Sei sulla pagina 1di 1

MARTED 1 OTTOBRE 2013

15

levento
Nel Concistoro ordinario tenuto ieri da Francesco stata annunciata la data in cui i nomi dei due Pontefici verranno iscritti nellAlbo dei santi. Il rito avverr nella Domenica della Divina Misericordia, la festa istituita proprio da Giovanni Paolo II il 30 aprile 2000. La sera della vigilia di questa stessa ricorrenza, nel 2005, il Papa polacco moriva

LE INIZIATIVE
NON ABBIATE PAURA IN MUSICAL

Non abbiate paura il titolo del musical che sar presentato in occasione della canonizzazione di Giovanni Paolo. Il testo stato scritto da don Giuseppe Spedicato, sacerdote dellarcidiocesi di Lecce, per la regia e il coordinamento artistico di Gianluca Ferrato e Andrea Palotto. Una delle iniziative in via di definizione la replica del musical in Vaticano. Successivamente lopera sar messa a disposizione di tutte le diocesi italiane.
DAL PIME UN VIDEO SUL PAPA BUONO

Un percorso multimediale, con tanto di ologramma di papa Roncalli, per rilanciare il suo messaggio. il senso di PapaJ23, un videoracconto che il Pime sta allestendo alla casa natale di Roncalli a Sotto il Monte (casa che lo stesso Giovanni XXIII don nel 1958 ai missionari per farne un luogo educativo).Verr presentato il 19 ottobre alla presenza del vescovo di Bergamo Francesco Beschi. Per informazioni possibile consultare il sito www.papaj23.it. (G.Ber.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

MEMORIA VIVA
Papa Giovanni XXIII Papa Giovanni Paolo II

Roncalli e Wojtyla santi il 27 aprile


DI MATTEO LIUT

lla vigilia della Domenica della Divina Misericordia, il 2 aprile 2005, Giovanni Paolo II si spegneva; proprio in quella festa liturgica da lui stesso istituita il 30 aprile 2000. Nella stessa ricorrenza di nove anni dopo, il 27 aprile 2014, il suo nome sar aggiunto allelenco dei testimoni che la Chiesa venera come santi. Assieme a lui verr canonizzato anche un altro Pontefice che ha fatto della misericordia un autentico programma di vita, Giovanni XXIII. Lufficialit della data, la seconda Domenica di Pasqua, o Domenica in albis, del 2014, arrivata ieri nel corso del primo Concistoro ordinario tenuto da papa Francesco. Prima che Bergoglio proclamasse la formula e annunciasse la data della canonizzazione, il prefetto della Congregazione delle cause dei santi, il cardinale Angelo Amato, ha tracciato un breve profilo bio-

grafico dei due futuri santi. In particolare, il porporato ha ricordato il loro servizio alla pace assimilandolo a quellimpegno a cui lo stesso papa Francesco ci sollecita. Amato ha anche citato la mite fermezza con la quale i due Papi santi hanno vissuto in tempi di radicali trasformazioni, promuovendo con autenticit la dignit delluomo. Facendomi interprete dei sentimenti di gioia dellintera comunit diocesana di Roma scrive in una nota il cardinale vicario Agostino Vallini , esprimo al Santo Padre commossa gratitudine e fin da ora invito tutti i fedeli dellUrbe a vivere il periodo di preparazione a questo evento come tempo di speciale grazia del Signore per la santificazione di tutti noi e per

la pace nel mondo. La decisione di ieri segue lultimo atto ufficiale degli iter che hanno portato Karol Wojtyla e Angelo Giuseppe Roncalli agli altari, avvenuto lo scorso 5 luglio. In quel giorno, infatti, papa Francesco autorizzava la pubblicazione di un decreto che riconosceva un miracolo avvenuto in Costa Rica il 1 maggio 2011, giorno della beatificazione di Giovanni Paolo II, per intercessione del Papa polacco, la guarigione di una madre di famiglia. Bergoglio, poi, approvava i voti favorevoli della Sessione ordinaria dei padri cardinali e vescovi della Congregazione delle cause dei santi circa la canonizzazione di Giovanni XXIII. Per Roncalli, proclamato beato dallo stesso Wojtyla il 3 settembre 2000, non stato necessario il riconoscimento di un secondo miracolo (quello per la beatificazione, la guarigione di una suora, risaliva al 25 maggio 1966).
RIPRODUZIONE RISERVATA

leredit Giovanni XXIII, autentico faro per il cammino della Chiesa di oggi
DI STEFANIA FALASCA

