Sei sulla pagina 1di 56

DOMENICA 5 APRILE 2020

DECISO GREEN

y(7HB5J2*LQTOQS( +"!z!&!z!,
QUOTIDIANO DI TRIESTE - FONDATO NEL 1881
Slovenia€ 1,40 ANNO 140 GORIZIA -C.SO ITALIA 74, TEL. 0481 530035 www.ilpiccolo.it POSTEITALIANE SPA - SPED. ABB. POST.
€ 1,40 TRIESTE - VIA MAZZINI 14 353/2003 (CONV. L. 46-27/02/2004)
CroaziaKN 10,4 N¡ 82
TEL. 040 3733111 MONFALCONE - VIA F.LLI ROSSELLI 20, TEL. 0481 790201 EMAIL: piccolo@ilpiccolo.it ART.1, COM. 1, DCB TS

Coronavirus Le ultime novità Istituti scolastici Donazioni solidali, Domani l’inserto


sugli aiuti statali chiusi: come così si recupera una OGGI IN REGALO CON
con i moduli funzionerà parte della somma di 8 pagine
PUNTO e le regole per voti ed esami. del fisco in omaggio con
DI SOSTEGNO per
il lavoro
I fondi per pc e
internet
CRUCIVERBA REBUS GIOCHI
Benefici, solidarietà, scuola NELL’INSERTO CENTRALE

coronavirus: primo giorno di applicazione delle nuove regole imposte da fedriga. sanzioni fino a tremila euro ai trasgressori

Mascherine, Trieste non sgarra


Medico infetto trovato in strada
Denunciato un primario del Maggiore in isolamento obbligatorio. Lui si giustifica: «Non ho messo in pericolo nessuno»
Nei market cittadini rigoroso rispetto dell’ordinanza regionale: tutti a volto coperto e guanti. Ma la pazienza è al limite
Nel primo giorno di applicazione
dell’ordinanza della Regione che
impone l’obbligo nei supermerca-
r+VgZ
ti di coprire bocca e naso con ma-
scherine o fazzoletti, sindaci e ope-
ratori medici si dicono d’accordo.
La Slovenia di Janša
Intanto proprio un primario dell’o- sulla scia di Orban?
spedale Maggiore è stato denun-
ciato in quanto trovato in strada È allarme in Europa
nonostante sia in isolamento ob-
bligatorio. MANZIN / A PAG. 23
/ DA PAG. 2 A PAG. 15

VIRUS / L’ANALISI
MASSIMILIANO PANARARI
LE STORTURE
DELLA MENTALITÀ
BUROCRATICA Una intera famiglia
racconta da Gorizia
S ono numerose le incognite che
riguardano la ripresa futura del-
la nostra esistenza normale quan-
l’incubo del Covid-19
do si sente ripetere che «dovremo FAIN / A PAG. 12
cambiare il nostro modello di vita».
/ A PAG. 25 Trieste, corso Italia: decine di persone in fila per entrare nella farmacia di piazza Goldoni appena rifornita di mascherine Foto Bruni
In quarantena a casa
VIRUS / IL COMMENTO chiede al parroco
virus / ieri in fvg altri 9 morti. i positivi sono ormai quasi duemila SERGIO BARTOLE la “tele-confessione”
La fascia d’età più esposta C’È UN’EMERGENZA
MA VANNO EVITATE
BIZZI / A PAG. 13

è quella dei cinquantenni LE FUGHE IN AVANTI Da sanificare a tamponi


Così la pandemia
Qual è la fascia d’età più “vulnerabi-
le” agli attacchi del Covid-19? In Friu-
li Venezia Giulia quella compresa tra
ca dei contagiati. Le stesse che, met-
tendo a confronto l’andamento del vi-
rus nelle varie zone del Paese, rivela-
istria senza nuovi casi:
a pola si rispolverano
I l Parlamento ungherese giorni
fa ha votato l’attribuzione dei
pieni poteri al governo di Viktor cambia la nostra lingua
i 50 e i 59 anni. Lo rivelano le statisti- no come in regione ci si ammali più le bancarelle natalizie Orban. Non è una faccenda soltan-
che elaborate dall’Istituto superiore giovani che nel resto d’Italia. / A PAG. 22 to interna alla nazione magiara. BASSO / A PAG. 38
di Sanità sulla distribuzione anagrafi- D’AMELIO E TONERO / ALLE PAG. 2 E 3 / A PAG. 25

il caso

Allianz alla guida


di una cordata
per Autostrade
Ma c’è la smentita
Allianz, il colosso assicurativo tede-
sco, sarebbe alla guida di una cordata
per salire al 51% di Autostrade per l’I-
talia (controllata da Atlantia, la hol-
ding della famiglia Benetton). Pronte
le smentite del governo e di Atlantia.
GIOVANNINI / A PAG. 24 La sede di Autostrade per l’Italia CASSACCO (UD) - S.S. Pontebbana, 50 - Tel. 0432 851066 - Al momento siamo chiusi: riapriremo più comodi che mai!
2 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

I contagiati in Fvg
verso quota 2 mila
Il 15% del totale
lavora nella sanità
In regione il tasso più alto d’Italia per medici, infermieri, oss
e tecnici infetti. Altri otto morti, cala il numero di ricoverati

Diego D’Amelio / TRIESTE ch’essi in discesa (-18). Le per-


sone in isolamento domicilia- la struttura
Il Friuli Venezia Giulia sfiora i re sono 1.103.
duemila contagiati, cifra che Con 299 operatori positivi Centro per la quarantena
verrà superata oggi, ma colpi- su 1.986 cittadini contagiati, sul lungomare di Muggia
sce l’alta percentuale di sanita- il Fvg è in proporzione la regio- Gli ospiti salgono a sette I NUMERI DEL CORONAVIRUS IN FVG
ri positivi al coronavirus in re- ne italiana con i sanitari più
gione. Medici, infermieri, tec- esposti all’epidemia. Da quan- Sono saliti a quota sette, su 35
Pazienti contagiati
nici e operatori sociosanitari to si apprende, i più colpiti so- posti disponibili, gli ospiti del pre-
ammalati di Covid-19 salgo- no infermieri e operatori so- sidio sanitario allestito nell’ex Totale 1986 (+107)
no infatti a trecento: il 15% ciosanitari, che sono più spes- base logistica di Lazzaretto, nel
dei corregionali affetti. È il tas- so a contatto fisico con i pa- territorio di Muggia. Struttura in Trieste 651
so più alto d’Italia, in una gior- zienti. I trecento della sanità cui sono stati ricavati alloggi per Gorizia 115
nata che porta il conto dei de- pubblica aumenteranno fatal- persone che sono risultate posi-
cessi a 145 (5 a Trieste), ma mente di giorno in giorno e a tive al test del Covid-19 ma non Udine 754
che segna anche un calo im- questi vanno sommati i dipen- hanno patologie in corso, sono Pordenone 461
portante dei ricoverati in tera- denti delle case di riposo, fra in buone condizioni di salute, e
pia intensiva, che passano da cui si contano almeno 70 am- tuttavia non possono stare al Residenti fuori Fvg 5
61 a 50. malati soltanto a Trieste. proprio domicilio perché espor-
Certo i numeri assoluti so-

CROMASIA
rebbero a rischi eccessivi i fami-
no minimi rispetto al resto del liari. All’interno del centro, però,
Riccardi: «I dati Nord Italia, dove due giorni fa non manca però qualche disa-
la Lombardia contava ben gio: «Mia madre - racconta un Decessi 145 Ricoverati 183
sul personale? Non
6.561 sanitari positivi su 46 parente - è stata per otto ore in di cui
possono esserci queste mila infezioni diagnosticate: una camera dove l’impianto di ri- In terapia intensiva 50
differenze fra territori» a Trieste 78 (+5)
ma anche nella regione mag- scaldamento non funzionava: In isolamento domiciliare 1103
giormente piagata dall’epide- c’è voluto un bel po’ prima che la a Udine 45 (+2)
mia, la positività degli opera- spostassero. Ci sono problemi a Pordenone 20 (+1) Guariti clinicamente 285
In Fvg i positivi a ieri sono tori si ferma al 14,2% del tota- anche con l’impianto elettrico
a Gorizia 2 Guariti negativi al tampone 220
1.986, con una crescita di le. Il Fvg occupa il primo po- che non sempre regge il carico.
107: 754 a Udine, 651 a Trie- sto della classifica, seguito dal- Diciamo che ci vuole un po’ di pa-
ste, 461 a Pordenone e 115 a la Lombardia e dal Veneto, do- zienza e il consiglio è di dotarsi
Gorizia, oltre a 5 non residen- ve la percentuale si ferma di un abbigliamento pesante».
ti. I guariti arrivano a 505 all’8,8%, con 900 sanitari su La struttura è di proprietà sanità che si appella il vicepre- ne civile, che sarà audito per problema denunciato duran-
(+76), ma i decessi salgono 10 mila casi. Al quarto posto si dell’Esercito ed è affidate in ge- sidente Riccardi: «Stiamo con- via telematica dopo la richie- te tutta l’emergenza dai sinda-
di altri otto e diventano 145: trova l’Emilia Romagna stione alla Protezione civile e trollando il fenomeno e aspet- sta delle opposizioni di un con- cati dei sanitari, questi do-
78 a Trieste (+5), 45 a Udine (7,8% con 1.148 operatori su all’Azienda sanitaria. Il riscalda- tiamo gli ultimi dati, ma se- fronto formale con la giunta mandano a gran voce anche
(+2), 20 a Pordenone (+1) e poco meno di 15 mila pazien- mento avviene con un inverter, condo il mio parere non posso- in Consiglio regionale. Ma la creazione di linee guida pre-
2 a Gorizia. La triste conta re- ti). Fuori scala il Piemonte, un condizionatore in grado di raf- no esserci differenze così rile- che i contagi ci siano Riccardi cise per la prevenzione del
gistra la morte di due altri che si attesta a un infinitesima- freddare e riscaldare. «Devo di- vanti fra le regioni. Il fenome- non lo nega: «Confermo le ci- contagio. Per evitare che si ri-
ospiti dell’Itis di Trieste, dove le 0,5%: 41 sanitari ammalati re - aggiunge il parente - che il no ovviamente preoccupa, fre. Purtroppo il vero tema so- petano casi come quello della
i decessi sono diventati 4 e si su oltre ottomila residenti in- personale è davvero gentile e di- ma servono i dati precisi». E no i dispositivi di protezione, Geriatria dell’ospedale Mag-
contano 7 positivi. Calano di fetti. Efficienza sabauda o ri- sponibile e cerca i risolvere ogni qui Riccardi si concede un pic- che sono il punto dolente giore, dove oltre venti profes-
molto i pazienti in terapia in- tardo nella comunicazione problema. Le persone sono se- colo colpo di teatro: «Porterò i dell’emergenza, ma non mi sionisti del reparto sono finiti
tensiva: 50 ricoverati (-11), dei dati all’Iss? guite e trattate molto bene nono- numeri mercoledì in Terza permetto di fare polemica per- in quarantena perché positi-
cui si affiancano 183 ospeda- Ed è all’imprecisione delle stante qualche criticità struttu- commissione», annuncia l’as- ché riguarda l’intero Paese». vi, spesso contagiati dai pro-
lizzati in reparti Covid, an- cifre dell’Istituto superiore di rale». — sessore alla Salute e Protezio- Ma se la carenza di dpi è un pri colleghi e non dagli amma-

Parla Lucangelo, al vertice del dipartimento di Emergenza dell’Asugi: rientino e per proteggerli dalle per pandemie, che finora pen- ronavirus».
infezioni: rimanere in casa di savamo fossero cose lontane». Con 102 letti in regione, le te-
anziani monitorati nelle residenze, lontani dalle infezioni ospedaliere riposo è meno rischioso. I pa- Intanto la terapia intensiva rapie intensive sono ormai
zienti sono trattati come in di Cattinara è stata rafforza- abbastanza?

«Nelle case di riposo 50 positivi ospedale: con l’Unità speciale


di continuità assistenziale li ve-
diamo tutti i giorni, facciamo
ta…
«Procediamo a geometria va-
riabile: lavorando in squadra
«A Trieste i 21 posti del dodice-
simo piano sono liberi, grazie
a Dio, mentre sono occupati 9
ma si cerca di evitare il ricovero» un monitoraggio importante
degli stati febbrili, sommini-
striamo ossigeno, facciamo
con il professor Confalonieri,
abbiamo terapia intensiva e te-
rapia semintensiva pneumolo-
dei primi 15 attivati. Anche a
Gorizia abbiamo 9 ricoverati
su 15. Satureremo prima que-
tamponi e ricoveriamo se ne- gica insieme, che oggi hanno sti spazi e poi passeremo al do-
cessario. E intanto si cerca di rispettivamente 21 e 18 posti dicesimo. Al momento abbia-
isolare sospetti e positivi in set- al dodicesimo piano. Qui i pa- mo spazio per aiutare pazienti
L’INTERVISTA Umberto Lucangelo, responsa- si. Si tratta di qualcosa più tori diversi delle residenze». zienti entrano con la ventila- da altre regioni, come dovero-
bile del dipartimento di Emer- dell’1%, con una decina di de- Ma le case di riposo hanno zione in pneumologia, passa- so per senso clinico e civico».
genza dell’Azienda sanitaria cessi, ma la mortalità annua in strutture adeguate? no in terapia intensiva in caso Dodicesimo e tredicesimo
na dozzina di resi- giuliano isontina, fa il punto casa di riposo si aggira purtrop- «No, è chiaro, ma tutti ci stia- di peggioramento e tornano in

U
piano come verranno impie-
denze per anziani sulla situazione a Trieste. po sul 30% degli ospiti». mo inventando i percorsi in pneumologia dopo l’estubazio- gati dopo l’emergenza?
colpite dal coronavi- Come va nelle case di ripo- Perché preferite seguire gli questa fase. A causa del Covid ne. A inizio emergenza Trieste «Saranno smantellati, seguen-
rus e 50 ospiti positi- so? anziani direttamente nelle il futuro sarà diverso nelle resi- aveva un totale di 16 posti per do il destino globale della ri-
vi, mentre la nuova terapia in- «Abbiamo 12-13 strutture su residenze? denze, ma anche rispetto ai ta- tutta la terapia intensiva e og- strutturazione in program-
tensiva di Cattinara è pronta 74 con pazienti positivi. Su «Si tratta di soggetti fragili, gli alla sanità pubblica, all’au- gi ne abbiamo 39 per Covid e 8 ma».—
ma non ha ancora necessità di 3.800 ospiti al 3 aprile regi- vanno ospedalizzati il meno mento dei posti di terapia in- per altre esigenze, mentre a D.D.A
ospitare pazienti. Il professor striamo una cinquantina di ca- possibile per evitare che si diso- tensiva e alla stesura di piani Gorizia ci sono 15 posti per co- © RIPRODUZIONE RISERVATA
DOMENICA 5 APRILE 2020
PRIMO PIANO 3
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

i due studi il report sulle fasce d’età

Questionari
su isolamento Il gruppo più a rischio?
e ricadute
sulla psiche Quello dei cinquantenni:
TRIESTE
quasi il 20% dei malati
È partito ufficialmente da
Trieste, Roma e Padova lo CROMASIA

studio #PRESTOinsieme (per la precisione il


avviato per mettere a fuo-
L’ANDAMENTO DEL CONTAGIO PER FASCE D’ETÀ IN FVG* 19,8%) ha appunto tra i 50
co i possibili effetti prodoti 1.594 58 anni e i 59 anni. La seconda fa-
sulle persone dalla quaran- infezioni età scia “più a rischio” è quella
tena tra cui rabbia, depres- diagnosticate dai mediana tra i 40 e i 49 anni: i test po-
sione, frustrazione o noia. laboratori di sitivi appartenenti a perso-
Il progetto, lanciato da Uni- riferimento regionale ne di questa età rappresen-
tà Sanv- Alimentazione, tano il 14,4% del campio-
nutrizione e salute dell’Isti- FASCIA CASI FASCIA CASI ne complessivo mentre il
tuto Superiore di Sanità e D’ETÀ IN PERCENTUALE D’ETÀ IN PERCENTUALE 13,8% è rappresentato da
Dipartimento di Scienze 0-9 12 (0.8%) 60-69 220 (13.8%) cittadini tra i 60 e i 69 anni.
Cardio-Toraco-Vascolari e 10-19 33 (2.1%) 70-79 218 (13.7%) Scorrendo i grafici, bal-
Sanità Pubblica dell’Uni- 20-29 107 (6.7%) 80-89 204 (12.8%) za all’occhio anche un cer-
30-39 143 (9%) >90 110 (6.9%)
versità di Padova Easures 40-49 229 (14.4%) Non noto 3 (0.2%) to numero di under 40. A fi-
againST cOvid19) è parti- 50-59 315 (19.8%) ne marzo erano poco me-
to ufficialmente il 21 mar- no di 300 i contagiati sotto
zo e terminerà due mesi gli “anta”. Tra loro anche 9
dopo la fine delle misure bambini ( lo 0,8% del tota-
restrittive messe in campo le e in media con le percen-
contro covid19. Le modali- tuali nazionali) nella fa-
tà di svolgimento sono co- scia di età tra 0 e 9 anni, e
stituite da una prima fase 33 ragazzi (il 2,1%) tra i
di raccolta dati attraverso 10 e i 19 anni.
la compilazione sponta- Nel vicino Veneto, regio-
nea di un questionario onli- ne colpita in maniera estre-
ne, accessibile anche dal Data Data mamente più seria della
diagnosi/prelievo inizio sintomi
proprio smartphone in mo- pandemia rispetto alla no-
*dati aggiornati al 31 marzo
do pratico e veloce. La rac- stra, l’analisi sull’età dei
colta dati è svolta sommini- contagiati fotografa per-
strando un questionario la sorveglianza integrata centuali sovrapponibili a
L’età media di chi contrae
online su base volontaria e Covid 19 pubblicato ogni quelle del Friuli Venezia
l’infezione nella nostra
indirizzato a tutti i cittadi- 4 giorni dall’Iss. Dati che Giulia, con un’età media
regione è più bassa
ni residenti in Italia dai 16 giocoforza possono risulta- dei pazienti di 57 anni. La
che nel resto d’Italia:
anni in su. Il questionario re «incompleti perché in Liguria, che a livello demo-
58 anni contro 62
pone domande che spazia- continua fase di consolida- grafico per l’elevato tasso
no dalla sfera socio-demo- mento» e influenzati da fat- di anzianità ha forti simili-
grafica a quella familiare, Laura Tonero / TRIESTE tori come, ad esempio, dei tudini con la nostra regio-
affrontando anche abitudi- tempi di esecuzione dei ne, registra una media di
ni di vita e alimentari. A Qual è la fascia d’età più tamponi, il numero di test età dei contagiati di 66 an-
questa fase seguirà l'anali- “vulnerabile” agli attacchi eseguiti e i tempi di tra- ni, la più elevata livello na-
si e l'elaborazione dei dati. del Covid-19? Quella com- smissione dei risultati. L’ul- zionale. In Emilia Roma-
In alto un paziente ricoverato in un reparto di Terapia intensiva. Punta a sondare le conse- presa tra i 50 e i 59 anni. Lo gna e Lombardia, regioni
Sotto operatori del 118 a Trieste. Foto Silvano guenze dell’isolamento vis- rivelano le statistiche ela- che stanno affrontando si-
suto in questa fase di emer- borate dall’Istituto supe- Non mancano tuazioni tra le più severe,
genza anche un altro que- riore di Sanità sulla distri- comunque gli under l’età media è rispettiva-
lati. Che il nervo sia scoperto tezione del personale mostri- stionario, quello elabora- buzione anagrafica dei mente di 62 anni e 64 anni.
in tutta Italia lo dicono gli ulti- no forti criticità, a livello Lom- to dalla Clinica urologica contagiati. Le stesse che, 40. E c’è pure un Ad oggi, la regione con
mi rilievi degli ordini profes- bardia. Chiedere una spiega- dell’Ospedale di Cattina- mettendo a confronto l’an- gruppetto di bambini gli ammalati più giovani è
sionali: finora il coronavirus zione a Fedriga e Riccardi è ra, diretta dal professor damento del virus nelle va- la Basilicata (53 anni), se-
si è portato via ottanta dotto- doveroso dal punto di vista eti- Carlo Trombetta. Il termi- rie zone del Paese, rivela- guita dall’Umbria (54). Le
ri, mentre si contano 5.500 co e civile: non vorremmo che ne per rispondere alle do- no come nella nostra regio- timo report, datato il 3 stesse due regioni, dai dati
contagiati solo tra gli infer- i sanitari divenissero anche mande di questo test, fissa- ne ci si ammali più giovani aprile, fotografa l’anda- del bollettino dell’Iss, evi-
mieri, 1.500 in più rispetto a qui la prima fonte di contagio. to originariamente oggi, è che nel resto d’Italia: l’età mento del contagio sulla denziano anche la percen-
una settimana fa. Chiediamo che i dispositivi di stato prolungato fino all’8 media di chi ha contratto il base dei numeri aggiorna- tuale più alta di bambini
A chiedere chiarezza è la protezione individuale (Ffp2 aprile. Una decisione pre- coronavirus, infatti, è di ti al 31 marzo, giorno in da 0-9 anni contagiati da
dem Maja Tenze, dirigente in- e 3) vengano messi a disposi- sa in conseguenza della 58 anni contro i 62 registra- cui nel nostro territorio le questo virus: del 2,7% in
fermieristica all’Azienda sani- zione di tutti gli operatori sia proroga dei decreti del go- ti a livello nazionale. infezioni diagnosticate Umbria e del 2,6% in Basili-
taria giuliana: «Addolora con- sanitari che sociali». — verno e delle ordinanze I dati sono contenuti erano 1.594. Tra i cittadini cata. —
statare che le politiche di pro- © RIPRODUZIONE RISERVATA della Regione. nell’ultimo Bollettino sul- ammalati, uno su cinque © RIPRODUZIONE RISERVATA

camera di commercio tano di abbattere le commis- ciascuna impresa solamente funzione amministrativa del-
sioni rilasciate da Confidi o una domanda di contributo. la Regione – spiega il segreta-
Fondi pubblici di garanzia. Allo stesso tempo in forza rio generale, Pierluigi Me-
Contributi fino a duemila euro Le risorse finanziarie am-
montano a 200 mila euro,
dell’art. 2 della legge regio-
nale 5/2020 la Camera di
deot – che erano già stati as-
segnati dopo l’istruttoria sui
metà per le realtà di Trieste e Commercio Venezia Giulia progetti, ma che erano in at-
alle aziende che chiedono fidi metà per quelle di Gorizia.
ro 100.000,00 per le impre-
anticiperà il 90%(pari a
4.421.697 Euro) dei contri-
tesa della rendicontazione
prima della liquidazione
se site nel territorio della ex buti assegnati alle imprese dell’importo concesso. In
provincia di Gorizia. Il ban- su bandi regionali gestiti questo momento come Ca-
TRIESTE te dall’epidemia e agevolare breve la politica programma- do interverrà attraverso la mera di Commercio siamo in
l’immissione di liquidità fi- tica della Cciaa Venezia Giu- concessione ed erogazione grado di anticipare il 90%
Un bando per assegnare con- nanziaria nel sistema so- lia g con il supporto di The di un contributo in conto ca- Le somme serviranno del contributo stesso senza
tributi fino a 2.000 euro alle cio-economico. European House – Ambroset- pitale fino a 2 mila euro per ad abbattere le spese la presentazione della rendi-
Pmi dei territori di Gorizia e Ultima ma non unica, ap- ti per determinare le linee di le spese di commissione per contazione, consentendo in
Trieste per abbattere le com- punto. «Come Camera di azione necessarie per la ri- la richiesta di garanzie rila- di commissione per in tale modo di immettere li-
missioni di garanzia necessa- commercio - spiega il presi- partenza dopo l’emergenza sciate da Confidi o Fondi ottenere le garanzie quidità immediata nelle cas-
rie per ottenere il credito dente Antonio Paoletti - anti- coronavirus». pubblici di garanzia per otte- se delle imprese richieden-
straordinario necessario ad ciperemo anche il 90%, pari Tornando al bando, che nere un credito straordina- ti».
affrontare l’emergenza. È a 4,1 milioni, degli interven- verrà pubblicato la prossima rio richiesto per l’emergenza dall’ente camerale, senza at- Quanto al futuro, al più
l’ultima iniziativa avviata ti gestiti per conto della Re- settimana, l’idea è quella di Covid-19, da parte delle Pmi tendere la presentazione del- presto si inizierà a ridefinire
dalla Camera di commercio gione, già assegnati ma non assegnare aiuti immediati al- danneggiate dall’attuale fa- la rendicontazione finale del la politica economica degli
della Venezia Giulia per so- ancora rendicontati dalle im- le imprese. Come? Appunto se di crisi. Potrà essere am- contributo. «Si tratta di con- interventi inseriti nella Pro-
stenere le realtà danneggia- prese. Inoltre ridefiniremo a offrendo somme che consen- messa a finanziamento per tributi gestiti su delega di grammazione 2020. —
4 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

Sindaci e medici
promuovono
i nuovi obblighi
per chi fa la spesa
L’imposizione di guanti, mascherine o sciarpe incassa
pareri favorevoli. Chi sgarra rischia multe fino 3 mila euro

