Sei sulla pagina 1di 5

IL MANUALE DEL GIOVANE

SOCIAL MEDIA MANAGER

http://thegoodones.wordpress.com
IL MANUALE DEL GIOVANE
SOCIAL MEDIA MANAGER
Testi di Marco Marozzi
Design di Elena Bortot
Illustrazioni di Francesco Bordin

“Q
uali parole dobbiamo ascoltare
tra le miriadi che ci rimbombano
in Rete”?
Nel mio twittare ho incontrato
Paulo Choelo, maestro di vita e
di speranza e ho trovato il suo
Manuale del guerriero della luce un’ispirazione
utile per raggiungere l’equilibrio in Rete... e come
un Cavaliere Jedi, proteggere e diffondere la creatività
democratica fondata sui social media .

Così, siccome non avevo nulla da fare, ho raccolto


e rielaborato la sua ispirazione in questo “Manuale
del Giovane Social Media Manager” perché “egli
condivide con gli altri ciò che conosce”.

Ecco le indicazioni, da leggere e osservare, che


descrivono le sfide a cui i Social Media Manager sono
sottoposti, le soluzioni e i paradossi che incontrano
quando perseguono il dialogo, quando vogliono proteg-
gere e diffondere la creatività della parola in Rete.

E noi di TheGoodOnes ormai siamo usi indossare


abiti lunghi, ampi e comodi, una tunica e un mantello,
nelle varie tonalità del bianco e del marrone…

1 IlEgliSMM fa sempre qualcosa fuori dal comune


non attraversa i nodi della Rete tentando di
versazione, fintantoché non abbia esaurito la sua energia.

rappresentare il ruolo che altri hanno scelto per lui.


5 IlEgliSMM crede nel proprio dialogo
non ha bisogno di dimostrare che quello

2 IlEgliSMM non dimentica mai la gratitudine


non dimentica mai gli amici, perché i loro
dell’altro è sbagliato; ciò che è importante durerà,
ciò che è inutile si scorderà.
dialoghi si mescolano con il suo nei social network.

3 Tutte le strade della Rete conducono al blog 6 IlEgliSMMsa presta ascolto e rispetta la strategia
cosa aspettarsi, conosce i mezzi per
del SMM raggiungere l’obiettivo e le capacità necessarie per
Egli si immerge senza esitazioni nello stream del il compito preposto.
buzz che scorre sempre, ma non perde di vista i
solidi legami.
7 IlEgliSMM non conta solo sulle proprie forze
usa anche l’energia degli amici. A man mano

4 Ildella
SMM non sottovaluta mai la forza virale
parola
che procede scopre che l’entusiasmo e l’addestramento
non sono sufficienti; è necessaria l’esperienza per
Quando questa è troppo violenta, egli si ritira dalla con- raggiungere il risultato.
8 IlAffinché
SMM pensa a migliorare il proprio stile
la fama delle sue parole faccia il giro
obbedisce alla propria ispirazione.

della Rete e si propaghi da persona a persona.


14 IlEgliSMM torna sempre a conversare
sa che la perseveranza non ha niente a
9 IlNonSMM non tenta di sembrare. Egli è
chiede il permesso di parlare, semplice-
che fare con l’insistenza. Può concedersi una pausa
ma sa aspettare il momento migliore.
mente parla. Non spiega i suoi gesti, risponde di
ciò che fa.
15 IlnitàSMM approfitta di qualsiasi opportu-
per imparare

10 IlcoSMM non ha certezze ma un filo logi-


da seguire
Egli coglie l’occasione per correggere le proprie
mancanze perché gli amici sono sempre un ottimo
Egli non giudica mai utilizzando “giusto” o “sbagliato”; specchio.
adotta l’atteggiamento più adatto a quel momento.

16 IlE che
SMM sa che nessuno è stupido
la Rete è maestra per tutti, anche se
ciò richiede tempo; egli non si lascia scoraggiare
e continua a stimolare il prossimo, perché è una
maniera per spronare se stesso.

17 IlEgliSMMpuòquando comincia va fino alla fine


riflettere a lungo prima di agire,
tuttavia nel momento in cui prende una decisione,
il SMM agisce.

18 IlApprende
SMM non cerca di essere coerente
piuttosto a vivere con le sue
contraddizioni, adottando la giusta strategia nel
momento in cui ne avrà bisogno.

11 IlIl SMM non ha mai fretta


tempo lavora a suo favore; egli impara
a dominare l’impazienza ed evitare frasi avventate.

