Sei sulla pagina 1di 3

UNA DEA DENTRO DI ME

pubblicata da La Voce dell'Antica Madre il giorno Domenica 8 luglio 2012 alle ore 20.03
C una Dea dentro di me. C una Dea in ogni donna c!e a"colta la "ua Voce interiore# il "uo Io pi$
%ero. &n ogni donna c una Maripo"a c!e la 'a dan(are. La Dea c!e opera dentro di me la Dea del
Cambiamento. Le Dee c!e "iamo# non le "cegliamo# lo "iamo no"tro malgrado. )ono la
no"tranatura pi$ pro'onda# la no"tra %erit* co"mica.
&o "ono come un %ento c!e "o''ia# ed !o imparato con gli anni a 'are in modo c!e gli altri +ua"i non
"i accorgano di me. ,o capito c!e a %olte meglio non e""ere dei ti'oni ma -che conviene. "o''iare
dolcemente come una bre((a leggera.
/on perc!0 -gli altri. "e lo meritino# ma perc!0 il cambiamento tanto pi$ e''icace e duraturo nel
tempo +uanto pi$ "embra e""ere in%i"ibile.
&l Cambiamento non "i pu1 'ermare# muo%e tutte le co"e create da Dio. &l Cambiamento il
mo%imento impre""o da Dio a tutte le co"e ed inarre"tabile.
Le mie idee# +uelle pi$ importanti ed intuiti%e per lo meno# "ono di%entate le idee di tutti. 2erc!0 3
4uando "uccede +ue"to 3
)uccede +uando unidea piace o %iene tro%ata bella. )ilen(io"amente "i di''onde# a macc!ia dolio#
e dopo %entanni ti rendi conto c!e la tua idea non pi$ tua# ma di tutti. )uccede per tutte le co"e
c!e %engono direttamente dal Creatore# come larte e la mu"ica.
2i$ di %entanni 'a predica%o il de"iderio di un mondo eco5compatibile# eco5"o"tenibile. Mi
rimpro%era%ano di e""ere troppo ideali"ta# utopica +ua"i. Mi "ono accorta in'atti# c!e ogni %olta c!e
butto 'uori il mio pen"iero pi$ %ero# ecco c!e la gente mi %ede come una "pecie di Don C!i"ciotte
c!e combatte contro i mulini a %ento. 6ppure7. ci "tiamo arri%ando# mi "embra. )e non altro lidea#
c!e "embra%a "olo una mia idea bi"lacca ora unidea condi%i"a da molti# un de"iderio c!e parte dal
cuore. )e non 'o""e c!e io +uel mondo l!o %i"to# "8 l!o %i"to proprio con +ue"ti miei occ!i9 nei
progetti di Dio# +ue"to mondo e"i"te gi*. /oi ci arri%eremo.
6""ere Dea# nel "igni'icato pro'ondo della parola non "igni'ica %oler"i "o"tituire a Dio# non %uol dire
"entir"i onnipotenti -anche se in effetti a volte porta a questa sensazione un po troppo frizzante. e
a%ere il diritto di 'are tutto +uello c!e "i %uole. 6""ere Dea "igni'ica "entire il legame con il :utto#
"apere di a%ere un ruolo preci"o negli ingranaggi dell;ni%er"o. 6 un idea c!e %a a%anti a di"petto
di +uello c!e dice la gente# un progetto "u di te c!e "alta 'uori regolarmente# un +ualco"a c!e pi$
tu lo "o''oc!i durante la tua e"i"ten(a pi$ e""o "ente lurgen(a di e"i"tere# "e non lo a"colti a%%erti
un grande male""ere e ti "enti in'elice "en(a "apere perc!0.
<)olo il cielo a%r1 "opra di me = >icomincio da +ui ? "ono le parole di una can(one c!e danno un
"en"o a tutto +ue"to. @ltre alla Dea del Cambiamento dentro di me c anc!e +uella c!e %iene
de'inita la )ibilla o Colei c!e %ede. )ono una donna dagli occ!i grandi# ma "e anc!e 'o""i cieca
+ue"to non cambierebbe nulla# %edrei lo "te""o +uello c!e %edo.

