Sei sulla pagina 1di 48

y(7HB5J1*KOMKKR( +$!"!$!=!

\ Mercoledì 15 febbraio 2012

OPINIONI NUOVE - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004, n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano

FONDATORE VITTORIO FELTRI DIRETTORE MAURIZIO BELPIETRO


ANNO XLVII NUMERO 39 EURO 1,20*

ROMA PERDE I GIOCHI


VINCE L’ITALIA
Onore a Monti: dice no alle Olimpiadi nella Capitale
nel 2020 e ci fa scampare a un disastro. Sarebbe
stato un salasso di almeno cinque miliardi di euro

di MAURIZIO BELPIETRO

Diciamoci la verità: l’abbiamo scampata bella. Ed il me-


rito è tutto suo, di Mario Monti. Se l’Italia non butterà al
vento cinque miliardi di euro, 42 milioni dei quali da
sganciarsi subito, dobbiamo ringraziare lui, l’uomo in gri-
gio che quando parla sembra un alieno. Sarà perché non
si entusiasma a seguire le partite di calcio ma solo quando
guarda le partite doppie dei bilanci, sta di fatto che il pre-
mier ha opposto un secco no alle sollecitazioni venute da
tutte le parti politiche, e dunque Roma non sarà candida-
ta ad ospitare le Olimpiadi del 2020.
Fino all’ultimo abbiamo temuto il peggio. Che le pres-
sioni lo inducessero a recedere; che Gianni Alemanno e gli
uomini del Coni lo convincessero; perfino che pensasse di
rilanciare l’Italia con un po’ di giochi. Ma ora possiamo ti-
rare un respiro di sollievo: il grande spreco non ci sarà.
Certo, nei panni del sindaco della Capitale, probabil-
mente avremmo fatto lo stesso. Dal suo punto di vista, per
risollevarsi nei sondaggi non c’era nulla di meglio del cir-
co che si allestisce intorno alle Olimpiadi. (...)
segue a pagina 3

Un popolo senza memoria


di GIAMPIERO MUGHINI a pagina 4

In carcere il vicepresidente dell’Umbria e mezza giunta di Gubbio Archiviata Todi


La Chiesa chiama
Compagni che rubano (e violentano) la politica
di ROBERTA CATANIA ha portato in cella altri otto politici lo-
non risponde
L’AUTORE DELLA NORMA ANTI PM IL TESORIERE DELLA MARGHERITA
cali. Tutti, secondo la procura di Pe- di ANTONIO SOCCI
Ex sindaco comunista di Gubbio, at- rugia, colpevoli di avere commesso
tuale vicepresidente della Regione «una serie indeterminata» di reati di Il maroniano Pini La società di Lusi La Chiesa, saggia e illuminata, è
Umbria, da ieri Orfeo Goracci è in car- abuso d’ufficio, concussione, falso in più avanti di tutti in politica. Ha
cere con altre etichette: accusato di atti pubblici e soppressione di atti indagato a Forlì è un fantasma corretto e congelato i convegnisti
violenza sessuale e per avere dato vita pubblici. Detta in due parole: (...) di Todi e chiama i partiti a ritro-
a dpagina
i 10 di FRANCO BECHIS a pagina 13
a un’associazione per delinquere che segue a pagina 11 vare un’identità e una dignità, li
invita a capire che, in pochi mesi,
si è capovolto il mondo e che oc-
Delirio del Molleggiato al Festival corre arginare lo strapotere della
speculazione finanziaria sui po-
Blitz della Finanza a Sanremo poli e sulla politica democratica.
Ma dal ring di quei pugili in-
ma per Celentano serve l’ambulanza tronati, che oggi sono i partiti ita-
liani, nessuno risponde. Tutti al
di FRANCESCO BORGONOVO eALESSANDRA MENZANI tappeto, incapaci di elaborare un
pensiero su quello che sta acca-
A Sanremo arriva la Guardia di Fi- Gallo. Dice che Aldo Grasso è «un dendo in Italia, in Europa e nel
nanza per un blitz nei negozi del deficiente», contesta la Consulta mondo. Sembrano ormai privi di
centro. Sul palco dell’Ariston che ha bocciato il referendum sulla una politica e perfino orfani di
Adriano Celentano si esibisce in un legge elettorale e critica la Rai che un’identità e di una «mission».
monologo di un’ora. Attacca i gior- ha «cacciato» Michele Santoro. La Vediamo nel dettaglio quello che
nali cattolici Avvenire e Famiglia valletta Ivana Mrazova perde la sta accadendo.
Cristiana: «Sono inutili». Se la puntata per un infortunio: al suo Al convegno di Todi dello
prende con i preti e celebra Don posto Canalis e Belen. scorso settembre (...)
alle pagine 30-31 segue a pagina 15

* Con: “Maledetto Spread - Storia di una grande truffa” € 5,0 0. Prezzo all’estero: CH - Fr. 3.00 / MC & F - € 2.00 / SLO - € 2.00.

DLsaYGezj+U9RNEig0Yk0MbfhOE8Y3ir12Stzpf9WAw=
2 Mercoledì 15 febbraio 2012 PRIMO PIANO
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

DEFINITIVO Il presidente del Consiglio ha usato poche ma


no ai giochi chiare parole: «Non ce la sentiamo di prendere un
impegno finanziario che potrebbe gravare sul Paese per anni»

Monti vince l’oro: niente Olimpiadi


Il Professore boccia Roma 2020 perché costa troppo: «Non possiamo correre rischi». Il Cav: «Occasione persa»
Ma la Santanchè applaude: «Erano un lusso eccessivo». Pd favorevole e anche Bossi esulta: «Facevano solo casino»
::: PAOLO EMILIO RUSSO governo non è piaciuta al sindaco state superiori agli investimenti
ROMA di Roma, Gianni Alemanno, al pubblici». Per alcune ore si è diffu-
pezzo del Pdl a lui più vicino, ma sa la voce che il primo cittadino si
QQQ Non è tempo di spendere convince il Pd, la Lega, l’Udc e il volesse dimettere in segno di pro-
soldi per realizzare stadi, allargare Capo dello Stato. «Prendiamo atto testa. Una intenzione che l’ex mi-
piste per l’atletica, costruire ex no- della decisione di non sostenere la nistro dell’Agricoltura avrebbe
vo villaggi olimpici. Mario Monti si candidatura di Roma», ha com- confessato ad alcuni suoi fedelis-
mette di traverso e schiera il gover- mentato Alemanno, «ma rinun- simi e che sarebbe confermata
no contro la candidatura di Roma ciare ad una candidatura vincen- dalla convocazione di una confe-
per le Olimpiadi. «Il governo ha te, sostenuta da un progetto di ot- renza stampa, poi annullata. De-
dovuto chiedere sacrifici impor- timo livello tecnico e di grande so- cisione che, però, è stata smenti-
tanti a larghe fasce della popola- brietà economica, significa non ta.
zione italiana», ha spiegato il pre- scommetteresul futurodell’Italia. Berlusconi è deluso: «Io avrei
mier, al termine del Consiglio dei Le entrate fiscali dirette sarebbero detto sì alle olimpiadi». E lo ribadi-
ministri. «Dobbiamo guidare l’Ita- sce anche a Monti, sentendolo al
lia responsabilmente. In questo telefono da Arcore. Il Pdl si divide,
senso, non ci sentiamo di prende-
re un impegno finanziario che po-
il graffio con il sindaco ci sono molti ex an,
ma non solo: per Barbara Salta-
trebbe gravare sull’Italia in misura martini «questo è il governo del
imprevedibile nei prossimi anni»,
ha aggiunto Monti. Niente firma,
Commiato non coraggio». Ma anche Fabrizio
Cicchitto, capogruppo Pdl alla
dunque, per la lettera di candida-
tura di Roma per le Olimpiadi
promotore Camera, chiede al premier di rife-
rire in Aula, e Angelino Alfano par-
2020 che doveva essere presentata la di «occasione sprecata». Per al-
al Comitato olimpico oggi. tri, invece, va bene così. Guido
La decisione era nell’aria da Crosetto dice che «la decisione è
tempo, è diventata ufficiosa a riu- degna di rispetto», Daniela San-
nione in corso, ed ufficiale subito tanché che «le Olimpiadi sono un Sconquasso in Campidoglio
dopo, quando il premier ha rice- lusso che non possiamo permet-
vuto a Palazzo Chigi il presidente terci». Il Pd è soddisfatto: «Dopo Gli azzurri si infuriano: «Tradita la capitale»
del comitato organizzatore, Mario aver letto le carte e valutato il rap-
Pescante, il presidente del Coni, porto costi-benefici, la decisione Alemanno medita le dimissioni, poi ci ripensa
Gianni Petrucci e il sindaco di Ro- La vera notizia è che, per era inevitabile», conferma Paola
ma, Gianni Alemanno. Monti li ha la prima volta da mesi, Concia, responsabile Sport del Pd. ::: ENRICO PAOLI ca non scommettere sul futuro governo chiamato a rilanciare la
ringraziati per il loro lavoro, ha Giorgio Napolitano è «Quel progetto non era sostenibi- dell’Italia». nostra economia decide di bloc-
elogiato il progetto, ma sottoli- stato sconfitto. Che l’in- le sotto diversi profili», aggiunge. QQQ Persino Francesco Totti, il Un tema, quello del futuro del care una candidatura forte, auto-
neato che «il Comitato internazio- quilino del Colle fosse La decisione delude gli ammini- capitano-bandiera della Roma, nostro Paese, che rappresenta il revole e condivisa da tutte le Isti-
nale richiede al governo del Paese tra i più autorevoli spon- stratori locali pd come Nicola Zin- non l’ha mandata giù. «Come solco entro il quale si muovono le tuzioni. I Giochi avrebbero rap-
una lettera di garanzia finanziaria sor della candidatura di garetti e qualche deputato demo- sportivo, romano e italiano mi dichiarazioni degli esponenti del presentano una grande occasio-
e, tra le altre cose, il governo del Roma per le Olimpiadi cratico favore alla candidatura. rattrista molto». Certo, da sporti- Pdl, con gli ex aennini della Capi- ne di crescita e sviluppo econo-
Paese ospitante deve farsi carico non è mai stato un mi- Pier Ferdinando Casini parla di vo non potrebbe essere diversa- tale particolarmente arrabbiati. mico, per guardare al futuro con
di ogni eventuale deficit della ma- stero. E ora è arrivato un «una scelta saggia», mentre Um- mente. Ma la tristezza di Totti, «Il no del governo alla candidatu- ottimismo. L’Italia ha perso
nifestazione». Esisteva dunque la bel dispiacere: per l’Ita- berto Bossi gode: «Una decisione destinata a virare in rabbia con il ra di Roma è un danno conside- un’irripetibile opportunità».
possibilità che le disastrate casse lia ed il suo prestigio, ottima, la condivido, a Roma fan- passare delle ore, è il tratto sa- revole all’immagine della nostra Anche l’assessore comunale
del nostro Stato si ritrovassero a certo. Ma per Napolita- no solo casino». Anzi, il Senatur liente dei commenti della destra Nazione nel mondo», dice l’ex con delega alla Candidatura
coprire il buco dei giochi. «Non no il dispiacere è anche scherza: «Ad Alemanno potevano capitolina, a partire da sindaco di ministro della Gioventù, Giorgia Olimpica, Rosella Sensi, non
possiamo correre rischi», ha av- domestico: nel comitato dargli le Olimpiadi invernali...». Roma, Gianni Alemanno, arriva- Meloni, «in termini di credibilità, condivide la scelta del governo
vertito il premier a Rapporto Ca- promotore di Roma Anche Giorgio Napolitano fa tra- to sino al punto di pensare alle di- solidità e coesione. Mi domando «Da cittadina di questo Paese,
relli. Ed ha ricordato come le olim- 2020, infatti, sedeva suo pelare la sua opinione: «Non missioni, poi rientrate. «Io rispet- come sia possibile chiedere a un della città di Roma e da donna di
piadi di Atene abbiano contribui- figlio Giulio... mancheranno altre iniziative per to le considerazioni di Monti, ma qualsiasi investitore internazio- sport provo molta amarezza», di-
to al deficit greco. La decisione del valorizzare lo sport italiano». non le condivido, questo signifi- nale di credere nell’Italia se un ce l’ex patron della Roma calcio,

I Mondiali di Italia ’90 Le Olimpiadi invernali a Torino


Conti in rosso e cantieri mai chiusi Piste e trampolini, che fallimento
Le Notti magiche furono un autogol Corte dei Conti: troppe consulenze
QQQ Totò Schillaci, attaccante della Nazionale Tangentopoli QQQ «Una grande opportunità!». «Un’occasione da questi due,
italiana, faceva sognare i tifosi. Correva l’anno era ancora lon- non perdere!». L’assegnazione a Torino delle Olim- quelli che face-
1990. L’Italia era letteralmente impazzita per i tana. Non stupi- piadi invernali del 2006 era stata salutata con unani- vano registrare le
mondiali di calcio. E a giudicare dal conto finale il sce quindi scopri- me esultanza. E intendiamoci, l’evento ha dato im- maggiori perdite.
terzo posto in classifica c’è costato caro: la bellez- re che lo stesso mini- pulso a interventi fondamentali per la città, tipo la Mistero.
za di 6.868 miliardi di lire, oltre il doppio di quanto stro Conte ammise can- metropolitana. Ma insomma, che la gestione com- C’è poi la vicenda della
previsto: vale a dire circa 3.151 miliardi. La cosa didamente in commissione Parlamentare che «su plessiva sia stata impeccabile, questo non si può dire. Agenzia Torino 2006, incaricata di provvedere alla
sorprendente - stando alla Relazione al Parla- 757 appalti, in 656 casi sono stati affidati a tratta- Qualche esempio, allora. Spesa complessiva intor- realizzazione del piano degli interventi, e insomma di
mento dell’allora ministro delle Aree Urbane Car- tiva privata (86%), in 23 casi si è proceduto per no ai 2,8 miliardi di euro, più o meno il deficit accu- distribuire appalti e competenze e quant’altro. È sta-
melo Conte - è che la lievitazione dei costi non è concessione (3,1%), 60 appalti a licitazione priva- mulato dal Comune di Torino nell’anno 2007. E le ta al centro di un’indagine della Corte dei Conti. Ri-
imputabile alla realizzazione di stadi e annessi ta (7,9%) e 20 gare con asta pubblica (2,6%). Me- opere? Due casi emblematici: la pista di bob di Cesa- sultato: oltre 4 milioni di euro spesi in consulenze - ri-
sportivi, quanto all’aumento delle opere infra- glio tralasciare - per carità di Patria e per non in- na Torinese e il trampolino di salto con gli sci di Pra- tenute eccessive dagli stessi magistrati contabili - e un
strutturali di contorno. Nel dettaglio si scopre che terferire con processi tutt’ora in corso - la percen- gelato. La prima è costata oltre 75 milioni, e però dopo «non pieno controllo sui conti».
per organizzare i Mondiali ’90 abbiamo speso “so- tuale di opere incompiute, inutili o addirittura ab- le Olimpiadi - non essendoci folle di praticanti di bob E però giusto ieri è venuto fuori che l’Agenzia stessa
lo” 1.193 miliardi di lire per stadi e strutture spor- bandonate. Resterà monumento allo spreco, ad e con il sostanziale fallimento di iniziative quasi sur- - che ha prolungato la sua attività fino al 2011 per
tive. La fetta più grossa degli stanziamenti è invece esempio, la Stazione ferroviaria di Vigna Clara a reali tipo iltaxi bob- è rimasto il milione di euro di ma- chiudere pratiche e contenziosi - ha però accumulato
finita per realizzare opere viarie. Quelle dell’Anas Roma. Costata la bellezza di 90 miliardi, in teoria nutenzione all’anno (25mila al mese solo per l’am- un tesoretto di circa 112 milioni di euro, avanzo dei
lievitarono magicamente da circa 688 miliardi avrebbe dovuto agevolare il transito di tifosi e poi moniaca necessaria a mantenere il ghiaccio), milione fondi statali. La città li rivorrebbe, il ministero delle Fi-
previsti, agli oltre 2.781 miliardi censiti dalla Com- dei romani sulla direttrice Nord. Peccato che non più o meno equivalente alle perdite. Risultato: ora è nanze nicchia. Anche perché, essendo vincolati a in-
missione Conte. Non furono da meno i comuni, abbia mai aperto. O meglio: durante i giochi ha sostanzialmente chiusa. E poi il trampolino: quello di terventi strutturali, non possono essere utilizzati per
che si misero a spendere e a spandere per abbel- servito circa 60mila viaggiatori. Poi ha chiuso milioni ne è costato 36, dopo il 2006 accumulava oltre la promozione turistica, e potrebbero di fatto suppor-
lire le rispettive città. Da 1.885 miliardi preventi- “temporaneamente” in attesa di fantomatici la- 500mila euro di debiti ogni anno. Chiuso anche que- tare l’attività della società americana cui è stata cedu-
vati si arrivò ad un conto finale di 2.359 miliardi. vori di adeguamento... sto. Peraltro, gli altri impianti sono ora gestiti da ta la gestione degli impianti. Sai che beffa?
Eravamo ancora in prima Prima Repubblica e AN. C. un’azienda americana, la Live Nation: gli altri e non A.SCA.
PRIMO PIANO Mercoledì 15 febbraio 2012 3
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

OPPORTUNITÀ Per il sindaco capitolino era l’occasione


di rilanciarsi procurando introiti e posti di lavoro, ma
il prezzo per il resto della nazione sarebbe stato enorme
no ai giochi

L’importante
è non partecipare
SALVI
Stavolta Monti ha ragione: i giochi sarebbero stati
una buona occasione solo per i furbetti, non per il Paese
Risparmiati
almeno ::: segue dalla prima
MAURIZIO BELPIETRO
Bernini e Santuz a risarcire quasi 3 miliardi di lire
per danni all’Erario: l’opera sarebbe stata «visto-
8,5 miliardi . samente» sovradimensionata, una struttura mul-
(...) Lavori, assunzioni, spettacolo: per il primo tipiano troppo costosa per essere gestita.
cittadino l’evento sarebbe stato una vera e propria Le cose non sono andate molto diversamente
Secondo lo Studio di fattibili- manna dal cielo. Avrebbe potuto inaugurare can- con un altro grande evento come i Giochi inver-
tà approntato dalla Commis- tieri e assicurare posti di lavoro. Così avrebbe ri- nali di Torino, manifestazione per cui nel 2006
sione “Olimpiadi 2020”, i lanciato l’immagine della città, all’estero ma an- non si badò a spese. Piste di bob, di pattinaggio,
grandi giochi che a Roma non che fra i suoi stessi abitanti, e dunque, indiretta- impianti d’innevamento: opere costate in tutto
si faranno ci hanno evitato un mente, anche la sua. Per l’Italia e per le sue casse, quasi 3 miliardi di euro su cui si appuntarono do-
esborso di almeno 8,5 miliar- invece sarebbe stato un disastro. Non diciamo che po qualche anno gli occhi della Corte dei conti e
di. Vale a dire la cifra stimata sarebbe finita come la Grecia, che in parte nessuno sa più co-
dalla Commissione Fortis per svenatasi per i giochi del 2004 e me far funzionare. La pista di


allestire o mettere a nuovo gli ora in bancarotta, ma quasi. Di bob e il trampolino avrebbero
impianti e le strutture d’acco- fondi ne sarebbero usciti a fiu- dovuto essere dati in affitto ai
glienza. In vero di questi “so- mi. privati in quanto gli enti locali,
lo”4,7 miliardi sarebbero sta- Sulla carta lo Stato avrebbe non avendo soldi, non sanno
ti coperti «con risorse pubbli- dovuto garantire impianti e in- come mandarli avanti, ma il
che». Costo che verrebbe re- frastrutture per almeno cinque deficit ha spaventato chiun-
DÉJÀ VU
cuperato (sempre secondo le miliardi di euro e nonostante i que. Risultato? Una montagna
stime del Comitato) con il preventivi stimassero un disa- di soldi persi.
.
IRREMOVIBILE maggior gettito erariale «de- vanzo di poche centinaia di mi- Q Nel 1990, per Neanche con i Mondiali di
rivante proprio dai giochi»: lioni, è assai probabile che a fi- i mondiali di calcio, nuoto è andata meglio. L’in-
Monti ha detto: «No» alle Olimpiadi a Roma del un fiume di tasse che am- ne Olimpiadi avremmo dovuto avevamo preventivato chiesta della Procura di Roma
2020. In alto, il logo della manifestazione monterebbe secondo le pre- pagare un conto salato. Del re- ha accertato come sono stati
visioni, a circa 4,6 miliardi. sto basterebbe guardare i bi- circa 3mila miliardi sprecati i quattrini pubblici. Pi-
Peccato che le stime ottimi- lanci delle manifestazioni mes- di lire. Al calcio di scine irregolari, altre mai finite,
stiche del Comitato sia sui co- se in piedi negli ultimi vent’an- inizio avevamo speso opere concluse fuori tempo
«prendo atto della decisione che politiche, dalle tante associazio- sti («quasi zero», promette- ni nel nostro Paese, a comincia- massimo, quando la manife-
non posso condividere, perché ni, dai sostenitori del mondo del- vano i fautori delle manife- re dai Mondiali di calcio del
il doppio e alcune stazione era ormai terminata.
non lascia spazio alla speranza e lo sport e della cultura», dice la stazioni) che sul ritorno eco- 1990. Doveva funzionare tutto strutture non erano Per tutto ciò, dirigenti del mini-
al sogno per questo Paese». An- Polverini, «che in questi mesi nomico spesso non si siano alla perfezione ed essere moti- neanche finite stero dei Lavori pubblici e im-
che Silvano Moffa, capogruppo hanno sostenuto con forza la poi verificate. Ovvero c’è stata vo di orgoglio e invece il giorno prenditori sono stati rinviati a
.
alla Camera di Popolo e territorio candidatura di Roma alle Olim- una moltiplicazione dei costi, del calcio d’inizio solo un’ope- processo, ma difficilmente lo
ed ex colonnello di An, boccia piadi del 2020». e un ritorno economico ben ra su quattro era realmente ultimata. In compen- Stato riavrà indietro i suoi soldi.
senza mezzi termini la scelta dell’ Ma le critiche a Monti arrivano più modesto rispetto alle en- so, al posto degli oltre 3 mila miliardi di lire pre- Con le Olimpiadi nel 2020 a Roma rischiavamo
esecutivo. «Il mancato sostegno anche da un veneziano, ex forzi- tusiastiche previsioni. Stan- ventivati se ne spesero quasi il doppio, come do- un salasso peggiore dei precedenti. Con l’aggra-
del governo rappresenta una al- sta, l’ex ministro Renato Brunet- do sempre allo Studio di fatti- cumentò il governo in una relazione al Parlamen- vante che oggi le casse pubbliche sono già pro-
larmante visione pessimistica ta, per il quale la scelta di Monti è bilità le Olimpiadi 2020 (e le to. Uno spreco mondiale, che ha ingoiato miliar- sciugate. Potevamo buttare altri fondi al vento
del futuro che tarpa le ali al rilan- «il primo grande errore del pre- collegate Paraolimpiadi) di. Stadi, parcheggi, alberghi: edifici che in poco mentre il governo è costretto a raschiare il barile e
cio del Paese». mier, sia politico che economico, avrebbero generato un au- tempo si dimostrarono vecchi e inutili, come nel a tassare anche l’aria che respiriamo? La risposta è
Sulla stessa lunghezza d’onda perché la candidatura era un se- mento del Pil, fino al 2025, di caso del Delle Alpi, abbattuto dopo una quindici- scontata. Per cui, in questo caso, non ci resta che
il governatore del Lazio, Renata gnale di fiducia, di speranza, di 17,4 miliardi e creato 180mila na d’anni per far posto al nuovo campo della Ju- riconoscere il merito di Mario Monti. Con la sua
Polverini. «Ci saremmo aspettati futuri, necessari, investimenti nuovi posti di lavoro (di cui ventus, o come lo stadio di Bari. Senza contare gli aria triste non ci terrà allegri, ma con il no alle
più coraggio come quello dimo- infrastrutturali per il nostro Pae- 150mila nel Lazio). scandali. Per il solo parcheggio di Elmas, la Corte Olimpiadi non ci fa neanche piangere.
strato dalle istituzioni, dalle forze se». AN. C. dei conti della Sardegna condannò gli ex ministri maurizio.belpietro@liberoquotidiano.it

I Mondiali di nuoto romani Le Olimpiadi di Atene 2004


Buco nell’acqua da record: Per i greci che le hanno inventate
33 indagati per fare le piscine sono state l’inizio della fine
QQQ I Mondiali di Nuoto di Roma del 2009 frullare per QQQ Che illusione, Atene 2004. La XXVIII Olim- Illudendo.
rischiano di passare alla storia più per i pro- chiudere l’ap- piade ha le fattezze di un mostruoso ottovolante in Perfino la BBC
cessi e le beghe giudiziarie infinite che per le palto. Questo picchiata, dal quale nessuno è riuscito a scendere. c’è cascata. Ecco
medaglie vinte dagli Azzurri. Vasche fuori mi- perché tra se- Dal 1997, anno di assegnazione dei Giochi, la Gre- quanto sostene-
sura, appalti dati in barba a qualsiasi norma di questri, ritardi e si- cia e l’economia ellenica vivono una lenta e ineso- vano gli “esperti”
trasparenza europea e di buon senso, struttu- gilli gli impianti tutto rabile salita, e cresce l’adrenalina: il turismo ripar- britannici: «In questi an-
re promesse, pagate e lasciate a marcire a me- erano tranne che pronti per l’evento. Alla vi- te, la città si trasforma. Strade rifatte, metro futuri- ni la penisola ellenica ha avuto occasione di for-
tà. E di mezzo la famosa “Cricca” che si sa- gilia dei Mondiali arrivò anche il sequestro di stica, traffico sparito, pulizia, nuovo porto sul ca- mare, in preparazione del grande evento, molto
rebbe spartita buona parte dei milioni stanzia- 11 piscine e altre strutture, peraltro non ter- nale di Corinto (700 milioni). Non si bada a spese: personale specializzato quanto a padronanza del-
ti per l’evento (su un budget non definitivo di minate. 8,9 miliardi di euro gli investimenti statali (1,7 dai le lingue e delle telecomunicazioni. Un investi-
oltre un miliardo). Insomma, più che un biglietto da visita per privati), il 3,9% dell’intero reddito nazionale; mento in proiezione futura, tante persone di alto
In mezzo i 2.500 malcapitati atleti - in rap- l’Italia, l’evento si trasformò in un boomerang 45mila uomini per la sicurezza (è la prima Olim- livello culturale a disposizione anche dopo Atene
presentanza di oltre 170 nazioni - che poco mediatico terribile. Finite le gare, iniziò il la- piade post 11 settembre e post Atocha) che richie- 2004, garantendo una prospettiva di sviluppo ul-
prima di scendere in vasca hanno potuto sco- voro dei magistrati che portò, ad aprile 2010, de altri 1,2 miliardi di euro. teriore per le giovani generazioni». E infatti oggi la
prire che le famose vasche olimpioniche era- al rinvio a giudizio di ben 33 indagati. È forse Ed ecco che, una volta in cima alla giostra, qual- Grecia sta fallendo, un under 24 su due è a casa e la
no state realizzate in spregio a qualsiasi nor- questo il risultato più eclatante di uno dei tan- cuno si accorge che la rivincita sullo scippo di disoccupazione (ultimi dati di novembre 2011) ha
ma. Piscine a rischio inondazione (perché ti filoni dell’inchiesta sui presunti abusi edilizi Atlanta ’96 è costata caro. E inizia il precipizio, otto toccato il record del 20,9%. Forse non è un caso
realizzate sotto il livello del fiume), in aree per la realizzazione degli impianti dei mon- anni a testa in giù, senza fine. Maastricht viene sfo- che proprio gli inglesi vedessero tutto bello. Loro
protette o peggio ancora fuori misura secondo diali di nuoto e sulle presunte irregolarità che rato, il rapporto debito/Pil passa al 3,2% (era 1,4% che per Londra 2012 hanno già raddoppiato il
gli standard internazionali. C’è ancora, tra i avrebbero caratterizzato la realizzazione di pi- nel 2002), gli introiti dei diritti tv (1,2 miliardi) non budget per le cerimonie da 41 milioni di sterline a
campioni di tuffi e di staffetta, chi ricorda con scine e strutture connesse. Tutto, tranne che sono sufficienti, diventa palese che lo sforzo è sta- 81, e quello della sicurezza è volato da 271 a 553
un certo imbarazzo il suono martellante dei un bel biglietto da visita . Né per lo sport ita- to troppo, non bastano più i sorrisi di Gianna An- milioni di sterline (quasi 650 milioni di euro), circa
trapani. Operai in affanno che - mentre gli liano, né per l’Italia... gelopoulos, volto brillante e abbagliante di un Co- il doppio di quanto preventivato l’anno scorso.
atleti disputavano le gare - continuavano a AN. C. mitato organizzatore che ha dissanguato il Paese. LOTO
4 Mercoledì 15 febbraio 2012 PRIMO PIANO
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

RICORDI Quel che a Roma riuscì nel 1960 oggi non è più
no ai giochi possibile: a quei tempi la lira era fra le monete più solide del
mondo e la nostra economia cresceva a ritmi costanti

Alla tv lo spettacolo sarà bellissimo


La grandezza dei giochi olimpici è innegabile, ma anche i costi: l’Italia in questo momento non può svenarsi per una kermesse
che si lascerebbe dietro debiti enormi e cattedrali nel deserto. Guardate Londra: il loro preventivo è già quadruplicato...
::: GIAMPIERO MUGHINI
QQQ Per essere uno che ama DOCCIA FREDDA
immensamente lo sport e re- Il sindaco Alemanno ha preso malis-
puta le Olimpiadi il più gran simo la decisione di Monti Olycom
spettacolo e il più gran teatro
e il più gran romanzo al mon-
do, sono felice che l’Italia nep- le. A essere realisti, potevamo
pure ci proverà a spendere i 42 arrivare in tutta facilità a un
sonanti milioni di euro che costo netto per le casse dello
servirebbero per promuovere Stato di cinque e forse più mi-
Roma come sede delle Olim- liardi di euro. Ve lo ricordate il
piadi del 2020. E fermo restan- rapporto tra quanto avevamo
do che con tutto questo il Co- pensato ci costasse ogni chilo-
mitato Olimpico Internazio- metro dell’Alta Velocità in Ita-
nale nel settembre 2013 pote- lia e quanto poi ci è costato
va dirci di no, da quanta poca davvero? Ve lo ricordate che
considerazione hanno di noi e in cui mettere a dieta la spesa purtroppo tagliare limare ri- piadi di qualche centinaio di venduti e dei turisti in arrivo, e ogni chilometro di quel per-
delle nostre capacità organiz- pubblica e tutto del nostro re- nunciare sacrificare. milioni di euro, nel caso mi- dove non è tenuta in nessun corso ci è costato tre volte o
zative in fatto di grandi eventi. gime di vita. Anni e anni in cui Le previsioni le più ottimi- gliore ancor meno. Previsioni conto la dannazione di cui più di quanto è costato in
Un bravo a Mario Monti e ai i verbi da usare nella vita quo- stiche parlavano di un «rosso» ultraottimistiche e fondate soffre la macchina della spesa Francia o in Spagna? E le ave-
suoi ministri che hanno detto tidiana di noi tutti saranno tra spese e ricavi delle Olim- sulla speranza dei biglietti pubblica italiana in quanto ta- te viste per caso, in un qual-
di no a questo tentativo vellei- che recente telegiornale, le
tario se non suicida, resisten- immagini agghiaccianti di
do alle lusinghe e agli appelli sontuosi impianti sportivi che
retorici di quelli che vogliono dovevano essere apprestati
fare i froci con il culo degli al- per i Mondiali di nuoto a Ro-
tri, ossia dei tanti che si sono ma del 2009, e che adesso ser-
gonfiati la bocca nel pregarlo FORTI DELLA VOSTRA FIDUCIA. vono da ricovero per i topi do-
di dire sì, tanto i 42 milioni di po esserci costati decine e de-
euro non erano mica i loro, e cine di milioni di euro? Oppu-
meno che mai i miliardi di eu- re ve lo ricordate il Terminal
ro necessari a farle davvero le della stazione Ostiense appre-
Olimpiadi. stato in pompa magna per i
Sia detto con il massimo ri- Mondiali di calcio del 1990, e
spetto per dei campioni come che non è poi servito a nulla
Gianluigi Buffon e Federica se non a farci dormire la notte
Pellegrini, che a quella cam- quelli che non hanno un tet-
pagna hanno offerto il loro to?
nome, ma nell’occasione di Se la Grecia s’è rotta le ossa
cui sto dicendo i retori sono a organizzare le Olimpiadi di
stati tanti, e con l’eccezione Atene del 2004, perché mai lo
del campione olimpico Pietro stesso non dovrebbe accadere
Mennea, il quale aveva giudi- a noi italiani, specialisti subli-
cato «una follia» l’ipotesi di fa- mi nell’arte di spendere molto
re le Olimpiadi a Roma in un più e molto peggio del previ-
momento in cui il nostro Pae- sto? E lo sapete, vero, che i co-
se è talmente malandato. sti delle Olimpiadi prossime
Quel che a Roma e all’Italia venture a Londra sono già
riuscì benissimo nel 1960, di quadruplicati rispetto alle
organizzare le Olimpiadi nel previsioni?
momento in cui la lira pren- Con la differenza che nel
deva l’Oscar come la moneta 1990 e fors’anche nel 2009,
più stabile al mondo, nel mo- l’Italia qualche euro da buttar
mento in cui tutto della nostra via dalla finestra lo aveva an-
economia e della nostra so- cora. Non più oggi e negli anni
cietà stava crescendo e pro- venturi, quando ne va della
gredendo - e a non dire che nostra sopravvivenza come
l’economia mondiale tutta in- Paese industriale moderno.
tera era vitale e in ascesa - , è Vorrà dire che le Olimpiadi
assolutamente al di sopra del- del 2020 le guarderemo in te-
le nostre forze nel momento levisione. Saranno di certo
in cui ci aspettano anni e anni bellissime.

il graffio il graffio
L’importante Fair
è partecipare play
Di Pietroieri ci ha provato «No alle Olimpiadi ro-
col lancio dell’Ansa: le mane, prima scelta giu-
Olimpiadi «hanno rilan- sta del governo che ha
ciato alcune città», ma in dato retta alla Lega. Mi
altri casi «le hanno affossa- spiace per lo spalatore
te». «È meglio farle che Alemanno, dai che ci ri-
non farle», le Olimpiadi,
L’OFFERTA DI OBBLIGAZIONI SI È CHIUSA IN ANTICIPO. GRAZIE. provi nel 3020...». Matteo
però «pensando a cosa enel.com/bond
Salvini, della Lega Nord,
evitare, non cosa fare di incarna al meglio i valori
bello». Chiaro, no? di Pierre de Coubertin.
Mercoledì 15 febbraio 2012 5
6 Mercoledì 15 febbraio 2012
PRIMO PIANO Mercoledì 15 febbraio 2012 7
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

RATING La bocciatura di Moody’s? «I mercati hanno


reagito bene». E le tasse?: «Preciseremo l’uso commerciale
per l’Ici della Chiesa. Possibile non aumenti l’Iva»
il nodo del lavoro

«Avanti sul lavoro anche senza accordo»


Monti loda Marchionne e avverte la Cgil: «Sull’articolo 18 ci guardano dall’estero, cerchiamo l’intesa ma non ci fermeremo»
Poi dice: «Puntiamo allo spread zero». E sul Cav: «Da lui ho appoggio, simpatia, consiglio». Venerdì vede la Merkel a Roma
::: PAOLO EMILIO RUSSO


ROMA

QQQ Lo spread deve tornare a zero, l’economia deve


ricominciare a crescere. Mario Monti cambia passo,
non è più un “tecnico alieno”, ma il riferimento di una
maggioranza politica: «Ho molta simpatia per i segre-
IL MERCATO
tari dei partiti che sostengono il governo e che, a ben
vedere, fanno un lavoro ingrato: danno il via libera a
misure non facili, senza averne alcun vantaggio». Cita Q L'accordo sul
anche Berlusconi: «Lo sento spesso, anche oggi». Co- lavoro non dovrà
sì, archiviata la pratica-Olimpiadi, il premier torna in essere purchessia.
tv per dire la sua. Questa volta si sottopone alle do-
mande di Rapporto Carelli, su Sky: «Non voglio essere
Dovrà essere
troppo ambizioso, ma non vedo perché l'Italia do- capace di dare alle
vrebbe avere uno spread rilevante oltre la Germania. imprese straniere
Se gli italiani continueranno con il senso di maturità la voglia
di cui stanno dando prova, arriveremo a spread zero.
di investire
Ma saranno i miei successori a vederlo». Il premier
comincia a parlare del Paese che «lascerà» a chi verrà LA GRECIA
dopo di lui, «dell’orizzonte angusto del suo governo»,
e corteggia, unadopo l’altra, tutte lecomponenti del- Q Riteniamo che
la maggioranza parlamentare che lo sostiene. Co-
mincia dalla riforma del mercato del lavoro, molto Atene abbia fatto
cara al Pdl: «Siccome abbiamo una responsabilità passi importanti
verso i cittadini, non potremmo fermarci se a quel ta- Siamo favorevoli
volo non ci fosse accordo». C’è tempo fino a marzo. a soluzioni
Ma, allo stesso tempo, il premier rassicura il Pd: «Il go-
verno punta ad un accordo che modifichi, non an-
che chiudano
nulli, la tutela dei lavoratori, ma la trasformi da tutela la vicenda greca
sempre più basata sull’essere una rete di sicurezza il prima possibile
per il singolo lavoratore: l’importante è che non ci sia- Il presidente del Consiglio Mario Monti Olycom
no situazioni precarie». Niente macelleria, dice. Ma si
.
va avanti sull’articolo 18: «Modificarlo renderebbe il
nostro mercato del lavoro più simile a quello di altri
Paesieuropei. Anchese lospreadè scesosenza chelo Equa Italia
toccassimo». Al premier piace Sergio Marchionne, un
“game changer”, una «forza viva per il cambiamen-
to», e annuncia la reintroduzione dell’Ici per il Vatica-
no, come chiedeva la sinistra: «Faremo una precisa-
zione sull’uso commerciale degli immobili».
Il Prof dimezza lo stipendio a Befera
Il premier rivendica il lavoro svolto e commenta
anche il nuovo declassamento da parte di un’agenzia
Nessuna eccezione al tetto di 305 mila euro per i dipendenti pubblici. Tagli pure a Vegas e Calabrò
di rating, Moody’s, del nostro Paese: «Il giudizio era
atteso e non era più una sorpresa. È positivo che i ::: FRANCO BECHIS rato che ci sia, quello rigorosa- con i tagli andranno a finire nel di tre Autorità di garanzia: Corra-
mercati non abbiano neanche battuto ciglio», sotto- mente tenuto segreto dell’intra- fondo ammortamento titoli di do Calabrò (Agcom), Giovanni Pi-
linea. In effetti il nuovo declassamento non ha causa- QQQ Chi ce l’aveva con Equitalia montabile capo di gabinetto del Stato per ritirare Bot e Btp e ri- truzzella (Antitrust) e Guido Pier-
to drammi in Borsa. E, anzi, le aste dei bot che ci sono e il suo gran capo, avrà la sua non ministero dell’Economia, Vin- durre il debito pubblico. Il rego- paolo Bertoni (Energia). I loro
state ieri, hanno fatto segnare tassi sono in forte calo. piccola soddisfazione. Ad Attilio cenzo Fortunato. Si è favoleggiato lamento per quell’operazione do- commissari, fra cui ci sono molti
«Nelle decisioni delle agenzie di rating bisogna trova- Befera sta per essere dimezzato lo di uno stipendio assai vicino al vrà essere scritto dal Ragioniere ex politici, dovranno dire addio a
re stimoli per migliorare ciò che si fa», aggiunge. stipendio. Il supermanager del fi- milione di euro, ma nulla è mai generale dello Stato, Mario Can- 91.417 euro lordi all’anno.
Monti annuncia di voler fare una riforma fiscale, «per sco deve prepararsi a dire addio a stato reso noto. Di sicuro Fortu- zio, che sarà costretto a dire ad- Dovrà rinunciare a poco meno
la quale utilizzeremo la delega che abbiamo ricevu- circa 300 mila euro lordi sugli ol- nato è incappato come tutti gli dio a 216.967 euro del suo stipen- di 100 mila euro all’anno anche il
to». Un progetto questo - forse il più importante - che tre 600 mila che oggi prende cu- italiani nella decisione del 2008 dio. Taglio consistente anche per presidente del Coni, Gianni Pe-
Silvio Berlusconi ha sempre avuto nel cassetto, non è mulando l’incarico da direttore presa da Vincenzo Visco di met- Raffaele Ferrara, che guida i Mo- trucci. Pochi altri saranno toccati
mai riuscito a realizzare. Un intervento, ha detto, che della Agenzia delle Entrate con la tere on line i redditi di tutti gli ita- nopoli dello Stato e dovrà rinun- nei grandi ministeri e nelle altre
sarà accompagnato «da una durissima lotta all’eva- presidenza di Equitalia. Il gover- liani. Allora il suo reddito era di ciare a 176.262 euro del suo at- agenzie pubbliche: perderà circa
sione fiscale». Intanto il premier da una buona noti- no di Mario Monti ha deciso in- 788.855 euro. Dovrebbe quindi ri- tuale stipendio, e a qualsiasi get- 84.075 euro il segretario generale
zia: «È possibile che a settembre l’Iva non aumenti: le fatti di non concedere né a Befera nunciare a 483.904 euro, e forse tone per incarichi pubblici extra. della Farnesina, Giuseppe Mas-
clausole di salvaguardia erano dei buchi nei quali si né ai direttori e segretari generali ancora di più. I soldi risparmiati Perdono 170.691 euro i presidenti solo, e circa mille euro la sorella
poteva andare a cadere». Probabilmente l’Italia riu- della pubblica amministrazione del sindaco di Roma, Gabriella
scirà a schivare questa buca. alcuna deroga rispetto alla regola Alemanno, che guida l’agenzia
Monti, accusato di presiedere un governo amico stabilita dal decreto legge salva- SUPERMARIO CHIEDE GLI ESTRATTI CONTO del Territorio. Ci rimetterà 82.048
dei banchieri, prende le distanze dalle banche, ma ne Italia del 6 dicembre scorso sul euro all’anno il presidente della
riconosce il ruolo: «Molti manager delle banche sono
saltati, come era giusto che saltassero. È verissimo
tetto massimo omnicomprensivo
agli stipendi pubblici pari a quello Ma i tecnici non pubblicano i patrimoni Consob, Giuseppe Vegas, ma il
taglio sarà più consistente per il
che sono stati dedicati ingenti fondi pubblici a salvare del primo presidente della Corte suo direttore generale, Antonio
le banche, ma era per salvare non i banchieri ma i de- di Cassazione. La cifra limite è Panicoin Cdm.Ieri Montiha annunciatoaisuoi diessere prontoentro seraa Rosati: 90.048 euro. Le vere inco-
positanti delle banche», risponde. Venerdì 17, «come stata stabilita in un dpcm appena mettere on line la sua dichiarazione dei redditi, il conto titoli, i propri beni gnite sono sull’estensione della
vede non sono scaramantico», scherza, la Cancelliere inviato alle Camere ed è di immobili e perfino l'estratto conto bancario che via via aggiornerà. I suoi mi- regola anche a settori di confine
tedesca Angela Merkel verrà a Roma per incontrarlo. 304.951,95 euro lordi. nistri sono sbiancati. Il più lesto è stato Corrado Passera, che se l'è cavata con con la pubblica amministrazione.
Notizie non positive, però, sono arrivate ieri sera Befera ci perde mezzo stipen- una battuta: «Metto anche io l'estratto conto. Farà un po’ impressione, per- Se fra gli enti pubblici sarà anno-
dalla Camera. Il decreto del Guardasigilli Paola Seve- dio, ma il taglio non sarà indolore chè ho appena venduto i miei titoli Banca Intesa San Paolo, ma lo faccio». verato anche superInps, la vitti-
rino contro il sovraffollamento delle carceri ha rice- anche per altre decine di grandi Pronto con il suo estratto conto anche il titolare della Funzione Pubblica, Fi- ma numero uno del decreto
vuto voto contrario di 29 deputati Pdl, 6 gli astenuti. papaveri di Stato. Secondo il lippo Patroni Griffi. Gli altri colleghi sono ammutoliti: nessuno di loro era Monti potrebbe essere Antonio
Sono mancati anche 41 deputati Pdl, 25 del Pd, 4 di dpcm infatti dovranno sottoporsi pronto a una trasparenza di questo tipo. Si adegueranno, ma quando si sono Mastropasqua (che è anche vice-
Fli. La maggioranza parlamentare, dunque, si è as- alla riduzione dello stipendio non mossi le banche che non hanno ancora liberalizzato avevano gli sportelli già presidente di Equitalia), che ve-
sottigliata di nuovo. La Lega, ovviamente, ha votato solo i dirigenti di ministeri ed enti chiusi. Il povero viceministro Grilli sembrava un’anima in pena: «Come fac- drebbe calare una mannaia da
contro. E, da ieri, i padani hanno una nuova ragione pubblici nazionali, ma anche cio ad avere il mio estratto conto? e come si mette su Internet?». Il sottosegre- circa 900 mila euro. Stesso di-
per avercela col governo: Monti, infatti, avrebbe riti- quelli della Consob e di tutte le tario alla presidenza, Antonio Catricalà, alla fine è riuscito a mediare con scorso per Pietro Ciucci, che gui-
rato il ricorso fatto dal governo Berlusconi contro la autorità amministrative indipen- Monti: sarà dato tempo a tutti fino a martedì prossimo, con la scusa che i tre da l’Anas e che potrebbe essere
decisione del Tribunale di Roma di chiudere i mini- denti. La tagliola scatterà anche mesi imposti dalla legge per il deposito delle dichiarazioni non partirebbero costretto a rinunciare a circa 485
steri al nord. sull’emolumento più chiacchie- dal giuramento del governo, ma dalla fiducia piena ottenuta dalle Camere. mila euro.
8 Mercoledì 15 febbraio 2012
PRIMO PIANO Mercoledì 15 febbraio 2012 9
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

CONCORRENZA SLEALE La retribuzione media (939


euro netti al mese) è inferiore di 70 euro a quella dei loro
coetanei. E all’appello mancano gli irregolari
il nodo del lavoro
Italia declassata
Il debito è intatto
ma c’è chi si stupisce
se Moody’s ci boccia
::: DAVIDE GIACALONE
QQQ L’ulteriore declassamento del debito italia-
no è così poco inaspettato che i mercati lo danno
per scontato e, quindi, per già assorbito. Moody’s
è solol’ennesima goccia,che ancoranon hail pe-
so dell’ultima. Quel che stupisce è che si finga stu-
pore. Credo anche sia, nel complesso, e con rife-
rimento non solo all’Italia, generosa. La crisi dei
debiti sovrani europei, l’attacco speculativo che
fa leva sui diversi tassi d’interesse e utilizza la di-
varicazione degli spread, sono fenomeni partiti
nell’estate del 2011. Dopo sette-otto mesi ancora
non c’è nessuna reazione strutturale. L’unico ar-
gine è quello cui ha lavorato la Bce, che ha aggira-
to il divieto di creare moneta prestandone quasi

