritenerne responsabili alcuni campi frequenziali elettromagnetici di certa intensit specialmente in relazione con soggetti di particolare sensibilit.

Alcuni fattori di perturbazioni energetiche (4)


Le perturbazioni energetiche (onde, radiazioni, ecc.), possono causare una diminuzione degli scambi tra il nucleo e la membrana cellulare, riducendo poco a poco la differenza di potenziale elettrico della cellula, causando cos un malfunzionamento che pu generare disfunzioni e malattie. 1) Disturbi naturali dell'ambiente: Corsi d'acqua sotterranei - Falde d'acqua - Paludi - Falde geologiche - Pozzi artesiani (specialmente quando occlusi) - Radioattivit naturale - Falde di petrolio - Alcuni minerali - Sacche di gas (radon) - Cavit sotterranee e gallerie - Modificazioni dei campi magnetici terrestri - Interferenze astrologiche - Particelle cosmiche - Nodi della rete di Hartmann - ecc. 2) Disturbi creati dall'uomo Veicoli sotto la camera da letto (garage sotterranei) - Canalizzazioni acqua e gas Inquinamenti elettrici, alte e basse frequenze (trasformatori, linee ad alta tensione) Qualsiasi materiale elettrico ed elettronico anche schermi informatici - Forni a microonde - Onde di forma di alcuni oggetti (quadri, specchi, lampade a gocce di cristallo, gioielli ecc..), di alcune costruzioni (case) - Inquinamenti ed emanazioni chimiche - Orologi e sveglie a cristalli liquidi (quarzo) esempio: collant femminili indumenti sintetici - ecc. 3) Perturbazioni individuali: a) cause endogene: 104 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Fattori genetici - Perturbazioni dell'onda primordiale propria di ciascun individuo. b) Cause esogene: Stress ripetuti - Incidenti e traumatismi (traumi cranici, colpi di frusta, ecc.) qualsiasi traumatismo fisico, qualsiasi disordine osteo-muscolare - Affaticamento fisico ed intellettuale - Anestesie generali, Interventi chirurgici, (ogni anestesia provoca infatti un blocco energetico dell'organismo a livello del bulbo, del talamo, dell'ipotalamo) Traumi psichici (conflitti, decessi, separazioni) - Malattie infettive e parassitarie Malattie immunitarie e degenerative (Cancro, AIDS) - Gravidanze, Allattamento, alcuni stress sessuali - Problemi "iatrogeni:" ogni terapia cio non mirata (specialmente abuso di diuretici, lassativi, vaccini, neurolettici: con blocco del bulbo ecc..) - Bimetallismo dentale - Spirale - Occlusione dentale non regolare. 4) Disturbi "paranormali": Oggetti "caricati" negativamente - Disturbi dell'Aura individuale per influenze negative.

CONSIGLI VARI (4)


A coloro che non hanno la possibilit di acquistare gli strumenti atti a difendersi efficacemente contro le influenze negative do una serie di consigli che, se rispettati, potranno dare un benessere anche superiore a quello che si ottiene con tutti questi mezzi artificiali: respirare aria salubre pulita; bere acqua pura con un residuo fisso molto basso ed un pH leggermente acido; mangiare cibi genuini coltivati biodinamicamente su terreni sani; camminare spesso su terra nuda o sull'erba; vivere in case costruite con prevalenza di elementi di legno e con materiali di costruzione biologici; vestire con vestiti costruiti con fibre naturali; vincere lo stress passando almeno un'ora al giorno a lasciar la propria mente sgombra dalle tensioni, dallo stress e dalle preoccupazioni.

I telefonini cellulari (6)


Ogni giorno nasce una nuova tecnologia che utilizza l'elettricit e i campi magnetici. Prendiamo il caso dei telefoni cellulari che emettono pericolose microonde (...). Si raccolta tutta una documentazione riguardo alla loro pericolosit, in base a ricerche effettuate non solo in Italia ma in tutto il mondo. Costituiscono un inquinamento invisibile ma anche per questo pi pericoloso. Pu perturbare il campo energetico di ogni essere vivente alterando le sue capacit di ricevere informazioni e, di conseguenza, di poterle ritrasmettere senza alcuna interferenza. Per ridurre la nocivit dei telefonini sono stati ideati degli astucci protettivi; uno di questi, prodotto dalla Salu-Tel, una creazione Sevenlife.

Riferimenti bibliografici
1) Carlo Splendore, Cos in basso cos in alto , pag. 222, Centro Italiano Ricerche, Roma, 1987. 2) Fritjof Capra, Il Tao della fisica, pag. 225, 269, Edizione Delfi S.p.a, Milano, 1994. 105 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

3) A. David-Neel, Tibetan Journey, John Lane, London, 1936. 4) Claudio Viacava, Onde elettromagnetiche - L'invisibile e la nostra salute, Xenia Edizioni, Milano, 1996. 5) Claudio Viacava, dispensa Il visibile e l'invisibile, La spirale energetica, Istituto Culturale di Medicina Naturale e Scienze, Milano, Tel. 02-718095. 6) Elaborato da Onde elettromagnetiche - L'invisibile e la nostra salute , di Claudio Viacava, Xenia Edizioni, Milano, 1996.

Per approfondire
Ai lettori, che desiderano approfondire l'argomento delle radiazioni terrestri ed elettromagnetiche, suggeriamo il testo di Claudio Viacava "Onde elettromagnetiche L'invisibile e la nostra salute" (Edizioni Xenia), dove vengono anche presentati alcuni strumenti in grado di neutralizzare le radiazioni nocive.

106 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 17 LA BIOFISICA (seconda parte) Il ROCK N'ROLL (1)


In questa lettera non andremo ad esaminare le ultime registrazioni Rock, o quelle che hanno raccolto un maggior successo, bens alcuni subdoli messaggi che si trovano celati in alcuni brani di questa musica. Per questo lavoro prenderemo in considerazione il contenuto di un libro assai interessante, a cui si rimanda il lettore che volesse approfondire l'argomento. Il libro in oggetto stato scritto da J. Paul Regimbald, si intitola "Il Rock n'Roll" ed edito dalla Edizioni Uomini Nuovi (Marchirolo, Varese). Ci che si viene a conoscere nella lettura di questo volume letteralmente sconcertante. Il punto centrale dell'argomento trattato riguarda infatti i messaggi "subliminali" che si trovano inseriti in alcuni brani della musica Rock. I messaggi subliminali possono essere visivi, o verbali, ed entrano in noi in modo assai sottile, usando come porta di ingresso la nostra mente subconscia. "Subliminale" significa infatti "sotto il livello", intendendo con ci le attivit che vengono svolte dalla mente ad un livello al di sotto di quello cosciente. La seriet ed i pericoli delle tecniche oggi disponibili, per installare dei messaggi subliminali nella mente umana, sono dimostrati dal fatto che da circa vent'anni sono stati proibiti negli Stati Uniti gli inserti di questo tipo in tutte le attivit pubblicitarie, cinematografiche, della stampa e della televisione. Nessuno aveva per pensato che essi potessero essere utilizzati nell'ambito della produzione dei dischi, delle cassette e di altro materiale relativo alla produzione musicale. La denuncia del fenomeno stata fatta da un pastore, Gary Greenwald (ex musicista Rock), che ha segnalato la loro presenza in molti dischi popolari tra la giovent. Ci ha destato un notevole scalpore ed ha dato l'inizio a diverse indagini che hanno permesso di scoprire, e decifrare, dei messaggi a dir poco allarmanti. Fondamentalmente questi messaggi contengono delle direttive atte a promuovere l'utilizzo di sostanze stupefacenti, di musica rock, di sesso e di altre attivit tendenti ad abbassare l'uomo al peggior livello animale. Le tecniche impiegate per installare un messaggio subliminale sono molte e svariate. Si passa dai suoni cos bassi da non essere udibili, ai messaggi registrati in senso inverso; dalle luci che si alternano con studiata intermittenza, ai simboli posti in modo strategico sugli astucci dei dischi e delle cassette. L'alternanza della luce con le tenebre non sarebbe pericolosa ma lo diventa quando ci si avvale di 6/8 interruzioni al secondo perch provoca la perdita della sensazione della profondit. Un risultato ancor pi nefasto lo si raggiunge con una frequenza di 25 cicli al secondo che in grado di togliere la capacit di concentrarsi. Nel caso dei dischi con musica Rock i messaggi sono stati inseriti "al contrario", ovvero si possono udire soltanto facendo girare il disco al contrario, o meglio ancora, registrando il brano su nastro e facendo poi scorrere il nastro in modo che il brano inizi dalla fine e vada verso il principio.

107 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Il contenuto dei messaggi si presenta assai vario, di seguito ne vengono forniti alcuni esempi alquanto esplicativi. Per facilitare eventuali ricerche viene anche indicato il titolo del disco ed il brano dove stato inserito il messaggio incriminato.

"Starway to heaven" - Gruppo Led Zeppelin


Ascoltando a ritroso la strofa: "and the voices of those who stand looking" (e le voci di coloro che in piedi mi guardano) si potr sentire: "I have got to live for Satan" (Io devo vivere per Satana).

"Revolution number nine" dei Beatles


Iniziando l'ascolto con il contagiri messo a zero, arrivati a 7 e proseguendo sino a 7 e 13 si pu sentire il numero nove una decina di volte. Ascoltandolo a ritroso si potr udire: "Turn me on dead men" (Eccitami sessualmente uomo morto).

"Killers" - Gruppo Queen


Ascoltando a ritroso la frase: "Another one bits the dust" (Un altro ancora sta mordendo la polvere) si potr udire: "Start to smoke marijuana" (Inizia a fumare marijuana).

"When electricity come to Arkansas" Gruppo Black Oak Arkansas


In questo disco si sentono degli urli e delle parole incomprensibili che ascoltate a ritroso propongono il messaggio: "Satan.. Satan.. Satan... he is God.. he is God..." (Satana.. Satana.. egli e Dio.. egli Dio..)

"Eldorado" Gruppo Elo


Qui vi contenuto un messaggio chiaramente blasfemo che diventa udibile soltanto suonando il disco a ritroso. Il messaggio dice: "He is the nasty one, Christ the infernal" (E' lui il cattivo, il Cristo infernale). * * * La musica Rock sembra il supporto migliore per installare i messaggi subliminali essa, d'altro canto, sotto accusa anche per gli effetti psicofisiologici in grado di produrre. Si pensi, al proposito, ad una dichiarazione rilasciata dal gruppo dei Beatles: "La nostra musica in grado di causare una instabilit emozionale, un comportamento patologico, persino la rivolta e la rivoluzione". Malgrado l'opinione corrente la consideri come un'innocuo divertimento sembra che il suo ascolto produca dei seri danni. Vale a tal riguardo l'opinione del Dott. Bob Larson che afferma categoricamente: "L'effetto di tale musica agisce sul liquido cerebrospinale che, influenzando la ghiandola pituitaria, stimola la produzione di alcuni ormoni creando cos uno squilibrio nel tasso d'insulina del sangue e nella produzione di ormoni sessuali e surrenali. Ci provoca un notevole abbassamento della moralit con dei risultati facilmente immaginabili". Anche il terapeuta Adam Knieste afferma, tra l'altro, che la musica Rock va considerata come un veleno pi mortale dell'eroina perch in grado di avvelenare il

108 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

cuore dei nostri giovani. Gli effetti psicologici sono infatti ancora pi gravi di quelli fisiologici, eccone alcuni: induzione di frustrazioni e violenza incontrollata; sovraeccitazione che conduce a: euforia, isteria e suggestionabilit; serie anomalie della memoria e di altre funzioni cerebrali; stato ipnotico che rende la persona simile ad un robot; tendenza suicida od omicida.

E' ovvio che tali disturbi compaiono in proporzione alle ore ed al volume di ascolto della musica stessa. La musica Rock ha subito, negli anni, una sua propria evoluzione. Essa fu creata da Little Richard intorno al 1951 elaborando una serie di colpi regolari combinati con dei ritmi sincopati. Il nome gli fu per attribuito da Alan Freed utilizzando una espressione popolare, usata nei ghetti americani, per descrivere i movimenti effettuati durante un rapporto sessuale effettuato sul sedile posteriore di una automobile. Un significato, questo, che lascia pensare. Dal Soft Rock dei primi tempi, tramite una intensa ricerca nelle trib africane, gli ambienti del Vood (stregoneria), ed i ritmi copulatori, si giunti all'Hard Rock (rock duro), il cui scopo primario consiste nell'esasperare il sistema nervoso degli ascoltatori, nel paralizzarne i processi della coscienza e provocare effetti fisiologici di eccitamento che possono arrivare sino all'orgasmo sessuale. Seguono alcuni suggerimenti per aiutare il lettore a meglio orientarsi nel caso intendesse acquistare della musica di questo tipo: - osservare le figure proposte sugli astucci dei dischi e delle cassette considerando se esse offendono la nostra dignit di esseri umani e di cristiani. Chiedersi inoltre quali sono le motivazioni, esplicite o implicite, di chi le propone; - leggere od ascoltare le parole della canzone facendo attenzione al tipo di messaggio che esse propongono od approvano; - informarsi sugli autori, la loro vita ed il tipo di ideologia a cui si conformano; - ricordare infine il monito di San Paolo: "Esaminate tutto, ritenete il bene, astenetevi da ogni specie di male" (I Tessalonicesi 5:21).

LA MUSICOTERAPIA (2) Alcune opere selezionate da Jacques Jost


Azione: Triste Titolo: Il Lago dei Cigni Autore: Tchaikovski Parte da ascoltare: Tema del Cigno Azione: Triste Titolo: Concerto n5 (l'Imperatore) Autore: Beethoven Parte da ascoltare: 2 Movimento Azione: Tonificante 109 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Titolo: Judex. Brano da Mors et Vita Autore: Ch. Gounod Parte da ascoltare: tutto Azione: Tonificante Titolo: Sinfonia del Nuovo Mondo Autore: A. Dvorak Parte da ascoltare: Allegro Azione: Tonificante Titolo: Concerto n 1 in si bemolle Autore: Tchaikovski Parte da ascoltare: 1 Movimento Azione: Rilassante Titolo: Largo dall'opera Serse Autore: Haendel Parte da ascoltare: tutto Azione: Rilassante Titolo: Il Lago dei Cigni Autore: Tchaikovski Parte da ascoltare: intr. danza della Regina Azione: Esaltante Titolo: Musique pour instrument corde Autore: Bartok Parte da ascoltare: 3 movimento Azione: Esaltante Titolo: Concerto n 2 in ut minore Autore: Rachmaninov Parte da ascoltare: 1 movimento Azione: Calmante Titolo: Coro degli schiavi ebrei, dal Nabucco atto 3 Autore: Verdi Parte da ascoltare: tutto Azione: Calmante Titolo: Ave Verum Autore: Mozart Parte da ascoltare: primi 2 minuti Azione: Calmante Titolo: Aria dalla Suite n 3 in re maggiore Autore: J.S. Bach Parte da ascoltare: tutto

Riferimenti bibliografici
110 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

1) J. Paul Regimbald, Il Rock n'Roll, Edizioni Uomini Nuovi, Marchirolo (VA). 2) Massimo Frisari, Corso di Radionica, non pubblicato, Scuola Frisari, Via S. Carlo, 51, Bologna, Tel. 051-246652.

