Sei sulla pagina 1di 16

Confronto interlinguistico della fraseologia tra

l’italiano, il francese, lo spagnolo e lo slovacco nel


contesto fraseodidattico

JANKA KUBEKOVÁ

U N I V E R S I T À M AT E J B E L B A N S K Á B Y S T R I C A
(S L O VA C C H I A)

R
iassunto: Nel nostro studio di carat- will be analysed. Furthermore, in order to meet
tere interlinguistico confronteremo the main objective of this paper, another group
la fraseologia della lingua generale of phraseological units related to the field of in-
e della lingua specialistica. Analizzeremo le uni- ternational relations, diplomacy, political science
tà fraseologiche provenienti dalla Bibbia e dalla and economics will be also studied. Finally, in
mitologia greca, nonché le unità fraseologiche accordance with the set criteria, this study will
nell’ambito delle relazioni internazionali, della determine phrasemes in Romance languages
diplomazia, della politologia e dell’economia. (French, Italian and Spanish) and the Slavic lan-
L’obiettivo del presente studio, sulla base dei guage (Slovak) that are suitable for educational
criteri stabiliti, è quello di individuare delle uni- purposes as well as for plurilingual progress in
tà fraseologiche nelle lingue romanze (francese, particular Romance languages during a univer-
italiano, spagnolo) e nella lingua slava (slovacco) sity study of non-philological specialization.
che abbiano delle finalità didattiche e che pos-
sano contribuire al progresso del plurilinguismo  Key words: Contrastive phraseology,
delle predette lingue romanze nei programmi di Phraseodidactics, Plurilinguism, Intercompre-
facoltà non umanistiche. hension

 Parole chiave: Fraseologia contrastiva, 1. Introduzione


Fraseodidattica, Plurilinguismo, Intercompren-
sione  La fraseologia, come dichiarano in modo
esplicito ed implicito alcuni autori (ad esem-
 Abstract: This study we will focus on pio, Corpas Pastor, Morvay, 2002; González
interlingual confrontation of phraseology that Rey, 2012; Gutiérrez Rubio, 2013 e Pamies Ber-
is related to the general language as well as the trán, 2016), non è più una disciplina marginale
language for specific purpose. The phraseologi- della linguistica, essa ha lasciato il posto di
cal units of biblical origin and Greek mythology Cenerentola e ha conquistato le simpatie e

Phrasis Novembre 2018 77


attenzioni di molti linguisti. Grazie agli studi sua funzione estetica, ma anche per la sua capa-
e alle ricerche realizzate in diversi ambiti della cità descrittiva, illustrativa55 e allo stesso tempo
fraseologia, con un numero sempre maggiore di per la sua concisione, ovvero con meno parole si
congressi dove questa disciplina è assurta a ruo- esprime un contenuto più vasto. Alcune UF han-
lo di protagonista, si aprono sempre nuove vie no la capacità di aumentare la forza argomenta-
di approfondimento delle conoscenze in questo tiva del discorso ed accelerare la sua dinamica
campo. tanto nella lingua generale, quanto nella lingua
specialistica56.
 Nel nostro studio ci dedicheremo alla
ricerca del carattere interlinguistico che compa-  Nel presente studio, avendo deciso di uti-
ra le unità fraseologiche (UF) di alcune lingue lizzare il termine di unità fraseologica (UF)57, ci
europee: spagnolo, francese, italiano e slovacco. dedicheremo anche alla loro equivalenza tradut-
La scelta delle lingue non è stata casuale. tiva58 nelle lingue romanze (francese, italiano,
Insegnando in una facoltà non umanistica la lin- spagnolo) e in una lingua slava (slovacco).
gua spagnola e l’intercomprensione delle lingue L’approccio interlinguistico riguarda i modi
romanze, ci troviamo con gli studenti di madre dell’equivalenza e le possibilità della traduzione
lingua slovacca che conoscono almeno una lin- che «è il mediatore tra due culture» (Šuša, 2013:
gua romanza, generalmente francese o spagnolo. 18). Per il nostro studio abbiamo scelto le UF
Per questo motivo nel nostro studio, trattando le della lingua generale di provenienza biblica e
UF, presenteremo un possibile metodo per la fra- dalla mitologia greca come mediatori della cul-
seodidattica nel quale per mezzo di due lingue tura. La loro particolarità è che sono presenti in
romanze (francese e spagnolo) si cercherà di tutte le lingue europee e «si considerano l’ere-
approdare alla lingua italiana. Il secondo moti- dità culturale europea» (Sabban, 2007: 595). Per
vo è correlato alle nuove tendenze nell’insegna- questa particolarità cercheremo di sottoporle alla
mento delle lingue che sottolineano l’importan- nostra analisi.
za d’introdurre delle unità fraseologiche a tutti i
livelli dello studio di una lingua straniera.  Alcune UF non solo hanno un proprio
significato, ma contengono anche dei concetti
2. Fraseologia e la metafora culturali (Szerszunowicz, 2014). Tutto ciò ha mo-
tivato la scelta di diverse UF che tratteremo nel
 Spesso in un discorso, cercando di espri-
mersi in modo appropriato, si applica il lin- 55 Dietro l’unità fraseologica si proietta una
guaggio metaforico. Questa creatività della storia, p.e.: tallone d’Achille (il punto debole); vaso di
figura mossa dall’intenzione di essere quanto Pandora (le conseguenze fatali della curiosità), bacio di
Giuda (il tradimento dell’amico), vacche grasse – vacche
più incisivi nel modo di esprimersi, nella pro- magre (l’epoca dell’abbondanza o della carestia), etc.
duzione scritta o nell’interazione verbale ci por- 56 Al linguaggio metaforico e alla sua presen-
ta alla metafora. «La metafora è lo strumento za e funzione pragmatica (della fraseologia) nei testi
specialistici si sono dedicate nei loro studi Benčeková
cognitivo più usato e un principio incisivo della (2014), Polčicová (2006), Škvareninová (2015).
comprensione umana» (Pérez Bernal, 2004: 647). 57 Il termine si applica spesso nella fraseologia
La fraseologia grazie alla metafora è uno stru- spagnola.
mento che si applica nella lingua non solo per la 58 György (2009) studia il confronto delle UF
tra l’italiano e lo slovacco.