Il posto fisso? Agli stranieri


500 miliardi alle banche, con tasso d’interesse e
disciplina tali da far sì che quei soldi, per la gran-
dissima parte, non siano finiti a soddisfare il mon-
do produttivo, ma abbiano sostenuto i debiti
pubblici. In altre parole: l’unica seria misura è sta-
ta presa con un “trucco”, aggirando i trattati e con
I giovani immigrati con un contratto a tempo indeterminato sono il 64% del totale il tacito accordo della Germania. Troppo poco.
A fronte di ciò sappiamo tutti benissimo che i
(gli italiani si fermano al 53%). In prevalenza sono operai. I disoccupati a quota 17% debiti pubblici, se non si blocca la fonte che gene-
ra la speculazione, se non si adotta una loro fede-
ralizzazione (ci sono diversi strumenti per farlo,
::: ANDREA MORIGI italiani la percentuale arriva ap- farsi assistere dai sindacati, sem- in meno dei coetanei italiani. Nel- non solo gli eurobond), non sono sostenibili. An-
pena al 33. pre bisognosi di nuovo proleta- la maggior parte dei casi (64,4%), che tre punti di spread, che da noi sono salutati
QQQ In Italia, i giovani occupati Per verificare l’idea diffusa di riato. Per i lavoratori stranieri, il infatti gli immigrati svolgono pro- manco fossero la salvezza, significano tre punti di
a tempo indeterminato sono ro- una prevalenza del lavoro nero vantaggio consiste in contratti a fessioni di media specializzazio- svantaggio competitivo, per un’economia già in
meni, albanesi, marocchini e fra gli immigrati, occorrerà pro- tempo indeterminato più fre- ne, e quasi il 30% ha incarichi non recessione. L’effetto combinato di questi ele-
moldavi. Sarà anche per via dei babilmente far ricorso a una sta- quenti, dal momento che il 64% qualificati; inoltre gli stranieri menti fa crescere il peso del debito sul Pil, che a
famosi mestieri che gli italiani tistica diversa, più complessa e di essi dimostra di avere il posto mostrano un livello di istruzione sua volta fa crescere i tassi e la spesa, il tutto in una
non vogliono più fare, ma su incerta, che comprenda anche fisso, oltre dieci punti in più ri- più basso rispetto ai giovani ita- spirale che porta all’insostenibilità. Il default di
455mila giovani stranieri occupa- clandestini e irregolari. Fra coloro spetto agli italiani (53,3%). liani (il 48,3% di essi ha al massi- uno (Grecia compresa) getta nel panico le ban-
ti, i disoccupati si fermano sulla che dispongono di un permesso Per ora, l’obiettivo prioritario mo la licenza media). In qualche che degli altri. La debolezza bancaria rende ne-
soglia dei 95mila. I dati, elaborati di soggiorno, invece, pare diffusa consiste nella conquista del lavo- misura, è il segno di una difficile cessaria spesa pubblica, che poi fa salire deficit e
dalla Fondazione Leone Moressa, una certa garanzia occupaziona- ro e nel versamento dei contributi integrazione. Quando si affacce- debito. Non è sostenibile. Costa molto meno
indicano un tasso di occupazione le, se non proprio il rispetto inte- previdenziali. Così gli stranieri in ranno sul mondo del lavoro le se- rompere la spirale, ma a questo s’oppone un’idea
giovanile straniero del 44,5%, di grale dello statuto dei lavoratori. oltre l’80% dei casi ricoprono pro- conde generazioni, che hanno sbagliata d’Europa, che farà salire l’ondata an-
gran lunga superiore rispetto a E comunque, gli immigrati impa- fessioni da operaio (si tratta della iniziato un processo di scolarizza- tieuropea. Quella stessa idea che ha impedito di
quello dei giovani autoctoni rano in fretta quali sono i loro di- metà per gli italiani) e guadagna- zione superiore, l’omogeneizza- disinnescare un debito (quello greco) che è appe-
(32,5%) e un tasso di disoccupa- ritti e all’occasione sanno come no 939 euro netti al mese, 70 euro zione sarà completa. na il 4% di quello europeo e, ora, infiamma le
zione del 17,2%, inferiore a quello piazze e impone una scelta impossibile: o la ban-
dei coetanei italiani (20,4%). Ce lo carotta economica o quella istituzionale.
si può spiegare insultando i nostri
connazionali con l’epiteto di
La Camusso rischia la scissione Stupisce lo stupore anche in casa nostra. Ma
davvero si vuol credere alla favoletta che s’è cam-
bamboccioni che vivono alle
spalle dei genitori oppure, per
dirla con Michel Martone, eti-
La Fiom scende in piazza biato andazzo e il mondo ci ama? La drammatici-
tà della crisi ha mandato a casa un governo diviso
e colmo di debolezze. Ha insediato un governo
chettandoli come sfigati che si
laureano tardi.
In realtà, i dati indicano un’al-
e spacca i sindacati commissariale, sospensivo del normale proce-
dere istituzionale, ma necessario per evitare di
trovarsi già a ballare il sirtaki. Da quel momento
tra causa: lo sfruttamento della (novembre) ad oggi s’è fatta una sola, grande
manodopera con retribuzioni mi- ::: GIANLUCA ROSELLI conquista riformista: è divenuto lecito parlare di
nime. Non per discriminazione, ROMA Susanna Camusso Olycom riforme. È stato possibile mettere le liberalizza-
ma per effetto della globalizzazio- zioni all’ordine del giorno, come non eludere la
ne e della concorrenza di Paesi in QQQ Primo sciopero (il 9 marzo) contro la riforma necessità di cambiare la regolamentazione del
cui il costo del lavoro è minore. dell’articolo 18. A promuoverlo è la Fiom, il sinda- dice la sindacalista. Che in realtà è infastidita dalla mercato del lavoro. Sono cose assai utili, ma at-
Pur di avere il posto fisso e non cato dei metalmeccanici della Cgil, guidata da Mau- decisione della Fiom. La trattativa sull’articolo 18, in- tualmente sono solo parole. Non si sono fatte le li-
incappare nell’esenzione dall’ar- rizio Landini. «L’art. 18 non può essere oggetto né di fatti, la sta conducendo lei e questa iniziativa dei me- beralizzazioni e non si è riformato il mercato del
ticolo 18, insomma, i giovani stra- trattativa, né di negoziato. Oltre a confermare le ra- talmeccanici rischia di compromettere la delicata lavoro. E lo scrivo non per criticare il governo (in
nieri accettano impieghi cape- gioni precedenti, nell’ultima settimana l’accelerazio- partita a scacchi col governo. tre mesi è già un buon risultato), ma solo per chia-
stro, si assoggettano a condizioni ne di alcuni processi portano alla necessità di met- Disappunto pieno, naturalmente, da parte di Cisl rire che non è cambiato un accidente e, quindi, i
peggiori rispetto ai propri coeta- tere in atto uno sciopero generale», spiega Landini. e Uil. «Lo sciopero? Era previsto a febbraio, ora declassamenti continuano. E continueranno.
nei italiani, lavorano di più e sono Che punta il dito contro il governo Monti accusan- l’hanno rimandato a marzo, forse a causa della ne- Quel che colpisce, e preoccupa, è che neanche il
pagati di meno. Sono disposti a dolo di obbedire agli ordini della Banca centrale eu- ve», ironizza il leader della Cisl, Luigi Angeletti. Se- governo tecnico ha fin qui messo sul tavolo l’ab-
lavorare in orari più disagiati ropea. condo cui «deve esistere una rete di protezione per le battimento secco del debito, mediante dismis-
(specie di sera), svolgono man- La decisione, però, spiazza il sindacato. Fa imbu- persone che perdono il lavoro, senza distinzioni tra sioni programmate e costituzione di un apposito
sioni non adeguate al proprio ti- falire Cisl e Uil, mentre Susanna Camusso è costretta assunti a tempo indeterminato e non». Mentre per veicolo. Parafrasando Abramo Lincon: si può far
tolo di studio (sono cioè sottoin- ad abbozzare. «La decisione è giusta. C’è una piat- Raffaele Bonanni, «sull’articolo 18 il sindacato deve sempre credere a una persona che l’Italia si salva
quadrati), sono in prevalenza taforma contrattuale senza risposta e una grave le- essere in grado di trovare una via d’uscita e un mo- a chiacchiere, può anche capitare che, in un certo
operai e, se anche sono colpiti sione democratica in Fiat. Occorre ottenere risposte mento di sintesi». periodo, lo si faccia credere a tutti, ma è escluso
dalla disoccupazione, poi riesco- anche con iniziative di lotta», spiega il leader della Ma sul tema torna anche Mario Monti che, ospite che tutti credano sempre al valore salvifico dei
no a trovare lavoro con maggior Cgil. Che però forse finge di non aver capito i motivi a SkyTg24, ribadisce che «l’intesa sulla riforma del buoni propositi. La Grecia ha imboccato la via
facilità. della protesta: la Fiom sciopera contro le eventuali mercato del lavoro va trovata a marzo, sia con l’ac- delle elezioni, i cui risultati non saranno esaltanti,
È naturale, dato che sono di- modifiche del governo all’articolo 18 e non per la si- cordo con le parti sociali, sia senza, perché il governo ma serviranno a ricordare che esiste la democra-
sposti a prestarsi come bassa ma- tuazione in Fiat. Poi la Camusso, che ieri ha parte- andrà avanti lo stesso». Nel frattempo sta per arri- zia. Dalle nostre parti sembra si creda che sia suf-
novalanza. Ecco perché, su 100 cipato a un vertice nella sede di Confindustria con vare in Italia un team europeo, ovvero la squadra an- ficiente avere partiti che, per disperazione e sotto
stranieri occupati, appena 26 Emma Marcegaglia e gli altri leader sindacali, torna ti-disoccupazione di Bruxelles, per dare suggeri- ricatto, assicurano la maggioranza parlamentare
hanno un contratto di lavoro ati- sull’argomento. «Mi dispiace che si parli solo dell’ar- menti a governo, imprese e parti sociali sullo svilup- a chi dice quel che loro dovrebbero fare. Moody’s
pico (cioè a tempo determinato o ticolo 18, che non è il centro del problema, perché i po dell’occupazione giovanile e su come usare me- ha rammentato che non basta.
di collaborazione), mentre per gli nodi da sciogliere nel mondo del lavoro sono altri», glio i fondi Ue inutilizzati. www.davidegiacalone.it
10 Mercoledì 15 febbraio 2012 ITALIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: GLI SCANDALI DELLA CASTA


Il maroniano Pini

Finisce indagato
il leghista che ha scritto
la norma anti-pm
Sarà interrogato a Forlì: è accusato d’aver preso 15mila euro per
aggiustare un concorso da notaio con l’aiuto di due parlamentari LEADER IN ROMAGNA
Gianluca Pini, classe 1973, leghista
::: ROBERTA CATANIA che, mi aspettavo qualcosa di simile», tano Alfonso Papa. Le «vanterie» di maroniano, leader del Carroccio in
ROMA ha commentato in una nota, «anche ::: I PROTAGONISTI Pini sarebbero andate avanti fino Romagna LaPresse
se da quello che posso comprendere all’estate 2011, nonostante nel giugno
QQQ Gianluca Pini, il boss della Lega mi pare sia un atto dovuto da parte PINI scorso il deputato Pdl ed ex togato
Nord in Romagna, maroniano di fer- della Procura. So per certo una cosa», Gianluca Pini, leghista maroniano, è fosse finito in carcere per l’inchiesta ottenendo comunque un successo
ro, classe 1973, dopo tanti anni di po- ha aggiunto, «ben venga questo pro- stato protagonista di alcuni accesi sulla P4 partita dagli accertamenti su personale straordinario. Ora, con la
litica è arrivato alla ribalta nazionale cedimento, servirà a far chiarezza e a scontri con il presidente della Camera Luigi Bisignani. Adesso il vicepresi- notorietà nazionale, arrivano anche i
una settimana fa. Il 2 febbraio scorso, sgombrare il campo da maldicenze e Gianfranco Fini durante le sedute dente della commissione Politiche guai. Ma lui non si scoraggia. «Non mi
quando alla Camera passa a sorpresa ombre». d’aula. Pini è anche l’autore europee di Montecitorio e membro è noto», ha aggiunto il leghista nella
e per pochi voti di scarto il suo emen- In realtà è vero che si tratta di una dell’emendamento sulla responsabi- della commissione Esteri è stato con- nota, «se vi è qualcuno che mi accusa,
damento sulla responsabilità civile sorta di «atto dovuto», poiché il 24 lità civile dei magistrati. Avrebbe pro- vocato in procura per rispondere alle e chi è, se vi è questo qualcuno, e da
dei magistrati. Adesso Pini torna sotto gennaio scorso qualcuno ha mate- messo aiuto ad aspiranti notai ser- accuse. Deve presentarsi nei prossimi quali ragioni costui sia eventualmen-
i riflettori, ma con una luce diversa rialmente presentato una denuncia vendosi dell’amicizia con i parlamen- giorni con un avvocato, per chiarire al te mosso. Di certo, dopo tante illazio-
per un «fautore della legalità»: nella negli uffici della procura di Forlì per tari Gino Capotosti e Alfonso Papa. procuratore Sergio Sottani e al pm ni giornalistiche, mi aspettavo qual-
veste di indagato. «scoperchiare» un sistema corrotto Fabio Di Vizio se abbia veramente cosa di simile». L’accusa, ha prosegui-
La procura di Forlì l’ha convocato che avrebbe «oliato i concorsi da no- CAPOTOSTI «millantato credito presso gli onore- to Pini, «mi lascia del tutto tranquillo
per un interrogatorio, invitando taio» e del quale pare che lo stesso Pi- Gino Capotosti, ritiratosi dalla vita voli Capotosti e Papa», reato per il nel momento in cui contraddice l’es-
l’onorevole a presentarsi con un av- ni si sia «vantato» fino all’estate scor- politica nel 2008, è un avvocato um- quale si rischiano da due a sei anni di senza stessa della mia azione politica
bro. Nel 2006 è stato il politico italia-
vocato difensore, in quanto «persona sa. Questo secondo filone di inchie- carcere e una multa fino a 3.098 eu- improntata, da sempre, alla tutela
no eletto alla Camera (si presentava
sottoposta a indagini «perché millan- sta, la «vanteria reiterata», ovviamen- ro. della legalità e della trasparenza.
nell’Udeur di Mastella) col minor nu-
tando credito» avrebbe promesso a te non si riferisce all’eventualità di mero di voti: 3.336. Fino all’emendamento sulla re- Continuerò senza timori e con orgo-
«persona identificata» di favorirla nel avere preso del denaro. Il leghista si sponsabilità civile dei pm, Pini era un glio a svolgere il mio ruolo di parla-
concorso da notaio, «ricevendo 15mi- sarebbe lasciato sfuggire di avere in- PAPA leader locale, ma grintoso. Nella pri- mentare del territorio e del movimen-
la euro col pretesto di dover remune- fluenza su colleghi parlamentari in Alfonso Papa, deputato del Pdl, ex mavera del 2011 aveva perfino antici- to politico che rappresento». E que-
rare o comunque comprare il favore grado di aiutare gli aspiranti notai. In magistrato, è stato coinvolto nell’in- pato la rottura tra Lega e Pdl. Pini si sta, conclude l’esponente del Carroc-
di taluno dei membri della commis- passato c’era l’avvocato umbro Gino chiesta P4 partita dagli accertamenti era candidato sindaco al comune di cio, è «la disposizione d’animo con la
sione ai concorsi indetti dal 2006 a Capotosti (uscito dalla vita politica su Luigi Bisignani ed è finito in galera Pennabilli (provincia di Rimini) in quale serenamente attendo di poter-
tutt’oggi». La reazione di Pini è sere- nel 2008), ma ormai «si affidava» nel giugno scorso. È uscito dopo rotta con i pidiellini, consegnando di mi difendere nelle sedi e nei tempi
na: «Dopo tante illazioni giornalisti- esclusivamente all’ex giudice napole- l’estate. fatto la vittoria al centrosinistra, ma opportuni e garantiti».
ITALIA Mercoledì 15 febbraio 2012 11
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: GLI SCANDALI DELLA CASTA


Blitz a Gubbio, lo «zar» in manette

«Furti e molestie». Sgominata la giunta rossa


Il vicepresidente umbro Goracci (Rifondazione) in carcere per associazione a delinquere e violenza sessuale. Altri otto arresti
do la denuncia di coloro che
::: segue dalla prima
il graffio

ROBERTA CATANIA erano vittime di «un clima di
. intimidazione e di paura in-
(...) lo «zar Goracci» avrebbe staurato all’interno del Co-
illegittimamente favorito al- mune di Gubbio», si legge
cune dipendenti, con le quali nelle 55 pagine dell’ordinan-
aveva delle relazioni, e, inol- za, secondo cui il sindaco e la
DALL’ORDINANZA
tre, avrebbe danneggiato sua banda «emarginavano,
quelle che respingevano le danneggiavano e minaccia-
sue avances. Da qui l’accusa Q Un clima vano le persone invise o osti-
di violenza sessuale, formula- di intimidazione li» al sodalizio e «piegavano lo
ta dai pm e accolta dal gip per e di paura instaurato svolgimento delle pubbliche
il caso di una poliziotta della funzioni al perseguimento di
Municipale assunta con con-
all’interno del interessi privati, consistenti
tratto a termine e «ostacola- Comune di Gubbio in vantaggi politico-elettorali,
ta» nel concorso per vigile ur- mantenimento delle posizio-
bano a tempo indeterminato. Q (Goracci e ni di potere e sviluppo della
La sua colpa sarebbe stata di complici) carriera, vantaggi economici
avere opposto resistenza per se stessi e per soggetti lo-
emarginavano,
all’interesse mostrato dal vi- ro legati da vincoli di vicinan-
cepresidente, che per due danneggiavano za politica, amicizia e senti-
volte l’avrebbe molestata nel e minacciavano le mentali (per il Goracci)». E il
suo ufficio quando era ancora persone invise o ostili caso esplode proprio con la
sindaco di Gubbio. sorella dell’allora vicesinda-
Con Goracci sono finiti in Q Piegavano co, Nadia Ercoli, che secondo
carcere il suo braccio destro, le accuse sarebbe stata «favo-
l’ex assessore e vicesindaco di lo svolgimento delle rita per l’incarico di coman-
Gubbio Maria Cristina Ercoli, pubbliche funzioni dante della Polizia municipa-
Lucio Panfili e Graziano Cap- al perseguimento le», favoritismi ottenuti con
pannelli, già assessori ed at-
tualmente consiglieri comu-
di interessi privati, Farina di un altro sacco rio generale e dirigente del
Comune di Gubbio; Marino
«abusi e pressioni su una di-
rigente del Comune», si legge
nali di Gubbio, e Lucia Cecili, consistenti in Che fenomeni, i compagni di Rifondazione. Ricordate Simone Cernicchi, ex assessore della nelle carte.
«funzionaria comunale legata vantaggi elettorali, Farina (nel tondino sopra Goracci), giocatore del Gubbio che ri- giunta Goracci e la dipenden- I nove arrestati saranno in-
anche sentimentalmente al mantenimento delle fiutò una combine? Ecco, il gruppo consiliare di Rcdel Comune te comunale Nadia Ercoli, so- terrogati dopodomani, per
Goracci». posizioni di potere umbro chiese per lui la Cittadinanza onoraria usando queste pa- rella di Maria Cristina. ora hanno tutti il divieto di
Ai domiciliari ci sono Anto- role: «Il gesto di Farina è conferma di un contesto societario e cit- Ed è da loro che parte la vi- incontro anche con i loro av-
nella Stocchi, «consigliere co-
e sviluppo tadino sani, dove la corruzione, il malaffare, il crimine sono an- cenda. I carabinieri di Peru- vocati. Rifondazione comu-
munale legata anch’essa sen- della carriera, cora considerati e percepiti come elementi negativi per una co- gia, i militari della Compa- nista e Italia dei Valori hanno
timentalmente al Goracci»; . vantaggi economici munità, che anzi li evita e respinge». Simone, denuncia ancora! gnia e i colleghi del Ros, ini- sospeso dai partiti i loro po-
Paolo Cristiano, già segreta- ziano le indagini raccoglien- litici coinvolti.

Le altre inchieste
Sanitopoli e appalti truccati
La sinistra umbra nella bufera
::: TOMMASO MONTESANO nuti essenziali». Chiudendo le indagini, gli investiga-
ROMA tori hanno denunciato l’esistenza di un «quadro ben
consolidato di gestione del potere finalizzata al clien-
QQQ E dire che la bufera non è arrivata adesso. telismo». Un dato reso pubblico da Gianfranco Ca-
All’improvviso. È da almeno un decennio che le am- vazzoni, ordinario di Economia all’università di Pe-
ministrazioni locali umbre - Regione e Provincia - so- rugia, è emblematico: tra le Regioni del centro-nord,
no sotto il tiro della magistratura. L’ultima inchiesta, l’Umbria ha l’incidenza più alta di spesa pubblica.
quella della procura di Perugia su un presunto voto di Non a caso su 900mila abitanti al 31 dicembre 2011
scambio in relazione alle assunzioni nella sanità, lo vantava 1.185 impiegati regionali.
scorso agosto ha portato alla notifica degli avvisi di A luglio a far tremare i palazzi della politica locale
conclusione indagini a una decina di persone tra le era stata la condanna dell’imprenditore Leonardo
quali spiaccano i nomi di Maria Rita Loren- Giombini a cinque anni di reclusione per
zetti, ex presidente della Regione, e Carlo concussione e frode fiscale in relazione
Liviantoni, il suo vice. Oggetto dell’atti- alla vendita di dodici abitazioni di edi-
vità delle toghe: i concorsi nelle azien- lizia popolare a Pila, una frazione di
de sanitarie e ospedaliere. Perugia. Giombini non è uno qual-
Secondo l’accusa, che si basa an- siasi: il suo nome era già finito al cen-
che su alcune intercettazioni telefo- tro delle cronache il 30 maggio 2006,
niche, nel novembre del 2009 Loren- giorno del suo arresto ad opera della
zetti, insieme all’ex assessore alla sani- Guardia di Finanza per un presunto gi-
tà Maurizio Rosi, all’ex capo di gabinetto ro di false fatturazioni. Prima di
Sandra Santoni e all’ex direttore dell’Asl di Maria Rita Lorenzetti Oly essere ridimensionata, l’in-
Foligno-Spoleto Maria Gigliola Rosignoli, chiesta aveva lambito, dopo
avrebbe alterato la richiesta di autorizza- aver coinvolto il mondo delle
zione all’assunzione di personale predisposta Coop, i vertici politici. La stessa Lorenzetti il 18 giu-
dall’azienda sanitaria. Obiettivo: aumentare il nu- gno 2007 era stata ascoltata dai pm come persona in-
mero dei dirigenti amministrativi dei quali era pro- formata dei fatti. Per questo l’opposizione di centro-
grammata l’entrata in servizio. Da qui l’accusa di destra, all’indomani della condanna di Giombini , ha
concorso in abuso d’ufficio e falsità materiale per i presentato una mozione per «tutelare l’immagine
quattro, che da subito hanno rivedicato la correttezza della città», visto che la vicenda alla base della pro-
del proprio comportamento mettendosi a disposi- nuncia della magistratura «è inerente alla compra-
zione della magistratura. «Difendo con fermezza e vendita di appartamenti in convenzione con il co-
convinzione l’operato della Giunta», ha aggiunto l’ex mune di Perugia». Il 12 gennaio 2008 era stata la Pro-
governatrice. Quanto a Liviantoni, con Rosi dovrà ri- vincia a finire nell’occhio del ciclone per 35 ordinan-
spondere di falsità ideologica per aver indotto la ze di custodia cautelare. Motivo: presunti appalti
giunta ad approvare la delibera sulle assunzioni no- pubblici truccati in cambio di compensi ad alcuni
nostante l’atto risultasse «mancante dei suoi conte- funzionari pubblici. In primis della Provincia.
12 Mercoledì 15 febbraio 2012 ITALIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: I GUAI DELLA SINISTRA


Reazioni scomposte
La Vincenzi continua
a dare i numeri
Ora si sente Obama
::: CHIARA BUONCRISTIANI
ROMA

QQQ Mancava il paragone con Barack


Obama. Il sindaco di Genova Marta Vincen-
zi non si è ancora ripresa dal ko subìto alle
.
IN BILICO primarie di domenica. Dopo essersi identi-
ficata con Ipazia, la filosofa-martire del V
Il segretario del Pd Pier Luigi Ber- secolo uccisa dai fondamentalisti cristiani,
sani e la candidata democratica a ieri, nella prima intervista post-sconfitta, ha
Palermo, Rita Borsellino LaPresse scelto l’epoca contemporanea. E si è calata
nei panni del presidente degli Stati Uniti.
«Dopo 4 anni non fa le primarie. Pensi un
po’ se a Obama adesso avessero fatto fare le
Vocazione autolesionista primarie contro la Clinton. Come ne sareb-
be uscito?», si è domandata ai microfoni di
Radio24. «Io ci ho sempre pensato a Obama
::: ELISA CALESSI
ROMA

QQQ Come rischiare di perdere


Primarie pure a Palermo in questi anni». Ai primi cittadini - è il ra-
gionamento di Vincenzi - dovrebbero esse-
re riservati gli stessi trattamenti dell’inqui-
lino della Casa bianca. «Poiché i sindaci

Il Pd verso un altro harakiri


un’elezione che sembrava vinta a tavo- stanno per legge al massimo due mandati.
lino. La storia delle primarie del centro- O li si costringe a fare azioni di breve pe-
sinistra per scegliere il candidato sin- riodo, e sarebbe terribile, o gli si dà la pos-
daco a Palermo, dopo il decennio non sibilità di fare due mandati. Vi sembra cor-
certo popolare di Diego Cammarata, si retto che una persona eletta con 220mila
potrebbe sintetizzare così. Ma il dram-
ma pirandelliano che sta consumando
Partito spaccato sulla candidatura della Borsellino. Rischio scissione voti venga stoppata ora per meno di 11mila
voti?».
il Pd in mille pezzi è pronto a riservare Un vero e proprio sfogo, durante il quale
nuovi colpi di scena da qui al 4 marzo, cia a Lupo. In tutto questo si aggiungo- corteggia Casini, e insieme a lui sostie- mana: dopo la richiesta di sfiduciare il sindaco di Genova si è fatta le domande e
data della consultazione. Per racconta- no altri due candidati, pronti a correre ne lo stesso governo, qui rischia la scis- Lupo, i vertici nazionali hanno fatto si è data le risposte. Non risparmiando frec-
re questo complicato pasticcio si po- alle primarie: Davide Faraone, renzia- sione per non appoggiarlo. Nonostan- quadrato sul segretario regionale. Ma il ciate contro il partito: «Dov’è il Pd? Il Pd de-
trebbe partire dai due partiti che si fan- no, sceso in campo già nell’agosto del te in regione il Pd governi insieme al duo Lumia-Cracolici non molla. Chie- ve capire cosa vuol fare da grande». E senza
no la guerra dentro il Pd. Di qua il fran- 2010 e Antonella Monastra, consigliere terzo polo (ma non insieme all’Udc de l’assemblea per sfiduciarlo. Secon- dimenticare il segretario Pier Luigi Bersani:
ceschiniano Giuseppe Lupo, segreta- comunale che, peraltro, fa parte della che, nel dicembre scorso, è uscita dalla do Statuto, dovrebbe essere convocata «Non l’ho sentito, evidentemente aveva al-
rio regionale, sostenuto dai vertici na- stessa associazione culturale di Borsel- giunta Lombardo). Insomma: quello entro 15 giorni. Cioè prima delle pri- tro da fare. Il problema è che siamo arrivati
zionali, e sponsor di Rita Borsellino, a lino, dunque teoricamente è sulle sue che vale a Palermo, non vale per la Sici- marie, previste il 4 marzo. Se fosse così alle primarie con un partito che non mi ha
sua volta sostenuta da Sel e Idv e fero- stesse posizioni. Ma in questa storia di lia. E vale così così a Roma. e passasse la sfiducia, sarebbe inevita- mai sostenuto durante il mio mandato e
cemente contraria a un’alleanza con il lineare non c’è nulla. Il pasticcio, in corso da mesi, ha avu- bile rinviare le primarie. E addio Bor- che ha pensato di far vincere un’altra per-
Terzo Polo. Il tutto dopo che gli stessi Se, infatti, a livello nazionale il Pd to una brusca accelerata nel fine setti- sellino. Se, invece, il blitz dovesse fallire sona del Pd». La sconfitta, secondo l’inter-
vertici nazionali (leggi Bersani) aveva- e, in barba allo Statuto, si svolgessero le pretazione del sindaco, è diretta conse-
no tentennato sul sostegno o meno a primarie prima dell’assemblea, po- guenza delle lotte intestine: «In queste no-
Borsellino. Di là i filo-governativi (nel
senso di giunta regionale), guidati da
il graffio trebbe realizzarsi uno scenario persino
peggiore: vince Borsellino e metà par-
stre spaccature si è inserito giustamente chi
in modo ingenuo e forte, non facendo parte
Beppe Lumia e Antonello Cracolici, i tito decide di sostenere (apertamente o del partito, può dire: “Andate tutti al diavo-
quali si sono organizzati attorno a Fa-
brizio Ferrandelli, ex capogruppo
Questione di priorità segretamente) il candidato del terzo
polo, il trentacinquenne Massimo Co-
lo, ci avete stufato”».
Infine una critica a don Gallo, che ha ap-
dell’Idv e ora Mr Anti-Borsellino. Una Il partito sull’orlo del suicidio può attendere. Pier Luigi Bersani ha sta, presidente del Coni Sicilia. C’è poi poggiato la candidatura di Marco Doria, il
guerra deflagrata negli ultimi giorni, cose più urgenti da fare. Tipo scrivere a Repubblica per rispondere a un terzo scenario, accreditato da chi vincitore: «Il primo aggettivo che mi viene
con i secondi che, aiutati da altri pezzi Scalfari circa le prospettive del socialismo europeo e la collocazione conosce l’isola: l’inquinamento delle per lui è magnifico», ha sibilato l’esponente
del Pd, hanno raccolto 188 firme dei internazionale del Pd. Il tema è di scottante attualità e notoriamente primarie a opera degli uomini di Lom- Pd. «Il secondo, però, è narciso. Ha fatto
componenti dell’assemblea regionale appassiona le masse, tanto che non si capisce come abbia potuto bardo e amici per boicottare Borselli- una scelta un po’ maschilista. Io sono una
(oltre la metà della maggioranza asso- non trovare spazio nella prima pagina del quotidiano di Ezio Mauro, no. Praticamente un cubo di Rubik. Per donna e riconosco in don Gallo una pro-
luta) per chiedere di convocare il parla- che la relega tra i commenti. Andrà meglio la prossima volta. la gioia del Pdl, che si era quasi rasse- pensione al maschilismo. Di lui parlo da vi-
mentino democratico e votare la sfidu- gnato a perdere Palermo. vo, quindi non ne faccio il santino».

Fibrillazioni democratiche
Bersani vuol cambiare le consultazioni. Ma i suoi votano contro
::: ROMA ne del candidato del Pd sarebbe più utile». «non possono sostituire o coprire i proble-
Se ne è parlato durante la riunione della se- mi del gruppo dirigente. Quando è così, co-
QQQ La colpa è delle regole o di chi le usa? greteria, che ha fatto il punto anche sul di- me è avvenuto a Genova, è chiaro che sono
L’annosa questione, che in realtà riguarda la segno di legge per dare attuazione all’arti- un disastro. Se non si riteneva adeguata la
regola aurea del Pd, cioè le primarie, è tor- colo 49 della Costituzione e sul dossier pro- Vincenzi, bisognava dirlo e apertamente.
nata in auge dopo il caso di Genova. E Pier vince (il governo è intenzionato a eliminarle Altrimenti doveva essere candidata lei. È
Luigi Bersani, che già in passato aveva cer- o ridurle drasticamente). L’idea è di rimet- inaccettabile che chi ha già vinto le primarie
cato di modificare il meccanismo ora ci ri- tere mano, dopo le amministrative, alle pri- ed è stata eletta debba sottoporsi a nuove
prova. marie di coalizione, stabilendo che il candi- primarie». Facile a dirsi. Ma farlo, osserva
Se in passato aveva parlato della necessi- dato del Pd possa essere solo uno. Antonello Giacomelli, braccio destro di Da-
tà di una «manutenzione», ora usa il termi- Un progetto, però, che è osteggiato da rio Franceschini, è un altro paio di maniche:
ne «rifinitura». Eufemismo che sta indicare tutta la minoranza del partito. La «presele- «Alla gente non puoi dire: decido io chi si
una cosa semplice: bisogna cambiare le re- zione di un candidato ufficiale», dice Salva- candida e voi obbedite. Quel mondo è mor-
gole. A cominciare dal fatto che se si fanno tore Vassallo, «snatura le primarie e non ri- to e sepolto. Non si possono inventare mec-
primarie di coalizione, il Pd non può pre- spetta la volontà degli elettori». In questo canismi per eliminare un dato di fatto. Ab-
sentarsi, come ha fatto a Genova, con due modo, «le primarie si rivelerebbero inutili, biamo voluto le primarie, bisogna accettar-
candidati. Se no, dicono gli uomini di Bersa- una bufala o un boomerang». Meglio, piut- ne le regole». Senza contare il vertiginoso
ni, è ovvio che perde. «Quando discuteremo tosto, prevedere «un doppio turno». Propo- calo dei partecipanti, che apre altre rifles-
di statuto», ha detto ieri il segretario del Pd, sta che è stata subito bocciata dai bersania- sioni persino più gravi.
«qualche rifinitura del meccanismo credo ni: «Mi auguro sia solo una provocazione, se Si aggiunge, poi, un altro problema. Può il
che ci vorrà, senza escludere casi in cui il Pd non sarebbe accanimento terapeutica», gli Pd presentarsi a Genova alleato di forze che
si presenta con più candidati, ma rimetten- ha risposto Dario Ginefra. osteggiano apertamente il governo soste-
do anche agli organismi dirigenti la valuta- A meno che, suggerisce qualcuno, il pro- nuto dal Pd a livello nazionale? A porre il
zione. Ci sono casi in cui questo è accettabi- blema non sia politico, più che di regole. «Le problema è Beppe Fioroni. Ma non è il solo.
le e positivo e casi in cui forse la preselezio- primarie», osserva Francesco Tempestini, EL.CA.
ITALIA Mercoledì 15 febbraio 2012 13
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: I GUAI DELLA SINISTRA


Sulle tracce dei 13 milioni

Lusi si nasconde dietro una società fantasma


La finanziaria dell’ex tesoriere della Margherita indagato è fittizia. Lo dice il registro delle imprese canadesi
::: FRANCO BECHIS Il Milleproroghe
QQQ La risposta è arrivata in meno di
una settimana (c’era di mezzo il week
end).Una società di recupero crediti a
Il Professore trova
cui ci eravamo rivolti ha scatenato i suoi
detective oltre Oceano confermando
nuove risorse
che in Canada esiste una società ripor-
tabile al tesoriere della Margherita Lui- per le vittime Eternit
gi Lusi dal nome Luigia Ltd. I magistrati
italiani l’avevano capito da soli, ma la QQQ Si è conclusa ieri in Senato la discussione
conferma ufficialeottenuta dalregistro generale sul decreto Milleproroghe. L’Assem-
delle imprese dell’Ontario diventa im- blea di Palazzo Madama tornerà a riunirsi oggi
portante. La società che controlla in quando replicheranno i due relatori, Lucio Ma-
Italia direttamente la Ttt srl e indiretta- lan (Pdl) e Vidmer Mercatali (Pd) e il governo.
mente la Paradiso Immobiliare Probabile il voto di fiducia sul testo approvato
con cui Lusi ha acqui- dalle commissioni Bilancio e Affari costituziona-
stato case e ville con li. Circa quaranta le modifiche approvate dalla
parte dei bonifici che Bilancio. Innanzitutto: la proroga delle risorse
lui stesso si è fatto dai per le vittime dell’amianto e riapertura delle gra-
conti della Margherita duatorie per gli insegnanti. Ma anche, grazie a
ha sede al numero 3735 nuove accise sul tabacco, tre milioni di euro per
17th Sideroad a King City, l’orchestra sinfonica Giuseppe Verdi di Milano.
Ontario. E’stata lì registra- Non è stato sciolto, invece, il grande nodo degli
ta il 25 agosto 2006 con il esodati, uno dei capitoli risolti solo parzialmente
numero 002111569. Il rapporto dei de- nel corso della prima lettura alla Camera, e che si
tective specifica: «Non siamo stati in sperava di chiudere a palazzo Madama. Non
grado di rintracciare un numero di tele- passa per un soffio il condono degli immobili
fono attivo intestato alla società. Gli abusivi in Campania, con l’ex tesoriere della
elenchi on line e cartacei, come anche Margherita Luigi Lusi che ha votato insieme al
una ricerca assistita tramite operatore, ::: LA STORIA .
L’EX TESORIERE Pdl. Bocciato l’ennesimo tentativo di riaprire i
non hanno fornito alcun numero inte- termini del condono per i manifesti elettorali
stato a Luigia in Ontario». La società di L’ACCUSA L’ex margheritino Luigi Lusi. A sinistra il documento che attesta abusivi, presentato dal senatore Pdl, Mario Man-
Lusi è quindi solo di comodo, serviva Luigi Lusi è stato accusato di che la sua Luigia Ltd non può rimborsare crediti [LaPresse] tovani. Si è parlato anche di Cocer: i militari po-
per triangolare operazioni finanziarie aver sottratto 13 milioni dalle tranno essere eletti solo tre volte. Sulla valanga di
con l’Italia, ma in Canada non aveva al- casse della Margherita, partito emendamenti al decreto Liberalizzazioni, inve-
cuna attività reale. L’indirizzo segnala- del quale è stato tesoriere dal poco, perdendo molto tempo. I nostri mentazione acquisita si sono trovati ce, è scattata la tagliola. Il presidente della Com-
to «corrisponde all’abitazione di Frank 2008 al 2011. Il denaro sarebbe detective hanno laconicamente così anche bonifici verso altri soggetti socie- missione Industria del Senato, Cesare Cursi
Petricone e risulta essere uno stabile re- transitato prima nell’azienda concluso il loro rapporto: «Alla luce di tari e almeno una fondazione. (Pdl), ha cancellato gli inammissibili. Sui primi 10
sidenziale privato». I detective poi spie- estera della moglie, la Luigia quanto sopra esposto, il recupero cre- È la pista che stanno seguendo in articoli già sono state scartate 72 proposte di mo-
gano che «da fonti locali siamo venuti a Ltd, per poi rientrare in Italia e diti nei confronti della Luigia Ltd non queste ore i finanzieri coordinati dalla difica. La seconda tranche delle inammissibilità
sapere che Frank Petricone lavora co- precisamente nell’azienda dello risulta fattibile, in quanto la stessa- seb- procura di Roma, e che potrebbe aprire sarà affrontat oggi. Intanto la Lega annuncia bat-
me commercialista e pare che abbia stesso Lusi, la TTT, che ha detto bene sia ancora registrata- non risulta nuovi scenari nell’inchiesta, coinvol- taglia sulle tesorerie. «Chiunque deve ribellarsi. È
collaborato con la Luigia Ltd». Qui c’è di voler risarcire l’intero impor- piùattivané rintracciabile».Unasocie- gendo altri beneficiari della sparizione un principio scritto nella Costituzione del nostro
poco da romanzare: Petricone è par- to. tà fantasma, che però ha lasciato le sue del tesoretto della Margherita. I magi- Paese», afferma Roberto Maroni commentando
tner ufficiale per il Canada dello studio tracce più importanti in Italia. Sicura- strati si stanno poi concentrando su la norma che prescrive l’accentramento delle Te-
Lusi, ed è anche parente stretto della GLI SVILUPPI mente c’è traccia delle transazioni che un’operazione compiuta dalla Mar- sorerie Comunali. Saltano dalla prima scrematu-
seconda moglie del tesoriere della Mar- Per ora sono stati recuperati dai avrebbero costituito la provvista finan- gherita ancora in vita nel 2007, quando ra gli emendamenti pro-famiglia presentati da
gherita. È probabile che abbia curato conti correnti di Lusi solo 500 ziaria per fare acquistare a Lusi l’immo- il partito non era ancora stato sciolto e Pdl e Udc. Via anche quelli del Terzo Polo che
lui in loco l’operazione «Luigia» con cui mila euro e una villa dal valore biliare che aveva in pancia la villa di parte di esso era a rappresentarlo a pa- chiedevano la proroga per il bonus ricerca. Non
il senatore appena espulso dal Pd si è di 2 milioni di euro. Ma secon- Genzano, e il magnifico appartamento lazzo Chigi nel governo Prodi. L’opera- passa al vaglio neanche la proposta di velocizzare
costruito di fatto la holding finanziaria do quanto risulta a «Libero» la in via Monserrato, dietro campo di Fio- zione sospetta ammonta a poco meno la disdetta dell’abbonamento alla Rai (l’emenda-
all’estero. Quella società però è restata Luigia Ltd sarebbe una società ri e quasi a fianco alla abitazione roma- di 4 milioni di euro, ed è assai simile alla mento era di Giuseppe Valditara). Niente da fare
un guscio vuoto: è probabilmente inu- fantasma. na di Carlo De Benedetti. Ma non sono provvista che sarebbe servita nel 2008 a anche per un emendamento su Equitalia.
tile fare rogatorie, perché si troverà ben gli unici movimenti, perché nella docu- Lusi per le sue partite immobiliari. CH.PEL.

A Bologna
PRIMO CITTADINO
L’Arcigay insegna sesso anale Il sindaco di Bologna Virginio Me-
rola nel 2011 ha vinto le elezioni al

e il Comune le regala l’affitto primo turno con il 50,46% delle


preferenze Olycom

::: ROMA Pride nazionale. A denunciare Franco Grillini, oggi esponen-


la vicenda è stato Michele Fac- te dell’Italia dei Valori. «Si trat-
QQQ L’opuscolo sul sesso ci, consigliere comunale del ta di un attacco politico ma-
anale pagato dai contribuenti. Pdl, che, durante l’udienza co- scherato. Ci attaccano sui sol-
A Bologna infuria la polemica noscitiva sui finanziamenti al- di, ma in realtà vogliono nega-
su un libretto di istruzioni sul le associazioni da parte del re i nostri diritti», sostiene
sesso sicuro tra uomini realiz- Comune, ha raccontato i fatti Facci al quotidiano Italia Oggi. no, Virginio Merola (Pd), ha Grillini.
IL MANUALE
zato dall’Arcigay con i soldi leggendo in commissione an- A seguito della notizia, il Pdl deciso che l’Arcigay continue- Ieri intanto, come avvenuto
che gli passa il Comune. «Fi- che parti dell’opuscolo. bolognese ha chiesto alla rà ad avere i locali gratis, ma in altre città italiane, Roma
nalmente si scopa, sesso ana- Il municipio bolognese non Q Scopare giunta di ridiscutere la con- dovrà iniziare a pagare le compresa, a Bologna gay,
le, istruzioni per l’uso», è il ti- elargisce contributi diretti, ma è come dipingere: venzione, ma l’assessore alla utenze telefoniche e di luce e trans e lesbiche si sono ritro-
tolo del volume che intende aiuta l’Arcigay abbuonandogli tutto sta nei Cultura, Alberto Ronchi, non è gas. Ma al Pdl non basta. «Il vati in piazza del Nettuno per
dare suggerimenti ai gay su l’affitto della sede (per 70 mila d’accordo. Anche perché, circolo fattura 1,5 milioni di festeggiare San Valentino con
come farlo. Compreso il fatto euro) e le utenze (40 mila). preliminari spiega, «le attività del circolo euro l’anno tra serate, sportel- un bacio collettivo in polemi-
se sia utile o meno assumere «Ognuno può fare quello che Per esempio hanno positive ricadute sulla lo legale e servizi, con 160 mila ca con le parole di Carlo Gio-
droghe prima di un atto ses- vuole, ma il Comune non deve il rimming, cittadinanza, per esempio vie- euro di utile. Quindi possono vanardi, che qualche giorno fa
suale. Il tutto finanziato dal e non può dare soldi a chi ne fatta un’attività di preven- benissimo permettersi di pa- aveva detto che «vedere due
denaro pubblico, con i soldi pubblica cose del genere. Nel
una stimolazione zione contro il virus Hiv». gare l’affitto», afferma il pidiel- donne baciarsi in strada fa lo
che il Comune passa all’asso- testo ci sono precisi riferimen- digitale Dopo le polemiche, però, lino Marco Lisei. E nella pole- stesso effetto di due persone
ciazione, che quest’anno è riu- ti alle droghe, che vengono . non brutale sembra muoversi qualcosa: il mica interviene l’ex presiden- che fanno la pipì».
scita a portare a Bologna il Gay definite ”un bel viaggio”», dice sindaco del capoluogo emilia- te nazionale dell’Arcigay, G.L.R.
14 Mercoledì 15 febbraio 2012 ITALIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: I NUOVI EQUILIBRI


Scontro su viale Mazzini
MISS RUBACUORI
Karima El Mahroug, in arte Ruby Rubacuori, Gli azzurri si lamentano:
è al centro del processo che vede Berlusconi
sotto accusa per prostituzione minorile e
concussione. «Mi aspetta un plotone di ese-
il governo dei tecnici
cuzione», ha commentato il Cav LaPresse
mette le mani sulla Rai
::: SALVATORE DAMA ::: ENRICO PAOLI
ROMA
QQQ «Ma secondo te vogliono davvero met-
QQQ In realtà Berlusconi non ave- tere le mani sulla Rai?». Sì, l’istinto è quello di
va tante speranze. Protesta, certo, rispondere affermativamente alla domanda
contro una «decisione sbagliata», che corre per il Transatlantico di Montecito-
ma con meno veemenza che in al- rio, proprio quando Paolo Garimberti, presi-
tre occasioni. C’è della rassegna- dente della Rai, viene ricevuto, in pompa ma-
zione nell’uomo di Arcore. Il con- gna, a Palazzo Chigi, dopo un pressing di una
flitto di attribuzione tra procura di settimane. Perché se anche un parlamentare
Milano e Camera dei deputati sulla attento e accorto come Giorgio Lainati, depu-
competenza del caso Ruby (tribu- tato del Pdl e vice presidente della commis-
nale milanese o tribunale dei mi- sione di Vigilanza sulla Rai, inizia a porsi il
nistri?) è finito sul tavolo della Cor- problema, vuole che la situazione non è seria,
te Costituzionale. Organo che ha ma grave.
«undici componenti su quindici di Grave perché l’incontro di ieri a Palazzo
sinistra», perché «espressione del Chigi fra il presidente della Rai e il premier
Pd» o perché «indicati da Napoli- Mario Monti, assistito dal ministro per lo Svi-
tano» che, «senza offesa», ma viene luppo economico, Corrado Passera, e al vice
da «quella area politica». Dunque, ministro del Tesoro, Vittorio Grilli, sta a signi-
quale motivo per sperare che la ficare che l’esecutivo ha deciso di mettere il
Consulta desse ragio- dossier Rai in bella evidenza, nella convinzio-
ne alla Camera (e
quindi a Berlusconi)?
Telefonata tra Silvio e Monti ne di modificare la governance della tv pub-
blica un minuto prima che scada il Cda, ov-
Hanno vinto le toghe vero alla fine di marzo. E Garimberti, al di là
milanesi, il processo
per concussione e pro-
stituzione minorile ri-
mane a loro. «Mi
I giudici contro la Camera delle note ufficiali, sempre rassicuranti, di Pa-
lazzo Chigi e di viale Mazzini, ha tratteggiato
al premier un quadro disarmante, parlando
di «Rai ingovernabile», di «veti incrociati», di

Il processo Ruby va avanti


aspetta un plotone di consiglio di amministrazione «bloccato» e di
esecuzione», sospira un direttore generale ostaggio di «logiche po-
l’ex presidente del litiche». Insomma il peggio del peggio.
Consiglio. All’inferno, Ma il Pdl è tutt’altro che disposto ad asse-
insieme a lui, Clemen- condare questo gioco progetto. Come inten-
te Mastella: la Consul-
ta ha infatti respinto il
La Consulta boccia il conflitto d’attribuzione. A rischio l’accordo Pdl-Pd da agire il governo non è chiaro, salvo rispet-
tare “deadline” dell’attuale cda. È possibile,
conflitto di attribuzio- però, che l’esecutivo faccia una propria pro-
ne sollevato dal Senato nei con- vicinato tra Pdl, sinistra e governo. rischio che diventi un’assemblea- smo perfetto, più poteri al premier. posta di modifica della governance, invitando
fronti della procura di Santa Maria Tanto che Monti sente al telefono sfogatoio è quasi certezza, dato il Sulle regole di voto la discussione è poi le Camere ad una rapida approvazione. E
Capua Vetere e del tribunale di Na- Berlusconi per un chiarimento. clima. La bozza Violante è “trop- aperta, «ma le differenze di orien- la competenza del Parlamento è considerata
poli. «Non è una sorpresa. Pazien- Specie sul no dell’esecutivo alle po” proporzionale per molti depu- tamento tra i partiti sono meno so- fondamentale dal Pdl, che non intende abdi-
za...», la prende con più filosofia olimpiadi a Roma, una decisione tati azzurri, che chiedono sia pre- stanziali di quello che appaiono», care . «Ogni decisione relativa alla governance
l’ex ministro della Giustizia, oggi che amareggia Silvio («Io avrei det- servato il bipolarismo. Magari con spiega uno dei partecipanti alla della Rai, ad una sua riforma, spetta al Parla-
europarlamentare eletto con il to sì») e fa infuriare il partito azzur- il mantenimento di un premio di riunione. mento», insiste il presidente dei senatori del
Pdl. ro, soprattutto gli ex An. In Tran- maggioranza che agevoli il formar- Pdl, Maurizio Gasparri, «il governo ha un ruo-
satlantico gli alemanniani adom- si di due poli. Non tre o quattro. Il FUGHE IN AVANTI lo limitatissimo». Una tesi, quella del “padre”
INDIGNAZIONE PDL brano addirittura il complotto cantiere è aperto, anche se i demo- Il vertice tra Partito democratico dell’attuale legge sull’emittenza pubblica, so-
Si indigna invece il coordinatore massonico contro l’Urbe, per spie- cratici chiedono tempi serrati: «Il e terzo polo è ufficiale, invece, e si stenuta anche dal presidente dei deputati del
del Pdl Sandro Bondi. Ne fa una gare la decisione del governo. Cer- testo entro Pasqua o non se ne fa tiene alla Camera, non in un posto Pdl, Fabrizio Cicchitto, e dal capogruppo in
questione di divisione dei poteri: to, non è questo il giorno migliore niente», accelera Enrico Letta, par- segreto come l’altro. Al termine commissione di Vigilanza, Alessio Butti.
«Ci troviamo in una democrazia per il dialogo bipartisan. Messo a lando al convegno organizzato una nota congiunta informa che Domani, intanto, il cda della Rai, dopo lo
dimezzata che di fatto dipende da dura prova anche da dichiarazioni dall’associazione “Politica” presie- c’è accordo sulla «necessità di ri- stop della scorsa settimana, tornerà ad occu-
un potere costituzionale sovraor- come quella di Marilena Samperi, duta da Michele Dau. Nel primo durre il numero dei parlamentari, parsi del piano fiction, ritirato dal direttore
dinato rispetto alla democrazia li- capogruppo Pd in giunta per le au- pomeriggio c’era stato un abboc- già a partire dalla legislatura del generale, Lorenza Lei, per «ulteriori appro-
berale classica, che trae la propria torizzazioni: «La Consulta dimo- camento un po’ carbonaro tra Vio- 2013». E non solo: «È passata la li- fondimenti», legati in particolare ai prodotti
legittimità dalla sovranità popola- stra che la Camera è stata usata per lante (Pd), Quagliariello (Pdl), Boc- nea del modello tedesco», annun- di Luca Barbareschi . All’ordine del giorno c’è
re». Detta brutale: è l’ordine giudi- gli interessi di Berlusconi». E apriti chino (Fli), Adornato (Udc), Pisic- cia Rocco Buttiglione, «ora pensia- anche il contratto di servizio Rai-Rai World,
ziario che mangia in testa alla po- cielo. chio (Api). C’è condivisione sulle mo a un bipolarismo possibile, oltre al tema del presidio internazionale
litica. A pranzo e cena. Oggi il gruppo parlamentare del riforme costituzionali. I punti sono non imposto». Pd e terzo polo so- dell’azienda pubblica con l’ipotesi di chiude-
Il tutto arriva in una giornata per Pdl si riunisce per discutere delle quelli noti: riduzione del numero no d’accordo. Per niente scontato, re, o ridimensionare, alcune sedi estere.
niente facile nei rapporti di buon modifiche alla legge elettorale. Il dei parlamentari, fine del bipolari- invece, l’ok del Pdl. twitter@enricopaoli1
ITALIA Mercoledì 15 febbraio 2012 15
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: I NUOVI EQUILIBRI


Le nuove strategie della Santa Sede

::: segue dalla prima


La Chiesa cerca la politica
.
ANTONIO SOCCI

(...) si sono contrapposte due posizioni.