Giovanni Paolo II Rylko: quel grido santo subito stato unautentica profezia
DA ROMA MIMMO MUOLO

ce che con la sua elezione al pontificato si manifest al mondo intero lacet. La decisione definitie ricevette il nome della bont... trava. Il Concistoro convocato da smetteva pace perch aveva un apapa Francesco ieri sancisce nimo profondamente pacificato: lui la volont di procedere alla canosi era lasciato pacificare dallo Spirinizzazione di Giovanni XXIII unita to Santo. a quella di Giovanni Paolo II nella Il primo motivo di stringente atdata indicata e riconosce definititualit di Giovanni XXIII consiste vamente anche lopportunit, per quindi nella predicazione della pail tempo presente, di queste canoce, esposta in dottrina con lencinizzazioni. Opportunit che inteclica Pacem in terris, che ha porressa particolarmente il caso della tato in tutto il mondo leco delle macanonizzazione pro gratia di Gioterne sollecitudini della Chiesa per vanni XXIII. Proprio sulla questiola costruzione di una duratura inne de opportunitate canonizatiotesa fra i popoli. nis, alla luce delle ragioni che hanIl secondo motivo lapertura al no permesso la dispensa dal sedialogo, con i cristiani di altre Chiecondo miracolo, erano stati infatti se, con esponenti del mondo ebraichiamati a pronunciarsi anche i veco e musulmano e con molti altri scovi e i cardinali nella sessione oruomini di buona volont, nel quadinaria del 2 luglio scorso presso la le egli si dimostr efficace tessitore Congregazione delle cause dei sandi relazioni e un valido promotore ti. E quali sono queste opportunit? di unit, dentro e fuori la comunit Perch papa Francesco vuole Gioecclesiale, aprendo una fase nuova vanni XXIII santo adesso? nei rapporti interreligiosi. Le espeLa testimonianza di rienze vissute come vita cristiana di Gionunzio a Istanbul e Molti i motivi della vanni XXIII, nellasnella drammaticit soluta coincidenza dellOlocausto inscelta di riconoscere tra quanto egli insefluenzarono il ponla santit del Pontefice gn e quanto visse tificato di Giovanni con fedelt quotiXXIII e si riversarobergamasco anche diana alla sua vocano in maniera decisenza il riconoscimento siva allinterno del zione, lurgenza evangelica risvegliadi un secondo miracolo Concilio, durante il ta nel corpo ecclequale la Nostra Aesiale, le sue intuitate abol, come zioni pastorali e lampiezza degli onoto, laccusa di deicidio agli ebrei. rizzonti da lui abbracciati e propoAllo stesso modo egli mostr un risti con la convocazione del Concispetto profondo per il mondo islalio Vaticano II sono un faro lumimico, che riconobbe e riconosce in noso per il cammino che ci attenlui uno degli artefici del dialogo. de ha detto Francesco. evidente quindi che la canonizI motivi espressi a favore dellopzazione di Giovanni XXIII non poportunit pastorale del Papa buotr non essere salutata positivano risiedono pertanto nellattuamente e incentivare il cammino di lit del suo esempio, del suo magidialogo e collaborazione sia con il stero e del suo messaggio. mondo ebraico che con quello islaPrincipalmente in alcuni aspetti che mico. Altro motivo di attualit del appaiono di essenziale importanza messaggio del beato dato dallavnel cammino presente e prossimo vio, da lui innescato, della piena della vita della Chiesa: limpegno partecipazione della Chiesa cattoprofuso da Giovanni XXIII per la palica al movimento ecumenico: la coce, per il dialogo, per lecumenismo, stituzione del Segretariato per luper la missionariet della Chiesa. nione dei cristiani nel 1960, linvito Tutti aspetti nei quali si riflettono le dei fratelli separati a partecipare al linee del magistero di Francesco. Vaticano II, sono i primi atti ecuVorrei parlare anzitutto della pace menici compiuti personalmente perch questo laspetto pi evidal Papa. I semi da lui gettati trovadente, quello che la gente ha perrono sviluppo nellapprovazione cepito in papa Giovanni ha afferconciliare del decreto Unitatis remato Bergoglio in occasione del dintegratio e comportarono un decinquantesimo anniversario della ciso ampliamento dellazione pamorte del beato . Era un uomo capale a promozione del dialogo ecupace di trasmettere pace... una pamenico. Papa Giovanni alla base

Papa Francesco durante il Concistoro di ieri (Osservatore Romano)

di questo movimento irreversibile della Chiesa, che oggi pi che mai ha bisogno di essere seguito e approfondito. Nellorizzonte dellattuale pontificato, lecumenismo una via essenziale ed , per cos dire, insieme con la missione universale, sua gemella, il cantiere del futuro con la Chiesa. Fare memoria di Giovanni XXIII nella pienezza della santit un modo per richiamare lineludibile compito della Chiesa cattolica di proseguire nel cammino intrapreso e rappresenta anche un segnale importante di attenzione e rispetto per le Chiese separate, che hanno sempre amato questo Pontefice. La sua canonizzazione ha dunque significato ecclesiale fondamentale, e ci vale non solo per lEuropa ma anche per i Paesi delle Americhe, come per lAsia e per lAfrica, dove le Chiese cristiane sono interpellate a un cammino condiviso in relazione anche al comune impegno per la promozione della dignit della persona umana. Lattenzione che papa Giovanni XXIII ebbe, in ogni istante del suo servizio ecclesiale, alla dimensione missionaria , infine, un altro mo-

