Sei sulla pagina 1di 11

GUIDA GRATIS creata da Silvia www.atelierdelriuso.

it

ETSY ADVENTURE
Come dare visibilità alle tue creazioni sul web ?

PICCOLI SUGGERIMENTI UTILI


PER UN BUSINESS DI SUCCESSO SU ETSY

Buona lettura…
Per qualsiasi domanda o curiosità sono a tua disposizione:
scrivimi a silvia1804@hotmail.com
Capitolo 5. Apertura shop: Lista di
controllo per vedere se tutto è pronto
So che forse molte/e di voi nel momento in cui leggono hanno già il loro
negozio su Etsy quindi questa lista di controllo per l'apertura dello shop
(o comunque di un qualsiasi spazio di vendita on-line) potrebbe sembrarvi
sorpassata.

Invece fare una verifica che tutto sia a posto ed in ordine è SEMPRE UTILE,
un po’ come le pulizie di primavera. Inoltre sono certa che c'è ancora chi,
nonostante i precedenti capitoli della guida Etsy Adventure, non si è ancora
convito o non ha ancora avuto il coraggio di iniziare. Oppure tanti si sono
iscritti al sito ma poi non hanno mai realizzato la prima inserzione con una loro
creazione.

Alcuni di questi non hanno ancora iniziato perché semplicemente


non sapevano bene da dover cominciare... e quindi questo capitolo
sarà molto utile.
La prima inserzione per pubblicare una tua creazione può generare un po’ di
timore e potrebbe esserci ancora un po’ di confusione sul da farsi.

L'importante è ORGANIZZARSI BENE (per me l'organizzazione è un vero stile


di vita... non smetterò mai di dirlo, anche a mio marito!) e tutto sarà più
facile di ciò che pensi.

Il processo di pubblicazione di una creazione su Etsy segue vari passaggi.


Questi passaggi possono variare da un sito all'altro ma i punti chiave restano
sempre gli stessi e possono essere utili anche per inserire una nuova
creazione sul tuo sito personale o sul tuo blog.

USA LA SEGUENTE LISTA DI CONTROLLO per preparare tutto PRIMA


di iniziare e anche prima di sederti davanti al pc. Facendo un lavoro molto
creativo, ho imparato che a volte un bel pezzo di carta bianca davanti è
meglio di un monitor.

PRONTI ???? VIA !!!

1. TITOLO, NOME DELLA CREAZIONE

LA SEMPLICITA' E' TUTTO: cerca di essere precisa e dritta al punto. Assicurati


che il titolo sia descrittivo del prodotto e dica effettivamente di cosa si tratta.
Una vena creativa e fantasiosa va bene ma non deve essere una dicitura troppo
misteriosa. Il nome può essere anche divertente ma se poi non è visibile nelle
ricerche on-line (ad esempio su Google) non serve a nulla.
TI SPIEGO MEGLIO: chi cerca orecchini, digiterà su un motore di ricerca
"ORECCHINI" o magari anche precisando "ORECCHINI BLU", anche tu faresti lo
stesso no? Quindi devi verificare che col titolo scelto prima di tutto tu stia
comunicando al cliente COS'E' in effetti quella creazione.

Se vendi gioielli prima di tutto inserisci nel nome il tipo di gioiello (orecchini,
collana, anello...), poi se è il caso aggiungi il tipo (collana girocollo, pendente,
in perle...), la misura, il materialo e/o il colore. Infine puoi anche aggiungere
il tocco creativo!

Esempio: "Lago delle fate"... cosa sarà mai? un vaso, orecchini, decoupage???
Meglio sarebbe "Orecchini pendenti in turchese blu - Lago delle Fate" - Il
fascino del nome resta ma hai inserito anche la parte utile e descrittiva che
occorre al cliente. CAPITO?

2. PREZZO

Decidi a quanto vuoi vendere il prodotto, quanto vuoi guadagnare, tolte le


spese per la creazione e il tuo tempo. Verifica a quanto vengono venduti gli
stessi articoli da altri inserzionisti. Se non sei sicura, parti da un prezzo più
alto e poi se mai abbassa... MAI FARE IL CONTRARIO!
3. QUANTITA'

La maggior parte dei siti (Etsy incluso) permette di inserire articoli multipli,
ossia scrivere quanti pezzi hai disponibili di quella stessa creazione. Se è il tuo
caso è chiaro che è conveniente. Non è il caso di inserire oggetti identici più
volte (oltretutto pagando le singole inserzioni), rendendo monotona la
navigazione del tuo shop. Se questo è il tuo caso accertati di aver contato
bene le creazioni che hai "in magazzino", tieni un foglio o una lista su pc con
nome e quantità. Tutto deve corrispondere come in un vero negozio.
Ricordati di essere molto professionale e organizzati bene.