Quella della relazione (bellissima) del
cardinale Bagnasco, in continuità con il
Ma non trova più nessuno
cammino della Chiesa italiana di Ruini e
dei pontificati di Wojtyla e Ratzinger. E
Archiviati gli entusiasmi per Monti e il convegno di Todi, la Cei Mons. Camillo Ruini Olycom
quella impersonata dagli ambiziosi Ric-
cardi e Bonanni, patrocinata dal Corriere
prova a dettare la linea sulla crisi a partiti incapaci di reagire Ha aggiunto: «È sempre più palese
della sera che pretendeva una rottura col l’assurdità di produrre armi investendo
passato. Sui media è apparsa quasi sol- enormi capitali mentre il grido dei poveri
tanto questa seconda linea. – interi popoli – ci raggiunge sempre più
Così il convegno di Todi è stato usato disperato».
per «liquidare» a nome dei cattolici il pre- Ma Riccardi e i cattolici di Todi non si
cedente governo (in realtà già in disarmo oppongono a questa politica. Al cardina-
da solo) e per fare da trampolino di lancio le Bagnasco, presidente della Cei, non è
del governo Monti-Napolitano, anche piaciuto come è stata costruita e usata
aprendo la strada all’ingresso in politica sui media «l’operazione Todi» e ha cer-
del banchiere Corrado Passera (oltre che cato di riportare le associazioni cattoli-
di Riccardi). L’interprete entusiasta di che sotto la guida dei vescovi, evitando i
questa presunta «investitura cattolica» al diversi protagonismi.
nuovo assetto di potere è stato il quoti- Sulla politica italiana, pur mantenen-
diano Avvenire che per tre mesi, ha cele- do un realistico benestare a Monti (pe-
brato il premier Monti, il suo governo e raltro votato da tutti e senza alternative),
Napolitano con tonnellate di incenso. Bagnasco ha discretamente ricollocato i
cattolici (e Avvenire) su posizioni più au-
CAMBIO DI ROTTA tonome (anche disinnescando la mina
Nelle ultime settimane la correzione dell’Ici con un sano «facciano loro»).
di rotta di Avvenire, autorevolmente Ma soprattutto il presidente della Cei,
«suggerita» dall’alto, si è fatta molto evi- due settimane fa, ha tenuto un’impor-
dente per chi segue il giornale dei vescovi tante prolusione all’assemblea della Cei
e sa interpretare il linguaggio del mondo affermando «quanto alla crisi economi-
curiale. Basti dire che due giorni fa, nella ca» che «siamo entrati in una fase inedita
pagina delle lettere (quella usata dal gior- della vicenda umana», che «l’idea stessa
nale della Cei per mandare certi segnali), di progresso, in voga dal XVIII secolo, sta
è uscita addirittura una lettera critica con subendo un duro contraccolpo».
Napolitano, cosa che sarebbe stata im- Stiamo vivendo una svolta storica e
pensabile fino a qualche settimana fa. drammatica. Il presidente della Cei è
Oltretutto l’argomento è di quelli più chiaro nel denunciare la finanziarizza-
scottanti, le foibe, e il titolo era inequivo- zione dell’economia che si sta mangian-
cabilmente polemico col Quirinale: «In- do lo stesso mercato e lo stesso capitali-
foibati dal comunismo non da “derive Il ministro della Cooperazione internazionale e l’integrazione, Andrea Riccardi Olycom smo, distruggendo le sovranità naziona-
nazionalistiche”». li, il benessere di tanti popoli e minando
La lettera iniziava così: «Caro diretto- pure il sistema democratico.
re, come profugo istriano sono rimasto tutto è stato stoppato. contenuti tipicamente cattolici possano disabili, il ministro, cattolico e terzo- Il quotidiano Avvenire ha rilanciato
colpito dal messaggio del presidente Na- Anche perché alcune associazioni proporre queste associazioni, visto il loro mondista, non è stato capace di disso- questa denuncia dei vescovi (e questo è
politano: gli eccidi e l’esodo sono stati avrebbero l’ambizione di fare un passo sostanziale appiattimento sul «governo ciarsi e ha cambiato discorso. stato il segnale di cambiamento più si-
causati dalle derive nazionalistiche eu- avanti nell’agone politico, ma in questo dei tecnocrati». Emblematica è stata Ricordo invece che la Chiesa ha boc- gnificativo).
ropee. Ero bambino, all’epoca, ma me la momento la cosa non è gradita nemme- l’imbarazzante intervista televisiva del ciato questa assurda spesa. Il vescovo di
sento di dichiarare che gli eccidi e l’esodo no da chi –come il premier Monti –guida ministro Andrea Riccardi, da Fabio Fa- Pavia, monsignor Giudici, presidente di ANTICA LEZIONE
sono stati causati dalle ideologie: a finire un esecutivo sostenuto da un precario zio, sabato scorso. Pax Christi, ha puntato il dito contro que- Certo, al governo delle tecnocrazie e
nelle foibe è stata particolarmente la bor- equilibrio politico (a Palazzo Chigi non sto spreco: «Nel panorama drammatico dei banchieri non deve far piacere senti-
ghesia, vittima del comunismo più dete- piace certo l’ingresso diretto di ministri ALTOLÀ di questa crisi economica che esige sacri- re la Chiesa su queste posizioni. Ma la
riore. A Pola, a Fiume, a Gorizia, a Zara, a in nuovi partiti o movimenti politici che Davanti alla domanda sull’enorme fici e tagli per il bene comune del Paese e Chiesa già con la “Rerum novarum” di
Trieste vennero deportati dai comunisti potrebbero produrre una reazione de- spesa (15 miliardi di euro) per l’acquisto per il futuro di tutti, anche le spese mili- Leone XIII, più di un secolo fa, prean-
titini anche membri del Comitato Nazio- stabilizzante nel Pd, nel Pdl e nell’Udc). dei cacciabombardieri F35, nel momen- tari devono essere drasticamente taglia- nunciò sia il fallimento del sistema co-
nale di liberazione, colpevoli solo di ave- Peraltro è anche difficile capire quali to in cui si fa economia su malati, vecchi e te». munista, sia quello basato sul profitto
re altre ideologie; e i titini sono stati aiu- selvaggio, senza regole morali.
tati in questo da comunisti italiani, che Così oggi è l’unica che abbia le carte in
credevano nel “paradiso” sovietico».
Questa dura stoccata a Napolitano è il
La guerra dei dossier Oltretevere regola per affermare come «Mater et Ma-
gistra»: ve l’avevamo detto. Il comuni-
segnale di una correzione di rotta per il
quotidiano dei vescovi che nei mesi Il Vaticano corre ai ripari: basta fughe di notizie smo è fallito nel 1989, il capitalismo fi-
nanziario (basato sulla speculazione,
scorsi sembrava quasi aver sostituito il anziché sulla produzione) nel 2008. Oggi
Papa con il presidente della Repubblica. ::: ROMA Carlo Maria Viganò, alla gestione del Governatorato. La siamo al caos scatenato dall’assenza di
Ovviamente non si tratta solo di una let- vera questione, però, rimane la fuga di notizie, i dossier e leadership politiche e di regole.
tera, seppur significativa. Sul giornale è QQQ L’amministrazione americana ha avuto wikilea- le carte riservate passate ai giornali. In particolare, si fa Per questo Bagnasco ha proclamato
evidente anche un certo raffreddamento ks, il Vaticano ha ora i suoi leaks, le sue fughe di docu- notare che il Fatto Quotidiano, ”orfano” del bersaglio che «la politica è assolutamente necessa-
del precedente, eccessivo entusiasmo menti che tendono a creare confusione e sconcerto peer per eccellenza, Silvio Berlusconi premier, lo abbia sosti- ria» e «deve mettersi in grado di regolare
per il governo. mettere in cattiva luce il Vaticano e la Chiesa stessa e per tuito con il Vaticano. Il cardinale Giuseppe Versaldi, pre- la finanza perché sia al servizio del bene
Nel frattempo – con una riunione alla tentare di impedire che il Papa vada avanti con la sua sidente della Prefettura per gli Affari economici, ha re- generale e non della speculazione».
sede della Cei, il 16 gennaio, e poi un’al- opera di trasparenza e di rinnovamento. Lo spiega uffi- lazionato sullo stato delle finanze. Versaldi, tra l’altro, Ma in Italia dov’è la politica? Dove so-
tra il 9 febbraio – i bollori politici dei pro- cialmente padre Federico Lombardi, portavoce della sembra sia ben considerato per via della sua serietà e no i partiti che cercano di capire la nuova
motori di Todi sono stati messi un po’nel Santa Sede, e quasi certamente ne avranno parlato an- per il fatto che non proviene dalle fila interne della Cu- fase, che si ripensano, che elaborano
congelatore. Pur essendo perlopiù capo- che i 15 cardinali del Consiglio per i problemi organiz- ria. nuove idee, nuove proposte politiche e
rali senza truppe, nell’autunno scorso zativi ed economici della Santa Sede, riuniti ieri per va- Mentre sono liquidate come «folli» le ipotesi di com- propongono leadership all’altezza?
avevano annunciato grandi iniziative: gliare le questioni economiche, ma anche i gravi proble- plotti contro la vita del Pontefice, padre Lombardi, af- La fase del governo Monti poteva esse-
incontri in ogni città (a cominciare da mi messi in luce in queste ultime settimane. La riunione, frontando il tema delle possibili dimissioni del Pontefi- re preziosa almeno per rigenerarsi e rico-
Napoli con il duo Riccardi/Bonanni), un che si svolge sotto la presidenza del cardinale Tarcisio ce, ha dichiarato che «se mai si aprirà seriamente questo struirsi. Ma ancora una volta stanno per-
roboante «Manifesto per il bene comu- Bertone, si prolungherà fino a tutta la giornata di oggi e capitolo ne parleremo, ora non c'è nulla di serio e quindi dendo la storica occasione. E i danni li
ne» e addirittura una raccolta di firme forse anche alla mattinata di giovedì. Presenti gli arcive- niente da dire» e ha ricordato che nel libro-intervista a paghiamo tutti noi.
per una nuova legge elettorale. Ma ora scovi delle chiese locali, sono rappresentati nel Consi- Ratzinger «Luce del Mondo», firmato dal giornalista Pe- www.antoniosocci.com
glio i dicasteri e le strutture vaticane che hanno un ruolo ter Seewald e pubblicato nel novembre 2010, Benedetto
nell’amministrazione economica del Vaticano. Il Consi- XVI affermava che quando un Papa si rende conto di
glio, per la precisione, viene convocato, come recita un non essere più in grado «fisicamente, psicologicamente
comunicato, «per esaminare i problemi organizzativi ed e spiritualmente, di assolvere ai doveri del suo ufficio, al-
economici della Santa Sede e degli organismi collegati». lora ha il diritto e, in alcune circostanze, anche l’obbligo
C’è chi ha ipotizzato che sul tavolo ci siano state an- di dimettersi».
che le accuse mosse dall’attuale nunzio a Washington, C.MA.
16 Mercoledì 15 febbraio 2012 ITALIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: GIUSTIZIA E POLITICA


PROCESSI MEDIATICI
Paolo Brosio, cronista del Tg4 famoso
per le dirette dal Tribunale di Milano, e
l’avvocato di Niccolò Cusani, Giuliano
Spazzali [Fotogramma]

::: FILIPPO FACCI alzare un braccio.


La manovalanza dei cronisti
QQQ Una sola notte di prigio- doveva interfacciarsi coi desk
ne, il 21 aprile 1992, trasformò delle rispettive redazioni, e cir-
otto imprenditori in terribili ac- colavano leggende secondo le
cusatori: ammisero centocin- quali i direttori dei principali
quanta miliardi pagati a vari po- quotidiani si telefonavano per
litici e cominciò la delazione concordare spazi e titoli comu-
ambientale. Ammetterà Di Pie- ni. Piero Sansonetti, condiretto-
tro: «Per l’imprenditore la con- re de l’Unità nel 1992-1993, ha
venienza è soprattutto impren- raccontato che c’era del vero:
ditoriale. Qual è il suo primo «Nel biennio 1992-1993 la socie-
problema quando viene coin- tà politica era allo sbando e nac-
volto? I giornali, la televisione, que un’alleanza di ferro tra
l’arresto, la confessione, tutto quattro giornali: il Corriere, la
questo produrrà effetti a catena Stampa, l’Unità e Repubblica. Il
disastrosi per la mia impresa. Le direttore de l’Unità era Veltroni,
banche mi ritireranno i fidi, i alla Stampa c’era Mauro, il ca-
committenti non mi daranno poredattore di Repubblica era
più gli appalti, i lavoratori mi Antonio Polito. Tra i quattro
contesteranno, sarò costretto a giornali si stabilì un vero e pro-
chiudere». prio patto di consultazione che
li rendeva fortissimi: ci si sentiva
MEZZI E MEZZUCCI due o tre volte al giorno, si con-
Il 23 aprile ecco un altro capo- cordavano le campagne, le noti-
saldo: il fascicolo virtuale. Tutti i zie, i titoli. Il punto di riferimen-
fatti di Tangentopoli sa- to di tutti era Paolo Mieli». Anto-
rebbero stati compresi
in un solo procedimen-
Mani pulite vent’anni dopo nio Polito confermerà: «I partiti
pesavano pochissimo, il gover-
to con un solo gip, il fin- no era altrettanto debole, perse
to mite Italo Ghitti. Al
resto provvedevano al-
tre tecniche. «L’avviso
di garanzia è stato un
bel passo indietro, per-
L’indagato schiacciato tra pm in pochi mesi una decina di mi-
nistri che si dimettevano subito,
appena ricevuto l’avviso di ga-
ranzia, anche per via delle no-
stre campagne di stampa. ab-
ché noi pm abbiamo
potuto agire indistur-
bati e in silenzio più di
prima... La legge dice
che il pm dovrebbe cer-
e il «Pool» dei giornalisti biamo interpretato e indirizzato
l’opinione pubblica».
L’unico giornale non propria-
mente sdraiato sulle procure
era Il Giorno diretto da Paolo Li-
care anche gli elementi
favorevoli all’indagato.
Certa stampa è organica all’inchiesta: atti e avvisi di garanzia diventano guori, dove scrivevano firme co-
me Andrea Marcenaro, Carla
Ma figuriamoci!». Dopo
l’iscrizione di Tizio nel
bombe a orologeria. E schiere di cronisti sono folgorate dalla «Madonna» Di Pietro Mosca e Napoleone Colajanni.
Suo antagonista naturale era
registro degli indagati, L’Indipendente, dove ai brindisi
secondo il Nuovo Codice, sti, quei quattro o cinque che difficilmente uscivano se loro Il ruolo della stampa era fisio- all’avviso di garanzia si accom-
un’inchiesta non doveva durare ::: LA SCHEDA avevano consolidato rapporti non volevano. Dirà Italo Ghitti, logico all’inchiesta: questa la ve- pagnavano talvolta veri e propri
più di sei mesi: il Pool aggirare la personali coi magistrati, ma poi il gip storico di Mani pulite: «Ci ra novità. Travestita da libera ammiccamenti alla violenza di
normativa col modello 44, cui si INDAGARE ALL’INFINITO si allargò a tutti gli altri. Nacque, fu un momento in cui ebbi la circolazione delle notizie, la piazza.
ricorreva quando l’indagato era In breve fiorì tutta una serie per un delimitato ma decisivo certezza che determinate noti- pubblicazione di certi verbali
ignoto: i sei mesi non decorre- di stratagemmi per aggirare periodo, una specie di Pool dei zie uscivano dagli uffici dei pm». piuttosto che altri si traduceva PELLEGRINAGGI
vano. È il registro in cui inseriro- il vincolo i 6 mesi di indagi- giornalisti: una redazione giudi- Ci furono casi in cui le notizie fu- in un irresistibile effetto richia- Ma c’era una seconda ragio-
no Bettino Craxi. Altro strata- ne dopo l’iscrizione nel regi- ziaria unificata con distribuzio- rono depositate nelle edicole mo per decine di indagati che si ne per cui i cronisti chiamarono
stro degli indagati: dall’in-
gemma: archiviare direttamen- dagine a carico di ignoti, a ne equanime delle notizie e dei prima che nelle mani degli av- ritrovavano nero su bianco sui Di Pietro «la Madonna»: fu per
te a modello 45 (cui si ricorre quella senza notizia di reato, celebri verbali, spesso tradotti vocati, o altri casi, particolari, giornali. Senza contare che un via delle decine di avvocati che
quando si ritiene che non esista fino a comunicare l’inten- dal burocratese e semplificati in come raccontato dal cassiere solo avviso di garanzia, o mezza presero a pellegrinare in Procu-
notizia di reato, come nel caso di zione di rinviare a giudizio. linguaggio corrente. Due gli ob- democristiano Severino Citari- notizia ben filtrata, erano in gra- ra in omaggio al citato effetto ri-
denunce di pazzi con manie di biettivi: gestire la mole impres- sti: «Consegnai gli elenchi anche do di squadernare ogni trattati- chiamo dei giornali. Partì da qui,
PARLARE PER LAVORARE
persecuzione) oppure, sempre sionante delle notizie e in se- a Di Pietro. Conoscendo le poco va politica. sommessamente, una polemi-
Lo stesso Di Pietro ammise
per indagare a tempo scaduto, che «per l’imprenditore la condo luogo proteggersi da corrette abitudini di Milano, gli ca volta a indicare anche una so-
comunicare al Procuratore ge- convenienza (a coinvolgere eventuali censure distribuendo raccomandai di fare in modo TONINO T’ADORO stanziale abdicazione del ruolo
nerale l’intenzione di rinviare a altri, ndr) è soprattutto im- le notizie a tutti gli altri. Di fatto che l’elenco non fosse reso pub- Di Pietro, tra i cronisti, era og- dell’avvocato alla base del cre-
giudizio. Il 27 aprile con Di Pie- prenditoriale: i giornali, la le informazioni si strinsero nel blico. Me lo assicurò. Infatti, due gettivamente adorato. L’uomo scente successo di Mani pulite.
televisione, l’arresto, la con-
tro apparve un nuovo pm: Ghe- fessione, tutto questo pro- collo di bottiglia di pochi croni- giorni dopo, quotidiani e setti- che anni prima avevano chia- Per tutta l’inchiesta, infatti, ruo-
rardo Colombo, uno gentile, durrà effetti a catena disa- sti, e l’informazione si fece uni- manali pubblicarono integral- mato «Di Dietro», nel loro gergo, lo essenziale fu quello dei cosid-
jeans stinti, Lacoste, scarpe da strosi per la sua impresa». formata da giornale a giornale. mente i tre elenchi. divenne «Zanzone», «Dio», detti «avvocati accompagnato-
vela consumate, il vizio delle si- Scrisse l’allora cronista del «Diozanza», «Padrepio», «l’On- ri», legali che spesso si limitava-
garette e delle dita nel naso. Di di intelligenza col nemico, ma FANATISMI DI CARTA Manifesto: «I giornalisti hanno nipotente» e da un certo punto no ad assistere i loro clienti nel
Pietro aveva richiesto che gli gli steccati caddero subito, anzi, L’entusiasmo e la giovane età, avuto i loro padrone: la magi- in poi «la Madonna». Un esem- percorso che li portava fino alla
fosse associato Piercamillo Da- il problema divenne che di noti- in qualche caso, giustificarono stratura. Molti giornali si sono pio dei rapporti che Di Pietro in- stanza di Antonio Di Pietro: poi
vigo, ma Borrelli all’inizio prefe- zie ne davano sin troppe e ri- episodi al limite del fanatismo: messi sull’attenti, si sono scor- tratteneva coi giornalisti è rica- null’altro che un’ossequente
rì Colombo anche per controlla- schiavano di bruciare tutti gli al- per esempio la produzione della dati pezzi del Codice penale, vabile da un interrogatorio di confessione. Un cronista del
re meglio Di Pietro, che aveva la tri. Ogni tanto Paolo Brosio del maglietta «anch’io seguo Mani pezzi importanti delle garanzie Giancarlo Gorrini reso nel 1997 Mattino, a proposito dell’ap-
fama che aveva. Davigo sarebbe Tg4 diffondeva il panico nei ser- pulite», o ancora il primo avviso che la legge prevede per gli im- a Brescia: «Io e Di Pietro ci tro- poggio dato ai clienti nel parlare
arrivato poi. vizi della notte («Il gip ha appena di garanzia a Craxi appeso in sa- putati. È stato rispettato più il vammo a uscire dal suo ufficio. e liberarsi, li ribattezzò «addetti
firmato ventinove ordini di cat- la stampa (dopo aver brindato a Codice Di Pietro che non il nuo- Nel suo corridoio vi erano nu- al vomito». Scrisse invece un
È LA STAMPA BELLEZZA tura») e ogni volta i cronisti della champagne, come accadde an- vo Codice penale. C’è stata una merosi giornalisti e operatori cronista del Manifesto: «Gli av-
La stampa invece era già arri- carta stampata venivano richia- che per l’arresto di Salvatore Li- specie di identificazione totale delle varie tv che immediata- vocati raramente rappresenta-
vata, anzi, la ressa si era fatta in- mati per verificare e ribattere. gresti) e più in generale una de- con l’ufficio del pm, tanto che mente accesero i faretti. Di Pie- no un contraddittorio coi magi-
sopportabile e certi entusiasmi Una volta, in diretta, Brosio dis- dizione che portò alcuni ragazzi alcuni periodici (L’Espresso e tro, alzando e muovendo le strati, una fonte d’informazione
cominciarono a creare proble- se che avevano arrestato l’indu- a sentirsi parte dell’inchiesta Panorama, nda) sono diventati i braccia, disse di stare fermi in alternativa... Il processo in prati-
mi. Il 27 aprile 1992 i carabinieri striale Carlo Gavazzi - in realtà anziché strumento della mede- portavoce della Procura e i de- quanto la persona che era con ca si celebra prima di andare in
non poterono arrestare il socia- morto - e non suo figlio Riccar- sima: «C’è un gruppo di cronisti positari dei verbali d’interroga- lui non era un indagato bensì un aula... Il ruolo dei legali il più del-
lista Matteo Carriera perché sot- do. Un’altra volta intervistò l’ex che si comporta in maniera alte- torio. I giornali si sono così abi- suo amico». Gorrini in realtà era le volte si limita ad assistere
to casa sua c’era il Gabibbo. sindaco Carlo Tognoli e lo chia- rata, abbandonando il privato» tuati a singolari trattative sulla già inquisito per bancarotta inerti agli interrogatori o alle
Quei parvenu della Fininvest mò per cinque volte Pillitteri. disse il decano dell’Ansa. Le no- carcerazione preventiva o sulla fraudolenta e condannato per trattative per evitare ai loro
esordivano coi loro telegiornali L’informazione si strinse nel tizie uscivano da più direzioni, consegna degli imputati, come appropriazione indebita: ma a clienti la galera».
e dapprima vennero sospettati collo di bottiglia di pochi croni- non soltanto dai magistrati: ma se fosse una cosa normale». Di Pietro, coi giornalisti, bastava 3/Continua
ITALIA Mercoledì 15 febbraio 2012 17
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: GIUSTIZIA E POLITICA


Allori imbarazzanti

Quando Prodi vinse


il premio Eternit
Nel 2000 al prof il Freedom prize dell’azienda condannata per
la morte di migliaia di persone. Motivazione: «Un patriota»
L’ORA DEL BRODINO
.
::: MARCO GORRA
Nel servizio di “Chi” gli scatti
QQQ Nello sconfinato e sfarzoso di Prodi e consorte a Pon-
curriculum di Romano Prodi tresina, meta chic engadi-
spunta una voce che, specie alla nese (meno vistosa di Sankt
luce della cronaca recente, tanto Moritz). Il professore, ospite
lusinghiera non è: il Freedom pri- di un convegno degli edili
ze. Che detto così va ancora bene: svizzeri, combatte il freddo a
come fa esserci alcunché di scon- forza di tutone e zuppe.
veniente nel “premio della liber-
tà”? In teoria niente. In pratica, pe-
rò, qualcosa sì: perché il Freedom
prize altro non è che il Premio 16 ANNI AGLI EX DIRIGENTI
Eternit. Creato dalla fondazione
Max Schmidheiny - intitolata alla
memoria del padre dell’ex nume-
La multinazionale
ro uno della Eternit Stephan, ap- presenta ricorso
pena condannato a 16 anni per di-
sastro doloso assieme al barone scimento nel 2000 quando è presi- che Prodi «ha contribuito a salvare Non ci stanno ai «morti di serie
belga Louis de Cartier: una sen- dente della Commissione euro- la cosa pubblica dal circolo vizioso A e morti di serie B». I parenti
tenza storica che cerca di fare par- pea (per la cronaca, insieme al di venalità, collusione e mala am- dei lavoratori dello stabili-
ziale giustizia per la morte di oltre Professore a vincere il Freedom ministrazione mediante l’attua- mento Eternit di Napoli-Ba-
2mila dipendenti nei 4 stabili- Prize di quell’anno è il grande ca- zione di una serie di riforme radi- gnoli non accettano la decisio-
menti italiani, nonostante i due po della Nokia Jorma Olilla). cali, sconfiggendo con determi- lare gli archivi on line dei quotidia- no stati restituiti, devoluti in bene- ne del tribunale di Torino che
tycoon abbiano immediatamente Istruttiva la lettura della lauda- nazione e abilità diplomatica gli ni svizzeri si apprende però che, ficenza o rifiutati con altre moda- ha considerato prescritto il
annunciato ricorso in Appello -, è tio approntata alla bisogna: Prodi interessi e le resistenze sulla pro- nel 2001, il premio ammontava a lità. E, in un certo senso, è persino «disastro ambientale» prima
stato assegnato ininterrottamente è un «economista convinto che il pria via». In conclusione, Romano 200mila franchi svizzeri. Assu- un peccato: li avesse tenuti e inve- del 1999. Stessa rabbia per i
dal 1979 al 2003. benessere delle nazioni aumenta Prodi è «un vero patriota italia- mendo che l’importo fosse il me- stiti nel guardaroba, forse il servi- parentidi chiha lavoratonello
L’elenco dei premiati è assai restringendo il ruolo del governo no». desimo anche nell’anno prece- zio pubblicato da Chi (Prodi e si- stabilimento emiliano di Ru-
prestigioso: Kofi Annan, Medici nell’economia» e «ha messo alla E cosa si vince per essere un dente e facendo il cambio ai tassi gnora in Engadina) sarebbe stato biera. E per questo i comitati e
senza frontiere, Indro Montanelli, prova la propria leadership e le «vero patriota italiano»? Qui l’al- di oggi il risultato è circa 165.500 un po’meno tristanzuolo: va bene il sindaco di Rubiera stanno
Mario Vargas Llosa, l’Economist. proprie conoscenze accademiche trimenti completissimo sito web euro. la sobrietà, ma il tutone verdogno- pensando di ricorrere. Cosa
E, come detto, Romano Prodi. nel campo delle partecipazioni della fondazione si trincera dietro Conoscendo lo stile di Prodi, è lo sarebbe troppo anche per un che hanno annunciato le dife-
Che si aggiudica l’ambito ricono- statali». Non bastasse, si ricorda il più assoluto riserbo. A scartabel- assai probabile che quei soldi sia- parente protestante di Monti... se dei due tycoon condannati.
18 Mercoledì 15 febbraio 2012 ESTERI
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

«I soldi dello Stato»

Pranzi, aerei e sondaggi


Sarkò costa più della regina
Un libro appena uscito in Francia denuncia le spese pazze del presidente che
è arrivato a pagare 40mila euro il rientro in patria del figlio con l’indigestione
::: MAURIZIO STEFANINI Riforma pre-elettorale
QQQ Il dossier è di Dosière: sembra
un gioco di parole, ma purtroppo per
Sarkozy non lo è. René Dosière è infatti
Putin corteggia i preti
un deputato socialista che per la pi-
gnoleria con cui fa le pulci ai conti di
Ora di religione
tutti si è già guadagnato il soprannome
di “ragioniere”, e che adesso si è messo obbligatoria a scuola
a fare i conti in tasca al Presidente.
Uscito a 100 giorni esatti dalle elezioni ::: SIMONA VERRAZZO
e lungo 300 pagine, il suo libro si intito-
la senz’altro «L'argent de l'État»: «I sol- QQQ Il premier russo Valdimir Putin sa che sen-
di dello Stato» (Edizioni Seueil). E di- za il sostegno della chiesa ortodossa le presiden-
mostra che Sarkò è stato il più spen- ziali, con il malcontento della popolazione verso
daccione tra tutti i presidenti della di lui, non le vince. E va letta in chiave del tutto po-
Quinta repubblica: non dei capi di Sta- litica, a diciotto giorni dal voto, la firma del decre-
to francesi dai tempi di Clodoveo in to con cui i Fondamenti di religione diventeran-
poi, giusto perché Luigi XVI ebbe una no materia obbligatoria in tutte le scuole russe.
moglie che si chiamava Maria Anto- Dopo due anni di sperimentazione locale ecco il
nietta. Ma se lo rieleggono, sembra salto, al livello permanente e nazionale. Come ri-
suggerire Dosière, potrebbe avvicinar- ferisce il sito Asianews, gli alunni di elementari e
si ai suoi record. medie potranno scegliere di studiare o la storia di
Quel che è certo è che con Sarkozy il TALENTO DA MONARCA una tra le quattro religioni definite ‘tradizionali’ -
bilancio dell’Eliseo ha più che doppia- Il presidente francese Nicolas Sar- cristianesimo ortodosso, islam, ebraismo e bud-
to quello di Buckingham Palace: 50 kozy particolarmente a suo agio que sempre molto preoccupato di Stato e di governo presenti. Che co- dismo - oppure frequentare corsi più generici,
milioni di euro hanno speso nel 2010 tra la regina di Spagna Sofia e la quel che pensavano i cittadini sul suo munque dovevano essere buone for- cioè “fondamenti della cultura religiosa” o “fon-
Elisabetta II e il Duca di Edimburgo; a nuora (LaPresse) operato. Lo dimostra il fatto che con chette a loro volta. Per la cronaca: co- damenti di etica pubblica”. Finora le lezioni si so-
113 milioni sono arrivati lo stesso anno lui la spesa della Presidenza per son- presidente era Mubarak. no concentrate in un solo quadrimestre dell’an-
Sarkò e Carlà. A Roma in questi casi si daggi è passata da 500.000 euro a 2,2 La bulimia di Sarkò non riguarda no scolastico, ma la Chiesa ortodossa ha chiesto
dice in modo greve ma efficace: «Se so’ se lui personalmente è astemio. Certo, milioni. Qualche riscontro ci deve es- comunque solo cibarie e trasporti ma di estenderle al 2012 su tutto l’anno. Bandita du-
magnato tutto!». Sembra che però l’as- qualche tentazione allo stravizio ali- sere però stato, se si pensa al modo in anche locali. Tradizionalmente, infat- rante tutto il periodo sovietico, la religione è tor-
serzione vada intesa in senso molto mentare in famiglia ci deve essere, se si cui nel 2010 fu annullato il ricevimento ti, il palazzo di La Lanterne, fuori Pari- nata sui banchi di scuola ad aprile 2010, quando
più letterale che iperbolico, nel senso pensa all’intossicazione che il figlio di per il 14 luglio. Al Presidente doveva gi, era riservato al primo ministro. Sar- Putin era già premier, ma soltanto in 19 regioni.
che nel suo quinquennio Sarkozy ri- Sarkò Pierre, in arte DJ Mosey, si prese essere arrivato qualche eco di malu- kò se ne è impadronito, per passare i L’iniziativa era stata fortemente voluta dal Pa-
sulta aver speso in generi alimentari in Ucraina, dove era in tournée. Per more, per i 700.000 euro che era costa- week-end assieme a Carlà in un luogo triarcato di Mosca e sostenuta dal Cremlino, che
una media di 12.000 euro al giorno. rimpatriarlo, papà mandò un aereo to il ricevimento del 2009, mentre un più discreto dell’Eliseo. Comunque, ha sempre visto nella religione (sarebbe meglio
Non che abbia consumato tutto di presidenziale, al modico prezzo di party in giardino per 7050 invitati ven- qualche spesa che è stata tagliata c’è. dire nel cristianesimo ortodosso) un elemento
persona: Carlà con quel fisico è al di 40.000 euro. Va detto che 8000 li mise ne nel 2008 475.523 euro. Il record del- Quella per i cittadini in stato di biso- per cementare il sentimento nazionale dei russi.
sotto di ogni sospetto, e Sarkò neanche lui: solo gli altri 32.000 furono a carico le spese, comunque, fu quello per il gno che chiedono aiuti al Presidente, Putin ha da sempre cercato di mantenere rap-
si fosse trasformato nei connazionali del contribuente. D’altra parte, duran- vertice del Mediterraneo del 2008: 16,6 ai quali si possono dare contribuiti di porti più che cordiali con la Chiesa, tanto che
Gargantua e Pantagruel assieme ci sa- te il suo mandato Sarkozy ha volato a milioni di euro per tre ore di conferen- 200-300 euro, è stata infatti ridotta dai quest’anno, in occasione del Natale ortodosso,
rebbe riuscito. Ma il fatto è che il Presi- medie di 24 ore a settimana: oltre il za, più un altro milione per la cena suc- 300.000 euro del 2006 ai 165.000 del ha rivelato che sua madre lo battezzò, di nascosto
dente in nome dell’immagine ama in- 49% in più, rispetto al suo predecesso- cessivamente offerta ai 43 leader di 2010. Insomma, c’è la crisi o no? da suo padre. Dal 2005, quando era ancora presi-
vitare in continuazione a colazione re Chirac. L’Air Sarko One, che sarebbe dente, ha avviato la restituzione dei 12.000 beni
giornalisti e intellettuali, e sembra che poi un Airbus A 330, costa 260 milioni, confiscati ai tempi dell’Unione sovietica e del
in queste occasioni conviviali aragosta e abitualmente la coppia presidenzia- IL FIGLIO DI OLIVER UN PO’ CONFUSO 2010 è l’annuncio della riconsegna del celebre
e champagne siano abituali. Un tipico le si muove con seguiti di 300 persone. convento di Novodevicij (convento delle vergini
menu «classico, leggero e raffinato» di E che Sarkò tenga in particolare in russo) nella capitale.
quelli che secondo il dossier di Dosière all’efficienza dei trasporti è pure di- Con le continue proteste di piazza contro di
sono normalmente serviti nel salone mostrato dal fatto che dopo il suo arri- lui, Putin sa bene che non può perdere il sostegno
degli ambasciatori dell’Eliseo include vo alla Presidenza, anno 2007, le auto del Patriarcato di Mosca. Negli ultimi mesi i rap-
carpaccio di gamberetti per primo, ufficiali sono quasi triplicate: da 44 a porti si erano raffreddati: la Chiesa ortodossa
carne per secondo, torta di mele per 121. Al costo di 120.000 euro per la ma- aveva infatti criticato la violenza con cui il gover-
dessert, annaffiato con Poully-Fumé nutenzione, più altri 330.000 di carbu- no ha represso le manifestazioni dell’opposizio-
Silex del 1995 scelto tra le 13.000 botti- rante. ne che contestava i risultati delle legislative di di-
glie dell’enoteca presidenziale. Anche Malgrado ciò, Sarkozy si è comun- cembre.

Morti nelle liste elettorali Stone musulmano


Negli Usa votano Sean, figlio del famoso e sinistrorso regista
Oliver Stone, si è convertito all’islam. «Ma mi

due milioni di zombie .


sento al tempo stesso anche ebreo e cristia-
no». Gli induisti si sono un po’ risentiti.

::: GLAUCO MAGGI giunto che che circa una ogni otto registrazio- sempre in arretrato sull’obbiettivo di mante- lioni di persone che hanno indirizzi vecchi o
NEW YORK ni è «non valida» o ha «importanti errori». nere affidabili gli aggiornamenti dei database. con errori di ortografia o altri difetti. Con tutta
In compenso, gli Usa spendono più soldi Il tutto, si sa, in una nazione in cui molti Stati probabilità la imprecisione dei recapiti finisce
QQQ Morti che votano, elettori registrati in per tenere in piedi la macchina della burocra- hanno ancora una legislazione, fortemente per rendere questi potenziali votanti irrag-
più di uno Stato, trasferimenti di abitazioni zia elettorale di quanti ne spenda il Canada, difesa da Obama e dal suo ministro della Giu- giungibili dalle comunicazioni legate alla pro-
non segnalati, errori nella trascrizione degli ma ottenendo risultati peggiori. stizia Eric Holder, che vieta la presentazione cedura delle elezioni e alla legittima propa-
indirizzi. Se i sistemi democratici si basano Un precedente studio della Pew, del 2008, obbligatoria di un documento di identità con ganda dei candidati.
sulla corretta e più larga possibile partecipa- aveva scoperto che in due Stati campione, la fotografia quando ci si presenta al seggio Infine, un americano su quattro che è abi-
zione al voto, l’America di strada ne ha da fare l’Oregon e il Wyoming, le autorità locali spen- per votare. litato a votare, cioè è maggiorenne e non ha
ancora tanto, dice uno studio dell’istituto di devano circa 4 dollari pro capite per mante- Dallo studio è emersa anche la piaga dei vo- altri impedimenti di legge, non risulta regi-
ricerche Pew riportato ieri da Josh Lederman nere aggiornate le liste, mentre il costo nel vi- ti multipli e della trascuratezza degli impiegati strato nelle liste. E questo è un passo obbli-
sul sito di informazione politica The Hill. cino Canada era di 35 centesimi a testa, un nel compilare le liste o nel verificare la cor- gatorio per esercitare il diritto di voto. In nu-
Circa due milioni di americani morti risul- dodicesimo. rettezza dei nomi. I cittadini registrati e abi- mero, sono intorno ai 51 milioni quelli che
tano invece attivamente “vivi” nelle liste dei Nello studio appena reso pubblico si citano litati a votare in almeno due Stati sono infatti non sentono il bisogno di scegliere un presi-
votanti registrati, dice la ricerca. Una sorta di ritardi nello sfruttamento delle migliori tecno- circa tre milioni, e ad essi i ricercatori delle dente gradito, né di mandarne a casa uno
zombie elettorali insomma, ai quali va ag- logie, con il risultato che gli Stati Uniti sono magagne hanno aggiunto una dozzina di mi- sgradito.
ESTERI Mercoledì 15 febbraio 2012 19
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Iniziativa del leader dell’estrema destra

Wilders apre un sito per denunciare gli immigrati


L’Europa prova a fermarlo invano: non abbiamo gli strumenti legali, ci provi l’Olanda. La Lega vuole imitarlo
::: ANDREA MORIGI Aziende in Cina
QQQ Va dimostrato dati alla
mano qual è, nelle statistiche
della criminalità, il peso percen-
Troppi suicidi
tuale degli immigrati. Potrebbe
essere un luogo comune razzi-
la Apple
sta e comunque non sta bene
dirlo. Così Geert Wilders, il lea- si commissaria
der del Partito della Libertà
olandese, lascia che siano gli QQQ Il colosso Apple non ha
utenti del suo sito internet a se- nemmeno il tempo di festeggiare
gnalare in pochi giorni la cifra di lo storico sfondamento della so-
30mila casi di comportamenti glia dei 500 dollari ad azione sulla
illegali nel territorio dei Paesi borsa di Wall Street perché deve
Bassi. Stavolta non se l’è presa dare conto delle condizioni di la-
con il Corano e i musulmani voro terribili nelle sue fabbriche
fondamentalisti, così non po- cinesi. L'immagine della Apple è
tranno chiamarlo islamofobo. UN OCCHIO ALLA LEGALITÀ stata messa in discussione nelle
.
Benché l’anno scorso sia stato scorse settimane dalle accuse arri-
assolto dall’accusa di istigazio- Il sito web lanciato dal leader dell’estrema destra olandese vate sul trattamento degli operai
ne all’odio razziale, non riuscirà Geert Wilders, sul quale è possibile denunciare gli im- cinesi che assemblano iPhone e
a sfuggire dall’etichetta di xeno- migrati che commettono azioni contro la legge (LaPresse) iPad. Dopo aver cercato di calma-
fobo perché ora ha deciso di re le acque coi suoi addetti alla co-
puntare i riflettori su un altra ca- municazione, il gruppo del defun-
tegoria di stranieri, quelli prove- lettera cofirmata, i diplomatici surabili rimangono, per vari to Steve Jobs ha dovuto fare ben
nienti dall’Europa centrale e denunciano che «mirare a un motivi, prive di adeguati riscon- altro. Ha avviato indagini sulle
dell’Est. solo gruppo di persone che vive tri e formali denunce sia alle condizioni di lavoro nelle società
nei Paesi Bassi è chiaramente competenti autorità, sia alla fornitrici in Cina, in cui accade un
ILLEGALITÀ DIFFUSA discriminatorio e degradante stessa opinione pubblica, per- po' di tutto: vittime di incidenti in
L’invito rivolto ai cittadini nei suoi intenti e nei suoi scopi». ché filtrate dai mass media sot- fabbrica, suicidi, orari di lavoro di-
olandesi affinché riferissero le Sarà soltanto «una perdita di toposti alla dittatura del “politi- sumani, rischi di intossicazione da
proprie esperienze di disagio ri- tempo», ribatte il partito di Wil- camente corretto”». parte degli operai. A condurle è
spetto a rumori molesti, par- ders, perché lo scopo del sito è di l'organizzazione no profit Fair La-
cheggi in sosta vietata, ubria- mettere in luce le problemati- DENUNCE ANONIME bor Association (FLA), che farà
chezza molesta, vagabondaggio che legate al lavoro degli stra- «Ci attendiamo da questa ini- colloquivolontari pressoifornito-
provocati dalle minoranze di nieri. ziativa - aggiunge Borghezio - ri Apple addetti all'assemblaggio
slavi presenti sul territorio olan- Intanto nei Paesi dove si per- un mare di segnalazioni prove- finale, incluse le fabbriche Fo-
dese, ha incontrato immediata- cepisce la medesima emergen- nienti da città, paesi, frazioni e xconn a Shenzhen e Chengdu,
mente il favore dell’opinione za, come in Italia, spuntano gli quartieri del nostro territorio in quelle al centro dello scandalo sui-
pubblica. Molto più di tutte le emuli di Wilders. Sono l’euro- cui è maggiore e più pericolosa cidi degli ultimi anni. «Riteniamo
invettive che gli sono giunte dal parlamentare padano Mario la presenza di un'immigrazione che i lavoratori in ogni parte del
“popolo della rete”, dai cristia- Borghezio e il capogruppo citta- irregolare e/o clandestina. La mondo abbiano diritto a un am-
no-democratici e dai partiti di dino della Lega Nord al Comune “maggioranza silenziosa” di co- biente di lavoro sicuro ed equo, ed
sinistra che chiedono al premier di Milano, Max Bastoni. A loro loro a cui finora non è stato pos- è per questo che abbiamo chiesto
Mark Rutte di condannare pub- avviso è «assolutamente indi- sibile aver voce per denunciare i alla FLA di valutare in maniera in-
blicamente il sito. Tentativi che spensabile un sito che dia la fatti, i comportamenti e i guasti dipendente le performance dei
andranno con tutta probabilità
a vuoto, perché la sopravviven-
za dell’esecutivo è legata a dop-
possibilità a tutti i cittadini di se-
gnalare fatti e comportamenti
di rilievo inerenti gli immigrati
sociali ed economici, in una pa-
rola il volto negativo di certa im-
migrazione, troverà finalmente
il graffio nostri maggiori fornitori», ha spie-
gato il Ceo di Apple, Tim Cook. La
società è stata costretta a muover-
pio filo all’appoggio dei 24 par- extracomunitari». A breve, an- uno spazio per esprimersi e, si non tanto dalla sua coscienza
lamentari del Partito della Li-
bertà.
nuncia Bastoni, sarà disponibile
«uno spazio di libertà aperto alla
perché no, potersi sfogare senza
l'occhiuto controllo della cen-
Finite anche le pietre ma da quella dei tanti clienti che
hanno protestato. Nei giorni scor-
L’attacco è concentrico. Wil- collaborazione di tutti, uomini e sura che si abbatte inesorabil- Grande successo delle sanzioni economiche decise dagli si una dozzina di negozi Apple di
ders non ha fatto in tempo a donne delle forze dell’ordine mente sulle opinioni sgradite al- americani e dagli europei contro l’Iran. Il prossimo codice tutto il mondo sono stati teatro di
mettere online la sua iniziativa, ovviamente compresi, ai quali la cultura dominante». In Italia, penale non prevederà più l’esecuzione della condanna a una serie di manifestazioni di con-
che da Bruxelles gli uffici della garantiremo l'anonimato». tuttavia, il Carroccio siede fra i morte per lapidazione, né la pena capitale per i minorenni. sumatori che intendevano prote-
Commissione europea gli sono Provvisoriamente, va sotto il banchi dell’opposizione. E fino- Non è che, all’improvviso, la legge coranica sia stata abolita stare sul modo in cui le società for-
saltati addosso in nome della li- nome «l’altro volto dell’immi- ra nessun parlamentare nazio- su pressione degli infedeli. Il fatto è che a Teheran ormai han- nitrici estere trattano i propri di-
bertà di circolazione dei cittadi- grazione». nale della Lega è coinvolto uffi- no finito perfino le pietre e, secondo le agenzie di rating, si av- pendenti. In Cina Apple è peraltro
ni all’interno dei confini euro- Del resto, i promotori dell’ini- cialmente. Forse attendono di via a scarseggiare anche la corda per le impiccagioni. Tutta accusata di aver usato il nome
pei. Gli ambasciatori di Bulga- ziativa, patrocinata dall'asso- verificare come la prenderanno colpa del complotto giudaico-cristiano. Ma, se il Grande e il “iPad” violando il copyright: lo
ria, Ungheria, Polonia e Roma- ciazione “Volontari Verdi” ri- il premier Mario Monti e il suo Piccolo Satana, Israele e gli Stati Uniti, oseranno attaccare, i avrebbe registrato in precedenza
nia protestano ufficialmente tengono che «troppe situazioni ministro dell’Immigrazione, mujaheddin prepareranno loro l’accoglienza con la fionda. una piccola azienda locale.
presso il governo dell’Aja. In una negative o, quantomeno, cen- Andrea Riccardi. AL.CAR.

::: ALBERTO PEZZINI


Il profumiere vittima del politically correct che la rete è ormai in grado di secernere

QQQ Era il 15 ottobre del 2010. Alle «Ho lavorato come un negro». A giudizio Guerlain ad ogni refolo di vento. Una condanna
inflitta da un tribunale per un'ingiuria
13.00, l'ora di punta del telegiornale tra- razziale di questo tipo non farà soltanto
smesso come tutti i giorni da Tele 2, il bionda Lucet rise. Tutto sembrò finire lì. erano partite dall'associazione Azione meno, quanto per l'offesa alla razza con- giurisprudenza ma equivarrà al conge-
principale canale pubblico, veniva inter- Dopo poco telespettatori infuriati Repubblicana per il progresso sociale tenuta nella sua derapante espressione lamento dell'argot, della lingua collo-
vistato Jean Paul Guerlain, l'ultimo naso presero d'assalto il centralino e su Twit- sono approdate in aula. Guerlain deve e per cui la rete l'ha già marchiato: Guer- quiale, quella che si colora di espressioni
sopravvissuto di una dinastia di profu- ter si scatenò l'inferno. Vennero fondati rispondere «d'injure raciale» e per difen- lain, il profumo che puzza. ad effetto, tipo ho mangiato come un ca-
mieri in purezza. dei gruppi anche su facebook, come dersi ha ammesso di avere pronunciato Il problema è tuttavia non tanto l'uo- mionista per dirla tutta, oppure ho suda-
I Guerlain, infatti, hanno fondato la Boicotta Guerlain, ed una delle reazioni un'imbecillità: «Ho sentito questo modo mo e la sua espressione reputata così ab- to come un maiale. Qual è il pericolo?
loro maison nel lontano 1828 ed hanno più velenose fu quella di Audrey Pulvar, di dire durante tutta la mia giovinezza - bruciante da chi – come la Pulvar – sem- Con tutto il rispetto per i suini, i turchi, i
sempre fatto profumi e basta. la bellissima giornalista di origine marti- ha detto -. All'epoca era un'espressione bra più legata alla difesa oltranzista di camionisti ed anche i negri, va detto che
Quel giorno di ottobre mica nessuno nicana che si scagliò non soltanto contro corrente. Oggi, purtroppo, non lo è più. una forma tanto più vuota quanto politi- Guerlain ha un torto in più ed è quello di
si aspettava un terremoto da quel dandy Guerlain ma soprattutto contro il silen- Presento le mie scuse». Il pubblico mini- cally correct ad ogni costo. Scagli la pri- non aver portato in aula un dizionario.
a 36 carati, il principe dei nasi. Quando la zio complice dei politici. stero, Alexandre Auber, ha chiesto ma pietra chi di noi non abbia mai pro- La sua si annuncia non tanto come
sua intervistatrice, la morbida Elice Lu- Sabato Le Monde ha dedicato una sa- un'ammenda pari ad euro 7.500,00 eu- nunciato l'espressione incriminata: ho una battaglia sulla razza, ma una guerra
cet, gli domandò quale fosse stato il se- porita spalla alla storia che –nel frattem- ro. Non senza prima sottolineare che il lavorato come un negro, oppure ho fu- sulla lingua e sull'uso che ciascuno di noi
greto di un profumo come Samsara po – è proseguita in Tribunale dove termine negro – come diceva Victor Hu- mato/bestemmiato come un turco. Tut- ne ha fatto e può continuare a farne, sen-
(1989), Jean Paul non ebbe esitazioni: Guerlain, nonostante si sia scusato più go – nasce direttamente da una costola ti noi lo abbiamo fatto almeno una volta za tanti peli.
«Devo dire che per una volta – disse – mi volte ed in ogni modo, ha dovuto com- dei bianchi: dal loro disprezzo. nella vita, eppure non siamo mai stati Che ciò accada chez Sarkozy, l'uomo
sono messo a lavorare come un negro. parire il 9 febbraio, aiutato da un paio di Facile che Monsieur Guerlain venga denunciati. Non è soltanto il personag- più nazionalista del mondo dopo Napo-
Anche se non so se i negri hanno lavora- stampelle e con i suoi leggendari capelli condannato, non tanto a titolo persona- gio capace di far rumore, come Guerlain, leone Bonaparte, è grottesco. Ma questa
to sempre così tanto, ma insomma». La color bianco argento. Le denunce che le, cioè per il fatto che lui sia razzista o ma è anche il maledetto veleno digitale è un'altra storia.
20 Mercoledì 15 febbraio 2012 ATTUALITÀ
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Agrigento, un feto morto


LIBERO DOPO 36 ANNI tra i rifiuti dell’ospedale
Giuseppe Gulotta tra i suoi avvocati La procura di Sciacca sta
lunedì durante la lettura della sen- indagando su un feto morto
tenza, nell’aula del tribunale di ritrovato ieri mattina tra i
Reggio Calabria Ansa rifiuti speciali dell’ospedale
Giovanni Paolo II della cit-
tadina. Il ritrovamento è
::: NINO SUNSERI stato fatto da un addetto alla
raccolta dei rifiuti. Il pro-
QQQ Quanto valgono ventun curatore capo Vincenzo
anni della propria esistenza tra- Pantaleo ha disposto l’au-
scorsi in carcere da innocente? topsia sul corpicino per co-
«Di recente lo Stato ha pagato noscere l’età del feto e le
per una ingiusta detenzione di cause del decesso.
sette anni e mezzo un indenniz-
zo di 4,5 milioni. Nel nostro ca- Maga incassava soldi
so? Faccia un po’ lei i conti». del convivente morto
Parla Baldassare Lauria, difen-
sore di Giuseppe Gulotta, 54 an- Continuava ad incassare la
ni, originario di Alcamo (Trapa- pensione del convivente,
ni). Oggi risiede a Certaldo dove morto da 4 anni, una chi-
nacque Boccaccio e si esprime romante di Capdrise (Ca-
accarezzando le vocalicome i serta), nota come «Maga
toscani. Una rimozione della Anita». La donna, M.A. di 58
tragedia che ha vissuto in Sici- anni, aveva scelto un ufficio
lia? Nel 1976, quando aveva solo postale di un altro Comune,
18 anni, fu accusato di aver uc- Marcianise, per recarsi ad
ciso due carabinieri insieme a incassare l’assegno, allo sco-
paio di complici poi fug- po di non destare sospetti. I
giti in Brasile.
Fu catturato dopo due
Accusato della strage di Alcamo Marina finanzieri l’hanno arrestata
per truffa aggravata ai danni
settimane per la soffiata dello Stato e falso.
di un pentito (poi ucciso
in carcere). Gulotta ven-
ne torturato, come ha ri-
conosciuto la Corte
«In galera 21 anni da innocente Jucker, i giudici dicono no
ai servizi sociali

E ora ho solo voglia di sposarmi»


d’Appello di Reggio Ca- I giudici del tribunale di sor-
labria, dai militari per veglianza di Milano hanno
costringerlo alla confes- rigettato l’istanza di affida-
sione. Sulla base di que- mento in prova ai servizi
sto documento, imme- sociali chiesta da Ruggero
diatamente rirattato, ha
preso l’ergastolo. Fino
Giuseppe Gulotta: non sono mai riuscito a capire, nessuna cifra potrà mai risarcirmi Jucker, condannato a 16 an-
ni di carcere per l’omicidio
alla revisione del proces- della fidanzata. Lo scorso
so e all’assoluzione. nieri. Tutte cose di cui non so Nessuna incertezza, scoramen- Che cosa farà? aprile, meno di 9 anni dopo


Gulotta quanti anni ha trascor- parlare. Ho la quinta elementa- ti. Niente depressione? Per prima cosa mi sposerò con l’uccisione, con 22 coltellate
so in carcere? re e a quell’epoca avevo 18 anni. Ho cercato di resistere. Ho tro- Michela. È nata a Villalba in della giovane 26enne, Juc-
Complessivamente più di ven- Non sono mai riuscito a capire. vato persone molto comprensi- provincia di Caltanissetta, ma ci ker ha ottenuto il primo
tuno. Dal ’76 al ’78 carcerazione Ventun’anni in carcere. Come li ve. I direttori del carcere. Il giu- siamo conosciuti qui a Certaldo permesso premio, con la
preventiva a Trapani. Poi mi so- ha passati? dice di sorveglianza. Ho subito nel 1987. concessione di uscire dal
no trasferito a Certaldo a piede Battendomi per ottenere la re- un’ingiustiza ma ora penso al Villalba, il paese di don Calò Viz- carcere di Bollate per 10
libero in attesa di giudizio. Nel Q Un errore visione del processo . futuro. zini, uno dei grandi boss ore.
’90 la condanna definitiva nel giudiziario Tutta la Sicilia è patria di mafio-
carcere di San Gemignano. Ne- provocato dai si. Michela abita in Toscana da Delitto Meridith Kercher
gli ultimi sei anni avevo ottenu- OMICIDIO REA quando aveva dieci anni. L’ho
carabinieri che, La Procura ricorre
to la semi-libertà. Dal 2010 la incontrata che si era appena se-
condizionale.
Complessivamente un’ingiusti-
nella notte fra il La figlioletta Vittoria parte civile parata con due figli.
E insieme ne avete un altro?
Quella che ha assolto in ap-
pello Raffaele Sollecito e
12 febbraio e il
zia lunga trentasei anni.
13 febbraio 1976 nel processo contro papà Parolisi William. Amanda Knox dall’accusa di
Un errore giudiziario provocato Un nome inglese per due geni- avere ucciso Meredith Ker-
dai carabinieri che, nella notte mi torturarono in TERAMO Tra le parti civili che nell’udienza del 12 marzo dinanzi al tori siciliani? cher è una sentenza segnata
fra il 12 febbraio e il 13 febbraio caserma per gip del tribunale di Teramo si costituiranno nel procedimento Come secondo e terzo nome da «gravi errori logico-giu-
1976 mi torturarono per co- costringermi a contro Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore accusato di aver uc- porta quello di mio padre e di ridici» secondo la procura
stringermi a confessare un de- ciso la moglie Melania, ci sarà anche la piccola Vittoria, la figlioletta mio suocero. Ha ventitre anni e generale di Perugia, «con-
litto mai commesso. confessare un della coppia. Lo ha annunciato il legale della famiglia Rea. La costi- non l’ho visto crescere. Voglio vintissima» della responsa-
Perchè proprio lei? delitto che io in tuzione di parte civile sarà possibile perchè il gip Marina Tommo- recuperare. Ho chiesto ai miei bilità nel delitto dei due ex
Me lo sono chiesto a ogni istan- realtà non ho lini, nella stessa ordinanza che fissa il giudizio, ha contestualmente avvocati di fare da testimoni. fidanzati insieme a Rudy
te di questi trentasei anni. nominato la nonna materna Vittoria Garofalo, curatrice speciale Come si guadagna da vivere? Guede. Per questo i magi-
Risposta?
mai commesso della piccola rimasta orfana della madre. È dalla nonna che arrive- Operaio in un’azienda di pre- strati ne chiedono l’annul-
Non lo so. Ho sentito parlare di GIUSEPPE GULOTTA rà adesso il mandato al legale per indicare come parte civile anche fabbricati per l’edilizia. Da gio- lamento alla Cassazione con
mafia, servizi segreti, Gladio, la piccola. Uguale riconoscimento chiederanno, i genitori di Mela- vane facevo il muratore. È l’uni- un ricorso di un centinaio di
depistaggi da parte dei Carabi- nia, Vittoria e Gennaro Rea, il fratello Michele e lo zio Gennaro. co mestiere che conosco. pagine depositato ieri.
.

