Sei sulla pagina 1di 16

COPIA OMAGGIO - Società Editrice: Nuova Comunicazione - via Carceri, 2 - Trinitapoli (BT) - Direttore Responsabile: Emanuele Losapio - Stampa:

Martano Editrice srl - via delle Magnolie - Modugno Bari - ANNO III - NUMERO 4

REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI FOGGIA N. 18/09 DEL 24/06/2009 - Redazione via Carceri, 2 - Trinitapoli - Per info: 0883.632317 - www.batcomunica.com e-mail: batcomunica@libero.it
/
APRILE 2011 - €0.25 - COPIA OMAGGIO

Dieci candidati sindaco a Barletta:


tutti in corsa per la poltrona di Maffei
Barletta- “Che la contesa elettorale
abbia inizio, saranno ben dieci i can-
didati sindaco che il 15 e 16 Maggio
sfideranno il sindaco uscente Nicola
Maffei – tanti e troppi se si pensa che
a Roma nel 2008 furono “appena”
quattordici a tentare la scalata verso
il Campidoglio - per la conquista del
Palazzo di Città. Ma non solo, la co-
sa che più sconvolge sono le 26 liste
a sostegno degli undici candidati sin-
daco, e quindi i 733 aspiranti alle 32
sedie del consiglio comunale. BISCEGLIE
Spina, Napoletano
e Musci lanciano la corsa
a Palazzo di Città

PAGINA 2 PAGINA 6

Trinitapoli, corsa a tre per il comune


TRINITAPOLI

Trinitapoli- Sono tre le liste che si sfi-


deranno al comune di Trinitapoli per
la successione di Ruggero di Gennaro:
una di centrodestra guidata dal candi-
dato sindaco Francesco di Feo e due di
centrosinistra con a capo Donato Pic- SAN FERDINANDO
cinino (PD, Verdi e Partito Socialista)
e Annamaria Tarantino (Sel). Questi i I “Popolari” firmano
nomi dei candidati consiglieri che an- con la minoranza:
dranno a comporre le tre liste civiche. sciolto il consiglio comunale

PAGINA 12 PAGINA 11
2 PRIMO PIANO aprile 2011

UNA PROPOSTA DELL’ONOREVOLE DEL PARTITO DEMOCRATICO MARGHERITA MASTROMAURO nomico. Nella statistiche dell’Istat,
infatti, l’Italia, con 132,6, è al pe-

Riproporre il bonus fiscale nultimo posto, prima della Gre-


cia, dell’indice di competitività di
costo delle imprese, dato dal rap-
porto tra produttività e costo del

per l’aggregazione aziendale lavoro per dipendente, contro una


media europea a 27 Paesi di
153,4”.
L’on. Margherita Mastromauro Da questa e altre analisi prende
(Partito Democratico) ha depo- ficienti i costi di produzione dei spunto l’iniziativa di proporre la
sitato alla Camera una proposta beni esportabili”. reintroduzione degli incentivi fi-
di legge per reintrodurre il bonus L’ultima elaborazione Istat affer- scali per le aggregazioni tra im-
fiscale per l’aggregazione azienda- ma che il tessuto imprenditoriale prese. “Rispetto alle agevolazioni
le, introdotto per la prima volta italiano è principalmente costitui- concesse negli anni precedenti”,
dalla Finanziaria 2007 e non rin- to da imprese con un numero me- conclude l’on. Mastromauro, “la
novato per gli anni 2010 e 2011. dio di addetti di 4 unità. In Euro- mia proposta di legge intende
La proposta della deputata puglie- pa, solo la Grecia ed il Portogallo semplificare la procedura di rico-
se del Pd è finalizzato a ripristina- hanno una media di addetti per noscimento dell’agevolazione ren-
re dal 2012 “il riconoscimento ai impresa inferiore. “Più del 99% del dendola automatica ed escluden-
fini fiscali dei valori iscritti in con- totale delle imprese attive in Ita- do la necessità di dimostrare i re-
seguenza delle operazioni di ag- lia”, spiega l’on. Mastromauro, “è quisiti previsti all’Agenzia delle en-
gregazione aziendale che saranno classificabile come piccola o me- trate attraverso una istanza pre-
effettuate a decorrere dall’entrata dia impresa in quanto ha una ventiva di interpello. Inoltre, ri-
in vigore della legge, nel limite di struttura con meno di 250 dipen- spetto la normativa del 2009, pro-
dieci milioni di euro”. Complessi- denti e più del 94 % del totale rien- pongo di agevolare oltre i beni
vamente si prevede un impegno tra nella categoria delle microim- materiali e immateriali facenti
di 125 milioni di euro annui a fa- prese perché ha meno di 10 di- parte dell’aggregazione, anche l’av-
vore delle imprese che decideran- pendenti”. “Se è vero che le picco- viamento. Infine, il riconoscimen-
no di aggregarsi. “Per le imprese le e medie imprese danno un con- to dei maggiori valori attribuiti ai
italiane”, sottolinea l’on. Mastro- tributo determinante alla forma- beni è aumentato da cinque a die-
mauro, “è urgente investire in un zione del valore aggiunto com- ci milioni di euro e decorre sin dal
aumento dimensionale per non plessivo nazionale (il 71% a fron- periodo di imposta nel corso del
soccombere alla concorrenza su te della media di poco inferiore al quale l’operazione si pone, a dif-
scenari internazionali sempre piu’ 60% nell’UE27)”, aggiunge la de- ferenza della norma precedente
complessi e competitivi, attraver- putata del Pd, “è vero anche che la che prevedeva l’agevolazione a de-
so la creazione di una struttura in dimensione aziendale delle impre- correre dall’esercizio successivo e
grado di creare economie di sca- se italiane talvolta rappresenta un solo per le operazioni effettuate
la che riducano e rendano più ef- limite per il nostro sistema eco- nel biennio”.
aprile 2011
BARLETTA 3

Barletta- Che la contesa eletto- PARTITA UFFICIALMENTE LA CAMPAGNA ELETTORALE PER LE PROSSIME AMMINISTRATIVE
rale abbia inizio, saranno ben die-

Dieci candidati sindaco


ci i candidati sindaco che il 15 e
16 Maggio sfideranno il sindaco
uscente Nicola Maffei – tanti e
troppi se si pensa che a Roma nel
2008 furono “appena” quattordi-
ci a tentare la scalata verso il
Campidoglio - per la conquista
del Palazzo di Città. Ma non so-
alla conquista di Barletta
lo, la cosa che più sconvolge sono vimento de” La Puglia per Ven-
le 26 liste a sostegno degli undi- dola” sarà sostenuta dai Verdi,
ci candidati sindaco, e quindi i mentre Michele Rizzi sarà soste-
733 aspiranti alle 32 sedie del nuto da Alternativa Comunista.
consiglio comunale. Ma faccia- A sostegno di Enzo Torre la lista
mo un po’ di chiarezza, il sinda- civica “Il Futuro è Oggi” mentre i
co uscente Nicola Maffei che piu nomi “nuovi” che andranno ad
di 24 ore fa aveva aperto le porte aggiungersi ai sette più o meno
della coalizione alla Puglia per già circolanti dai giorni scorsi so-
Vendola, si ritrova con lo sgon- no Nicola Baracchia – già candi-
fiamento della stessa lista che in- dato sindaco nel lontano 2002 ot-
vece gonfia quella dei “Verdi” – tenendo appena 366 voti con la
a sostegno di Sabrina Salerno - e lista civica “Evoluzione” – soste-
con un Api – Alleanza Per l’Ita- nuto questa volta dalla lista
lia - in più anziché il Movimen- Rifondazione Democristiana, e
to regionale a sostegno del gover- quindi Fedele Giannone sostenu-
natore Nichi Vendola. Comple- to dalla lista Democratici di Sini-
tano la coalizione il Partito So- stra, ma soprattutto Raffaella
cialista Italiano, La Buona Politi- Porreca Salerno – seconda mo-
ca, Federazione della Sinistra, Si- glie del compianto ex sindaco
nistra, Ecologia e Libertà, il Par- Ciccio Salerno – che tenterà di
tito Democratico e l’Italia dei Va- rinverdire i fasti della Lista “Vi-
lori e come accennato l’Api. Pez- viBarletta” – lista fondata appun-
zi di Terzo Polo li ritroviamo nel- to da Francesco Salerno - che nel
la coalizione a sostegno del Voglio Te – può contare sull’ap- mettere in seria difficoltà il se- zione, PD Cristiano, Fiamma Tri- 2002 ottenne circa 6365 voti e
sen.Peppino Dipaola sostenuto porto di Futuro e Libertà(si era condo mandato targato “Maffei” colore, PDL, Barletta Vale, Bar- quindi l’avvocato Giuseppe Pao-
dal Mida, dalla lista Si amo Bar- parlato qualche ora prima di un è la professoressa Maria Grazia letta in Rosa, La Puglia prima di lillo che potrà contare sul soste-
letta e dall’Udc, e nella coalizio- alleanza con Raffaella Porreca Sa- Vitobello che può contare anche tutto. gno del partito della senatrice
ne di Rino Dibenedetto che oltre lerno poi svanita). La più temibi- lei sull’appoggio di ben sette liste, Cosi come accennato Sabrina Sa- Adriana Poli Bortone “Io Sud”.
a contare sulla sua lista civica – le degli avversari che potrebbe nello specifico: Nuova Genera- lerno dopo aver scaricato il mo- Nicola Ricchitelli