111 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 18 LA BIOFISICA (Terza parte) LE RADIAZIONI ORGANICHE Gli esperimenti del Dr. Kilner (1)
Nel lontano 1910, il medico londinese dr. Thomas Kilner (affiliato al St. Thomas' Hospital di Londra), aveva creato uno schermo speciale con cui riusciva a vedere una certa luminescenza (fino a tre diversi anelli di varia grandezza e colore), intorno ai suoi pazienti, nudi, in piedi, davanti ad uno sfondo scuro. Lo schermo era composto da due vetri incorniciati tra cui si trovava una soluzione di alcool e dicianina, detta "spectauranina". Kilner ide parecchi schermi con varie soluzioni di alcool per osservare i diversi livelli dell'aura. Nel 1911 Kilner pubblic le sue dettagliate ricerche nel libro L'atmosfera umana .

La camera fotografica Kirlian (2)


Due ricercatori sovietici, i coniugi Semjon e Valentina Kirlian, hanno osservato che sulla superficie esterna di oggetti fotografati in un campo di alta frequenza apparivano particolari effetti di luce colorata. Una foglia o un dito umano, appaiono in queste fotografie circondati da una fitta corona di raggi, una specie di aura ed all'interno di questo fascio luminoso, brilla un fuoco di protuberanze colorate. Con duro e lungo lavoro, la coppia riuscita a creare un'apparecchiatura fotografica assai sensibile, che utilizza una frequenza da 70 Khz a pi Mhz. Queste fotografie ad alta frequenza probabilmente ci forniranno la chiave per poter spiegare i meridiani dell'agopuntura, ed i relativi punti terapeutici, come parti di una rete energetica ancora sconosciuta alla nostra medicina.

Il bioplasma (2)
Osservando le fotografie fatte con la camera Kirlian i sovietici parlano di un corpo di bioplasma, che compenetra il corpo fisico sporgendo all'esterno per alcuni centimetri. Essi sostengono che il corpo di bioplasma composto di particelle ionizzate, visibili con l'aiuto di un microscopio accoppiato al procedimento Kirlian. Questo corpo visibile anche negli esseri viventi pi piccoli (...). I tecnici occidentali, leggendo le prime relazioni sul lavoro dei sovietici, hanno commentato dicendo che "si trattava di giochetti fatti da qualche ignorante con una bobina di Tesla"; e non si sono fatti impressionare neanche dal fatto che i fenomeni luminosi osservati mutassero con un repentino alternarsi dello stato d'animo dei soggetti in esame. Tali fenomeni, dissero, potrebbero benissimo manifestarsi anche con un mutamento della resistenza cutanea. Soltanto una cosa non era chiara: i sovietici avevano presentato ai loro colleghi fotografie Kirlian di foglie, da cui era stato tagliato un piccolo segmento, ma che apparivano intere (soltanto pi bianche). Era impossibile che tale fenomeno si 112 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

manifestasse per puro effetto di ionizzazione. La figura faceva pensare, invero, ad un "corpo fantasma", identico alla forma esterna della foglia, capace di sopravvivere anche dopo l'amputazione di un frammento; il che sarebbe di enorme importanza da un punto di vista biologico e parafisico.

Il doppio eterico o corpo vitale (3)


Quello che Kirlian ha scoperto, e che i Russi hanno definito "bioplasma", da secoli conosciuto dalla Tradizione Ind come "doppio eterico". Questa tradizione ci informa che il corpo fisico pu esistere soltanto perch gli atomi e le molecole che lo compongono sono tenute insieme da una specie di stampo energetico, chiamato "doppio eterico" o "corpo vitale" in quanto la sua esatta replica, fatto di una materia assai sottile e pertanto invisibile. Il doppio eterico non solo compenetra il corpo fisico ma si spinge oltre i suoi confini per alcuni centimetri. E' in rapporto con il corpo fisico cos come lo stampo lo per la torta; la nostra forma infatti determinata da quella del doppio eterico. Se amputiamo un organo la sua controparte eterica rimane con noi ancora per un certo tempo. Ci spiega perch alcuni invalidi accusano dolori agli arti che ormai non possiedono pi. Tutte le forme viventi possiedono il doppio eterico. I suoi compiti principali consistono nell'assorbire il prana (energia vitale proveniente dal sole), nell'elaborarlo, e nella sua distribuzione a tutte le parti dell'organismo.

LE RADIAZIONI DEI VEGETALI Cleve Backster e le piante (4)


Cleve Backster considerato il maggiore esperto americano nel campo dei poligrai (macchina della verit); strumenti che misurano le alterazioni della pressione sanguigna, dei battiti del polso, la frequenza del respiro e le caratteristiche cutanee elettriche. Da tempo si sa che gli stimoli emozionali si riflettono sulla cute; si parla a questo proposito di "riflesso psicogalvanico". Un giorno Backster, dopo aver bagnato una pianta di filodendro, gli venne in mente di vedere se fosse possibile determinare con il poligrafo l'aumento di umidit nella pianta. Colleg il poligrafo alle foglie della pianta, ed osservando le reazioni dello strumento ebbe l'impressione che essa reagisse in qualche modo alle emozioni che lui stava sperimentando. Incuriosito decise di vedere come il filodendro avrebbe reagito se fosse stato messo in una situazine di pericolo. Riporta nella sua sua relazione: "... cercai allora di fare qualcosa per minacciare la pianta. Immersi una delle sue foglie in un tazza di caff: non avvenne niente. Tentai con la musica: nessuna reazione. Infine pensai: prover a bruciarla. Fu soltanto un pensiero ma il pennino del poligrafo schizz verso l'alto. Presi un paio di fiammiferi accesi e mi avvicinai due volte alla pianta; entrambe le volte il poligrafo denunci che la pianta era in preda a grande agitazione". Dopo molti esperimenti in Backster e nei suoi collaboratori si cre la convinzione che le piante hanno una specie di percezione extra-sensoriale (da lui definita "percezione primaria" ), cos profonda da coinvolgerne i tessuti e persino le cellule.

113 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Un esperimento alquanto drammatico fu l"assassinio di una pianta", ad opera di una persona scelta a sorte fra sei soggetti. Il soggetto fu lasciato solo con due piante similari, una di queste doveva essere distrutta completamente. Compiuto lo scempio furono introdotte nella stanza le sei persone, una dopo l'altra; tra esse si trovava l'"assassino". In presenza di cinque di loro la pianta "testimone" rimase completamente indifferente, ma quando arriv l'"assassino" mostr una reazione notevole che venne correlata ad una grande paura. Con questo ed altri esperimenti si arrivo alla conclusione che anche le piante hanno una specie di memoria. Le piante risentono anche dell'effetto della concentrazione intenzionale e della preghiera. Con un test eseguito in laboratorio il 4 gennaio 1967, l'ingegnere chimico dr. Robert Miller ha stabilito che una "preghiera" efficace pu aumentare la velocit di crescita di una pianta di otto volte. Pertanto stato accertato che le piante sviluppano un certo rapporto con l'ambiente e soprattutto con le persone che le accudiscono... Come tutti i pionieri anche Backster ha incontrato molte diffidenze e prevenzioni, per ha anche ricevuto migliaia di lettere di scienziati che gli chiedevano, privatamente, informazioni sullo studio intrapreso.

La telepatia cellulare (5)


Alcuni biologi di un istituto di ricerca della citt di Novosibirsk scoprirono nel 1972 che alcune cellule di piante ed animali ricevevano una debole energia luminosa (energia bioplasmatica?) da cellule vicine. Gli scienziati presero due vasi di vetro identici, con pareti molto sottili, in cui versarono la stessa soluzione nutritiva. Immisero poi in uno dei due vasi un certo virus; dopo qualche tempo si notarono i sintomi prodotti da questo virus anche nel vaso non infettato! Ma non c'era traccia di virus: le cellule della soluzione nutritiva avevano recepito l'"informazione" attraverso le pareti di vetro. Gi negli anni venti lo studioso sovietico A. G. Gurwitsch, postulava una radiazione organica non spiegabile con cause fisiche, che egli chiamava radiazione mitogenetica. Ma come capita spesso a molti ricercatori, anche il suo lavoro venne presto dimenticato dal mondo scientifico. Injuschin lo riprese e, analogamente ai Kirlian, lo rielabor con i mezzi tecnici disponibili cinquant'anni dopo ed in un'atmosfera molto pi aperta... La trasmissione sostiene Injuschin, potrebbe avvenire per mezzo di "microbioplasmi". Non in fondo lo stesso fenomeno riscontrato da Cleve Backster nelle piante minacciate per la loro salute o per quella di organismi vicino a loro che ricevevano e a loro volta emettevano segnali di informazioni "non fisiche"?

Conclusione
Sulla scia di questi esperimenti possibile arguire che vi sia un sistema informativo, non fisico, presente in tutta la natura fino agli esseri unicellulari, e che tale sistema sia influenzabile dai pensieri e dalle emozioni.

114 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

ALLA RICERCA DI STRUMENTI SENSIBILI


Noi abbiamo senz'altro un sesto senso, ma nessuno lo riconosce. I nostri sensi ufficiali sono l'udito, la vista, il tatto, l'odorato ed il gusto. Ma il nostro sesto senso manca persino di un nome. Eppure esiste. Paul Reboux

La ricerca paranormale
Esamineremo ora i sistemi di indagine con cui si sono accertate delle situazioni e fenomeni che la scienza ufficiale ben raramente prende in considerazione. Ci occuperemo del modo in cui possibile misurare la frequenze emesse dagli organi, dai tessuti, dai microorganismi e dalla malattie. Talvolta, in questo tipo di indagine, l'uomo non rappresenta pi l'ente che provoca i fenomeni o assiste al loro svolgersi. E' infatti l'uomo stesso che, focalizzando la sua attenzione, sintonizza la sua mente sul fenomeno da osservare, ed aspetta da questa una risposta che dovr poi decodificare nel modo pi opportuno.

Dopo 100 anni il paranormale ancora un tab (6)


La parapsicologia ha oggi circa cento anni. Fin dai suoi inizi sempre stata in realt una "scienza proibita"; nel senso che non si prendeva semplicemente atto dei suoi risultati, sia perch si consideravano "impossibili", sia, nel caso vi fosse qualcosa di reale, perch non si voleva saper niente che potesse mutare l'ordine delle cose presente. I parapsicologi venivano contrastati o derisi, nella migliore delle ipotesi sopportati, purch non si dovesse perci modificare le proprie opinioni dottrinali. La ragione che primariamente si adduceva, era la non ripetibilit dell'esperimento (cosa oggi in parte possibile ). Ma il vero motivo, quello non dichiarato, doveva essere la paura irrazionale, a volte inconscia, di psicologi, psichiatri, biologi, medici ed altri, del contatto con il cosiddetto occulto. Quando subentra la paura i rapporti scientifico-razionali si invertono (...). L'evitare ogni discorso dalla cattedra e nelle aule, sul paranormale, il considerarlo come tab nella maggior parte della letteratura scientifica naturale e religiosa, testimoniano una mentalit non scevra da pregiudizi, che appartiene, o dovrebbe appartenere, al passato!

Le facolt paranormali non sono nulla di nuovo (7)


Le facolt paranormali non sono nulla di nuovo, sono ataviche di natura e si tratta di un fenomeno di regressione. Ci derivano dai nostri antenati preistorici: l'uomo primitivo viveva in comunit con la natura e doveva usare le sue facolt extrasensoriali per difendersi dai pericoli dalla foresta. Ma, via via, che noi diventiamo pi civili, pi meccanizzati e pi intelettualizzati, tali facolt tendono a recedere. Io credo per che un giorno o l'altro si ripresenteranno ad un livello pi elevato. Questi poteri perduti sono un dato naturali e fondamentali dell'uomo".

115 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La telecinesi (8)
La telecinesi studia il movimento degli oggetti che si muovono senza che nessuno li contatti o che non hanno alcun potere che li faccia muovere, n internamente n esternamente. Pochissimi sanno che chiunque pu far muovere o "levi tare" un tavolo senza che questo abbia alcun riferimento con lo spiritismo; basta osservare determinate regole base. Due membri dell'Associazione londinese per la ricerca parapsichica, C. Brookes-Smith e D.W. Hunt, lo hanno dimostrato con una serie di prove di laboratorio, con quattro partecipanti ed un tavolino basso (105x60x55 cm) del peso di circa venti chilogrammi. I partecipanti mettevano semplicemente le mani sul tavolino, in una stanza pienamente illuminata, c'era anche una macchina fotografica con comando a distanza. Durante la seduta i quattro si intrattenevano normalmente, ma ognuno di loro desiderava che il tavolino si muovesse. Senza questa impostazione positiva, tipica per tutti gli esperimenti paranormali, non si pu pensare di ottenere un successo (...). I parapsicologi pensano al bioplasma di persone viventi come fonte di energia per questi fenomeni e nel Poltergeist (movimento di oggetti senza la volont di muoverli, n.d.r.)... Lo stesso fenomeno dicasi per i medium che riescono a muovere piccoli oggetti, come fiammiferi, bicchieri e a spostare aghi di bussola, far volar in aria, tenendole tra le mani tese in avanti, palline dalle pareti sottili (...).

La Rabdomanzia (9)
Un'applicazione tipica della telecinesi la rabdomanzia, dal greco rbdos, bacchetta e pantia , divinazione. Si tratta di una tecnica che impiega l'uso di una bacchetta (di solito una forcella di nocciolo) allo scopo di individuare giacimenti di minerali o localizzare delle acqua sotterranee. E' assodato che l'arte della rabdomanzia esiste sin dalla pi remota Antichit. I Cinesi la praticavano gi circa duemila anni prima della nostra era ed erano diventati molto esperti nelle ricerche relative al sottosuolo... Si dice che un Imperatore cinese, appartenente alla dinastia Hia, sia stato uno dei pi grandi idrologi dell'antichit. Un'incisione su legno, risalente all'anno 147 prima della nostra era, lo raffigurava con in mano un oggetto la cui forma evoca quella di un diapason. Un'iscrizione spiega, senza possibilit di equivoci l'uso di questo strumento per scopi rabdomantici (...). Quando Romolo fond Roma, un etrusco sensibile sal con lui sulla collina e, bacchetta alla mano, determin la zona di influenze favorevoli per l'edificazione della citt. Gli Etruschi, infatti, godevano fama di essere ottimi conoscitori delle influenze cosmiche e telluriche. Ad esempio, per far deviare i fulmini o accelerare la vegetazione, avevano preso l'abitudine di piantare delle aste nel terreno.