Marco Ballico / TRIESTE superfici, soprattutto sulla messaggio simbolico che può
plastica. E di plastica, nei su- convincere i cittadini a com-
Non daranno la garanzia asso- permercati, ce n’è tanta. Ben portamenti virtuosi. Ma le ma-
luta di protezione dal corona- venga dunque anche solo scherine vanno distribuite ai
virus, ma sono un’ulteriore uno scaldacollo o un fazzolet- soggetti più deboli economi-
precauzione. Sindaci e opera- to». camente, perché c’è il rischio
tori sanitari promuovono ma- Sulla stessa linea i colleghi. che queste persone, se usano
scherine e guanti per i cittadi- Dino Trento, presidente i soldi per le protezioni, non li
ni che vanno a fare la spesa. dell’Ordine dei medici di Trie- abbiano per fare la spesa».
La nuova stretta della Regio- ste, parla di «iniziativa assolu- Tornando ai sindaci, anche
ne, firmata da Massimiliano tamente condivisibile. Le ma- Dorino Favot, presidente
Fedriga, viene interpretata scherine servono nei luoghi dell’Anci Fvg, approva «una
come la richiesta di uno sfor- in cui ci si ritrova con altre per- soluzione di prudenza per cer-
zo necessario, l’ennesimo, sone. E i guanti quando si toc- care di limitare la diffusione
per contenere la diffusione cano oggetti che poi potran- del contagio che ci può aiuta-
del contagio in Friuli Venezia no essere toccati da altri. L’Or- re a uscire prima da questa si-
Giulia. Sarà meglio adeguar- dine non può che appoggiare tuazione. L’invito è a sollecita-
si perché, informa la presiden- questa impostazione». Forse re in tutti i comuni il rispetto
za, in caso di inosservanza i dell’ordinanza anche in que-
clienti rischiano sanzioni da sto punto. Tanto più che le
400 a 3.000 euro e i gestori pu- «Ben venga qualsiasi persone si incontrano ormai
re, oltre alla chiusura dell’e- tipo di protezione. quasi solo nel momento
sercizio da 5 a 30 giorni. dell’ingresso in un negozio di
«Proseguire con le misure Le precauzioni in più generi alimentari».
anti-assembramento e anzi non guastano» Dalla politica arrivano inve-
aggiungere altre forme di tu- ce contestazioni. Cristiano
tela è il miglior modo per ac- Shaurli, segretario regionale
corciare i tempi della obbliga- meno convinto, il segretario del Pd, si dice «non convinto
toria permanenza a casa – os- regionale di Anaao Valtiero da una Regione che si distin-
serva il sindaco di Trieste Ro- Fregonese dice comunque di gue per misure sempre più re-
berto Dipiazza –. Siamo auspi- non avere «nulla in contrario. strittive» e denuncia «la di-
cabilmente nella parte finale Anche un fazzoletto può ri- stanza di istituzioni che im-
di questa faticosa vicenda e durre le goccioline e dunque pongono mascherine introva-
non dobbiamo mollare. Man- servire almeno a qualcosina». bili», mentre il consigliere co-
cano le mascherine? Nell’atte- Il vero nodo, aggiunge, «è tut- munale di Fi Bruno Marini
sa, può andar bene qualsiasi tavia una tutela del personale non digerisce la tempistica:
copertura». Lo sottolinea an- sanitario che rimane inade- «Un provvedimento del gene-
che il pediatra triestino An- guata. Bene dunque l’ordi- re, corretto nella sostanza,
drea de Manzini: «L’ordinan- nanza di Fedriga, ma resta da non può essere reso noto la se-
za è fondamentale perché ri- risolvere una pesante criticità ra e applicato la mattina do-
badisce l’urgenza di mantene- nelle strutture pubbliche e po. In assenza di mascherine
re il distanziamento interper- nelle residenze per anziani». nelle farmacie, mi sono ritro-
sonale. Il virus viene infatti Secondo Calogero Anzallo, vato a poter entrare in un su-
trasmesso attraverso le goc- responsabile regionale dei permercato solo con un pez-
cioline di un colpo di tosse, di medici Cgil Fp, «una precau- zo di carta che mi ha conse-
uno starnuto, anche solo di zione in più per naso, bocca e gnato un vigilante». —
un respiro e resta attivo sulle mani non guasta. È anche un © RIPRODUZIONE RISERVATA

il trend nel capoluogo isontino


sono formate file fuori dal
mercato coperto, dove gli
Goriziani disciplinati, ma non troppo operatori erano tutti attrez-
zati a dovere con le mascheri-
ne, mentre tra i tanti clienti si
A trasgredire sono soprattutto gli anziani poteva notare anche qualche
“libertino”, magari squadra-
to non proprio con occhio be-
nevolo dagli altri che attende-
Marco Bisiach / GORIZIA dove nel giro di poche decine vano di essere serviti.
C’è anche chi, in modo Non mancano di metri si concentrano il Singolari poi i casi di chi la
Quel che fino al giorno prima insensato, tiene al collo le alternative fai-da-te mercato coperto, un super- mascherina l’aveva, ma fini-
era logica e senso civico, an- mercato, diversi piccoli nego- va per tenerla costantemen-
che a Gorizia da ieri è diventa- la protezione e non sul e più di qualcuno zi di alimentari e una lavan- te abbassata per respirare
to regola. Si entra al super- viso: «E come respiro?» sceglie la bandana deria a gettone, davanti alla meglio: mettendo così forse
mercato o nel negozio di ali- quale si è formata una picco- a tacere la coscienza, ma va-
mentari solo con mani e vol- la e silenziosa coda di perso- nificando lo sforzo. «In gene-
to protetti da mascherine, mostrata ligia e rispettosa. ziane, sulla carta più a ri- ne che attendevano di entra- rale però ho visto persone
guanti o, extrema ratio, da Certo le eccezioni, nelle fi- schio in questa epidemia. Sta re o aspettavano che il buca- molto rispettose e attente,
quel che si ha a disposizione. le davanti ai punti vendita co- di fatto che ieri mattina lo to finisse di girare dietro i non possiamo lamentarci» di-
E c’è da dire che la grande sì come tra gli scaffali, non so- scorcio più “vivace” e traffica- grandi oblò delle lavatrici. ce Annamaria Ramani, stori-
maggioranza degli abitanti no mancate, e paradossal- to della città era l’angolo tra Non essendoci servizio di fil- ca fioraia del mercato che ie-
del capoluogo isontino si è di- mente specie tra persone an- corso Verdi e via Boccaccio, traggio agli ingressi, non si ri era regolarmente al suo po- Il mercato di via Boccaccio ieri Foto Bumb
DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO PRIMO PIANO 5

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

la riposta nel capoluogo alle ultiMe disposizioni

Triestini asburgici in fila


ma la pazienza traballa
Pochissimi i temerari con il volto libero: ci si adegua ma l’idea di non poter
ancora vedere la luce in fondo al tunnel genera sconforto in più di qualcuno

Andrea Pierini / TRIESTE


Tutti in fila, con mascherina IL TESTO DELLA NUOVA ORDINANZA DELLA REGIONE
d’ordinanza e guanti. I triesti- validità dal 04/04/2020 al 13/04/2020
ni, nel primo giorno in cui vi-
geva l’obbligo di indossare i di- 1 In attuazione del divieto di spostamento dal proprio domicilio, dalla propria residenza o dalla propria dimora, ad
spositivi di protezione indivi- eccezione delle specifiche necessità normativamente individuate, è fatto divieto di svolgere, all’aperto in luoghi pubblici,
duali per poter fare la spesa, attività motorie o sportive e passeggiate, anche in forma individuale;
hanno risposto con rigore 2 A chiunque presente sul territorio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è fatto obbligo di limitare i propri
asburgico. Sono stati pochissi- spostamenti esclusivamente per motivi di lavoro, di salute o di necessità, ivi compreso l’approvvigionamento alimentare,
mi quelli che hanno deciso di definiti dalla citata normativa nazionale e di autocertificare tali necessità nelle forme dalla stessa prescritte per l’eventuale
sfidare la sorte presentandosi verifica da parte delle competenti Autorità;
addirittura senza neanche 3 A chiunque presente sul territorio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nell’accedere agli esercizi aperti al
una sciarpa a coprire naso e pubblico per approvvigionarsi del necessario, è fatto obbligo di limitare l’accesso all’interno dei locali ad un solo componente
bocca. Del resto, dopo un me- del nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza ad altre persone;
se di quarantena, anche la vo- 4 La chiusura, nella giornata di domenica, di tutte le attività commerciali di qualsiasi natura, fatte salve le farmacie, le
glia di scherzare scarseggia. parafarmacie, le edicole e gli esercizi nelle aree di servizio situati lungo la rete autostradale ed a servizio di porti ed interporti;
I clienti in fila all’esterno 5 Restano possibili tutti i servizi di consegna a domicilio, domenica compresa;
del Despar di via San France- 6 È vietato l’esercizio dell’attività di commercio nella forma di mercato all’aperto e al chiuso di generi alimentari, su
sco hanno anche la borsa riuti- area pubblica o privata, se non nei comuni nei quali siano adottate dai Sindaci precise disposizioni comunicate ai
lizzabile, spesso usata per commercianti, al fine di prevedere le seguenti condizioni minimali: - la perimetrazione nel caso di mercato all’aperto; -
la donazione mettere a tacere il vicino im- presenza del varco d’accesso separato da quello di uscita e contingentamento delle presenze nelle aree del mercato, al fine di
piccione. La pazienza viene evitare assembramenti e garantire la distanza interpersonale minima di sicurezza di almeno 1 metro; - obbligo di
Il carico da Düsseldorf però messa a dura prova: «Sia- confezionamento esclusivamente ad opera del venditore; - uso obbligatorio di guanti monouso e mascherine o comunque
mo un po’ stufi – racconta Ros- una protezione a copertura di naso e bocca per venditori e compratori;
per aiutare i pediatri sana Benevoli – anche perché
non riusciamo a vedere la lu-
7 È fatto obbligo, all’interno degli esercizi commerciali di generi alimentari, l’utilizzo di guanti monouso e di
mascherine o comunque una protezione a copertura di naso e bocca. Si ribadisce la necessità di osservare strettamente tutte
Mille mascherine a disposizione dei medici pediatri ce alla fine del tunnel e inizia le indicazioni fornite dalle autorità sanitarie e in particolare di mantenere la distanza interpersonale di sicurezza di almeno un
di libera scelta in servizio nei territori di Trieste e Gori- a essere molto dura anche metro e di fare uso di ogni altra precauzione finalizzata ad evitare il contagio, raccomandando l’uso della mascherina o
zia. A donarle i vertici dell’Associazione Italia-Ger- con il lavoro. Paradossalmen- comunque di una protezione a copertura di naso e bocca, ogni qualvolta si esce dalla propria abitazione.
mania di Düsseldorf. Il generoso carico, che consen- te la cosa meno fastidiosa è la
tirà ai pediatri della Venezia Giulia di operare in mag- mascherina». Anche per Livio
gior sicurezza al momento di accogliere e visitare i Lamberti «le cose vanno mol- Coroneo sono tutti in coda, dita già dotati di tutti gli acces- fettuato una serie di consulta-
piccoli pazienti all’interno dei loro ambulatori, è sta- to a rilento ed è dura, tanto du- già attrezzati a dovere. «Devo sori. In tutti i supermercati zioni anche con le organizza-
to ritirato ieri dal pediatra triestino Andrea de Manzi- ra. Speriamo ci sia quanto pri- dire che non ci sono problemi guanti e gel per le mani sono zioni del settore del commer-
ni (foto in basso). ma un ritorno alla normalità. di sorta», spiega il dipendente già ampiamente disponibili e cio di generi alimentari, che
In alto e a sinistra addette di una pescheria e clien- Mascherina e guanti sono fa- che regola l’accesso: «Nei gior- l’unico timore è che qualche hanno assicurato la massima
ti sfoggiano mascherine e protezioni. Foto Bruni stidiosi, temo però che sarà ni scorsi qualcuno si è presen- furbetto per accaparrarsi il collaborazione di tutti i punti
una condizione a cui ci dovre- tato pure con la maschera da prezioso accessorio della pri- vendita per mettere a disposi-
mo abituare per molto tem- sub. Oggi la situazione è abba- mavera-estate 2020 faccia fin- zione della clientela le prote-
po». Gabriella e Roberta inve- stanza tranquilla sotto quel ta di non avere la mascherina: zioni richieste. Il prefetto Va-
ce manifestano un certo fasti- profilo». «A chi ne avesse realmente bi- lerio Valenti ha confermato a
dio, per usare un eufemismo. Per le grandi catene adattar- sogno – fanno sapere da alcu- sua volta la piena delle autori-
«Ho speso 50 euro per cinque si alle disposizioni della Re- ne catene – possiamo fornir- tà a intervenire nel caso in cui
mascherine, mi sembra una ci- gione non è stato troppo com- la, sono però un bene prezio- qualche cliente non rispettas-
fra assurda», spiega la prima. plicato: Coop Alleanza 3.0 e so e servono soprattutto ai no- se gli obblighi: «Questo a con-
La seconda è fornita solo di Aspiag Service – che gestisce i stri operatori, quindi chiedia- ferma della vicinanza delle
sciarpa: «Non sono riuscita a marchi Despar, Eurospar e In- mo correttezza». istituzioni agli operatori del
trovare altro e finché non mi terspar – in alcuni casi hanno Chi non sarà dotato dei di- settore». Il presidente della
arriva quella della Protezione messo a disposizione dei clien- spositivi di protezione indivi- Camera di Commercio Anto-
civile cerco di adattarmi alla ti le mascherine. In gran parte duale in ogni caso non potrà nio Paoletti ha spiegato, inol-
situazione. Se però non ci aiu- dei casi, fanno sapere anche accedere ai punti vendita. A tre, che a breve saranno distri-
tano con i prezzi mi chiedo co- dal Lidl, i cittadini si sono ade- monitorare la situazione le buite cinquemila mascherine
me possiamo fare». guati senza grossi problemi, forze dell’ordine coordinate per gli associati.—
Anche al Maxi Bosco in via presentandosi nei punti ven- dalla Prefettura, che ieri ha ef- © RIPRODUZIONE RISERVATA

sto assieme a tanti altri colle- ovunque, di fronte a super-


ghi nella speranza di non do- mercati e negozi aperti. Co-
ver buttare tutte le piante an- da rispettosa ad esempio da-
cora invendute. vanti alla Despar di via Conta-
Fuori, nel viavai sul marcia- valle – dove una solerte com-
piede, si poteva osservare un messa faceva notare la neces-
po’ di tutto, sul tema “ma- sità di coprirsi, anche con
scherine” declinato nelle sue una sciarpa, ai pochi trasgres-
varianti. C’era chi si protegge- sori –, al mercato coperto di
va con mascherine chirurgi- “Campagna amica” di via 9
che, chi con quelle dotate di Agosto, alla drogheria Dm di
filtro e di tutte le certificazio- A Gorizia mascherine classiche o bandana: l’importante è coprirsi via Garibaldi (con la fila, am-
ni, chi ripiegava su strumenti piamente distanziata, distri-
fatti in casa o molto più sem- plastica usa e getta solita- Tra le chiacchiere per in- buita fin oltre il Caffè Teatro)
plici. Per gli altri, sciarpe, fou- mente utilizzati per scegliere gannare l’attesa, anche la e al supermercato Conad di
lard, bandane o scaldacollo frutta e verdura, direttamen- constatazione di una giova- via Locchi, dove un’addetta
sollevati fino al naso. te all’ingresso assieme al gel ne donna, che osservava co- all’ingresso era intenta a
Non tutti, invece, avevano disinfettante. Così anche alla me le mascherine monouso scandire ad alta voce i nume-
le mani protette dai guanti, Coop di via Boccaccio, dove sulla bocca dei più risultano ri dell’elimina code, di fronte
ma in questo caso gli stessi due addetti facevano entrare sostanzialmente inutili se a un pubblico “mascherato”.
punti vendita vengono incon- le persone in fila ordinata non addirittura dannose, se È la spesa ai tempi del corona-
tro ai clienti, mettendo a di- man mano che il negozio si indossate più volte. virus. —
baca sposizione i classici guanti di svuotava. Le stesse scene, poi, un po’ © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

CROMASIA
Fai Fvg
LE CIFRE
TOT. Autotrasporto
FATTURATO PERSO % DI FATTURATO SOSPESE SOSPESE SOSPESE IMPRESE ARTIGIANE % IMPRESE
IN UN SOLO MESE PERSO IN 1 SOLO MESE DPCM DPCM DPCM (al 31/12/2019) CHIUSE in allarme
(milioni di euro) (RISPETTO AL TOTALE ANNUO) APERTE (a) 11 MARZO (b) 11 MARZO (c) 22 MARZO (d) (a+b+c+d) (C+D)/TOTALE
LOMBARDIA 1.410 3,8% TOSCANA 32.881 2.439 12.361 55.055 102.736 65,6% «Si rischia
VENETO
EMILIA ROMAGNA
777
731
3,8%
3,7%
VALLE D'AOSTA
UMBRIA
1.211
7.447
85
478
416
2.832
1.881
9.625
3.593
20.382
63,9%
61,1% il blocco»
PIEMONTE 662 3,8% VENETO 45.263 4.072 15.424 60.816 125.575 60,7%
TOSCANA 655 4,1% FRIULI V. G 10.125 808 4.221 12.593 27.747 60,6%
LAZIO 462 3,8% LIGURIA 15.478 1.567 4.832 21.132 43.009 60,4%
SICILIA 392 3,4% MARCHE 16.005 1.591 5.567 20.759 43.922 59,9% TRIESTE
CAMPANIA 366 3,6% TRENTINO ALTO ADIGE 10.007 455 3.221 12.243 25.926 59,6%
PUGLIA 328 3,4% PIEMONTE 43.274 3.317 14.346 54.405 115.342 59,6% Fai Fvg, l’associazione auto-
MARCHE 271 3,8% LOMBARDIA 91.565 7.004 28.914 114.074 241.557 59,2% trasportatori del Friuli Ve-
LIGURIA 224 3,8% EMILIA ROMAGNA 46.516 4.672 14.227 60.018 125.433 59,2% nezia Giulia, lancia l’allar-
SARDEGNA 219 3,8% LAZIO 36.257 3.796 15.006 39.112 94.171 57,5% me: «L’autotrasporto va ver-
CALABRIA 180 3,5% CAMPANIA 26.262 3.519 13.113 25.005 67.899 56,1% so lo stop e a rischio è anche
ABRUZZO 162 3,6% ABRUZZO 11.970 1.019 4.898 11.441 29.328 55,7%
FRIULI V. G. 157 3,8% SARDEGNA 13.577 2.061 3.856 14.936 34.430 54,6% la distribuzione dei generi
TRENTINO ALTO ADIGE 135 3,5% PUGLIA 27.629 2.868 11.287 25.012 66.796 54,3% alimentari. In Fvg il calo dei
UMBRIA 117 3,8% MOLISE 2.760 195 1.007 2.430 6.392 53,8% fatturati delle aziende di
BASILICATA 55 3,3% BASILICATA 4.427 331 1.544 3.800 10.102 52,9% trasporto e logistica supera
MOLISE 33 3,2% CALABRIA 13.338 1.789 5.124 11.620 31.871 52,5% il 50%, ma pesa soprattutto
VALLE D'AOSTA 22 4,1% SICILIA 31.831 4.499 10.331 24.413 71.074 48,9% la crisi di liquidità», si legge
ITALIA 7.359 3,7% ITALIA 487.823 46.565 172.527 580.370 1.287.285 58,5%
NORD OVEST 2.319 3,8% CENTRO 92.590 8.304 35.766 124.551 261.211 61,4% in una nota diramata dal se-
NORD EST 1.800 3,7% NORD EST 111.911 10.007 37.093 145.670 304.681 60,0% gretario regionale Giulio Zi-
CENTRO 1.505 3,9% NORD OVEST 151.528 11.973 48.508 191.492 403.501 59,5% lio. «La mancanza di dena-
SUD 1.734 3,5% SUD 131.794 16.281 51.160 118.657 317.892 53,4% ro, dovuta anche ai ritardi
dei pagamenti dei servizi
Elaborazione Ufficio Studi CGIA su dati Istat e camerali
da parte di alcuni commit-
tenti, rischia di spingere il
settore verso il blocco delle

Artigianato ko, in un mese chi sarà più in difficoltà».


Dario Bruni, alla guida di
Confartigianato Trieste, con-
ferma una situazione comples-
attività. Causa la chiusura
della gran parte degli stabi-
limenti in Italia ed in Euro-
pa, i Tir sono costretti a tor-

157 milioni andati in fumo sa: «Noi abbiamo chiesto a tut-


ti i nostri iscritti di restare a ca-
sa il più possibile: solo così pos-
siamo pensare di ripartire in
nare sempre vuoti, con pe-
santi perdite per le aziende
di autotrasporto». Se a que-
sto si aggiunge la crisi di li-
È la perdita di fatturato stimata dalla Cgia per la regione: chiuse 6 imprese su 10 tempi brevi. In provincia la si-
tuazione è analoga a quella
quidità «le conseguenze sa-
ranno devastanti per impre-
Bruni: sta nella liquidità il problema principale. Tilatti: al lavoro per il microcredito del resto della regione, e quan-
do si deciderà per la riapertura
se e lavoratori. Sono molte
le lettere recapitate ai forni-
sarà fondamentale non avere tori, da diversi committen-
una falsa partenza. A oggi il no- ti, che preannunciano lo
do principale sta nella liquidi- slittamento dei pagamenti
Andrea Pierini / TRIESTE oggi serve soprattutto liquidi- tà: in questo senso molti dei no- anche di 12 mesi. Difficile
Oltre 3400 in Fvg le «Ma non perderemo tà nelle casse, per consentire stri soci sono in difficoltà per- giustificare il mancato pa-
Un crollo del fatturato a livello richieste per il fondo di tante realtà: quelle poi agli artigiani di ripartire il ché non riescono a incassare le gamento di prestazioni di
nazionale di oltre 7 miliardi di prima possibile. Non ho mai fatture, su cui però paghiamo trasporto effettuate a di-
euro in un mese (dal 12 marzo solidarietà, la cassa per sopravvissute alla crisi vissuto una situazione simile». le tasse e le spese». Un’impresa cembre 2019 o gennaio
al 13 aprile) dopo che il 60% i dipendenti delle ditte del 2008 sono in salute» La prima tranche dei contri- artigiana media ha 2,8 dipen- 2020 (pagamenti a 90 o 60
delle ditte artigiane ha dovuto buti di Stato e Regione è una ri- denti e un fatturato di 3/400 giorni sono la prassi), quin-
chiudere per l’emergenza Co- sposta che potrebbe non esse- mila euro annui, la flessione è di in periodi antecedenti l’i-
vid-19, mentre chi ha potuto Graziano Tilatti, presidente di stiamo cercando di rimborsa- re sufficiente: «Ci sono incenti- stimata in questo primo perio- nizio delle limitazioni pro-
restare attivo ha visto estrema- Confartigianato Fvg: «Conti- re almeno i costi. Stiamo an- vi che integrano i contributi do nel 10%. «L’80% - dice Bru- duttive introdotte a mar-
mente ridotto il giro d’affari. nuano a operare soprattutto che pensando alle ricadute psi- per gli affitti e per la prima ni - ha pagato il modello F24 il zo». Fai Fvg segnala poi che
La Cgia di Mestre ha stimato impiantisti, chi lavora sulle cologiche di questa crisi: molti emergenza - aggiunge Tilatti - 16 marzo anche per evitare de- «la proroga della validità
così gli effetti di questo primo strade, nel settore manuten- vi vedono un progetto di vita e domani avremo un incontro biti, quello di aprile avrà nume- delle patenti e revisioni sca-
mese di lockdown sui quasi zioni e cibo a domicilio. In que- in forte pericolo». in video conferenza con la Re- ri decisamente più bassi». Cgia dute valgono solo per il ter-
1,3 milioni di imprese artigia- st’ultima categoria ci sono 820 A fare domanda per il fondo gione per ulteriori interventi. stima che se la situazione non ritorio nazionale; le azien-
ne italiane. Ricadute che in ditte e alcune si sono reinven- di solidarietà bilaterale, la Cas- Oltre ai 15 milioni in campo, migliorerà entro fine maggio de di trasporto del Fvg che
Friuli Venezia Giulia secondo tate: molte pasticcerie ad sa integrazione per i dipenden- auspichiamo ne possano arri- un quarto delle imprese italia- effettuano viaggi in Au-
Cgia si traducono in una perdi- esempio hanno creato un servi- ti degli artigiani, sono stati in vare ulteriori 60. Stiamo poi ne chiuderà, ricordando come stria, Germania, Slovenia,
ta di fatturato di 157 milioni zio da zero». Tanti i settori in 288 a Trieste, 295 a Gorizia, accelerando per la creazione in Fvg nel decennio 2009-19 si Croazia o altri paesi esteri,
nel mese, pari al 3,8% del fattu- crisi, e in molti stanno cercan- 1.000 a Pordenone e 1.829 a di uno strumento operativo sia perduto il 9,1% delle realtà rischiano di vedersi appiop-
rato annuo: delle 27.747 real- do anche di rendersi utili: «Le Udine. Poco meno di duemila per la concessione e l’erogazio- attive. Ma «la mia sensazione - pare multe salatissime o ad-
tà 10.125 sono quelle cui è ri- nostre sarte - dice Tilatti - si so- invece le partite Iva della Vene- ne del microcredito. Non sono chiude Bruni - è che, dopo la dirittura il sequestro del
masto consentito operare, no messe a preparare masche- zia Giulia che hanno fatto do- risorse a fondo perduto, ma il crisi del 2008, non perderemo mezzo». «Se non si agisce in
mentre ha chiuso il 60,6%, rine creando anche una bella manda per i 600 euro di aiuto rientro potrà essere graduale. tante imprese: anche perché fretta il sistema della logisti-
una delle percentuali più alte rete solidale; noi come associa- dallo Stato. «Le imprese più Sarà fondamentale capire do- quelle rimaste in piedi sono in ca e dell’autotrasporto del
in Italia. zione abbiamo acquistato il strutturate - aggiunge Tilatti - ve andrà il mercato appena ci salute». — Fvg rischia il default», chiu-
A confermare il quadro è materiale, con altre realtà, e stanno cercando di “tenere”. A sarà la ripartenza e supportare © RIPRODUZIONE RISERVATA de la nota. —

Luca Ruini gestisce un’attività nell’edilizia ne: «Per loro c’è una copertu- Paolo Sassetti si occupa di impianti elettrici cro credito e negli aiuti. Sia-
ra, quanto a me e mia moglie, mo una ditta che fa impianti e
«La ripartenza sarà lunga: anche lei artigiana, dobbiamo
invece sperare nei 600 euro «Ci è rimasto ossigeno avevamo lavoro al punto che
oltre ai tre soci avevamo an-
del governo. Cerco di guarda- che assunto altre due perso-
è l’unica certezza che ho» re alle cose positive, come il
tempo che posso passare a ca-
ancora per una settimana» ne e per una di queste non
possiamo neanche chiedere
sa con la famiglia. L'unica cer- la cassa integrazione. Stimia-
tezza che ho è che la riparten- mo un calo degli affari a mar-
LE STORIE / 1 za sarà lunga». Anche nell’edi- LE STORIE / 2 zo e aprile almeno del 90%,
lizia il problema principale sta visto che possiamo effettuare
nei mancati pagamenti: «Per solo interventi di emergen-

«D «P
opo la gran- noi non c’è l’incasso giornalie- aradossalmen- za». «Il problema principale -
de crisi, dal ro e a volte ti pagano anche a te chi ha meno spiga Sassetti - è che abbiamo
2008 al 120 giorni» di distanza: «Una ci sta aiutan- dovuto cancellare alcuni la-
2014, ci sta- ditta come la mia ha una spesa do di più». Pao- vori importanti in due case di
vamo riprendendo grazie an- corrente media di 3 mila euro lo Sassetti gestisce l’omoni- riposo. A questo si aggiunge
che agli incentivi. Io sono otti- al mese tra affitti, assicurazio- ma ditta che si occupa di im- una delle criticità storiche
mista, ma stiamo già lavoran- ni e mezzi. Per un po’ riuscia- pianti elettrici, fondata nel del settore, ovvero i mancati
do con la banca per aprire un mo a tirare avanti, almeno fi- 1955 dal padre, e oggi si tro- pagamenti visto che abbia-
credito, seppur con interessi no a tutto aprile. La speranza è va ad affrontare una situazio- mo tanti crediti insoluti che ci
bassi». Luca Ruini gestisce che la situazione almeno nell’e- ne complessa: «Abbiamo ossi- impediscono di pagare i forni-
un’impresa edile con sei dipen- dilizia si sblocchi quanto pri- geno per una settimana, poi tori. Chi ha però meno paga
denti oggi in cassa integrazio- Luca Ruini ma». — A.P. dobbiamo confidare nel mi- Paolo Sassetti sempre subito». — A.P.
8 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

i controlli delle forze dell’ordine

È infetto ma esce di casa


Denunciato il primario
di Geriatria al Maggiore
Il medico è stato sorpreso in strada dalla Polizia locale. «Ero sceso un attimo
a buttare via i rifiuti, non ho messo in pericolo nessuno». Multati 55 cittadini

