Sei sulla pagina 1di 2

Il Free Cinema

Tra documentarismo e sperimentalismo il free cinema cerca di riscoprire una funzione


documentaristica il meno possibile afabulata di situazioni reali.
Questo bisogno di autenticit si avverte gi nei nuovi registi inglesi, capeggiati da
Lindsay Anderson e Karel Reisz ce, presentarono i loro !lm nel febbraio del "#$%. &n
programma c'erano tre documentari( O Dreamland )"#$*+ di Anderson, Momma Dont
Allow )"#$$+ di Reisz e Ricardson, e Together )"#$%+ di Lorenza ,azzetti.
Questi documentari dovevano rappresentare la nuova realt britannica, -uella dei
giovani liberi ce si andavano afermando in un'opposizione radicale.
.li autori(
/ Tony Richardson( autore pi0 noto del free cinema si aferm1 con I giovani
arrabbiati e Gli sfasati, usciti rispettivamente nel "#$# e "#%2. Riproducevano
per lo pi0 la sua regia teatrale delle omonime opere di 3sborne. L'impianto
drammatico era al-uanto tradizionale e la vera novit era nei testi pi0 ce nei
!lm. 4ei suoi !lm successivi riprender invece la vena di realismo di Momma
Dont Allow. 4onostante l'interesse del successo sociale della sua opera,
Ricardson aveva ance uno spiccato interesse per -uello commerciale.
/ Karel Reisz( !n dal suo secondo lungometraggio )We Are the Lambreth Boys,
"#$5+ individu1 le funzioni e i limiti d'un cinema rivelatore della realt. 6i1 gli
permise di ottenere grandi risultati con Sabato sera domeni!a mattina )"#%"+,
dal romanzo di 7illitoe, nel -uale Reisz seppe riscoprire l'autenticit della storia
raccontata, trasformando parole in personaggi vivi e interessanti. 4ei suoi lavori
successivi si fa sempre pi0 aggressivo, ma ance pi0 pessimista.
/ Lindsay Anderson( i suoi primi lavori tentano di superare la tradizionale
documentazione e di dirigersi verso un pi0 diretto intervento nella realt
fenomenica. 4el "#$8, con "very Day "#e$t %hristmas, ciar9 subito il passaggio
da un cinema di pura osservazione ad un cinema di progressivo coinvolgimento
dello spettatore, ma sempre sul piano di una documentazione non afabulata.
:artecip1 alla campagna per il disarmo nucleare nel "#$5 con Mar!h to
Aldermaston, ma solo nel "#%* realizz1 il suo prima lungometraggio a soggetto(
Io sono &n !am$ione, un ritratto lucido di un operaio ce, abbandonato il suo
lavoro per lo sport, vive una vita di gioie e rovine. 6on -uest'opera Anderson
giunge alla conclusione di una lunga ricerca ce l'a visto impegnato nella dura
lotta per un cinema diverso, critico verso la societ senza essere esplicitamente
impegnato politicamente.
/ John Schlesinger( giovane regista ce si aferma nel "#%" col documentario
Termin&s. ;edito ad un cinema spettacolare, non rinuncia a fare critica sociale,
ottenendo comun-ue dei successi commerciali con 'n &omo da mar!ia$iede
)"#%#+ e Domeni!a maledetta domeni!a )"#8"+, dove personaggi complessi
vengono trattati con estrema !nezza.
/ Richard Lester( la sua fortuna < legata soprattutto ad alcuni !lm con
protagonisti i =eatles )T&tti $er &no del "#%> e Ai&to( del "#%$+, di cui < riuscito
a cogliere la genuinit. ,a la sua opera migliore < )on t&tti !e lhanno )"#%$+,
commedia sui giovani pervasa da un sottile umorismo ce andr via via
perdendosi nei lavori successivi, pi0 commerciali.
/ Ken Russel( proveniente dalla televisione a realizzato opere, come Laltra
fa!!ia dellamore )"#8"+ e I Diavoli )"#8"+, ce ri?ettono bene i caratteri
peculiari di un cinema consumistico di -ualit, fuori dagli scemi consueti della
produzione e vicino per molti versi al cinema contemporaneo d'avanguardia. La
sua opera pi0 meditata e profonda < Donne in amore )"#%#+, ce compendia la
tendenza generale del cinema britannico all'introspezione psicologica e alla
descrizione ambientale.