Sei sulla pagina 1di 38

Elaborazione di

fogli di lavoro con Business &


Relationship
Management:

Microsoft Excel innovazione dei


servizi e gestione
della clientela
nelle banche di
credito
cooperativo.
Lez. 5 – Le funzioni - IV edizione

approfondimenti
Dott. Enrico Frer
Sommario lezione
Microsoft EXCEL: le funzioni
Uso delle principali funzioni
 Funzioni matematiche
 Funzioni statistiche
 Funzioni logiche
 Funzioni di ricerca e riferimento
 Funzioni finanziarie
 Funzioni di data e ora
 Funzioni di testo
 Funzioni di database

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.2
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Generalità
Una funzione, nella terminologia di Excel, è una formula
predefinita identificata mediante un nome, che esegue un
calcolo comune o complesso.
E’ costituita da due elementi:
- il nome della funzione
e, nella maggior parte dei casi
- un elenco di argomenti, racchiuso tra parentesi,
contenente
i dati richiesti dalla funzione per dare il risultato.
In base alla funzione, gli argomenti possono essere
valori costanti, riferimenti a singole celle, intervalli di
celle (eventualmente denominati) o perfino
altre funzioni.
Se si ha più di un argomento, sono separati da punto e
virgola.
Enrico Frer Microsoft Excel:
Excel le funzioni - approfondimenti
Es. funzione SOMMA 05.3 =SOMMA(B5:B10)
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Una caratteristica speciale:
Somma automatica
 La caratteristica Somma automatica di Excel offre una
maniera rapida di impostare una funzione SOMMA per sommare
intervalli di celle.
Facendo clic sul pulsante Somma automatica sulla barra degli
strumenti Standard, Excel somma le celle situate
immediatamente sopra o a sinistra di quella contenente la
formula.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.4
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Inserimento di funzioni:
la Finestra della formula
 Per inserire una funzione all’interno di una cella, la si può digitare
direttamente nella cella o sulla Barra della formula, ma Excel offre una
terza possibilità che è spesso la più indicata, in particolare per funzioni
complesse: la Finestra autocomposizione funzioni.
La Finestra autocomposizione funzioni elenca la funzione e i suoi
argomenti, con una descrizione del loro utilizzo.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.5
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Inserimento di funzioni
 Per inserire una funzione utilizzando la Finestra autocomposizione
funzioni, si può utilizzare il pulsante Incolla funzione sulla barra degli
strumenti Standard.
Appare la finestra di dialogo Incolla funzione, da cui è possibile
selezionare la funzione dall’elenco di tutte quelle messe a
disposizione da Excel, divise in categorie.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.6
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni matematiche
 Esempi di funzioni matematiche :
Somma =SOMMA(B5:B10) Addiziona gli argomenti numerici

Calcola la media numerica degli


Media =MEDIA(B5:B10) argomenti numerici

Min =MIN(B5:B10) Restituisce il numero minimo


all’interno degli argomenti

Max =MAX(B5:B10) Restituisce il numero massimo


all’interno degli argomenti

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.7
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni statistiche
 Esempi di funzioni statistiche :
All’interno di un elenco di argomenti,
CONTA.NUMERI conta solo le celle che contengono
=CONTA.NUMERI(B5:B10) numeri

Conta il numero di celle non vuote e


di valori presenti nell'elenco degli
CONTA.VALORI =CONTA.VALORI(B5:B10) argomenti.
Utilizzare la funzione CONTA.VALORI
per
contare il numero di celle contenenti
All’interno
dati in di un elenco di argomenti,
conta solo le celle vuote
CONTA.VUOTE =CONTA.VUOTE(B5:B10) un intervallo o in una matrice.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.8
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni logiche (1)
SE

La funzione SE può fornire alle formule la capacità di prendere delle


decisioni.
•Ha tre argomenti: un test logico (un’espressione che può dare come
risultato VERO o FALSO), il risultato che la funzione deve
visualizzare se il primo argomento è VERO, e il risultato che deve
mostrare se il primo argomento è FALSO.
•Es. SE(A1>0; “Positivo”; “Negativo”)
•Es. SE(C8>=Val_Rif; C8*Val_1; C8*Val_2)