Benedetta Moro / TRIESTE


La Polizia locale ha intercet-
tato a Trieste un uomo positi-
vo al coronavirus mentre si
trovava in strada senza utiliz-
zare alcuna mascherina o al-
tro dispositivo anticontagio.
Il soggetto in questione però
non è un cittadino qualun-
que, bensì un medico: Giulia- vid-19. Una volta raggiunto dine hanno controllato an-
no Ceschia è infatti primario l’indirizzo di casa della fami- che 1.511 esercizi commer-
facente funzioni del reparto glia, hanno sorpreso quindi il ciali: tra questi, un’attività è
di Geriatria dell’ospedale medico per strada. E, come stata sanzionata per non
Maggiore di Trieste. Dovrà ri- specifica la Polizia locale, gli aver ottemperato ai provve-
spondere di procurata epide- hanno intimato di rientrare dimenti dell’autorità. Nel ca-
mia colposa come previsto nella propria abitazione met- poluogo giuliano, in partico-
dall’articolo 452 del Codice tendolo al corrente del reato lare, sono state poco più di
penale, che prevede la pena commesso, che il medico ha mille le persone oggetto di ve-
della reclusione da 3 a 12 an- però minimizzato. Ceschia si rifica, di cui 55 sanzionate
ni. Gli operatori del Nucleo è così giustificato: «Ero fuori per non aver rispettato le mi-
di polizia giudiziaria lo han- casa a gettare le immondizie. sure e una denunciata per fal-
no sorpreso fuori dalla sua Il problema è che anche mia se dichiarazioni. Inoltre so-
abitazione durante i control- moglie è in isolamento e mio no state 242 le attività esami-
li in corso in questi giorni per figlio lavora, non può venire nate. La Prefettura, dall’altro
far rispettare le misure di con- sempre qui. Non ho messo al- ieri, ha incrementato la pre-
tenimento dell’emergenza. cun dispositivo perché dove- senza delle pattuglie di Cara-
Sono risaliti a lui mentre sta- vo fare solo 40 metri nella binieri, Polizia, Guardia di fi-
vano accertando la versione stradina a fondo cieco dove nanza e Polizia locale per mo-
fornita dal figlio, fermato per abito, frequentata da cinque nitorare maggiormente gli
lo stesso motivo poco prima. persone al massimo. Erano spostamenti delle persone in
Il giovane, che si trovava per le 19 circa e non c’era nessu- strada, dopo che negli ultimi
strada, aveva spiegato che no. Sono un medico, non so- giorni è stato notato un calo
stava recapitando la spesa ai no il primo incosciente, si di attenzione da parte dei
genitori e alla nonna. Dalla trattava di una questione di triestini nei confronti delle re-
verifica dell’autocertificazio- forza maggiore. Farò valere gole.
ne, era però emerso che il gio- le mie ragioni nelle sedi op- Nelle strette maglie della
vane aveva indicato una resi- portune». Il direttore di Asu- sorveglianza è finito anche il
denza non veritiera, molto gi, Antonio Poggiana, contat- questore di Trieste, Giusep-
probabilmente confusa con tato, non ha voluto commen- pe Petronzi, fermato da una
l’attuale domicilio. tare l’accaduto. pattuglia dell’Esercito men-
Dopo averlo convocato Intanto, oltre a Ceschia, in tre portava a spasso il cane,
per chiarimenti, gli operatori Friuli Venezia Giulia sono sta- azione che abitualmente fa
hanno appurato che il ragaz- te 4.424 le persone controlla- tre volte al giorno. Il questo-
zo si era allontanato dalla re- te venerdì scorso dalle forze re ha detto di essersi allonta-
sidenza anagrafica poiché i dell’ordine. Di queste, 202 so- nato dal proprio ufficio e di
genitori si trovavano in qua- no state sanzionate per inos- essere giunto fin lungo le Ri-
rantena. Tuttavia il padre del servanza. Lo rilevano i dati ve, calcolando dunque di
giovane non apparteneva al- diffusi dalla Prefettura di aver percorso una distanza
la lista delle persone sottopo- Trieste. Si registrano inoltre di circa 200 metri, quella con-
ste a questo vincolo, bensì a una denuncia per falso e 14 sentita dalle norme. —
quella dei positivi al Co- per altri reati. Le forze dell’or- © RIPRODUZIONE RISERVATA

i ticket per il credito alimentare Tonel - è fondamentale per contemporaneamente un im- aprile. Verrà costituito un pri-
tre motivi: rappresenta per lo- portante supporto non solo mo elenco che verrà successi-

“Caccia” a negozi e minimarket ro un’iniezione di liquidità,


aiuta a “diluire” l’utenza in
più punti vendita possibile
alla grande distribuzione ma
anche alle attività più picco-
le, di prossimità, delle quali
vamente implementato, con
scadenza quindicinale, con
le nuove adesioni. Le manife-

dove spendere i bonus spesa per garantire distanziamen-


to sociale, infine consente
una diffusione geografica am-
molti in questo momento, do-
vendo fare la spesa vicino a
casa, hanno riscoperto valo-
stazioni di interesse dei com-
mercianti potranno essere
spedite all’indirizzo di posta
pia e puntuale dei punti ven- re e qualità». certificata del Comune (co-
dita, per permettere gli acqui- A Gorizia, invece, le mani- mune.gorizia@cert-
che l’amministrazione è in servizi complementari come sti con spostamenti brevi». gov.fvg.it) o recapitate a ma-
Comuni pronti a pubblicare
procinto di consegnare a chi ad esempio il trasporto della Allo scopo di stimolare l’a- no all’Ufficio Protocollo del
i bandi con cui raccogliere
l’adesione dei commercianti
necessita in questo momento borsa spesa presso le abitazio- desione delle tante realtà sul Gli elenchi Comune entro le 12 del 7 apri-
di un sostegno economico. ni degli utenti. L’elenco degli territorio, d’intesa con il Co- delle attività coinvolte le. Il modulo per la presenta-
interessati all’operazione
Piccoli market, rivendite di esercizi aderenti, anche con mune, scende in campo co- zione della propria adesione
rivolta a famiglie in difficoltà
frutta e verdura, oppure ma- ulteriori sconti aggiuntivi o me braccio operativo anche saranno via via è disponibile sul sito del Co-
cellerie, pescherie e gli altri offerte, saranno costante- Confcommercio Trieste, «in aggiornati online mune di Gorizia. Maggiori in-
TRIESTE negozi anche rionali che po- mente aggiornati e pubblica- modo tale - indica il presiden- formazioni in merito sono re-
tranno segnalare la loro di- ti sul sito del Comune di Trie- te di Confcommercio, Anto- peribili contattando gli uffici
Si aprirà domani il bando del sponibilità e «liberamente - ste (www.comune.trie- nio Paoletti - da proporre festazioni di interesse da par- amministrativi ai numeri
Comune di Trieste per l’ade- indica il Comune – decidere ste.it). un’offerta capillare sull’area te degli esercizi commerciali 0481.383516-523 o scriven-
sione degli esercizi commer- di incrementare il valore del «Il coinvolgimento dei pic- comunale, capace di soddi- disponibili a ritirare i buoni do a assistenza@comune.go-
ciali che si rendono disponibi- buono acquisto con delle coli esercenti - spiega l’asses- sfare anche chi abita in zone spesa alimentare dovranno rizia.it. —
li ad accettare i buoni spesa scontistiche o offrendo altri sore al Commercio, Serena meno fornite, e garantendo pervenire entro martedì 7 L.T.
DOMENICA 5 APRILE 2020
PRIMO PIANO 9
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

«Il fatto di non trovare


LO PSICOLOGO
banconote costringe ALESSIO PELLEGRINI
a spostamenti
non necessari»
ORA CHE
ABBIAMO
RAGGIUNTO
“All’angelo d’oro”
IL PLATÒ(NE)
scattata la vendita

Q
contingentata di dpi: uanta realtà riu-
massimo 12 a testa scite a far passa-
re da casa vo-
stra? Alle volte
mi faccio domande assur-
de. Credo succeda a tutti
«I grossisti adesso di chiederselo, però non
ci impongono costi conosco tutti, e quindi ca-
pita agli amici che me lo
assurdi, il nostro vengono a raccontare.
rincaro è del 15%» Insomma, mi spiego:
siamo chiusi in casa co-
me se fossimo dentro
una caverna. Abbiamo
delle finestre aperte sul
La lunga fila di clienti lungo corso Italia, in attesa di entrare alla mondo: reali, come quel-
farmacia di piazza Goldoni all’angolo con via Pellico. A sinistra, nella le nei muri di casa; analo-
foto Bruni, vigili urbani in servizio di controllo sugli spostamenti giche, come il giornale
che state leggendo o la ra-
dio, la tv; virtuali: inter-
A Trieste file per l’acquisto nelle farmacie e da piazza Goldoni si crea un serpentone record quidità. Il motivo è semplice: net; esistenziali (io le
molte agenzie lavorano a di- chiamo così) come la no-
Banche a orario ridotto: meno costanti le ricariche degli sportelli self service fuori dal centro stanza o su appuntamento, re- stra fantasia e la nostra in-
legando la presenza di opera- trospezione; materiali,

La corsa alle mascherine tori di sportello a pochi mo- quando usciamo per fare
menti nel corso della settima- la spesa e vediamo il mon-
na. Ecco perciò che i bancomat do per come è fuori.
finiscono con l’essere “carica- Ad ogni modo, da den-

occupa metà corso Italia


ti” con meno frequenza del so- tro la nostra tana vedia-
lito. mo passare a piccoli pez-
Se a questo aspetto si ag- zi il mondo infinito che ci
giunge il loro possibile malfun- circonda. Più siamo bra-
zionamento, ecco che il proble- vi ad allargare i nostri

Bancomat vuoti in periferia


ma assume i caratteri dell’ur- orizzonti interiori e più
genza. «Un bancomat che non riusciamo a conoscere.
funziona – spiega un avvento- Purtroppo però la quanti-
re in fila all’esterno di uno spor- tà di mondo che ci passa
tello self service – costringe a per le mani è limitata: le
spostamenti non necessari ver- istantanee della vita là
so altri sportelli e in questo mo- fuori sono come delle fi-
do aumenta la probabilità di gure che ci scorrono men-
venire sanzionati. Non resta tre siamo bloccati in ca-
IL FOCUS “All’angelo d’oro”, posta all’an- in ogni caso, ne aveva bruciate euro. Noi chiaramente cerchia- che prenderla con filosofia, sa.
golo fra piazza Goldoni e via più di settecento. «Noi cerchia- mo di non approfittarne, ma perché se ci lasciamo prendere Se ci fosse un filosofo
Pellico, che nel corso della mat- mo di venderle al prezzo più siamo costretti comunque a dal nervosismo allora è finita». tra di noi, sicuramente
Lorenzo Degrassi tinata di ieri è stata letteral- basso che possiamo – spiega il venderle a 1,40 euro più Iva. E come se non bastassero le ne farebbe un mito.
mente presa d’assalto per l’ac- titolare della farmacia, France- Se non operiamo un rincaro di situazioni riguardanti masche- Certo, qualcuno dirà,

F
ile all’esterno delle far- quisto di mascherine. sco Pegan –: il problema princi- almeno il 15% sul prezzo con il rine e denaro contante, anche possiamo sempre cam-
macie, davanti ai ban- All’esterno del negozio spe- pale però è rappresentato dal quale le abbiamo acquistate, fi- per alcuni beni, seppur non di biare canale, ma alla fin
comat e iniziale caren- cializzato si è così formata ben prezzo assurdo imposto a noi nisce che non ci guadagnia- primissima necessità, stanno fine possiamo vedere
za di alcuni beni. Non presto una coda di una cin- farmacisti dagli stessi grossi- mo. Già così – conclude – io ho iniziando a profilarsi alcune sempre ben poco, perché
sono scene di guerra, bensì del- quantina di persone – tutte a ri- sti». Agli operatori del settore, dovuto chiedere ai miei dipen- difficoltà di approvvigiona- non vedi due canali alla
la Trieste dell’aprile 2020. Se, gorosa distanza di almeno un infatti, le semplici mascherine denti di passare al part time a mento. È il caso di certi tipi di volta. Più realtà riuscia-
infatti, alla contingentatura metro l’una dall’altra – che ha che fino a poche settimane fa causa della riduzione di due farina, di lievito e dei prepara- mo ad elaborare, simbo-
per entrare nei supermercati finito con l’occupare metà Cor- costavano tra i 50 e i 65 centesi- terzi del mio fatturato». ti per pane e pizza in generale, lizzare, più cresciamo.
ormai ci abbiamo fatto l’abitu- so Italia. Una situazione che mi al pezzo, ora vengono impo- Dal razionamento di ma- ormai introvabili quanto l’a- Quindi dopo aver torto la
dine, fa un certo effetto notare ha costretto il titolare della far- ste a un prezzo raddoppiato. scherine a quello di bancono- muchina. «Ho provato a cer- questione come in un na-
la quantità di persone che sia macia a passare ben presto a «In questo contesto pare te. Non sono pochi, infatti, gli carli in tre supermercati e in stro di Moebius, ve la ri-
venerdì sia ieri si sono accumu- una vendita contingentata dei davvero di stare in guerra – sportelli bancomat – soprattut- due panetterie – spiega ad propongo: quanta realtà
late fuori dalle farmacie e da- preziosi prodotti, concedendo continua Pegan – perché mer- to quelli meno centrali – dove esempio Cristina – ma non c’è riuscite a far passare da
gli istituti di credito. Emblema- un massimo di 12 pezzi per per- ce come le mascherine ora ci negli ultimi giorni è venuta a stato nulla da fare». — casa vostra? —
tico è il caso della farmacia sona. A due ore dall’apertura, costa fra i 95 centesimi e 1,30 mancare l’erogazione della li- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

il punto vendita del dottor neri Procura un esposto per segna- due volte, inoltre, il materiale
lare un presunto comporta- cerimonie a porte chiuse è stato venduto a 190 euro.
mento scorretto da parte del Tutto ciò si sarebbe verificato
Dispositivi a prezzi stellari dottor Neri. Gli inquirenti si
erano mossi subito. Era stato
Domenica delle Palme
senza la benedizione
in un arco temporale compre-
so tra il 25 e il 28 febbraio e per
lo stesso procuratore, Carlo dei rami di ulivo un totale di 44 confezioni, se-
«Siamo pronti a rimborsare» Mastelloni, a perquisire il ne-
gozio assieme al pm Federico In occasione della Domenica del-
condo quanto rilevato nell’in-
dagine. Neri, assistito dall’av-
Frezza. Dagli accertamenti le Palme la Curia vescovile di Trie- vocato Riccardo Seibold, nei
era emerso che Neri a febbraio ste ricorda ai fedeli che «que- giorni scorsi si era giustificato
aveva comprato un carico di st’anno, nel rispetto delle attuali sostenendo che da parte sua
Gianpaolo Sarti / TRIESTE soldi: cioè la differenza tra i le coordinate bancarie in mo- mascherine: 150 mila unità pa- norme per il contenimento del Co- non c’era stata alcuna volontà
120 euro pagati e i 50 euro ap- do da procedere con il bonifi- gate 55 mila e 500 euro, con vid-19, la celebrazione liturgica di speculare. La contestazio-
La farmacia Neri, finita sotto plicati successivamente, vale a co. L’altra possibilità è un credi- cui poi aveva rifornito anche si terrà senza la benedizione de- ne, spiegava, «riguarda solo
indagine a causa dei prezzi ec- dire quando il costo a scatola è to, dunque un buono, da spen- enti e istituzioni sanitarie in ca- gli ulivi, in un orario unico, con le una minima quantità relativa
cessivi applicati sulle masche- stato ribassato e reso decisa- dere nel negozio di via Dante. renza di dispositivi di protezio- porte delle chiese chiuse e senza a un limitato periodo: un gior-
rine, è ora disponibile a rimbor- mente più accessibile. «Ritengo sia doveroso rimbor- ne individuale anti contagio. il concorso di popolo. Anche la di- no e mezzo, forse due, in cui
sare i clienti che nelle scorse Per dimostrare l’acquisto, i sare», osserva Neri. «Per quan- In un primo momento una par- stribuzione dei rami di ulivo, che era stato fissato un prezzo sul-
settimane avevano comprato clienti hanno inviato via mail to riguarda l’indagine, invece, te delle mascherine era stata tradizionalmente avveniva alle la base di quello che pareva es-
le confezioni a 120 euro. Sono copia dello scontrino. La rispo- tutto sarà chiarito nelle sedi venduta ai singoli cittadini a porte della chiesa o nelle sue vici- sere il mercato. Il prezzo me-
stati alcuni cittadini, in questi sta della farmacia è stata im- opportune». 120 euro a scatola, mentre il nanze, non potrà essere fatta. At- dio di vendita successivo, infat-
giorni, a rivolgersi al punto mediata: il titolare, il cinquan- Il caso era scoppiato a metà farmacista le aveva pagate a tenzione a eventuali venditori di ti, è stato inferiore ai 50 euro
vendita di via Dante per do- tanovenne Andrea Neri, ha in- marzo, dopo che l’Ordine dei 22 euro Iva compresa. Quindi ulivi davanti alle chiese o nelle vie per confezione». —
mandare la restituzione dei vitato gli acquirenti a fornire farmacisti aveva mandato alla quasi 6 volte tanto. Per altre adiacenti: non sono autorizzati». © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

Papà e bimbo divisi a causa del confine


L’uomo vive in Slovenia, il piccolo in Italia: «Non so quando lo rivedrò, se venisse da me poi dovrebbe stare in quarantena»

Lilli Goriup / TRIESTE molto maturo, prima non ave- i sacrifici, che tutti stiamo fa-
va mai battuto ciglio, durante cendo di buon animo, un’altra
Padre e figlio separati da un l’emergenza. Adesso invece è cosa sono i buchi normativi.
confine nazionale. Succede a rimasto tanto male. Se poi mio Se anche dovessi andare a far-
Trieste, ai tempi del coronavi- figlio dovesse andare in qua- mi mettere un timbro in Prefet-
rus. Ma la questione potrebbe rantena per il solo fatto di esse- tura a ogni spostamento, ci an-
riguardare tante altre situazio- re stato da me, dovrebbe farlo drei di corsa. Preleverei Ales-
ni simili, in Friuli Venezia Giu- di conseguenza anche sua ma- sio sotto l'abitazione della
lia come in altre regioni italia- dre, la mia ex moglie? Se sì, chi mamma e lo porterei a casa
ne. farebbe la spesa per loro due? mia, senza entrare in contatto
Ecco i fatti. La premessa è Facendo tutte queste valuta- con nessuno, come abbiamo
che Paolo (il nome è stato cam- zioni, ora come ora non mi sen- sempre fatto. Credo che passa-
biato, dato che la vicenda coin- to di prendermi la responsabili- re del tempo con mio figlio sia
volge un minore) è un papà se- tà di esporre a un simile rischio non solo un mio dovere, ma an-
parato. Per ammortizzare le le persone a me care». che un mio diritto genitoriale:
spese da un paio d’anni vive a Conclude il genitore: «Au- non poterlo fare è la cosa che
Sesana, in Slovenia, con un spico che la Regione autono- più mi butta giù in questo mo-
permesso di soggiorno tempo- ma possa intervenire a chiari- mento». —
raneo, continuando nel frat- re la questione. Una cosa sono © RIPRODUZIONE RISERVATA Uno scorcio del confine di Fernetti in una foto d’archivio
tempo a lavorare e a pagare le
tasse in Italia. Con la separazio-
ne consensuale il Tribunale di
Trieste ha stabilito che il figlio il moDulo
di Paolo debba stare con il pa-
pà dal venerdì pomeriggio, do- IL MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE Certificazione
po la scuola, fino al lunedì mat-
tina. È un bambino di 11 anni, da ritagliare e fotocopiare necessaria
che qui chiameremo Alessio.
«Essendo io e la mia ex moglie per uscire
in ottimi rapporti – spiega Pao-
lo – abitualmente gestiamo la di casa
situazione in modo “smart”, in
funzione della volontà di Ales-
sio e delle nostre rispettive esi- TRIESTE
genze lavorative».
Fin qui tutto regolare. La si- Pubblichiamo anche oggi qui
tuazione ha iniziato a ingarbu- a lato il modulo per l’autocerti-
gliarsi quando l’emergenza co- ficazione predisposto dal mini-
ronavirus è arrivata in Euro- stero dell’Interno, da avere
pa: «Inizialmente sono suben- con sé se si esca di casa per
trati alcuni ostacoli burocrati- comprovati motivi di lavoro,
ci – prosegue Paolo – come le urgenza, necessità o ragioni di
autocertificazioni per poter gi- salute. Si tratta della quarta
rare in Italia, la misurazione versione del modulo predispo-
della febbre al confine tra Ita- sta dal Viminale: una versione
lia e Slovenia, i permessi turi- che ha visto apportati alcuni
stici per far stare il bambino da cambiamenti, come la dichia-
me e così via. Nonostante ciò razione di non essere sottopo-
riuscivo, nel rispetto della lega- sti a quarantena ovvero di non
lità e delle norme, a stare con essere risultati positivi al Co-
Alessio nelle giornate indicate vid-19.
dal tribunale». Il vero punto di L’appello resta quello di ave-
svolta è arrivato in un secondo re con sé sempre una copia del
momento. A segnarlo è stata modulo in modo da facilitare
l’Ordinanza del nostro ministe- l’attività delle Forze dell’ordi-
ro della Salute del 28 marzo, ne impegnate nei controlli; se
“Ulteriori misure urgenti di non fosse possibile, saranno
contenimento e gestione comunque gli stessi operatori
dell'emergenza epidemiologi- a fornirne una da compilare.
ca da Covid-19”. Nel testo si Se la motivazione non dovesse
legge che chi entra in Italia, an- essere ritenuta valida dagli
che se asintomatico, deve non operatori impegnati nei con-
solo denunciare il proprio in- trolli, è prevista una sanzione
gresso nel territorio nazionale amministrativa. Nel caso una
ma anche sottoporsi «alla sor- persona sottoposta a quarante-
veglianza sanitaria e all'isola- na non dovesse rispettare l’ob-
mento fiduciario per un perio- bligo di restare nella propria
do di 14 giorni». abitazione - a eccezione, come
«Mentre veniva annunciato viene specificato nel modulo,
il nuovo provvedimento il degli spostamenti richiesti dal-
bambino era da me – riprende le autorità sanitarie - è previ-
Paolo –. Erano le 21.30 di saba- sta la denuncia penale.
to sera. Ci siamo subito precipi- La norma da seguire resta
tati al confine di Fernetti, dove quella di non uscire di casa se
intanto avevo dato appunta- non come detto per motivi di
mento alla mia ex. Lì ho resti- salute, comprovate esigenze
tuito Alessio alla mamma, pri- lavorative, assoluta urgenza o
ma che la misura diventasse situazione di necessità. In caso
operativa: quella notte ci sia- di dubbi il Viminale ha pubbli-
mo sentiti come tre profughi, cato sulla pagina inter-
in fuga. E adesso non so quan- no.gov.it delle Faq per rispon-
do rivedrò mio figlio. Se infatti dere alle domande più comu-
venisse da me, cosa che sulla ni. Un documento simile è an-
carta può fare, al ritorno in Ita- che sul sito regione.fvg.it: pro-
lia dovrebbe stare in quarante- prio nelle ultime ore la Prote-
na per due settimane». La si- zione civile del Friuli Venezia
tuazione solleva una miriade Giulia ha aggiornato il docu-
di questioni: «Sarebbe uno mento delle Faq per dare rispo-
stress incredibile per un ragaz- sta certa a tutta una serie di ca-
zino della sua età, in una situa- si che si dovessero presentare.
zione già difficile. Essendo —
12 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

il caso l’iniziativa del comune

Un conto
Un’intera famiglia infetta a Gorizia corrente
per aiutare
«Né olfatto né gusto, ma lottiamo» i bisognosi

GORIZIA
Il racconto di Fulvio: «Niente febbre e solo un po’ di tosse». Contagiati anche la moglie e i due figli È una gara di solidarietà
per sostenere famiglie e
operatori economici in dif-
ficoltà. Il Comune di Gori-
Francesco Fain / GORIZIA zia mette a disposizione un
conto corrente bancario
Febbre? Non ce l’aveva pro- (IT 15 E 053 3612 4000
prio. E non ce l’ha mai avuta 00035508736) per racco-
in questi giorni. Un po’ di gliere donazioni, anche mi-
tosse sì, ma nulla di insisten- nime, per venire incontro
te, preoccupante, allarman- nelle spese di assoluta ur-
te. Ma lo strano disturbo genza come spese medi-
che ha alzato il livello di at- che, farmaci, bollette e affit-
tenzione è stata la scompar- ti. Verranno comunicate a
sa, di punto in bianco, della breve le modalità per acce-
percezione degli odori e dei dere ai fondi. Sarà compito
sapori. Lì per lì, parliamo di di una commissione tecni-
una quindicina di giorni fa, ca, composta da servizi so-
questo sintomo non era an- ciali del Comune, Protezio-
cora perfettamente codifi- ne civile e Croce rossa italia-
cato dai virologi e ascrivibi- na, valutare le richieste e
le al coronavirus. Ed è così dare una risposta alle esi-
che, inizialmente, tutti han- genze di chi chiederà aiu-
no pensato a una banale in- to. Il sindaco Ziberna rin-
fluenza, come tante altre. grazia per la generosità tut-
Poi, però, è arrivato l’ap- ti i cittadini che vorranno
profondimento con il tam- contribuire, anche con pic-
pone e la successiva senten- cole somme, sottolineando
za: “positivo al Covid-19”. che le donazioni potranno
Fulvio è una delle quaranta- essere, in parte, detratte
sette persone che lotta og- dalla dichiarazione dei red-
gi, fra le mura domestiche, diti. Va evidenziato, infat-
contro questo nemico sub- ti, che per le erogazioni libe-
dolo e invisibile. Qualche rali in denaro e in natura, ef-
giorno più tardi, anche la fettuate nel 2020 dalle per-
moglie e la figlia hanno ac- sone fisiche e dagli enti
cusato lo stesso problema non commerciali, in favore
(olfatto e gusto assenti) dello Stato, delle regioni,
mentre l’altro figlio è rima- Un gruppo di goriziani con le mascherine vanno a fare la spesa in via Boccaccio Foto Pierluigi Bumbaca degli enti locali territoriali,
sto sempre (e lo è tuttora) di enti o istituzioni pubbli-
asintomatico. Ma gli appro- montagna: può darsi che coronavirus, lancia un ap- che, di fondazioni e associa-
fondimenti sanitari non «Viviamo da reclusi ho contratto il virus in quel- «Stiamo tutti bene pello ai goriziani. «Osserva- zioni legalmente ricono-
hanno dato scampo neppu- La spesa la porta la circostanza ma è sola- Il secondo tampone te scrupolosamente le pre- sciute senza scopo di lucro,
re a loro: tutti positivi, una mente un’ipotesi. Poi, biso- scrizioni. Non uscite di casa finalizzate a finanziare gli
famiglia intera. mio fratello e la lascia gna capire se sono stato io il lo effettueremo se non è assolutamente ne- interventi in materia di con-
«Siamo qua, chiusi in ca- sulla porta di casa» “portatore” del Covid-19 a a Pasquetta» cessario. Questa è l’unica tenimento e gestione dell’e-
sa. Stiamo tutti bene e con- casa o è stato qualche altro maniera per contenere il vi- mergenza epidemiologica
duciamo una vita da reclu- familiare. Dopo otto giorni rus e per non appesantire le da Covid-19 spetta una de-
si», commenta Fulvio. A cui tempo, sono ormai ingialli- ho riacquistato la percezio- morale, comunque, è buo- strutture ospedaliere e com- trazione dall’imposta lorda
non è sparito il buonumore te e sgualcite. Cosa volete ne dei sapori e degli odori no». Come si è organizzata plicare il lavoro dei medici ai fini dell’imposta sul red-
nonostante le circostanze. che vi dica? È capitato, stia- mentre mia moglie e mia fi- la famiglia di Fulvio? «Mio di medicina generale. È un dito pari al 30%, per un im-
«La prima cosa che farò mo lottando». glia, ormai da quindici gior- fratello mi porta la spesa, la grande sacrificio restare porto non superiore a
quando verrò dichiarato Fulvio, sulla cinquantina, ni, sono alle prese con que- lascia davanti alla porta di nelle quattro mura, soprat- 30.000 euro.
guarito? Andrò ad acquista- non riesce proprio a capire sto sgradevole sintomo». casa e se ne va. Ormai, tutti tutto in queste giornate so- Nel frattempo, la ditta
re subito un divano nuovo, come possa avere contratto Il giorno di Pasquetta l’in- i rapporti con parenti, ami- leggiate e quasi primaveri- “Mondi Gradisac” di Gradi-
visto che in queste giornate il virus. «Ho ricostruito un tera famiglia sarà sottopo- ci e conoscenti avvengono li, ma non ci sono alternati- sca ha donato 5 mila euro
lunghissime lo stiamo con- po’ tutti i miei passaggi e i sta al secondo tampone e il via cellulare. Tante video- ve. La mia storia insegna all’ospedale di Gorizia per
sumando. Dovrò anche miei spostamenti e, franca- 14 aprile ci sarà la terza veri- chiamate, tante testimo- che puoi essere contagiato fronteggiare l’emergenza
comperare una confezione mente, non sono riuscito a fica. «Speriamo bene. Cono- nianze di affetto». Il cin- ovunque, senza accorger- Covid-19. —
di carte da ramino che, a for- darmi una spiegazione. sco persone reduci da quat- quantenne, che sta vivendo ti». — FRA.FA.
za di giocare per passare il Qualche tempo fa, andai in tro accertamenti positivi. Il sulla sua pelle l’impatto del © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

l’impresa attira l’attenzione dell’esercito e anche tante altre associa-


zioni e persone che hanno of-
ferto il loro contributo, ma
Distribuite 9 mila mascherine che per questioni di organiz-
zazione e logistica non ab-
biamo potuto coordinare, al-
in due settimane a Cormons meno per questa prima pro-
va». E ha aggiunto: «È stato
un grande lavoro di squa-
dra, come sindaco non pos-
Matteo Femia / CORMONS XXIV Maggio nella quale, a trenta sarte volontarie che so che essere orgoglioso del-
debita distanza gli uni dagli hanno materialmente svol- la nostra comunità».
Novemila mascherine distri- altri, le autorità cittadine to il lavoro di cucitura. Un’o- Ai complimenti ai volonta-
buite in città in meno di due hanno ringraziato per l’enor- perazione encomiabile, che ri si uniscono anche le oppo-
settimane di lavoro. Un’im- me sforzo tutte le realtà par- ha garantito mascherine a sizioni di UpC e PpC, che lan-
presa, o quasi, tanto da atti- tecipanti all’operazione di tutta la cittadinanza in due ciano l’idea “Adotta un vici-
rare l’interesse e l’elogio del realizzazione e distribuzio- settimane, tanto che ad inte- La protezione civile di Cormons schierata i n piazza XXIV Maggio no”. «Nel caso in cui accanto
Reggimento “Ariete” dell’E- ne delle mascherine sul terri- ressarsi al “fenomeno Cor- a noi vivano persone sole o
sercito. E ieri mattina, l’ulti- torio comunale: Protezione mons” è stato anche l’Eserci- to alla felice conclusione co Roberto Felcaro – che ri- in difficoltà – propongono le
ma simbolica consegna: civile, azienda Fiscatech to. dell’iter. Ad essere utilizzati specchiano la qualità e la for- forze di minoranza – andia-
quella di una mascherina (che ha donato il materiale Il Reggimento “Ariete” di sono stati 800 metri quadra- za della nostra comunità. mo a fare loro la spesa o a
nelle mani del sindaco Ro- per realizzarle), uffici comu- Maniago ha chiesto informa- ti di tessuto lavorato e ben 4 Tengo a citare e a ringrazia- comprare loro le medicine
berto Felcaro nel corso di nali, Unitre, Misericordia, zioni al Comune su quale sia chilometri di elastico. «So- re tutte le realtà che hanno di cui hanno bisogno» . –
una cerimonia in piazza nonni vigile e, non ultime, le stato il format che ha condot- no numeri – ha detto il sinda- reso possibile tutto questo, © RIPRODUZIONE RISERVATA
DOMENICA 5 APRILE 2020
PRIMO PIANO 13
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