78
presente studio con lo scopo di colmare le lacune che appartengono alla lingua specialistica. Le
culturali e fraseologiche degli studenti e motivarli UF che hanno le caratteristiche descritte sopra
ad interessarsi e a conoscere più lingue romanze (fissità, polilessicalità, metaforicità o idiomatici-
per mezzo dei testi studiati nelle lezioni di inter- tà) con un referente nel linguaggio specialistico
comprensione. Dalla prospettiva di Gibbs (1994) le denomineremo “unità fraseologiche termi-
le persone sono capaci di trovare il senso del nologiche” (UFT). Alle UFT si sono dedicati i
discorso figurato perché la sua conoscenza meta- linguisti orientati allo studio della fraseologia
forica convenzionale li offre una connessione tra dagli anni ’80 (Kučerová, 1980; Mlacek, 1980;
ciò che queste espressioni confermano letteral- Gréciano, 1993; Mlacek, Ďurčo, 1995; Cabré,
mente e la loro interpretazione figurata. Trattan- Estopa e Lorete, 1996; González Rey, 2002;
do le diverse UF una delle loro caratteristiche è Mešková, Olejárová, 2004; Mešková, Kubeková,
la figura e, quindi, si deve studiare anche il loro 2015).
significato figurato o l’opacità. Altre caratteris-
tiche delle UF sono la polilessicalità e la fissità.  Secondo Mešková e Olejárová (2004 : 326)
Per Federica Casadei: le UFT sono delle combinazioni fisse, composte
da due o più parole con un significato metafori-
Il termine espressione idiomatica (d’ora in co (figurato), presenti nei testi in ambito specia-
poi e.i.) indica espressioni polilessicali che listico e la loro opacità è totale o parziale. Oster
abbinano un significante fisso a un significa- (2005) caratterizza le UFT come le unità sintatti-
to convenzionale tipicamente non letterale. che, composte da più di un lessema, molto fre-
[…] Le e.i. Sono tradizionalmente ritenute un quenti nei testi specialistici.
fenomeno anomalo, deviante nella sintassi e
nella semantica delle frasi ‘normali’ di una  Possiamo, pertanto, dire che le caratteristi-
lingua (Casadei, 1996: 68 ). che principali delle UFT sono: la polilessicalità,
la fissità e l’idiomaticità. Esse possono avere
 García-Page (2008) definisce le UF (nella un significato metaforico (inflazione galoppante,
concezione ampia59) come strutture complesse rete zombie, bolla immobiliare, prestito ponte, dena-
che sono formate da un minimo di due parole, ro facile, forbice di prezzo, congelare le rate, paradiso
che sono fisse o stabili, con la variazione poten- fiscale, immunità parlamentare, immunità diploma-
ziale, con la presenza dell’idiomaticità e dell’isti- tica), ma vi sono dei casi in cui la metafora può
tuzionalizzazione. essere “attenuata”. Uno dei suoi componenti
può essere un termine (p.e. paradiso fiscale, parco
 Nel nostro studio abbiamo analizzato le tecnologico, dimissioni in bianco, economia in nero,
unità fraseologiche da due prospettive60: le UF riciclaggio di denaro sporco), ma in altre UFT tutti
che appartengono alla lingua generale e le UF i componenti sono non terminologici (p.e. Libro
bianco, Cavalieri bianchi, Libro verde, cavallo di Tro-
59 La concezione ampia della fraseologia inclu- ia61, oro nero, colletti bianchi, colletti blu, triangolo
de le locuzioni, le collocazioni ed anche le paremie.
Nel nostro studio utilizzeremo la concezione ampia
della fraseologia.
60 González Rey (1998 : 58-59) studia la fraseo- 61 Ha doppio significato: nella lingua generale
logia da due prospettive diverse: dalla lingua genera- come europeismo culturale e nella lingua specialistica
le e dalla lingua specialistica. nell’ambito dell’informatica.

Phrasis Novembre 2018 79


d’oro, etc.) e si usano nei discorsi dei testi specia- di due lingue straniere: l’inglese come prima
listici62. lingua, mentre la seconda lingua veniva scelta
dai ragazzi tra il tedesco, il francese, l’italiano,
 Dopo aver definito le UF e le UFT tratte- lo spagnolo e il russo. Dall’anno 2015, invece, è
remo del loro ruolo nel campo della fraseodidat- obbligatorio studiare esclusivamente una lingua
tica e del plurilinguismo. che è l’inglese. Analizzeremo ora il numero de-
gli studenti che studiano le lingue romanze nei
Plurilinguismo e fraseodidattica licei slovacchi. Nell’anno 2017 hanno studiato in
Slovacchia, secondo le informazioni statistiche
 Con lo sviluppo delle nuove tecnologie, del Ministero della Educazione della Repubbli-
l’uso di internet e ovviamente il numero non ca Slovacca63, il francese come seconda lingua
insignificante dei parlanti, l’inglese si afferma l’8% degli studenti, lo spagnolo il 9% e l’italia-
come prima lingua straniera nella maggior par- no lo 0,1 %. I dati statistici messi a disposizione
te dei Paesi Europei. Le altre lingue straniere dal ministero non forniscono la percentuale de-
devono fare più sforzi per mantenere la loro po- gli studenti che hanno eventualmente studiato
sizione nel “mercato linguistico”, soprattutto se il portoghese. Comparando questi dati statistici
si tratta dell’insegnamento delle lingue straniere. con quelli riferiti all’anno 2007 (prima di togliere
La crescita dell’interesse per l’internazionaliz- l’obbligo di studio di due lingue straniere), il
zazione dei programmi di studio è una reazione francese come seconda lingua veniva studia-
all’internazionalizzazione delle aziende e alle to dal 28% degli studenti, lo spagnolo dal 5%,
loro richieste di assumere dei candidati pluri- l’italiano dallo 0,7%, anche in questo caso non
lingui (Rošteková, 2018). Questa potrebbe essere disponiamo di alcuna percentuale in merito allo
la ragione per cui i giovani dovrebbero studiare studio del portoghese, sempre in riferimento agli
più lingue straniere, ma in realtà sono pochi studenti liceali. Questi dati ci permettono di os-
coloro che trovano una sufficiente motivazione servare che le prospettive per le lingue romanze
per protrarre lo studio di più lingue straniere a di essere studiate durante la frequentazione del
livelli avanzati. Nel nostro studio non vogliamo liceo non sono molto favorevoli e tutto ciò ha
esaminare la politica linguistica dei Paesi mem- indubbiamente delle ripercussioni negative an-
bri dell’Unione Europea che peraltro appoggia che sul successivo studio universitario. Cosa si
il plurilinguismo e riconosce la parità di tutte le dovrebbe fare?
lingue dei paesi che la compongono, come dichi-
arato anche nel motto In Varietate Concordia. An-  Abbiamo detto che la lingua inglese è
zitutto vogliamo fare una breve descrizione della diventata la prima lingua straniera nella mag-
situazione delle lingue romanze in Slovacchia. gior parte dell’Europa e, quindi, questa potreb-
Fino all’anno 2015, in Slovacchia era obbligato- be essere utilizzata come “ponte” o “passarel-
rio nella scuola primaria e secondaria lo studio la” linguistica verso lo studio delle altre lingue.
Come spiega Filomena Capucho (2011: 228) «la
62 «Secondo Maria Teresa Cabré (1998), la nozione di lingua-passerella (cfr. Klein, Reissner,
lingua di specialità viene spesso intesa come un
sottosistema specifico della lingua generale, dove per
lingua generale si intende la lingua naturale, specifica 63 Centrum vedecko-technických informácií SR
in quanto particolare nel contenuto dei suoi termini» (CVTI SR), Slovak Centre of Scientific and Technical
(Scelzi, 2009). Information: http://www.cvtisr.sk/ (consultato il )