La Radiestesia (9)
La Radiestesia stata definita "l'arte di scoprire, grazie al pendolino o alla bacchetta, ci che nascosto alle facolt normali ma la cui esistenza reale". La parola "Radiestesia" (coniata dall'abate Alex Bouly nel 1929) deriva da due radici, una greca radius, raggio e l'altra latina aistetis, sensibilit. 116 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Radiestesia una forma di percezione extrasensoriale che permette all'uomo di mettersi in contatto con il mondo che lo circonda in un modo tutto particolare, assai pi preciso e profondo di quanto non riuscirebbe a fare con i suoi cinque sensi. Tuttavia per poter praticare con successo la Radiestesia necessario esercitarsi con costanza e pazienza, e questo non solo per affinare la propria sensibilit e sviluppare le proprie doti psicofisiche, ma soprattutto per impadronirsi con sicurezza delle tecniche e dei metodi di questo tipo di ricerca. Resta inteso che le informazioni ricevute devono sempre essere filtrate con il buon senso. Quanto pi il Radiestesista acquista familiarit con i sui strumenti, tanto pi sentir crescere in s fiducia e sicurezza. Malcom Rae, nato nel Cheshire nel 1913, un pioniere nel campo della radiestesia medica, afferm che secondo lui il senso radiestesico "ha molte caratteristiche in comune con i sensi pi umili": vista, udito, tatto, gusto e olfatto. Non dovrebbe quindi essere considerato misterioso, solo pi sottile e meno compreso. Durante una conferenza sul suo lavoro, nel 1970, Rae dichiar: "A lume di logica, ritengo di poter credere che questo senso funzioni benissimo in ogni circostanza, quando esiste qualcosa da scoprire. Gli occhi vedono dove c' luce. Il senso radiestesico dovrebbe quindi scoprire l'esistenza di qualsiasi cosa a cui esso reagisce". Rae ritiene che, quando due operatori ottengono risultati diversi, la discrepanza non sia dovuta ad una differenza nel loro senso radiestesico, ma nel modo in cui essi l'hanno usato. Gli occhi di due persone vedono la stessa immagine, se guardano lo stesso punto e dallo stesso punto di vista. Nello stesso modo il pendolo deve dare le stesse risposte se viene tenuto da due individui forniti di senso radiestesico, purch i due formulino esattamente le stesse domande e che nessuno dei due si sforzi di lavorare in circostanze sfavorevoli. Rae stabilisce anche i seguenti punti che ritiene molto importanti: 1. Dobbiamo allontanare l'idea che il senso radiestesico sia qualcosa di "spiritico"; un senso perfettamente naturale, presente in tutti allo stato latente e sviluppato in varia misura in molti. Non c' quindi ragione di supporre che esso sia meno attendibile e meno utile degli altri sensi, purch lo si usi bene. Anzi, in un certo modo pu risultare pi utile degli altri sensi, perch ci pu dare accesso immediato a fonti di informazione che gli altri sensi non percepiscono. 2. Poich dobbiamo mettere a fuoco questo senso mediante i nostri pensieri e domande, le informazioni ottenute saranno precise nella misura in cui lo sono i nostri pensieri. Analogamente, gli occhi ci danno informazioni precise se noi li dirigiamo e mettiamo a fuoco correttamente, cosa che facciamo senza rendercene conto; e le orecchie ci daranno risposte esatte se noi ci concentriamo sui suoni che ci portano.

Il regolo di monsieur Bovis (10)


Alfred Bovis (1871-1947), era una persona speciale da molti punti di vista. Egli aveva una cultura limitata ma una grande predisposizione per l'utilizzo del pendolo radiestesico. Presto scopr che poteva porre una mano su una forma di formaggio o una botte di vino e diagnosticarne la bont. In un primo tempo egli era in grado soltanto di specificare se essi erano buoni oppure no. Poi, utilizzando il suo

117 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

ingegno, cre una specie di regolo con il quale riusciva anche a valutare il grado di bont dei prodotti in esame. Questo regolo, chiamato "Biometro Bovis" consisteva in una scatola munita di un cursore scorrevole graduato con 100 tacche distanti 2 cm una dall'altra. Il prodotto da valutare era posto in una piccola coppa localizzata sul cursore, subito prima del grado zero. La lettura del grado di validit veniva fatta facendo scorrere il cursore in modo che il campione di prodotto si avvicinasse alla scatola sempre di pi. Quando il pendolo indicava di fermare il cursore era possibile leggere su una tacca della scatola il grado Bovis di validit del prodotto.

L'opera del Dr. Albert Abrams (11)


Il dottor Albert Abrams, nato nel 1863, era un noto medico di San Francisco. Laureato in America studi in Europa sotto la guida di maestri famosi come Virchovr, Wasserman e Von Helmholtz. Successivamente si era specializzato in malattie nervose ed era stato considerato uno dei neurologi pi stimati dell'epoca, a tal punto che Sir James Barr lo defin "il pi grande genio che la professione medica avesse prodotto negli ultimi cinquant'anni". Egli aveva ipotizzato la possibilit di scoprire un cambiamento nelle radiazioni dei tessuti danneggiati da una malattia o da un incidente, dato che la materia emette costantemente delle radiazioni, sia che si tratti di tessuti organici che di altre forme di materia. Rimaneva la difficolt di scoprire tali radiazioni, dato che non esisteva uno strumento abbastanza sensibile da soddisfare le sue esigenze. Nella sua ricerca egli non fece economia di tempo n di danaro, ma tutto invano. La traccia che tanto cercava gli venne casualmente dall'osservazione del suono ottenuto percuotendo un'area specifica dell'addome di un paziente canceroso, quando il paziente era voltato verso Ovest e soltanto verso Ovest. In seguito questo fatto venne denominato "reazione elettronica di Abrams" o per abbreviazione R.E.A. Questa scoperta lo port a iniziare una lunga serie di intensi esperimenti. Si chiese se fosse possibile scoprire un riflesso simile nel corpo di un ragazzo giovane e sano messo a contatto con un campione di cancro e scopr che la sua supposizione era esatta. Questa osservazione, insieme al fatto che le radiazioni potevano passare lungo un filo e che si poteva sostituire il paziente con una goccia del suo sangue, port, dopo ulteriori esperimenti, all'evolversi di uno strumento chiamato reflessoscopio, il quale, se usato come sonda con un essere umano sano, poteva distinguere fra il cancro, la sifilide e la tubercolosi, essendo la reazione caratteristica di ogni caso molto chiara e definita. Le teorie di Abrams, furono in seguito riprese e sviluppate da Ruth Drown, George de la Warr e sua moglie Marijorie, con la collaborazione di Leonard Corte. Il lavoro di questi ricercatori ha portato alla strumentazione oggi disponibile, per la diagnosi medica ed il trattamento, sia in presenza del paziente che a distanza. L'insieme di questi strumenti e le tecniche per utilizzarli prende il nome di Radionica. (continua)

118 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Riferimenti bibliografici
1) Elaborato da: L'aura umana , pagg. 102-110, di Joseph Ostrom, Armenia Editore, Milano, 1987. 2) Elaborato da: Che cos' la parapsicologia, pagg. 78-81, di P. Andreas e C. Kilian, Enciclopedie Pratiche Sansoni, Firenze, 1975. 3) A.E. Powell, Il doppio eterico, Edizioni Macro Post, Bellaria, Rimini. 4) P. Andreas e C. Kilian, Che cos' la parapsicologia, pagg. 69-73, Enciclopedie Pratiche Sansoni, Firenze, 1975. 5) P. Andreas e C. Kilian, Che cos' la parapsicologia, pag. 89, Enciclopedie Pratiche Sansoni, Firenze, 1975. 6) P. Andreas e C. Kilian, Che cos' la parapsicologia, pagg. 103-104, Enciclopedie Pratiche Sansoni, Firenze, 1975. 7) Willem Hendrik Carl Tenhaeff, citato in "Il Romanzo della psicologia , pag. 163, di Massimo Inardi. Edizioni Sugarco, Milano. 8) P. Andreas e C. Kilian, Che cos' la parapsicologia, pagg. 106-108, Enciclopedie Pratiche Sansoni, Firenze, 1975. 9) Michel Moine, Guida alla Radiestesia. Armenia Editore, Milano, 1983. 10) Freedem Long, Psychometric analysis, pag. 12-17, De Worss & Co., Publisher, Santa Monica, California, 1959. 11) A.T. Westlake , La forza vitale nella salute e nella malattia , pagg. 13-14, Astrolabio Editore.

119 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 19 LA BIOFISICA (quarta parte) Cos' un circuito oscillante?


Per aiutare i lettori, che non hanno fatto studi scientifici, cerchiamo ora di spiegare cos' un "circuito oscillante", in modo che l'importante contenuto di questa lettera possa essere compreso con pi facilit. Se colleghiamo una batteria ad un cavo elettrico, steso tra due paletti, la corrente circoler nel cavo "solo" in una data direzione che dipende da come sono stati collegati i poli della batteria. Se stacchiamo e ricolleghiamo la batteria in modo velocissimo, scambiando i poli ad ogni volta, la corrente circoler nel cavo una volta in una direzione e la volta successiva nella direzione opposta. Il cavo dell'esempio rappresenta un "circuito oscillante" in quanto la corrente al suo interno "oscilla" in un senso o nell'altro. Se, continuando nell'esperimento, potessimo scambiare i poli della batteria 300.000.000 volte in un secondo, realizzeremmo un circuito oscillante ad "alta frequenza". Tecnicamente si direbbe che oscilla a 300 MHz (Mega=1.000.000, Hertz=cicli al secondo).

Antenne trasmittenti e riceventi


Se realizzassimo l'esperimento di cui sopra, il cavo percorso dalla corrente oscillante irradierebbe nello spazio delle onde elettromagnetiche della lunghezza di 1 metro, sarebbe perci definito "antenna trasmittente". Se stendessimo un altro cavo lungo un metro, mentre l'antenna trasmittente di cui sopra in funzione, la corrente in questo secondo cavo inizierebbe a muoversi in un senso e nell'altro esattamente come accade nel primo. Avremmo cos realizzato un'"antenna ricevente" utilizzando il fenomeno chiamato "risonanza elettromagnetica". Questo secondo cavo, essendo percorso da corrente oscillatoria, diventerebbe a sua volta un circuito oscillante a 300.000.000 cicli al secondo (300 MHz). * * * Avendo compreso questi concetti basilari dovrebbe apparir chiaro perch per ricevere pi canali della televisione sono necessarie delle antenne di dimensioni diverse. Quello che pi conta, per l'argomento che tratteremo in questa lettera, capire che noi siamo continuamente circondati da onde elettromagnetiche di tutti i tipi, pertanto ogni conduttore elettrico steso nell'aria diventa un'antenna ricevente e quindi un circuito oscillante. Siccome i raggi cosmici sono delle onde cortissime questo fenomeno avviene anche per i cavi cortissimi. Nel capitolo che segue, avremo modo di vedere come Giorgio Lakhovsky sia riuscito a dimostrare come anche i minuscoli elementi che compongono le nostre cellule, siamo in effetti dei minuscoli circuiti oscillanti.

120 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Colori e vibrazioni
La teoria elettromagnetica del Maxwell, sostiene che le onde dei colori sono di tipo simile a quelle elettromagnetiche, pertanto anche i colori rientrano nella categoria dei "fenomeni oscillatori". Oggi l'energia luminosa viene descritta come un'energia radiante che, con la sua azione sugli organi della vista, permette a questi di esercitare la loro funzione. Ogni colore ha la sua propria lunghezza d'onda e la propria frequenza oscillatoria, La lunghezza d'onda viene generalmente misurata in Angstrom che equivale a un decimilionesimo di millimetro. Riportiamo di seguito la frequenza e la lunghezza d'onda approssimata dei colori dell'arcobaleno. Cicli al secondo Rosso Arancio Giallo Verde Blu Indaco Violetto 384.615.380.000.000 476.190.476.190.500 500.000.000.000.000 517.241.379.310.300 588.235.294.117.600 652.000.000.000.000 789.473.684.210.500 Lunghezza d'onda 7800 6300 6000 5800 5100 4800 3800 Angstroms Angstroms Angstroms Angstroms Angstroms Angstroms Angstroms

Vi sono anche dei colori invisibili, l'ultravioletto che vibra pi velocemente del violetto e l'infrarosso, che vibra pi lentamente del rosso; nella banda dell'infrarosso rientra il calore. Un fatto molto interessante ci viene rivelato dalle ricerche fatte dal Dr. Wilson, egli ha stabilito che ogni persona "sana" emette delle vibrazioni che vanno dall'arancio al rosso (attorno ai 6200/7000 Angstroms). Una ammalata, invece, emette delle onde ancora pi corte di 6200 Angstroms.

Onde e Radiazioni - Fonte della Nostra Vita (1)


Penso che possa essere utile fornire un rapido esame della mia teoria sull'oscillazione cellulare, che ho sviluppato pienamente nei libri (The Secret of Life; Contribution to the Etiology of Cancer; The Earth and Ourselves; Cellular Oscillation; Nature and her Wonders). Le cellule che compongono gli organismi viventi sono composte di due elementi essenziali: il nucleo ed il citoplasma che lo circonda. Il nucleo composto di molti filamenti tubolari: i cromosomi . Nel citoplasma sono presenti dei corpuscoli tra cui molti mitocondri , ovvero dei minuscoli filamenti lunghi circa 15.000 Angstrom.

Costituzione dei mitocondri (1)


I mitocondri sono foderati da due membrane, una esterna ed una interna. Sulla membrana interna si trovano gli enzimi che fungono da catalizzatori dei processi chimici; questi catalizzatori servono alla cellula per provvedersi dell'energia necessaria per le molteplici attivit, utili a se stessa ed a tutto l'organismo. I mitocondri vengono perci considerati come la centrale energetica della cellula. I mitocondri, contengono un liquido sieroso con un contenuto di sali minerali simile a quello dell'acqua del mare, rappresenta perci un buon conduttore di elettricit.

121 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Pertanto questi "filamenti" costituiscono ultramicroscopici circuiti oscillanti, capaci di oscillare su un'ampia fascia delle onde corte.

I CIRCUITI OSCILLANTI CELLULARI (1)


Sia i cromosomi che i mitocondri, avendo la forma di un filo sottile ed un contenuto che conduce elettricit, rappresentano dei "circuiti oscillanti cellulari", in grado di vibrare elettricamente sotto lo stimolo di onde elettromagnetiche, cosmiche, atmosferiche e telluriche. Dalle mie ricerche apparso che possono spaziare dalla gamma dei tre 3 metri all'infrarosso. Vi sono molte influenze, interne ed esterne, che possono sconvolgere l'equilibrio oscillatorio delle cellule organiche. Per esempio, una variazione nei campi prodotti dalle onde cosmiche, telluriche o atmosferiche; un demineralizzazione del protoplasma (sostanza organica che costituisce la cellula, n.d.r.); traumi che, generando un choc, possono distruggere il nucleo o il protoplasma. Ho mostrato nei miei libri, The Secret of Life (Il Segreto della Vita) e specialmente in The Earth and Ourselves (La Terra e noi), che ogni cellula vivente trae la sua energia oscillatoria dal campo di radiazioni secondarie, risultanti dalla ionizzazione delle sostanze geologiche della terra a causa delle radiazioni cosmiche. Vi sono delle radiazioni naturali, dipendenti dalla natura del terreno, che si possono considerare particolarmente nocive (falde d'acqua sotterranee, ecc.). Anche dei casi di cancro sono stati attribuiti a queste radiazioni e sono stati verificati sperimentalmente; a questo riguardo doveroso citare il notevole lavoro fatto in Germania dal Dr. Rambeau of Marburg. Pertanto possiamo assumere che talvolta le radiazioni terrestri possono disturbare l'equilibrio oscillatorio e cellulare dell'organismo. Vi sono anche varie circostante in cui l'oscillazione cellulare pu cessare: in questo caso la cellula muore. Pu per accadere che all'interno della cellula morta i mitocondri continuino ad oscillare alla loro propria frequenza. Fortunatamente questo fenomeno accade raramente, in caso contrario tutta l'umanit sarebbe gi scomparsa a causa di cancro. I mitocondri, infatti, si possono avviluppare in una membrana e continuare ad oscillare e moltiplicarsi per proprio conto, in questo caso ne possono risultare delle cellule neoplastiche (anormali, n.d.r,).