;naltra idea c!e !o di''u"o la mia poe"ia# la mia teoria del )ole e della Luna# in +ualc!e modo
anc!e legato al mondo degli oro"copi e delle"oteri"mo -%edi i popoli Maia. ma c!e legato al
duali"mo pre"ente nell;ni%er"o e al po"to c!e !anno l;omo e la Donna nel mondo. Di +uanto il
miracolo dellamore "ia legato al 'enomeno dellecli""i# lunico momento in cui il )ole e la Luna
di%entano ;no. /e""uno pen"a a +uanto di miracolo"o ci po""a e""ere nella na"cita di un bambino.
;n rapporto "e""uale non d* per "contato -non rende automatico. il 'atto c!e un uomo e una donna
creino un bambino. Lo "anno tutte +uelle coppie c!e 'aticano ad a%erne uno# c!e "perano giorno
dopo giorno c!e +ue"to miracolo a%%enga. 2er alcuni in%ece +ue"to "uccede anc!e troppo
"pontaneamente# pur non e""endo ne %oluto ne cercato . 4ue"to perc!0 3
Vedere importante# ma non il "en"o pi$ importante c!e abbiamo. Ampli'icare la capacit* di
percepire una co"a c!e po""iamo 'are tutti. 6 non nece""ariamente c bi"ogno di 'are u"o di
drog!e per riu"circi# anc!e "e 'in dai tempi dei primi "ciamani "i applica proprio +ue"to <'or(ante?
per indurre una capacit* di %i"ione maggiore.
&n pa""ato lo ammetto# proprio intorno ai 1A anni# !o 'atto u"o ma""iccio di p"icotropi# in particolare
!a"!i"!# mariBuana# acidi e an'etamine. La droga mi "er%i%a per cono"cere me "te""a# per mi"urare i
miei limiti# c!e non cono"ce%o. )pinge%o ogni %olta un poc!ino pi$ in l*# perc!0 %ole%o %edere la
morte in 'accia. 2er cono"cere la %ita in'atti de%i incontrarti almeno una %olta con la morte. Ma %oi
non 'atelo# perc!0 ci mancato poco in'atti c!e io non torna""i pi$ da uno di +ue"ti %iaggi. 6d
a%e%o "olo 1C anni. 6t* in cui !o deci"o di "mettere# di non 'arne pi$ u"o.
@ra !o DC anni# "ono pa""ati 30 anni da allora. /el 'rattempo "ono rima"ta completamente a"temia#
!o "me""o di 'umare e cerco di nutrirmi con co"e buone c!e 'anno bene alla "alute. 2orto a "pa""o il
cane da una a tre %olte al giorno e +uindi cammino molto. @gni tanto %ado a nuotare e mi 'accio una
decina di %a"c!e prima di mettermi a crogiolarmi al "ole. &n"omma anc!e "e non "ono una "aluti"ta#
diciamo c!e 'accio del mio meglio.
&l motto <men" "ana in corpore "ano? mette in ri"alto c!e come prima co"a bi"ogna curare la propria
mente -'or"e meglio dire la propria anima a cui "trettamente collegata. e c!e "e poi +ue"ta
<men"? "anata# "i tro%a in un corpo "ano# +ue"to il ma""imo della "alute.
Come mi "ono accorta di a%ere +ue"ta Dea dentro di me 3 A dire il %ero mi capita di accorgermene
ancora oggi e ancora mi "orprende molto. 2roduce e''etti c!e non "ono +uanti'icabili alli"tante. 6
come la marea c!e pro%oca onde %i"ibili dalla "piaggia al mattino o alla "era.
4ue"ti e''etti e"i"tono "emplicemente perc!0 :; e"i"ti. 6 +ualco"a c!e interagi"ce con il :utto e
crea "itua(ioni c!e a %olte "embrano particolarmente peno"e e di''icili# ma c!e in realt* "er%ono
proprio per creare +uel Cambiamento di cui c bi"ogno.


