Sei sulla pagina 1di 3

LA MUSICA BRASILIANA COME PARADIGMA DI INTERCULTURALIT "La musica popolare brasiliana si configura come un campo interculturale complesso e allo

stesso tempo singolare, capace di conciliare: radici culturale diverse, tradizioni orale e scritte, radicalit estetica e estesa pregnanza sociale, sviluppo temporale e ricerca della tradizione, formazione alla diversit e alla modernit". "La musica popolare brasiliana > che cosa la musica popolare brasiliana? Musica di consumo, inserita in un mercato, che presuppone unindustria di massa, unampia diffusione, unampia offerta, un pubblico vasto (4 mercato fonografico del pianeta). Popolare perch le sue radice vengono da popolo brasiliano, dalle diverse vertente che compongono questo popolo, questo paese, il Brasile;

Si configura come un campo interculturale complesso > articolato, appunto per le sue diverse componente culturale: primo gli indigeni, tupis, tupinambs, caets, txucarames, tamoios, guarany, una centinaia di popoli che occupavano il Pindorama, il paese dei pappagalli, la Terra di Vera Cruz, il Brasile, prima dellarrivo degli europei; ed ecco gli europei, portoghesi & spagnoli, possiamo dire iberici, italiani, tedeschi, olandesi e altri ancora; last but not least gli africani portati e deportati dagli europei e dai propri fratelli-rivali in continenti, i diversi popoli africani: dal grande regno del Congo, dal regno di Angola, dal regno di Dahomey, Benin, dalla costa delloro, dal alta e bassa Guine , anche qui centinaia di popoli, fons, mandingas, quicongo, gambaras, mahi, yorubs, minas, geges . Tutti quanti, africani, europei, indigeni straordinariamente e peculiarmente musicali;

E allo stesso tempo singolare > perch questa miscela, questo crogiolo, questo miscuglio di gente e suoni e ritmi, si miscelato, ha suonato percorso armonizzato stonato ballato in un modo suo soltanto l, nel Brasile, un modo che si riconosce, singolare, si mi permettete il gioco di parole, swingolare; un modo che stato Capace di conciliare radice culturale diverse > prima di tutto tronchi linguistici diversi : se gli europei portavano le lingue del tronco linguistico indoeuropei (in maggioranza latine) anche se insieme gli iberici avevano convissuto con gli arabi e ebrei per secoli (semite); gli indigene, invece, possedevano circa 20 tronchi linguisti! Dico tronco linguistici perch lingue erano, sono centinaia; gli africani da tre grandi aree culturali 1. alta guin dal fiume Senegal ad attuale Liberia (con lingue varie) ; 2. la bassa guin - + coese intorno alle lingue da kwa con due grande gruppi gruppo aa allovest e gruppo aja (includendo fons, yorubas, edos e igbos, tanto importante per i brasile; e alla fine i popoli legati al tronco immenso delle lingue bantu nelle coste e entroterra dellattuale Congo e Angola. La lingua qui va intesa come base culturale + stabile. In questo caso una straordinaria base interculturale. Ma se colleghiamo questo allambito musicale un dato pu spiegare bene : oggi sono catalogati in Brasile circa 700 ritmi! E allora il mio intervento intitolato la musica brasiliana come paradigma di interculturalit suoner un po meno presuntuoso e campanilista. Parentesis Nel prossimo seminario potete chiedere a Gilson Silveira di spiegare e insegnarvi uno ad uno questi ritmi; ma soprattutto dovr insegnarvi a suonare la miriade de campanellini, tamburi, flauti, chitarre, tamburelli, di strumenti delle tradizione indigene e africane Capace di conciliare tradizioni orali e scritte > se la musica di origine europea ha portato un contributo scritto, armonico, le tradizione

indie e africane in particolare questultima hanno disseminato una cultura ritmica originalissima, modale e non, ma soprattutto, orale. Queste fusione, impollinazione, sincretismo, sono state realizzate attraverso il contato umano diretto della voce, del contato fisico, dellapprendistato attraverso losservazione e liniziazione affetiva, condizione sine qua non per far interagire culture lontane;

Conciliare radicalit estetica e estesa pregnanza sociale, sviluppo temporale e ricerca della tradizione ma tutto questo si svolto nel ultimo secolo attraverso diversi stimoli di ricerca estetica importante, passando per i modernisti della settimana della arte moderna, al movimento della bossa-nova, con la radicalit di Joo Gilberto, le formazione classiche e erudite di Tom Jobim e Vinicius de Moraes, alla audacia antropofagica del tropicalismo di caetano veloso e Gilberto Gil, senza mai perdere la bussola di una vera pregnanza sociale e di un sviluppo verso il futuro ancorato alla tradizione che significa rispetto per quello che stato, si e si pretende costruire; Conciliare formazione alla diversit e alla modernit > questo la musica popolare brasiliana ha saputo costruire una musica che si forma nella diversit, perch porta dentro di s una diversit e questa la porta a incidere positivamente nella realt quotidiana dei brasiliani e amanti del Brasile come paradigma della convivenza cosmopolita moderna, che pu soltanto essere interculturale. Grazie. Adesso lasciamo le parole e passiamo alla musica.