Con la Settimana santa termina la Quaresima ma i fedeli rimangono confinati dalla quarantena Poi c’è la pagina forse più il Gruppo sul Web
triste, quella dei funerali.
Dalla messe on-line alle benedizioni funebri con pochi familiari, così il Covid-19 cambia la fede Per evitare assembramenti e Raccolti
potenziali contagi, è consen-
69 mila euro
Costretto in casa chiede al prete tita solo una benedizione nel-
la cappella mortuaria e a par-
tecipare sono soltanto i fami-
liari più prossimi al defunto.
per le terapie
intensive
di potersi confessare al telefono «Ci sono persone che duran-
te la vita hanno stretto nume-
rosi legami o che per la loro
generosità molti vorrebbero GRADISCA
salutarle un’ultima volta,
ma non si può fare - racconta Poco meno di 70 mila moti-
ancora don Fulvio, citando vi di sorridere. Si è fermata
LE STORIE una recente benedizione che alla ragguardevole quota
lo ha toccato particolarmen- di 69.207 euro la raccolta
te -. Essere soli nella camera fondi di alcuni amici isonti-
Stefano Bizzi / GORIZIA ardente, con le mascherine, ni e giuliani a sostegno del-
celebrando in maniera fretto- le terapie intensive del Fvg.
arà una Setti- losa, è davvero brutto per tut- Sin dai primissimi istanti

«S mana santa un
po’ strana e
vuota, sia per
noi, sia per le famiglie», os-
serva don Fulvio Marcioni,
ti. Non permette di elabora-
re pienamente il lutto a per-
sone deboli e sensibili».
Per quanto riguarda inve-
ce la catechesi, don Nicola
dell’esplosione dell’emer-
genza in regione cinque im-
prenditori, fotografi e blog-
ger (Chiara Marchi, Clau-
dia Guido, Michele Gri-
decano della Diocesi di Gori- Ban ha chiesto ai suoi cate- maz, Roberta Del Prete, Va-
zia. Le disposizioni del Go- chisti di sentire le famiglie al- lentina Sivec, tutti fra i 30
verno atte a prevenire la dif- meno una volta alla settima- ed i 40 anni) si erano attiva-
fusione del Covid-19, recepi- ti per un gesto solidale. Ma
te dalla Conferenza episco- forse neppure loro avrebbe-
pale italiana in una serie di Don Fulvio: «Siamo ro potuto immaginare che
documenti inviati nei giorni tutti disorientati» il loro gesto avrebbe avuto
scorsi ai vescovi, non permet- un riscontro così vasto.
teranno quest’anno di cele- Don Ruggero: «Poco La campagna di crowfun-
brare nella maniera tradizio- spazio alla riflessione» ding lanciata sulla piatta-
nale i riti della Pasqua e, an- forma Gofundme e rilancia-
zi, a Gorizia l’arcivescovo ta poi su diverse pagine so-
Carlo Roberto Maria Redael- na e lui stesso ha inviato pe- cial – non ultima dalla can-
li ha invitato i parroci ad esse- riodicamente un video nel tante monfalconese Elisa –
re quanto più prudenti, cioè quale propone un piccolo è divenuta un tam tam sem-
a celebrare da soli dove possi- compito da svolgere tutti pre più forte, consentendo
bile. quanti insieme. «Abbiamo di ottenere un notevole ri-
Mai come in questo mo- cercato di dare continuità al- sultato. «Ce l’abbiamo fatta
mento, la fede diventa un fat- le proposte formative - evi- – commentano oggi i ragaz-
to così personale e domesti- denzia don Nicola -, ma tutti zi – abbiamo finalmente ri-
co. Quell’essere in comunio- stanno cercando di cogliere cevuto le donazioni raccol-
ne con gli altri è relegato al l’occasione per una maggio- te e provveduto a ripartire
solo lato spirituale o, al limi- re riflessione e interiorità. Le il totale in 3 parti uguali, de-
te, è mediato dalla televisio- persone mi sembra si stiano stinate alle tre aziende sani-
ne o dai vari social-network. adeguando al contesto. Ora tarie della regione». Il tota-
Oggi, Domenica delle Pal- però il problema sarà come le raccolto è di 69.207 eu-
me, non si terrà la benedizio- vivere la settimana santa, un ro, da cui viene trattenuta
ne degli ulivi (che non saran- momento di grande incon- una percentuale di tariffe
no disponibili in nessuna A causa della quarantena tutti i riti pasquali si svolgeranno a porte chiuse Foto Bumbaca tro che dobbiamo reinventa- sulla Ttansazione, equiva-
chiesa), ma alle 18.30 monsi- re». Nel Giovedì Santo, ovvia- lente a 2.478,75. Di conse-
gnor Redaelli celebrerà in di- giungere una platea trasver- persone ci tengono perché mente è sospeso il rito della guenza, il totale ricevuto e
retta streaming una messa sale, ma riguardo al fatto che c’è la benedizione dell’ulivo. cormons lavanda dei piedi. Venerdì donato è di 66.728,25 eu-
dal duomo che potrà essere al momento la preghiera È un vuoto nella liturgia ro- l’arcivescovo celebrerà in cat- ro. A ciascuna Azienda sani-
seguita sulla pagina Face- non avviene dal vivo don mana cattolica e non soltan- Don Paolo: «Chi non ha tedrale alle 15 e sabato torne- taria, dunque, è stato eroga-
book dell’arcidiocesi o sul ca- Ruggero nota: «In questa ma- to per noi sacerdoti, per tutti un ramo d’ulivo vero rà in duomo per presiedere to un bonifico di 22.242,75
nale YouTube “Chiesadigori- niera il modo di pregare di- i fedeli». può benedire un disegno» la Veglia Pasquale alle euro. «La risposta è commo-
zia”. venta abbastanza standar- La quarantena non ha avu- 21.30. Tutte le campane del- vente, possiamo solo dire
«Il rapporto con il sacro vie- dizzato: c’è poco spazio per to effetti soltanto sui riti del- Seguendo l’invito del vescovo, si la diocesi annunceranno in- un enorme grazie a chi ha
ne attivato attraverso i me- la riflessione più ampia. Ci la quaresima, ha inciso an- potrà benedire l’ulivo in famiglia. sieme la Resurrezione alle voluto sostenere l’operato
dia», osserva monsignor troviamo di fronte ad una re- che sugli altri aspetti della vi- A Cormons il parroco, monsignor 22.15. La domenica di Pa- dei nostri “angeli” di cor-
Ruggero Dipiazza che due ligiosità un po’ più povera». ta religiosa, anche quelli quo- Paolo Nutarelli, durante la mes- squa la liturgia in cattedrale sia». L’Asugi aveva confer-
volte alla settimana presen- «Siamo tutti disorientati tidiani. C’è chi, non potendo sa on line benedirà le famiglie presieduta dal vescovo avrà mato attraverso il dg Pog-
ta la Via Crucis della chiesa perché, quanto a partecipa- andare in chiesa, per esem- unite in preghiera e, attraverso lo- inizio alle 18.30. Tutte le giana che la somma raccol-
di San Rocco raccontandola zione, la Domenica delle Pal- pio, ha chiesto di potersi con- ro, l’ulivo. Per chi non riesce a pro- messe, saranno rigorosa- ta sarà devoluta alla tera-
sulla pagina Facebook del me è la seconda celebrazio- fessare al telefono, ma non è curarsi un ramoscello d’ulivo, il mente a porte chiuse, ma pia intensiva e quindi per
Centro tradizioni del Borgo. ne dopo la messa di mezza- previsto che il sacramento parroco suggerisce di “crearsi” aperte al mondo grazie al l’acquisto di macchinari.
L’iniziativa promossa da Van- notte a Natale», ricorda don possa essere impartito a di- un proprio ramo d’ulivo magari web. — L. M.
ni Feresin permette di rag- Fulvio aggiungendo poi: «Le stanza. sotto forma di disegno. — © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

la decisione per evitare assembramenti pedire l’afflusso di parenti sul- che le onoranze funebri Gori- conto di queste criticità - sotto-
le sponde del fiume». ziana sta affrontando l’emer- linea - ma nello stesso tempo ci
«La situazione emergenzia- genza attenendosi rigorosa- conforta constatare che i con-
Dispersione ceneri nell’Isonzo le che stiamo vivendo ci trova
pronti e preparati ad affronta-
mente alle direttive ministeria-
li. «Siamo tutti quanti in trin-
giunti si sono totalmente ade-
guati alle norme. Determinan-
re questa nuova criticità - affer- cea», afferma il titolare Massi- te rimane la gentilezza e la pro-
sospesa fino a fine emergenza ma Claudio Preschern, titola-
re dell’omonima agenzia -. Di-
mo Paraguai, sentendosi inten-
samente compartecipe dei sen-
fonda sensibilità dei dipenden-
ti Nicola ed Elisa Donda che,
sponiamo di locali completa- timenti di disagio dei congiun- con tanta umanità si sentono
mente isolati gli uni dagli altri ti quando, entrando da soli in vicini ai congiunti stessi».
Emilio Danelon / GORIZIA nostro ufficio è totalmente la mancanza delle cerimonie che vengono totalmente sanifi- Pure nell’agenzia Gorian
cambiato - sottolinea Erica in chiesa, ma si adeguano. So- cati due volte al giorno. Abbia- l’attuale situazione di difficol-
La dispersione delle ceneri Schilirò che gestisce i servizi fu- no in atto altresì ulteriori pre- mo previsto uno specifico bud- Le agenzie funebri: tà viene affrontata con impe-
nell’Isonzo è sospesa fino al ter- nebri del Comune di Gorizia scrizioni legate alle dispersio- get di spese per poter affronta- «Siamo tutti quanti gno e piena disponibilità ope-
mine dell’emergenza da coro- con la collaborazione di Fabio ni delle ceneri: in tutto il perio- re queste nuove necessità. La rativa. La titolate Laura Go-
navirus. È uno dei tanti effetti Zorzenon, Cesare Accurso e do di restrizioni, non si posso- ditta non ha avuto alcun pro- in trincea e i congiunti rian si rende anche lei conto
dei provvedimenti governati- Barbara Cassarà -. Innanzitut- no disperdere le ceneri del pro- blema per la gestione dell’e- si sono adeguati» del disagio da parte dei con-
vi disposti per contenere il con- to devono entrare una alla vol- prio caro nell’Isonzo, come era mergenza dei decessi delle per- giunti determinato dalla man-
tagio da Covid-19. ta con le mascherine, poi si tro- permesso in precedenza; esse sone colpite dal virus, sia per canza delle cerimonie in chie-
Nelle ultime settimane le vano a dover conversare con rimarranno depositate provvi- quanto riguarda la tutela dei ufficio, non possono consultar- sa. «Speriamo che la situazio-
agenzie di onoranze funebri l’addetto rimanendo separati soriamente nel Cimitero cen- clienti e dei nostri collaborato- si con gli altri componenti del- ne migliori quanto prima, per
hanno dovuto riorganizzare le da una protezione di plexi- trale in attesa che la situazione ri, sia per quanto attiene ai pre- la famiglia circa le specificità poi rientrare nella normalità»,
loro attività. «L’approccio con glass. A volte i congiunti si sen- possa riprendere i suoi aspetti sidi medico-sanitari approvati delle cerimonie di commiato. dice. —
le persone che si rivolgono al tono imbarazzati ad accettare di normalità. Questo, per im- dal ministero della Salute». An- «Ci rendiamo perfettamente © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

Emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

La distribuzione all’ingresso di un supermercato delle mascherine donate dal Comune ai centri commerciali e la preparazione per la spesa in sicurezza Foto Bonaventura

natore Massimiliano Fedri- be essere in una casa di ripo-

A 12 supermercati ga per chi si trova a fare


compere nei maxi store ali-
mentari.
Il sindaco Anna Cisint si è
la scheda so». Altre mille protezioni
arriveranno in settimana.
Sul fronte invece dei cre-
diti alimentari destinati al-

di Monfalcone confrontata venerdì sera


con il presidente, ma ha
chiesto anche il parere favo-
revole di Amedeo Aristei,
Contagi fermi
Restano 11 i casi di conta-
le categorie messe in ginoc-
chio dalla serrata di marzo,
nel tardo pomeriggio di ieri
risultavano pervenute al

il Comune regala capo della Protezione civile


regionale. «Si tratta della
partita di mascherine ogget-
to di polemica in Lombar-
gio a Monfalcone. Tre i gua-
riti, un decesso, 42 le perso-
ne in quarantena.
municipio già 205 richie-
ste. Circa un decimo di quel-
le previste. «Mentre noi stia-
mo già fornendo risposte,

4 mila mascherine
dia, poi dirottate ai Comuni recependo le istanze, a Sta-
– spiega –, meno valide ri- ranzano sono appena alle
spetto a quelle chirurgiche, prese con le manifestazioni
ma sicuramente più funzio- Mascherine consegnate di interesse da parte dei ne-
nali rispetto a un foulard». I dispositivi di protezione gozi: me lo ha segnalato un
Dopo l’ordinanza varata da Fedriga l’amministrazione «E comunque – aggiunge Ci- assegnati dalla Regione so- consigliere della Lega»,
sint – si tratta di un qualco- no stati, nella prima tran- dunque punta il dito Cisint,
tende una mano a chi è ancora sprovvisto di protezioni sa in più rispetto ad altri ter- che di 7.011 mascherine, salviniana di ferro.
ritori dove non viene eroga- consegnati a Monfalcone, Quanto alla domanda ba-
to nulla». Martedì è attesa ricorrendo a una cooperati- sta accedere, da pc o smart-
una seconda tranche di ma- va esterna, la Eureka di Trie- phone, al portale del Comu-
scherine bianche, 2.500, ste ne di Monfalcone. Una pro-
Tiziana Carpinelli / MONFALCONE disposizione dell’utenza a ne ha già ultimato la capilla- quindi seguirà una nuova cedura effettivamente snel-
volto scoperto. Solo ieri as- re distribuzione porta a por- consegna ai supermercati. la sotto il profilo burocrati-
Per evitare nonnette al su- sessori e personale comuna- ta tra gli over 75, ma di Questi hanno promesso co, apprezzata da quanti fi-
permercato in stile bandito le ne hanno già affidate in schermi provenienti dalla all’amministrazione di met- no a ieri si sono interfacciati
da film western, a causa del dote 3.150 a dodici grandi Protezione civile nazionale tere a disposizione dei clien- La procedura con il municipio su questo
foulard scozzese issato fin magazzini attivi sul territo- e girati ai Comuni. Meno ef- ti anche i guanti monouso. Aprendo il link relativo al punto in particolare. La pla-
sopra la punta del naso, e rio. Si affiancheranno altri ficaci, certo. Ma d’ausilio Relativamente invece al- modulo sul sito ufficiale tea iniziale, secondo il sin-
con loro buona parte di cit- 500 dispositivi da assegna- maggiore rispetto a sciarpe le protezioni facciali della dell’ente, i cittadini posso- daco, è sì composta da com-
tadini che hanno bisogno di re invece ai punti vendita in lana e pashmine, oltretut- Regione, 3.750 dispositivi no reperire i criteri di eroga- mercianti e artigiani, ma an-
fare la spesa ma risultano più piccoli, ma sempre di to di una certa scomodità più altri 3.261 del Comune, zione. In fondo alla pagina, che da personale dell’indot-
sguarniti di barriere, l’am- una certa dimensione, co- per la recente impennata sono già state disseminate dopo aver cliccato sul pul- to Fincantieri, in particola-
ministrazione monfalcone- me ortofrutta e market a della colonnina di mercu- quasi tutte sul territorio. sante “prosegui”, si apre il re lavoratori attivi nelle dit-
se ha deciso di consegnare conduzione familiare. rio. Le ha imposte, in caso «Solo una quindicina non ri- modulo on line. Una volta te del settore nautico ed edi-
a tutti i supermercati della Non si tratta delle ma- di indisponibilità delle pro- sulta recapitata – precisa il compilato sarà poi disponi- le. Come volevasi dimostra-
città 4 mila mascherine scherine “chirurgiche”, tezioni facciali, la recente sindaco – per l’irreperibilità bile in formato pdf per l’in- re, sentenzia Cisint. –
bianche. Da mettere poi a quelle per le quali il Comu- ordinanza varata dal gover- del destinatario, che potreb- vio. © RIPRODUZIONE RISERVATA

a turriaco ieri seconda distribuzione per coprire bocca e naso e i ronchi dei legionari vengano rubate, sia di darle a
guanti per l'acquisto di frut- chi non è effettivamente in ca-
San Canzian aspetta ta e verdura», ha spiegato ie-
ri il sindaco di San Canzian, Oggi dalle 9 la consegna sa. La squadra della Protezio-
ne civile viene aiutata da 4 vo-
Claudio Fratta. Sul sito del lontari temporanei, che per es-
la fornitura dall’estero Comune sarà invece pubbli-
cato domani o consegnato
in 21 vie di 1087 pezzi sere identificabili indossano
un giubbotto catarifrangente
in municipio, previo appun- giallo con la scritta Protezione
tamento, il modulo per otte- civile. Le mascherine sono la-
TURRIACO in proprio all'estero. Il Co- nere i buoni spesa. Sarà pos- RONCHI Stoppani, Pietro Micca e piaz- vabili anche a temperature su-
mune ha deciso di distribui- sibile contattare, sempre da zale Falzari, via Redipuglia a periori i 60°C per oltre 20 cicli
A Turriaco è iniziata ieri la di- re da martedì sia le proprie domani, i numeri Scatterà oggi, alle 9, la conse- cui seguiranno viale Sarenissi- finché da una verifica visiva
stribuzione della seconda mascherine sia quelle della 0481472340-0481472332, gna della seconda tranche di ma, via Brumati, Cimarosa, non si notano deterioramenti
tranche di mascherine Regione (1.072). Ieri la Pro- oppure via mail all'indirizzo mascherine a Ronchi dei Legio- Stazione Nord, Nenni. La pri- del tessuto.
(484) inviate dalla Regione, tezione civile comunale ha assistenza@comune.san- nari. La nuova distribuzione ma tranche che aveva interes- «Le mascherine sono una
sempre in confezioni da due ricevuto però richieste di in- canziandisonzo.go.it. Le do- prevede la fornitura a 1087 fa- sato 713 famiglie si era conclu- protezione per quando si ha la
pezzi, alle famiglie di alme- formazioni sull'obbligo di in- mande saranno esaminate miglie per un totale di 2307 re- sa in tempi record, tutte in una necessità di uscire – ha detto il
no due componenti e con al dossare mascherina e guan- in tempi rapidissimi e preve- sidenti. Le vie interessate sa- sola giornata. I volontari della sindaco, Livio Vecchiet – ma
proprio interno un over 60. I ti per effettuare la spesa. dono una serie di requisiti ranno 21: vie Turati, Aeropor- Protezione civile hanno scelto queste non possono essere
materiali assegnati dalla Sta- «Abbiamo risposto che in at- che dovranno essere auto- to, De Gasperi, delle Braide, di consegnarle casa per casa e una scusa per lasciare la pro-
to non sono invece ancora ar- tesa della nuova distribuzio- certificati. Le dichiarazioni delle Loare, delle Roche, delle di suonare il campanello pri- pria abitazione per delle scioc-
rivati, mentre San Canzian ne di mascherine o se non se saranno soggette a successi- None, Matteotti, Isonzo, Sole- ma di inserirle nella cassetta chezze. Il virus si combatte re-
attende per domani il miglia- ne hanno a disposizione, si vi controlli. — schiano. E poi ancora piazza della posta e ciò per evitare sia stando a casa». —
io di mascherine acquistate può utilizzare una sciarpa LA.BL. San Tommaso, via Curbine, che, com’è successo a Trieste, LU.PE.
DOMENICA 5 APRILE 2020
PRIMO PIANO 15
IL PICCOLO

Emergenza coronavirus: la situazione in Friuli Venezia Giulia

la curiosità

Messa in portoghese su richiesta


dei monaci benedettini di Barbana
Antonio Boemo / / GRADO to le tutte le funzioni religiose mia di coronavirus e che non to concerne la Settimana San-
in lingua italiana (a Barbana avevano la possibilità di assi- ta i Benedettini hanno deciso
Una messa in lingua portoghe- sono giunti da Bologna dove stere ad alcuna messa. Ecco co- che le cerimonie saranno uni-
se è stata celebrata l’altra mat- avevano una dello loro sedi sì la richiesta ai monaci di Bar- camente interne ovvero non
tina alle 11 e trasmessa in diret- sparse nel mondo) o in latino. bana di celebrare in streaming saranno trasmesse in strea-
ta streaming dal santuario di I legami con il Brasile conti- una messa. Richiesta che i mo- ming in quanto c’è già la par-
Barbana. nua evidentemente a essere naci hanno accolto immediata- rocchia di Grado che ha previ-
Si è trattato di una celebra- stretti e diretti e tra le altre co- mente. sto vari particolari momenti.
zione religiosa dedicata alla co- se padre Benedetto de Lyra Al- La messa è stata celebrata Unico appuntamento sarà
munità di Suore di Marilia che bertin, priore del Monastero dallo stesso Padre Benedetto quello della domenica di Pa-
si trova nello stato di San Pao- dell’isola-santuario di Barba- che l’ha officiata nella cappel- squa quando dopo i Vespri i
lo in Brasile. na ha contati anche con la ba- la delle confessioni. Diversi fe- monaci usciranno dal Santua-
È noto che i monaci benedet- dessa della Comunità di suore deli si sono in questi lunghi pe- rio con il Santissimo per bene-
tini che custodiscono da pochi di Marilia. riodi costretti a casa a seguire dire la Città di Grado della qua-
mesi l’isola di Barbana sono Durante uno dei colloqui la via streaming le celebrazioni le la Madonna di Barbana è uf-
tutti appartenenti alla Congre- badessa si rattristava del fatto religiose di Barbana: le messe ficialmente la prima cittadina
gação Benedectina do Brasil che essendo anche loro impos- ma anche il rosario e il vespro. di Grado sin dal 1954. —
La messa in streaming da Barbana per le sorelle brasiliane ma sino ad ora hanno celebra- sibilitate a uscire per l’epide- Attenzione, però, per quan- © RIPRODUZIONE RISERVATA

iniziativa del comune di monfalcone

Da assessori e dirigenti
un abbraccio virtuale
al comandante Bagatto
Simpatico video dei giocatori della Romana: si sono fatti riprendere durante
improbabili palleggi in casa conclusi con il passaggio via web al compagno
L’assessore Garimberti nel video manda un augurio al comandante
Bagatto. Un giocatore della Romana palleggia con la carta igienica