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.9
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni logiche (2)
E

La funzione E restituisce un valore logico, VERO o FALSO, a


seconda del valore logico dei suoi argomenti. Se tutti gli argomenti
hanno valore VERO, la funzione E restituisce VERO, ma se almeno
uno dei suoi argomenti restituisce FALSO, E restituisce FALSO.
•Es. =E(A1<0;A2<0;A3<0)

•Es. combinazione con SE


=SE(E(A1<0;A2<0;A3<0); “Tutto negativo”, “Non
tutto negativo”)

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.10
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni logiche (3)
O

La funzione O è simile alla funzione E, ma restituisce VERO se


almeno uno dei suoi argomenti è VERO, altrimenti restituisce FALSO.
•Es. =O(A1<0;A2<0;A3<0)

NON

La funzione NON inverte il valore logico dell’argomento.


•Es. =NON(condizione) restituisce FALSO se condizione = VERO
e viceversa

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.11
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni “condizionali” (1)
SOMMA.SE (contenuta nella categoria Matematiche)
La funzione SOMMA.SE somma i valori inseriti nelle celle che
soddisfano un criterio specificato dall’utente.
•La sintassi completa è:
•SOMMA.SE(intervallo_verifica; criteri; intervallo_somma)
•Intervallo_verifica è l’intervallo di celle che si deve analizzare in
base ai criteri definiti dal secondo parametro. Es. B5:B10
•Il parametro criteri può essere espresso in forma di valore
(numerico o testuale) o di condizione. Es. 32, “32”, “>32”, “mele”
•Intervallo_somma rappresenta l’intervallo di celle da sommare
(quando le celle in Intervallo_verifica soddisfano i criteri).

•Es. SOMMA.SE(A1:A20; “>0”; C1:C20)

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.12
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni “condizionali” (2)
CONTA.SE (contenuta nella categoria Statistiche)
La funzione CONTA.SE conteggia le celle all’interno di un intervallo
che soddisfano un criterio specificato dall’utente.
•La sintassi completa è:
•CONTA.SE(intervallo; criteri)
•Intervallo è l’intervallo di celle da esaminare
•Il parametro criteri può essere espresso in forma di valore
(numerico o testuale) o di condizione.

•Es. CONTA.SE(A1:A20; “>0”)

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.13
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di ricerca e riferimento
(1)
Le funzioni di ricerca di Excel permettono di individuare i
valori memorizzati nel foglio di lavoro; le funzioni di
riferimento, invece, permettono di individuare gli indirizzi delle
celle.
Inparticolare, le funzioni di ricerca CERCA.ORIZZ e
CERCA.VERT permettono di reperire i valori memorizzati in
una tabella.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.14
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di ricerca e riferimento
CERCA.ORIZZ (2)
La funzione CERCA.ORIZZ restituisce il valore di una cella; l’informazione
cercata viene individuata mediante un valore da cercare in una riga (la
prima della tabella), la tabella in cui effettuare la ricerca e una riga di
riferimento determinata in base al numero di riga.
La sintassi completa è:
•CERCA.ORIZZ(cerca_valore; tabella; num_riga; corrispondenza)
•cerca_valore è il valore da cercare nella riga
•tabella è la tabella in cui si cercano i dati.
•num_riga è la posizione numerica della riga che deve essere cercata

•Corrispondenza
determina il tipo di corrispondenza desiderata
=0 (FALSO) se si vuole una corrispondenza perfetta (predef.)
=1 (VERO) se si vuole una corrispondenza approssimativa
•Es. CERCA.ORIZZ(“Indirizzo”; A1:D5; 4; FALSO)
Enrico Frer Microsoft Excel:
Excel le funzioni - approfondimenti
05.15
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di ricerca e riferimento
CERCA.ORIZZ Esempi: (3)
Si supponga di disporre di un foglio di lavoro contenente un inventario di pezzi di
ricambio per automobili.