80
2006) è quindi estremamente utile nei casi in cui (2012: 91) «la fraseodidattica delle lingue stra-
l’inglese (oggi prima lingua straniera appresa niere pone l’enfasi nell’adeguatezza della scelta
a scuola, nella maggioranza dei paesi europei) delle UF delle lingue straniere e la ottimizzazione
può svolgere un ruolo fondamentale». della loro presentazione didattica». González
Rey (2012: 67) definisce la fraseodidattica non
 Una delle possibili soluzioni è l’insegna- solo come «la didattica della fraseologia di una
mento dell’intercomprensione che risulta at- lingua ma anche come la didattica di tutta una
traente per gli studenti in quanto apprendono lingua per mezzo della sua fraseologia»65. Con le
simultaneamente quattro lingue romanze a definizioni ci troviamo nel terreno “multi-inter-
livello di comprensione dei testi, avvicinando- disciplinare” dove entrano in contatto la fraseo-
si al significato degli stessi, «cercando le zone logia, i testi specialistici, la didattica, l’intercom-
di trasparenza per la comprensione e appli- prensione, etc.
cando la strategia unificata di accesso al senso
con tecniche di deduzione secondo un modello 4. Metodologia
chiamato “i sette setacci” (De Carlo, 2007: 58, cfr.
Klein, Stegmann, 2001)».  Per le lezioni d’intercomprensione
abbiamo scelto frammenti di testi che contengo-
 Alle lezioni d’intercomprensione64 gli stu- no un’unità fraseologica nel campo dei linguaggi
denti si “appoggiano” ad una lingua romanza specialistici e le unità fraseologiche66 che hanno
che conoscono, come abbiamo detto sopra (fran- un valore culturale, come meglio definito prece-
cese o spagnolo), ma anche all’inglese, ed in al- dentemente.
cuni casi anche allo slovacco (lingua madre). La
nostra esperienza dalle lezioni d’intercompren-  Abbiamo diviso le unità fraseologiche in
sione chiaramente conferma che “l’appetito vien tre gruppi: nel primo gruppo si trovano le UFT
mangiando”, cioè gli studenti con il progresso dei linguaggi specialistici67 (economia, relazioni
nello studio dell’intercomprensione vogliono internazionali, diplomazia, politologia), nel
continuare ed ampliare le conoscenze delle secondo gruppo si trovano le unità fraseologiche
lingue romanze anche nei successivi semestri. che provengono dalla mitologia greca e nel terzo
gruppo, infine, si trovano le unità fraseologiche
 Con l’approfondimento dello studio di provenienza biblica. Esse verranno trattate
dell’intercomprensione si aprono nuove pos- con un ordine relativo alla loro complessità.
sibilità per la scelta dei testi e si creano le con-
dizioni per introdurre nelle lezioni i brani che  Richiamando quanto già detto prece-
contengono le unità fraseologiche entrando, così, dentemente, durante le lezioni usiamo quattro
in contatto con la fraseodidattica. Secondo Ďurčo
65 «la Fraseodidáctica se define no sólo como
la didáctica de la fraseología de una lengua sino tam-
64 «L’intercomprensione (IC) è un approccio
bién como la didáctica de toda una lengua a través de
alla didattica delle lingue che si fonda su un modello
su fraseología» (González Rey, 2012: 67).
comunicativo in cui gli interlocutori hanno un reper-
torio plurilingue basato su abilità parziali: compren- 66 Internazionalismi
dono più lingue pur non avendo in queste lingue 67 La scelta dei quattro settori è dovuta al fatto
un’abilità di produzione» (Bonvino, Fiorenza e Pippa, che i nostri studenti affrontano studi di relazioni in-
2011) ternazionali, politologia e diplomazia.