La Cassazione sull’omicidio Sandri


Il padre di Gabriele, Piergiorgio Sandri Ansa
«Sparò per uccidere», nove anni a Spaccarotella
::: ROMA Inizialmente, infatti, l’agente della all’autorità giudiziaria. «Affronterò la chiedendosi «Ora come faranno sen-
Polstrada sospeso dal servizio era situazione da uomo», ha detto ad za il loro papà?». Non si aspettava la
QQQ L’uccisione di Gabriele Sandri stato condannato a 6 anni per omi- uno dei suoi legali, l’avvocato Fede- conferma della condanna.
fu omicidio volontario. Lo ha stabi- cidio colposo con colpa cosciente. rico Bagattini a pochi minuti dalla Emozioni opposte, invece, da par-
lito la prima sezione penale della Una tesi non condivisa dalla Cassa- sentenza. Dal canto suo, il legale, te del padre di Gabriele. «Questo ver-
Cassazione nel confermare la sen- zione che si è allineata alle richieste racconta che l’agente della Polstrada detto ha dimostrato che la legge è
tenza d’appello nei confronti del sostituto procuratore generale sta vivendo queste ore «drammatica- uguale per tutti. Personalmente non
dell’agente della Polstrada Luigi Francesco Iacoviello che chiedendo mente. Questione di ore - spiega - e ho alcun desiderio di vendetta ma la
Spaccarotella, condannato a 9 anni 4 di confermare l’aumento di pena nei le porte del carcere per lui si apriran- verità ha avuto difficoltà ad emerge-
mesi di reclusione per l’omicidio vo- confronti di Spaccarotella aveva det- no». In ogni caso il difensore di Spac- re». Così Piergiorgio Sandri ha com-
lontario del tifoso della Lazio Gabrie- to chiaramente che «l’agente non carotella dice chiaramente che «tutte mentato il verdetto che ha confer-
le Sandri. sparò alle gomme quella mattina le decisioni devono essere rispetta- mato la condanna a 9 anni e 4 mesi
In particolare, la prima sezione pe- dell’11 novembre 2007 quando ap- te». Il suo avvocato ha poi detto che il per omicidio volontario dell’agente
nale della Cassazione presieduta da punto morì Gabriele Sandri. La Cas- primo pensiero dell’agente è corso ai della polizia penitenziaria. «In questi
Paolo Bardovagni ha respinto il ri- sazione, dunque, ha sposato in pieno suoi due figli. Spaccarotella ha sapu- anni il sostegno dei cittadini e del
corso della difesa di Spaccarotella la tesi della pubblica accusa che nella to della condanna nella sua abitazio- “popolo di Gabriele” mi ha aiutato
contro la decisione della Corte d’As- requisitoria aveva sottolineato che il ne di Arezzo, insieme con la moglie e ad andare avanti - ha proseguito - Da
sise d’Appello di Firenze del 1 dicem- poliziotto «voleva colpire la macchi- ai due figli, una bimba di 12 anni e domani desidero continuare a dedi-
bre 2010 che aveva aumentato la na e l’ha colpita». un bimbo piccolo. Spaccarotella ha carmi alla famiglia e alla Fondazione
condanna rispetto al primo grado. Luigi Spaccarotella ora si costituirà pianto, e ha guardato i suoi bambini, Sandri».
ATTUALITÀ Mercoledì 15 febbraio 2012 21
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Violenza urbana :::


Intervento
Un suo vigile accusato La Houston morta
per le false illusioni
di omicidio volontario delle pillole dell’elisir

Pisapia? Non pervenuto


::: DON CHINO PEZZOLI
QQQ Leggo su internet: «Ancora nessuna noti-
zia certa sulle cause della morte di Whitney
Houston, trovata senza vita sabato nella vasca
L’agente che ha sparato al sudamericano dovrà pagarsi l’avvocato. da bagno della sua camera al Beverly Hilton
Hotel. Secondo alcune indiscrezioni del sito
Polemica sulla sicurezza ma il sindaco non si pronuncia Tmz, però, dai primi risultati dell’autopsia si
escluderebbe l’annegamento: troppa poca ac-
qua nei polmoni. La causa di morte ipotizzata
::: ALBINA PERRI dal coroner, secondo una fonte vicina alla fa-
MILANO miglia, sarebbe un cocktail letale di Xanax, altri
antidepressivi e alcol. La cantante sarebbe
QQQ Ventisette ore per mettere in morta prima che la testa finisse sott’acqua».
fila quattro parole di circostanza sul- L’uso e l’abuso di psicofarmaci da parte di molti
la morte di Marcelo Valentino Go- è preoccupante. È bene parlarne. Mi accorgo
mez Cortes, clandestino pregiudica- che sono finiti i tempi in cui si lottava per supe-
to cileno. Il sindaco Giuliano Pisapia rare i problemi, la tristezza delle prime rughe,
ha lasciato per un giorno intero la degli acciacchi fisici e delle delusioni affettive.
sua città a cavarsela da sola davanti Oggi per tutto quello che non va, dalla mancan-
all’ultima violenza finita in dramma, za di memoria ai problemi del sesso, c’è pronto
al parco Lambro, periferia est di Mi- il farmaco. Piccolo, lucido, risolutivo farmaco!
lano. Lui aveva altro da sbrigare. La Lo ingoi ed è tutto fatto, non invecchi veloce-
polemica con i giornalisti che non mente, non hai paura, se sei giù di morale, ti tira
verificano le fonti, per esempio; la su, diventi felice e se sei grasso dimagrisci.
bega da pollaio sulla Triennale con Non ci sono più problemi, il paradiso è qui,
l’assessore-rompino Stefano Boeri; in terra, a portata di tutti, basta ingoiare certe
il consiglio comunale sulle nuove, pastiglie. Non sono passati molti anni da quan-
essenziali, dieci moschee. Vuoi met- do alcuni Stati avanzati nelle tecniche farma-
tere. cologiche inventarono pillole per ogni males-
Mentre un vigile inseguiva un’au- sere e benessere. Le nuove pillole promisero
to impazzita e poi sparava, lascian- subito buonumore a poco prezzo e nessuna
do a terra un pregiudicato e in giro il controindicazione. In breve cominciarono a
suo complice armato, Pisapia non è prescriverle per la depressione, l’ansia, le fo-
riuscito a dire né a né ba. Un silenzio pitolava le morti e le risse dell’ultimo bie... Le pillole, piaccia o no, sono l’apripista, i
imbarazzante per lui e per la città. mese, e chi accusava le forze dell’or- .
IL LUOGO DELLA TRAGEDIA pionieri del benessere. Le case farmaceutiche
Alessandro Amigoni, il vigile, ora ha dine di machismo. Lega e Pdl ripete- hanno cercato di sfruttare il mercato con un
sul groppo un morto e un’accusa di vano la tiritera della sicurezza di- Carabinieri e personale sanitario intorno al cadavere di proprio prodotto, ma non solo, hanno gareg-
omicidio volontario: la pallottola è menticata, una serie di mancanze Marcelo Valentino Gomez Cortes, il sudamericano ucciso giato per ottenere pillole per ogni caso. Per la
entrata dalla schiena del cileno ed è che recitano a memoria da mesi, dal vigile urbano Alessandro Amigoni (foto in alto)Ansa tristezza e per l’allegria, ma anche per la me-
uscita dal petto, dicono. Il clandesti- senza peraltro mai uno straccio di ri- moria. Per i problemi sessuali ce ne sono diver-
no stava scappando. I vigili non han- sposta. «C’è sulle strade di Milano se per gli uomini e per le donne. Contro l’invec-
no tutela legale. Dovrà pagarsi l’av- una forte pressione nei confronti chiamento ce ne sono a decine, come pure per
vocato per limitare il disastro. degli uomini e delle donne della Vi- Sel, il partito del sindaco: «I vigili tor- prezzo altissimo come nel caso di dimagrire. L’ultima arrivata, se non ne abbia-
E mentre lui si infilava nel guaio gilanza Urbana», diceva per esem- nino a dirigere il traffico. Disarmate- Nicolò Savarino». Sulla sicurezza, mo persa qualcuna, è quella contro la paura.
della sua vita e il cileno moriva, la cit- pio l’ex vicesindaco Riccardo De Co- li. Non sono sceriffi». Insomma, una zero. L’hanno battezzata “Pillola del diavolo” (sem-
tà si spaccava in due: chi chiedeva di rato, «dovuta al fatto che è venuta a città sgomenta. Alla quale il suo sin- Per Savarino restato a terra giusto pre fantasiose le ditte farmaceutiche) perché li-
disarmare la polizia locale, toglien- mancare quella rete di sicurezza daco, dopo ventisette ore, ha saputo un mese fa, il sindaco si era speso. bera, non solo dalla paura, ma anche da rimor-
dole l’ultimo straccio di difesa nella smantellata dalla Giunta Rosso- dire solo questo: «Quanto accaduto Aveva gridato che giustizia sarebbe si e coscienza morale. Un impiego, ovviamen-
giungla cittadina, chi pregava di ave- Arancione, che, dopo aver rispedito ieri in via Orbetello mi ha colpito stata fatta, s’era offerto di difendere te, potrebbe essere militare. Grazie a questa
re maggiore sicurezza, addestrando a casa 430 militari più una settantina profondamente. Ripongo la massi- in tribunale la famiglia, era corso sul pastiglia si avrebbero poliziotti, carabinieri,
meglio i vigili, rimettendo i carabi- tra poliziotti e carabinieri, si lamenta ma fiducia nella magistratura che posto immediatamente. Oggi è di- militari temerari e senza scrupoli. Si tratta di
nieri e la polizia al loro posto sulle oggi dei tagli alle Forze dell’Ordine. dovrà accertare la reale dinamica stratto, o non se la sente. Lascia a Mi- un’evoluzione delle anfetamine che i marines
strade, richiamando l’esercito. Chi Dimostrano di avere la memoria dei fatti, con l’auspicio che questo lano un comunicato freddo e senza si calavano in Vietnam, e ora altrove…
su Facebook scriveva ad Alessandro corta proprio su queste pattuglie possa avvenire in tempi ragionevol- risposte. A dare una mano al vigile, Ma c’è chi dice che la stessa pillola curerebbe
Amigoni «coraggio, hai fatto il tuo miste tra Polizia, Carabinieri e Mili- mente brevi. Credo che attendere restano gli amici su internet: «Tutta gli stati d’ansia, le paure post-traumatiche e le
dovere, siamo con te», e chi lo accu- tari ora rifiutate e mandate a Milano l’esito delle indagini sia nell’interes- la mia solidarietà, e quella di tanti crisi di panico. A non convincere, però, non è
sava di essere un aspirante rambo, nel 2009 dal Ministro della Difesa La se di tutti, delle persone coinvolte, colleghi che non hanno avuto la for- tanto il potere taumaturgico dell’ultima pillola
perché un giorno è andato con gli Russa proprio per quella rete di sicu- dei familiari della vittima e dell’inte- tuna di conoscerti ma che sanno, sul mercato o quella in arrivo, quanto la filoso-
amici a giocare a softair e si è fatto fa- rezza che, come si vede oggi, è fon- ro Corpo di Polizia Locale che svolge che ciascuno di noi, nella condizio- fia in atto. I difetti si cancellano, le ansie si di-
re una foto col sorriso e con un fucile damentale contro i reati predatori un lavoro prezioso per la sicurezza ne in cui ti sei trovato, avrebbe fatto, struggono a suon di pastiglie. L’uomo non vuol
di plastica sotto il braccio. Chi rica- che allora diminuirono del 40%». E dei milanesi, anche pagando un suo malgrado, la stessa cosa...». più far fatica, non vuole soffrire, lottare. Il suo
benessere interiore è affidato alle ricerche chi-
miche, farmacologiche. L’idea che una pillola
Il comandante resta ai domiciliari Chiesto l’intervento della Polverini possa risolvere tutti i suoi problemi gli dà tanta
sicurezza. Risolvere i problemi è una questione
Naufragio Costa, non saranno usate Pazienti curati per terra al SanCamillo tecnica o meglio una alterazione neuronale.
L’uomo così ha costruito il suo successo e la sua
le intercettazioni di Capitan Schettino La Procura pronta ad aprire un’inchiesta storia nella lotta alla sofferenza, alla noia,
all’inezia, alle passività conseguendo sogni e
::: FIRENZE sempre il tribunale del riesame. Se- ::: ROMA ferimento al diritto alla tutela della sa- ideali importanti. La nostra mente ha una ca-
condo il riesame quelle intercettazioni lute e al diritto a svolgere in modo di- ratteristica fondamentale, la plasticità che ci
QQQ Il Tribunale del Riesame di Fi- «furono autorizzate in carenza di pre- QQQ La procura di Roma potrebbe gnitoso la propria professione, siamo permette di adattarsi alle condizioni difficili in-
renze, nel respingere il ricorso della supposti di legge in quanto non con- aprire un fascicolo sullo stato di preca- al limite della costituzionalità. Pertan- terne ed esterne. Non ha bisogno di alterazioni,
Procura di Grosseto che chiedeva il ri- sentite per reati colposi». Francesco rietà in cui versa il pronto soccorso to, ai fini dell’attività della Commissio- di “inquinamenti” chimici. L’idea che tutto si
torno in carcere del comandante della Schettino fu intercettato nella caser- dell’ospedale San Camillo soprattutto ne parlamentare d’inchiesta, che sta possa risolvere grazie agli psicofarmaci è scon-
Costa Concordia, Francesco Schetti- ma dei carabinieri di Orbetello il 14 dopo le recenti segnalazioni di medici seguendo il Piano di rientro sanitario certante, deludente, in quanto si riduce la
no, ha «ribadito l’insussistenza del pe- gennaio, il giorno dopo il naufragio e pazienti. In particolare è il procura- della Regione Lazio e il Piano di riordi- mente a un oggetto di manipolazione.
ricolo di fuga, esigenza cautelare sulla davanti all’Isola del Giglio. Tra le con- tore vicario della Capitale, Giancarlo no ospedaliero ad esso collegato, chie- Così pure è impensabile ritenere che con
quale larga parte dell’appello della versazioni ascoltate, molte delle quali Capaldo, che sta esaminando la situa- deremo alla presidente Polverini di ri- qualche scatoletta di pastiglie potremo essere
Procura era fondato». Lo scrive l’avvo- al telefonino cellulare, ce ne furono al- zione del nosocomio. Da giorni, i me- ferire in merito alla situazione in cui tutti belli, giovani, prestanti e soprattutto felici.
cato difensore di Francesco Schettino, cune in cui Schettino diceva di voler dici dell’ospedale sono in stato di agi- verserebbe il reparto d’emergenza di Ci dispiace che Whitney Houston una cantante
Bruno Leporatti, dando comunicazio- cambiare vita e di non voler più co- tazione, segnalando come malati ven- unodegli ospedalipiùgrandi dellaRe- conosciuta e stimata finisca la sua vita in una
ne delle motivazioni della sentenza del mandare una nave. La procura ha ba- gono curati su materassi posizionati gione». A dirlo il Presidente della Com- vasca da bagno “avvelenata” da un mix di psi-
Tribunale distrettuale del Riesame di sato anche su queste frasi la possibilità direttamente per terra e che le stanze missione parlamentare d’inchiesta cofarmaci e alcol. Credo però che si debba met-
Firenze, depositate ieri. Inoltre le in- di un pericolo di fuga, ma il tribunale sono sovraffollate da pazienti in barel- sugli errori in campo sanitario e i disa- tere in discussione una cultura che esclude dal-
tercettazioni ambientali di Schettino, del riesame non nè ha rilevato la fon- la. «Da quanto denunciato sulla stam- vanzi sanitari regionali, Leoluca Or- la nostra vita i limiti, la sofferenza, l’insuccesso.
nella caserma dei carabinieri di Orbe- datezza, sottolineando invece l’illegit- pa la situazione del San Camillo è oltre lando, che ha disposto l’invio di una E sopratutto quel decadimento fisico e psichi-
tello non sono utilizzabili: lo scrive timità di queste intercettazioni. il limite della decenza. Se facciamo ri- lettera al governatore del Lazio. co che regala a tutti lo scorrere degli anni.
22 Mercoledì 15 febbraio 2012 ATTUALITÀ
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

All’ombra del potere .


ANIMALI ::: di DANIELA MASTROMATTEI
FAMOSI Stile & stiletto
GATTI CONSIGLIERI Da sinistra alcune
delle tele ad olio del-
la mostra dell’artista
Franco Bruna: il
A New York sfila Jacobs
e Milano si prepara
Da Lincoln, a Churchill, a Bush gatto di Colette,
quello di Proust, del-
lo scrittore Mario

Dietro ogni grande uomo c’è un felino Soldati e di Jorge


Luis Borges
QQQ A New York sfila la rivincita dello stile ita-
liano, titolavano i giornali ieri. «Avete vinto», ha
risposto così Diane Von Furstenberg alla do-
manda se il Cfda (la Camera della moda ameri-
::: DANIELA MASTROMATTEI vernissage della mostra di Franco Bruna: 15 opere lidge, presidente dal 1923 al 1929, aveva quattro gatti, cana di cui la signora è presidente) ha rinuncia-
dell’acquafortista dove il felino è la pantera di He- Blackie, Tiger, Blaze e Timmie, tutti con collari con su to alla malsana idea di ritardare l’inizio delle sfi-
QQQ È il 22 settembre 1872. Un uomo è curvo sul ta- mingway o il gatto alpino di Quintino Sella; il marina- scritto: «Casa Bianca». Una volta Tiger , il preferito di late newyorkesi dal prossimo settembre provo-
volo davanti a un foglio bianco, accarezza il suo gatto ro di Susanna Agnelli o il gatto sornione che gioca a Coolidge si smarrì. Dopo appelli disperati alla radio cando una riduzione del calendario milanese a
tigrato accoccolato sul bordo della scrivania che lo scopa con Mario Soldati in un’osteria delle Langhe. fu ritrovato al Lincoln Memorial accanto alla grande sole quattro giornate. Pericolo scampato, per il
guarda con gli occhi quasi fosforescenti. Dopo il rapi- Quest’anno gli incontri ruotano attorno alla singo- statua del sedicesimo presidente degli Stati Uniti. Lui momento.
do ma intenso scambio di sguardi l’uomo prende la lare relazione tra i potenti e i gatti. Come dire, dietro lo sapeva quanto quel presidente fosse gattofilo. Intanto a New York ieri Marc Jacobs, stilista
penna e comincia a scrivere: «La schiavitù o altra for- ogni grande uomo c’è un grande gatto. Molti sono i George W. Bush, nel trasloco dal Texas alla Casa americano, in linea con una delle tendenze che
ma di costrizione personale non potranno essere politici che devono tutto ai loro adorati Bianca, portò con sé i suoi amatissimi gatti Ernie e In- caratterizzano la settimana della moda Usa, ha
ammesse negli Stati Uniti, se non consiglieri a quattro zampe. Tra i Presi- dia: «La prima cosa che faccio ogni mattina? Do da ambientato il suo show
come punizione di un reato per denti francesi basta citare Henry Poin- mangiare ai miei gatti», diceva sempre. Come di- all’interno di un edificio
il quale l’imputato sia stato di- caré che disse del suo gatto siamese menticare Socks di Clinton di cui si sono riempiti i militare storico. Sulla pas-
chiarato colpevole con la dovuta GriGri che era «intelligente come nes- giornali per anni. Oltre a quelli dei presidenti ci fu an- serella una foresta mistica
procedura. Il Congresso ha facol- sun uomo». Léon Blum si circondava che il gatto del Duce. In Italia ricordiamo il Tobia di dentro la quale, come una
tà di porre in essere la legislazione di siamesi. Charles De Gaulle andava Mussolini che lo amava tanto da far collocare un suo vecchia favola, i perso-
opportuna per dare esecuzione a pazzo per il suo Aramis, un Certosi- grande ritratto a palazzo Venezia nella sala del Map- naggi indossano larghi
questo articolo». Poi si volge al mi- no. Philippe Pètain si portò in esilio a pamondo. Si può obiettare che Tobia non lo aveva cappelli piumati mentre
cio: «Che ne dici Tabby? Tu che co- Sigmaringen i suoi Miquet e Mi- consigliato per il meglio, ma probabilmente anche ai piedi si vedono scarpe
me gatto ami la libertà, non potrai quette che lo circondarono di affet- lui non aveva voluto inimicarsi uno come Hitler. con vistose fibbie. L’at-
che essere d’accordo». Gli risponde to fino alla fine. Miquette vegliò il Altro luogo del potere caro ai felini: la casa al nu- mosfera richiama l’epoca
un dolce suono di fusa. Quell’uomo si suo ultimo sospiro. Prima di spi- mero 10 di Downing Street a Londra. È il mese di vittoriana con i suoi ricchi
chiamava Abramo Lincoln e da quel rare Pétain aprì gli occhi e mor- maggio del 1940. Un uomo dalla faccia di bulldog se- abiti da cocktail che non
giorno la Storia dei Diritti Umani morò il suo nome. duto alla scrivania mastica nervosamente un sigaro. passano inosservati (nella
avrebbe preso un nuovo corso. Tra i Presidenti americani il Accarezza un grosso gatto grigio che gli è vicino. So- foto, la prima dall’alto).
Molti gatti sono stati consiglieri dei primo ad aprire la Casa Bianca spira, e riprende a scrivere: «Il Parlamento approva la Donna Karan invece ha
Grandi della Terra, come racconta Mari- ai felini fu George Washington formazione di un governo che rappresenta l’unità e reso omaggio con “I am
na Alberghini nel suo libro “Gatti di pote- (primo dei presidenti) che per i suoi nu- l’inflessibile determinazione della nazione di prose- Every Woman” a Whitney
re” (edizione Mursia, 11 euro; nella foto) merosi mici costruì personalmente una gattaiola che guirela guerra con la Germaniafino a una conclusio- Houston. La voce incon-
che sarà presentato venerdì alle 18, presso la libreria conduceva direttamente dal suo studio al giardino, e ne vittoriosa...». Si rivolge al gatto. Nelson, cosa ne fondibile e indimentica-
Mursia di Milano (via Galvani, 24) nel corso della ras- che si può vedere ancora oggi. Tom Kitten di John F. pensi? Il gatto si sdraia sul documento. Il patto con la bile della cantante di colo-
segna «felinamente letteraria», “Tutti matti per i gat- Kennedy quando morì ebbe il suo necrologio sui più Storia è siglato. Quell’uomo si chiamava Winston re ha chiuso la sfilata della
ti”in occasione della festa del gatto che dal 1990 si ce- importanti giornali americani: «Contrariamente agli Churchill, dobbiamo anche a lui e a Nelson, se non stilista newyorkese che ha
lebra il 17 febbraio. Cinque giorni a base di libri, scrit- uomini nella sua posizione, lui non ha scritto le sue siamo diventati tutti nazisti. Il suo gatto gli aveva tra- presentato una donna forte, sensuale, sedu-
tori, letture in onore della tigre in miniatura (nelle ca- memorie, e non ha cercato di profittare del suo sog- smesso quello che lui ripeterà sempre: «Chi vive nella cente, intelligente e sofisticata. Donna Karan
se italiane vivono otto milioni di gatti, quasi un milio- giorno alla Casa Bianca, benché avesse la priorità su libertà ha un buon motivo per vivere, combattere, e mette assieme due anime apparentemente
ne nella sola Lombardia). Non mancherà neppure il numerosi segreti ufficiali». Ispirati da lui. Calvin Coo- morire». contrapposte, la femminilità e la mascolinità, la
forza e la vulnerabilità, l’essere sensuale e l’es-
sere materna. Lo show della Karan vive un mo-
Superstizioni mento urbano con abiti comodi e pratici e
quindi mantelle stile andino in plaid e pantalo-
Monti: ho paura dei gatti neri, se mi attraversano la strada mi blocco ni elasticizzati per chi cavalca il ritmo della città.
Il momento successivo si è impregnato di
un’atmosfera alla Cotton Club con una donna
::: GIAMPIERO DE CHIARA una rassegna internazionale. O sorprende questa suo lato scara- incontra per strada uno di quei fe- che seduce e sembra quasi una figura irrag-
anche un famoso atleta pieno di mantico. Chi l’avrebbe mai detto lini di colore scuro che tanto fan- giungibile. È sofisticata nei tailleur aderenti ri-
QQQ «Vuole sapere una cosa ve- riti scaramantici prima di affron- che il premier che ha fatto della no ammattire molti italiani. La ri- proposti in tutti i loro aspetti, sia pantalone che
ramente ridicola sul mio conto? tare una sfida. Ce ne sarebbero sobrietà uno stile politico, che sposta è lontana anni luce dallo gonna mentre gli abiti dagli spacchi vertiginosi
Ho paura dei gatti neri che attra- tanti altri di personaggi che si pos- sembra non esternare mai le sue stile di uno nato a Varese, come lo avvolgono il corpo fino a diventare una seconda
versano la strada. Specie se pro- sono accostare a quelle frasi (qual- emozioni, potesse invece avere un è Monti, e laureatosi alla Bocconi: pelle (nella foto, la seconda dall’alto).
vengono da sinistra. Non me ne che politico, un imprenditore piccolo punto debole: il timore del «Mi fermo e aspetto che qualcu- E Milano si prepara ad accogliere, dal 22 al 28
chieda la ragione, ma è così». Chi multimilionario), ma non verreb- gatto nero. Il premier, tra l’altro, no, passando prima di me, si febbraio, la settimana della moda (137 collezio-
ha potuto pronunciare queste pa- be mai in mente la figura di Mario aggiunge un piccolo particolare prenda il carico di irrazionale sfor- ni). La Camera Nazionale della Moda Italiana,
role in una intervista di qualche Monti, l’attuale premier. che rende ancora più reale la sua tuna di quel povero gatto». Ma che ieri ha presentato il calendario di eventi,
tempo fa all’Espresso? Tra i primi È stato proprio lui, invece, ad avversione per questo tipo di «di- forse queste frasi possono anche conferma il prestigioso Palazzo Giureconsulti,
personaggi che vengono in mente aver rivelato questa sua piccola savventura»: la provenienza da si- essere una smentita a quelle con- in via dei Mercanti, come sede e cuore pulsante
forse un attore ansioso della pri- debolezza alla giornalista Stefania nistra del «terribile» felino. venzioni che vedono spesso asso- della manifestazione. Un nastro rosa brillante
ma teatrale, o un regista di cinema Rossini. Abituati alla figura, a que- La stessa giornalista, infatti, si ciare questi tipi di leggende a per- sulla pavimentazione sarà il sentiero da seguire
in fremente attesa che la sua pel- sto punto forse un po’ stereotipa- chiede che cosa potrebbe succe- sonaggi più pittoreschi e più «cal- per muoversi tra le sedi delle sfilate: Castello
licola sia vista ad un festival o ad ta, di freddo e grigio tecnocrate, dere allora quando SuperMario di» del freddo (?) Monti. Sforzesco, Palazzo Clerici e il Circolo Filologico.
Borsa Milano-FTSE Mib Borsa Londra-FTSE 100 Borsa Parigi-CAC 40 Petrolio - al barile Euro/Dollaro
Gli indici 16.445,91
-0,10% -0,26% -0,08% -0,64%
+0,47% 5.899,87 3.375,64 117,3 $ 1,3169

Risiko in Borsa

Arpe e Palladio scalano Fonsai


La Sator conquista il 3% della compagnia mentre la finanziaria del Nord-Est sale al 5%. Così Ligresti
torna in pista: vuole Enrico Bondi al comando. E a Siena la Fondazione vende a Equinox il 15% di Mps
:::
Intervento
La stagione dei dividendi
salvata da energia, utility e tlc
::: BRUNO VILLOIS
QQQ I mercati finanziari, dopo super affare oltre a dare mano
un eccellente gennaio, sono libera per eventuali cessioni mi-
cauti, un pochino su e un pochi- noritarie.
no giù. A breve partirà la stagio- Sono gli azionisti di minoran-
ne dei cda per i progetti di bilan- za che subiscono la beffa, nei
cio, poi il rally, speriamo, la sta- casi migliori gli viene ricono-
gione dello stacco dei dividendi, sciuto un premio del 15/20% sul
gli azionisti dovrebbero ricevere prezzo medio del titolo dell’ulti-
una quindicina di miliardi. mo periodo, un recupero, nella
Energia, telecomunicazioni e maggioranza dei casi, a fronte di
public utility guideranno la una perdita sovente superiore
truppa che quest’anno darà al 40%, totalmente inadeguato.
qualche soddisfazione in più Le due crisi degli ultimi 4 anni
agli azionisti di molte delle quo- rappresentano per le borse un
tate. Eni ed Enel, regine incon- grattacapo di quasi irrisolvibile
trastate del listino nostrano, soluzione, da una parte i listini
::: NINO SUNSERI Ora vede nuove prospettive. Bondi con il compito di gestire direttamente azionista con il manterranno le promesse e di- anticipano crisi e riprese e quin-
Chiaramente il suo cuore batte la società e trattare con Medio- 4%). Limitare l’avanzata di Uni- stribuiranno come lo scorso an- di, in previsione del rilancio
QQQ Ormai è ufficiale. Attorno per i nuovi arrivati. Tanto da far banca. Sempre in base a questo pol impedirebbe la nascita di no, un po’ meno bene farà A2A, dell’economia nel 2013, do-
a Fonsai si sta formando una ipotizzare un ruolo di regia die- scenario il finale di partita sa- un secondo grande gruppo as- buone Hera ed Iride, poche le vrebbero averne giovamento,
cordata alternativa rispetto a tro l’arrivo di Sator e Palladio. Si rebbe uno spezzatino di Fon- sicurativo in Italia. E non im- sorprese positive e tutte da titoli dall’altra hanno nei fondamen-
Unipol. Ieri sera la Sator di Mat- parla anche di una rivoluzione diaria che assegnerebbe a Uni- porta se, nel perseguire questo a bassa capitalizzazione. tali delle aziende (debito, porta-
teo Arpe ha ufficializzato il pos- ai vertici della compagnia. Fuo- pol solo alcune province. Il re- disegno, ci sarebbe una frattura Capitolo a parte meritano le foglio, capitale proprio) ele-
sesso del 3%. Contemporanea- ri gli uomini vicini a Unicredit sto a Ligresti e ai suoi nuovi fra Generali e Mediobanca. Da banche, Unicredit, nonostante menti fondamentali per far ri-
mente Palladio Finanziaria è come Erbetta e Peluso. Al loro amici. Un disegno assai gradito parte della compagnia triestina il cospicuo aumento di capitale, salire la china ai titoli. Peccato
salita al 5%. Le due finanziarie posto potrebbe tornare Enrico a Generali (di cui Palladio è in- un gesto di autonomia nei con- non remunererà i soci, distri- che il primo caso sia virtuale e
hanno siglato un patto di con- fronti dell’azionista. Non il pri- buiranno invece Intesa e Ubi, molto vincolato ai rischi default
sultazione per la ricapitalizza- mo ma certamente significati- altamente improbabile che lo di molti Paesi, tra cui il nostro,
zione della compagnia. Il titolo LA GESTIONE RESTA AI ROSSIGNOLO vo. Un altro passaggio del brac- facciano Mps, Popolare Italiana nel secondo caso i fondamenta-
in Borsa ha vissuto una giornata cio di ferro fra Giovanni Perissi- e Milano, d’altronde l’Eba euro- li, a parte pochi grandi, non so-
sull’ottovolante. Cadute e im-
pennate. Alla fine è rimasto un La De Tomaso passa ai cinesi notto e Alberto Nagel. In ogni
caso un confronto silenzioso.
pea si esprimerà domani sui li-
miti di coefficienti di rischio e
no certo ottimistici.
I risparmiatori già provati da
vantaggio del 2,5% a 1,6 euro. È Ieri Perissinotto ha sottolineato quindi dei mezzi propri che le tutte le delusioni fin qui avute
passato di mano un altro 7%. Accordo raggiunto tra De Tomaso e Car Luxury Investment, so- la sua estraneità alle scelte di banche debbono disporre per per ogni tipo di investimento,
I nuovi arrivati non sono cer- cietà italiana del gruppo cinese Hotyork Investment Group che Palladio. Resta la sensazione di poter concedere credito e su non sanno più a quale santo ri-
to graditi a Mediobanca (regista entrerà con una quota di maggioranza nel capitale dell’azienda grandi novità in arrivo. Non di- quali basi potranno farlo. Fino volgersi. In borsa le cedole han-
dell’operazione Unipol) e nem- torinese. Non è una società industriale, ma una cordata di inve- versamente da quanto accade a al 2008 le banche erano, insie- no parzialmente attutito gli sci-
meno a Unicredit azionista con stitori finanziari che hanno già esperienza nel settore dell’auto Siena. La Fondazione ha cedu- me agli energetici, i campioni voloni, purtroppo la strada che
il 7% di Fonsai. Sorride, invece, anche dal punto di vista manageriale. La famiglia Rossignolo to le armi. Venderà il 15% al delle cedole, i valori i borsa era- porta a farli sorridere è ancora
Salvatore Ligresti. L’ingegnere manterrà la gestione operativa dell’azienda. «Crediamo nel pia- fondo Equinox scendendo al no al top e garantivano agli azio- assi lunga e costellata di spine e
siciliano dalla competizione no finanziario presentato dalla famiglia Rossignolo - spiega il 35%. Considerando i rapporti nisti “dividend yield”da leccarsi salite da capogiro. Importante è
per la conquista del suo impero presidente Qiu Kunjian attraverso il suo legale - e intendiamo che ci sono fra il fondo e Intesa i baffi, in tre anni i valori sono avere chiara la situazione e, sen-
ha solo da guadagnare. Quindi- sviluppare la produzione negli stabilimenti esistenti in Italia, ga- è facile immaginare grandi no- crollati tra il 60 el’80% e i pochi za abbandonare la borsa e din-
ci giorni fa sembrava spacciato. rantendo il mantenimento di tutti i posti di lavoro attuali». vità anche su questo fronte. dividendi sono chiaramente torni, puntare sulla competen-
proporzionali ai prezzi di borsa. za di esperti per rischiare il me-
Il capitolo delle dismissioni no possibile e ogni tanto poter
La Direzione del lavoro di Bergamo di alcuni tra i titoli a media capi-
talizzazione alimenta preoccu-
sorridere. Alcuni grandi player
come Enel ed Eni hanno collo-

L’Inps accusa Ryanair: evasi contributi per 12 milioni pazioni, i rumors annunciano
prossimi abbandoni. Dopo le
cato titoli obbligazionari al alto
rendimento e limitato rischio,
vertiginose cadute dell’ultimo con impegno a corrispondere
::: LUCA BASSI landese è molto più bassa di quella del Belpae- fruiscono delle prestazioni sanitarie. In prati- triennio in molti casi si è arrivati gli interessi fino a fine periodo e
se. Per questo gli ispettori del lavoro italiani ca, godono di servizi pubblici che non pagano. a prezzi inferiori a quelli della restituire l’intero capitale. En-
QQQ Non solo biglietti aerei a prezzi stracciati chiedono all’Inps di esigere formalmente 11 Gli accertamenti sono nati dopo le segnalazio- quotazione avvenuta 15/20 an- trambe le aziende sono sotto
e splendidi calendari con le bellissime hostess, milioni e 860mila euro al gigante del low cost. ni di Cisl e Anpav (assistenti di volo) che lamen- ni fa, il malloppo incassato allo- controllo italiano e hanno fon-
ci sarebbe anche qualche piccolo neo nella sto- Ma ecco l’anomalia, spiegata nel dettaglio, tavano alterazioni della concorrenza per la ra è servito in parte a ripianare damentali e presenza interna-
ria della grande compagnia irlandese Ryanair: stando al verbale fresco di notifica: mentre le presenza di regimi contributivi diversi fra le indebitamenti e soprattutto a zionale di prima grandezza,
la Direzione provinciale del lavoro di Bergamo, altre compagnie aeree estere che hanno una compagnie. Tanto che 12 avevano chiuso la- versare cospicua liquidità nelle possono essere un buon rifugio
infatti, contesta alla società di aver evaso con- postazione italiana assumono dipendenti se- sciando per strada 4.000 persone. casse dei soci proprietari a cui si per piccoli investitori. Un certo
tributi per quasi 12 milioni di euro in quanto ha condo regole italiane (come fatto, ad esempio, Dalla compagnia aerea, che proprio ieri ha è aggiunto il dividendo, media- numero di aziende, di media
assunto i propri dipendenti (che lavorano re- da Lufthansa Italia e Air France Italia), Ryanair festeggiato i primi dieci anni di matrimonio mente vicino al 5% del prezzo capitalizzazione e leader di nic-
golarmente in Lombardia) a Dublino, anziché fa firmare i contratti a Dublino dove la tassazio- con lo scalo di Orio al Serio con tanto di torta ta- del periodo. Delistare il titolo e chia a livello internazionale, so-
in Italia, usufruendo comunque del servizio sa- ne per stipendi fino a 32mila euro è inferiore al gliatadavantiagiornalisti efotografi,fannosa- ripossedere l’intero pacchetto no altrettante occasioni da se-
nitario nazionale. Uno stratagemma che per- 10% (da noi sfiora il 70). Di fatto, però, i dipen- pere di non voler commentare la vicenda, ag- societario, evitando così costi, guire e in cui investire. Impor-
metterebbe così a Ryanair di risparmiare una denti Ryanair, pur essendo lavoratori di diritto giungendo però che «gli avvocati di Ryanair so- trasparenze e regole che la quo- tante essere cauti ma fiduciosi,
discreta quantità di soldi dato che la fiscalità ir- irlandese, lavorano in Italia, dove vivono e usu- no già al lavoro per risolvere la questione». tazione impone, diventa così un nonostante tutto.
24 Mercoledì 15 febbraio 2012

Mercato Azionario
AZIONI PREZZO VAR% PREZZO MINIMO MASSIMO VAR% PR.UF. DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE AZIONI PREZZO VAR% PREZZO MINIMO MASSIMO VAR% PR.UF. DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE AZIONI PREZZO VAR% PREZZO MINIMO MASSIMO VAR% PR.UF. DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE
RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO 2010/2011 2010/2011 DAL 30/12/10 DATA (MLN/EURO) RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO 2010/2011 2010/2011 DAL 30/12/10 DATA (MLN/EURO) RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO 2010/2011 2010/2011 DAL 30/12/10 DATA (MLN/EURO)