L’ASSESSORE PROVINCIALE È CANDIDATO NELLA LISTA DEL POPOLO DELLA LIBERTÀ menti di sponda invece, ferma
la libertà di ognuno di noi di

La nuova sfida di Dario Damiani: cambiare idea nel corso della


sua vita, certamente non posso

“Condivisione e sinergia per Barletta” negare il dispiacere di vedere al-


cuni amici allontanarsi dal cam-
mino condiviso. In ogni caso, in
politica giudice ultimo è sem-
Barletta- Assessore provincia- pre e soltanto il cittadino, che
le al bilancio e consigliere co- sa valutare la persona e il suo
munale del Pdl uscente, ora percorso”.
punta alla ribaltone al Comune Riuscire a trovare la quadra in
di Barletta al fianco di Maria- una situazione difficile, dove il
grazia Vitobello: Dario Damia- centrosinistra pare essere in
ni è sceso in campo per dare il vantaggio, anche se le quotazio-
proprio contributo per cambia- ni del candidato sindaco Maria-
re Barletta. grazia Vitobello sono in ascesa.
“Quando si segue una passione “L’impegno è il medesimo, si
autentica - ha esordito l’asses- tratta di occuparsi dei problemi
sore provinciale-, come quella dei cittadini, per cui non si può
che ho per la politica fin da ra- certo essere superficiali in alcu-
gazzo, non ci si sofferma mai a na delle due sedi istituzionali.
fare bilanci tipo dare/avere, per- Ho deciso di ricandidarmi pro-
ché la soddisfazione che si rica- prio perché credo, senza pre-
va dall’essersi impegnato in un sunzione, di aver svolto bene il
progetto in cui si crede, di per mio mandato, spendendo al
sé ripaga sempre e comunque massimo le mie energie in Con-
di tutte le rinunce e i sacrifici colpi bassi che talvolta si rice- alla base dell’impegno di Dario come sistema. I politici locali, siglio comunale, come i cittadi-
che si affrontano. I ricordi più vono”. Damiani. la classe dirigente che ha gui- ni avranno avuto modo di ve-
cari sono legati alle “prime vol- La politica come condivisione e “ La presenza di un numero ab- dato la città in questi anni, al dere sia direttamente, sia dai
te”: il primo consiglio comuna- sinergia, perché l’obiettivo fina- norme di candidature è un fe- momento del voto sono incapa- mezzi di informazione. Dopo
le a cui ho preso parte e la no- le deve essere sempre la realiz- nomeno che rende Barletta un ci di raggiungere l’obiettivo del- cinque anni possiedo in più un
mina ad assessore nella neona- zazione del bene comune, non caso anomalo, per cui non cre- la sintesi delle loro posizioni, patrimonio di esperienza che
ta sesta provincia. Le esperien- certo il perseguimento di inte- do che sia sintomo di un falli- per cui creano una frammenta- intendo mettere a servizio del-
ze negative riguardano invece i ressi personali. Tutto questo è mento generale del bipolarismo zione eccessiva. Sui cambia- la mia città”.
4 ANDRIA aprile 2011

UN’IMPORTANTE INIZIATIVA DEL COMUNE ANDRIESE PER ABBATTARE LE BARRIERE CON LE ISTITUZIONI

Ad Andria la giunta comunale va sul web


Giorgino: “Avviciniamo i cittadini alla politica”
Andria- Un modo nuovo di “G. Verdi” (vecchio edificio). “Un momento importante e
comunicare e di abbattere le Progetto Preliminare genera- determinante – ha dichiarato
barriere tra istituzioni e cit- le e 1° Stralcio Funzionale; i il Sindaco, avv. Nicola Gior-
tadini: la giunta on-line. La lavori di manutenzione gino - per avvicinare i cittadi-
novità giunge dal comune di straordinaria per la sostitu- ni alla politica, attraverso
Andria, dove lunedì mattina, zione degli infissi esterni nel- un'operazione innovativa e di
alle ore 11.30, si è svolta la la scuola media “E.Fermi”. grande trasparenza che con-
prima riunione di Giunta Co- Progetto Preliminare Genera- traddice quel luogo comune
munale on line, in diretta, sul le e 1° Stralcio Funzionale e la secondo il quale i politici sia-
sito www.comune.andria.bt.it. presa d’atto dell'intitolazione no tutti uguali.
Approvati tutti i punti all'or- dell'auditorium della Scuola Così come avvenuto già in
dine del giorno tra i quali il Secondaria di primo grado questi dodici mesi di Ammi-
disciplinare di utilizzo del 2°gruppo “A. Manzoni” alla nistrazione, anche in questo
Servizio 'A ndria@WiFi', i la- prof.ssa Paola Chicco e acqui- caso realizziamo quanto pre-
vori di rifacimento di intona- sizione beni ceduti titolo gra- cedentemente annunciato,
ci esterni alle scuole elemen- tuito dal sig. Michele Marti- dando seguito alla Giunta in
tari “Antonietta Inchingolo” e nelli. diretta via web”.

UN INTERVENTO DEL VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL PDL mercato del lavoro, nonché un´au-
tentica rapina ai danni delle Pro-

Marmo attacca sulla formazione: vince che dovrebbero esercitarne


le deleghe, forse perché in maggio-
ranza guidate da Giunte non po-

“Ora basta con in colpi di mano” liticamente omogenee al governo


regionale. Si tratterebbe di due in-
tollerabili colpi di mano, ispirati a
Andria - Il consigliere del Popolo ni e di garantire un minimo di ef- mere logiche di parte, rispetto ai
della Libertà Nino Marmo, Vice- ficienza gestionale con gravi ritar- quali chiediamo con forza quan-
Presidente del Consiglio Regiona- di e conseguenti danni per la Re- tomeno una pausa di riflessione,
le e Presidente del Consiglio co- gione, pare che il Governo-Ven- che ci consenta di misurarci a boc-
munale di Andria, ha diffuo la se- dola intenda spudoratamente rin- ce ferme su un argomento di vita-
guente nota sui colpi di mano nel- novare tale incarico sulla pelle de- le importanza per la Regione. Si
la formazione professionale. gli interessi stessi dell´Istituzione. tratterebbe altresì di un autentico
"Senza nemmeno essersi degnato Pare altresì che sia imminente un ceffone in faccia alla dignità del
di rispondere a reiterate ed argo- trasferimento di 80 milioni di eu- Consiglio Regionale, le cui inter-
mentate interrogazioni sullo stato ro dalla Formazione Professionale rogazioni, per quanto gravi ed ar-
in cui Settore di Formazione Pro- alla Scuola di Stato, alias un´au- gomentate, evidentemente devo-
fessionale è stato ridotto da una tentica dichiarazione di morte per no considerarsi carta straccia, de-
Dirigente assunta e nominata con un Settore nel quale più che in stinata automaticamente ai cesti-
evidenti forzature delle normati- molti altri si manifesta l´autono- ni di Assessori per di più privi a lo-
ve vigenti, nonché clamorosamen- mia regionale, in insostituibile fun- ro volta di ogni investitura popola-
te incapace di comunicare con i zione delle specificità del locale re."
suoi interlocutori interni ed ester-
aprile 2011 TRANI 5
LA DENUNCIA DELL’ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO TRANESE DOPO EPISODI SPIACEVOLI
sfratti esecutivi che lasciano inte-
ri nuclei familiari letteralmente

Si spacciano per volontari “per strada” o nelle lamiere del-


l’auto (per chi la possiede anco-
ra)».

