Sei sulla pagina 1di 46

Biblioteca Nacional de Espaa

Biblioteca Nacional de Espaa


Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa

..
AVVERTENZA

Se i pezzi che scrisse per ghitarra l'incompfll'obilc Fernando Sor gli acquistarono un posto
.
tanto di stinto fra i grandi uomini, quel insigne maestro non meno rispettabil almeno per mc
c per molti altii, nel concetto di didatico. Jl suo ammirabile Metodo, pubblicato in Ftancia,
ristampato poco tempo fa in Germania, un'opera veramente magistrale e siccome diverse
regole in esso stabilite per la buona esecuzione della ghitarra passano quasi completamente
iuosservate nella Spagna, dove non sar forse mezza dozzina di Professori o dilettanti, che ab-
biano avuto occasione di leggerlo, al comporre la presente fantasia tentai dimostrar pratica-
mente l'utilit di una delle regole o teorie a cui mi xife1isco. Sor affenna che, per suonare
bene questo strumento, non si deve impiegare l'anulare della mano diritta se non quando l'uso
no sia indispensabile, per essere gi occupato il pollice indice e medio; di modo che accettando
questo pl'incipio molti arpeggi e certi passaggi di quelli che comunemente si suonano con quattro
dita, datcbbero miglior risultato se si eseguissero solo con tre; credo che la conYenienza di

attenersi a tale ptescrizione resta dimostrata di un modo incontestabile per ognunc delle due
variazioni che scrissi in questtt...composizioni', se 'i chi si impegna di suonarle, servendosi
dell'anulare della mano diritta le tro,:er difficili specialmente la 2:
1
cos come quello che le
escguisca solo col pollice, indice e medio mi pare che osscrrer, o subito, o poco tempo dopo
come sono eli q"elle pi facili che con alcuna brillante;;;;e si possa scrivere per ghitarra .
23157
Biblioteca Nacional de Espaa

Eccelentissimo Signol' l LARIO ESCLA Y A
Stimotissimo mio Signore cd amico: tempo fa seguendo il costume di sottomrllcre nll'clc' ato
i Jei criterio quello che in momenti d'ozio scrivo qualche volta pe1 ghitana, le rimisi l'n
mie composizioni alcune di esse ridotto cd alui Ol'iginali, il bellissimo della 4:
Sinfonia di Mendelssobn, applaudito con eutusiosmo nei concetti classici, che annualmente hanno
luogo in questa citt e, come mi sono r,equentemontc Yisto favorito da lei con osscnmdoui,
che io sempre ho accettato col rispetto che si mel'itnno i consigli dei maestri, nl ri-
tornormi qual andante Ella si limit o. mnnifestarmi che ammirabilmente ridotto pc1 ghi-
tnri'R. Il di lei 'oto poco meno che iudiscutibilc nella materia avrebbe lasciato soddisfatto com-
pletamente le mie pretese artistiche, supponendo che i dilettanti come me, ne potessero aYetr,
per, quantunque mi troYo poco preso dn codesta infc1mit oggi quasi epidemica in quelli che
per mero passatempo coltivano l'arte divina, se l'andante di Mendelssohn pel suo stile un'opcta
magisttale, c se, secondo il di Lei giudizio, ebbi la fortuna d'interpretarlo e Ll'aurlo bene, credo
che, senza per eccessiYamente vanagloriose potrei persuadermi che la ghitat'l'a spa
gnuola mi sar debitrice di una delle pi grandi creazioni che per esse si siano scritte, forse
della maggiore importanza artistica, secondo il mio modo di vedere nel suo genere campcggea
por ora senza rivali, od in ogni caso contezHlenl con un antagonista veaamentc foamidnhilc,
se un giorno mi decido a pubblicaae, ridotto per detto istaumento il grandioso Andante della
5: Sinfonia di Beethoven, od qualche altra di queste immense opere che figurano nel acpcr
torio della musica tedesca.
Tenuto calcolo di siccome tanto nell'andante come nella preziosissima PJegariu da Ici
composta non si possono fare cose ridicole da imitare il fagotto n il trombone ccc., secondo
oggi costume di fare faa vari ghitnrristi, n sono io queste composizioni scale caonHttiche
colle quali spaventare l'uditorio n altro, cos ho il bmtto presentimento che, sebbene i prof-
fessori o dilettanti di vero criterio buon gusto al conoscere ambedue le opere le apprezzeranno
in quello che valgono, non mancheranno quelli che non le terranr;10 buon occhio od almeno
le guarderanno con indifferenza, imperocch, grazia alla propaganda che in Spagna si fatto
da alcuni anni a questa paate per tutte le citt, paesi e villaggi dove hanno voluto sentire la
ghiLana, ora molti suoi dilettanti pi non desiderano eseguire che musica brillante c general-
mente accettano come tale sole le composizioni piene di stravaganze e ridicolaggini delle quali
non sanno darsi conto n l' arte n il buon orecchio.
All'ottenere come da Lei ottenni, espressa autorizzazione di dedicarle quel .4mlante o pub-
.blicat la magnifica Plegaria per Lei composla, che , c sar uno de' miei pezzi favoriti, m i
convinsi, come in altra occasione della benevolenza colla quale Ella si degna contradisLingucrmi;
gliene souo immensamente grato, od oggi, come sempre mi ripeto colla massima considerazione
Amico
GIUSEPPE COSTA

Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa
Biblioteca Nacional de Espaa