Effetto dell'alta frequenza sui mitocondri (1)


I cromosomi ed i mitocondri, che misurano solo un decimillesimo o ventimillesimo di millimetro in spessore, non possono sopravvivere qualora sottoposti ad una corrente ad alta frequenza. Essi offrono una grande resistenza ed anche delle correnti assai basse possono essere sufficienti a dissolverli e distruggerli. E' facile verificare quanto possa essere grande l'effetto di una corrente ad alta frequenza, ponendo una lampada da 2 a 5 volt, con un filamento di alcuni centesimi di millimetro, tra due aste di metallo che agiscano da antenna per l'emissione di un trasmettitore ad onde corte. Il filamento diventer incandescente e potr anche bruciare se la lampada verr portata troppo vicina all'apparato. Se pensiamo, che i cromosomi ed mitocondri delle cellule viventi, sono infinitamente pi sottili del filamento di una lampadina, possiamo comprendere 122 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

come un fenomeno termico simile a quello descritto possa provocare la loro fusione. Indubbiamente questo metodo potrebbe tornare utile per distruggere microbi mortali nell'organismo e nelle cellule neoplastiche. Bisogna per tener presente che ogni irradiazione potrebbe anche distruggere milioni di cellule di tessuto sano.

Le ricerche di Louis Turenne (2)


Louis Turenne, nonostante i pochi mezzi a sua disposizione nel lontano 1930, fu un grande pioniere della scienza biofisica applicata sia alla medicina che all'uomo. Egli fu uno dei primi a iniziare timidamente ad attraversare il difficile terreno che divide l'uomo materiale visibile dall'uomo vibratorio invisibile. Alla base delle sue investigazioni vi erano questi presupposti di base: - l'uomo sede di fenomeni elettrici e i fenomeni elettrici generano, per quanto deboli, campi elettrici e campi magnetici, - i campi elettromagnetici possono essere elettromagnetici, creando fenomeni di induzione, influenzati da altri campi

- l'induzione elettromagnetica pu alterare il campo elettrico e cambiare la chimica molecolare che si basa appunto su sottili, anche se forti, equilibri tra elettroni e protoni. Gran parte delle opere del Turenne sono dedicate agli effetti dell'elettromagnetismo sull'organismo ed alle radiazioni dei vari corpi. Egli giunto ad ipotizzare, per la prima volta in Europa, una stretta connessione tra lo stato di salute degli organismi e le radiazioni presenti nell'ambiente in cui vivono. Nel corso di questa sua ricerca, ai confini dell'infinitamente piccolo e pertanto invisibile, il Turenne, non poteva purtroppo avvalersi di adeguati strumenti scientifici (siamo tra il 1920 e il 1930); lo stesso elettroscopio, allora molto usato, aveva necessit di un minimo di intensit per rilevare il campo. N Turenne aveva la disponibilit finanziaria necessaria per approntare le nuove apparecchiature necessarie alle sue misurazioni. Venne aspramente criticato quando si mise alla ricerca di qualche sensibile rilevatore "naturale", che fosse cio visibilmente influenzato dalla presenza di debolissimi campi magnetici ed elettromagnetici. In queste ricerche, estese anche al magnetismo terrestre, si accorse ben presto, con sorpresa e ammirazione per l'antica scienza, che quello strumento che andava cos ansiosamente cercando, quel rilevatore ultrasensibile esisteva realmente... Ma la scienza ufficiale non gli avrebbe mai creduto e lo avrebbe ancor di pi emarginato fra i ciarlatani. Questi strumenti erano le bacchette del rabdomante e i pendoli radiestesici. Per il fatto che con questi strumenti, da secoli, si stati in grado di rilevare i fenomeni elettromagnetici e scoprire acqua sotterranea (indicandone profondit, direzione e portata), doveva esserci un rapporto non casuale fra rabdomanzia, radioestesia e magnetismo (terrestre) . Scrive Louis Turenne: "(...) E' necessaria la totale indipendenza della bacchetta dalla volont dell'operatore perch i fenomeni si manifestino correttamente. Non bisogna assolutamente che il cervello comandi la bacchetta altrimenti essa non seguir pi le sue leggi normali (...)".

123 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Sulla base delle sue ricerche, altri ricercatori hanno messo a punto una serie di strumenti atti a modificare, ristabilire, normalizzare le oscillazioni che l'uomo riceve ed emette per riportarlo a quell'equilibrio da cui dipende una buona salute. Infatti, come conferma Turenne: "Lo squilibrio (la patologia) nasce per motivi elettromagnetici e in particolare per un eccesso di energia (o in caso contrario per una mancanza). Questo squilibrio modifica il circuito di risonanza umana aprendolo all'influenza di campi elettromagnetici che nulla hanno a che vedere con quelli necessari alla sopravvivenza e al benessere delle cellule. Daremo il nome di 'onde nocive' a tutti i tipi di emissioni oscillatorie con tali caratteristiche (...)". A fronte dei suoi studi il Turenne cre anche i neutralizzatori, aventi il preciso compito di filtrare e neutralizzare le onde elettromagnetiche nocive. Questi neutralizzatori, in effetti, simulano il lavoro svolto dal bulbo rachidiano, in quanto proteggono dai campi elettromagnetici a cui l'organismo non stato predisposto a difendersi. Rientrano tra questi tutti tutti campi "generati" dall'uomo a seguito dalla scoperta dell'elettricit ed i telefonini cellulari ne sono un recente e pericoloso esempio. Vi sono neutralizzatori specifici per la casa, per il computer, o per il TV, ecc.. Se opportunamente piazzati creano una protezione simile a quella fornita dalla gabbia di Faraday (gabbia metallica, n.d.r.), proteggendo l'ambiente ed impedendo l'ingresso delle radiazioni nocive per l'organismo.

Ogni microorganismo un piccolo circuito oscillante (3)


Royal Raymond Rife ide un microscopio alquanto originale, con cui si in grado di osservare il colore (frequenza oscillatoria) dei microrganismi viventi senza ricorrere all'uso di coloranti. La sua tecnica, permettendo un'osservazione di queste piccole forme viventi nel loro colore naturale, avrebbe in seguito rivoluzionato la batteriologia. Rife, afferma che quando vengono prodotte due differenti frequenze vibratorie, esse interagiscono fra loro dando luogo a due nuove frequenze - una rappresentata dalla somma delle due frequenze originarie o fondamentali, l'altra costituita dalla loro differenza. Esempio: assumendo come frequenze 500 e 600, la loro somma d luogo a 1100, la loro differenza a 100. Inoltre, descrivendo le frequenze caratteristiche dei microrganismi, egli dimostr come ogni tipo di batterio o virus abbia una sua frequenza di vibrazione vitale di tipo cromatico. Se il microscopio viene regolato secondo la frequenza luminosa di un microrganismo esso risulta visibile nel suo colore originale senza che si ricorra all'uso di coloranti. Il bacillo del tifo di colore blu il colibatterio di colore mogano; il mico-batterio della lebbra di tonalit rubino, ecc.

I virus si trasformano se cambia il loro ambiente vitale (3)


Rife, inoltre, sostiene che il virus del cancro, che egli indica con la sigla BX, pu trasformarsi, cambiando leggermente gli agenti chimici usati nella sua coltura, in un altro virus denominato BY. Apportando un'altra leggera modifica ai mezzi chimici usati nella coltura, lo stesso virus si muta in un colibacillo unicellulare micotico. Se tale colibatterio cos trasformato viene tenuto in una determinata apparecchiatura per la durata di un anno - il tempo richiesto allo sviluppo del processo di metastasi esso diventa BX, cio virus del cancro. 124 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Il cambiamento apportato all'ambiente vitale del microrganismo, al fine di ottenere le suddette trasformazioni, di "entit appena percettibile". Si infatti potuto stabilire che l'alterazione di solo quattro parti su un milione provocherebbe la trasformazione dell'innocuo colibatterio B nel batterio mortale typhosus (batterio del tifo) nel giro di poche ore ( quanto sostiene Bechamp).

125 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

I microrganismi patogeni si suddividono in dieci gruppi (3)


Rife divide i microrganismi patogeni in dieci gruppi. Un microrganismo appartenente a un determinato gruppo pu trasformarsi in un altro qualsiasi all'interno dello stesso gruppo, cambiando leggermente l'ambiente chimico in cui vive: talvolta sufficiente solo modificarne due parti su un milione. In questo modo, si pu osservare "come un impercettibile cambiamento nel contenuto chimico dei tessuti del corpo umano possa provocare la trasformazione di un microrganismo di un certo colore in un altro, facente parte dello stesso gruppo del primo ma di diverso colore". Le scoperte di Rife mostrano come il cambiamento prodotto nell'ambiente chimico modifichi la frequenza, la quale, a sua volta, modifica la vibrazione cromatica, provocando di conseguenza un cambiamento nelle cellule interessate che passano da una vibrazione a un'altra. Al microscopio universale di Rife si pu immediatamente osservare come un organismo soccomba se esposto a determinate frequenze letali . Siccome ogni microrganismo ha la sua propria frequenza vitale o gamma vibratoria nella banda luminosa ne consegue che per ogni microrganismo esiste una vibrazione che risulta mortale.

La colpa non tutta dei batteri... (4)


Oggi i medici hanno ampie conoscenze della sintomatologia morbosa, ma sempre meno del metodo di cura. Con tutte le tecniche disponibili e le informazioni sui batteri, le persone si ammalano sempre pi e gli ospedali diventano il pi popolare tipo di architettura. A dispetto dell'aria pontificale del dottore, le malattie stanno aumentando e le persone in buona salute sono sempre meno. Pi l'ospedale viene adornato e tecnicamente equipaggiato, minore la percentuale delle guarigioni. Che sia la medicina ortodossa, cos implicata nelle tecniche e nelle procedure per la sterilizzazione, a essere diventata sterile essa stessa? Forse che le basi filosofiche della medicina allopatica partono da una premessa inadeguata, un terreno sterile in cui la teoria batteriologica ha arenato le sue ricerche, mentre la gente soffre e muore inutilmente? Il grande batteriologo del nostro tempo, Ren Dubos, ha ricordato che i medici riuscivano a guarire i pazienti molto prima che si sapesse qualcosa sui batteri. Questi medici non avevano nessuna conoscenza dei sulfamidici o degli antibiotici, n dei vaccini e sieri per l'immunizzazione. Tuttavia le loro cure avevano successo. Possibile che il segreto delle loro guarigioni si basasse su un'abilit istintiva, altamente sviluppata, nel considerare il paziente come una persona intera, ovvero sulla loro intuitiva percezione della consapevolezza del paziente? E' possibile che il segreto stia non nel cercare una sola causa per una condizione, come fa il medico moderno trattando quell'unica causa, ma nel trattare le vibrazioni dell'uomo intero? Forse la risposta pu essere trovata in un'altra affermazione di Ren Dubos.

Batteri e virus diventano nocivi solo quando... (5)


Per quanto concerne i batteri, Dubos osserva che i batteri e i virus diventano nocivi solo quando l'equilibrio naturale del corpo disturbato. Altrimenti, perfino i pi 126 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

virulenti di questi batteri non fanno danno. E' interessante notare che praticamente impossibile infettare dei casuali volontari con una qualsiasi malattia ritenuta altamente contagiosa, se gli sperimentatori non sanno come perturbare il loro organismo in modo da creare le giuste condizioni. Dubos non il primo, n sar l'ultimo, a far notare l'errore della teoria batteriologica della malattia e le sue inadeguatezze. Come mai allora la medicina allopatica continua ad andare ciecamente verso la propria distruzione mentre il resto della societ progredisce? Un'affermazione che il dottor Oliver Wendell fece nel 16 secolo conserva tuttora la sua verit: "Credo fermamente che se l'intera farmacopea usata ora potesse essere affondata nell'oceano sarebbe meglio per il genere umano, e la cosa peggiore per i pesci". I sociologi dicono il vero quando affermano che l'uomo ha una forte resistenza psicologica a deporre i vecchi comportamenti e ad acconsentire alla fioritura di nuove idee? Che c' nella societ una forte tendenza a costituire un gruppo solidale che identifica se stesso con i modelli tradizionali fino a escludere le idee nuove? Le idee che sono frutto della convenzione diventano inerti, stagnanti; perdono la loro carica elettrica e acquistano un dogmatismo e una rigidit che pu essere cambiata solo da una evoluzione o da una rivoluzione. La scienza medica oggi torturata da questa inflessibilit; fin quando si conforma ai valori convenzionali, riesce a trovare i supporti e gli incoraggiamenti della societ dei mass media, che propongono queste idee all'opinione pubblica... Nella medicina ufficiale, se qualche libero terapeuta sceglie di vagabondare fuori del sacro collegio, allora vittima delle stesso forze psicologiche che portarono all'Inquisizione spagnola. Se questo discreto individualista ha fortuna, sar etichettato come sognatore, truffatore, ciarlatano o medicastro. Sono le ditte farmaceutiche che oggi conducono il gioco.

L'origine delle malattie (6)


Per la maggior parte, le malattie hanno origine nella coscienza, colpendo l'aura e indebolendo le cellule del corpo, per poi manifestarsi fisicamente. I miliardi di cellule del corpo umano, ciascuna delle quali un circuito elettrico, oscillano costantemente con una frequenza determinata e si mantengono cos, assorbendo la risonanza delle proprie frequenze (colori), che si trovano perennemente nell'atmosfera. Anche i germi hanno corpi luminosi. Il contatto delle frequenze dei germi con quelle delle cellule, indebolisce l'organismo e a lungo andare causa il suo squilibrio. In questo stato disarmonico, si indebolisce l'energia della cellula, necessaria per l'assorbimento dall'atmosfera delle frequenze che fungono da nutrimento, causando cos lo sviluppo ed il persistere della malattia.