MONFALCONE navirus. E poi il filmato che ri- guardare la tivù, attraverso Luca Fasan che lo sprona «a l’affettuoso messaggio della vi- na, perché appena starai me-
prende i calciatori della Roma- un’emittente privata, giunta e tornare, se mai possibile, più ce, ora nominata comandan- glio noi verremo a trovarti e a
È anche grazie a chi resiste all’i- na impegnati sulle note della funzionari hanno pensato di efficiente di prima». Questo te, Manuela Solidoro. Poi an- mangiare il tuo prosciutto».
solamento, ma solo fino a un canzone della squadra giallo- confezionare un breve video perché il comandante viene ri- cora il capo della Protezione ci- Di diverso genere, ma è un
certo punto, che pillole di blu a palleggiare, ma solo dal amatoriale per raggiungerlo conosciuto da tutti, lavorativa- vile Andrea Olivetti, il dirigen- contagio di allegria, il video
buon umore serpeggiano in “campo” virtuale delle quattro direttamente nel letto d’ospe- mente parlando, come una te Marco Mantini e il funziona- con il ritornello sulle note di
un contesto che francamente pareti domestiche, per sensibi- dale e abbracciarlo. L’incipit è “macchina da guerra”: imbatti- rio del Ced Marino Misciali, la “Alé, alé, alé Romana” confe-
non strappa molti sorrisi. Due lizzare le persone a restare uni- affidato al vicesindaco Paolo bile. Non per niente l’assesso- segretaria generale Francesco zionato dal team gialloblu che
esempi: il simpatico video d’in- te, ma distanti: a casa. Venni, che oltre a suggerirgli re allo Sport Francesco Volan- Finco, gli assessori Sabina Cau- vede gli atleti palleggiare l’u-
coraggiamento che i colleghi Il primo montaggio, che ri- di farsi forza, ricorda a Bagat- te lo ribattezza “comandante ci e Michele Luise, il consiglie- no dietro l’altro, chi in giardi-
del municipio di piazza della trae assessori e dipendenti to la promessa del tour nel pro- guerriero”. Tra i colleghi, l’in- re Giuseppe Nicoli alle prese no, chi su un tamburo, chi in
Repubblica hanno voluto spe- pubblici, è sgorgato dopo le ul- sciuttificio di famiglia a San gegner Enrico Englaro promet- con l’improbabile marilenghe soggiorno. Uno usa la palla,
dire al comandante della Poli- time notizie su Bagatto, riferi- Daniele, per al verità un te al rientro del vertice della per spedire affettuosi auguri e l’altro un cubo, il terzo un roto-
zia locale di Monfalcone, Rudi te dalla consorte al sindaco, leit-motiv nelle battute. Seguo- Municipale, «effetti speciali» e Silvia Leban dello staff del sin- lo di carta igienica. In fondo,
Bagatto, dal 7 marzo ricovera- che lo danno «estubato dal re- no l’assessore Massimo Asqui- sullo sfondo c’è il pc con la Roc- daco. Proprio Anna Cisint, fil- anche con la fantasia, si può
to nella Terapia intensiva di spiratore e fortemente motiva- ni, pure contagiato e ormai ca illuminata dal tricolore. mata dal compagno Alberto viaggiare restando a casa. —
Udine e impegnato in un serra- to a risollevarsi». Così, sicco- guarito, che lo incita in bisiaco «Guarda quanti capelli bian- Tonut, chiude la carrellata da TI.CA.
to braccio di ferro con il coro- me si è saputo che ha iniziato a con un «mai molar» e il collega chi mi hai fatto venire», invece Panzano: «Servirà la carova- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lettera inviata al prefetto sottoscritta da amministratori pubblici ce dell’andamento dell’epide- al tavolo in Prefettura possa-
mia, abbia individuato nella no partecipare anche i sinda-
locali di sinistra e dal consigliere regionale pentastellato Dal Zovo data del 13 aprile il termine ci del territorio – si chiede
minimo per analizzare le con- nell’appello –, oltre agli altri

L’appello di 24 politici isontini: dizioni per una graduale ri-


presa delle attività lavorati-
ve. «È quindi inspiegabile
componenti già previsti a di-
fesa della salute della popola-
zione, così da esaminare le
«Rischioso riaprire la fabbriche» quello che sta accadendo in
questi giorni, soprattutto per-
ché sembra essere il frutto di
reali necessità di queste aper-
ture ed eventualmente con-
cordare le modalità di una co-
una azione unilaterale dei va- munque parziale ripresa del-
MICHELE FAPPANI
ri imprenditori senza un mi- CONSIGLIERE COMUNALE
le attività lavorative» .
nimo di concertazione con le A SAN PIER D’ISONZO I firmatari spiegano di non
L’INIZIATIVA zione per la riapertura, ipo- ta, di cui è promotore il consi- amministrazioni locali», si ri- sollecitare la chiusura di tut-
tizzata o già avvenuta, delle gliere comunale di San Pier leva. Le riaperture stridono, te le attività essenziali, augu-
industrie nel Monfalconese e d’Isonzo Michele Fappani, secondo i firmatari, con i sa- «È inspiegabile quello randosi che «la ripresa delle
nel Goriziano a fronte dell’e- che tre anni fa aderì a crifici, in termini di restrizio- attività avvenga nella massi-
Laura Blasich
pidemia di Covid-19. A sotto- Mdp-Art. 1 lasciando il Pd, ne delle libertà individuali che sta accadendo, ma sicurezza dei lavoratori e
ono 24 gli amministra- scrivere la missiva assessori e non fanno però pressoché ed economici, che tutti gli ita- sembra essere il con l’utilizzo di tutti gli accor-

S tori dell’Isontino che


ieri hanno scritto al
prefetto di Gorizia
Massimo Marchesiello per
esprimere la loro preoccupa-
consiglieri comunali di cen-
trosinistra e del Movimento
5 Stelle, rappresentato an-
che dalla consigliere regiona-
le Ilaria Dal Zovo. Della parti-
parte i dem.
Nel documento inviato al
prefetto gli amministratori
locali sottolineano comun-
que come il Governo, alla lu-
liani stano compiendo da un
mese per mettere fine all’epi-
demia. «Ed è per questo che
noi amministratori chiedia-
mo al prefetto di Gorizia che
frutto di una azione
unilaterale dei vari
imprenditori»
gimenti previsti dai protocol-
li sanitari e coinvolgendo
maggiormente le ammini-
strazioni locali». —
© RIPRODUZIONE RISERVATA
16 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus

La videochiamata
e niente carezze
Gli ultimi giorni
nella solitudine
I racconti di chi assiste i pazienti prima della morte
I familiari spediscono ai loro cari cellulari e batterie

Alessandro Mondo possono parlare, soltanto gli operatori di recapitarli.


bere tramite una cannuccia. Perché dal momento in cui
Nei tempi del Covid-19 capi- Oppure lo sfiliamo un atti- entrano in ospedale, nessu-
ta che ci si congedi dalla vi- mo, il tempo della telefona- no se non il personale può
ta, e dagli affetti più cari, ta. Per loro è un conforto avvicinarli: solo rapporti
con una telefonata. Anzi: enorme». Conforto anche mediati. Quando finisce ma-
con una videochiamata. Ma- per i loro cari, nonostante lo le, i famigliari non vedono
gari dopo essersi fatti presta- strazio. più nemmeno la salma. E se
re lo smartphone da un me- Il coronavirus uccide: nel- capita che sono in quarante-
dico o da un infermiere, bar- le terapie intensive e sub-in- na, la solitudine del defunto
dati come astronauti. I pa- tensive, nei pronto soccor- si estende alla cerimonia fu-
zienti, quelli che stanno pre- so, nei reparti. «I pazienti so- nebre. Non a caso, la comu-
cipitando, intravvedono gli no distribuiti sulla base di nicazione e l’informazione
occhi e intuiscono l’uomo, o una valutazione quotidiana sono parte integrante del
la donna. A loro chiedono l’e- delle condizioni cliniche percorso di cura: anche
stremo aiuto. I familiari so- che considera la possibilità quando si risolve felicemen-
no confinati in uno scher- di ripristinare un equilibrio te. «Per noi è una grande an-
mo, presenze care e loro – spiega il professor Luca goscia, come essere in guer-
malgrado lontane. Spaven- Brazzi, direttore della riani- ra – spiega il dottor Umber-
toso, ma è così. «I malati so- mazione universitaria di To- to Fiandra, dirigente medi-
no sempre soli: dal ricovero rino –. La terapia intensiva co della Città della Salute di
fino alla fine», spiega l’infer- non è sempre indicata per Torino –. Ogni giorno un’éq-
miera di un grande ospeda- tutti, l’età non è un discrimi- uipe di medici e psicologi
le torinese con voce spenta. ne: le condizioni possono chiama i parenti per aggior-
La fine che può essere fau- suggerire il ricovero in riani- narli sulle condizioni dei pa-
sta, cioè culminare con la mazione di un anziano e zienti». Per informarli, e ta-
guarigione, o infausta: l’ulti- consentire il ricovero di un lora per prepararli. Per que-
ma tappa del deterioramen- soggetto più giovane in un sto, aggiunge Brazzi, «ci at-
to del quadro clinico. Per reparto a minore invasività trezziamo per avere smart-
questo il telefono diventa es- di trattamento». phone e tablet da tenere in
senziale. Non un telefono reparto». «Immagini un pa-
qualsiasi – di quelli con i ta- IL DISTACCO ziente critico: privato degli
sti, prerogativa degli anzia- Ma prima di morire per il vi- affetti e circondato da perso-
ni – ma lo smartphone: per rus si rischia di morire di soli- ne di cui vede solo gli occhi –
comunicare e per vedere an- tudine: l’altro avversario da spiega un altro infermiere –.
cora una volta il volto dei fi- affrontare quando si arriva Immagini anche come noi vi-
gli, delle nuore e dei generi, all’ultimo miglio, così come viamo certe situazioni. Ma-
dei nipoti. Sovente l’ultima. durante le cure. È questo a gari qualche giorno dopo
«Alcuni ce lo chiedono per- consacrare l’importanza del avere prestato il nostro tele-
ché l’insufficienza respirato- telefono, anche per i più gio- fono ad un malato scopria-
ria peggiora e capiscono che vani. Loro lo smartphone ce mo che non ce l’hanno fatta.
sta arrivando la fine – rac- l’hanno, ma nella fase preci- È un carico emotivo davve-
conta l’infermiera –. Cer- pitosa del ricovero lo lascia- ro insostenibile. Come lo af-
chiamo di assecondarli no a casa. O lasciano a casa il frontiamo? Piangendo: tra
quando non hanno ancora caricabatterie. Allora succe- di noi o a casa, quando sia-
indossato il casco per la ven- de che i famigliari spedisca- mo soli». — In alto, un medico accudisce un paziente affetto da coronavirus. Sopra due infermieri all’ospedale
tilazione: con quello non no l’uno e l’altro, pregando © RIPRODUZIONE RISERVATA di Cremona uniscono le mani per formare un cuore. Sotto una serie di bare

La testimonianza di Schirripa, titolare di un’agenzia funebre a Torino profonda nell’anima. Ecco: i numeri si sono alzati. E sto
oggi dobbiamo fare que- parlando dell’area del Tori-
«Il distacco dal defunto così è lacerante, e non c’è più la vestizione» sto». nese, non soltanto della cit-
E come fate? tà».

«I familiari piangono a distanza «Usiamo la tecnologia. A


chi lo desidera mandiamo
le immagini in diretta del fu-
In termini assoluti questo
cosa vuol dire?
«Che oggi siamo ad una me-
Per loro c’è la diretta del funerale» nerale attraverso le video-
chiamate. Cerchiamo di
rendere il distacco meno do-
dia di 80/90 ingressi in cimi-
tero al giorno, nell’area tori-
nese. Prima di tutto questo
loroso possibile. Guardi: ac- ce n’erano 30/35 al giorno.
compagnare al cimitero il Basta questo numero per
proprio caro è più di un rito. comprendere».
L’INTERVISTA ra non le vedremo. Ma il mo- me l’emergenza Covid ab- È il distacco stesso. Se non Dicono che in qualche ca-
mento di crisi potrebbe arri- bia stravolto anche il dolo- c’è questo passaggio elabo- so c’è carenza di feretri.
vare se il sistema non doves- re. «Il distacco è diventato rare il lutto è molto diffici- Corrisponde al vero?
Lodovico Poletto / TORINO se reggere più. Per ora ce la una lacerazione nell’animo le». «Per quanto ci riguarda, noi
facciamo. Ma fare previsio- di chi resta. Ecco: il nostro Voi siete stati i primi ad ac- non abbiamo alcun proble-
orino non è ni è impossibile». compito oggi va oltre all’or- ma. Ma è vero: qualcuno

«T
corgervi dell’incremento
Bergamo. E Parla Paolo Schirripa, ma- ganizzazione delle esequie. di decessi. Riesce ad iden- sta iniziando ad avere diffi-
quelle imma- ger di Giubileo, la più im- È diventato aiutare e soste- tificare da quando avete coltà di approvvigionamen-
gini strazian- portante e grande agenzia nere, mogli mariti, figli di notato l’impennata? to. Insomma, la coperta è
ti dei camion militari che di pompe funebri del Tori- chi muore. Persone che su- «Esattamente dal 21 di mar- corta: tra trasporti, chiusu-
portano via le salme, anco- nese. E lo fa spiegando co- biscono una lacerazione zo. Da quel momento sì che re, ecc, qualcuno comincia
DOMENICA 5 APRILE 2020
PRIMO PIANO 17
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus

LE STORIE
marzo che cercavo di met- nale dell’ospedale, un cellu-
torino termi in contatto con lei, rimini lare è stato recapitato all’in-
ma dalla Rsa (Residenza sa- gegnere, permettendogli di
nitaria assistita, OES) non comunicare per l’ultima vol-
«Non ho salutato me la passavano al telefo-
no. Sono riuscita a sentirla
Una staffetta ta con la famiglia.
Elena Coselli abita nel Pia-
solo due volte: una non ha centino, un’altra zona marto-
mia madre: 10 giorni parlato e la seconda è riusci-
ta a malapena a emettere
di medici e militari riata dall’epidemia, con la
madre e il figlio di sei anni:
un rantolo. Era il 28 mar- «Ci siamo preoccupati quan-
di inutili telefonate» zo».
«Per ottenere il ricovero
per l’addio a Sergio do l’abbiamo cercato sul cel-
lulare e l’abbiamo trovato
in ospedale ho fatto 50 tele- staccato, allora abbiamo
fonate in tre giorni, ho persi- chiamato i carabinieri, che
no chiesto l’intervento dei sono andati a casa sua e han-
carabinieri», spiega Anto- no visto che non c’era. Uno di
nietta, che ora si è rivolta a loro, Dario, ha scoperto che
un legale perché sul caso era ricoverato nel reparto Co-
sia fatta piena luce. vid di Riccione».
Il funerale è finito da po- Il giorno dopo i familiari si
che ore, in casa si sentono le attaccano al telefono finché
voci allegre dei suoi nipoti- si sentono dire dai medici
ni. «Dalla Rsa si sono mossi che il loro Sergio «è grave,
quando ormai non c’era più ma non gravissimo». «Abbia-
nulla da fare», aggiunge. mo avuto l’idea di comprare
Nonna Maria è entrata nel- un cellulare a Riccione e il ra-
la struttura il 14 gennaio. gazzo che gestisce il negozio
Antonietta Lauro con la madre Maria Montuori Aveva l’Alzheimer. «Ma sta- Sergio Bonfiglioli aveva 81 anni di telefonini, Angelo di no-
va bene – precisa la figlia – i me e di fatto, la sera stessa ha
Elisa Sola / TORINO sciente. I sanitari del 118 problemi sono iniziati quan- Franco Giubilei / RIMINI i pazienti nelle sue condizio- portato un apparecchio in
con le tute bianche spingo- do hanno incominciato a se- ni, ma almeno è riuscito a ospedale al mio patrigno, co-
«Ciao mamma. Mamma mi no la barella sull’ambulan- darla. Mi sono lamentata Sergio Bonfiglioli, 81 anni, sentire la voce dei suoi cari la sì siamo riusciti a sentirlo»,
senti? Ci vediamo tra pochi za. Direzione Santa Croce più volte. Un giorno l’ho tro- da qualche anno viveva da so- sera prima di spirare. «Un mi- aggiunge Elena. Una telefo-
giorni. Scusa se sto lontana, di Moncalieri. vata quasi drogata. Mi han- lo nella sua casa di San Gio- racolo, reso possibile da tan- nata piena di affetto, con l’in-
ma ho la febbre». «È arrivata in ospedale no consentito l’ingresso nel- vanni in Marignano, nel rimi- te persone che ci hanno aiuta- gegnere che diceva «appena
È la sera del 28 marzo. An- troppo tardi, in pronto soc- la struttura per l’ultima vol- nese. Giorni fa ha comincia- to a parlargli», racconta ora respiro un po’ meglio esco,
tonietta Lauro saluta la ma- corso mi hanno detto che ta il due marzo, poi l’hanno to a star male, finché si è deci- la figliastra, Elena Coselli. Eh che voglio tornare a casa». La
dre per l’ultima volta. Lo fa aveva il coronavirus e i pol- chiusa per il virus. Mia so a chiamare i soccorsi ed è sì, perché solo un grande sen- mattina dopo, invece, so-
piangendo, mentre si trova moni pieni di catarro», rac- mamma era nel salone in- stato ricoverato nel reparto so dell’umanità di quanti so- pravviene la morte: «Lui era
sul marciapiede davanti al- conta Antonietta. Che appe- sieme a molti anziani, era- Covid di Riccione senza che i no stati contattati dai parenti contentissimo di sentirci, la
la casa di risposo Biancane- na sussurrando aggiunge: no tutti vicini. Nei giorni suoi familiari lo sapessero, ha impedito che la malattia cosa tragica è che queste per-
ve di Borgaretto, vicino a «Hanno potuto soltanto ac- successivi ho sentito gli ope- perché sul telefonino risulta- compisse il suo tragico per- sone sono completamente so-
Torino. Maria Montuori, compagnarla alla morte, ratori al telefono. Mi diceva- va irraggiungibile. Poi l’inge- corso nella più completa soli- le. Sarebbe importante che
83 anni, è su una barella. con una flebo di acqua e no sta benissimo, stia tran- gner Bonfiglioli è morto di co- tudine: grazie all’impegno tutti i malati fossero muniti
Non parla, respira male. una di morfina. È mancata quilla». — ronavirus all’improvviso, ov- dei carabinieri, di un rivendi- di cellulari». —
Forse non è neppure co- il primo aprile. Era dal 20 © RIPRODUZIONE RISERVATA viamente da solo, come tutti tore di telefonini e del perso- © RIPRODUZIONE RISERVATA

milano autonomamente. in Terapia intensiva. Tanto


«Il solo medico che l’ha vi- che, per risparmiargli lo
«Morta senza tampone in 4 giorni sta è stato quello che ne ha strazio di una morte da soli,
accertato il decesso». Sono magari «parcheggiati» in
Mamma curata solo per telefono» dure le parole di Annalisa, è una corsia d’ospedale, mol-
grande la sua rabbia. Tanto te famiglie preferiscono ac-
che decide di affidarla a un cudire i genitori fino all’ulti-
Monica Serra / MILANO che del medico di famiglia. post su Facebook. L’unica mo in casa.
Senza nessun tampone, nes- cosa che la rincuora è che «Come tutte le persone
Se n’è andata via in un lam- suna certezza», perché la sua mamma non ha soffer- che stanno vivendo questo
po, quasi senza accorgerse- mamma di Annalisa non to. Ha chiuso gli occhi e si è momento, anche a mia
ne. «Mi solleva solo il fatto aveva difficoltà respirato- lasciata andare. mamma non è stato conces-
che è morta nel suo letto e rie, non aveva tosse. Nessu- La sua storia è simile a so un funerale, nessun rito,
che io ero lì, accanto a lei». no è andato a visitarla in quella di tante famiglie ber- nessun saluto. Se non quel-
Cinque giorni fa Annalisa è quei pochi giorni di malat- gamasche, costrette a vive- lo di noi figli» che le sono
andata a ritirare le ceneri tia. Nessuno ha accertato se re il dolore della morte de- stati accanto fino all’ulti-
della mamma dal cimitero fosse o meno stata contagia- gli anziani genitori senza mo. «L’amaro in bocca rima-
di Bergamo. ta dal coronavirus. È succes- neppure avere una diagno- ne – dice Annalisa – per tut-
Sua madre è morta in ca- so tutto così velocemente si certa. A questo si aggiun- te queste vittime che, come
sa il 12 marzo, dopo quat- che poi non ce n’è stato più ge il dramma che nel pieno lei, hanno pagato un prez-
tro giorni di febbre, «curata neanche il modo, il tempo. dell’emergenza è stato im- zo così alto». —
con le indicazioni telefoni- Fino alla fine lei respirava L’ospedale Papa Giovanni XXIII a Bergamo possibile trovare un posto © RIPRODUZIONE RISERVATA

avere dei guai». na possibilità di preparare


E c’è anche stato un incre- l’addio. Ecco, è questo che
mento delle cremazioni? ti squarcia il cuore. La mor-
«Assolutamente sì. Le dico te richiede distacco ed ela-
un numero del Torinese: borazione, ma non si può
prima erano possibili fino a più. Ecco perché noi faccia-
40 cremature al giorno. Og- mo anche quel lavoro di ac-
gi siamo passati a 46. Se ci compagnamento con video
saranno più morti anche chiamate e immagini. Non
questo sistema rischia di sal- è vojeurismo, ma tenere
tare. E poi ci sono i tempi bu- per mano chi ha subito una
rocratici, aumentati, e le perdita. Non lasciarli da so-
nuove regole per i defunti a li ad affrontare tutto que-
cui è stato diagnosticato il sto».
sabato santo
Covid». E chi muore a casa, non
In che senso, scusi? per Covid?
«Nel senso che vengono im- «Noi abbiamo uno spazio si- La Sindone esposta in tv
mediatamente chiusi nel fe- curo dove sistemare le sal-
retro, e la salma avvolta in me. Si entra uno alla volta. Una contemplazione televisiva della Sindone, visibile in tutto il
un tessuto disinfettante. Il Ogni salma è separata mondo, accompagnata dalla preghiera dell'arcivescovo di Tori-
rito della vestizione non c’è dall’altra. Ma l’ultimo viag- no, custode pontificio del Telo. Monsignor Cesare Nosiglia l'ha
più. Pensi che strazio per gio è in perfetta solitudi- annunciata per il Sabato Santo con una comunicazione su You-
chi resta. Pensi al dolore dei ne». — Tube: dalle ore 17 ci sarà una lunga preghiera in tv e sui social.
parenti: non hai più nessu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus

Un paziente ricoverato in un reparto di Terapia intensiva specializzato per malati di coronavirus

Le vittime separate dai loro cari. Così si diventa estranei ancor prima dell’ultimo respiro

Morire da soli, la crudeltà di una fine


senza avere la certezza di essere amati
L’OPINIONE tuo soccorso, lutto, lo slan- lo nel respiro. Soli. Traspor- ci rende uomini, la pietà. rito? Esistono e crescono
cio per gli altri, la solidarie- L’epidemia cancella tati via in colonne di camion Tra le crudeltà di questo nel buio di se stesse, prima o
tà come dogma. Una socie- militari carichi di bare verso morbo si dovrà annoverare, poi saranno palesi, avranno
DOMENICO QUIRICO tà viene giudicata in base al identità, affetti, cimiteri disponibili o ancor non ultima, anche questo nomi e data. Chiusi nella
suo atteggiamento verso i il lutto, lo slancio più frettolosamente cancel- avvilimento che ci ha impo- trappola del loro delitto, es-
scolto, ore diciotto, deboli, le eterne vittime del- lati dalla cremazione. Sen- sto. È vero. Da tempo, so- sere contagiati, sanno che è

A la quotidiana lita-
nia dei numeri del-
le vittime; legge,
l’addetto, pronunciandoli
con ottusa indifferenza bu-
la vita e degli uomini: e chi
c’è di più debole, ad esem-
pio, degli anziani, che abbia-
mo lasciato morire, nelle ca-
se di riposo per abbandono
verso gli altri

Alcuni si portano
dentro, assieme al
za che nessun assista, pian-
ga, si insabbi nei dubbi o si ri-
confermi nella fede.
ANNULLATI VERSO LA FINE
prattutto nelle città, la mor-
te non era più come una vol-
ta un fatto pubblico, non si
muore più circondati dai pa-
renti e dalle persone care
l’unica strategia per restare
con chi amano, e sopravvi-
vere in più di un mondo, im-
pedire al passato di spegner-
si, far rivivere frammenti di
rocratica, un pezzo di carta e per mancanza di precau- È la seconda morte, quella cercando di dare una lezio- esistenza, illuminare volti e
esiguo e insignificante. Nel- zioni, sbarrate ai parenti e virus, la colpa di nella solitudine, diventare ne di dignità, magari silla- avvenimenti con la luce, far
la epidemia la morte, come volontari, fabbriche letali e essere malati estraneo ancor prima bando a fatica la donazione indietreggiare la sabbia che
nelle guerre, diventa un da- dimenticate dove la quaran- dell’ultimo respiro, sentire totale, straziante di se stessi avvolge i contorni delle co-
to statistico, normale, inevi- tena ha messo in fuga, salvo l’odore, vicinissimo, della fi- a coloro che ti circondano. se. Scacciare la Morte.
tabile. Vorrei invece indos- encomiabili eccezioni, gli ne e non poter spartire più O liberarsi dalle colpe da È vero. I morti dappertut-
sarlo quell’elenco, colmarlo addetti. Ora si studia, con fu- Padri, nonni, mariti, nulla con chi ami. Padri, cui non ci si libera, se non in- to ce li portiamo in noi, ba-
di nomi, generalità, indiriz- nebre insensatezza, di tra- nonni, mariti, vicini di casa direttamente, con la confes- sta chiudere gli occhi per
zi, biografie brevi o lunghe. sformarle in reparti per in- vicini si annullano si annullano in ambulanze sione. La si nasconde come sentirne il respiro sul collo,
Gli anni e le stagioni lo ren- fettati: per completare il ma- in ambulanze che frettolose, maneggiati da uno sgarbo alla nostra gioia sulla spalla la mano fedele.
dono uno specchio dei no- cabro lavoro. La epidemia vanno via frettolose uomini irriconoscibili die- di vivi. La casa ce li ricorda, una se-
stri legami sulla terra, biso- che uccide i vecchi, i buonia- tro maschere. tute, paluda- Ma nelle campagne i vec- dia, una stanza, un oggetto
gnerebbe leggerlo sempre nulla: ecco un nome che è menti anti-contagio. chi muoiono ancora in casa, hanno ancora la loro im-
come una trama di affetti, una calunnia. Così si muore in Italia nel- parlando fino all’ultimo co- pronta, attorno a noi il no-
persone con cui spartiamo I morti del coronavirus, Nelle città, la morte la primavera di un terzo mil- me se lasciassero cadere stro mondo familiare molti-
le opere e i giorni e percor- coloro che abbiamo amato, lennio sotto le percosse del- una benedizione. Guardan- plica le immagini di chi con-
riamo la trama del vivere. sono diventati essenzial- non è più come una le cronache, isolati, fuggire do in faccia il Tempo che, tinua a vivere. Ma se non li
BRUTALITÀ ALLO STATO PURO
mente assenze, cose abban- volta, non è più da sé stessi e nella fuga non nell’ultimo periodo della vi- abbiamo visti morire prigio-
donate, respinte, delle spo- lasciare fra le braccia di colo- ta, non è più come uno zam- nieri com’erano nella cruna
Ma non è a questo sgarbo glie insomma. Nell’orribile
un fatto pubblico ro che hai amato neppure pillo, una esplosione. Ma in- di una regola di ferro isola-
dell’anonimato che mi ribel- smarrimento che si prova al- una parte del tuo essere la vece di dilatarsi si contrae, re? Cosa hanno mormorato
lo, il cuore balza in petto, l’e- lo spettacolo della morte in sola visibile, corpo, parole, si concentra, diventa una nell’ambulanza che li ha
sercizio dell’orrore mi accer- queste settimane della pan- Isolati. In questo la sola tangibile che pure spirale che si avvolge verso portati via verso la segrega-
chia. È a quello che occulta, demia si aggiunge un senso non ti assomiglia più, ma, un punto immobile e indivi- zione? Di chi hanno chiesto,
la morte come è diventata ulteriore di frustrazione, di modo si muore in forse, è la sola che sappia- sibile. E le storie di coloro invocato? L’epidemia è il pa-
oggi nel tempo dell’epide- colpa: separati sveltamente Italia nella primavera mo purtroppo amare. Non che per paura di sparire in drone più duro della guer-
mia, oscena in quanto fero- dai parenti, abbandonati ne- possiamo più avere con noi questo modo si chiudono in ra, ci spoglia dell’essenzia-
cemente solitaria, braccata gli ospedali insuperabili per di un terzo millennio il volto dei morti, la loro se- casa, a morire, e si portano le, la vita, e dell’accessorio,
dalla vergogna e dalla di- i non contagiati, occupati a rietà misteriosa, indefinibi- dentro come un doppio vele- ci costringe a cedere alla di-
menticanza. La morte ripor- straziarsi in un ossesso scru- le, che non chiede nulla, no, per giorni, insieme al vi- sperazione e mette in dub-
tata alla brutalità dello sta- tinio di sé, a perquisirsi alla non chiama, non ha messag- rus questa angoscia, la col- bio anche la certezza che sia-
to puro. Perché cancella ricerca dei segni del male, gi, ma che ti lega indissolu- pa di essere malati divenuta mo amati. —
identità, regole, affetti, mu- un colpo di tosse, un ranto- bilmente alla sola cosa che la forma segreta del loro spi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
DOMENICA 5 APRILE 2020
PRIMO PIANO 19
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus

lutto a palazzo chigi


Incremento degli attualmente positivi I ricoverati in terapia intensiva
88.274
TOTALE
3.994
TOTALE È deceduto
4.023 4.035 4.053
4.068
3.994
il poliziotto
5.000
4.492 4.401
4.000
3.612 3.732 3.856 3.906 3.981
della scorta
4.000
3.651 3.815
3.000 2.937 2.886
3.000
di Conte
2.477 2.339 2.000
2.000
2.107
1.648
1.000
1.000 ROMA
0 0
26 27 28 29 30 31 01 02 03 04 26 27 28 29 30 31 01 02 03 04 Giorgio Guastamacchia
MARZO APRILE MARZO APRILE
avrebbe compiuto 52 anni
ad agosto. Il coronavirus se
Fonte: Protezione civile Fonte: Protezione civile
lo è portato via ieri. Era uno
dei poliziotti della scorta
del premier Giuseppe Con-
le cifre scendere la curva dei contagi te, ma era noto a tanti politi-
se l’effetto delle misure prese ci che si sono mobilitasti

