Sei sulla pagina 1di 1

Es. 6 pag.

292
Purtroppo sì, è da circa SEI ANNI che condivido la mia vita con una piccola
peste: è un piccolo essere quasi demoniaco che ogni giorno mi aspetta
nella penombra di casa, nell’angolino buio in cui nessuno va a ficcarci il
naso, è proprio lì che scruta tutta la casa e aspetta solo il momento
perfetto per far cadere qualcuno nella sua trappola: GIOCARE CON LUI
una cosa che per i comuni mortali può sembrare divertente ma in verità:
non lo è. Lui ti sfrutta, ti utilizza come se fossi il suo schiavo poi con quella
voce maledetta:la sua voce, ti entra nel cervello, te la sogni la notte nei
tuoi orribili incubi: prima vedi i suoi due grandi occhi assetati di sangue
poi, senti la sua incuietante risata che ti rimbomba dentro il cervello e poi,
PUM!!! Ti ritrovi sul letto con il controller in mano: non puoi scappare
dalla tua sorte: lui che si gira la testa e ti dice: “gioca con me” “gioca con
me” finche non impazzisci per sempre...