Phrasis Novembre 2018 81


lingue romanze (spagnolo, francese, italiano e UF per dimostrare la presenza della fraseologia
portoghese), ma nel nostro studio abbiamo scel- nei testi specialistici.
to solamente tre lingue68 (spagnolo, francese,
italiano).  I testi con le UF si introducono alle lezioni
nella seconda metà del programma semestrale.
 Dalla tipologia testuale abbiamo Si comincia con dei testi semplici di diversa ti-
selezionato i testi di carattere descrittivo ed pologia (Gómez Fernández, Uzganga Vivar,
espositivo (informativo). Tutti i testi provengo- 2010). Nelle lezioni si prende in considerazione
no da internet, quindi sono autentici, in alcuni il continuum linguistico che rispetta il continuum
casi si sono utilizzati i corpus dei testi paralle- geografico, perciò con i testi si lavora nei blocchi
li (Linguee), che contengono i testi dell’Eur-lex, formati dal blocco delle lingue iberiche (por-
i giornali, la pagina web dell‘ONU, della Banca toghese, spagnolo), e l’altro blocco costituito dal
d’Italia, etc. Il genere dei testi è diverso, si tratta francese e dall’italiano.
di notizie, di annunci, di trascrizione parziale di
una seduta del Parlamento Europeo, di una breve 5. Analisi del corpus
definizione, di frammenti di testi giornalistici, un
testo di carattere giuridico ed un altro invece di  Analizzeremo le UF secondo l’equivalen-
carattere informatico, etc. Caratteristica comune za quantitativa e qualitativa adattata da Ďurčo
di tutti questi testi è la presenza di un’unità fra- (2012) che distingue l’equivalenza quantitativa,
seologica. Nell’analisi del corpus presentiamo le caratterizzata dal numero degli equivalenti, e
unità fraseologiche delle tre lingue paragonate l’equivalenza qualitativa che prende in conside-
(italiano, spagnolo e francese) e anche l’equiva- razione la forma interiore degli equivalenti fra
lente slovacco con la traduzione all’italiano nelle due o più lingue straniere. L’equivalenza quanti-
parentesi quadre. L’equivalente slovacco sta tativa in base al numero degli equivalenti, come
dimostrando che trattandosi delle unità fraseo- abbiamo detto, si distingue in quattro forme: 1.
logiche con le caratteristiche espresse più in alto mono-equivalenza, ovvero ad una UF corrispon-
(cap. 2), la comprensione è possibile in alcuni de una UF dell’altra lingua; 2. poli-equivalen-
casi “appoggiandosi” anche alla lingua madre. za, ad una UF corrispondono più UF sinonime
L’equivalente slovacco non si presenta nella dell’altra lingua; 3. semi-equivalenza, che identi-
lezione, gli studenti devono cercare di capirlo. fica quella situazione in cui una UF o le sue va-
Gli equivalenti delle UFT si sono acquisiti dal rianti sinonimiche corrispondono a più varianti
database terminologico multilingue InterActive nella lingua paragonata, e sono differenti nella
Terminology for Europe (IATE), che dà la possibil- loro struttura; 4. zero-equivalenza, quando nella
ità di consultare e di paragonare la terminologia lingua paragonata non esiste la UF equivalente.
in tutte le lingue della UE. Con ognuna UF pre- L’analisi quantitativa di una UF altro non è che la
sentiamo un frammento di testo del linguaggio valutazione più specifica e dettagliata dell’equi-
specialistico in italiano che contiene l’apposita valenza strutturale e formale (Dinžíková, 2018:
59). Nel corso della nostra analisi, osserveremo
68 Gli studenti conoscono il francese o lo spa-
anche l’aspetto semantico dell’equivalenza.
gnolo durante le lezioni l’italiano ha causato più
problemi nella comprensione dei testi rispetto al por-
toghese.

82
 Il nostro obbiettivo era scegliere gli equi- La struttura delle UFT è simmetrica: nelle lingue
valenti con il significato congruente (≡) o uguale romanze S+A corrisponde nello slovacco alla
(=) p.e.: (it.) nodo gordiano ≡ (fr.) nœud gordien ≡ struttura A+S. Dal punto di vista lessicale gli ele-
(es.) nudo gordiano ≡ (slov.) gordický uzol [gordia- menti delle UFT sono trasparenti. Appoggiando-
no nodo]. L’aspetto strutturale delle UF dovreb- si alle lingue conosciute dagli studenti (spagno-
be essere simmetrico nelle lingue romanze S+A lo, francese ed anche slovacco), si riesce a capire
(Libro bianco, Livre blanc, Libro blanco, vacche gras- perfettamente il significato italiano.
se, vaches grasses, vacas gordas) nello slovacco A+S
(Biela kniha [bianco libro]), (tučné kravy [grasse “L’inclusione della gioventù in certe poli-
vacche]), o con minime discrepanze tra le lin- tiche essenziali per i giovani, sostenuta nel
gue romanze e lo slovacco; la struttura S+di+SPl. Libro bianco per la gioventù come secondo
(fuga di cervelli, fuite des cerveaux, fuga de cerebros) pilastro per lo sviluppo delle politiche per i
è rappresentata nello slovacco con la struttura giovani [...]” eur-lex.europa.eu (14/01/2018)
S+SGenPl (únik mozgov [fuga di cervelli]).
II. La successiva UFT è di tipo mono-equiva-
5.1 Unità fraseologiche terminologiche lente, congruente tanto nella semantica quan-
to nella forma, con trasparenza lessicale tra le
 Come abbiamo detto il primo grup- lingue romanze. L’equivalente slovacco ha la
po è formato dalle UFT che sono presenti stessa qualità degli equivalenti delle lingue
nei testi del linguaggio specialistico (econo- romanze. La struttura S+A è simmetrica nelle
mia, politologia, relazioni internazionali). lingue romanze e si presenta nella forma A+S
nello slovacco. Gli elementi lessicali di tutte
le lingue romanze sono trasparenti e quindi
I. Nel successivo schema possiamo osservare comprensibili. Appoggiandosi anche allo slo-
che il primo modello di UF Libro bianco è un’UF vacco o l’inglese gli studenti sono capaci di
di tipo mono-equivalente, a livello semantico gli
equivalenti tanto nelle lingue romanze quan-
to nello slovacco sono congruenti (≡) e quin-
di sono facilmente comprensibili. Nella lingua
slovacca possiamo osservare l’aggettivo biel-a
che in italiano corrisponde all’aggettivo bianca, il
suffisso “a” – indica il genere e numero, che con-
corda con il sostantivo femminile kniha [libro] e
quindi l’aggettivo assume il genere femminile.
comprendere il significato corretto della UFT
italiana grazie alla similitudine con il termine
inglese che è fiscal heaven. Dall’analisi si può
constatare che l’aggettivo degli equivalenti
delle lingue romanze e anche quello dello
slovacco sono congruenti; si osserva, inoltre,

Phrasis Novembre 2018 83


la trasparenza lessicale e quindi come abbia-
mo detto l’UFT italiana è comprensibile.