La crescita dei contagi è stabile


dal governo si è ormai esauri- per esprimere cordoglio. Il
to. A spiegarlo è ancora Lopal- Covid Hospital di Tor Ver-
co. «L’aumento attuale dipen- gata ha spiegato che «il pa-
de dai focolai ancora accesi, ziente era giunto con un

Meno casi in terapia intensiva nei luoghi di lavoro e nelle


Rsa, dove tanti anziani fragili
e operatori si sono infettati e
nelle case dove il distanzia-
quadro clinico di estrema
gravità».
«Per tutti noi che l’abbia-
mo conosciuto, per i colle-
mento dai positivi in quarante- ghi del servizio di protezio-
Ordinanza in Lombardia: da oggi è obbligatorio l’utilizzo della mascherina na risulta insufficiente. Ma so- ne, per i dipendenti della
no fuochi che stiamo andando Presidenza del Consiglio, è
Il Consiglio superiore di sanità: la misura fondamentale resta il distanziamento a spegnere, mettendo in sicu- un momento di grande do-
rezza le strutture assistenziali lore – dice Giuseppe Conte
e garantendo il distanziamen- – Rimarrà in me indelebile
to per chi ancora lavora. Men- il ricordo della sua dedizio-
tre sarà necessario isolare in re- ne professionale, dei suoi
Paolo Russo / ROMA riescono a effettuare test an- sidenze Covid i positivi con po- gesti generosi, dei sorrisi
che ai soggetti con sintomi lie- chi o senza sintomi che non ravvivati da un chiaro filo
«Quello che stiamo vedendo è vi che, infatti, vanno ad au- hanno condizioni abitative e di ironia». Anche il capo del-
l’effetto della stretta decisa il mentare le fila dei positivi in familiari tali da poter offrire la Polizia Franco Gabrielli
10 marzo dal governo, senza isolamento domiciliare», spie- garanzie sul distanziamento». ha espresso «cordoglio e vi-
la quale conteremmo migliaia ga Lopalco. E, in effetti, men- Intanto è polemica sull’uso cinanza ai familiari».
di morti in più, ma vedrete che tre i ricoveri in terapia intensi- di massa delle mascherine. In L’ha ricordato così il capo
i contagi inizieranno a scende- va diminuiscono, cresce di ben Lombardia un’ordinanza re- della Protezione civile An-
re dopo Pasqua». oltre mille positivi al giorno il gionale obbliga chiunque va- gelo Borrelli: «Era con noi i
L’epidemiologo Pier Luigi numero di chi è in quarantena. da in giro a indossarle o, in as- primi giorni dell’emergen-
Lopalco, chiamato dal gover- «In parte per merito delle nuo- senza, a coprirsi comunque il za, alla famiglia va il mio
natore Emiliano a mettere le ve terapie, ma – spiega ancora volto. Un modo «per protegge- cordoglio e quello del Di-
briglie al virus in Puglia, non si l’epidemiologo – soprattutto re se stessi e gli altri», per il go- partimento». Con lui il pre-
lascia spaventare dai numeri per un fatto statistico, perché vernatore Attilio Fontana. sidente del Consiglio supe-
di ieri. Che vedono persino in diminuisce il peso sui numeri «Non esistono evidenze fortis- riore di Sanità Franco Loca-
aumento i nuovi contagi, nazionali dei soli casi gravi re- sime di efficacia, sono utili per telli. Prima di Conte, aveva
4.805 contro i 4.585 del gior- gistrati in Lombardia». prevenire il contagio da parte svolto lo stesso servizio per
no prima e che segnano final- Nel frattempo scende il nu- di soggetti positivi, ma la misu- altri premier quali Enrico
mente una inversione a U nel- mero dei morti, 681 in un gior- ra fondamentale resta il distan- Letta, Matteo Renzi e Paolo
le terapie intensive sotto pres- Area tamponi all’ospedale di Cremona no, contro i 766 di venerdì, ma ziamento sociale» è la mezza Gentiloni. Vicinanza anche
sione da settimane: questa vol- il totale supera le 15mila vitti- bocciatura del Presidente del dal ministro degli Esteri Lui-
ta vedono liberarsi 74 posta- scita dei ricoverati più gravi Milano – nei pronto soccorso me (15.362) con i medici cadu- Consiglio superiore di sanità, gi Di Maio. Guastamacchia
zioni nell’arco di 24 ore. E a re- era esponenziale una decina della regione si riscontrano ti sul campo che raggiungono Franco Locatelli. Posizione sul- lascia moglie e due figli. In
spirare sono soprattutto quel- di giorni fa. «Sentendo anche i molti meno accessi di pazienti quota 80 ai quali vanno ag- la quale però, ancora una vol- polizia dal 1988, era a Pa-
le lombarde, con un saldo ne- miei colleghi – rivela il profes- gravi». Decongestionandosi giunti 25 infermieri. ta, gli scienziati si dividono. — lazzo Chigi dal 2016, dopo
gativo di 55 letti, quando la cre- sor Massimo Galli del Sacco di gli ospedali «in Lombardia si Resta da capire come farà a © RIPRODUZIONE RISERVATA 15 anni al Viminale. —

Pesenti, Policlinico di Milano: «Ci siamo stabilizzati. Attenzione a eventuali nuovi focolai» re alla Sanità Giulio Gallera. Regione viene incontro al sug-
Per cercare di fermare i conta- gerimento di Pesenti, che è an-
Le cifre restano comunque ancora alte. «Chi è fuori deve attenersi alle misure di prevenzione» gi in Lombardia è obbligatoria che il primo modo di ipotizza-
da oggi al 13 aprile la copertu- re la riapertura: «Una condizio-

Si sta abbassando la pressione ra di bocca e naso con masche-


rina, foulard o sciarpa. Decisio-
ne che segue il consiglio di
esperti come Pesenti, cui la Re-
gione ha affidato il coordina-
ne ferrea per farlo. Chi entra in
contatto con altri deve portare
la mascherina, mi hanno dato
retta». Pesenti per settimane
ha aperto centinaia di posti let-

sugli ospedali della Lombardia mento dell’emergenza.


Per chi come lui monitora
dalla centrale operativa le tera-
pie intensive lombarde, da
to, ora 5 al giorno, una trenti-
na alla settimana: «Spero non
ne servano altri, ma basta un
piccolo focolaio a Milano».
quelle ancora sotto pressione Sulle troppe morti ha una
come Bergamo e Brescia a posizione precisa: «È una ma-
IL CASO nico di Milano –, ma si stabiliz- quelle in via di normalizzazio- lattia ignota più pericolosa di
za su numeri ancora importan- ne come Pavia e Lodi, significa come l’hanno raccontata i cine-
ti. C’è qualche segnale di otti- la possibilità di gestire la situa- si, a volte provoca polmoniti le-
Francesco Rigatelli / MILANO mismo, ma vedo troppa gente zione: «Siamo passati da circa tali o trombosi improvvise. Ci
in giro». I casi positivi sono sali- 1.800 ricoveri a 1.326. Più la sono state polemiche sui primi
n Lombardia si tira un so- ti a quota 49.118, cioè 1.598 curva si spalma più siamo in giorni, con centinaia di malati

I spiro di sollievo. La pres-


sione sulle terapie intensi-
ve diminuisce, con 55 rico-
verati in meno di venerdì, per
un totale di 1.326: nelle setti-
più di venerdì, quando erano
aumentati di 1.455 unità, i ri-
coveri sono 12.002, 200 più
del giorno prima, quando era-
no cresciuti di 40, i dimessi so-
grado di preparare gli ospeda-
li. I contagi non si azzereranno
di colpo entro giugno e se scen-
deranno d’estate risaliranno
d’inverno. Noi medici dobbia-
può essere successo che qual-
che medico non abbia trovato
un respiratore, ma normal-
mente un 90enne o un malato
polipatologico non viene man-
mane scorse si era arrivati a no 13.242, con un incremento mo tenerci pronti e chi è fuori dato in terapia intensiva per-
punte di 1.800, e domani apre di 222 (venerdì di 791), dun- ci può aiutare portando la ma- ché non ha chance di uscirne vi-
il nuovo ospedale in Fiera Mila- que più dei ricoveri, mentre i scherina, provando la febbre e vo. Si valuta caso per caso, non
no, con 48 posti di rianimazio- decessi salgono di 345 a 8.656 disinfettando le mani prima di solo in base all’età, e il nostro
ne pronti cui se ne aggiunge- (il giorno prima 351). entrare nei luoghi pubblici. La mestiere è fare tutto ciò che
ranno 150 per chi ne esce. «I dati sono buoni, ma da- mascherina tecnica serve solo possiamo. Se la pressione sui
«La situazione migliora – di- vanti non c’è ancora una disce- ai medici, gli altri possono far- reparti scende le possibilità au-
ce Antonio Pesenti, primario sa rapida. Siamo in linea con i sela in casa con qualsiasi tessu- mentano». —
di Terapia intensiva al Policli- giorni scorsi», spiega l’assesso- Un reparto del nuovo ospedale realizzato alla Fiera di Milano to doppio». La decisione della © RIPRODUZIONE RISERVATA
20 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus

troppa gente in giro

Sos di Arcuri
«Non uscite
non abbiamo
ancora vinto»

ROMA

I controlli si fanno, eccome.


Dati del ministero dell’In-
terno relativi al 3 aprile, ve-
nerdì: le diverse forze di po-
lizia hanno controllato
254.959 persone e 93.064
esercizi commerciali in un
solo giorno. Le persone
multate per avere violato i
divieti sugli spostamenti,
8.187; denunciati per false
attestazioni nell’autodi-
chiarazione, 83; per viola-
zione della quarantena, 30.
In tutta evidenza queste
multe non fanno più paura.
E con l’arrivo della bella sta-
Cittadini fanno la spesa con mascherine e carrelli al mercato in corso Brunelleschi a Torino. Carabiniere al lavoro con il drone: previsti controlli nei parchi e lungo il Po gione, il passare delle setti-
mane chiusi in casa, la sen-
Il prefetto: «Troppe aziende aperte nonostante i divieti, interverremo con nuove tecnologie» Moncalieri, per chilometri: sazione che le cose stiano
«Potrà, o no, prendere un andando meglio, c’è una po-
Viaggio nella città tra mercati con prezzi triplicati e “bangla” con la birra sempre pronta po’di aria anche lei? Nel cor- tente spinta a uscire.
tile del nostro palazzo non si Si moltiplicano i casi di af-

A Torino corse e gente al sole può giocare. Le scuole sono


chiuse, dagli amici non può
andare. Oggi sfidiamo il di-
vieto e poi vada come vada.
Quando tutto questo sarà fi-
follamento nelle strade. A
Milano, Genova, Bari, Ro-
ma. Il sindaco Beppe Sala
ha fatto un video-appello ai
milanesi: «C’è troppa gente

Droni per far rispettare i divieti nito, se ci fanno la multa, an-


dremo a discuterne».
Ecco il dato nuovo: le mul-
te non fan più paura. Un me-
in giro. Stamattina ho con-
vocato il capo della polizia
locale alle 9 e ho chiesto più
controlli, la stessa richiesta
se in casa e i nervi iniziano l’ho fatta al prefetto. Però
ad esser a fior di pelle. «E la non è che il gioco del mo-
IL REPORTAGE mese fa nelle cassette dei venta un’opinione. Varchi sempre reale. E le multe? Se questione è ancora più evi- mento è guardia e ladri».
mercati. E birre smerciate ponte Mosca, confine ideale ne infischiano tossici e dispe- dente nelle periferie, dove il Anche a Napoli sembra
sempre allo stesso prezzo tra centro e periferia e trovi rati in lungo Dora Firenze, concetto stesso di casa è alea- che l’emergenza sia alle
Lodovico Poletto / TORINO nei negozi dei «bangla», la gente davanti ai market che vanno e vengono in con- torio. Dove ci sono persone spalle. Sono di nuovo piene
aperti come al solito. Code che se ne infischia - o quasi - tinuazione. Le sfidano chi che vivono in pochi metri le vie del centro storico.
eduto sugli scalini chilometriche ai supermer- del metro distanza. Trovi i fugge da case grosse un pu- quadri» notava qualche gior-

S
L’arrivo della Pasqua fa
dell’uscita di sicurez- cati. Mascherine. E il signor blocchi della polizia munici- gno per andare a lavorare ad no fa il presidente di una del- temere che molti ne appro-
za del palazzo, alle un- Paolo che corre lungo il Po. pale in via Botticelli, e la gen- ore ai mercati di periferia, le Circoscrizioni più compli- fittino per un salto nella ca-
dici del mattino, il Lo sa che non si potrebbe? te che passeggia e si gode il dove dietro certi banchi ci so- cate di Torino, Carlotta Sa- sa delle vacanze. Si annun-
pensionato se ne sta a torso «lei è un carabiniere?» No, tepore di questa giornata pri- no cinque, sei, sette persone lerno. Lo notava non per giu- cia un piano straordinario
nudo e calzoncini a prende- ma l’attività fisica si può fare maverile in barba ad ogni di- che servono, scaricano cas- stificare. Ma per spiegare di controlli sulle strade ex-
re il sole in mezzo alla stra- attorno a casa, più o meno. vieto. Il prefetto Claudio Pa- sette, promettono sconti che ci sono posti dove tutto è traurbane e urbane. «Nulla
da. Dall’altra parte della cit- «Ma questo non è parco e io lomba ammonisce: «Troppe epocali: «A meno non lo tro- più complicato. Ecco: le due è cambiato – dice il commis-
tà, al mercato di piazza Foro- corro. Sono da solo. Non fac- aziende aperte nonostante i vi». Corrono le pattuglie di velocità a cui marcia una sario straordinario, Dome-
ni, duecento persone s’affol- cio del male a nessuno. Sto divieti. Interverremo». E le vigili urbano ad ogni segna- stessa città. Sfila l’auto con il nico Arcuri – vi imploro di
lano agli ingressi. Mentre la bene. E poi chi vuole che mi periferie? E per Pasqua? «Ci lazione che arriva alla cen- lampeggiante blu nel contro- mantenere comportamenti
pattuglia della Guardia di Fi- venga a controllare quag- sarà una riorganizzazione trale: «Ci sono dieci ragazzi viale di corso Regina Mar- responsabili. Dobbiamo evi-
nanza inchioda all’angolo giù. Vadano dove ci sono per il weekend pasquale per in corso Giulio Cesare davan- gherita. Si ferma davanti ad tare di pensare che stiamo
tra via Montanaro e via Scar- davvero gli assembramen- quanto riguarda l’utilizzo ti ad distributore automati- un negozio dove ci sono set- vincendo, che abbiamo co-
latti e i militari scendono per ti». Mi dice come si chiama? dei droni che verrà potenzia- co: sono dei pazzi». Filano te o otto persone. Discussio- stretto l’avversario in un an-
discutere con tre uomini che «Sì ma se lo scrive mi mette to. Così ci saranno più pattu- quelle della polizia e dei ca- ne. Qualcuno se ne va. La golo e stiamo per avere il so-
se ne stanno - beati - seduti nei guai». glie da usare meglio sul terri- rabinieri. pattuglia riparte. Tre minu- pravvento: gli indicatori ci
per terra a bere birra e fuma- È deserto il centro di Tori- torio». Quanta gente c’è in giro in ti, e davanti a quella serran- dicono solo che stiamo co-
re: «Che volete da noi, siamo no a mezzogiorno. Sono de- Già, per intanto la città va questo sabato che precede la da chiusa, son di nuovo tutti minciando a contenerne la
a un metro distanza?» serte le strade che salgono in avanti a due velocità. Forse domenica delle Palme. E il lì. Fa caldo. Anche senza ma- portata». —
Zucchini venduti a prezzo collina. Ma più ti allontani in modo meno evidente di papà con figlia al seguito se scherina. — FRA. GRI.
raddoppiato rispetto a un da qui, più il lockdown di- due settimane fa. Ma pur ne va imperterrito su corso © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

La pubblicità legale con


A. MANZONI & C. S.p.A. CLIMATIZZAZIONE

semplicemente

efficace
LEGALITÀ ❖ TRASPARENZA ❖ EFFICIENZA
La nostra offerta su stampa nazionale, locale, periodica
e internet soddisfa queste esigenze

Trieste - via Mazzini 14 A


040 6728311
legaletrieste@manzoni.it
DOMENICA 5 APRILE 2020
PRIMO PIANO 21
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus

ri. In questo modo – spiega The in europa

New York travolta dai tagli Nation – gli ospedali di Broo-


klyn potrebbero perdere 38 mi-
lioni all’anno, mentre quelli di
Manhattan rischiano tagli si-
La Spagna
proroga
Ospedali chiusi e sanità ko no a 58 milioni all’anno.
«Una misura che mostra
un’enorme miopia gestiona-
le», spiega Naomi Zewde, pro-
fessore di politiche per la salu-
il blocco
al 26 aprile
Il governatore Cuomo si appella a Trump, ma è stato il primo a ridurre le risorse te pubblica della City Universi-
ty of New York. Anche perché ROMA
Nell’intero Paese 1.480 vittime in 24 ore, in tutto 7.406 decessi e 274mila casi saranno penalizzati gli ospeda-
li di frontiera come il Elmhurst La Spagna non abbassa la
Hospital del Queens, conge- guardia contro il coronavi-
stionato al punto tale che i mor- rus e proroga il lockdown fi-
Francesco Semprini/NEW YORK Mario Cuomo, è stato una sto- ti di Covid-19 sono stipati in ca- no al 26 aprile. Perché se il
rica figura italoamericana del- mion frigoriferi attorno alla superamento del picco ap-
È diventato l’icona della guer- la politica newyorkese), si cela struttura. Mentre Cuomo rivol- pare vicino, ora ci sono più
ra al coronavirus, promosso una contraddizione scritta nei ge accorati appelli per la crea- casi che in Italia. Resta alto
sul campo da democratici mo- 10 anni del suo triplo manda- zione di posti letto e l’invio re- poi l’allarme in Gran Breta-
derati e centristi come il vero to: politica di austerità che ha spiratori, mascherine e mate- gna, con il record di vittime
anti-Trump rispetto a un Joe inciso proprio sulla sanità, riale sanitario a Washington, in un giorno, tra cui un bam-
Biden relegato nelle retrovie. creando una bolla che rischia alle prese con la crisi su scala bino di appena 5 anni, men-
Lui invece, Andrew Cuomo, di esplodere con la pandemia. nazionale. Così ad accorrere tre a Londra la compagna
governatore dello stato di Numeri alla mano, lo Stato in soccorso di New York è la Ci- del premier Boris Johnson,
New York, grazie alla sponda di New York ha bruciato 20mi- na con l’invio di mille respirato- incinta, è stata isolata per i
dei media “main stream” (suo la posti letto in due decenni, di ri. Non certo sufficienti per sintomi del Covid-19. L’epi-
fratello è un noto conduttore cui la metà sono trascorsi sotto una crisi che nello Stato, ha demia corre anche in Ger-
della Cnn), non si sottrae ai ri- la gestione Cuomo. Il governa- precisato ieri il governatore, mania: oltre 90. 000 i conta-
flettori delle prime linee, a par- tore, negli ultimi dieci anni, ha vedrà il suo picco in circa sette gi.
tire dai suoi dispacci mattutini chiuso, snellito e accorpato di- giorni. E dove è stato registra- La Spagna è il secondo
che trasmettono empatia. Di- versi ospedali pubblici. Nel to un altro triste record con malato più grave nel mon-
stanti da quelli pomeridiani di 2013, ad esempio, ha approva- 630 persone morte in un gior- do, dietro agli Stati Uniti. I
Trump e della task force della to la chiusura del Long Island no per un totale di 3.565 vitti- casi accertati sono quasi
Casa Bianca, più ruvidi e, non College Hospital di Brooklyn me e 113.704 contagi, di cui ol- 125.000, 11.744 i morti.
di rado, a doppia andatura. con 500 posti letto, nonostan- tre 63.000 nella sola città di Ma c’è una tregua: 809 nuo-
«Le vite dei cittadini non so- te le proteste della comunità. New York. Record replicato su ve vittime nelle ultime 24
no negoziabili», tuona quando E la legge di bilancio per l’an- scala nazionale – secondo ore sono la cifra, seppure
il presidente fissa scadenze no fiscale 2021, che ha firmato John Hopkins University – con enorme, più bassa della set-
per ritorni rapidi alla normali- venerdì, riduce di 400 milioni i 1.480 vittime in 24 ore, in tut- timana. Anche i nuovi con-
tà economica. Eppure nella fondi statali destinati al Medi- to 7.406 decessi e 274mila casi tagi e i ricoveri (compresa
(non tanto) nuova stella della caid, il programma con cui si nell’intero Paese. — la terapia intensiva) si con-
politica americana, (il padre Nel Bronx, a New York la protesta degli infermieri senza protezioni fornisce assistenza ai più pove- © RIPRODUZIONE RISERVATA fermano in flessione. —

SI COMUNICA ALLA SPETTABILE CLIENTELA CHE LO SPORTELLO


DELLA A. MANZONI & C. S.P.A.
FILIALE DI TRIESTE - VIA MAZZINI, 14A
TEL.040/6728328
SARÀ CHIUSO AL PUBBLICO FINO
A DATA DA COMUNICARSI

LA RICHIESTA DI NECROLOGIE POTRÀ


ESSERE EFFETTUATA:

1. CONTATTANDO IL N. VERDE

800-700800
2. ATTRAVERSO LO SPORTELLO WEB:

sportelloweb.manzoniadvertising.it

IL PAGAMENTO POTRÀ ESSERE EFFETTUATO SOLO CON CARTA DI CREDITO.


22 PRIMO PIANO DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: Istria Dalmazia e Quarnero

Autotassazione decisa per finanziare


l’acquisto di apparecchiature medicali

Gli amministratori
della Dieta istriana
si tagliano la paga

IL CASO sia stato seguito l’esempio di


Umago, dove il sindaco so-
cialdemocratico Vili Bassane-

L
a Dieta democratica se si è già ridotto lo stipendio
istriana, il partito al nei giorni scorsi, Miletić ha ri-
potere nella regione, sposto punzecchiando il col-
decide che i propri lega: «Saluto la mossa di Bas-
amministratori pubblici deb- sanese - ha detto - ogni anno
bano ridursi lo stipendio a fa- per gli stipendi quella ammi-
vore dell’acquisto di apparec- nistrazione spende 130 euro
chiature e dispositivi medi- per abitante, il doppio rispet-
co–sanitari nell’emergenza to a Pola». «E non sarebbe ma-
coronavirus. Nella riunione le - ha concluso Miletić - se
del coordinamento del parti- Umago indirizzasse una par-
Il mercato di Pola ha riaperto: sono state messe a disposizione le “casette” utilizzate di solito nel periodo dell’Avvento FOTO DA GLASISTRE.HR to che abbraccia i vertici re-
gionali e i nove sindaci della

