Sei sulla pagina 1di 2

La Pesatura del Cuore dell'Iniziato ----------------------------------------------Questa scena del Libro dei Morti Egiziano appare nella terza Tavola

del Papiro d i Ani (versione del Cairo). Su un piatto posto il suo cuore, mentre sull'altro vi la piuma simbolo di Maat ( la Giustizia Divina) L'iniziato si presenta come l'Osiride Ani. Nel capitolo 30B, che troviamo in questa tavola, l'Osiride Ani (L'iniziato) pron uncia le seguenti parole: << Il mio cuore madre mia, Il mio cuore madre mia, Il mio cuore la mia venuta all'esistenza! Che nulla in me faccia resistenza verso il mio giudizio; Che Osiride non si opponga a me; Che non ci sia separazione fra te e me in presenza di colui che custodisce le sc ale! Tu sei il mio ka nel mio corpo [che] tessi e fortifichi le mie membra. Possa tu venire al luogo di felicit verso cui sto avanzando. Che il tribunale di osiride non faccia divenire il mio nome di un odore sgradevo le, e che nessuna menzogna sia detta contro di me in presenza del dio! E' bene per te sentire. >> L'iniziato invoca l'aspetto Madre, la forza della Materia Primordiale. Questa forza pu operare per la rigenerazione dell'Iniziato solo se egli si vota t otalmente al compito divino ed accetta i suoi giudizi senza opposizione personal e. Nell'iniziato deve regnare un unit fra egli ed il Dio che alberga in lui. Il suo KA il suo Abito di Luce. Questo abito la base sulla quale si sviluppa la forma materiale. Se il suo lavoro ben condotto il suo KA ne testimonia. Se il suo Abito di Luce divenuto il "manto d'oro delle nozze" di cui parlano gli alchimisti rosicruciani del XVI secolo, allora pu entrare nel nuovo campo di vita . L'iniziato si augura che il giudizio non faccia divenire l'odore del suo nome sg radevole. Il nome simbolo di una vibrazione, e l'iniziato si augura di poter off rire un <<profumo gradevole a Dio>>, ovvero uno stato d'essere la cui vibrazione sia in accordo con il piano divino. L'Iniziato, infine, si augura che nessuna menzogna venga detta su di lui davanti al dio, ovvero che nessun aspetto egoico si intrometta nel processo. Toth annuncia il giudizio positivo << Ascoltate questa sentenza Il cuore di Osiride in verit stato pesato, e la sua ani ma gli testimone; stato trovato giusto dalla prova del Grande Equilibrio. Non stata trovata in lui alcuna malvagit; egli non ha sprecato le offerte nei templi; non ha compiuto il

male con le sue azioni;ne egli pronunci falsa testimonianza mentre era sulla terr a. >> Toth annuncia che l'anima dell'iniziato ha testimoniato del suo "peso" spiritual e. Egli si trova in equilibro con la Legge Divina. Toth dice che l'Iniziato <<no n ha sprecato le offerte nei templi>>, ovvero ha saputo approfittare delle possi bilit, che i misteri gli hanno dato, di realizzare concretamente il cammino, egli non ha perso tempo e ne ha fatto buon uso. Le sue azioni sono state rette, ovvero sono stati atti liberatori. Toth termina il suo annuncio dicendo che l'Iniziato <<non pronuci falsa testimonianza>> ovvero che non ha finto, imitato solo esteriormente, la condotta dell'Iniziato ma la h a vissuta veramente.

Buon Cammino! (Tratto dal blog gnosi.myblog.it)