Sei sulla pagina 1di 2

CEI

Genesis 27:1 Isacco era vecchio e gli occhi gli si erano cos indeboliti che non ci vedeva pi. Chiam il figlio maggiore, Esa, e gli disse: "Figlio mio". li rispose: "Eccomi".
! $

"iprese: "#edi, io sono vecchio e ignoro il giorno della mia morte.

Ebbene, prendi le t%e armi, la t%a far&tra e il t%o arco, esci in campagna e prendi per me della selvaggina. (oi preparami %n piatto di mio g%sto e portami da mangiare, perch) io ti benedica prima di morire". +ra "ebecca ascoltava, mentre Isacco parlava al figlio Esa. ,nd d%n-%e Esa in campagna a caccia di selvaggina da portare a casa.
. / * '

"ebecca disse al figlio iacobbe: "Ecco, ho sentito t%o padre dire a t%o fratello Esa:

(ortami la selvaggina e preparami %n piatto, cos manger e poi ti benedir davanti al 0ignore prima della morte.
1 2

+ra, figlio mio, obbedisci al mio ordine:

#3 s%bito al gregge e prendimi di l3 d%e bei capretti4 io ne far %n piatto per t%o padre, secondo il s%o g%sto.
56 55

Cos t% lo porterai a t%o padre che ne manger3, perch) ti benedica prima della s%a morte".

"ispose iacobbe a "ebecca s%a madre: "0ai che mio fratello Esa & peloso, mentre io ho la pelle liscia. Forse mio padre mi palper3 e si accorger3 che mi prendo gioco di l%i e attirer sopra di me %na maledi7ione invece di %na benedi7ione". 8a s%a madre gli disse: ""icada s% di me la t%a maledi7ione, figlio mio9 :% obbedisci soltanto e vammi a prendere i capretti". ,llora egli and a prenderli e li port alla madre, cos la madre ne fece %n piatto secondo il g%sto di s%o padre. "ebecca prese i vestiti migliori del s%o figlio maggiore, Esa, che erano in casa presso di lei, e li fece indossare al figlio minore, iacobbe4
5. 5/ 51 52 5* 5' 5$ 5!

con le pelli dei capretti rivest le s%e braccia e la parte liscia del collo. (oi mise in mano al s%o figlio iacobbe il piatto e il pane che aveva preparato. Cos egli venne dal padre e disse: "(adre mio". "ispose: "Eccomi4 chi sei t%, figlio mio;".

iacobbe rispose al padre: "Io sono Esa, il t%o primogento. <o fatto come t% mi hai ordinato. ,l7ati d%n-%e, siediti e mangia la mia selvaggina, perch) t% mi benedica". Isacco disse al figlio: "Come hai fatto presto a trovarla, figlio mio9". "ispose: "Il 0ignore me l= ha fatta capitare davanti". 8a Isacco gli disse: ",vvicinati e lascia che ti palpi, figlio mio, per sapere se t% sei proprio il mio figlio Esa o no".
!! !5 !6

iacobbe si avvicin ad Isacco s%o padre, il -%ale lo tast e disse: ">a voce & la voce di iacobbe, ma le braccia sono le braccia di Esa".

Cos non lo riconobbe, perch) le s%e braccia erano pelose come le braccia di s%o fratello Esa, e perci lo benedisse.
!'

!$

li disse ancora: ":% sei proprio il mio figlio Esa;". "ispose: ">o sono".

,llora disse: "(orgimi da mangiare della selvaggina del mio figlio, perch) io ti benedica". liene serv ed egli mangi, gli port il vino ed egli bevve.
!. !/

!*

(oi s%o padre Isacco gli disse: ",vvicinati e baciami, figlio mio9".

li si avvicin e lo baci. Isacco aspir l= odore degli abiti di l%i e lo benedisse: "Ecco l= odore del mio figlio come l= odore di %n campo che il 0ignore ha benedetto.
!1 !2

?io ti conceda r%giada del cielo e terre grasse e abbondan7a di fr%mento e di mosto.

:i servano i popoli e si prostrino davanti a te le genti. 0ii il signore dei t%oi fratelli e si prostrino davanti a te i figli di t%a madre. Chi ti maledice sia maledetto e chi ti benedice sia benedetto9". Isacco aveva appena finito di benedire iacobbe e iacobbe si era allontanato dal padre Isacco, -%ando arriv dalla caccia Esa s%o fratello. ,nch= egli aveva preparato %n piatto, poi lo aveva portato al padre e gli aveva detto: "0i al7i mio padre e mangi la selvaggina di s%o figlio, perch) t% mi benedica".
$! $$ $5 $6

li disse s%o padre Isacco: "Chi sei t%;". "ispose: "Io sono il t%o figlio primogenito Esa".

,llora Isacco f% colto da %n fortissimo tremito e disse: "Chi era d%n-%e col%i che ha preso la selvaggina e me l= ha portata; Io ho mangiato di t%tto prima che t% venissi, poi l= ho benedetto e benedetto rester3". @%ando Esa sent le parole di s%o padre, scoppi in alte, amarissime grida. Egli disse a s%o padre: "Aenedici anche me, padre mio9".
$* $. $'

"ispose: "E= ven%to t%o fratello con inganno e ha carpito la t%a benedi7ione".

"iprese: "Forse perch) si chiama iacobbe mi ha soppiantato gi3 d%e volte; i3 ha carpito la mia primogenit%ra ed ecco ora ha carpito la mia benedi7ione9". (oi soggi%nse: "Bon hai forse riservato -%alche benedi7ione per me;". Isacco rispose e disse a Esa: "Ecco, io l= ho costit%ito t%o signore e gli ho dato come servi t%tti i s%oi fratelli4 l= ho provved%to di fr%mento e di mosto4 per te che cosa mai potr fare, figlio mio;". Esa disse al padre: "<ai %na sola benedi7ione padre mio; Aenedici anche me, padre mio9". 8a Isacco taceva ed Esa al7 la voce e pianse. ,llora s%o padre Isacco prese la parola e gli disse: "Ecco, l%ngi dalle terre grasse sar3 la t%a sede e l%ngi dalla r%giada del cielo dall= alto. #ivrai della t%a spada e servirai t%o fratello4 ma poi, -%ando ti risc%oterai, spe77erai il s%o giogo dal t%o collo". Esa perseg%it iacobbe per la benedi7ione che s%o padre gli aveva dato. (ens Esa: "0i avvicinano i giorni del l%tto per mio padre4 allora %ccider mio fratello iacobbe". 8a f%rono riferite a "ebecca le parole di Esa, s%o figlio maggiore, ed essa mand a chiamare il figlio minore iacobbe e gli disse: "Esa t%o fratello v%ol vendicarsi di te %ccidendoti.
'$ '' '* '! '5 '6 $2 $1 $/

Ebbene, figlio mio, obbedisci alla mia voce: s%, f%ggi a Carran da mio fratello >3bano. "imarrai con l%i -%alche tempo, finch) l= ira di t%o fratello si sar3 placata4

finch) si sar3 palcata contro di te la collera di t%o fratello e si sar3 dimenticato di -%ello che gli hai fatto. ,llora io mander a prenderti di l3. (erch) dovrei venir privata di voi d%e in %n sol giorno;".
'.

(oi "ebecca disse a Isacco: "<o disg%sto della mia vita a ca%sa di -%este donne hittite: se iacobbe prende moglie tra le hittite come -%este, tra le figlie del paese, a che mi giova la vita;". C en !/:5 CEID