Sei sulla pagina 1di 11

PANCIA

Farmarca_Consorzio di Farmacie della Marca Trevigiana _ Le Notizie Sulla Salute _ Bollettino dInformazione sul Benessere _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

LA SALUTE DELLA

SOMMARIO
Farmarca Le Notizie Sulla Salute_ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

EDITORIALE
a cura della Dott. Alessandro Simionato

Pag. 04 - Il Grasso Addominale e La Sindrome Metabolica

Pancia: Un Insospettabile Killer


a cura di Maria Sandra Muffato

Farmarca al Vostro Servizio


A
bbiamo appena chiuso le porte ad un anno intenso che ha visto spesso il consorzio Farmarca in prima linea in diverse attivit inerenti la tutela della salute dei cittadini e la divulgazione di sani stili di vita con lobiettivo di preservarne e migliorarne la qualit stessa. Dalla campagna per la misurazione gratuita della pressione attraverso la clinica mobile della Castelmonte, al progetto Fai la cosa giusta nel quale si sono messi a disposizione dei clienti delle farmacie preservativi ad un prezzo agevolato, afnch si crei una maggiore sensibilizzazione sul problema, tuttaltro che marginale, delle malattie sessualmente trasmissibili. Ancora, verso la met dello scorso anno iniziata una procua collaborazione con lULSS 9 per la campagna di prevenzione delle malattie solari (SOTTO QUESTO SOLE UN MODO INTELLIGENTE DI STARE AL SOLE), con lambizioso obiettivo di migliorare le conoscenze delle persone sui rischi di uneccessiva esposizione al sole, cosicch siano nelle condizioni di poter scegliere le attitudini e i comportamenti pi idonei da tenere durante lesposizione solare. Lo scorso mese di novembre ha visto poi lavvio della campagna di misurazione gratuita della glicemia, sia nelle pi importanti piazze della provincia di Treviso che nelle farmacie appartenenti al consorzio, destando notevole entusiasmo da parte dei cittadini. Accanto a questi progetti, continua poi la pubblicazione bimestrale del Notiziario della Salute, redatto da farmacisti, con lintento di informare la popolazione sui vari temi inerenti alla salute e sulle nuove terapie a disposizione per la cura delle varie patologie. Tutto questo reso possibile grazie al lavoro, spesso nascosto, e soprattutto alla passione di molte persone, che costantemente danno il loro prezioso contributo afnch queste iniziative prendano luce. Doveroso quindi un ringraziamento speciale a tutti loro, e un augurio di un buon 2012 a tutti Voi lettori, che con il vostro affetto ci sostenete ogni giorno in questo cammino, stimolandoci a migliorarci sempre di pi! A tutti, auguri di un buon anno!

Pag. 06 - Intervista alla Dott.ssa Maura Delaito

Le Malattie Inammatorie dellIntestino


a cura di Anna Maria Del Pia

Pag. 10 - Turni delle Farmacie della Marca

Tutti i Turni delle Farmacie


mesi di gennaio e febbraio 2012

Pag. 14 - Cause e Rimedi

Pancia Gona
a cura di Federico Zanatta

Pag. 16 - Come Combatterla?

Pancia Grassa nelle Donne


a cura di Francesca Pinarello

Pag. 18 - Un Aiuto per Ritrovare lEquilibrio Perduto

Cure Naturali Depurative


a cura di Chiara Cestaro

CONSORZIO FARMARCA Via Cortese, 8 - 31100 Treviso Tel. 0422.419232 - Fax: 0422.583252 farmarca@farmacietv.it - www.farmarca.it Direzione Generale DMC Agenzia di Pubblicit Piazza Europa Unita, 37 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) Tel. 0423.494066 - Fax 0423.742449 e-mail: dmc@dmccomunicazione.it Referente Redazione Farmarca: Maria Sandra Muffato Responsabile DMC per Farmarca: Paola Bonora

www.farmarca.it

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

Pag. 03

IL GRASSO ADDOMINALE E LA SINDROME METABOLICA.

PANCIA: UN INSOSPETTABILE KILLER


A cura della Dott.ssa Maria Sandra Muffato, farmacista

l grasso viscerale o grasso addominale la parte di tessuto adiposo concentrata allinterno della cavit addominale e distribuita tra gli organi interni e il tronco. Il grasso viscerale si differenzia da quello sottocutaneo, concentrato nellipoderma (lo strato pi profondo della cute), e da quello intramuscolare, che distribuito tra le bre dei muscoli. In particolare, il grasso addominale produce TNFalfa, unadipochina che impedisce il rilascio di ossido nitrico, un gas la cui azione vasodilatatoria previene laterosclerosi, stimola il sistema immunitario e favorisce la formazione di cellule adipose brune. Queste ultime, al contrario di quelle bianche, non accumulano i grassi, ma li bruciano, per mantenere la temperatura corporea e per eliminare gli eccessi alimentari che altererebbero lequilibrio metabolico. Leccesso di grasso viscerale produce linterleuchina 6, una citochina che causa stati inammatori, il PAI1,che pu provocare coaguli nel circolo sanguigno e lASP che stimola la produzione di trigliceridi.

Le cellule adipose ricche di trigliceridi si rompono accentuando lo stato inammatorio con signicativo aumento dei livelli di Proteina C reattiva, considerata un fattore di rischio cardiovascolare. Il grasso addominale quindi pericoloso per la salute: causa ipertensione arteriosa, diabete mellito di tipo II, cattiva qualit del sonno, predispone allaumento del colesterolo, dei trigliceridi e del rischio di malattie cardiache e vascolari. Quando almeno 3 di questi disturbi si presentano nello stesso individuo si parla di SINDROME METABOLICA. I valori di riferimento sono: Obesit Centrale, corrispondente a una circonferenza vita superiore a 94 cm nei maschi e superiore a 80 cm nelle femmine, Ipertensione arteriosa con valori superiori a 140/90 mmHg, Ipertrigliceridemia maggiore di 150 mg/ml, Ipercolesterolemia con valori superiori a 200 mg/ml, Glicemia elevata anche a digiuno con valori compresi tra 110 e 130 mg/ml.