Se invece i tuoi oggetti sono pezzi unici (come nel mio caso) hai un problema
in meno e un valore aggiunto! Non pensare che sia un male creare un pezzo
alla volta e non averne più una volta venduto. In questo settore del fatto a
mano la creazione unica è solo un vantaggio. Inserisci quantità 1 e mi
raccomando nella descrizione spiega che le tue creazioni sono pezzi unici e
autentici e illustra bene la tua procedura di creazione di ogni singolo pezzo.

4. DESCRIZIONE

La descrizione è la parte più importante dell'inserzione di qualsiasi oggetto. È


importante, anche se inserisci le creazioni sul tuo blog, le foto non bastano,
anzi possono ingannare e soprattutto i motori di ricerca "leggono" solo i testi!
Un tuo blog con solo foto è come invisibile e inutile.
(QUESTO DEI MOTORI DI RICERCA E' UN ARGOMENTO MOLTO
MOLTO IMPORTANTE PER IL TUO BUSINESS CREATIVO, ANCHE SE
NON VENDI ON-LINE. NELLA PROSSIMA GUIDA SPIEGHERO’ BENE
MOLTI DI QUESTI CONCETTI DI WEB MARKETING...
qui mi limito a dirti che scrivere bene e in modo preciso ed
esaustivo è fondamentale. Fidati sulla parola!!).
Nel creare la descrizione scrivi un testo accurato, chiaro e preciso, riferito a
quell'oggetto preciso. Puoi avere una bozza standard per tutte le tue
creazioni della stessa tipologia ma poi devi ogni volta personalizzarla in
funzione dell'oggetto che stai inserendo.

Scrivi un elenco di tutte le informazioni che riguardano il tuo prodotto e


mentre lo fai PENSA COME SE TU FOSSI IL TUO CLIENTE, QUESTO E'
FONDAMENTALE. Chiediti cosa ti piacerebbe sapere prima di tutto se volessi
comprare il tuo prodotto, quali sono le informazioni importanti se stai
vendendo on-line (rassicura il cliente) e scrivi tutte le risposte che ti vengono
in mente.

Inserisci colore/i, dimensioni, utilità, materiali, durabilità, fragilità, sicurezza


(fermagli anallergici?) ecc. Salva questa lista di punti standard da usare
appunto come base per ogni tua creazione della stessa tipologia.

Inserisci infine il tuo punto di ispirazione durante la creazione di quel pezzo


(questo vale soprattutto per chi crea pezzi unici).
5. IMMAGINI

Le foto devono essere chiare, a fuoco e a colori. Non usare filtri artistici e non
manomettere le foto con strani effetti o cornicette. Una foto ben fatta basta
a se stessa ed è garanzia di AUTENTICITA'. QUESTO è MOLTO IMPORTANTE
SOPRATTUTTO PER LA VENDITA ON-LINE.

Le aggiuntine fatte con software di grafica o altro, possono essere carine e


creative ma possono anche indurre il cliente a pensare che potresti aver
contraffatto anche l'oggetto, oltre che il contorno. Inserisci solo un tuo
marchio in trasparenza sopra la foto o in un angolo.

Fai vari scatti dell'oggetto da varie angolazioni, non solo viste frontali.

Nel caso di gioielli, abiti e altro, può essere utile una foto con la creazione
indossata. Per far questo basta un parente o un'amica. Lo sfondo casalingo o in
giardino va benissimo. Aggiunge un effetto di quotidiana autenticità che non è
affatto male. Cerca però di non variare troppo.

ESEMPIO CONCRETO FOTOGRAFANDO GIOIELLI INDOSSATI:

Prendi una situazione tipo, uno sfondo che ti piace ben illuminato e non troppo
originale, sui toni neutri e abbastanza uniforme. Vesti la "modella" in modo
neutro e semplice. Falle indossare i gioielli e di volta in volta falle solo
cambiare un po’ la posizione.
Per gli orecchini va bene una foto di profilo. Per la collana frontale, per un
bracciale o un anello di 3/4 con una mano sul petto.
L'attenzione deve essere sulla creazione, il retro serve solo a far risaltare
meglio l'oggetto. Fai 5 o 10 scatti e poi scegli i migliori. Controlla la luce in
modo che i colori sulla foto corrispondano il più possibile alla realtà. Non
confondere il cliente aggiungendo troppi oggetti o fronzoli attorno alla
creazione, scegli la semplicità.

