Sei sulla pagina 1di 6

Dicembre 2012

g n i n r a e L e ers p a P
.elea www rn ape ingp rs.eu

Lapprendimento mobile

2 3

Editoriale L apprendimento mobile Approfondimento Le risorse educative aperte (OER) nellera mobile: la compatibilit dei repository di contenuti per dispositivi mobili e le tendenze future GGULIVRR: toccare con mano lapprendimento mobile e contestuale Esperienze pratiche M-portfolio: il ricorso alla tecnologia mobile per presentare le acquisizioni della formazione negli e-portfolio dei futuri insegnanti Al crocevia: apprendimento mobile e cloud computing nelle scuole estoni Dalle-Learning allm-Learning Progettare e sviluppare applicazioni di apprendimento mobile nellambito di team di studenti di diversi paesi

eLearning Papers una pubblicazione di elearningeuropa.info, il portale della Commissione Europea volto a promuovere luso dellICT nella formazione permanante. Edizione e produzione: P.A.U. Education, S.L. Email: editorial@elearningeuropa.info, ISSN 1887-1542 I testi pubblicati in questa rivista, se non diversamente indicato, sono soggetti a licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale Non opere derivate 2.5. La riproduzione, la distribuzione e la divulgazione dei testi sono consentite a condizione che vengano citati i nomi degli autori e della rivista elettronica, eLearning Papers, in cui sono pubblicati gli articoli. Luso commerciale e le opere derivate non sono consentiti. Il testo completo della licenza disponibile allindirizzo http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/

Editoriale

Lapprendimento mobile
Oggi i giovani crescono in un mondo profondamente diverso da quello in cui vivevano i loro genitori e insegnanti alla stessa et. L accesso universale ai media sociali e agli strumenti e alle risorse per lacquisizione di conoscenze ormai dato per scontato, eppure nella maggior parte delle scuole prevalgono ancora largamente le attivit passive dirette da un insegnante. In realt, limpossibilit di controllare lutilizzo dei dispositivi mobili ha spinto un certo numero di scuole a proibirli in classe. E anche quando la tecnologia mobile viene integrata nei programmi di istruzione e formazione, nascono problemi legati alla collaborazione, la compatibilit e le sicurezza. Nonostante il potenziale dellapprendimento mobile, lamministrazione scolastica, gli insegnanti e gli altri formatori trovano difficile adattarsi alla rapida evoluzione dellambiente tecnologico. I media aperti, sociali e partecipativi consentono sia agli insegnanti che agli allievi diverse modalit di comunicazione, collaborazione e confronto con i propri pari e offrono molteplici possibilit per la trasformazione dellapprendimento e dellinsegnamento. Inoltre, le risorse e gli strumenti educativi aperti gratuiti sono sempre pi abbondanti. Anche se il numero di studenti in possesso di smartphone in continuo aumento, luso di questo dispositivo a fini pedagogici fa comunque aumentare il rischio di un divario digitale dovuto alla disparit della situazione economica degli allievi e dei loro genitori. Il trentaduesimo numero di eLearning Papers esamina il ruolo che le applicazioni mobili possono svolgere per migliorare lapprendimento in tutti i settori dellistruzione e della formazione. Gli articoli mostrano chiaramente che lapprendimento mobile sta diventando pi maturo. La sua recente espansione favorita dal successo crescente degli smartphone e dalle possibilit che ne derivano. In questo contesto, la popolazione degli studenti diventata pi diffusa, ma anche pi connessa . Il presente numero tratta un ampio ventaglio di temi e descrive ricerche che spaziano dagli e-portfolio ai giochi seri, passando per le risorse educative aperte (OER) in situazioni di apprendimento mobile. Si interessa, inoltre, al punto di vista dei fornitori di contenuti e presenta due studi sullo sviluppo e luso di dispositivi mobili in contesti di apprendimento avanzati.