Caritas per chiedere alimenti «Tante le richieste - aggiunge -


che pervengono ai responsabili
del Centro di Ascolto (alimenti
per la prima infanzia, pannolini,
Trani- «Purtroppo abbiamo re- scatolame, olio, biscotti, ed altri
gistrato, negli ultimi tempi, alcu- alimenti a lunga conservazione)
ni casi, segnalati da pubblici eser- ma soprattutto richieste per l’ac-
centi, di persone che si spacciano quisto di latte per neonati e far-
per volontari Caritas e chiedono maci non dispensati dal Servizio
alimenti e quant’altro. Precisiamo sanitario nazionale. Molto spes-
che la Caritas Cittadina non ha so non riusciamo a far fronte
mai autorizzato alcuno a chiede- neanche ad una parte delle richie-
re in e per suo nome alimenti ed ste di aiuto, per cui rivolgiamo un
aiuti. Chiunque voglia aiutarci lo appello a tutta la cittadinanza af-
può fare ( e ci auguriamo viva- finché offra il proprio contributo
mente che lo facciate!) rivolgen- per aiutare questi nostri fratelli,
dosi alle persone autorizzate, fa- gli ultimi del mondo, tanto ama-
cendo riferimento ai numeri di te- ti dal Cristo e spesso trasparenti
lefono sottoindicati». E' il grido agli occhi di molti».
d'allarme lanciato dalla Caritas «Vi assicuriamo che ci sono -
cittadina di Trani in una nota. conclude la toccante nota della
Ma la Caritas, in questi giorni, è Caritas - sono tanti come le loro
impegnatissima a far fronte alle sofferenze: noi possiamo guidar-
tante richieste di intervento di fa- li, ascoltarli, tentare di progettare
sce sempre più larghe della popo- la fuoriuscita dall’emergenza ma
lazione tranese. abbiamo bisogno del vostro aiu-
«La Caritas di Trani - si legge nel- to. Vi chiediamo però di rivolger-
la nota - accoglie nel Centro D’A- vi, per contributi in denaro o in
scolto sempre più famiglie che alimenti esclusivamente ai re-
versano in uno stato di grande bi- sponsabili Caritas (nel caso del
sogno. Persone che, in pochi me- Centro D’Ascolto, la sig.ra Adria-
si, sono precipitate nel baratro na Pino Galeone, il sig.Nicola
dell’estrema povertà e, a volte, del- Cortellino - 3484775823) la sig.ra
la grande disperazione, poiché Giusy Venuti (3472406359,
aumentano sempre più i casi di 3482879405)».

ECCO LE ORDINANZE DELL’ASSESSORE ALLA POLIZIA MUNICIPALE NELL’APPROSSIMARSI DELLA PASQUA

Il comune ha dettato le direttive per i riti


della settimana Santa a Trani: vietato l’alcool
Trani - Si avvicina la Pasqua ti ed esercizi pubblici ubicati
con i suoi suggestivi riti, atte- nel territorio del Comune di
si con grande attenzione sia Trani di somministrare e di
dai cattolici e sia da chi si vendere bevande alcoliche
deve preoccupare dell’ordine dalle ore 22 del giorno 21
e della sicurezza pubblica. aprile alle ore 10 del 22 aprile.
L’assessore alla polizia muni- In deroga alla vigente ordi-
cipale ha dato diffusione di nanza, per la sola giornata del
alcune ordinanze tese a 21 aprile, la chiusura di tutti
garantire il tranquillo svolgi- gli esercizi pubblici è protrat-
mento della processione not- ta di un’ora.
turna dell’Addolorata, in pro- In virtù del fatto che, in pas-
gramma il venerdì santo alle sato, gruppi di vandali hanno
3. Ecco il contenuto dei prov- incendiato numerosi conteni-
vedimenti amministrativi: tori per il conferimento dei
Al fine di prevenire ed elimi- rifiuti solidi urbani, il sindaco
nare gravi pericoli che ha disposto che i rifiuti siano
minacciano l’incolumità dei conferiti negli appositi casso- dover regolare la circolazione compreso tra via Marsala e piazza Plebiscito a piazza
cittadini e ai fini della tutela netti entro e non oltre le ore veicolare, per il solo giorno di via San Giorgio (piazza Trieste. Ai veicoli in sosta
dell’ordine pubblico nonché 20 per la sola giornata di gio- giovedì 21 è stata istituita l’a- Libertà e Via Ognissanti prima dell’orario di chiusura
per assicurare la civile convi- vedì 21 aprile. L’Amiu prov- rea pedonale dalle ore 17 a incluse); via Ognissanti, nel sarà consentita l’uscita per la
venza, in occasione della pro- vederà alla raccolta dei rifiuti mezzanotte. L’area chiusa al tratto compreso fra piazza via più breve. I varchi di
cessione della Madonna a partire dalle ore 21 per la traffico è la seguente: la zona Libertà e Sedile San Marco; accesso all’area pedonale
dell’Addolorata è fatto divieto sola giornata di giovedì. di piazza della Libertà e via piazza Sedile San Marco; via saranno tutti debitamente
per tutti i pubs, bar, ristoran- Ravvisata la necessità di Mario Pagano, nel tratto Statuti Marittimi dal limite di delimitati.
6 BISCEGLIE aprile 2011

FRANCO NAPOLETANO E PASQUALE MUSCI SFIDANO IL SINDACO USCENTE SPINA bunale di Trani, nel 2008 è stato no-
minato componente del Consiglio di
Bisceglie, sarà corsa a tre per il comune Amministrazione del Patto Territo-
riale per l'Occupazione Nord Bare-
se/Ofantino, e del Consiglio di Am-
Bisceglie -Sembrano ormai definiti hanno deciso di non dar vita, come ministrazione del Piano Strategico di
coalizioni e candidati che si contende- a livello nazionale, al Polo per l'Italia o area vasta Vision 2020, è componen-
ranno i prossimi 15 e 16 maggio la Terzo Polo ma di supportare la can- te del Consiglio Nazionale e Vice Pre-
carica di Primo Cittadino di Bisce- didatura del Sindaco uscente), si ac- sidente Regionale Puglia-ANCI, Am-
glie. A sfidare il Sindaco uscente, l'av- costano numerose liste civiche tra ministratore Delegato GAL "Ponte
vocato Francesco Carlo Spina, a capo nuove e altre già presenti nella torna- Lama" Bisceglie-Trani, è componen-
di una coalizione che vede insieme ta amministrativa del 2006. Una coa- te dell'esecutivo e dell'ufficio di Presi-
tutte le sigle politiche del centro-de- lizione massiccia “frutto di una gran- denza dell'ANCI, con l'incarico di Re-
stra (terzo polo incluso, tranne “Io de fiducia nell'operato svolto in que- sponsabile Nazionale Lavori Pubbli-
Sud” e “ApI”), saranno l'ex Sindaco ed sti cinque anni a Bisceglie e di una ci e Infrastrutture, è Segretario Pro-
ex onorevole Franco Napoletano e il crescente voglia di partecipazione at- vinciale de ''La Puglia prima di Tut-
dott. Pasquale Musci. tiva e democratica dei cittadini, della to''.
L'avvocato Franco Napoletano potrà società civile a sostegno della mia Francesco Napoletano: 51 anni, spo-
contare su sette liste (Partito Demo- candidatura e della coalizione che ha sato, due figlie, già Sindaco di Bisce-
cratico, Federazione della Sinistra saputo ben lavorare per la crescita glie dal 1996 al 1998, dal 1998 al 2002
(che comprende Rifondazione Co- della Città”, come ha affermato lo stes- e dal 2002 al 2006, Avvocato e Pro-
munista e Comunisti Italiani), Sini- so Francesco Spina. curatore Legale, Eletto Deputato nel-
stra Ecologia e Libertà, Partito So- Proprio l'elevato numero di liste ge- la circoscrizione XXI (Puglia) - in ca-
cialista (che però confluirà in SEL), polari” che vede come leader puglie- oltre che un rinnovamento nei con- nera, a sinistra, una riflessione: “l'im- rica dall'aprile 2006 all'aprile 2008 –
Verdi+lista civica “I love Bisceglie”, Ita- si i consiglieri regionali Canonico, tenuti, nelle proposte. popolarità dell'attuale maggioranza componente Commissione Bilancio,
lia dei Valori, Alleanza per l'Italia e la Buccoliero e Olivieri. Una coalizione La compagine politica e civica su cui e, in particolar modo, del Sindaco Spi- Tesoro e Programmazione e Com-
lista “Napoletano Sindaco”). che vede unite sigle moderate ma con poggia la candidatura di Spina è in- na – ha spiegato Napoletano – ha missione per la Vigilanza sulla Cassa
Il dott. Pasquale Musci, invece, sarà estrazione ideologica sia di destra sia gente e conta diciotto liste dove ai portato il centro-destra dar vita a Depositi e Prestiti, iscritto al Partito
sostenuto da due liste, vale a dire “Io di sinistra. Una coalizione di sconten- maggiori partiti quali Popolo della Li- un'armata napoleonica pur di raci- dei Comunisti Italiani-Federazione
Sud”, movimento politico creato dal- ti, di delusi che propongono un cam- bertà, La Puglia prima di Tutto, Unio- molare poche decine di voti in più: è della Sinistra, appassionato di poesia,
la sen. Poli Bortone, e “Moderati e Po- biamento dello stile amministrativo ne di Centro e Futuro e Libertà (che un chiaro atteggiamento di chi ha ti- letteratura greca, letteratura latina, fi-
more di perdere”. E intanto la lista losofia, storia, culture mediterranee.
SERATA CULTURALE PRESENTATA DA MASTROTARO E EVANGELISTA “Napoletano Sindaco” informa i cit- Pasquale Maria Musci: settantenne,
tadini sulla possibilità del voto di- Laureato in Farmacia, Titolare di Far-

Una “poesia di rabbia dal sud” sgiunto.