A EDISON RSP 0,803 -0,86 0,8082 0,78 0,829 -0,5 12/04/10 88,8 O
ACEA 5,235 0,58 5,1787 4,288 5,26 7,1 19/12/11 1.114,9 EEMS 0,727 -9,13 0,7493 0,5585 0,8 16,51 31,7 OLIDATA 0,318 - 0,3262 0,2722 0,335 10,03 10/05/04 10,8
ACEGAS-APS 3,556 -0,11 3,5365 3,294 3,75 8,48 11/07/11 195,5 EI TOWERS 18,15 -0,44 18,3487 15,46 19,64 -3,46 513 P
ACOTEL GROUP 30,62 3,73 31,0325 17 30,62 57,03 26/05/03 127,7 EL EN 11,7 4,46 11,5344 9,93 12 17 23/05/11 56,4 PANARIAGROUP 1,13 0,27 1,1329 0,933 1,178 15,78 11/05/09 51,3
ACQUE POTABILI 0,77 -0,19 0,7695 0,64 0,8 7,69 02/05/06 27,7 ELICA 0,9785 -4,07 1,0088 0,691 1,02 26,01 23/05/11 62
ACSM 0,6975 0,29 0,7036 0,619 0,711 7,23 04/07/11 53,4 EMAK 0,601 -0,25 0,5902 0,49 0,64 22,4 06/06/11 98,5 PARMALAT 1,695 6,34 1,6787 1,332 1,695 27,44 18/04/11 2.975,5
AEDES 0,0879 1,15 0,0867 0,0554 0,0879 43,86 07/05/07 64,1 ENEL 3,308 0,67 3,2967 3,042 3,308 5,22 21/11/11 31.106,3 PARMALAT 2015 W 0,69 15 0,6597 0,3271 0,69 104,14 18/04/11 2.975,5
AEDES 09-2014 W 0,0136 0,74 0,0133 0,0065 0,014 52,81 07/05/07 64,1 ENEL GREEN POWER 1,517 0,73 1,5111 1,506 1,657 -6,01 23/05/11 7.585 PHILIPS 15,49 -2,7 15,49 14,31 16,49 -4,44 04/04/11 15.062,7
AEFFE 0,69 -0,86 0,7152 0,568 0,699 17,45 18/05/09 74,1 ENERVIT 1,932 2,77 1,917 1,82 1,98 1,68 23/05/11 34,4 PIAGGIO 1,957 0,72 1,9699 1,77 2,12 7,65 16/05/11 727,6
AEGON 3,786 -3,71 3,8392 3,074 3,932 20,8 25/04/08 597,5 ENGINEERING 22,97 -0,13 23,1941 22,11 23 3,61 13/06/11 287,1 PIERREL 1,208 -6,14 1,2126 0,6985 1,43 34,22 19,8
AEROPORTO DI FIRENZE 9,335 -0,64 9,3367 8,45 10 -6,56 09/05/11 84,3 ENI 17,38 0,52 17,3228 16,2 17,38 8,56 19/09/11 69.613,1 PIERREL 08-12 W 0,054 -34,15 0,0623 0,036 0,085 -5,26 19,8
AGEAS 1,666 -3,14 1,6958 1,201 1,73 39,18 02/05/08 3.917,9 E.ON 16,3 -0,67 16,4015 15,79 17,55 1,18 07/05/09 32.616,3 PININFARINA 3,12 -1,64 3,1323 3,036 3,41 -2,5 23/05/05 94,1
AHOLD KON 10,64 - 10,64 9,65 10,64 10,26 26/04/11 1.268,2 ERG 8,395 -0,77 8,4053 8,16 8,81 -4,38 23/05/11 1.261,9 PIQUADRO 1,586 0,13 1,6042 1,226 1,75 2,85 25/07/11 79,3
AICON 0,122 - 0,122 0,122 0,122 - 13,3 ERGYCAPIT 16 W 0,109 -6,84 0,11 0,0602 0,117 14,74 23/05/11 1.261,9
ALCATEL-LUCENT 1,748 6,13 1,7215 1,228 1,748 44,46 04/06/07 4.051 ERGYCAPITAL 0,2825 -5,83 0,2882 0,1875 0,3 4,09 26,8 PIRELLI E C. 7,625 0,13 7,6203 6,59 7,625 17,22 23/05/11 3.627,5
ALERION 3,99 -1,72 4,0302 3,858 4,29 -3,39 18/04/11 175,6 ESPRESSO 1,092 -0,18 1,1003 0,977 1,142 0,28 23/05/11 448 PIRELLI E C. RSP 4,998 0,16 4,9843 4,362 4,998 13,08 23/05/11 61,2
ALLIANZ 87,3 -0,46 87,5252 72,3 89,35 18,94 05/05/11 39.625,5 ESPRINET 3,99 -4,77 4,0325 2,708 4,402 52,41 02/05/11 209,1 POLIGRAFICA S.FAUSTINO 4,95 2,27 4,8516 4 4,998 23,94 08/05/00 5,9
AMBROMOBIL 14 W - - - - - - 05/05/11 39.625,5 EUROTECH 1,375 0,22 1,3777 1,167 1,463 4,96 48,8 POLIGRAFICI EDITORIALE 0,318 -1,24 0,3176 0,28 0,322 4,16 21/05/07 42
AMPLIFON 3,584 0,62 3,5549 3,096 3,604 9,54 09/05/11 794,9 EXOR 18,55 0,27 18,5647 15,27 18,85 19,29 23/05/11 2.972,8 POLTRONA FRAU 0,958 -0,73 0,9497 0,855 0,965 9,3 26/05/08 134,4
ANSALDO STS 7,195 0,7 7,1764 7,145 7,65 -2,18 23/05/11 1.007,3 EXOR PRV 16,3 -0,49 16,3082 14,14 16,68 15,93 23/05/11 1.251,9 PPR 126,1 - 126,1 111,9 126,1 11,99 21/05/10 15.958,6
ANTICHI PELLETTIERI 0,2098 -8,78 0,2069 0,149 0,23 3,71 26/05/08 9,5 EXOR RSP 15,21 0,2 15,2941 13,15 15,57 17,82 23/05/11 139,5 PRAMAC 0,811 -6,78 0,842 0,714 0,87 -0,25 30/06/08 24,7
APULIA PRONTOP 0,2995 -0,07 0,2995 0,2952 0,2997 1,25 27/04/09 70,7 EXPRIVIA 0,748 3,39 0,7532 0,641 0,748 13,16 02/05/11 38,8 PRELIOS 0,1056 -1,31 0,1056 0,0705 0,1218 28,16 21/04/08 88,8
APULIA PRONTOPRESTITO OPA 0,3 - 0,3 0,3 0,3 - 13,4 F PREMAFIN 0,2714 -4,1 0,279 0,2 0,339 93,86 26/05/08 111,4
ARENA 0,0051 - 0,0051 0,0048 0,0059 -8,93 24/07/00 9 FALCK RENEWABLES 0,818 4,14 0,8223 0,721 0,8715 -3,71 23/05/11 238,4
ARKIMEDICA 0,106 15,22 0,1081 0,079 0,106 29,27 9,2 FIAT 4,618 0,92 4,6026 3,71 4,842 30,08 18/04/11 5.046 PREMUDA 0,513 -0,39 0,5073 0,4675 0,57 -8,47 20/06/11 96,3
ASCOPIAVE 1,465 0,27 1,4563 1,365 1,469 8,44 09/05/11 343,4 FIAT INDUSTRIAL 7,67 -0,13 7,6898 6,8 8,135 15,77 23/04/12 8.378,2 PRIMA IND 2013 W 1,8 -13,04 1,732 0,84 2,07 87,5 20/06/11 96,3
ASTALDI 5,905 4,98 5,8217 4,876 5,905 19,29 02/05/11 581,2 FIAT INDUSTRIAL PRV 5,345 -1,2 5,383 4,672 5,69 16,96 23/04/12 552,1 PRIMA INDUSTRIE 8,26 -0,24 8,222 6,735 8,31 24,21 26/05/08 71,4
ATLANTIA 12,46 0,4 12,4495 11,53 12,91 0,73 21/11/11 7.853,7 FIAT INDUSTRIAL RSP 5,57 -0,45 5,6073 4,87 5,875 17,71 23/04/12 445,1 PRYSMIAN 12,33 1,31 12,2721 9,77 12,5 28,5 18/04/11 2.643,5
AUTOGRILL 8,08 0,37 8,0819 7,465 8,525 7,16 23/05/11 2.055,6 FIAT P 4,084 0,94 4,0708 3,23 4,28 32,94 23/04/12 421,8 R
AUTOS MERIDIONALI 18,2 -1,36 18,2015 15,39 18,45 10,1 18/04/11 79,6 FIAT RSP 4,37 0,51 4,3783 3,39 4,526 34,3 23/02/12 349,2 R GINORI 2013 W 0,0066 -17,5 0,0062 0,005 0,008 32 18/04/11 2.643,5
AUTOSTR TO-MI 7,415 -1,07 7,432 6,805 7,78 -0,94 14/11/11 652,5 FIDIA 3,042 0,13 2,9652 2,58 3,08 9,03 20/05/02 15,6
AXA 12,12 -1,06 12,1345 9,58 12,77 20 29/04/11 25.320,6 RATTI 1,889 5,41 1,8617 1,603 1,889 14,42 18/05/98 51,7
AZIMUT 6,975 1,31 6,9061 5,5 6,975 12,59 23/05/11 999,2 FIERA MILANO 3,9 -0,26 3,9 3,426 3,91 9,3 04/05/09 164,4 RCF GROUP 0,64 - 0,6293 0,58 0,6695 -1,08 09/05/11 20,5
A2A 0,793 0,7 0,7933 0,6935 0,793 9,15 21/11/11 2.484,4 FINMECCANICA 3,41 -2,35 3,4478 2,76 3,612 19,31 23/05/11 1.971,5 RCS MEDIAGROUP 0,7 -3,98 0,7049 0,6785 0,75 3,55 19/05/08 512,9
FIRST CAPITAL 2013 W - - - - - - 23/05/11 1.971,5 15,3
B FNM 0,3085 0,98 0,3043 0,27 0,3234 6,38 76,7 RCS MEDIAGROUP RSP 0,5205 -6,13 0,5288 0,446 0,5595 6,22
B CARIGE 1,431 -1,72 1,4427 1,412 1,56 -3,31 23/05/11 2.558,4 FONDIARIA SAI 1,65 2,55 1,6928 0,5885 1,65 166,13 24/05/10 605,6 RDB 0,3732 -0,77 0,3853 0,29 0,4229 -16,57 12/05/08 17,1
B CARIGE RSP 1,954 - 1,972 1,9 1,99 0,72 23/05/11 340,6 FONDIARIA SAI RSP 0,5835 -3,71 0,6047 0,3595 0,6105 70,91 24/05/10 74,5 RECORDATI 6,015 -0,99 6,0233 5,59 6,125 7,7 21/11/11 1.257,9
B DESIO BRIA RSP 2,814 2,33 2,7793 2,4 2,814 20,26 02/05/11 37,2 FRANCE TELECOM SA 11,33 0,09 11,37 11,2 12,26 -4,55 10/06/11 29.620,6 RENAULT 36,65 - 36,65 28,94 36,65 25,09 11/05/11 10.442,9
B DESIO E BRIANZA 3,1 1,57 3,1253 2,76 3,14 4,38 02/05/11 362,7 FULLSIX 1,89 -7,62 1,907 1,89 2,228 -14,4 21,1 RENO DE MEDICI 0,1522 -0,52 0,1515 0,1283 0,153 7,94 13/05/02 57,5
B IFIS 4,52 0,44 4,494 3,678 4,7 13 09/05/11 243,2 G REPLY 17,2 - 17,1381 15,89 17,53 7,3 30/05/11 158,6
B INTERMOBILIARE 2,85 5,63 2,7605 2,65 2,9 2,15 05/05/08 445,2 GABETTI 0,0783 -4,51 0,0799 0,0411 0,0865 55,98 15/05/06 20 RETELIT 0,3572 -1,84 0,3583 0,3049 0,3899 2,2 57
B M.PASCHI SIENA 0,3043 -1,93 0,3063 0,197 0,3454 20,8 18/05/09 3.299,9 GABETTI 13 W 0,0295 -18,06 0,0312 0,012 0,036 84,38 15/05/06 20
B P DI SONDRIO 6,285 -1,64 6,3309 6,045 6,795 1,21 18/04/11 1.936,7 RETELIT 08-11 W 0,0869 -1,14 0,0841 0,0676 0,105 8,63 57
B P EMILIA ROMAGNA 6,14 -0,32 6,1636 4,898 6,245 11,03 26/04/11 2.042,9 GAS PLUS 5,46 -8,47 5,5943 4,4 6,85 10,3 24/05/10 245,2 RICCHETTI 0,1909 -2,3 0,1902 0,1637 0,205 14,31 19/05/08 15,6
B POP ETRURIA E LAZIO 1,389 2,66 1,3749 0,961 1,415 23,69 11/05/09 104,5 GDF SUEZ 19,37 -0,67 19,255 19,37 21,96 -7,72 04/05/11 42.490,9 RICHARD GINORI 1735 0,1925 -0,62 0,1917 0,1881 0,2367 -17,95 27/05/02 8,9
B POP MILANO 0,441 -3,03 0,4465 0,253 0,5055 43,84 23/05/11 1.424,3 GEFRAN 3,522 -1,34 3,5511 2,802 3,76 24,63 16/05/11 50,7 RISANAMENTO 0,1518 2,22 0,153 0,0783 0,162 74,48 19/06/06 123,1
B POP SPOLETO 1,934 -0,82 1,9305 1,678 2,04 8,53 09/05/11 57,5 GEMINA 0,635 -1,09 0,6326 0,539 0,669 6,45 18/06/07 932,9 ROMA A.S. 0,5055 -5,95 0,5143 0,482 0,5595 -5,34 67
B PROFILO 0,335 1,18 0,3338 0,24 0,335 36,73 09/05/11 226,8 GEMINA RSP 0,819 -0,06 0,7976 0,789 0,8395 0,49 18/05/09 3,1
GENERALI 12,14 0,17 12,0886 11,5 12,55 4,39 23/05/11 18.900,4 ROSSS 0,86 2,38 0,8524 0,75 0,93 9,14 10
B SANTANDER 6,4 -1,84 6,4697 5,425 6,57 9,59 16/01/12 58.091,9 GEOX 2,642 -0,3 2,6513 2,024 2,678 21,86 23/05/11 684,8 RWE 32,71 1,27 32,6599 26,33 32,73 21,6 21/04/11 17.120,6
B SARDEGNA RSP 7,04 0,28 7,0257 5,685 7,455 -4,86 02/05/11 46,5 25/05/09 33,5
BANCA GENERALI 9,09 3,24 9,0367 6,54 9,09 26,25 16/05/11 1.015,1 GREENVISION 5,72 -1,21 5,7893 5,615 5,89 2,33 S
BANCO POPOLARE 1,393 1,16 1,4061 0,8295 1,466 39,3 23/05/11 2.456,9 GRUPPO MINERALI MAFFEI 4,2 1,45 4,2 4,04 4,2 3,81 25,2 SABAF 13,02 0,46 13,0084 11,06 13,35 16,35 23/05/11 150,2
BASF 61,15 1,16 60,9911 55,15 61,45 14,19 09/05/11 56.449,3 H SADI SERVIZI INDUSTR 0,385 1,53 0,3797 0,314 0,385 23 06/06/11 35,7
BASICNET 2,04 - 2,0252 1,892 2,14 -3,95 13/06/11 124,4 HERA 1,143 -0,17 1,1434 0,9925 1,145 3,63 06/06/11 1.274,5 SAES GETTERS 7,305 0,69 7,2209 6,425 7,45 9,77 26/04/11 107,2
BASTOGI 1,01 0,4 1,01 0,861 1,148 5,26 18 I SAES GETTERS RSP 4,18 -1,69 4,2461 3,85 4,36 4,6 26/04/11 30,8
BAYER 54,85 -0,09 54,9699 50,7 55,4 12,4 02/05/11 41.924,2 I GRANDI VIAGGI 0,681 1,57 0,6925 0,614 0,721 -0,58 07/04/08 30,6 SAFILO GROUP 5,57 -1,15 5,656 4,524 5,94 14,05 12/05/08 316,5
BB BIOTECH 60,4 0,17 60,4703 50,8 60,4 18,43 23/03/11 990,7 IGD 0,8785 -2,39 0,8933 0,67 0,9 18,8 23/05/11 271,7 SAIPEM 37,55 2,4 37,261 33,54 37,55 14,31 23/05/11 16.569,9
B&C SPEAKERS 2,974 - 2,9509 2,758 3,19 2,34 03/05/10 32,7 IKF 10-14 W - - - - - - 23/05/11 271,7 SAIPEM RCV 30 - 30 30 30 - 23/05/11 4,1
BCA FINNAT 0,292 0,07 0,2937 0,2741 0,3096 1,42 23/05/11 106 IL SOLE 24 ORE 0,748 3,17 0,7378 0,651 0,748 6,25 28/04/08 32,4
BEE TEAM 0,306 0,62 0,3095 0,2726 0,31 2 06/05/02 21,2 IMA 13,66 -0,07 13,7121 13,17 14,15 3,33 23/05/11 503,1 SALVATORE FERRAGAMO 13 0,54 13,0235 9,9 13,48 27,7 2.189,3
BEGHELLI 0,513 0,49 0,5158 0,4306 0,513 14,25 23/05/11 102,6 IMMSI 0,63 0,16 0,6279 0,547 0,6595 12,5 24/05/11 216,2 SANOFI 56,65 -0,26 56,6632 55,1 57,35 0,44 16/05/11 74.524,5
BENETTON 4,652 -0,39 4,6523 2,84 4,742 57,48 23/05/11 849,8 IMPREGILO 2,53 0,96 2,585 2,35 2,688 5,86 18/07/11 1.018,2 SAP 48,26 1,22 48,0771 41,34 48,26 18,2 26/05/11 59.155,3
BENI STABILI 0,4095 -0,97 0,4141 0,305 0,4399 18,42 09/05/11 784,7 IMPREGILO RSP 7,91 0,13 7,9619 7,105 8 8,8 18/07/11 12,8 SARAS 1,145 -1,55 1,1564 0,987 1,238 18,47 18/05/09 1.088,9
BEST UNION COMPANY 0,93 3,33 0,93 0,87 1,18 -16,96 8,7 INDESIT 4,218 2,13 4,2042 3,81 4,692 13,57 17/05/11 479,4 SAT 9,2 7,1 9,2 8,2 9,35 0,66 23/05/11 90,7
BIALETTI INDUSTRIE 0,2831 0,32 0,2857 0,2407 0,315 11,02 21,2 INDESIT RSP 3,85 -0,52 3,9499 3,62 4,176 -0,41 17/05/11 2 SAVE 6,8 -2,72 6,8639 6,31 7,1 8,37 02/05/11 376,3
BIANCAMANO 1,376 -1,08 1,3861 1,267 1,428 2,3 04/07/11 46,8 INDUSTRIA E INNOVAZIONE 1,55 3,33 1,5493 1,414 1,8 -13,89 36,3 SCREEN SERVICE 0,341 -2,57 0,3482 0,341 0,473 -30,29 28/02/11 47,2
BIESSE 3,6 2,68 3,5776 2,75 3,678 26,05 12/05/08 98,6 ING GROEP 6,5 -1,37 6,539 5,45 7,48 18,4 14/08/08 13.398,5 SEAT PAGINE GIALLE 0,0372 -0,8 0,039 0,0239 0,0415 49,4 21/05/07 71,7
BIOERA 0,4 0,05 0,3955 0,3751 0,4349 -8,05 26/05/08 14,4 INTEK 0,3798 -0,05 0,3769 0,3615 0,39 7,74 20/06/11 49,5 SEAT PAGINE GIALLE RSP 1,1 - 1,1 0,93 1,1 8,37 19/05/08 0,7
BMW 69,75 -1,41 70,0431 53,2 71,5 35,57 13/05/11 41.989,2 INTEK R 0,666 0,76 0,6662 0,661 0,71 -6,2 20/06/11 3,8
BNP PARIBAS 33,25 -2,09 33,5173 27,77 36,6 9,74 20/05/11 30.327,2 INTERPUMP 5,78 0,09 5,8013 5,3 5,93 11,26 09/05/11 564,5 SERVIZI ITALIA 3,468 -2,2 3,4928 3,116 3,88 -5,25 02/05/11 56,2
BOERO 21 - 20,925 20 21 - 26/04/10 91,1 INTERPUMP 12 W 0,525 - 0,5311 0,41 0,55 16,67 09/05/11 564,5 SETECO INTERNATIONAL 0,299 - 0,299 0,299 0,299 - 7,8
BOLZONI 1,838 1,55 1,838 1,81 1,919 -3,77 18/05/09 47,8 INTESA SANPAOLO 1,483 -0,54 1,4999 1,101 1,596 14,61 23/05/11 22.988,4 SIAS 6,005 0,25 6,0071 5,26 6,09 3,18 31/10/11 1.366,1
BON FERRARESI 21,79 0,23 21,8189 19,02 22,19 11,17 23/05/11 122,6 INTESA SANPAOLO RSP 1,274 1,68 1,2569 0,864 1,343 32,23 23/05/11 1.188 SIEMENS 73,7 -1,07 74,425 72 78,45 - 25/01/12 67.376,8
BORGOSESIA 0,9195 -1,76 0,928 0,812 0,936 5,69 19/08/81 41,3 INV E SVIL 2012 W 0,0021 - 0,0019 0,0014 0,0028 5 23/05/11 1.188 SINTESI 1,4 -2,1 1,3827 0,94 1,43 37,25 18/03/93 1,4
BORGOSESIA RSP 1,36 - 1,358 1,318 1,36 3,19 04/02/08 1,2 INVEST E SVILUPPO 0,4149 0,02 0,4073 0,3079 0,4365 6,44 18/06/01 5,2 SNAI 1,738 -2,19 1,7407 1,662 1,96 -12,22 24/07/00 203
BPM 09-13 W 0,91 -9 0,9184 0,135 1,249 545,39 04/02/08 1,2 IRCE 1,848 - 1,7995 1,816 2,038 -0,11 09/05/11 52 SNAM 3,584 1,7 3,5743 3,23 3,584 5,23 24/10/11 12.799,1
BREMBO 8,465 -0,18 8,4889 6,835 8,88 27,87 09/05/11 565,3 IREN 0,8095 -2,29 0,8202 0,661 0,8285 11,27 23/05/11 956,6 SOCIETE GENERALE 21,98 -2,44 22,115 14,96 25,14 27,72 31/05/11 12.764,4
BRIOSCHI 0,097 -4,9 0,0998 0,0771 0,1098 16,87 19/05/03 76,4 ISAGRO 2,58 0,78 2,5918 2,226 2,586 3,37 16/05/11 45,3
BUONGIORNO 1,163 -1,52 1,1662 0,976 1,188 13,57 123,8 IT WAY 1,228 - 1,2249 1,022 1,32 4,07 02/02/09 9,7 SOGEFI 2,148 -3,24 2,1674 1,84 2,284 10,27 26/04/11 250,6
BUZZI UNICEM 8,36 -1,24 8,4075 6,875 8,86 23,67 24/05/10 1.382,3 ITALCEMENTI 5,52 -1,6 5,5641 4,458 6 21,11 23/05/11 977,7 SOL 4,246 -1,03 4,2624 3,788 4,346 3,56 23/05/11 385,1
BUZZI UNICEM RSP 3,976 -1,83 4,0434 3,378 4,18 16,94 23/05/11 161,9 ITALCEMENTI RSP 2,282 -0,78 2,3252 1,847 2,39 17,03 23/05/11 240,6 SOPAF 0,0301 2,38 0,03 0,0193 0,0325 56,77 25/05/08 12,7
C ITALMOBILIARE 18,85 -3,13 19,2087 14,86 19,82 29,46 06/06/11 418,1 SORIN 1,452 -2,68 1,4623 1,208 1,492 22,53 695,1
CAD IT 3,12 - 3,1511 2,962 3,412 -3,11 10/05/10 28 ITALMOBILIARE RSP 12,47 0,56 12,4391 9,57 12,69 26,6 06/06/11 203,8 STEFANEL 0,32 -0,65 0,324 0,2726 0,3349 5,72 08/05/06 27
CAIRO COMMUNICATION 3,228 2,48 3,196 2,794 3,228 15,04 19/12/11 252,9 ITALY1 INVESTMENT 9,8 - 9,8 9,62 9,88 - 147 STEFANEL RSP 167,5 - 167,5 167,5 167,5 - 08/05/06 0,3
CALEFFI 1,62 0,93 1,5852 1,481 1,69 2,66 17/05/10 20,3 ITALY1 W 0,43 -13,13 0,4322 0,43 0,61 -10,42 147 STMICROELECTRONICS 5,125 0,29 5,1402 4,7 5,63 11,17 20/02/12 4.666,6
CALTAGIRONE 1,515 1,07 1,4992 1,27 1,54 8,99 23/05/11 182 J T
CALTAGIRONE EDITORE 1,064 2,8 1,0498 0,8195 1,064 10,83 23/05/11 133 JUVENTUS FC 0,2309 4,43 0,2283 0,1493 0,3073 -23,72 04/11/02 232,7
CAMFIN 0,27 -2,14 0,2723 0,215 0,2775 19,73 19/05/08 211,7 TAMBURI 1,424 -1,79 1,4418 1,424 1,51 -5,38 09/03/11 193,7
CAMPARI 5,5 3,87 5,4724 5,085 5,5 6,9 23/05/11 3.194,4 K TAMBURI 2013 W 0,095 7,95 0,0884 0,078 0,095 4,4 09/03/11 193,7
CAPE LIVE 0,0748 2,61 0,0748 0,0697 0,09 15,08 3,8 KERSELF 1,779 11,26 1,7699 1,475 1,779 12,03 24/05/10 31 TAS 0,55 0,18 0,5427 0,4592 0,57 14,58 05/05/03 23
CARRARO 1,898 -2,62 1,9082 1,386 1,99 28,42 05/05/08 87,3 KINEXIA 1,1 -1,61 1,0986 0,855 1,19 7,32 17/07/91 23,5 TELECOM ITALIA 0,801 -1,29 0,8037 0,769 0,862 -3,61 18/04/11 10.746,9
CARREFOUR 17,46 17,5763 16,31 18,88 07/05/10 12.307,6 KME GROUP 0,3238 1,19 0,3205 0,3001 0,3238 6,72 09/05/11 144,9
-3,85 0,34 KME GROUP RSP 0,5685 7,26 0,5568 0,475 0,5685 18,73 09/05/11 24,8 TELECOM ITALIA RSP 0,6725 -0,59 0,6725 0,634 0,729 -2,82 18/04/11 4.052,6
CATTOLICA ASSICURAZIONI 16,47 -0,66 16,4205 14,09 16,81 14,06 09/05/11 890,8 KRE 09-12 W 0,0219 75,2 0,0189 0,002 0,0219 776 09/05/11 24,8 TELECOM ITALIA MEDIA 0,1752 -1,02 0,176 0,152 0,1789 8,68 24/04/06 253,4
CDC 1,051 -1,78 1,0509 0,887 1,18 12,95 25/07/11 12,9 K.R.ENERGY 0,0339 -6,09 0,0359 0,0187 0,0361 78,42 107,2 TELECOM ITALIA MEDIA RSP 0,2021 -12,89 0,2021 0,1645 0,232 16,75 24/04/06 1,1
CELL THERAPEUTICS 0,806 0,62 0,8047 0,801 1,133 -5,23 182,6 08/11/10 61.165
CEMBRE 6,44 1,1 6,412 5,395 6,44 18,17 16/05/11 109,5 L TELEFONICA 13 -2,84 13,127 12,8 13,86 -2,55
CEMENTIR HOLDING 1,781 -1,6 1,7964 1,499 1,88 12,01 23/05/11 283,4 LA DORIA 1,64 0,61 1,6384 1,624 1,709 -0,61 23/05/11 50,8 TENARIS 15,14 2,16 15,0174 14,43 15,7 6,02 21/11/11 17.873,3
CENTRALE DEL LATTE TO 1,99 0,51 1,9573 1,64 2 14,7 05/05/08 19,9 LANDI RENZO 1,652 -3,28 1,6683 1,228 1,734 35,3 23/05/11 185,9 TERNA 2,818 2,7 2,7989 2,646 2,818 8,22 21/11/11 5.664,2
CHL 0,089 -1,98 0,0895 0,074 0,0908 13,23 14,5 LAZIO S.S. 0,4999 -2,08 0,5003 0,41 0,5105 7,27 33,9 TERNIENERGIA 2,45 2,51 2,4483 2,3 2,53 0,41 09/05/11 68,2
CIA 0,249 -4,16 0,2501 0,235 0,2598 -2,92 11/05/09 23 LE BUONE SOCIETA' 0,295 1,03 0,2995 0,2002 0,32 18 29/04/02 3,1 TESMEC 0,3975 -2,07 0,4006 0,355 0,406 5,02 23/05/11 42,6
CICCOLELLA 0,386 -0,52 0,3867 0,2406 0,445 24,56 21/05/01 69,7 L'OREAL 85,05 3,4 84,6342 79,5 85,05 5,13 29/04/11 51.235,2 TISCALI 0,039 -1,76 0,0399 0,032 0,0426 15,04 72,6
CIR 1,282 -0,47 1,2922 1,175 1,309 3,72 23/05/11 1.017,1 LOTTOMATICA 12,93 -5,83 12,9024 11,28 13,73 11,37 24/05/10 2.225,8 TISCALI 14 W 0,0016 - 0,0015 0,001 0,0018 45,45 72,6
CLASS EDITORI 0,25 -0,28 0,2502 0,217 0,285 -1,96 10/05/10 26,4 LUXOTTICA GROUP 25,58 2,03 25,4157 21,76 25,65 17,88 23/05/11 11.962,7 TOD'S 72,95 1,32 72,7455 62,05 72,95 15,7 23/05/11 2.233
COBRA 0,488 -1,41 0,4888 0,2976 0,565 58,44 47,4 LVMH 124,5 0,32 124,1701 109 129,2 15,06 29/11/10 60.997,2
COFIDE 0,5455 0,09 0,5476 0,53 0,608 -2,06 23/05/11 392,3 M TOTAL 41,06 0,22 41,0852 38,69 41,16 4,64 23/05/11 97.386,4
COGEME SET 0,0481 - 0,0487 0,044 0,0512 -3,8 3 MADE IN ITALY 1 W - - - - - - 29/11/10 60.997,2 TREVI 6,245 -2,73 6,3439 4,964 6,485 27,03 11/07/11 438,4
CONAFI PRESTITO' 0,675 -1,46 0,7036 0,566 0,685 11,75 10/05/11 31,4 MAIRE TECNIMONT 0,834 -2,17 0,8566 0,7615 1,102 -15,89 16/05/11 269 TXT E-SOLUTIONS 8,62 0,82 8,6207 7,955 8,76 1,41 08/05/06 23,6
CR ARTIGIANO 1,065 -0,84 1,0496 0,7995 1,095 29,25 26/04/11 415,5 MARCOLIN 3,912 0,93 3,9146 3,062 3,912 23,33 09/05/11 243,1 U
CR BERGAMASCO 19,37 -2,42 19,4434 18,91 19,92 -1,12 02/05/11 1.195,6 MARR 8 -1,66 8,0355 6,395 8,32 23,36 23/05/11 532,2 UAI 2011-2015 W - - - - - - 08/05/06 23,6
CR VALTELLINESE 2,41 0,08 2,4072 1,688 2,45 37,71 26/04/11 651,2 M&C 0,2045 1,49 0,2008 0,1975 0,208 2,05 97 UBI BANCA 3,706 -0,7 3,746 2,774 3,98 17,06 23/05/11 3.341,9
CREDEM 3,808 -0,57 3,8346 2,316 4,114 38,47 16/05/11 1.265,7 MEDIACONTECH 1,472 -3,79 1,4419 1,37 1,55 1,59 22/04/02 27,3 UNI LAND 0,504 - 0,504 0,504 0,504 - 12/05/08 80,5
CREDIT AGRICOLE 4,856 -4,69 4,9507 4,04 5,61 13,35 20/06/11 10.811,1 MEDIASET 2,42 -0,08 2,4196 2,028 2,544 13,19 23/05/11 2.858,6 UNICREDIT 4,072 0,2 4,0876 2,286 4,478 -3,67 23/05/11 23.564,8
CRESPI 0,0393 -6,43 0,0402 0,0275 0,042 39,86 19/05/03 6,3 MEDIOBANCA 4,71 -1,26 4,7528 3,824 5,015 5,94 21/11/11 4.055,9
CREVAL 2014 W 0,1437 10,54 0,1374 0,061 0,148 92,89 19/05/03 6,3 MEDIOLANUM 3,418 1,36 3,4121 2,768 3,466 13,63 21/11/11 2.508,2 UNICREDIT RSP 12,75 -5,97 13,0028 4,63 17 79,48 23/05/11 30,9
CSP INTERNATIONAL 0,85 - 0,8545 0,6995 0,88 14,94 06/06/11 28,3 MERIDIANA FLY 5,16 -1,15 5,236 3,1 5,565 1,18 28,8 UNILEVER 25,55 0,39 25,484 24,75 27,03 -2,52 15/02/12 43.811,3
D MERIDIE 0,107 -0,93 0,1117 0,0729 0,118 15,05 5,4 UNIPOL 0,274 -3,86 0,2725 0,1719 0,3167 9,82 24/05/10 579,3
DADA 2,3 -1,96 2,3116 2,08 2,446 8,08 37,3 MID INDUSTRY CAPITAL 9,48 - 9,48 8,76 9,48 2,49 11/05/09 36 UNIPOL P 0,1602 -4,53 0,1606 0,1132 0,1997 -6,48 24/05/10 208,6
DAIMLER 46,9 0,15 46,9253 35,13 46,9 39,5 14/04/11 45.238,7 MILANO ASS 0,2601 -2,29 0,2644 0,2118 0,288 15,75 26/04/10 479,2 UNIPOL P 2013 W 0,0118 -15,71 0,0125 0,0038 0,018 47,5 24/05/10 208,6
DAMIANI 0,8485 -0,41 0,8499 0,7735 0,9395 -7,72 70,1 MILANO ASS RSP 0,2617 -1,28 0,2653 0,183 0,2765 44,19 26/04/10 26,8 UNIPOL 2013 W 0,014 -6,04 0,014 0,004 0,0185 86,67 24/05/10 208,6
D'AMICO 0,5715 -0,78 0,5817 0,4375 0,58 28,72 27/04/09 85,7 MITTEL 1,62 1,89 1,5958 1,52 1,741 -3,57 28/02/11 142,4 V
DANIELI & C 19 -0,42 18,9794 16,19 19,87 16,49 07/11/11 776,7 MOLMED 0,4461 -0,54 0,4495 0,4381 0,504 -6,4 93,9 VALSOIA 3,898 2,15 3,736 3,396 4,04 -2,55 09/05/11 40,8
DANIELI & C RSP 9,86 -0,4 9,8691 8,35 10,2 19,59 07/11/11 398,6 MONDADORI 1,475 -0,2 1,4777 1,322 1,556 9,02 23/05/11 363,5
DANONE 48,47 0,1 48,47 46,69 49,5 3,55 10/05/11 24.904 MONDO TV 2,49 0,08 2,4843 2,29 2,8 -8,66 28/02/05 11 VIANINI INDUSTRIA 1,274 -0,93 1,2695 1,19 1,286 1,11 23/05/11 38,4
DATALOGIC 5,6 -1,41 5,6391 5,35 5,83 -2,61 02/05/11 327,3 MONRIF 0,315 -1,56 0,32 0,284 0,3205 9,22 22/05/06 47,3 VIANINI LAVORI 3,552 -0,84 3,5611 3,15 3,66 7,7 23/05/11 155,6
DEA CAPITAL 1,438 -1,64 1,4337 1,299 1,49 8,12 440,9 MONTEFIBRE 0,134 16,52 0,1268 0,094 0,134 22,82 20/05/02 17,4 VITTORIA ASS 3,92 -0,25 3,902 2,97 3,996 30,67 16/05/11 264,1
DELCLIMA 0,566 0,89 0,5655 0,44 0,975 - 84,7 MONTEFIBRE RSP 0,1751 - 0,1852 0,16 0,1954 -9,97 19/05/03 4,6 VIVENDI 16,3 -0,31 16,3033 15,8 17,25 -1,57 05/05/11 19.074,4
DE'LONGHI 8,155 0,18 8,1889 6,26 8,18 31,96 26/04/11 1.219,2 MOVIEMAX 0,4728 -1,38 0,4761 0,4728 0,588 -3,15 9,7 Y
DEUTSCHE BANK 33 -1,58 33,1544 26,16 34,92 12,7 27/05/11 18.838,3 MUNICH RE 107,1 1,04 107,1 94,55 109 14,79 21/04/11 22.105,8 YOOX 10,26 0,29 10,1779 7,32 10,26 23,02 565,3
DEUTSCHE TELEKOM 8,93 0,85 8,9261 8,64 9,23 0,39 13/05/11 38.946,6 MUTUIONLINE 3,4 2,35 3,4029 3,236 3,45 -0,23 02/05/11 134,3
DIASORIN 22,96 -0,22 23,1465 18,56 24,67 17,8 20/06/11 1.280,6 N Z
DIGITAL BROS 1,485 -1,66 1,5028 1,28 1,519 17,3 08/12/08 21 NICE 2,8 - 2,7992 2,334 2,88 17,15 23/05/11 324,8 ZIGNAGO VETRO 5 1,54 5,0203 4,404 5 10,91 09/05/11 400
DMAIL GROUP 2,102 -3,31 2,1153 1,304 3 59,24 19/05/08 16,1 NOEMALIFE 5,175 - 5,175 4,9 5,3 -2,36 22,4 ZUCCHI 0,117 -1,68 0,1163 0,0937 0,1319 4,93 01/08/05 20,4
E NOKIA CORPORATION 3,838 1,43 3,8694 3,776 4,408 2,35 04/05/11 14.588 ZUCCHI RSP 0,245 -2 0,2464 0,222 0,274 -1,21 19/05/08 0,8
EDISON 0,839 0,18 0,8397 0,812 0,839 2,32 12/04/10 4.346,9 NOVA RE 1,08 - 1,08 1,08 1,09 -0,92 04/06/07 14,6 ZUCCHI 11-14 W 0,0109 1,87 0,0104 0,0087 0,0118 -9,17 19/05/08 0,8

FTSE Mib Titoli di stato Oro e monete Euribor


Titolo Rif. in Var.% Titolo Ultima rilev. Ren. Titolo Ultima rilev. Ren. Titolo Ultima rilev. Ren. Titolo Denaro Lettera Titolo 360 365
ANSALDO STS 7,195 0,7 BOT BTP 01.07.2014 4,25% 101,99 3,36 BTP 1.2.37 4% 77,66 5,75 ORO FINO (EURO/GR) 39.84 42.04 1 SETT. 0.371 0.376
ATLANTIA 12,46 0,4 BOT 29.02.2011 (182) 99,918 1,4 BTP 1.8.2014 4,25% 102,12 3,33 BTP 01.08.2039 5% 87,75 5,97 ARGENTO (EURO/KG) 664.11 812.39 2 SETT. 0.435 0.441
AUTOGRILL 8,08 0,37 BOT 15.03.2012 (366) 99,921 1,02 BTP 15.11.2014 6% 106,39 3,5 BTP 01.09.2040 5% EUR 87,44 5,99 LONDRA ($/ONCIA) 1713.65 1714.2 3 SETT. 0.526 0.533
AZIMUT 6,975 1,31 BOT 30.03.2012 (182) 99,839 1,31 BTP 1.2.2015 4,25% 102,51 3,37 BTP 15.09.2041 2,55% 73,6 4,18 ARGENTO LONDRA ($/ONCIA) 33.34 33.39 1 MESE 0.626 0.635
A2A 0,793 0,7 BOT 15.04.2012 (367) 99,748 1,15 BTP 15.04.2015 3% 98,45 3,48 STERLINA V.C. 310.39 340.35 2 MESI 0.836 0.848
BTP 15.06.2015 3% 98,25 3,56 CCT 3 MESI 1.051 1.066
B M.PASCHI SIENA 0,3043 -1,93 BOT 30.04.2012 (182) 99,701 1,25 CCT 1.3.2005-2012 100,037 - STERLINA N.C. (ANT.73) 313.08 343.24
BOT 15.05.2012 99,655 1,2 BTP 1.8.2015 3,75% 100,2 3,69 4 MESI 1.15 1.166
B P EMILIA ROMAGNA 6,14 -0,32 CCT 1.11.2012 100,203 2,23 STERLINA (POST.74) 313.08 343.24
BOT 31.05.2012 (183) 99,511 1,42 BTP 01.11.2015 3% 97,18 3,83 5 MESI 1.242 1.259
B POP MILANO 0,441 -3,03 CCT 1.7.2006-2013 99,1 3,23 KRUGERRAND 1183.15 1389.27
BOT 31.05.2012 (136) 99,58 1,43 BTP 15.04.2016 3,75% 99,1 4,02 6 MESI 1.352 1.371
BANCO POPOLARE 1,393 1,16 CCT 1.3.2014 IND 96,9 3,81 MARENGO ITALIANO 230.86 252.03 7 MESI 1.42 1.44
BUZZI UNICEM 8,36 -1,24 BOT 15.06.2012 99,564 1,38 BTP 1.08.2016 3,75% 98,68 4,09 MARENGO SVIZZERO 230.29 250.50
BOT 21.06.2012 (127) 99,513 1,41 BTP 15.09.2016 4,75% 101,76 4,35 CCT 1.12.2014 97 3,86 8 MESI 1.48 1.501
CAMPARI 5,5 3,87 CCT 01.09.2015 4,37 MARENGO FRANCESE 230.29 250.51 9 MESI 1.535 1.556
BOT 29.06.2012 (180) 99,323 1,61 BTP 01.02.2017 4% 98,7 4,33 92,71
DIASORIN 22,96 -0,22 BTP 01.05.2017 4,75% 100,84 4,61 CCT-EU 15.12.2015 92,5 4,16 MARENGO BELGA 230.33 250.51 10 MESI 1.582 1.604
ENEL 3,308 0,67 BOT 16.07.2012 (367) 99,15 1,69 MARENGO AUSTRIACO 230.29 250.51
BTP 1.8.2017 5,25% 103,22 4,61 CCT 01.07.2016 IND 90,48 4,81 11 MESI 1.631 1.654
ENEL GREEN POWER 1,517 0,73 BOT 31.07.2012 (182) 99,271 1,67 20 MARCHI 284.04 314.84
BTP 01.02.2018 4,5% 99,65 4,62 CCT 1.03.2017 88,2 4,89 12 MESI 1.684 1.707
ENI 17,38 0,52
BOT 15.08.2012 (366) 99,075 1,68
BTP 01.08.2018 4,5% 99,13 4,71
EXOR 18,55 0,27
BOT 14.09.2012 (365)
BOT 15.10.2012 (367)
98,95
98,686
1,77
1,95 BTP 1.2.2019 4,25% 97,02 4,8
CCT-EU 15.10.2017
CCT-EU 15.04.2018
87,6
87,31
4,5
4,57
Cross rates
FIAT 4,618 0,92 BTP 01.03.2019 4,5% 97,82 4,92
BOT 15.11.2012 (366) 98,509 1,95 CTZ
FIAT INDUSTRIAL 7,67 -0,13 BTP 01.09.2019 4,25% 95,64 4,99 Gran
BOT 14.12.2012 (365) 98,34 1,97 CTZ 29.02.2012 99,921 1,49
FINMECCANICA 3,41 -2,35 BOT 27.12.2012 (331) 98,077 2,14 BTP 1.2.2020 4,5% 96,42 5,08 Euro Bretagna Giappone Svizzera Danimarca Canada Norvegia Svezia USA
GENERALI 12,14 0,17 BTP 01.03.2020 4,25% 94,61 5,1 CTZ 30.04.2012 99,7 1,32 Euro 1,000 1,194 0,972 0,828 0,135 0,760 0,133 0,114 0,759
BOT 14.01.2013 (364) 98,162 2,05 CTZ 31.08.2012 99,109 1,8
IMPREGILO 2,53 0,96 BOT 14.02.2013 (365) 97,821 2,24 BTP 01.09.2020 4% 91,99 5,23
INTESA SANPAOLO 1,483 -0,54 BTP 01.03.2021 3,75% 89,49 5,26 CTZ 31.12.2012 98 2,1
BTP G. Bretagna 0,838 1,000 0,814 0,694 0,113 0,636 0,111 0,095 0,636
LOTTOMATICA 12,93 -5,83 BTP 1.8.2021 3,75% 88,52 5,36 CTZ 31.12.2012 98,16 2,12
LUXOTTICA GROUP 25,58 2,03
BTP 01.03.2012 3% 100,044 - BTP 01.09.2021 4,75% 95,48 5,41 CTZ 30.04.2013 96,899 2,66
BTP 15.04.2012 4% 100,383 1,37 BTP 1,3,2022 5% 95,98 5,58 CTZ 30.09.2013 95,136 3,11 Giappone 102,850 122,784 100,000 0,852 0,138 0,781 0,136 0,117 78,100
MEDIASET 2,42 -0,08
BTP 01.07.2012 2,5% 100,24 1,79 BTP 01.08.2023 4,75% 92,68 5,68 CTZ 31.01.2014 93,86 3,3
MEDIOBANCA 4,71 -1,26
BTP 15.10.2012 4,25% 101,352 2,07 BTP 15.09.2023 2,6% 82,01 4,54
MEDIOLANUM 3,418 1,36 BTP 15.12.2012 2% 99,9 2,1 BTP 1.11.2023 9% 123,84 6,18 BTP INDICIZZATI Svizzera 1,208 1,442 1,174 1,000 0,162 0,917 0,160 0,138 0,917
PARMALAT 1,695 6,34 BTP 01.02.2013 4,75% 102,192 2,37 BTPI 15.9.2012 1,85% 100,411 0,98
PIRELLI E C. 7,625 0,13
BTP 01.03.2025 5% 93,24 5,81
BTP 15.04.2013 4,25% 101,8 2,65 BTP 01.03.2026 4,5% 87,93 5,82 BTPI 15.9.2014 2,15% 100,01 2,01
PRYSMIAN 12,33 1,31 BTPI 15.09.2016 2,1% 95,99 3,11 Danimarca 7,433 8,874 7,227 6,156 10,000 5,647 0,987 0,846 5,645
BTP 01.06.2013 2% 99,05 2,77 BTP 1.11.2026 7,25% 112,87 5,98
SAIPEM 37,55 2,4 BTP 1.8.2013 4,25% 101,841 2,97 BTP 1.11.2027 6,5% 104,2 6,15 BTPI 15.9.2017 2,10% 93 3,51
SALVATORE FERRAGAMO 13 0,54 BTP 01.11.2013 2,25% 98,603 3,01 BTP 1.11.2029 5,25 93 5,96 BTPI 15.09.2019 2,35% 88,36 4 Canada 1,316 1,571 1,280 1,090 0,177 1,000 0,175 0,150 0,999
SNAM 3,584 1,7 BTP 15.12.2013 3,75% 100,96 3,15 BTP 01.05.2031 6% 100 6,06 BTPI 15.9.2021 2,1% 82,39 4,39
STMICROELECTRONICS 5,125 0,29 BTP 01.04.2014 3% 99,59 3,18 BTP 1.2.2033 5,75% 96,88 6,08 BTPI 15.9.2026 3,1% 84,5 4,71
TELECOM ITALIA 0,801 Norvegia 7,535 8,995 7,326 6,240 1,014 5,725 10,000 0,858 5,722
-1,29 BTP 01.06.2014 3,5% 100,5 3,26 BTP 01.08.2034 5% 88,53 6 BTPI 15.9.2035 2,35% 72,7 4,29
TENARIS 15,14 2,16
TERNA 2,818 2,7 Svezia 8,781 10,483 8,538 7,272 1,181 6,672 1,165 10,000 6,668
TOD'S 72,95 1,32 su www.liberoquotidiano.it l'aggiornamento delle borse ogni venti minuti
UBI BANCA 3,706 -0,7
UNICREDIT 4,072 0,2 Usa 1,317 1,572 1,280 1,091 0,177 1,001 0,175 0,150 1,000
MOTORI Mercoledì 15 febbraio 2012 25
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

pagina a cura di

Il test / Porsche Carrera S

Tanti cavalli, da parata e da corsa


Il rinnovamento è scoccato anche per la 911 Cabriolet: capote in tela che si apre in 13”, è confortevole e veloce. Ma è cara...
QQQ Anche se, al primo colpo za antiestetici avvallamenti che A dispetto dei 400 CV, la Car-
d’occhio sembra immutata, la sono pure fonte di fruscii); per rera S sa comportarsi come MOTORE DA 200 CV
variante scoperta della più clas- scoprirla (anche con l’auto in un’auto “normale”: in modalità
sica fra le Porsche è tutta nuova movimento, purché al di sotto automatica il cambio PDK (di
come la versione Coupé, pre- dei 50 all’ora) basta premere un cui era equipaggiata la vettura
sentata a fine 2011. La 911 Ca- tasto nel tunnel e in 13 secondi che abbiamo provato) non fa
briolet arriverà nelle concessio- la capote sparisce dietro l’auto. quasi sentire i pas-
narie il prossimo 3 di marzo, e Rispetto a quello della serie saggi di marcia e il
nell’attesa si può ordinare: i precedente, il nuovo tetto pesa comfort - grazie
prezzi partono dai 104.985 euro 4 kg in meno, mentre sono 7,8 i al frangivento in
della Carrera 3.4 da 349 cavalli kg “limati” sui roll-bar a fuoriu- rete che, pre-
(che, secondo la casa, col cam- scita automatica in caso di ri- mendo un pul-
bio manuale scatta da 0 a 100 baltamento (e un paio quelli ri- sante, “emerge”
km/h in 5 secondi e raggiunge i sparmiati negli alzacristallo). dietro i sedili - è
286 km/h). Ma se si cede al fa- Tutti elementi che, assieme alle buono anche a tetto
scino del 3.8 da 400 CV della “S” molte parti in alluminio (anzi- aperto.
che abbiamo guidato in questo ché in acciaio) della nuova Per cambiare registro basta
test (“0-100” in 4,3 secondi e scocca, rendono l’attuale 911 affondare il piede sull’accelera-
299 km/h di punta, sempre di- Cabriolet più leggera di 60 kg ri- tore: passati i 4000 giri, il 3.8 a
chiarati), l’esborso sale a spetto al vecchio modello, no- sei cilindri boxer a iniezione di-
119.626 euro. Accessori esclusi, nostante le maggiori dimensio- retta di benzina dà inizio alla
s’intende, fra i quali spicca il ni; infatti, il passo è stato allun- “rumba” e spinge con veemen-
cambio robotizzato PDK a dop- gato di 10 cm e la lunghezza za - col sottofondo di un cupo
pia frizione con “palette” al vo- passa da 444 a 449 cm): compli- “ululato” - allungando fino a
lante (3.570 euro); ha sette mar-
ce come il manuale di serie, con
ci le luci di coda sottili, la silho-
uette ora gode di maggiore
7500 giri. Roba da godere so-
prattutto in pista, insomma,
Presentata la Toyota GT 86
l’ultimo rapporto ben “disteso”
per contenere i consumi: la per-
slancio.
L’interno è la fotocopia di
dove pure si apprezzano la ve-
locità d’ingresso in curva e il ri-
Una sportiva da intenditori
correnza quello della coupé: gore di un avantreno sempre La GT 86 si guida allungati, col volante quasi verticale
“solido” anche oltre i 200 orari. e la corta leva del cambio sotto mano che sbuca dal
Proprio per questo gli amanti massiccio tunnel centrale: un’impostazione da coupé
della guida sportiva non po- di scuola tradizionale. Altrettanto classica (ma contro-
tranno rinunciare né alle so- corrente, oggi) la scelta della trazione posteriore (con
spensioni attive (1.694 euro), motore disposto davanti) e di non utilizzare il sempre
capaci di “azzerare” il rollio, né più diffuso turbocompressore. Nonostante ciò, il due
al pacchetto Sport Chrono litri a quattro cilindri boxer a iniezione diretta di ben-
(2.057 euro) con funzione zina eroga ben 200 cavalli, “frullando” a 7000 giri. Pro-
Sport Plus, che rende gettato dalla Subaru (che realizza la coupé BRZ, quasi
meno invasivo gemella di questa Toyota), è montato in posizione ar-
l’Esp e aumenta retrata e molto vicina a terra, per abbassare al mas-
la rapidità di simo il baricentro e ottimizzare la ripartizione dei pe-
media risposta del- si. Insomma, roba da auto da corsa, come il contagiri
omologata lo sterzo con fondo bianco e zona rossa a 7500, e come il peso
per la Carrera (che ha una contenuto in soli 1180 kg, che favorisce l’accelerazione
S è, infatti, di 10,3 km/l, vale a precisione e la maneggevolezza. Se per la prima fanno fede i 7
dire circa il 10% in più rispetto a chirurgica) secondi netti nello “0-100” dichiarati dalla casa, la se-
quella del modello precedente. Il modello rinnovato e del cam- conda l’abbiamo toccata con mano in questo primo
Nuova da cima a fondo nel della Porsche 911 Ca- bio. Così test sul circuito spagnolo del Jarama, vicino a Ma-
pieno rispetto dei suoi inossi- briolet Carrera S equipaggiata drid.
dabili canoni estetici, la 911 Ca- la 911 Cabriolet La GT 86 (in vendita da giugno a circa 30.000 euro) ci
briolet non rinuncia - ovvia- piuttosto ampio davanti, con- sfio- riesce a esprimere ha convinto per la rapidità con cui divora le curve, per
mente - alla capote in tela. Con serva gli strapuntini posteriori. ramento appieno il suo lato più la guida divertente, per l’equilibrio e per il fatto che
la novità che, a supportarla, al La novità più evidente? Il tun- di 7 pollici della radio (che, se sportivo, ma se si vuole esage- dispone di un margine di sicurezza talmente elevato
posto della tradizionale inte- nel della trasmissione: stretto e arricchito del navigatore, costa rare, anche se i freni di serie so- da far desiderare addirittura una manciata di cavalli in
laiatura metallica, troviamo tre rialzato, “avvicina” al volante la 3.170 euro in più). Ottima la no davvero potenti, la si può più. A richiesta, c’è il cambio automatico-sequenziale
piastre in lega di magnesio: a leva del cambio e sale a formare qualità del rivestimento in pelle equipaggiare con raffinati di- con palette al volante, ma sono di gran lunga da pre-
tetto chiuso fanno sì che il pro- la consolle nella quale spiccano dei sedili: sborsando 3.291 eu- schi carboceramici: costano ferire gli innesti netti e fulminei del manuale a sei
filo del tettuccio ricalchi esatta- gli inediti comandi del “clima” - ro, può essere estesa alla plan- 8.652 euro (il prezzo di una ci- . marce. Anche in questo caso, la tradizione vince.
mente quello della coupé (sen- ora bizona - e lo schermo a cia e ai pannelli delle porte. tycar).

Test / Volkswagen CC 2.0 TDI


Vuol fare la coupé ma offre un comfort da ammiraglia
QQQ Già esposta al Salone di Los Angeles volta delle “integrali” 4Motion, diesel da
nel novembre scorso, la versione aggior- 170 CV e 3.6 V6 a benzina da 300.
nata della Passat CC arriverà a metà mar- Nello spazioso abitacolo sono nuovi i
zo con un nome più incisivo: CC (Comfort rivestimenti e pochi elementi secondari,
Coupé), sfoggia un frontale moderno con come i comandi del “clima” o l’orologio
una più rigorosa mascherina cromata e i analogico. La qualità è degna di una vet-
fari bixeno che incorporano le luci diurne tura di classe superiore, al pari di alcuni
a led (di serie, come i cerchi in lega di 17”ei accessori: l’allarme anti-colpo di sonno è
sensori di pressione delle gomme). Com- di serie, e i sedili anteriori sportivi posso- La Volkswagen CC 2.0 TDI BlueMotion Technology
pletano l’aggiornamento i paraurti più no essere dotati di funzione massaggio e
scolpiti e i led nelle luci di coda. climatizzazione (897 euro), ma solo ac-
La “base”1.8 TSI a benzina (da 160 CV e quistando gli interni in pelle (2.602 euro); la frizione. Pur promettendo bassi consu- ma nel traffico ci si destreggia bene. Otti-
31.400 euro) può avere sia il cambio ma- oltre all’antifurto (359 euro) segnaliamo il mi (i 21,3 km/l “omologati” sono ottimi- ma l’insonorizzazione con cristalli multi-
nuale sia il robotizzato a doppia frizione sistema di monitoraggio dell’angolo cie- stici), il quattro cilindri dimostra verve: strato con film fonoassorbenti; un’altret-
DSG, e lo stesso vale per la diesel 2.0 TDI co dei retrovisori e l’avviso di involontario non si stenta a credere ai 9,8” dichiarati tanto invisibile pellicola d’argento “anne-
BlueMotion Technology (140 CV); a gaso- cambio di corsia (a 1.037 euro). nello “0-100”. E a dispetto dei 480 cm di gata” nel parabrezza ha funzione antiap-
lio anche la 2.0 BlueTDI da 140 CV (soltan- La 2.0 TDI BlueMotion Technology da lunghezza, la CC non delude neppure in pannante e decongelante, né manca uno
to manuale, già omologata Euro 6) e la 2.0 140 CV che abbiamo guidato aveva il città: certo, per parcheggiare l’aiuto dei strato che riflette i raggi infrarossi evitan-
TDI BlueMotion Technology DSG da 170 cambio manuale a sei marce, ben mano- sensori (di serie) è prezioso come quello do l’effetto-forno: anche in questi dettagli
CV (38.600 euro). L’estate prossima sarà la vrabile a patto di premere sempre a fondo della telecamera posteriore (362 euro), la CC va confrontata con le ammiraglie.
26 Mercoledì 15 febbraio 2012
@ commenta su www.liberoquotidiano.it
A tu per tu

::: le lettere
di MATTIAS MAINIERO

lettere@liberoquotidiano.it

Le lettere via e-mail vanno inviate sottolineando nell’oggetto: “lettere”. Via posta vanno indirizzate a: Libero - viale L. Majno 42 - 20129 Milano; via fax al n. 02.999.66.264.