La Cromoterapia (7)
Dopo aver analizzato l'organismo umano dal punto di vista vibratorio, pensiamo che possa essere assai interessante vedere l'approccio della cromoterapia nei confronti delle malattie e delle medicine. Punti di base della cura mediante il colore: 1. Tutti gli oggetti hanno particolari frequenze di vibrazione. 127 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

2. Tutti gli organi hanno particolari frequenze di vibrazione allo stato di salute. 3. La malattia una funzione alterata: la naturale risposta del corpo alla tensione. Una funzione alterata non altro che un cambiamento di frequenza, un innalzamento o un abbassamento di vibrazione causato da un agente di tensione di origine chimica, meccanica o termica. I batteri sono uno delle molte centinaia di agenti di tensione. Perci tutte le malattie hanno caratteristiche frequenze vibratorie. 4. L'applicazione dell'esatta frequenza - sia cibo, medicine ecc. - cambier la funzione alterata, perch il corpo ha la tendenza a tornare al modello originale se gliene viene data l'opportunit. 5. Le cellule hanno una certa selettivit nel ricevere i raggi e le vibrazioni come nel respingere quelli di cui non hanno bisogno. Se le cellule mancano di colore, che un altro modo di dire "cibo", esse cominciano a depolarizzare e cambiano la loro frequenza e perci il loro modello di crescita. 6. Il colore sbagliato o l'errato tipo di cibo tende a cambiare la frequenza del campo di forza elettromagnetico della cellula, e questa forza interagisce col campo di forza pi esteso dell'organo, il quale a sua volta interessa l'intero sistema; questi poi reagisce sul campo di forza del corpo nel suo complesso (tipica reazione a catena). Questo cambiamento porta alla fatica, e il grado di fatica causa di esaurimento e di morte. 7. Il colore, essendo vibrazione pura, il tipo razionale di terapia per la salute e la malattia, poich nella giusta forma, nel giusto posto, al momento giusto.

Riferimenti bibliografici
1) Estratto da: Radiations and Waves - Source of our life, di Giorgio Lakhovsky, Published by Emile L. Cabella, 228 East 45th St., New York City, USA, 1941. 2) Claudio Viacava, Onde elettromagnetiche - L'invisibile e la nostra salute , pagg. 171173, Xenia Edizioni, Milano, 1996. 3) Reuben B. Amber, Cromoterapia, colori e qualit della vita , pagg. 127-128, Xenia Editore, Milano, 1993. 4) Ibid., pag. 12. 5) Ibid., pag. 13. 6) B. Bhattacharyya, Teleterapia, pag. 123, Edizioni Mediterranee, Roma, 1994. 7) Reuben B. Amber, Cromoterapia, colori e qualit della vita , pagg. 11-12, Xenia Editore, Milano, 1993.

128 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 20 LA BIOFISICA (quinta parte) Premessa


Riassumiamo brevemente la costituzione delle cellule e la definizione del rapporto acido/basico. Per maggiori dettagli rimandiamo il lettore alla lettera "La salute del Corpo" n. 3. LE CELLULE Sono l'elemento fondamentale di cui sono composti tutti i tessuti di un organismo, sia esso umano, animale o vegetale. E' una singola unit di materiale vivente capace di autoriprodursi. Una cellula assomiglia ad un uovo e si compone di: 1. Nucleo (es. il tuorlo): la parte centrale adibita alla riproduzione e all'accrescimento della cellula. 2. Citoplasma (es. albume): l'elemento che consente alla cellula di contattare ed interagire con l'ambiente esterno; infatti in grado di irritarsi, contrarsi, assorbire, espellere e respirare. Nel citoplasma si trovano corpuscoli di varia forma e volume che fanno parte del sistema vivente della cellula (mitocondri, ecc.). ACIDO/BASICO - IL COMPROMESSO VITALE Tutte le reazioni, che definiscono le condizioni essenziali di un ambiente in cui la "vita" sia possibile, si svolgono nell'ambito di determinati valori, tra questi il pi importante il rapporto acido/basico. All'interno del nostro organismo questo rapporto dovrebbe sempre rimanere costante, si possono per creare delle condizioni troppo acide (per eccesso di potassio) oppure troppo basiche (per eccesso di sodio). Per misurare il rapporto acido/basico viene utilizzato un termine di paragone chiamato "pH". Nel campo medico, il pH viene utilizzato per misurare il liquidi organici ed in particolare il sangue, la saliva e l'urina. Questi liquidi vengono definiti: - ACIDI, quando il pH compreso tra 0 e 7,06; - NEUTRI, quando il pH uguale a 7,07; - BASICI o ALCALINI, quando il pH compreso tra 7,08 e 14,14.

LE ENERGIE SEGRETE DEGLI ALIMENTI (1) La ricerca del Dr. A. George Wilson
Intorno al 1960, il Dr. Wilson complet lo sviluppo di un'apparecchiatura elettrica molto sensibile che chiam "Neuro-Micrometro". Questo strumento, una volta

129 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

collegato con elettrodi in contatto con la superficie del corpo di una persona, in grado di registrare il flusso di elettricit che scorre nei suoi nervi. Il Neuro-Micrometro in grado di misurare: Rapporto acido/basico Energia che scorre nei nervi Energia funzionale Ossidazione delle cellule Riserva di energia organica Tensione emotiva Tossicit organica

Con l'ausilio del Neuro-Micrometro, si pu ottenere un'indicazione abbastanza approssimata della condizione di alcuni organi interni oppure delle ghiandole endocrine. Queste misurazioni diventano possibili in quanto vi sono sul corpo dei punti riflessi (probabilmente sono gli stessi utilizzati nell'Agopuntura, n.d.t.).

Cos' la salute?
Per definire la condizione di "buona salute", la cosa migliora da fare esprimersi in termini di energia funzionale, una forma di corrente nervosa, anche chiamata "bioelettricit", che fornisce gli impulsi necessari al movimento degli arti ed alla vitalit di tutte le cellule che costituiscono il nostro organismo. Va sottolineato il fatto che tale energia non potr mai essere fornita da alimenti cotti, surgelati o provenienti da animali morti. L'elettricit definita come "un'onda di elettroni che sono costretti a muoversi da atomo ad atomo". Vi sono molti modi per creare dell'elettricit, quella nel nostro organismo causata da reazioni chimiche (come quando si carica una batteria) che avvengono nelle cellule; tale processo prende il nome di "ossidazione". L'ossidazione avviene come conseguenza dell'assorbimento di ossigeno e nutrimento da parte delle cellule. Nel momento che l'ossigeno e gli elementi nutritivi giungono al loro nucleo, e ne diventano parte integrante, viene a crearsi una minuscola corrente elettrica che ammonta a circa un 50-milionesimo di Volt. Questa corrente, anche se appare assai debole, sufficiente per mantenere in vita una cellula e, quando si combina con quella di altre cellule (come accade nel cervello), diventa sufficiente per causare un flusso di energia nervosa che, qualora diretto verso una parte dell'organismo, prende il nome di "impulso nervoso" e pu produrre un'azione. Siccome sono gli alimenti che assumiamo che permettono la generazione di questa energia, spetta agli stessi il compito di mantenere l'integrit termica, chimica, strutturale e funzionale del corpo. Questi quattro fattori sono ugualmente importanti ma, purtroppo, solo i primi tre sono stati presi nella dovuta considerazione. Quanto il cibo, possa essere correlato alla generazione dell'energia che mantiene le attivit funzionali del corpo, stato infatti un argomento alquanto trascurato.

Le nuove considerazioni nel campo della dieta

130 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La prima cosa da fare, nella ricerca di una dieta ottimale, dovrebbe essere l'attenta considerazione dell'effetto che essa avr sulle cellule dell'organismo, sul rapporto acido/basico e quanto potr aumentare o diminuire l'energia nervosa disponibile. Il Dr. Wilson enumera quattro modi nei quale una dieta scorretta pu interferire nel buon funzionamento delle cellule: 1. Incapacit di provvedere il giusto nutrimento alle cellule, sia per i processi di ossidazione che per la creazione di nuove cellule. 2. Creazione di eccessiva acidit, che interferisce con i processi ossidativi delle cellule. 3. Incapacit di creare l'acidit sufficiente a creare la differenza di potenziale necessaria per permettere il fluire dell'energia lungo i nervi del corpo. 4. Eccessiva assunzione di alimenti che pu ostacolare la circolazione dei fluidi all'interno dell'organismo. Se i fluidi non circolano liberamente i nutrimenti non possono giungere alle cellule nella dovuta quantit e non vi potr neppure essere un'adeguata eliminazione dei rifiuti dovuti alla loro attivit. Entrambi questi fattori creano una malnutrizione delle cellule: l'unica fattore, secondo il Dr Wilson, che sta alla base di molte malattie, specialmente quelle croniche.

La ricerca dell'Ing. Andr Simoneton (2)


L'ing. Simoneton, francese, ha speso ben 20 anni facendo ricerche sull'effetto che gli alimenti possono avere sul corpo umano. Poich tutto ci che vive, compreso il nostro organismo, emette radiazioni, egli si chiese quali radiazioni lo indeboliscono e quali lo fortificano. Per portare avanti le sue ricerche us un contatore Geiger, una camera ionizzante di Wilson, il Biometro di Bovis (vedi La salute del Corpo n. 18, n.d.r.), che graduato in Angstroms (A) e pu misurare anche le onde che sono lunghe solo un decimilionesimo di millimetro. Con tali strumenti fu in grado di stabilire che ogni essere umano emette delle radiazioni attorno ai 6200/7000 Angstroms (questa lunghezza d'onda corrisponde al colore rosso dello spettro solare). Constat anche che al di sotto dei 6500 A l'organismo non pu pi mantenersi in buona salute e compare la malattia. Colore Infrarosso Rosso Arancio Giallo Verde Blu Indaco Violetto Ultravioletto Raggi X Lunghezza d'onda in Angstrong 7601-9000 6201-7600 5901-6200 5801-5900 5201-5800 4501-5200 4301-4500 3901-4300 3001-3900 2600-3000 Radiazioni indispensabili per la vita I I I Radiazioni insufficienti per la vita I ma comunque utili I I Radiazioni nocive per gli esseri umani

Per mantenersi con vibrazioni ad una lunghezza d'onda superiore ai 6500 A (verso l'infrarosso) il nostro organismo deve continuamente adattarsi all'influenza di ogni 131 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

specie di radiazioni, siano esse dovute a: pensieri, emozioni, alimentazione, medicamenti, radiazioni cosmiche, solari, terrestri, ecc. Un ruolo assai importante, per il mantenimento della buona salute, viene pertanto rivestito dagli alimenti, dalle bevande, dal modo di vita e dall'ambiente in cui si vive. Prove di laboratorio, effettuate su animali, hanno dimostrato che gli alimenti sintetici, pur fornendo un'alimentazione equilibrata dal punto di vista qualitativo e calorico, non sufficiente per fornire uno sviluppo normale. Questo significa che oltre ai consueti elementi (proteine, carboidrati, ecc.) gli alimenti devono anche possedere delle "vibrazioni energetiche", capace di mantenere la vita. Una volta fatte queste considerazioni, l'Ing. Simoneton controll un gran numero di alimenti che suddivise nelle 4 grandi categorie riportate qui sotto.

Le qualit vibrazionali e vitali dei cibi (3)


1 - ALIMENTI SUPERIORI, con vibrazioni sopra i 6500 A: - tutta la frutta fresca ben matura e relativi succhi (fatti in casa e subito ingeriti), - quasi tutti gli ortaggi ed i legumi crudi o cotti con temperatura non superiore ai 70 gradi. Il grano, i farinacei, la farina ed il pane integrale; i dolci fatti in casa, - tutta la frutta oleaginosa ed i loro oli essenziali, le olive, le mandorle, i pinoli, le noci, i semi di girasole, le nocciole, la noce di cocco e la soia, - il burro freschissimo di giornata, i formaggi NON fermentati, la crema del latte e le uova di giornata. 2 - ALIMENTI DI APPOGGIO , con vibrazioni da 6500 a 3000 A: - il latte fresco appena munto, il burro normale, le uova non di giornata, il miele, lo zucchero di canna, il vino, l'olio di arachidi e le verdure scottate in acqua bollente. 3 - ALIMENTI INFERIORI, con vibrazioni dai 3000 in gi: - la carne cotta, i salumi, le uova dopo il 15 giorno, il latte bollito, il the, il caff, le marmellate, il cioccolato, il pane bianco, tutti i formaggi fermentati. Questi alimenti sono quasi tutti proteici, e basta una piccolissima deficienza del fegato o dell'apparato digerente, affinch diventino intollerabili per l'organismo. 4 - ALIMENTI MORTI, senza alcuna vibrazione: - le conserve alimentari, le margarine, tutte le pasticcerie ed i dolci fatti con farina raffinata e prodotti industriali, i liquori e gli alcoolici, lo zucchero raffinato (bianco). Anche la freschezza degli alimenti un fattore di primaria importanza. Alcuni procedimenti, che normalmente vengono usati in cucina, alterano o distruggono alcune qualit dei nostri cibi, un esempio ce lo forniscono le pentole a pressione e la cottura in acqua bollente. I cibi cucinati a vapore conservano invece parte delle loro propriet. Gli alimenti conservati mediante la "pastorizzazione", NON contengono quasi pi nulla delle loro qualit vibrazionali (irradianti); mentre quando sono trattati con processi disidratanti, le conservano in gran parte. Tutti i cibi che hanno un elevato potere vitaminico, hanno pure ottime vibrazioni e possono essere classificati come "eccellenti". Questi alimenti sono sufficienti al mantenimento della vita se assunti con un'alimentazione VEGETARIANA intelligente. 132 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Fra gli alimenti superiori, i frutti maturi hanno tutti una lunghezza d'onda tra gli 8000 ed i 10.000 A. Le loro vibrazioni vengono liberate nello stomaco, dando una sensazione di benessere. Affinch le mucose ne traggano il maggior profitto opportuno mangiare la frutta a digiuno, cio al mattino o nel tardo pomeriggio. NON mangiate la frutta non matura, come spesso viene venduta, le sue vibrazioni non sono valide per l'organismo; lo prova il fatto che sono di difficile digestione. Quanto detto per la frutta valido anche per le verdure. Le possibilit vibratorie degli alimenti non resiste oltre i 70 gradi, qualsiasi cottura che superi questi valori rende il cibo povero di elementi vitali. L'unica eccezione la patata, che una volta cotta al forno o nell'acqua presenta ancora circa 6500 A. Ci accade anche con altri tuberi, salvo la barbabietola, la carota, il ramolaccio che, quando sono maturi, misurano dai 7000 agli 8000 A. La stessa rilevazione si ottiene dai legumi freschi e maturi (fagioli, fave, piselli, lenticchie). Questi, per, una volta essicati, gi dopo qualche settimana presentano una debole radiazione che scompare nel giro di qualche mese; ecco perch spesso sono indigesti. Il miglior modo di mangiare le insalate quello di prepararle con molte qualit di verdure, ad es. insalata, carciofi, asparagi, carote, olive, barbabietole, cipolle, ecc. Gli spinaci, i carciofi, le zucchine ed i funghi possono essere consumati anche crudi tagliati a fettine. Queste mescolanze, se condite con olio extra vergine di oliva, forniscono ottime vibrazioni che vanno da 8000 a 11.000 A. Anche i funghi sono molto importanti in quanto emettono onde di 8500 A. Simoneton, ha rilevato che i prodotti vegetali venduti nelle citt hanno gi perduto da un terzo alla met delle vibrazioni utili al corpo umano. Se a tutto ci si aggiunge la cottura per bollitura, in essi NON rimane pi NULLA di valido. Qualcuno ha osservato che le verdure gonfiano lo stomaco: ci vero solamente quando si mangiano quelle con vibrazioni inadeguate; di quelle cotte nell'acqua, ad esempio, rimane solo la cellulosa. La base del nutrimento dell'uomo il grano, questi occupa una posizione importante nella scala delle vibrazioni: 8500 A. Alcuni osservano che il grano difficoltoso da masticare, basta macinarlo a grana grossa ed ecco risolto il problema. Un piatto contenente grano (chicco o grano spezzato, non farina) ha una vibrazione di 9000 o 10.000 A. Il grano germogliato rappresenta un alimento perfetto con vibrazione molto energetiche, tra gli 8000 ed i 10.000 A. E' anche possibile mescolarlo con altri cereali preparando piatti assai gustosi. La pasta fatta in casa, cio fresca, ha una radiazione uguale a quella del grano, mentre in quella seccata venduta in commercio le radiazioni sono quasi nulle. Gli oli hanno all'incirca le stesse vibrazioni del frutto da cui provengono. L'olio di oliva, ad es., misura 8500 A e, dopo 6 anni, arriva a 7500 A. Attenzione che quando l'olio di oliva decolorato e deodorizzato, si abbassa a 4000 A circa e gli oli estratti con solventi dalle sanse, NON contengono pi nulla. Se possibile preferibile utilizzare gli oli vegetali che, come si verificato, perdono solo dopo molti anni le loro propriet. Sembra che nell'antichit il piatto base fosse pane integrale o semintegrale intriso nell'olio di oliva, il resto era companatico. Gli studi del Simoneton hanno dimostrato che il latte vaccino NON un alimento adatto per la salute dell'uomo. Alla mungitura presenta 6500 A; dopo 6 ore 6000; 133 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

