Sei sulla pagina 1di 2

Fil dell’ente 11-10-21

Metodo.
Bisogna capire dei cosa parliamo e cosa parliamo cosi deve essere adatta per conoscer una
realtà, e partire dalla esperienza, ciascuno deve partire della propria esperienza.
Nascono dei perché.

Cosa intendiamo per scienza?


Singolare : qualunque sapere razionale e metodico, universale.
Particolari: un ambito delle scienza definito dal metodo “Galileliano” (particolare in quanto
rispondono a domande particolari usando il metodo ipotetico, deduttivo , matematico,
sperimentale).

Della metafisica (che è una scienza ma non è una particolare, non è una scienza fisico-
matematica, non p un scienza fisica…. Specifico della metafisica è essere scienza delle
cause, scienza dell’essere in quanto essere, e dunque anche scienze di Dio in quanto
dell’essere).

Ci sono tante risposte delle religioni, e anche risposte della Fede che non è una religione ma
una cosa ancora più profondo.

La domanda del credente perché esisto per l’amore di Dio e ci sono delle risposto, ma
comunque abbiamo bisogno di filos, perché la fede viene colta della ragione e ci vuole
anche per proporre al mondo. Per questo è importante conoscere la metafisica. La fede
richiedere il laboro della fede.

Qual’è la prima nozione dell’ente?


Considerando che per prima conosco le cose che sono, quindi la prima cosa che
conosco è l’ente, se una cosa non è non può essere altro.

Qual è la risposta della metafisica:


Profonda, totale, razionalità. Questo perché bisogna che sia semplici. Per cui è importante
prima di tutto studiare il sistema.

Principio: ciò da cui procede


Causa: ciò da cui procede l’essere.
Le cose sono sempre principi
Non sempre i principi sono cause.

Aristotele nel libro V della metafisica.

La causa delle cause è Dio. Dio è causa causata, principio non è causa, la risoluzione =
andare verso i principi e implica un supplici movimento di quelli intrinseci e estrinseci.

Intrinseci: nozioni prime dentro la stessa realtà che interpello, che voglio spiegare, nozione
prima: ente.

Estrinseci: ciò che è da “da fuori”, come se capissimo ogni realtà non si spiega da sola,
(nessuna realtà si spiega da sola, bisogna che qualcosa dal esterno fai la spiegazione di Coe
1

Fil dell’ente 11-10-21


si sono fatte le cose) spiega l’essere della realtà che interpello ogni realtà non si spiega da
sola - causa prima, “la causa non causata” cioè Dio. (Esterno non estraneo). Dio non
coincide con noi e no si riduce a noi, la realtà più intima ma non si riduce a noi, ma noi
arriviamo a Dio tramite l’esperienza degli enti.