Sei sulla pagina 1di 2

Ambiente

DEFINIZIONE DEL CONCETTO


Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare allinfinito in un mondo finito un pazzo. Oppure un economista. K. Boulding.

201

1-1 2

Campagna per la Cittadinanza


dovessero essere rivisti ed equilibrati i modelli di sviluppo. (fonte ISPRA)

Secondo la definizione del Rapporto Brundtland (Our Common Future, redatto nel 1987 nell'ambito della World Commission on Environment and Development delle NU), lo sviluppo sostenibile uno sviluppo in grado di soddisfare i bisogni delle L a c r e s c i t a g l o b a l e generazioni attuali, senza tuttavia compromettere le capacit dell'economia ha delle delle generazioni future di soddisfare le proprie necessit. conseguenze irreversibili sull'ambiente: la scala delle attivit umane divenuta cos Sebbene i movimenti ecologisti siano stati influenzati anche da ampia che le nostre azioni influenzano i processi vitali posizioni utopistiche, lambientalismo per un pensiero dell'intero pianeta. politico a forte impronta scientifica, le cui radici affondano nei nuovi paradigmi scientifici sullinterazione tra uomo e ambiente Il dibattito sulla questione ambientale, nato tra gli anni 60 e affermati dalla biologia e dallecologia nel corso dellOttocento 70 del secolo scorso con la formazione delle prime e del Novecento, a partire dalla definizione del ruolo Associazioni ambientaliste, ebbe come nodo centrale il rapporto dellambiente nella teoria darwiniana dellevoluzione. (fonte tra economia e ambiente, nella sempre pi evidente necessit di Legambiente) preservare la qualit del patrimonio naturale e nella consapevolezza che, essendo le risorse del pianeta esauribili,

Bibliografia A. K. Sen, Lo sviluppo libert. Perch non c' crescita senza democrazia, Mondadori, 2001 L. R. Brown, J. Larsen, Bilancio terra. Gli effetti ambientali dell'economia globalizzata, Edizioni Ambiente, 2003 A. Pinchera, Ci salveremo dal riscaldamento globale, Laterza, 2004 A. Masullo, Economia e ambiente. La sfida del terzo millennio, EMI, 2005 R. Saviano, Gomorra, Mondadori, 2006 T. Tietenberg, Economia dell'ambiente, McGraw-Hill, 2006 B. Lomborg, Stiamo freschi. Perch non dobbiamo preoccuparci troppo del riscaldamento globale, Mondadori, 2008 L. Mercalli, Che tempo che far. Breve storia del clima con uno sguardo al futuro, Rizzoli, 2009 P. Berdini, Breve storia dell'abuso edilizio in Italia dal ventennio fascista al prossimo futuro, Donzelli, 2011 Legambiente, Rapporto Ecomafia 2011 N. Penelope, Soldi Rubati, Chiarelettere, 2011 R. Saviano, Vieni via con me, Feltrinelli, 2011

20 miliardi i costi per le casse pubbliche di 10 anni di dissesto idrogeologico (1994-2004)

900 milioni il costo delle emergenze ambientali 2009-2010 25 miliardi la somma necessaria per rimettere a norma il territorio italiano 20,5 miliardi il fatturato 2009 delle ecomafie

Spunti
Sitografia http://www.isprambiente.gov.it/site/ it-IT/ www.legambiente.it www.wwf.it www.narcomafie.it http://www.ipcc.ch/ http://www.unep.org/

Per continuare..
Filmografia Le mani sulla citt, F. Rosi, 1963 Addicted to plastic, I. Connacher. 2007 Bitiful cauntri, E. Calabria, A. D'Ambrosio e P. Ruggiero, 2007 Una scomoda verit, D. Guggenheim, 2007 The Age of stupid, F. Armstrong, 2008 Garbage dreams, M. Iskander, 2009 Home, Y. Artus-Bertrand, 2009 http://www.youtube.com/watch? v=I1fQ-3-CEFg La nostra vita, D. Lucchetti, 2010 Toxic Europe, C. Anesi, G. Rubino e D. Reuter, 2011 http:// www.toxiceurope.eu/index.html