Fuori dalle asprezze, invece, il candi-
dato Musci che ha tenuto a dichiara-
macia ad Andria dal 1973 al 2004,
Presidente dell'A.S. Bisceglie Calcio
dal 1980 al 1988, Eletto nel 1990 nel

nella settimana della cultura re: “Non siamo il terzo polo, non sia-
mo terzi a nessuno. E poi non ci sen-
tiamo né di destra, né di sinistra, tan-
Consiglio Nazionale della Lega Pro-
fessionisti Serie C, ha ricoperto negli
anni 1996-2000 la carica di Vice Pre-
Bisceglie - Poesia più che mai tomeno di centro”. sidente Nazionale, dal 1994 al 1997
protagonista della XIII Settima- Ritagliamoci ora un brevissimo spa- Presidente del circolo Sporting Club
na della Cultura “Bisceglie, d'al- zio per tracciare un rapido ritratto dei di Bisceglie, Eletto nel 1995 Consi-
tri tempi” intitolata quest'anno tre contendenti allo scranno più alto gliere Provinciale per il Partito Popo-
alla memoria del Prof. Pasqua- di Palazzo San Domenico: lare Italiano, Presidente dell'Istituto
le Di Luzio. Francesco Carlo Spina: 44 anni com- Tecnico Agrario di Andria dal 1995 al
Martedì 12 aprile nell'antica piuti da poco, sposato, due figli, ha ri- 1999, Presidente del Lions Club di Bi-
Chiesa di Santa Croce, attuale coperto la carica di Consigliere Co- sceglie nell'anno sociale 1999, Presi-
Auditorium S. Croce, la poetes- munale e Presidente della Commis- dente, nella stagione calcistica 2009-
sa barlettana Teodora Mastro- sione Consiliare dei Lavori Pubblici 2010, dell'A.S. Andria Bat, Attual-
totaro e il poeta biscegliese dal 2002 al 2006, è Sindaco della Città mente Vice Presidente della società
Maurizio Evangelista hanno di Bisceglie del 3 giugno 2006, Difen- calcistica A.S. Andria Bat.
presentato anche a Bisceglie la sore e Curatore fallimentare del Tri- Francesco Brescia
raccolta di poesie dal titolo
“Poesie di rabbia dal Sud” edi-
to da La Vallisa di Bari.
I componimenti, dedicati al no-
stro Mezzogiorno d'Italia bi-
strattato e coccolato, depaupe-
rato e osannato, sono stati crea-
ti dalla penna di numerosi arti-
sti meridionali. Oltre ai due
presentatori della serata hanno
partecipato alla realizzazione
della raccolta il Prof. Daniele cenzo De Feudis, e dall'Asses- to a rendere grande l'intero Pae-
Giancane, il Prof. Nicola Accet- sore alla Pubblica Istruzione e se-Italia. Una forte volontà di
tura, Enrico Bagnato, Rino Biz- alle Politiche Giovanile della tornare a essere protagonisti at-
zarro, Angela De Leo, Marco I. Città di Bisceglie Avv. Vittorio tivi e incisivi sullo scenario na-
De Santis, il Dott. Zaccaria Gal- Fata. zionale e internazionale.
lo, Renato Greco, Alessio Later- Nelle parole, nei commenti, La raccolta, interessante nei
za, l'Ins. Giulia, Poli Disanto e nell'accorata relazione dei rela- contenuti e profonda sotto il
Anna Santoliquido. tori si è palesata una netta vo- profilo del messaggio e del si-
Il saluto iniziale è stato dato dal lontà di riscatto per questa no- gnificato, può essere acquista-
Presidente dell'Associazione stra Terra molto spesso deni- ta al modico e simbolico prez-
Pro Loco UNPLI di Bisceglie, grata e offesa ma che da sempre zo di un euro presso la Pro Lo-
coordinatrice della Settimana è Terra di luoghi, personaggi e co di Bisceglie.
della Cultura 2011, Dott. Vin- situazioni che hanno contribui- Francesco Brescia
aprile 2011 7
8 aprile 2011

AL CONSIGLIO COMUNALE CON LA LISTA GUIDATA DALL’AVVOCATO FRANCESCO DI FEO la propria esistenza terrena. A
loro dico: chiedetevi che cosa ve-

La Rinascita Trinitapolese ramente volete dalla vita, che co-


sa trasformerà la vostra vita e
quella del vostro popolo in una
festa e nutrite incessantemente

con il dottor Rocco Molinaro e amorevolmente la vostra vo-


lontà così che possiate apprez-
zare il potere della vera libertà”.
Di cosa ha bisogno Trinita-
poli per cambiare? Se dovessi essere eletto quale
“Ha bisogno di persone nuove sarà il tuo impegno per Trini-
con idee nuove realizzabili e cen- tapoli?
trate sul presente. Sappiamo che I”n questa Città sono nato e cre-
è indispensabile utilizzare e va- sciuto, qui ho la mia famiglia,
lorizzare le risorse economiche e qui ci sono le mie radici e quelle
umane che abbiamo. Siamo con- dei miei avi; qui c’è la mia sto-
sapevoli del fatto che è oramai ria e la storia di tutti noi Trini-
necessario invertire la realtà nel tapolesi, qui c’è la nostra ener-
senso che saremo noi città a pro- gia. Senza la conoscenza della
porci sul mercato produttivo ed storia non si può avere la consa-
economico in una visione nuova pevolezza del presente e l’ener-
e attiva della realtà e non già gia per il futuro.
più come soggetti inerti e succu- Il mio impegno per Trinitapoli?
bi di un sistema abituato a ve- Io so che distinguerò la verità
derci consumatori passivi e as- dalla menzogna e sarò onesto
sistiti. Per fare ciò Trinitapoli ha nei pensieri, nelle parole e nelle
bisogno della sua gente, delle sue mie azioni.. Lealtà e onestà nei
qualità migliori dei suoi anziani confronti di Francesco di Feo, de-
come dei suoi giovani per recu- gli amici della Lista Civica Ri-
perare dignitosamente il ruolo di nascita Trinitapolese, di tutti i
centralità territoriale, culturale, Cittadini di Trinitapoli che ci vo-
economica e spirituale che gli teranno e anche di quelli che fa-
appartiene da sempre”. ranno un’altra scelta. So per cer-
to che mi muoverò assieme agli
Come giudichi il lavoro del- altri e a voi tutti per realizzare
l’ultima amministrazione? nella nostra Città, una società
“Giudicare è difficile di per sé. che prevedi il diritto al lavoro
Figuriamoci giudicare il lavoro ma anche il diritto alla felicità,
di altri specie quando questi al- all’istruzione, all’intelligenza, al-
tri sono la continuazione di que- la salute, alla bellezza e alla fe-
gli altri, che a loro volta incar- de”.
nano i valori e il modo di opera-
re di quegli altri di prima, sem- Il tuo appello al voto.
pre gli stessi da 40 anni. Dopo “Cari concittadini il vostro voto
tanti decenni di parole, paroloni, è importante e prezioso; non lo
parolacce, palloni gonfiati, sta- regalate. Molti uomini e donne
ti d’animo e astrazioni, noi in- nel passato si sono sacrificati per
tanto vediamo quello che vedia- lasciarci questo diritto impor-
mo e cioè una città da rifondare, tante di partecipazione e demo-
da rivitalizzare da fare rinasce- crazia. Cerchiamo di meritarce-
re”. lo. Oggi noi abbiamo la possibi-
lità di fare rinascere Trinitapo-
Perché hai deciso di candidar- li e la sua gente. Facciamo vede-
ti? re a tutti quanto valiamo.
“Ho deciso di candidarmi perché mo più disposti a firmare cam- ma non ci avete convinto. Nien- la storia dà a questi bravi gio- Il vostro voto libero può cambia-
ero stufo di vedere firmare dele- biali in bianco che domani ci te avviene per caso, è la vita che vani di grandi speranze e spero re tutto.
ghe in bianco. E’ finita per sem- chiederanno di pagare, né a cre- ha deciso che io e tanti altri co- di sani principi. Io credo in Dio e La vostra scelta può farci anda-
pre l’epoca delle deleghe in bian- dere a nulla, cari signori, se pri- me me ci candidassimo”. quindi anche nell’uomo e spero re avanti nel presente e nel futu-
co. E’ finita nella politica, è fini- ma non ci avete spiegato per filo che questi ragazzi siano illumi- ro.
ta in medicina, è finita nella fi- e per segno che cosa vorreste fa- Tre candidati sindaco giovani nati dal Signore lungo il cammi- Il vostro consenso, ora, decide il
nanza, è finita nella spiritualità, re, se prima non ci avete spiega- nel segno del rinnovamento, no della loro vita e del destino destino di Trinitapol”i.
è finita nella giurisprudenza, è to per filo e per segno perché lo qual è la tua opinione? che si andranno a scegliere ora e Cordiali saluti
finita nella scienza. Noi non sia- volete fare e, soprattutto, se pri- “Sono felice per l’opportunità che in qualsiasi altro momento del- Dr. Rocco Molinaro
aprile 2011 9
10 aprile 2011
aprile 2011 SAN FERDINANDO 11
SCIOLTO IL CONSIGLIO COMUNALE GRAZIE ALLA FIRMA DEI “POPOLARI” lo scorso gennaio di evitare il “peg-
gio”.