PARTITO DEI PERDENTI/1 Chi dovrebbe indire le elezioni? saggio che la Chiesa trasmette. cuni grossi industriali che han-
Il Colle? Non ci credo proprio. Se la fede dipendesse dagli er- no trasferito le proprie aziende,
I passi all’indietro Pietro Rohrmann rori del clero saremmo messi in questi Stati cosiddetti emer-
La fiaccola dei compagni
Roma male. Certamente la Chiesa
non sarebbe sopravvissuta a
genti.
Marco Piccinini
s’è spenta: Più che partito dei perdenti lo
chiamerei partito in diminu-
CENTRODESTRA Papa Borgia e all'inquisizione.
Luca Draper
e.mail

meglio così zione. Penso non sia buona


cosa assistere a quello che sta
Dal Pdl mi aspetto e.mail RISCHIO RECESSIONE/3

Un’altra brutta notizia: Roma non ospi- succedendo oggi dentro il Pd.
la svolta liberale INFORMAZIONE Vino made in Italy
terà le Olimpiadi. E così sfuma un altro Lasciare in mano una grande Costi dello Stato, del Quirinale,
sogno. Ma i nostri incubi quando fi- eredità come la loro a rifon- del Parlamento, evasione, falsi «Presa diretta» per battere la crisi
niranno? daroli e affini, in particolare a invalidi, lavoro nero, mafie.Un L’Italia che va. È quella del vino
Alessandro Rossi Macerata Vendola, è un errore imper- Nord che va aiutato a sostenere
svela i nostri mali che, dopo aver passato (quasi)
e.mail donabile per Bersani. D'altron- il Paese. Un Sud in cui vanno A «Presa diretta» su Rai 3 ab- indenne la grande crisi ha im-
Ma allora, caro Rossi Macerata, la de non c'è niente da fare, i eliminati i costi dovuti agli biamo visto casi di abusivismo boccato, in modo robusto, la
crisi (spread, prelievi, Imu, accise) compagni in questi anni hanno sprechi, al lavoro nero e al- edilizio e cementificazioni. Due strada della ripresa. Lo ha fatto
non ci ha insegnato proprio nulla? fatto veramente dei grandi pas- l'assistenzialismo e al malaf- ore di programma che hanno inanellando progressi a due ci-
Ricapitolando: siamo con le pezze si: all'indietro. fare. Un federalismo dapprima esacerbato il mio animo e reso fre sul fronte delle esportazioni.
al sedere. A torto o a ragione, le Marco Scopetani solidale in cui il Sud dovrà di- l'idea di cos'è la politica in Italia Un segnale importante viene
agenzie di rating ci declassano. I Lastra a Signa (Fi) mostrare di cavarsela a cui far e il perchè siamo nella melma. dal successo nella spesa del
mercati ci spernacchiano. L’Euro- seguire un federalismo vero e Per quanto Monti si sforzi di consistente budget messo a di-
pa è latte e miele con Monti, ma PARTITO DEI PERDENTI/2 proprio. In cui il Nord gestisce dare all'estero un'immagine sposizione di Bruxelles per la
sotto sotto ci guarda ancora con le sue di risorse e così il Sud le rassicurante del nostro Paese, i promozione del vino made in
una certa diffidenza. Se arriva il Il prete rosso proprie. Solo così si affronterà il raccapriccianti servizi andati in Italy all’estero. Progetti al 50%
debito, non con le manovrine onda hanno mostrato invece la cofinanziati dalla Ue, ma per
vento siberiano, finiamo congela-
ti e in un mare di guai. Idem se
sta con i laicisti di Monti. Questo mi aspetto dal reale e cruda realtà di quello l’altra metà dalle stesse aziende
arriva un venticello solo un po’ più Non mi meraviglia che un Pdl e dalla Lega Nord. Cari che siamo: uno Stato inaffi- vitivinicole. Ed in questo il vino,
frizzante del solito. Se cadono esponente del clero arcobaleno signori basta democristianerie. dabile e di cui vergognarsi. forse, sta indicando anche la
quattro fiocchi di neve, persino sia contiguo alla sinistra no- Dov'è la rivoluzione liberale? Salvatore Cigno strada per uscire dalla crisi.
nelle città più grandi e meglio at- strana. Ormai don Gallo è un Roberto Zanella Badia Polesine (Ro) Patrizio Pesce
trezzate (metropoli, non paesini esempio emblematico di ten- e.mail Livorno
di campagna) succede il finimon- denza alla militanza in ambien- RISCHIO RECESSIONE/1
do. La situazione è questa: pres- ti poco inclini a difendere i LA CASTA RISCHIO RECESSIONE/4
sappochismo, infrastrutture ina- valori non negoziabili, ma anzi I tagli essenziali
deguate, incapacità dilagante. E in intrisi di vetusto laicismo. Ma Re Giorgio costa più per salvare l’Italia Ci hanno tolto
che si arrivasse addirittura a
questa situazione lei pensa che il
Paese possa permettersi di spen- veder pubblicizzata la vittoria
della Regina inglese Se vogliamo pagare i debiti
anche la speranza
dere, perché è di questo che par- del candidato alle primarie del- Apprendo che il compagno dobbiamo ridurre le spese. Di- Viviamo in un sistema econo-
liamo, quasi 10 miliardi di euro (di la sinistra genovese Doria come presidente Napolitano costa al minuiamo i deputati e senatori mico-finanziario perverso e in-
cui 4,7 con fondi pubblici) per un’affermazione anche perso- suo amato popolo quattro volte e tagliamo i loro compensi. Di- vasivo: i cittadini vengono let-
creare 170 mila posti nell’arco di nale del presbitero mi fa specie. quanto la Regina Elisabetta co- minuiamo i contributi ai par- teralmente prosciugati senza
14 anni e per far crescere il Pil, La sua ortodossia dottrinale la sti ai suoi sudditi. Il compagno titi. Basta con le agevolazioni aver nulla in cambio. E, cosa
sempre nell’arco di 14 anni, lascio giudicare al prudente ap- Napolitano alloggia al Quiri- delle Coop. Diminuiamo gli sti- più importante, vengono pri-
dell’1,4 per cento? Pensa che prezzamento dell’autorità ec- nale, Sua Maestà a Buckingham pendi ai funzionari e ai di- vati delle loro legittime spe-
possiamo permetterci il clesiastica, ma dalla sua mi- Palace. Adoro la monarchia e pendenti del parlamento, dei ranze e dei loro sogni! Diven-
solito corollario di ap- litanza ideologica posso tran- l'understatement della Corona ministeri e della presidenza teremo una società gretta, ci-
palti dubbi, faraonici quillamente dissentire. inglese. della Repubblica. Diventerem- nica ed alienata.
progetti non realiz- Daniele Bagnai Maurizio Sole mo meglio della Svizzera. Andrea Tosi
zati, ruberie, inchie- e.mail e.mail Giorgio Cappelletto e.mail
ste e processi che Ceggia (Ve)
non verranno mai CAMBIA TUTTO VELENI IN VATICANO RISCHIO RECESSIONE/5
fatti con la consapevo- RISCHIO RECESSIONE/2
lezza che comunque I nostri politici Gli errori del clero Mettiamo all’asta
qualcuno si è arricchito alle
temono le urne non toccano la fede Abbiamo perso le Regioni sprecone
nostre spalle? Un’altra figuraccia
mondiale? Le Olimpiadi sono una I nostri politici, oramai com- Il documento giunto in Vati-
la sfida con l’Asia Per risanare il debito italiano
vetrina, una passerella. Ma sulle pletamente esautorati dal Qui- cano che prevedeva la morte Napolitano ha invitato sinda- perchè Monti non mette al-
passerelle, quando c’è da sfilare e rinale, hanno trovato il loro del Papa entro il prossimo no- cati e governo a trovare un l'asta la Regione più deficitaria?
da mettere in mostra abiti di gran nuovo giocattolo per ammaz- vembre ha suscitato ilarità in accordo sull'articolo 18 per au- Qualcuno potrebbe comprar-
moda, non si mandano signorine zare la noia: la legge elettorale. tutto il mondo, ma anche fan- spicare maggior flessibilità sul sela mettendo in riga cittadini
dalle strane fattezze, bassine, Nonno Giorgio non interviene tasie. Qualcosa da aggiungere lavoro e possibilità di ripresa spreconi e i politici parassiti.
grassottelle e forse anche forun- e non li disturba. Ma siamo alla lunga lista di illazioni che della produzione. Forse biso- Emanuele Zambotto
colose, con i jeans comprati al sicuri che nel 2013 andremo emergono ogni volta che si ve- gnerà ricordare che la ripresa e.mail
mercato e una maglietta da pochi alle urne? Monti che sta rie- rificano fatti eccezionali come della produzione in Italia e in
euro. Si mandano le modelle, fior ducando gli italiani (sic) non la morte improvvisa di qualche Europa sarà impossibile a cau- SCONTRI IN GRECIA/1
di ragazze che fanno sgranare gli avrà nessuna voglia di ritirarsi e Papa, l'attentato a Giovanni sa della concorrenza sleale
occhi. E se le modelle non ci sono o Napolitano da vecchio comu- Paolo II, il rapimento della cit- asiatica. La politica europea Contro le misure Ue
nista preferirà la dittatura tadina vaticana Emanuela Or- non ha fatto altro che svilup-
costano troppo, le sfilate non si
fanno. Si prende atto che gli abiti dell’Ue alle libere elezioni del landi. La Chiesa è come una pare i Paesi sottosviluppati a
una rivolta popolare
sono quelli che sono, il portamen- popolo bue. Berlusconi e Ber- rete che contiene pesci buoni e danno delle economie occiden- Il rischio maggiore per un po-
to è quello che è e si resta a casa, sani si sono già “montizzati”. cattivi. Ciò che conta è il mes- tali, e a totale vantaggio di al- polo è quello di sentirsi svuo-
smettendola finalmente di vivere
al di sopra delle proprie possibilità
e di fare sogni che inevitabilmente
diventeranno incubi. Perché i REDAZIONE MILANO DISTRIBUTORE PER L’ITALIA E L’ESTERO
conti, anche questi conti qui, alla PRESS-DI Distribuzione Stampa e Multimedia Srl
20129 - Viale L. Majno, 42
fine li pagheremo noi, lei, io, noi STAMPA: Litosud Srl - Via Aldo Moro, 2 - Pessano con Bornago (Mi)
popolo dell’Imu e delle accise. E Telefono: 02.999.666 - Fax: 02.999.66.264 EDIZIONI TELETRASMESSE
DIRETTORE RESPONSABILE
allora meglio spegnere quella fiac- Litosud Srl - Via Carlo Pesenti, 130 - Roma
Maurizio Belpietro
cola prima che la fiamma bruci REDAZIONE ROMA S.t.s. S.p.A. - Strada V zona industriale, 35 - Catania
quel po’ di vestiti, e anche di di- VICE DIRETTORI
00187 - Via Barberini, 50 L’UNIONE EDITORIALE S.p.A. - Viale Regina Elena, 12 - Cagliari
gnità nazionale, che ci sono rima- Massimo de’ Manzoni (vicario) - Franco Bechis
MARTANO EDITRICE S.r.l. - Viale delle Magnolie - Modugno (BA)
sti addosso. Buona notizia, caro Fausto Carioti - Pietro Senaldi Telefono: 06.999.333 - Fax: 06.999.33.443
CENTRO SERVIZI EDITORIALI Srl - Via del Lavoro, 18 - Grisignano (Vi)
mio. Ottima notizia. DIRETTORE GENERALE: Stefano Cecchetti
TESTATA: Opinioni nuove - Libero Quotidiano
mattias.mainiero@liberoquotidiano.it
Contributi diretti legge 7 agosto 1990 n. 250
EDITORIALE LIBERO s.r.l. UFFICI AMMINISTRATIVI: Viale L. Majno, 42 - 20129 Milano n° 39 anno XLVII
segui la rubrica anche su CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Registrazione: n° 8/64 del 22/12/1964 - Tribunale di Bolzano
PRESIDENTE: Arnaldo Rossi
www. CONSIGLIERI: Maurizio Belpietro - Sergio De Benedetti
SEDE LEGALE: Via dei Valeri, 1 - 00184 Roma PREZZO VENDITA ESTERO: CH - Fr. 3.00; MC & F - € 2.00.
Mercoledì 15 febbraio 2012 27
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Filo diretto con Maurizio Belpietro


vai su www.liberoquotidiano.it e clicca Su

Vi invitiamo a scrivere lettere brevi. La redazione si riserva il diritto di tagliare o sintetizzare i testi.

tato, incapace di reagire, ras- essere sufficiente per evitarne il posto tuo. La finanza diventa OLIMPIADI DEL 2020
segnato. Il popolo inizialmente fallimento. I parlamentari gre- politica e si autoalimenta in un
vaga nella disperazione, vive ci, democraticamente eletti dal pozzo senza fondo, tanto è vero Per fortuna Roma
nelle ristrettezze. È quello che è popolo, ridotti a dei pupazzi al che le Borse hanno accolto po-
avvenuto in Grecia quando è servizio dell’usura internazio- sitivamente con molti segni po-
non ospita i Giochi
iniziata la crisi, ma è bastata nale. Atene che brucia, sotto la sitivi a fine seduta: altri capitali Olimpiadi 2020. Le tanto sban-
una scintilla per scatenare la protesta, rabbiosa ed indigna- da rubare e noi li autorizzia- dierate ricadute positive sul-
reazione. I greci vogliono uscire ta, del suo popolo tradito. Per mo. l'indotto sono solo argomenti
dall’Ue che la sta strozzando. tentare di ripagare il debito nei Francesco Montagner sollevati per ottenebrare le
Non sappiamo come andrà a confronti delle banche e della Treviso menti e per rifiutare di guar-
finire o forse lo sappiamo, ma speculazione finanziaria inter- dare in faccia la realtà. I costi
facciamo finta di nulla pen- nazionale, si riduce in povertà SCONTRI IN GRECIA/5 sarebbero stati proibitivi. NORD: sole su coste e pianure, salvo veli e strati in transito. Più nu-
sando che a noi non succederà un’intera nazione. È veramente Quanto al favoleggiato succes- bi sui rilievi, specie confinali, con nevicate fin verso i fondovalle.
la stessa cosa. Sarà? Chissà! questa l’Europa che vogliamo? Scarti bellici sivo riutilizzo di certi impianti, Temperature in rialzo, massime tra 4 e 9.
Biagio Sannicandro Matteo Farina
Bari Breganze (Vi) per un Paese fallito sappiamo bene come sono an- CENTRO: discreto ma con nubi irregolari in transito dalla Toscana
date le cose nel passato. Molto alle restanti regioni. Piogge su ovest Sardegna e Cilento. Tempera-
Scoppia il caso di Francia e lungimirante e saggio è stato ture in ascesa, massime tra 5 e 10.
SCONTRI IN GRECIA/2 SCONTRI IN GRECIA/3 Germania che da una parte ap- quindi questo governo a la- SUD: soleggiato, salvo residua instabilità sullo Stretto. Piogge in ar-
provano gli aiuti alla Grecia e rivo serale sulle Tirreniche; veli e strati altrove. Temperature in rial-
sciare a Madrid, Tokyo, Istan-
La speculazione Ad Atene l’Europa dall'altra le impongono di ac- bul, Doha o Baku il "privilegio"
zo, massime tra 9 e 13.

porta solo miseria ha sbagliato tutto quistare tutti gli scarti bellici, a di ospitare i Giochi Olimpici del
caro prezzo, facendole spen- 2020.
Un piano lacrime e sangue ca- Il sondaggio Sky secondo il dere il 3% del Pil per la Difesa, Antonio Benazzo
lato dall’alto, di pura macelleria quale una buona fetta degli record europeo. Prima danno e Roma
sociale, fatto di tagli alle pen- italiani è a favore della protesta poi riprendono, ovviamente
sioni, ai salari, ai diritti, alla in Grecia non ci deve mera- con gli interessi. Capito come LA PRECISAZIONE
dignità delle persone. Una serie vigliare. Non è solo l’intesa so- funziona il giochino, ora è il
di controriforme economiche ciale che si identifica nel ma- momento di svelare cosa ha La telefonata
che rischia di far sprofondare la lessere di un popolo vicino, ma promesso di comprare Monti
Grecia nella miseria più totale e è il sentirsi parte in causa per per guadagnarsi l'enorme ri-
del Quirinale
che potrebbe comunque non una situazione che molti ana- spetto sbandierato ai quattro Caro direttore, l’autore dell’ar-
listi hanno voluto erroneamen-
venti in occasione dei suoi pel- ticolo «Giorgio chiamò anche
te accostare a quella italiana.
legrinaggi a Parigi e a Berlino. Wulff: è fatta per Monti» avreb-
LOTTO Da quelle parti però l’Europa è
Se alla Grecia hanno rifilato be potuto prendersi la briga di
Estrazione del 14/02/2012 stata decisamente beffarda,
sommergibili e carri armati una semplice verifica nell’ar-
BARI 76 5 53 9 60 perché prima ha stanziato soldi
d'annata, all'Italia cosa daran- chivio dei comunicato del sito
per aiutare un popolo econo-
CAGLIARI 81 8 67 47 82 no? Wurstel e baguette sca- internet del Quirinale. Avrebbe
micamente in rovina, e poi
FIRENZE 28 53 81 41 42 duti? così «scoperto» che non è af-
adesso non si capisce perché NORD: bel tempo prevalente, eccezion fatta per residue ed isolate
63 20 13 76 53 esso subisca tagli molto più
Felice Carpusi Visombala fatto «segreta» la telefonata del
GENOVA nevicate al primo mattino sulle Alpi confinali. Temperature in ulte-
onerosi di quelli di Monti, dopo
e.mail Presidente della Repubblica fe- riore rialzo, massime tra 7 e 12.
MILANO 11 78 22 60 57
che il diniego della spesa pub- derale tedesca al presidente CENTRO: prevalenza di bel tempo su tutte le Regioni, salvo residua
NAPOLI 14 65 82 20 27 IL GRANDE FREDDO della Repubblica Italiana. Av-
blica è stato protratto per an- nuvolosità su ovest Sardegna ed Abruzzo. Temperature in ascesa,
PALERMO 58 81 74 82 75 ni. venne lo scorso 11 novembre, e massime tra 7 e 13.
ROMA 83 47 88 49 61 Bruno Russo
Nevica d’inverno: nel comunicato col quale se ne SUD: piogge su basso versante Adriatico, tirreniche meridionali e

TORINO 57 38 56 74 77 Napoli calamità naturale diede notizia si affermava che sud Ioniche, in esaurimento da nord con ampi rasserenamenti. Ne-
ve solo in montagna. Temperature in aumento, massime tra 9 e 14.
erano stati «considerati gli svi-
VENEZIA 11 58 46 72 50 SCONTRI IN GRECIA/4 Si potrebbe scrivere una breve luppi della situazione politica
NAZIONALE 53 32 18 75 81 trattato sul catastrofismo in Italia e della crisi finanziaria
I poteri finanziari dell’ultimo trentennio. Dallo in Italia e in Europa». È noto
10eLOTTO smog alle piogge acide, dalla che la nomina di senatore a vita
cantano vittoria glaciazione alla desertificazio- di Mario Monti era avvenuta
5 8 11 13 14 20 22 28 38 47 L'Europa ha messo una pistola ne, dalle tracimazioni alle bom- due giorni prima, il 9 novem-
53 57 58 63 65 67 76 78 81 83 alla tempia alla Grecia: o tagli o be d’acqua, dal buco dell’ozono bre. Di quella novità della si-
non autorizziamo il prestito. all’inquinamento luminoso, fi- tuazione politica discutevano
SUPERENALOTTO Quel governo non ha scampo e no ad arrivare a una personale tutti. Sul piano internazionale
La combinazione vincente: vota i tagli. Questa è la seconda percezione della temperatura. non meno che su quello na-
12 - 25 - 41 - 79 - 86 - 88 volta e la somma dei due pre- Comunque è quantomeno sin- zionale.
stiti è di 250 miliardi circa. golare che ci si lamenti sia Pasquale Cascella
Numero jolly: 37 Numero SuperStar: 66
Dove andranno quei soldi? quando fa troppo caldo d’esta- Consigliere del Presidente
QUOTE SUPERENALOTTO Ovunque tranne che nell'eco- te sia quando nevica d’inverno, della Repubblica
• Nessun ”6” (jackpot € 62.844.360,77) • nomia reale della Grecia. Quei come è accaduto ora nelle Mar- ***
Nessun ”5+1” • Ai 9 ”5” vanno € 43.189,42 soldi andranno a coprire in- che: si invoca la calamità na- Il comunicato del Quirinale par-
• Ai 945 “4” vanno € 414,57 • Ai 40.906 ”3” teressi e parte del capitale di turale o lo stato di emergenza e la di una telefonata di Wulff a
vanno € 19,07. si chiederanno i danni anche
precedenti crediti rilasciati da Napolitano in data 11 novembre
QUOTE SUPERSTAR Germania e Francia. Il mec- per vecchie grondaie o per case e non cita Monti. Come scritto NORD: sereno o poco nuvoloso, salvo locali annuvolamenti sulle
• Nessun “5 stella” • Ai 5 “4 stella” vanno € canismo è: prima ti do i soldi e diroccate. Insomma più ci si da Libero, lo stesso Wulff ha Alpi nord-orientali, ma senza fenomeni degni di nota. Temperature
41.457,00 • Ai 160 “3 stella” vanno € 1.907,00 poi mi autorizzo a farmeli dare allontana dall’Apocalisse più ci parlato di una telefonata rice- senza variazioni di rilievo, massime tra 7 e 12.
• Ai 3.054 “2 stella” vanno € 100,00 • Ai CENTRO: generali condizioni di bel tempo su tutte le Regioni, salvo
dalla banca centrale, tanto poi si avvicina allo Stato assisten- vuta da Napolitano il 9 novem-
20.786 “1 stella” vanno € 10,00 • nubi in arrivo la notte su alta Toscana ed ovest Sardegna. Tempera-
dovrai restituirli comunque ziale. bre. Forse un nuovo colloquio ture stazionarie, massime tra 7 e 13.
Ai 45.260 “0 stella” vanno € 5,00.
con altri interessi e sempre alla Gabor Bonifazi potrebbe aiutare a concordare SUD: prevalenza di cieli sereni o poco nuvolosi salvo innocui locali
• Montepremi: € 2.591.364,97 stessa banca che me li ha dati al Macerata una versione comune. annuvolamenti tra Puglia, Lucania e alto Ionio. Temperature stazio-
narie, massime tra 9 e 14.

Temperature previste oggi


Concessionaria esclusiva per la pubblicità Abbonamenti nazionali Per l’attivazione si prega di inviare i dati precisi dell’intestatario MIN MAX MIN MAX
O 12 mesi: 6 giorni .................................. € 290 dell’abbonamento, unitamente alla ricevuta del versamento effettuato, al
O 6 mesi: 6 giorni .................................. € 155 Fax 02.999.66.279 ANCONA -4 6 NAPOLI 3 9
O 3 mesi: 6 giorni .................................. € 85 Ufficio Abbonamenti e arretrati del quotidiano: Tel. 02.999.666
O 12 mesi: 5 giorni .................................. € 250 AOSTA 1 8 PALERMO 6 11
e-mail: abbonamenti@liberoquotidiano.it
O 6 mesi: 5 giorni .................................. € 130 BARI 3 7 PERUGIA -5 3
Direzione Milano 20146, Via Winckelmann 1 O 3 mesi: 5 giorni .................................. € 70 Orario: 10.00-12.30 (dal lunedì al venerdì)
Tel. 02.24424611 Fax 02.24424490 O 12 mesi: 4 giorni .................................. € 205 Arretrati del solo quotidiano: disponibili, salvo esaurimento scorte, le BOLOGNA -9 5 POTENZA -8 3
Filiale di Roma 00196, Via C. Beccaria 16 O 6 mesi: 4 giorni € 105 copie dell’ultimo anno. € 3,00 cad. con richiesta scritta, accompagnata
0 9 -3 7
.................................. CAGLIARI PRATO
Tel. 06.69548111 Fax 06.69548125 O 3 mesi: 4 giorni .................................. € 60 dall’importo in valori bollati, indirizzata a Libero - Uff. Arretrati -
Il versamento dovrà essere intestato a: Viale L. Majno, 42 20129 Milano CAMPOBASSO -5 2 ROMA -2 9
Concessionaria per la pubblicità sul WEB Editoriale Libero S.r.l. Viale L. Majno, 42 - 20129 Milano Numero verde
FIRENZE -3 7 TORINO -4 9
Modalità di pagamento: CERTIFICATO N. 7184 800-984824 ISSN 1591-0423
DEL 14/12/2011
GENOVA 3 9 TRENTO -2 6
WebSystem - Gruppo24Ore O versamento su C/C Postale n. 41953050
Via Pisacane,1 - 20016 Pero (MI) Italia O Bonifico banc. Unicredit s.p.a. L'AQUILA -13 1 TRIESTE 0 3
Tel. +39 02 30223462 Fax +39 02 30223058 Largo Angelo Fochetti 16, Roma MILANO -4 10 VENEZIA -2 6
e-mail: marketing.websystem@ilsole24ore.com IBAN: IT43B0200805346000500035665 La tiratura di mercoledì 15 febbraio 2012
sito internet: http:/websystem.ilsole24ore.com O Carta di credito sul portale www.liberoquotidiano.it è di 170.196 copie Dati meteo a cura di 3BMeteo.com,elaborazione grafica centimetri.it
Presentata a Roma l’opera omnia di Luigi Einaudi su cd rom La Via della Seta ripercorsa in 90 fotografie ai Mercati di Traiano
Luigi Einaudi, economista, governatore della Banca d’Italia, presidente della Repubblica, tra i primi Immagini, suggestioni, interrogativi e meraviglia. È un viaggio a ritroso nel tempo quello che racconta, in
fautori dell’Unione Europea, continua, a 50 anni dalla morte, a essere presente con la sua opera sulla circa 90 scatti fotografici, la mostra «L’ultima carovana sulla Via della Seta» ospitata a Roma presso i Mercati
scena politica italiana. Un’opera raccolta ora integralmente su cd rom (Luigi Einaudi. Guida alla lettura. di Traiano da oggi al 15 aprile. Le foto documentano i volti dolci delle ragazze di Tajika, i mercati con le sete
Antologia degli scritti) a cura della Fondazione a lui dedicata. Oggi a Roma la presentazione ufficiale. rosse, le ombre dei carovanieri proiettate sulla sabbia, i templi buddisti e l’ingresso a Samarcanda.

Dal dandismo alla cura delle anime

Il vero Dorian Gray si fece sacerdote


Per il suo celebre romanzo, Wilde si ispirò a un giovane di nome John, che fu suo
amante. Ma poi decise di cambiare vita: si convertì al cattolicesimo e prese i voti
::: ROBERTO FESTORAZZI La protezione di Oscar aveva tuttavia
reso John Gray un poeta chiacchierato
QQQ Tutti conoscono Il ritratto di Do- e ciò era per lui qualcosa di insopporta-
rian Gray, il romanzo capolavoro di bile. Non voleva passare alla storia co-
Oscar Wilde, il cui protagonista - Do- me l’amante di Wilde e cominciò a
rian Gray, appunto - è un dandy che prendere le distanze dai rumors che gli
s’infatua della propria bellezza - spec- attribuivano di essere il prototipo del
chiandosi nel ritratto che di lui ha fatto il Dorian Gray. Una crisi di coscienza
pittore Basil Hallward -, a tal punto da portò infine John a rompere definitiva-
vendere l’anima in una sorta di implici- mente il suo rapporto con lo scrittore,
to patto mefistofelico: eternizzarsi nelle nel marzo del 1893: poco prima, aveva
proprie sembianze giovanili, facendo cominciato a lavorare come archivista
invecchiare al posto suo l’immagine- alla Foreign Office Library. Nel novem-
capolavoro. Così, mentre Dorian spro- bre dell’anno precedente, nella vita di
fonda negli abissi della depravazione, è Oscar era entrato di prepotenza Dou-
il suo ritratto a coprirsi di rughe. glas, despota capriccioso che tentò di
Non tutti sanno che Dorian Gray è affermarsi come suo unico e vero amo-
realmente esistito, anche se il suo vero re.
nome di battesimo non era Dorian, ma
John. Al personaggio storico dal quale Peccato innominabile
prese ispirazione Wilde è ora dedicata
la biografia di Vincenzo Lagioia(La ve- Intanto, lo stile di vita del vate irlan-
ra storia di Dorian Gray, Minerva, pp. .
AMICIZIA INTIMA dese era divenuto sempre più scanda-
320, euro 19). loso. Nel 1895, al termine di un proces-
John Gray, nato il 10 marzo 1866, era A sinistra, il grande poeta e so che fece scalpore, Oscar Wilde venne
un bellissimo efebo biondo dalle mani drammaturgo irlandese Oscar condannato a due anni di lavori forzati.
affusolate quando incontrò per la pri- Wilde (1854-1900). Sopra, il suo Grazie a quel processo, tuttavia, il pec-
ma volta Oscar Wilde, nella villetta di amante John Gray in un’imma- cato innominabile, quello contra natu-
una coppia di geniali pittori e litografi gine del 1893 ram, assunse finalmente un nome.
omosessuali, Charles Ricketts e Charles Il grande dublinese morirà a Parigi, a
Shannon: si trattava del famoso circolo soli 46 anni, il 30 novembre 1900, all’al-
“The Vale”, la Valle, un angolo selvag- Bernard Shaw diede su di lui un giudi- ba di un nuovo secolo e insieme al tra-
gio del quartiere londinese di Chelsea, zio terribile: «È uno dei più abietti tra i monto dell’età vittoriana.
immerso in una vegetazione lussureg- discepoli di Wilde». E John Gray che fine fece? Avviato un
giante, frequentato anche da William Molte testimonianze coeve ci con- sodalizio letterario e sentimentale con
Butler Yeats e da George Bernard Shaw. fermano che era davvero da John che un francese di origini ebree russe,
I due artisti avevano già avuto modo di Oscar aveva tratto ispirazione. Lionel Marc-André Raffalovich, scelse alla fine
cogliere il talento del giovane Gray, rimproverò al vate irlandese di accon- Johnson, cugino di Lord Alfred Dou- l’approdo sacerdotale. Smessi definiti-
poeta esordiente e intellettuale versati- ::: IL LIBRO discendere alle turpitudini e lo accusò glas, il famoso Bosie, grande amore di vamente i panni di Dorian, si convertì al
le, nonché appassionato traduttore dei di essere un corruttore della gioventù. Wilde, in una lettera del 5 febbraio cattolicesimo e si trasferì a Roma per
simbolisti francesi, ospitando alcuni BIOGRAFIA Soprattutto, gli veniva mosso l’addebi- 1891, scrisse: «Sono diventato molto iscriversi al Collegio Scozzese. Termi-
suoi scritti sulla loro rivista letteraria, to di non aver voluto trarre una morale amico del modello originale di Dorian: nata la preparazione teologica, fu ordi-
The Dial. dalla storia. Wilde rispose agli attacchi, certo John Gray, un giovane del Tem- nato sacerdote il 21 dicembre 1901, in
difendendo una volta di più l’autono- ple». E il celebre poeta decadente Erne- San Giovanni in Laterano. La sua prima
Colpo di fulmine mia dell’arte, e al direttore del Daily st Dowson, più o meno negli stessi gior- destinazione, nella cura d’anime, fu la
Chronicle diede questa spiegazione di ni, scriveva: «Dorian Gray ha letto ver- parrocchia di Saint Patrick, in un quar-
Wilde, a quel tempo, era uno degli monumentale grandezza: «La vera setti assai belli e oscuri nello stile dei più tiere socialmente disastrato di Edim-
scrittori più coccolati dai salotti della morale della storia è che ogni eccesso, recenti simbolisti francesi». Dowson si burgo, dove divenne collaboratore dei
Londra vittoriana, che accettava in dosi così come ogni rinuncia, reca la propria riferiva a un lettura pubblica di John, al Blakfriars. Raffalovich, intanto, lo seguì
omeopatiche le provocazioni e ne per- punizione; e questa morale è artistica- Rhymers Club. nella capitale scozzese, facendosi co-
donava le stravaganze. Volle assoluta- mente e deliberatamente soppressa a La ragione per la quale Wilde scelse me lui terziario domenicano. La loro
mente conoscere John, che nel 1889 era tal punto, che non enuncia la propria di ispirarsi al suo giovane amante è ben relazione era divenuta nel frattempo
già uno dei Valestes, come erano chia- legge come principio generale, ma si spiegata da Lagioia, che ricorda anzi- totalmente casta e irreprensibile.
mati i sodali di “The Vale”. ”La vera storia di Dorian Gray. Una realizza puramente nelle vite di alcuni tutto come, per lo scrittore irlandese, Padre Gray non trascurò mai la sua
Oscar s’innamorò subito di quel ra- biografia di epoca vittoriana”(Miner- individui, e così diventa semplicemen- Dorian Gray costituì un modello del vena letteraria. Ancora nel 1932, diede
gazzo col volto di un adolescente, che va, pp. 320, euro 19) di Vincenzo La- te un elemento drammatico in un’ope- suo mondo estetico preraffaellita: «Do- alle stampe un racconto surreale, Park:
parlava di Rimbaud e di Mallarmé con gioia racconta l’amicizia tra Oscar ra d’arte, e non l’oggetto dell’opera rian è schiavo del vizio, lo ha barattato A Fantastic Story, che narra il sogno di
profondità, raccontando di essersi re- Wilde e un giovane poeta, John Gray, d’arte stessa». in cambio della sua bellezza, una bel- un prete, padre Mungo Park, che si ri-
che ispirò il grande scrittore irlandese
cato a Parigi per visitare Verlaine in lezza immortalata ed eterna, schiaccia- sveglia in un’Inghilterra postindustria-
fino a renderlo “immortale” nel suo
ospedale. Al corteggiamento, serrato, romanzo con il nome di Dorian Gray. Efebo biondo ta in un riflesso, catturata in un quadro le, abitata da cattolici neri, con gli eredi
seguì l’inizio di una relazione che fornì dal quale non potrà più liberarsi se non degenerati dei nativi bianchi che vivo-
a Wilde l’ispirazione per il suo nuovo L’AUTORE John Gray, all’inizio, si sentì lusinga- distruggendolo e distruggendosi. John no rintanati nelle fogne come ratti.
romanzo, The picture of Dorian Gray, Vincenzo Lagioia è cultore di Storia to per essere stato scelto da Wilde quale dimentica le sue origini e, pur lottando Un’inquietante profezia del postmo-
che uscì dapprima a puntate sul Lip- Sociale e di Genere presso l’Universi- protagonista del romanzo. Cominciò a per affrancarsi ed entrare in un mondo derno che suona come nemesi dei pec-
pincott’s Magazine, dal 20 giugno 1890, tà di Bologna. Ha scritto “L’Europa firmarsi, nelle lettere, con il nome Do- così lontano dal suo, non accetterà la cati della Sodoma di Dorian Gray.
e quindi in volume, nell’aprile del cristiana, il trionfo dell’ideocrazia, rian, e compariva nei circoli letterari al schiavitù del vizio e la sua coscienza lo John Gray chiuse gli occhi il 14 giu-
1891. l’esclusione del povero”, “La forma- fianco del suo compagno. Oscar ne di- porterà a non essere rinchiuso nella gno 1934, pochi mesi dopo la morte
zione di un intellettuale fra politiche
L’opera, fra le prime a introdurre il della fede e governo. Paolo Sarpi a Ve- venne anche il mecenate, offrendosi di cornice di un quadro». Ossia, John rie- dell’amato Raffalovich. Si era liberato
tema dell’omosessualità nel romanzo nezia” e ”Jean- Baptiste DuTertre: un coprire le spese di pubblicazione del sce dove Dorian fallisce. E Wilde, pri- di Dorian al prezzo di un’ascesi totale,
inglese, suscitò un vespaio di polemi- esploratore domenicano della corte di suo primo libro di poesie, Silverpoints. gioniero del ritratto, lo amò proprio per ma il suo cuore non aveva mai smesso
che. La stampa vittoriana più puritana Richelieu”. Ma l’efebo biondo non piaceva a tutti. questo. di ardere.
CULTURA Mercoledì 15 febbraio 2012 29
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Scomparso a 85 anni L’altroieri, mentre stava preparando delle illu-


strazioni inedite per un libro dedicato alla sua car-
ascendenze vanno ricercate nello stile degli ame-
ricani Alex Raymond e Hal Foster, è stato un pre-
monopolizzarono o quasi le strisce avventurose
italiane.
riera, è scomparso a Milano Francesco Gamba, zioso “numero 2” sia per il Tex di Bonelli e Gallep- Per uno scherzo del caso, proprio in questi giorni
Addio a Gamba, autentico pilastro del fumetto seriale italiano. pini sia per lo Zagor di Nolitta e Ferri, ma ha anche le Edizioni IF di Milano hanno distribuito in edico-
Gamba, che era nato a La Spezia nel 1926, ha lega- il grande merito di avere creato graficamente, su la il primo numero della ristampa integrale del
primatista Bonelli to gran parte della sua attività alla casa editrice Bo-
nelli, di cui è il primatista quanto a pagine pubbli-
testi di Andrea Lavezzolo, il personaggio del Picco-
lo Ranger, il quale fu in pratica l’ultimo esponente
Piccolo Ranger: il modo migliore, seppur involon-
tario, per omaggiare un grande artigiano del no-
con 21mila tavole cate avendo firmato qualcosa come 21.500 tavole.
Fornito di un tratto morbidamente classico, le cui
(essendo uscito nel 1958) di quella ricca nidiata di
eroici fanciulli del West che, a partire dal 1948,
stro fumetto.
GIUSEPPE POLLICELLI

ODIO FUORI TEMPO :::


A «Porta a porta»
Lo show negazionista
di Rizzo e Kersevan
per cancellare le foibe
::: GIUSEPPE PARLATO
QQQ La puntata di Porta a portadel 13 febbraio
ha dimostrato, se ce ne fosse ancora bisogno,
che la presenza dei negazionisti e dei minimali-
sti sulla questione delle foibe è tutt’altro che
marginale. La Giornata del Ricordo, com’è noto,
è stata istituita per ricordare una delle più grandi
tragedie della storia italiana, l’eliminazione di
migliaia di italiani nella frontiera orientale fra il
1943 e il 1945, in un numero che gli storici più at-
tenti hanno calcolato fra gli 8 e i 10 mila. E per ri-
cordare l’esodo forzato di 300-350 mila italiani
dall’Istria, dalla Dalmazia, da Fiume e dalla Ve-
nezia Giulia.
La trasmissione di Vespa ha dato un contribu-
to alla conoscenza del problema, ma l’interven-
to di due ospiti, la professoressa Alessandra Ker-
sevan e Marco Rizzo, ha riportato indietro di an-
ni la questione. La prima ha sostenuto che furo-
no poche centinaia i morti ammazzati in quella
vicenda, e tutti fascisti. Lo si scriveva in Italia
FINE PARTITA qualche decennio fa, per evitare di parlare delle

Anti Cav fedeli alla linea


L’ex presidente del Con- responsabilità comuniste.
siglio Silvio Berlusconi, Rizzo ha voluto «contestualizzare» la storia
dimessosi la sera del 12 delle foibe, sostenendo la sua marginalità ri-
novembre 2011 dopo spetto ai tanti morti della Seconda guerra mon-
l’approvazione della leg- diale. Entrambi, poi, hanno dato la responsabi-

anche se Silvio non c’è ge sulla stabilità. Da al-


lora il Cavaliere appoggia
il governo del suo succes-
sore Monti, ma continua a
lità di tutto al fa-
scismo, per cui le
foibe sarebbero
state la naturale ri-
sposta alle violen-
Berlusconi si è dimesso ma escono libri che lo trattano da despota essere attaccato dagli av-
versari come se fosse an- ze italiane. La logi-
ca minimalista è
Da Augias a Viroli ecco chi prosegue la battaglia a dispetto della realtà cora al potere LaPresse
l’ultima versione
del negazionismo,
::: CAMILLO LANGONE povero libraio col magazzino stipato: adesso a chi tamente proprio perché memore di quella mala peggiore perché
la rifila L’opera da due soldidi Cordero, stampata parata: per essere certo di ricordarsi le virgolette. più subdola e più
QQQ Poveretti, come soffrono! Così come fanno così intempestivamente da Bollati Boringhieri? Il Ai ritardatari è andata male due volte. La prima sottile. È una tesi
male i calli quando cambia il tempo, a qualcuno sottotitolo appiccicato poco prima di andare in perché sono arrivati a sipario berlusconiano ca- screditata a li-
fa male il libro quando cambia il governo. Sono gli macchina («Regnava Berlusconi») cerca di risol- lato. La seconda perché nelle loro pagine ci sono vello scientifi- Alessandra Kersevan
autori antiberlusconiani che hanno sbagliato i vere con un espediente il problema dell’anacro- argomenti più efficacemente utilizzabili contro il co, l’ultima ar-
conti ed escono adesso con titoli fuori tempo nismo, ma non riesce a eliminare quel sentore di Monti di oggi che contro il Berlusconi di ieri. ma rimasta or-
massimo che sono già modernariato da bancone, minestra riscaldata che allontanerebbe perfino Com’è ovvio si tratta di un effetto non voluto, che mai a coloro che non vogliono discutere delle re-
rese sicure. In ordine alfabetico, e forse anche di un seguace di Santoro, addirittura un fan di Tra- svela, casomai ce ne fosse ancora bisogno, l’asso- sponsabilità storiche di quanto è avvenuto.
prosopopea, eccoli: Corrado Augias, Franco Cor- vaglio (per dire gli italiani che più rischiano di fare luta malafede dei quattro. Viroli imbraccia il Quello che colpisce, piuttosto, è che in tra-
dero, Stefano Rodotà e Maurizio Viroli. Il giurista la patetica fine del giapponese nella giungla, an- mouse contro il dominio straniero, a difesa della smissione non si è fatto cenno a tre aspetti del
Rodotà ce la stava per fare: pubblicando il suo cora con l’elmetto indosso a guerra abbondante- «fragile libertà italiana»: se fosse coerente un de- problema.
Elogio del moralismo (Laterza) a fine 2011 pote- mente finita). cimo di quanto è intransigente scaglierebbe il Il primo riguarda l’imponente documenta-
va non dico centrare ma almeno punzecchiare il Ma com’è possibile che pure Augias sia arriva- suo sdegno contro il premier attuale, primatista zione raccolta dalle organizzazioni degli esuli in
bersaglio, se il Cavaliere non avesse avuto tanta to in ritardo come un intercity nella neve, lui che in scodinzolamento all’estero, teorico-pratico questi sessant’anni, dalla quale emerge l’am-
fretta di liberare Palazzo Chigi. di tutti quanti è il più giornalista, il più attento alla della cessione di sovranità nazionale. piezza del problema e il numero degli eliminati;
Gli altri volumi in questione sono invece datati notizia? Capisco Cordero che ha superato da pa- Il moralista Rodotà accusa il Cavaliere di avere il secondo riguarda l’ammissione da parte di di-
2012, a testimonianza di riflessi autoriali ed edi- recchio gli ottant’anni, capisco Rodotà con la sua indebolito gli anticorpi democratici: come se il versi capi jugoslavi circa la sistematica pro-
toriali tragicamente lenti. Con questo articolo prosa da bradipo, capisco Viroli che insegna golpetto di Napolitano, che ha partorito un go- grammazione della violenza contro gli italiani,
candido ufficialmente al Premio Lumaca la casa all’estero e quindi magari l’hanno avvisato tardi, verno emergenziale ed extra-elettorale, li avesse al fine di allontanarli da quelle zone, per meglio
editrice Laterza che oltre a Rodotà antiberlusco- ma dal conduttore di Rai 3 questa lentezza non rafforzati. Cordero paragona Berlusconi addirit- pianificare il potere socialista in Jugoslavia; il
neggia a Berlusconi scaduto col filosofo Viroli me l’aspettavo. Fra l’altro Augias è uomo moder- tura a Mackie Messer, l’assassino protagonista di terzo riguarda la tensione tra italiani e slavi sul
(L’intransigente). Non è soltanto la figura barbi- namente sbrigativo, usa il copia e incolla con la un’opera di Brecht: ma chi sta strangolando confine orientale, che è di gran lunga preceden-
na da parte di espertoni incapaci di prevedere la disinvoltura di uno studente universitario in dif- l’economia italiana è colui che ha imposto una te alla presenza del fascismo e alla Seconda
caduta di un presidente del Consiglio già barcol- ficoltà con la tesi. Nel 2009 proprio Liberolo pescò pressione fiscale effettiva del 60%. Il sottotitolo di guerra mondiale.
lante da mesi, è anche il danno economico cau- con le mani nel sacco. Per la precisione: nel libro Augias è facilmente attualizzabile, basta cambia- Di tutto questo non si è parlato e non si è nep-
sato all’intera filiera del libro, già così duramente di un biologo americano, Edward Wilson, sac- re genere all’ultima parola: «Perché agli italiani pure detto che un conto sono le vittime in una
provata dalla crisi, da internet, dal destino cinico cheggiato senza citarlo. La notizia fu ripresa, ne piace avere un padrone» diventa quindi «Perché guerra e un conto sono le vittime da vendetta a
e baro. Dei succitati pezzi da novanta (o da qua- nacque un piccolo caso, l’autore per sfuggire agli italiani piace avere una padrona». Mi do- guerra finita. E neppure si è molto insistito sul
rantacinque) nell’ultima classifica del Corriere all’accusa di furto si dichiarò colpevole di disat- mando anch’io perché la maggioranza degli ita- trattamento ricevuto dagli esuli dallo Stato ita-
non ne vedo nessuno. Il che dovrebbe far riflette- tenzione: si era semplicemente scordato le virgo- liani (a dar retta ai sondaggi) abbia fiducia liano.
re. Al loro posto primeggia Tremonti e ha tutta lette. E pensare che un simile facilone (chiamia- nell’uomo che ci ha consegnati ad Angela Merkel. Di questo, soprattutto, si sarebbe dovuto par-
l’aria di un contrappasso: non sarà che d’ora in molo così) si atteggiava e ancora si atteggia a filo- Poveretti gli antiberlusconiani ritardatari, che lare. Ogni tesi che mira a rendere «normale» una
poi a sfornare bestseller saranno i berlusconiani logo, a esegeta biblico, a cercatore di peli non venderanno la metà della metà del previsto, vicenda che invece appare, come è, una tragedia
(per quanto eterodossi)? Io mi immedesimo nel nell’evangelico uovo... Forse oggi scrive più len- ma ancor più poveretti noi. nella quale la pulizia etnica si unì all’odio ideolo-
gico, finisce con essere offensiva nei confronti di
quanti hanno sofferto e sono morti per restare
fedeli alla propria Patria.
30 Mercoledì 15 febbraio 2012 SPETTACOLI
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Un’ora di delirio con Pupo e Morandi

CELENTANO DA LEGARE
A Sanremo arriva la Finanza, ma serviva l’ambulanza
::: FRANCESCO BORGONOVO
QQQ Devono aver pensato: lì si
suona musica d’evasione, dunque
noi ci presentiamo e li prendiamo
con le mani nel sacco. Ed è stato
così che la Guardia di Finanza è
apparsa ieri nel centro di Sanremo
per controllare ricevute e scontrini
in negozi, bar e ristoranti. Le
Fiamme gialle si sono date da fare
tra l’Ariston e il Casinò, nell’enne-
simo, spettacolare, rastrellamen-
to anti evasori. Piuttosto che di mi-
litari, tuttavia, ieri si è sentito il bi-
sogno di infermieri robusti, che
internassero Adriano Celentano,
protagonista di una delle scene
più imbarazzanti mai viste nella
storia della televisione.
Ma andiamo con ordine: dietro
le quinte del teatro è accaduto di
tutto. Nella selva di animali prei- iniziato riproponendo un pezzet- scoppiato è lui. Il Vangelo secon- maccheronico. Si manifesta an-
storici sanremesi - tra il Morandi- to della canzoncina di dodici mesi do Celentano si apre con una bella che Elisabetta Canalis nelle vesti
dattilo e il Celentanosauro - a fini- fa: Ti sputtanerò. Subito dopo, predica ai preti, i quali sarebbero dell’Italia... Miglior rappresentan-
re fuori combattimento causa do- hanno intonato la nuova perla sa- colpevoli di «parlare troppo pia- te non poteva trovare.
lori cervicali è stata la dicianno- tirica, stavolta incentrata sulla no- no» (una regolatina all’Amplifon Dopo aver fatto le veci del Papa
venne Ivana Mrazova. Corsa stalgia per Silvio. Sull’aria di Uo- no, Adriano?). Non fanno sentire e aver messo in riga la Chiesa cat-
all’ospedale nel pomeriggio, pun- mini soli dei Pooh cantavano: la loro voce agli «ultimi». Fortuna tolica, parte la polemica politica,
tata d’esordio persa, intero festival «Con Mario Monti no, non si pos- che ci sono sacerdoti come Don in cui si fanno trascinare pure gli
a rischio. In soccorso, ecco giun- sonfare lazzi,per lasatira soncaz- Gallo. Loro sì che si occupano del- sventurati Morandi e Rocco Papa-
gere Elisabetta Canalis e Belen Ro- zi». E giù a sbertucciare Santoro, le giuste cause, per esempio quel- leo. A quanto pare, qualcuno
driguez, le vallette dell’anno scor- Saviano, Dandini e Guzzanti di- la degli operai della Wagon Lits all’Ariston aveva le idee piuttosto
so, convocate d’urgenza come strutti dall’addio del Cavaliere. che manifestano alla Stazione chiare su ciò che il Molleggiato
corpetti d’assalto da Gianni Mo- Azzeccata conclusione: «O signo- Centrale di Milano. Succo del ser- avrebbe detto, e l’ha assecondato.
randi. Aggiungiamo il ritorno di re del creato, te lo chiedo inginoc- mone: il prete è buono se comuni- Quelle di Celentano sono tutte ba-
Luca e Paolo, e la squadra del 2011 chiato, fa che torni quel pelato...». sta. nalità, ovviamente, castronerie.
è al gran completo: si sono clonati, Concedendosi qualche paro- Poi tocca ai giornali cattolici. Tirate contro l’economia di mer-
tanto Sanremo è sempre uguale a laccia, hanno pure fatto il verso «AvvenireeFamiglia Cristianaso- cato, l’Europa, la Merkel, Monti,
se stesso. Non a caso, a salire sul all’intervento di Benigni dell’anno no inutili», dice, «andrebbero Sarkozy: il tutto però senza capo
palco per primi sono stati i due ex passato, confermandosi dotati di chiusi definitivamente». Motivo? né coda. Una infornata di ovvietà
mattatori delle Iene, che hanno un bel coraggio e di un gran talen- Non «parlano mai del paradiso», miste a noia, pronunciate con una
to. Poi si sono dedicati a massa- piuttosto si occupano di politica e spocchia rara. Qua e là, esplodono da battute sulla sua altezza. Anche mila euro». Migliaia di euro sbor-
crare Celentano, con intermina- delle cose del mondo. Infatti lo spunti autobiografici sulla fine lui si sarebbe sentito più alto, se la sati da viale Mazzini per un’ora di
bili pause silenziose e battute ge- hanno criticato per il suo cachet della vita che si avvicina. Il proble- Corte avesse fatto il suo dovere. sproloqui, compresa la contesta-
niali («Lui è uno che non si può mostruoso (lui sì che si occupa del ma che la follia del povero vecchio Ecco quindi l’ennesimo attacco a zione alla Rai per aver «cacciato»
comprare. Adriano, il Noleggia- paradiso: il suo personale, tutto ce la dobbiamo subire anche noi. «quel deficiente di Aldo Grasso», Michele Santoro.
to»). Purtroppo, però, di Celenta- terreno e pure un po’ fiscale). Adriano prosegue blaterando poi gli ultimi rantoli di una perfor- A Sanremo ieri è arrivata la Fi-
no ci siamo dovuti sorbire anche Adriano è trasfigurato, forse pensa contro la Consulta che ha boccia- mance imbarazzante. Bisogne- nanza. Però serviva un’ambulan-
quello vero, direttamente dal Pa- di essere il Messia come in quel to il referendum sulla legge eletto- rebbe avere il coraggio di ritra- za. E quando è arrivata, ha portato
leozoico. Sale sul palco fra rumori suo vecchio film. Il suo monologo rale: «Un milione di firme non si smetterlo, il monologo. Con una via la persona sbagliata. Non biso-
di bombardamenti ed esplosioni, è un flusso di delirio intervallato di butta via». Interviene addirittura scritta in sovrimpressione: «Que- gnava ricoverare la bella Ivana.
ma l’unico a sembrare davvero canzoni rock sbraitate in inglese Pupo, introdotto, come al solito, sta porcheria la state pagando 350 Bensì Celentano.

La modella sostituita da Belen e Canalis


La bella Ivana tradita dal collo: «Che rabbia vedere lo show in tv»
::: LEONARDO IANNACCI ma muscolare. È stata sostituita, in pareva così grave, aveva confessato: «Bocelli e Tiziano Ferro».
SANREMO extremis, da Belen ed Elisabetta Canalis, «Non so cosa mi sia successo, un movi- Alcune associazioni femministe, poi,
coinvolta poi da Celentano nel monolo- mento brusco, forse». Ma il magnifico l’hanno accusata di rappresentare la
QQQ Il Festival è partito con il go su Gesù e la Samaritana. Così, per la vestito rosso ciliegia che Alberta Ferretti classica donna-oggetto.
torcicollo. E un po’ zoppo. prima serata è andato in scena un curio- le aveva confezionato per il gran debut- «In uno spot io, Morandi e Papaleo sta-
Ivana, anzi per dirla alla Mo- so flash-back del Sanremo 2011, con lo to è rimasto lì, appeso nella camera d’al- vamo scherzando su questo fatto e
randi “Ivanka”, ossia l’unica stesso cast d’allora: Morandi, Luca e bergo. Un malinconico drappo di un qualcuno l’ha presa sul serio. Ma era un
girl rimasta dopo il licenzia- Paolo, Belen e l’ex di Clooney. sogno (solo rinviato?) per questa ragaz- gioco. Io sono tutto fuorché una donna-
mento della capricciosa Ta- La povera Ivana ha passato una gior- za che avevamo seguito nelle ore della oggetto».
mara Ecclestone, ha toppato nata d’inferno nella sua stanza di dolore vigilia, e si era raccontata così a Libero. Perché pensa di essere stata scelta da
il primo giorno di scuola. Ieri al Globo Hotel, a pochi metri dalla suite Cara Ivana, Sanremo per lei era nato Morandi?
sera, quando tutti attende- di Celentano. Una triste Cenerentola sotto una cattiva stella. Fin dall’inizio «Ha visto alcune campagne pubblicita-
vano la 19enne modella ce- mancata: gli occhi come due laghetti erano sorti dubbi su di lei. Nessuno la co- rie e ho partecipato a un casting. Mai ca-
ca, puntuale il coup de thea- grigio-azzurri velati dalle lacrime, una nosceva. pito tutta questa meraviglia sul fatto che
tre: della Mrazova - subito ri- bellezza pur sempre penetrante e un’al- «Per forza, sono una modella e non ho io sia qui a Sanremo».
battezzata la valle(tta) dei tezza da top-model (1,77) su curve da mai fatto tv. Sto a Milano dal 2008: sono Un sogno nel cassetto?
misteri - nessuna traccia. maggiorata. Dolente, Ivana è stata ac- nata nella Repubblica Ceca, a Vimperk. «Poter lavorare, un giorno, con Julia Ro-
Hanno pensato i soliti mali- cudita da mamma Marketa e dalla so- Lavoro per l’agenzia 2Morrow Model». berts».
gni, vuoi vedere che Mo- rella. Raccontando mentre si stava re- Torcicollo a parte non mi sembra che È il suo modello di donna?
randi-Mazzi hanno silura- cando, in ambulanza, verso l’ospedale: come fisico lei stia così male... «Per la simpatia, come sexy-appeal Sha-
to anche lei? Nulla di tutto «Sono molto dispiaciuta per quello che «Le mie misure? 90-63-91». ron Stone non ha eguali».
ciò, la colpa è solo di una è successo: aspettavo questa serata da Altro inghippo: era nato un incidente di- Ha trascorso un San Valentino trava-
«cervicalgia con blocco mesi, mi sono preparata tanto, ho stu- plomatico quando ha detto che la musi- gliato: a proposito, come va l’amore?
lombare» che ha co- diato e provato. Era tutto pronto e io ero ca italiana non le piace. «Non va, nel senso che sono single».
stretto Ivana a sotto- felicissima. Purtroppo i medici mi han- «Falso. Mai detto questo, in famiglia mia Chi vorrebbe accanto, qui a Sanremo, in
porsi persino a una no imposto riposo assoluto. Che malin- nonna ascoltava Celentano, al quale ho queste ore di dolore?
risonanza magneti- conia vedere la prima serata in tv, non chiesto l’autografo, papà invece le can- «Teddy».
Ivana Mrazova, 19 anni ca in ospedale. Ri- me lo sarei mai immaginato». zoni di Morandi». E chi è?
sultato: un proble- Lunedì, quando la situazione non E lei? «Il mio chihuahua».
SPETTACOLI Mercoledì 15 febbraio 2012 31
@ commenta su www.liberoquotidiano.it
La pagella dell’Aristondi ALESSANDRA MENZANI
10 Renga, le parolacce e la figlia di Zucchero
La tinta di Gianni Morandi: una certez-
za. Sempre meglio del rosso di Noemi.
no a Sanremo ci sono 160 giornalisti in meno ri-
spetto agli anni passati.

