Sei sulla pagina 1di 3

1

Matrici

Linsieme delle matrici a valori in R di tipo m n viene denotato con Mm,n (R). Le matrici si indicano con lettere maiuscole dellalfabeto. Si indica con aij il generico elemento della matrice A individuato dalla riga i e dalla colonna j. Le n-ple (a11 , a12 , . . . , a1n ), (a21 , a22 , . . . a2n ), ecc. sono dette righe o vettori riga della matrice A e si denotano con Ai , i = 1, . . . , m se la matrice ha m righe. Le m-ple di numeri reali (a11 , a21 , . . . , am1 ), (a12 , a22 , . . . , am2 ), ecc. si dicono colonne o vettori colonna della matrice A e si indicano con Aj , j = 1, . . . , n se la matrice ha n colonne. Una matrice si dice quadrata se essa e costituita dallo stesso numero di righe e di colonne, ovvero se m = n. Ia questo caso A si dice matrice quadrata di ordine n. Linsieme delle matrici quadrate di ordine n a valori in R viene denotato con Mn (R). Osservazione 2 Una matrice A che abbia un indice di riga i (risp. di colonna j) per cui tutti gli elementi ai1 , ai2 , . . . , ain (risp. a1j , . . . , amj ) siano nulli si dice che ha la riga i-esima nulla (risp. la colonna j- esima nulla). Esempio 3 La matrice A= 1 3 5 0 2 9

Denizione 1 Si denisce matrice di numeri reali di tipo m n una tabella a doppia entrata con m righe ed n colonne: a11 a12 . . . . . . a1n a a22 . . . . . . a2n A = 21 ... ... ... ... ... am1 am2 . . . . . . amn

e una matrice di tipo 2 3. Lelemento a13 lelemento nella prima riga e nella terza colonna, ovvero 5. La matrice 1 3 5 B = 0 2 9 3 4 6 e una matrice quadrata di ordine 3. Denizione 4 (Diagonale principale di una matrice) Se A e una matrice quadrata di ordine n, si denisce diagonale principale la n-upla (a11 , a22 , . . . , ann ). Esempio 5 La diagonale principale della matrice B dellesempio 3 (1, 2, 6). Denizione 6 (Sottomatrice di una matrice A) Data una matrice A di tipo m n, e siano p m, q n, si denisce sottomatrice di A di tipo p q ogni matrice che si ottiene da A cancellando m p righe ed n q colonne. 1

Denizione 7 (Uguaglianza tra matrici) Due matrici A e B si dicono uguali se hanno lo stesso numero di righe m e di colonne n e se aij = bij , per i = 1, . . . , m e j = 1, . . . , n. Denizione 8 (Trasposta di una matrice) Data la matrice A di tipo mn, si denisce trasposta di A e si indica con AT la matrice di tipo n m che si ottiene convertendo ogni riga di A in una colonna di AT o equivalentemente ogni colonna di A in una riga di AT . Se denotiamo con bij gli elementi di AT , si ha bij = aji , per ogni i = 1, ..., n, e j = 1, ..., m. Evidentemente si ha (AT )T = A. Esempio 9 Data la matrice A= la sua trasposta 1 3 5 0 2 9 ,

Denizione 10 (Matrice simmetrica) La matrice quadrata A si dice simmetrica se A = AT . In una matrice simmetrica si ha aij = aji per i = 1, . . . , n e per j = 1, . . . , n. Esempio 11 La matrice 1 2 5 A = 2 2 9 5 9 4

1 0 AT = 3 2 5 9

una matrice simmetrica.

Denizione 12 (Matrice Antisimmetrica) La matrice quadrata A si dice antisimmetrica se A = AT . Risulta aij = aji per i = 1, . . . , n e per j = 1, . . . n. Ne segue che gli elementi sulla diagonale principale sono tutti nulli, i.e. aii = 0 per ogni i = 1, . . . n. Esempio 13 La matrice 0 2 0 C= 2 0 6 0 6 0

e antisimmetrica, di tipo 3 3.

Denizione 14 (Matrici triangolari) La matrice quadrata A si dice triangolare inferiore se gli elementi al di sopra della diagonale principale sono nulli, ovvero aij = 0 per i < j. La matrice quadrata A si dice triangolare superiore se gli elementi al di sotto della diagonale principale sono nulli, ovvero aij = 0 per i > j. 2

Esempio 15 La matrice 1 0 0 A = 2 2 0 5 9 4

una matrice triangolare inferiore. La matrice

una matrice triangolare superiore.

1 5 6 B = 0 2 3 0 0 4

Denizione 16 (Matrice diagonale) La matrice quadrata A si dice diagonale se aij = 0 per ogni elemento al di fuori della diagonale principale, ovvero aij = 0 per ogni i 6= j. Esempio 17 La matrice 1 0 0 A = 0 2 0 0 0 9

una matrice diagonale.

Denizione 18 (Matrice identica) Si denisce matrice identica di ordine n e si indica con I o con In , la matrice quadrata che ha aij = 1, per ogni i = j e aij = 0 per ogni i 6= j. Esempio 19 1 0 0 I3 = 0 1 0 0 0 1

Denizione 20 (Matrice nulla) Si denisce matrice nulla di tipo nm se si indica con 0, la matrice che ha tutti gli elementi nulli aij = 0, per i = 1, . . . , m e j = 1, . . . n. Esempio 21 0 0 0 0 0= 0 0 0 0 0 0 0 0

e una matrice nulla di tipo 3 4

Osservazione 22 (facoltativa) Le matrici quadrate nulla e identica sono particolari matrici diagonali.