CONSIGLI PER RIDURRE IL GRASSO VISCERALE E COMBATTERE LA SINDROME METABOLICA I fattori di rischio che favoriscono il deposito di grasso viscerale sono let, la familiarit, il sesso, lattivit sica, lalimentazione e lo stile di vita; modicando questi 3 ultimi aspetti possibile riacquistare un addome piatto e riportare il quadro metabolico nella norma. Basta camminare 60 minuti in pianura, a velocit regolare, 3 volte alla settimana per ridurre il peso, ridurre il grasso addominale, migliorare la risposta dellinsulina e del glucosio, ridurre il colesterolo e i trigliceridi e prevenire ulteriori patologie. La dieta per ridurre il grasso addominale si basa su pochi aspetti fondamentali: pane, pasta e dolci, se prodotti con farine bianche e soprattutto se mangiati nel pasto serale possono aumentare il grasso addominale. I cereali e i derivati integrali, mangiati con moderazione e preferibilmente a pranzo, ancor meglio

se accompagnati da un alimento proteico, sono tra i migliori alleati per rimodellare la pancia ed eliminare i chili superui. Tra tutti i cereali, spiccano per le loro propriet antigrasso lorzo e il kamut, mentre il riso lalleato principale contro i gonori intestinali. Gli alimenti proteici (carni rosse e bianche, pesce, yogurt e ricotta, uova, legumi, tofu e funghi) sono necessari in ogni pasto, al ne di evitare picchi glicemici che comportano la trasformazione degli zuccheri ingeriti in grasso, soprattutto addominale. Tra le pi indicate per tonicare i muscoli, anche quelli della pancia, troviamo le carni bianche, il pesce, ma anche ricotta e yogurt (ricordiamo che le proteine derivate dal latte sono tra le pi facilmente utilizzabili dallorganismo). Tuttavia, la quantit dei cibi proteici non deve essere eccessiva, pena leffetto contrario. Per le carni bianche, una porzione di 150-200 g, mentre per il pesce 200 g, per la ricotta 100-150 g eper lo yogurt 125-150 g. Anche lo stile di vita deve essere modicato quando il nostro assetto metabolico presenta alterazioni. Ad esempio lo stress, denito come la reazione di adattamento di un organismo a stimoli ambientali, per lo pi negativi, che provocano risposte di tipo nervoso e ormonale, un altro fattore di rischio per la formazione di grasso viscerale. Lo stress determina un aumento della liberazione di cortisolo un ormone che ci permette di affrontare situazioni molto impegnative ma stimola anche lappetito, alza la glicemia e linsulinemia, con conseguente aumento del tessuto adiposo addominale. Per ridurre lo stress si possono praticare tecniche di rilassamento (yoga), dedicarsi a qualcosa che ci piace veramente, fare esercizio sico almeno 3 volte a settimana, dormire con regolarit, ricreare un equilibrio tra gli impegni di lavoro e la famiglia. Per concludere ricordiamo che importante conoscere la sindrome metabolica, magari per sapere se siamo possibili vittime silenziose. Le persone a maggior rischio sono quelle che hanno avuto in famiglia casi di diabete, gli obesi e le persone che soffrono di insulino-resistenza. I soggetti particolarmente a rischio dovrebbero effettuare un controllo ogni 6 mesi, per prevenire la malattie o cominciare il trattamento in tempo per prevenire futuri danni.

Pag. 04

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

Pag. 05

INTERVISTA ALLA DOTT.SSA MAURA DELAITO, SPECIALISTA DI GASTROENTEROLOGIA PRESSO OSPEDALE SAN CAMILLO DI TREVISO.

LE MALATTIE INFIAMMATORIE DELLINTESTINO: LA COLITE ULCEROSA ED IL MORBO DI CROHN


A cura del Dott.ssa Anna Maria Del Pia, farmacista

e malattie inammatorie intestinali (Inammatory Bowel Disease - IBD) sono rappresentate principalmente dalla Colite Ulcerosa (CU) e dalla Malattia di Crohn (MC). Le IBD si manifestano con due picchi di et, fra 15 e 30 anni, e tra 60 e 80 anni. I parenti di primo grado di un paziente affetto da IBD hanno un rischio di malattia del 10%, che sale al 36% qualora entrambi i genitori siano affetti da IBD. Le cause delle IBD non sono ancora note. Si ipotizza che, in soggetti con predisposizione genetica, fattori esogeni, come agenti infettivi o la ora batterica intestinale, e fattori dellospite, come la barriera mucosa intestinale, la struttura vascolare o lattivit neuronale, provochino uno stato di alterata funzione immunitaria della mucosa, che viene poi ulteriormente alterata da fattori ambientali. La Colite Ulcerosa rimane limitata al retto in circa il

25% dei casi; negli altri progredisce in modo contiguo verso il colon destro. Tutto il colon (pancolite) si verica in circa il 10% dei pazienti. I principali sintomi sono la diarrea, il sanguinamento rettale, il tenesmo (continuo stimolo a scaricare, inefcace o con emissione di piccole quantit di feci), presenza di muco e crampi addominali. La severit dei sintomi correla con la gravit della malattia. I pazienti con proctite (malattia limitata al retto), di solito osservano sangue fresco o feci miste a sangue rosso. Quando la malattia estesa oltre il retto, il sangue appare misto alla feci, oppure si pu osservare diarrea francamene ematica. Quando la malattia severa, si osservano feci liquide, contenenti sangue, pus e materiale fecale; pu essere presente severo dolore addominale insieme a febbre, perdita dellappetito, nausea, vomito, perdita di peso.