tivo di attualit e quindi di opportunit della sua canonizzazione. Dimensione che riscontrabile in quello che si pu definire il suo testamento spirituale, che egli manifest nel discorso fatto al Consiglio generale delle Pontificie opere missionarie il 16 maggio 1963 a sole tre settimane dalla sua morte, prendendo spunto dallenciclica Pacem in terris da poco promulgata e che egli trasform, concretamente, anche nellassunzione di una piena responsabilit del clero indigeno nella guida delle Chiese locali ed aprendo il Collegio cardinalizio ad una dimensione autenticamente universale. Lamore per la tradizione della Chiesa e la consapevolezza del suo costante bisogno di aggiornamento restano perci uneredit viva del suo insegnamento, che pu stimolare ancora i credenti a passare da una concezione della Chiesa come dirimpettaia del mondo, chiusa sulla difensiva come cittadella fortificata contro i suoi avversari, a una Chiesa viva nella fede, amica degli uomini e desiderosa di contribuire al bene di tutti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

za nella nostra vita. Karol Wojtyla era proprio questo. Quando lo si freanto subito. Quello che il gior- quentava, si aveva la viva sensaziono dei funerali di Giovanni ne che pur essendo sempre vicino e Paolo II era un pio desiderio disponibile, viveva in unaltra didel popolo di Dio sta per diventare mensione, a noi difficilmente accesuna profezia. Non usa giri di paro- sibile. le il cardinale Stanislaw Rylko, pre- Sta dicendo che era un mistico? sidente del Pontificio Consiglio per S, era un mistico, un contemplativo i Laici. Ieri mattina ha partecipato al e come tutti i mistici viveva il rapConcistoro e ora, quasi commosso, porto con Dio non di seconda maafferma: S, stata proprio una pro- no. Totalmente uomo del Signore, fezia. Il Santo Padre fa spesso riferi- perch tutto per luomo. Queste due mento al fiuto del popolo di Dio, a passioni della sua vita andavano questo "senso della sempre insieme. fede" che anticipa i Qual stato il mopronunciamenti ufmento pi imporficiali della Chiesa. tante del suo pontiCon il riconoscificato? mento della santit La chiave il Grandi Giovanni Paolo II de Giubileo. Cono avvenuto proprio sciamo la profezia questo. del cardinale WyChe cosa aggiunge szynski. Giovanni Il cardinale Rylko questa canonizzaPaolo II aveva una zione alla immensa profonda coscienza personalit di papa storica e di quel Wojtyla? grande momento Il cardinale presidente Sappiamo gi quanha parlato la prima to egli fosse vicino al del dicastero per i laici: gi negli esercizi spicuore delle persone. rituali predicati ci dice che la santit Ricordo che il suo quando era cardiinginocchiatoio era non una cosa lontana nale a Paolo VI. Egli sempre pieno dei vi vedeva un tempo ma il livello alto della foglietti sui quali le nuovo, un tempo di suore dellappartagrazia, una primavita cristiana ordinaria mento scrivevano le vera dello Spirito, urichieste di preghiena nuova epoca di ra che gli giungevano. Penso dunque evangelizzazione. che dal cielo il Papa continuer a fa- Come far tesoro dei suoi insegnare il suo "mestiere" di avvocato per menti? noi davanti al Padre. Tra laltro, ogni Papa Wojtyla ci dice che la santit volta che vado nella Basilica di San non qualcosa di lontano, ma il liPietro sono colpito da quella che o- vello alto della vita cristiana ordinaso chiamare una "permanente u- ria. Quindi la sua una santit non dienza" che si svolge davanti allal- da monumento o da santino, ma tare con le sue reliquie, dove i fedeli chiede di essere vissuta e imitata, cosostano in preghiera. Giovanni Pao- me del resto avviene gi per molti. lo II il Pontefice che la morte ha re- Ricordiamo a quanti giovani ha aso ancor pi vicino alla gente. E que- perto la strada verso Dio e a quante sta sua speciale "udienza" continua persone ha permesso di ritrovare la tutti i giorni. fede. Lei stato ordinato sacerdote e ve- Wojtyla e Roncalli santi insieme. Anscovo da papa Wojtyla e aveva con che questo un messaggio? lui grande familiarit. Nel rapporto Sicuramente. Perch entrambi hana tu per tu si percepiva la sua san- no in comune la grande umanit, tit? hanno impresso grandi svolte alla viIl Signore mi ha fatto un grande do- ta della Chiesa e sono legati al Conno, ponendomi accanto a un santo. cilio. Giovanni Paolo II diceva che Ma questa grazia anche unenorme tutti noi siamo debitori di quelleresponsabilit, perch i santi sono vento e che lunico modo per sdebimaestri e il loro insegnamento va ac- tarci metterne in pratica gli insecolto. Giovanni Paolo II la prova gnamenti. Questa contemporanea che anche nella nostra epoca mala- canonizzazione un ulteriore invita di secolarizzazione Dio ci offre dei to a farlo. santi, come segni della sua presen-

RIPRODUZIONE RISERVATA