Sei sulla pagina 1di 1

Prudenza

e scatola nera
per risparmiare
Quellobbligo
resta
dimezzato
I
broker aumentano la loro
presenza in un mercato assi-
curativo in calo. Il punto sulla
situazione della categoria
stato fatto all'assemblea an-
nuale dell'Aiba (il maggiore so-
dalizio di rappresentanza),
che ha rinnovato le cariche so-
ciali. Carlo Marietti (nella foto),
milanese, presidente e ammi-
nistratore delegato di Area
broker, sostituisce Francesco
Paparella, che lascia il timone
dopo cinque mandati.
L'anno scorso si chiuso
per i broker con numeri in cre-
scita. Nel 2012 gli intermedi-
ri hanno incrementato la loro
incidenza in uno scenario di
complessiva difficolt, che ve-
de un calo della raccolta e un
mercato fortemente concen-
trato ha sostenuto Paparel-
la . Il totale dei premi inter-
mediati salito a 22,7 miliardi
di euro, con un incremento del
2,5% sul 2011. Lincidenza
della loro presenza sul merca-
to totale cos salita al 21,5
per cento. Nei soli rami danni i
broker operanti in Italia hanno
gestito oltre 18 miliardi di eu-
ro. Sul totale del mercato,
35,8 miliardi, la quota dei bro-
ker ha superato quota 50 per
cento.
Il nuovo presidente Marietti
rimarr in carica fino al 2016
e dovr affrontare un periodo
che sar caratterizzato da
grandi cambiamenti normativi
per il settore dopo le ultime
normative europee e gli inter-
venti interni sul fronte delle li-
beralizzazioni.
Vogliamo seguire da vici-
no la nuova direttiva, attual-
mente in cantiere, sull'interme-
diazione assicurativa spie-
ga Marietti , mentre a livello
nazionale la questione pi im-
portante rappresentata dal-
la libera collaborazione fra gli
intermediari assicurativi, intro-
dotta nei mesi scorsi. E' una re-
alt, che va a beneficio dei
clienti, ma che dovr essere
consolidata.
R. E. B.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Osservatorio Assicurazioni
La via privata Indagine di Towers Watson sulle politiche retributive
Welfare Dalla busta paga
spunta la polizza salute
La copertura sanitaria integrativa il benefit pi utilizzato
E pi apprezzato. Ma i costi crescono. E i piani cambiano
DI MILENA VERCELLINO
P
remiare la prudenza, que-
sto l'obiettivo di Auto-
controllo 2.0, il dispositivo sa-
tellitare per l'autovettura, pro-
posto da Groupama assicura-
zioni. La scatola nera porta
vantaggi per l'assicurato. Il pri-
mo lo sconto immediato sul
premio della polizza che, nel ca-
so di Autocontrollo 2. 0,
dell'8%. Ma, volendo premiare
la prudenza, la riduzione, negli
anni successivi, pu arrivare fi-
no ad un massimo del 25%, in
base ai chilometri percorsi e al
numero di incidenti fatti.
Con un solo euro all'anno
Groupama garantisce anche
un pacchetto completo di servi-
zi, come officina mobile, auto
sostitutiva, recupero veicolo su
tutto il territorio nazionale,
eventuale rimborso spese viag-
gio. Ulteriori sconti sono previ-
sti per chi sceglie di acquistare
garanzie extra. Ad esempio,
per furto e incendio lo sconto
del 10% e per la copertura
kasko del 48%.
P. PU.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il 46%delle aziende
sostiene lintera spesa.
In futuro aumenter
la partecipazione dei
dipendenti e si
costruiranno
pacchetti pi flessibili
S
trumento di coinvolgi-
mento dei dipendenti e
per trattenere i talenti, le-
va per aumentare il be-
nessere dei lavoratori e fattore di-
stintivo nella responsabilit socia-
le d'impresa: il welfare aziendale
guarda a nuove frontiere seguen-
do le evoluzioni del mercato del
lavoro e delle relazioni industria-
li.
Lindagine
Un' i ndagi ne condotta da
Towers Watson, societ del setto-
re della consulenza per la gestio-
ne dei rischi e del capitale uma-
no, fa il punto sul welfare azien-
dale, volgendo i riflettori su un'
area di particolare interesse per i
lavoratori e le aziende, quella
dell'assistenza sanitaria integrati-
va.
Secondo l'indagine, condotta
su un campione di 125 aziende
italiane e con il coinvolgimento
di 390 mila dipendenti, l'assisten-
za sanitaria integrativa emerge
come benefit principale, sia per-
ch preferita dai dipendenti, sia
perch la strada pi percorsa
dalle imprese. La motivazione
alla base di questi benefit l'esi-
genza delle aziende di assicurare
un allineamento tra pacchetto re-
tributivo e standard di mercato
spiega Fabio Carniol, mana-
ging director di Towers Watson
per l'Italia . Tra le altre motiva-
zioni principali, figurano anche
la facilitazione delle politiche di
recruiting, lopportunit di con-
sentire ai dipendenti un accesso
pi agevole alle prestazioni sani-
tarie, la riduzione dei costi dovu-
ti alle assenze per malattia e l'effi-
cienza economica rispetto alle al-
tre componenti del pacchetto re-
tributivo.