San Ferdinando, cade Puttilli Alla fine sono prevalse le divisioni che
hanno messo nell’angolo il sindaco
Salvatore Puttilli. Puttilli che all’indo-
mani dello scioglimento ha rilancia-
to la sfida per le elezioni del 2012.
San Ferdinando - Finisce con un A sostegno di Puttilli si è schierato il
anno d’anticipo l’esperienza da sin- coordinatore provinciale del Popolo
daco di Salvatore Puttilli. La crisi del- della LIbertà, Francesco Ventola:
la maggioranza ha portato allo scio- “Sento di esprimere tutta la mia gra-
glimento del consiglio comunale. Al- titudine e vicinanza all’amico Salvato-
la fine i quattro dissidenti (Dargenio, re e Sindaco Puttilli - ha detto il pre-
Daddato, Parisi e Francavilla) hanno sidente della Provincia Bat-. Mi di-
preferito firmare lo scioglimento del spiace, e perciò faccio anche mea cul-
consiglio comunale. Quella che, nel pa, se non si è riusciti a superare que-
2007 per molti era stata una bella stioni personali e visioni differenti che
proposta di rinnovamento politico e hanno portato a questa indesiderata
di alternativa credibile per San Fer- conclusione.
dinando è naufragata.Si perchè si è L’Amministrazione PUTTILLI ha
dovuto ricorrere allo scioglimento fatto quanto era possibile fare co-
del consiglio comunale affinchè le di- gliendo al meglio le opportunità an-
missioni di Puttilli diventassero real- che nei contesti sovra comunali - un
mente effettive. Quando cioè gli otto esempio, il recente Programma inte-
consiglieri di opposizione e i quattro grato di Rigenerazione Urbana inter-
dissidenti di maggioranza si sono di- comunale - e non meritava la solu-
messi costringendo il prefetto di Bar- zione più estrema potendo, taluni,
letta Andria Trani Sessa a sciogliere il più dignitosamente farsi da parte sen-
consiglio comunale nominando za tradire la volontà complessiva de-
commissario prefettizio il vice pre- gli elettori
fetto dr. Francesco Cappetta che am- Come forza politica, l’atteggiamento
ministrerà il comune per circa un an- costantemente costruttivo che ci ca-
no avvalendosi della collaborazione ratterizza, deve portarci ora ad uti-
dei sub commissari dottor Gaetano lizzare in prospettiva il periodo com-
Ennio Aiello e la dottoressa Pasqua missariale: riunire tutti coloro che in-
Tirelli. La maggioranza, in crisi da cir- tendono lavorare positivamente per
ca un anno, più volte aveva portato la crescita di San Ferdinando”.
Puttilli a dimettersi. E inutili sono sta- Leonardo Ingravallo
ti i tentativi di Ventola e Silvestris del-

IL MAGGIORE PARTITO DI OPPOSIZIONE DOPO LO SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE


sivamente proclami: un
esempio su tutti è rappresen-

Il Pd: “Sono stati quattro anni disastrosi” tato dal piano urbanistico ge-
nerale, vero e proprio miste-
ro occulto; ciò che invece ri-
San Ferdinando- La notizia marrà impresso, è la notevo-
dello scioglimento del consi- le sfornata ed affissione di
glio comunale di San Ferdi- manifesti (ingente sperpero
nando ha aperto ufficialmete di denaro pubblico in tempo
la corsa alla poltrona di sin- di crisi delle casse comunali)
daco. Esulta il Partito Demo- raffiguranti addirittura, in va-
cratico che ora spera di tor- rie occasioni, il volto dell’ex
nare a guidare il comune sindaco o dell’assessore di
ofantino. «Nata in una fred- turno. A tal proposito sareb-
da ed uggiosa giornata nel be opportuna una immedia-
maggio 2007 -recita il comu- ta rimozione della giganto-
nicato del Pd-, la sorte non ha grafia - raffigurante sempre
riservato una situazione me- l’ex sindaco - fatta affiggere,
teorologica migliore alla ne- in piena crisi amministrativa,
gativa e prematura conclusio- nella centrale piazza Umber-
ne della esperienza ammini- to I.
strativa dell’ex sindaco Puttil- Conclusa bruscamente, con
li. lo scioglimento anticipato,
Il vissuto di questa “storia tri- questa consiliatura, è nostra
ste” è rappresentato da falli- intenzione avviare una seria
menti quotidiani, da una car- riflessione partecipata, al fi-
neficina finanziaria senza ne di individuare e condivi-
precedenti, da una assoluta dere con la città un serio e
mancanza di obiettivi e pro- concreto progetto di svilup-
gettualità, da una perdita so- po e di crescita. È necessario
sta stanziale di aderenza ai far ripartire senza indugio la
bisogni e alle necessità della nostra San Ferdinando; sia-
comunità cittadina. (spacciata nei soliti proclami diane di pronta ed immedia- le aree verdi. mo convinti che il nostro
Vicende eclatanti come l’al- per palazzetto dello sport) su ta percezione: strade disse- In questi quattro anni, il re- contributo è, mai come ora,
largamento del cimitero e la un suolo non disponibile, si state, cassonetti dell’immon- vocato sindaco, ha garantito indispensabile.»
costruzione di una palestra accostano a situazioni quoti- dizia diroccati, degrado del- alla comunità cittadina esclu- L.I.
12 TRINITAPOLI aprile 2011

IL SINDACO DI GENNARO RESTA IN SELLA NONOSTANTE I NUMERI RISICATI stino; TIRITIELLO Cesare;
VITALE Mauro .