Remissioni e ricadute sono caratteristiche di queste malattie, con attacchi che possono durare settimane o mesi. Il rischio di carcinoma colon rettale aumenta, nei pazienti con CU, a partire da 8-10 anni di malattia, dello 0.5-1.0% /anno. La sorveglianza con colonscopia e biopsie multiple riduce la mortalit per carcinoma, principalmente perch consente di individuare lesioni allo stadio precoce. La Malattia di Crohn pu coinvolgere ogni sede del tratto gastrointestinale, dalla bocca allano; si riconoscono due tipi di comportamento: la malattia stenosante e quella stolizzante. La principale caratteristica della MC di essere trasmurale, coinvolgente tutti gli strati dellintestino. La MC attiva caratterizzata da inammazione, formazione di tratti stolosi che creano brosi e restringimento dellintestino. La parete dellintestino si ispessisce e diventa rigida e brosa, portando a ripetuti episodi di ostruzione intestinale. La presentazione usuale della ileo-colite una storia di dolore ricorrente al quadrante inferiore destro delladdome, con diarrea. A volte la presentazione simile allappendicite, con dolore al quadrante inferiore destro delladdome, massa palpabile, febbre, leucocitosi. Nella digiunoileite si vericano malassorbimento e steatorrea (feci untuose) per perdita della supercie mucosa assorbente. Il paziente con colite di Crohn presenta febbricola, astenia, diarrea, dolore addominale crampiforme, raramente perdite ematiche con le feci. Il dolore provocato dal passaggio di feci attraverso tratti ristretti e inammati del colon. La malattia pu inoltre stolizzare verso lo stomaco o il duodeno, provocando vomito fecale, o verso lintestino tenue, con conseguente malassorbimento o sovraccrescita batterica. Il 10 % delle donne con MC sviluppa un stola retto-vaginale. La malattia perianale si manifesta con incontinenza, voluminose emorroidi, stenosi, stole anorettali, ascessi perirettali. Le IBD sono associate a varie manifestazioni extraintestinali. Leritema nodoso costituito da noduli cutanei sofci, arrossati, caldi, di 1-5 cm di diametro, localizzati sulla supercie anteriore degli arti. Il pioderma gangrenoso caratterizzato da lesioni pustolose che si allargano no a conuire e quindi ulcerarsi. Il 20% dei

pazienti con IBD soffre di artrite periferica; spesso sono colpite le grosse articolazioni degli arti. La spondilite anchilosante colpisce il 10% dei pazienti con MC e interessa la colonna vertebrale e la pelvi. Fino al 10% dei pazienti con IBD presenta lesioni oculari, come congiuntivite o uveite. Le ricadute possono vericarsi con stress emotivi, infezioni o altre malattie acute, gravidanza, irregolarit dietetiche, uso di purganti o antibiotici o sospensione di antinammatori o cortisonici. La terapia per le forme di IBD lievi o moderate si basa sulla mesalazina ed altri composti derivati dallacido 5-aminosalicilico. Gli antibiotici metronidazolo e ciprooxacina sono usati nelle IBD, in particolare nei pazienti con MC, principalmente in presenza di patologia perianale, stole o masse addominali. Forme pi severe richiedono il ricorso a terapia cortisonica, in forma orale o parenterale. Gli steroidi sono efcaci nel trattamento delle forme moderatesevere, ma non possono essere utilizzati per terapie prolungate, a causa degli effetti collaterali. Nelle forme steroido-dipendenti si ricorre alla terapia immunosoppressiva, utilizzando lazatioprina e la 6-mercaptopurina. Nelle IBD si ricorre alla chirurgia principalmente per complicanze della malattia (stenosi, stole, sanguinamenti) o comparsa di lesioni precancerose. Il fumo legato ad un aumento del numero e della severit degli attacchi nella MC. Sebbene la dieta abbia nulla o scarsa rilevanza sulla attivit della CU, tuttavia ne inuenza i sintomi. Una dieta a basso contenuto di bre pu ridurre i movimenti intestinali. Nella MC una dieta liquida riduce linammazione. Una attivit sica moderata-vigorosa migliora i sintomi e la qualit di vita, compresi la sensazione di energia, sonno, stato sico ed emozionale.

Bibliograa: Inammatory Bowel Disease. William A Rowe, MD; Chief Editor: Julian Katz, MD 2011 Inammatory Bowel Disease . Sonia Friedman; Richard Blumberg 2005

Pag. 06

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

Pag. 07

Turni di tutte le Farmacie delle U.L.S.S. della provincia di Treviso. (Periodo: gennaio - febbraio 2012)

Duty Rotas for all the Pharmacies in the U.L.S.S. of Treviso. (Period: January - February 2012)

I TURNI DELLE FARMACIE

PHARMACY DUTY ROTAS

U.l.s.s. 7
[dal 1 al 6 gennaio 2012] _ [1st to 6th January 2012] Par di Conegliano - MODENESE - v.le Venezia, 34/G Scomigo di Conegliano - FERRARESE - via Bortotti, 61 Vittorio Veneto - PALATINI - via Cavour, 114 S. Pietro di Feletto - PETRONE - via Salera, 2 Susegana - TONOLO - via Nazionale, 2/F Cordignano - DAVANZO - via Roma, 27 Miane - DA RUOS - via A. De Gasperi, 70 [dal 6 al 13 gennaio 2012] _ [6th to 13th January 2012] Conegliano - FIORENZATO - via Veneto, 14 Vittorio Veneto - COMUNALE 2 - S. Giacomo di Veglia Col S.Martino - CALLEGARI - via Treviset, 61 Bocca di S. - Mareno - VIGILANTI CAMA - via A. Manzoni, 2 Cappella Maggiore - MARSON S.N.C. - p.zza Vittorio V.to, 34 [dal 13 al 20 gennaio 2012] _ [13th to 20th January 2012] Conegliano - MARSON S.N.C. - via XX Settembre, 64 Vittorio Veneto - PANCOTTO - p.zza Flaminio, 10 Pieve di Soligo - BATTISTELLA - piazza Umberto I, 9 Santa Lucia di Piave - PEZZE - via Caldemessa, 1 Orsago - MAZZA - via Vittorio V.to, 2/A [dal 3 al 10 febbraio 2012] _ [3rd to 10th February 2012] Conegliano - TONOLO SAS - v.le Italia, 192/C Vittorio Veneto - AI FRATI - via G. Garibaldi, 114 Falz di Piave - COMUNALE - p.zza Arditi, 20 Zopp di S. Vendemiano - ZAN - via Marconi, 2 Tarzo - FARMACIA DI TARZO - via Roma, 13 [dal 1 al 6 gennaio 2012] _ [1st to 6th January 2012]

