Sei sulla pagina 1di 21

Corso di Sistemi di Trazione

Lezione 9: Il moto degli autoveicoli e il calcolo


della massima accelerazione

A. Alessandrini F. Cignini C. Holguin D. Stam AA 2014-2015


Argomenti
Velocit massima
Uso del cambio manuale di velocit
Massima accelerazione in partenza
Massima accelerazione in moto
Pendenza superabile
Stesse analisi in riferimento al cambio automatico e continuo
Obiettivi della lezione
Comprendere il legame tra la potenza del motore e quella necessaria al
moto
Analizzare la dinamica dellaccelerazione di un veicolo, in varie
condizioni:
Da fermo
In moto
Con una pendenza non nulla
A seconda di quanti/quali sono gli assi motrici
Comprendere leffetto del cambio di velocit sulla dinamica di
accelerazione.
Comprendere leffetto della distribuzione dei pesi sullaccelerazione.
Calcolo della massima accelerazione istantanea
data la velocit (1/3)

Si individua la velocit angolare alle

varie marce: vrprci(1:5)


ei(1:5)
Rr
Si scartano le velocit angolari fuori dal range di
funzionamento del motore e si individua la massima
coppia disponibile alle varie velocit angolari
plausibili
Calcolo della massima accelerazione istantanea
data la velocit (2/3)

Si sceglie la marcia che consente la massima fra le


coppie calcolate
Si calcola la massa corretta in assetto di marcia
I r I p rp2 t I m rp2 rc2
mc m 2
mk m
R r
Si individua la potenza disponibile alle ruote nella
marcia scelta:
PeR Teet
Calcolo della massima accelerazione istantanea
data la velocit (3/3)
Si sottrae la potenza necessaria per vincere le forze
resistenti:

PrR Vmgcos f 0 kV 2 1
2
V 3SC x Vmgsin
Pi R Pe R PrR
Si determina laccelerazione dividendo la potenza
delle forze dinerzia per velocit e massa corretta:
PiR
a
vm c
Grafico del calcolo della massima accelerazione
istantanea di una Punto 75 a 50 km/h

5000

4000 Fm in 1
Fm in 2
3000 Fm in 3
N
Fm in 4
2000 Fm in 5
Fr
1000

0
0 50 100 150 Massima velocit
200
del veicolo
V elocit km/h
Il calcolo della massima accelerazione in partenza

Determinazione del massimo sforzo di trazione


disponibile in prima marcia
Determinazione delle forze agenti sul veicolo:
resistenze e pendenza
Determinazione della massa corretta del veicolo in
assetto di marcia
Applicazione del 2 principio della dinamica per
determinare laccelerazione
Calcolo della massima accelerazione in partenza
di una Punto 75

5000

4000 Fm in 1
Fm in 2
3000 Fm in 3
N
Fm in 4
2000 Fm in 5
Fr
1000

0
0 50 100 150 200
V elocit km/h
Verifica che lo sforzo di trazione non superi
laderenza

Determinazione, data laccelerazione, dello sforzo


limite di aderenza (cfr. slide 10)
Confronto tra lo sforzo di trazione e lo sforzo limite
Qualora lo sforzo di trazione sia superiore allo
sforzo limite calcolo dellaccelerazione massima
trasmissibile
Le ruote: il problema dello slittamento Faer

B arice ntro

d
m gse n + m a
b
R eaz io ne
c no rma le
anterio re

R eaz io ne m gco s
no rma le
po sterio re mg
La massima forza trasmissibile senza slittamento
Limite di aderenza per autovetture a trazione posteriore
mg a
Fl bcos d sen
bc g
Limite di aderenza per autovetture a trazione anteriore
mg a
Fl ccos d sen
bc g
In cui:
Fl =forza limite di aderenza (N);
= coefficiente di aderenza (adimensionale);
b, c, d = quote del baricentro (m) (cfr. slide 9);
a = accelerazione del veicolo (m/s2).
La massima accelerazione trasmissibile

Massima accelerazione per autovetture a trazione


posteriore:
b 2 d sc x v
2
gcos f0 kv gsen 1
b c b c 2m
a
d
km
bc
Massima accelerazione per autovetture a
trazione anteriore:
c 2 d sc x v
2
gcos f0 kv gsen 1
b c b c 2m
a
d
km
bc
Calcolo dellaccelerazione 0-100 km/h

Calcolo della massima accelerazione in partenza e


verifica della sua trasmissibilit
Calcolo del v ottenuto mantenendo costante tale
accelerazione in un t
Calcolo e verifica della massima accelerazione alla
velocit v0+v
Iterazione del procedimento fino al raggiungimento
della velocit obiettivo
In che modo cambiano i calcoli se lautovettura in
questione monta un CVT?

Assumendo una frizione manuale non cambiano


nella fase, in partenza, in cui si usa la frizione.
Non cambiano nel tratto in cui si resta in prima
anche a frizione staccata
Al momento del raggiungimento del numero di giri
della massima potenza cambia il rapporto al cambio
mantenendo costante il numero di giri
Grafico del calcolo della massima accelerazione
istantanea di una auto con CVT ideale a 50 km/h

5000

4000 F m in 1
F m in 2
3000 F m in 3
N F m in 4
F m in 5
2000
Fr
F m C .V .T.
1000

0
0 50 100 150 200
V elocit k m /h
Calcolo della massima accelerazione con CVT
(1/3)
Si individua dalla caratteristica del motore la
velocit angolare di massima potenza
Si calcola i rapporto al cambio necessario per far
girare il motore al numero di giri di massima
potenza alla data velocit:
R
rc r e
vrp
Verifica che il rapporto trovato sia interno al range
dei valori possibili
Calcolo della massima accelerazione con CVT
(2/3)

Se no ricadiamo nella fase di accelerazione in


partenza, se si proseguiamo col calcolo
Si calcola la massa corretta in assetto di marcia
Ir Iprp2
mc m 2
mk m
R r
Si individua la potenza disponibile alle ruote nella
marcia scelta:
PeR Teet
Calcolo della massima accelerazione con CVT
(3/3)
Si sottrae la potenza necessaria per vincere le forze
resistenti:
PrR Vmgcos f 0 kV 2 V 3SC x Vmgsin
1
2
Pi R Pe R PrR

Si determina laccelerazione dividendo la potenza delle


forze dinerzia per velocit e massa corretta:
Pi R
a
vm c
In che modo cambiano i calcoli se lautovettura in
questione monta un cambio automatico?
In partenza non si ha il grado di libert della frizione quindi a veicolo
fermo si schiaccia tutto lacceleratore
Il motore eroga la potenza di massima parzializzazione e minimo
numero di giri
Sono valide le seguenti equazioni:
Per il motore e la sua accelerazione e
d e
Te Ie Tc k 2eDp5
dt
Per il veicolo e la sua accelerazione riportati al secondario del
convertitore v dv
T2 f T v Iv
e dt
In che modo cambiano i calcoli se lautovettura in
questione monta un cambio automatico?

In cui:
Te = engine torque (Nm);
Tc = clutch torque (Nm);
Tv = vehicle torque (Nm);
e = velocit angolare motore (rad/s);
Ie = momento polare dinerzia del motore (kgm2);
v = velocit angolare del secondario (rad/s);
Iv = inerzia del veicolo e delle parti rotanti ridotta al secondario (kgm2).