Trinitapoli, centrosinistra in crisi: Vie Nuove, guidata dal can-


didato sindaco Annamaria
Tarantino: PANZUTO Luigi;

Udc e Sel sono ai ferri corti CIRILLO Nicola: SCISCIO-


LO Nicola; L A M ACCHIA
Pasquale; ELIA Silvestro; DI
BIASE Leonardo; SOLDA-
Trinitapoli- ISono tre le li- NO Annalisa; LEONE Mi-
ste che si sfideranno al co- chele; STORELLI Carlo; CA-
mune di Trinitapoli per la PODIVENTO Giacinto; MA-
successione di Ruggero di STRAPASQUA Angela; VI-
Gennaro: una di centrode- TOBELLO Luca; C USM AI
stra guidata dal candidato Loredana; L A MONAC A
sindaco Francesco di Feo e Grazia; RUSSO Damiano;
due di centrosinistra con a LANDI Antonio.
capo Donato Piccinino (PD, Trinitapoli da Vivere guida-
Verdi e Partito Socialista) e ta dal candidato sindaco Do-
Annamaria Tarantino (Sel). nato Piccinino: ACHILLE
Questi i nomi dei candidati Francesco (detto Fabio); AN-
consiglieri che andranno a DRIANO Maria; BR ANDI
comporre le tre liste civiche. Giuseppe; BUONAROTA
Rinascita Trinitapolese, gui- Geremia; DELL’OSSO Mar-
data dal candidato sindaco co; DI LUGLIO Rosanna;
Francesco di Feo: ALBORE GIANNATTASIO Giuditta;
Cosimo Damiano; DE ROSA L A M ACCHI A Saverio;
Cosimo Damiano; DI BENE- MARTINO Grazia; MICCO-
DETTO Giacinto; DI BIASE LI Isabella; MONTERISI At-
Nicola; DI FIDIO Eugenio tanasio; MONTUORI Maria
Benedetto; FILANNINO Lu- Michela; ORFEO Cosimo
crezia; MARZUCCO Cosimo Damiano; PAGANO Pasqua-
Damiano; MINERVINO An- le; RIONTINO Grazia; TRI-
drea; MOLINARO Rocco; GLIONE Domenico.
ORTIX Nicoletta; PATRU- Questi sono gli uomini che
NO Anna Marta; PESCHE- affronteranno le prossime
CHERA Ludovico; SFORZA elezioni amministrative del
Tommaso; TEDESCO Giu- 15-16 maggio 2011.

L’EUROPARLAMENTARE DEL POPOLO DELLA LIBERTÀ AL FORUM DELLA LISTA CIVICA RINASCITA TRINITAPOLESE

La Matera a Trinitapoli per un forum coi giovani


Trinitapoli -Grande successo per il telando i giovani e il meridione. Per- provocazione. La nostra risposta
forum con i giovani fortemente vo- ché dei giovani ci si ricorda soltan- sarà sempre una soltanto: l’attuazio-
luto dalla lista civica “Rinascita Tri- to quando arriva la campagna elet- ne del programma e darvi l’oppor-
nitapolese” e, soprattutto, dal candi- torale, quando bisogna reclutare dei tunità di conoscere della vera gente,
dato sindaco, avv. Francesco Di Feo, rappresentanti di lista. Ad ognuno della gente come l’On. Barbara Ma-
e da tutti i candidati consiglieri, re- di voi giovani, attenzione! Il voto è tera.
so speciale dalla presenza straordi- un diritto costituzionale che non va Voglio presentare una lista di 17 can-
naria dell’europarlamentare, Barba- né rivenduto né ricambiato, dovete didati sindaci - – ha concluso, l’avv.
ra Matera del Popolo della Libertà. fare una scelta ben decisa e determi- Francesco Di Feo -, 17 missionari del
Una sala gremita e una pletora di nata. Nel nostro programma abbia- bene comune, 17 candidati che sa-
giovani ha mostrato la forte voglia mo dato ampio spazio ai giovani, che ranno alla pari. La parola candidato
di essere protagonista attiva della so- si trovano in un momento difficile deriva da candido, una persona pu-
cietà e della loro città. «Sono qui per nella società, sempre al margine del lita, che nella vita di tutti i giorni di-
sostenere il candidato sindaco, Fran- lavoro, oberato dal peso pensioni- mostra di perseguire il bene; rispet-
cesco Di Feo – ha dichiarato l’euro- stico, dal peso previdenziale e che tando la legge, dando l’esempio. Ec-
parlamentare, On. Barbara Matera - noi dobbiamo cercare di far si che co i loro nomi: l’ingegnere Giustino
, che nonostante la sua giovane età non ci siano anche orfani di futuro. Tedesco; gli imprenditori, Andrea
ha deciso di candidarsi per dare un Per questo noi stiamo lottando af- Minervino, Giacinto di Benedetto,
forte segno simbolico, ma soprattut- finché i giovani diventino finalmen- Eugenio di Fidio; l’ex presidente
to di grande cambiamento per que- dobbiamo tutti sostenere Francesco! voto non è di chi lo riceve ma di chi te protagonisti! Per cambiare que- AVIS, Damiano Marzucco; il medi-
sta città. Simbolico perché France- I giovani da soli non possono cam- lo dà; porta queste parole nel cuore, sto, bisogna che insieme si dia inizio co Rocco Molinaro; l’impiegato \am-
sco ci tiene che i giovani, e la mia biare le cose, le idee seppur geniali, in quello che dici, che fai, nel sogno ad una rinascita, una vera e propria ministrativo, Mauro Vitale; Tomma-
presenza a Trinitapoli, non è un ca- hanno bisogno del sostegno della so- e nell’orgoglio. rivoluzione per abbattere quella dit- so Sforza, ex agente di polizia Mu-
so, debbano sostenerlo ed essere fau- cietà. Ai giovani, appunto auguro di «Siamo onorati – ha dichiarato il tatura di sinistra che da quarant’an- nicipale; il giovane avvocato Ludo-
tori del cambiamento; rappresenti il raggiungere traguardi sempre più candidato sindaco della lista “Rina- ni ha gestito questo paese. vico Peschechera; Cosimo De Rosa;
cambiamento per questa città, che lontani. Siamo gli ultimi a livello di scita Trinitapolese”, l’avv. Francesco Questa sera forse, qualcuno si aspet- Cesare Tiritiello; Cosimo Albore; Ni-
porta ancora i segni di lacune e dif- occupazione giovanile e femminile e Di Feo -, come cittadini di Trinita- ta alcune risposte ad una campagna cola di Biase; le avvocatesse Lucre-
ficoltà. E’ necessario che adesso spi- il cambiamento radicale può avve- poli d’avere, oggi, qui con noi, l’O- elettorale che già si è infiammata, zia Filannino e Nicoletta Ortix e la
ri il vento del cambiamento e ci por- nire! Porto nel cuore delle parole che norevole Barbara Matera, che ci rap- ma noi ribadiamo ancora una volta studentessa universitaria Marta Pa-
ti a sperare per il futuro. Per questo oggi voglio condividere con voi: Il presenta in Europa e nel Mondo, tu- che, non risponderemo ad alcuna truno».
aprile 2011 ATTUALITA’ 13
I l 1 2 g i u g n o s i v o t a a n c h e l' a b r o g a z i o n e d e l l e g i t t i m o i m p e d i m e n t o . P r e v i s t o p e r i l 1 2 g i u g n o p r o s s i m o

Nucleare, stop del governo agli impianti


Il governo blocca il proget- novanta e si teme che il refe- battaglia contro il ritorno del
to delle centrali nucleari, rendum sul nucleare trascini nucleare in Italia.
cercando di evitare il refe- con sé anche quello, ben più Tuttavia va anche detto che il
rendum previsto per il 12 temuto dal premier, sul legit- Governo ha presentato un
giugno prossimo. C’è troppa timo impedimento. Se si emendamento ad un decreto
attenzione sul tema, dopo la volesse rinunciare al nucleare legge che per diventare legge
tragedia in Giappone. Così la – dice ancora il leader Idv – dello Stato deve essere defi-
maggioranza ha timore che noi ne saremmo felici, ma nitivamente convertito in
gli italiani possano partecipa- allora si deve procedere con legge prima dal Senato e poi
re al quesito referendario per l’abrogazione dell’intera dalla Camera nello stesso
esprimere la loro contrarietà legge. Il parlamento – incalza testo e quindi pubblicato
alla costruzione degli Di Pietro – non deve insom- sulla Gazzetta Ufficiale, tutto
impianti sul terreno naziona- ma giocare a rimpiattino. Il questo non prima del 20/25
le, raggiungendo il quorum. governo riconosca di aver maggio.
Immediate le reazioni del- fatto un errore, ma non creda Solo a quel punto si saprà se
l’opposizione. I senatori del di fermare il referendum con ci sono con sicurezza gli
Pd parlano di legge truffa. un giochino”. estremi per fare giudicare
“Addio al referendum sul Il Presidente Comitato SI alle dalla Corte che sono venute
nucleare. Il governo vigliac- energie rinnovabili NO al meno le ragioni del referen-
tempi migliori e sicuramente zione di centrali nucleari, di
camente toglie la parola agli nucleare Alfiero Grandi dum abrogativo sul nucleare.
dopo avere aggirato l’ostacolo truffare con un colpo di
elettori, portando in aula un dichiara : “Il giudizio sul ten- Fino a quel momento deve
del referendum che avrebbe mano i cittadini e evitare il
emendamento al decreto tativo del Governo, per ora continuare la vigilanza del
bocciato l’avventura nuclea- referendum”. Secondo il lea-
omnibus che verrà votato tra bloccato, di riportare il movimento referendario per
rista del Governo”, Antonio der dell’Idv (colto da un lie-
oggi e domani”, dicono nucleare in Italia resta drasti- avere la piena garanzia che le
Di Pietro convoca una confe- vissimo malore durante le
Roberto Della Seta e camente negativo. Il ragioni del referednum sono
renza stampa lampo a battute coi cronisti ndr) con
Francesco Ferrante.”E addio Governo ha fatto dichiara- effettivamente venute meno.
Montecitorio per denunciare la decisione di oggi l’esecuti-
anche alla moratoria di un zioni gravi ed irresponsabili. Questo può anche aiutare gli
la strategia del governo: “Il vo “tenta in realtà di disinne-
anno, perché la procedura Acquisiamo questo risultato altri referendum che invece si
governo tenta, con l’emenda- scare la mina dei referen-
viene semplicemente sospesa che appartiene a quanti terranno regolarmente il
mento che blocca la costru- dum, perché la paura fa
sine die, in attesa forse di hanno condotto una ferma 12/13 giugno.”