9 7 4
Luca e Paolo: «Il Fisco va interpretato». 2
«Sono imbarazzato come operatore dello
spettacolo», scrive su Twitter Enrico Ruggeri
La sfortuna di Ivana. «Poverina, sfigata co- Il gioco di parole sulla Lei tra Morandi e Ce-

8/9
me lei c’è solo la Miss Italia che fu eletta il giorno lentano. Ridateci il Bagaglino, Pippo Baudo,
La figaggine di Samuele Bersani. E durante i deliri di Celentano. prima delle Torri Gemelle» (Sara Uslenghi su Enrico Papi.

6 1
quelle scarpe da calcio sotto il frac... Twitter).
Rocco Papaleo col Loden. Intimidito, ma Gli “imbucati”del Festival. Una su tutte, Me-
8 Renga contro Celentano: «Cinquanta mi- 3/4 simpatico. Il look alternativo-apocalittico di Ire-
ne Fornaciari.
lita Toniolo che inaugura un negozio di intimo.

5 0
nuti di esibizione, noi facciamo da cornice. Non
I redivivi Jalisse. Dopo anni di oblio sono Le parolacce. Troppe.
3
contiamo una beata fava».
tornati a Sanremo. Cantano al Palafiori. Per la crisi che ha investito l’Italia, quest’an- Twitter@AMenzani

MARTIRI FIFONI
Adele vuole una pausa:
«Mi ritiro per 5 anni»
Il décolleté in bella mostra, le
labbra sensuali. Vogue Ame-

Santoro si arrende alle canzonette


rica celebra la svolta sexy di
Adele. La cantante ha appena
vinto sei Grammy e pur es-
sendo appena tornata sul pal-
co dopo la convalescenza post
Michele e la Dandini sospendono i loro programmi per paura di scontrarsi con la kermesse operatoria ha detto di volersi
«ritirare per 5 anni» per de-
dicarsi all’amore. Felice di
averlo trovato (Simon Konec-
ki), ha rivelato che è il mo-
.
TORCICOLLO mento di concentrarsi sulla
E TELE-PREDICHE relazione che sta vivendo: «Se
mi impegno costantemente
Da sinistra: Gianni Moran- nel lavoro le mie relazioni fal-
di e Rocco Papaleo, i con- liscono. Al massimo posso
duttori della kermesse; prendermi il tempo di scrivere
Adriano Celentano e Eli- un disco di canzoni felici. Mi
sabetta Canalis. A destra, la sposerò, avrò dei bambini».
modella Ivana Mrazova,
assente dalla serata per un Shakira attaccata
infortunio al collo: nella fo- da un leone marino
to, con il collare, va in ospe-
dale dopo un’incidente du- La pop star Shakira è stata «at-
rante il balletto nelle prove. taccata» da un leone marino in
Più a destra, Luca e Paolo un parco naturale. Lo raccon-
hanno fatto satira sul go- ta lei stessa su Facebook. «Sta-
verno e su Berlusconi. vo guardando intenerita le fo-
che e i leoni di mare. Impru-
dentemente sono scesa da una
::: ALESSANDRA MENZANI lo show del sabato di Serena Dan- mente in onda. Così come l’ex anzi, contro il Festival, tirava fuo- Sottile che non mancherà di an- roccia per vederli da vicino,
dini che fa già ascolti pietosi, figu- santoriano Corrado Formigli non ri l’artiglieria pesante. Vincendo, dare in onda su Rete 4 con Quarto uno di questi è saltato fuori
QQQ Esiste vita al di fuori di Sa- riamoci la sera della finale, eppu- rinuncia a fare Piazzapulita il in alcuni casi, per esempio quan- Grado. «Eroe? Non esageriamo. dall’acqua e ha cercato di mor-
nremo? Pare di no. Gli italiani non re lei si è sempre vantata del fatto giovedì (e il fatto che Michele lati- do i Cesaroni superarono il Festi- Faccio solo il mio lavoro. Mi sem- dermi». È stato il fratello «su-
hanno alternative: devono guar- che il suo pubblico è ultrachic, ti lo fa gongolare). val di Pippo Baudo o quando Bar- bra una forma di rispetto verso i per-Tony» ad aiutarla: «Ab-
dare il Festival. C’è freddo, la gen- mica quello di Raiuno... Lo stesso Pure Sky, a sorpresa, si ferma: il bara D’Urso, con il Grande Fra- telespettatori confermare l’ap- biamo tutti e due graffi su ma-
te sta in casa e se accende la tv è ragionamento avrà fatto Daria Principe Emanuele Filiberto so- tello 4, mise in ginocchio Simona puntamento. Certo non faremo ni e gambe provocate dalle
obbligata a mettere su Raiuno, vi- Bignardi: già mi guardano solo i spende la puntata del Princi- Ventura. Oggi la linea è quella numeri stellari ma siamo un’al- rocce. Penso che il leone abbia
sto che le altre reti si sono autoe- miei familiari stretti, figuriamoci piante, su Cielo (digitale terre- dell’inciucio: niente Zelig, niente ternativa a chi magari non vuole confuso la superficie luccican-
liminate inchinandosi al dio Fe- il venerdì in cui a Sanremo duet- stre) e scrive su Twitter: «Purtrop- Italia’s got talent, nonostante gli vedere Sanremo». Anche Alessio te del mio Blackberry con un
stival. Persino Michele Santoro tano star come Patti Smith a Ma- po non andiamo in onda. Ci in- oltre otto milioni di telespettatori Vinci si arma di coraggio e stase- pesce. E forse ha pensato che
cede il passo: domani sera Servi- cy Gray. Gli intoccabili, sempre chiniamo davanti a Sanremo». che avrebbero potuto guastare la ra, in prima serata su Canale 5, fa stessi giocando con lui dan-
zio pubblico non andrà in onda. su La7, sono invece intoccabili: Sono lontani i tempo in cui festa a Morandi. Da questo punto un Matrix in diretta da Atene. dogli del cibo».
Telelombardia, l’emittente di stasera il programma va regolar- Mediaset non dichiarava la resa e di vista, l’unico «eroe» è Salvo Buona fortuna.
Sandro Parenzo che più sostiene Raffaella Carrà contro
il programma, ha già approntato le colleghe copione
una trasmissione sostitutiva con-
dotta da Marco Oliva.
Cantanti malati «Clerici e De Filippi? Non ce
Anche il re dei telemartiri teme
l’Ariston e Celentano. Eppure ieri Mazzi sdogana il playback, ma solo in caso di influenza l’ho con loro, però i loro pro-
grammi sono ispirati a idee
il Molleggiato l’ha difeso, parlan- mie». Raffaella Carrà parla su
do di censura in Rai, e in fondo ::: ALESSANDRA MORI role, si è sentita male domenica sera. È fini- Proprio la siberiana, dunque, adesso po- A senza limiti di argomento:
una volta attraverso le sue telefo- ta al pronto soccorso: e queste non “sono trebbe cambiare le regole del gioco. E addi- dal fisco alla fecondazione as-
nate ad Annozero era un sosteni- QQQ I conti con l’Auditel il festival di Sa- solo parole”. Poi è uscita dall’ospedale, e rittura far tornare il Festival indietro di an- sistita, fino alla privatizzazio-
tore di Santoro. Bisogna capirlo, nremo comincerà a farli a partire da oggi. lunedì ha perfino fatto le prove, ma ieri si è ni. Precisamente all’inizio degli Ottanta, ne della Rai: «Potrebbe essere
Michele Cuor di leone: i suoi Ieri, intanto, ha dovuto fare quelli con la sa- dovuta sottoporre a nuovi accertamenti con alcuni cantanti che potrebbero ricor- un modo per avere finalmente
ascolti sono in caduta libera, sfi- lute. Che non è proprio l’ultima cosa di cui medici. rere al playback. qualcuno che prenda delle de-
dare la carnevalata musicale po- preoccuparsi quando si tratta di Come se questo non bastasse, di Non è un’ipotesi campata in aria. L’ha cisioni. Da un po’ di tempo i
trebbe rivelarsi un suicidio. E dire reggere ore di spettacolo in di- mezzo ci si è messa pure la sibe- fatta lo stesso direttore artistico del festival, dirigenti mi chiamano in Rai,
che negli passati, con Annozero, retta. Tanto più se ad essere riana. Che non è un’altra bella Gianmarco Mazzi. «Se ci fosse una situa- mi fanno proposte, ascoltano
si era regolarmente presentato in fuori forma sono i cantanti. fanciulla, ma l’ultima in- zione conclamata di malattia che impedis- le mie idee e scompaiono.
prima serata su Raidue e pure Quelli che si giocano il pas- fluenza che ha messo a letto se a un cantante di esibirsi dignitosamente Quando torno per avere rispo-
con super ascolti: nemmeno la saggio alla serata successi- un sacco di gente durante sul palco», ha detto Mazzi, «io chiederei alla ste trovo ad aspettarmi solo il
presenza di Roberto Benigni a va. E nemmeno se si tratta l’ondata di freddo polare Rai di fare sentire comunque il suo brano, cavallo di viale Mazzini». Il suo
Sanremo l’aveva spinto a desiste- della presenza femminile di dei giorni scorsi. I primi a fa- magari specificando che si tratta di un’ese- futuro professionale? «Ho un
re. Ma i tempi sono cambiati. Ep- turno, inserita in un gioco di re le spese di postumi e sinto- cuzione in playback. Bisogna tenere conto progetto che mi piace con Ca-
pure il suo nemico Giovanni Flo- incastri che rischia di mandare mi influenzali sono stati che ci sono in gioco anche investimenti nale 5. Il programma, che si
ris ieri sera ha regolarmente fatto all’aria tutto. Noemi [Olycom] Samuele Bersani e Gigi sulla partecipazione di un cantante a Sa- chiamerà Mamma mia, è su
il suo lavoro a Ballarò... Ma tant’è. Sanremo sembra più D’Alessio, che lunedì han- nremo che riguardano spesso il lavoro su madri e figli».
Quanto alle altre reti, guai a un lazzaretto che un luogo di festa no avuto problemi alla vo- un intero disco e mi sembrerebbe ingiusto
mandare in onda i consueti in questi giorni. Dentro ci è finita, per ce durante le prove. che un malanno annullasse la possibilità di
show: sarebbe un bagno di san- esempio, la bella Ivana Mrazova, mandan- Colpiti anche diversi addetti ai lavori del- far sentire bene il brano al pubblico».
gue, pensano i responsabili dei do tutti in fibrillazione. La diciannovenne la rassegna canora, impegnati negli ultimi Nel caso, prepariamoci a nuove polemi-
palinsesti, ma a rimetterci è il te- modella ceca, infatti, anche ieri non si è fat- preparativi per la serata inaugurale: «Que- che. Cosa succederebbe se un cantante in
lespettatore condannato a sor- ta vedere in conferenza stampa per un pro- sta settimana ho visitato», ha detto all’Ad- salute sbagliasse una nota finendo con l’es-
birsi o il nulla o Celentano. La blema di torcicollo che l’aveva bloccata già nkronos Salute Stefano Ferlito, coordina- sere penalizzato e un altro malandato fa-
controprogrammazione azzera- dal giorno prima. Una cervicalgia acuta tore sanitario del Festival, «dalle 30 alle 40 cesse invece un’esecuzione perfetta pro-
ta di Mediaset non è una novità, con blocco vertebrale che l’ha messa ko. La persone al giorno, che manifestano i sinto- prio grazie al playback? Siamo sicuri che il
quel che colpisce sono le cosid- prima serata l’ha persa. Le altre si vedrà. mi tipici dei virus di stagione, non solo in- primo, o chi per lui, non comincerebbe a
dette tv alternative: La7 fa saltare Noemi, invece, in gara con Sono solo pa- fluenzali: febbre alta, mal di gola e tosse». parlare di ingiustizia? Staremo a vedere.
32 Mercoledì 15 febbraio 2012
TV E SKY Mercoledì 15 febbraio 2012 33
a cura di Giorgio Carbone
I CONSIGLI DELLA GIORNATA
Iris ore 21.05 Rete 4 ore 21.10 La 7 ore 23.15 Cinema Hits ore 23.15
Il dottor Zivago Casinò Hamburger Hill Green Zone

RAI UNO RAI DUE RAI TRE CANALE 5 ITALIA UNO RETE QUATTRO LA 7
6.00 Euronews - L’Europa 7.00 Cartoon Flakes 8.00 Agorà 6.00 Prima Pagina 6.50 Cartoni animati 6.45 TGCom24 - Meteo 6.00 TGLa7 - Meteo -
nell’informazione tele- 10.00 TG2punto.it 10.00 La Storia siamo noi 7.55 Traffico - Meteo 5 - 8.40 Settimo cielo 7.20 Ieri e oggi in tv Oroscopo - Traffico -
visiva TG2 “La creazione di una Borsa e Monete “Il piccolo George” 7.25 Nash Bridges Informazione
6.10 Unomattina caffè 10.20 TG2 Medicina 33 razza straordinaria” 8.00 TG5 Mattina “Festa d’addio” “Un folle gioco” 7.00 Omnibus
6.30 TG1 - Previsioni sulla 10.30 TG2 Sì, Viaggiare 11.00 Apprescindere “Il Fe- 8.40 La telefonata di Belpie- 10.35 Everwood 8.20 Hunter “La regina TG La7 (all’interno)
viabilità CCISS Viag- 10.35 TG2 Eat Parade stival di Sanremo” tro “Crisi in famiglia” della neve - prima 9.45 Coffee Break
giare informati 10.45 TG2 Costume e Società 12.00 TG3 - Rai Sport Notizie 8.50 Mattino Cinque. “Perdite di controllo” parte” con Fred Dryer 11.10 L’aria che tira
6.45 Unomattina “La prima 10.50 Non solo soldi - Meteo 3 Condotto da Federica 12.25 Studio Aperto - Meteo 9.40 R.I.S. Roma 2 - 12.30 I menù di Benedetta
giornata del Festival”. 11.00 I Fatti Vostri. Condotto 12.25 TG3 Fuori TG Panicucci e Paolo Del Cotto e mangiato Delitti imperfetti “Ospite: Marina Mi-
Condotto da Elisa Iso- da Giancarlo Magalli, 12.45 Le storie - Diario ita- Debbio (all’interno) “Sulle orme di Stinco” nelli”
ardi, Georgia Luzi Adriana Volpe liano Grande Fratello 13.00 Studio Sport 10.50 Benessere - Il ritratto 13.30 TG La7
10.55 Che tempo fa 13.00 TG2 Giorno 13.10 Prima tv Julia TG5 - Ore 10 13.40 I Simpson della salute 14.05 La poliziotta
11.00 TG1 13.30 TG2 Costume e Società 14.00 TG Regione - Meteo (all’interno) 14.35 What’s my destiny 11.30 TG4 - Meteo (Commedia, 1974) con
11.05 Occhio alla spesa 13.50 Medicina 33 14.20 TG3 - Meteo 3 11.00 Forum Dragon Ball 12.00 Un detective in corsia Mariangela Melato,
“Cibi impanati: quanta 14.00 Italia sul Due. Con- 14.50 TGR Leonardo 13.00 TG5 - Meteo 5 15.30 Prima tv Camera Cafè “Conferenza con il Renato Pozzetto.
impanatura?” dotto da Lorena Bian- 15.00 Dalla Camera dei De- 13.40 Beautiful 16.10 The Middle morto” Regia di Steno.
12.00 La prova del cuoco. chetti, Milo Infante putati Question time - 14.10 CentoVetrine 16.55 La vita secondo Jim 13.00 La signora in giallo 16.15 Atlantide - Storie di
Condotto da Antonella 16.10 Ghost Whisperer “Un Interrogazioni a rispo- 14.45 Uomini e Donne. 17.45 Trasformat “Finchè morte non vi uomini e di mondi
Clerici amico di vecchia data” sta immediata (Dir.) Condotto da Maria 18.30 Studio Aperto - Meteo separi” “Il mistero degli aste-
13.30 TG1 - TG1 Economia 16.55 Prima tv Hawaii Five-0 15.45 TG3 L.I.S. De Filippi 19.00 Studio Sport 13.50 Forum roidi”. Condotto da
TG1 Focus “Il caso Mondrago” 15.50 Cose dell’altro Geo 16.15 Amici 19.20 Tutto in famiglia 15.10 Flikken coppia in Greta Mauro
14.10 Verdetto Finale. Con- 17.45 TG2 Flash L.I.S. - “Come “funziona” il 16.55 Pomeriggio Cinque. “Dialogo fra sordi” giallo “Un uomo an- 17.30 L’ispettore Barnaby “Il
dotto da Veronica Meteo 2 mondo?” Condotto da Barbara 19.50 Prima tv I Simpson ziano” Maid in Splendour”
Maya 17.50 Rai TG Sport 17.40 Geo & Geo “Come col- D’Urso “La grande simpsina” 16.15 Sentieri con John Nettles
15.15 La vita in diretta. Con- 18.15 TG2 tivare le bulbose” TG5 Minuti 20.20 C.S.I. “Leggenda 16.30 Callas forever (Dram- 19.20 G’ Day “Ospiti: Cate-
dotto da Marco Liorni, 18.45 Numb3rs “Il cecchino” Meteo 3 (all’interno) (all’interno) vivente” matico, 2002) con rina Balivo e Andrea
Mara Venier con David Krumholtz 19.00 TG3 18.45 The Money Drop 21.10 Prima tv Mediaset Fanny Ardant. Regia di Scanzi”. Condotto da
TG Parlamento - TG1 - 19.35 L’isola dei Famosi 9. 19.30 TG Regione - Meteo 20.00 TG5 - Meteo 5 Lui, Lei e Babydog Franco Zeffirelli. Geppi Cucciari
Che tempo fa (all’int.) Condotto da Vladimir 20.00 Blob 20.30 Striscia la notizia - (Commedia, 2007) con 18.55 TG4 - Meteo 20.00 TG La7
18.50 L’eredità Luxuria 20.15 La battaglia del secolo La voce della contin- Malin Akerman. Regia 19.35 Tempesta d’amore 20.30 Otto e mezzo “Ospiti:
20.00 TG1 20.30 TG2 - 20.30 (Comico, 1933) con genza. Condotto da di Marcel Sarmiento. 20.30 Walker Texas Ranger Piercamillo Davigo e
20.30 62º Festival della Can- 20.35 Calcio, UEFA Cham- Stan Laurel, Oliver Ezio Greggio e Mi- 22.55 Prima tv Mediaset “La lunga marcia” Nicola Melideo”. Con-
zone Italiana “Seconda pions League Hardy. Regia di Lloyd chelle Hunziker Brüno (Commedia, 21.10 Casinò (Drammatico, dotto da Lilli Gruber
serata - Tra gli ospiti 2011/2012 Ottavi di French. 21.10 Uno bianca (Dramma- 2009) con Sacha Baron 1995) con Robert De 21.10 Gli intoccabili.
Belen Rodriguez, Elisa- finale, gara di andata 20.35 Un posto al sole tico, 2000) con Kim Cohen. Regia di Larry Niro, Sharon Stone. Condotto da Gianluigi
betta Canalis, I soliti Milan - Arsenal (Dir.) 21.05 Chi l’ha visto? Rossi Stuart, Dino Ab- Charles. Regia di Martin Scor- Nuzzi (Diretta)
idioti e il dj Martin 22.45 90° Minuto Cham- “Il mistero di Ylenia brescia. Regia di Mi- 0.30 E se domani (Comme- sese. 23.15 Hamburger Hill -
Solveig” (Diretta) pions continua”. Condotto chele Soavi. dia, 2005) con Luca 0.45 I fobici (Commedia, Collina 937 (Guerra,
TG1 60 Secondi 23.20 TG2 da Federica Sciarelli TGCom - Meteo 5 Bizzarri. Regia di Gio- 1999) con Sabrina Fe- 1987) con Dylan
(all’interno) 23.40 La Storia siamo noi 23.15 Glob Spread “Ospite: (all’interno) vanni La Parola. rilli, Rodolfo Laganà. McDermott. Regia di
0.40 TG1 Notte - TG1 Focus 0.35 TG Parlamento Paolo Rossi” 0.00 Matrix. Condotto da 2.25 Studio Aperto - Regia di Giancarlo John Irvin.
1.10 Che tempo fa 0.45 L’isola dei Famosi 9 (R) 0.00 TG3 Linea notte Alessio Vinci La Giornata Scarchilli. 0.55 TG La7

SATELLITI CANALI FREE DIGITALE TERRESTRE


FILM SPORT TELEFILM Rai 4 Rai 5 La 5
19.00 Abbronzatissimi 13.30 Tennis, WTA Tour 2012 20.30 Tre cuori in affitto 21.10 The Skulls - I teschi (Thril- 19.55 Explore “Nel cuore della 20.15 Grande Fratello Live
Con Eva Grimaldi SCC Doha: 3a gior “Squillo di sera” FR ler, 2000) con Joshua Jack- Rift Valley” 20.25 Extreme Makeover Home
son. Regia di Rob Cohen. 20.45 Passepartout “Primitivi- Edition
19.10 Il Mago Houdini 15.15 Biliardo, Snooker Welsh 20.40 Buona fortuna
23.00 Boardwalk Empire “Nights smo” 21.10 Grande Fratello Live
Con Tony Curtis MGM Open Giorno 3 (Dir.) ES Charlie! DY
in Ballygran” 21.15 Science of crime “Pozioni 0.00 Uomini e Donne
19.10 A Natale mi sposo 18.00 Salto con gli sci, Coppa 21.00 Prima tv Unforgettable
letali”
Con Massimo Boldi SCH del Mondo Klingenthal: “Saldare i conti” FC Rai Storia 22.10 Novità Case mai viste “Cina” Iris
19.15 Neverland HS 140 (Diretta) ES 21.00 Glee “L’insegnante di 23.05 David Letterman Show
Con Johnny Depp SC1 18.00 Sky Calcio Prepartita spagnolo” F 21.00 Dixit Fatti “KOINÈ - la lin- 21.05 Il dottor Zivago (Dramma-
gua italiana come non l’hai tico, 1965) con Omar Sha-
19.20 Hydra (Diretta) SP3 21.00 Prima tv Revenge
mai vista - seconda parte”.
Cielo rif, Julie Christie. Regia di
Con George Stults SCM 18.30 Calcio, Serie Parma - “Coercizione” FL
23.00 Reselection “Vedrai che 20.00 MasterChef Italia David Lean.
19.25 Cyberbully Juventus (Diretta) SP3 21.00 Wonder Woman
cambierà - Luigi Tenco 21.00 Masterchef Usa 21.05 Andersen - Una vita senza
Con Emily Osment SCP 19.30 UEFA Champions Lea- “Il cervello di Gault” FR
dieci anni dopo” 22.00 Hell’s Kitchen - Il diavolo amore (Avventura, 2006)
19.35 Garfield - Il Film gue Prepartita (Dir.) SP1 21.30 I maghi di Waverly DY
in cucina con Sergei Migizko. Regia
Con Breckin Meyer SCF 20.30 Sky Calcio Postpartita 21.50 Prima tv Versione origi- Rai Movie 23.00 Spartacus: sangue e sabbia di Eldar Ryazanov.
21.00 Austin Powers (Diretta) SP3 nale sottotitoli italiano “Oscure trame” con Andy
21.00 The Aviator (Biografico,
in Goldmember 20.45 Calcio, UEFA Champions Glee “Cuore” F
2004) con Leonardo DiCa- Whitfield Real Time
Con Mike Myers SCC League Ottavi di finale, 21.55 Cybergirl DY
prio. Regia di M. Scorsese. 19.40 Gordon Ramsay:
21.00 Riccardo III gara di andata Milan - 21.55 N.C.I.S.: Los Angeles
23.45 LdB - Ladri di biciclette
Canale Italia cucine da incubo
Con Robert Downey Jr. C Arsenal (Diretta) SP1 “Risposte” FC
0.15 Non bussare alla mia porta 20.30 TG Canale Italia 20.40 Abito da sposa cercasi
21.00 Una vedova allegra... 21.00 Calcio, UEFA Champions 21.55 Prima tv Desperate
(Drammatico, 2005) con 20.50 TG Sport 21.10 Ma come ti vesti?
ma non troppo League 2011/2012 Ottavi Housewives “Who Can
Sam Shepard. Regia di 21.00 Cantando e Ballando 22.10 Tabatha Mani di Forbice
Con M. Pfeiffer MGM di finale, gara di andata Say What’s True?” FL Wim Wenders. 23.45 C’era una volta 23.05 School Mum Makeover
21.00 Glory Road - Vincere Zenit San Pietroburgo 22.00 Strike Back Project
cambia tutto - Benfica (Replica) SP3 Dawn - Senza regole
Con Josh Lucas SCF 21.05 Yacht Club ES
21.00 Takers 21.15 Biliardo, Snooker Welsh
“Settimo episodio” SKU
22.00 Wonder Woman
CANALI PREMIUM DIGITALE TERRESTRE
Con Matt Dillon SCM Open Giorno 3 (Dir.) ES “Andare” FR
21.00 Amori in città... e tra- 22.30 Rugby, Torneo Sei Nazioni 22.25 The Sleepover Club DY
Joi Steel Mya
dimenti in campagna 2012 2a giornata Italia - 22.45 Prima tv New Girl 18.35 Packed to the Rafters 18.25 R.I.S. 2 - Delitti imperfetti 19.30 One Tree Hill “Ogni foto
Con Warren Beatty SCP Inghilterra (Sintesi) SP2 “Compagni di letto” F “Vivi e lascia vivere” “Follia omicida - prima racconta una storia”
21.10 Che bella giornata 19.30 E.R. - Medici in prima parte” “Follia omicida - “Un video galeotto”
Con Checco Zalone SC1 DOCUMENTARI RAGAZZI linea “Maggie” con Noah seconda parte” 21.15 Another Cinderella Story
21.10 Mission: Impossible 2 Wyle 20.25 4400 “La nuova era” (Commedia, 2008) con
20.40 Speciale “Oscar Nomi- 20.05 Spongebob NCK
Con Tom Cruise SCH 20.20 V “Sabotaggi” 21.15 Studio 60 on the Sunset Selena Gomez. Regia di
nations 2012” C 20.05 I Simpson “Milhouse non
22.40 Arriva la bufera 21.15 Dr. House - Medical Divi- Strip “Il periodo delle al- Damon Santostefano.
Con D. Abatantuono SCC 20.55 Inventori della porta vive (aka abita) più qui” F
sion “Sul filo dell’errore” ternative” “Bebè in ar- 22.50 Mya Mag
22.50 S1m0ne accanto NGC 20.25 Adventure Time CN
“Il metodo socratico” rivo” con Matthew Perry “Speciale Smash”
Con Al Pacino C 21.00 American Guns D 20.30 Kung Fu Panda - Miti-
con Hugh Laurie 22.55 Human Target 23.05 Nip/Tuck “Rose & Raven
22.50 Selvaggio è il vento 21.00 Marijuana: che avventure NCK
23.00 House Story “Wilson” “Operazione oro” Rosenberg”
Con Anna Magnani MGM la vera storia THC 20.30 I Simpson “Intelligente &
22.50 The Shipping News 21.50 Antartica: spedizione super intelligente” F
Con Kevin Spacey SCP impossibile NGC 21.00 I pinguini
22.55 Una donna per tutti 22.00 Addestramento di Madagascar NCK
Con Malù SCM Estremo D 21.05 Phineas & Ferb DY
23.05 Teen Spirit - Un ballo 22.45 Quei secondi fatali NGC 21.15 Regular Show CN
per il Paradiso 22.45 WWII - Gli archivi 21.15 Phineas & Ferb DY
Con Chris Zylka SCF ritrovati THC 21.30 Spongebob NCK
21.40 Mucca e Pollo CN
LEGENDA HD
Canale disponibile anche in alta definizione
21.55 Spongebob NCK
C Cult FL Fox Life SCH Cinema Hits
HD

CN Cartoon Network MGM Metro Goldwyn Mayer SCM Cinema Max HD


22.05 Il laboratorio
D Discovery Chan. HD NCK Nickelodeon SCP Cinema Passion HD di Dexter CN
ES Eurosport HD NGC National Geo. HD
SP1 Sky Sport 1
HD
22.20 Due fantagenitori NCK
DY Disney Channel SC1 Cinema 1 HD
SP2-3 Sky Sport 2-3 HD

F - FR Fox HD - Fox Retro SCC Cinema Comedy SKU Sky Uno


HD
22.30 Virus Attack CN
FC Fox Crime HD SCF Cinema Family HD
THC The History Channel 23.15 American dad F
Serie A: nove squalificati dopo il 23° turno Rangers in amministrazione controllata C. Carnevale: Inter fuori, Juve e Roma ok
Il giudice sportivo ha squalificato per una giornata nove Gli scozzesi dei Rangers Glasgow entrano in amministrazione con- Fiato sospeso al Torneo di Viareggio: cinque gare su 8 si decidono ai
giocatori, dopo le gare della 23ª giornata: Konko (Lazio), trollata a causa dei 75 milioni di sterline di debiti. Inoltre, vengono rigori. Dopo i tempi regolamentari vanno ai quarti Roma (3-1 all’Ata-
Radovanovic, Morganella e Porcari (Novara), Conti (Cagliari), penalizzati di 10 punti, provvedimento che dà al Celtic il titolo nella lanta), Lazio (3-0 al Nordsjaelland) e Toro (2-0 al Genoa). Avanti dopo
Kaladze, Mesto (Genoa), Kjaer (Roma) e Raimondi (Atalanta). Liga Scozzese. I Rangers, secondi, scendono da 61 a 51 punti. i rigori Juve, Guaranì, Rapp. D, Fiorentina e Parma (Inter ko 5-2).

CHAMPIONS LEAGUE ALLE 20.45

Yes Milan, you can


1
3
1
0

Al Meazza arriva l’Arsenal, i rossoneri temono il tabù ottavi: 3 ko su 3 con i club inglesi
Ma Allegri recupera Boateng a fianco di Ibra: corsa e genialità per sorprendere Wenger
::: FRANCESCO PERUGINI
MILANO

QQQ Non può aver dormito be-


ne Zlatan Ibrahimovic alla vigilia
di Milan-Arsenal. Stasera a San Si-
ro lo svedese ha l’ennesima occa-
sione per rovesciare il volto di una
carriera che lo vede grande cam-
pione nei tornei nazionali (i suoi
otto titoli consecutivi in giro per
l’Europa parlano da soli) e fanta-
sma nelle notti europee. E per
battere i suoi fantasmi britannici.
Se le squadre della Premier so-
no diventate tabù per il Milan solo APOEL SCONFITTO
dal 2007 in poi - tre eliminazioni
consecutive negli ottavi contro
Arsenal, Manchester United e Il Barça ne fa tre
Tottenham - per il povero Zlatan
sono ben sei le amarezze rime- e vince col Bayer
diate in carriera contro i perfidi al-
bionici. Un incubo che inizia nel Oggi c’è Spalletti
2001/02 con l’eliminazione
dell’Ajax nei preliminari di LEVERKUSEN Il Barcellona
Champions da parte del Celtic stenta nella Liga spagnola, ma
(per Ibra due apparizioni dalla continua a segnare e vincere
panchina). Da allora in poi sono in Champions League. Ieri se-
quasi sempre gli inglesi a frustrare ra ha battuto, fuori casa
i sogni di gloria europea dello sve- nell’andata degli ottavi di fi-
dese: la prima volta è nel 2005 con nale, i tedeschi del Bayern Le-
la Juve tritasassi (16 punti nel gi- verkusen. Tre a uno il risultato
rone e Real Madrid ko negli otta- di Zlatan. L’ultima beffa british ri- turno complicato, ma possiamo finale. Una doppietta dell’ex
vi) che si deve arrendere al Liver- sale ad appena 12 mesi fa: dopo farcela», assicura Allegri, «dob- PRESENTATO L’ADIDAS “MUNICH” Udinese, Alexis Sanchez e un
pool poi campione. I bianconeri l’1-0 di Crouch a San Siro, Ibra biamo partire sapendo che ab- gol in chiusura di Leo Messi
non riescono a sfruttare il buon 2-
1 dell’andata ad Anfield: a Torino
trova il gol della speranza al 50’
del secondo tempo contro il Tot-
biamo a disposizione 180’, senza
ripetere certi errori. Non ci espor-
Un pallone hanno consegnato la vittoria
ai catalani. Il Bayer aveva
finisce solo 0-0 con tanti rimpian-
ti per un tiro da pochi passi che
tenham, ma l’arbitro annulla per
una spinta. Le speranze dei tifosi
remo ai loro contropiede perico-
losi come abbiamo fatto l’anno
da finale temporaneamente pareggia-
to con Kadlec, all’inizio del se-
Ibra spara incredibilmente alto. È rossoneri si infrangono di fronte scorso con il Tottenham». MILANO Adidas ha pre- condo tempo. Nell’altro otta-
qui che l'Italia scopre il mal d'Eu- all’ennesima figuraccia Cham- Gli avversari hanno tante armi sentato il nuovissimo “Fi- vo il Lione, che giocava in ca-
ropa - e di Inghilterra - dello sve- pions di Ibra nel ritorno al White - «non sono solo Van Persie e He- nale Munich”, il pallone sa, ha battuto la vera sorpresa
dese, ribadito l’anno dopo nei Hart Lane. nry (in panchina nonostante sia che sarà utilizzato nella se- di questa Champions League:
quarti contro l’Arsenal. Si decide «La Champions non è più all'ultima gara prima del ritorno conda fase della Cham- l’Apoel Nicosia per uno a zero,
tutto nell’andata a Londra: 2-0 e 4 un’ossessione», dice Ibra per sfa- negli Usa)» - mentre il Milan è an- pion League che si conclu- con gol di Lacazette. La prossi-
in pagella per Zlatan. tare la maledizione, mentre Mas- cora un po’acciaccato. Ritornano derà 19 maggio all’Allianz ma settimana il ritorno delle
Niente di meglio con la maglia similiano Allegri confida nella sua in campo Abbiati e Nesta, solo tra Arena di Monaco. A diffe- due partite. Intanto oggi nel
dell’Inter nel 2008: Materazzi si fa rabbia per la sfida di stasera: «Zla- i convocati Boateng e Pato (favo- renza delle ultime stagio- freddo polare di San Pietro-
espellere dopo pochi minuti a Li- tan non si arrende nemmeno riti Emanuelson e Robinho). A ni, il pallone è già “sceso in burgo lo Zenit di Luciano
verpool e inguaia i nerazzurri, ma quando gioca le partitine. È sere- meno di sorprese: «Non hanno campo”fin da ieri sera per i Spalletti affronta i portoghesi
Ibra non fa nulla per raddrizzarli no, è in ottimo stato di forma fisi- ancora i 90 minuti nelle gambe», primi match degli ottavi. del Benfica. La squadra di
nemmeno al ritorno in casa (0-1). co e psicologico: farà una grande chiarisce Allegri, «difficilmente Fino a quest’anno, invece, Spalletti non gioca da novem-
L’occasione buona sembra esse- partita», assicura il tecnico rosso- partiranno dall’inizio, poi magari la nuova sfera debuttava in bre e questo potrebbe essere
re quella del 2009 contro il Man- nero. Tenere palla e aspettare il stasera (ieri, ndr) cambio idea». E occasione della finalissi- uno svantaggio. Nel Benfica di
chester United, ma all’Old Traf- momento giusto: questo il piano magari Ibra deciderà di diventare . ma. Jorge Jesus mancherà il cen-
ford è la traversa a fermare l’acuto del Diavolo. «Sarà un passaggio di un grande bomber europeo. trocampista Javi Garcia.
SPORT Mercoledì 15 febbraio 2012 35
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Offerta da 10 milioni ::: MILANO della società del Daghestan, (insieme ad


Eto’o) che si sta scontrando con il diret-
vece di ricevere una buonuscita da 1,8
milioni di euro), se saltassero fuori ac-
QQQ Che sia cominciata la telenovela tore generale Tkachenko, a cui piace di cordi precedenti le dimissioni. Davanti
Capello riflette, Capello-Anzhi? Forse. Nelle ultime ore
pare sia giunta l’offerta del club russo
più l’olandese Guus Hiddink. L’allena-
tore friulano va con i piedi di piombo
a questa cautela di Capello, l’Anzhi ne
esce infastidito e per questo l’entourage
l’Anzhi aspetta all’ex ct dell’Inghilterra Fabio Capello:
ingaggio da circa 10 milioni di euro netti
perché non vuole commettere passi fal-
si con la Federcalcio inglese. Una tratta-
di Kerimov ha cominciato a sponsoriz-
zare Hiddink. Nel frattempo la squadra
a stagione. Il tecnico italiano starebbe tiva sul suo contratto (originariamente è stata affidata ad Andry Gordeev, assi-
e pensa a Hiddink riflettendo, ma non sembra esserci an- in scadenza a giugno) è appena stata stito da Roberto Carlos nel ruolo di gio-
cora una svolta. Il principale sponsor di aperta. Il rischio sarebbe quello di ve- catore-allenatore, per il ritiro in Turchia.
Capello è il miliardario Kerimov, patron dersi costretto a pagare una penale (in- Il campionato russo riparte il 3 marzo.

IL MESE-VERITÀ Valzer degli allenatori


Mou senza clausola
libera Villas Boas
Juve e Conte alla prova dello stress per la panca dell’Inter
Alle 18.30 recupero a Parma, per i bianconeri sei gare in 26 giorni. Come il Milan
::: GAIA FRIGERIO
TORINO

QQQ Inaspettati, intensi e decisivi. I


26 giorni che aspettano la Juventus
sono arrivati senza previsioni e nel
momento più delicato del campio-
nato. In 26 giorni la Signora dovrà
giocare sei gare, come il Milan (che
però ha la Champions) di cui due re-
cuperi. Gran parte della responsabi-
lità per queste settimane fitte e senza
respiro ce l’ha il maltempo, la neve,
che ha fatto rinviare due match dei
bianconeri: una si recupera oggi a
Parma, mentre l’altra a Bologna il 7 André Villas Boas, 34 anni Ap
marzo. Da oggi all’11 marzo la squa-
dra di Antonio Conte rischia tanto.
Una partita ogni tre giorni porta ad ::: TOMMASO LORENZINI
un sovraccarico di sforzi fisici a cui la MILANO
Juve non è abituata da tempo. In
questa stagione, anzi, proprio il fatto QQQ Le critiche del dopo-Novara hanno punto sul
di poter preparare con calma tutte le vivo Massimo Moratti che ieri ha voluto dire la sua sul
gare di campionato, era sempre stato momento no dell’Inter: «Le mie sensazioni? Quelle di
indicato come il punto a favore della chi capisce che bisogna fare qualcosa in più e spera
Vecchia Signora nei confronti del Mi- che i giocatori abbiano le risorse per farlo. Sono con-
lan. Ora invece gli impegni si fanno vinto che a questa squadra si possa dare ancora fidu-
fitti e proprio nel momento clou della Il mister juventino Antonio Conte, dietro Alex Del Piero LaPresse cia». Nessuna signora impellicciata, stavolta, davanti
stagione vedremo se la Juve è attrez- agli uffici della Saras, dove il patron si è concesso ai
zata a sopportare (non solo fisica- taccuini, conscio che tenere le distanze con i sosteni-
mente) un simile carico di impegni. suna indicazione tattica sul match di l’inseguitrice numero uno, il Milan. tori sarebbe controproducente: «La gente è libera di
Sarà un banco di prova per tutti, oggi (18.30, Skysport 3, M.Premium) : Di positivo c’è l’infermeria quasi esprimersi. Qualcuno non aspettava altro, qualcuno
anche per quel Pirlo che da quando «Sono più importanti l’atteggiamen- vuota. Solo Pepe è in forse, oggi par- fa un po’ di scena. Stimoli dalla contestazione? No,
ha lasciato la maglia del Milan per in- to, la voglia e la determinazione. Sia tirà dalla panchina. Nel frattempo, specie sul calciomercato quella ha un effetto contra-
dossare quella della Juve è tornato ad Vidal che Marchisio domani (oggi, giunge voce da Parma che il Tardini è rio. Lo stimolo viene dalla voglia di far bene. E poi cre-
essere protagonista. Merito anche di ndr) giocheranno alla grande», con- quasi pronto. Campo e spalti sono li- do che avessero paura che in questo momento potes-
ritmi più blandi che meglio si conci- clude. Sabato sera a Torino c’è il Ca- beri e oggi è previsto sole. Almeno il simo vendere Sneijder, ad esempio, o cose di questo
liano con i 33 anni del centrocampi- tania, e poi una settimana intera per tempo non dà ulteriori preoccupa- genere. Certo non sono contento».
sta. Ora con 26 giorni non stop anche concentrarsi sul big match contro zioni. Per ora. Neanche dell’intervista di Gasperini alla Gazzetta:
lui potrebbe appannarsi. Ultimo fat- «È stata fatta al momento giusto, di gran classe». Frec-
tore, per nulla trascurabile, è che nel cia risponde a freccia, mentre per l’attuale mister Ra-
bel mezzo di questo tour de force c’è L’ALTRO RECUPERO nieri «è confermata la fiducia». Ma fino a giugno. Per-
lo scontro diretto Milan-Juve (25 feb- ché i venti di cambiamento già soffiano e si intreccia-
braio): lì i bianconeri non potranno
sbagliare; per questo è importante Atalanta-Genoa in cerca di ossigeno no al solito Josè Mourinho per finire con André Villas
Boas. Ecco il possibile domino. Secondo sport.es, lo
non perdere colpi e arrivarci con Special potrebbe lasciare il Real a fine stagione senza
punti di vantaggio in classifica. BERGAMO Reagire, crederci, lavorare. Lo pretende Marino, ma è richiesto pagare penale se dovesse trasferirsi a un club inglese
Oggi si parte e il primo avversario è anchedaColantuono. Atalanta-Genoa(18.30,Sky,M.Premium, rec.21°tur- (ma i madrileni dicono che in caso di divorzio dovrà
il Parma. L’obiettivo è vincere per no) è una lotta per tornare a respirare. Il Genoa è reduce dal ko a Catania (4-0) sborsare 20 milioni). E quel club sarebbe proprio il
tornare in testa e per proseguire il re- e ora Pasquale Marino vuole una risposta: «Dobbiamo reagire, dipende da Chelsea di Abramovich, che libererebbe gratis Villas
cord d’imbattibilità di stagione. Con- noi, più che dagli avversari. In trasferta non ci siamo. È una questione di testa Boas per i nerazzurri, al quale è stato vicinissimo do-
te analizza la situazione: «La caccia al che dobbiamo risolvere, occorre avere un approccio agonistico diverso». po l’addio di Leo. Il presidente del Porto, Pinto da Co-
primato è uno stress positivo, vincere Continua il tecnico rossoblu: «Non possiamo nasconderci dietro agli alibi, sta, sostiene che Moratti farebbe la scelta giusta, an-
ci fa stare bene. A volte ci riusciamo dobbiamo reagire coi fatti e con ferocia agonistica, non con le parole». Ma an- che in ottica ringiovanimento della rosa. Del resto,
altre no, ma il bisogno di vincere che a Bergamo l’atmosfera non è delle migliori. I nerazzurri non vincono in l’esperienza con i Dragões si è basata proprio su un
dev’essere nel nostro Dna». Il tecnico casa dal 21 dicembre (4-1 al Cesena) e Denis non segna più. Colantuono la- nucleo di giovani, regalando al pupillo di Mou soddi-
conferma il periodo importante: «es- menta un po’troppe sviste arbitrali ai danni dell’Atalanta, «meritiamo rispet- sfazioni inversamente proporzionali al Chelsea dei
sendo nel girone di ritorno, ogni oc- to» dice. Del Genoa non si fida, Palacio è l’uomo da temere. Il tecnico potreb- senatori. E a Milano ritroverebbe quel Guarin che ha
casione non sfruttata è persa». Nes- be tornare al 4-4-2 con Brighi a centrocampo e in attacco Denis-Gabbiadini. contribuito a far diventare grande.
36 Mercoledì 15 febbraio 2012
[SAN VALENTINO] [MONZA]
I NUMERI DI IERI
Festa gay al Pirellone ::: 7 Persone arrestate ::: 72 sfilate alla Settimana della Moda Brianza controcorrente
::: 46 Borseggi ::: 137 collezioni da presentare
e Formigoni si imbuca ::: 11 Furti d’auto ::: 2000 giornalisti da tutto il mondo
Presto 28 mila assunti
TIZIANA LAPELOSA a pagina 41 ::: 3 Truffe ::: 7 giorni in passerella LAURA MARINARO a pagina 42

Redazione cronaca: viale Majno 42, 20129 Milano; telefono 02.999666; fax 02.99966227; email: milanocronaca@liberoquotidiano.it; Pubblicità: PUBLIKOMPASS SPA, Via Winckelmann 1, 20146 Milano; Tel. 02.24424611 - Fax 02.24424490

Pisapia ammutolito

Un vigile spara, la sinistra li processa tutti


Indagato per omicidio volontario l’agente che ha ucciso un clandestino. E Sel strilla: via le pistole alla polizia locale
::: LA MINETTI CANCELLA IL PELLEGRINAGGIO
QQQ Due sparatorie in due setti-
mane, un vigile morto e un altro
Ghisa sotto accusa accusatodi omicidiovolontarioin
trenta giorni. Il mese nero della

A PALAZZO MARINO polizia locale finisce, per il mo-


mento, con il silenzio del sindaco
Giuliano Pisapia. Così lesto
È GIÀ INIZIATA nell’accorrere in Bovisa accanto al
cadavere di Nicolò Savarino, così
LA CORSA AL DISARMO rapido nell’eclissarsi dopo l’ulti-
ma tragedia che sconvolge Mila-
no. Il sindaco ha atteso ventisette
::: LORENZO MOTTOLA ore prima di emanare un comuni-
cato intriso di freddezza: «Il fatto
QQQ A Palazzo Marino è iniziata la corsa al di- mi ha colpito profondamente.
sarmo. Mentre Giuliano Pisapia cerca le paro- Piena fiducia nella magistratura,
le giuste per spiegare che uno dei suoi vigili ha mi auguro che possa accertare la
freddato un clandestino, la sinistra radicale ha reali dinamica dei fatti in tempi
già portato lo scontro su un piano completa- brevi». A sinistra, nel mirino fini-
mente diverso. A processo non c’è più un sce il senso stesso dei vigili urbani:
agente della polizia municipale accussato di «Va fatta chiarezza al più presto
omicidio, ma tutto il corpo. Il colpevole a sulle funzioni» dice Mirko Mazza-
quanto pare è la pistola che ha sparato, non chi li, presidente della commissione
ha premuto il grilletto. E quindi, ci spiegava ieri Sicurezza (Sel). «Per me i compiti
il consigliere di Sel Mirko Mazzali, bisogna im- di ordine pubblico devono essere
mediatamente riportare i ghisa all’antico, spe- riservati a polizia e carabinieri. Se
dirli a fare le multe, lasciarli dirigere il traffico. pensiamo che la loro funzione
È qui che il ragionamento si inceppa. To- preminente sia quella del vigile di
gliere ai vigili i loro compiti di ordine pubblico quartiere allora bisogna pensare
(senza neanche provare ad addestrarli me- anche a limitarne le armi». Luca
glio) significa rinunciare a una risorsa e ai soldi Gibillini: «Ha ragione chi dice che i
investiti per sfruttarla in questi anni. Senza vigili devono smettere di fare gli
un’arma, ogni agente sarà legittimato a girarsi . sceriffi»
dall’altra parte al primo pericolo. Nessuno al COSTA-GARZILLO a pagina 38-39
mondo si sognerebbe di andare a sgomberare
un campo rom o a eseguire un arresto sapen-
«Rinuncio a Lourdes
do di poter rispondere solo a mani nude. Per
questi lavori resteranno solo polizia e carabi-
E avevo pagato io» La polemica su Céline
nieri, ma difficilmente sarà sufficiente. A so- QQQ La polemica segue come
stenerlo non siamo noi, ma lo stesso Giuliano
Pisapia. Era stato il sindaco il primo a lamen-
un’ombra la giovane consigliera Nico-
le Minetti. Persino il suo viaggio a Lour-
Boeri accusa di truffa se stesso
tarsi con il ministero della Difesa quando ave- des ha alimentato voci circa un’inter-
va deciso di togliere i militari dalle strade di
Milano. L’avvocato vendoliano aveva parlato
cessione dell’Opera Romana pellegri-
naggi, che secondo quanto riportato
QQQ Un’altra gaffe per Boeri, stavolta sulla Sor-
mani. La presentazione nella sala eventi della bi-
Fuori dal vaso
di «vendetta politica» da parte di Ignazio La da alcuni articoli diffusi sul web avreb- blioteca comunale di un saggio su «Bagatelle per «Non sono affatto soddisfatto di
Russa, ben sapendo di aver bisogno, se non be deciso di pagarle il viaggio. Questa un massacro» di Céline (un pamphlet molto conte- come va il consiglio comunale,
delle pattuglie a piedi, almeno dei presidi che volta, però, la bella Nicole produce stato per i suoi contenuti antisemiti) ha fatto per- non sta per niente dando il meglio
sgravavano poliziotti e carabinieri da compiti tanto di documenti per cancellare ogni dere le staffe all’assessore alla cultura. Sulla sua pa- di sé, dopo di che sarò soddisfatto
banali come presidiare consolati e stazioni. dubbio. Il blitz (in giornata) per assiste- gina Facebook ha parlato di «truffa» perché la lo- della conclusione sulla Sogemi,
L’alternativa, d’altra parte, è una sola: reati re all’anniversario dell’apparizione candina dell’invito riportava stampato: «L’asses- quello sì, se l'accordo sarà appro-
in aumento. Un problema che i cittadini sen- della vergine «me lo sono pagato io». Il sore Boeri ha il piacere di invitarla alla presentazio- vato».
tono, ma che il centrosinistra fatica terribil- costo: trecentoquaranta euro, versati ne del libro». Formula di rito che viene sempre uti- FRANCO D’ALFONSO
mente ad affrontare. L’ennesima prova del to- sul conto di una normalissima compa- lizzata per gli eventi degli enti comunali come la ASSESSORE AL COMMERCIO
tale distacco tra la mentalità dei dirigenti dei gnia di viaggi. Senza misteri Sormani. Ma l’assessore alla cultura non lo sapeva Per la serie: il consiglio comunale
partiti che governano oggi la città e i loro go- A pagina 41 e ha accusato di truffa gli organizzatori dell’evento. funziona solo se fa ciò che dico io.
vernati. MICHELA RAVALICO a pagina 40