Pola, le casette dell’Avvento Dieta, è stata così stabilita la


riduzione di un terzo dei ri-
spettivi stipendi. Il ricavato
sarà devoluto sul conto del
Comando regionale della

per il mercato ortofrutticolo protezione civile. Come ha


spiegato il leader dello schie-
ramento regionalista Boris
Miletić (che è anche sindaco
La soluzione escogitata da Comune e municipalizzata per rispettare le norme di Pola), le risorse verranno
impiegate per l’acquisto per
che prevedono la sola vendita in ambienti chiusi. Merce esaurita in poche ore lo più dei dispositivi per la tu-
tela del personale medico e Boris Miletić
infermieristico impegnato
nella lotta al Covid-19. Que-
POLA ha ribadito il comandante Di- tamponi inviati ai laboratori dato il via alla nuova colloca- sta autotassazione riguarda Cancellate le tasse
no Kozlevac - ma è necessario di Zagabria, un numero molto zione, la frutta e verdura offer- il facente funzione di presi- sull’uso del suolo
Il coronavirus in Istria pare ral- il sacrificio di tutti noi se vo- maggiore rispetto ai giorni te dalle aziende agricole fami- dente della Regione Fabrizio
lentare, mentre a Pola si ricor- gliamo superare l’emergenza scorsi per cui in base alla stati- liari sono andate a ruba in po- Radin e i suoi due sostituti, pubblico a esercenti
re a un escamotage per riapri- con i minori danni possibili». stica non si esclude qualche che ore: segno che i clienti ri- nonché i sindaci e vicesinda- con il 20% di perdite
re il mercato ortofrutticolo Per quanto riguarda la ripar- esito positivo. scoprono i prodotti coltivati ci di Buie, Pinguente, Albo-
all’aperto. tizione territoriale dei conta- E intanto, dopo giorni di negli orti locali rispetto a quel- na, Cittanova, Parenzo, Po-
Per il secondo giorno conse- gi, in testa figura sempre Uma- chiusura dei mercati cittadini li d’importazione in vendita la, Rovigno e Dignano. Per il te del risparmio sul conto del
cutivo ieri non si è registrato al- all’aperto, a Pola l’azienda mu- nei grandi centri commercia- momento non si tocca invece nuovo ospedale, visto che fi-
cun nuovo contagio, e gli ulti- nicipalizzata del mercato orto- li. lo stipendio dei dipendenti nora è l’unica città istriana a
mi 29 tamponi inviati alla Cli- E nella regione istriana frutticolo assieme all’ammini- E in questo periodo di chiu- delle amministrazioni, che è non aver contribuito alla sua
nica infettiva di Zagabria han- il contagio rallenta: strazione cittadina hanno sura dei locali di ristorazione, in media di 840 euro mensili. costruzione con neanche un
no dato esito negativo. In altri escogitato una soluzione. Vi- si fa strada intanto un nuovo Tornando al tema della ri- euro».
termini, in quattro giorni del- zero casi per il secondo sto che la vendita di generi ali- business: quello della conse- duzione, per la stessa finalità Tornando alla riunione
la settimana che si chiude i giorno consecutivo mentari - secondo le disposi- gna a domicilio di pasti prepa- i consiglieri municipali delle del coordinamento, si è deci-
nuovi contagi sono risultati pa- zioni del Comando della prote- rati da ristoranti, trattorie e autonomie locali citate rinun- so inoltre di esentare dal pa-
ri a zero, quelli complessivi re- zione civile - può avvenire sol- pizzerie e anche di pesce fre- ceranno ai rispettivi gettoni gamento dell’imposta comu-
stano a quota 72, i pazienti go con 20 casi, seguita da Ver- tanto in ambienti completa- sco, visto che le pescherie so- mensili. Il discorso vale an- nale, della tassa sulla fruizio-
guariti sono 9. Il punto è stato teneglio con 11. A fungere da mente chiusi o nei chioschi, ec- no chiuse. Gli affari in questo che per i tesserati della Dieta ne del suolo pubblico e
fatto nella conferenza stampa focolaio nelle due località era- co che allora nell’area del mer- senso anche in Istria hanno democratica istriana mem- dell’affitto dei vani d’affari
quotidiana del Comando re- no stati agli inizi del mese scor- cato sono state collocate dieci preso il volo, tanto che è au- bri dei consigli d’amministra- quei soggetti economici che
gionale di crisi, che comun- so il funerale del padre del viti- casette “natalizie” (altre cin- mentata la richiesta di addetti zione delle aziende munici- in seguito ai provvedimenti
que ha rinnovato il forte appel- coltore Moreno Coronica, ri- que in un mercato rionale), so- alle consegne, ai quali vengo- palizzate ed enti pubblici di dettati dall’emergenza si ve-
lo ai cittadini per il rigoroso ri- masto anch’egli contagiato, e litamente utilizzate durante il no offerti stipendi fino a 1.300 cui sono fondatori la Regio- dono ridurre il giro d’affari di
spetto delle norme anti-conta- la trattoria Astarea, affollata periodo dell’Avvento: le rego- euro. — ne e le autonomie locali in almeno del 20%. —
gio. «So che queste giornate di clienti. Ora si attende l’esito le così risultano rispettate. Ieri P.R. questione. Alla domanda del- P.R.
primaverili invitano a uscire - dell’ultimo contingente di 80 mattina, nella giornata che ha © RIPRODUZIONE RISERVATA la stampa se in questo modo © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CASO per le guide e per tutti coloro


che aiutano i clandestini a
Entroterra quarnerino transitare in Croazia e a varca-
re i valichi di confine. Per tutti
questi motivi, i migranti sono
niente più migranti spariti dal nostro Paese e con
essi i relativi problemi sorti
negli ultimi anni». Quello de-
gli arrivi veniva visto come
FIUME dito Božinović aggiungendo un problema serio dagli abi-
che «i Paesi dell’Ovest euro- tanti di una vasta area alle
Frenati dal coronavirus. La peo non sono più attraenti co- spalle di Fiume, così come dai
conferma è arrivata dal mini- me lo erano fino ad un mese e proprietari di seconde case
stro dell’Interno croato, Da- mezzo fa, a causa della pande- nell’entroterra quarnerino.
vor Božinović, che ha affer- mia». I confini sono adesso Nel 2019 sono stati arresta-
mato che il Covid-19 ha bloc- «ancora più controllati - ha ti in Croazia quasi mille pas-
cato il flusso di clandestini detto il ministro - e inoltre gli seur, mentre l’anno preceden-
verso l'Europa occidentale. stati che ospitano i rifugiati te ne erano stati fermati circa
«Più che la rigidità dei valichi hanno sistemato questi ulti- 600, tutti cittadini croati, slo-
frontalieri e l’operato delle mi in campi di raccolta chiusi, veni, serbi, ma anche cechi e
forze dell’ordine ha potuto il da cui non è permesso uscire turchi, molti rinchiusi nel Car-
virus, capace di arginare in e dove i controlli sono molto cere giudiziario di Fiume. —
modo efficace la movimenta- severi. La situazione si è inol- A.M.
zione dei migranti», ha scan- tre complicata di parecchio © RIPRODUZIONE RISERVATA
DOMENICA 5 APRILE 2020
PRIMO PIANO 23
IL PICCOLO

L’emergenza coronavirus: la situazione nei Balcani

democrazie a rischio Premi PUre aGLi sTaTaLi


del rifiuto dell'opposizione di
dare poteri di polizia agli uo- A Lubiana
La Slovenia come l’Ungheria? mini con le stellette, ora Ja-
nša «minaccia di trasferire
tutti gli agenti dal confine
il governo
si aumenta
Sos al Consiglio d’Europa all’interno del Paese e minac-
cia che il confine rimarrà così
incustodito - prosegue Levica
- ma questa minaccia non è
lo stipendio
realistica, riflette piuttosto
L’allarme lanciato da dieci Ong che si battono per la libertà di stampa e parola come la destrezza e la vendet- LUBIANA
ta siano armi del governo Ja-
Janša evoca la proclamazione dello stato di emergenza, sinistra all’attacco nša». Secondo le stime di Le- Quel che si prevedeva è di-
vica, in questa fase di lockdo- ventato realtà. Come con-
wn non ci sono eventi pubbli- fermato ieri dal ministro
ci o grandi eventi sportivi, il della Pubblica ammini-
traffico è in gran parte fermo, strazione della Slovenia
Mauro Manzin / LUBIANA le strade sono vuote, il crimi- Boštjan Koritnik, il gover-
ne, i reati e gli incidenti stra- no si è aumentato la paga
Senza dubbio Orban piace, dali sono in calo. Quindi si a causa del super lavoro
piace a chi non piace la demo- chiedono perché il governo cui è sottoposto in questo
crazia e a chi piace comanda- manda anche gli agenti di periodo nel fronteggiare
re. La fine del ritornello è sem- frontiera a presidiare il terri- l’emergenza Covid-19.
pre lo stesso: populismo che torio. Ma per “addolcire” la pillo-
fa rima con autoritarismo. Al- Da qui a uno Stato di poli- la l’esecutivo ha anche sta-
meno nei Balcani e nell’Euro- zia il passo sarebbe breve con- bilito dei premi che saran-
pa centrale. Così come è al- siderando che lo stesso pre- no riscossi negli stipendi
trettanto certo che se il pre- mier Janša ha paventato la di marzo o di aprile da tut-
mier sloveno Janez Janša, de- possibilità di proclamare lo ti i pubblici dipendenti im-
stra populista per l’appunto, stato di emergenza. Secondo pegnati in qualche modo
avesse i numeri di Orban in il premier ne avrebbero già di- a fronteggiare l’offensiva
Parlamento il giochetto sa- scusso in sede di governo ma, anti-coronavirus. Da ieri
rebbe già fatto. Ossia pieni po- per ora, nulla è stato deciso. inoltre tutti coloro che tor-
teri al primo ministro, maga- Per proclamarlo e decidere nano dall'estero in Slove-
ri senza limiti di tempo per anche la sua “scadenza” ser- nia saranno messi in qua-
fronteggiare l’offensiva del vono comunque un passag- rantena e in isolamento
nemico invisibile coronavi- gio parlamentare e 46 voti e chi presenterà i segni del-
rus. molte forze di opposizione, la malattia di infezione da
Ne sono convinte anche esclusa Levica, potrebbero coronavirus. Se chi ritor-
dieci Ong che sostengono la li- votare “sì”. Il premier ha det- na dall'estero in Slovenia
bertà di stampa e di parola al to che il Paese rischia di ritro- è in buona salute, gli ope-
punto da inviare una lettera varsi di fronte a una sorta di ratori sanitari inoltreran-
al Consiglio d’Europa solleci- «vacuum» se il Parlamento no le loro informazioni
tandolo ad adottare misure non riuscirebbe più a riunirsi all'Istituto nazionale di sa-
contro quei Paesi che abusa- per il coronavirus. Per que- nità pubblica. Quest'ulti-
no della crisi Covid-19 per fre- sto, secondo Janša, sarebbe mo le proporrà al singolo
nare le libertà fondamentali, Il governo sloveno, con il premier Janez Janša al centro, riunito indossando le mascherine opportuno lo stato di emer- la quarantena a un indiriz-
citando l’Ungheria, la Slove- genza, durate il quale le deci- zo permanente o tempora-
nia e la Repubblica Ceca co- pa siano a rischio deroga alla la stessa non potrà votarla. Ja- reagisce duramente Levica sioni del governo vengono di- neo entro 14 giorni dal
me esempi particolarmente Convenzione europea dei di- nša non molla e annuncia che (opposizione) secondo cui è rettamente ratificate dal ca- suo arrivo in Slovenia. La
preoccupanti. «Diversi gover- ritti dell’uomo». per motivi di pubblica sicu- chiaro che il governo vuole po dello Stato e solo in una fa- misura non si applica ai la-
ni in tutta Europa stanno già Ma Janša è un politico mol- rezza e di controllo del rispet- concedere poteri di polizia a se conclusiva esaminate voratori migranti e alle
utilizzando la pandemia - to astuto e non molla. Lui cer- to delle norme anti-Covid-19 tutti i costi all’Esercito. «Per dall’Assemblea di Stato. persone che trasportano
hanno scritto - per rivendica- ca di far diventare visibile il dovrà richiamare numerosi raggiungere questo obietti- Nel complesso risiko slove- merci in transito in Slove-
re poteri straordinari che pos- pandemico nemico invisibile agenti di polizia dai confini vo, sta spudoratamente mani- no ai tempi del coronavirus la nia o alle persone che viag-
sono minare le istituzioni de- e vuole dare poteri di polizia che rimarranno così, visto polando e sopravvalutando posta è molto alta, anzi altissi- giano attraverso la Slove-
mocratiche, compresa la giudiziaria ai militari e spedir- che non ci possono andare i l’entità del fenomeno dei mi- ma e si chiama “democra- nia verso un altro Paese
stampa libera». «Riteniamo - li al confine con la Croazia. La soldati, scoperti. In risposta granti» lungo la rotta balcani- zia”. Il populismo di Janša ar- nello stesso giorno. Rego-
hanno precisato le organizza- commissione Difesa del Par- alla dichiarazione secondo ca. Levica (Sinistra) ha affer- riva diritto alla pancia degli le queste inderogabili an-
zioni tra cui troviamo anche lamento però lo ha stoppato cui, nonostante la bocciatura mato che circa 150 membri sloveni. Resta da vedere che per le feste di Pasqua e
Articolo 19 e Reporter sans e, anche se martedì il tema sa- parlamentare, il governo insi- delle forze armate slovene quant’è profonda questa fa- il Primo maggio. —
frontiers - che alcuni Stati rà all’ordine del giorno dei la- ste pervicacemente a voler in- collaborano già con la polizia me. — M. MAN.
membri del Consiglio d’Euro- vori dell’Assemblea di Stato, viare i soldati alla frontiera, al confine croato. A seguito © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

La petizione degli over-65 che in base alle norme anti-contagio devono restare a casa ne per chiedere alle autorità di me», ha dato il suo appoggio
“liberare” gli apicoltori, firma- all’iniziativa anche il celebre
ta in pochi giorni da quasi 5 mi- fotografo serbo Dragoljub Za-

Gli apicoltori serbi: fateci uscire la persone. Impedire a tanti


vecchi apicoltori di prendersi
cura degli alveari nel cuore del-
murović, anche lui bloccato in
casa come tantissimi over-65
serbi.
la primavera potrebbe deter- Gli appelli paiono aver dato
l’ecosistema ha bisogno di noi minare la morte delle api e di
conseguenza gravissimi pro-
blemi «per l’impollinazione» e
i primi frutti. Il governo serbo
ha concesso agli apicoltori
over-65 di richiedere per via
dunque «per la produzione di elettronica i permessi per usci-
cibo», strettamente legata al lo- re di casa ad accudire le arnie.
ro ruolo, la denuncia. Secon- Si va così, anche in Serbia, ver-
LA STORIA Secondo dati dell’Associa- do Zivadinović, si potrebbe sti- so una politica più flessibile,
zione serba degli apicoltori mare in un -25% il crollo del come quella seguita da Slove-
(Spos), circa tremila, il 35% raccolto del 2020 senza quei 3 nia, Croazia e Republika Srp-
Stefano Giantin del totale, sono i suoi soci con mila apicoltori al lavoro, non ska, altre aree che hanno com-
più di 65 anni d’età, costretti a calcolando le perdite economi- preso l’importanza del lavoro
ateci uscire, rimanere in casa – come tutti che per gli stessi. Da qui l’appel- degli apicoltori. In poche ore

«F non solo l’agri-


coltura ma l’in-
tero ecosiste-
ma ha bisogno di noi». È l’acco-
rato e insolito appello lanciato
gli over-65 in città e gli
over-70 nei centri abitati mino-
ri – dalle rigide misure decise
dal governo per contrastare l’e-
pidemia di coronavirus. Misu-
lo della Spos e del Naled, l’au-
torevole Alleanza nazionale
per lo sviluppo economico lo-
cale, affinché agli apicoltori
siano concessi dei lasciapassa-
500 apicoltori hanno fatto do-
manda per un lasciapassare
che permetta loro di uscire, an-
che durante il coprifuoco, dal-
le 17 alle 5 durante la settima-
in Serbia da una categoria re che sono comprensibili e da re speciali, che permettano lo- na, dalle 13 del sabato alle 5
spesso dimenticata, ma fonda- seguire, ma che hanno un prez- ro di raggiungere gli alveari. del lunedì. Ma la paura è che
mentale: quella degli apicolto- zo salato. Costringere gli api- «La Serbia è l’unico Paese al molti, soprattutto nella provin-
ri. L’apicoltura nel Paese balca- coltori anziani a rimanere con- mondo che ha» completamen- cia profonda, non siano in gra-
nico è una tra le attività produt- finati entro le quattro mura do- te «vietato agli anziani di usci- do di richiedere i complicati
tive più colpite dall’epidemia mestiche potrebbe infatti pro- re di casa» durante la pande- permessi via web. Con conse-
di coronavirus, non tanto per i durre «danni catastrofici», ha mia, «le loro api moriranno, guenze gravi per le api , l’agri-
contagi, ma per il numero di avvertito Rodoljub Zivadino- api che sono responsabili del coltura, l’economia. E la natu-
addetti obbligati a restare in vić, numero uno dello Spos e 90% dell’impollinazione delle ra.—
casa causa l’età avanzata. ideatore di una petizione onli- Un apicoltore in Serbia DA BLIC.RS piante e il risultato sarà la fa- © RIPRODUZIONE RISERVATA
24 DOMENICA 5 APRILE 2020
IL PICCOLO

SANIFICAZIONE

ECONOMIA
BIOTECNOLOGICA
CON PEROSSIDO DI
IDROGENO ATOMIZZATO
PER GRANDI AMBIENTI

sanificazione@officinebelletti.com

IL CASO

Autostrade verso
l’intesa con Allianz
Governo e Atlantia:
«Non c’è trattativa»
Il colosso tedesco guida una cordata che salirebbe al 51%
Nessuna revoca delle concessioni. Ma De Micheli smentisce

Roberto Giovannini / ROMA di fondamento le notizie ri-


Il nuovo ponte sul fiume Polcevera, a Genova, illuminato con il Tricolore
Nuova tappa della complicata
telenovela che riguarda Auto-
guardanti un presunto accor-
do raggiunto dal governo ita-
liano con Autostrade per l’Ita-
6,94% Autostrade. Del resto, sembra assicurativo tedesco, che attra- va); il congelamento per 2-3
strade, la società concessiona- lia, volto a porre fine al proce- La quota di Autostrade che Al- ormai certo che se si andasse verso la Appia Investments già anni dei pedaggi autostradali;
ria della maggior parte della re- dimento avviato dal governo lianz già possiede attraverso la dinanzi a un tribunale euro- possiede il 6,94% di Autostra- il sì alle nuove regole per le ta-
te autostradale nazionale. Ieri italiano a seguito del crollo del Appia Investments peo, farebbe una brutta fine la de. riffe dell’Autorità dei Traspor-
pomeriggio la notizia pubbli- ponte Morandi e avente a og- clausola inserita nel decreto Allianz, con la società Al- ti; una penale da 2 miliardi per
cata dal nostro sito su una pos- getto la caducazione della con- legge “milleproroghe” che per- lianz Capital Partners, gesti- i danni subiti da Genova.
sibile conclusione concordata
della vicenda – senza revoche
della concessione per Auto-
cessione», hanno così dichiara-
to fonti di palazzo Chigi. Di
uguale tenore le note diffuse
51% metteva di togliere la conces-
sione ad Autostrade e trasferir-
la ad Anas, versando una pena-
sce 18 miliardi di euro di inve-
stimenti in infrastrutture. Nel
progetto la società tedesca
La “pace” tra Stato e Benet-
ton ieri è stata smentita con
veemenza, ma a quanto pare il
strade per l’Italia (controllata da Atlantia, dalla ministra del- È la quota di capitale di Autostra- le di circa 7 miliardi (Atlantia avrebbe dovuto guidare una mercato ci crede: la scorsa set-
da Atlantia, la holding della fa- le Infrastrutture, Paola De Mi- de che, nel progetto della società ne chiede 23). cordata che avrebbe acquisito timana a Piazza Affari le azio-
miglia Benetton), e con il pas- cheli, e dal suo collega dello tedesca, avrebbe dovuto acqui- E così il Mit ha ripreso a lavo- il 51% del capitale di Autostra- ni di Atlantia sono salite del
saggio della quota del 51% del- Sviluppo economico, Stefano stare una cordata da lei guidata rare per una soluzione concor- de, facendo scendere Atlantia 14%, e dai minimi del 16 mar-
la società a una cordata guida- Patuanelli. data. Si è ragionato via via sul- al 49% attraverso la vendita zo il recupero è stato del 45%.
ta del colosso assicurativo te- Secondo quanto da noi rico- la possibilità di costruire per per circa 5,7 miliardi delle Arrivare a una soluzione con-
desco Allianz – ha sollevato
una fiumana di reazioni. A
stretto giro sono giunte le
struito e pubblicato ieri pome-
riggio, sulla base di fonti bene
informate sul dossier Autostra-
49% Autostrade una grande allean-
za con tutti i grandi player del
settore (Atlantia, Gavio, To-
azioni (oggi è all’88,06%).
La complicata operazione
non prevederebbe come ovvio
cordata sarà dura: M5S sulla
revoca della concessione ci ha
messo la faccia. Sia i grillini
smentite di tutti i protagonisti de, nei giorni scorsi su solleci- È la partecipazione cui sarebbe to); poi sul coinvolgimento di una revoca della concessione che il Pd vorrebbero coinvolge-
della vicenda, ovvero Palazzo tazione della ministra dei Tra- scesa Atlantia nel progetto tede- soggetti pubblici come Poste e ad Autostrade per l’Italia. Nel- re nella nuova Aspi Cassa De-
Chigi, il ministero dei Traspor- sporti De Micheli (col via libe- sco, attraverso la vendita per cir- Cassa Depositi e Prestiti; infi- la bozza di documento per la ri- positi e Prestiti. Ma Cdp, che
ti e delle Infrastrutture, il mini- ra da parte del premier Giusep- ca 5,7 miliardi delle azioni (oggi è ne, sull’ingresso di partner negoziazione delle concessio- ha avuto contatti con i Benet-
stero dello Sviluppo economi- pe Conte) sarebbe stato riav- all’88,06%) esteri come il fondo cinese Silk ni sottoposta informalmente ton – chiede prima di tutto ga-
co e Atlantia. viato il tentativo di trovare so- Road, che già oggi controlla il ad Autostrade ed Atlantia, si ranzie sulla fine del contenzio-
Smentite giunte in replica al- luzioni concordate per chiude- 5% di Aspi. Una scelta che ha ipotizzerebbero garanzie per i so giudiziario, e vuole capire
le proteste dell’opposizione, re la vertenza con Atlantia, e sollevato più di una perplessi- 7.000 dipendenti; il rafforza- come se la caverà Autostrade
primo tra tutti Matteo Salvini. contestualmente per trovare tà. Di qui la decisione di scom- mento del piano di investimen- con l’emergenza virus. —
«Sono completamente prive un nuovo assetto azionario ad mettere su Allianz, il gigante ti (tra cui la Gronda di Geno- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Si pensa a una struttura a Palazzo Chigi sul modello francese: un coordinamento tra governo, aziende e servizi segreti attraverso il Tesoro

Golden power esteso all’alimentare, scudo verso Paesi Ue


IL RETROSCENA nieri, di chi potrebbe più fa- rere questo rischio ma sono re la protezione alla rete digi- viare d’ufficio l’esercizio dei menti dell’intelligence. Nei
cilmente scipparle i gioielli convinti che, passata l’emer- tale. poteri speciali, pure su ope- giorni scorsi è circolata l’indi-
di casa. genza, in cui è vitale assicu- Il rafforzamento dello scu- razioni non notificate, an- screzione che una struttura
Ilario Lombardo La principale novità che ri- rare la sicurezza del sistema do si è reso necessario appe- che avvalendosi degli stru- simile potrebbe nascere in
guarda la norma sul golden industriale, alcuni comparti na i titoli precipitati hanno menti di intelligence econo- Italia sotto la presidenza del

I
l virus sta schiantando power è che sarà estesa alle potranno essere di nuovo li- attivato meccanismi specu- mica. Consiglio, dove già opera il
l’economia italiana: il operazioni intra-Unione eu- berati, prima che la procedu- lativi. Le linee guida sono Il modello che è stato stu- Dis, il Dipartimento informa-
crollo della Borsa di me- ropea, e ad altri settori, co- ra dell’Ue vada a compimen- state preparate al ministero diato è quello già consolida- zioni per la sicurezza da cui
tà marzo aveva già con- me l’alimentare e il sanita- to. A dare l’annuncio ieri ci dello Sviluppo economico to da tempo in Francia. Dove dipendono le agenzie gover-
vinto il governo della neces- rio, che proprio in questa fa- ha pensato il sottosegretario da Stefano Patuanelli e dal native interne ed esterne, Ai-
sità di un’accelerazione sul- se vanno protetti in ogni mo- alla presidenza del Consi- suo vice Stefano Buffagni. si e Aise. Le opposizioni so-
la golden power a tutela de- do. Come spiega una fonte glio Riccardo Fraccaro. La Poi il dossier è passato dal Italia troppo esposta no contente dell’annuncio
gli asset strategici italiani. di governo, lo scudo serve a norma è pronta, sul tavolo Mef e a Palazzo Chigi: «Il agli interessi stranieri, si di Fraccaro. «La normativa
Ma gli ultimi venti giorni di difendersi da chi all’interno del premier Giuseppe Con- nuovo golden power sarà il recepisce quanto da noi pro-
lotta contro Covid-19, men- dell’Ue si aggira attorno alle te, e vista l’urgenza potreb- nostro vaccino contro il vi- studiano linee guida per posto», dice Alfredo Urso, se-
tre decreto dopo decreto il prede italiane. La necessità be arrivare sotto forma di un rus delle scalate ostili – spie- difendersi dalle scalate natore di Fratelli d’Italia e vi-
Paese spegneva il proprio di garantire al meglio il so- Dpcm (Decreto del Presiden- ga Fraccaro – La norma sarà cepresidente del Copasir. Lo
motore produttivo, sono sta- stentamento alimentare per- te del Consiglio), aggancian- estesa ad altri ambiti, come scudo, aggiunge Patuanelli,
ti decisivi, scanditi dagli av- mette al governo di cercare dosi alla revisione che già c’e- l’alimentare, il finanziario, è presente un coordinamen- «si potrà estendere anche al-
vertimenti del Copasir, la un riparo dalla prevedibile ra stata al tempo del gover- l’assicurativo e il sanitario. E to tra governo, aziende e ser- le piccole e medie imprese.
commissione di vigilanza procedura di infrazione eu- no M5S-Lega, con il decreto la protezione statale sarà ap- vizi segreti attraverso il Ser- Così mettiamo in sicurezza
sui servizi segreti. Con le fab- ropea che deve aprirsi per le della cybersicurezza, quan- plicata anche a livello euro- vizio di informazione strate- le filiere produttive e proteg-
briche chiuse e il valore dei ti- limitazioni del libero merca- do anche su pressione degli peo». Altre novità: per salva- gica e di sicurezza economi- giamo dalle azioni speculati-
toli delle aziende che cala- to su alcuni settori fino a og- alleati americani preoccupa- guardare in modo immedia- ca che fa riferimento al mini- ve un patrimonio che non sa-
no, l’Italia indebolita è trop- gi non considerati strategici. ti dalle strategie cinesi sul to le aziende italiane sarà in- stero dell’Economia in rac- rà mai svenduto». —
po esposta agli interessi stra- A Palazzo Chigi sanno di cor- 5G, si procedette ad allarga- trodotta la possibilità di av- cordo con gli altri diparti- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Cruciverba
ORIZZONTALI 21. Funzionario imperiale 36. Bandite dalla patria 48. Le fa piccole il nottambulo 66. Vale a dire
1. Un punto cardinale dell’antica Cina 38. Ha interpretato Barbarella 49. Attrae oggetti metallici 67. Vibrare per il freddo o per la
4. Aiuta ad orientarsi 24. Sentirsi onorato (nome e cognome) 52. Tortuoso percorso burocratico paura
9. Vede sfuocati gli 28. Iniziali di Brecht 40. Offesa, insultata 54. Una tribù di Galli che fu alleata 70. Griglie di linee
oggetti vicini 30. La capitale del Kenya 42. Coleotteri verdi dai riflessi dei Romani 73. C’è chi li fa a occhi aperti
14. È regina in cucina 31. Convegno notturno di streghe metallici 57. Breve relazione amorosa 76. Fruitori di un servizio
16. Bordi di vestaglia 32. È forte in chi è pieno di sé 44. Significare, rivelare 58. Essere formato, comporsi 78. La capitale dello Stato canadese
17. Si ricorda per le raffiche... 34. Il brillante attore Albanese 45. Il compianto Tognazzi in Amici 60. Attraggono molti turisti sul lago di Nuova Scozia
e non è il vento (iniz.) miei (iniz.) Maggiore (5 8) 79. Completo, che non ha subito
20. Quello di Mameli lo mise in 35. Illimitato... alla maniera di 46. Il Besson regista di Il quinto 64. Solcata dal vomere mutilazioni
musica Michele Novaro Leopardi elemento 65. Grosse seccature 80. Tutt’altro che “in”.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

14 15 16 17 18 19 20

B
N N O

E G O
L

U T

O U T
I T E

A R E

N T I
T A

O
E R
I
21 22 23 24 25 26 27

E
I

R A T A
R E S B

E M A R
I T
O N S T
I A T E

T A R E

U T E
I A R S
I

E N T I
N D A

G R O
28 29 30 31 32 33

T
A

A
O
P

T R
L
G

L
E

N T E
C

G N I
34 35 36 37

N
O
R

G
E

E
I
R
T

T
T
E

E
S
S
43 VERTICALE 38 39 40

I N
D

S O
P
R

T R

I R
E

N E

M E
M I

I
E
A

X
O

O
O
L
G
I
41 42 43 44 45
VERTICALI

I N

D A

M A

F A
R R
O L

I T
E

C
B I

C I
E
1. Sposa di Priamo che divenne

N
N
A

D
O

O
R
S

I
I
46 47 48 49 50 51 52 53

O N
D A

E B
V

F O
I R

O L
A L
R E

E
U S

F I
schiava di Ulisse

Cruciverba

M
54 55 56 57 58 59
2. Si esclama per confortare

A
N

N
A

H
B

L
T
E

E
C
N

J A N

R A N
M A

I S O
C E
U O C

D U I

E T I
3. Il Cruise di Hollywood

S T

U C

I
60 61 62 63 64

A
B
4. Vi si raccolgono caschi

A
U

U
B

R
L

G
E

E
C
5. Sproposito, strafalcione 65 66 67 68 69

6. Beppe che rivaleggiò con


70 71 72 73 74 75 76 77
Francesco Moser 63. Il Cocciante della musica (iniz.)
7. Un anagramma di latine 78 79 80 65. Uccello con zampe molto lunghe
8. Girare con la telecamera 67. Il tritolo (abbr.)
9. Pesce simile alla mormora 68. Il vino nei prefissi
10. Replica a richiesta 22. Di discordante è un sinonimo 37. Espellere con forza 53. Vocali di scena 69. Unità di informazione
11. Delfini del Rio delle Amazzoni 23. Nello stesso libro già citato 39. Incolpati 55. Atomi elettrizzati 71. Vocali in voga
12. Il pilota Nuvolari (iniz.) 25. Dispositivo per la carburazione 41. Echeggia nell’arena 56. La prima nota musicale 72. La metà di IV
13. Il re dei venti 26. Città della Turchia 43. La dimora in foto 58. Mina i denti 74. Cuore di boia
15. Rose... selvatiche 27. Crucciato, addolorato 47. Sentire 59. Capoluogo della Vallonia 75. Canta Meravigliosa creatura (iniz.)
18. Gioco di carte in cui si “accusa” 29. Enrico, pittore patafisico 50. Il continente con Gabon e Algeria 61. Il nome di Walesa 77. Persona che fa parte sia di noi
19. Zona, territorio 33. “Infedele”... per gli ottomani 51. La città con la “Maison carrée” 62. Brevettò il telefono che di voi.