ATTUALITA’
LA PROPOSTA DELL’ING. TEDESCO PER AIUTARE L’AGRICOLTURA E L’ECONOMIA DI TRINITAPOLI

Abbiamo anche proposto un “sogno” : Un merca-


to generale ortofrutticolo a Trinitapoli
Con la tempra di chi la effettuare il trasferimento Comune di Trinitapoli ed i
vita la prende sempre della merce ad altri merca- Comuni limitrofi, la pro-
come una sfida , lascian- ti vincia BAT e le province
dosi alle spalle le sterili 4. Un sistema di tessera- limitrofe,la regione Puglia,
polemiche e le inutili mento che permetterebbe le fondazioni onlus, le
quanto pesantissime di sconfiggere il fenomeno Banche, le Assicurazioni, gli
zavorre. L’Ing. Giustino dell’abusivismo. Istituti di credito,le
Tedesco dall’alto della sua 5. Nessuna ripercussione Associazioni,le Cooperative,i
esperienza e professiona- negativa sul traffico locale Commercianti, i produttori
lità propone ai cittadini un grazie anche all’adozione agricoli, gli operatori del
sogno che ha il sapore di di un nuovo piano di mobi- settore etc.
sfida :” Un mercato gene- lità. Per quello che riguarda
rale ortofrutticolo a 6. Il numero delle ditte l’Agricoltura abbiamo pre-
Trinitapoli”. acquirenti ampliato, coin- visto l’apertura di un uffi-
L’idea non è solo una pro- volgendo nuove categorie cio che metta a disposizio-
messa elettorale ma è una di attività economiche. ne degli Agricoltori, in
progettualità seria e pon- 7. La creazione di aziende maniera disinteressata,
derata supportata da studi pronte a fornire servizi di personale capace e compe-
di settore effettuati scru- supporto all’indotto poten- tente che possa coadiuvarli
polosamente da tecnici ziale del mercato generale. nel processo di produzione,
locali che sono stanchi di osservare il lavoro svolto base annua, della merce commercializzazione e
un immobilismo snervante da grandi amministratori movimentata. L’ing. Tedesco battezza la vendita dei prodotti agri-
e non vedono l’ora di impe- del passato e pronti a sbar- 2. Tutti i grossisti locali e progettualità proposta con coli.”
gnarsi per il paese a partire rare la strada a professio- del circondario che, ad un tutta la lista civica Rinascita
dal 17 maggio quando si nisti consolidati del pre- anno dalla creazione del Trinitapolese capeggiata Ai cittadini di Trinitapoli
spera che Trinitapoli si sente. mercato, continueranno a dall’Avv. Francesco Di Feo non resta che accettare la
lascerà alle spalle 5 anni di Il ritorno economico- mantenere e sviluppare la dicendo : “Abbiamo proposto sfida e partecipare attiva-
vuoto politico e metodica sociale di tale iniziativa è propria attività. un “sogno” : Un mercato gene- mente ritrovando l’ entu-
soppressione di cervelli, a supportato dai seguenti 3. Occupazione in crescita rale ortofrutticolo a siasmo e la personalità che
vantaggio di giovani-vec- dati di previsione : con l’assorbimento di tutto Trinitapoli con la costituzio- da sempre li contraddistin-
chi pseudo-professionisti il personale delle aziende ne di una società consor- gue.
della politica capaci solo di 1. Un aumento del 18 %, su che decideranno di non tile che coinvolga il
14 CULTURA aprile 2011

ALCUNI SUGGERIMENTI PER UNA PASQUA ALL’INSEGNA DELLA CULTURA nomica che ha cancellato tutte le
certezze sociali e politiche, gli ar-