CERCA.ORIZZ("Assi"; A1:C4;2;VERO) è uguale a 4

CERCA.ORIZZ("Cuscinetti";A1:C4;3;FALSO) è uguale a 5

CERCA.ORIZZ("Cuscinetti";A1:C4;3;VERO) è uguale a 7

CERCA.ORIZZ("Bulloni";A1:C4;4;) è uguale a 11

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.16
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di ricerca e riferimento
CERCA.VERT (4)
La funzione CERCA.VERT cerca un valore nella colonna più a sinistra di
una tabella e restituisce il valore corrispondente che si trova in una colonna
specificata e nella stessa riga.
La sintassi completa è:
CERCA.VERT(valore_ricerca; tabella; num_col; corrispondenza)
•valore_ricerca è il valore da cercare nella prima colonna della tabella.
Può essere un valore, un riferimento o una stringa di testo.
•tabella è la tabella in cui si cercano i dati.
•num_col è il nr. di colonna nella tabella da cui deve essere restituito il valore
•corrispondenza determina il tipo di corrispondenza desiderata
=0 (FALSO) se si vuole una corrispondenza perfetta (è l’impostazione
predefinita se viene omesso l’argomento). Qualora non venga trovata alcuna
corrispondenza, verrà restituito il codice d’errore #N/D.
=1 (VERO) se si vuole una corrispondenza approssimativa (cioè il valore più
grande che sia minore di valore_ricerca.
Enrico Frer Microsoft Excel:
Excel le funzioni - approfondimenti
05.17
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di ricerca e riferimento
CERCA.VERT (5)
Esempio

Nel foglio di lavoro qui sopra, in cui l’intervallo A4:C12 è denominato Intervallo:
CERCA.VERT(1;Intervallo;1;VERO) uguale a 0,946
CERCA.VERT(1;Intervallo;2) uguale a 2,17
CERCA.VERT(1;Intervallo;3;VERO) uguale a 100
CERCA.VERT(0,746;Intervallo;3;FALSO) uguale a 200
CERCA.VERT(0,1;Intervallo;2;VERO) uguale a #N/D perché 0,1 è minore del
valore più piccolo della colonna A
CERCA.VERT(2;Intervallo;2;VERO) uguale a 1,71

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.18
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (1)
VAL.FUT()
Calcola il valore futuro di un investimento sulla base di pagamenti
periodici costanti e di un tasso di interesse costante.
•La sintassi completa è:
•VAL.FUT(tasso_int; periodi; pagamento; valore_att; tipo)
•tasso_int rappresenta il tasso di interesse per periodo di pagamento
•periodi definisce il numero totale di pagamenti
•pagamento indica il pagamento effettuato in ciascun periodo
•valore_att rappresenta il valore corrente dell’investimento
•tipo definisce le scadenze dei pagamenti e può assumere i valori:
0 (predefinito) sta per pagamenti a fine periodo
1 per i pagamenti che devono essere effettuati all’inizio del periodo.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.19
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (2)
VAL.FUT()
Esempio:

Il valore futuro dell’investimento è calcolato in base ai parametri


raggruppati nell’intervallo di celle C2:C6.
La funzione in C8 è: =VAL.FUT(C2/12;C3;C4;C5;C6)
ovvero:
=VAL.FUT(5%/12; 12; -150; -400; 1) => € 2.269,97