1)Cambiamenti climatici ed effetto serra In passato il cambiamento climatico del Pianeta era legato a cause naturali. I cambiamenti climatici dei quali siamo oggi testimoni e quelli che si verificheranno nel prossimo futuro, invece, sono prevalentemente causati dall'uomo che, bruciando combustibili fossili in tutte le sue attivit, rilascia in atmosfera quantit di anidride carbonica tali da incrementare pericolosamente l'effetto serra. Il calore che rimane intrappolato nell'atmosfera provoca un riscaldamento globale: le temperature del Pianeta stanno aumentando, gli impatti dei cambiamenti climatici si sentono in tutto il mondo e mettono a rischio il nostro futuro. (fonte WWF) Questioni: Quali sono le cause dei cambiamenti climatici? Quali le conseguenze? Quali cambiamenti impone la questione ambientale al sistema economico? Quale deve essere il ruolo locale e globale della politica? Quanto possono influire le scelte di vita e di consumo dei singoli? Spunti: Il riscaldamento globale http://www.wwf.it/client/render.aspx?root=554 L'effetto serra, cos' e cosa si pu fare http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&codid=22.0.220721326&chId=14 La lotta contro il cambiamento climatico (legislazione europea) http://europa.eu/legislation_summaries/environment/tackling_climate_change/index_it.htm Il Protocollo di Kyoto http://www.wwf.it/UserFiles/File/Natura%20Biodiversita%20Problemi%20Soluzioni/Scheda%20Protocollo%20di%20Kyoto.pdf 2) Smaltimento dei rifiuti Due dati ci permettono di inquadrare il problema dei rifiuti nel nostro paese: da un lato le percentuali della raccolta differenziata fanno emergere una geografia dello smaltimento eccessivamente eterogenea (dal 47% del nord-est al 15% delle isole), dall'altra parte c' quella montagna virtuale di 15.600 metri (la pi alta del mondo), che si otterrebbe se si accumulassero tutti i rifiuti gestiti dalle ecomafie. La spazzatura un business e allo stesso tempo l'unit di misura di una disuguaglianza nel nostro paese, di cui Napoli lo specchio perfetto. Governi di diverso colore politico hanno provato negli anni a risolvere le periodiche emergenze rifiuti, quale risposta dare a questo fenomeno? Spunti: Report, La banda del buco: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-9bc1a611-416a-40ab-aad1-725e0dfd767e.html Saviano, Vieni via con me, 22/11/2010: http://www.youtube.com/watch?v=yM5pLY0ggzo Rifiuti, Istat: in Italia la racconta differenziata ferma: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/28/rifiuti-istat-in-italia-la-racconta-differenziata-e-ferma/148368/ 3) Abusivismo edilizio Se si mettessero una accanto all'altra tutte le abitazioni abusive costruite nel nostro paese, si potrebbe ottenere una citt grande come l'intero comune di Roma. Completamente illegale e con il doppio degli abitanti della capitale. N. Penelope, Soldi Rubati. La debolezza della struttura pubblica e il trionfo del Paese fai da te hanno portato alla cancellazione di fatto in Italia dello Stato: i tre condoni edilizi in 26 anni (1985, 1994, 2003) costituiscono una vicenda esemplare della sconfitta dei presidi pubblici sul territorio a tutela del paesaggio e dei beni culturali e dello sviluppo ordinato dei nostri centri urbani, P. Berdini Breve storia dell'abuso edilizio in Italia dal ventennio fascista al prossimo futuro Spunti I diversi tipi di abusivismo edilizio http://www.corriere.it/speciali/2003/cronache/bruttaitalia/wwf/tipiabuso.shtml Condono edilizio http://www.wwf.it/client/ricerca.aspx?root=29228&content=1