U.l.s.s. 8
[dal 3 al 10 febbraio 2012] _ [3rd to 10th February 2012] Castelfranco V.to - ALLA GATTA - p.zza Giorgione, 14 Montebelluna - FAGGIONATO - c.so Mazzini, 120 On di Fonte - AGOSTINI - via Asolana, 16 Vidor - GONELLA - via Montegrappa, 24 Castelfranco V.to - ISOLATO (Alla Torre) - via F.M.Preti, 1 Caerano - GIACOMELLI-TAGLIAPIETRA - via Montello, 21 Loria - SACRO CUORE - via Roma, 1 Onigo di Piave - DESERTI - via Case Rosse, 3 Nervesa della Battaglia - BORSI - p.zza La Piave, 21

[dal 10 al 17 febbraio 2012] _ [10th to 17th February 2012] Conegliano - CARLI - via Matteotti, 13/A Vittorio Veneto - COMUNALE 1 - via Brandolini, 111 Sernaglia della B. - TOSETTO - via della Rimembranza, 6 Mareno di Piave - GRIGIO - p.zza Municipio, 9 Corbanese - via Piave, 2/E [dal 17 al 24 febbraio 2012] _ [17th to 24th February 2012] Conegliano - LOSEGO - via Cavallotti, 11 Vittorio Veneto - PALATINI - via Cavour, 114 Refrontolo - CICERCHIA - v.le degli Alpini, 13 Vazzola - BOCCARDINI - via Roma, 3 Colle Umberto - CARRARO - via Menar, 14

[dal 6 al 13 gennaio 2012] _ [6th to 13th January 2012] Treville di C.franco V.to - AI DUE ANGELI - via S. Daniele, 1/A Monteb. - FAGGIONATO - S. GAETANO - via S. Gaetano, 135 Castello di Godego - GREGGIO - via Roma, 1 Cornuda - BRUNETTA - via Zanini, 1 Monfumo - FARMACIA DI MONFUMO - via Chiesa, 34

[dal 10 al 17 febbraio 2012] _ [10th to 17th February 2012] C.franco V.to - MONTI allAQUILA REALE - b.go Treviso, 138/A Falz di Trevignano - ROSSI - via Privata, 2 Vedelago - BOSCARINI - via G. Marconi, 10 Ca Rainati - LA CARINATESE - via Risorgimento, 137 Pederobba - GOBBATO - via Roma, 127

[dal 13 al 20 gennaio 2012] _ [13th to 20th January 2012] Castelfranco V.to - ALLA MADONNA - v.le Europa, 24 Busta di Montebelluna - S. ELENA - v.lo delle Mimose, 2 San Zenone degli Ezzelini - AGOSTINI - via Marconi, 27 Giavera del Montello - FIDES S.N.C. - via Schiavonesca, 105 Valdobbiadene - C. DALLA COSTA - v.le Mazzini, 13/A

[dal 17 al 24 febbraio 2012] _ [17th to 24th February 2012] Castelfranco V.to - STELLA - via Francia, 8 Montebelluna - COMUNALE - c.so G. Mazzini, 92 Crocetta del Montello - MAGAGNIN - via G. Marconi, 40 Castelminio di Resana - BERTUZZO - via Della Croce, 18 Borso del Grappa - SERENA & MARINI - via Piave, 22

[dal 20 al 27 gennaio 2012] _ [20th to 27th January 2012] Conegliano - DE LORENZO - p.le Chiesa S.Pio X Vittorio Veneto - COM. 3 / COSTA - via Forlanini, 2 Cison di Valmarino - FONTANIN - via Sanavalle, 1/H Codogn - DE ROIA M. CRISTINA - via Roma, 20 Fregona - PESSA - via Roma, 43 Colfosco di Susegana - CAIS - via 18 Giugno, 122 [dal 27 gennaio al 3 febbraio 2012] _ [27th Jan. to 3rd Feb. 2012] Conegliano - MELATI - via Cavour, 7 Vittorio Veneto - ZAMPERLINI - via L. da Ponte, 3 Moriago d. B. - MARIANA - via Montegrappa, 7/A Ponte della P. - ALLA PRIULA - via IV Novembre, 75 e 75/A San Fior - SABADIN - via Roma, 19 Revine Lago - CESCA - Strada dei Laghi, 5

[dal 24 febbraio al 2 marzo 2012] _ [24th Febr. to 2nd March 2012] Par di Conegliano - MODENESE - v.le Venezia, 34/G Scomigo di Conegliano - FERRARESE - via Bortotti, 61 Vittorio Veneto - COMUNALE 2 - S. Giacomo di Veglia Pieve di Soligo - SCHIRATTI - p.zza Balbi Valier, 7 San Vendemiano - BENINATO SARTOR - via Roma, 7 Francenigo di G. - FAVERO - via dei Fracassi, 53

[dal 20 al 27 gennaio 2012] _ [20th to 27th January 2012] Castelfranco V.to - FABBIAN - via b.go Padova, 65/A Montebelluna - AI PILASTRONI - p.zza Parigi, 32 Coste di Maser - SAN GIORGIO - via Bassanese, 185/A Resana - PILLA - via Castellana, 10

[dal 24 febbraio al 2 marzo 2012] _ [24th Febr. to 2nd March 2012] Castelfranco V.to - ISOLATO ALLA TORRE - via F.M.Preti, 1 Venegazz del Montello - FEDELE - via Montello, 2 Riese Pio X - SAN PIO X - via G. Sarto, 36 Asolo - BONOTTO - p.zza Garibaldi, 79

[dal 27 gennaio al 3 febbraio 2012] _ [27th Jan. to 3rd Feb. 2012] C.franco V.to - ALLA FONTE della SALUTE - v.Valsugana 3/D Volpago del Montello - MINA - via Schiavonesca, 92 Albaredo di Vedelago - SCHIAVETTO - via Fornace, 1 Paderno del Grappa - GARBUIO - via Roma, 5