dopo 14 ore 5000; dopo 18 ore 4000; dopo 48 ore 2000; dopo 56 ore 1000 A e dopo la pastorizzazione quasi 0 (zero) A. Il burro perde di giorno in giorno la sua vibrazione, dopo 40 giorni non ne ha pi del tutto. Tuttavia la conservazione in frigorifero rallenta questo processo. Le uova appena deposte danno 6500 A, sono perci identiche alle vibrazioni di una persona sana; la polvere d'uovo, invece, NON contiene pi nulla: solo cenere morta!. Utilizzate prodotti integrali, non raffinati dall'industria, la quale toglie al prodotto appena colto la parte migliore, per poi elaborarlo e rivenderlo nelle farmacie a prezzi vertiginosi. Tutto ci potr sembrare stupido ma sono cose che avvengono nella realt. Ricordate che la Natura produce tutto ci di cui avete bisogno. Un detto antico, trasformato, vi aiuter a regolarvi: "Cibi e buoi dei paesi tuoi". Limitate la carne (anche salumi, pollo e pesce sono carne), come facevano i nostri nonni che l'assumevano solo a Natale, Capodanno, Pasqua, ai matrimoni, ai compleanni ed agli onomastici. Essere quasi vegetariani significa tenere sotto controllo ogni problema. Buona norma, al giorno d'oggi, integrare una sana alimentazione, con prodotti naturali come le alghe, verdi o brune, a seconda dei casi. Esse contengono oltre a tutto anche la Niacina che scioglie i grassi dai tessuti; inoltre le alghe aiutano l'eliminazione delle scorie in quanto equilibrano la flora intestinale, disinfiammano la mucosa gastro-intestinale, ed aiutano la normalizzazione dell'equilibrio acido/basico. E' anche consigliabile utilizzare i seguenti prodotti: germe di grano, polline di fiori, propoli, miele, lievito di birra, yogurt naturale, acidulato (aceto) di mele, argilla per via orale, limone spremuto in acqua. Sono anche assai validi: estratto di ortica, fieno greco grattugiato e mescolato ad un po' di miele. In certi casi pu anche essere benefica 1 punta di cucchiaino da the, di Cloruro di Magnesio sciolto in mezzo bicchiere di acqua da bere al mattino a digiuno. Questo sale contenuto in notevole quantit nel sale marino integrale, un ottimo rinforzante del sistema immunitario e tonico del sistema nervoso e muscolare. E' adatto in tutte le malattie cosiddette infettive in quanto aumenta notevolmente la potenza fagocitaria dei globuli bianchi.

I Vegetali Frondosi (1)


Fra le scoperte pi importanti, emerse dalle ricerche con il Neuro-Micrometro, si pone la conoscenza dei grandi benefici ottenibili dalle fronde dei vegetali. Mentre da sempre conosciuto che questi sono "cibi protettivi", non si mai considerato il loro apporto all'energia vitale dell'organismo. Tali vegetali, oltre a possedere un altissimo livello di energia, sono gli unici alimenti in grado di bilanciare in modo soddisfacente i pasti a base di proteine, facendo in modo che il corpo possa assimilare le medesime senza dover attingere alle energie di riserva. Le misurazioni fatte, hanno mostrato come le foglie dei vegetali abbiano un valore energetico maggiore di quello dello stelo e delle radici. Ci dovuto al fatto che le fronde sono pi interessate dai raggi del sole. Siccome la cottura riduce la vitalit dei vegetali il Dr. Wilson consiglia di assumere almeno due vegetali crudi insieme ad uno cotto.

134 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La barbabietola rossa, sedano, senape, kale, lattuga, indivia, rapa, carota ed erba medica offrono le foglie pi cariche di energia.

135 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

CONOSCERE LE CALORIE Cosa sono e come si misurano


La dietologia ufficiale insegna che quando un cibo viene ingerito, viene dapprima triturato nella bocca, poi scomposto nei suoi elementi fondamentali e quindi assorbito dall'organismo. A questo punto subisce, ad opera dell'ossigeno, un'ulteriore trasformazione chimica (ossidazione) che produce calore, come se l'organismo "bruciasse" in tanti piccoli fuochi i prodotti ingeriti. Il calore (energia termica o calorie), che un alimento in grado di produrre, pu essere misurato con una speciale apparecchiatura di laboratorio. Tale misura viene espressa in "calorie" (unit di energia termica). Una caloria corrisponde alla quantit di calore capace di far aumentare di 1 C la temperatura di 1 litro d'acqua. Le calorie fornite dai principi nutritivi sono le seguenti: 1 1 1 1 grammo di proteine produce circa 4,5 calorie, grammo di grassi produce circa 9 calorie, grammo di carboidrati produce circa 3,75 calorie, grammo di alcool etilico produce circa 7 calorie.

Il concetto di caloria incompleto ed ingannevole


Come abbiamo visto pi sopra le calorie vengono misurate facendo bruciare gli alimenti in laboratorio. Questa misura, pertanto, NON prende affatto in considerazione l'energia che il corpo deve utilizzare per digerire ed assimilare gli alimenti. In altre parole la dieta ufficiale ci dice quante calorie vengono fornite da un certo alimento ma NON ci informa affatto di quante calorie il corpo deve consumare per poterlo digerire, assimilare e liberarsi dalle tossine derivate da tali processi. Pertanto il concetto di caloria incompleto e molto ingannevole. Un pezzo di carne, ad. es, che teoricamente fornisce circa 4,5 calorie al grammo, ne consuma probabilmente altrettante nelle tre ore necessarie per la sua digestione ed assimilazione. Questo spiega perch alcune diete si basano sulla carne per far dimagrire. Il Dr. Wilson, ha verificato che un alimento introdotto nel corpo umano, si trova in un ambiente assai diverso da quello in cui viene "bruciato" per valutarne le calorie. Questa verifica stato fatta misurando il flusso di energia nervosa nel corpo prima e dopo pasti composti di vari tipi di alimenti. Si cos riscontrato che certi alimenti (vedi pi sopra la classificazione per vibrazioni vitali) costringono il corpo ad un grande dispendio di energia per poterli utilizzare. Questa manifestazione energetica ha portato a credere che gli alimenti in oggetto accrescano l'energia corporea, mentre vero il contrario: terminati i processi digestivi ed assimilativi il corpo si ritrova con le riserve energetiche diminuite.

136 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Riferimenti bibliografici
1) Dr. A. George Wilson, A New Slant to Diet, Standard Research Laboratories, 10th, Ave. and Jersey St., Dencver, Colorado (U.S.A.), 1960. 2) Andr Simoneton, Radiations des Aliments, Le Courrier de Livres, Paris. 3) A. Taum, G.P. Vanoli, Guida alla salute naturale, pagg. 243-246, Guide Vanoli, via A. Cesalpino 26/a, 20128 Milano, 1991.

137 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La Salute del Corpo - 21 ACIDO/BASICO: EQUILIBRIO VITALE Premessa


Per una buona comprensione del contenuto di questa lettera suggeriamo di rivedere i concetti di "cellula" e "rapporto acido/basico" come esposti succintamente nella lettera precedente o in dettaglio nella lettera "La Salute del Corpo" n. 3. Importante: affinch l'equilibrio vitale delle cellule si possa mantenere, il nucleo deve presentare una reazione acida ed il citoplasma basica o alcalina. Questa differenza fondamentale, in quanto permette lo scambio di nutrimenti e informazioni tra nucleo e citoplasma. Solo in presenza di una differenza pu avvenire uno scambio, la batteria fornisce corrente proprio perch i suoi poli hanno un potenziale elettrico differente. Se l'ambiente in cui vivono le cellule diventa molto acido questa acidit penetrer all'interno delle cellule acidificando il citoplasma. Siccome un citoplasma acido non pu scambiare informazione e nutrimenti con un nucleo altrettanto acido, le cellule si deteriorano e causano tumori o altre malattie da degenerazione cellulare. Aminoacidi: sono i costituenti delle proteine, se ne contano una ventina. Il corpo riduce gli alimenti proteici in aminoacidi e quindi usa quelli pi adatti per creare le proteine che gli sono necessarie (per maggiori ragguagli vedere "La Salute del Corpo" n. 11). Grano: la pi piccola unit di misura per i pesi, equivale a 0,64799 grammi. Omotossicologia: la prima grande innovazione in Omeopatia dopo Hahnemann, rappresenta il passaggio dell'Omeopatia dalla filosofia empirica alla rigorosit scientifica. Osmosi : un fenomeno per cui alcune sostanze riescono ad attraversando una membrana semi-permeabile: per es., la pergamena e la membrana che ricopre le cellule. Tossina: rifiuto organico dovuto alla digestione di determinati cibi, stress, malattia o altro.

138 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

I DANNI PROVOCATI DA UN ECCESSO DI ACIDITA' ORGANICA (1)


Tutte le morti sono dovuto ad situazione progressiva di acidit organica. Cee W. Crile M.D.

Il punto di vista dell'Omotossicologia (2)


Secondo l'insegnamento di H.H. Reckeweg, fondatore dell'Omotossicologia, tutti quei processi, quadri clinici e manifestazioni che noi chiamiamo malattie sono espressione della lotta dell'organismo contro tossine per renderle innocue e poi espellerle. L'organismo pu vincere od anche perdere questa battaglia, in ogni caso quei processi che noi chiamiamo malattie non sono altro che utili funzioni biologiche, tendenti alla difesa contro i veleni, finalizzate cio alla disintossicazione naturale. L'organismo cerca comunque e sempre di compensare i danni che ha subito e che non riuscito nel frattempo ad eliminare.

I danni provocati dall'acidosi (3)


E' ormai riconosciuto da molte autorit, il fatto che molte malattie si sviluppano a causa di una riduzione delle funzioni organiche ed un abbassamento della resistenza dell'organismo a causa di una condizione di acidosi cronica. A questo riguardo il Dr. George W. Crile, direttore della Clinica Crile in Cleveland, uno dei pi famosi chirurgi del mondo, cos si esprime: "Non esiste la morte naturale. Tutti i casi cos definiti sono soltanto il punto finale di una progressiva acidificazione dell'organismo." L'acidosi, infatti, precede e causa le malattie. Anche un corpo originariamente sano alla fine soccombe sotto le malattie fisiche quando la sua stessa produzione di acido si accumula ad un punto tale in cui non pu pi opporvi resistenza e, conseguentemente, diventa suscettibile ai germi, al freddo, alla fatica o all'esaurimento nervoso. Quando il livello di tossine nel corpo raggiunge il massimo tollerabile l'organismo inizia un'azione di pulizia che pu prendere varie forme, tra cui: diarrea, mal di testa, raffreddore, eruzioni della pelle, ascesso, foruncoli, reumatismo, infiammazione degli occhi o altri organi, catarro, sensazione di freddo, febbre e tutta la complessa casistica di sintomi che viene riconosciuta con i nomi delle varie malattie. Ma tutte queste problematiche hanno un'origine comune: un accumulo di rifiuti acidi nel corpo.

La probabile causa di tutte le malattie (4)


Bernard aveva ragione, il microbo non conta nulla, sono le condizioni del nostro organismo che contano. Pasteur Praticamente tutti dolori, le patologie e la distruzione delle cellule dovuta ad un eccesso di acidit del sangue, dovuta all'assunzione di una quantit troppo elevato di proteine, specialmente quelle dei prodotti animali (carne, pesce, pollame, salumi 139 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

e formaggio). Comunque anche le proteine vegetali, come i semi ed i cereali, quando sono assunte troppo spesso o in notevole quantit, possono causare questo tipo di tossicit. Il Dr. Bieler afferma che la causa principale dell'acidit organica va ricercata nell'assunzione di proteine in eccesso che disturbano alquanto l'equilibrio dell'azoto. Una condizione acida, generata da una dieta con molte proteine, distrugge effettivamente le cellule del corpo, pertanto delle nuove cellule devono essere costruite ... ... L'effetto a lungo termine di una dieta con molte proteine sempre deleterio per la salute; crea infatti a un'accumulazione di prodotti di rifiuto dovuti alla loro digestione ed assimilazione, che acidificano l'organismo. Per esempio, il lavoro del fegato e dei reni in grado di espellere solo circa 8 grani di acido urico nell'arco delle 24 ore mentre 500 grammi di carne possono generare fino a 18 grani di acido urico. Ne consegue ad ogni pasto a base di carne una parte dell'acido urico che verr generato sar accumulato nel corpo. Questo fenomeno, nel tempo, potr provocare la gotta, reumatismi o le varie forme di artrosi ... Dopo un pasto, i nutrimenti e le tossine (rifiuti organici) derivanti dalla digestione, fluiscono dal tratto intestinale nel sangue e nel sistema linfatico. Mediante l'osmosi i nutrimenti e le tossine si apriranno anche un passaggio verso il citoplasma all'interno delle cellule dell'organismo. Tutte le cellule hanno una caratteristica comune: il citoplasma ha una reazione alcalina (negativa) e il nucleo ne ha una acida (positiva), ci crea una differenza di potenziale elettrico tra il citoplasma ed il nucleo. Questa differenza di potenziale elettrico determina la vitalit delle cellule. Quando il sangue porta con s molte sostanze acide, per esempio le tossine, le stesse possono penetrare all'interno delle cellule e neutralizzare l'alcalinit del citoplasma. Se l'alcalinit del citoplasma si riduce sotto un certo livello la cellula si ammala ed eventualmente pu anche morire. Se la concentrazione delle tossine nella circolazione del sangue pi alta di quella presente nelle cellule le sostanze tossiche continueranno a fluire nel citoplasma delle cellule ed, eventualmente, possono creare dei microscopici cristalli. Periodicamente, durante i periodi di vitalit elevata, il corpo tenta di correggere questa condizione attraverso un lavoro di purificazione. Questo lavoro tende a riportare l'organismo nella condizione di buona salute e crea delle crisi che vengono interpretate come "malattie". Le prime crisi di purificazioni creano delle "malattie" acute. Se l'organismo viene ostacolato in quest'opera di pulizia, le tossine aumenteranno e si verranno a creare le condizioni perch sopravvengano malattie di tipo cronico, ovvero in grado di durare negli anni.