Un fine settimana da dedicare all’arte. tisti in mostra scelgono di foca-


lizzare l’attenzione sui piccoli
eventi che possono trasformare
Per il weekend di Pasqua o per un giorno banale in uno straor-
la gita fuori porta del giorno di dinario, il tutto narrato visiva-
pasquetta, suggeriamo di visi- mente con intensità, spirito cri-
tare almeno una delle interes- tico ed umoristico.
santi mostre in corso a due pas- Nelle altre sale del Museo in mo-
si da noi. stra le opere di grandi maestri
“Incanti e scoperte. L’Oriente dell’arte contemporanea giappo-
nella pittura dell’Ottocento ita- nese: Yayoi Kusama (1929) scul-
liano” è il titolo della mostra al- trice, pittrice, videomaker al suo
lestita a Barletta, Palazzo della attivo mostre nei più prestigiosi
Marra, sede della Pinacoteca de Musei del mondo, ultima sua
Nittis, fino al 5 giugno (Orario: personale in Italia al PAC di Mi-
tutti i giorni 10 - 20; chiusura tut- lano nel 2009. Yasumasa Mori-
ti i lunedì non festivi. Ingresso mura (Osaka 1951) celebrato nel-
euro 8, ridotti euro 4. Info: tel l’ultima Biennale di Venezia, il
0883538372/71). suo lavoro inquietante e parados-
Un centinaio di selezionatissime sale si concentra sul corpo inne-
opere raccontano l'Oriente nella stato, modificato su cui si proiet-
pittura dell'Ottocento italiano tano le trasformazioni di una
nella più approfondita esposizio- viaggio i due traggono gli spunti nelle odalische di Domenico Mo- re le vicende figurative che si so- identità mutante.
ne mai allestita sul tema. per illustrare, magistralmente, relli. no sviluppate nella regione a se- Nabuyoshi Araki (Tokio 1940),
Gli echi della spedizione di Na- "Marocco" di Edmondo De Ami- Al di là dell'Adriatico, Paesaggi, guito delle dirompenti novità ap- ancora in corso una sua impor-
poleone in Egitto, i resoconti di cis. Le città e gli incontri, Sognando portate dal verbo caravaggesco, tante retrospettiva a Lugano,
esploratori, faccendieri e ardi- Al fascino della scoperta che si fa le odalische sono i capitoli della sulla scorta degli studi dedicati mette in scena immagini legate
mentosi avevano infiammato la suggestiva visione di mondi "al- mostra. all'argomento e a seguito di all’eros e a thanatos, accusato nel
fantasia del Vecchio Continente. tri" soggiacciono Federico Faruf- "Due mondi, Occidente e Orien- un''accurata indagine condotta passato di essere ossessivo e per-
Le cronache di piaceri proibiti, fini, Eugenio Zampighi, Pompeo te, si incontrano - sottolinea sul territorio della Puglia storica. verso, oggi è presente in tutti i
odalische, harem, hammam ave- Mariani Augusto valli, Giulio Emanuel Angiuli, curatrice della Lo studio delle opere, alcune del- maggiori Musei del mondo. Hi-
vano fatto il resto. Poi c'era la vo- Viotti, Achille Glisenti, Giusep- mostra insieme ad Anna Villari - le quali restaurate appositamen- roshi Sugimoto (Tokio 1948),
glia di saperne di più, di scopri- pe Molteni, a conferma della tra- nelle tessiture del viaggio, sulle te per la mostra, ha consentito di centrale nella sua poetica l’idea
re e capire terre geograficamen- sversalità e del dilagare in tutta la piste dilatate del deserto, nei re- formulare nuove attribuzioni e di che la fotografia sia una sorta di
te non tra le più lontane, eppure penisola dell'affascinante pande- gni delle carovane, fra odori, co- precisare quelle già espresse. Al- macchina del tempo che cristal-
distanti per cultura, storia, atmo- mia. lori, brusii delle città, nelle stan- cune opere, restaurate presso il lizza per sempre la realtà circo-
sfere. Una malia che stregò mol- Al contagio dell'Orientalismo ze segrete dell'harem e le moven- Laboratorio di Restauro della So- stante.
ti artisti, alimentata da commit- non sfugge certo il Mezzogiorno ze inebrianti di suonatori e dan- printendenza della Puglia, trova- Le sue immagini mirano ad una
tenti altrettanto presi dal fascino d'Italia. Ne è testimonianza, a zatrici. L'Oriente raccontato dai no posto ancora "in corso d'ope- sorta di nitore classico, ad un’au-
di un Oriente vicino e allo stes- Napoli, Domenico Morelli che, capolavori esposti nella mostra si ra ", altre invece sono esposte a rea immortale.
so tempo lontanissimo. senza mai aver messo piede nei specchia in altri capolavori, sta- restauro appena ultimato. Tra Takashi Murakami (1962) le sue
La mostra di Palazzo Marra da territori d'oltremare, descrive volta incastonati nel paesaggio: le queste ultime, è presente l’inedi- opere sono ispirate dai temi e da-
conto di questa ventata d'Orien- ta “Decollazione del Battista”, gli stili cari all’iconografia di mas-
te in pittura riconoscendo come opera autografa di Andrea Vac- sa del suo paese, sono diventate
punto d'avvio, non unico ma cer- caro scoperta di recente a Bari e universalmente l’interfaccia mo-
to particolarmente importante, ricondotta ai poco noti esordi numentale della cultura e della
Francesco Hayez. Il veneziano giovanili dell''artista napoletano, società del Giappone contempo-
non si mosse dall'Italia tuttavia si incantato dalla poetica di Cara- raneo, spettacolare e molto di-
lasciò felicemente contagiare dal vaggio. scussa la sua personale nella Reg-
vento d'Oriente, dall'esotismo, (Galleria Nazionale Devanna, Bi- gia di Versailles.
dall'erotismo che al mondo arabo tonto Palazzo Sylos-Calò; via Ro- Concludono la mostra tre diffe-
sembrava connaturato. E che col- gadeo 14; Orario: 9.00-20.00 - renti e più giovani artisti: Yo
pisce un altro veneto, Ippolito chiusura mercoledì; Info Akao (Tokio 1974), crea installa-
Caffi, che decide di viverlo di 080.099708) zioni utilizzando elementi natu-
persona in un lungo viaggio tra Infine, per chi ama la video arte e rali come erba, pietre, muschi, in
Costantinopoli, Smirne, Efeso e si vuole spingere più lontano, al mostra un letto per riposarsi,
il Cairo da cui trae opere memo- Museo Pino Pascali di Polignano pensare, distendersi su soffice er-
rabili e un gusto che connoterà a Mare (fino al 25 aprile) si può ba naturale, un frammento di
per sempre la sua pittura. magistralmente velate odalische, architetture moresche del Salen- visitare la mostra “Japan Today” giardino zen riattualizzato con il
A Parma, prima Alberto Pasini e figure di arabi, mistiche atmosfe- to. Pagine d'arte e della cultura di con l’interessante sezione “Video- linguaggio dell’arte contempora-
poi Roberto Guastalla, il "Pelle- re di preghiere a Maometto. Vi- due mondi oggi quanto mai vici- zoom: Giappone - Re-inquadra- nea e Aya Takano (Saitama 1976)
grino del sole" percorrono caro- sioni esotiche soffuse di raffinato ni e dialoganti". re il quotidiano: la videoarte giap- appartente al movimento giap-
vaniere e città per raccontare erotismo si ritrovano anche ne- Per chi invece ama Caravaggio, ponese negli ultimi dieci anni” a ponese Superflat fondato da
questi altri mondi. Il secondo lo gli oli scenografici di Vincenzo suggeriamo “Echi caravaggeschi cura di Kenichi Kondo, associa- Takashi Murakami, che mescola
fa portandosi dietro, oltre a ta- Marinelli, Fabio Fabbi, del sicilia- in Puglia” alla Galleria Naziona- te curator al Mori Art Museum l’autoctona cultura dei manga al-
volozza, cavalletto e pennelli an- no Ettore Cercone e del pugliese le di Bitonto. di Tokyo. la pop- art occidentale e Yoshino
che uno strumento nuovo, la Francesco Netti. Cinquanta opere pugliesi che rac- La mostra presenta i video di die- Masui (Shizuoka 1976) il cui la-
macchina fotografica. La Puglia, tradizionale testa di contano l'impronta che Caravag- ci giovani artisti giapponesi: voro riprende l’antica tradizione
Da Firenze parte alla volta dell'E- ponte verso l'Oriente, ritrovò nel- gio ha lasciato nella pittura regio- Takehito Koganezawa, Meiro pittorica giapponese della minia-
gitto Stefano Ussi che in quel l'Orientalismo il ricordo di me- nale del Seicento. Koizumi, Yuki Okumura, Saki tura filtrandola attraverso icone
Paese, subito dopo l'apertura del morie lontane. E' un Oriente in- Frutto della collaborazione tra la Satom, Hiraki Sawa, Atsushi Su- linguistiche attuali.
Canale di Suez, lavora per il Pa- timista quello che magistralmen- Soprintendenza per i Beni Stori- zuki, Koki Tanaka, Mariko To- (Museo Pino Pascali, Via San Vi-
scià prima di trasferirsi in Ma- te propone Francesco Netti do- ci Artistici ed Etnoantropologici momasa, Naoyuki Tsuji, Chikako to 40, Polignano a Mare; Tel +39
rocco con l'amico Carlo Biseo, po il viaggio in Turchia. I suoi so- della Puglia ed il Museo Provin- Yamashiro. I video raccontano i 080 4249534; http://www.museo-
anch'egli proveniente dalla corte no dipinti venati dallo stesso "gar- ciale «Sigismondo Castromedia- nuovi scenari della quotidianità pinopascali.it/ )
del Viceré d'Egitto. Da questo bo mediterraneo" che si ritrova no» di Lecce, la mostra ripercor- nipponica dovuti alla crisi eco-
Saverio Peschechera
aprile 2011 15

SALUTE
A CURA DELLA FARMACIA “CHIARELLI” DI TRINITAPOLI

PRIMUM: UN INTEGRATORE ALIMENTARE “SPECCHIASOL”

SI PUO FARE QUALCOSA PER LE TOSSINE ?


Impariamo a conoscere e a minali e alle estremità, di- Conoscere la fitoterapia
combattere l'accumulo di sturbi digestivi, cellulite e La Natura offre molte piante
tossine e la ritenzione idri- problemi di circolazione. officinali, di grande aiuto in
ca, naturalmente. caso di accumulo di tossi ne
Buone abitudini di vita e di ritenzione idrica.
Come si manifestano
• Concediti massaggi linfa- Bardana: ha proprietà de-
Uno stile di vita scorretto e tici purative-drenanti, antiset-
squilibrato può portare a un tiche e stimola l'afflusso di
accumulo di scorie e di tos- bile.
sine nell'organismo e ad un • Fai attività fisica
ristagno di liquidi nei tessu- Betulla: diuretica, depura-
ti. Responsabili possono es- tiva e drenante.
sere cattive abitudini ali- • Bevi almeno due litri di
mentari (alcool, cibi ricchi acqua al giorno Carciofo: stimola l'afflusso
di grassi, sale e zuccheri), se- di bile nell'intestino e ha
dentarietà, contraccettivi, proprietà depurative.
ormoni, l'uso di alcuni far- • S egui un'alimentazione
maci come i cortisonici e un equilibrata Genziana: utile in caso di
malfunzionamento dei siste- meteorismo e disturbi del-
mi circolatorio e linfatico. la digestione, ha proprietà PRIMUM NO ALCO OL
Intervenire con trattamenti • Limita il sale e i cibi che amaro-toniche e digestive. Chiedi sempre consiglio al Integratore alimentare a
depurativi e drenanti può es- ne sono ricchi farmacista prima di utilizzare base di estratti vegetali e
sere utile nei cambi di sta- Ortica: impiegata come pu- , i principi attivi naturali e i Zinco, favorisce i fisiologi-
gione, per la pelle acneica rificante dell'organismo, ha prodotti fitoterapici. ci processi depurativi del-
e/o opaca, in caso di riten- • Consuma con moderazio- azione diuretica, ipotensi- l'organismo.
zione idrica, gonfiori addo- ne alcool va e antiallergica.
16 aprile 2011