Innamorato nei guai


Dipinge un cuore in strada per la fidanzata, denunciato
::: ANTONIO BELLINI Malfa con un gruppo di amici. Prese Qualcuno è riuscito a scappare
le misure per la scritta ha iniziato la ma il poeta della bomboletta è finito
QQQ Voleva lasciare un segno del sua opera d’arte, un regalo per San in questura per la denuncia. «È as-
proprio amore con una scritta da- Valentino. Il gesto d’amore non ha surdo», dichiara il presidente del
vanti al portone della fidanzata: però intenerito un vicino affacciato Codacons, Marco Maria Donzelli.
«Something special» (qualcosa di alla finestra che ha subito chiamato «Se non ha imbrattato edifici, ma un
speciale) con un grosso cuore nero e il 113. Qualche minuto dopo una marciapiede, con una semplice
argento. Invece un milanese di 20 volante della polizia è arrivata sul scritta, allora è illogico. Applicando
anni è tornato a casa con una de- posto, ma l’unica cosa che ha trova- lo stesso criterio, infatti, dovremmo
nuncia per imbrattamento. to è stata la frase sul marciapiede. denunciare tutti gli organizzatori di
Attorno all’una di ieri, il giovane Gli agenti hanno fermato i ragazzi manifestazioni famose. Perché non
armato di bombolette spray si è mentre si allontanavano a bordo di denunciare anche chi, durante il Gi-
presentato al numero 7 di via La un autobus di linea. ro d’Italia, scrive frasi sulle strade?».
38 Mercoledì 15 febbraio 2012 CRONACA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Pisapia: fiducia nella magistratura


EMERGENZA

La sinistra attacca Il sindaco Pisapia insieme al co-


mandante dei ghisa Tullio Mastran-
gelo sul luogo della morte
dell’agente Nicolò Savarino, avve-

«Via le armi ai vigili» nuta il 13 gennaio. Fotogramma

Mazzali (Sel): togliere i compiti di ordine pubblico


::: MASSIMO COSTA


IL GIALLO
QQQ Due sparatorie in due
settimane, un vigile morto e un
Sgozzato in auto altro accusato di omicidio vo-
lontario in trenta giorni. Il mese
Per gli inquirenti nero della polizia locale finisce
con Giuliano Pisapia che atten- Q «Ale ti
sarebbe suicidio de ventisette ore per rinnovare conosco troppo
la fiducia ai suoi agenti. Così le- bene e so che hai
[s. gar.] La morte di Cesare sto nell’accorrere in Bovisa ac-
Mori resta un mistero. Lunedì canto al cadavere di Nicolò Sa-
fatto la cosa
la Polfer di Lambrate l’ha tro- varino, così rapido nell’eclissar- giusta... Ti sono
vato in via Casasco in una si dal teatro pubblico dell’ulti- vicino e sono
Ford Fusion con la giugulare ma tragedia che sconvolge Mi- disposto a fare
recisa da due profonde coltel- lano. Lunedì pomeriggio il co-
late. Il pensionato di 67 anni mandante della polizia locale qualsiasi cosa per
era disteso tra i sedili anterio- Tullio Mastrangelo già due ore aiutarti. Un
ri e posteriori, con spago lega- dopo lo sparo si era speso pub- abbraccio
to attorno alla testa e uno blicamente per il suo uomo. «È
straccio in bocca. Tutto fa stato minacciato con una pisto-
fraterno».
pensare che si tratti di omici- la, la vittima ha coperto la linea MIRKO G.
dio, ma gli agenti della Mobile di tiro». Il sindaco, al contrario,
guidati da Alessandro Giulia- ieri sera ha emesso un comuni- Q «Possibile che
no, non escludono il suicidio: cato intriso di freddezza: «Il fat-
l’arma del delitto, un coltello to mi ha colpito profondamen- uno debba fare la
dalla lama di 18 centimetri ri- te. Piena fiducia nella magistra- fine di Nicolò
trovato sotto al viso, arrive- tura, mi auguro che possa ac- Savarino per
rebbe dalla sua cucina; inol- certare la reali dinamica dei fat-
tre Mori ha sofferto per anni ti in tempi brevi».
essere creduto,
di problemi psichici che lo A sinistra, nel mirino finisce il altrimenti viene
hanno costretto a diversi rico- ruolo stesso dei vigili urbani: condannato a
veri. A confermare il suo deli- «Va fatta chiarezza al più presto priori?».
cato stato di salute mentale è sulle funzioni» dice Mirko Maz-
la figlia che vive in Germania. zali, presidente della commis- . GIUSEPPE L.
sione Sicurezza (Sel). «Per me i
compiti di ordine pubblico de-
LA DIFESA vono essere riservati a polizia e zione protesta. «Mai in vent’an- una loro utilità». La distinzione dente che ci sia una escalation
carabinieri. Se pensiamo che la ni si era vista un’emergenza si- di fondo, per l’avvocato di Sel è di violenza, la giunta non ha
loro funzione preminente sia mile» attacca Riccardo De Co- chiara: «Sono garantista, ma preso una direzione chiara sul-
Ghisa ucciso quella del vigile di quartiere, rato (Pdl), «la giunta ha disatti- dai primi elementi mi sembra la sicurezza». Perfino Mariolina
cioè l’occhio dell’amministra- vato tutti i presidi di sicurezza. I che il vigile abbia fatto male a Moioli, al solito pacata, sbotta:
«Nicolic 17enne zione sul territorio, allora biso- vigili sono armati da 150 anni, sparare. Se vogliamo che fac- «Francamente non capisco
gna pensare anche a limitarne pensare di togliere la pistola e il ciano i poliziotti bisogna adde- quali strategie sulla sicurezza
Ecco i certificati» le armi». Il suo compagno di manganello sarebbe assurdo». strarli adeguatamente. Altri- questa giunta di dilettanti vo-
partito, Luca Gibillini, sintetiz- Nella maggioranza, però, si menti, ed è quello che penso, glia mettere in atto». Forse con i
Trecento pagine di documen- za così il pensiero della sinistra chiede di tornare indietro: più vano tolti i compiti di ordine 430 militari a presidio delle pe-
ti, tra cui il certificato di nasci- radicale: «Ha ragione chi dice multe in strada e meno nuclei pubblico e ripensato l’utilizzo riferie si poteva continuare a li-
ta originale recuperato dalla che i vigili devono smettere di speciali. Amigoni era un mem- delle armi». berare altre forze dell’ordine sul
mamma, per dimostrare che il fare gli sceriffi». La svolta aran- bro del nucleo anticontraffa- La Lega, con l’assessore alla territorio; forse il periodo nero è
giovane arrestato per l’omici- cione, nonostante la riconfer- zione, lavorava in borghese al Sicurezza Stefano Bolognini, ri- solo il frutto di sfortunate ca-
dio del vigile Nicolò Savarino si ma di Mastrangelo, ha aperto momento della chiamata dalla corda che la legge regionale as- sualità. Il Suv, un’auto che non
chiama Remi Nicolic ed è mi- un lungo periodo di incertezza: centrale. «La presenza di vigili segna alla polizia municipale i si ferma all’alt. Il capogruppo
norenne, essendo nato in car- il potenziamento dei vigili di in borghese può generare degli compiti di polizia propri della Pd Carmela Rozza invoca un
cere a Parigi il 15 maggio 1994. quartiere, un cavallo di batta- equivoci» aggiunge Mazzali. altre forze dell’ordine: «I vigili «maggior coordinamento tra i
Le ha depositate l’avvocato glia di Pisapia, è stato ridotto da «La riorganizzazione è com- concorrono con le forze dell’or- vigili e le forze di polizia. A Mi-
David Russo all’esito di 280 a 130 uomini e non partirà plessa. Alcuni nuclei, come dine altre alla sicurezza del ter- lano servono più poliziotti, bi-
un’ampia indagine difensiva prima di aprile. I sindacati del quelli dei cantieri e della sicu- ritorio. I banditi, se armati, pos- sogna fare di tutto per ottenere
che si è avvalsa della collabo- corpo mugugnano, l’opposi- rezza sul lavoro, hanno invece sono sparare a chiunque. È evi- nuovi agenti».
razione di tre consulenti, pres-
so il tribunale del Riesame a
cui ha chiesto di annullare
dell’ordinanza di custodia
Su Facebook solidarietà dagli amici quella di tanti colleghi che non hanno
cautelare del gip Giuseppe Va-
nore a carico dell’suo assistito, Un fucile giocattolo scatena il fango: «Inquietante» avuto la fortuna di conoscerti ma che
sanno che ciascuno di noi, nella con-
sostenendo che la competenza dizione in cui ti sei trovato, avrebbero
dell’inchiesta è del tribunale e QQQ Il giubbotto blu, i pantaloni mi- da un punto di vista umano, anzi ose- fatto, loro malgrado, la stessa cosa».
della procura per i minorenni. litari, gli occhiali scuri. In mano un fu- rei dire paterno perché ha solo tren- Chi lo conosce parla di un uomo af-
L’udienza è fissata per stamat- cile finto, di quelli che si imbracciano tasei anni è diversa. L’impressione franto e talmente sconvolto da non
tina alle 10.30. nei giochi di squadra che simulano le che mi sono fatto di lui è che non è un riuscire a parlare. «Noi vigili siamo
tattiche militari. Rambo». Proprio nello spazio virtuale sempre l’anello debole delle forze
La fotografia pubblicata da Ales- aperto da Alessandro piovono mes- dell’ordine» ripete Daniele Vincini,
sandro Amigoni sul suo profilo Face- saggi di solidarietà. Carlo, un collega, del sindacato Sulpm. «Ora dobbiamo
book ha scatenato le ironie e il ghigno si indigna per la strumentalizzazione: fornire una tutela legale e un suppor-
di chi ha già scritto nei suoi confronti «Vorrei capire chi ha dato alla stampa to psicologico all’agente». Vincini usa
la sentenza di colpevolezza. Sul web la foto del nostro collega con il fucile le stesse parole del legale di Alessan-
c’è chi definisce il suo profilo «inquie- in mano, quasi per definirlo un san- dro: «Non siamo dei rambo, si è trat-
tante», chi parla di «vigile sceriffo». guinario... Possono scrivere e pubbli- tata di una tragedia». Proprio il Sulpm
Come se quello di sparare fosse un care qualsiasi cosa. Io ti ho conosciu- è la sigla più critica nei confronti della
chiodo fisso. Ieri Gian Piero Bianco- to e sono dalla tua parte!». Altri com- riorganizzazione del corpo municipa-
lella, legale dell’agente trentaseienne, menti in ordine sparso: «Ale, carissi- le prevista dall’assessore alla Sicurez-
si è rammaricato della diffusione del- mo amico ed ex compagno di scuola, za Marco Granelli: «Servono più ga-
lo scatto prelevato da internet: «Mi di- io sono dalla tua parte!». «Coraggio». ranzie sulla sicurezza degli agenti. Se
spiace per la pubblicazione delle foto «Il nucleo è con te, senza se e senza ci tolgono le armi, saremo noi i primi
prese dal suo profilo su Fabebook, La foto di Amigoni - Facebook ma». Le parole di Sigismondo sono a riconsegnare anche la divisa».
perché l’impressione che ho avuto io sofferte: «Tutta la mia solidarietà, e M. COS.
CRONACA Mercoledì 15 febbraio 2012 39
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

La sparatoria di Crescenzago

L’agente indagato per omicidio volontario


Dubbi sulla pistola puntata contro Amigoni. Ascoltati i tre colleghi. La perizia: vittima colpita alla schiena
::: SALVATORE GARZILLO I sindacati
QQQ Si aggrava la posizione di Ales-
sandro Amigoni, il vigile di 36 anni che
lunedì ha ucciso un cileno di 29 al ter-
«Niente tutela legale
mine di un inseguimento al Parco
Lambro. L’iniziale imputazione di ec-
I nostri avvocati
cesso colposo di legittima difesa ha la-
sciato ora il posto all’accusa di omici- ce li paghiamo noi»
dio volontario con dolo eventuale, che
prevede l’accettazione del rischio QQQ «Amigoni dovrà pagarsi l’avvocato di tasca
dell’evento da parte della persona che propria, anche se si è solo difeso». A parlare è Giu-
agisce. Determinante sarebbe stato il seppe Falanga, portavoce del sindacato autono-
racconto dei tre colleghi presenti alla mo della Polizia Locale (Siapol). «La questione
sparatoria, ascoltati durante un inter- della tutela legale è stata sollevata a tutti i livelli
rogatorio fiume durato fino a tarda moltissime ma restiamo ancora inascoltati. Cer-
notte. Non è più così sicuro che il com- to, l’assistenza legale è prevista dal contratto ma è
plice di Marcelo Valentino Gomez Cor- sospesa. Solo alla fine del percorso giudiziario
tes, clandestino pregiudicato per reati l’agentepuòchiedereun rimborsodituttelespe-
contro il patrimonio e già ospite dei se sopportate». Questo solo in caso di innocenza.
carceri italiani, abbia «puntato l’arma «Altrimenti le spese sono a carico dell’imputato».
verso l’agente», come raccontato dal Nella circolare del 15 febbraio 2010 circa il pa-
comandante Tullio Mastrangelo. trocinio legale, si legge: «L’ente, ove si verifichi
Durante una prima ricostruzione l’apertura di un procedimento di responsabilità
della dinamica, il capo dei vigili ha det- civile o penale nei confronti di un suo dipendente
to che «Cortes si è spostato verso la per fatti o atti direttamente connessi all’espleta-
traiettoria del proiettile ed è stato col- mento del servizio assumerà a proprio carico
pito all’addome per errore. Il colpo era ogni onere di difesa sin dall’apertura del procedi-
diretto al complice». Cortes è stato col- mento, facendo assistere il dipendente da un le-
pito all’emitorace sinistro e ha due fori, LA RICOSTRUZIONE gale. In caso di sentenza di condanna esecutiva
uno al petto e l’altro all’altezza della Gli inquirenti stanno cercando di ri- per fatti commessi con dolo o colpa grave, l’ente
schiena. Solo l’autopsia, prevista gio- costruire la dinamica per accertare le dovuto anche a garanzia del difensore. dagato «era il primo della fila». Domani ripeterà dal dipendente tutti gli oneri sostenuti
vedì, potrà chiarire se si tratta dei segni responsabilità del vigile Fotogr. Sono ancora tanti i punti da chiarire, verrà nominato un consulente balisti- per la sua difesa».
di entrata e uscita della pallottola o di a partire dalla distanza ravvicinata e co per ricostruire la traiettoria del Per questo, per aiutare economicamente il col-
due distinte ferite. A insinuare il dub- dallo sparo ad altezza uomo che se- proiettile e chiarire la posizione dei lega, è stato aperto un conto corrente. Una collet-
bio è un presunto testimone oculare, telecamere del Parco Lambro nella condo Pellicano potrebbe aver colpito presenti. Agli atti parteciperà l’avvoca- ta necessaria tra chi ha «una busta paga parago-
che ieri ai microfoni di Tgcom24 ha speranza di trovare elementi utili il 29enne alle spalle. «Malgrado il colpo to Corrado Limentani nominato dalla nabile a quella di un impiegato comunale». No-
detto di aver assistito alla scena e di all’individuazione del complice spari- alla schiena, può essere sostenuta per- famiglia di Cortes (la moglie e i bambi- nostante il cambio di colori a Palazzo Marino, Fa-
aver sentito due distinti colpi di pistola. to. Le indagini sono seguite anche dal lomeno la legittima difesa putativa, va- ni di 5 e 7 anni), e il legale di Amigoni. langa non registra cambiamenti, anzi lamenta
Non solo, l’uomo dice di essere sicuro procuratore della Repubblica di Mila- le a dire che il vigile ha comunque per- Intanto, per il vigile è scattato il pri- un’assenza importante di forze di polizia sul ter-
di aver visto i due fuggitivi disarmati e no Edmondo Bruti Liberati, che dopo cepito una situazione di pericolo», mo provvedimento: trasferimento dal ritorio: «Ma vi rendete conto che andiamo in giro
di averli visti chiedere pietà agli agenti. aver comunicato il capo d’imputazio- spiega il legale di Amigoni, Gian Piero reparto abusivismo commerciale a un in uniforme, armati, con compiti anche di sicu-
In attesa che venga ascoltato dal pm ne, ha chiarito che non sono state di- Biancolella. In merito alla dinamica ha incarico amministrativo che non pre- rezza e non abbiamo un ruolo e uno status preci-
Roberto Pellicano, gli investigatori sposte misure cautelari (non c’è peri- poi precisato che arrivati al Parco Lam- vede l’uso di arimi. Viene così elimina- so da questo punto di vista?».
stanno visionando le immagini delle colo di fuga) e che la decisione è un atto bro sono «tutti scesi» e che il vigile in- ta la reiterazione del reato. S. GAR.
40 Mercoledì 15 febbraio 2012 CRONACA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Autori scomodi Cultura arancione


Dario Fo, la mostra
Autogol di Boeri a Palazzo Reale
prodotta dal Comune
Accusa di truffa QQQ E’ la novità di quest’anno della stagione
culturale milanese. Il Comune riprende a produr-

la «sua» Sormani
re mostre in proprio. Nonostante un budget scar-
nissimo, solo 800 mila euro (di cui 300 mila vanno
in servizi come il personale, la luce, il riscalda-
mento, le pulizie), l’assessore alla cultura Stefano
Boeri ha voluto imprimere una svolta. Perché se è
La presentazione di un libro su Céline il Comune a decidere, allora l’offerta sarà miglio-
re. Più pura, non condizionata dalle scelte com-
fa perdere le staffe all’assessore su Fcb merciali degli sponsor. «Sono vent’anni che il Co-
mune non produce più autonomamente una
mostra - ha spiegato Boeri alla presentazione del-
::: MICHELA RAVALICO e ad un patrocinio del Comune alla la stagione - un cambio di passo importante che
presentazione di un libro su Celine in segna una forte discontinuità con il passato, non
QQQ Boeri ha perso le staffe. E ora ri- Sormani. Attenzione, questo annun- solo recente, della produzione culturale a Mila-
schia di essere querelato. Per una cio è un falso, non c’è nessun patroci- no». La rottura con le giunte Formentini, Albertini
sciocchezza. Se non fosse che di mezzo nio e alla presentazione non è mai stata Moratti non poteva essere più netta.
c’è una rilettura delle «Bagatelle pour prevista né programmata la mia pre- Tra gli autori che il Comune ha deciso di pro-
un massacre di Celine», un pamphlet senza». Seguono i commenti dei fan di muovere con i soldi del contribuente ce n’è uno
in cui vengono aspramente criticati gli Boeri, come Artemisia che scrive «Beh, che certo non aveva bisogno di essere patrocina-
ebrei (e che costerà all’autore francese non avevo dubbi. Boeri che presenta to. Almeno se si crede che i soldi pubblici vadano
pesanti accuse di antisemitismo), i toni un libro su nazifascista Celine è pro- spesi per promuovere iniziative nuove, giovani
sarebbero stati certamente meno ac- prio una bufala». Oppure un tale Ro- autori, artisti, progetti innovativi. Parliamo di Da-
cesi. Ma Celine è autore maledetto, di- berto, che scrive «l’autore del libro non rio Fo. L’attore e premio Nobel, che si era anche
vide da sempre, e la sua maledizione ri- è militante di Forza Nuova o simili?». candidato come sindaco a Milano contro la Mo-
schia di cadere anche sul capo dell’as- Peccato che l’autore sia un “normalis- ratti nel 2006, da marzo a giugno sarà padrone di
sessore alla cultura di Milano. simo” giornalista di Avvenire, che tra casa a Palazzo Reale. Oltre a esporre i suoi quadri,
I fatti: il 16 febbraio alla Sormani Ric- l’altro tiene a sottolineare che il libro è sarà possibile osservarlo al lavoro, nel suo atelier,
cardo De Benedetti, giornalista di Av- ipercritico con Céline «anzi smonto la mentre crea le ultime opere. Il “maestro” - come
venire e autore di «Celine, e il caso delle leggende destrorsa della censura...». COLPO DI TESTA lo chiamano gli addetti ai lavori - parteciperà an-
Bagatelle» presenterà il suo libro. Per Boeri fa bene a precisare che lui non Stefano Boeri va in tilt per una pre- che a una serie di incontri lezioni col pubblico. La
promuoverlo su Facebook, l’autore ha sarà all’evento, ma perché parlare di sentazione di un libro di Celine alla lità a partecipare alla presentazione del mostra è coprodotta dal Comune assiema a uno
chiesto a Gian Paolo Serino, direttore truffa? In ballo c’è la presentazione di Sormani. Fotogramma libro. Il biglietto di invito - di cui è circo- sponsor, che non è stato ancora reso noto. Le al-
della rivista Satisfiction, di creare un un libro, su un autore scomodo finché lata anche una versione parziale (che tre esposizioni completamente prodotte dal Co-
gruppo sull’evento. E proprio nel mon- si vuole, ma ospitato e promosso da ho inteso dunque come un falso) - è mune sono la mostra sugli anni 70 (“Addio anni
do virtuale della rete va in scena la pe- una bibliotecacome laSormani, lapri- che voleva provocare, e creare notizia una formula di rito che la Sormani uti- 70. Arte a Milano”), quella del Bramantino, Me-
sante gaffe di Boeri. ma bliblioteca pubblica della città e di su un evento che sennò sarebbe passa- lizza per gli eventi nella Sala del Gre- dardo Rosso e Tecnica Mista, al museo del 900.
Nell’invito della Sormani c’è scritto proprietà del Comune. Tra l’altro basta to in sordina, oppure l’assessore ha chetto, la cui programmazione è la- Tutte queste ha senso che siano prodotte dal Co-
che «l’assessore Stefano Boeri ha il pia- sbirciare il sito del Comune per accor- esagerato e dovrebbe chiedere scusa. sciata alla competenza dei responsabi- mune perché valorizzano il patrimonio comuna-
cere di invitarla alla presentazione del gersi che la frase «l’assessore ha il pia- In serata, sempre sulla sua bacheca li della Biblioteca». Altro che truffa, l’as- le. Come quella di Tecnica Mista del Museo del
libro ecc ecc.». Formula di rito, si dirà. cere di invitarla» è stampata in capo a Fcb, l’assessore ha cercato di riparare, sessore ha preso un abbaglio. A questo 900, che ripesca una trentina di opere rimaste se-
Nulla di tutto questo, per l’assessore, tutti gli inviti e veniva utilizzata anche rimangiandosi quanto scritto la matti- punto il modo migliore per chiudere la polte nei magazzini da anni. Dario Fo, la mostra,
che sulla sua bacheca di Facebook, re- con il precedente assessore, Massimi- na: «A prescindere da qualsivoglia giu- polemica sarebbe che Boeri parteci- se la poteva anche organizzare con uno sponsor,
plica: è una truffa. E scrive: «Gira in rete liano Finazzer Flory. Insomma, o Boeri dizio sul libro in questione, confermo passe all’evento. De Benedetti glielo ha senza chiedere soldi ai milanesi.
una truffa relativa ad una mia presenza è cascato nella trappola di qualcuno di non aver mai dato la mia disponibi- chiesto pubblicamente. Vedremo. M.RAV.
LOMBARDIA Mercoledì 15 febbraio 2012 41
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

AL 39ESIMO PIANO
Al 39esimo piano di Palazzo
Un San Valentino «diverso» Lombardia, aperto fino a mez-
zanotte in occasione della festa di
Accordo con il presidente

Festa gay al Pirellone


San Valentino, tutto è filato liscio.
Una decina di coppie omoses- Il piano Maroni:
suali ha accolto l'invito fatto i
giorni scorsi da Arcigay e altre
associazioni per il bacio collettivo
Gibelli governatore
e Formigoni si imbuca da scambiarsi all'iniziativa voluta
dal presidente della Regione Ro-
berto Formigoni, che al Belvedere
del Pirellone ha dimostrato di
essere il presidente di tutti i cit-
dopo le politiche
QQQ Il patto resta, ma i tempi si allungano.
Nell’ultimo incontro con Roberto Maroni,
Il politico interviene ma non abbocca alla provocazione tadini lombardi. Ansa Formigoni ha apportato alcune modifiche
all’accordo per una successione “morbida”
in Lombardia. Il governatore ha ribadito di
::: TIZIANA LAPELOSA un’ora prima dell’arrivo dei mila- essere pronto a lasciare il Pirellone nel 2013,
::: BACI AMARI nesi, hanno iniziato ad animare ma solo dopo le politiche nazionali. In caso
QQQ Alla fine il bacio gay c’è sta- la sala. Sotto, in attesa di poter fi- di dimissioni, tuttavia, non si andrebbe im-
to sotto il cielo del Pirellone. Ma L’INIZIATIVA DI FORMIGONI nalmente entrare nel palazzo di mediatamente al voto. Lo scettro passereb-
anche sotto gli occhi del presi- Il presidente della Regione invita i cittadini a “dirsi sì o ridirsi sì” al 39esimo vetro, una fila interminabile di be direttamente al vicepresidente, ovvero il
dente della Regione Lombardia, piano del Pirelllone, che sarà aperto al pubblico in occasione di San Valentino. cittadini. Anziani mano nella ma- leghista Andrea Gibelli, che potrebbe man-
che per San Valentino ha invitato no, giovani con le labbra appicci- tenere la carica per sei mesi al massimo. So-
L’IDEA DEL CONSIGLIERE PD
tutti gli innamorati della città a cate, famiglie con prole al seguito. no queste le regole stabilite dal nuovo sta-
Ivan Scalfarotto domenica lancia l’appello per un San Valentino “diverso”. Al
«dirsi di sì e a ridirsi di sì» al 39esi- Pirellone siano presenti anche «gli amori non riconosciuti da Formigoni». Ov-
Tutti ansiosi di baciarsi così in al- tuto della Lombardia, a causa delle quali con
mo piano del palazzo della Regio- vero gay, lescbiche, trans, bisessuali. to e osservare Milano da un altro tutta probabilità i lombardi tornerebbero a
ne Lombardia. punto di vista. votare per rinnovare la giunta solo nel
Così è stato. E quelli che alla vi- IL VIDEO DELL’ARCIGAY Insomma, grazie alla festa di 2014.
gilia si annunciavano come baci Con la canzone “Ti sposerò” di Jovanotti, l’associazione realizza un video in cui San Valentino, vescovo e martire In campo maroniano si inizia a ragionare
amari, per l’opportunità o meno si racconta la storia di due coppie, una gay e una lesbo, che convolano a nozze. cristiano, al ruolo di “presidente su possibili nomi. Il primo resta quello del
di lasciar “limonare” anche per- di tutti” di Formigoni e alla bontà leader di corrente, ma l’ex ministro degli In-
sone dello stesso sesso, si sono Dunque, l’invito a baciarsi sot- gione, per esempio, non volendo delle coppie omosessuali di non terni al momento sembra orientato ad altri
trasformati in baci dolci. Anzi, a to il cielo del Pirellone, «dal punto mancare all’appuntamento han- cercare scontri o provocazioni, la (e più rilevanti) incarichi a Roma o nel par-
sugellare una polemica che For- più alto d’Italia», come ha sotto- no chiesto di poter accedere un serata di ieri è stata una bella oc- tito. La successione a Umberto Bossi po-
migoni ha continuato a bollare lineato il governatore, è stato un po’ prima al 39esimo piano. For- casione per avvicinare la politica trebbe essere vicina. Il posto di Maroni,
come «inesistente», è stata la fo- successo. I dipendenti della Re- migoni li ha accontentati e, ai cittadini e viceversa. quindi, potrebbe essere preso da un suo fe-
tografia che ha immortalato lo delissimo. Un nome circolato in questi gior-
stesso governatore in compagnia ni è quello di Attilio Fontana, presidente
di Ivan Scalfarotto (il militante del
Pd che ha invitato gli omosessuali
Il viaggio (annullato) della consigliera della provincia di Varese e dell’Anci, asso-
ciazione dei Comuni della Lombardia. Una
al bacio collettivo) con il suo fi-
danzato Federico. Un presidente Nicole a Lourdes, «Ma ho pagato io» sua uscita di scena a Varese, per altro, faci-
literebbe i rapporti con il Cerchio Magico
per nulla imbarazzato in posa da- (ovvero i bossiani) nella provincia di Vare-
vanti allo stand posizionato in ::: LORENZO MOTTOLA andata persa. Nicole racconta di esser se.
fondo all’enorme sala aperta per stata poi costretta a cambiare i suoi Come facile da intuire, tuttavia, l’accordo
l’occasione, con i vetri al posto QQQ Le polemiche seguono come programmi. La ragione: «Avevo paura tra il governatore e i lumbard è soggetto a
delle pareti e con un panorama un’ombra Nicole Minetti. Perfino la che a qualche fotografo venisse in una serie praticamente infinita di incognite.
mozzafiato. Foto che i due fidan- notizia della partenza della giova- mente di seguirmi anche lì. E sarebbe Innanzi tutto bisogna valutare l’esito delle
zati di certo conserveranno una ne consigliera per Lourdes ap- stata un’offesa per chi voleva prega- elezioni politiche nazionali del prossimo an-
volta ricevuta via mail parsa la scorsa settimana su Li- re». La Minetti, infatti, aveva scelto di no. Il centrodestra non parte sicuramente
dalla Regione, che ha bero ha scatenato un’ondata di visitare Lourdes (su suggerimento di favorito ed è difficile pensare che Formigoni
raccolto i dati dei cittadi- voci su presunti intrighi di palaz- un collega in Consiglio regionale) in lasci la Regione per andare a sedere nei ban-
ni consapevoli di cogliere zo. occasione dell’anniversario della pri- chi dell’opposizione a Roma. Prima di allo-
l’occasione giusta per farsi Secondo quanto riportato da ma apparizione della vergine. Il che, ra, comunque, il politico lecchese si potreb-
scattare una foto accanto al “pre- alcuni siti web, infatti, sarebbe per altro, spiega anche il costo deci- be trovare di fronte a un’altra sfida, quella
sidente di tutti i lombardi”. Per- stata l’Opera Romana Pellegri- samente contenuto del viaggio: si sa- per la guida del partito. Formigoni non ha
ché è così che ieri si è dimostrato naggi, ovvero il Vaticano, a pa- rebbe trattato di una visita in giorna- mai nascosto di esser pronto a sfidare An-
il numero uno del Pirellone, garle le spese per arrivare in ta. gelino Alfano in caso di primarie del centro-
mantenendo la promessa fatta Francia. Lei, tuttavia, smentisce Come detto, per la Minetti le pole- destra. Anche in caso di sconfitta, poi, il suo
domenica: «Non chiuderemo le categoricamente. E per farlo miche sono infinite e, infatti, la scorsa ruolo all’interno del Pdl potrebbe comun-
porte a nessuno». Per nulla im- produce tanto di pezza d’appog- settimana non si è parlato solo del suo que essere valorizzato. D’altra parte alla sca-
barazzato dalla presenza di cop- gio: un bonifico da trecentoqua- pellegrinaggio, ma anche della sua denza del mandato, ovvero nel 2015, per
pie omosessuali, disponibile ranta euro datato 16 gennaio macchina “pizzicata” da un fotografo l’attuale presidente lombardo non ci sareb-
con tutti al punto da trascinare 2012, con quasi un mese di an- in sosta vietata in corso Garibaldi. In bero più alternative: lo statuto vieta un’altra
in pista una dipendente della ticipo. Soldi partiti dal conto in questo caso la consigliera non replica, candidatura.
Regione e dare prova delle sue banca della bella Nicole per ma alcuni dei suoi fedelissimi fanno L’incognita più forte, comunque, riguarda
doti da ballerino nella sala illu- arrivare direttamente nelle notare un fatto: al volante non c’era le vicende giudiziarie. Il Carroccio è stato
minata da luci soft. «Questa è casse di una normalissima lei, ma il suo assistente: Luca Pedrini. chiaro con Formigoni: in caso di nuove “di-
un’istituzione ed è di tutti i cit- agenzia di viaggi. Senza mi- E di sicuro non si trattava dell’unica savventure” dei suoi consiglieri sarà difficile
tadini», ha ripetuto più volte il Nicole Minetti Fotogr steri. auto parcheggiata sul marciapiede in continuare a sostenere la giunta.
presidente. Tutta la somma, per altro, è centro a Milano. L.MOT.
42 Mercoledì 15 febbraio 2012 LOMBARDIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Monza Niente scherzi Cremona

Brianza controcorrente a Carnevale


CORSICO (MI) Ordinanza anti
scherzi a Corsico. Il provvedimen-
Aler in ginocchio
per colpa dell’Imu
Presto 28 mila assunti Budget dimezzati
to del sindaco Maria Ferrucci vieta
per il Carnevale (da oggi al 27 feb-
braio) di utilizzare spray conte-
nenti sostanze schiumogene e di ::: CREMONA
gettare uova, farina, talco «così da
Contratti a giovani e donne, la Camcom stanzia 500mila euro non arrecare disturbo e pericolo
alle persone e alla circolazione e/o
QQQ L’Imu rischia di mettere in ginocchio l’Aler
di Cremona. Per la nuova imposta, introdotta dal
imbrattare e danneggiare i beni governo Monti, l’Aler dovrà versare 1.450.000 eu-
::: LAURA MARINARO pubblici o privati». Sono previste ro. Questo significa che la somma per i lavori di
MONZA CORSICO (MI) sanzioni da 25 a 150 euro. [Ftg.] manutenzione verrà più che dimezzata:
1.332.000 euro contro gli attuali 2.845.000.
QQQ Una speranza dalla Brianza Sinora gli alloggi popolari erano esentati dal
che lavora: sono 14 mila le imprese pagamento dell’Ici ma adesso finiranno nel cal-
lombarde che assumeranno in tut- derone degli immobili da tassare, come una vil-
to circa 28 mila persone entro letta qualsiasi. L’allarme è stato lanciato dal pre-
marzo (152 mila in Italia). È il dato sidente Aler Mino Jotta: «La situazione è, a dir po-
che emerge dallo studio della Ca- co, preoccupante, siamo al paradosso. Un carico
mera di Commercio di Monza e fiscale così pesante rende illusoria qualsiasi ipo-
Brianza, che ha appena emesso il tesi di pianificazione. La prospettiva è quella di
Bando obiettivo occupazione per il dover ridurre progressivamente il numero degli
2012, che prevede lo stanziamento alloggi disponibili per la impossibilità di destina-
di 500 mila euro in favore delle re risorse alla loro sistemazione». Un caso nel ca-
aziende brianzole che assumeran- so: per il 50% dei 2.500 alloggi dell’Aler si paga un
no. affitto di 240 euro all’anno mentre in media l’Imu
Intanto per trovare un lavoro sarà di 357 euro per appartamento. Traduzione:
stabile il titolo di studio è fonda- l’imposta sarà superiore di molto al canone.
mentale, infatti sei su dieci assun- G. BAZ.
zioni in regione sono rivolte a di-
plomati e laureati. Purtroppo ad
essere penalizzate, soprattutto nel
mondo dell’industria, sono le don-
Malnate (Va)
ne che solo per l’8,5 per cento dei
casi sono preferite agli uomini. Nel
dettaglio le nuove assunzioni nel
I vicini si lamentano:
primo trimestre dell’anno saranno
concentrate per il 32,6 per cento
«Chiasso alla sede Pd
nel settore industriale e per il 67,4
per cento nei servizi, soprattutto Insonorizzatela»
quelli alla persona. Per quanto ri-
guarda il tipo di contratto una ::: MALNATE (VA)
nuova assunzione su tre è rivolta
agli under 30 ed è a tempo inde- QQQ Non è una discoteca, ma una sede politica.
terminato. Le imprese che preferi- Eppure i vicini si lamentano per il «volume trop-
scono assumere le donne sono a . po alto» delle serate. Così a Malnate, cittadina
Sondrio, Brescia, Lodi, Mantova e appena fuori Varese, storica roccaforte del cen-
Cremona, dove rispettivamente il trosinistra con una breve parentesi di governo di
31,2%, 25,3%, 23,5% 22% 18,5% ni neoassunti sia rispetto alla me- «Intendiamo dare un chiaro se- nostre imprese strumenti utili per centrodestra finito con la caduta della giunta Le-
delle nuove assunzioni è rosa. E dia regionale, sia italiana: il 35,6% gnale di vicinanza alle imprese recuperare fiducia. E il bando che ga-Pdl e la riconquista da parte del Pd, i demo-
sono invece le imprese di Sondrio, delle nuove assunzioni previste tra della Brianza - ha detto Carlo presentiamo oggi vuole essere uno cratici devono insonorizzare la propria sede.
Cremona, Bergamo, Mantova, Mi- gennaio e marzo è rivolta agli un- Edoardo Valli presidente della Ca- strumento di sostegno concreto Una decisione, quella dei vertici democratici,
lano a scegliere di assumere di più der 30. mera di Commercio - che da sem- alle imprese e all’occupazione». presa dopo le lamentele del vicinato. E così la
i giovani (rispettivamente il 49,5; E dunque la Camera di Com- pre hanno creduto nel capitale Potranno partecipare al bando storica sezione di via Volta verrà dotata di pan-
44,1; 38,4; 36,1 e 35,6 per cento so- mercio brianzola mette a disposi- umano, nella capacità di tanti im- le imprese che entro il 30 giugno nelli fonoassorbenti.
no under 30). zione 500 mila euro alle piccole e prenditori e lavoratori di saper fa- 2012 assumano lavoratori disoccu- Il segretario cittadino del Pd Marco Viscardi
Nella ricca Brianza, terra da medie imprese del territorio che re, saper pensare e collaborare pati, in mobilità e di prima occu- giustifica l’alto volume delle discussioni: «Il di-
sempre super produttiva e che decidono di investire sull’occupa- nella consapevolezza che impren- pazione; oppure trasformino con- battito è il centro della nostra vita politica. E la se-
lancia questo bando, entro marzo zione, con lo scopo di favorire, in ditori e collaboratori condividono tratti da tempo determinato in in- de è da sempre un luogo di dialettica e discussio-
saranno più di mille le imprese che questa difficile fase congiunturale, il medesimo destino e che una cre- determinato; e assumano giovani ne su tematiche di carattere nazionale e locale, a
faranno 1470 assunzioni, di cui il sia l’inserimento professionale di scita sana, che fa bene all’econo- con contratto di apprendistato. maggior ragione da quando abbiamo riconqui-
21,8% assorbito dal settore della giovani e di lavoratori in difficoltà mia e alla società, è un processo Ciascuna impresa partecipante stato il governo nella nostra città». «Le riunioni e
metalmeccanica e dell’elettronica, occupazionale, sia la stabilizzazio- collettivo». In questo periodo di può beneficiare del contributo per le occasioni per ragionare insieme - conclude - si
quindi a conferma della vocazione ne di lavoratori già presenti in crisi, ha proseguito, «occorre un un solo intervento e per l’assun- sono moltiplicate».
industriale del territorio. Più giova- azienda. impegno condiviso per offrire alle zione di un solo lavoratore». M. TAV.
Mercoledì 15 febbraio 2012 43
44 Mercoledì 15 febbraio 2012
Mercoledì 15 febbraio 2012 45
46 Mercoledì 15 febbraio 2012 MILANO E LOMBARDIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Agenda
TuttoMilano FARMACIE
Turno diurno
(dalle ore 8,30 alle ore 21,00)

L’Atm vuole lo sconto sui biglietti ■ CENTRO (Zona Duomo, P. Volta, Garibaldi,
Monforte, Lamarmora, Carrobbio, Magenta):
v. Larga, 6; v. Dante, 17; c.so Genova, 27.
■ NORD (Bovisa, Affori, Niguarda, Greco,

::: le lettere ma il Comune dice «no» Quarto Oggiaro, Staz. F.S. Garibaldi): v. S.
Lopez, 3; p.le Maciachini, 24; v. Forni, 34; v.le
Suzzani, 273; v. Pellini, 1; v.le Monte Grappa,
7.
■ SUD (Ticinese, Vigentina, Rogoredo,
CRONACA Caro Besana, il 7 dicembre dello scorso anno venne se presa la giunta Moratti. Barona, Gratosoglio): c.so Lodi, 19; v.
Alamanni, 2; v.le Tibaldi, 15; v. De Ruggiero, 8.
pubblicata dal Corriere della Sera, a pagina 9 della Cro- Giacomo Sempioni ■ EST (Venezia, Vittoria, Romana, Loreto, Città
Il libro per bambini naca di Milano, una lettera dell’ufficio stampa Atm, in e.mail Studi, Lambrate, Ortica, Forlanini, Mecenate):
p.za Duca d'Aosta, 4; v. Stradivari, 1; v.le
cui si spiegava che l’azienda trasporti stava per proporre
va contro natura al Comune di Milano una forte riduzione del prezzo del Risponde Renato Besana
Monza, 226; p.za Martesana, 4; v. Atene, 2; v.
Crescenzago, 36; c.so Plebisciti, 7; p.za Cinque
Giornate, 7; v. Varsavia, 4.
Nelle biblioteche milanesi biglietto in alcune ore non di punta, lasciandolo ■ OVEST (Lorenteggio, Baggio, Sempione, S.
circola un libro per bambini invariato nelle altre fasce orarie. Se il Co- Caro Sempioni, se la Moratti avesse Siro): v. Vetta d'Italia, 18; v. Giambellino, 64;
p.za T. Olivelli, 1; v. Monte Rosa, 27; v. Paravia,
intitolato «Piccola storia di mune avesse dato il via libera, i tempi imposto un aumento anche mi- 75; v. Quarenghi, 21/23; v. R. di Lauria, 22; v.
una famiglia, perchè hai due per l’attuazione di questo progetto sa- nimo sarebbe successo un fi- Paolo Sarpi, 62.
mamme?», che racconta la rebbero stati brevi, perché l’Atm è in nimondo, con la sinistra Turno notturno
storia di una bambina nata da grado di gestire la differenziazione pronta a inveire: non è così, (dalle ore 21 alle ore 8,30)
un’inseminazione artificiale delle tariffe. Sono passati più di avrebbe protestato, che si fa- v. Boccaccio, 26; p.za Duomo, 21; p.za Cinque
in Olanda e che anzichè un due mesi e il biglietto costa sempre vorisce l’uso del mezzo pub- Giornate, 6; c.so Magenta, 96; p.za S. Maria
Beltrade, 1; p.za Clotilde, 1; p.le Sempione, 8; v.le
papà e una mamma, vive con 1,50 euro in qualsiasi orario della blico. Da quando i biglietti Zara, 38; v.le Testi, 90; Ripa Ticinese, 33; Stazione
giornata. Evidentemente Pisapia costano un euro e mezzo se Centrale (Gall. Delle partenze); Stazione Garibaldi;
due donne. Non voglio as- v. Stradivari, 1; c.so Buenos Aires, 4; v. Celentano, 1;
sumere atteggiamenti retro- per fare cassa ha cestinato la pro- ne vendono meno e il calo v.le Lucania, 6; v. Boifava, 31/b; c.so S. Gottardo, 1;
posta dell’Atm preferendo spennare non è compensato dal maggior v. Lorenteggio, 208; v. Buonarroti, 5; v. Canonica,
gradi e spero di non essere 32; v. R. Di Lauria, 22; v Vigevano, 45; v.le Ranzoni,
tacciata come omofoba o le- il più possibile i cittadini. Senza un mi- numero di abbonamenti. Dato 2.
glioramento del servizio peraltro: le corse che i mezzi sono più affollati di pri-
ghista, ma credo semplice-
non sono aumentate, i vagoni dei metrò, so- ma, si può dedurre che i portoghesi si NUMERI UTILI
mente che una simile pratica Soccorso pubblico - polizia........................113
prattutto della linea verde, sono sporchi e vecchi, per siano moltiplicati. Le linee della metro, dov’è Carabinieri.................................................112
sia contro natura. Qui non si Vigili del fuoco ..........................................115
non parlare delle attese infinite alle fermate dei tram, in più difficile evadere, sono prese d’assalto a ogni
tratta di bigottismo cattolico, Emergenza medica ....................................118
particolare nelle ore serali. Insomma si paga il 50 per ora. In attesa di miglioramenti si viaggia come in Corpo forestale dello stato......................1515
ma forse sarebbe il caso di Guardia di Finanza .................117 (02.62771)
cento in più per non avere nulla in cambio Mi immagino carro merci. Per voracità fiscale, il Comune ha
riconoscere che certi temi Vigili urbani......................................02.77271
cosa sarebbe successo se un’iniziativa del genere l’aves- però rinunciato a differenziare le tariffe. PRONTO SOCCORSO
sono delicati per essere pro- Guardia medica................................02.34567
pinati a bimbi piccoli, che Le lettere via e-mail vanno inviate a: milanolettere@liberoquotidiano.it sottolineando nell’oggetto: “lettere a LiberoMilano”. Fatebenefratelli ............................02.6363469
Via posta vanno indirizzate a: LiberoMilano - viale L. Majno 42 - 20129 Milano; via fax al n. 02.999.66.227. Policlinico.........................................02.55031
credo debbano essere educati San Carlo ...........................................02.4022
secondo i sani valori di una Vi invitiamo a scrivere lettere brevi. La redazione si riserva il diritto di tagliare o sintetizzare i testi. San Paolo...........................................02.8184
San Raffaele.....................................02.26431
famiglia tradizionale, compo- ASSISTENZA
sta da un padre, una madre e Alcolcorrelati ..............................02.33029701
Antiveleni...................................02.66101029
dai figli. Anziani.......................02.8911771/89127882
Giovanna Semoli Handicap ...............02.88463050/02.077/078
e.mail APPUNTAMENTI Odontoiatrica.............................02.66982478
Ortopedica-Traumat. .....................02.582961
Ostetrica ..........................................02.57991
TRASPORTI Pediatrica ...................02.3119233/33100000
Psichiatrica .................................02.58309285
Il dramma della Shoah antisemitismo. La regia è di Ga- Festival al Lo-Fi di via Pestegalli. Tossicodipendenza .....................02.64442452
M4, i mille misteri in scena al Verdi briele Calindri e la pièce è prodotta Dalla periferia di Manchester, la
Ustioni .....................02.64442381/64442625
TELEFONI UTILI
di viale Forlanini dal Teatro del Buratto in collabo- band icona del movimento punk di Sordomuti DTS. .........................02.48204247
Tel. Amico Milano Sud...............02.48203600
razione con Otto&Marvuglia. fine anni Settanta, nasce nel 1975 e Tel. Donna .................................02.64443043
Tanto si discute in questi ___________________________ comincia la propria carriera nei Telefono Azzurro...................................19696
giorni della nuova linea me- Telefono Azzurro
Fino al 04/03, Teatro Verdi, via Pa- pub di Manchester, eseguendo per (per i maggiori di 14 anni) ...........051.481048
tropolitana che collegherà, in strengo 16, ingresso da 10 euro lo più cover di Lou Reed e David Trib. diritti del malato...................02.7389441
Voce Amica................................02.70100000
vista dell’Expo, Linate a Lo- Bowie. Dopo un breve scioglimen- Linea Verde Droga .......................800.458854
renteggio. Pare che per il 2015 to interrotto nel 1996, la band con-
saranno pronte solo tre fer-
Per la rassegna blues Alcoolisti Anonimi ........................02.3270202
Tel. Blu Sos Consum. .................02.76003013
tinua ad esibirsi dal vivo in nume- Telefono amico ..........................02.55230200
mate, ma un vero e proprio il trio di Francesco Piu rosi festival come il Rebellion. In ENPA Milano..............02.9706421/97064230
Ass. Consumatori.......................02.36599999
mistero aleggia sulla fermata CONCERTO Prosegue la rasse- Italia quest’anno sono anche pre- SERVIZI PUBBLICI
di viale Forlanini: a volte gna invernale di blues presso lo viste due date, a Milano e a Roma. Comune............................................02.02.02
Anagrafe servizio tel. ...................199.199600
sembra che sarà pronta nel Spazio Teatro 89. Il prossimo ap- Nel corso della serata, al termine Servizio sociali Milano..................800.777888
2013, poi nel 2014, un altro TEATRO Al Teatro Verdi, fino al puntamento è per giovedì 16 feb- del live show, seguirà il dj set della Multe e tasse comunali................800.851515
GAS ...................................................02.5255
giorno ancora non se ne sa 4 marzo va in scena «Destinatario braio, con il trio musicale di Fran- MiDecay Crew. Elettricità A2A ....................................02.2521
nulla. Auspico che prima o sconosciuto». Lo spettacolo è tratto cesco Piu che, a tre anni dal suo ___________________________ Elettricità ENEL.................................02.23201
18/02, Lo-Fi, via Pestegalli 27, in- Acquedotto................................02.84772000
poi verranno diffuse notizie dal libro di Katherine Kressmann esordio discografico, presenterà il AMSA ..........................................800332299
certe e attendibili. Taylor, pubblicato nel 1938. Un ro- nuovo disco, una miscela di blues, gresso 12 euro TRASPORTI
manzo epistolare, che racconta la soul e funky in chiave acustica. La ATM ............................................800.808181
Francesco Spina Ferrovie Nord Milano.......................02.85111
e.mail corrispondenza fra Max, ebreo voce e le chitarre di Piu sono qui Margherita Hack presenta Trenitalia .............................................892021
americano e Martin, tedesco, soci affiancate dall'armonica di Davide Radio Bus...................................02.48034803
in affari e amici fraterni. Attraverso Speranza e dalla batteria e percus- il suo nuovo libro Aeroporto Malpensa ..................02.58583218
Aeroporto Linate..........................02.7382787
le lettere di Martin, che lascia la sioni di Pablo Leoni. INCONTRO Questa domenica Aeroporto Orio al Serio................035.326323
Malpensa Express ........................199.151152
California e rientra in Germania ___________________________ alla Fnac è attesa Margherita Hack
Commenta anche nel 1932, emergono i dettagli del- 16/02, Spazio Teatro 89, via f.lli che presenterà il suo ultimo libro
Trasporto Orio al Serio....................86464854
Taxi Numero Unico .......................848814781
Radio Taxi Milano ..............................02.8585
sulla pagina Facebook l'ascesa al potere di Hitler. Martin
inizialmente guarda con diffidenza
Zoia 89, ingresso da 7 euro «La mia vita in bicicletta»: un viag-
gio su due ruote fra gli amori, la fa-
Radio Taxi Milano ..............................02.6969
Radio Taxi Milano ..............................02.4040

di Libero Milano alla nuova Germania, poi sembra


entusiasta. I due amici, di idee
Gli Slaughter dal vivo miglia, le passioni di una donna in-
telligente, arguta e fuori dagli sche-
Radio Taxi Malpensa....................800.911333
ACI - Soccorso Stradale ......................803116
BENZINAI NOTTURNI
contrastanti, giungono alla rottura, al Rotten City Festival mi.
Viale Marche 32.......................dalle 22 alla 1
Piazzale Accursio ......................dalle 22 alle 7
finché Max non si rivolge al socio CONCERTO Sabato 17 feb- ___________________________ Viale Liguria 12 ........................dalle 22 alle 7
Piazzale Baracca .......................dalle 22 alla 1
per soccorrere la sorella in tournée braio gli Slaughter and the dogs si 19/02, alle 12, Fnac, via Torino 45, Viale Certosa 228 .........................fino alle 23
a Berlino, vittima di un violento esibiscono dal vivo al Rotten city ingresso libero

Domani
MERCATI ■ AMPERE - Via Ampère - zona 3 LAVORI IN CORSO
Oggi
■ CALATAFIMI - Via Calatafimi - zona 1 Chiusura al traffico: Via Arona (tratto da cantiere di Metro 5. Viale Lodovico Scarampo:
■ BENTIVOGLIO - Via Bentivoglio - zona 7 Giovanni da Procida a p.le Carlo Magno): per possibili rallentamenti causa grandi l