Il finanziamento dei piani di as-
sistenza sanitaria integrativa, di-
ce Carniol, legato a un modello
solo parzialmente condiviso: Il
43% delle imprese del campione
ha introdotto anche contributi a
carico del dipendente per finan-
ziare piani di sanit integrativa
per il lavoratore ed il suo nucleo
familiare. Mentre il 46% delle
aziende sostiene totalmente la
spesa.
Questa una caratteristica ita-
liana: all'estero maggiormente
diffusa la condivisione del contri-
buto tra azienda e dipendente.
Nel restante 11% del campione, il
datore di lavoro finanzia comple-
tamente il piano per il solo dipen-
dente, ma non per i suoi familia-
ri.
Costi
Dall'indagine emerge anche
una forte dipendenza dei piani sa-
nitari dalle politiche di pricing as-
sicurativo. Sempre pi centrale,
in questo contesto, il ruolo del
broker, che, dice Carniol, deve as-
sicurare l'efficienza del piano an-
che in termini di costi. Il 73% del-
le aziende del campione si avvale
di un broker per la gestione del-
lassistenza sanitaria integrativa
offerta, con lobiettivo principale
di negoziare migliori condizioni,
di disporre di un servizio di assi-
stenza, di ottenere una migliore
gestione amministrativa e di po-
ter usufruire di consulenze in ma-
teria di benefit.
I costi sono in aumento
continua Carniol . Negli ultimi
dieci anni il 28% delle aziende ha
registrato un aumento della spe-
sa superiore al 10% ed il 23% una
crescita compresa tra il 5 ed il
10%. Le aziende hanno subito
passivamente il tema dei costi: il
38% del campione dice di non
aver fatto nulla per controllarli.
Ma ora il tema della sostenibilit
economica stato messo al cen-
tro delle priorit. Inoltre, per il fu-
turo prevedibile che sempre
pi le aziende chiederanno ai di-
pendenti di contribuire al finan-
ziamento del piano sanitario.
Infine il 62% delle aziende
coinvolte nellindagine sta consi-
derando di offrire una copertura
flessibile, in cui i dipendenti pos-
sano scegliere a quali benefit de-
stinare le risorse messe a disposi-
zione dal datore di lavoro.
RIPRODUZIONE RISERVATA
In vacanza
Broker, cambio al vertice Aiba
N
onostante la necessit del-
la polizza incomba sui libe-
ri professionisti, per le compa-
gnie di assicurazione non c' al-
cuna obbligazione e saranno li-
bere di operare o non operare
in questo settore. Di questo ob-
bligo unilaterale, contestato da
alcune categorie, ma conferma-
to dal legislatore per non dero-
gare ai principi sulla libert d'ini-
ziativa economica, a farne le
spese sono gli assicurati. Fra le
compagnie pi attive si segnala-
no Reale Mutua, Dual Italia, Aig
, Zurich, i Lloyd's. Un consiglio al
professionista per scegliere l'of-
ferta migliore anche quello di
affidarsi a broker assicurativi.
Fra i tanti si segnalano segnala-
no Aec Master Broker, Steffano
Group. Dal portale Internet
www.assicurazioniprofessiona-
li.it , specializzato nella preventi-
vazione multimarca di polizze di
responsabilit civile professio-
nale possibile ottenere online
offerte 24 ore su 24.
RIPRODUZIONE RISERVATA
E
urop Assistance, che
da qualche mese ha
lanciato la carta Easy, che
consente ai titolari di
risolvere una serie di
emergenze, con l'aiuto di
un assistente personale
telefonico (dalla
consulenza medica
telefonica, alla
prenotazione alberghiera
all'ultimo minuto, esami
diagnostici urgenti,
noleggio auto, oltre a
sconti sull'intera offerta),
per quest'estate, in
esclusiva per i possessori
della carta, propone il
servizio Pick Up and
Delivery. Le valigie
saranno prelevate al
domicilio e consegnate a
destinazione del viaggio.
Per tutti sono, invece, a
disposizione i servizi on
demand, attivabili anche
online. Per andare in
vacanza tranquilli si pu
avere un vigilante che con
pi passaggi giorno e
notte controlla
l'abitazione. In alternativa,
una guardia giurata
piantonata davanti a casa,
24 ore su 24.Il servizio
per ora disponibile solo
in alcune citt (Milano,
Monza Brianza, Bologna,
Roma, Torino, Genova,
Firenze, Prato, Padova,
Parma). Per chi resta a
casa disponibile il
servizio on demand casa
e salute. Attivo 24 ore su
24, 7 giorni su 7 per
qualsiasi esigenza:
medico, infermiere
fisioterapista a domicilio e
tutti gli interventi per le
emergenze domestiche
(idraulico, elettricista,
manutentore
scaldabagno,
condizionatore).
P. PU.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Le novit
Lidentikit
Analisi Fabio Carniol, alla guida di Towers Watson per l'Italia
Meno guidi, pi risparmi.
Fino al 25%.
AUTOCONTROLLO 2.0
Tutte le info su www.groupama.it
o allagenzia pi vicina.
34 CORRI ERECONOMIA LUNED 1 LUGLIO 2013
CodIce cIIenLe: z616oq