6. MATERIALI

Fai la lista precisa dei materiali che hai usato per la realizzazione della tua
creazione. Cerca di specificare bene e cerca le esatte traduzioni in lingua
inglese. Eventualmente guarda negli altri shop per verificare l'uso dei termini.
Questo ti salverà da sgraditi commenti negativi di clienti che non hanno
ricevuto ciò che credevano di comprare. E' importante essere molto chiari e
limpidi fin da subito.

7. ETICHETTE (CATEGORIA)

Le "etichette" (tags) che si usano anche nei blog sono molto importanti e
creano le categorie tramite le quali i motori di ricerca troveranno i tuoi
oggetti. Quindi è importante controllare che siamo esatte, pertinenti,
esplicative e facili da capire. In alcuni siti c'è un limite al numero di etichette
che si possono mettere per ogni oggetto, quindi pensa bene alle più importanti
e mettetele per prime. Come per la scelta del titolo/nome, scrivi categorie
che si rifanno a parole importanti descrittive del prodotto anche se poco
fantasiose.
8. ISPIRAZIONE

Inserire una parte che descriva il processo creativo e l'ispirazione che ti ha


portato al quell'oggetto è molto importante. Ai clienti piace molto leggere e
capire la storia di ciò che stanno forse per acquistare, perché quel prodotto è
stato creato, com'è nata l'idea, che processo è seguito. Prova a creare un
piccolo paragrafo di 2 o 3 righe che descriva il tuo mondo creativo e poi
arricchiscilo con dettagli per ogni creazione. Per non dimenticare le idee,
scrivi su un foglietto il concetto base e riponili nella confezione insieme alla
creazione. Nel momento in cui starai aprendo l'inserzione per quel prodotto ti
torneranno utili.

9. CONTATTI

Scrivi molto chiaramente come, dove e quando i clienti possono contattarti.


Se hai tanta difficoltà con la lingua inglese, che per Etsy ad esempio è molto
importante, scrivilo subito. In questo modo il cliente gentile cercherà di
scrivere le sue richieste in modo semplice e conciso, e ti saranno perdonati
errori nelle tue risposte.

10. METODI DI PAGAMENTO

Scrivi bene che forme di pagamento accetti, che tempi hai per verificare i
pagamenti e spedire la merce e cosa succede in caso di non ricevuto
pagamento.
11. SPEDIZIONE

Descrivi accuratamente COME viene spedita la tua merce, che corriere usi
(POSTE, FEDEX, SPEDIZIONIERI VARI...), come viene preparata la merce per la
spedizione (confezione, imballaggio...), scrivi i dettagli e i costi. Pensa alle
spedizioni cumulative per chi acquista più di un oggetto.

FINE DIREI... con tutte queste informazioni, sei pronta/o per andare
alla conquista della tua prima inserzione delle tue creazioni su Etsy (o sul
tuo sito). Vedrai che sarà più semplice e avrai meno ansia!

Se hai qualche domanda specifica scrivimi a silvia1804@hotmail.com

Buon divertimento !
Se questa guida ti è piaciuta, ti aspetto su www.atelierdelriuso.it
per scoprire tutte le altre utili guide, da ricevere comodamente via mail !

A presto, Silvia
VAI ALLA PAGINA SEGUENTE e LASCIATI PUNGERE DA UNA PICCOLA SPINA !
Aaaaaaahiiii !!! Ti sei punto con un
CACTUS leggendo questa GUIDA ?
Se hai notato qualcosa che non va (una parola scritta
male, un link malfunzionante, un’immagine che si vede
male …) o se c’è qualcosa che ti ha infastidito, SCRIVIMI
SUBITO PER FAVORE e dimmi come posso risolvere il
problema. Nessuna segnalazione è troppo banale o
troppo complessa.
Farò del mio meglio per togliere la piccola spina !

Scrivimi a silvia1804@hotmail.com

Ti ringrazio per aver scelto le Guide dell’Atelier del Riuso. Silvia


GUIDA SPECIALE ideata e creata da Silvia
Tutti i diritti riservati. Proprietà esclusiva di Silvia Bernasconi
Pubblicato da Atelier del Riuso www.atelierdelriuso.it

Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta, ridistribuita in nessuna maniera, o
memorizzata in alcun database e in ogni sistema di archiviazione, senza il permesso scritto di Atelier del
Riuso di Silvia Bernasconi. GRAZIE !
L’autore ha fatto del suo meglio per preparare questo materiale e la documentazione al suo interno.
Ad ogni modo, l’autore non offre garanzie di alcun tipo riguardo le informazioni al suo interno. Benché le
tecniche e i metodi descritti siano stati implementati con successo in svariate situazioni, l’autore non
garantisce il raggiungimento di risultati d’alcun tipo.