U.L.S.S. n.7 Elenco Comuni Appartenenti

U.L.S.S. n.8 Elenco Comuni Appartenenti Albaredo Altivole Asolo Biadene di Montebelluna Borso d. G. Caerano di S.Marco Casella dAsolo Castelcucco Castelfranco Veneto Castello di Godego Cavaso del Tomba Ciano del Montello Cornuda Coste di Maser Crespano d. G. Crocetta del Montello Falz di Trevignano Fanzolo Giavera del Montello Loria Montebelluna Nervesa della Battaglia On di Fonte Onigo di Piave Paderno d. G. Pederobba Possagno Resana Riese Pio X Salvarosa S. Zenone degli Ezzelini Segusino Trevignano Treville Valdobbiadene Vall di Riese Vedelago Venegazz Vidor Volpago del Montello.

U.L.S.S. n.9 _Opitergino Mottense Elenco Comuni Appartenenti Campodipietra di Salgareda Cessalto Chiarano Cimadolmo Fontanelle Gorgo al Monticano Mansu Meduna di Livenza Motta di Livenza Negrisia di Ponte di Piave Oderzo Ormelle Piavon di Oderzo Ponte di Piave Portobuffol Salgareda S. Polo di Piave.

N.B. Per le U.L.S.S. 7, 8 e 9 Opitergino Mottense, tutte le farmacie fanno turno continuato 24 ore. (Il turno inizia il venerd sera e prosegue ininterrottamente no al venerd sera della settimana successiva). N.B. For the U.L.S.S. 7, 8 and 9 Opitergino Mottense, all the pharmacies work a full 24 hour duty. (The duty will start on the Friday evening and continue uninterrupted until the Friday evening of the following week).

Bocca di Strada Cappella Maggiore Cison di Valmarino Codogn Col San Martino Colle Umberto Conegliano Corbanese Cordignano Falz di Piave Farra di Soligo Follina Francenigo di Gaiarine Fregona Gaiarine Godega S.Urbano Mareno di Piave Miane Moriago della Battaglia Orsago Par di Conegliano Pieve di Soligo Ponte della Priula Refrontolo Revine Lago S.Lucia di Piave S. Pietro di Feletto San Fior San Vendemiano Sarmede Sernaglia della Battaglia Susegana Tarzo Vazzola Vittorio Veneto Zopp di S.Vendemiano.

Turni di tutte le Farmacie delle U.L.S.S. della provincia di Treviso. (Periodo: gennaio - febbraio 2012)

Duty Rotas for all the Pharmacies in the U.L.S.S. of Treviso. (Period: January - February 2012)

I TURNI DELLE FARMACIE

PHARMACY DUTY ROTAS


[dal 27 gennaio al 3 febbraio 2012] _ [27th Jan. to 3rd Feb. 2012] Piavon di Oderzo - DAL MAGRO - p.zza DAviano, 7 Mansu - CARRETTA - via Roma, 15 [dal 3 al 10 febbraio 2012] _ [3rd to 10th February 2012] Oderzo - SCOTTO - via Umberto I, 28 Negrisia di Ponte di P. - ROSSI S. - via Chiesa, 54/A [dal 10 al 17 febbraio 2012] _ [10th to 17th February 2012] Oderzo - FAVERO - via G. Garibaldi, 18 Ponte di P. - MEDICATRIX EREDI MORETTO - via Marconi, 15 [dal 17 al 24 febbraio 2012] _ [17th to 24th February 2012] Oderzo - TREVISAN - p.zza Grande, 18 Fontanelle - LEGRENZI - via Roma, 310 [dal 24 febbraio al 2 marzo 2012] _ [24th Febr. to 2nd March 2012] Piavon di Oderzo - DAL MAGRO - p.zza DAviano, 7 Chiarano - SCOTINI - via Roma, 1/A

U.l.s.s. 9 Opitergino Mottense


[dal 1 al 6 gennaio 2012] _ [1st to 6th January 2012] Piavon di Oderzo - DAL MAGRO - p.zza DAviano, 7 Cimadolmo - DE POLO - via Roma, 22 [dal 6 al 13 gennaio 2012] _ [6th to 13th January 2012] Oderzo - SCOTTO - via Umberto I, 28 M. di Livenza - ROSSETTO - Alla PROVVIDENZA - via Ballarin, 1 [dal 13 al 20 gennaio 2012] _ [13th to 20th January 2012] Oderzo - FAVERO - via G. Garibaldi, 18 Gorgo al Monticano - GRANATIERO - via Postumia Centro, 15 [dal 20 al 27 gennaio 2012] _ [20th to 27th January 2012] Oderzo - TREVISAN - p.zza Grande, 18 Cessalto - CARNIELLI - via Maggiore, 41

Dalle ore 8.45 alle ore 22.00 From 8.45 to 22.00

Giorno e Notte (dalle ore 8.45 alle ore 8.45 del giorno successivo) Day and Night (from 8.45 to 8.45 the following day)

Settimanale 24 ore (dal venerd alle ore 19.15 continuato no alle 19.15 del venerd successivo) A Continuous Week (from Friday 7.15 pm uninterrupted til the following Friday 7.15 pm) Mese di GENNAIO 2012 _ JANUARY 2012

Sabato (Mattina e Pomeriggio) Saturday (Morning and Afternoon)

Sabato (Mattina) Saturday (Morning)