“È interessante notare che il termine inglese


«fiscal heaven» è stato tradotto nella mag-
gior parte delle altre lingue come paradiso
fiscale”. eur-lex.europa.eu (14/01/2018)

[pirateria di prodotti] si esprime lo stesso


significato e quindi possiamo considerare
queste UFT congruenti. Anche se la struttura
III. La UFT caschi blu è sempre dello stesso è leggermente diversa il lessico è trasparente
tipo: mono-equivalente, con la struttura delle e comprensibile.
lingue romanze SPl.+APl. e dello slovacco APl.+-
SPl., a livello semantico sono congruenti, il les-
sico è trasparente e quindi facile per la com-
prensione. “Le violazioni della proprietà intellettuale
commesse su larga scala, come la falsifica-
zione e la pirateria di prodotti, rappresenta-
no una sfida importante per l’economia e
[…] “Obiettivo del concorso era quello di per tutte le parti interessate alla lotta con-
far conoscere anche ai più giovani il con- tro il crimine organizzato, compresi i con-
tributo dei Caschi Blu alle missioni nelle sumatori”. eur-lex.europa.eu (14/07/2018)
aree di crisi”. http://www.onuitalia.it
(14/07/2018)

IV. La UFT successiva ha le caratteristiche


della UFT precedente: essa è di tipo mo-
no-equivalente, congruente nella forma e
nella semantica, trasparente lessicalmente
nelle lingue romanze. Comparando le lingue
romanze con lo slovacco possiamo notare che
a livello semantico gli equivalenti sono con-
gruenti, ma a livello della forma possiamo
osservare una discrepanza strutturale dovu- V. Le UFT fuga di cervelli e fuga di capi-
ta alla differenza tipologica tra le lingue ro- tali hanno le caratteristiche delle UFT
manze (lingue analitiche) e slave (lingue precedenti (paradiso fiscale, pirateria di prodot-
sintetiche). Con la struttura della UFT nelle ti). Le lingue romanze hanno la caratteristica
lingue romanze è S+di+SPl. (pirateria di prodotti) mono-equivalente, sono congruenti in forma
e nello slovacco è S+SGenPl. (pirátstvo výrobkov e semantica, trasparenti lessicalmente. Nella

84
comparazione tra le lingue romanze e lo slo- relazioni diplomatiche”. eur-lex.europa.eu
vacco si osserva la stessa discrepanza come (12/7/2018)
nel modello IV.
VII. L’ultima UFT è di tipo poli-equivalente.
Infatti, possiamo osservare che a uno o più
equivalenti corrispondono più equivalenti
dell’altra lingua. La struttura è sempre S+A
nelle lingue romanze e A+S nello slovacco. A
Spesso ne sentiamo parlare, cosa si intende livello semantico si può parlare di congruen-
per fuga di cervelli? Essa rappresenta propria- za e trasparenza lessicale rispetto a tutte le
mente il fenomeno dell’emigrazione, verso varianti. Il lessico è trasparente e quindi com-
paesi stranieri, di persone ad alta specializ- prensibile.
zazione professionale, ovvero il cosiddetto
capitale umano. […] www.finanzalive.com “Create da soggetti privati che operano sul
(14/07/2018) web, le valute virtuali non devono essere
confuse con i tradizionali strumenti di pa-
gamento elettronici (carte di debito, carte
di credito, bonifici bancari, carte prepagate
e altri strumenti di moneta elettronica,
ecc.)”. www.bancaditalia.it (1.3.2018)

Le UFT che abbiamo analizzato avevano un


VI. Osservando il modello verticale degli alto grado di congruenza, in alcuni casi si
equivalenti, l’unità fraseologica immunità poteva parlare di equivalenti identici come
diplomatica nelle lingue romanze è evidente- in Libro bianco, paradiso fiscale, caschi blu, im-
mente mono-equivalente, semanticamente e munità diplomatica. Nella maggior parte dei
formalmente congruente immunità diplomati- casi le UFT erano mono-equivalenti, con la
ca ≡ inmunidad diplomática ≡ immunité diploma- struttura simmetrica, la congruenza seman-
tique. Tra le lingue romanze e lo slovacco si tica, la forma lessicale trasparente e quindi
osserva una congruenza lessicale e semanti- facilmente comprensibili. Questi parametri
ca. ci hanno confermato che le UFT analizzate
sono utili per la fraseodidattica e l’intercom-
“Agli osservatori sono concessi, duran- prensione.
te la loro missione, i privilegi e le immu-
nità degli agenti diplomatici, conforme- 5.2 Unità fraseologiche - Internazionalismi
mente alla convenzione di Vienna sulle
 Il secondo e terzo gruppo formano le
“UF culturali” (UFC) che hanno origine dalla
Bibbia e dalla mitologia greca. La presenza del-
le UFC, nella lingua slovacca e in altre lingue
europee, è un fattore favorevole nell’ambito

Phrasis Novembre 2018 85


dell’insegnamento. Gli internazionalismi sono II. Nelle seguenti UFC II., III., IV. si può os-
adatti al nostro studio perché «formano parte servare la somiglianza nella struttura delle
del substrato culturale europeo» (Gutiérrez Ru- lingue romanze S+di+S che nello slovacco ha
bio, 2013: 156). Questa realtà ci porta all’ipote- la forma di A+S, la congruenza del significato
si che per gli studenti sia: 1. facile indentificarli e la trasparenza lessicale. La UF II. si utiliz-
nel testo; 2. facile decodificarli e comprenderli; 3. za assai spesso anche nel settore dell’infor-
non difficile ricordarli. È importante sottolineare matica.
che i testi di questa tipologia si usano nella parte
finale del programma semestrale dell’intercom- (it.) cavallo di Troia ≡(spa.) caballo de Troya ≡
prensione. (fr.) cheval de Troie ≡ (slov.) trójsky kôň [cavallo di
Troia]
5.2.1 Unità fraseologiche dalla mitologia
greca “Dal profondo del cavallo di Troia, con-
tinuo a sentire altre cose, come discor-
 Alla comprensione delle UFC della mito- si di cooperazione militare – di nuovo la
logia greca aiutano alcuni nomi propri (Pandora, sicurezza –, ma mai nulla su una politica
Achille, Troia, Mida, Augia, Arianna, Damocle, estera comune, democratica e autonoma,
etc.). Anche in queste UF si può osservare la [...]” europarl.europa.eu (14/01/2018)
struttura vista prima nelle lingue romanze S+A e
nello slovacco A+S. Un’altra struttura che è possi- III: (it.) spada di Damocle ≡ (spa.) la espada de
bile osservare è S+di+S (cavallo di Troia) che nello Damocles ≡ (fr.) l’épée de Damoclès ≡ (slov.) Da-
slovacco ha struttura A+S (trójsky kôň). Queste moklov meč [spada di Damocle]
UF sono di tipo mono-equivalenti e hanno i com-
ponenti lessicali trasparenti e, quindi, sono iden- “Signor Presidente, onorevoli colleghi,
tificabili nel testo, decodificabili e comprensibili. su questa discussione pende una spada di
Damocle rappresentata dalle Prospettive fi-
Alcuni esempi: nanziarie dell’Unione […]”. europarl.euro-
pa.eu (14/01/2018)
I. La UF nodo gordiano ha le stesse
caratteristiche che abbiamo visto nelle UFT IV. (it.) tallone d’Achille ≡ (spa.) talón de Aqui-
dei modelli I. e II. les ≡ (fr.) talon d’Achille ≡ (slov.) Achillova päta
[tallone d’Achille]
(it.) nodo gordiano ≡ (spa.) nudo gordiano ≡ (fr.)
nœud gordien ≡ (slov.) gordický uzol [gordiano “L’innovazione deve ricevere una partico-
nodo] lare attenzione perché rappresenta il tal-
lone d’Achille dell’Europa […]”. europarl.
“L’obesità rappresenta un nodo gordiano in europa.eu (14/01/2018)
cui si intrecciano aspetti psicologici, socio-
logici, economici, storici e culturali e com- V. Come si può osservare nel modello oriz-
portamenti individuali”. eur-lex.europa. zontale degli equivalenti dell’UF V. c’è una
eu (14/01/2018) discrepanza: la struttura delle UF nelle lingue