Sommiramide Sudoku

4
8

3
6
9
2
7

5
1
Partendo dai numeri presenti nello schema, riempi Ogni riga, colonna e riquadro dello schema

8
2
6
3

9
5

1
la piramide numerica tenendo conto che il numero deve contenere tutti i numeri da 1 a 9, senza ripetizioni.

6
8

9
3

2
5
1
in una casella dalla seconda riga in poi deve

4
8
9
3

6
2
7

5
1
4

3
7
9
2
6

8
5

1
corrispondere alla somma dei numeri nelle due

9
2
8

3
7

6
5
Livello Livello
1
caselle sottostanti.
4

6
9
8
2
7

3
5
1
4

8
9
3
2
6

7
5
1
8 2 6
3 4 3 8

4
2
8
9
3
6
7

1
118
4
8
9

2
3
6

7
5
6 1 2 5 4 9 1

4
9
8

6
3

2
7
5
1

4
3

8
2
6
7

1
2 8 5 1 9 1 5 7
4

2
3

9
7

6
5
1

4
9
6

2
3
8
7
5

2 6 5 1 4 5 2 1 1
4
8

3
2
9

6
5

25
1
Sudoku

4
8

7
9

3
6

2
5
1

4 1 8 6 1 5
4

9
8

2
3

6
7

5
1
4

8
2

9
6
7

3
5

17 9 8 4 2 5 3 8 2
1
Sommiramide

4
10 15 17 12

6 4 6 8 5 4 2 6 7 4
25 32 29

6 9 8
57 61

4 5
118

9 7 1 5 7 1
2 4
2 2
4

5 1 9 2 3 6 2

S CHER
E I A
P

La Pescheria Vecchia Lussino


di Via Giulia, 16
CONSEGNA ANCHE A DOMICILIO
dalle 10 alle 13
Chiamate il 040.55440
Crucifreccia Labirinto a sorpresa J U N I O R
A quale Stato appartiene questa bandiera?
Scoprilo risolvendo il crucifreccia
e riportando in ordine le caselle
evidenziate!

Fine di Noto musi- Fibra tessile


Miltare che Beffarda- Felino dalla Dispositivo scena Infuriati cal anni '60 vegetale
effettua mente pregiata nei fucili
bonifiche insensibile pelliccia di precisione Costate Ma guarda! L'attrice La penisola
di vitello Ryan con Pola
Fastidioso,
poco pratico Abile La cantante
ladruncolo Stewart
Uccisioni

La
principale
città della
6 Piccardia
Concernere,
riguardare Gergo della
“mala”
Fenil- parigina
ammina
Vale “alla Giocattolo
moda” Benefici, Anemone che gira
agevolazioni di mare vortico-
5 Porto
dell'Ucraina samente
L'erba delle Quasi
Ranun- ellittici
colacee
detta anche
napello 4 Città delle
Asturie

Il cantante Venera
Cutugno falsi dei
7 Chiave: 8 3 5
Fatto, acca-
Capotribù Commis-
Vivamente sario dimento Fine della
etiope creato
desiderato da Simenon tournée
Iniziali della
Sarandon
Simbolo Aiutate,
del cobalto curate
Un figlio
di Noè
Scava
i fondali 1
Utile... alla
gola riarsa
Stato con
Mascate
Björn, gran-
Rendere de tennista Tempo mu- Vocali
più vivace sicale lento di peso
l'ambiente La “rete”
del web 2
Sorella Volantini
e sposa di tessuto
3 di Zeus increspato

Cantoniera
con ripiani Breve In bagno e
conferma in salotto
Disarmonica

1 2 3 4 5 6 7

Sudoku Tre domande

A O
A T R A

A L I A
R

T I T E
A N T E

G A L E
I E N S
R G O T
A M I I

V A T I

N T O

G I O
Ogni riga, colonna e riquadro dello schema

L
Tema: Harry Potter

T O H
deve contenere tutti i numeri da 1 a 9, senza ripetizioni.

I
O M
A M

I N
O
A

D A
V E
I S

S
E T
O L

O
Harry Potter e il calice di fuoco è il: Crucifreccia
O

O
D

A
E

E
S
S

S
D
A

A
R

R
E
S
S
T
I

I
Livello Livello

M
N

N
O
D

R
G

E
T
I

I
A Quarto libro della serie M

N
O

A
R

G
I

N
O

A
E

S
T
L
C
B Quinto libro della serie

M
N

S T O
A

E T
C

C
I

A N I
7 3 5 1 5 2 3
O M

A N

C O
A

R
S E
S

T
I

C Sesto libro della serie

Tre domande 1A, 2B, 3A.


campi ONI, D elmo, N do
4 7 5 3 3 4 1
Labirinto a sorpresa

= campioni del mondo


La fenice di Albus Silente si chiama:
6 1 2 7 5 4 9 A Edvige
B Fanny
2 3 7 5 5 7 4 9 C Nagini
Rebus

4 3 1 6 6 7 5 8
Fiorenzo, che vive nella
5 9 4 8 3 4 6 7 foresta proibita, è un:
4

4
8

2
7

6
9

6
3

7
3
5

5
1

5 2 6 8 1 3 9 A Centauro
4

4
8
6

9
9
3

7
2

3
7

2
6
5

5
1
1

4
3
9

8
3
6
8

2
7

9
6

5
5

B Ippogrifo
4

4
9
8

6
3

2
6

8
2

5
5

7 4 3 6 4 8 5
Sudoku

9
9

3
7
8

2
7
6
3

2
6
5

5
1

C Ragno
4
4

8
6

2
3

6
7
9

9
7
5

5
1

1
4

4
8
9

3
6
3

7
2

2
7

6
9

5
5

3 1 4 7 1 9 6
4
4

8
2

6
8

2
9

7
3
5

5
1

4
4

9
9

6
7
8

3
2

3
7
6
2
5

5
1

Ricostruisci il cruciverba mettendo ogni tassello al suo posto.

S V D I S P I N A A M M E E C T I
U D

R A T O
Z
R
A N T E

B I L E

A P E

A N T I

A C E R E A T T A L O T O
O P O
M O

S P
C E

L O R A O S C T A S S B I
I

M
A
N

A
R

S
I

U N O R A S A O X T T A U I
D I A
E O
A R

R
N T

T
E

T E

P E
O

A N A N Z R I L E A T I U L
A

A
V

O
L

T
I

R O M
U B

P R A N O
O R
A T

R A M O O E E R U D O P O P N A
C

R I

O
A

R A Z
N

O
R
E

I A O N G I Z T A P E R A
Cruci a pezzi

S
I A
R

T
E
I

T R L E A O M O N O E R C
A

X
U
L
S

P
A

N
A
U

O
T

T
S

I V A T E U B R A J E I O E
A

I N
L
M E

O E

J E
O S
S
G I

A
Z

E S I R R I R I N P Z
Trasferimento Sudoku
Rispondi alle definizioni negli spazi indicati. Ogni lettera corrisponde a un numero e va riportata nello schema Ogni riga, colonna e riquadro dello schema
sottostante nella casella corrispondente. A schema ultimato potrai leggere una massima. deve contenere tutti i numeri da 1 a 9, senza
52 74 40 61 11 15 20
ripetizioni.
Mitologico padre di Arianna
4 43 27 7 44 67 19 63 35
Livello
La città siciliana con la Valle dei Templi
56 53 6 77 34 62 26
Per lo studente è il contrario di respinto 7 2 6
68 30 41 9 69 23 48 59
Abile comandante, specialmente in guerra 2 4 7 5 8
Un agrume molto dolce
55 29 71 32 42 50 12 76 14
1 6 5 9
13 54 66 31 17 22 51 6 8 9 4
Indossatrici
5 37 60 73 25 39 47 2 1 3 9
Citazione, segnalazione
64 75 10 1 33 38 45
3 2 5 6
Musicò La gazza ladra 4 7 3 1
24 57 46 58 70 65 8 16

Il cantautore Sangiorgi 7 8 3 9 4
3 18 21 36 72 28 49

Possono essere di perle, di libri o altro ancora


1 8 2
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

raggiungeremmo mai la nostra


E M
N
M O
I O

T R
E.
O N
G

E R
L E

O S
27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38

S I

nelle giornate di sole non


4
6
8

7
2
3
9

T O

N O
1

Se camminassimo solo
N
S O
U N G
L L E
N A S

A Z I
4

8
2
7
9
6
3
5

O
A
1

E
39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52
4

9
3
2

A
7
6

N
O
G
1

E
I

N
E
Trasferimento

L
I

I
I
4

2
9
8

7
6
3

N
O

A
R
1

E
S

C A M M
N
D
R A G G

D E S T I

destinazione.
4

8
7
3
9
2
6

A
G
1

T
S

L
I
I
I
53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64

M A I
4

6
3
8

9
2
7

D
A

S O L O
1

E
Z

R N A T E
S
L
L
I
Sudoku

M
4

3
9
8

2
7
6

N
D

U
R

R
1

L
M
4
8
2
3
9

6
7
5

O
A
G
1

E
65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77

T
I

I
.

O N
M O
S E
M

M
M
M
4

9
8

6
7
3
2

A
A

G
R
1

C
S

A
Cruciverba Aforisma
ORIZZONTALI VERTICALI
1 2 3 4 5 6 7 8 9 Se vedi un banchiere svizzero
1. Salume affumicato tipico tirolese - 1. Tessuto di cotone, usato spesso come
5. Mammifero dalla pelliccia pregiata - fodera - 2. Incontaminato - 3. Le epoche che si getta dalla finestra
10 11 12
10. La brezza del vate - 11. Pietra per del geologo - 4. Scrisse l’autobiogra- seguilo, perché c’è certamente da
13 14 15 affilare lame - 12. Un breve esempio fia Histoire de ma vie - 5. La rivale di guadagnare qualcosa.
- 13. Lo sgabello... per i pappagalli - 15. Santuzza - 6. L’orecchio nei prefissi - 7.
16 17 18 Le comodità del benessere - 16. Un sa- Il neon per il chimico - 8. Competizioni Voltaire
tellite di Giove - 17. Garanzia caduta veliche - 9. È proprio un somaro! - 11.
19 20
in disuso - 18. Il sultanato con Mascate Fu un celebre paesaggista francese
21 22
- 19. Il Pompeo avversario di Cesare - - 14. Ministro del culto cattolico - 15.
20. La Musa della poesia amorosa - 21. Non dolcificate - 18. Si porta al polso -
23 24 25 Se va di galoppo viene squalificato - 19. La lingua di Omero - 20. Composti
23. Si dice dell’aria quand’è opprimen- chimici molto volatili - 21. La suonava
N
A

A
O

L
T
S
I

26 27 28 te e afosa - 24. Tessuti... dipinti - 26. Louis Armstrong - 22. Particella infini-
O M A

I S B
L O N T R

M I G E R
E R A T
A G
E

A T O R E

H O T E

Quasi afona - 27. È muto nella Madama tesimale di materia - 23. Piazzola del
T E L E
O R O
O T E

29 30 31 Butterfly - 28. Antica città sull’Eufrate campo da golf in prossimità della buca
L O
A

- 29. Sottogenere del punk-rock - 30. - 25. Una selezione in vista dei Giochi
Cruciverba

A I L O N
R E S P O

G N E O
A R R

A R
T R O T T

E G E
C

32 33 34
Bellicosi - 32. La scrittrice di Cime tem- Olimpici - 27. Radice aromatica da cui si
P E C K

R E V E
U R A

O C A

pestose (iniz.) - 33. Il mare di Salonicco ricava una salsa - 28. La città di Roma -
M O

35 36
B
O

- 34. Una casa nella steppa - 35. Una fi- 30. Oscilla nella bussola - 31. La destra
N

N
A

R
T

E
E
S

bra artificiale… adattata - 36. Albergo. di chi va a Nord - 33. Precede… Alamein.

Stelle Aforisma
Inserisci in ogni schema Il burocrate ama il suo lavoro, gli piace, ne è
otto stelle rispettando le davvero affascinato. Potrebbe stare seduto
seguenti regole:
• ogni stella non deve
per ore a contemplarlo.
toccare nessun’altra Jerome K. Jerome
stella, nemmeno in
diagonale;
• in ogni riga, in ogni
colonna e in ogni
area colorata deve
trovar posto una e
una sola stella.
Stelle
Crucifreccia Crucipuzzle - Presentatori TV J U N I O R
Riconosci questo vip attraverso il filtro fotografico? Scopri chi è risolvendo il crucifreccia! Trova e cancella nello schema tutte le parole sotto elencate, tenendo conto che possono
Si pianta... Introvabili Marco Sigla di
essere disposte orizzontalmente, verticalmente o diagonalmente e che possono essere
coi burattini Vedi foto Spavente-
cantante Negazione Udine lette in tutte le direzioni possibili. Tre parole si ricavano dalle immagini. A fine gioco
Successo (nome) vole, racca- Piccola bifronte Iniziali di
di Vecchioni pricciante treccia Campanile resteranno inutilizzate alcune lettere: leggendole in ordine otterrete a chiave.

Chiave (8): Una conduttrice


Schivo, Inizio BARALE
introverso d'estate
BONACCORTI B H P M U C I A C C I A O
Materia BONOLIS
Astio,
rancore prima per
cioccolatieri
O A A I P A P T B U L T I
CADEO
In mezzo
Musicò
celebri
alle tasche CAPUA N M R L N D A O T A T O S
notturni Conclude
la preghiera CELENTANO
Tessuto
lavorato Si posò Quello di
CHIABOTTO A A O A I E N F N O N R I
Cantava coi a finissima sulla Luna Un territorio Gige
Primitives spina (sigla) del Caucaso rendeva
invisibili COLOMBARI
di pesce
Copricapo Il de’ degli
C M D Z L O A F B A C T B
di alti prelati Scozzesi DANDINI
Piccolo Sta-
to africano
Esame
per attori D’URSO C M I L L E R A T N A S C
Bambino La sconta
molto piccolo
Dipinse
La zattera Antico il reo GRECO
Città della della
Medusa
nome di
Tokyo Si citano
LANFRANCHI O U I I O A I N I D N A D
Vallonia con le altre
Fatto
LIORNI
Nella noce
e nel cocco
d'avorio
Caravella
R C S C N H E I I V P M U
di Colombo MAGALLI
Vedi foto
(cognome) La testata Il Mercurio
MAMMUCARI T A E C C L L N O U I K R
Scivoloso del missile dei Greci
Monarca,
sovrano MASTROTA
MUCIACCIA I R H E E I L L A G A M S
PANARIELLO
Il nome di
G I R C O L O M B A R I O
Persona vile La vita Abbrevia- Stravinskij PAPI
e crudele nei prefissi zione per
istituto Sei senza
la prima
PARODI
La maggiore
Relativi alla Uno degli società
Centro
SANTARELLI
Emirati petrolifera
vecchiaia della Stiria
Arabi Uniti italiana
(sigla)
TOFFANIN
Piccoli VOLO
impianti
di risalita

Secco
Coda di rifiuto Quella
Sigla di amatoria
pettirosso Dolce con le Cagliari è di Ovidio
candeline

Sudoku

4
Riempi tutte le caselle in modo tale che ogni riga, ogni colonna, ogni settore 3x3

8
6

7
9

2
5
1
D
U
O

O
R
S

S
I

4
2

9
6

3
8
5
1
M

M
A

e ogni settore colorato contenga tutti i numeri da 1 a 9, senza alcuna ripetizione. K


O
R
T

T
S

4
9
8
3

7
6
5

1
N

A
N

A
P

R
L
T

C
I

4
9
6
2

8
3

7
A

A
N

5
U

D
V
U
O

G
C

1
N

A
B

B
O
T

T
C

I
I

4
8

2
9

3
7

6
5

1
M
A

A
N

N
O
T

L
F
F
Crucipuzzle

4
3

8
7

2
9
5
Livello Livello Finestra: Livello

1
A
N
A

O
P

L
L
E
I

4
2
6

3
5
A

A
H
D

1
L

L
E

E
C

Hunziker
N

N
U

O
P

L
L

E
C
I

4
8

3
2

6
9
5
1
M

A
Z
L

E
C
C

C
I

6 5 8 1 4 2 7 4 7 9 3
4

3
7

8
6

5
1
A

H
D
O
P

R
E
S
I
I
M

M
M
A
H

A
U

R
C

I
N
A
B
O

O
R
T

4
C
C

3
7

8
6

9
I

2
5
1
1 2 7 3 4 8 2 9
4
2
6

7
9
3

8
5

1
4
8
9

2
3

7
6
5
1
5 4 1 8 9 4 6 5 1 2 7
4

8
7

6
3
5
1
R S A A O R T
T O O

4
6

9
8
2

7
3
5

1
I E V O C I I S
L N I S E
4
6 1 4 5 9 4 3 8
8

2
6

9
5
8 9 1 5
1

M I N E B A I
U D N

4
9

3
7

2
6
5
1

O R G I I N A E N I
4
2
6
7
3

9
8
5
1

2 7 1 3 8 8 3
L E O V L E C I O
C R U S D
4

8
3

2
7
5

L O I N O N D
I R R

4 3 7 2 6 4 7 5 1 5 2 9
E O N R B U E
R M U N A
4
6
8
9

2
3
7

1
N A E P I E E E B B
4

9
8

7
3

6
2

5
1

A C M R O A L E
G L M A
4

8
9

3
2
6

7
5

9 6 7
1

4 5 8 9 6 4 8 9
Crucifreccia

A I A E N C E C G
4
2
3

7
8
9

5
1

S C N P I C H O
4

9
8
3
6
2
7
5

9 2 3 3 5 9 1 7
Sudoku

E I N E D A C R
4

8
9
2
6
3

5
1

C S O R O R I T
4

8
3

6
7
9
2

5
1

3 8 9 4 9 8 2 5 9 7 2
D A A N R C S A M A
4
2
3
8

7
6
9

U M I B
4
8

9
2
3
6
7

5
1
Cruciverba Sudoku
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ORIZZONTALI Ogni riga, colonna e riquadro
1. Il giorno della “festa del lavoro” - 12. Il cantautore nella dello schema deve contenere
12 13 foto (6 4) - 13. Sud Ovest - 14. Lo è un’apparecchiatura non tutti i numeri da 1 a 9,
digitale - 15. Quel “di Lana” è nel Cadore - 16. Enrico, l’eroe su
senza ripetizioni.
14 15 una gamba sola - 17. Il genio vinciano - 19. Un rimbalzo dei
cestisti - 21. Sogno… americano - 22. Croce Rossa Italiana - 24.
16 17 18 La R di IRPEF - 26. Preposizione articolata - 27. Chiudono il
pranzo - 28. Il di Cambio architetto toscano - 30. Trasporta Livello
19 20 21 passeggeri - 33. Lo scienziato Einstein (iniz.) - 34. Vocali di cit-
tà - 35. Lo stato con Chicago - 38. I barbari di Attila - 40. Serve
22 23 24 25 per calcolare l’area di una piramide - 42. La Morelli in Senso
9 3 6 8
- 43. Congiunzione disgiuntiva eufonica - 44. Io in certi casi
26 27 28 29 - 46. Segnano l’inizio della Quaresima - 48. Studio del sonno.
8 5 4 1
30 31 32 33 34 VERTICALI
3 7
1. Anagramma di praticità - 2. L’acqua di Colonia… - 3. Inappro-
35 36 37 38 39 priati - 4. Incantesimo - 5. Prefisso per orecchio - 6. Non l’ha
8 9 6
lo scapolo - 7. Impresa commerciale - 8. È simile alla lucertola
40 41 - 9. Precipita a chicchi - 10. Uno di noi - 11. Uccello che tuba
3 9 1 5
- 13. Tutt’altro che flaccida - 15. Antisettico rossastro - 18. Un
42 43 braccio o una gamba - 20. In favore di - 23. Unità monetaria
5 8 3
dell’Iran - 25. Energico e risoluto - 27. Fratelli dei genitori -
44 45 46 47 29. Accanito sostenitore - 31. Extra large - 32. Il corn che scop-
1 2
pia - 36. Watts, l’attrice protagonista in Shut In - 37. La Banca
48 Vaticana (sigla) - 38. Il genere cui apparteniamo - 39. Uno Stato
7 1 5 6
asiatico - 41. Distribuisce energia elettrica (sigla) - 43. Un punto
a scopa - 45. Nel pepe - 47. Il comico Greggio (iniz.).
4 6 2 7
PuntiniJ U N I O R

Da 1 a 4
11
12
38 37
10
5
Hidato
6

47
46
7

50
51
2
1

9 8 49
42 44 48
40 43 45
6 54 52
10 7 53
Inserisci nella

5 4 3
9
23 22 13 3

10
7
13 39 40

6
14 griglia i numeri

38 37

8
4
40

2
3
18 43 41

39
44

41
12
13

18
11
15 42

Puntini

45

36
39

35 1
15 42
11
12

Hidato
19
22
16 17

34
13
26 6 54 1

27 20 17

36 37 38
22 15 14

33 30 31
26 21 16

29 32 19
mancanti in modo

23

33
16 17

20
14

32
21

30
29
25

31
24

27 26
18 43 41

28
20 che da 1 si arrivi a

A
D
B
O

O
L
C

I
44

24

34
23
27 17 11 53

28
25

35

U N N
R E A

I A
A R D
C O

O
N E R
O L F
S

O G I
19

M A
I O

T O
21 22 45 54 collegandosi al

A
O
5

3
9
8
2

7
5

N
A

D
R

L
G

E
I
23 numero successivo 32 18 9 49

Cruciverba
4

7
8

2
6
9

3
5
24

A
R E D D
L E O

I P N O
A R
O M A G

A P O T
T O Z E
O G I C

I N O I S

C
R I
25 36
3

4
8
2
3
7
9
6

P I N
1
29 34
in orizzontale,

2
8
9

6
3
7

5
1

M E
Sudoku
2 9

3
8

7
9
6
2

Z O

O
1
27 26 33
35 1 34 33 31 41 42 46

M
4

9
8
2

7
3

6
5

A
L
1

I
30 8 verticale o

3
6
7

9
2

N
A
5

A X
L L
T
T
1

R I
28

N
2
8

6
7
9

O
R
E

I
1
31 32 diagonale. 43 45 47

A
4
8
9
3
6
2
7

P
5

T
C
I

I
1
Kriss Kross Tre domande
In base al numero di lettere e agli incroci, inserite nella griglia tutte le parole riferite alla

O S S O
D
R A Z Z A

A
B
C O C K E R

R
L
Tema: Venti

I
natura elencate.

B U L L D O G
C C
U
C

L
I
Tema: località estive

Tre domande
A

I
La tramontana è un vento che soffia da: Kriss Kross

A
M E T
I

O C H I

1B, 2B, 3A.


T O

A C Q U A
T R A C C
A Est
4 LETTERE 7 LETTERE B Nord
M

C
U D I

ARGO BULLDOG C Ovest I

D
U
A
G

I
OSSO CIOTOLA
GUARDIA La parte centrale del ciclone è chiamata:
5 LETTERE TRACCIA A Cuore
B Occhio
Aforisma
ACQUA
8 LETTERE C Ombelico
AMICO Un albero piange se lo
RAZZA CUCCIOLO
La scala che misura l’intensità tagliano, un cane guaisce se lo
UDITO LABRADOR dei venti prende il nome da: percuotono, un uomo cresce
METICCIO A Beaufort
6 LETTERE se lo offendono.
B Mohs
COCKER C Scoville José Saramago
GIOCHI
Crucifreccia Sudoku
A gioco risolto, prendendo in ordine le caselle evidenziate, otterrete il nome di un animale. Ogni riga, colonna Livello
e riquadro dello
Mezzoforte Subdoli
Fibra ordigni schema deve
Scrive
i dialoghi
del film
Un noto
"caso" di
Hitchcock
Incolleriti Assai degni (abbr.)
di elogio Anagramma
Abito nero
da
cerimonia
Molto
coraggioso tessile
vegetale Gas nobile contenere tutti
9 6 7
di timo radioattivo

Sordida, Il nome
i numeri da 1 a 9, 1 5 2
taccagna della
Zanicchi
senza ripetizioni.
La sede
2 9 5 6
Un ortaggio della UEFA
color
arancione Sala
per lezioni
L'attrice
Charisse 1 6 5
Strappato
dal terreno
Scrisse
Baudolino 5 4 6 9
nella grafia
più aulica 3 Erba
marina 5 1 4 3
Venute al I confini
mondo L’Hampton Recipiente... dello Yemen
Sono quattro
nel tandem
vibrafonista elettorale
6 Guida per
visitatori
4 1 3 8
Video a cri-
stalli liquidi In un
secondo
1 9 2
Emarginare, momento

Mezzo giro
segregare
2 9 5
Anacoreta Altro nome Il nomignolo
Giovane degli Apuli di Guevara
pecora 4
Il padre di
Giacobbe

Un giorno fa Si scioglie
Dopo rumine
e reticolo
Si esclama
Stretching
con le dita richiamando
Un po' di Il fiume Il nome di Nove immagini di cani, i cui nomi sono indicati di seguito in ordine alfabetico,
vacanza di Rostov Stravinskij 8 sono state stirate: li sapresti riconoscere?
Abbattere
Vi nacque un edificio Un'esposi-
Turgenev zione...
Prosperità...
esplosiva 2 vivente

Gioco con Quello della


le cartelle siringa Non
è cavo Trasferibile
Riveste
l'embrione 7 Un po' avido

È nota per
l'amaretto

Un Ziegler
1
del calcio È vicina a
Romanzo di Trento
Maupassant
A B C D E F G H I
1 2 3 4 5 6 7 8 ALANO – BARBONCINO – BASSOTTO – BULLDOG – COCKER –
DALMATA – LABRADOR – PASTORE TEDESCO – SAN BERNARDO

Crittografato

N
A

A
D

N N

O N
A

R U
I O

T O
L

G
E

E
I

O S

E S

E C
S I
N
A
O

O
R
L

T
E
C

I
S C A

A M A
R
V E G

R
P E

A L
T
R U C

U R I S
O L I

E L I

P A S
C R I
A ogni 1 2 3 4 3 5 6 7 8 9 10 1 1 1 2 3 2 4 5 6 2
Crittografato

N
A
N O

O
R

T
E
S I

M
A

A
O

M O

R
E
I
numero

M
N

V E G E T A

A N E T T A

D I A
O

O M M A S O
P

R
G

T
E

P R A L
P A I L L