Perch si crea dell'acidit nell'organismo? (5)


Ogni giorno che passa il cibo e le bevande che utilizziamo stanno diventando sempre pi "produttrici di acido", specialmente i pasti veloci come quelli offerti dai fast-food e gli alimenti precotti. Anche i dolci ed i dessert formano acido cos come il caff, il vino e la birra. Un'altro elemento che crea acidit un'alimentazione

140 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

eccessiva. Va notato che anche coloro che seguono una dieta vegetariana possono ritrovarsi con un alto livello di acidit se consumano troppi cereali. Le preoccupazioni, l'ansia, la paura e gli altri stress sono altri fattori in grado di produrre acidit organica, e cos pure le sostanze inquinanti e le eventuali tossine presenti nell'ambiente in cui viviamo.

Una nuova luce sull'equilibrio acido basico (6)


Una certa acidit del corpo necessaria alla manutenzione della vita; se non vi fosse non vi potrebbe neppure essere la circolazione di energia lungo i nervi. E' infatti necessaria una differenza di polarit elettrica affinch tale flusso possa aver luogo. Quando un'area diventa malata o danneggiata, vi un'accelerazione di energia nei suoi confronti, perch il primo effetto di una malattia o di un danneggiamento quello di aumentare il grado di acidit dell'area colpita. Con l'aumento di acidit cambia anche il potenziale di quella area e questo fatto aumenta il flusso di energia proveniente dal cervello e, con essa, aumenta pure il flusso del sangue in arrivo. Come si pu facilmente immaginare l'aumento dell'energia nervosa e del flusso del sangue creano un maggior potere curativo nella zona colpita. Comunque bene sottolineare che una quantit maggiore o minore del necessario sconvolge il processo di guarigione. Un'eccesso di acidit nei tessuti dell'organismo stimola infatti un flusso di energia nervosa troppo grande e, se questa condizione permane troppo a lungo, interferisce con la capacit delle cellule del cervello di continuare a fornire l'energia nervosa richiesta. Una diminuzione di tale capacit conduce ad una minor differenza di potenziale tra il cervello e il resto del corpo. Quando questa differenza si annulla, come accade nei casi di severa acidosi, ne consegue la morte. Infatti il mantenimento della vita possibile solo quando viene mantenuta una differenza di polarit elettrica tra il cervello e le altre parti del corpo. Spesso un'acidit eccessiva causata da una dieta sbagliata; pertanto il rimedio giace in un'alimentazione adeguata. Nel passato si sono elaborati vari mezzi per esaminare l'acidit e alcalinit del sangue, orina, saliva e feci. Lo sviluppo e l'utilizzo del Neuro-Micrometro cre per una sorpresa quando venne alla luce che tali misurazioni non davano affatto l'indicazione di quanto fosse il grado di acidit o alcalinit presenti "realmente", si sono addirittura trovati dei casi in cui la persona aveva un livello di acidit organica maggiore del normale per denunciando una situazione alcalina nei fluidi corporei che venivano misurati. La ragione di questi errori di misurazione vanno ricercati nel fatto che la misura dell'acidit del sangue, saliva, feci ed orina cambia la in relazione a ciascuno pasto, e perci fluttua da un pasto all'altro, mentre l'acidit nei tessuti organici varia molto pi lentamente.

Esami statici e dinamici (7)


Lavorando nel campo della Radiestesia Medica si possono fare degli esami della situazione acido/basico alquanto diversi da quelli in uso attualmente. Tali esami (ad esempio quelli citati qui sopra), sono infatti "statici", perch, come un'istantanea,

141 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

rivelano una condizione di fatto esistente in quel momento ma NON indicano quale lavoro l'organismo sta facendo per mantenere tale condizione. Con la Radiestesia Medica possibile, per esempio, scoprire che una persona, la cui acidit del sangue appare perfetta agli esami consueti, presenta tale condizione perch il corpo "compie una continua correzione" prelevando il calcio necessario, cos come altri minerali, dalle ossa. Sarebbe perci auspicabile, che gli esami attuali fossero riveduti al fine di verificare il lavoro fatto dall'organismo per compiere la correzione che abbiamo esaminato, e non la valutazione di una situazione comunque gi corretta organicamente.

La vera causa dell'osteoporosi (8)


Per poter sopravvivere il corpo deve mantenere il sangue ad un pH pari a 7.4: un valore leggermente alcalino, un valore neutro sarebbe invece rappresentato da un pH = 7.0. In presenza di un'acidit eccessiva il corpo utilizzer parte del calcio presente nelle ossa per ridurre l'acidit. Perch? Perch se non agisse in questo modo si creerebbe una situazione di pericolo, non solo per salute ma per la sua stessa sopravvivenza. Il corpo, per neutralizzare l'acido in eccesso, utilizzer anche le sue riserve di potassio. In questa situazione un'individuo perde dei minerali preziosi che non possono essere assorbiti dal cibo ingerito, non solo ma anche gli eventuali supplementi alimentari non potranno essere utilizzati a causa dell'ambiente acido che si venuto a formare. Si pu facilmente comprendere come questa situazione possa dar luogo all'osteoporosi, classica malattia dovuta ad una mancanza di calcio nelle ossa. Se questa situazione dovesse persistere le stesse cellule si saturerebbero di acido e si creerebbero i presupposti per altre innumerevoli malattie. Alcuni sintomi che dichiarano un aumento di acidit sono: la stanchezza senza ragione, il sentirvi vuoti e nervosi. La presenza di dolori muscolari, stitichezza, problemi digestivi ed acidit di stomaco.

I CIBI CHE ALCALINIZZANO E GUARISCONO La chimica della frutta (9)


Tutta la frutta, una volta digerita, lascia delle ceneri alcaline. Si pu determinare se un alimento acido o alcalino esaminando appunto le ceneri residue dopo la sua digestione. Se i minerali alcalini (calcio, potassio, sodio e magnesio), predominano su quelli acidi (cloro, azoto, zolfo e fosforo), quell'alimento sar classificato come alcalino. Tutti i cereali, ad eccezione del miglio, lasciano delle ceneri acide. Grano ed avena sono i pi acidi di tutti. Poich frutta e vegetali, contengono acido citrico ed altri acidi, avranno una digestione con caratteristiche acide ma, a causa del loro alto contenuto di minerali alcalini, una volta immessi nel sangue forniranno una reazione alcalina. Questi cibi aiutano perci ad eliminare i rifiuti acidi prodotti dal metabolismo. 142 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

L'alcalinizzazione (10)
La nostra salute dipende dall'equilibrio acido-basico del sangue. Ogni forma di malattia indica pertanto una condizione anomala del corpo generalmente dovuta al fatto che questo equilibrio stato disturbato: generalmente si tratta di una condizione in cui troppo acido stato accumulato. Perci, nel caso in cui si contratta una malattia, la cosa migliore da fare quella di eliminare l'acido in eccesso nel pi breve tempo possibile. Questo permetter ai tessuti di autoripararsi attraverso un ambiente adatto con un pH piuttosto alcalino. Questo cambiamento, chiaramente, dovrebbe essere ottenuto con il cibo, e non con le medicine, perch il cibo l'unico mezzo naturale e salutare per mantenere il livello di alcalinit corporea sufficientemente alto da garantire un'ottima salute. I principali cibi alcalini sono: la frutta, i vegetali ed i loro succhi. Veramente non vi nulla che abbia la capacit di alcalinizzare maggiore dei succhi freschi di frutta e verdura cruda. Di regola i succhi della frutta sono pi appetitosi, ma quello dei vegetali ha un'azione pi potente. Attenzione che non stiamo parlando dei succhi posti in commercio, bens di quelli fatti in casa con la centrifuga o il frullatore. Succhi da assumere, centellinandoli, subito dopo la loro preparazione.

Corpo pulito = Salute migliore (11)


I rifiuti accumulati nel colon, spesso per molti anni, si presentano induriti e putrefatti e determinano un grande sforzo grande per gli organi escretori (eliminativi), disturbando specialmente il funzionamento del fegato e quello dei reni. Si viene pertanto a creare una catena di reazioni: grassi, proteine e carboidrati non sono propriamente digeriti ed assimilati; l'equilibrio dei liquidi organici viene disturbato; il corpo intero messo sotto stress. Il colon, che in effetti un sistema di pulizia, per negligenza ed abuso pu trasformarsi in una fognatura. Fintanto che quest'organo si mantiene pulito e normale, noi stiamo bene e siamo felici. Quando lasciamo che la feci vi ristagnino, verser i veleni della degenerazione nel sangue, con il loro contenuto di fermentazione e putrefazione. Il sangue, a sua volta, avvelener il cervello ed il sistema nervoso, creando delle condizioni di depressione mentale ed irritabilit; avvelener il cuore rendendoci deboli e disattenti, avvelener i polmoni dando all'alito un cattivo odore; avvelener gli organi digestivi creando pesantezze e gonfiori; avvelener il sangue dando alla pelle un colorito giallastro ed un'apparenza poco sana. In breve, ogni organo del corpo ne sar avvelenato, e noi invecchieremo prematuramente, sembreremo e ci sentiremo vecchi, le nostre giunture saranno rigide e dolorose; ci ritroviamo con neuriti, vista indebolita ed un cervello offuscato ed il piacere di vivere non esister pi.

Conclusione
Lo stress ed ogni alimento o medicinale che aumenta l'acidit dell'organismo rappresentano un veleno per la nostra salute!

143 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Questo la medicina ufficiale lo conosce molto bene ma non lo tiene nella bench minima considerazione. Volete verificarlo? Provate a chiedere al vostro medico quanto un alimento od un medicinale modifica il pH del vostro organismo!

144 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

L'INCAPACITA' DI VEDERE CON IL PROPRIO NASO (12)


... omissis ... Tutti oramai si accorgono (avete mai provato a parlare con gli infermieri e i medici degli ospedali quando sono in vena di sincerit?) delle conseguenze delle cure massicce a base di chemioterapia e terapia radiante. Non si contesta che, in alcuni casi ben determinati queste cure siano utili, ma quello che indigna il fatto che vengano usate massicciamente sempre, anche quando tutti vedono che non servono a nulla se non a distruggere la qualit della vita dell'ammalato e a fargli trascorrere gli ultimi mesi in condizioni terribili. Non sarebbe meglio invece usare metodi meno cruenti che, invece di distruggere le residue possibilit di difesa dell'organismo, le esaltino in modo da prolungare la vita in condizioni pi accettabili, proprio come propongono Di Bella e altre metodologie dello stesso filone? La chemioterapia in alcuni casi di tumore indubbiamente utile, come gi detto. In altri del tutto inutile e non si capisce perch venga usata. Si direbbe che l'unica ragione sia quella di consumare grandi quantit di farmaci costosissimi, che rendono cos tanto alle industrie farmaceutiche (si parla di 20.000 miliardi all'anno solo in Italia!) e quindi di riflesso a tutto l'establishment sanitario, che dalle industrie viene continuamente blandito e omaggiato nei modi pi diversi. Adottare le conquiste della biologia il premio Nobel prof. Pauling diceva di essere in grado di ridurre il livello delle malattie a un quarto e prolungare la vita media di una ventina di anni - una prospettiva osteggiata con la pi grande determinazione dall'establishment sanitario, quasi si trattasse di una proposta turpe o dannosa. Cerchiamo di fare un discorso franco anche se un po' cinico: le industrie farmaceutiche non sono degli enti di beneficenza. Perseguono legittimamente, come tutte le imprese di questo mondo, un profitto che consenta loro di remunerare i capitali, di crescere, di pagare gli stipendi di milioni di dipendenti. Sentirsi dire che adottando metodiche pi dolci delle attuali si potrebbe ridurre il livello delle malattie a un quarto, equivale per loro a ipotizzare la riduzione degli introiti a un quarto, e quindi a un disastro economico. Ma questa illazione profondamente sbagliata: i dirigenti delle industrie farmaceutiche, che tutti pensano siano dei manager super intelligenti, in questo caso dimostrano di avere la vista molto corta. E' vero che adottare in grande, a scapito di una parte della medicina farmacologica, le conquiste della biologia moderna in fatto di sostanze alimentari (come vitamine, sali minerali, enzimi, oligoelementi, e ora anche ormoni), porta le persone a un maggior livello di salute, a una vita pi lunga e quindi a un minor bisogno di ricorrere ai farmaci. Ma anche vero che per mantenere questo superiore stato di salute, occorre adottare vita natural durante una superalimentazione composta da una settantina di microalimenti, in dosi massicce, dal costo tutt'altro che indifferente. Se, cio, le industrie farmaceutiche e le farmacie adottassero questa politica, vedrebbero crescere i loro introiti in modo considerevole. L'establishment sanitario da anni sta lottando con tutte le sue forze per uccidere la gallina dalle uova d'oro, che gli porterebbe una prosperit sinora mai sognata! Qualche ingenuo si scandalizzer a sentir parlare di profitti di industrie, di farmacie, di case di cura, di medici ecc., quando si parla di salute. Ma c' poco da 145 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

dire: tutto si muove, da che mondo mondo sulla prospettiva dl ottenere un profitto. Questo nuovo modo di curare rappresenterebbe una catastrofe economica per i governi? Neppure questo vero: se da un lato lo Stato spenderebbe di pi per la spesa farmaceutica, dall'altro lato vedrebbe ridursi enormemente la spesa ospedaliera, che rappresenta la pi gran parte della spesa sanitaria. Se si mette poi in conto una popolazione pi sana, pi giovane, in grado di rendersi utile per un periodo pi lungo dell'attuale, si pu ben arguire che la bilancia delle spese sanitarie sarebbe per molti lati in attivo .. omissis ...