86
romanze (spa.) S+de+artPl+SPl, mentre (it., fr.) miliardi di euro all’anno […]”. europarl.
S+deartPl+SPl hanno l’equivalente nella strut- europa.eu (14/01/2018)
tura S+SGenPl della lingua slovacca, ma que-
sta differenza non ostacola l’identificazione La scelta mirata di testi contenenti le UF di
dell’UF nel testo, la sua decodificazione e la provenienza dalla mitologia greca, con apposite
comprensione. caratteristiche, potrebbe essere un espediente
per tentare di avvicinare la cultura in generale
(spa.) canto de las sirenas ≡ (it.) canto delle sirene agli studenti attraverso lo studio della fraseolo-
≡ (fr.) chant des sirènes ≡ (slov.) spev sirén [canto gia e quindi progredire nello sviluppo dell’inter-
delle sirene] comprensione delle lingue romanze.

“Non bisogna cedere al canto delle sirene 5.2.2. Unità fraseologiche dell’origine bibli-
che cercano di aizzarci gli uni contro gli al- ca
tri, quando in questo Emiciclo si discute il
tema dell’occupazione”. [europarl.europa. I. L’ultimo gruppo è formato dalle UF prove-
eu] nienti dalla Bibbia. Gli equivalenti della UF
Alfa e omega sono facilmente identificabili nel
VI. L’ultima UF è più complessa e risulta testo e altrettanto facilmente comprensibili in
essere formata da una proposizione con la tutte le lingue comparate.
struttura V+art.+S+di+S nelle lingue roman-
ze, mentre nello slovacco la struttura è di tipo (it.) Alfa e omega ≡ (spa.) Alfa y omega ≡ (fr.) Al-
V+A+SAkuz. A livello del lessico si constata la pha et Oméga ≡ (slov.) Alfa a Omega
discrepanza tra l’italiano e le altre lingue pa-
ragonate. Il sostantivo italiano vaso è diverso “Il nomadismo è ormai stato promosso al
dagli equivalenti nelle lingue comparate rango di valore comunitario, in quanto fa
dove si è fissato il sostantivo scrigno. Il della mobilità geografica e professionale
sostantivo vaso è invece trasparente nella l’alfa e l’omega del nuovo europeo”. eu-
lingua spagnola, dove la sua forma grafica è roparl.europa.eu (14/01/2018)
‘vaso’ (SMasc.), nel francese ‘vase’ (SMasc.) e nello
slovacco ‘váza’ (SFemm.). II. Dal modello orizzontale è possibile osser-
vare la struttura semplice S+A nelle lingue
(it.) aprire il vaso di Pandora = {(spa.) Abrir la romanze che ha l’equivalente nella lingua
caja de Pandora ≡ (fr.) ouvrir la boîte de Pandore ≡ slovacca nella struttura A+S. Si tratta del tipo
(slov.) otvoriť Pandorinu skrinku [aprire cassetta mono-equivalente, congruente a livello del
di Pandora]} significato. Per gli studenti francofoni i com-
ponenti lessicali sono trasparenti, ma per gli
“E le posso dire che, se riapriremo la ques- studenti ispanofoni non risulta trasparente.
tione della distribuzione delle risorse per Dalla forma scritta essi fanno più fatica ad ar-
le dotazioni tra gli Stati membri, sarà come rivare al significato della UF.
aprire il vaso di Pandora e per il settore
vitivinicolo disponiamo solo di circa 1,3

Phrasis Novembre 2018 87


(it.) vacche grasse ≡ (spa.) vacas gordas ≡ (fr.) IV. L’ultimo modello è quello delle UF pro-
vaches grasses ≡ (slov.) tučné kravy [vacche grasse] venienti dalla Bibbia che si presentano nello
studio di tipo mono-equivalente. La struttu-
ra nelle lingue romanze Vrefl.+art.+SPl., men-
tre nello slovacco la struttura è Vrefl.+SPl.Akuz.
I componenti lessicali sono trasparenti e il
significato è congruente:

Il seguente modello triangolare ben illustra (it.) lavarsi le mani ≡ (spa.) lavarse las manos ≡
la prossimità della forma grafica e lessicale tra (fr.) se laver les mains ≡ (slov.) umyť si ruky [lavarsi
la lingua italiana e la lingua francese che evi- le mani]
denzia la trasparenza, mentre pone in luce la
discrepanza grafica tra la lingua italiana e la lin- “Il relatore cerca di lavarsi le mani delle
gua spagnola. conseguenze del consumo di tabacco”. eu-
roparl.europa.eu (14/01/2018)
“Ancora una volta, si potrebbe rispondere
no, ma questo è il momento di rafforzare le L’analisi delle UF di provenienza biblica di-
norme per quando torneranno i tempi fa- mostra che anche questi testi, che contengono
vorevoli, invertendo la storia delle vacche le UF di questo tipo, possono essere utilizzati
grasse e delle vacche magre”. europarl.euro- nella didattica dell’intercomprensione.
pa.eu (14/01/2018)
Conclusione e prospettive
III. L’UF ha l’aspetto mono-equivalente,
la struttura è simmetrica, tutti gli equiva-  Nel nostro studio abbiamo analizzato le
lenti hanno la stessa struttura S+prep.+S, UF dal punto di vista fraseodidattico e dell’in-
S+prep.+S, i componenti sono trasparenti, a tercomprensione in quattro lingue europee: dal
livello del significato gli equivalenti in tutte gruppo delle lingue romanze (francese, italia-
le lingue paragonate sono congruenti. no e spagnolo) e dal gruppo delle lingue slave
(slovacco). Abbiamo diviso le UF in tre grup-
(it.) Occhio per occhio, dente per dente ≡ (spa.) pi secondo l’ordine stabilito nello studio (1.
ojo por ojo, diente por diente ≡ (fr.) œil pour œil, dent unità fraseologiche terminologiche, 2. unità
pour dent ≡ (slov.) Oko za oko, zub za zub [occhio provenienti dalla mitologia greca e 3. unità
per occhio, dente per dente] provenienti dalla Bibbia) con riferimento alla
complessità delle UF. I criteri per scegliere le
“Chiediamo a tutte le parti in causa di com- UF erano che le stesse avessero: 1. la struttura
piere passi nella direzione di una politi- semplice, simile o congruente tra gli equivalenti
ca di cooperazione, di pace e di reciproca delle lingue paragonate, 2. la trasparenza lessi-
comprensione, abbandonando il principio cale per rendere più semplice l’identificazione
dell’occhio per occhio, dente per dente”. delle UF nei testi, la loro più facile decodifi-
europarl.europa.eu (14/01/2018) cazione e la loro altrettanto facile comprensione.

88
 Attraverso i criteri stabiliti, l’analisi delle CABRÉ, Maria Teresa / ESTOPÁ, Rosa /
UF ha confermato l’adeguatezza di alcune di LORENTE, Mercè (1998), “Terminología y
esse per l’insegnamento dell’intercomprensione fraseología”, in Actas del V Simposio Iberoamerica-
dove uno dei criteri importanti è la trasparenza no de Terminología. Terminología, Ciencia y Tecno-
tra le lingue, nonostante una delle caratteristiche logía. (Ciudad de México, 3-8 de noviembre de
fondamentali delle UF è l’idiomaticità o la meta- 1996). México DF, 67-81.
foricità che ne causa l’opacità.
CABRÉ, María Teresa (1998), La terminologie.
 Nelle UFT possiamo notare insieme alla Théorie, méthode et application, trad. De M.C. Cor-
metafora anche un certo grado di terminologia, bier et John Humbley, Ottawa, Les presses uni-
che in alcuni casi può svelare il significato che versitaires d’Ottawa /Armand Colin.
rende l’UF trasparente e, quindi, comprensibile.
Sempre dall’analisi effettuata si è potuto osser- CAPUCHO, Filomena (2011), “Intercomp-
vare che in alcuni casi l’inglese avrebbe potuto rensione tra lingue appartenenti a famiglie lin-
svolgere un ruolo di lingua “passerella” per le guistiche diverse”, in De Carlo Maddalena (ed.),
lingue romanze soprattutto nei casi delle UFT. Intercomprensione e educazione al plurilinguismo,
Porto Sant’Elpidio, Wizarts editore, 223-241.
 Lavorando con le UF nell’ambito della
didattica dell’intercomprensione si aprono ul- CASADEI, Federica (1996), Metafore ed espres-
teriori prospettive di trasmissione delle nozioni sioni idiomatiche: uno studio semantico sull‘italiano.
culturali, delle informazioni specifiche e si avan- Roma, Bulzoni.
za nello studio simultaneo delle diverse lingue
romanze. ČERMÁK, František (2007), Frazeologie a idio-
matika česká a obecná. Czech and General Phraseolo-
Bibliografia gy, Praha, Karolinum.

BENČEKOVÁ, Martina (2014), “Komparácia CORPAS PASTOR, Gloria / MORVAY, Károly


frazém z prostredia politologických textov (slo- (2002) “Los estudios de Fraseología y Fraseo-
vensko-anglická perspektíva)”, in Ďuricová Ale- grafía en la Península Ibérica. (Breve presenta-
na (ed.), Od textu k prekladu IX, Praha, Jednota ción y orientación bibliográfica)”, in Anales Uni-
tlumočníků a překladatelů, 25-38. versitatis Scientarium Budapestinensis de Rolando
Eötvös Nominatae. Sectio Lingüística, 25, 165-182.
BONVINO, Elisabetta / FIORENZA, Elisa /
PIPPA Salvador (2011), “Eurom5, Una metodo- DE CARLO, Maddalena /ANQUETIL, Mathil-
logia per l’intercomprensione. Strategie, aspetti de (2007), “L’intercomprensione: Da pratica
linguistici e applicazioni pratiche”, in De Carlo sociale a oggetto della Didattica”, in De Carlo
Maddalena (ed.), Intercomprensione e educazione al Maddalena (ed.), Intercomprensione e educazione
plurilinguismo, Porto Sant’Elpidio, Wizarts edito- al plurilinguismo, Porto Sant’Elpidio, Wizarts
re, 162-183. editore, 27-83.

