Sei sulla pagina 1di 1

AAh!

Ero già in ritardo per il mio primo collocuio di lavoro dato


che lo avevo perso poco prima. Avevo un aspetto ridicolo
indossavo un gilet color rosso, con sotto una camicia blu scura e
dei jeans dello stesso colore, avevo dei capelli orribili come se
fossi appena stato in un aereo con un finestrino aperto. Ero
letteralmente ridicolo poi per strada, correvo come un pazzo,
sfrecciavo tra la gente ma, non avevo tenuto conto di una cosa:
Mi trovavo in una città dove, buttare le bucce di banana per
terra, era quasi abitudine, persino gli scimpanzee sarebbero più
ordinati...comunque, scivolai sulla buccia di banana che, mi
fece rotolare giù da una montagna sembravo un barile,
rotolavo e rotolavo finchè non mi fermai davanti ad un
bambino che iniziò a ridere. Cos’altro mi poteva succedere,
ormai la mia giornata era perfetta e ragazzi, non dite mai
questa frase: appena la finii di dire, inciampai e caddi nella
spazzatura e tralaltro il capo si trovava proprio davanti a me.