Sei sulla pagina 1di 4

Rai Educational Dip.

Affari Sociali Ministero Pubblica Istruzione

IO PARLO ITALIANO Corso di italiano per immigrati Lezione 12 Puntata 14

CONTENUTI LINGUISTICI PARLIAMO DI PREPOSIZIONI ARTICOLATE


Quando una preposizione semplice (a, di,da, in, su) incontra una articolo determinativo (il, lo, la, l, i, gli e le) nasce una nuova forma detta preposizione articolata. Qui di seguito presentiamo il quadro delle preposizioni articolate obbligatorie. PREPOSIZIONI A SINGOLARI IL LO al allo (all) sul sullo (sull) ARTICOLI PLURALI LA (L) I alla (all) ai sulla (sull) sui

GLI agli sugli

LE alle sulle

SU FAI ATTENZIONE: le preposizioni semplici fra e per non hanno la forma articolata. La preposizione con pu formare in maniera facoltativa le preposizioni articolate coi (oppure con i), col (oppure con il), cogli (oppure con gli) e colle (oppure con le).

Uso delle preposizioni articolate come partitivi


Le preposizioni articolate del, dello, della, dell, dei, degli, delle sono usate anche per indicare una parte o una quantit imprecisata di qualcosa. In questo caso si chiamano partitivi. Es.: io vorrei del pane. Io ho dei dolori allo stomaco. FAI ATTENZIONE: il partitivo singolare (del, dello, della, dell) non pu essere usato con quei sostantivi che indicano un singolo oggetto o un concetto indivisibile ( libro, casa ecc.). Inoltre, molto raro con sostantivi che indicano qualcosa di astratto (es. paura, amicizia ecc.). I partitivi possono essere sostituiti con lespressione un po di. Es.: Io vorrei un po di pane Io ho un podi dolori allo stomaco.
Lz 12 cl001

Rai Educational Dip. Affari Sociali Ministero Pubblica Istruzione

Uso di per + infinito


Quando vogliamo indicare il fine, lo scopo, lintenzione di unazione o di un comportamento possiamo usare la forma per e mettere la forma verbale allinfinito. Es.: lui andato dal medico per controllare il suo stomaco. Alle volte possiamo sostituire la costruzione per + infinito con a + infinito. Es.: lui andato dal medico a controllare il suo stomaco.

RIPARLIAMO DI PREPOSIZIONI SEMPLICI


Le preposizioni semplici sono di, a, da, in, con, su, per, fra, tra. Esempi: - Io sono fratello di Laura. - Io vado a casa di Giovanni. - Io vengo da Milano. - Io sono in casa tutto il giorno. - Io sono a cena con Maria. - Io salgo su al piano di sopra. - Io parto per Genova alle sette. - Io abito tra Venezia e Mestre. - Io vengo a casa fra le otto e le dieci. FAI ATTENZIONE: gli usi delle preposizioni semplici sono tanti non solo quelli mostrati negli esempi. Ti devi esercitare molto prima di conoscere bene tutti i loro significati. USO DELLE PREPOSIZIONI A, DA, IN, DI In questa sezione mostriamo gli usi principali di alcune preposizioni semplici molto usate. -a Termine Es.: dici a me? Moto verso luogo Es.: io vado a Cagliari. Stato in luogo Es.: a Firenze ci sono molti monumenti. Et determinata Es.: a dodici anni sono andato in Francia.
Lz 12 cl001

Rai Educational Dip. Affari Sociali Ministero Pubblica Istruzione

Tempo determinato Es.: ieri sono andato via a mezzanotte. Prezzo e misura Es.: io vendo tutto a mille lire.

- da Moto da luogo Es.: io vengo da Lecce. Moto a luogo specie con nomi di persona Es.: io vado da Carlo. Stato in luogo specie con nomi di persona Es.: stasera sto da Carlo. Origine Es.: Per molti studiosi lUniverso nato da una gigantesca esplosione. Determinazione di tempo: Es.: da quando? Da luned. Dissomiglianza e differenza Es.: io sono diverso da mio fratello. Prezzo Es.: questo un vestito da duecentomila Lire. - in Stato in luogo Es.: io lavoro in centro. Moto a luogo specie con nomi di regione o nazione Es.: lui andato in America. Moto in luogo Es.: io entro in casa. Tempo determinato Es.: io sono nato in agosto. Materia Es.: questo un orologio in acciaio. Mezzo o strumento Es.: io sono venuto in macchina.
Lz 12 cl001

Rai Educational Dip. Affari Sociali Ministero Pubblica Istruzione

Trasformazione o mutamento di condizione o di stato fisico Es.: il bruco dopo un po di tempo si trasforma in farfalla. - di Specificazione Es.: il mio corso di lingua molto interessante. Denominazione Es.: la citt di Roma bella. Argomento Es.: io parlo di medicina. Causa Es.: io tremo di paura. Moto da luogo Es.: io esco di casa alle sette. Moto a luogo Es.: io vado di l a prendere una cosa. Origine e provenienza Es.: io sono di Palermo. Determinazioni di tempo Es.: io parto di luned.

Lz 12 cl001

Interessi correlati