Phrasis Novembre 2018 89


DINŽÍKOVÁ, Iveta (2018), “Corpus-based didáctica de la fraseología a la fraseodidáctica”,
approach: phrasemes with English, Chinese Paremia, 21, 67-84.
and Turkish key words”, in Kvapil Roman (ed.)
GRÉCIANO, Gertrud (1993), “Vers une mo-
Cudzie jazyky v premenách času VIII. Bratislava,
délisation phraséologique: Acquis et projets
EKONÓM, 55-69.
d’EUROPHRAS”, Terminologies Nouvelles, 10, 16-
22.
ĎURČO, Peter (2012), “Typológia
ekvivalentnosti vo frazeológii. Na príklade GUTIÉRREZ RUBIO, Enrique, (2013), “La
ruských slovenských a nemeckých parémií” in valoración de ‘el otro’ en la fraseología alemana,
Slovo v slovníku, Bratislava, SAV, 91-102. checa, española e inglesa”, Études romanes de
Brno, 34, 2,a 149-171.
GARCÍA-PAGE SÁNCHEZ, Mario 2008, In-
troducción a la fraseología española: Estudio de las GYÖRGY, Ladislav (2009) “Konfrontá-
locuciones, Barcelona, Anthropos. cia a preklad talianskych frazeologizmov do
slovenčiny” in Hardošová Mária / Dobrík Zden-
GARCÍA-PAGE, Mario (2016), “Variantes léx- ko (eds.), Preklad a tlmočenie 8, Univerzita Mateja
icas correlativas”, in Dal Maso Elena / Navarro Bela, Banská Bystrica, 136-139.
Carmen (eds.), Gutta cavat lapidem, Indagini fra-
seologiche e paremiologiche, Mantova, Universitas KLEIN, Horst G. / STEGMANN, Tilbert D.
Studiorum, 39-55. (2001), EuroComRom - Die sieben Siebe: Romanische
Sprachen sofort lesen konnen. Aachen, Shaker verlag.
GIBBS, Raymond (1990), The Poetics ofthe
Mind: Figurative Thought, Language, and Under- KLEIN, Horst G. / REISSNER, Christina
standing, Cambridge, University Press. (2006), Basismodul Englisch, Aachen, Shaker ver-
lag.
GÓMEZ FERNÁNDEZ, Araceli / UZCANGA
VIVAR, Isabel (2010), “Eurom.com.text: etique- KUČEROVÁ, Eleonora (1980), “Niekoľko
tado semántico”, Synergies Espagne, 30, 171-186. poznámok k  preložiteľnosti/nepreložiteľnosti
frazeologických jednotiek.” Jazykovedné štúdie,
GONZÁLEZ REY, Maria Isabel (1998), 15, 139-143.
“Estudio de la idiomaticidad en las unidades
fraseológicas”, in Wotjak Gerd (ed.), Estudios de MEŠKOVÁ, Ľudmila / KUBEKOVÁ, Jan-
fraseología y fraseografía del español actual, Fran- ka (2015), “Difficulties in Translating Termi-
kfurt am Main / Madrid, Vervuert /Iberoameri- nological Phrasemes in Economic Print Media
cana, 57-73. from French, Spanish and English into Slovak-a
Contrastive Approach”, Journal of Social Scienc-
es: http://thescipub.com/journals/jssp. 304-316,
DOI: 10.3844/jssp.2015.304.316.
GONZÁLEZ REY, Maria Isabel (2002), La
phraséologie du français, Toulouse, Presses univer- MEŠKOVÁ, Ľudmila / OLEJÁROVÁ, Miriam
sitaires du Mirail. (2004), “Les phrasèmes spécialisés du domaine
de la finance”, Phraselogie und Parömiologie, Band
GONZÁLEZ REY, Maria Isabel (2012), “De la
15, Phraseologismen als Gegenstand sprach –

90
und kulturwissenschaftlicher Forschung, Ho- MLACEK, Jozef / ĎURČO, Peter (1995), Fra-
hengehren, Schneider Verlag, 325-335. zeologická terminológia [Phraseological termino-
logy], Bratislava, Stimul. http://www.juls.savba.
MLACEK, Jozef (1980), “Frazeológia a termi- sk/ediela/frazeologicka_terminologia/com (con-
nológia”, Jazykovedné štúdie, 15, 181-187. sultato il 11/07/2018).

OSTER, Ulrike (2005), Las relaciones semán- PÉREZ BERNAL, Marian (2004), “Fraseología
ticas de términos polilexemáticos, Frankfurt am y metáfora. Material para la enseñanza de la fra-
Main, Peter Lang. seología en una L2”, in Actas del XV Congreso
Internacional de Ásele. http://cvc.cervantes.es/en-
PAMIES BERTAN, António (2016), “Metafora
senanza/biblioteca_ele/asele/pdf/15/15_0644.pdf
grammaticale e metafora lessicale: implicazioni
(consultato il 11/07/2018).
teoriche per la fraseologia”, in Dal Maso Elena /
Navarro Carmen (eds.), Gutta cavat lapidem. In- ROŠTEKOVÁ, Mária (2018), “Franco-slo-
dagini fraseologiche e paremiologiche, Mantova, vak cooperation as a driver of the internation-
Universitas Studiorum, 87-120. alization of higher education in Slovakia”,
Political sciences / Politické vedy. [online], 21, 1,
POLČICOVÁ, Mária (2006), “Modely meta-
204-211. http://dx.doi.org/10.24040/politickev-
fory v odbornom ekonomickom jazyku”, Studia
edy.2018.21.1.204-211 (consultato il 07/06/2018).
linguistica, 2, 114-120.
SCELZI, Raffaella (2009), “Nel linguaggio
SABBAN, Anette (2007), “Culture-boundness
specialistico”, Studi di Glottodidattica, 3, 118-140,
and problems of cross-cultural phraseology”, in
http://ojs.cimedoc.uniba.it/index.php/glottodi-
Burger, Harald, Dobrovol’skij, Dmitrij, Kühn,
dattica/issue/view/15 (consultato il 07/06/2018).
Peter, Norrick, R. Neal (eds.): Phraseology. An
International Handbook of Contemporary Re- SZERSZUNOWICZ, Joanna (2014), “Phra-
search, Berlin: de Gruyter, 590–605. seological units containing archaic elements in
bilingual lexicography” in Zuckermann Ghil’ad
ŠKVARENINOVÁ, Dagmar (2015), Pragmati-
/ Miller Julia /Morley Jasmin (eds), Endangered
ka viacslovných pomenovaní v slovenskej a anglickej
Words, Signs of Revival, AustraLex, https://www.
tlači s  ekonomickou orientáciou, Banská Bystrica,
adelaide.edu.au/australex/conferences/2013/
Belianum.
szerszunowicz.pdf (consultato il 07/06/2018).
ŠUŠA, Ivan (2013), “K špecifikám vyučovania
slovenčiny ako cudzieho jazyka v zahraničí (vo
vzťahu k interkultúrnej komunikácii)”, Slovakis- Profilo bio-bibliografico
tika: jazykoveda, literárna veda, kulturológia, vedecké
informácie, 18-28. Janka Kubeková, PhD in Linguistica delle lin-
gue moderne (2010), Specializzazione: Lingue
Sitografia Romanze, Università Comenius Bratislava, è Do-
cente all’Università Matej Bel, di Banskà Bystri-
LINGEE, http://es.linguee.com (consultato il
ca. Insegna attualmente linguaggio specialistico
23/07/2018).
della lingua spagnola presso la Facoltà di Scien-
ze Politiche e Relazioni Internazionali. È autrice

Phrasis Novembre 2018 91


degli studi nell’area della fraseologia e della pa-
remiologia, della comunicazione interculturale e
del plurilinguismo.

E-mail: janka.kubekova@umb.sk

92