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.20
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (3)
RATA()
Calcola il pagamento per la rata di un prestito in base a
pagamenti e a un tasso di interesse costanti.
•La sintassi completa è:
•RATA(tasso_int; periodi; valore_attuale; valore_fut; tipo)
•tasso_int rappresenta il tasso di interesse per periodo
•periodi definisce il numero totale di pagamenti per il prestito
•valore_attuale indica il capitale iniziale
•valore_fut è il saldo finale che si vuole raggiungere; se è omesso, viene
considerato uguale a 0
•tipo definisce le scadenze dei pagamenti e può assumere i valori:
0 (predefinito) sta per pagamenti a fine periodo
1 per i pagamenti che devono essere effettuati all’inizio del periodo.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.21
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (4)
RATA()
Osservazione: assicurarsi di utilizzare le stesse unità per
specificare i valori di tasso_int e periodi.
Se i pagamenti di un prestito quadriennale vengono effettuati
mensilmente con un tasso di interesse annuo del 12%, utilizzare
12%/2 per tasso_int e 4*12 per periodi.
Se i pagamenti relativi allo stesso periodo vengono effettuati con
scadenza annuale, utilizzare 12% per tasso_int e 4 per periodi.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.22
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (5)
RATA() Esempi:
Calcolare la rata mensile relativa ad un prestito di € 10.000 che prevede un tasso
di interesse annuo dell’8% e che dovrà essere estinto in 10 mesi:
RATA(8%/12; 10; 10000) uguale a -€ 1.037,03
Quale importo deve essere versato mensilmente dal mutuatario per un prestito di
€ 5.000 da restituire in 5 mesi ad un tasso di interesse del 12%:
RATA(12%/12; 5; -5000) uguale a € 1.030,20
(N.B. –5000 è il capitale
iniziale)
La funzione RATA può essere utilizzata per determinare i pagamenti di
un’annualità.
Se ad es. si desidera accumulare un capitale di € 50.000 in un periodo di 18 anni
tramite il risparmio mensile di una somma costante di denaro, RATA consente di
determinare la quantità da risparmiare.
Ipotizzando un rendimento del 6%, è possibile utilizzare RATA per determinare
l’importo da risparmiare ogni mese:
RATA(6%/12; 18*12; 0; 50000) uguale a -€ 129,08
cioè se
Enrico si versa unaMicrosoft
Frer rata mensile di le
Excel:
Excel € 129,08
funzioniper 18 anni in un conto corrente
- approfondimenti
bancario che assicura un rendimento annuo05.23del 6%, si otterrà un capitale di €
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (6)
INTERESSI()
Calcola l’ammontare degli interessi relativi ad un investimento di
cui sono dati tasso d’interesse (costante), pagamento
periodico(costante) e durata.
•La sintassi completa è:
•INTERESSI(tasso_int; periodo; periodi; val_att; val_futuro; tipo)
•tasso_int rappresenta il tasso di interesse per periodo di pagamento
•periodi definisce il numero totale di pagamenti
•valore_att rappresenta il valore corrente (il principale) del prestito
•iniz_per è il primo periodo di pagamento del calcolo (ad es. il primo
periodo di una serie di pagamenti è il numero 1)
•fine_per è l’ultimo periodo di pagamento del calcolo (può essere
qualsiasi periodo superiore a iniz_per)
•tipo definisce le scadenze dei pagamenti e può assumere i valori:
0 (predefinito) sta per pagamenti a fine periodo
Enrico1Frer
per i pagamenti che devono
Microsoft Excel le essere
Excel: funzioni effettuati all’inizio del periodo.
- approfondimenti
05.24
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (6)
INTERESSI()
Esempi:
Laseguente formula calcola gli interessi che dovranno essere corrisposti nel primo
mese per un prestito triennale di L. 8.000.000 con un interesse annuo del 10%:

INTERESSI(0,1/12; 1; 36; 8000000) è uguale a -L. 66.670

La seguente formula calcola gli interessi da corrispondere nell'ultimo anno per un


prestito triennale di L. 8.000.000 con un interesse annuo del 10%, in cui i pagamenti
vengono effettuati con scadenza annuale:

INTERESSI(0,1; 3; 3; 8000000) è uguale a -L. 292.450

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.25
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (7)
INT.CUMUL()
Calcola l’importo totale degli interessi pagati su una serie di
pagamenti di un prestito.
•La sintassi completa è:
•INT.CUMUL(tasso_int; periodi; valore_att; iniz_per; fine_per; tipo)
•tasso_int rappresenta il tasso di interesse per periodo di pagamento
•periodi definisce il numero totale di pagamenti
•valore_att rappresenta il valore corrente (il principale) del prestito
•iniz_per è il primo periodo di pagamento del calcolo (ad es. il primo
periodo di una serie di pagamenti è il numero 1)
•fine_per è l’ultimo periodo di pagamento del calcolo (può essere
qualsiasi periodo superiore a iniz_per)
•tipo definisce le scadenze dei pagamenti e può assumere i valori:
0 (predefinito) sta per pagamenti a fine periodo
1 per i pagamenti che devono essere effettuati all’inizio del periodo.
Enrico Frer Microsoft Excel:
Excel le funzioni - approfondimenti
05.26
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (8)
INT.CUMUL()
Osservazione importante: La funzione INT.CUMUL() fa parte del
pacchetto di Excel Strumenti di analisi. Se sul pc è installato tale
pacchetto, la funzione apparirà nell’elenco dei Componenti
aggiuntivi a cui si può accedere dal menu Strumenti.
Se il pacchetto non è installato, va installato dal CD di installazione
di Microsoft Office.
Una volta attivato il componente aggiuntivo, la funzione apparirà
nell’elenco delle funzioni Finanziarie.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.27
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni finanziarie (8)
INT.CUMUL() Esempi:
Un mutuo ipotecario su un'abitazione ha i seguenti termini:
Tasso di interesse: 9% annuo (tasso_int = 9% ÷ 12 = 0,0075)
Termine: 30 anni (periodi = 30 × 12 = 360)
Valore attuale: L. 125.000.000
Il totale degli interessi pagati nel secondo anno (periodi da 13 a 24) viene calcolato
nel seguente modo:

INT.CUMUL(0,0075;360;125000000;13;24;0) uguale a
-11.135.230

Gli interessi pagati in un unico pagamento nel primo mese vengono calcolati nel
seguente modo:

INT.CUMUL(0,0075;360;125000000;1;1;0) uguale a
-937.500

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.28
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di data e ora (1)
Excelgestisce (internamente) le date e le ore alla stregua di
numeri reali; la parte intera del numero identifica la data, la parte
decimale definisce l’ora.
La numerazione parte dal 1 gennaio 1900.
Esempi di funzioni di data e ora:
OGGI()
ADESSO()
GIORNO() ORA()
MESE() MINUTO()
ANNO() SECONDO()
DATA()
ORARIO()

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.29
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di data e ora (2)
OGGI() sintassi: OGGI()
Questa funzione non richiede alcun argomento; restituisce la data
corrente. Se il formato della cella associata alla funzione è Data,
Excel visualizza il valore sotto forma di data, altrimenti (se il
formato è numerico) appare il numero che Excel utilizza per
memorizzare internamente la data.
N.B. Per impostazione predefinita, se si imposta la funzione
OGGI() (scrivendo =OGGI() e premendo INVIO) in una cella vuota
che utilizza il formato standard (Generale), Excel applica
automaticamente il formato Data alla cella selezionata e quindi
visualizza il risultato sotto forma di data.
ADESSO() sintassi: ADESSO()
Questa funzione non richiede alcun argomento; restituisce la data
e l’ora correnti.
Valgono le stesse considerazioni fatte per la funzione OGGI(), con
la differenza
Enrico Frer che in questo
Microsoft Excelcaso
Excel: avremo
le funzioni anche la parte decimale,
- approfondimenti
05.30
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di data e ora (3)
OGGI() e ADESSO()
Osservazione importante:
La funzione ADESSO fornisce la data e l’ora in cui era stata
inserita la funzione nel foglio di lavoro.
La funzione OGGI fornisce solo la data.
Ogni volta che si apre un foglio di lavoro che utilizza una di queste
funzioni, la data e l’ora riportate vengono aggiornate
automaticamente.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.31
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di data e ora (4)
GIORNO() sintassi: GIORNO(numero)
oppure GIORNO(data)

Questa funzione (1a sintassi) restituisce un numero che


rappresenta il giorno del mese associato al valore (seriale)
passato come argomento.

Per es., l’espressione =GIORNO(37649)


restituisce il valore 28 perché il numero seriale 37649 rappresenta la data 28
gennaio 2003.

E’ possibile (2a sintassi) passare come argomento anche una data,


espressa nella forma giorno/mese/anno o in un altro formato di
tipo Data.

