Sei sulla pagina 1di 19

Analisi del quadro di Balthus

“La montagna”

Appendice al compito in situazione “La visione cristiana della morte”


alunni di classe 5^ a. s.2007/2008
Docente IdR: Maria Grazia Butti
Osservate con attenzione L’opera artistica
di Balthus
“La montagna”
“Una scena di montagna, due ragazze, la loro guida alpina.
Tutto inizia con una proposta: “andiamo a fare una
camminata in montagna”.
E ognuno pensa ai propri limiti: parte, prende lo zaino, un
bastone per farsi aiutare, si affianca a qualcuno per
condividere la bellezza del panorama e vive questo
cammino in un rapporto fiducioso con se e con gli altri.
La fatica non lo spaventa e i propri limiti non lo
paralizzano.
È una giornata limpida e il cielo è senza nuvole.
Il paesaggio alpino è affascinante, ma anche insidioso, il
sentiero procede sui pendii tra pareti di rocce scoscese,
ma in cima il paesaggio è splendido”.
osservazioni,
considerando che
quest’opera d’arte
può rappresentare
una “metafora
della vita”, un
viaggio verso…..
La Montagna rappresenta…
• Una vetta più alta delle altre
• La via da percorrere per arrivare da Gesù
• Una vetta da raggiungere come traguardo
nella vita, prima che giunga la morte
• Il cammino difficoltoso che ogni giorno
percorriamo nella nostra vita
• È molto luminosa e sembra difficile da
raggiungere. Anche per noi il paradiso sarà
difficile da raggiungere se non ci
impegniamo
• Una difficoltà per le persone che sono ammalate che forse, non riusciranno ad
arrivarci nella vita
• La grandezza e l’immensità di Dio
• La vita è come una montagna: come se qualcuno ci aiutasse ad arrivare dal
Signore
• Una risorsa della natura che dona felicità a chi riuscirà ad arrivare sino alla
cima
Il cielo sereno, senza nuvole
rappresenta…
• Il paradiso immenso
• La luce e il bel tempo senza i quali sarebbe
difficile scalare la montagna
• Il paradiso in cui raggiungere la serenità e la pace
• La felicità e l’amore che Dio ha per noi: ci
osserva sempre dalla cima

• Una vita senza “nuvole”, cioè senza tristezza: rappresenta le gioie e la felicità
di ogni giorno
• La bontà di Dio che favorisce il cammino degli uomini
• Il cielo sereno rappresenta che dove c’è Dio c’è sempre allegria ed armonia
• Una vita densa di pace e amore, senza violenze e male
• Dio, l’assenza del peccato, la purezza: una serenità senza “nuvole”
Questa ragazza …
• È pronta per andare in paradiso dove incontrerà i suoi cari
defunti
• È stanca ed annoiata e sembra che abbia raggiunto il suo
obiettivo
• Si stiracchia per la stanchezza del viaggio fatto,
consapevole che deve ancora continuare per salire altre
vette
• Pur essendo stanca non si arrende in questo difficoltoso
cammino: lei crede in Dio, sa che non l’abbandonerà, però,
per ora si riposa
• Sembra stanca ma non si arrende perché vuole arrivare
fino alla cima, fino alla fine del suo viaggio
• Rappresenta il riposo nel nostro cammino: infatti si è
appena svegliata e sembra osservare la sua “vita pulita,
bella”
Questa ragazza …

•Rappresenta la fatica per arrivare al Signore: per


questa ragione non è molto soddisfatta… manca poco
alla meta, la vetta (il Signore) così non si scoraggia e
continua a camminare
• Rappresenta la felicità e la serenità necessarie
compagne in questo viaggio per giungere alla meta
•Rappresenta ognuno di noi, con i nostri limiti: lei è
contenta per il lungo cammino compiuto, ma è anche
consapevole che non arriverà mai, in questa vita, sino
a Dio
Quest’altra ragazza
rappresenta…

• Sembra stanca: forse non è ancora pronta per arrivare alla cima, al
paradiso
• La stanchezza umana: infatti raggiungere la montagna è come
raggiungere Gesù!
• Sta dormendo forse perché si è dovuta alzare presto per camminare
verso la montagna
• Le persone che non credono in Dio o che lo abbandonano pensando
solo a se stesse
Quest’altra ragazza
rappresenta…

• Sembra smarrita, stanca: non crede più in Dio e perciò si arrende perché
senza la Sua forza non si può continuare il cammino
• La stanchezza di ogni viaggiatore
• La fatica necessaria che serve per arrivare al Signore
• La persona pigra che desidera arrivare al Signore ma con molta fatica,
appesantita dalle mancanze compiute verso il prossimo e verso Dio (dal
peccato)
• Dorme dimostrando poco interesse per il lungo cammino che ancora
l’aspetta: il suo volto sembra triste, cupo, ma il sonno ristoratore dona al
suo stanco corpo tranquillità e rilassamento
Questo bambino …
• Sembra guardare lontano, verso la guida:
cerca la via per il Signore
•Sta guardando una vetta che noi non
vediamo nel quadro: forse è la cima più alta
e sembra proprio che voglia andarci
• Sta guardando la guida perché è ansioso di
ripartire verso la montagna