12 Iltempo
SMM è paziente e rapido nello stesso

I due maggiori errori di una strategia relazionale sono


agire prima del tempo e farsi sfuggire l’occasione.

13 Ildell’intuizione
SMM conosce l’importanza

In piena conversazione non può certo pensare a tutte


le parole degli interlocutori; allora usa l’istinto e
Tutto è concreto e tutto lo riguarda. Egli non 25 È schiavo del proprio impegno e libero nei
19 Per il SMM non esiste niente di astratto Il SMM è sempre impegnato

se ne sta seduto al riposo del suo pc, ma accetta la propri percorsi.


sfida della parola come occasione per trasformare se
stesso.
26 IlSoprattutto
SMM non ripete lo stesso post
quando nota che non va né avan-
20 IlRaramente
SMM conosce il potere delle parole
egli parla dei suoi piani per non
ti né indietro. È un equilibrio di forze che richiede
un cambio di strategia.
sprecare l’energia necessaria per agire.

27 IlvareSMMed responsabile
istruirsi
ha saputo osser-

A volte si è lasciato trascinare dalla situazione ma


ha imparato la lezione e ad affrontare le sfide del
momento.

28 IlQuando
SMM è semplice e prudente
conversa con gli altri non giudica il
loro comportamento per non diffondere negatività
nella Rete.

29 IlunSMM conosce le pause che precedono


dialogo
Egli presta attenzione nel silenzio e mentre gli altri
chiacchierano si allena con la parola e osserva at-
tentamente la timeline.

21 Ilconversazione
SMM conosce sempre il tema della

Egli decide di parlare basandosi sull’ispirazione,


l’appartenenza, la conoscenza, la curiosità e
l’interazione.

22 Ilmessaggi
SMM presta attenzione ai propri

Quando si vuole una cosa, la Rete intera trama a


favore. Per questa ragione il SMM presta sempre
grande attenzione a ciò che pensa.

23 Ilconosce
SMM condivide con gli altri ciò che

Chi aiuta viene sempre aiutato e ha bisogno di


insegnare ciò che ha appreso.

24 IlCommette
SMM è affidabile
alcuni errori, a volte si giudica
più importante di quanto realmente sia. Ma non
mente mai.
30 IlEgliSMMsi sidiverte, gioca, è irriverente, fa 34 dialogo
comporta come un bambino Il SMM segue le cinque regole del

domande sconvenienti, dice stupidaggini nelle 1 Prima di dialogare, credi nel motivo del dialogo.
quali neppure lui crede. 2 Scegli i tuoi amici e impara a parlare con loro.
3 Presta attenzione al momento giusto per

31 IlchiSMM
ama
condivide il proprio mondo con conversare.
4 Pensa a ciò che esiste attorno a te e a cosa dire.
Cerca di esortarli a fare ciò che desidererebbero, ma 5 Prepara il tuo discorso.
che evitano per mancanza di coraggio.

32 Ila unSMM discute con gli amici attorno 35 IlSiSMM ha bisogno di tempo per se stesso
siede, si rilassa, osserva la Rete come
topic fosse uno spettatore, non tenta di intervenire, ma si
Ma senza mai confondere l’orgoglio con la vanità e lascia trasportare dal fluire dei messaggi.
senza credere alle proprie esagerazioni.

33 Il SMM sta attento ai piccoli twit 36 IlpostSMM conosce l’importanza dei suoi
Il SMM sa che il social network è costitu- Egli ha coscienza che le azioni individuali compor-
ito da tante persone diverse, così come il discorso è tano conseguenze che si prolungano per molto tempo
l’insieme di molte parole. in Rete. E deve sapere ciò che lascia alla sua quinta
generazione.

37 Ili mezzi
SMM sa che i fini non giustificano

Perché i fini non esistono, ci sono solo i mezzi. Se


si concentrasse su una sola domanda perderebbe
le varie risposte che gli stanno a fianco.

TheGooOnes

La Rete e i social media hanno dato un grande pot-


ere alle persone; le aziende sanno che si parla di loro,
dei loro prodotti e dei loro servizi, che lo vogliano o
no. Confrontarsi con le persone nei social network
significa per l’azienda impegnarsi in un diverso tipo
di comunicazione a cui era abituata, per  intrapren-
dere un dialogo diretto e trasparente, una relazione
senza spot.
TheGoodOnes accompagna le aziende ad in-
teragire negli spazi sociali del web per instaurare
relazioni di qualità e conoscenza reciproca con i
propri appassionati. Aziende e imprese che hanno
un nuovo positivo impatto, economico, sociale e so-
prattutto creativo.

Clicca e seguici su...