Riferimenti bibliografici
1) Viktoras Kulvinskas, Survival into the 21th century (Sopravvivere nel 21 secolo), pag. 218 - Omangod Press, Connecticut, U.S.A., 1975. 2) Le Formulazioni Cosmochemia, pag. 7, Pubblicazione riservata ai Sigg. Medici, Distribuita dalla GUNA, via Palmanova, 71, 20132 Milano. 3) Hogle di C. di Mary, Food that alkalinize and heal (Cibi che alcalinizzano e e guariscono), pag. 8, Healt Research, P.O. Box 850, Pomeroy, WA 99347, U.S.A. 4) Viktoras Kulvinskas, Survival in the 21th century (Sopravvivere nel 21 secolo), pag. 23 - Omangod Press, Connecticut, U.S.A., 1975. 5) Articolo proposto da Optimal Living Associates, http://www.healtmap.com/catalog/acid.html 6) Dr. A. George Wilson, A New Slant to Diet, Standard Research Laboratories, 10th, Ave. and Jersey St., Denver, Colorado, U.S.A., 1960. 7) G.R.M.N. (Gruppo Ricerche Medicina Naturale), appunti dalle sperimentazioni con la Radiestesia Medica (grmn@esonet.org). 8) Articolo proposto da Optimal Living Associates, http://www.healtmap.com/catalog/acid.html 9) Viktoras Kulvinskas, Survival in the 21th century (Sopravvivere nel 21 secolo), pag. 101 - Omangod Press, Connecticut, U.S.A., 1975. 10) Houle di C. di Mary, Food that alkalinize and heal (Cibi che alcalinizzano e e guariscono), pag. 8, Healt Research, P.O. Box 850, Pomeroy, WA 99347, U.S.A. 11) Viktoras Kulvinskas, Survival in the 21th century (Sopravvivere nel 21 secolo), , pag. 60 - Omangod Press, Connecticut, U.S.A., 1975. 12) Articolo del Dr. Sergio Martinat (www.cresnatura.com), apparso sul Giornale della Natura n. 113 (mese di maggio 1998).

Letture consigliate
Dott. Adolfo Panfili, La Dieta pH, Edizioni Tecniche Nuove. 146 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

LETTURE PER CONTINUARE


PER UN'ALIMENTAZIONE VALIDA E SALUTARE: Valeria Mangani - Adolfo Panfili, La dieta pH, Edizioni Tecniche Nuove. Il corpo umano stato progettato alcalino e tale dovrebbe essere mantenuto mangiando alimenti adatti. Purtroppo, infatti, l'alimentazione moderna tende invece ad acidificare l'organismo e questo genera molte problematiche e malattie. Questo volume spiega quali cibi sono pi adatti per mantenersi sani ed "alcalini". Desire Merien, Le compatibilit alimentari, Michele Manca Editore - Via Pinetti 91/4 - 16144 - Genova. Come accostare gli alimenti in modo che non creino problemi di digestione ed assimilazione. PER IL MOVIMENTO TERAPEUTICO: Hans Greissing - Adriana Zillo, Zilgrei, Il metodo per eliminare subito il dolore, "Oscar Mondadori", Edizioni Mondadori, Milano. Un utilissimo manuale che presenta esercizi di ginnastica terapeutica adatti per tutte le et e sincronizzati con la respirazione. Questi esercizi si posso fare anche se lo spazio assai limitato, bastano una sedia ed un tappeto. PER RICONQUISTARE LA SALUTE PERDUTA Dr. J. H. Tilden, Tossiemia e disintossicazione, Michele Manca Editore - Via Pinetti 91/4 - 16144 - Genova. Dr. Herbert M. Shelton, Artrite, soluzione naturale, Casa Editrice Igiene Naturale, Gildone (GB). Generalmente gli ammalati di artrite si trovano senza speranza ed usano medicinali che spesso peggiorano la loro condizione. In questo manuale si affronta l'argomento in modo globale mostrando come con i rimedi naturali si possano eliminare le vere cause di questa brutta malattia. A. Mosseri, AIDS, I sintomi, le cause e la prevenzione con l'igiene naturale, Michele Manca Editore - Via Pinetti 91/4 - 16144 - Genova. O. C. Simonton & S. M. Simonton, Star bene nuovamente, Edizioni Riza Psicosomatica - Via Luigi Anelli 1 - Milano (questo volume esaurito, si pu acquistare fotocopiato presso la Libreria Ecumenica, a Milano, in piazza Missori e metr di S. Babila). Un libro scritto da specialisti che lavorano in un Centro di casi terminali. Un trattato dove, finalmente, si trova una logica spiegazione sul come si generano i cancri ed i tumori, perch qualcuno guarisce ed altri no, e tanti consigli che dovrebbero conoscere coloro che contattano ammalati terminali. Vita Universale, Tu stesso sei la tua malattia e la tua salute, Edizioni Vita Universale, Milano.

147 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Un volume adatto ai cristiani che non riescono a conciliare le loro sofferenze con un Dio infinitamente buono. Una serie di ragionamenti che portano a comprendere come noi stessi siamo la causa delle nostre malattie. Hay, Louise L., Guarisci il tuo corpo, Armenia Editore, Roma. E' stato scritto da un'ammalata di cancro, che aveva poche speranze di continuare a vivere, ed guarita perfettamente. Fornisce un chiaro quadro dei disastri che possono provocare i nostri pensieri e le tecniche adatte per rimediarvi. Al volume allegata una cassetta per fare un efficace rilassamento terapeutico.

148 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

SOMMARIO
Note per il lettore Errore. Il segnalibro non definito.

LA SALUTE DEL CORPO - 1


DOVE E' ANDATO A FINIRE L'UOMO? (1) Si pensa di sapere e invece... (2) Poca importanza alla prevenzione e molta alla terapia (3) Il concetto di malattia (4) Microbi, malattie e terapie moderne (5) Le cause delle malattie sono dentro di noi (6) Le tossine e le malattie Esiste un mezzo per ritrovare la salute? (8) Il vero prezzo della salute... (9)

2
2 2 3 5 5 6 7 8 9

LA SALUTE DEL CORPO - 2


ALLA RICERCA DI UNA CURA VALIDA Guarire con la Medicina ufficiale Guarire rigenerando il terreno biologico Guarire con la Reflessologia del piede (1) Guarire con la Macrobiotica (2) Guarire con l'Urinoterapia Guarire con i Rimedi Floreali (4) Guarire con i mezzi psichici (5) Guarire con la preghiera (6) Guarire con l'esorcismo Un'opinione che andrebbe ascoltata (8) Conclusione

11
11 11 11 11 12 14 14 15 16 17 17 18

LA SALUTE DEL CORPO - 3


UN MEDICO DI TRE MILIONI DI ANNI (1) Oggi difficile morire "naturalmente" Un pochino al giorno la nostra vita se ne va (2) ALLA SCOPERTA DELLA "CELLULA" Il citoplasma Il nucleo I mitocondri L'apodian L'ACQUA NEGLI ORGANISMI VIVENTI (3) L'osmosi L'osmosi nelle cellule viventi LA PROBABILE CAUSA DELLE MALATTIE ORGANICHE (4)

21
21 21 21 22 24 24 24 24 25 25 25 26

LA SALUTE DEL CORPO - 4 149 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

28

LO STUDIO DELLA MALATTIA Considerazioni iniziali Che cosa la malattia? Dove si trovano le radici delle malattie? LA VITA DELLE CELLULE Il sangue La linfa LE TOSSINE E LE MALATTIE (2) Le micro - intossicazioni (3) Microbi e malattie

28 28 29 29 30 30 31 31 32 34

LA SALUTE DEL CORPO - 5


ALIMENTAZIONE E SALUTE Premessa LE NECESSITA' ALIMENTARI Conclusione

35
35 35 36 38

LA SALUTE DEL CORPO - 6


LE VITAMINE Vitamine solubili nell'acqua (idrosolubili) Vitamine solubili nei grassi (liposolubili) Importante! I SALI MINERALI Alcune note di biochimica sul Calcio Alcune note di biochimica occulta sul ferro

39
39 40 40 41 41 42 43

LA SALUTE DEL CORPO - 7


I RADICALI LIBERI (1) Come combattere i radicali liberi? (1) GLI INTEGRATORI ALIMENTARI (2) LE ERBE IN CAPSULE Note sulla pappa reale

45
45 45 46 48 50

LA SALUTE DEL CORPO - 8


LA DIETA DISSOCIATA Note esoteriche sulla digestione (1) L'alimentazione dissociata dl Hay (4) Riassumendo... Come passare al monopiatto Note alimentari

51
51 51 52 53 54 54

150 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

LA SALUTE DEL CORPO - 9


LO ZUCCHERO RAFFINATO E' DANNOSO PER LA SALUTE Come viene prodotto lo zucchero bianco? I danni arrecati dallo zucchero bianco I cereali integrali C'E' UN VELENO NELLA VOSTRA ALIMENTAZIONE... Come sostituire lo zucchero raffinato

56
56 56 57 59 60 63

LA SALUTE DEL CORPO - 10


IL MUCO E LE MALATTIE L'accumulato dei rifiuti nel tratto intestinale La tabella di Berg Suggerimenti per ridurre il muco

64
64 65 65 68

LA SALUTE DEL CORPO - 11


LA CARNE E LE PROTEINE Precisazione La carne davvero necessaria? (1) LE PROTEINE (2) Capire le proteine (3) Gli aminoacidi: i "mattoni" della vita Valore di alcune combinazioni Le proteine della prima colazione (5) PROTEINE ANIMALI O PROTEINE VEGETALI? La carne (6) Il pesce Il latte (7) Le proteine vegetali (8) Le uova CONCLUSIONE

69
69 69 69 70 70 70 71 71 72 72 72 72 73 73 73

LA SALUTE DEL CORPO - 12


ANATOMIA E FISIOLOGIA COMPARATE (1) Alcune valutazioni (1) L'uomo si classifica tra i frugivori (1) Come diventare vegetariani L'ACQUA Acqua e sali minerali L'utilizzo dei filtri L'acqua minerale

75
75 77 77 78 79 79 81 81

LA SALUTE DEL CORPO - 13

82

151 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

IL CALCIO, UN PREZIOSO ELEMENTO Il latte: alimento antico o recente? (1) Come sono allevate le mucche da latte? (2) Il latte e i formaggi non hanno alto valore nutritivo (3) Trasmutazione del Calcio con cibi vegetali (4) Il calcio del latte dannoso! (5) Latticini, allergie e sistema immunitario (6) Latticini, cibo animale ed estetica (7) CIBI CHE CONTENGONO CALCIO (8) Conclusione

82 82 83 83 84 84 85 87 87 89

LA SALUTE DEL CORPO - 14


LA COCA-COLA (1) LA MASTICAZIONE

91
91 92

LA SALUTE DEL CORPO - 15


REGOLE ALIMENTARI Suggerimenti per una sana alimentazione Regole per la cottura degli alimenti Tempo necessario per la digestione Tempi medi per la digestione di alcuni alimenti

95
95 95 96 96 97

LA SALUTE DEL CORPO - 16


LA BIOFISICA(prima parte) VIBRAZIONI ED ENERGIA Oscillazioni, vibrazioni e frequenza La lunghezza di un'onda elettromagnetica LA CREAZIONE E LE ANTICHE COSMOGONIE (1) IL MONDO DELL'INFINITAMENTE PICCOLO Gli atomi L'universo non mai in quiete (2) LE RADIAZIONI Le radiazioni corpuscolari Gli effetti delle radiazioni ad alta energia LE RADIAZIONI DEL NOSTRO PIANETA La Rete di Hartmann (4) La Rete di Curry (4) Il campo di "Risonanza di Schumann" (4) LE GEOPATIE (5)

98
98 99 99 99 100 101 101 101 102 102 102 102 102 102 103 103

152 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

La reazione di alcuni animali ai campi terrestri ONDE RADIANTI, SALUTE E MALATTIA (4) Alcuni fattori di perturbazioni energetiche (4) CONSIGLI VARI (4) I telefonini cellulari (6)

104 104 104 105 105

LA SALUTE DEL CORPO - 17


LA BIOFISICA (seconda parte) Il ROCK N'ROLL (1) "Starway to heaven" - Gruppo Led Zeppelin "Revolution number nine" dei Beatles "Killers" - Gruppo Queen "When electricity come to Arkansas" Gruppo Black Oak Arkansas "Eldorado" Gruppo Elo LA MUSICOTERAPIA (2) Alcune opere selezionate da Jacques Jost

107
107 107 108 108 108 108 108 109 109

LA SALUTE DEL CORPO - 18


LA BIOFISICA (Terza parte) LE RADIAZIONI ORGANICHE Gli esperimenti del Dr. Kilner (1) La camera fotografica Kirlian (2) Il bioplasma (2) Il doppio eterico o corpo vitale (3) LE RADIAZIONI DEI VEGETALI Cleve Backster e le piante (4) La telepatia cellulare (5) Conclusione ALLA RICERCA DI STRUMENTI SENSIBILI La ricerca paranormale Dopo 100 anni il paranormale ancora un tab (6) Le facolt paranormali non sono nulla di nuovo (7) La telecinesi (8) La Rabdomanzia (9) La Radiestesia (9) Il regolo di monsieur Bovis (10) L'opera del Dr. Albert Abrams (11)

112
112 112 112 112 112 113 113 113 114 114 115 115 115 115 116 116 116 117 118

LA SALUTE DEL CORPO - 19


LA BIOFISICA (quarta parte) Cos' un circuito oscillante? Antenne trasmittenti e riceventi

120
120 120 120

153 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

Colori e vibrazioni Onde e Radiazioni - Fonte della Nostra Vita (1) Costituzione dei mitocondri (1) I CIRCUITI OSCILLANTI CELLULARI (1) Effetto dell'alta frequenza sui mitocondri (1) Le ricerche di Louis Turenne (2) Ogni microorganismo un piccolo circuito oscillante (3) I virus si trasformano se cambia il loro ambiente vitale (3) I microrganismi patogeni si suddividono in dieci gruppi (3) La colpa non tutta dei batteri... (4) Batteri e virus diventano nocivi solo quando... (5) L'origine delle malattie (6) La Cromoterapia (7)

121 121 121 122 122 123 124 124 126 126 126 127 127

LA SALUTE DEL CORPO - 20


LA BIOFISICA (quinta parte) Premessa LE ENERGIE SEGRETE DEGLI ALIMENTI (1) La ricerca del Dr. A. George Wilson Cos' la salute? Le nuove considerazioni nel campo della dieta La ricerca dell'Ing. Andr Simoneton (2) Le qualit vibrazionali e vitali dei cibi (3) I Vegetali Frondosi (1) CONOSCERE LE CALORIE Cosa sono e come si misurano Il concetto di caloria incompleto ed ingannevole Riferimenti bibliografici

129
129 129 129 129 130 130 131 132 134 136 136 136 137

LA SALUTE DEL CORPO - 21


ACIDO/BASICO: EQUILIBRIO VITALE Premessa I DANNI PROVOCATI DA UN ECCESSO DI ACIDITA' ORGANICA (1) Il punto di vista dell'Omotossicologia (2) I danni provocati dall'acidosi (3) La probabile causa di tutte le malattie (4) Perch si crea dell'acidit nell'organismo? (5) Una nuova luce sull'equilibrio acido basico (6) Esami statici e dinamici (7) La vera causa dell'osteoporosi (8) I CIBI CHE ALCALINIZZANO E GUARISCONO La chimica della frutta (9)

138
138 138 139 139 139 139 140 141 141 142 142 142

154 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21

L'alcalinizzazione (10) Corpo pulito = Salute migliore (11) Conclusione L'INCAPACITA' DI VEDERE CON IL PROPRIO NASO (12)

143 143 143 145

LETTURE PER CONTINUARE

147

155 - ML Crescere: La Salute del Corpo 1-21