• Porge le spalle alla montagna e guarda le persone stanche per il


viaggio, sembra stia viaggiando da solo
• Guarda con fiducia la guida, anche se da lontano, e sa che lo porterà
sino alla cima: la montagna non gli fa paura
Questo bambino …
• Vuole arrivare in cima alla montagna per
seguire il passo del Signore. Lo farà con
molta fatica, ecco perché si è munito di un
bastone per appoggiarsi nel cammino. Sa
che camminando con fiducia la sua vita si
libererà, un poco alla volta, anche dei pesi:
sarà così liberata dal male e dal peccato
• Volta le spalle alla montagna guardando la
guida: ha intrapreso il viaggio da solo
senza aiuti e consigli
•Sembra dare le spalle alla vetta (Dio) e
guardando le persone stanche per il
cammino pensa che probabilmente
nemmeno lui riuscirà a raggiungere la cima
Queste due persone…
• Guardando la vetta che sta loro di fronte:
sembrano valutare, fare un bilancio del cammino che
ancora devono fare. Si stanno rendendo conto che
nel loro cammino non mancheranno pericoli ed
insidie (il male che sempre ci accompagna)
• Stanno valutando i vari sentieri per raggiungere la
vetta
• Si sono staccati dal gruppo e sono saliti su un
punto più alto per ammirare meglio il panorama

• Desiderano continuare da soli il cammino, ma non andranno lontano


senza una guida sicura, senza l’aiuto di Dio
• Rappresentano due persone non credenti che continuano però a
camminare anche senza il Signore
Queste due persone…
• Vedendo i compagni di viaggio stanchi ed
affaticati che hanno bisogno di riposarsi,
decidono di continuare il viaggio da soli
• Cercano di andare sempre più in alto dove
sanno di poter incontrare Dio
•Rappresentano l’unione nel cammino fra
due persone: la solidarietà che segna il
passo del nostro andare. Desiderano
arrivare insieme dal Signore

• Con molto entusiasmo vorrebbero arrivare alla cima della montagna che sta
loro di fronte. Sembrano desiderosi e felici perché sapranno raggiungere lo
scopo del loro cammino
Questa persona che da sola
scala la vetta …
• Vuole stare da solo vicino a Dio
• Rappresenta la solitudine e la tristezza che a volte
si affiancano al nostro cammino nella vita
• Vuole percorrere da solo la strada verso il Signore
• Rappresenta un uomo che s’incammina da solo
verso l’amore: Dio

• Rappresenta un uomo che ha compreso la Parola di Dio e s’incammina


spedito verso di Lui
• Desidera essere il primo del gruppo ad arrivare in cima alla vetta: ma
chi desidera essere il primo sarà l’ultimo nel Regno di Dio
Questo quadro, in relazione
alla vita ed alla risurrezione,
mi suggerisce che salire la
montagna nella vita cristiana
non è solo una passeggiata
ma….
..una metafora della vita …una grande fatica
…un avvicinarsi sempre di
più a Dio
..un cammino che deve essere
affrontato con impegno nella
sicurezza che ciò che si sta facendo
non è inutile

..un
cammino
..ma un cammino anche con
difficoltoso che occorre ostacoli
percorrere per raggiungere il
Signore ..camminare verso Dio

.. che la nostra cima è là dove c’è Dio


La nostra cima è là dove……

…c’è il Signore Gesù


..non ci sarà più ..Dio ci ha preparato un
violenza, dolore e lutto posto tutto per noi

..termina il nostro cammino


..il Signore ci
umano ed incontriamo il
attende con amore
Signore
Obiettivi formativi
• Favorire nell’alunno il sorgere delle domande di senso che
caratterizzano la persona umana, in particolare quelle che
riguardano il senso della vita e della morte
• Conoscere a grandi linee l’escatologia cristiana ( la visione
sulle “cose ultime”)
• Cogliere negli episodi del Vangelo inerenti la risurrezione di
Gesù l’amore di Dio per la vita e il Suo potere sulla morte

In riferimento agli OSA di RC

•Evidenziare la risposta della Bibbia alle domande di senso


dell’uomo e confrontarla con quella delle principali religioni
• Cogliere, attraverso opportune pagine evangeliche, come
Gesù viene incontro alle attese di vita eterna
“ … Io sarò con voi tutti i giorni
sino alla fine dei tempi …”
(Gesù)

www.buttimariagrazia.blogspot.com