Dalle ore 15.45 alle ore 19.15 From 15.45 to 19.15

U.l.s.s. 9
Treviso - GRAZIATI AI DUE POMI - p.zza Monte di Piet Treviso - COMUN. SAN LAZZARO - via Terraglio, 104 Treviso - EREDI FANOLI - p.zza Duomo, 29 Treviso - CALLEGARI - via S. Pelaio, 100 Treviso - S. M. MAGGIORE - p.zza S. M. Maggiore, 6 Treviso - COMUN. S. GIUSEPPE - via Noalese, 47 Treviso - PATELLI allUNIVERSITA- p.zza Quart. Latino 18/21 Treviso - S. BONA - via S. Bona Nuova, 43 Treviso - COMUN. SS. QUARANTA - b.go Cavour, 95/A Treviso - FIERA di Marini Paolo - v.le IV Novembre, 84/E Treviso - CALMAGGIORE - via Calmaggiore, 24 Treviso - COMUN. VILL. SAN LIBERALE - via Mantiero, 4 Treviso - SANTAGOSTINO - via S. Agostino, 55/57 Treviso - COMUNALE - via S. Antonino, 162/A Treviso - DALLA ZORZA - via Terraglio, 37 Treviso - PONTE S. MARTINO - c.so del Popolo, 2 Treviso - COMUN. ZONA STADIO - via Rota, 13 Treviso - COMUN. VIALE LUZZATTI - v.le Luzzatti, 38/B Treviso - S. ANGELO S.N.C. - via SantAngelo, 83 - 83/A Treviso - MILLIONI - p.zza Borsa Treviso - S. MARIA DELLA ROVERE - via Ellero, 1 Treviso - ALLA TESTA DORO - v.le Burchiellati, 10/A Treviso - COMUN. EDEN - v.le XXIV Maggio, 5/B

Mese di FEBBRAIO 2012 _ FEBRUARY 2012

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29

Turni di tutte le Farmacie delle U.L.S.S. della provincia di Treviso. (Periodo: gennaio - febbraio 2012)

Duty Rotas for all the Pharmacies in the U.L.S.S. of Treviso. (Period: January - February 2012)

I TURNI DELLE FARMACIE


Dalle ore 8.45 alle ore 22.00 From 8.45 to 22.00 Giorno e Notte (dalle ore 8.45 alle ore 8.45 del giorno successivo) Day and Night (from 8.45 to 8.45 the following day) Settimanale 24 ore (dal venerd alle ore 19.15 continuato no alle 19.15 del venerd successivo) A Continuous Week (from Friday 7.15 pm uninterrupted til the following Friday 7.15 pm) Mese di GENNAIO 2012 _ JANUARY 2012

PHARMACY DUTY ROTAS


Sabato (Mattina e Pomeriggio) Saturday (Morning and Afternoon) Sabato (Mattina) Saturday (Morning) Dalle ore 15.45 alle ore 19.15 From 15.45 to 19.15

U.l.s.s. 9
Lancenigo - FARM. DI LANCENIGO S.a.s. - via Udine, 2/I S. Cristina - VERONESE - via M. Tognana, 62 S. Elena di Silea - FERRARA - via S. Elena, 89 Casier - DODI - via Dalla Chiesa, 1 Maserada - CREPET - via G. Matteotti, 3 Monastier - GIOVANNI XXIII - via Giovanni XXIII Postioma - SILVESTRI - via E. Fermi, 6 Carit - FARMACIA CARIT S.A.S. - via Roma, 117 Paese - COMUNALE - via della Resistenza, 10 Santrovaso - SANTROVASO SNC - via Franchetti Zenson di Piave - CONTE - via Badini, 14 Paderno - SAN FRANCESCO S.A.S. - via Cicogna, 23 Preganziol - RIVA - via Terraglio, 210 Saletto - GRISOSTOLO - via Davanzo, 12/9 Casale sul Sile - SAVIO - via Vittorio V.to, 27/29 Povegliano - BREDA GIORGIO - via Capitello, 12 Zero Branco - SANTARELLO - via Trento Trieste, 23 Istrana - BERTIN - via N. Sauro, 11 Olmi - CLAUDIA AUGUSTA - via Postumia Ovest, 243 Visnadello - CASTELLARI - via Gritti, 41 Carbonera - IELLOUSHEG - via degli Alpini, 16 Ponzano Veneto - COMUNALE - via Burlini Preganziol - LUCIANI - via Saragat, 9/11 Catena - CHIARADIA - via Marconi, 129 Roncade - COLLOVINI - via Roma, 57 Zero Branco - SAGRAMORA - p.zza Umberto I Badoere - TONICELLO - via S. Ambrogio, 32 Silea - INTERNAZIONALE - via Treviso, 22 Spresiano - BUREI - via Menegazzo, 3

Mese di FEBBRAIO 2012 _ FEBRUARY 2012

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29

Mese di GENNAIO 2012 _ JANUARY 2012

Mese di FEBBRAIO 2012 _ FEBRUARY 2012

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 Mogliano V.to - ALLA MARCA - via Roma, 91 Mogliano V.to - COM. MARIGNANA - via Marignana, 7 Mogliano V.to - FARM. al TERRAGLIO S.A.S. - via Terraglio, 18 Mogliano V.to - RIZZO - via Zermanesa, 35 Mogliano V.to - VILLA - via G. Matteotti, 29 Mogliano V.to - SAN MARCO - via Ronzinella, 68/A

CAUSE E RIMEDI

PANCIA GONFIA
A cura del Dott. Federico Zanatta, farmacista

a pancia gona un disturbo molto frequente che pu avere diverse cause: accumulo di aria, di liquidi o un eccesso di adipe. Il gonore addominale provocato da uneccessiva produzione e accumulo di gas nel tratto intestinale viene denito meteorismo ed un disturbo molto fastidioso e sgradevole poich, oltre alla sensazione di pienezza e disagio, spesso accompagnato da eruttazioni, atulenze e talvolta anche dolore. La principale causa del meteorismo laerofagia, ossia la tendenza ad ingerire uneccessiva quantit di aria, in particolare quando si parla o si mangia, che nisce nello stomaco e pu arrivare no allintestino. Le cause di questo disturbo sono da ricercarsi principalmente in uno stato ansioso del soggetto che ingurgita troppo velocemente cibo e liquidi, ma anche nel fumo e nel consumo di gomme da masticare. Il meteorismo pu essere altres causato da disbiosi (quando la ora batterica anaerobia prende il posto di quella aerobia) e da diversi processi patologici pi o meno gravi (sindrome del colon irritabile, colite, enterite, cirrosi epatica, insufcienza cardiaca, intolleranza al lattosio o al glutine ecc.) responsabili di malassorbimento dei gas o di eccessiva fermentazione dei cibi allinterno dellintestino. Per ridurre il meteorismo e i disturbi ad esso associati consigliabile prestare particolare attenzione alla dieta:

ridurre il consumo di zuccheri, pane, pasta (si pu sostituire con il riso) e prodotti lievitati, evitare bevande gassate o alcoliche, fritture e cibi particolarmente grassi, preferire le verdure cotte (le crude tendono a fermentare), assumere spezie che neutralizzano la produzione di gas intestinali (origano, anice, curcuma ad esempio) e piccole quantit di liquidi acidi (succo di limone, aceto) che favoriscono lattivit degli enzimi digestivi. molto importante mangiare lentamente evitando di parlare durante la masticazione. Buona norma lassunzione di fermenti lattici per riequilibrare la ora batterica intestinale. I rimedi naturali contro il meteorismo sono principalmente il carbone vegetale, che con la sua propriet adsorbente trattiene i gas intestinali e inoltre facilita leliminazione dei batteri che provocano la fermentazione, e le piante carminative come il nocchio, lanice, il mirtillo e il mirto, che contengono molecole (terpeni) capaci di limitare la fermentazione anaerobia operata dalla ora intestinale. Anche la mela indicata in quanto ricca di bre utili a regolare lattivit fermentativa. Il rimedio farmacologico principale consiste in prodotti a base di simeticone/dimeticone, un agente antischiumogeno orale che favorisce lassorbimento e lespulsione dei gas prodotti durante la digestione. Pi raramente, e sotto controllo medico, necessaria una terapia a base di antibiotici intestinali come la rifaximina. La pancia pu essere gona anche per laccumulo di liquidi (ritenzione idrica), in questo caso il problema si pu risolvere con diuretici naturali come il tarassaco, la betulla, la pilosella o lasparago e bevendo molta acqua preferendo acque povere di sodio e ricche di potassio e magnesio per facilitare la diuresi. Solo in casi estremi, e sotto controllo medico, vengono utilizzati farmaci diuretici (es. furosemide). Unultima causa che determina la pancia gona laccumulo di adipe dovuto ad uneccessiva assunzione di carboidrati. Quelli in eccesso, infatti, non vengono trasformati in zucchero ma depositati nella zona sotto lombelico. La soluzione, in questo caso, ricorrere ad una dieta ipocalorica bilanciata e praticare molta attivit sica.

Pag. 14

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

COME COMBATTERLA?

PANCIA GRASSA NELLE DONNE


A cura di Francesca Pinarello

vere la pancia piatta il sogno della maggior parte degli adulti, soprattutto dopo la cinquantina. Per le donne, in particolare, si vericano dei cambiamenti ormonali dopo la menopausa che, assieme a motivi genetici, causano un aumento della circonferenza delladdome e molto spesso un aumento di peso. Il grasso accumulato nella parte bassa del corpo (a forma di pera) sottocutaneo, mentre quello della zona addominale (a forma di mela) viscerale. Questultimo, che si trova pi in profondit nelladdome circondando gli organi, pu causare malattie cardiovascolari, diabete, pressione alta ed anche alcuni tipi di cancro (per esempio al seno, colon rettale); inoltre, essendo situato vicino alla vena portale, che porta il sangue dallintestino al fegato, vi rilascia sostanze che nel fegato possono inuenzare la produzione di lipidi nel sangue. Naturalmente anche gli eccessi alimentari hanno la loro inuenza, oltre che uno stile di vita sedentario e magari qualche gravidanza. Tuttavia, c da dire che proprio il grasso viscerale metabolicamente pi attivo e facile da perdere rispetto a quello sottocutaneo, specialmente nel caso in cui se ne possieda in abbondanza. Dopo la menopausa molto importante controllare la dieta, preferendo alimenti semplici contenenti pochi

grassi, magari cotti al vapore o alla griglia; aumentare il consumo di cereali integrali rispetto ai carboidrati rafnati, in modo da mobilitare le riserve di grasso. Frutta e verdura sono fondamentali perch fonte di acqua e vitamine con poche calorie; vanno evitate le bevande alcoliche, quali vino e birra, e ridotto luso del sale. Importantissima anche lattivit sica: basta unora di attivit moderata al giorno, per esempio camminando di buon passo, per stimolare il nostro organismo. Ovviamente, pi lattivit sica intensa, pi grasso si perde nella pancia; vi sono degli esercizi specici che permettono di rassodare i muscoli delladdome ed appiattire la pancia. In commercio si trovano, poi, degli integratori che possono contribuire a risolvere questo disagio: vanno scelti in base alle abitudini giornaliere dellindividuo, considerando let, il tipo di alimentazione, lattivit sica svolta, gli eventuali problemi di salute; alcuni aiutano ad eliminare il gonore, altri agiscono sul metabolismo di grassi e carboidrati permettendo entrambi una riduzione del peso. Si tratta, per, solo di un aiuto perch tutto dipende dalla propria forza di volont, legata ad un po di fatica ed a qualche rinuncia, soprattutto a tavola.

Pag. 16

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

UN AIUTO PER RITROVARE LEQUILIBRIO PERDUTO.