Martin Wolpers, Fraunhofer-Institut fr Angewandte Informationstechnik FIT Tapio Koskinen, www.elearningpapers.eu, direttore del comitato editoriale

ng i n r eLea rs 32 e p a P
rn .elea www ingp aper s.eu

eLearning Papers ISSN: 1887-1542 www.elearningpapers.eu n. 32 Dicembre 2012 IT

Approfondimento
Le risorse educative aperte (OER) nellera mobile: la compatibilit dei repository di contenuti per dispositivi mobili e le tendenze future
Autori
Bernardo Tabuenca Hendrik Drachsler Stefaan Ternier Marcus Specht Open University of The Netherlands
Gli oggetti di apprendimento e il contenuto aperto sono stati menzionati, rispettivamente, nei rapporti Horizon 2004 e 2010, che prevedevano che avrebbero avuto un impatto a breve termine per via dellofferta sempre pi ricca di contenuti aperti gratuiti su Internet. I repository di risorse educative aperte (OER) dovrebbero adattare le loro funzionalit in modo da permettere ai dispositivi mobili di accedere ai contenuti. A partire da una revisione della letteratura sulle ricerche condotte tra il 2007 e il 2012, gli autori sintetizzano le tendenze recenti nel settore degli oggetti di apprendimento sui dispositivi mobili sotto tutti i punti di vista: creazione, pubblicazione, ricerca, acquisizione, accesso, utilizzo o riutilizzo. Presentano inoltre i risultati di un sondaggio realizzato presso 23 proprietari di repository educativi sullaccessibilit attuale e futura dei loro repository per i dispositivi mobili. Infine, dopo aver identificato per gli utenti le caratteristiche dei principali repository di risorse educative aperte, presentano le tendenze che si profilano e anticipano i loro futuri lavori. Testo completo: http://elearningeuropa.info/sites/default/files/asset/In-depth_32_1.pdf

Tags
repository di contenuti, risorse educative aperte, oggetti di apprendimento, apprendimento ubiquo, apprendimento mobile

ning r a e eL ers Pap


rnin .elea www gpap ers.e u

32

eLearning Papers ISSN: 1887-1542 www.elearningpapers.eu n. 32 Dicembre 2012 IT

Approfondimento

GGULIVRR: toccare con mano lapprendimento mobile e contestuale


Autori
Hiram Bollaert, Artesis University College Antwerp Justino Loreno, Instituto Superior Politcnico Gaya Philippe Possemiers, Artesis University College Antwerp Sad Trari, Artesis University College Antwerp
Oggi le comunit di apprendimento cercano di adottare e integrare le tecnologie emergenti in modo creativo, per essere sempre al corrente dellevoluzione delle piattaforme e dei contenuti di apprendimento, rispondendo al tempo stesso alle necessit dei discenti e superando la difficolt della mancanza di risorse disponibili. La massa di informazioni in continuo aumento e il cambiamento costante, quindi listruzione deve essere incentrata sulle competenze necessarie nel XXI secolo. Il progetto GGULIVRR (Generic Game for Ubiquitous Learning in Interactive Virtual and Real Realities) riguarda i giochi generici per lapprendimento ubiquo in realt interattive virtuali e reali. Lo studio sullapprendimento ubiquo realizzato nellambito di questo progetto si basa su ricerche sullapprendimento mobile e contestuale, la messa alla prova di piccoli dispositivi mobili con capacit sofisticate di elaborazione dei dati e networking, la verifica della penetrazione di Internet e lesame dei tag intelligenti. Lo scopo del progetto GGULIVRR la presentazione alle comunit di apprendimento di un quadro che permetter ai discenti di acquisire le competenze necessarie nel XXI secolo e di metterle in pratica creando giochi contestuali mobili e poi utilizzandoli. Il progetto GGULIVRR incita i discenti ad entrare in contatto tra loro. Per giocare a un gioco contestuale, occorre necessariamente trovarsi in un luogo toccabile , in cui gli oggetti reali sono identificati da tag intelligenti. Toccando un tag si accede al contenuto contestuale. Sviluppando giochi GGULIVRR e giocandoci, si possono incontrare altri giocatori e sviluppatori, dato che il progetto stato creato per favorire linterdisciplinarit, la comunicazione e la collaborazione al di l delle barriere sociali e culturali, in modo da permettere a gruppi locali con conoscenze tecniche minime di avere accesso a contenuti contestuali. Testo completo: http://elearningeuropa.info/sites/default/files/asset/In-depth_32_2.pdf