C!i in pa""ato mi !a <%i"ta? %eramente# cono"cendomi pro'ondamente# oltre la 'acciata della
"emplice <cono"cen(a? "i re"oEa conto di +ue"to. )pe""o ne !a "entito la 'or(a. 6 come un
mo%imento c!e abbraccia tutto e c!e "pinge in a%anti. /on "empre %iene compre"o da c!i mi "ta
%icino. Molte %olte +ue"to mio e""ere 'a paura# "pa%enta. 6 +ue"ta ribellione %iene contro di me#
pro%ocando e%enti c!e "embrano danneggiarmi# c!e mi 'anno del male. )8# %ero. /on !o a%uto
una %ita 'acile. An(i po""o dire di a%er "o''erto molto. Ma la con"ape%ole((a della pre"en(a di
+ue"ta Dea e "oprattutto lamore di Dio mi !anno perme""o di andare a%anti nono"tante tutto. 6
rie"co ancora a gioire# ad e""ere 'elice di niente. >ie"co ancora a tra"mettere +ue"ta mia Luce agli
altri. &l coraggio non "mettere di a%ere paura# andare a%anti nono"tante la paura.
)e %i racconto +ue"te co"e non per %antarmi di me "te""a# non me ne importa proprio niente. /on
ritengo di e""ere proprio niente di "peciale# pur e""endolo in +ualc!e modo. 4ue"to pen"iero 'or"e
appaga in parte il mio egocentri"mo9 il 'atto di "entirmi +ualc!e %olta appre((ata da +ualcuno. Ma
"uccede di rado# non "u''iciente +uindi a pro%ocare in me una "orta di di%i"mo.
,o incontrato donne e"ageratamente <di%ine? nel loro modo di comportar"i pur e""endo dei %eri e
propri ranocc!i al mio con'ronto. Le dee a cui mi ri'eri"co per1 non "ono +ue"te. Lecce""o di
"icure((a in "e "te""e# larrogan(a non "ono da con'ondere con la naturale mae"t* della per"ona.
)i pu1 e""ere apparentemente in"icure ed a%er bi"ogno di 're+uentare cor"i per ra''or(are la propria
auto"tima# ma a%ere comun+ue una Dea molto 'orte dentro di "0.
6cco io "ono in +uella 'a"e. )to "coprendo la Dea dentro di me. 4uella Dea c!e !o in +ualc!e modo
"empre "o''ocato# ma c!e non !o mai la"ciato morire completamente perc!0 mi preme%a.
6cco# %orrei parlare proprio di +ue"to ora. Ci "ono donne c!e arri%ano al punto da 'ar morire la Dea
c!e !anno dentro di loro. Le %edi. )ono "pente# !anno lo "guardo tri"te# "ono depre""e# "ono grigie.
,anno adattato la loro %ita alle e"igen(e degli altri. ,anno "o''ocato loro "te""e 'ino a "mettere di
re"pirare. Vi%ono in apnea co"tante. @ meglio "opra%%i%ono appena = appena.
Anc!e tener"i a galla. Falleggiare non il ma""imo. A"pettare il momento buono# locca"ione pi$
opportuna per 'arlo# per e""ere# per e"i"tere.
6 tu 3 Vuoi 'ar parte di +ue"to gruppo di donne 3 @ %uoi cominciare a 'are +ualco"a di buono per te
"te""a 3
)iamo noi le portatrici del cambiamento. )iamo noi le arte'ici di +ue"to nuo%o mondo. 6""erci
importante. 6""erci %i%ere per da%%ero. 6""erci gioire. 6""erci "igni'ica non "entir"i pi$ in'elici.
Co"a puoi 'are per incominciare 3 Comincia "emplicemente ad a"coltarti di pi$. 2a""a pi$ tempo da
"ola# prenditi degli "pa(i per"onali# c!e "iano "olo tuoi. Gai le co"e c!e ti piace 'are. Gai +uello c!e

pi$ ti 'a "tare meglio. @ppure 'ai +uello c!e de%i 'are# ma 'allo a modo tuo. Mettici la tua 'anta"ia#
la tua creati%it*. 2er incominciare e"ci da "ola# %ai al parco# togliti le "carpe e cammina a piedi nudi
"ullerba morbida# a''onda le dita dei piedi nella madre terra e "enti il legame c!e !ai con e""a.
La"ciati baciare dai raggi del "ole# 'anta"tica "ulle nu%ole c!e %edi "correre nel cielo# tocca le 'ronde
di un albero e accare((alo. La"cia u"cire la tua parte "el%atica# la 'iera c!e %i%e dentro di te. La"ciala
ruggire.
4ue"to "oltanto lini(io.
6 a""olutamente normale c!e il tuo nuo%o modo di e""ere po""a "concertare c!i ti "ta %icino e ti
cono"ce da di%er"o tempo in modo molto di%er"o. /on temere# %ai a%anti. 2en"a c!e il
cambiamento c!e "tai apportando 'ar* bene anc!e a loro.
(.) scritto in divenire 2011Emilianae!ortis