CURE NATURALI DEPURATIVE DOPO LE VACANZE DI NATALE


A cura della Dott.ssa Chiara Cestaro, farmacista

e feste di Natale sono fonte di gioia, ma anche di eccessi, in special modo alimentari. In quei giorni si introducono molte pi calorie che in un altro periodo dellanno. Insomma, si sta meno attenti alla dieta e si esagera un po su tutto: pasta, sughi, carni bianche e rosse, pesce, formaggi, pane, dolci, frutta secca, vino, ecc. Pranzi e cene non si contano e dopo ci si trova con un aumento del peso, mal di stomaco, pancia gona, alvo irregolare (stipsi o diarrea), mal di testa, nausea, ecc. Nella mia esperienza le medicine naturali ci possono aiutare a ritrovare velocemente lequilibrio perduto, mediante unazione depurativa sugli organi maggiormente impegnati nella disintossicazione (fegato, pancreas e rene) senza tralasciare un aiuto anche per lo stomaco e lintestino. In primo luogo bisogna lavorare sulla digestione con

piante che agiscono sulla depurazione del fegato: Carciofo, Tarassaco, Cardo mariano, Curcuma. La Tintura madre di Carciofo (Cynara scolymus) ha una azione sia sul fegato che sulla colecisti, stimolando la produzione di bile; cos facendo ci aiuta a digerire meglio i grassi. Abbassa anche i valori del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue e cura il cosiddetto fegato grasso. La Tintura madre di Tarassaco (Taraxacum ofcinale) ci aiuta a digerire bene; ci toglie la nausea, la sonnolenza, la pesantezza e il mal di testa dopo i pasti. La Tintura madre di Cardo mariano (Silybum marianum) agisce profondamente sul fegato depurandolo. Si consiglia in tutti i casi dove la transaminasi (AST e ALT) sono aumentate. La Tintura madre di Curcuma (Curcuma domestica) ha una azione antinammatoria e disintossicante

sul fegato, quando questo appesantito da eccessi alimentari. Scelta la pianta in Tintura madre pi adatta, consiglio di prendere 30 gocce in mezzo bicchiere di acqua prima di pranzo e prima di cena, per almeno 20 giorni. La stimolazione del pancreas si ottiene con le gemme della Noce (Juglans regia) il cui macerato glicerico agisce sui processi digestivi degli zuccheri (pasta pane dolci, ecc.), in tutti i casi dove vi sia un abbondante gonore della pancia dopo i pasti. Consiglio di assumere 50 gocce con mezzo bicchiere di acqua prima di pranzo e prima di cena per almeno 20 giorni. Mal di stomaco, bruciori, peso, pienezza eccessive, gonori, migliorano con lassunzione del Macerato glicerico di gemme del Fico: 50 gocce con mezzo bicchiere di acqua prime di pranzo e prima di cena per 20 giorni. Lintestino lo curiamo con le gemme del Mirtillo rosso (Vaccinium vitis idaea). Colite con dolori colici, gonore, stipsi o diarrea, trovano benecio dallassunzione del Macerato glicerico di gemme di Mirtillo rosso: 50 gocce in mezzo bicchiere dacqua prima di pranzo e prima di cena per 20 giorni. Il rene lo aiutiamo invece con la Tintura madre di Betulla (Betula alba): questa pianta ha una azione diuretica ed elimina anche le scorie azotate e lacido urico (utile in questo periodo visto che mangiamo pi proteine: carni bianche, rosse e pesce). Consiglio di assumere la Betulla in gocce: 30 gocce con mezzo bicchiere dacqua prima di colazione e prima di cena per 20 giorni. Anche lOmeopatia ci pu aiutare molto in questo periodo post vacanziero. Il disintossicate pi completo Nux vomica: agisce sul fegato, sullo stomaco e sullintestino. In tutti i casi di eccessi alimentari o di alcoolici, dove la digestione rallentata (peso, gonore o bruciore dello stomaco, sonnolenza, mal di testa) consiglio di prendere Nux vomica 9 CH, 5 granuli sublinguali prima di pranzo e prima di cena per 20 giorni. Se invece abbiamo la nausea no al vomito, peso allo stomaco, eruttazioni con il sapore del cibi appena ingerito, lingua patinata di bianco, soprattutto per aver mangiato cibi troppo grassi, il caso di prendere

Antimonium crudum alla 9 CH, 5 granuli sublinguali prima di pranzo e prima di cena per 20 giorni. Se invece sono la bocca, lesofago e lo stomaco a bruciare e abbiamo anche la nausea con eruttazioni acide e vomito mucoso, il caso di prendere Iris versicolor alla 9 CH, 5 granuli sublinguali prima dei tre pasti per almeno 20 giorni. Se invece lintestino a non essere pi regolare allora ci troviamo di fronte a due situazioni diverse: stipsi o scariche diarroiche. Nel caso di stipsi in seguito ad eccessi alimentari, consiglio di prendere Nux vomica alla 5 CH, 5 granuli sublinguali mattina e sera per 20 giorni. Nel caso invece di diarrea, bene assumere Podophyllum alla 9 CH, 5 granuli sublinguali ad ogni scarica diarroica no alla scomparsa del disturbo. Pu capitare, specie in soggetti predisposti, di ritrovarsi dopo le feste con una crisi emorroidaria acuta. Nel caso di emorroidi con sensazione di pienezza, pesantezza, pulsazioni e difcilmente sanguinanti, consiglio Aesculus hippocastanum alla 5 CH, 5 granuli sublinguali tre volte al d per 20 giorni. Nelle emorroidi congeste, con sensazione di scoppio, facilmente sanguinanti, consiglio invece Hamamelis virginiana alla 5 CH, 5 granuli sublinguali tre volte al d per 20 giorni. Inne per chi ama bere le tisane, ecco tre tisane depurative. La prima tisana composta di: Lampone foglie 25 gr. Fragole foglie 50 gr. Mirtillo rosso foglie 25 gr.; 1-2 cucchiai da the per tazza di acqua bollente; lasciate in fusione per 5-10 minuti e bevete 3 tazze al d. La seconda tisana composta di: Gramigna rizoma 10 gr. Liquirizia radice 10 gr. Bardana radice 20 gr Ononide radice 20 gr Cicoria selvatica radice 20 gr. Salsapariglia radice 20 gr.; 1 cucchiaio da minestra per tazza di decotto; bevete 1-2 tazze al d, preferibilmente la mattina a digiuno. La terza tisana composta di: Cicoria radice 25 gr. Tarassaco radice 25 gr.; 1cucchiaio in 200 ml di acqua, fate bollire per 5 minuti; ltrate e bevete 1 tazza prima di pranzo e prima di cena.

Pag. 18

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.53 _ gennaio / febbraio 2012

Pag. 19