Tags
giochi mobili, apprendimento contestuale, costruttivismo sociale, competenze del XXI secolo

ning r a e eL ers Pap


rnin .elea www gpap ers.e u

32

eLearning Papers ISSN: 1887-1542 www.elearningpapers.eu n. 32 Dicembre 2012 IT

Esperienze pratiche
M-portfolio: il ricorso alla tecnologia mobile per presentare le acquisizioni della formazione negli e-portfolio dei futuri insegnanti
Autori
Gemma Tur Ferrer, School of Education, University of the Balearic Islands. Mar Camacho Mart, School of Education, Rovira i Virgili University.
Questo articolo analizza il miglioramento dei processi di e-portfolio definiti da Zubizarreta (2009) grazie allintroduzione della tecnologia mobile. Presenta alcuni esempi di appropriazione delluso dei dispositivi mobili in processi di e-portfolio da parte di futuri insegnanti in formazione. Questi esempi illustrano le possibilit di miglioramento di uno dei processi di e-portfolio, quello relativo alla documentazione. Testo completo: http://elearningeuropa.info/sites/default/files/asset/From-field_32_1.pdf

Tags
tecnologia mobile, m-portfolio, e-portfolio, formazione degli insegnanti

Al crocevia: apprendimento mobile e cloud computing nelle scuole estoni


Autori
Birgy Lorenz, Institute of Informatics, Tallinn University Kaido Kikkas, Estonian Information Technology College
Questo articolo esamina limpatto degli sforzi compiuti per integrare lapprendimento mobile nel sistema scolastico estone, sforzi che hanno suscitato numerose controversie negli ultimi anni. Le reazioni degli allievi, dei dirigenti scolastici e degli insegnanti sono state molto diverse. Gli insegnanti, in particolare, pur disponendo per la maggior parte degli strumenti e delle competenze necessari, si sono mostrati molto poco inclini a incoraggiare lapprendimento mobile. Gli autori propongono vari scenari, positivi o negativi, e si dichiarano convinti che sorgeranno seri problemi se non si modifica la formazione degli insegnanti, se le misure necessarie alla sicurezza online non vengono opportunamente adottate o se le autorit continuano a mettere tutte le uova nello stesso paniere (ad esempio affidandosi esclusivamente a soluzioni commerciali chiuse per le piattaforme di apprendimento mobile). Testo completo: http://elearningeuropa.info/sites/default/files/asset/From-field_32_2.pdf

Tags
cloud computing, politica di sicurezza online, implementazione dellapprendimento mobile, scuole innovative

ning r a e eL ers Pap


rnin .elea www gpap ers.e u

32

eLearning Papers ISSN: 1887-1542 www.elearningpapers.eu n. 32 Dicembre 2012 IT

Esperienze pratiche

Dalle-Learning allm-Learning
Autore
Christina Meiers, Marketing Manager (imc)
Questo articolo analizza i problemi a cui confrontato il settore professionale per il pieno utilizzo delle possibilit offerte dai dispositivi mobili. Esamina il ruolo di questi dispositivi in ambito lavorativo e affronta temi come la compatibilit, la sicurezza e la formazione. Riporta inoltre unanalisi approfondita del paesaggio mobile e passa in rassegna le buone pratiche attuali nel settore dellapprendimento mobile. Testo completo: http://elearningeuropa.info/sites/default/files/asset/From-field_32_3.pdf

Tags
formazione e sviluppo professionale, supporto tecnico, apprendimento mobile, politica relativa ai dispositivi mobili su scala aziendale

Progettare e sviluppare applicazioni di apprendimento mobile nellambito di team di studenti di diversi paesi
Autori
Ilona Buchem, Beuth University of Applied Sciences Wolfgang Reinhardt, University of Paderborn Timo van Treeck, Cologne University of Applied Sciences Moshe Leiba, Holon Institute of Technology (HIT) Alexander Perl, University of Braunschweig - Institute of Technology
Questo articolo descrive un progetto di collaborazione internazionale in cui alcuni studenti di diverse universit hanno progettato e sviluppato applicazioni di apprendimento mobile lavorando insieme in team interdisciplinari e usando media sociali e mobili. Gli autori descrivono il concetto, lo svolgimento e i risultati di questa collaborazione, prendendo in considerazione anche le difficolt della progettazione e dello sviluppo di applicazioni di apprendimento mobile in team virtuali. Testo completo: http://elearningeuropa.info/sites/default/files/asset/From-field_32_4.pdf

Tags
apprendimento mobile, collaborazione, applicazioni mobili, team virtuali, network di apprendimento

ning r a e eL ers Pap


rnin .elea www gpap ers.e u

32

eLearning Papers ISSN: 1887-1542 www.elearningpapers.eu n. 32 Dicembre 2012 IT