Per es., se dopo aver inserito il valore 13 maggio 1969 nella cella D1 si scrivesse in
un’altra
Enrico cella l’espressione
Frer =GIORNO(D1)
Microsoft Excel: dando
Excel le funzioni INVIO, nella cella associata alla
- approfondimenti
formula verrebbe visualizzato il valore 13.
05.32
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di data e ora (5)
MESE() sintassi: MESE(numero)
oppure MESE(data)

Questa funzione (1a sintassi) restituisce un numero che


rappresenta il mese associato al valore (seriale) passato come
argomento.

Per es., l’espressione =GIORNO(37649)


restituisce il valore 1 perché il numero seriale 37649 rappresenta la data 28
gennaio 2003.

E’ possibile (2a sintassi) passare come argomento anche una data,


espressa nella forma giorno/mese/anno o in un altro formato di
tipo Data.

Per es., se dopo aver inserito il valore 13 maggio 1969 nella cella D1 si scrivesse in
un’altra
Enrico cella l’espressione
Frer =MESE(D1)
Microsoft Excel: dando INVIO,
Excel le funzioni nella cella associata alla
- approfondimenti
formula verrebbe visualizzato il valore 5.05.33
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di data e ora (6)
ANNO() sintassi: ANNO(numero)
oppure ANNO(data)

Questa funzione (1a sintassi) restituisce un numero che


rappresenta l’anno associato al valore (seriale) passato come
argomento.

Per es., l’espressione =ANNO(37649)


restituisce il valore 2003 perché il numero seriale 37649 rappresenta la data 28
gennaio 2003.

E’ possibile (2a sintassi) passare come argomento anche una data,


espressa nella forma giorno/mese/anno o in un altro formato di
tipo Data.

Per es., se dopo aver inserito il valore 13 maggio 1969 nella cella D1 si scrivesse in
un’altra
Enrico cella l’espressione
Frer =ANNO(D1)
Microsoft Excel: dando -INVIO,
Excel le funzioni nella cella associata alla
approfondimenti
formula verrebbe visualizzato il valore 1969.
05.34
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di data e ora (7)
ORA() sintassi: ORA(numero)

Questa funzione restituisce un numero che rappresenta l’ora


associata al valore (seriale) passato come argomento.
Il numero è compreso fra 0 (12 A.M) e 23 (11 P.M.).
MINUTO() sintassi: MINUTO(numero)
Questa funzione restituisce un numero che rappresenta il minuto
associato al valore (seriale) passato come argomento.
Il numero è compreso fra 0 e 59.
SECONDO() sintassi: SECONDO(numero)
Questa funzione restituisce un numero che rappresenta il nr. di
secondi associato al valore (seriale) passato come argomento.
Il numero è compreso fra 0 e 59.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.35
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di data e ora (8)
Le funzioni di data e ora di Excel consentono di utilizzare data e
ora all’interno delle formule. Per eseguire calcoli su questi valori,
Excel converte ogni data e ora in numero seriale.
La funzione DATA() restituisce il numero (seriale) associato ad
una data di cui si da’ la combinazione anno, mese e giorno (come
argomenti della funzione)
Sintassi della funzione: DATA(anno; mese; giorno)
La funzione ORARIO() restituisce il numero (seriale) che
rappresenta un’ora precisa data dalla combinazione ora, minuto e
secondo fornita negli argomenti.
E’ una frazione decimale compresa fra 0 e 0,99999999 per un’ora
compresa fra 0:00:00 (12:00:00 AM) e 23:59:59 (11:59:59 PM).
Sintassi della funzione: ORARIO(ora; minuto;
secondo)
Enrico Frer Microsoft Excel:
Excel le funzioni - approfondimenti
05.36
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel
Funzioni di testo
Esempi di funzioni di testo:
MAIUSC(stringa)
Converte in maiuscolo tutti i caratteri che compongono la
stringa di testo nell’argomento.
MINUSC(stringa)
Converte in minuscolo tutti i caratteri che compongono la
stringa di testo nell’argomento.
CONCATENA(stringa1; stringa2; …)
Permette i unire in una sola stringa due o più stringhe di testo.

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.37
Microsoft EXCEL
Le funzioni di Excel

Funzioni

Fine
argomento

Enrico Frer Microsoft Excel:


Excel le funzioni - approfondimenti
05.38